Verona-Milan

Il Milan ha lo scudetto in mano, la netta vittoria di Verona con Super Leao e Super Tonali mette in discesa gli ultimi 180′ minuti dei rossoneri. Tra le due partite con Atalanta e Sassuolo ha anche la possibilità di giocarsi il jolly del pareggio che gli deriva dall’aver vinto l’ultimo derby di campionato ribaltando la sconfitta con la doppietta di Giroud. Pioli, insieme a Maldini e Massara in società, sta facendo un capolavoro: pur non avendo la squadra migliore e più costosa (quarto monte stipendi della Serie A dopo Juventus, Inter e Napoli) è riuscito a ottenere dai suoi giocatori un surplus di rendimento e risultati, tramite organizzazione ma anche cuore e amicizia. Basta vedere Ibrahimovic in panchina che praticamente fa l’allenatore in seconda…

***

SERIE A 2021 – 2022

Giornata n. 36

Venerdì 6 maggio 2022

Inter – Empoli 4-2

(5′ Pinamonti E, 28′ Asllani E, 40′ S. Romagnoli aut. I, 45′ Lautaro Martinez I, 64′ Lautaro Martinez I, 90’+4 Sanchez I)

Genoa – Juventus 2-1

(48′ Dybala J, 87′ Gudmundsson G, 90’+6′ Criscito rig. G)

Sabato 7 maggio 2022

Torino – Napoli 0-1

(73′ Fabian Ruiz N)

Sassuolo – Udinese 1-1

(6′ Scamacca S, 77′ Nuytinck U)

Lazio – Sampdoria 2-0

(41′ Patric L, 59′ Luis Alberto L)

Domenica 8 maggio 2022

Spezia – Atalanta 1-3

(16′ Muriel A, 30′ Verde S, 73′ Djimsiti A, 87′ Pasalic A)

Venezia – Bologna 4-3

(4′ Henry V, 19′ Kiyine V, 45’+2 Orsolini B, 55′ Arnautovic B, 68′ Schouten B, 78′ Aramu rig. V, 90’+3′ Johnsen V)

Salernitana – Cagliari 1-1

(68′ Verdi rig. S, 90’+9′ Altare C)

Verona – Milan 1-3

(38′ Faraoni V, 45’+3′ Tonali M, 50′ Tonali M, 86′ Florenzi M)

Lunedì 9 maggio 2022

Fiorentina – Roma 2-0

(5′ Gonzalez rig. F, 11′ Bonaventura)

***

CLASSIFICA

Milan 80 (36), Inter 78 (36), Napoli 73 (36), Juventus 69 (36), Lazio 62 (36), Roma 59 (36), Fiorentina 59 (36), Atalanta 59 (36), Verona 52 (36), Torino 47 (36), Sassuolo 47 (36),  Udinese 44 (36), Bologna 43 (36), Empoli 37 (36),  Sampdoria 33 (36), Spezia 33 (36), Salernitana 30 (36), Cagliari 29 (36),Genoa 28 (36), Venezia 25 (36)

***

PROSSIMI TURNI

Giornata n. 37

Sabato 14 maggio 2022

Empoli – Salernitana 15.00

Verona – Torino 18.00

Udinese – Spezia 18.00

Roma – Venezia 20.45

Domenica 15 maggio 2022

Bologna – Sassuolo 12.30

Napoli – Genoa 15.00

Milan – Atalanta 18.00

Cagliari – Inter 20.45

Lunedì 16 maggio 2022

Sampdoria – Fiorentina 18.30

Juventus – Lazio 20.45

***

Ultima Giornata n. 38

Domenica 22 maggio

(orari ancora da definire)

Atalanta – Empoli

Fiorentina – Juventus

Genoa – Bologna

Inter – Sampdoria

Lazio – Verona

Salernitana – Udinese

Sassuolo – Milan

Spezia – Napoli

Torino – Roma

Venezia – Cagliari

***

LO SCUDETTO NELLE MANI DEL MILAN

Adesso il Milan lo scudetto può solo buttarlo via. Non è un evento rarissimo, può capitare. L’Inter stessa in questo campionato lo ha già fatto, per cui un po’ di prudenza e precauzione necessitano, ma di fatto adesso è tutto nelle mani di Pioli.

