Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Lecce - Inter 0-4, Lautaro ha segnato 2 gol

L’Inter è una straordidinaria macchina da vittorie e da risultati e Lautaro – doppietta e 101 gol in Serie A – il suo trascinatore, un grande erede della dinastia argentina in nerazzurro, un Astor Piazzolla del gol. L’Inter ne ha fatti quattro al Lecce: dato lo scudetto già in buona parte ormai conquistato, la grandezza della squadra di Inzaghi si misurerà in Champions League – ⚽ – Il Milan frenato dall’Atalanta, ma Leao fa un gol davvero stupendo. Che lui sbatte in faccia ai suoi critici con un gesto inequivocabile. Pioli & C. su tutte le furie per il rigore concesso dal Var all’Atalanta  – ⚽ – Il Napoli fermato invece dal Cagliari con un gol al 96′, i tifosi rimproverano a De Laurentiis il non aver adeguatamente sostituito Kim. E Calzona non è che si stia così distinguendo da Mazzarri… 

INTER SHOW CON I 101 GOL DI LAUTARO

Lautaro Martinez mette dentro il suo centesimo, e per stare tranquillo con eventuali bug degli statistici, sia mai si fossero sbagliati, pure il centunesimo gol in Serie A. L’avanzata dell’ Inter verso lo scudetto è un cursus honorum di conquiste, di lauree, traguardi volanti tagliati in solitudine e tra due ali di pubblico plaudente. 

  Si è persino attenuata quella maldicenza disonorante di una squadra accompagnata dallo strizzalocchio degli arbitri. Per adesso certi veleni riguardano parti inferiori della classifica, vedi Milan e Atalanta.
Il venticello malizioso lascia il posto all’esaltazione dei nerazzurri, su tutti l’Astor Piazzolla del gol, quel Lautaro così ombroso e spesso addirittura imbronciato che sta suonando la miglior Cumparsita della sua carriera e soprattutto concretizzando la sua grande superiorità sotto porta. 

LAUTARO DAL MONDIALE ALLA CAVALCATA SCUDETTO

  Dal Mondiale alla cavalcata dell’ Inter, Lautaro accarezza palloni e sfonda porte, corre, dribbla e soprattutto trascina l’intera squadra in una mattanza di gol cui nessuno resiste. Siamo già al 22° gol in campionato quest’anno. E se viaggia a questo ritmo taglierà in carrozza il traguardo dei 30, ma magari andrà pure ad agguantare i record di Higuain e Immobile (36). Chissà…

Logo Bloooog Open Bar.jpg

QUANTO VALE OGGI LAUTARO?

  Lautaro è ormai alla sua sesta stagione nerazzurra. L’Inter ci investì sopra, nel 2018, 25 milioni e se lo rivendesse oggi avrebbe sicuramente almeno quadruplicato la spesa. A meno di proposte indecenti, non se lo farà scappare Beppe Marotta ma tutti questi gol gli costeranno una pesante trasfusione di qualche decina di milioni dai già provati conti di Steven Zhang ai conti correnti dell’argentino. Che da almeno sei mesi batte cassa. E vaglielo a fare il contratto ora….

LAUTARO E LA SCHIATTA  ARGENTINA DELL’INTER   

Erede e interprete della schiatta argentina interista – Angelillo, Zanetti, Milito, Samuel, Crespo, Cambiasso, Icardi…Lautaro è soprattutto un buon soldato interista, muto e riservato, senza i problemi di sovraesposizione di Icardi & signora che lo hanno preceduto, non senza sconvolgenti ripercussioni sull’intera squadra. Non che si sia bacchettoni qui, ma almeno i suoi tanti gol non sono accompagnati da altrettanti culi messi in mostra su Instagram.

UN PO’ DI GOL PER LA CHAMPIONS LEAGUE  

Che dire che non si sia già detto, lodato e stralodato ai limiti del mieloso? Tra il Lecce e l’Inter oggi ce ne stanno sicuramente quattro, e glieli fa pure con la squadra delle riserve, il problema forse non è il campionato, o uno scudetto oggi per la massima parte già conquistato – che differenza vedete col gioco della Juve che soffre in casa col Frosinone? – il problema è riservare tanta esuberanza all’ Atletico, alla Champions League e possibilitmente a chi verrà dopo. Sarebbe una bestemmia sprecare tanto ben di dio.

Milan-Atalanta 1-1, Leao ha segnato il bellissimo gol del vantaggio del Milan

Milan – Atalanta 1-1, Leao dopo aver segnato il bellissimo gol del vantaggio del Milan, ha fatto un gesto polemico verso chi lo critica per la sua incostanza

MILAN, QUANDO LEAO FA IL FUORICLASSE

La conseguenza di Milan – Atalanta 1-1, e in attesa del recupero di Inter – Atalanta, è che il Bologna è quarto da solo e può festeggiare il suo week end di gloria.

  Il Milan, in un periodo di magra e di tensione, ci ha rimesso un paio di punti uscendo dal campo masticando amaro. Leao ha segnato un gol bellissimo da vero fuoriclasse qual è, anche se non sempre, sottolineando con un gesto inequivocabile il berciare dei suoi critici. L’Atalanta ha recuperato con un rigore il risultato senza apparire la squadra brillante e aggressiva di sempre. Per Gasp trattasi dunque di punto guadagnato in attesa di tornare a San Siro a misurarsi nel recupero con l’Inter.

Il pioli furioso con orsato e il var

Ma la partita gira intorno più che altro al rigore che ha permesso all’Atalanta di andare sull’1-1. Pioli e i milanisti sono andati su tutte le furie, Pioli stesso ha dato in escandescenze verso Orsato richiamato al monitor per controllare.  “Il rigore non c’era! Non c’era! Nemmeno secondo di come di solito si comporta Orsato”. Nel senso che sarebbe uno che certe cose le lascia correre.

  Le immagini le avrete viste tutti, Giroud che interviene su Holm stampandogli con la gamba alta e ben distante uno scarpino sul costato.

Milan - Atalanta 1-1. Il rigore di Giroud su Holm

Milan – Atalanta 1-1, l’episodio del controverso rigore di Giroud su Holm. Orsato lo fischia dopo essere stato richiamato al Var

regola boskov, rigore è quando arbitro fischia

Quello, Holm, cade fulminato con le mani alla testa. Simulando un calcione al capo. Si finisce così al Var dove Orsato guarda il fattaccio una sola volta – caspita!– e fischia il rigore. Da parte di Pioli si sostiene che il fallo non c’è e che Holm ha sconvolto il regolamento costringendo l’arbitro ad andare al Var. Che come ragionamento non è sbagliato ma insufficiente, vostro onore, a non concedere il massimo della punizione.
Insomma per me il rigore c’è e trattasi di classico caso da regola Boskov: rigore è quando arbitro fischia.

Cagliari - Napoli 1-1, Osimhen e Ranieri

Cagliari – Napoli 1-1, Osimhen dopo il gol del vantaggio del Napoli. Ranieri esulta dopo il pareggio del Cagliari al 96′

CARDONA, JUAN JESUS E LA TELENOVELA DEL NAPOLI

Se al 95’ la Juventus la partita l’ha vinta, addirittura al 96’ il Napoli la partita l’ha pareggiata ciccando ancora una volta il suo obiettivo e avviluppandosi ulteriormente nella sua stessa telenovela. Osimhen il suo dovere l’aveva fatto segnando il gol del vantaggio, poi la resistenza ha ceduto proprio sul finale, quando si sa che il Cagliari di Ranieri può fare miracoli (vedi la promozione in serie A).

  E infatti ha pareggiato con Luvumbo spedendo in cielo la Sardinia Arena. Stavolta i tifosi se la sono presa con l’errore fatale in difesa di Juan Jesus, accusando di riflesso De Laurentiis di non aver adeguatamente investito i soldi presi per Kim in un difensore all’altezza della situazione.

  Calzona fa quel che può ma certo non si distingue troppo dal Mazzarri che lo ha preceduto. Chissà se rivedremo il Napoli nelle Coppe il prossimo anno.

***

SERIE A 2023-2024

GIORNATA N. 26

Venerdì 23 febbraio 2024

Bologna – Verona 2-0

Sabato 24 febbraio 2024

Sassuolo – Empoli 2-3

Salernitana – Monza 0-2

Genoa – Udinese 2-0

Domenica 25 febbraio 2024

Juventus – Frosinone 3-2

Cagliari – Napoli 1-1

Lecce – Inter ore 0-4

Milan – Atalanta 1-1

Lunedì 26 febbraio 2025

Roma – Torino 18.30

Fiorentina – Lazio 20.45

***
CLASSIFICA DOPO 26 GIORNATE

PROSSIMO TURNO

RECUPERI GIORNATA N. 21

Mercoledì 28 febbraio 2024

Sassuolo – Napoli ore 18.00

Inter – Atalanta 20.45

***

GIORNATA N. 27

Venerdì 1 marzo 2024

Lazio – Milan 20.45

Sabato 2 marzo 2024

Udinese – Salernitana 15.00

Monza – Roma 18.00

Torino – Fiorentina 20.45

Domenica 3 marzo 2024

Verona – Sassuolo 12.30

Frosinone – Lecce 15.00

Empoli – Cagliari 15.00

Atalanta – Bologna 18.00

Napoli – Juventus 20.45

Lunedì 4 marzo 2024

Inter – Genoa 20.45

***

SOCIAL BLOOOOG!

