Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Vergogna e inciviltà a Udine, Maignan sommerso di fischi e cori razzisti esce dal campo insieme a tutto il Milan. La partita sospesa per 5 minuti. Poi riprenderà e finirà con la vittoria della squadra di Pioli per 3-2. Decisivo sul 2-2 nel recupero il gol di Okafor. A Roma esordio vincente contro il Verona, sia pure con sofferenza finale, per De Rossi. Il pubblico romanista fischia i giocatori e saluta Mourinho, poi si stringe intorno al vecchio idolo tornato nel ruolo di salvatore

SERIE A 2023-2024

GIORNATA N. 21

Sabato 20 gennaio 2024

Roma – Verona 2-1

Udinese – Milan 2-3

Domenica 21 gennaio 2024

Frosinone – Cagliari 3-1

Empoli – Monza 3-0

Salernitana – Genoa 1-2

Lecce – Juventus 20.45

***

RINVIATE PER LA SUPERCOPPA ITALIANA LE PARTITE DI NAPOLI, LAZIO, INTER E FIORENTINA

Bologna – Fiorentina, mercoledì 14 febbraio 2024 ore 19.00

Torino – Lazio, giovedì 22 febbraio 2024 ore 20.45

Sassuolo – Napoli, mercoledì 28 febbraio 2024 ore 18.00

Inter – Atalanta, mercoledì 28 febbraio 2024 ore 20.45

***

CLASSIFICA DOPO 21 GIORNATE

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N. 22

Venerdì 26 gennaio 2024

Cagliari – Torino 20.45

Sabato 27 gennaio 2024

Atalanta – Udinese 15.00

Juventus – Empoli 18.00

Milan – Bologna 20.45

Domenica 28 gennaio 2024

Genoa – Lecce 12.30

Verona – Frosinone 15.00

Monza – Sassuolo 15.00

Lazio – Napoli 18.00

Fiorentina – Inter 20.45

Lunedì 29 gennaio 2024

Salernitana – Roma 20.45

***

Maignan e il no alla convivenza col razzismo

Il problema è che al razzismo abbiamo cominciato a farci l’abitudine, a considerarlo una condizione con cui dobbiamo convivere. Condannabile e deprecabile quanto si vuole, certo, ma non ostativo o incompatibile col gioco del calcio e più largamente con lo sport tutto.

  E già questa è una resa al mostro o meglio al veleno che inquina il nostro convivere, la nostra partecipazione a una festa di sport. Per questo stupisce molto, sorprende il fatto che Maignan a un certo punto si fermi e si ribelli a chi gli fa il verso della scimmia, e che faccia interrompere la partita a Udine insieme a tutto il Milan. Che lo ha seguito e gli si è stretto intorno in segno di grande solidarietà. Ci sorprende la reazione più del fatto stesso, e cioè, il razzismo ripetuto, insistito e consapevole. Un buu ripetuto per far male.

  “Non volevo più giocare – ha detto Maignan – ma siamo una famiglia e non potevo lasciare i miei compagni così”. Il rimpallo su cosa si debba o non si debba fare, se si debba abbandonare la partita o meno, se quelli che fischiano o fanno il verso della scimmia contro un giocatore siano pochi o tanti, se siano davvero razzisti o lo facciano semplicemente apposta perché questo prevede il copione della turpitudine, fa parte di quel grande apparato di chiacchiere e di scuse che non ci ha mai fatto veramente prendere di petto la situazione.

  Se quello che ha fatto Maignan, e che un tempo fecero anche Zoro o Boateng ormai nella notte dei tempi, fosse stato fatto sempre ci avrebbe già insegnato che quella dell’uscita dal campo è l’unica cosa da fare, rifiutare cioè la condizione di attori gettati nella mischia del Colosseo. Lo sport esiste solo se non c’è il razzismo.

  E probabilmente se fosse stato sempre fatto, quello che ha fatto Maignan intendo, e pochi altri prima di lui, adesso non staremmo ancora qui a combattere con questo morbo mai realmente sconfitto. E con cui abbiamo invece imparato a convivere, facendolo diventare, il razzismo, un germe endemico.

  Quanto succedo non ha impedito al Milan, alla ripresa della partita, comunque di vincere, trovando una spinta interiore dentro se stesso che lo ha portato a risalire la china di una gara messasi male. Alla fine Okafor ha segnato il gol che chiude una serata non certo da dimenticare ma anzi da segnare come un colpo d’orgoglio e di riscatto, contro l’incalzare del razzismo all’interno degli stadi e soprattutto all’interno della nostra convivenza.

De Rossi e il rito d’iniziazione  

A Roma più che una partita è stata una cerimonia doppia, l’addio a José Mourinho salutato con cori, striscioni e un lungo omaggio al condottiero caduto in disgrazia e allontanato senza troppi riguardi  e un abbraccio “de core” a Daniele De Rossi, idolo da giocatore, e ora ingaggiato come salvatore della patria e risvegliatore dell’orgoglio giallorosso.

