Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Calciomercato stop al Decreto Crescita: ora i calciatori le tasse devono pagarle tutte. Com’è giusto…  Ascolta “Calciomercato, stop decreto crescita: se la Meloni fa una cosa di sinistra (ep.48, 29 dic 2023)” su Spreaker.

A me la notizia che il famigerato Decreto Crescita abbia sbattuto finalmente le porte in faccia al calcio e bruciato il prossimo calciomercato, negando la possibilità che si possano tagliare vergognosamente le tasse a Lukaku e compagnia, sembra una gran bella, speranzosa notizia. 

  E invece vedo un grande stracciar di vesti, leggo e sento di guaìti di dolore e gridare al tradimento al calcio, che così si trova più scoperto alla concorrenza e meno in grado di attrarre campioni in Serie A. Dove non siamo in condizione di offrire le stesse paghe della Premier League e pertanto ci vuole l’aiuto di stato. Un bonus che salvi il calcio, favorendo spudoratamente giocatori e club stessi con un cospicuo taglio di tasse. Un privilegio tra i tanti privilegi di cui i calciatori già godono…. (CONTINUA NEL PODCAST)

Ascolta il podcast con tutto il servizio sfruttando gli appositi form, oppure cliccando QUI.
Ascolta “Calciomercato, stop decreto crescita: se la Meloni fa una cosa di sinistra (ep.48, 29 dic 2023)” su Spreaker.

***

Approfitta, fatti un giro dentro Bloooog!

13 gennaio 2024

Pioli è salvo, Mourinho no

12 gennaio 2024

Un calcio primitivo, che non merita e non sa gestire il progresso del Var: rimettiamo gli arbitri nella Torre d’Avorio

8 gennaio 2024

Addio all’immenso Franz Beckenbauer, il nostro mitico avversario di Italia – Germania 4-3

6-7 gennaio 2024

Inter campione d’inverno, l’esplosione del caso Var e l’autodistruzione del Napoli

2 gennaio 2024

Ottavi di Coppa Italia, Milan goleada al Cagliari, Roma elimina la Cremonese e va ai quarti contro la Lazio, Atalanta ne fa 3 al Sassuolo

30 dicembre 2023

Rabiot, Divin Codino, manda ko la Roma e la Juve va a -2 dall’Inter. Milan, il gol di Pulisic salva PIoli

29 dicembre 2023

Inter stop a Marassi col Genoa, lì dove si era già fermata la Juve. Fiorentina vola, Napoli a picco

29 dicembre 2023

Calciomercato, stop al Decreto Crescita: ora i calciatori le tasse devono pagarle tutte. Com’è giusto…

27 dicembre 2023

Vlahovic, lascia o raddoppia? La Juventus e la questione fondamentale del calciomercato

25 dicembre 2023

Auguri da Bloooog!, il vostro Bar Sport

23 dicembre 2023

Inter-Juve, duello scudetto di Natale, Roma ok, Napoli a picco, festa Bologna, caso Pioli

22 dicembre 2023

Il Milan e il “voice control” rotto di Pioli

21 dicembre 2023

Via libera alla Superlega, Corte Giustizia europea boccia monopolio Uefa

20 dicembre 2023

Il Bologna di Thiago Motta e Zirkzee elimina l’Inter dalla Coppa Italia a San Siro

21 dicembre 2023

Napoli, crollo al Maradona col Frosinone che vince 4-0. Fuori dalla Coppa Italia, Mazzarri chiede scusa

18 dicembre 2023

Sorteggio ottavi Champions League: Napoli col Barcellona, Inter con Atletico Madrid, Lazio col Bayern Monaco

17 dicembre 2023

L’Inter batte la Lazio all’Olimpico con i gol di Lautaro e Thuram e va a +4 sulla Juventus

17 dicembre 2023

Il Bologna di Thiago Motta dà una lezione alla Roma di Mourinho, Zirkzee protagonista

16 dicembre 2023

Il Napoli riprende la corsa con i gol di Osimhen e Kvaratskhelia, battuto il Cagliari

15 dicembre 2023

La Juve fermata dal Genoa e dal Var: negato un rigore e risparmiato un rosso al Genoa

14 dicembre 2023

Inter, Napoli, Lazio, Atalanta, Milan, Roma, Fiorentina: sette club italiani nelle Coppe

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

 

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
57 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] […]

