Fiorentina - Juventus 2-0

La Fiorentina di Italiano è la rivelazione della stagione. Chiude il campionato con un 2-0 alla Juventus di Vlahovic e si prende il posto in Conference League. Juventus in fase di smobilitazione, mandano via Dybala per tornare ancora una volta da Pogba: Agnelli, Arrivabane e Allegri saranno giudicati dai risultati, ma intanto per quest’anno la Juve è irrimediabilmente  bocciata. La Lazio di Sarri quinta davanti alla Roma di Mourinho, l’Atalanta è la delusione: fuori dall’Europa. – ⚽ – La Roma vince a Torino e si assicura un posto in Europa League per il prossimo anno. Grande protagonista Tammy Abraham, che con i suoi 17 gol in campionato sconfigge così tutti i nostri pregiudizi sui centravanti inglesi. La qualificazione consente alla squadra di Mourinho di giocare con meno ansia la finale di Conference League contro il Feyenoord mercoledì a Tirana. Certo il testa a testa con la Lazio per il quinto/sesto posto non è il massimo e forse non è questo che ci aspettava da un allenatore come Mourinho. Il campionato ci ha detto però che anche altre squadre come Juventus e Napoli hanno sofferto rispetto alle attese. In ogni caso, questo va detto, Milano si divide per lo scudetto, Roma per la Coppa all’ombra della Champions League

SERIE A 2021-2022

ULTIMA GIORNATA, N.38

Venerdì 20 maggio 2022

Torino – Roma 0-3

(33′ Abraham R, 42′ Abraham rig. R, 78′ Pellegrini rig. R)

Sabato 21 maggio 2022

Genoa – Bologna 0-1

(66′ Barrow B)

Atalanta – Empoli 0-1

(79′ Stulac E)

Fiorentina – Juventus 2-0

(45’+1′ Duncan F, 90’+2′ Gonzalez rig. F)

Lazio – Verona 3-3

(6′ Simeone V, 14′ Lasagna V, 16′ Cabral  L, 29′ Felipe Anderson L, 62′ Pedro L, 76′ Hongta V)

Domenica 22 maggio 2022

Spezia – Napoli 0-3

(4′ Politano N, 25′ Zielinski N, 36′ Demme N)

Inter – Sampdoria 3-0

(49′ Perisic I, 55′ Correa I, 57′ Correa I)

Sassuolo – Milan 0-3

(17′ Giroud M, 32′ Giroud M, 36′ Kessie M)

Salernitana – Udinese 0-4

(6′ Deulofeu U,  34′ Nestorovski U, 42′ Udogie S, 57′ Pereyra U)

Venezia – Cagliari 0-0

***

CLASSIFICA FINALE

Milan 86 (38), Inter 84 (38), Napoli 79 (38), Juventus 70 (38), Lazio 64 (38), Roma 63 (38), Fiorentina 62 (38), Atalanta 59 (38), Verona 53 (38), Torino 50 (38), Sassuolo 50 (38), Udinese 47 (38), Bologna 46 (38), Empoli 41 (38), Sampdoria 36 (38), Spezia 36 (38), Salernitana 31 (38), Cagliari 30 (38), Genoa 28 (38), Venezia 27 (38)

LA FIORENTINA IN CONFERENCE, LA JUVENTUS SMOBILITA

Alla fine ogni pezzo va al suo posto, come quando completi un puzzle e tutto diventa più semplice. E’ tutto abbastanza scontato, il posto rimasto in Conference League se lo prende la Fiorentina al termine di una stagione entusiasmante, con ben 22 punti in più rispetto all’anno scorso e una festa finale con la vittoria sulla Juventus, l’unica dopo le altre tre sconfitte stagionali con i bianconeri.

   Vlahovic accolto con una salva di fischi all’ingresso in campo e Italiano, Duncan, Torreira, Gonzalez & C. a prendersi la notte. E’ una bella novità la Fiorentina, sicuramente la rivelazione del campionato: e se nel finale di stagione non avesse avuto quei black out totali, il risultato sarebbe stato anche migliore. La sensazione che lascia la Fiorentina, in una stagione cominciata rocambolescamente (Italiano al posto di Gattuso che non ha mai iniziato la stagione in viola) e passata attraverso la cessione di Vlahovic alla Juventus, è quella di una storia all’inizio, in evoluzione. Chissà dove può arrivare…

POGBA DOPO DYBALA, E’ LA SCELTA GIUSTA?

   Alla Juventus c’è aria di smobilitazione – il 2-0 incassato dalla Fiorentina è l’ottava sconfitta in campionato – , l’ultima partita per Chiellini e Dybala, i progetti per rifare a fondo la squadra (trattative per Pogba, Di Maria, Perisic etc…) e cercare di tornare a vincere subito dopo una stagione da “zero tituli” e un evidente regresso anche rispetto all’anno di Pirlo. Se poi certe operazioni abbiano senso o meno dopo aver dato il benservito a Dybala, è discorso ormai ozioso e inutile. Agnelli, Arrivabene, Nedved, e Allegri hanno deciso di fare così e saranno giudicati, come sempre, dai risultati. Intanto quest’anno sono stati senz’altro bocciati senza scuse.

LA LAZIO DI SARRI DAVANTI ALLA ROMA DI MOURINHO

  Il punto preso dalla Lazio contro il Verona le permette di chiudere al sesto posto davanti alla Roma. Il lavoro di Sarri alla fine ha dato i suoi frutti, anche se a prezzo di una fatica notevole prima di trovare stabilità nei risultati. La Lazio chiude col secondo miglior attacco dopo l’Inter, Ciro Immobile che vince la classifica cannonieri per la quarta volta, e una difesa da zona retrocessione. Sarri mostra cenni di preoccupazione sul futuro della Lazio, molti giocatori in scadenza di contratto, altri in partenza a cominciare da Milinkovic.

  La delusione è l’Atalanta la cui caduta è stata verticale e che resta fuori dall’ Europa. Non appena si è saputo che la società era stata venduta a un business man italo americano, si sono persi evidentemente i riferimenti e Gasperini non ha ripetuto i miracoli degli anni precedenti.

 

 

Torino-Roma 0-3, doppietta di Abraham

IL MERCOLEDì DA LEONI DELLA ROMA

La stagione della Roma resta legata alla finale di Conference League, ma intanto si è tolta un peso dal cuore garantendosi la qualificazione all’Europa League per il prossimo anno. Avesse perso a Torino, avrebbe caricato ulteriore ansia sull’unica finale raggiunta da un club italiano. Traguardo non prestigiosissimo, ma oggi l’intero calcio italiano non può permettersi di disdegnare assolutamente niente. Per cui ora ben venga questo mercoledì da leoni giallorosso.

  L’Europa League per una squadra affidata a uno dei più importanti e vincenti allenatori al mondo non è il massimo, ma queste sono le idee e i progetti iniziali, lo sviluppo della stagione ci ha poi detto altro e gli allenatori hanno smesso da tempo di essere gli stregoni e gli alchimisti che trasformano in oro tutto quello che toccano.

  Se problemi hanno avuto la Juve di Allegri o il Napoli di Spalletti, non si capisce perché non possa averli la Roma. Certo poi arrivare dietro la Lazio di Sarri – chiamato da Lotito in biancoceleste come risposta al colpo Mourinho – o ben che va alla stessa quota fa insorgere qualche problema di carattere capitale. Ma queste sono piccole beghe locali, che casomai ci fanno riflettere sulla geopolitica italiana del pallone: Milano lotta testa a testa per lo scudetto, Roma  per i due posti di Europa League al piano di sotto della Champions League.

TAMMY ABRAHAM E IL PREGIUDIZIO SUI CENTRAVANTI INGLESI

  La Roma vince a Torino con una doppietta di Tammy Abraham che con i suoi 17 gol è stato l’uomo simbolo della squadra di Mourinho in questa stagione. Solitamente ci sono sempre un sacco di pregiudizi sugli attaccanti inglesi che si trasferiscono in Italia. Ma Abraham da Mourinho è stato fortemente voluto e la sua è stata sicuramente una scommessa vinta. Anche se di scommesse, alla Roma dello Special One,  resta da vincere ancora la più importante.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
207 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Michel

In un campionato cosi mediocre giustamente la “rivelazione” della stagione finisce SETTIMA. Tutto torna.

Leo 62

A proposito ma poi la tribunetta per la Stella l’hanno costruita?… nel caso la usiamo noi il prossimo anno…

variante del dragone

una tribunetta di cartone per una stella di cartone?
fareste un pessimo affare;
prima di passare a tenente aspetta che diventiamo capitani;

2010 nessuno

Complimenti al Milan per la vittoria, oggi se lo sono proprio mangiato al Sassuolo; per il prossimo anno, sai come si dice Leo, domani è un altro giorno,non cominciate ad allargarvi adesso 😄

Leo 62

Ciao Stefano, Grazie e ottima annata anche da parte vostra alla fine…

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
ROS

…solito teatrino…solite provocazioni …solite “trappole”. Gravina ora chiede il pugno duro…niente trasferte all’orizzonte per noi partenopei?…..😁
Pagliacci!!
ADL via da Napoli!

