Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Lazio-Bologna 1-2, decide gol di Zirkzee. Bologna da Champions League

Audace colpo all’Olimpico contro la Lazio fresca di vittoria sul Bayern. Prima o poi bisognerà prendere seriamente in considerazione il sorprendente Bologna di Thiago Motta e Zirkzee. Thiago Motta parla già come Guardiola e l’attaccante ricciolone scatena l’entusiasmo sopito dei tifosi rossoblu. Si torna ai tempi allegri del calcio champagne di Maifredi e del Mitico Villa…

SERIE A 2023-2024

GIORNATA N. 25

Venerdì 16 febbraio 2024

Torino-Lecce 2-0

Inter-Salernitana 4-0

Sabato 17 febbraio 2024

Napoli – Genoa 1-1

Verona – Juventus 2-2

Atalanta – Sassuolo 3-0

Domenica 18 febbraio 2024

Lazio – Bologna 1-2

Udinese – Cagliari 1-1

Empoli – Fiorentina 1-1

Frosinone – Roma 0-3

Monza – Milan 20.45

***
CLASSIFICA DOPO 25 GIORNATE

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N. 26

Venerdì 23 febbraio 2024

Bologna – Verona 20.45

Sabato 24 febbraio 2024

Sassuolo – Empoli 15.00

Salernitana – Monza 18.00

Genoa – Udinese 20.45

Domenica 25 febbraio 2024

Juventus – Frosinone 12.30

Cagliari – Napoli 15.00

Lecce – Inter 18.00

Milan – Atalanta 20.45

Lunedì 26 febbraio 2025

Roma – Torino 18.30

Fiorentina – Lazio 20.45

***

THIAGO MOTTA E IL MODELLO GUARDIOLA

“Io non la vedo mai un allenatore contro l’altro, oggi il Bologna ha vinto perché lo ha meritato, ma Sarri continuerà a fare quello che ha sempre fatto”.

  Mentre Thiago Motta pronunciava queste parole, subito dopo aver battuto la Lazio all’ Olimpico col suo Bologna, ci ho visto fisicamente Pep Guardiola. Non che lo sia, né tantomeno lo sia già diventato, o nemmeno gli si avvicini un po’, però che lui voglia cercare di assomigliargli certamente sì.

  Del resto è chiaro che il riferimento di certi allenatori emergenti sia ormai quello. E dunque l’effetto imitazione per forza di cose si senta, eccome. Nella maniera di stare in campo e giocarsela ma anche nella maniera di comunicare. Insomma è come se l’allenatore del Bologna avesse studiato e si stesse tuttora aggiornando sulle dispense universitarie del miglior allenatore al mondo. Ci sta, no?

  Thiago Motta, a parte qualche rara impennata umorale, è sostanzialmente questo. Un minuto clone guardiolesco, un allenatore che sgomita parecchio, facendo però finta che non gliene freghi nulla. Non a caso è probabile che, vada come vada, che il Bologna arrivi o meno in Champions League, a fine anno se lo prenda qualche grande club, sperando di svecchiarsi e di darsi una lucidata di fresco. Dico la Juve perché è un’ipotesi già venuta insistentemente fuori. Thiago fa già gola.

IL RICCIOLONE ZIRKZEE

   Dopo il sacco dell’ Olimpico contro la Lazio fresca di vittoria sul Bayern Monaco e la quarta vittoria consecutiva che lo tiene appiccicato all’ Atalanta e al quarto posto, con annesso sogno Champions League, prima o poi bisognerà prendere sul serio il Bologna ed evitare di considerarlo la solita squadra che a un certo punto del campionato sorprende, esplode, impressiona e poi scoppia. Beh, finora non è scoppiato. 

  Il suo uomo copertina è il ricciolone Zirkzee, chiamato dai miei colleghi bolognesi Cespuglione, che è un nome che dice tutto. Uno che si diverte molto quando gioca, che si muove con la leggerezza e la disinvoltura di un cartone animato, che fa l’attaccante senza occupare un solo ruolo e senza stare fermo sul dischetto del rigore. L’esecuzione del gol vincente all’ Olimpico è mix esaltante di velocità, tattica, invenzione e destrezza.

  Anche lui probabilmente userà questa stagione come trampolino di lancio verso il grandissimo calcio e il Bologna lucrerà su di lui una cifra altissima di molte decine di milioni di euro. Nel frattempo però si gode un Bologna come non si vedeva da tempi antichi, e l’entusiasmo mi ricorda gli anni allegri e spensierati del calcio champagne di Maifredi e del Mitico Villa.

  Ma come dice il guardiolesco Thiago Motta, “Non possiamo pensare ad altro che non sia il nostro presente”.

.

***

Champions League, Lazio-Bayern 1-0

CHAMPIONS LEAGUE 2023-2024

OTTAVI DI FINALE ANDATA

(fate clic sulle partite per consultare tabellino e statistiche)

Martedì 13 febbraio 2024

Lipsia – Real Madrid 0-1 (rit. 6-3)

Copenhagen – Manchester City 1-3 (rit. 6-3)

Mercoledì 14 febbraio 2024

Lazio – Bayern 1-0 (rit. mar 5-3)

Paris SG – Real Sociedad 2-0 (rit. mar 5-3)

Martedì 20 febbraio 2024

Inter – Atletico Madrid 1-0 (rit. 13-3)

Psv – Borussia Dortmund 1-1 (rit. 13-3)

Mercoledì 21 febbraio 2024

Porto – Arsenal 21.00 (rit. 12-3)

Napoli – Barcellona 21.00 (rit. 12-3)

***

SOCIAL BLOOOOG!

