Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Tre vittorie su tre e in zona Champions League: il boom della Roma del dopo Mourinho. Anatomia di Daniele De Rossi, l’allenatore/gladiatore metà Spalletti e metà Mazzone

A Roma si fa presto a diventare tutti gladiatori. Che poi, come genere iconico, il gladiatore ha perlomeno due facce: è il personaggio storico, combattente dell’arena, cinematograficamente incarnato nel film di Ridley Scott e Russell Crowe, quello del “al mio segnale scatenate l’inferno”, oppure, tutto all’opposto, il pataccaro con corazza, elmo e spada di plastica, che tra le macchine e la confusione si aggira intorno al Colosseo cercando di mollare “sole” ai turisti. Una foto 50 euro.

  Daniele De Rossi incarna perfettamente il gladiatore del primo tipo, comandante positivo, coraggioso, leale, fedelissimo alla sua bandiera, affascinante e trascinatore ma anche duro, cattivo, spietato quando serve. Pataccaro di certo non è.

  In realtà poi con gli anni, DDR – anche avere un acronimo efficace è importante… –  ha molto smussato gli angoli da supermacho a tutti i costi, attaccabrighe in campo, figura intorno a cui ha persino costruito la sua immagine.
Per diventare invece, col tempo, un uomo di calcio a tutto tondo, più ragionevole, riflessivo, maturo, studioso del proprio mestiere. Tecnicamente uno spallettiano convinto – aspetto che lo separa diametralmente dal suo fratellino Francesco Totti – caratterialmente direi un nipotino di Carletto Mazzone.

  Tre settimane fa DDR è arrivato alla Roma sull’onda di una mossa furba e populista dei Friedkin padre e figlio, il cui unico pensiero era togliersi di torno Mourinho, per cui l’ingaggio di De Rossi era l’unica mosss che i tifosi non gli avrebbero contestato.

   Tre vittorie contro tre squadre di bassa classifica (Verona, Salernitana, Cagliari), tre partite che avrebbe potuto vincere benissimo anche Mourinho stesso, hanno già messo tutta la storia sotto un’altra luce. I nostalgici di Mourinho si sono rarefatti, mentre De Rossi ha comunque perpetrato l’ideologia del romanismo al centro dell’universo tolemaico. Semo immensi!

  Ma soprattutto ha dimostrato DDR di avere tutte le carte in regola per poter fare l’allenatore di una grande squadra. Si fa presto a fare confronti. Tutti sperano oggi di trovarci un nuovo Simone Inzaghi, mentre 20 anni fa tutti andavano a caccia di un nuovo Guardiola.

  Nel calcio non si procede mai in linea retta ma a zig zag, anche per confondere le idee all’avversario, non si sale o si scende in maniera costante e graduale, quanto a razzo o al contrario in picchiata. Toccherà anche a DDR passare invevitabilmente attraverso queste fasi di up and down. Intanto risvegliare Dybala e Pellegrini e soprattutto riportare la Roma a tiro di Champions League è giù qualcosa di molto concreto e  apprezzato dai tifosi 

  De Rossi si è limitato a ritoccare il modulo di gioco – secondo me non è mai esclusivamente questo una svolta decisiva – ha inserito ancor meglio qualche giocatore nuovo o al contrario più emarginato, ha toccato le corde giuste per rimotivare una squadra, sempre abbastanza sbertucciata dal precedente allenatore, secondo il quale gli altri erano sempre più forti, più bravi, più dotati, più assistiti e supportati dalla società, meno tartassati dagli arbitri.

  In sostanza De Rossi ha tolto alla squadra alibi e scuse, responsabilizzandola e ricostruendone l’autostima. Poi è chiaro che a Roma tutto ciò si moltiplica al cubo e le analisi perdono le giuste dimensioni e proporzioni.

  Se fosse o fosse stato solamente lui la soluzione del problema, la Roma avrebbe scoperto una miniera d’oro, un nuovo filone di sfruttamento. Una grande squadra con un calcio nel sedere al trombone presuntuoso, e 500.000 euro al dioscuro idolo della folla ma pur sempre un novellino. Il calcio ha davvero sentieri infiniti.
Più probabilmente invece ci vorranno parecchie altre riprove sia in campionato, passando attraverso l’Inter e avversari più diretti, e l’Europa League. Settimane di lavoro ben più dense, pazze e stressanti. Oggi nessuno aspetta, quando invece aspettare è l’unica cosa da fare.

  Daniele De Rossi l’esperienza se l’è fatta giocando ad alto livello, e come spesso accade per il mestiere di allenatore ha potuto usare una facile e anche giusta, tutto sommato, scorciatoia.

  Fare l’allenatore non è come fare il medico, l’avvocato o l’ingegnere: è un mix di tante scienze tecniche e soprattutto psicologia, furbizia, arte d’arrangiarsi.
Il patentino DDR se l’è costruito così, non certo soltanto nelle aule dell’università del calcio di Coverciano.

  Ah, dimenticavo, anche avere culo non guasta…

***

SOCIAL BLOOOOG!