  Lo shock positivo s’è visto, per ora e non completamente, alla fine c’è stata anche una certa sofferenza, che però fa anch’essa parte del copione. Come se in questa maniera si vivesse molto più profondamente il trapasso e il tifoso si sentisse più completo ed emotivamente più sollecitato,

  L’operazione di De Rossi è quella di sradicare il mourinhismo ancora fortemente presente nell’ambiente, meno nella squadra che in alcuni elementi aveva ormai dato chiari segni di rigetto. Siamo solo all’inizio, per ora conta il risultato e qualche innovazione ritenuta essenziale (difesa a quattro) per dare la svolta alla squadra, la partita vera comincerà dopo tutte queste cerimonie e riti di doverosa iniziazione. Il calcio vero verrà subito dopo.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

Approfitta, fatti un giro dentro Bloooog!

30 gennaio 2024

Il calciomercato verso la chiusura, ma che cosa è il calciomercato oggi?

29 gennaio 2024

Lo scontro diretto tra Inter e Juventus a San Siro in 60”

27 gennaio 2024

Il sorpasso dell’Inter alla Juventus, e con un partita ancora da recuperare

25 gennaio 2024

Inzaghi, lo scudetto e Zhang: l’Inter si gioca il futuro

25 gennaio 2024

Ceferin, Boban, Riva: un altro calcio è possibile

22 gennaio 2024

La morte di Gigi Riva, è stato un grande italiano

22 gennaio 2024

Supercoppa all’Inter, Napoli in 10 per l’espulsione di Simeone, decide Lautaro. Polemiche sull’arbitraggio

21 gennaio 2024

Il golpe della Juve, sorpasso al primo posto, mentre l’Inter è in Supercoppa. Il ribaltone guardie e ladri

20 gennaio 2024

Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi in panchina

19 gennaio 2024

Supercoppa a Riad, l’Inter fa 3 gol alla Lazio e va in finale col Napoli

19 gennaio 2024

Napoli, procura di Roma chiude inchiesta plusvalenze su Osimhen, De Laurentiis indagato per “falso in bilancio”

18 gennaio 2024

Supercoppa a Riad, il Napoli fa 3 gol alla Fiorentina in uno stadio vuoto e desolato

17 gennaio 2024

Inter e Juventus, guardie e ladri

16 gennaio 2024

L’esonero di Mourinho, la Roma a De Rossi: storia di un’allucinazione di massa 

***

Vergogna e inciviltà a Udine, Maignan sommerso di fischi e cori razzisti esce dal campo insieme a tutto il Milan. La partita sospesa per 5 minuti. Poi riprenderà e finirà con la vittoria della squadra di Pioli per 3-2. Decisivo sul 2-2 nel recupero il gol di Okafor. A Roma esordio vincente contro il Verona, sia pure con sofferenza finale, per De Rossi. Il pubblico romanista fischia i giocatori e saluta Mourinho, poi si stringe intorno al vecchio idolo tornato nel ruolo di salvatore.

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
103 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

[…] Vergogna a Udine, partita interrotta per cori razzisti a Maignan. Roma, l’esordio di De Rossi … […]

amoebas are very small

scrivo qui, malgrado Bocca abbia snobbato le partite precedenti e di sicuro aprirà un altro thread (uhm, pagina? discussione? Il Ministro dell’Istruzione&delMerito che suggerisce? ma non chieda a quello del Made Initaglia);
l’incapace Allegri si è dato all’ippica e visto che il corto muso può essere pericoloso ha messo i paraocchi agli zebrati;

Il mattino ha loro in Bocca
controlucetuttoiltemposeneva

Non ti illudere, Mike, finirà come sempre a vino e tarallucci. Ma sicuramente quel branco di razzisti mai e poi mai si sarebbe aspettato che la loro vigliaccheria ti avrebbe dato l’occasione di mostrare a tutti che grande persona che sei.
Je t’embrasse!

IMG_0450.jpeg
il ghiro

BENVENUTI AL SUD – Parte I
Questa domenica per evitare il freddo polare al Nord facciamo una bella gitarella nel nostro meridione più “caldo”, prima a Salerno con il Genoa, poi a Lecce con la Juve, magari ci scappa pure un bagno a mare, Tirreno o Ionio fa lo stesso.
SALERNITANA – GENOA  1 – 2
D’Angelo, in panchina per Pippo, conferma il prestito viola Pierozzi a dx e fa esordire dal 1′ il nostro Toma Basic tra i granata, idem l’esordio per l’altro nuovo acquisto, il genoano Spence, detto “Geronimo”, tante assenze tra i grifoni, e molti juniores in panca. Arbitra il veneto Orsato, al VAR il bergamasco Mazzoleni.
Passa subito la Salernitana, azione da manuale, ruba palla Simy, lancio per Candreva, palla a sx a Bradaric, cross indietro per Martegani che di sx fulmina Martinez, 1-0. Tiro da metacampo di Malinovskyi facile per Ochoa, poi bella azione del Genoa, imbastisce Albert che cede palla a Badelj, assist per Retegui che spara sul primo palo, Ochoa si arrende, 1-1. Sassata appena fuori di Candreva, esce bene Martinez su Simy, testata di Retegui facile per Ochoa, gialli a Frendrup e Badelj, Martinez para a terra su Candreva, poi ancora alza il tiro da fuori di Martegani ma Orsato aveva già fischiato due volte.
Ripresa: Dopo pochi minuti Lovato in area tocca la palla con un braccio, Orsato fischia il rigore, che Albert trasforma con un tiro centrale, 1-2. Giallo a Bani che abbatte Tchaouna, la punizione di Candreva quasi schianta la traversa, errori di Gyomber e Strootman, entrano Kastanos e Thorsby, facile la testata di Bani, entrano il neo-granata Zanoli e Ikwuemesi, giallo alla panca granata, entrano Legowski e Daniliuc, poi anche Ekuban, Martinez salva su Kastanos, giallo a Martinez per la lentezza da bradipo nei rinvii, e alla fine il Genoa dell’incontenibile Albert e di Gilardino scippa i tre punti alla sfortunata squadra dell’onnipresente Candreva e di uno sconsolato Pippo Inzaghi.