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

fatti un giro dentro Bloooog!

Lunedì 26 febbraio 2024

La tripletta di Dybala al Torino: la lotta di classe di un campione a metà

Domenica 25 febbraio 2024

Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter

Domenica 25 febbraio 2024

Juventus salvata da Rugani con un gol al 95′ contro il Frosinone

Giovedì 22 febbraio 2024

Milan ko a Rennes ma passa, Roma elimina Feyenoord ai rigori: qualificate a ottavi Europa League

Mercoledì 21 febbraio 2024

Champions League, Napoli – Barcellona 1-1. In gol Osimhen, esordio per il nuovo allenatore Calzona

Martedì 20 febbraio 2024

Inter – Atletico Madrid 1-0, Arnautovic entra e segna il gol vittoria in Champions League 

Lunedì 19 febbraio 2024

De Laurentiis  licenzia anche Mazzarri, il Napoli a Calzona: ex aiuto di Sarri e Spalletti

Domenica 18 febbraio 2024

Il Milan sotto shock, ko a Monza: fallito il sorpasso sulla Juve, Pioli sotto accusa

Domenica 18 febbraio 2024

Bologna Bum Bum, Thiago Motta e Zirkzee ricordano il calcio champagne dei tempi di Maifredi

Sabato 17 febbraio 2024

La Juve in crisi è diventata un peso anche per Allegri, ormai caduto in un “loop temporale”

Sabato 17 febbraio 2024

Il Napoli di De Laurentiis e Mazzarri a precipizio, un Carnevale mascherato da Walking Dead

Venerdì 16 febbraio 2024

La cavalcata dell’Inter somiglia sempre di più a quella del Napoli scudetto

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
82 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] Bologna Bum Bum, Thiago Motta e Zirkzee ricordano il calcio champagne dei tempi di Maifredi […]

[…] Bologna Bum Bum, Thiago Motta e Zirkzee ricordano il calcio champagne dei tempi di Maifredi […]

[…] Bologna Bum Bum, Thiago Motta e Zirkzee ricordano il calcio champagne dei tempi di Maifredi […]

[…] Bologna Bum Bum, Thiago Motta e Zirkzee ricordano il calcio champagne dei tempi di Maifredi […]

[…] Bologna Bum Bum, Thiago Motta e Zirkzee ricordano il calcio champagne dei tempi di Maifredi […]

[…] Bologna Bum Bum, Thiago Motta e Zirkzee ricordano il calcio champagne dei tempi di Maifredi […]