Leo 62

E dopo Lazio, Fiorentina, Verona ed Atalanta non ci ferma nemmeno il Sassuolo.. ed a quanto pare qualcuno ci aveva pure creduto…. Spiaze….
Un particolare pensiero per Hakan Chalanhoglu, secondo l’anno scorso con il Milan e secondo quest’anno con l’Inter, per un milione in più… ci sono destini che non cambiano mai.

variante del dragone

penso che il milioncino basterà a consolarlo;

Il dubbio

Complimenti al Milan, se lo è meritato pur non essendo la squadra più forte, segno che il lavoro collettivo paga.

variante del dragone

il campionato serve a stabilire chi è la squadra più forte, mi sembra;
peccato che il Milan non abbia pareggiato, sarebbe stato più gaudioso;
sento in giro che i malmatisti piangono per la partita contro il Bologna, per intrighi dei poteri forti non rinviata all’autunno, posso ricordare che i tre punti di Torino sono stati un furto con destrezza effettuato alla luce del sole?

luottardi

Il tripletino è servito…. in barella.

Che ingrati questi nerazzurri
e dire che dal Torino-Inter del famoso Var che si perdeva le immagini del rigore su Belotti, le avevano apparecchiato un primo posto e uno scudetto praticamente già cucito e cucinato.

Buttar via così tanto lavoro e sudore versato in sala Var è un vero peccato…

Modifica il 4 mesi fa da luottardi
OCKHAM

Il mio pensiero va ad Allegri e alla sua dittatura. Tanto per non intristire.

Laura

Complimenti alle giocatrici della Juventus che portano a casa anche la Coppa Italia! Bravissime ❤

L'ESORCISTA

“Steward sotto la curva costretto a subire gli insulti razzisti degli ultrà della Lazio durante partita con il Verona.”
Niente da fare quando si è marci dentro, c’è poco da fare, la peggior tifoseria di sempre è una certezza assoluta.
Le stagioni cambiano ma loro mai, delinquenti nel sangue.

Sydneysider

Pero’ cerchiamo di essere positivi. Si tratta dell’unico episodio di rassismo avvenuto in qualunque stadio di Italia durante il week end. Non male.

L’italiano si conferma un gran popolo, ecumenico, aperto a parte i lazzziali, ovviamente.

Pero’, pero’ mi viene un dubbio: possibile che sia l’unico episodio?

Perche’ dei due l’una:

– Si e vale quanto sopra.

– No, ce ne sono stati a quintalate di episodi di razzismo in ogni curva di ogni stadio d’Italia e pero’ a Repubblica hanno dato risalto all’episodio dei laziali cosi’ gli esorcicci d’italia si sentono rincuorati nelle loro convinzioni.

Giornalisti romettisti?

L'ESORCISTA

A me non risulta che ci siano narcotrafficanti di un certo peso nelle altre curve, a me non risulta che i giocatori della altre squadre finiscano in galera ogni tanto, che faccio continuo o mi fermo qui?

Sydneysider

Esorci’, l’avevo letto e te volevo avverti’ che sia mai te lo fossi perduto. Poi so’ dovuto anna’ a lavora’ ma so’ tanto contento che l’hai letto pure tu.

Bombaatomica

Anche quando caca un uccello si parla di LAZIO…….

Nicola Romano

Bomba ma ancora gli rispondi a quello li, che noo sai , piove ? Tifosi daa Lazio ladri .

OCKHAM

Un traguardo meritatissimo; complimenti vivissimi alla Società, ai giocatori, e soprattutto a Pioli, un tecnico preparato, modesto e affabile, con tuttto il suo staff. Oltre a una preparazione atletica eccellente, hanno saputo motivare tutta la rosa e dare alla squadra un gioco veloce, essenziale, fluido, armonioso e riconoscibile per tutta la stagione. Con un centravanti di valore e un difensore centrale il Milan sarà un grado di competere per il primo posto anche nel prossimo campionato.

Campioni d'Italia 2020-21

Settanta occasioni-gol in 40 minuti record di sempre in tutte le categorie.🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Leo 62

Non prenderla così su… prenditela direttamente dove sai…

Campioni d'Italia 2020-21

Altra palla regalata a Leao, altra scampagnata, altro gol… mai vista una farsa simile.🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

luottardi

Che ingrati questi nerazzurri
e dire che dal Torino-Inter del famoso Var che si perdeva le immagini del rigore su Belotti, le avevano apparecchiato un primo posto e uno scudetto praticamente già cucito e cucinato.

Buttar via così tanto lavoro e
sudore versato in sala Var è un vero peccato

Leo 62

Non dirmi che ci avevi pure creduto…

Bombaatomica

Mi sembra di udire che il Milan già scula 0-2 a Sassuolo 👎👎

Speriamo nella rimonta nel secondo tempo 😂😂😂

Campioni d'Italia 2020-21

Siamo rrivato al punto che Ferrari attraversa orizzontalmente tutta l’area per cercare Leao, ingaggiare un dribbling, perdere la palla e subire lo 0-2… Se non arriva la Guarda di Finanza adesso, non arriva mai più.🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Modifica il 4 mesi fa da Campioni d'Italia 2020-21
Campioni d'Italia 2020-21

Ma sul serio, ma ci sono tre occasioni-gol ogni 30 secondi… ma non si poteva evitare questa farsa e assegnare lo scudetto domenica scorsa? 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Campioni d'Italia 2020-21

Strepitosa azione-gol del Sassuolo: dopo le 15 occasioni-gol concesse al Milan nei primi 11 minuti, ecco la reazione. Un difensore con dietro solo il portiere va a cercare l’uno-contro-uno con il lentissimo Leao, per de palla e finalmente arriva il gol…😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂

Modifica il 4 mesi fa da Campioni d'Italia 2020-21
Campioni d'Italia 2020-21

Partita vera a Sassuolo, dopo 11 minuti solo 15 occasioni-gol per il Milan…😂

Mordechai

Prima ancora che si sappia come finirà il duello tutto milanese, tanto ho già “profusamente” scritto a chi va il mio tifo, voglio mandare a tutti voi (pure agli interisti, va … :-)) un cordialissimo saluto per l’estate ormai alle porte.
Io, almeno per il momento, chiudo qui con il blog, se ne riparlerà, per quanto mi riguarda, solo all’inizio del prossimo campionato.
Nelle prossime settimane, avrò … ben altre beghe da risolvere, altro che le paturnie di Dybala et similia.
E’ stato un gran piacere confrontarmi e percularmi allegramente con voi, davvero.
Ci risentiamo … a settembre.
A Fabrizio ed a tutti voi, nessuno escluso, un forte abbraccio.
Mordechai/Ugo

Sydneysider

anche tu ti ritiri in una delle sei case, 4 ville, 12 hotel, 3 campi da golf da te posseduti? 🤡🤡
Buon riposo

Nicola Romano

Ciao a risentirci presto.

R.T.

Spero di leggere un tuo commento in Agosto… dopo il sorteggio Champions con i nerazzurri in terza fascia hihihi….
A parte questo : Daje!!!!!

Bombaatomica

A Mordeca’, ma proprio adesso ci lasci? Sul più bello? Appena iniziano le risate sui bidoni acquistati nel calcio mercato ma fatti passare per top player? E ti manchi i pronostici degli intenditori di calcio? 😂😂😂

2010 nessuno

👋👋

malandragem

A presto…ben depaturniato!

Leo 62

Ciao Ugo e a presto da un Campione d’Italia…

Bluechip

In bocca al lupo! 💪🏻

Laura

Ciao Ugo, in bocca al lupo per le ” beghe” ( che si risolvano presto e bene). Io, un po’ stordita dalla quarta dose di vaccino di stamani, mi sto godendo i primi tifosi del Milan che scendono in strada mentre il condomino maleducato interista tace….🤣buona estate!

variante del dragone

triumph!
le ragazze sbattono in faccia ai maschietti il tripletino;
partita per un tempo e mezzo dominato dalla Roma con un pressing a tutto campo asfissiante che ha neutralizzato Girelli, Bonansea e Cernoia ed ha avuto il solo torto di concretizzare la miseria di un gol per un rigore abbastanza casuale;
ha deciso la gara la panchina lunga juventina;
la subentrante Bonfantini viene atterrata in area in modo talmente netto da causare l’espulsione del difensore, il rigore viene realizzato da Girelli;
nel proseguo un tiro di Sara Gama (o capitana, mia capitana!) deviato decide la partita che poteva andare ai supplementari se la Roma al 94mo non avesse fallito un gol fatto;
una partita che ci riconcilia col calcio, dalle zero proteste per il primo rigore al mezzo minuto per il secondo (per l’espulsione, non per il rigore), allle juventine che abbracciano e consolano le romaniste alla fine, a quest’ultime che rimangono in campo e applaudono le avversarie durante la premiazione;
qualche piccolo rinforzo della Roma e l’anno prossimo sarà una bella lotta per lo scudetto;

monica

altro che levarsi la medaglia del secondo posto appena scendi dal podio!

monica

io naturalmente non tifo per nessuna delle due,ma confermo-in generale-tutto quello che dici!