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

fatti un giro dentro Bloooog!

Giovedì 6 marzo 2024

Europa League, la Roma di De Rossi dà una lezione al Brighton di De Zerbi, Milan, gol, Leao e dubbi

Mercoledì 6 febbraio 2024

Champions League, il Real Madrid di Ancelotti e il Manchester City ai quarti di finale

Martedì 5 marzo 2024

Champions League, il Bayern Monaco sbatte fuori la Lazio con i gol di Kane e Muller

Lunedì 4 marzo 2024

L’Inter batte il Genoa 2-1 e va a +15 sulla Juventus. Ma è bufera su Inter, arbitri e Var

Domenica 3 marzo 2024

Il Napoli batte la Juventus, decisivo Raspadori, e si ricorda di avere lo scudetto sul petto

Sabato 2 marzo 2024

La Roma di De Rossi continua a vincere dimostrando l’ ormai evidente “insopportabilità di Mourinho”

Venerdì 1 marzo 2024

Lazio – Milan, tre espulsi della Lazio. Lotito furioso attacca gli arbitri e la Federcalcio

Giovedì 29 febbraio 2024

Il caso Pogba, 4 anni per doping: la sua carriera finisce qui

Lunedì 26 febbraio 2024

La tripletta di Dybala al Torino: la lotta di classe di un campione a metà

Domenica 25 febbraio 2024

Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter

Domenica 25 febbraio 2024

Juventus salvata da Rugani con un gol al 95′ contro il Frosinone

Giovedì 22 febbraio 2024

Milan ko a Rennes ma passa, Roma elimina Feyenoord ai rigori: qualificate a ottavi Europa League

Mercoledì 21 febbraio 2024

Champions League, Napoli – Barcellona 1-1. In gol Osimhen, esordio per il nuovo allenatore Calzona

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
328 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

2010 nessunoo

Cos’è l’hai ripetuto cinque volte a beneficio dello spara geremiadi anti Inter?

Sergiod

Buongiorno, fatti i complimenti alla bella Roma e al suo campione vorrei ricordare al mio caro amico Waters che ieri non è stato completo nel fornire a Fabrizio le notizie sui prossimi colpi di mercato.
Un usciere del Museo del Prado mi ha detto di aver saputo direttamente da Davies che il giocatore si accaserà al Real.
Per sostituirlo il Bayern sta pensando a Theo ed il Milan pare intenzionato ad accettare la proposta bavarese.
Non conosco le cifre, certo non solo quelle altissime di alcune stelle della nostra serie A.
Chi al posto di Theo? Non ho uccellini informatori😀

Waters

Io pensavo che Davies giocasse nei Lakers….

Gioca a destra Hernandez oppure a sinistra? È una vita che non vedo giocare il Milan, ma credo a sinistra come Leao, io ci vedrei bene Bellanova ma gioca a destra, ad ogni modo il Milan è interessato, meglio di Calabria e dalle mie informazioni saremmo ai dettagli….però ti do una notizia abbastanza clamorosa, il Milan avrebbe offerto 18 milioni all’Inter per Carlos Augusto, l’Inter che ne ha pagati 14 ne vuole 25, a metà strada si potrebbe chiudere, perché questo affare si potrebbe fare, ovvio, perché l’Inter ha acquistato Buchanan e si potrebbe benissimo alternare a sinistra con Dimarco…ciaoo

Sergiod

Se non sbaglio Davies gioca a sx.
Carlos Augusto mi piace, ciao!

Xavier

Anche a me piace, e pure assai.
Speriamo che Waters abbia avuto una notizia attendibile.

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

Sei…..

Roma Roma bella

DDR 5½ (15+* punti, più l’accesso agli ottavi di EL), avanti così!

Il ½* non ve lo sto a dire, altrimenti arriva il fantoccio leghista analfabeta a fare la solita figuraccia.

Waters

Fabrizio, so che stasera sarai ospite al “Processo di Biscardi” vuoi una bomba?
Poi mi pagherai da bere, sai che sono piuttosto esigente, quindi champagne, al limite un Annamaria Clementi….

Ormai Martinez é uno dei tre o quattro attaccanti più forti al mondo, parlo di punte centrali o prime punte, sembra ci sia qualche problemino per il rinnovo, 8 e mezzo offre il mostro e lui ne vuole 10, meritatissimi niente da dire, ma il mostro è stato scottato dal caso Skrjinar, quindi vuole chiudere anche perché la scadenza del 2026 gli dà agio…

Quale é il costo del cartellino di Martinez?
Alle stelle, Larry Kane é stato pagato 110 milioni dal Bayern, fortissimo nulla da dire, ma finora non aveva vinto nulla – anche quest’anno mi sa che rimanga all’asciutto dopo 12 anni di fila il Bayern probabilmente cederà lo scettro al Bayer, non è che porti sfiga? –
Classe 93 mentre Martinez è un 97, mettiamo 10 milioni ad anno quindi l’interista lo vediamo attorno ai 150 milioni, più se ci sarà un asta, plusvalenza clamorosa visto che è stato pagato poco più di venti milioni….sono interessati Manchester, Psv, ed Arsenal….ma la contropartita?
Da chi verrà sostituito?
Ancora un attimo e lo diró, si l’affare è devastante, da voci che mi rincorrono continue sembra che il mostro possa ripetere il ratto Higuain, il nigeriano Osihmen ha una clausola rescissoria attorno ai 130 milioni, che l’Inter potrebbe pagare stante la cessione di Martinez e mettere in casa diversi milioni….
Certo non é un affare semplice, ma non lo darei scontato…

Salud…

rusticano

Dunque, solo nelle ultime 24h abbiamo:

  • tal Larry Kane
  • Chagall invece di Chabal
  • sempre su Chagall, pare sia un pittore “contemporaneo”
  • Rudholph Hosse invece che Rudolf Höss (sbagliato sia il nome che il cognome)

Che sfacelo.

Waters

Può anche darsi che vi stia pigliando per il culo🙂…chissà..pensaci

Mordechai

Ma per favore …

Waters

Che c’è prezzemolo?
Tutto bene?

Claudio Mastino 62

Ciao Andrea,
Larry Kane è un giornalista americano che ha credo intorno agli ottant’anni e sicuramente corre
molto di meno di Lautaro Martinez,
com’è tecnicamente non lo so poiché non l’ho mai visto giocare.
Harry Kane invece è un grandissimo centravanti che ha circa trent’anni e nella sua carriera
ha dei record veramente invidiabili,
ha superato come reti segnate in nazionale un grande campione come Rooney ed in Premier League ha superato un altro record che apperteneva ad un altro grandissimo come Alan Sherear.
Inoltre oltre ad essere un marcatore implacabile è forte fisicamente ed ha una grandissima tecnica individuale ed un’ottima visione di gioco che gli permette di potersi muovere con disinvoltura in tutta la metà campo
avversaria facendo salire la squadra e fornendo assist deliziosi ai compagni di squadra, per finire calcia benissimo con entrambi i piedi ed è fortissimo di testa.
Il fatto che non abbia mai vinto niente in carriera non c’entra una mazza, Roberto Baggio ha vinto meno di Colombo del Milan eppure
dopo Rivera è stato il più grande giocatore italiano della Storia.
Anche Lautaro è diventato un ottimo centravanti e quest’anno sta attraversando un grande periodo di forma, agevolato comunque dall’ottima squadra che ha intorno e soprattutto dal grandissimo centrocampo che ha l’Inter, uno dei punti di forza della squadra nerazzurra; non dimentichiamoci però che nei primi anni all’Inter Lautaro si mangiava diversi goal ed era più discontinuo nel rendimento. Tornando a Kane considera che per darci un’idea della grandezza del giocatore ha in questa stagione cambiato squadra e nazione ma nonostante ciò ha segnato con il Bayern la bellezza di 27 goal in 24 partite, una media goal che ha dell’incredibile.
Quindi caro Andrea, capisco essere tifosi ma cerchiamo di vedere le cose con un po’ più di obiettività e di evitare questi assurdi paragoni.

Claudio Mastino 62

Caro Andrea,
Claude Monet è stato uno dei maggiori fondatori dell’impressionismo francese, un grandissimo pittore;
però io sono semplicemente Claudio o Claudione, sicuramente un grande appassionato della pittura e dell’arte in genere, tra i miei pittori preferiti ci sono Cezanne e
Magritte.
Un saluto.