Claudio Mastino 62

Gran bella giornata di sole ieri allo Stadio Olimpico dove sono andato ad assistere insieme ai miei due pargoli Lazio-Bologna purtroppo vinta dai Felsinei per due a uno.
Ricordo commosso prima dell’inizio della gara di entrambe le società per Sinisa Mihajlovic che ieri avrebbe compiuto 55 anni, era nato il 18 Febbraio del 1969.
La Lazio, priva degli infortunati Rovella e Zaccagni dopo alcuni minuti di assestamento dove c’è da segnalare solo un tiro senza pretese di Ferguson che finisce altissimo, ingrana la quarta e confeziona due occasioni da goal ma Immobile si mangia entrambe con due stracci di tiro neutralizzati facilmente dal portiere polacco, poi va meritatamente in vantaggio con lo stesso Immobile dopo uno splendido assist di Felipao ma la rete viene annullata per fuorigioco;
il goal del vantaggio è solo rimandato poiché pochi minuti dopo una buona combinazione tra Ciro e Isaksen porta alla rete di quest’ultimo, nettamente il migliore dei suoi nella prima frazione di gioco. È ancora Isaksen che dopo un tiro di Immobile facilmente parato dal portiere avversario si rende pericoloso e sfiora il raddoppio ma il suo bel tiro a giro viene deviato con un pò di fortuna da Skorupski sul palo alla sua destra. Subito dopo ecco che arriva la frittata, il solito tentativo di ripartenza dal basso, ossessione di Sarri oltre chiaramente al 4-3-3, Provedel e Luis Alberto si impicciano ed il Bologna segna con
l’unico tiro in porta della prima frazione di gara. La Lazio però non si scompone e reagisce alla grande
e potrebbe di nuovo passare in vantaggio con Guendouzi ma il suo primo tiro in porta viene parato da Skorupski ed il secondo salvato sulla linea da un difensore del Bologna.
Nella ripresa la Lazio cala vistosamente ed i cambi effettuati
non sortiscono alcun effetto; i biancocelesti avrebbero una buona
occasione per passare nuovamente in vantaggio ma il subentrato Castellanos poco pronto si fa anticipare dal portiere polacco in uscita bassa.
Come si suol dire, dopo il danno anche la beffa ed il fuoriclasse dei felsinei Zirkzee inizia una splendida azione che va poi a concludere lui personalmente con un gran tiro al volo di sinistro confezionando così la vittoria per i suoi che con due tiri in porta ed una sola azione degna di questo nome hanno segnato due reti.
Nella Lazio il migliore è stato senz’altro Isaksen, buone anche le prove di Felipao, Gila, Marusic e Lazzari, sufficienti quelle di Guendouzi e Cataldi, insufficienti Provedel, Casale, Immobile ed i subentrati Castellanos, Pedro e Kamada, non giudicabile chiaramente lo sfortunato Patric, costretto ad uscire nel primo tempo per infortunio.
Il Bologna ha offerto una prestazione piuttosto scialba, la differenza l’ha fatta il fuoriclasse che ha in squadra, l’olandese Zirkzee.
La Lazio comunque con l’organico che si ritrova non può andare da nessuna parte, le chiacchiere stanno a zero.
In porta si è provveduto con Provedel che è un ottimo portiere ma è stato tenuto quella pippa di Strakosha titolare per cinque anni chiaramente raccomandato da Tare, albanese come lui; in difesa però è peggio d’andar di notte con Patric, buon terzino destro di ruolo anche se non un fenomeno, l’unico che abbiamo che Sarri fa giocare costantemente da centrale difensivo di destra, non lo vede proprio nel suo ruolo naturale, così come non vedeva Radu, Komenovic ed ora Pellegrini nel loro ruolo naturale di terzino sinistro e quindi di conseguenza il più delle volte impiega Lazzari e Marusic che non sono due terzini
rispettivamente come terzino destro e terzino sinistro, addirittura Marusic essendo un destro naturale ha anche maggiori difficoltà sulla fascia sinistra.
A centrocampo è andato via SMS,
il giocatore più talentuoso della Lazio ed è stato sostituito da Kamada, giocatore mediocre a mio
avviso che si limita a fare i passaggetti a due metri, ieri a pochi minuti dalla fine invece di passare la palla ad un compagno libero sulla sinistra ha effettuato un tiro sbilenco appena fuori dall’area avversaria facilmente ribattuto da un difensore del Bologna, di giocatori giapponesi forti ce ne sono e ce ne sono stati, mi ricordo bene un certo Nakata che ha giocato nella Roma, grandissimo centrocampista offensivo, ma non è proprio il caso di Kamada che non può certo sostituire una colonna della squadra come lo era SMS.
In attacco Pedro è ormai alla frutta,
Immobile è sicuramente calato di rendimento, Castellanos per essere un centravanti segna troppo poco e Felipe Anderson e Luis Alberto non sono certo sufficienti per garantite un certo numero di reti alla formazione biancoceleste, oltretutto con le indicazioni di Sarri sono spesso costretti a sfiancarsi nei recuperi difensivi perdendo così lucidità alle volte nei pressi dell’area avversaria.

Sunako Nakahara

Credo che ormai sia evidente quanto Milinkovic fosse importante per il gioco della Lazio. Con la sua partenza la squadra ha perso un riferimento fondamentale, oltre a diverse variabili tattiche. La sua fisicità e la sua capacità nel gioco aereo erano determinanti in entrambe le fasi, e spesso diventavano l’arma vincente (soprattutto quando incontravamo squadre chiuse nella propria area). Non ho le statistiche alla mano, ma credo che nella stagione attuale i gol che abbiamo segnato di testa si contino sulla punta delle dita. E se è venuta meno la possibilità di sfruttare i palloni alti, non dobbiamo meravigliarci del fatto che il numero di marcature sia calato così drasticamente. Mettiamoci pure il fatto che non tiriamo praticamente mai dalla distanza, non so se per incapacità o per via di qualche dettame tecnico. Fatto sta che per segnare un gol sembriamo essere condannati a dover entrare per forza in porta con il pallone. 
Da quello che ho visto quando giocava in Bundesliga Kamada è un buon giocatore, se impiegato nel suo ruolo naturale di centrocampista offensivo. Non è mai stato un goleador, ma era tra i migliori fornitori di assist del campionato tedesco. Non può sostituire SMS perchè è un giocatore dalle caratteristiche completamente diverse, e tra l’altro ho l’impressione che sia arrivato alla Lazio giusto per fare numero. Sin dal principio si è visto che Sarri non lo considerava una prima scelta, e probabilmente nemmeno la società (il contratto di un anno parla chiaro, soprattutto per un club che nel recente passato ha dispensato accordi quinquennali anche a bidoni chiaramente impresentabili). Penso che il giocatore necessitasse di un periodo di ambientamento, ma nè il tecnico nè la piazza hanno deciso di concederglielo. Peccato, perchè le potenzialità ci sono. E del resto capita spesso che i nuovi arrivati abbiano bisogno di tempo per integrarsi. Qualcuno di voi si ricorda i commenti sul rendimento di Luis Alberto, durante la sua prima stagione in maglia biancoceleste?
ps. purtroppo devo confermare la tua impressione su Pedro.

Bombaatomica

Ohhhhhhhh, meno male un commento come si deve!!!! E diciamolo che il Bologna ha avuto un culo grosso come una casa! Un tiro e due gol…. roba che non si vede neanche alla Playstescion…

Però, ora, tutti ad osannare il Bologna…
Ma l’avete vista la gara?
Madonna che si deve sentire qui dentro…..

scotland16

sono contento per il Bologna, da romanista ma anche da sportivo; giocano bene, propongono, non hanno solo Zirkzee (solo i giornalisti e commentatori semplicistici riducono tutto a lui); hanno forse , come rendimento, il miglior centrocampista e difensore del campionato (Ferguson e Calafiori) e hanno un gioco, cosa che per esempio la Juve , il Napoli, la Fiorentina di quest’anno non hanno…Contento anche per Sarri, sempre in cerca di polemiche, scuse, assurdita’, un disco rotto…Milan e Roma hano giocato giovedi e domenica e Pioli e De Rossi non hanno detto niente.