IL JOLLY DI un PAREGGIO CON ATALANTA O SASSUOLO  

Nelle prossime due partite con Atalanta e Sassuolo il Milan ha la possibilità di giocarsi anche il jolly di un pareggio che gli deriva dall’aver vinto l’ultimo derby di campionato con la famosa doppietta di Giroud che ribaltò il gol di Perisic. Da allora il Milan ha preso il volo, la vittoria di Verona – nonostante la ripetuta evocazione della fatal Verona del 73, seguita poi da quella del 1990 – potrebbe essere davvero la svolta definitiva di un campionato condotto gomito a gomito con l’Inter.

LA SUPERCOPPIA LEAO – TONALI

E’ il Milan di Pioli e soprattutto della coppia Leao-Tonali che di questo Milan non direi sia la spina dorsale, per l’ovvio motivo che Leao è un talentuoso dribblatore che salta l’uomo e  che ha bisogno di spazi sulla sinistra. Ma certamente il cuore, giovanissimo tra l’altro – Leao sull’orlo dei 23 anni, Tonali 22 anni compiuti proprio nel giorno dei 2 gol al Verona) che infatti sta sul centrosinistra. Di Leao sapevamo già molto, qualità tecniche altissime, e, purtroppo per lui, una certa incostanza nel rendimento. Ma adesso è in uno dei suoi periodi al top.

TONALI TRA PIRLO, GATTUSO E DE ROSSI

Forse non avevamo mai visto però un Tonali a questi livelli, leader del centrocampo che ha trovato anche assuefazione con il gol. Pioli ha rivelato che il giovane centrocampista gli disse che tutti lo paragonavano a Pirlo, ma che lui si sentiva più Gattuso. Secondo l’allenatore il riferimento nel passato potrebbe essere De Rossi. Anche la sua ascesa non è stata un linea retta, ma piena di alti e bassi, il merito di Pioli, di Maldini e di Massara è averlo difeso quando si sarebbe potuto pensare persino di darlo via in prestito.

MILAN MENO RICCO DELLE ALTRE E IBRAHIMOVIC CATALIZZATORE

  Il Milan sulla carta non era, non è,  la squadra più forte e nemmeno la più pagata o più quotata (quarto monte stipendi in Serie A dopo Juventus, Inter e Napoli), Pioli ha costruito una bella squadra e l’ha fortificata soprattutto col senso di gruppo e di amicizia. L’ha fatta diventare così la squadra migliore.

  Basta vedere il coinvolgimento di Ibrahimovic, il grande vecchio, che non potendo giocare per i troppi acciacchi, fa da catalizzatore, arringa la squadra, la sferza, fa l’allenatore in seconda incitando il gruppo che può regalargli l’ennesimo trofeo della sua carriera.

  Farsi ora domande sul rinnovo di contratto al 41enne (a ottobre) Ibrahimovic rischia di essere destabilizzante. Se anche a 50 anni Ibra garantisse scudetti giocando cinque minuti a partita credo non ci sarebbe discussione.  Ma si porranno tutti il problema dopo domenica 22 maggio, a stagione chiusa.

  Altri bilanci li faremo il giorno dello scudetto, prima non è opportuno. E anche parecchio imprudente.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
178 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Bombaatomica

La terzultimo di campionato ci allieta e delizia di una buona novella: la sconfitta della roma a Firenze 😂😂
Oleeeeeeee’ 😂👍
Bravi viola 👍 per una volta vi siete rivelati utili 😄😄

Dopo aver fatto passare il Milan con una papera clamorosa del portiere (la classica sculata che ha segnato in maniera indelebile l’intero cammino dei rossoneri quest’anno) la Fiorentina stasera ha salvato la faccia vincendo una importantissima gara ai fine europei.