EroAdAtene

Ma lo volesse il cielo. Come tutte le aziende, bilanci in pareggio, altrimenti vendi i giocatori e giochi campionati più modesti o nelle serie minori.

tamarrogigante

genoa- la inter: sulla vittoria degli indebitati non scommette nessuno, si scommette sul minuto in cui verrà assegnato il rigore per la inter

RM28

Oppure negato un rigore al genoa

Alabama's Challenge

Gol con precedente nettissimo fallo non rivisto al Var, ne abbiamo…?🤗

malandragem

E anche il Genoa costretto a pagare la tassa Inter…

amoebas are very small

OT
@ mortaretto comico
visto che millanti di essere in Giappone (per me sei a Fregene o Fiumicino), chiariscimi un dubbio;
visto che noi ascari juventini siamo morti di fame senza amici e stock option, con i familiari che ci odiano, per le feste mi sono autoregalato un cofanetto blu-ray (non è che si vedano meglio dei dvd che già avevo, ma il marketing mica è fatto da fessi) di Miyazaki e come ciliegina Il regno dei sogni e della follia dove nel doppiaggio (il mio giapponese si limita a sayonara, seppuku, grunt, hum) Ghibli viene pronciato Gibli;
ti risulta?

Modifica il 5 mesi fa da amoebas are very small
EroAdAtene

Con Miyazaki son sempre soldi ben spesi… complimenti!


inox

Buonasera Fabrizio

Ma sai Fabrizio, non lo so. Parte rilevante di questi sono quelli che roma ladrona (minuscolo voluto) e ora, per propaganda, fanno il ponte e come se non bastasse esigono il contributo di calabresi e siciliani la dove non c’è un centesimo e poco di pubblico funziona e poi,

se Gesù fosse nato oggi e non 2023 anni fa, sarebbe nato sotto le macerie. Ventimila morti, metà bimbi e solo luminarie per le strade e scambi di auguri per una parte di mondo, la più malvagia e marcia. Concentrano le vittime nei campi profughi e poi li bombardano. I nazisti, a confronto, una confraternita tipo fate e maghi bene fratelli. Questo continuo accomodare la ragione degli altri alla nostra ci sta portando alla rovina. Vale anche per il calcio. Comisso parla bene quando dice “mettere delle plusvalenze fittizie a bilancio, come tra l’altro è emerso dalle sentenze, non è sostenere il sistema». Ha ragione; la Juventus andava radiata. Il Milan è messo malissimo e la mia Prestigiosa, Beneamata, Mai Retrocessa (ad oggi), anche peggio. Mai visto un presidente nulla tenente e all’occasione anche sergente. Oltre un miliardo di debiti e tutti zitti. Non è il mio presidente. Un cinese in gita in Milano e altrove, per il globo, in cerca di quattrini. Mai visto. E ora i conti li fai con il governo cinese. La Reggina in serie ”D” per un insoluto di 15 mln. Ora sembra che, la cassazione (minuscolo voluto), gli dia ragione. Vediamo. Non è già, questa, la superlega? Mancano Inter, Milan, Juventus e non c’è campionato e allora andiamoci piano con costoro. Come fanno ancora a giocare i miei splendidi eroi dipinti con l’azzurro e il nero e sempre nel più alto dei firmamenti a fare gioco del calcio. Come poesia, gocce di rugiada sul prato, privi di drammi e di ansie e visto il momento, una pastorale allo stadio. Incantevole. A proposito: occhio stasera! Il Genoa può benissimo sbertucciarci il bucio. Fine di un anno lungo e impegnativo. Facciamo riposare Arnautovic, facile a farsi la bua. Unica punta, Thuram e dietro Frattesi e Mkhitaryan. Tre, quattro, due, uno. Con il centrocampo più forte del campionato, questo e altro. Poi vediamo: il Napoli non vince con il Monza, la Juventus vince, di riffe e di raffie, vince sempre, il Milan pareggia e la Fiorentina vince. La Lazio pareggia. La Meloni non parla così, X lo meno, non scorreggia (c’è esigenza della rima per chiudere in bellezza questo pezzaccio).

amoebas are very small

calma, al momento siete nulla sottotenenti, è sì probabile che diventerete nulla tenenti, ma ancora non c’è la nomina;

cugino di campagna

Bocca, che nome dare a qualcuno che con immani sforzi, alloca continue risorse per negare la realtà. Allocatore dice…?
Naaa, meglio allocco.😂