Modifica il 4 mesi fa da Claudio Mastino 62
Waters

Claudione lo preferisco…

Waters

Si Claude ma non scaldarti, non ne vale la pena, nella premessa dico che “é fortissimo” quindi uso il superlativo assoluto, ma ho la convinzione che Martinez abbia un valore di mercato superiore, dato dall’età sicuramente, diciamo anche da un appeal ad oggi molto intrigante rispetto a Kane…
Ciao.

cipralex

🤣

Screenshot_20231228_210217_Instagram.jpg
Waters

Cinghialone, come vi abbiamo ridotto😂

carta vetrata

E questo lo sappiamo. Ma non tutti sanno che: – la juventus ha un debito simile; – i debiti netti (al netto dei crediti) sono intorno ai 310 milioni; – la Juventus deve metterci 200 milioni all’anno per coprire le perdite di una gestione scellerata di incapaci, l’inter no; – la juventus anche quest’anno perderà 180 milioni, l’Inter chiuderà in pareggio o lieve perdita, può scegliere; – Elkann ha rimosso l’intero vertice, commissariato la società, e anticipato che di soldi non ne mettono più, quindi in futuro copino l’Inter: in soldoni vendere i giocatori più richiesti (vedi tu chi, forse Bremer, forse Vlahovic) e non c’è la fila; – già in questo esercizio la juve avrà ricavi inferiori a quelli dell’Inter, il tutto senza stadio di proprietà e senza sponsor di comodo; – la juve ha costi superiori all’Inter; – la juve vale oggi ca. 700 milioni, l’Inter ne rifiuta 1.200; . Vedi tu quante sono le cose che non sai. Ci sarebbe anche da rimarcare la differenza di valore del parco giocatori, ma siamo buoni. E la differenza di rendimento sul campo, ma siamo buonissimi. E quindi ci limitiamo ad un consiglio: non fate ridere i polli.

cipralex

A parte il fatto che non capisco come la juve, con uno stadio di proprietà, possa valere la metà dell’inter (700 ml vs 1200), per quello che capisco io (molto poco) la differenza è che la proprietà della juve i soldi ce li ha e, quando serve, ce li mette vs la proprietà dell’ inter che i soldi non ce li ha e cerca di mettere le pezze al culo facendo debiti (a tassi stratosferici).

Comunque tu sei un grande finanziere e saprai certamente inventarti qualche chiacchera.

carta vetrata

ah, cipralex, una domanda: se tu scoprissi che la proprietà di soldi nella juve negli ultimi 10 anni non ne ha messi proprio, e li sta mettendo solo da tre anni, ci rimarresti male o consideresti la cosa come una operazione geniale?

carta vetrata

Cipralex, sei una persona educata e quindi rispondo: 1) su quanto valga la Juventus (società) non sono io a dirlo, ma il mercato, l’unico che fa testo. Puoi verificare, son dati ufficiali, variano ogni giorno, ogni ora, ogni minuto. 2) La proprietà i soldi li ha, e ce li ha messi, lo sappiamo. 3) alla proprietà dell’Inter invece non è consentito metterli, per motivi noti, a chi vuole informarsi. Ergo, devono autofinanziarsi, cosa che han dimostrato di saper fare. Negli ultimi 5 anni, cinesi regnanti, l’Inter ha speso un decimo (1/10) della juventus (220 milioni), e molto meno delle altre, perfino meno della Salernitana, pensa te. Dati ufficiali Lega. Quando uno è più bravo di te hai due vie: o lo ammiri e magari impari qualcosa, o lo invidi, e ti consumi. D’altronde, Cipralex, quando Marotta stava a Torino la proprietà di soldi ce ne metteva pochini, o comunque molti meno, e in buona parte si autofinanziava con il player trading. Infine parlare di pezze al culo può essere offensivo per molti, come se qui dentro ci si valutasse in base agli stipendi (o alle pensioni, vista l’età). Sul grande finanziere sorvoliamo, son punture di pulce. Qui basta avere nozioni di base di ragioneria, per smontare le castronerie che siete abituati a scrivere. Proprio non ce la fate a mandar giù, spiace notare come il tifo ottunde le menti.

Il Regolamento

Mah, sai, quando uno chiacchiera tanto e non dice la cosa più importante, ossia che il gruppo Exor (proprietario del 63,8% della Juve) ha un UTILE per il 2023 di quasi 2,2 MILIARDI di Euro (attenzione, utile, non fatturato), di cosa vuoi discutere? Di un debito di quattro spicci?
Mi fa morire poi la frase “Elkann ha anticipato che di soldi non ne mettono più”… anch’io ho detto a mia figlia che non avrei più pagato le rate della sua automobile, ma lei, che studia diritto, mi ha spiegato che non funziona proprio in questo modo, se hai debiti li devi pagare anche se non vuoi.
Comunque la notizia non è esatta, la Juve vale 700 Euro (non milioni) e l’Inter ha rifiutato 1.200 miliardi, non milioni 😉
Chicca finale, l’Inter è sempre stata specializzata in finanza creativa. Pensa che nel 2005 ha venduto il marchio, per 158 milioni di Euro, a una società che si chiama… Inter Brand. Indovina di chi è?

Modifica il 4 mesi fa da Il Regolamento
carta vetrata

regolamento, scendendo al livello di salumiere di confrontare Exor con l’Inter, puoi confrontare se ti va Suning con la Juventus. O la Cina con l’Italia, fai un pò tu, ma smettila di dire stupidaggini per la fregola di averla vinta ad ogni costo. Son argomenti da bambocci. Oggi la juve deve ammirare l’Inter, ad ogni livello. Che ti piaccia come il veleno, s’è capito. Ma fattelo piacere, o taci, che son figuracce ad ogni riga. Il Brand Inter del 2005, ma pensa te cosa tira fuori. Vuoi che parliamo di Termini Imerese, Termoli, Avellino, Cassino, Melfi e rottamazioni varie, di Gheddafi, di famiglie disgraziate, di firme apocrife? Vuoi scendere ai livelli infimi di qualche idiota che apre bocca per dare aria ai denti? Fallo te.

carta vetrata

e vabbè, pazienza.

2010 nessunoo

Mah, io vedo in un servizio di Finanza One football che lo’indebitamento finanziario netto per il 2023 è di 308,8 milioni di euro

cugino di campagna

Si si, certo Animella. Ma l’uccellino è di nuovo ciuco perso? Ancora ancora che viene a cena con te invece di finire a travoni, more solito.

carta vetrata

son d’accordo con lei, Bocca. Vendere Lautaro a 150 e prendere Osimhen a 130 non mi pare una genialata, al di la delle cifre che son relative. Ognuno poi butta i soldi a mare come gli pare, Sancho è stato pagato 85 milioni, Dembelè 150, Mbappè pare vada per 300 più ingaggio da 50 annui, per non parlare degli arabi che strapagano gente cotta. In generale, all’Inter tengano Lautaro, che è meglio. Cioè, non hanno ancora vinto lo scudetto, rischiano di uscire dalla CL, sono in piena riscadenza del debito con Oaktree, e non trovano di meglio che parlare di mercato?

NELLO MASCIA

FALLI DA DIETRO –

COMMENTI ALLA 26° GIORNATA DEL CAMPIONATO 2023-24

 

Non ci posso credere.

 

Jesus con l’errore all’ultimo secondo, spreca due punti.

 

E diventa la sintesi della disastrosa gestione dell’Impomatato.  

 

La prova più evidente della Grande Rinuncia.

Dopo lo scudetto le strade erano due.

Seguire la scia del successo.

E inaugurare un ciclo vincente, che collocasse il Napoli fra le prime squadre al mondo.

Oppure ridimensionare.

 

Si è scelta la seconda strada.

 

Indebolire la squadra, ridimensionarla e rinunciare in partenza alla difesa del titolo.

 

Tanto bene o male in Champions ci si arriva lo stesso.

 

Le ragioni di una scelta così non verranno mai fuori.

 

Ma il ridimensionamento è evidente.

 

Oltre alla rinuncia a un centrale di esperienza, si assiste allo smantellamento del centrocampo.

 

Via Elmas, Gaetano, Zerbin.

Demme fuori rosa.

Il Signorinello Pallido con la testa altrove.

 

Dentro Cajuste, giovane di flebile speranza.

E poi Dandonken e Traorè che non giocano una partita intera da due anni.

 

Siamo al terzo allenatore in un turbillon folle.

Ma a che serve cambiare se il risultato è un gruppo allo sbando.

Ognuno gioca per sé.

 

E la Champions è persa.

Come è persa la qualificazione ai Mondiali per club.

 

Una debacle economica gigantesca.

Incredibile come un imprenditore avveduto come l’Imperatore di Capri, ci sia cascato.

 

La squadra è scoppiata a maggio, proprio nella sera della festa scudetto.

Una sbornia dalla quale nessuno si è più ripreso.

Dirigenza, giocatori. Tifosi, sì anche tifosi.

 

Un gruppo incapace di gestire un successo.

 

Della partita di Cagliari non ho voglia di parlare.

Il primo tempo inguardabile. Le occasioni sprecate.

Giocatori svogliati. Confusione mentale.

 

Due punti dilapidati all’ultimo respiro.

Una manganellata che annienta.