Ora la corsa si fa sempre più interessante ed appassionante.
Televisioni da tutto il mondo seguono con apprensione questa lotta fratricida tra LAZIO, roma, Atalanta e Fiorentina.
Domenica prossima tutte le compagini saranno appaiate con lo stesso punteggio a 90 minuti dal termine del campionato.

Tifiamo LAZIO, rega’ me raccomando!!! Il Bene contro il male, la simpatia contro l’antipatia, il merito contro il culo 😄👍🦅❤️⚽️

tom

Un paio d’anni fa Tonali veniva da molti considerato il miglior centrocampista della serie cadetta. Giovanissimo, alcuni lo definivano l’erede di Pirlo, ingannati da una c’era somiglianza fisica. In realtà Tonali ha caratteristiche diverse. Pareva destinato alla Juve, ma la volontà del giocatore e un costo non proprio da realizzo lo portarono a Milano, sponda rossonera.
Ora il Milan si ritrova con un giocatore forte, molto forte, protagonista in questo campionato e con ampissimi margini di crescita. Un giocatore per il quale staff tecnico e società hanno avuto la pazienza di concedergli un anno di rodaggio, senza responsabilizzarlo più del dovuto, prima dell’esplosione in questo campionato.
La Juve è, oggi, proprietaria di Fagioli, miglior centrocampista della serie B, che il prossimo anno si ritroverebbe in rosa gratis. Eppure… eppure si fanno riflessioni, si pensa di prolungare il prestito, lo si paragona a Rovella (campionato negativo, il suo) e Miretti (una manciata di presenze, a campionato finito e giochi fatti). Si accenna sottovoce a un carattere non facile. Si dice non sia continuo, e si prenda delle pause…
Ma si, andiamo a cercare gli Arthur, i Rabiot, i Ramsey. Ora si parla di Nemanja Matic, 34 anni a agosto, col cui ingaggio pagheresti una decina di Fagioli…

Modifica il 4 mesi fa da tom
Grande Romeo

Contro di noi è apparso normale all’andata (dico normale per il livello di serie B) e negativo (lo dovettero sostituire) al ritorno.
Però magari nelle altre partite ha fatto un figurone. Nemmeno due partite intere non mi permettono, ovviamente, un giudizio, ma se dovessi prenderlo per quel che ho visto lo lascerei ancora in prestito, magari trovandogli una squadra un po’ più da mezza classifica

Mordechai

Verissmo, l’anno scorso Tonali è andato, assai eufemisticamente, non proprio benissimo, però mister e società l’hanno aspettato, sapevano di avere tra le mani un gran bel giocatore, e che era solo questione di tempo…
Cosi si fa, anche da questo si vede la serietà/competenza di una società.
Ogni riferimento è puramente voluto.

Leo 62

Mi stai dicendo che Matic costa come mezza scatolina di borlotti?…

tom

Credo che rescinda, quindi lo prendi a parametro zero, ma un ingaggio da top in premier, perciò…

Waters

Manca veramente poco all’Ac Milan per conquistare lo scudetto, quattro punti anche meno se l’Internazionale Fc Milano non fa l’en plein, campionato mediocre, punteggio basso ma non bassissimo, regalato dall’Inter e dalla Juventus oppure dal Napoli….mah..il sottoscritto crede molto alle legge dei grandi numeri, nel nuovo secolo dopo la sbornia berlusconiana il Milan vince più o meno uno scudetto ogni dieci anni, e ora ci siamo.
Scudetto certamente meritato, se arriva, ma molto casuale, se ben pensiamo determinanti errori banali dei portieri nel controllo con i piedi, altrimenti l’Internazionale avrebbe un punto in più, ma una piccola speranziella la coltiviamo ancora, ma piccola piccola.
Dopo la partenza di Conte Lukaku Hakimi e l’infortunio di Eriksen I bookmakers quota vano la Juventus 2,10, l’Inter a 3 l’Atalanta a 7 ed il Milan ben a 13 contro 1, quindi non ci credevano…il Napoli non ricordo…naturalmente mi sono fatto una bella cifretta, soldi regalati..
Stasera risotto carnaroli Riserva San Massimo, con zucchine novelle, il suo fiore, zafferano e prezzemolo, mantecato con burro ghiaccio aromatizzato alla crema di zucchine, e parmigiano reggiano 36 mesi fratelli Gennari.