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

EMAIL

info@bloooog.it

NUMERO WHATSAPP

+39 351 7262156

https://whatsapp.com/channel/0029VaIYIatHVvTago9GYA1R

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

Approfitta, fatti un giro dentro Bloooog!

Sabato 17 febbraio 2024

La Juve in crisi è diventata un peso anche per Allegri, ormai caduto in un “loop temporale”

Sabato 17 febbraio 2024

Il Napoli di De Laurentiis e Mazzarri a precipizio, un Carnevale mascherato da Walking Dead

Venerdì 16 febbraio 2024

La cavalcata dell’Inter somiglia sempre di più a quella del Napoli scudetto

15 febbraio 2024

Europa League, play off andata: Feyenoord-Roma 1-1, Milan-Rennes 3-0

14 febbraio 2024

Champions League, Lazio sorpresa batte il Bayern 1-0. Serie A: il Bologna batte la Fiorentina 1-0 ed è quarto

12 febbraio 2024

Juve ko a Torino con l’Udinese, resta a -7 dall’Inter, addio allo scudetto. Allegri è un caso

11 febbraio 2024

Il Milan batte il Napoli e sale a -1 dalla Juventus

11 febbraio 2023

Registratevi e Bloooog! diventerà la vostra chat, il club esclusivo del calcio

10 febbraio 2024

Marcus Thuram, l’Inter vince a Roma e vola verso lo scudetto

9 febbraio 2024

Il calcio e l’effetto Sanremo, scoppia e vuole una Premier League…

8 febbraio 2024

Dalle fanfaronate di De Laurentiis ai trattori

6 febbraio 2024

Anatomia di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà Mazzone

4 febbraio 2024

L’Inter batte la Juve con un autogol di Gatti e va a +4. Lo scudetto è la condanna di Inzaghi

3 febbraio 2024

Milan a -4 dalla Juve e con l’ombra di Conte su Pioli. Il filo che lega Kvaratskhelia e De Ketelaere

1 febbraio 2024

Alcaraz, Ngonge, Baldanzi, Buchanan, calciomercato chiuso. Di chi è il colpo migliore?

30 gennaio 2024

Il calciomercato verso la chiusura, ma che cosa è il calciomercato oggi?

29 gennaio 2024

Lo scontro diretto tra Inter e Juventus a San Siro in 60”

27 gennaio 2024

Il sorpasso dell’Inter alla Juventus, e con un partita ancora da recuperare

25 gennaio 2024

Inzaghi, lo scudetto e Zhang: l’Inter si gioca il futuro

25 gennaio 2024

Ceferin, Boban, Riva: un altro calcio è possibile

22 gennaio 2024

La morte di Gigi Riva, è stato un grande italiano

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
146 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

Der kommissar

Bocca, perché ha tolto tutte le testimonianze di autostima di Giorgii Bianchi? Adesso dirà di non avere mai detto quelle cose… come non aveva mai parlato di arbitri… sa, lui è un tipo così….

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

cugino di campagna

Calma, state calmi…. Non mi fate sbroccare l’allocco azzurro(nero). Il razzistello che vede razzismo strisciante dappertutto è molto nervoso perché si era messo in mutua durante tutti i furti subiti dagli azzurri(veri) – doppio furto in campionato e servizio completo in supercoppa – e già freme per il suo personalissimo derby di domenica, dove potrà scatenarsi al primo fallo laterale invertito… Che macchietta, il più allocco mai apparso sul blog. Garantito.

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

Der Kommissar

Dottor Bocca, scusi se sinsisto: ci sono problemi tecnici? Volevo rispondere ad un utente, ma il mio commento sparisce immediatamente senza nemmeno passare per la moderazione. Allora ho provato a postarlo di nuovo a parte, ma anche in questo caso sparisce immediatamente. Potrebbe gentilmente controllare? Grazie

Der kommissar.png
Der Kommissar

Grazie:)

Der Kommissar

Dottor Bocca, ci sono problemi? Volevo rispondere ad un utente, ma il mio commento sparisce immediatamente senza nemmeno passare per la moderazione. Potrebbe controllare? Grazie

Dare to Slack!

Ti avranno scambiato per il pinguino.

Der Kommissar

Sarebbe un onore, anche se Bocca mi ha già risposto. Lo dico anche per la rana dalla bocca larga che gracchia qua sotto.

Dare to Slack!

A cui, considerando quanto a scritto più volte il pinguino e quanto è accaduto nel thread precedente (qualcuno ricorda un suo post offensivo?) va il merito di averlo fatto bannare.
Sarà andato a lamentarsi con l’oste.

Der Kommissar

Soggetto oggetto ignoti, a senz’acca… riparliamone…

Dare to Slack!

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.
Grazie per avermi rivelato che anche se muta l’acca va messa.

Der Kommissar

Puoi sempre fare una figura peggiore alla prossima risposta. Riparliamone:)

Modifica il 4 mesi fa da Der Kommissar
Waters

Ahahaha

Der Kommissar

Boh…
Vabbh, lo aggiungo qui sotto, tanto si capisce lo stesso…

…………………………………………………………..