Waters

Fabrizio, Il decreto crescita non interessa a nessuno, stasera ci sarà Genoa Inter, partita quasi chiusa per l’Inter, sia per le assenze che per la legge dei grandi numeri.
Ma soprattutto preme il ricordo del sommo Mariolino Corso, ex di tutte e due le squadre, quando nel 73 lascio la formazione nerazzurra per andare al Genoa, incontrò la sua Inter domenica 3 febbraio 74 allo stadio Ferraris, lui é il migliore in campo e segna il gol decisivo per il Genoa, ma in un modo a lui inusuale, un colpo di testa in mischia.
Un giorno Beppe Bergomi se lo ritrova come allenatore, all’Inter ovviamente “in allenamento mi aspetto finalmente la sua punizione a foglia morta, un giorno la prova per farla vedere a Brady. Mi sbagliavo su una cosa: non era affatto un tiro lento ed era incredibile come andasse sempre dentro, al limite sul palo.

Il 22 maggio del 2010,l’Inter si gioca a Madrid la finale di Champions, Mario Corso ci tiene e prova a seguire la partita in Tv, non ci riesce, soffre troppo, esce e gironzola per le vie di Milano col suo cane…..alla fine va a festeggiare in Duomo fino all’alba.

amoebas are very small

oddio, manavantismo quando avete già lo scudetto in tasca?
guarda che chi va con lo zoppo impara a zoppicare e chi va con la DN impara a…

PS
usalo, il correttore ortografico che ti ho donato;
è maleducazione non dico editare per correggere gli errori (ignoti a te e Fonzie), ma almeno usare un correttore automatico per gli orrori ortografici sarebbe un bel regalo per i bloggaroli;

Quattroquattronovetredue

Lascio agli esperti le valutazioni tecniche e morali, a me bastava il fatto che la norma fosse sponsorizzata da Lotito per farmela detestare. Magari basta rateizzare tutti i debiti di tutte le Società per i prossimi 20 anni e il problema è risolto, giusto Claudietto?
Oggi e domani si gioca, magari parliamo di calcio, che è meglio.

cugino di campagna

Però in TV c’è appena stato Marotta. Faccia scurissima, livida, molto minacciosa. Intervistato (vabbè, siamo in fascio-Italia, in realtà un monologo senza domande) addirittura via telefono stringendo il campo fino ad invadere tutto lo schermo TV. Campo strettissimo, sembrava quello dell’InterVar.
Neanche all’Istituto Luce.

cugino di campagna

Bocca, nessun problema. Un attimo fa – ORE 13:45 – l’Interdebitus Milano ha occupato manu militari il TG1 minacciando rappresaglie. Ha fatto presente – il suo occhiuto AD – che così verrebbe compromessa la risalita internazionale dei club italiani a colpi di bussolotti taroccati. Nessun accenno al bimbominkia con le pezze su culo, mentre loro dispensano stipendi da nababbi tollerati dai Ceferellos. Insomma un’ingiustizia. Allertato il capo-fascio del Senato, si provvederà.

Sergiod

“Chi esulta per l’abolizione del Decreto ha una visione miope del mondo del calcio, che non è più quello dei mecenati degli anni ’80 e ’90. La norma non era fatta ad hoc per il mondo del calcio, ma consentiva a tutta la filiera industriale estera di effettuare investimenti in Italia, con la conseguente creazione di nuovi posti di lavoro. Quelle stesse persone che oggi fanno i moralisti sui social, saranno poi i medesimi che urleranno alle proprietà (RedBird nel caso del Milan) di tirare fuori i soldi o di vendere agli arabi. Anche quest’ultima categoria di imprenditori, che son tutto fuorché stupidi, adesso ci penseranno seriamente sull’investire in Italia e nel calcio italiano. “

Non scrivo il nome della testata e chi ha pubblicato questo per pura compassione nei confronti di chi crede ancora che si viva nel Paese dei Balocchi e finge di non conoscere la situazione reale della nostra Italia.
Decreto Crescita per chi? Per i procuratori, i manager e i straricchi calciattori, spesso mezzi bidoni di questo malefico carrozzone che ha infettato il sistema sportivo italiano?
Frequentando la pallavolo dilettantistica, quella dei poveretti che è la base del movimento, noto una situazione drammatica con prospettive nere. Non è l’unica.
Colpa di noi tifosi che sbaviamo davanti allo show del calcio e accettiamo gli ingaggi assurdi dei nostri dei, se ci fosse una reazione collettiva contro questi alieni magari qualcosa cambierebbe ma lo so, andrà sempre peggio.