Ci vuole tempo per recuperare.

 

Non si vedeva un Napoli così brutto dai tempi di Mazzarri, sette giorni fa.

 

Calzona non ha colpe.

 

In sua difesa, da gentiluomo, interviene il Fettina.

Finora avrà potuto fare massimo un allenamento serio, cosa volete da Calzona?

Ma qualcuno sussurra che il Presidente già si stia muovendo.

E abbia chiesto il numero del barbiere di Fra Cipolla.

 

In Champions andranno Bologna e Atalanta.

 

Con merito.

Quinta vittoria consecutiva per Thiago Motta.

Partita sporca contro i Giulietti.

Non brillano Orsolini e Zirkze.

Ma alla fine è la forza del gruppo a prevalere.

 

Nel match-clou di San Siro la Dea riesce a portarsi via con le unghie e con i denti un punto preziosissimo in chiave Europa.

 

I Diavoli sono reduci da una settimana terribile: quattro gol a Monza tre a Rennes.

 

Ci mettono cuore. Meriterebbero di vincerla.

Ma steccano più d’una volta la conclusione.

Anche perché a difesa della porta di Gasp c’è Marco Carnesecchi, ancora una volta protagonista di giornata.

 

Troppo forte l’Inter contro i Salentini.

 

guidati da un Lautaro che si conferma fra i cinque attaccanti più forti al mondo.

 

E’ l’anno in cui dimostra il salto mentale che gli consente prestazioni continue ad alti livelli.

La fascia da capitano, la nascita del primo figlio.

Una crescita enorme. Un vero trascinatore.

 

La spy story che ci mancava.

 

Un uomo misterioso si nasconde fra gli alberi intorno a Trigoria.

Vestito di nero, un grande zaino, cappello, volto coperto e telecamera per rubare segreti tattici dei Sangue-Oro.

 

Trattasi di Michele Orecchio, collaboratore di Ivan Juric. Pizzicato dalla polizia.

Curioso di conoscere l’accusa con cui gli agenti lo hanno fermato.

rusticano

Accidenti, questi post sono talmente lunghi che richiedono un paio di minuti buoni a scrollarli per riuscire a passare oltre.

napoletano scaramantico

“Indebolire la squadra, ridimensionarla e rinunciare in partenza alla difesa del titolo.”
 
Tutto questo per aver venduto Kim che sta per partecipare al più incredibile evento della storia del calcio tedesco, far perdere il campionato al Bayern (non voglio credere che vengano pure sbattuti fuori dalla lazio in Champions…)?

Nicola Romano

Nemmeno io .

Waters

Nello, ti ha chiamato Amore nel suo ultimo film?
Non mi dire che ti fanno ancora la pelle?😀

comevolevasidimostrare

il chirurgo

prese

la rosa

e pianse……

il radarista

Se De Laurentiiiiiiiiis avesse voluto ripetere il campionato dello scudetto, avrebbe dovuto farsi da parte e chiamare dirigenti di valore, per far diventare il Napoli una società vera.

Giorgio Bianchi

Soprattutto chiamare dirigenti di valore e pensare ad una società
solida, con sede, campi di allenamento suoi e stadio suo e infine mettersi da parte.

NELLO MASCIA

vero

[…] Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter […]

Giorgio Bianchi

Vedo e sento i miei compagni di tifo disperati, vabbè non esageriamo, dispiaciuti, per il pareggio di ieri a Cagliari subito al 96° con un gol che definire farsesco per come subito è riduttivo. In realtà, considerando l’annata balorda che spero si concluda senza danni irrimediabili, mi sembra comunque un buon punto in ottica salvezza. Oramai mancano ancora tre punti per i fatidici 40 e mi sento di essere ottimista sulla possibilità di raggiungerli quanto prima.
Certo per la prossima annata non mi aspetto niente di che considerando che ADL sembra ormai decisamente in confusione.
PS negli ultimi undici anni il Napoli ha fatto per 4 volte secondo, 4volte terzo e una volta primo per distacco!
Così giusto per rinfrescare qualche memoria arrugginita.

Il Regolamento

Scusami Giorgio, ma mi pare che la memoria arrugginita sia la tua. Con una società che negli ultimi undici anni ha fatto “4 volte secondo, 4volte terzo e una volta primo per distacco” che senso ha parlare di salvezza? Daiiiii

Giorgio Bianchi

Beh fino a poche partite indietro l’andamento era sconfitta fuori e pareggio in casa perfetta media retrocessione, ora pare che stia migliorando e perciò mi son detto ottimista.
Circa i risultati degli ultimi undici anni mi riferivo a qualcuno della tua truppa che ha cianciato di squadra abitudinariamente da parte destra della classifica.

Il Regolamento

Cioè la stessa cosa che stai facendo tu, mi pare 🤣

Giorgio Bianchi

Errore caro, io parlo di pessimo risultato per questo campionato. Non per il passato come fatto dal tuo

Modifica il 4 mesi fa da Giorgio Bianchi
Waters

Dopo Thuram anche Chalanoglu infortunato, incredibile, è proprio vero che gli strascichi di Champions sono notevoli, avevo previsto due infortuni e due sono stati…
Se va bene perderanno solo quattro partite e rientreranno col Bologna…. La Juventus inesorabilmente si riavvicinerà, speriamo bene…

Lorenzo

Ma possono anche rientrare dopo il Bologna, meglio non sottovalutare certi infortuni.

Nicola Romano

Io comincerei a preoccuparmi anche per il Milan .

cugino di campagna

I Lasvegas, falliti di fatto, rubano su tutto. Scommesse punite per tutti, dai nazionali (Tonali) in giù.
Pubblicità vietate per legge, valide per i fuorilegge.

L’ipocrisia al potere.

20240226_140209.jpg
Waters

Ivanone, ormai sei disperato, ti segue solo Malandra – il più sfigato del blooog 😀 – come si suol dire ” chi ha i denti non ha il pane” ” chi ha il pane non ha denti ” …proverbio famoso ma non veritiero solitamente ” chi non ha o denti non ha il 🍞 pane
Ripijati

cugino di campagna

Lo so che per voi la legge ha due facce. Quella che si mostra in pubblico (con la bella faccia di latta) e quella pesantissima (che marcisce dentro l’anima).

Ci sono delle leggi sulle pubblicità di scommesse, figurati se tu le conosci. Bocca, insegni qualcosa a questo suo sodale. Che sfigato, sei proprio un Salvini di terza categoria.

Modifica il 4 mesi fa da cugino di campagna
Waters

Parla chi ha avuto Berlusca 30 anni presidente…😀..essu senso di vergogna no eh?

2010 nessunoo

Comunque, vannoe fatti i complimenti al Milan di ieri sera e al suo tecnico, perché controllare così la partita con l’Atalanta non succede per caso e, che cazzo di gol che ha fatto Leao!

Waters

Vai piano con i complimenti 2010, questi qua se possono ci scuoiano…

gmr61

Carissimo, non vi ho mai visti gufare così tanto, ormai la seconda stella è già stata ordinata dai vostri sarti…….

cugino di campagna

Con i due asterischi: quello antichissimo della Pro Vercelli e l’altro di cartone.

Bob Aka Utente11880

caromio, sono gli stessi da cui vi servite voi
🙂

Leo 62

La metteremo dopo di voi…

Bob Aka Utente11880

chi lo sa, l’importante è che brilli come la pietra più pura, quale è

Mordechai

Certo che assieme é un po’ difficile 😃

cugino di campagna

I nostri saranno 20 tutti vinti legittimamente, con i resti delle Alemaoate…. che orami lasciamo perdere…

Waters

Ieri dopo avere visto un film capolavoro “La zona d’interesse” che narra la vita del boia di Auschwitz “Rudholph Hosse” e della sua famiglia, candidato agli Oscar, sicuramente uno dei più bei film degli ultimi dieci anni, ho visto registrata Francia Italia di rugby, una delle France più scarse di sempre, non c’è un solo giocatore che abbia il càrisma dell’immenso Chagall, quell’orco barbone che giocava da pilone, quello ti stendeva solo a guardarti, l’Italia ha perso l’occasione della vita. Peccato.

Leo 62

Chagall faceva il pittore ed era abbastanza etereo…

carta vetrata

Chabal, era Chabal il cavernicolo, voleva fregare la fidanzata quell’altro troglodita del nostro. Waters, occhio che ti hanno messo le cimici addosso, bonifica l’ambiente.

commentanonimo

Non riesco più a vedere certi films, mi fanno male, il problema per me è sapere che tutto quello che è successo è dannatamente vero e si ripete ogni volta con variazioni sul tema. Dopo il processo ad Eichmann, Arendt scrisse un libro famoso che lessi e diceva come dietro alle atrocità si nascondessero individui anonimi, che rispondevano solo ad “ordini”. Individui lontani dalle vette di Kant, “Il cielo sulla mia testa e la coscienza dentro la mia testa“. Preferisco di gran lunga le storie di chi muove il mondo verso il meglio, in dignità, che quelle di individui oscuri.
Preferisco la gioia esplosiva di Cassano che segna il suo secondo gol all’Inter, all’arbitro che applica il regolamento e lo ammonisce perchè obbedisce agli ordini.