Luc 68

Buonasera a tutti
Il fatto che vi siano delle “frange” estreme razziste secondo me è solo una stupida scusa usata per minimizzare un fenomeno purtroppo diffuso e, con i tempi che corrono, anche tacitamente incoraggiato dalle corrispettive “frange” politiche.
Come diceva il poeta:

“….Non cambierà, non cambierà,
no cambierà, forse cambierà.
Ma come scusare le iene negli stadi e quelle dei giornali?
Nel fango affonda lo stivale dei maiali.
Me ne vergogno un poco, e mi fa male vedere un uomo come un animale……”

Faccio un piccolo O.T. per alleggerire l’atmosfera ….
Questa mattina ho potuto vedere quel mostro di Sinner ….
Ma l’Italia non si vergogna un pochino a non dare assolutamente spazio ad un bravissimo ragazzo e accontentare tutti quei tifosi che non hanno dei canali a pagamento? Io sono all’estero e lo ho dovuto vedere su un canale straniero. E gli altri?

Dimenticavo l’altra strofa

” ,,, Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
di gente infame, che non sa cos’è il pudore,
si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
e tutto gli appartiene.
Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni! ….”

Una cara serata a tutti e tra le due … ma si forza Napoli😜😜😜😜

Dare to Slack!

Lecce-Juventus 2-1: Yildiz, Var, Var;

amoebas are very small

mi associo agli spolliciniatori versi!

Redmond Barry

Come vedi è andata diversamente, contento?

Pirogov

https://calcio.fanpage.it/giudice-sportivo-cori-razzisti-a-kean-in-cagliari-juve-nessuna-squalifica-per-i-sardi/

Non solo il Var, ma anche i cori razzisti sono oggetto di interpretazione relativistica (sarà contento Einstein).

1) Caso Kean: “I cori in questione, pur certamente censurabili, hanno avuto durante la gara una rilevanza oggettivamente limitata anche in ordine alla effettiva percezione”

2) Caso Vlahovic: Il giudice sportivo della Serie A non considera il coro “Sei uno zingaro” come discriminazione razziale ma soltanto come un coro “becero”

3) Caso Inter vs. Napoli: Il Giudice sportivo ha “graziato” i nerazzurri in quanto “la relazione non è pervenuta nei termini previsti dall’art.35, 2.1 CGS”
Ma va’… ma non mi dire… non me lo sarei mai creso (cit.)… le Poste hanno avuto un inciampo a caso…

Redmond Barry

Mamma mia, ma perché risportare tutto alle rivalità tra squadre sempre e comunque, anche quando non c’entra niente?

Pirogov

Ma quale rivalità fra squadre, chi se ne frega! Non ti salta all’occhio l’arrampicata sugli specchi di “una rilevanza oggettivamente limitata anche in ordine alla effettiva percezione”? E dare dello zingaro ad uno slavo (a Vlahovic come a Juric) per te è “solo” becero o anche razzista? Lì sta la differenza fra una squalifica e una leggera multa? Infine, giusto soprassedere e non punire accertate ingiurie razziste per mere questioni burocratiche?
Mi sa che stavolta hai guardato al dito e non alla luna.

Vipe

Questo raccontino inizia 5 anni fa su un terrazzo di città. Credo adatto per l’ argomento.

Nonno giochiamo ancora, io non sono stanco. Vorresti tanto rispondere un bel “ io sì “ .
Patteggi un onorevole ok, un poco subdolo, finché il campanile non suona le ore dici perchè hai sbirciato l’ ora sul grande orologio in alto.
Si torna ai tiri sul muro: così attento, uno, due,- uno, due; e non vedi l’ ora di iscriverlo alla scuola calcio. Vuoi mettere, altra scusa per rincorrere i ricordi.