Bombaatomica

Nel frattempo, in una delle partite più inutili della storia del
Calcio 😂 il Napoli scula 0-3 a Spezia 😄👍

Credo davvero che se i partenopei non fossero stati coglioni, lo scudo lo avrebbero incassato loro.
Ho iniziato a crederci da dopo la sculata al 95esimo in casa LAZIO.
Non puoi vincere in quel modo così culoso e poi NON vincere lo scudetto.
Deficienti!!!!! 😄

ROS

…solito commento da…fetecchia

Sydneysider

vogliamo bene al Napoli

Totonno58

Per vincere qualcosa, nei prossimi anni la Lega dovrà far finta di farci giocare senza punti in palio, in modo da non dover mai scendere in campo col rischio di lottare per lo scudetto
(e di farcela addosso come al solito..).alla fine dell’ultima giornata si svela la cosa e ci ritroviamo campioni d’Italia!

commentanonimo

I commenti dei miei cotifosi juventini del “mancava Chiesa” faccio fatica a capirli. Non mi pare che Chiesa sia stato così determinante, finora, dal farci prevedere che con lui si diventa competititvi. Boh. Non mi sembra neppure che l’arrivo di Pogba, sia da considerarsi questa grande operazione, se allo United non rinnovano qualche motivo ci sarà, non vorrei vedere l’ennesima operazione su un giocatore che ha dato ormai tutto. Boh.

variante del dragone

figluolo caro, non è solo Chiesa, per es. c’è anche la defezione del pensionato lusitano che ci ha costretto a puntare in fretta e furia su Kean (nat. è colpa della dirigenza che non l’ha saputo prevedere, ma l’errore più grande è stato commeso ancora prima nel mandar via Marotta), di cui si era già liberati, che di certo non è una prima punta come non lo è Morata (che spero sia riscattato);
su Pogba non saprei, come ho scritto l’ho visto solo in nazionale e mi sembra un gran giocatore, attendo lumi dagli espertoni che di certo l’avranno seguito anche nel club;
mi sa che voi tj siete troppo esigenti, eccheccavoli, volete vincere sempre?
datevi una calmata: bisogna saper perdere, come diceva il sommo poeta;

Modifica il 4 mesi fa da variante del dragone
OCKHAM

Forza Milan.

OCKHAM

Allez Maignan, Kalulu, Fernandez ( a noi un Geoffrey Moncada manca), Giroud.

OCKHAM

Per i tifosi del Milan, tifosi anche della Russia (quella degna di amore).

Laura

Complimenti alle tifoserie di Spezia e Napoli per lo spettacolo indegno che ci hanno offerto. Il filo comune della inciviltà che lega l’italico paese…

ROS

….eh si pessimi…le altre tifoserie invece scolaretti in gita.

Laura

Su Wikipedia puoi tranquillamente trovare la definizione di “benaltrismo” e poi davanti allo specchio recitare 10 volte al giorno “ma io non sono così”, se sei contento così…

OCKHAM

x Calabria e Tonali, i due bersaglieri italiani chiamati a suggellare l’epica impresa:

Modifica il 4 mesi fa da OCKHAM
luigi.iannelli

Con una giornata di anticipo si sapeva già che la Juve avrebbe chiuso l’anno con Zeru Tituli, mancava ad Allegri solo la ciliegina sulla torta. Con la Fiorentina perfino Zeru Tiri in Porta. Credo che ad uno come Tudor basterebbero due sedute d’allenamento per ridare una fisonomia di squadra ai bianconeri. Ad Arrivabene gli basteranno altri sei mesi per ridargli una fisionomia societaria. Se poi volesse fare uno scambio Agnelli-Presidentis, parliamone perché Andrea è un ragazzo che le qualità le ha, ma è consigliato male. E poi a Napoli sarebbe un Re. Non garantisco che nelle nostre un po’ invadenti manifestazioni di entusiasmo e di affetto nello stringergli le mani non potrebbe perdere il rolex, ma se succedesse questo ad un uomo di calcio, da noi c’è una regola non scritta ovvero gliene restituiamo due: il suo, quello originale e una copia perfetta da indossare quando va in città pericolose come quelle del centronord.

Modifica il 4 mesi fa da luigi.iannelli
variante del dragone

se permetti ci teniamo Allegri e Agnelli, pazienza se i trionfi del Napoli ce li sogniamo;

OCKHAM

Alé Theo.

achille

E’ dalla partenza di Cristiano con inizio stagione da incubo che scrivo che il quarto posto e’ l’obbiettivo massimo; che anzi, a Gennaio, sembrava diventato una pia illusione. Dopo la qualificazione matematica e la finale di CI le ultime partite non fanno testo: per chi non vuole capire, basta dare un’occhiata ai giocatori di serie C trapiantati all’improvviso in prima squadra. Come non fanno testo i paragoni con la classifica dello scorso anno (con Chiesa e CR7 sempre presenti), quando il quarto posto fu raggiunto a mezz’ora dalla fine del campionato.

Speravo di arrivare piu’ avanti in Champions dopo il sorteggio ma all’infortunio di Chiesa si sono aggiunti Bonucci Chiellini e McKennie, e col Villareal, in una partita bloccata (Emery del gioco se ne sbatte per lo meno quanto Allegri) siamo stati suicidati dall’errore di un panchinaro che da anni e’ evidente che non e’ all’altezza.

Resta l’ottava qualificazione consecutiva agli ottavi di Champions ( e pure il primo posto nel girone con i Campioni in carica, ma Chiesa c’era ancora). Ricordiamo quante eliminazioni agli ottavi hanno vissuto multimiliardari come City e PSG prima di diventare competitivi per i turni successivi. In Europa bisogna essere continui e aspettare l’occasione; non bucare mai il girone e’ un risultato significativo (ottenuto con 3 allenatori diversi e confermato in questi anni di declino) visto soprattutto cosa fanno le altre italiane.

Dalla partenza di Marotta si sono accumulati troppi “mezzi giocatori”, cioe’ gente che puo’ fare la sua figura in un club che non deve vincere per forza e stare perfino, piu’ o meno, nel giro della propria nazionale, come Rabiot, Arthur, Bernardeschi, Kean. Da un po’, due giocatori (un tempo) chiave si sono aggiunti a questa lista e cioe’ Dybala e Alex Sandro. Poi ci sono il Rugani di cui sopra e De Sciglio

Qualcuno di questi e’ sicuro partente, e gli altri c’e’ solo da augurarsi che lascino in massa perche’ la mentalita’ della squadra risente ormai da troppi anni dell’iniezione continua di comprimari.

Arthur, Rabiot e (spiace dirlo perche’ sembrava anche una speranza azzurra) Kean peggiorano la squadra perche’ il primo va sempre indietro e con gli altri due e’ impossibile farci un triangolo, vanno dritti a testa bassa finche’ non sbattono contro il muro. Hanno senz’altro un fisco bestiale e fuori dalla norma, altrimenti non sarebbero dove sono, e alcune doti di spicco; ma, per quanto riguarda il giocare con gli altri, sembra di vedere una partita di Serie D.

La priorita’ e’ un’iniezione di gente vincente, a prescindere dall’eta’, quindi fanno bene a cercare Di Maria Pogba e profili simili.

Qualche gggiovane decente lo abbiamo inserito, vedi Vlahovic Chiesa Locatelli e l’americano, e magari ne arrivera’ qualcun altro, pero’ se giochi in una squadra che gira attorno a Rabiot Arthur e Dybala (da quant’e’ che non segna una punizione?) la mentalita’ vincente non la acquisisci di certo.

Modifica il 4 mesi fa da achille
Il dubbio

E’ dalla partenza di Cristiano con inizio stagione da incubo che scrivo che il quarto posto e’ l’obbiettivo massimo; che anzi, a Gennaio, sembrava diventato una pia illusione. Dopo la qualificazione matematica e la finale di CI le ultime partite non fanno testo: per chi non vuole capire, basta dare un’occhiata ai giocatori di serie C trapiantati all’improvviso in prima squadra. Come non fanno testo i paragoni con la classifica dello scorso anno (con Chiesa e CR7 sempre presenti), quando il quarto posto fu raggiunto a mezz’ora dalla fine del campionato.