Bombaatomica

Aridanghete!!!!! Il Bologna ha giocato da schifoooooooooooo.
Ha fatto 1 tiro in porta e 2 gòòòòòòòòòòò.
Basta guardare gli ailaits, se non avete visto la partita.
Sarebbe dovuto star sotto 3-0 nel primo tempo, altro che 1-1.

Bel-Ami

Consolati con un vecchio adagio da azzeccagarbugli: ‘non vince chi ha ragione, ma ha ragione chi vince’.

Nicola Romano

Ragazzi questa la voglio dire visto che siamo al bar sport ,non al bar calcio o tennis ,anche se capisco che ovviamente interesserà il giusto , tale Kelly Doualla di 14 anni ha corso i 60 metri in 7″27 , con questo tempo sarebbe arrivata seconda dietro alla bella e formidabile Dosso, questo pomeriggio nella finale dei campionati italiani assoluti di atletica indoor, non c’è che dire se non si guasta col crescere , la ragazzina promette bene .

La mia via

Dottor Bocca, riporto qui in testa perché trovo intollerabile la prepotenza esibita di sbruffoncelli abituati a poter piegare le regole a loro piacimento…

sandro.ruffa
 Rispondi a  cugino di campagna
 6 ore fa

fiorentina inter
inter juve
roma inter
inter salernitana
inter atletico
Lecce inter
inter atalanta
e ovvi che tu, avessi voluto il recupero tra i goBBi e la Roma..si si…

———————
poverino …

La mia via
 Rispondi a  sandro.ruffa
 proprio adesso

E invece, guarda un po’, finirà così: con l’Atalanta che incontrerà TUTTE le prime della classifica più due gare di coppa in venti giorni!

Milan-Atalanta
Inter-Atalanta
Atalanta-Bologna
Partita d’andata degli ottavi di EL
Juventus-Atalanta
Partita di ritorno degli ottavi di EL
Atalanta-Fíorentina

Mi sa che il poverino sei tu, soprattutto perché ti vanti di aver manipolato il calendario a vostro piacimento, regolamento che recita che le partite vanno recuperate alla prima data utile.

L’imposizione dell’unica data che torna comodo ad una sola squadra, si, si chiama sopruso.

Modifica il 1 mese fa da La mia via
Sunako Nakahara

Lazio-Bologna 1-2
Devo ammettere che oggi mi aspettavo di vedere all’opera la classica Lazio in versione “encefalogramma piatto” che di solito riesce a spegnere subito gli entusiasmi effimeri prodotti da qualche risultato positivo. Invece nella prima parte di gara la prestazione è stata tutto sommato buona (favorita anche dal fatto che il Bologna gioca in modo propositivo, e quindi concede qualche spazio in più rispetto alle squadre che si chiudono in difesa). 
Non sono comunque stupita per la sconfitta di oggi, arrivata contro una delle formazioni più in forma del momento. Il problema è leggere un impietoso “9” nella statistica delle partite perse nelle prime 24 giornate di campionato. In pratica, dallo scorso agosto ad oggi non siamo mai riusciti ad invertire un trend che ci vede incapaci di chiudere le partite (quando andiamo in vantaggio) o di recuperarle quando ci troviamo sotto nel punteggio. Prima della fine del girone di andata scrissi che non vedevo come potesse esserci un’inversione di tendenza, nella seconda parte della stagione (consapevole del fatto che il cronico disinteresse della proprietà non ci avrebbe permesso miglioramenti nel mercato di riparazione). Ovviamente non è che io sia dotata di capacità divinatorie. Basta guardare le partite con un minimo di occhio critico, per valutare l’effettivo potenziale di una squadra. 
Purtroppo anche nell’ambiente biancoceleste in molti scelgono di schierarsi nelle file del tifo becero, per cui il risultato diventa più importante delle modalità con cui è scaturito. Dimenticando che, per mantenersi ad alti livelli, la continuità di rendimento è imprescindibile dalla qualità del gioco e dei suoi interpreti (e non è mai frutto del caso). Incuranti di tutto questo, continuiamo quindi a schierare giocatori adattati e fuori ruolo, oppure ad avere rose risicate e ricambi non all’altezza perchè altrimenti “ai titolari viene il mal di pancia” e “si rompono gli equilibri nello spogliatoio“.
Se dopo 20 anni qualcuno non ha ancora capito che il ripetersi ciclico di certe problematiche non è casuale, oppure è convinto che per risolvere tutto basta nascondersi dietro a slogan come “chi critica annasse a tifà per la Roma”, vuol dire che si merita i danni prodotti da questa gestione maccheronica. De gustibus…