Il sole di 5 settembre dopo sorride, almeno così mi pare. Fa a gara col sorriso della categoria pulcini che rincorrono il pallone. L’ istruttore ha l’ aspetto bonario ma il suo tono di voce non fa sconti: ho detto destro, sinistro poi destro, poi sinistro un tocco solo, deciso!
Oltre la rete le mammine si raccontano le incombenze domestiche a minimo comune denominatore nessuno a capirle. Fanno crocchio, ridono, si mostrano le foto delle vacanze sui loro iper cellulari iper. Quasi tutte vestite griffate. Una è in disparte, un poco lontana ma molto esclusa. Il broncio disegnato su un volto serio, scuro.

I pulcini ora hanno concluso la mini partita, quello con i riccioli neri corre dalla mamma sola cui viene chiesto: mamma hai visto due gol…
Mi avvicino: ho visto pure io, bravissimo e parlo a mamma. All’ improvviso lei sorride…
Come nella poesia della canzone di altro Settembre.

La foto del “pulcino” già pubblicata in questi spazi, ma mi fa stare bene e la ripubblico.

IMG_5816.jpeg
inox

Buonanotte Fabrizio

Il mondo dovrebbe essere con il fiato sospeso per tutti questi riposizionamenti geo-politici preparatori alla terza guerra mondiale in programma quando inizia l’attacco a Twaian. Inoltre preoccupato per quegli stronzi che già hanno un vaccino pronto per il virus che verrà e invece nulla. Il mondo è con il fiato sospeso per la finale della supercazzola Inter-Napoili. Tutti in vibrante attesa della partitissima; se la Prestigiosa vince come è sicuro che vince, sarà una coppa a ciofeca se l’Inter perde, la coppa seconda per importanza solo allo scudetto e alla finale di champion. Intanto gli altri giochicchiano. La Roma, dopo svariati anni e solo per il primo tempo ( ci vuole calma) mostra un gioco. Finalmente un 4-3-2-1 e Giudaku, senz’altro un parolaio ma se gliela dai bene, te la butta dentro. Bravi un pò tutti i romanisti. Maignan idolo a vita. Non se ne può più. Ha fatto bene a uscire e con lui tutta la squadra. peccato non seguiti da quelli dell’Udinese e come se non bastasse, Balzaretti con un copricapo carnevalesco, in transumanza per il campo a dire non hanno detto niente: non ho sentito niente. E smetela! E cambia copricapo: ti vedo bene con un pitale. Bene zero punti per i friuliani ma solo per la squadra e quelli in curva. Per gli amici del fricco e il tajùt un saluto e bei ricordi. Oggi soprpasso bianconero certo virtuale però fa male. Bianconero: della Juventus.

2000+800= 3300
Totale a fine settimana maturato: 3300 X 4 = 13200 di cui 2000 in nero e 3200 non tassabili perchè dimostrerò di non averli incassati mentre il realtà li ho già spesi (metodo Juventus riconosciuto dalla associazione amici di Houdini ).

Dare to Slack!

buonanotte, inoxino;
perdonami se non leggo: almeno lo scemo del bloggo di cui fai le veci era più sintetico;

Mordechai

Ciao.

Lorenzo

Sono sempre le tifoserie da cui più te lo aspetti.

Nicola Romano

Fermo restando che certe ignobili manifestazioni vanno condannate, io continuo a pensare che il modo migliore di reagire per un giocatore preso di mira sarebbe di fregarsene e battere le mani o fare il segno dell’o.k. a questa gente , come faccio io ,più o meno a chi mi offende qui sul bloog, e come fece anche Biraghi durante la finale di Conference ai tifosi del West Ham che lo avevano colpito con una bottiglietta ,anzichè buttarsi per terra a rantolare, molta gente con la pelle nera ha ben altri problemi . Se si riesce ad identificare gli autori della bravata , vanno certo stangati , altrimenti penso sia inutile prendersela con la società, che ovviamente dovrebbe prendere le distanze, ripeto ancora una volta che si sarebbe giusto interrompere le partite,ma cosi si darebbe un gran potere a questi ultras . De Rossi comincia con una vittoria piuttosto sofferta, come il Milan che capovolge il risultato nel finale, ho visto il secondo tempo di Lipsia Leverkusen , anche qui andamento simile a favore della capolista, bella squadra credo la seconda favorita dell’E.L. dopo il Liverpool .

Dare to Slack!

eccheccavoli, Alemao ti ha fatto qualcosa?

Nicola Romano

A scuola mi aveva rubato la matita .

Mordechai

Che schifo, che gentaglia di merda, auguro a questi fottuti decerebrati tutto il male possibile.
Totale solidarietà a Maignan.

OT : Djokovic – Mannarino 6.0 6.0 6.3.
Non aggiungo altro.

Leo 62

Nole aveva fretta che non gli piace giocare con il caldo… ottimo anche Jannik che arriva al suo ennesimo Quarto Slam senza perdere nemmeno un set. La Semifinale con Djokovic si avvicina…

2010 nessunoo

E adesso ha Rublev.