amoebas are very small

se avessi tempo e voglia indagherei, ma qui ci sono alcuni bloggaroli (astenersi ragionieri) molto ferrati in economia che mi potrebbero dare delle risposte;
lasciando da parte i calciatori, quali e quanti hanno usufruito del decreto? il bilancio era positivo? è stato utile a far rientrare chi era andato a lavorare all’estero dopo essersi formato Initaglia costando decine di migliaia di euro a carico dei cretini che pagano le tasse?
e già che ci sono, come mai nei sondaggi l’evasione/elusione fiscale non è ai primi posti?

amoebas are very small

perché “non certo quello che tu citi”?
è una domanda seria, come ho scritto non ho indagato sulla questione;
riguarda solo i pedatori? e se no, come credo, perché? si è rivelata controproducente?

Lorenzo

Ce l’ha col grassetto di sergiod, non con te.

Dare to Slack!

l’avevo capito, la domanda rimane;

scotland16

Era ora; in Spagna da anni hanno abolito la “Ley Becham” e i vivai sono cresciuti molto ; le nazionali spagnole sono piene di giovani e forti, senza oriundi o pseudotali.Questo sia nel Calcio che nel Basket. Anche perche’ in Italia le squadre , di contro, non hanno cercqto di abbattere i costi e inoltre hanno continuato a fare trading e plusvalenze con i giovani , alcuni pure tarocchi.

commentanonimo

Sono d’accordo con te che il vero effetto positivo della norma è incentivare il mercato interno. Meno rilevante l’effetto finanziario secondo me. Le società non faranno operazioni, quindi lo stato in realtà non incasserà di più, essendo norma non retroattiva. Le società comunque nel breve termine diminuiscono la loro competività. La mia impressione è che alla fine della giornata l’unico a giovarsene sia il governo che potrà prendere voti sulla demagogia. Sarebbe meglio agire, avendo i soldi su uno sgravio reale sui redditi bassi visto che in Italia sono 10 punti più alti che in Francia e forse ancora di più che in Germania e massacrare finalmente l’evasione. Ma lì continuiamo a vedere il nulla.

Luigi

Si questa è un’ottima notizia per il paese, perché ne avevano beneficiato il 90% di personaggi che nulla avevano a che fare con la famosa voglia di far rientrare “cervelli” andati a lavorare all’estero! Lotito e company, cominciano a dover fare i conti, quelli veri, con la cruda realtà. Rimane in piedi il Decreto che ha permesso di spostare nei cinque anni successivi alcune tipologie di debito che gravano sui Bilanci delle società, Per dare un contributo e aiutare a comprendere, l’Inter (il nome è casuale), ha potuto spostare sino al 30/06/2027, grazie al Decreto Covid, un debito di circa 342 milioni. Questa cifra dovrà essere pagata entro quella data. Questa cifra, sempre per aiutare a capire, a dispetto di tante cose che in questi giorni vengono dette a sproposito sui debiti dell’Inter, ha permesso di poter sistemare il bilancio e iscrivere la squadra al campionato, non ci sono misteri su questa vicenda. Per cui questa stori serve solo a fare una polemica futile e non costruttiva.
L’unica cosa veramente divertente sapete quale sarebbe? Mettiamo il caso che Elkann ceda la Juventus agli arabi. E se Andrea Agnelli decidesse di comprare l’Inter togliendola dai guai finanziari? In fondo per come cambierà il calcio nel futuro prossimo, non è così campata per aria l’ipotesi secondo cui Agnelli vedrebbe di buon occhio avere di proprietà una squadra milanese, in una città che ha una capacità di spesa molto più alta di noi poveri torinesi, in grado di far fare incassi generosi e in grado, con una proprietà del genere, di attirare sponsor importanti. Io l’ho buttata li, e lo faccio perché sono uno di quelli che ama il calcio e sono certo che la soluzione della crisi italiana no si può superare se l’idea è quella di far fuori la Juve o di veder fallire la squadra milanese. E so pure che le mie sono ipotesi come tante altre, senza alcun supporto legato alla realtà dei fatti. Il pensiero mi ha sfiorato perché conoscendo la storia so che ci sono legami di parentela tra la famiglia Moratti e la famiglia Agnelli, pur alla lontana ma ci sono.