Modifica il 1 mese fa da Sunako Nakahara
il ghiro

Cara Sunako, come al solito condivido in toto il tuo pensiero su squadra e società. Dopo un bel primo tempo, stitico però nel risultato, nel secondo abbiamo pagato infortuni, squalifiche, rosa corta e scarsa, fuoriruolo, 0 mercato, insomma quello che avvertono tutti i laziali con un minimo di discernimento. Ora leggo che Lotito, credo per meri motivi elettorali, voglia comprarsi il BarLetta (a Roma ci sono tanti Bar in vendita meglio di quello pugliese). Allora vuol dire che i $oldi ci sono, ma il Senatore vuole allargare il suo bacino di voti e preferisce spenderseli in Puglia, anzichè cercare di comprare giocatori adatti nei ruoli carenti, di valorizzare il nostro vivaio (*) o di chiudere con il Comune e lo studio Nervi l’annosa diatriba per il Flaminio.
Temo purtroppo che il tuo e il mio sconforto siano più che giustificati. Ad minora…

(*) Quando vedo oggi giocare Folorunsho nel Verona, mi si rigirano le budella…

Bombaatomica

Cara amica giapponese, dalle tue parole sgorga il nettare della saggezza, un’effluvio di passione, tenerezza e morigeratezza, come si addice ai veri LAZIALI 😂😂
Ma permettimi, per una volta, di confutare le tue osservazioni iniziali dettate sicuramente da un impeto di ira scaturito all’ombra di un mandorlo in fiore 😂😂
Si, sarei da fustigate per aver solo osato, per questa mia grave impudenza, ma all’amor per la LAZIO non si comanda 🦅⚽️❤️

Ieri, nella prima parte della tenzone, il Bologna è letteralmente andato a farfalle. Spettatore non pagante in campo. I felsinei hanno bofonchiato qualche azione, se così vogliamo chiamarla, ma senza l’assurdo “autogol” della formazione biancazzurra, avoja a magna” agnolotti e gnocchi fritti prima di arrivare al pareggio 😂😂😂
Nel calcio, come nella vita, è sempre necessario che le sorti del proprio destino siano accarezzate dalla Dea Bendata. Quest’anno la Dea è rimasta a magna’ in trattoria bolognese a pie’ pari…. 😂😂😂

il radarista

caro/a Bomba Comica, ero indeciso se mettere un pollice verde o uno rosso. Il pollice verde perché l’amica giapponese è stata chiara e equa, il pollice rosso perché il tuo tifo ti fa dire cose che non esistono. Il Bologna è una signora squadra e ieri avete mangiato in una trattoria romana che serve piatti tipici laziali usciti direttamente dalla ghiacciaia.
Perdere in casa è sempre una sconfitta doppia e noi tifosi del Napoli, quest’anno, ne sappiamo qualcosa. Spero proprio che vi liberiate di Sarri, così DeLa potrà prenderlo in considerazione.

Bombaatomica

Non nego che il Bologna giochi bene e abbia fatto delle belle partite in campionato, ma ieri ha fatto letteralmente cagare. Non ha combinato niente di eccezionale se non ritrovarsi sull’1-1 senza aver mai tirato in porta e poi il 1-2 sull’unico tiro in porta degno di nota….
Orsu’…..

Nicola Romano

Altro che Sarri ci vorrebbe .

il radarista

Noto un po’ di freddezza tra Sarri e Lotito. Mi auguro che sfoci nel licenziamento di Sarri che così potrà venirsene al Napoli, almeno spero.

cugino di campagna

“Il problema è leggere un impietoso “9” nella statistica delle partite perse nelle prime 24 giornate di campionato.”

Lo scorso anno alla ventisettesima giornata, l’Inter perdeva la sua decima partita di campionato. Se trovate anche voi appoggi a Nyon, vi fate dare un paio di arbitri (uno ci vuole di sicuro per la prossima a Monaco) e poi sorteggiare con le pippe rimaste, lasciando le big dall’altro lato, potete uscire a testa alta in finale.

Bombaatomica

Perché invece perdere col Monza è sinonimo di prestigio 😂😂😂

cugino di campagna

Tel chi el lader interista che fa finta de vess un fascista de la Lasio.

Te saludi anima picinina.

Nicola Romano

Come sempre del tutto d’accordo , ovviamente era meglio vincere , ma la sconfitta se non altro ci riporta coi piedi per terra .

Nessuno 3

Consentitemi un off topics. In un anno in cui ci tocca soffrire in campo sportivo calcistico, una buona notizia vestita d’azzurro comunque arriva. Dopo 18 anni e dopo una serie di fallimenti, che dimostra come sia difficile fare sport di alto livello a queste latitudini, con una squadra che è tornata in massima serie solo nel 2021, andando contro tutti i pronostici (era la testa di serie n° 7 nella final eight del torneo) la Generazione Vincente Napoli conquista la 2a Coppa Italia della sua storia contro la favorita EA7 Milano nella finale giocata a Torino.
Seguivo il basket un po’ di tempo fa con le imprese del Napoli basket e anche e soprattutto della Juve Caserta (vi consiglio di vedere su Raiplay, se non l’avete già vista, la serie di “Scugnizzi per sempre” che racconta proprio l’epopea di quella fantastica squadra)

https://www.raiplay.it/programmi/scugnizzipersempre

e, successivamente, per seguire i miei figli, uno ufficiale di campo e un altro, il più piccolo, prima giocatore delle serie giovanili e poi arbitro proprio in quel di Caserta che è diventata la mia seconda città, dove abito (vicino, anzi vicinissimo ma non in città) ormai da tanti anni.
Mi sembra un risultato notevole, questa vittoria, e speriamo che sia di buon auspicio per il futuro (non come quello che è stato per il Napoli calcio 🙁 ).
Scusatemi per il fuori argomento.