Leo 62

PIù difficile di quello che sembra, ma assolutamente alla sua portata…

ROS

…che voltastomaco…sono anni che allo stadio (non solo) c’è razzismo.. a milano, verona,bergamo, udine, …negli ultimi anni si è peggiorato…anche bologna, roma, firenze…e mo vi accorgete di tutto questo?…addirittura si titolano i giornali: ” la notte della vergogna”…ma per favore…😄

Leo 62

eh no certo… bisogna indignarsi solo quando succede al Napoli…

il radarista

Quando è successo al Napoli, a San Siro, i tifosi interisti, auori dei cori razzisti, hanno avuto la soddisfazione di far cacciare Koulibaly che se ne era lamentato con Mazzoleni. Come se a Udine, invece di sospenmdere la partita si fosse data espulsione diretta al portiere del Milan. La differenza è forse troppo semplice da vedere ma non da capire.

Leo 62

e quindi da quel momento lasciamo passare tutto… visto che al Napoli … ma sul serio dici?… sai quanti episodi di razzismo diretti a tutti i giocatori di tutte le squadre sono stati fatti passare fino a ieri? segnaliamo solo quelli che riguardano il Napoli? la differenza,e non dovrebbe essere difficile da capire, sta nel tipo di reazione.
Poi che Mazzoleni abbia sbagliato a non fare come Maresca ieri non ci sono dubbi…

Dare to Slack!

su, mica c’entra la Juventus, son peccati veniali;

Leo 62

MA il Gatto Murr quello di Hoffmann?…

ROS

no no…indignarsi sempre. Resta mitica la serata della finale di coppa italia …napoli – juve….

Dare to Slack!

infatti, cfr. sopra;

Leo 62

Mi stupisce che queste cose succedano ad Udine che è una città abbastanza ospitale e con l’Udinese che è da sempre un coacervo di etnie, e quindi mi viene da pensare che sia solo un modo particolarmente idiota di prendersela con l’avversario perché poi dovresti fare lo stesso con i tuoi…
Detto questo ha fatto bene Mike ad uscire e l’arbitro a sospendere.
Della partita ho visto gli highlights e devo dire che quando giochiamo con quella maglia meriteremmo sempre di perdere. I Tre minuti mi sono bastati per vedere bei buchi in difesa, e compiacermi di Loftus Cheeck, bella presa, Jovic assolutamente da tenere e Okafor altra bella presa. Urgono rinforzi al centro della difesa. Il gruppo ha buone potenzialità ma gli equilibri latitano e 23 gol presi sono veramente troppi, Fiorentina, Atalanta, Lazio, Bologna e Torino, oltre alle prime due, hanno fatto meglio di noi.
Rimane la sensazione di una forte discontinuità di rendimento, in fondo sarebbero bastate le partite buttate al cesso di Lecce e NApoli per stare vicini alle prime.
Continuo a pensare che con pochi ritocchi si possa lottare per lo scudetto il prossimo anno, con buonissime possibilità.

Dare to Slack!

certo che è idiota: ad es. gli ahia ahia alazzià hanno miriadi di subumani* nella loro squadra, mica si astengono per questo da ostentare la loro purezza** razziale;

*per i subcomprendenti: sto ironizzando ma detesto le faccine del piffero -eppoi le ha quasi tutte accaparrate Mortarettocomico, si trovano sì sul mercato ma solo a prezzi dell’olio di sansa rancido di Waters a 452 euro l’oncia, inaccessibili da noi morti di fame;

**fa ridere da parte di italioti che sono fra i più plurirazziali che ci siano, ma nonglielodicono;

gmr61

Caro Leo, volevo iniziare con un ricordo universitario, a Firenze sotto casa mia abitavano 4 ragazze, una lombarda, due calabresi e una siciliana , e dopo un po’ eravamo diventati ( ovviamente…😜) amici. Tralasciando i mille aneddoti ancora mi ricordo di quando, dopo una sosta natalizia, una corregionale della calabrese mi disse che nel ritorno in treno nella sua cuccetta c’erano ben due siciliani che, ovviamente , puzzavano……rimasi sconvolto sia per l’atteggiamento razzista sia pensando a come anche lei, purtroppo , sarà stata di attacchi simil.Questo per dire che ognuno ha un “ sud “ virtuale e che i coglioni esistono a qualunque latitudine ,le poche conoscenze che ho del del Friuli sono di gente squisita ed aperta ( un mio amico di Udine si era sposato con una mia amica di Roma, pensa un po’…..😂😂😂)
Spero che nessuno generalizzi per qualche ( spero pochi) deficiente che avrebbe dovuto prendersela con la sua squadra, e che vengano individuati e colpiti pesantemente, bene ha fatto Maignan e i suoi compagni ( spogliatoio molto unito?) ad uscire e male , anzi malissimo, l’udinese sia durante il fatto che con le dichiarazioni del suo allenatore ( che differenza abissale con Ancelotti dopo l’episodio razzista verso Vinicius…), ma spero abbiano tempo per rimediare.
Venendo alla partita , luci ed ombre : male Calabria e Rejinders ( visto che gioca da sempre, forse farlo riposare un po’?) benino Adli, ma ancora non é un incontrista, Leao è sempre entrato nelle 3 reti, però ancora non sembra essersi ripreso dall’infortunio, Gabbia sta crescendo molto e bene ( gli avrá fatto bene stare 6 mesi lontano dal Milan?😉) bene Loftus e i subentrati, a ennesima dimostrazione che i giocatori ci sono , e che il mister ci mette un po a capire le partite.
Abbiamo sfatato un tabú, perdevamo spesso con l’udinese giocando male , ma ancora credo ci sia molto da fare
buona domenica

Leo 62

Ciao Giovanni, c’è ancora moltissimo da fare e credo che rimarremo abbastanza incostanti. Spero bene per il prossimo anno.
Per fare riposare Reijnders servirebbe che torni Benna dalla Coppa d’Africa….
Sul resto del tutto d’accordo…
Un abbraccio.