Chiesa…? Parli di Federico, ottima stagione alle spalle la sua prima bianconera, fresco campione d’Europa elletto miglior attacante della manifestazione, subito declassato a “e voglian gioca’ nella Juvéntus…!”, che nelle 14 partite di campionato (su 21) in cui era stato impiegato spesso da subentrante, in 867 minuti di gioco, approfittando delle efficacissime trame di gioco offensive di Allegri, aveva messo a segno la bellezza di 2 gol?
Non c’era più Cristiano Ronaldo, ma erano arrivati Locatelli e poi Vlahovic e Zakaria (oltre a Kean, che magari sapendo come si fa a far progredire dei calciatori, invece di mantenercelo almeno a livello del PSG, ce lo siamo ritrovati che fa stop a 15 metri di distanza…) e con l’aggiunta di Chiellini, quasi sempre disponibile in questa sua ultima stagione.
Se quest’anno l’Atalanta avesse proseguito nel percorso degli ultimi anni, in particolare delle ultime due stagioni, cosa che era più che lecito aspettarsi vista la rosa e la resa dei bergamaschi, invece di suicidarsi facendo 20 punti su 57 in casa (con sole 4 vittorie su 19!), col cavolo che arrivava il posto Champions! Allo stesso modo, Pirlo lo scorso anno, pur bersagliato da decisioni arbitrali deliranti (rigori decisivi non concessi, record di espulsioni contro, record di rigori contro, record di ammonizioni contro), con una Atalanta così malmessa, sarebbe già stato sicuro del quarto posto a marzo, altroché che le infradito.
Te lo dimostra il fatto che Pirlo ci arrivò a pari punti, mentre ad Allegri è bastato mantenere la media punti pre-mercato (1,82 a partita) quando l’Atalanta ci era sopra di un punto con una partita in meno, per vedersela scomparire dai radar, anche se con Vlahovic e Zakaria, Allegri non è andato oltre gli 1,86 punti a partita, mettendo anche a segno il capolavoro assoluto di abbassare la media-gol complessiva della squadra da 1,6 gol a partita a 1,4. Oh yes…!

Speravo di arrivare piu’ avanti in Champions dopo il sorteggio ma all’infortunio di Chiesa si sono aggiunti Bonucci Chiellini e McKennie, e col Villareal, in una partita bloccata (Emery del gioco se ne sbatte per lo meno quanto Allegri) siamo stati suicidati dall’errore di un panchinaro che da anni e’ evidente che non e’ all’altezza.

Le scuse valgono sempre per Allegri (anche se ormai dovrebbe essere chiaro che gli infortuni non sono una casualità, a volte nemmeno quelli traumatici), mentre per Pirlo che era andato ad Oporto con mezza squadra – con Bentancur che si suicidava dopo un minuto e un rigore grosso come una casa non dato a Ronaldo allo scadere – e Sarri (senza Chiellini e Demiral a cui era saltato subito il crociato, altro che schierare il panchinaro… non aveva manco un sostituto…) e che era arrivato col riposatissimo Lione, con la squadra bolsa dopo una estate postlockdown a ritmi assurdi, ma che nonostante queste attenuanti, sono stati eliminati solo per la regola del gol in trasferta (ora non più in vigore), parte il licenziamento in tronco. Oh yes…!

Dalla partenza di Marotta si sono accumulati troppi “mezzi giocatori”, cioe’ gente che puo’ fare la sua figura in un club che non deve vincere per forza e stare perfino, piu’ o meno, nel giro della propria nazionale, come Rabiot, Arthur, Bernardeschi, Kean. Da un po’, due giocatori (un tempo) chiave si sono aggiunti a questa lista e cioe’ Dybala e Alex Sandro. Poi ci sono il Rugani di cui sopra e De Sciglio.

Mezzi giocatori, specialmente tra i rincalzi, ci sono in tutte le squadre vincenti (basta pensare al Milan di quest’anno!)… strano però che appena ci liberiamo di due pippe al sugo che la vulgata delle cheerleader mobbava sui social, queste vanno in Premier League (non in Svizzera) e, con un allenatore vero, arrivano ad un rendimento super e contribuiscono alla qualificazione Champions di una squadra che, al loro arrivo era al nono posto in classifica. Sisi, tutti brocchi… in effetii hai ragione: io avvevo visto tre o quattro partite della Salernitana e mi dicevo… cavolo questo Éderson… neanche 23 anni, fisico, garra, inserimento, tiro… ci farei un pensierino… poi mi son detto, ma per far cosa?… per ricevere palla da fermo in posizione e scaricarla all’indietro… naaa… sarebbe un’altra pippa sulla lista delle cheerleader… Oh yes…!

Qualche gggiovane decente lo abbiamo inserito, vedi Vlahovic Chiesa Locatelli e l’americano, e magari ne arrivera’ qualcun altro, pero’ se giochi in una squadra che gira attorno a Rabiot Arthur e Dybala (da quant’e’ che non segna una punizione?) la mentalita’ vincente non la acquisisci di certo.

Arthur è stata l’ultima scelta di Allegri, abbiamo quasi sempre visto il centrocampo con Rabiot-Locatelli, con McKennie o Bernardeschi o Cuadrado più alti, quando non si è provato col tridente per parodiare un gioco offensivo efficace. Ma le partite della Juventus di Allegri2, comprese le ultime tre, hanno avuto una carettistica comune, quella di non andare mai oltre la vittoria di misura (8 sconfitte, 10 pareggi: minchia!), di abbassare 7-8 giocatori fin sulla linea dell’area piccola dopo avere fatto un golletto e di venire quasi sempre dominati dagli avversari dal punto di vista del gioco (tipo da Salernitana, Venezia e Empoli in casa… non dal City…), oltre all’ormai leggendaria casualità delle trame offensive e all’endemica incapacità di uscire in modo dignitoso anche dal più elementare pressing offensivo avversario. Certo le altre squadre possono permettersi molto di più che impiegare 160 milioni per i soli cartellini di tre “giovani decenti”… e le punizioni di Dybala sono un problema grosso, specialmente dopo che abbiamo visto per 3 anni Ronaldo schiantarle tutte in barriera o in curva… forse la disabitudine… certo che prendersela con Dybala l’anno in cui è stato mobbato dalla società in tutti i modi possibili (risulta a qualche specialista che gli infortuni da stress siano molto comuni?), nonostante sia stato di gran lunga il migliore a referto con 15 gol e 6 assist… quando sappiamo bene che valorizzato da un gioco minimamente organizzato era riuscito a salire a 17 gol e 14 assist stagionali, venendo votato miglior giocatore della Serie A, non dalle cheerleader, ma dagli addetti ai lavori… ce ne vuole di coraggio… Oh yes…

La priorita’ e’ un’iniezione di gente vincente, a prescindere dall’eta’, quindi fanno bene a cercare Di Maria Pogba e profili simili.

La verità (nemmeno tanto inconfessabile) è che il contratto assurdamente esoso fatto ad Allegri, è l’unico motivo per cui siede ancora sulla panchina della Juventus dopo questa disastrosa stagione con 8 punti in meno di Pirlo e senza i due titoli che l’allenatore esordiente, ingaggiato per le giovanili e catapultato sul palcoscenico, era comunque riuscito a vincere. Mi ricorda quando il Milan richiamò Capello sul Cavallo Bianco, ma almeno loro, avendo appurato la catastrofe, lo fecero immediatamente scendere e gli dissero bye bye. Mentre noi ci siamo messi nella ridicola condizione di dover invertire lo sbandieratissimo “progetto giovani” della dirigenza, ribaltandolo (almeno secondo i rumors di mercato) nel “progetto vecchietti all’ultimo sforzo e cavalli di ritorno trentenni”… perché è chiaro prima di tutto alla società (io credo che se Nedved potessse…) che, con un tecnico come Allegri, non c’è nessuna possibilità, nemmeno una remota speranza, di insegnare calcio e tirar fuori o far progredire prospetti di grandi calciatori, ma nemmeno di tirar fuori il meglio dalle qualità medie o medio-alte di molti calciatori, si deve quindi invertire la rotta e sperare che dica bene stagione per stagione.

Trovo stupefacente che una società quotata in borsa, con un notevole richiamo nazionale e internazionale, si sia legata mani e piedi ad uomo di così medeste qualità.

Ma Tant’è, io non sto già nella pelle quando il prossimo anno, le cheerleader ci verranno a dire che c’è stato un progresso dalla stagione precedente (questa 😀 ). La Juventus trasformata nell’UDEUR, che spettacolo.
Oh Yes…!

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
achille

Non capisco l’acrimonia, forse e’ bastato dire che Emery del bel gioco se ne frega (quanti tiri ha fatto il Villa a Torino, prima della cacata di Rugani), o far notare che il bomber da un gol a partita ha piantato tutti alla prima giornata (un fatto mi sembra, che a ricordarlo fa pero’ venire la bava alla bocca a un sacco di gente, forse perche’ smonta i loro teoremini estetici in 1/10 di secondo?), per scatenarla… Hai voluto trasformare un post di commento alla stagione in uno pro Allegri.

Pero’ se fai le pulci alla stagione di Chiesa dovresti raccontarla per bene: si e’ fatto male due volte e non una, ovvero quando si e’ rotto gravemente aveva gia’ messo un pezzo di tempo per riprendersi dal primo infortunio.. gli 862 minuti in 14 partite si spiegano anche cosi’, e anche, semplicemente, coi campioni d’Europa arrivati in ritiro in ritardo.