‘Nce vedimme

Napoli Coppa Italia 2024.jpg
Mordechai

Ho visto ieri il secondo tempo, gran bella squadra, contento che abbiano asfaltato i fighetti di Milano.

Attila

Quello che sorprende del Bologna è che quando va sotto non perde mai la testa e continua a giocare come se niente fosse.
Mentalità da grande. E questo credo sia merito di Motta.
Buona intelaiatura, con due eccellenze: Zirkzee e Ferguson, e altri ottimi giocatori (Orsolini, Calafiori, Freuler, Ndoye, eccetera).
Per il quarto posto la vedo dura, potrebbe arrivare quinta. E chissà che non basti per entrare in Champions, visto che potrebbero assegnarci una quinta squadra🤞

Bombaatomica

Un tiro, due gol.
Sono andati contro tutte le leggi della Fisica quantistica 😂😂😂

Attila

Mica ho detto che ha stravinto. Dico solo che il Bologna è una realtà e non va in bambola nemmeno con le grandi. Io sono interista, anche con noi sia in campionato che in coppa Italia ha vinto più o meno allo stesso modo. Una volta può essere un caso, tre cominciano a diventare una prova.

Waters

A dire il vero sei un interista un poco distratto, al 90esimo sono stati due pareggi non due vittorie del Bologna….

Salud.

Attila

È vero, stavo ancora pensando alla sconfitta che ci è costato lo scudetto ( anche se forse non c’era Motta in panchina,o si? Boh!).
Comunque le partite hanno seguito grosso modo il copione di quella con la Lazio , anzi forse le occasioni per l’Inter sono state ancora di più. A me Motta piace, ma mi tengo stretto Inzaghi.

Mordechai

Pensa se avessero tirato di più in porta, allora.

Attila

Vedi sopra

il ghiro

LAZIO – BOLOGNA 1 – 2
Una Lazio decimata e incerottata affronta il pericolosissimo Bologna, Sarri deve sostituire, oltre agli squalificati Romagnoli e Vecino, gli infortunati Rovella e Zaccagni, in panca Hysaj, Pellegrini e il “redivivo” A. Anderson, dietro rientrano Lazzari e Patric. Nel Bologna unici assenti il lungodegente Sumaoro e lo squalificato Freuler, sostituito da El Azzouzi, Motta schiera una formazione d’attacco, rientrano Skorupski, Lucumi e Fabbian, in panca Aebischer e l’ex giallorosso Calafiori, in gran forma quest’anno, una colonna della squadra di Thiago insieme a Orso e a “Presbitero” Zirkzee. Arbitra il napoletano Maresca, al VAR il bergamasco Mazzoleni. Nel pre-partita dopo i premi a Ciro e Patric, il ricordo commosso di entrambe le società per Sinisa Mihajlovic (e un pensierino a Zeman, che si rimetta presto in palla).
Botta alta di Ferguson, il Bologna fa la partita, si impiccia Lucumi ma Ciro tira due mosciarelle, in uno scontro Patric si fa di nuovo male, entra Casale, grande assist del Pipe per Ciro che infila Skorupski, ma c’era f.g., però il gol è solo rinviato, scambio tra Isaksen e Ciro che gli restituisce il pallone, piatto sx del danese in fondo al sacco, 1-0. Sul cross da sx Zirkzee e Orso non ci arrivano, ancora Cataldi per Ciro, tiretto che Skorupski neutralizza facile, gomitata di Fabbian a Cataldi, giallo per lui, ancora a dx scambio di Lazzari con Isaksen che tira, Skorupski la devia sul palo esterno, giallo a Cataldi, punizione a lato di Saelemaekers, poi una nostra gigante ka&&ata difensiva nell’uscita dal basso, si impicciano Provedel e il Mago, ne approfitta per segnare El Azzouzi, il VAR conferma il gol, 1-1. Spara Guendouzi, Skorupski in angolo, poi liscia il pallone, tira Guendouzi, Lucumi salva sulla linea, Maresca non fischia un fallo di Fabbian su Ciro al limite dell’area, Sarri si incacchia di brutto. Bella reazione della Lazio dopo il harakiri della nostra difesa.
Ripresa: Giallo a El Azzouzi, tiro di Ferguson deviato, tiretto di Zirkzee, Posch di testa a lato, fallo di Ferguson su Cataldi, per Maresca tutto ok, entrano Pedro e Taty per Isaksen e Ciro, testa del Taty facile per Skorupski, dentro Ndoye, Aebischer e Urbanski, ancora Skorupski salva in uscita sul Taty poco pronto, entrano Kamada e Pellegrini, e a ciel sereno arriva il fulmine nei panni di Presbitero che ruba palla sulla trequarti e lancia a sx Kristiansen e sul cross all’indietro del danese piomba come un falco e al volo la scaraventa in rete, una vera prodezza del gioiellino olandese, 1-2. Giallo a Marusic, entrano Calafiori e Lykogiannis, Presbitero ancora al tiro ma a lato, la Lazio ha esaurito tutte le sue energie, i tentativi sono velleitari e inconsistenti, Morale: con una sola vera azione d’attacco e con due tiri nello specchio della porta il Bologna si porta a casa i tre punti. Peccato perchè la Lazio nel primo tempo aveva giocato bene sia dietro che davanti, meno a centrocampo, peccato per lo sfigatissimo giapponese che si farà la fama di iettatore, peccato anche l’infortunio a Patric, peccato infine aver incrociato un arbitro come Maresca, a cui la Lazio non credo sia particolarmente simpatica.
Le pagelle: Provedel 5.5; Lazzari 6,5 (Pellegrini sv), Patric sv (Casale 5), Gila 6,5, Marusic 6,5; Guendouzi 6,5, Cataldi 6,5, Luis Alberto 6 (Kamada sv); Isaksen 7 (Pedro 5), Immobile 6,5 (Castellanos 5), F. Anderson 6,5. All.: Sarri 6.
Il Bologna non ha entusiasmato come al solito, bloccati Orso e Saelemaekers dalle buone prove dei nostri difensori, rimaneva il solo Zirkzee ad impensierire e purtroppo è stato più che sufficiente per la vittoria, bene anche Beukema e El Azzouzi, così così Skorupski, Lucumì e Ferguson. Sorvolerei sulla prova di Maresca per non rovinarmi la fama di garbato gentiluomo del Bloooog.    