Ci sono le fissazioni e ci sono le
ossessioni.
                         
Le prime, anche condivisibile per esempio la fissazione di innumerevoli tifosi romanisti che per magnificare il valore (purtroppo non celebrato da risultati all’altezza in maglia giallorossa) dei loro dioscuri Totti e DDR, hanno spesso intonato e ancora intonano il mantra “se andava a giocare alla Juve o al Real – per rimanere alle due società che hanno potuto contare più palloni d’oro nella storia del calcio, ma ce ne sarebbero state altre, come Milan e Barcellona ecc… – vinceva tre palloni d’oro!!!”, sono quasi sempre in positivo, valgono come un grande complimento. E nello stesso senso – di grande apprezzamento di quei campioni -, andava il discorso di .
 
Per le seconde, in particolare per l’Ossessione Italiana Principe, dispiace, non c’è cura.
 
Totti peraltro non è MAI stato vicino alla Juventus, ma era già di fatto un calciatore del Real Madrid quando Sensi (e la BNL) si immolarono per trattenrlo. Perché, tolto Gigi Riva, resta pur sempre (e quasi solo) una questione di soldi.
 
De Rossi invece fu messo pesantemente in discussione da Zeman, che lo mise provvisoriamente fuori squadra perché voleva giocasse ad un tocco, dritto per dritto come Di Biagio (LOL). Per un breve periodo fu perfino retrocesso nella linea dei centrali… là considerò la possibilità di andarsene e la Juventus allora era una delle probabili destinazioni. Poi pensarono bene di cacciare Zeman – esonero più esonero meno stava mettendo a punto il suo inarravibile curriculum – e la cosa di risolse da sé.
 
Quando arrivò e stabilì quel legame profondo con il suo popolo, nessuno avrebbe mai voluto Maradona lontano da Napoli, ma è un fatto (raccontato più volte dallo stesso Diego) che la Juventus lo aveva già bloccato prima che si trasferisse a Barcellona, quando Napoli non era nemmeno un’ipotesi, e che solo le difficoltà della FIAT di allora non lo avevano permesso (allora c’era questo legame dell’establishment con il senso comune delle persone, poi spazzato via dal berlusconismo, nel calcio, come nella politica… e in generale nella decenza del paese). Alcuni, artatamente, vollero scambiare la grande stima reciproca tra Maradona e l’avvocato Agnelli come volontà di “acquisizione”, ma al contrario ci fu sempre grande rispetto ed ammirazione. È vero invece un altro fatto, sempre documentato dalle parole di Diego, cioè che lui se ne volesse andare da Napoli già dopo il primo scudetto, perché la tossicità dell’ambiente lo stava facendo “morire”. E solo il Dio del calcio sa cosa ci siamo persi.
 
 

[…] di Daniele De Rossi, il gladiatore metà Spalletti e metà […]

mario rossi

Bocca ho visto le due semifinali, bellissime.
Ma che giocatore il presidente kessie. Haller un po’ meno visto quello che si è magnato🤣
Domenica finale costadavorio nigeria. Frittatona di cipolle birra gelata rutto libero.
Ps en passant, la storia della barba di de rossi la conosce?

Modifica il 4 mesi fa da mario rossi
Dare to Slack!

Molto emozionanti, cominciando col brivido all’inizio della prima semifinale, quando Osimhen si è accasciato senza aver subito fallo, meno male che è stato in grado di proseguire, speriamo sia disponibile per la finale.

scotland16

coppa d’africa stupenda!

Mordechai

Divertono e si divertono, in campo e sugli spalti.
Almeno così sembra.
Dalle nostre parti, invece, ogni partita una faida, in campo e sugli spalti.
Ma che palle.

2010 nessunoo

Ugo guarda che non scherzano neanche la, più di una volta ci sono stati tu.ulti con anche decine di morti

Cuore ross/azzurro

Pienamente d’accordo. Belle partite, combattute e senza svenimenti o proteste continue e bello spettacolo anche sugli spalti. Che invidia!

Waters

VENDERE HENRY A 16 MILIONI É STATO UN AFFARE
VENDERE HENRY A 16 MILIONI É STATO UN AFFARE
VENDERE HENRY A 16 MILIONI È STATO UN AFFARE

SAPEVATELO

cipralex

Tutto bene?

Screenshot_20240129_204948_Instagram.jpg
mario rossi

Waters hai soggiornato all’Overlook Hotel?🤣

Modifica il 4 mesi fa da mario rossi
Bel-Ami

Le frasi nascoste de ‘l’Urlo’?

Mordechai

“Lo Strillo”, più modestamente.

Il Regolamento

Andrea, tutto bene?
Mi fai preoccupare

Waters

Magnificamente come sempre……sssss..sto godendo

Il Regolamento

magari le tue pratiche autoerotiche tienile per te, qui siamo fra persone riservate

Mordechai

Attento che rimani cieco.

Nicola Romano

Ho motivo di pensare che sia una diceria falsa, se fosse vero sai che festa per ottici , oculisti ,bastoni e cani vari .