Riguardo alle cheerleaders, mah, a parte questo risentimento stantio verso tifosi della stessa squadra che non vedono esattamente la cose come te, la cheerleader lo sei forse tu di Sarri, e di chi superficialmente lo mise li’ con una squadra “inallenabile” (parole sue) perche’ cerchi scuse per la partita di ritorno (con Ronaldo) ma non parli della penosa partita di andata a Lione (con Ronaldo). Come per Chiesa, la storia bisognerebbe raccontarla tutta.

Come per Bentancur, che sbaglia con Pirlo quindi e’ un capra, pero’ i “mezzi giocatori” che sbagliano oggi lo fanno perche’ e’ colpa dell’allenatore.

Saluti

Modifica il 4 mesi fa da achille
Il dubbio

Ma quale acrimonia, non sapevo manco a chi rispondevo… ho solamente replicato punto su punto nel merito ad un altro utente. Mi pare che l’abbia presa molto male: lo conosci?
Tra l’altro non sa manco leggere, perché io non ho cercato scuse per nessuno (figuriamoci: Sarri fu un errore perché indigeribile sia caratterialmente che tatticamente dai senatori e Pirlo perché non era un tecnico), ho semplicemente smontato le scuse che venivano accampate per Allegri – cioè esattamente il contrario! – facendo notare quale fosse stato l’esito finale dell’esperienza degli altri due tecnici, che avevano comunque ottenuto risultati molto (ma molto) migliori.
Apprezzabile per comicità la capriola su Bentancur.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
OCKHAM

Il guaio è che o li regaliamo, pagando ancora parte del loro ingaggio, o ci restano sulla….gobba fino alla scadenza. Per me anche Locatelli, fisico pesante e un po’ lento, non vale tutti i soldi ancora da spendere. Devono decidersi di scegliere giocatori veloci, agili, ambidestri e per la difesa forti di testa (i due che avevamo li abbiamo ceduti).

Mordechai

Grazie al cielo è finalmente terminata ‘sta via crucis pallonara, tifo Juve da circa 55 anni (!!!) e rarissimamente ho assistito ad uno scempio del genere. Non riesco manco a dare un…voto, non lo meritano.
Per la prossima stagione non pretendo chissà che, non sono mai stato uno cui piace vincere a tutti costi, spero solo che si torni a giocare un calcio…decoroso.
Vi saluto perché ho un po’ da fare prima di andare a pranzo (Casal Cocceio nelle campagne ceccanesi…), ciao e felice domenica a tutti. 😀

variante del dragone

mah, in 55 anni non hai appreso niente?
ci sta una brutta stagione e ci sono ampie giustificazioni su cui non mi soffermo per non passare da piagnucoloso;
vedremo come sarà la prossima;
intanto la JU23 è uscita a testa alta dai playoff vincendo 0-1 a Padova;
tra un’ora i tj potrebbero risollevarsi un pocolino vedendo la finale di coppitaglia delle ragazze;

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Bravo Mordechai hai parlato da saggio, se tutti ricordassimo che il calcio è un bisogno secondario, propedeutico alla soddisfazione di bisogni primari , cosa non accessibile a tutti gli esseri umani, sarebbe una gran cosa , faccio a tutti lo stesso tuo augurio .

Mordechai

Ciao Nicola, ci mancherebbe pure che ci rovinassimo l’appetito per undici milionari in pantaloncini…ma ‘sti…😊😊😊

comevolevasidimostrare

Buonappe a te e Barbara 🍷🌹

Mordechai

Grazie caro, sono rientrato mezz’ora fa, qui da me fa un caldo boia, davvero non di respira… ☹️

Fulvio Terzappi

Raramente la Juve mi ha fatto vergognare come quest’anno
Gestione tecnica Allegri
Gestione societaria AA ed Arrivabene
(non mi riferisco alla vicenda Dybala)

variante del dragone

mah, ha ottenuto la tripla A di rating e vi lamentate;

OCKHAM

Los, Milan!

variante del dragone

ok, che ne dite di vedere una partita dove la parte sportiva è preponderante?
alle 14.15 c’è la finale di coppitaglia tra Juventus e Roma, visibile su Juventus TV, LA7 e Timvision;
la gara si preannuncia combattuta, la Roma è inferiore alla Juve ma non di molto e si tratta di una partita secca;

Archivista

“Parte sportiva preponderante” vorrebbe dire che ti aspetti di vincerla invece che vedere un altro scempio come ieri sera? E che c’era mai di non preponderantemente sportivo nella ovvia e limpida vittoria della Fiorentina?

Modifica il 4 mesi fa da Archivista
variante del dragone

non mi riferivo alla scampagnata fiorentina;
mi riferivo alle ignobili sceneggiate del calcio fatto dai maschietti di tutte le squadre;
isterico deriva da utero ma mai una etimologia fu così fuorviante;

Quattroquattronovetredue

Qualche considerazione di filosofia spicciola, all’ultima giornata di campionato.
Oggi i tifosi milanesi sono in ansia per lo scudetto, immagino solo in parte scaramanzie e preparativi, ma in fondo in fondo penso sia quasi routine, avendo già le bacheche piene da tempo, così come di recente quelli juventini, nove di fila, un numero che qui a Roma è anche difficile comprendere. Però io so cosa significhi vincere uno scudetto dopo 40 anni dal precedente, roba assurda, che neanche mio padre poteva raccontarmi perché all’epoca era prigioniero di guerra, e poi dopo altri 18 anni, e poi niente più. Questo per cercare di spiegare a chi è abituato a vincere spesso quanto possano risultare preziose certe vittorie per i tifosi di altre squadre, per i quali sono eventi rarissimi, che si legano indissolubilmente ai ricordi di una vita. Io ricordo perfettamente dov’ero e cosa stavo facendo quando la Roma col pari di Genova vinse il secondo scudetto, pure un bel ricordo, ma se fossero 30 dubito molto che sarebbe lo stesso. Concludendo: farei a cambio? Rispondo con sincerità: mi sarebbe piaciuta una giusta via di mezzo, ma non si può scegliere per chi tifare, è così e basta. Ma dico questo per spiegare, al di là dei sacrosanti sfotto’, perché anche una finale di Conference League assuma un significato particolare in una città come questa, perfino per chi gufa: perché sarà sempre un evento raro, e lo sappiamo bene.
Intanto complimenti a chi si porterà a casa questo scudetto, e buoni festeggiamenti, meno male che esiste il calcio!

Lazio Caput Mundi

Ma chi te ppuò da’ torto! La devono marcare a fuoco cor nome vostro, a imperitura memoria: la prima edizione della Conference! Io solo questo aspetto, me sò già posizionato alla finestra dell’abbaino su all’Aventino cor filo diretto con Tirana: la dovete porta’ ar Circo e celbrarla in massa, tutti fracichi e appiccicaticci, nun fate scherzi! Daje

Bob Aka Utente11880

Caro collega
innanzi tutto ti confesso di non essere in ansia per lo scudetto, semplicemente perchè non riesco a raffigurarmi il Milan che neppure pareggia a Sassuolo. E perchè se non eravamo così fessi a Bologna lo scudetto sarebbe stato nostro. Senza se e senza ma. Così è andata e ne prendo atto.

Ciò detto, ero per lavoro a Roma il giorno dopo, lunedì, dell’ultimo scudetto: mi ricordo del tassista che mi portava a destinazione, ormai rauco, che mi raccontava di feste nelle piazze e nei cortili, pure, dove “si facevano panini con le salsicce per quelli che passavano a festeggiae..”. Vero ? Mito? non importa. Da allora conservo una profonda invidia per chi sa godere dei momenti, e non soffre della cupa razionalità austroungarica.

Infine, grande rispetto per il Mou, che per un interista è un atto di fede, che vi ha portato in EL e a giocarvi la finale di Conf L: se il calcio fosse ancora un gioco, l’obiettivo sarebbe proprio concorrere e vincere, con buona pace di chi partecipa e si contenta di vincere gironi e uscire subito dopo, a testa alta, noi compresi.

Lazio Caput Mundi

Ma nun te potevi qualificà settimo e lasciacce er posto in sCiempions? Così l’anno prossimo potevi mettece er nome vostro sulla Conference, dopo quello dei Peracottari?
Io me contentavo de gioca’ testa a testa coi migliori…
Pensa cosa tocca senti’…!