Waters

Hai diritto di non vederli, come io di vederli, mi è piaciuta l’originalità, nessun altro aveva trattato il genocidio come Glazer, è sicuramente uno dei maggiori film mai realizzati sugli olocausti, la quotidianità del male va a braccetto inesorabilmente con la banalità del vivere quotidiano, un capolavoro…

Waters

Non credo che Glazer abbia come idea di fondo il male, é sicuramente un film sull’estetica, non solo in senso filosofico, la perfezione del giardino e apparentemente la perfezione della famiglia, con tratti ariani, è sicuramente simbolica.
Ognuno ha la visione sui fillm olocaustici, una guida di Auschwitz alla mia domanda se preferiva Schindler’list o la Vita e bella, mi disse” non si può ridere su Auschwitz”…era una donna molto dura e risoluta di Cracovia parlava un taliano perfetto..molto brava..

Mordechai

Perchè, c’è qualcuno che vedendo il film di Benigni è scoppiato a ridere?
A sorridere (assai) amaramente, forse.

Il Regolamento

Chabal, Andrea, Chabal…

Mordechai

Chabal e Rudolf Hoss, senza la “e” finale.
Li butta così i nomi, a casaccio.
🙂

Fever Pitch

Non guarda Wiki.
Abborre la lingua inglese (che non parla né conosce).
Cita strafalcioni di un film che non ha capito.
Si fa chiamare come il capo nazista di un ex gruppo rock anglofono.
Ha fatto ragioneria.
Va capito.

Modifica il 4 mesi fa da Fever Pitch
Il Regolamento

Wiki la guarda ma non la capisce

Waters

Insegnamela tu, sono facoltoso e posso pagarti molto bene…

Il Regolamento

mi spiace, ho una stima di me stesso che non si può comprare con quattro spicci

Mordechai

Pare che ti rivolgi ad una mignotta.

Xavier

“Capo nazista di un ex gruppo rock anglofono” però nun se po’ nè sentì nè legge, come usa dire a Bordighera…

A Roger Waters i nazisti, quelli seri, non quelli dell’Illinois o dell’Est Europa capaci solo di ubriacarsi alle adunate, hanno ucciso il padre e non lui si è mai più ripreso del tutto;I Pink Floyd non sono stati un banale “ex gruppo rock”, ma uno degli ensemble musicali, a tutto tondo e non certo solo “rock”, anzi abbastanza poco “rock”, del XX Secolo.

Modifica il 4 mesi fa da Xavier
Fever Pitch

I padri non si meritano le INFAMIE dei figli, caro mio. NON È CHE VALE SOLO AL CONTRARIO!!!

Xavier

Uno degli ensemble musicali più influenti e talentuosi, intendevo.

Mordechai

Il padre di Waters, che io sappia, perse la vita in battaglia sul litorale laziale, dopo lo sbarco ad Anzio.
Era un soldato, come tale armato.
“Hanno ucciso” può far pensare che l’abbiano giustiziato o assassinato a sangue freddo.
Così non fu, perse la vita in uno scontro a fuoco.

Fever Pitch

Il PADRE, appunto. Mentre il figlio non perde occasione di elogiare Putin e qualsiasi infame carnefice in giro per la terra. Nazisti (di ogni sorta) compresi.

Xavier

Vero, certo, ma non credo che questo possa determinare un’empatia col nazismo.
Casomai Waters (Roger, non il nostro amico Interista) ha spesso espresso posizioni considerate antisemite, ma era antisemita pure Stalin…

Mordechai

Pure Putin, se é per questo.

Waters

Vabbè dai é il mio pittore contemporaneo preferito, un errorino ci sta, proprio per l’ultimo dell’anno ho visitato la sua tomba a Saint Paul De Vence…

Il Regolamento

Pittore contemporaneo???? 🤣🤣🤣

Mordechai

Magari il ragioniere compie 135 anni in questi giorni, tu che ne sai?

Remoto

Moderno, ragioniere, moderno. Tra Contemporaneo e Moderno (non solo nell’Arte) c’è molta differenza.
Perché non studi un po’ prima di scrivere?

Waters

Si può dire contemporaneo, tranquillo, studia pure tu…ma chi sei Uccio Valcareggi?😀

Remoto

Sono tranquillissimo. E insisto: studia e non pretendere troppo da te stesso. Neanche con l’umorismo, non fa per te.

Il Regolamento

No, Andrea, Chagall è morto e non produce più opere, non si può dire che è “contemporaneo”. Artista contemporaneo, ad esempio, è Banksy, di cui sono andato a vedere la mostra sabato a Mestre. Un genio assoluto.

Leo 62

E perché sarebbe un genio assoluto? e se lui è un genio assoluto Matisse cosa è? … ma moderare un po’ i termini e non usarli a sproposito?… genio assoluto…

Il Regolamento

Leo, ti prego, lascia stare… studia un po chi è e cosa rappresenta Banksy, e soprattutto cosa sta facendo per l’arte contemporanea, poi ne riparliamo

Leo 62

Ma non c’è bisogno di studiare nulla su Banksy, ma quale genio assoluto, su facciamo le persone serie… è uno come Andy Warhol, fa comunicazione, a livelli intelligenti certo… ma i geni sono altri…. non è che se vai a vedere una mostra e ti piace poi quello è un genio… non inflazioniamo la parola che è blasfemo…

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
Il Regolamento

Non mi aspetto che tu possa capire il ruolo di un artista che sta mettendo in discussione il rapporto fra arte e mercato, o addirittura il significato stesso del termine “artista” come nessuno, dopo Picasso, era riuscito a fare. E il fatto che le opere “piacciano” o meno è del tutto irrilevante, come sapresti se avessi seguito un po i suoi lavori.
È sicuramente l’artista moderno più influente del mondo, sicuramente più di Andy Warhol.
Sei troppo vecchio per capire certe cose, probabilmente sei fermo alla ragazza col palloncino rosso.

Modifica il 4 mesi fa da Il Regolamento
Leo 62

Io invece non mi aspetto che tu possa dire una cosa che ha un senso in nessun campo… sei una continua conferma, complimenti… praticamente con questo sproloquio hai detto appunto che siamo di fronte ad uno che fa comunicazione, ed eviterei di metterlo a paragone con Picasso che è una cosa da denuncia penale… nessuno ha parlato di “piacere” o di “gusto”, ma appunto di messaggio, che è ciò che lo contraddistingue. Tu hai letto il catalogo e adesso per tre mesi ripeterai a pappagallo quello che hai creduto di capire… sei al livello di “Bignamino” che più sopra ha detto che Monet è uno dei “fondatori” dell’Impressionismo.
Qui non è questione di essere giovani o vecchi ma di avere comprendonio o meno.

Remoto

Leo, condivido quanto hai scritto.
Hai fatto molto bene a sottolineare il concetto di ”messaggio”, perché da Warhol in poi tutto è cambiato grazie a questo principio e di conseguenza le barriere tra i vari “livelli” di tutte le arti non esistono più. Questo può generare un po’ di confusione nel fruitore, che spesso non è in grado di comprendere le differenze di qualità tra un artista e l’altro ma, piaccia o non piaccia, erano proprio le differenze che Warhol ha voluto abbattere. E c’è riuscito, andando oltre Picasso.
Riguardo Monet: la definizione che di lui danno i manualetti mira solo a rendere in poche parole concetti molto complessi. Non è sbagliato definire Monet come un “fondatore” dell’Impressionismo, perché è una semplificazione destinata a chi è alle prime armi.
È la “mission” di Wikipedia da cui, purtroppo, pochi riescono a fare a meno.

Il Regolamento

Ti ringrazio per la lezione di arte (non sono ironico).
Ti ringrazio anche per esserti intromesso in una conversazione senza fare una piega rispetto alla maleducazione del mio interlocutore (qui invece sono ironico).
Rispetto a “il fruitore che spesso non è in grado di comprendere le differenze di qualità tra un artista e l’altro”, ti chiederei di elencare le tue credenziali, così capiamo se sei titolato a dare patenti di qualità agli artisti e di comprensione ai fruitori.

Modifica il 4 mesi fa da Il Regolamento
Remoto

Se mi sono intromesso mi scuso, pensavo di poterlo fare dato che siamo in un forum. La mia intenzione era di contribuire alla conversazione, non di dare giudizi sulle persone: nella frase “incriminata”, mi riferivo ai fruitori in generale, senza alcun riferimento a qualcuno in particolare, perché nel gergo artistico il termine “fruitore” è utilizzato come sinonimo di “pubblico”, con un’accezione estesa.
Permettimi di aggiungere che sulla questione Warhol mi sono limitato ad esporre temi acclarati nei testi di Storia dell’Arte, che io ho solo tentato di riassumere in quattro righe.
Non credo che sia necessario dare le mie credenziali per avere la mia “patente”. Esprimo il mio punto di vista su argomenti che penso di conoscere, tutto qui.