Mordechai

Non so, da pischello sono cresciuto con questo mantra.
Però … daje!!!
🙂

tom

Mi piaceva il De Rossi calciatore (che avrei voluto alla Juve, dove sarebbe diventato un campione di caratura mondiale) e non mi dispiace il De Rossi persona. Gli auguro di far carriera in questo nuovo ruolo, soprattutto per la prossima sfida…

scotland16

soprattutto qui a Roma e’ stata “abbassata la temperatura”; con l’ormai bollito portoghese era sempre polemica; le conferenze stampa non vertevano piu’ su quanto accadeva in campo ma su altro. Il comportamento della panchina era indegna (Foti e il preparatore Santos vergognosi sempre).Inoltre secondo me ha fatto bene a riportare la difesa a 4 , che per una squadra non equilibrata assicura almeno un po’ di copertura, permettendo anche a Cristante di non dover fare un lavoro a cui non e’ portato.Voci qui a Roma riportano chiaramente che la squadra era “stressata” da u, appunto, una panchina che urlava e inveiva sempre, dal primo minuto; alcuini giocatori non ne potevano piu’. Certo, sara’ difficilissimo tornare in una finale europea (peraltro la EL quest’anno fa paura per le squadre che ci sono) e andare in CL (vedo Atalanta e Napoli, se si riprende, piu’ attrezzate), ma almeno si e’ tornati a parlare di calcio (schemi, ruoli, marcature). Vi garantisco che l’aria si e’ calmata molto ed e’ molto piu’ respirabile…

tom

Al netto di alcuni tifosi, che approfittando del loro ruolo in TV costruiscono inchieste tracciando linee di fuorigioco immaginarie e che non tengono conto della prospettiva (salvo poi cancellarle la settimana dopo quando gli è stato fatto notare l’epic fail)… dicevo, al netto di questi personaggi, che ogni tifoseria può annovarare (compresa la mia, of course), provo una certa simpatia per la Roma, alimentata per l’appunto da figure alla De Rossi, e se dovessi scegliere io vorrei vederla tra le prossime quattro in CL. Ma sarà difficile.

2010 nessunoo

De Rossi è stato comunque un campione, le sue passate prestazioni compresa la Nazionale, è un campione del mondo dopotutto e a pieno merito. La regola che non sia l’abito a fare il monaco vale anche e tanto nel calcio . Sono gli uomini, giocatori, tecnici, personale di supporto tecnico, amministratori, presidenti a dare lustro ai colori delle società, qualunque essi siano.

tom

Non intendo certo sminuire la carriera di De Rossi e la sua scelta onorevole di rimanere una bandiera della Roma. Tuttavia, da appassionato di fantascienza ucronica, mi piace immaginarlo plurivincitore di titoli di una Juventus che, grazie a lui, sarebbe stata certamente più forte.

2010 nessunoo

Ecco, le ultime tue due righe meglio.
E ho capito che non lo volevi sminuire.

Bombaatomica

Lasciando perdere la roma che non merita commenti 😁😁 parliamo di cose serie: il Festival di Sanremo 😂😂

Personalmente, il Festival mi diverte. Rappresenta uno spaccato dell’Italia contemporanea dove si mescolano sciaba musica, costume, satira, politica, cultura, buonismo e molta pubblicità.
Da giovane ero piu’ snob, piu’ menefreghista, piu’ libertino e piu’ festaiolo.
Ora, forse complice anche il fatto di vivere all’estero, seguirò con piacere tutte e 5 le puntate, fuso orario permettendo. D’altronde, ho perso la verve di scapolo ed ho iniziato a frequentare i salotti d’élite, dell’aaaaaalta intellighenzia 😂😂😂
Quest’anno, però, non riuscendo a captare Rai Italia, mi accontento di quel cesso di RaiPlay che si blocca ogni 5 minuti. Capirai, caricare una puntata di oltre 5 ore è come se dovessi scaricare un polpettone tipo “Corazzata Potiemkin” 😂😂

Ah, dimenticavo: per juventini, milanisti e romanisti la settimana prossima non ci sarà Sanremo ma uno spettacolo molto piu interessante. LAZIO-Bayern Monaco 😁😁

scotland16

caro Bomba, tutti i miei amici laziali se incontrano Lotito per strada ne faranno strame…anche quest’anno niente mercato a gennaio ; non vuole andare in CL, a lui interessa solo il potere (politico e sportivo) e non vendera’ mai la Lazio nemmeno per 1 miliardo di euro; perderebbe gran parte del suo potere….siete ostaggio di questo losco figuro, tipico imprenditore del nulla….di una certa Italia veramente di basso livello.

Bombaatomica

Confermo, Scots 👍

Nicola Romano

Mi interessa così tanto che quella sera andro’ a cena fuori con la mugliera , di Lazio Bayern ne basta e avanza una .

Bombaatomica

Mentre con Napoli resterai incollato al televisore sfanculando chiunque osi intrometterti tra te e il tubo catodico? 😂😂

Mordechai

Si accettano scommesse su chi farà la figura peggiore tra voi e i partenopei.