Modifica il 1 mese fa da il ghiro
Bombaatomica

Disamina impeccabile 👍
Avrei fatto leva maggiormente sulla “sculata maxima” dei felsinei 😂

Roma Roma bella

DDR 4 ½, avanti così!

(il ½ perché avremmo preso punti anche con l’Inter, senza il furto del Var)

Waters

Sicuro, infatti sei andato in vantaggio 2/1 poi hai preso 4 diconsi quattro – anche in corsivo – pere…

Roma Roma bella

3, non 4. A cuccia. Furto confermato perfino dai vostri vertici dell’AIA. Si, lo sappiamo come vanno le vostre partite. Quando non vengono puniti falli diretti sull’uomo, gli spintoni a due mani, fallaci intimidatori, premeditati e violentissimi da rosso che vi rendono pareggi e vittorie invece di sconfitte e pareggi, allora vi dedicate all’azione preventiva. Taroccare ed indirizzare le partite quando il risultato è sullo 0-0 (Napoli, Udinese, Roma… ecc…). Tanto poi… non è vero ipocrita?

Sai che dico, se sei così forte perché non ci lasci finire il primo tempo senza subire gol totalmente irregolari?

L’occasione di Lukaku sarebbe arrivata sul 2-2 e forse avrebbe avuto un altro esito. Mentre contro di voi e la vostra squadra extra campo, l’esito è scontato.

A me fa rabbrividire l’impunità (anche mediatica) con cui rubate deridendo le vittime. Tipica di quella Milano che fa la faccia bella di fuori ed è marcia fino al midollo dentro. Tutte le peggio cose (Berlusconi, la Lega, la finanza mafiosa) arrivano da lì.

Waters

É ovvio “che avete preso 4 pere si riferisce al risultato finale” non ci vuole Einstein per capirlo, d’altronde é finita 4 a 2…
Lascia stare le solite filippiche anti nordiste, Toto Riina lo ha baciato Andreotti, altroché… Che schifo comunque

Roma Roma bella

 …sei andato in vantaggio 2/1 poi hai preso 4 diconsi quattro – anche in corsivo – pere…

poi è un avverbio che significa a dopo, nel tempo che segue, in un tempo successivo

Riproviamo, genio:

 …sei andato in vantaggio 2/1 e dopo/in un tempo successivo hai preso 4 diconsi quattro – anche in corsivo – pere…

Anche la lingua italiana bisogna insegnare a voi leghisti… oltre a smettere di rubare…

Mordechai

Cioè, l’Inter ha vinto 5 a 2?

Quattroquattronovetredue

De Rossi promuove finalmente Svilar, però manda in campo una formazione senza capo né coda che soffre maledettamente per tutto il primo tempo, nel quale Azmoun e il Faraone non strusciano una palla: finiamo in vantaggio per le parate del portiere, la prodezza di Hujsen e l’inconsistenza sotto porta dei ciociari. Però il tecnico ha l’umiltà di ammettere di aver fatto una cazzata, leva un attaccante per un centrocampista e chiude a burro e alici. Bene così, si può migliorare parecchio ma io mi accontento eccome. Se giovedì si elimina il Fejenoord si può festeggiare, per ora.
Doppi complimenti al Bologna, per ovvi motivi.

Nicola Romano

Oibo’ il Bayern ha perso anche oggi , peccato che il 5 Marzo e’ ancora lontano

Mordechai

OT : lividi sul corpo di Navalnji, hanno già stabilito che se li è fatti da solo.
Putin, farai la fine di Ceaucescu.
Poco ma sicuro, occhio alle spalle.

Fandango

Fonte? Biden? Qualche suo leccapiedi che la lista è lunghissima?
Sicuramente Putin era terrorizzato da lui, tanto da farlo eliminare giusto prima delle elezioni…
ovviamente le elezioni a stelle e strisce.
C’è poi chi crede a Babbo Natale e alle marmotte che incartano la cioccolata.
Parlate di calcio che è meglio.