commentanonimo

Allora…non sono un esperto. Anche, io personalmente, lo ritengo equo deciderlo, non so se però utile. Detto questo…detto questo si semplifica molto, questo tranciare tutto in bianco o nero (ah ah, non biancoenero) è sempre un pò una caxxata. Sapete che molti dipendenti della Comunità Europea, anche burocrati di basso livello sono già esenti da tasse nazionali e pagano in regime europeo molto meno? E’ quello equo?
E poi. Perchè si chiama decreto crescita? Perchè c’è una famosa legge economica che dice che oltre ad un certo prelievo fiscale percentuale l’effetto deprimente sulla economia supera i vantaggi dell’introito fiscale, il che ci porta a chiedere è una mossa equa ma avrà effetti positivi o negativi? Sarei onestamente pronto a scommettere che non porterà nessun introito aggiuntivo, anche se Giorgetti che di lavoro fa “l’uomo delle tasse” avrà fatto i suoi calcoli.
Infine, il decreto crescita faceva parte del rientro dei cervelli, ma da cosa so io ne hanno usufruito al 90% persone che nulla hanno a che fare con la ricerca, questo dice che l’obiettivo è fallito in partenza, in quanto ciò che frena il rientro dei cervelli non è tanto il prelievo fiscale (chi fa scienza in genere non punta alla ricchezza) ma sono la burocrazia e le magagne stutturali. Insomma, secondo me togliere i calciatori dal decreto crescita è cosa buona e giusta, ma probabilmente è più demagogico che efficace. Boh. Le cifre si dice siano sul miliardo e 200 milioni. In ogni caso forse stimola l’investimento in-house più che fuori e riduce le spese dei procuratori. In sintesi, avremo squadre meno forti, ma ci sta.

Modifica il 5 mesi fa da commentanonimo
Lorenzo

Non per fare polemica, ma cosa c’entra il rientro dei cervelli con la ricerca? Un fisioterapista che torna in Italia viste le agevolazioni non è un “cervello” perché non è in ateneo?

cipralex

In un paese con evasione fiscale annua stimata tra i 150 e 200 mld direi che in termini di tasse (non pagate) si potrebbe fare molto di meglio…come chiede il pragmatico Lotito tra un miliardario che paga le (poche) tasse in Italia e uno che invece le paga a Montecarlo tu chi preferisci?

malandragem

In tribunale a Milano stanno ancora cercando di capire – ma l’interessato latita e non collabora – se e quanto il finto nullatenente Zhang paghi di tasse al fisco italiano.

Nicola Romano

Non ci siamo, e’ notorio che le tasse debbano pagarle coloro che hanno redditi medio bassi, altrimenti dove andremmo a finire ? .

il ghiro

Meno male, era l’ora che questa orrenda ingiustizia venisse abolita. Adesso per i calciatori, assi o presunti tali, si aprono le porte degli emirati arabi. Oppure scopriranno di essere oriundi di Malta, Lussemburgo, Cipro, Liechtenstein, Monaco e andranno a rinforzare le Nazionali di quei noti “paradisi fiscali”, dove già hanno sede legale la maggioranza delle società che ne curano gli interessi (agenti, procuratori ed altri più o meno loschi faccendieri).
*****
Per tornare a noi, stasera saranno cavoli amari: osso durissimo quello dei ciociari per una Lazio priva dei due titolarissimi, Ciro e il Mago, gravemente infortunati, forse rientreranno nel 2024. Il povero Sarri, assenti anche Romagnoli e lo squalificato Lazzari, schiera una Lazio rabberciata, giocano Kamada e Castellanos, rientra in panca Casale, era l’ora, ci è tanto mancato dietro. Possibili alternative: a) giocano Cataldi (o Vecino) al centro della mediana e Vecino (o Rovella) a mezzala; b) ritorno al cosiddetto “falso nueve” F. Anderson (o Pedro). Si vedrà stasera…

Modifica il 5 mesi fa da il ghiro
Dare to Slack!

se non ricordo male il DC non era specifico per chi dà calci a una palla;

57
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x