astainvista

Eh si, son quegli errori banali che costano punticini…
Confermo, prima palla e poi piede. Tranquillo: prima punticini e poi piede.

In altre stagioni sarebbe successa la rivoluzione per la metà dei punticini che vi hanno “aggiustato”.

Meglio riso e zucchine.

Mordechai

Vabbè…strigni strigni hai magnato riso&zucchine, capirai…
🙂

Waters

Non capite una mazza😂non banalizzate tutto santo cielo, la differenza fra una zucchina appena colta dall’orto e di una negli scaffali di un supermercato da 15 giornir, è come fra il mio e il tuo conto in banca 😂

Mordechai

Ah…questo è sicuro.
O probabile, almeno.
Sti cazzi, comunque, come dice sempre un mio amico : “magno, bevo e me ne frego, e i pippi me li spendo tutti, mica devò diventà il più ricco dei cimitero…”.
Ciao, salutami le zucchine dell’orto.

Leo 62

André senza l’aiuto continuato del VAR stavate quarti… e se lo vincerete sarà “solo” per quello…

Mordechai

Mi sa di sì pure a me.

Waters

Addirittura.

Xavier

One only word, my dear Waters: Serra.
It’s enough, isn’t it?

astainvista

Ciao @Xavier, ti rispondo io perché stavo parlando proprio di quello più sopra.
L’errore di Serra in Milan-Spezia non dobbiamo citarlo a nostro favore, altrimenti passiamo per lamentosi e non va bene. Fu un fischio avventato, ma che voleva tutelarci con una punizione dal limite, non danneggiarci per quel che Messias ha poi fatto a gioco fermo. Fu un episodio sfortunato in una partita giocata male dal Milan. Come quello con l’Udinese. Così come ne abbiamo avuto di fortunati a Napoli e a Roma.
La vera anomalia è l’infinita sequenza di episodi fortunati che hanno segnato (spesso deciso) moltissime partite dell’Inter a fronte della assoluta assenza di episodi sfortunati.
Pensa che basterebbe quell’incredibile rigore non assegnato al Toro per averli a 3 punti di distanza e poterci permettere di perdere con l’Atalanta. Pensa che con quello che è successo sempre a Torino, ma contro la Juve, ci hanno cavato 3 punti pieni, senza i quali potremmo permetterci di perdere con l’Atalanta e pareggiare a Sassuolo… e non sto a contare il resto… altrimenti l’Inter potrebbe veramente essere in corsa con la Roma per il quarto posto…

Il soldato Ryanair

Concordo in toto.
Esistono interpretazioni ammissibili, tecnicamente o fiscalmente applicabili e giustificabili.
E poi c’è una sequela di episodi statisticamente sorprendenti, convergenti in una stessa direzione, dove l’unica spiegazione è il dogma di fede della conclamata imparzialità e umana fallibilità degli arbitri, la stessa in vigore da sempre (anche ai tempi di Moggi, per intenderci…).
E c’è il tipico malcostume di tutti noi italiani, per il quale assurge sempre a “giusto” ciò che ci conviene.
Mi consola il fatto che, se mai questo campionato dovesse vincerlo la mia squadra del cuore, un solo utente di questo blog (e credo unico italiano) direbbe che è stato per culo.
Salutoni

Bob Aka Utente11880

Psst … scusate non vorrei interrompere i festeggiamenti x il ritrovato scudetto, ma il turno “decisivo” non era questo ma il prossimo: l’Inter ci arriverà sicuramente stanca x la finale di CI e probabilmente depressa contro un Cagliari che DEVE vincere, il Milan incontrerà l’unica squadra di questo filotto vincente che ha ancora qualcosa da chiedere al campionato e non è già in spiaggia a mangiare biscotti.