Il Regolamento

Il problema non è l’intromissione, ma questo: “Questo può generare un po’ di confusione nel fruitore, che spesso non è in grado di comprendere le differenze di qualità tra un artista e l’altro”.
Non capisco se tu sei un fruitore oppure un esperto, considerando il tono della tua risposta, e l’impressione generale è quella di uno che pontifica, verso altri che non capiscono di cosa parlano.
La cosa che mi ha disturbato di più, però, è che rispondi ad un commento che dice testualmente “Io invece non mi aspetto che tu possa dire una cosa che ha un senso in nessun campo…”, ” sei al livello di “Bignamino””, “qui non è questione di essere giovani o vecchi ma di avere comprendonio o meno”
Il tuo esordio è “Leo, condivido quanto hai scritto”
Spero sia stato solo una svista, ma è stato comunque molto poco educato da parte tua.

Remoto

Rileggendo tutto, riconosco che hai ragione. Il mio esordio può essere inteso nel modo che mi stai indicando, malgrado le mie buone intenzioni.
Da parte mia, posso assicurarti che condividevo solamente il ragionamento sulla qualità ecc.. Quelle offese non appartengono al mio modo di pensare e non ne condivido neanche una sillaba. È stata una svista, quindi, scusami veramente per il fraintendimento. E se il mio tono può apparire come dici tu, ne terrò conto le prossime volte che scriverò un commento.

Il Regolamento

Bene, è un piacere vedere che qui dentro ci sono comunque molte persone con cui ci si può confrontare, anche al di là dei malintesi
Ti ringrazio per il chiarimento

Modifica il 4 mesi fa da Il Regolamento
Waters

In effetti…

Mordechai

Proprio tu che parlavi di De Ketelaere come di un crack assoluto?
Scherzo…buona cena.
🙂

Leo 62

Beh ma non ho detto mai che era un genio… assoluto poi… 🙂
Buona cena a te, Ugo…

inox

Buonanotte Fabrizio

Per il dissidente Navalny oro incenso e birra per i dissidenti in Pisa botte da orbi. Ma noi ce ne battiamo il belino tanto oramai la nave è in stallo e le correnti la guidano sulle rocce. Per fortuna c’è il campionato. L’Inter, diversa nello schieramento, è uguale all’altra. Il Lecce parte forte con coraggio poi, basta un mini errore e subito si ritrovano Lautaro in goal. Ora c’è l’Atalanta messa sotto dal Milan tornato al modulo scudetto 4231. Il Milan gioca ma soprattutto, difende, Leao in serata fa un goal magistrale meno il ballo del qua qua come esultanza. Si dovrebbe ricordare che l’ultima volta ha fatto l’asino dopo avere segnato facendo il segno di “muti” verso gli astanti e sono passati mesi prima da rivederlo in rete ieri sera. Orsato indecente e per davvero indisponente. Evidentemente i rossoneri devono esssere tenuti a debita distanza da quelli innominabili ruba eredità del nonno. Mercoledì l’antipatico numero uno ci prepara un qualche boccone avvelenato: proviamo a farglielo mangiare a lui. Basta non perdere. Ora tutto va bene madama la marchesa e siamo contenti intanto, intorno a noi, per chi le vuole vedere, si addensano nubi piene di pioggia. L’Uefa chiede via il patrimonio negativo quindi, per La Prestigiosa, vuole dire trovare 160 mln. Tranquilli? Abituato come ero a pagare Inps e iva una settimana prima della scadenza perchè “non si sa mai” la faccenda non mi piace. E non mi piace nemmeno la notizia della cessione di quote ai cinesi che di “compagno” non hanno nemmeno più quello di banco perchè sicuramente hanno fatto la spia al preside quando ha forcato la scuola.

Il mistero di Suning
La quota di maggioranza dell’Inter data in pegno ad Alibaba Lo scorso dicembre Zhang, proprietario del club, ha dato in garanzia a una controllata di Jack Ma la maggior parte del patrimonio famigliare

Un presidente invisibile, per me farlocco, vive solo sui risultati. Azzeccare ultratrentenni che giocano come ventenni non sarà sempre così. Godiamoci il momento ma senza investimenti, muori. Dice: si, ma Sunning rifinanzia e va bene. Anzi, va male. Debiti per ripianare debiti. Mettiamo che Oktree accetti e rifinanzia al 18% di interessi ( improbabile. Sarà più alto) a maggio del 2026 ti ritrovi a pagare 535 mln. Un mese dopo devi pagare 214 mln tralasciando il bond in scadenza nel 2027 di 415 mln. Pochi giorni fa abbiamo messo sotto una delle squadre più temute in europa (minuscolo voluto) e va bene. In campionato va bene ma l’insieme è da paura. Questo assente ingiustificato tira avanti con il botteghino e le prestazioni. Non mi piace per nulla. Voglio continuare il mio *tragitto finale con l’Inter a fianco e non solo nel cuore. Rumenta.

*anni e anni e anni
 
 

carta vetrata

ossantiddio, ma che ti fumi?

cugino di campagna

È molto meglio di un trombone come te, pensa un po’…

Mordechai

Niente, purtroppo.

carta vetrata

è “nature”?

Mordechai

Assolutamente, nessun additivo.

Mordechai

Che stracotto di coglioni.

Scalpello

M’hai levato le parole dalla tastiera.

Waters

100 milioni non sono stati spesi, grazie alla capacità del mostro, lo stesso mostro dice che il giocatore non deve essere giovane, ma pronto, ben vengano gli ultra trentenni.
Il sommo Arturo Toscanini disse, ho avuto fortuna quando andai a Rio De Janeiro a sostituire il Direttore d’orchestra che si ammaló improvvisamente “peró io ero pronto”..

Il Regolamento

Ma davvero il dissidente Navalny ha ricevuto oro, incenso e birra? Peccato che non possa goderseli.

Mordechai

Ma poi che gli ha fatto Navalny al nostro acciaietto? Gli ha fregato la fidanzatina quando era un pischello? Poveraccio, è morto e sepolto ormai, lasciarlo in pace proprio no?

Leo 62

Sepolto ancora no… ci sono un po’ di problemi procedurali…

Mordechai

Diciamo che da quelle parti non brillano in…elasticità.

comevolevasidimostrare

2+2 parole su questa 26^ giornata
MERAVIGLIA EMPOLI
ECCEZIONALE DAVIDE
Piccole storie di calcio provinciale, che lo rendono saporito.
Empoli, più che cittadina industriale, è industriosa. Conosco poco gli empolesi, ma so di uno che la mattina fa il bidello, il pomeriggio l’elettricista e la sera dà una mano nel bar del cognato. Sicuramente è un po’ evasore, ma sono certo che contribuisca al mantenimento d’un pisano, d’un romano e un napoletano.
Ha uno stadio di nome Castellani, il più brutto e piccolo delle serie A e B.
Ha però il San Giuseppe, ospedale d’eccezione che nessuna cittadina dello Stivale, sotto i 40.000 ab. possiede.
O.T.
Forse il rigore contro il Milan ci poteva anche stare, perché Orsato è un signor arbitro e lo scarpino di Giraud s’appoggia sul groppone del bergamasco. Non capisco la commozione cerebrale di quest’ultimo. Sono episodi che andrebbero sanzionati col cartellino nero.
Pare che il campionato scorso l’abbia vinto un coreano sotto la guida d’un tal Ser Luciano da Certaldo.
Pare, almeno dicono, che De Luca abbia chiesto a Pippo di tornare.
Corre voce che la signora Todde, in Sardegna possa farcela, e il cor mi si rallegra. Il Truzzo della Melona Romana arranca assai.
Buona giornata a tutti

Bob Aka Utente11880

Non vedo come Calzona (e Liverani) possano distinguersi da chi li ha preceduti dopo due partite, la crisi di Napoli e Salernitana sembra molto profonda, diversa dal caso Roma che ha trovato invece in De Rossi una svolta.

Il Napoli viene da un ribaltamento post-scudetto che ha rotto un giocattolo senza molti margini di recupero, tra cessioni (Kim, ma può bastare 1 giocatore a far saltare il banco ?), assenze (Osi), cambio allenatore e invadenza proprietà. Peraltro ha pareggiato col Barcellona e ieri poteva vincerla, quindi aspetterei a dare un giudizio.

Liverani si è trovato una squadra da 14 punti in 24 partite …

La Roma era probabilmente in una crisi di involuzione (si era comunque rafforzata in estate con Lukaku che il suo lo sta facendo, anche se con discontinuità), forse penalizzata dai comportamenti di Mou troppo spesso orientati a cercare alibi ovunque e congiure attorno alla squadra.

carta vetrata

hanno fatto malissimo a licenziare Pippo Inzaghi, seguito dai giocatori e benvoluto dal pubblico, ed era stato solo molto sfortunato in diverse partite. Doveva avere almeno 6/8 punti in più. LIcenziare per licenziare è una minchiata, se non devi rimuovere situazioni ormai insostenibili, tipo Garcia o Mourinho, che avevano contro mezza squadra, o hai una squadra che ha mollato. Nulla di tutto questo a Salerno, solo tanta sfortuna, ma la squadra era viva. Per poi prendere chi, Liverani? Povero superpippo, pare dover portare biblicamente il peso dei successi del fratello.