Mordechai

OT : e pure oggi Lorenzo Musetti le ha prese … dall’ennesimo carneade.
Bah … comincio ormai a pensare che la sua carriera sia finita prima ancora di cominciare, negli ultimi due anni non ha imbroccato una partita manco per sbaglio, una sequela ininterrotta di brutte prestazioni, oltretutto con un atteggiamento quasi rassegnato, boh!
Peccato, ‘sto ragazzo “gioca” bene (pure troppo), ma è spento, ha la stessa reattività di un pensionato. Andato pure lui, mi sa.

Nicola Romano

Un ringraziamento da parte dei pensionati .

Leo 62

Il parallello con Fognini ci sta tutto, ed avendo 21 anni, quasi 22 Muso ha ancora molto da fare… basta capirsi su quello che potrà fare, che secondo me è stabilizzarsi nei primi 30, entrare nei primi venti nella parte migliore della propria carriera che è questa e per i prossimi tre, quattro anni, avvicinandosi anche perché no ai primi dieci, vincere qua e là qualche 500 e se c’è riuscito Fognini perché no, anche un 1000 prima o poi. E’ il classico tennista italiano con un grande talento ed una testa di merda, oltre alla personalità di una zucchina, anche questa cosa tipicamente italiana. Detto questo Machac è tutto tranne che un Carneade, è un notevole talento, anche se pure lui con problemi seri di continuità, ma se “gira” uno con il suo Tennis a Musetti gli fa i buchi… io che vincesse questo match non avevo grossi dubbi.

Waters

Musetti deve specializzarsi sulla terra, ha tutte le possibilità di diventare un top ten su quella superficie, glielo dissi chiaramente a lui e Simone Tartarini – il suo allenatore storico – quando venne da noi a disputare il torneo giovanile, perse la finale il primo anno e vinse il torneo quello successivo…non diventerà come Fabio sicuramente, non ha la sua solidità di rovescio e le accelerazioni di diritto, non scordiamoci che il Fogna ha spanato un paio di volte un certo Nadal sulla terra…quindi è stato per anni un top ten su quella superficie, senza alcun dubbio…
E’ chiaro però che bisogna giocare 11 mesi e su tutte le superfici, e la terra viene disputato da aprile a luglio…ci vorrebbero le classifiche limitate alle superfici ma quello è un altro discorso..

Il Regolamento

🤦‍♂️

Mordechai

“bisogna giocare 11 mesi e su tutte le superfici”.
Mica ci avevo fatto caso.

Mordechai

Leo, secondo Musetti vale potenzialmente la Top 15, non tutti sono fenomeni a quei livelli oggi come oggi. C’è spazio per uno con il suo talento. Ricordi sicuramente Ferrer, non era dotato di classe stratosferica, però per alcuni anni, anni i cui il livello era pure superiore ad oggi, si era “stabilizzato” attorno all’ottavo/nono posto del ranking, togliendosi più di qualche soddisfazione, grazie al … duro lavoro, alla tigna ed alla professionalità.
Sulla terza non so, ma le prime due a Musetti mancano del tutto.
Gioca e palleggia come un “maestro” di tennis (nel senso buono), poi in gara si spegne del tutto.

Il Regolamento

come ho già avuto modo di scrivere, Musetti ricorda molto Fognini nell’atteggiamento… un discreto braccio (quello di Fognini era meglio), ma piedi piiiiiigri….

Mordechai

A me ricorda più Shapovalov, un altro che ormai è avanti di cottura …

[…] De Rossi rilancia la Roma, a metà tra Spalletti e Mazzone […]

Mordechai

Abbiamo capito, Fab, abbiamo capito…
Ma che…non ci dormi la notte?
🙂
Buongiorno!

Maxx

Verona, Salernitana e Cagliari le avrebbe vinte anche Mou il quale si è beccato, nelle ultime, Napoli, Lazio, Atalanta, Bologna e Milan, giocando anche bene, tipo con l’Atalanta, ma raccogliendo poco, anche “grazie” al fatto di averle affrontate spesso con un solo difensore di ruolo e a volte neanche quello. Vero che avrebbe potuto passare con la difesa a 4 e coprirsi di più, tuttavia giudicare l’andamento di Mou a Roma sull’ultimo ciclo, attribuendogli ogni colpa, mi sembra ingeneroso. Il cambio di modulo si poteva fare in emergenza, ma la società sapeva che con Mou si gioca a 3 dietro, sapeva che non c’era Smalling, per cui averlo lasciato con tale carenza in difesa è sua responsabilità.

Tuttavia indubbiamente Mou si era attirato tutti malanimi addosso, a cominciare dalla classe arbitrale che certo non è stata ben predisposta, elargendo cartellini gialli a raffica spesso nei primi 20 minuti e rossi al diretto interessato al minimo accenno di protesta, ignorando altri comportamenti esagitati delle altre panchine. Di ciò ha colpa Mourinho che, contrariamente a quando aveva dichiarato a inizio stagione, si è messo di nuovo a sparare a zero contro tutto e tutti. La squadra ne ha indubbiamente risentito.