CoCa1969©

Bob, hai ragione però tieni presente cosa rappresenta un “Verona Milan” per noi rossoneri (almeno per quelli come me non di primo pelo, diciamo) per cui ieri è stato un sospiro di sollievo mica da ridere…

Bob Aka Utente11880

Si certo, comunque questa è una squadra solida, a parte qualche svarione non date l’idea di crollare per una crisi di nervi…

Leo 62

Ma infatti cugino… i favoriti siete sempre voi…

Bob Aka Utente11880

Piantala dannato cuginastro 😉

NELLO MASCIA

FALLI DA DIETRO –
COMMENTO ALLA 36° GIORNATA DEL CAMPIONATO 2021-22
 

Sul fondo c’è più pepe.

Sposto l’attenzione in zona retrocessione.

Mi intriga di più.

 

Ho cominciato a seguire la Salernitana da un po’.

Mi piace Nicola e lo spirto guerrier ch’entro gli rugge.

 

Il principesco Arechi, per me fra i cinque stadi più belli d’Italia, è l’inferno.

 

Un catino ribollente passione, a testimoniare il sostegno e la fede nell’incredibile rimonta che ha portato la Salernitana un punto sopra ai sardi.

I quali, vittime della dissennata e farsesca gestione societaria, sono ora  affidati all’esordiente Agostini.

 

Nel primo tempo partita bloccata dalla paura, con il Cagliari che si fa preferire.

Secondo tempo.

Si arriva senza emozioni al 65° quando Lovato manda  Kastanos giù in area.

Verdi trasforma.

L’Arechi s’infiamma.

In panchina si scatena una rissa sfrenata che manco Sgarbi e Mughini.

 

Non c’è reazione sanguigna dei sardi che ruminano calcio fatto di fraseggi a ritroso inframezzati da lanci lunghi nel vuoto.

 

92° Inguardabile uscita di un Sepe guercio con un occhio letteralmente ammarrato da grumi di sangue per la botta presa tre giorni fa contro i veneziani.  

 

Il VAR annulla il rigore e sembra fatta.  

 

Altri 4 minuti di agonia. Al 98 su calcio d’angolo di Baselli Altare con un violento colpo di testa pareggia.

Finisce uno a uno.

 

Il discorso salvezza rimandato alle ultime due giornate.

Il Grifone è ancora vivo.

In un Marassi vestito da festa (se il Genoa si salverà lo dovrà almeno in minima parte alla gradinata Nord), vanno in scena le “compagne di plusvalenza”. C’è più d’uno che storce il naso.

Juventus in versione balneare. E sprecona.

Con lo spreco dei settanta milioni del serbo in panchina.

Con lo spreco di Kean che divora a porta spalancata il gol dopo l’assist di Alvaro.

E’ il 93’30”.
Quaranta secondi dopo, la nèmesi non tarda a far sentire il peso della propria legge.

De Sciglio stende Yeboah in aree con un intervento da calcio amatoriale. 

Sul dischetto va il capitano.

“Solo una persona più decidere il mio destino, e quella persona sono io”. Sembra di sentire Orson Welles in Quarto Potere.

Perché quello di sette giorni fa non era solo un rigore.

Era una stagione intera che lui aveva indirizzato dalla parte sbagliata e che solo lui può in qualche modo raddrizzare. 

Va il capitano e segna. Però che carattere, sto ragazzo.

Fra un caffè e un altro, fra uno sbadiglio e un altro, al Grande Torino la partita che non interessa a nessuno fra due squadre che non hanno niente da dire.

Infatti non dicono niente fino a quando Pobega non fa un erroraccio a centro campo.