Bob Aka Utente11880

E’ possibile, si sa infatti che le Coppe (Italia nel caso di specie) e Supercoppe logorano chi non ce le ha.

cugino di campagna

Eh si, povero superpippo, le supercoppette pesano di brutto…

gmr61

ho scrittoin fretta e malissimo e ormai avevo postato, giuro che la prossima volta vedo di farmi aiutare dall’AI……

gmr61

Ieri il gol bellissimo di Leao poteva far sedere la squadra, invece ha mostrato per tuttala partita la voglia di vincere, il rigore? forse si , forse no, so solo che quando ho visto l’arbitro richiamato al Var ero sicuro lo avrebbe dato e sono d’accordo con il nostro Anfitrione seguendo la “filosofia” di Boskov.
La cosa buona è che abbiamo giocato abbastanza bene, dopotutto avevamo davanti l’Atalanta che ne aveva vinte 5 di fila, molto bene Adli, i centrali e Leao, che per definirlo fuoriclasse dovrebbe farne almeno 4 o 5 di fila di partite in questo modo, sicuramente il talento c’è, ma non basta
Credo che, a meno di sfracelli che possiamo puntare solo al secondo posto, ma dai discorsi fatti anche da Scaroni credo che nessuno si straccerebbe le vesti anche se arrivassimo quarti.
Resta un anno di transizione sperando di prenderci qualche soddisfazione, o perlomeno di vedere belle partite, ieri lo è stata, poi però si torna a Boskov…..

Sergiod

Boskov o meno ieri si doveva realizzare almeno un altro gol, invece la’ davanti c’è confusione, spesso frenesia e mancanza di lucidità nei passaggi decisivi.
Pensare di affidare a Giroud l’intero reparto chiedendogli di fare anche il difensore e’ assurdo, fare giocare Bennacer a destra e’ una una strana trovata , fare a volte il giro palla davanti agli avversari ben schierati nella loro area non porta a nulla,specie se hai un solo ed anziano stoccatore che, ahinoi, andrà in MLS.

gmr61

Caro Sergio, concordo, ma le punte vere costano e non so se e quando i nostri vorranno spendere, non vorrei che riprendessero Colombo , cosa che non mi sembrerebbe il colpo di genio dell’anno.

Xavier

Premetto che il rigore di ieri su Holm è molto simile a quello che invece venne concesso proprio al Milan contro il Bologna (su Kjaer), quindi non ne faccio una questione di bandiera ma di ordine generale.
L’interpretazione regolamentare introdotta in Italia da Rocchi ed altri, riassumibile in “In area chi arriva prima sulla palla e viene toccato dall’avversario guadagna sempre un rigore” (ovviamente se ha la furbizia di stramazzare come fulminato, va aggiunto…), risulta contrario allo spirito del Giuoco del Calcio.
Difatti il Calcio è uno sport di contatto e, in quanto tale, i contatti che vi si verificano dovrebbero, a mio avviso, essere puniti, a fortiori se forieri di un calcio di rigore, cioè della massima punizione in termini di punteggio in campo, solo in determinate e tassative ipotesi:
— intervento irregolare intenzionale;
— intervento irregolare non intenzionale, poiché causato da imperizia, ma violento;
— intervento irregolare non intenzionale, poiché causato da imperizia, che impedisce all’avversario il possesso o la giocata (tiro o passaggio) del pallone.
Ogni altro caso di contatto è da ricondurre nei parametri della tollerabilità e non punibilità.

Gli interventi che oggi causano quei penalties chiamati “rigori da Var”, “rigori moderni” o “rigorini” semplicemente non dovrebbero essere considerati falli, bensì ordinari comportamenti corretti.
Di fatto, invece, l’interpretazione regolamentare corrente ha introdotto una forma aliena di infrazione, assimilabile al “Passi” del Basket o allo “In avanti involontario” del Rugby, con l’aggravante che viene punita non con la semplice perdita del possesso del pallone, bensì con la massima punizione.
Se proprio (e sottolineo se) si vuole punire questi interventi/infrazioni quando essi si verifichino in area di rigore, si utilizzi, casomai, un calcio di punizione indiretto, sanzione meno grave e purtuttavia, essendo comminata in quella zona del campo, dotata di un sufficiente grado di severità.

Modifica il 4 mesi fa da Xavier
Fever Pitch

Ci sta… o ci potrebbe stare…

Ti risulta che in questi casi, sia stato applicato lo stesso metro?

1 –

2 –

Estendoli aí falli a tutto campo (che ahnno portato a gol che hanno dato 12 punti – DODICI-???

3 –

4 –

https://www.youtube.com/watch?v=w1BIXxt__yg&t=1s

5 –

https://www.youtube.com/watch?v=kkoIRCRwnqM&t=1s

ed estendendoli ai falli di mano in area…?

bani mani.png
Modifica il 4 mesi fa da Fever Pitch
carta vetrata

totalmente d’accordo. Occorre l’intenzionalità di far fallo e la chiara occasione. Trattandosi di un gioco di contatto, il regolamento va interpretato, non applicato ad minchiam. Altrimenti sarebbe, e in parte già lo è, un tuffo continuo o un tirare sulle braccia degli avversari. Ma, un attimo. qui a sollevare qustione sono solo gli invidiosi e quelli in crisi di astinenza. Gli altri, pur della stessa parrocchia, si sono già rotti le scatole di questa fuffa strumentale e faziosa.

Sergiod

Concordo in toto eppoi i simulatori dovrebbero essere sanzionati anche se l’arbitro non lo nota, pur se chiamato a visionare il Var.

carta vetrata

esatto, i simulatori andrebbero squalificati in maniera esemplare.

cugino di campagna

Barella, Lautaro e Cuadrado starebbero sempre fermi. Dovreste rifare mercato.

guido

lungi da me commentare una decisione arbitrale. Io, boskoviano convinto, non posso che allinearmi al padrone di casa. Però queste sceneggiate con le mani in faccia, quando ti hanno colpito al petto … Non si potrebbero punire ogni tanto? Tipo, va bene ti do il rigore, ma ti becchi un’ammonizione perchè mi hai preso in giro

Mordechai

La Juve ha vinto strafaticando, l’Inter stradominando.
Dov’è la novità? Punto.
Piuttosto … OT : strabellissima (quasi) impresa dei colossi del rugby in Francia; pareggio che ha dell’incredibile, contro una squadra per i nostri di fatto ingiocabile da anni, palo clamoroso su piazzato a tempo scaduto, se non arrivava pure una vittoria assolutamente non pronosticabile.
La partita l’ho vista tutta, appena rientrato a casa da un pranzetto casareccio con un gruppo di amici; a differenza del calcio, che sinceramente m’annoia dopo un quarto d’ora, a ‘sti livelli il rugby è davvero tanta roba.
Bellissima partita e bravissimi i nostri.
Sciapò!

DJ Blux

Varie in ordine sparso:
1) Ma perché OT?! Questo è (per ora) un bar dello sport, non del calcio, quindi ben vengano gli altri.
2) Per me, il rugby (e tanti altri sport) è (sono) meglio del calcio, se non altro, anche se sembra un luogo comune, per il rispetto dell’arbitro, dell’avversario e del tifoso dell’altra squadra. Sono stato in mezzo ai tifosi delle altre cinque e ci siamo sempre scambiati complimenti, strette di mano e birre.
3) Non sarà stata una bella partita (neanche la finale del campionato mondiale lo è stata, troppa tensione e conseguenti errori) ma toccava alla Francia asfaltarci e con 100kg in più non ci è riuscita. I nostri hanno difeso più o meno con ordine e quasi vincevano, anzi, moralmente hanno vinto. Tanto di chapeau!
4) È vero, abbiamo poche alternative in attacco, ma almeno sempre più degli anni precedenti, quando si cercavano solo i punti di incontro perché (per un po’) avevamo un pacchetto di mischia decente.
5) Facciamo crescere l’U.20
6) Anch’io ho visto un chiaro in avanti e nessuna meta.
7) Con la Scozia di quest’anno la vedo dura, ma la vedevo assai dura pure con la Francia… E con il Galles, chissà.

2010 nessunoo

Aspetta Ugo, perché c’è da dire qualcosa in più per l’incontro di rugby:
E parto subito dicendo che l’Italia avrebbe strameritato di vincere, perché intanto l”arbitro, già l’arbitro, ha concesso una meta fantasma ai francesi, transalpini che in questo sembrano godere di una certa benevolenza da parte dei direttori di gara, perché nella precedente partita con la Scozia invece l’arbitro non ha concesso una meta alla Scozia, difficile da vedere si, ma guardando bene tutte le riprese avrebbe dovuto vedere che era molto meno fantasma di quella di ieri. Inoltre quando il nostro giocatore ha calciato il tiro che poi è finito sul palo i francesi dovevano stare, come da regola, a 10 metri di distanza mentre Invece non lo erano e quindi il calcio andava ripetuto, ma purtroppo questo è il rugby e l’arbitraggio anche insufficiente come ieri non si discute, ma alla fine sono due partite di fila che i francesi, e già, hanno rubato.