DDR ha il merito di aver dato subito una svolta e si ritrova in una posizione per cui, dopo le 3 vittorie, anche dovesse perdere con l’Inter, non vedrebbe minata la sua posizione. La vittoria sul Verona è arrivata con un pò di fortuna ed è servita ad accendere tanti campanelli di allarme sul modulo imposto, tanto che ha dovuto ricorrere, anche con la Salernitana, nel finale di partita alla difesa a 3. Certo se al cinquantesimo sei sul 3 – 0 il campo ti da ragione, ma il calo fisico è stato evidente nei terzini i quali hanno lasciato praterie agli avversari. Ha compensato col Cagliari anticipando i cambi. Il ché vuol dire avere 2 dei 5 cambi praticamente obbligati e la necessità di avere quel ruolo ampiamente ricoperto. L’arrivo di Angelino va in questo senso. Baldanzi è il vero colpo di mercato. Fosse arrivato al Milan era già in lizza per il pallone d’oro… 😉 Per non parlare di Hijusen che gioca con professionalità da veterano, si propone in fase di attacco sino al gol di lunedì. Un gioiellino davvero.

Contro l’Inter non mi aspetto punti, ma sarà un gran bel primo tempo. Nel secondo soffriremo a bestia. Fossimo rodati su questo modulo potremo giocarcela, ma è evidente che molti meccanismi ancora non funzionano e sopratutto ci manca sicurezza in porta.

Una parola su Rui Patricio: grande esperienza, ma ha reazioni lentissime. Quando fa una “bella parata” è perchè, data l’esperienza, si muove prima che parta il tiro, scegliendo un angolo. A volte gli va bene, altre, come col Verona prende delle topiche clamorose, beccando gol con tiri centrali. Era successo a inizio campionato con la Salernitana, nella doppietta di Candreva: tiri tecnicamente molto belli, ma centrali! Non so cosa aspettino i Friedkin a coprire quel ruolo.

Modifica il 4 mesi fa da Maxx
Bel-Ami

I cali del secondo tempo dipendono da te, da me, o da uno scarso allenamento? Hai captato che De Rossi ha intensificato le sedute? Che Mou giocasse a tre lo scopriamo ora, avendo sempre impostato la linea difensiva a quattro, tranne che alla Roma.
Chi ne capisce ha detto e scritto che all’andata con le medesime squadre si sono raccolti quattro punti, e che in ogni secondo tempo si arrancava e si dava adito a proteste ed altgri comportamenti antisportivi. E’ un dato di fatto.
Che poi in nome di HH 2.0 e della coppetta si giustifichi tutto è altro paio di maniche.

Maxx

Hai avuto il momento di acidità quotidiana e ricrescita dell’ego…

Bel-Ami

E’ un tentativo di analisi, non è questo a vellicarmi l’ego. Spiace la tua reazione.

mario rossi

Mi sa anche a me anche perchè è meglio aspettare fine stagione. A quel punto il raffronto ha un senso, tra girone di andata e girone di ritorno da un lato e tra europa league scorso anno ed europa league quest’anno. A quel punto un giudizio su chi avrà fatto meglio si potrà dare con numeri veri. Bentornato maxx potresti anche farti vedere più spesso.

Modifica il 4 mesi fa da mario rossi
Roma Roma Bella

Per adesso, il raffronto con le tre stesse squadre affrontate nel girone d’andata da Mourinho dice 9 punti a 4 per DDR. Credo che anche la probabile sconfitta con l’Inter, non si verificherà comunque sulle basi dell’inazione e dell’apatia totale della gara di andata. In ogni caso, non vorrà dire ancora molto, ma è un buon in(d)izio. Miglior indizio ancora è la coesione che Daniele sta costruendo tra lui ed i calciatori ed introno alla squadra a fronte della disgregazione (e denigrazione ad personam, anzi a moltitudo) fatta deflagrare dal porteghese e dal suo impresentabile staff.
Quanto alla Europa League, sarei felicissimo di trovare gli stessi avversari della passata stagione, ma temo che in questa ci sia ben altra concorrenza. Anche qui i giudizi andranno dati senza numeri fasulli, ovvero a parità di avversari.

Modifica il 4 mesi fa da Roma Roma Bella
il radarista

Gentile Dott. Bocca, su alcuni giornali online esiste la possibilità di non ricevere troppa pubblicità pagando una piccola somma annuale. Non posso disattivare l’AD block perché possono arrivare popup indesiderati che, definire pornografici è poco.
Mi dica cosa devo pagare, annualmente, per partecipare al bloooog! senza l’intasamento della iubblicità. Grazie.

Maxx

Ciao Radarista. Confermo quanto tu dici. Dal cellulare il bloog è impratricabile anche perchè appaiono tutti gli aggiornamenti dei messaggi recenti e prima di arrivare alla pagina passa mezzora e sopratutto la voglia. Credo ci sia un modo per salvare capra e cavoli meno invasivo

puntadispillo

Caro Bocca, di tutti i gladiatori, nessuno era presente ai funerali di Giacomo Losi, storico capitano della Roma.
Non si sono visti Dan né Ryan, né la CEO né il Chief Football Operating Officer. Neppure uno degli attuali calciatori che, tra l’altro, avevano un giorno di riposo.
@olivio aiutaci tu.
Mala tempora currunt sed peiora parantur,

Mordechai

Quanti tifosi under 60 erano presenti?