Sergiod

Ieri ho visto una delle più belle partite di pallavolo (serie C femminile dilettanti) degli ultimi 5 anni, due ore e mezza di gioco, combattività e spettacolo davanti a 300 persone.
Purtroppo, lo dico polemicamente, non c’è stato alcun tipo insulto razzista da parte di nessuno, nessun insulto e tanti applausi e complimenti per tutti da parte di tutti i presenti.
Tutti elettori di sinistra, ovviamente.
Leggo qui che solo chi ha cultura di sinistra, antifascista (il grande problema italiano da anni oltre 100 anni che ha creato tutte queste situazioni sociali vergognose) è nel giusto e senza macchia.
Essendo di’ scuola ‘francescana’ che non è bigottismo ma apertura e dialogo verso il prossimo non riesco a creare un me discriminazioni e differenze ideologiche.
Quindi mi tolgo volentieri da discorsi che generalizzano e sono convinto che gli udinesi, i bergamaschi, i bresciani e in pratica tutti i nordisti che poi sono rimasti davvero in pochi in questo mondo globalizzato, siano brava gente.
E non mi piace neppure la discriminazione generalizzata perché finisce per diventare peggiore degli ululati animaleschi di alcuni deficienti che da sempre restano impuniti.
Vi auguro buona domenica e tante altre buone domeniche, con affetto sincero e rispetto per tutti voi.

mario rossi

Perdi il tuo tempo, qui qualche anno fa hanno inneggiato perfino alle foibe

Dare to Slack!

caro Sergiod, davvero non ti rendi conto chi siano i razzisti?
facciamo finta che siano una sparuta minoranza, ma davvero non vedi da che parte stanno?
davvero non cogli nulla di razzismo in slogan come prima gli italiani, sostituzione etnica, aiutiamoli a casa loro, invasione, … ?

Mordechai

Di sicuro, chi è fascista, non è nel giusto ed è pieno di macchie.

Carlo lll di Borbone.

Massima solidarietà a Maignan, ci mancherebbe, ma Koulibaly 4 anni fa fu curnut’ e mazziat’ . Vabbè che all’epoca c’era il leghista mazzoleni..

il radarista

Nella partita Inter – Napoli arbitrata da Mazzoleni, Koulibaly diverse volte aveva parlato con l’arbitro per segnalare i cori dei razzisti che lo avevano preso di mira. Ma l’arbitro Mazzoleni, per riportare la calma, non ha sospeso la partita, ha espulso Koulibaly commettendo praticamente un errore grave che giustificava i cori razzisti. Devo dire che Mazzoleni, diverse volte, ha arbitrato all’incontrario, specie quando arbitrava il Napoli ma ne è uscito sempre indenne. In più, fino a poco fa, lo si vedeva ancora al VAR. Una vergogna tutta italiana.
ieri sera Maignan ha lasciato la porta e obbligato Maresca a sospendere la partita. I tempi stanno cambiando, in meglio per quanto riguarda gli arbitraggi, in peggio per ciò che riguarda il comportamento dei tifosi sugli spalti. Di questo passo arriveremo a vedere le partite senza la presenza dei tifosi o con qualche accorgimento che darà voce ai tifosi solo per gridare “gol” o per applaudire un’azione fatta bene. L’Intelligenza Artificiale avrà il sopravvento sulla cretinaggine dei tifosi ultras? vedremo.

Dare to Slack!

su, mica era ‘a malamente;