Chakkko

Perchè? Condannarlo ad una lunghissima pena detentiva per reati “politici” in una prigione di massima sicurezza in Siberia non è già una condanna a morte differita? Il grilletto per l’esecuzione era già stato premuto.

Saluti

cugino di campagna

Poi è arrivata la “sindrome da morte improvvisa”.

Mordechai

Putin è specializzato da sempre in “morti graduali”, in realtà.
Un pochetto alla volta.

Mordechai

Minchia, che intemerata.
E tu chi sei, il centralinista della Lubjanka?

Il Regolamento

Ecco l’altro genio

Nicola Romano

Temo che sbaglierai, anche questa previsione .

Mordechai

Io incrocio le dita.

il radarista

Notizia recente. Via Mazzarri arriva Calzona ex secondo di Sarri e recentemente commissario della nazionale slovacca.
Speriamo bene.

il radarista

Rispondo a me stesso. Sono ancora chiacchiere. Mannaggia.

commentanonimo

Ot. Chi ricorda il rigore di Fabio Grosso? Chissà se vedremo ancora una volta l’Italia sulla vetta del mondo.

Leo 62

Quindi ne deriva che il Bologna è meglio del Bayern…

Nicola Romano

In effetti il Bochum è meglio della Lazio, perche’ ha battuto il Bayern giocando 11 contro 11 ,per 10 minuti in più dei biancocelesti .

Luc10 Dalla

Ottima sintesi

Bombaatomica

Vabbè, quest’anno va così. La LAZIO ci ha abituato a prestazioni oscene e terrificanti, da Lecce a Genoa, da Salernitana a Verona, da entrambe le gare col Bologna a Juventus. Tutti punti persi per strada contro squadrette oltre la portata.

Purtroppo ha iniziato tutto a girare male sin dall’inizio. Non si segna, regaliamo gol come quello di oggi al Bologna e cosi via. Un’annata di merda che speriamo finisca al piu presto con la conquista della Cempions Ligh 😂😂😂

cugino di campagna

Te set dumà un lader interista che fa finta de vess un fascista de la Lasio. Minga dificil de fa come si imparentà. E te fe nanca ritt.

Adespoto

El bauscia l’è un troll…

Mordechai

Mica cazzi. 😊

Giorgio Bianchi

Bomba ma vuoi dire per caso che la Lazio anno scorso ha sculato il secondo posto?

Mordechai

Appena appena…

il radarista

Tranquillo, piano piano Sarri e De Laurentiis si riavvicineranno. Allora farò festa.

Giorgio Bianchi

Altro che Sarri radar, io sento parlare di Giampaolo e mi viene da piangere

Modifica il 1 mese fa da Giorgio Bianchi
il radarista

Anche a me. L’ultima del nostro Presy? Prendere Calzona con Hamsik.

Mordechai

Spiaze.
Peccato.
Che disdetta.
Mannaggia.

Leo 62

Bella figura demmerda Bomba… adesso aspettiamo che il Bayern ve ne faccia sei al ritorno e vi levate dalle palle su tutta la linea…

Nicola Romano

Nel frattempo voi ne avete presi 4 ( quattro ) a Monza ,ciapa e porta a casa .

Mordechai

Poco ma sicuro.

Nicola Romano

Si come il fatto che arrivavano quarti .

Bombaatomica

Te piacerebbe, eh? Indossa la maglia della LAZIO e tiface, invece de dì cazzate 😂😂

Lorenzo

Primo tempo divertente ma orribile, con regali in occasione di entrambi i gol. Secondo tempo molto meglio, il Bologna stringe le chiappe e porta a casa la partita con una ripartenza devastante. Vittorie back to back con due concorrenti, per coerenza mi aspetto un bel pareggio col Verona.

Luc10 Dalla

…e io mi tocco!
Primo per questa tua autogufata, secondo per Bocca che parla già di Motta e Zirkzee come fossero nostri ex 😜

Bombaatomica

Caro Sòr Bocca, ma la partita l’hai vista?
No, perchè se conta solo il risultato, ok.
Se invece si è vista la partita, allora bisognerebbe fare piu attenzione nel titolare Bologna Bum Bum.

Una squadra completamente in balia della LAZIO finchè arriva il regalo natalizio (a febbraio). Ma il gol del pari, l’hai visto? Altro che Bologna Bum Bum… 😂😂😂

Ma per favore…. un pò di contegno.

Mozilla

Poteva essere un Bologna bum bum bum.

Lorenzo

Chiedi alla capoccia di Posch cosa ne pensa del tuo commento Che se non avesse un secchio del ghiaccio al suo posto, ne metteva dentro due in fila in cinque minuti…

Modifica il 1 mese fa da Lorenzo
Bombaatomica

Posh andava ammonito al primo fallo dopo 1 minuto di gioco. Pazzesco che lo juventino Maresca non l’abbia sanzionato, permettendogli di fare i porci comodi suoi…

Lorenzo

Oddio mio, ma io pensavo recitassi una parte. Davvero sei convinto? Uff. C’è da dire che oggi ci sono andate un paio di decisioni a favore che normalmente ci sogniamo, ma da qui a parlare dell’arbitro in questa partita ce ne corre…

82
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x