Marione

Dopo tanto lurkare mi sono appena iscritto per cercare di capire come funziona il blog.
Nel thread precedente sono spariti tutti i msg di Murr, trascinandosi dietro anche quelli di risposta di altri utenti.
E’ stato bannato? Se sì perché?
Non ricordo che abbia scritto post insultanti, ad es. ha chiesto educatamente a Mascia di formattare meglio i suoi post.
Post cancellato mentre è rimasto “Che due coglioni, Maestro…” di un altro utente.

Scalpello

Molti miei avi sono campati più di un secolo facendosi i cazzi propri, Marione…

Marione

E continuate, il che spiega la condizione attuale dell’Italia.
Visto che a nessuno interessa come viene condotto il blog non mi resta che lasciarvelo godere così com’è e non metterci più piede.

Nicola Romano

Beh ! Diciamo che educazione e rispetto sono facoltativi qui nel bar .

Dare to Slack!

Più che altro è facoltativa la moderazione.

mario rossi

Ci dispiace moltissimo, ripensaci. Bocca mi ha chiamato che sta già in depressione sapendo che te ne vai

Scalpello

!!!

maxresdefault (1).jpg
Roma Roma bella

E No! Adesso la tira pure a DDR?

commentanonimo

OT DDR, un acronimo importante. Nel 1987 andai a vivere in USA, da Torino. Ero sostanzialmente del P.C.I., per il visto ebbi qualche problema, al tempo si compilava un foglio non politically correct per entrare in USA. Là conobbi diversi expat da DDR, Cecoslovcchia, che lavoravano in lab. Tutti rigorosamente senza moglie e figli, a cui erano stati negati i visti di uscita e alla fine avevano preferito gli USA alla dittatura rossa. In Germania poi conobbi molti tedeschi dell’est. In sintesi, l’acronimo più che importante a me ricorda un regime buio, con la Stasi, con il doping.
Sul tema, Mou non aveva più la squadra in mano, non lo seguivano. Roma è una piazza assurda, non vincono mai una mazza e non solo per i soldi, ma perchè è un delirio. La squadra però non è così scarsa e l’Inter può cadere se Dybala e Lukaku si ricordano chi sono e il VAR si tiene fuori dalla mischia.

2010 nessunoo

Vero quello che dici sulla consistenza della Roma, però Lautaro e Thuram già lo sanno chi sono , ehh si sabato sarà interessante

sagrazio

Sul web vedo tanti commenti negativi e pagelle negative riguardanti la prestazione di Locatelli domenica sera.
Dicono che non sa verticalizzare e fa girare lentamente la palla in orizzontale.
La colpa per me non è sua ma di chi lo fa giocare in quel ruolo.
E’ chiaro che a lui non piace giocare regista davanti alla difesa.
Si adatta a farlo ma non sarà mai né Pirlo né Cambiasso.
Ve lo ricordate dove e soprattutto come giocava Locatelli prima di andare alla Juve e agli europei del 2021?
Locatelli era un ottimo centrocampista interditore e incursore.
Per capirci, per me era al livello di Barella, Rabiot, Frattesi, Kessie, etc. etc….
Infatti è stato anche pagato parecchio dalla Juve.
Se giocasse nel suo ruolo naturale renderebbe molto ma molto di più.
Capisco che la Juve non ha più un regista dopo Paredes e Arthur ma cosa aspetta a comprarne uno di ruolo?
L’Inter ne ha 2, Calhanoglu e Asllani che quando ha giocato titolare contro la Fiorentina ha giocato benissimo. La Juve neanche uno. Infatti il centrocampo non gira.
A questo punto tanto vale promuoverne uno dalla Primavera di regista, ma che sia proprio un regista e non uno adattato.

2010 nessunoo

Ehhh no, Sagrazio come Barella proprio no, ma neanche come Kessie direi, e poi la chiudo qui sullo juventino perché giustamente l’argomento del bloog adesso è la Roma e il suo indomito conduttore

Bel-Ami

Una volta che abbiamo un post sulla Roma ….

il radarista

Chiunque vada a giocare nelle squadre di Allegri si deve aspettare di essere impiegato venti trenta metri più indietro e vedere il suo ruolo snaturato. Si salva il portiere, perché più indietro proprio non può andare.

Mordechai

Non è mica detto, potrebbe arretrare d’una decina di metri, battere il culo sulla recinzione e da lì rimbalzare fino all’area avversaria, tipo catapulta.
Et voilà, ci ritroviamo il serbo in porta e il polacco a tirare in porta.
Tanto, peggio di così …
:-9

commentanonimo

😁😁😁😁😂🤣

cugino di campagna

Al confronto Pirlo/Cambiasso ho cominciato a ridere e non ho ancora smesso. Fenomeno!