il ghiro

Un Sabato Italiano Parte II   
UDINESE – MILAN 2 – 3
Cioffi e Pioli confermano le formazioni della prima giornata di ritorno, reduci da due ottime prove. I friulani hanno rischiato di battere i Viola al Franchi, raggiunti solo nel finale per un discusso rigoretto, i rossoneri hanno sconfitto i giallorossi in crisi dominando la partita con una prova molto convincente. Arbitra il napoletano Maresca, al VAR il palermitano Abisso.
Okoye salva su Giroud, tiraccio di Lovric, Giroud passa la palla a Okoye, cruenti duelli Kjaer-Lucca, Okoye devia in angolo una punizione di Adli, Lucca incorna Pulisic, poi manovra il Milan, assist perfetto da Theo a L.-C. che infila in rete, 0-1. Partita sospesa da Maresca per i soliti orrendi insulti razziali a Maignan, appello ai tifosi friulani, dopo l’interruzione (bravi Maignan e Maresca!) si riprende la partita, scambio tra Lucca e Samardzic che di sx infila dal limite l’angolo della porta di un Maignan immobile, 1-1. Prova ancora Samardzic ma il tiro va a lato.
Ripresa: entra Thauvin, giallo per lui e per Ebosele, Okoye para la testata di Giroud, entrano Ehizibue e Payero, Maignan prima salva di piede, ma poi per un impiccio tra Theo e Rijnders viene battuto da una legnata ravvicinata di Thauvin, 2-1. Giallo a Walace, Maignan esce fuori area su Kamara, giallo a Lucca, entrano Okafor, Jovic, Florenzi e Success, giallo a Ferreira, ciabattata di Adli, perdono tempo i friulani, poi Theo trova un bel cross da sx per Giroud, che spara forte, Okoye devia sulla traversa, ma Jovic in tuffo ribatte in rete, 2-2. Entra Zarraga, giallo a Theo, ma nel recupero prima Okoye alza un tiro da fuori di Giroud, poi sul corner Giroud di testa devia per Okafor, che infila da due passi la rete beffarda del 2-3. Zebrette a letto senza cena e diavoletti sugli scudi, mentre in tribuna uno Zlatanico Ibra applaude alla vittoria, mascherato da Principe Nero. 

EroAdAtene

Gli imbecilli e i frustrati si attaccano a qualunque cosa, e non da adesso. Quando non c’erano i giocatori di colore si attaccavano alla regione di provenienza, se erano della stessa regione si passava alla provincia e poi alla città e persino il quartiere. Si dovrebbe andare allo stadio per divertirsi a tifare la propria squadra e invece ci si va per sfogare la propria rabbia, unendosi ad altri come noi, mettendoci in mano a capi ultra il cui unico scopo è diventare capi bestiame, urlando stupidaggini inimmaginabili. È l’ora che società e autorità colpiscano duro, con daspo perenni e multe milionarie, fino ad arrivare a settori o interi stadi chiusi per mesi.

Dare to Slack!

per l’ennesima volta: con le tecnologie attuali* scovare i colpevoli non è difficile;
se non lo si fa allora sì, si chiudano curve e stadi;

*eccheccaspita, ci sono 46 milioni e passa di smartphone Initaglia -e quante telecamere ci sono negli stadi? quanto costerebbe installarne altre? meno delle multe, penso;

il ghiro

Un Sabato Italiano Parte I
Parafrasando un vecchio successo del bravo Sergio Caputo, dallo stadio esotico di Riad si ritorna stasera al calcio paesano di De Rossi e di Don Pioli, che con le loro squadre devono affrontare veronesi e friulani in due sfide per loro assai importanti.
ROMA – HELLAS VERONA 2 – 1
Assenti Mancini e Cristante, il neo-mister giallorosso schiera una squadra a trazione anteriore per cercare di aggiudicarsi i primi tre punti in Serie A. Anche Baroni deve fare i conti con molte assenze, dalle squalifiche di Coppola, Duda e Lazovic alla perdita degli uscenti Faraoni, Doig e Ngonge, e schiera perciò il meglio di quello che passa il convento. Arbitra il maceratese Sacchi, al VAR il torinese Pairetto.
Tiro di Lukaku contrato, tiro di Suslov parato da R.P., poi al 19′ errore dei veneti a centrocampo, parte in contropiede il Faraone, che ne salta due, poi allunga a Lukaku che di sx batte Montipò, 1-0. Arriva presto anche il secondo gol, palla a Lukaku, che attende la risalita dei suoi, poi crossa per il Faraone che tocca a Pellegrini, stop di sx e grande sventola di dx nel sette, 2-0. Entra Kristensen per Spina, Huiysen tira a lato, giallo a Paredes, alza il tiro il Faraone ma era in f.g.
Ripresa: Entra Bonazzoli, giallo a Dawidowicz, annullato un gol di testa a Folorunsho per fallo, giallo a lui e Llorente, entra Zalewski, poi cross di Folorunsho per Djuric che di testa supera Kristensen, intercetta col braccio Llorente, VAR e rigore, batte orribilmente lo stesso Djuric sparacchiando alto, dal manuale “Come non si deve tirare un rigore”. Tira fuori Bonazzoli, poi si sgancia il solito Folorunsho, il migliore dei suoi, che ne salta quattro e spara dal limite una bordata che piega le mani di R.P., 2-1. Entrano Henry, Cruz e Belotti, Serdar tira su R.P. , Belotti spara fuori ma in f.g., e finalmente il profeta Daniele può sorridere lisciandosi i peli della lunga barba da santone islamico, la prima vittoria è arrivata felicemente in porto, anche se dopo tanti fischi alla pecorara e qualche batticuore. Citazione per il Faraone e per il combattivo Bove, sufficienti gli altri, nel Verona ottimi l’ex-laziale Folorunsho e i tenaci Serdar e Djuric, in ombra Saponara. Preciso ed energico l’arbitro Sacchi, pronto a sedare le baruffe in campo.