Bob Aka Utente11880

Ti dirò, c’è mancato poco …

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

D’accordo con te ,quando non sei abituato la gioia va oltre il semplice fatto sportivo, ma che vuoi che ne sappiano quelli degli anni meravigliosi, o che ancora smoccolano per il campo impraticabile , naturalmente mi fa piacere che stiate sotto, ma ti faccio sinceri auguri per la finale, ripetendo ancora che non sono affatto sicuro che le mie Lazio e Napoli , al posto della Roma ,ci sarebbero arrivate .

il ghiro

LAZIO – HELLAS VERONA 3 – 3
Per il commiato dall’Olimpico al completo, con il pubblico delle grandi occasioni, Sarri inserisce Luiz Felipe al posto dello squalificato Patric, conferma Cataldi al posto di Leiva, che poi entrerà per salutare il suo pubblico, inserisce Basic per un Mago in ambasce, e fa giocare Cabral al posto di Ciro azzoppato, il capoverdiano ottiene una nuova chance. Il bravo Tudor sostituisce lo squalificato Gunter con Sutalo e Barak con Lasagna, gli altri ci sono tutti; vetrina per tanti, l’ex-laziale Faraoni e i tre attaccanti, in panca Montipò, Casale, l’ex-romanista Cancellieri, tutti a turno indicati come possibili futuri laziali, tranne forse Caprari per i suoi trascorsi giallorossi. Mai fidarsi dei veronesi, altre volte hanno giocato brutti scherzi, fosse vero che la moralità di Giulietta non è proprio così irreprensibile come sosteneva il vate William? Per referenze chiedere ai tifosi del Ciuccio. Arbitra il comasco Colombo, al VAR l’aquilano Dionisi.
Giallo a Hongla, poi scende Faraoni a dx, cross lungo per Lazovic, controcross morbido per il Cholito che la sbatte dentro, 0-1. Punizione di Cataldi, Luiz Felipe trattenuto non ci arriva, tiraccio di Lasagna, che si rifà subito, fucilata di sx da fuori area imparabile per Strakkino, doppio palo e rete, 0-2. Subito reagisce la Lazio: da Cataldi a Zac, a Felipe, assist per Cabral che tira di piatto sx, deviato in rete, 1-2. Giallo a Luiz Felipe che al solito interviene falciando fuori tempo, giallo a Veloso duro su Zac, e a Tudor che protesta, su punizione palla per il Pipe, gli contrano il primo tiro di sx, ma il secondo di dx va dentro, 2-2. Entra Casale per Sutalo, errori pericolosi di Casale e di Strakkino, tiraccio di Hongla, cross lungo di Lazzari testa di Basic facile per Berardi, giallo a Ceccherini duro su Zac, tiraccio di Zac su bello spunto di Basic, giallo a Faraoni falloso su Zac.
Ripresa: entra Tameze per Ceccherini, entrano Kamenovic (ovviamente fuori ruolo) e Pedro per Luiz Felipe e Zac zoppo, altro errore di Strakkino che rischia di brutto, giallo a Casale, punizione di Basic facile per Berardi, da Cataldi al Sergente testata fuori, ancora il Sergente dribbla di seguito tre veronesi, tiro deviato, poi ancora alto di testa. Grande azione Lazio, partecipano in cinque, Berardi para sul Pipe, ma Pedro pronto la sbatte dentro, 3-2.  Entra Bessa per Simeone, punizione di Caprari Strakkino in angolo, salva Strakkino di pugno su Lasagna, entrano Leiva e Romero per Cataldi e Cabral, tira alto Bessa, attacco in forze dell’Hellas, sulla sx buca Caprari e Hongla resiste e infila la palla in rete, 3-3. Entra Akpa-Akpro per Basic, su corner testa di Acerbi Berardi devia sul palo, giallo a Leiva, entrano Dawidowicz e De Paoli per Hongla e Caprari, giallo a Lasagna, Colombo ha finito i cartellini gialli e allora fischia la fine. Montagne russe per la Lazio, ’due volte nella polvere e due volte sull’altar’. Una prova così così per il saluto finale ai tifosi, speravo meglio, ma senza Ciro e il Mago siamo questi, se rimaniamo così, altrimenti…
Le pagelle laziali: Strakosha 5/7(?!); Lazzari 6, Luiz Felipe 5 (Kamenovic 6), Acerbi 6, Marusic 5; Milinkovic 6,5, Cataldi 6,5 (Leiva 6), Basic 5,5 (Akpa-Akpro sv); Felipe Anderson 8, Cabral 6 (Romero 5), Zaccagni 7 (Pedro 6,5). All. Sarri. 7
Nella Hellas ottimi gli esterni Faraoni e Lazovic, ma bene anche il mastino Hongla, il Cholito e Caprari, Colombo si è fatto rispettare, ma il migliore in campo è stato il folto pubblico dell’Olimpico che ha trascinato la squadra alla rimonta dallo 0-2.

Bombaatomica

Tifoseria da applausi 👏👏
Me vie’ da piagne 😂😂😂

variante del dragone

niente sculettamenti?
mi deludi;

Bombaatomica

Il culo è sempre di chi scula, cioè voi. Eravate una squadra AL MASSIMO da quarto posto….

laviola

Se ci fossimo davvero qualificati per la Champions, Come dice il titolo da correggere, allora saremmo stati la vera sorpresa del campionato. Invece lo siamo stati della discontinuità, forti con i forti e non sempre, deboli con i deboli. Comunque va bene così, giochiamoci questa Coppa da Serie B dell’Europa, servirà se non altro a capire una volta per tutte quali sono le reali intenzioni di Commisso oltre le parole. Infine faccio presente che si può essere contrari alla superlega e per gli stessi motivi contrari al contratto di Mbappè, in un calcio così non c’è partita…

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

E si, fare 22 punti in più della stagione precedente non è stato sufficiente per apparire sorprendenti ai vostri occhi… Mi raccomando, mettetevi d’impegno e cercate di far perdere la voglia di investire anche alla nuova proprietà, tanto poi i soldi ce li mettete voi come al solito. La Conference sarà pure una competizione stupida, inventata di sana pianta per ragioni incomprensibili, ma arrivare settimi, per noi, è stato un grande successo.
Speriamo che non siate tra quelli che pensano di essere i “rivali storici” delle squadre del nord… Ma magari si realizzasse la Superlega che tolga di mezzo 20 squadre con le quali non si può né mai si potrà competere… magari…

Bob Aka Utente11880

ma perchè questa spocchia ? una competizione europea è sempre una coppa da giocare, perchè denigrarla ? vale come le altre, i croteri di accesso riflettono i valori relativi. Giocatevela e auguri.

laviola

Non è spocchia per la conference ma solo un sano senso delle proporzioni per il risultato raggiunto. Questa conference mi ha fatto tornare in mente la vecchia mitropa cup, vinta tra l’altro nel 1966…chi se la ricorda più? Che poi abbiamo 22 punti in più dello scorso anno fa piacere ma l’anomalia era lottare per non retrocedere ieri, non arrivare 7° oggi né sono uno di quei tifosi per cui battere la juve salvi la stagione. Per chi è arrivato dopo Della valle con l’obiettivo di migliorare dovrebbe essere il minimo ma viste le prime notizie di mercato temo che non sia così.

variante del dragone

so’ tifosi, se non si vince lo scudetto storcono il naso;
essì che battere la Juve per i tifosi viola trinaricuti dovrebbe salvare la stagione;

laviola

Non per me…

Bob Aka Utente11880

Ma guarda te …

OCKHAM

Il supplizio dell’attesa. Happy day, Milan.

Modifica il 4 mesi fa da OCKHAM
laviola

Se ci fossimo davvero qualificati per la Champions, come dice il titolo, allora saremmo stati la vera sorpresa del campionato. Invece lo siamo stati della discontinuità. Forti con i forti, quasi sempre, più deboli dei deboli; quindi giochiamoci questa specie di coppa europea di serie B, servirà per capire cosa intende fare davvero Commisso, oltre le parole. infine faccio presente che si può essere contrari alla superlega e per gli stessi motivi al “contratto” fatto a Mbappé…in un calcio così non c’è partita per nessuno…

carlogobbo

se ci fosse una superlega, avremmo due mondi paralleli ma molto più equilibrati
oggi, al netto delle capriole funamboliche (in senso positivo) di società come Atalanta e Villareal, l’Europa è ormai un circolo chiuso dai quarti in poi
A tal proposito, anzi, c’era un bell’articolo di Tuttosport dove, numeri alla mano, si faceva notare che la CL sta diventando la PL giocata in stadi fuori dall’isola….. prox anno diritti PL 4.5 mld vs SerieA 1 mld vs Liga 1,5mld
Starebbe alle società italiane e spagnole (piu altre da Portogallo Francia Germania) a spezzare questa situazione in Europa proprio con una Lega con criteri diversi (ovvio non come quella totalmente chiusa delle 12 iniziali) e mettere PL e UEFA all’angolo
Senza contare che, in senso assoluto, non esiste che le società, attori principali dello spettacolo, lascino in mano la gestione ad un carrozzone in Svizzera che non rischia nulla economicamente e si ritaglia solo privilegi

OCKHAM

La star delle stelle è un’altra squadra, ma un’altra conquista… avvicina. Forza Milan

Leo 62

Ah, non sapevo che ieri era in palio direttamente il posto in Champions League… quindi Fiorentina in Champions e Juventus in Conference?…
Al momento però mi vengono in mente quelli che ancora a Marzo venivano a dirci che Juventus ed Atalanta potevano rientrare nella lotta scudetto… veri intenditori… l’ Atalanta ha fatto anche peggio di quello che pensavo potesse fare ( messi sesti all’OPN, arrivati ottavi ), la Juventus quello che poteva fare, ossia quarta, ma 8 punti sotto Pirlo significa che CR7 in meno ha fatto sentire tutto il suo peso e Max praticamente nulla del suo. Pensavo meglio…

OCKHAM

Cavalleria rosssonera, caricaaaa

carlogobbo

suvvia Leo, sei abbastanza ferrato per vedere che la Juve ha fatto una stagione penosa ( e che si sarebbe dovuta chiudere con la vittoria della CI, ma tant’è la VAR) ma nelle ultime 3 partite abbiamo proprio omaggiato Viola e Lazio per l’Europa (sai mai ci scappino Milink e Malenk…….ovic) e il Genoa x la salvezza, che ha fatto però troppo pena di suo x salvarsi (ieri non è manco riuscito a fare un gol al mio Bologna pieno di ragazzini con le mani in alto….)