Waters

Ivanone fra una risata e l’altra non mi hai detto niente del fallo da rigore di Danilo su Thuram…complimenti siete ancora vergini😀…a proposito non ti ho visto a Sanremo…

cugino di campagna

Davvero animella! Incredibile che l’InterVar non sia intervenuto, era riuscito a farlo perfino per lo svenimento di Lautaro con l’Udinese. E a non farlo per gli infiniti placcaggi, spintoni, gomitate, legnate, cazzotti che avete distribuito a destra e a manca manomettendo una serie impressionante di partite. Ci sei rimasto male?

Expo

E’ una bestemmia come comparare Pirlo con Guly.
Ah no, é successo pure quello, con il brillante Moratti che accontenta Cuper e prende Guly lasciando Pirlo al Milan.
Poi sappiamo come andó a finire.
Peró la colpa era di Moggi…

Waters

Oppure cedere Henry per un tozzo di pane😀😀😀

Expo

Ti passo un link (é in inglese ma un uomo di mondo come te non dovrebbe avere problemi) su come venne accolto Henry all’Arsenal:
https://newsimg.bbc.co.uk/1/hi/sport/football/410855.stm

“Record deal”

Modifica il 4 mesi fa da Expo
Waters

Invece ho grossi problemi, mia nonna materna francese di Maslacq – un paesino di poche anime nella regione Occitania,regione Pirenei Orientali – mi ha trasmesso una profonda avversione per quanto concerne il mondo anglofono, io la ho seguita pedissequamente e proprio non conosco la lingua,ciò nonostante ho fatto lo stesso la mia bella carriera.

Remoto

Se ti riferisci all’antica (ripeto, antica) Occitania, ci può stare. Quella, un tempo, era praticamente tutta la Francia meridionale. Ma anche oggi, in modo sintetico e riassuntivo, i francesi fanno così. Tuttavia, mi pare che tu abbia qualche problema a distinguere l’Est con l’Ovest. Come chi si confonde con la destra e la sinistra (mi riferisco alle mani e alle direzioni, spero per te che non riguardi qualcos’altro).

Il Regolamento

Pensa che Maslacq non è nemmeno in Occitania, né tantomeno nei Pirenei Orientali.
Mi sa che usi una Wikipedia tarocca.

Waters

Mi sa che ci sei andato te su Wikipedia😀😃 io non ci vado mai…

Il Regolamento

infatti, io ci vado su Wikipedia, e scusa se te lo dico, faresti bene ogni tanto ad andarci anche tu. Eviteresti figure barbine tipo quella della nonna molisana

Mordechai

Sei pazzo? Metti in dubbio le parole del nostro amico? Lui ha fatto una “bella carriera”!
🙂

Il Regolamento

🤣 🤣 🤣

Waters

Poi si sono ravveduti perché in un sondaggio proposto ai tifosi dell’Arsenal nel 2008 risultò primo fra i 50 migliori giocatori del club londinese…

Expo

Per mettersi a comparare la vicenda di Henry con le perle di mercato dell’Inter ci vuole veramente tanto stomaco…
Henry fu comprato per 22 miliardi di lire nel gennaio 1999 e rivenduto per 16 milioni di EURO in agosto dello stesso anno. Sicuramente non un flop finanziario.
Le operazioni tra Inter e Milan (tipo quella di Pirlo e Guly) rientravano invece in una serie di scambi con quotazioni gonfiate. Toh, guarda un po’, precursori delle plusvalenze che invece scopriamo fa solo la Juventus!

Waters

Infatti, perle come Etoo più 50 milioni per Ibra…

puntadispillo

A un mio amico che non ha mai fumato, bevuto, mangiato a sproposito ,e fatto sempre esercizio fisico, compatibilmente con l’età che avanza, dopo che era stato attinto da una dissezione aortica, il cardiochirurgo ha detto: “In effetti, lei ha fatto tutto ciò che si doveva fare ma le é mancata una cosa importante: il culo!”
Chiaro?

Mordechai

Al netto dello scarso tonnellaggio delle avversarie affrontate fin qui, l’inizio non poteva essere migliore.
La squadra, se non altro, pare aver ritrovato un barlume di “sanità mentale” e voglia di fare; dopo il tonitruante Mou, non mi pare risultato da poco.
Serissima pretendente al quarto posto.

il radarista

Tutto bene per DDR, fino alla prima scoppola. Il gruppo dei tifosi juventini che trovo ogni mattina all’incorcio, vicino all’unico semaforo del paese, sperano nella Roma e nell’Atalanta. Ma sottovoce sperano di vincere tutte le partite a seguire. La vedo difficile.

commentanonimo

La testa nel calcio fa tanto. Ricordo una partita giocata con una squadra molto sotto la nostra in UN torneo. Prima della partita due nostri litigarono di brutto. In campo prendemmo un gol della emme tipo Vai TU Vai Io. Un gran casino. Le buscammo 3 a 1 contro una squadra che ne prendeva 3 o 4. Altre volte si giocava con squadre piu forti e le facevi sudare e magari facevi il golletto e la portavi a casa. Certo con la testa il frosinone non suona lo united…ma fa molto.

Scalpello

Si può avere il commento anche in italiano o chiedo troppo?

146
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x