E’ il momento per l’Odalisco andaluso.

“Corri piano!”.

Le nostre mamme devono avere avuto qualcosa in comune.

Così mi urlava dalla finestra la mia.

Così avrà ripetutamente urlato a Fabian la sua.

Fabian al Grande Torino eseguiva le raccomandazioni materne celebrandone la festività, e passeggiava in lungo e in largo travolto da primaverile languore.

Come del resto l’intera combriccola in campo di ambo gli schieramenti.

All’errore del granata, improvvisamente si sveglia e si esibisce in un assolo pregevole come la sua classe immacolata e il suo talento indiscusso gli suggeriscono.

Il “Napoli delle partite inutili” trionfa ancora una volta in una partita inutile.

Ah no. E’ il consolidamento del terzo posto. E la Champions è assicurata.

Gongola solo l’Impomatato.

Quanto allo scudetto dei Navigli, se mai interessasse a qualcuno, anche quello mi pare capitolo pressochè chiuso.

Entrambe in rimonta.

I Suninter pazzi, vanno sotto di due gol in meno di mezzora.

Vedono il baratro, soffrono e fanno soffrire i tifosi, ma alla fine portano a casa tre punti tanto sudati quanti vitali nella speranza, invero un po’ vana, ma tuttavia ancora viva per uno scudetto dimenticato al Dall’Ara due settimane fa.

 

I Diavoli appaiono più consapevoli e più concentrati.

 

Grandi protagonisti della serata rossonera, Tonali e Leao.

Il centrocampista festeggia il 22° compleanno con una doppietta pesantissima, che ribalta il vantaggio scaligero di Faraoni.  

Il portoghese fa quello che vuole sulla fascia.

 

Ormai mancano 180′ alla fine.  

E i rossoneri sono a soli 4 punti dal trionfo.

Auguri a Massimo Ranieri per una pronta guarigione.

Comunque Ranieri che cade dal palco, Mahmood che rutta in conferenza.

La scena musicale italiana si sta trasformando nello zio ubriaco dei matrimoni.

Il dubbio

Finire al Costanzo sciò! della quarta età: la naturale ambizione di una colonna de Il Napolista.

variante del dragone

visto che in questi giorni sto rileggendo l’atticista Cesare ho deciso di farmi una doccia di sbrodolamento retorico, per far risaltare meglio il gusto asciutto della prosa del divo Giulio;
ho retto fino a

Mi piace Nicola e lo spirto guerrier ch’entro gli rugge.

e ho mollato (sì, è una citazione da Foscolo, ma questi si sarebbe vergognato a scrivere roba simile al giorno d’oggi);

NELLO MASCIA

lei è più colto di me. in fondo non ci vuole molto.

variante del dragone

non più colto, meno portato all’enfasi retorica;

Quattroquattronovetredue

Qualche sincera considerazione da tifoso romanista, con tutto il vissuto che mi accompagna.
Se penso che il campionato lo vincerà il Milan, mi viene un po’ di nausea.
Se penso che lo vincerà l’Inter, idem.
Se penso che lo avrebbe potuto vincere la Juve, peggio mi sento.
Se penso che nel metaverso lo avrebbe potuto vincere la Lazio, mi vengono i brividi.
Però chiunque lo vincerà quest’anno alla fine se lo sarà meritato, e perciò porgo con sincerità i miei complimenti fin da ora, e dico davvero. Sarà anche un campionato tecnicamente modesto, ma non per questo vale meno dei precedenti.
Mi piacerebbe poi che i tifosi delle altre squadre per una volta facessero il tifo per la Roma nella finale in arrivo, con la legittima esenzione per i laziali, ovviamente.
Un saluto a tutti.

anacleto sarcazzo

da genoano provo simpatia per la roma ma quest’anno con l’allenatore che vi siete presi bisogna turarsi il naso… comunque si, forza Roma! 😀

Ianmisugi

Hai scritto esattamente quello che penso anch’io, sostituendo il Napoli alla Juve… e di sicuro farò il tifo per la Roma.