OCKHAM

Fake-news. No, caro Leo, la Champions, anche se con ben poche prospettive, la facciamo noi.

Modifica il 4 mesi fa da OCKHAM
Leo 62

Ok vista ora la correzione… adesso ho di nuovo le idee chiare. Fiorentina candidata ad una finale europea il prossimo anno quindi…

OCKHAM

Leao, caricaaaa
https://youtu.be/7g0X-uAp6I

Dab

mah è mancato anche Chiesa, fondamentale l’anno scorso quasi quanto CR7, per buona parte dell’anno e non farei troppi raffronti con l’anno scorso, erano a pari punti quando si è avuta la certezza della Champions dopo di che a parte la CI hanno giocato in infradito.

Il dubbio

Chiesa…? Parli di Federico, ottima stagione alle spalle la sua prima bianconera, fresco campione d’Europa elletto miglior attacante della manifestazione, subito declassato a “e voglian gioca’ nella Juvéntus…!”, che nelle 14 partite di campionato (su 21) in cui era stato impiegato spesso da subentrante, in 867 minuti di gioco, approfittando delle efficacissime trame di gioco offensive di Allegri, aveva messo a segno la bellezza di 2 gol?
Non c’era più Cristiano Ronaldo, ma erano arrivati Locatelli e poi Vlahovic e Zakaria (oltre a Kean, che magari sapendo come si fa a far progredire dei calciatori, invece di mantenercelo almeno a livello del PSG, ce lo siamo ritrovati che fa stop a 15 metri di distanza…) e con l’aggiunta di Chiellini, quasi sempre disponibile in questa sua ultima stagione.
Le partite della Juventus di Allegri2, comprese le ultime tre, hanno avuto una carettistica comune, quella di non andare mai oltre la vittoria di misura (8 sconfitte, 10 pareggi: minchia!), di abbassare 7-8 giocatori fin sulla linea dell’area piccola dopo avere fatto un golletto e di venire quasi sempre dominati dagli avversari dal punto di vista del gioco, oltre all’ormai leggendaria casualità delle trame offensive e all’endemica incapacità di uscire in modo dignitoso anche dal più elementare pressing offensivo avversario.
Se quest’anno l’Atalanta avesse proseguito nel percorso degli ultimi anni, in particolare delle ultime due stagioni, cosa che era più che lecito aspettarsi vista la rosa e la resa dei bergamaschi, invece di suicidarsi facendo 20 punti su 57 in casa (con sole 4 vittorie su 19!), col cavolo che arrivava il posto Champions! Allo stesso modo, Pirlo lo scorso anno, pur bersagliato da decisioni arbitrali deliranti (rigori decisivi non concessi, record di espulsioni contro, record di rigori contro, record di ammonizioni contro), con una Atalanta così malmessa, sarebbe già stato sicuro del quarto posto a marzo, altroché che le infradito.
Te lo dimostra il fatto che Pirlo ci arrivò a pari punti, mentre ad Allegri è bastato mantenere la media punti pre-mercato (1,82 a partita) quando l’Atalanta ci era sopra di un punto, per vedersela scomparire dai radar, anche se con Vlahovic e Zakaria, non è andato oltre gli 1,86 punti a partita, mettendo anche a segno il capolavoro assoluto di abbassare la media-gol complessiva della squadra da 1,6 gol a partita a 1,4.

La verità (nemmeno tanto inconfessabile) è che il contratto assurdamente esoso fatto ad Allegri, è l’unico motivo per cui siede ancora sulla panchina della Juventus dopo questa disastrosa stagione. Mi ricorda quando il Milan richiamò Capello sul Cavallo Bianco, ma almeno loro, avendo appurato la catastrofe, lo fecero immediatamente scendere e gli dissero bye bye. Mentre noi ci siamo messi nella ridicola condizione di dover invertire lo sbandieratissimo “progetto giovani” della dirigenza, ribaltandolo (almeno secondo i rumors di mercato) nel “progetto vecchietti all’ultimo sforzo e cavalli di ritorno trentenni”… perché è chiaro prima di tutto alla società (io credo che se Nedved potessse…) che, con un tecnico come Allegri, non c’è nessuna possibilità, nemmeno una remota speranza, di insegnare calcio e tirar fuori o far progredire prospetti di grandi calciatori, si deve quindi invertire la rotta e sperare che dica bene stagione per stagione.

Trovo stupefacente che una società quotata in borsa, con un notevole richiamo nazionale e internazionale, si sia legata mani e piedi ad uomo di così medeste qualità. Ma Tant’è, io non sto già nella pelle quando il prossimo anno, le cheerleader ci verranno a dire che c’è stato un progresso dalla stagione precedente (questa 😀 ). La Juventus trasformata nell’UDEUR, che spettacolo.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
OCKHAM

Forza, cavalleggeri rossoneri: caricaaaaa
https://youtu.be/7g0X-uAp6I

OCKHAM

Forza cavalleggeri rossoneri, caricaaaaaa

Leo 62

Apprezzo il tuo entusiasmo ma io mi terrei ancora un po’ cauto…

EroAdAtene

Non ci sono più aggettivi (per non dire di peggio) per definire la situazione bianconera. La società e l’allenatore sono mediocri e oltretutto con le idee confuse, e i hiocatori ne sono consapevoli, quindi non si impegnano e i partenti veri o presunti non rischiano le gambe. L’errore grosso è stato non dare fiducia a Sarti, altro che Pirlo, ma li evidentemente c’erano problemi di potere nello spogliatoio, ma in quei casi si deve intervenire spedendo fuori il giocatore che vuol fare il capetto. Temo che passeranno anni e molto denaro sprecato prima di tornare ad essere una buona squadra, a meno che gli Agnelli non si decidano a farsi da parte.

luottardi

Non capisco i pollici versi. Verita’ lampante che vado ripetendo dalla cacciata di Sarri e poi a piena voce da quella di Pirlo. Sarri chiaramente aveva problemi di rapporti con i giocatori, ma invece di sostituirlo bisognava fare qualcosa o affiancargli qualcuno per sostenerlo in quella deficienza.

Avevo apprezzato poi il sostegno a Pirlo della societa’, rimarcando l’esistenza di un progetto a lungo termine della societa’. Pirlo almeno aveva l’appoggio dello spogliatoio
e nelle ultime partite aveva dimostrato anche di saper tener fuori Ronaldo quando necessario, di cominciare a saperlo gestire meglio.

Cacciandolo hanno dimostrato di essere deboli nelle loro idee e inconsistenti,
la societa’ e’ chiaramente senza un timoniere valido, va a tentoni, si e’ fatta abbagliare dal luccichio di Ronaldo e ormai procede accecata dai riflessi di quella operazione avventurosa e malgestita. Ne e’ valsa la pena alla fine? In termini di risultati no, in termini economici almeno? non saprei dirlo per certo, ma credo pure di no.

Modifica il 4 mesi fa da luottardi
remo

Mamma mia come siamo caduti in basso! La Fiorentina e il posto in Champions League? Sarà un errore froidiano o è una provocazione bella e buona?
Come dare torto a coloro i quali fanno notare che l’Italia è oltre al sessantesimo posto come libertà di stampa. Basta scorrere i giornali o ascoltare le varie trasmissioni televisive per rendersene conto. Come direbbe qualcuno è un giornalismo da pollaio, con tante galline che stombazzano allo stesso identico modo, tutte uguali e tragicamente comiche . Auguri

variante del dragone

prendo in prestito il rasoio e punto sulla distrazione;

dif1956

Libertà di stampa? esagerato!!!!

unclemarvo

Solo tre parole stasera:
FORZA MAGICO PISA.

comevolevasidimostrare

nono, grazie. Abbiamo già abbastanza guai per vedere i pisani sull’uscio di ‘asa

OCKHAM

Dedicato al Filo-statunitense Paolo 62: Forza Milan,caricaaaaa

Modifica il 4 mesi fa da OCKHAM
TurinTurambar76

La Juve fa male agli occhi

remo

Mettici un po’ di collirio

Il dubbio

, glieli fai tu i conti? 😃😂⚽️

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
Claudio Mastino 62

Partita divertente tra Lazio e Verona con difese un po’ allegre che finisce con un rocambolesco tre a tre . Grandissima prova di Felipao, il mio pupillo che quando ha voglia ed è in giornata è praticamente immarcabile ma difetta di continuità, così come un altro grande della Lazio, il serbo Minkiavic Savic , anche lui cresciuto vistosamente nella ripresa con il suo strapotere fisico ed autore di un’ottima gara.
Grandi applausi per l’entrata in campo del brasiliano Lucas Leiva
ad un quarto d’ora dalla fine, centrocampista di qualità e quantità che dopo dieci anni di Liverpool è venuto alla Lazio facendo fare un notevole salto di qualità alla squadra biancoceleste.
Partita d’addio di Strakosha in scadenza di contratto ma già si stanno muovendo in casa Lazio per trovare un sostituto del portiere albanese ; sembrerebbe che sia stata per fortuna scartata l’ipotesi Sergio Rico, dico per fortuna perché a me questo estremo difensore non convince affatto, così come a Sarri che vorrebbe Vicario o Carnesecchi, due portieri
a mio avviso molto validi.