Il Regolamento

l’arbitraggio anche insufficiente come ieri non si discute”… e fa un intero commento sull’arbitraggio 🤣

2010 nessunoo

E comunque sempre per chi può commentare e chi no, vatti a leggere l’intervista fatta a Nigel Owens, in merito al calcio piazzato di Garbisi, sai chi è no? Che di sicuro in tema di regolamento del rugby ne sa molto più di me e di te .

2010nessuno

Si intende ovviamente da parte dei giocatori, tecnici e personale delle squadre, così come avviene appunto. Scusami se non ti ho spiegato in maniera più semplice.

redant

Oddio, una partita del “6 Nazioni” di rugby (torneo organizzato tra il meglio d’Europa e solo quello), in cui, tra l’altro, l’Italia quasi vince contro la strafavorita Francia, dovresti paragonarla ad una partita di Champions in cui tu, es. tifoso del Lipsia, ti giochi fino al 90′ la partita contro il Real Madrid… non certo all’inutile Juve-Frosinone, 26a di campionato di Serie A.
In sintesi, rugby meglio del calcio? Assurdo.
Se vogliamo proprio “emozionarci” durante una partita di un qualsiasi sport, allora scegli il basket o il volley… ma va bene anche l’hockey! Tutti decisamente più “belli” da guardare rispetto al calcio.

Mordechai

Perchè assurdo? A me il calcio, da diversi anni, emoziona (e interessa) sempre di meno. Peraltro non ho fatto alcun confronto con Juve – Frosinone, mi pare,

guido

al palo a tempo scaduto, devi aggiungere una punizione facile, facile, che non abbiamo calciato all’inizio, preferendo andare in touche (mancanza di umiltà punita duramente) e la meta della Francia che non ha visto nessuno, nemmeno al moviolone, nemmeno i francesi sul campo e sugli spalti, solo l’arbitro. Nessuna lamentela, ci mancherebbe, ma che peccato

2010 nessunoo

No io invece mi lamento Guido, visto che poi siamo sul blog lamento fin troppa indulgenza dell’arbitro nei confronti della Francia, così come ho già scritto a Ugo, e in generale io, così come credo tanti altri appassionati del rugby,mi sono rotto i coglioni dell’arbitraggio in generale del rugby, sempre e ancora tanto critico con noi italiani, quanto indulgente nei confronti degli altri….celtici.

guido

Nel Rugby non funziona così, mi dispiace ti devi adeguare: l’arbitro non si contesta mai e a me piace molto questa cosa. Ovvio che ieri siamo stati “sfortunati”, perchè la meta francese non c’era, l’arbitro ha sbagliato, ma poi la potevamo vincere lo stesso, quindi colpa nostra. La sudditanza psicologica nel rugby c’è ed è quasi palese: se giochi contro gli All Blacks e sei l’Italia, ogni fallo dubbio è contro di te e non ti daranno mai una meta tecnica a favore (chi segue il rugby, sa a cosa mi riferisco). Non è bello, ma sempre meglio delle sceneggiate che si vedono sui campi di calcio e dentro ai Bar Sport. L’Italia piano, piano si sta conquistando il suo posto al tavolo dei grandi e non sarà una meta fantasma a farci tornare al punto di partenza

2010nessuno

Beh, e visto che citi gli All Blacks invece per la finale del mondiale anche loro hanno subito sudditanza nei confronti del Sudafrica, visto il grossolano errore dell’arbitro che gli ha annullato una meta regolare?

Il Regolamento

Secondo te il cartellino rosso per Danty era corretto? Far giocare una squadra per 40 minuti in 14 significa essere indulgenti?

Modifica il 4 mesi fa da Il Regolamento
2010 nessunoo

Concedendogli una meta fantasma e non facendo ripetere il calcio a Garbisi per l’infrazione commessa dal giocatore francese avvicinatosi oltre la distanza consentita dei dieci metri ? SI! E quanto al cartellino rosso, come ti ha spiegato anche Guido, SI!

guido

dai mondiali in poi sono diventati severissimi sugli scontri testa contro testa (o braccio contro testa). E non mi sembra sbagliato. Danty è stato anche un po’ sfortunato, ma ha fatto un’entrata pericolosa. Non si è lamentato nessuno

Mordechai

Ho leggiucchiato “L’Equipe” on line. Non sono in grado di tradurre Foucault, ma a quanto ho capito nessun commentatore francese ha avuto da ridire sulla decisione arbitrale, il fallo era netto e indiscutibile. Hanno cazziato di brutto l’autore del fallo, piuttosto, augurandogli di non indossare più la maglia della nazionale.

Il Regolamento

proprio perché in altri paesi le decisioni arbitrali non si discutono

Mordechai

Nel calcio, in realtà, si discutono dappertutto, pure in Mongolia.

2010 nessunoo

Non le discutono ovviamente giocatori e tecnici impegnati negli incontri, anche dopo che sono finiti, ma se vai a leggere la stampa internazionale ci sono diversi commenti anche di giocatori , uno per tutti, Ian Madigan, apertura irlandese, appartenente assieme agli altri a quegli “altri paesi” che citi tu qua sopra, che dice anche lui che il calcio andava ripetuto.

Mordechai

Intendiamoci, la partita è stata infarcita di errori da una parte e dall’altra, però sul piano emotivo è stata davvero entusiasmante.
Come dice Leo, magari l’espulsione del francese (per me meritatissima) c’ha un pò aiutato, però mi sembra che i nostri anche in 15 vs 15 avessero retto benissimo la scena, contro avversari sulla carta di altra categoria.
Parecchi dubbi, devo dire, sulla meta francese. Magari sbaglio, ma io ho visto un “avanti” clamoroso.
Bravi!

guido

ma soprattutto non si è vista la meta

Il Regolamento

Mah, devo dire invece che io una partita così brutta nel Sei Nazioni non la vedevo da un bel po’.
Inspiegabile la partita dei francesi, che hanno CENTO chili in più in mischia e non sfruttano la differenza di peso, anzi prendono pure un paio di calci contro per crollo…
In attacco loro disordinati, confusi, senza idee… l’unico nostro merito è quello di aver difeso con ordine ed efficacia nella seconda parte del primo tempo, e verso la fine della partita, ma con la Francia vista fino ai mondiali qualche meta l’avremmo presa sicuramente.
In fase di possesso abbiamo solo una soluzione di gioco, l’apertura con salto del primo centro e angolo interno del secondo centro o dell’estremo. Non giochiamo al piede, non usiamo gli avanti, e non cerchiamo mai l’offload per non correre rischi… insomma, un gioco troppo conservativo.
Nonostante tutto è stata un’occasione mancata, meritavamo di vincere, ma se giochiamo così contro il Galles ne prendiamo una ventina, e contro la Scozia di più.

2010 nessunoo

Nonostante tutto, al netto di tutta la disquisizione tecnica, alla Francia la partita è stata regalata, così come con la Scozia.

Mordechai

Godersi semplicemente, per una volta, un buon risultato, proprio no?

Il Regolamento

parli di Juventus-Frosinone? 🤣

Mordechai

Ovvio!!!!!
🙂

guido

beh, di sicuro dà più emozione una partita vinta così che 4-0 tutte le settimane.

guido

No, con il Galles si vince.
Ieri veramente uno spreco

Leo 62

Se giochiamo come ieri li battiamo, ma bisogna fare lo stesso tipo di partita e più attenzione nei calci. Più difficile la Scozia

guido

In realtà ieri non abbiamo nemmeno calciato male. L’errore fatale, costato la vittoria, è stato dovuto alla fretta di posizionare la palla, che poi è caduta e i secondi passavano, con l’ansia che saliva. La trasformazione della meta era molto più difficile.
Secondo me l’errore è stato non calciare la punizione nel primo tempo, volendo fare i fenomeni e giocarla in touche. L’Inghilterra ci ha vinto il Mondiale con i calci (e più modestamente battuto noi un mese fa che avevamo fatto una meta in più)

Mordechai

Concordo, il Galles mi pare un cantiere coi lavori in corso, non sono dei marziani.
Più tosta, molto più tosta, contro la Scozia.

Il Regolamento

Questo commento me lo metto via per ritirarlo fuori il 17 marzo 😉

guido

me l’ha detto un amico irlandese, dopo che abbiamo perso di misura con l’Inghilterra. E io ci credo

Il Regolamento

Purtroppo la partita con l’Inghilterra non l’ho vista, ma ripeto che, secondo me, se con il Galles giochiamo come ieri le prendiamo

Mordechai

Clamoroso, comunque, il divario tra gli irlandesi e tutti gli altri.
Una differenza punti pazzesca.
Altra categoria.

Leo 62