Waters

Mah….purtroppo alberga molta gentaglia dalle parti di Udine, io ci ho fatto il militare, vorrei fare un discorso molto articolato ma non so se ci riuscirò, soprattutto perché mentre scrivo questo pezzo, sono appena usciti da casa mia una coppia di amici con i quali abbiamo cenato,stasera ho dato letteralmente spettacolo, antipasto di tonno crudo con arancia, olio Bonomelli,sale maldon, risotto con crema di porri e moscardini al vino rosso, triglie alla livornese con capperi e olive…il tutto innaffiato o annaffiato con champagne Bruno Paillard….
Quindi ho bevuto molto e sono un poco annebbiato, però mi sento di dire o scrivere un concetto estremamente interessante, è chiaro ed evidente che chi oltraggia e deride un essere umano perché ha il pigmento della pelle diverso è un demente,un razzista, un minorato mentale, però la storia recente dice che il presidente storico dell’AC Milan, Silvio Berlusconi, è colui che ha sdoganato gli ex fascisti, quindi una sorta di nemesi, ormai siamo alla deriva,falliti,vecchi, una generazione perdente, sconfitti dell’anagrafe, dall’odio, dal metro,perché il metro….il metro è colui che ti fa vedere l’amara realtà, mi spiego, uno di 65 anni come il sottoscritto – si direte voi, ne dimostro venti in meno,ma ci sono tutti – quando spiega il metro e osserva 83 centimetri che è la vita media di un uomo in Italia, e tu sei a 65 centimetri, non hai molto da campare,insomma un bel futuro dietro alle spalle😀…riflettiamo tutti, in ogni caso solidarietà piena al ragazzo francese…
Salud..

tamarrogigante

Ti restano altri 20 anni per fare il grosso con lo champagne

commentanonimo

Vero che razzismo e fascismo sono stati sdoganati da Berlusconi, ce ne siamo liberati, ma ha lasciato una eredita’ poco civile e personaggi alquanto pericolosi in una nazione senza memoria come la nostra. Dovresti bere piu’ spesso da annebbiato esce fuori un briciolo di saggezza😁😁😁😁

Waters

Bere più di come sto bevendo mi pare difficile😂

R.T.

Ho come l’impressione che il bere molto ti faccia bene… a parte i discorsi triti e ritriti sul cibo che propini, e che potresti evitare, hai scritto cose che mi sento di condividere in pieno, sia per quanto riguarda il razzismo, sia per quanto riguarda il passare del tempo. Abbiamo la stessa età, anche io mi illudo di dimostrare meno anni di quelli che ho, poi come mi è accaduto questa settimana partecipi a funerali di 2 coetanei( e domani c’è il terzo) e allora cominci a pensarci su..
Buona domenica

Ps. Naja dove?

Waters

Car a Codroipo e leva a Pontebba…che postaccio😂

R.T.

C’e di peggio… io car a Codroipo febbraio aprile78 (59^ Cp) e poi Paluzza . In confronto Pontebba era una metropoli, perlomeno aveva una stazione ferroviaria..

2010 nessunoo

Ha fatto benissimo Maignan e con lui e tutta la squadra, basta con sto schifo, che invece purtroppo si sente incoraggiato visto chi è come ci governa.

commentanonimo

Il pesce puzza dalla testa in Italia.

EroAdAtene

Guardi che le bestie immonde ci sono state ed hanno prosperato con qualsiasi governo degli ultimi quaranta anni.

Mordechai

Verissimo.

2010 nessunoo

Vero che la feccia che impesta gli stadi, e le curve in particolare, è un pezzo che c’è e vero che lo Stato e la società non hanno reagito con la fermezza dovuta, sarebbe già servito prendere esempio dagli inglesi come fecero con i loro teppisti dopo la tragedia dell’ Heisel. Ma di sicuro, e questo è un fatto, il teppismo e razzismo da Berlusconi a venire ai giorni nostri hanno avuto maggior impulso e con questo governo adesso, i razzisti e gli antisemiti,basta vedere la cronaca politica e sociale ogni giorno, di più .

commentanonimo

Questo e’ qualunquismo. Ora ci sono due partiti che fanno del razzismo una ragione di esistenza e prendono milioni di voti tanto che governano.

2010 nessunoo

Ed è questo lo schifo, la vergogna di una società che da tutti questi voti a chi fa questa ragione di esistenza

Nicola Romano

Saranno pure tutti uguali, ma questo mi pare piu’ uguale degli altri .

Obizzo da Montegarullo

Per una volta sono sinceramente contento di una vittoria del Milan!
Certa gente, che sarà poi la stessa che aggredì i sostenitori del Napoli lo scorso campionato e che è ancora incredibilmente a piede libero, dovrebbe essere bandita vita natural durante da uno stadio. Io, per qualche settimana, li assocerei pure alle patrie galere, guarda te.
Ma non accadrà praticamente nulla. Naturalmente sarò felice di essere smentito.

Carlo lll di Borbone.

👌

il radarista

La Roma vince mostrando sempre gli stessi difetti. Partenza a razzo e squadra imballata nel secondo tempo. Stanchezza fisica? Problema atletico? Noia? DDR, iniziali a parte, avrà un bel daffare.

Dare to Slack!

paura di vincere, mi sa;

103
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x