Bombaatomica

L’ultimo sabato di serie A vede protagonista la LAZIO nel bene e nel male: difesa ridicola 👎 attacco supersonico 👍 sfiga (palo) 🤷🏻‍♂️ cuore e passione ❤️🦅⚽️
I biancazzurri riacchiappano per i capelli una gara persa già al 15esimo del primo tempo, sotto di 0-2.
Poi, l’immensa tifoseria (60.000 presenze) spinge la squadra capitolina al sorpasso. Dopo il 3-3, solo il Palo salva il Verona.
Nonostante la sfiga, la LAZIO è quinta in classifica, con 1/100esimo del budget delle prime 4…. (Però poi se lamentano dello stipendio a Mbappe’…. ‘sti ipocriti).

Pur non giocando da tre turni, Ciro Immobile è il capocannoniere per la QUARTA volta (primo italiano a raggiungere tale favoloso obiettivo) 👍❤️⚽️

Alla stessa ora giocavano altre due squadre per la Conferens Ligh: Fiorentina e Atalanta.
I viola sfondano la Juventus 2-0. Oleeeeeeeeeeee’ 😂😂😂

Nell’altra gara, l’Atalanta perde in casa per l’ennesima volta. Stavolta contro l’Empoli.
Dopo grandi galoppate in Europa, la Dea meritatamente va fuori dalle Coppe. Quest’anno ha fatto proprio pena. Solo contro di noi ha sculato immeritatamente…. ‘cci loro.

A voi studio 😂😂😂

Modifica il 4 mesi fa da Bombaatomica
OCKHAM

A titolo di incitamento ai giocatori rossoneri.

Nicola Romano

Corbezzoli la Juve che subisce un rigore nel finale, non capita spesso .

Il dubbio

Vero, vado a memoria… tipo quello del possibile 4-4 fallito dalla Roma a cinque minuti dal termine di Roma-Juventus… tipo i due rigori (uno farlocchissimo) che hanno appena deciso la finale di Coppa Italia, il primo a 7 minuti dal termine dei tempi regolamentari e l’altro nei tempi supplementari. Per il resto ci sono le statistiche stagionali (quelle degli ultimi 11 anni te le puoi cercare nei miei vecchi post):

Rigori 2021-22… favore ….. contro
Juventus …………… 6 …………… 7
Napoli+Lazio…..… 22 …………… 7

Mi avevano avvisato che non riesci nemmeno ad allacciarti le scarpe, ma mi sa che ti devi trascinare con le ciabatte, perché manco i mocassini.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
variante del dragone

stranissimo, ha solo ricevuto 7 rigori contro a confronto dell’enormità dei rigori a favore: 6;
il povero Napoli ha avuto la miseria di 13 a favore e addirittura 1 contro;
serve un’interrogazione parlamentare;

Bombaatomica

Tranquillo, Nico’: nelle gare che non valgono una ceppa, i rigori contro glieli danno. Ma giusto per dare una parvenza di regolarità 😂😂😂

L'ESORCISTA

Tu e il tuo compare di tifo (per 1/3) riuscireste a perdervi in un bungalow, per quello andate d’accordo.

Boris

E quando arriva quell’altro che li raduna, @Ciccillo-Nick, o come si chiama, per ridere un po’ e festeggiare, si chiudono in macchina e sparano un raudo.

L'ESORCISTA

😂😂😂

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Caro Bomba grazie della solidarietà, i ragazzi della guardia nazionale scattano subito alla minima provocazione, meglio toccargli la madre o la sorella che la squadra, come sempre rispetto il mio voto di non offendere nessuno, ho già scritto che le scarpe me le allaccia la badante, ho solo detto che ricordo alcuni rigori concessi alla beneamata negli ultimi minuti o addirittura secondi e non viceversa agli avversari, magari con l’età la memoria difetta, comunque dico sempre meglio invecchiato che sotterrato e io ci sono arrivato, non parlo di aiuti o ruberie, diciamo che il vento è cambiato . Riguardo la Lazio, non l’ho vista ,comunque l’ennesimo pareggio a suon di gol con una piccola , meglio media, bene immagino l’attacco, anche senza il Ciro non certo eccezzionale di questi tempi , male as usual la difesa , fosse stata più forte con questa Juve e anche con questo Napoli e perfino con questo Porto,qualcosa di più e di meglio si poteva fare , buona domenica,come diceva Venditti nel 1979 , a proposito bene essere arrivati anche quest’anno davanti alla Roma, credo si eviti anche il preliminare per l’ Europa League, urgerebbero rinforzi ma non mi pare ci sia granchè in cassa .

Il dubbio

“…ho solo detto che ricordo alcuni rigori concessi alla beneamata [”la beneamata”, definizione di Gianni Brera, ma meglio detta “la benarmata”, è la Inter – N.d.R] negli ultimi minuti o addirittura secondi e non viceversa agli avversari, magari con l’età la memoria difetta..”
 
Caro il mio smemorato di Collegno al secolo Nicola Romano, lascia stare le madri e le sorelle degli altri utenti. E pure le baggianate sulla guardia nazionale: ieri sera ero sul blog solo per sfottere un po’ le cheerleader di Acciuga, pensa un po’… ma poi è chiaro che se ci si imbatte in un fenomeno che spara minchiate, anche solo per fargli fare l’ennesima figura di merda, non si resiste… Perché dovresti capirlo da solo che se te esci con affermazioni simili, queste dovrebbero essere basate su dati di fatto realmente accaduti – ricordi la differenza tra fantasia e realtà di cui parlavamo l’altro giorno, ricordi quando ti ho fatto la classifica dei rigori assegnati per partite giocate a Cuadrado rispetto agli altri parasimulatori delle altre squadre? -, altrimenti si potrebbe pensare che non sia la memoria che fa sempre cilecca, ma che tu agisca in malafede o ammorbato dalla propaganda dei vomitevoli media mainstram italioti, non credi?
Soprattutto, tornando sopra, siccome tutto è relativo, questa messe di rigori negli ultimi minuti a favore della Juve dovrebbe superare considerevolmente quella delle altre squadre italiane più famose, non credi?
Ecco visto che, incredibilmente fai pure la vittima, ti sfido, a partire dal primo anno di Conte e lungo la striscia incomparabilmente più vincente nella storia del calcio italiano, per questi lunghi 11 anni compresi quindi gli ultimi due, a trovare rigori decisivi a favore della Juventus negli ultimi minuti di gioco.
Ti aiuto io, sono generoso, ma solo per farti capire come funziona l’accertamento dei fatti: Juventus-Genoa 2018-19 e Juventus-Inter 2020-21 (tieni conto che a fronte di questi 2, ne ho già segnalati 3 contro la Juve solo quest’anno, 4 con quello di ieri a Firenze).
Trovane altri… mentre io ti risfido fin da ora a dimostrarti che Lazio, Fiorentina, Milan, Napoli e Inter registrano (esattamente come documentato per la classifica dei rigori e contro complessivi, e ancor di più per quella ponderata, degli ultimi 11 anni) ognuna, nello stesso lungo periodo di strapredominio bianconero, una casistica superiore a quella della Juventus.

Forza, facciamola lavorare un po’ in archivio, questa memoria che fa sempre cilecca 🙂 …vorrai mica che si pensasse che sei semplicemnte un bugiardo?

P.S. Ricorda la lezione dei classici e dei grandi: la menzogna deliberata – mascherata come si voglia – offende molto più di una parola scappata o di uno sfottò seppur feroce.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
boris

Bene, sembra che abbiamo addirittura 3 pollici versi che accettano la sfida di @Il dubbio. Non vedo l’ora di vederli all’opera, mi sono già comprato i pop corn…

Nicola Romano

Lo vedi chi ha studiato come capisce ! .

Boris

Siamo curiosi, accetti la sfida?

L'ESORCISTA

Non è bugiardo ha un deficit cognitivo, magari è dislessico o semplicemente scimunito 🤭
Ma secondo a quale riga si sarà fermato del tuo post?
Al massimo è arrivato alla terza, poi è calato il buio.
😂

Modifica il 4 mesi fa da L'ESORCISTA
Nicola Romano

Esy sei sempre un ‘ amore, un giorno o l’ altro ti rispondero’ a tono , ma sappi che lo faro’ solo per farti piacere , buona notte zanzarone .

207
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x