Bombaatomica

Tranquillo: ve tifo pure io.
Po’ esse che è la volta buona che perdete 😄😂😂

Il trespolo l’ho frullato, tanto non è servito a niente 😂😂

Modifica il 4 mesi fa da Bombaatomica
Nicola Romano

Per me non c’e’ problema ,ripeto che il doppio tifo mi consente una certa obiettività’ , stasera avrebbe fatto comodo un pareggio e invece state perdendo .

CoCa1969©

Io ho fatto il tifo, nel 2010, per l’Inter contro il Bayern pur consapevole che si stava realizzando un triplete storico… Figuriamoci se non divento lupacchiotto per una sera (come lo sono stato per tutta la Conference League)!
E poi, a me, Mou è sempre stato simpatico 😉

Calabrese Juventino

Posso chiederti se in finale ci fosse la Juve cosa faresti?

Quattroquattronovetredue

Domanda perfida ma legittima: tiferei Juve turandomi il naso. Un tempo tifavo contro, ma con gli anni si cambia, e oggi se vincesse la Champions in fondo non mi dispiacerebbe. In campionato però sarebbe più forte di me.
Un saluto

Mordechai

90 minuti in apnea sarebbero tosti, però.

Calabrese Juventino

Grazie per la risposta.

Leo 62

Ecco, anche noi tiferemo turandoci il naso…

Mordechai

Il sottoscritto, juventino, sarà dei vostri. Daje!

variante del dragone

con me sfondi una porta aperta, trattandosi di una delle mie seconde squadre;
credo che avrà il sostegno di gran parte dei tifosi di altre squadre e anche di parte dei laziali, dopotutto non sono tutti ahia ahia alazzià;
come non sarà sgradito a gran parte della tifoseria il prossimo scudetto della Roma o del Napoli: spero di poterlo vedere prima di dissolvermi nel multiverso;

Leo 62

Se hai 20 anni, massimo 25 può essere che lo vedrai… difficile, ma possibile…

Smiley

@esorcista

Caro, mi sa che il Madoff di Cutro si è ripresentato nel blog sotto smentite spoglie, lo tengo d’occhio e ti aggiorno.

Modifica il 4 mesi fa da Smiley
Il dubbio

Anch’io ho come un déjà-vu, una sfumatura bassa bassa.

inox

La “Fatal Verona” a destra e a manca, di su e di giù financo di qua e di la. Intanto il Milan passa. Per la Beneamata resta la “Fatal Bologna” e lo scudetto andato. Viva il Milan. Però…..un momento…..seguite il ragionamento: ieri l’Atalanta ha stravinto da noi ( occhio perché si retrocede), lo Spezia ha vinto a Milano quindi l’Atalanta batte il Milan. Non fa una piega. Per la Prestigiosa, Mai Retrocessa sommessamente, un consiglio: non sarà facile a Cagliari quindi, invece di posizionare calciatori a “piede invertito” sulle fasce si invertano le scarpe ai piedi di Dzeko. Si, la scarpa dx nel piede sx e la scarpa sx nel piede dx. Vedendo come va al tiro è sicuro che “schiappando” la palla a scarpe invertite l’azzecca e vinciamo facile. 

commentanonimo

Ho guardato spezzoni di Juve, Inter e Milan. Premesso che da gobbo chi mi ha fatto veramente pena è stata solo la Juve, una prestazione vergognosa, infarcita di pseudoprofessionisti strapagati che neppure giocando con la tranquillità del risultato inutile hanno dimostrato lucidità e passione (si sono salvati Miretti e Dybala), tre parole su Milan ed Inter, giusto tre. Uno, evitare di esultare prima dell’arrivo, il mondo è pieno di gente che l’ha presa nel fracco perchè si sono sentiti arrivati. Due, non lamentiamoci del VAR per gli offsides visto che è l’unica cosa che fa bene, oggettiva, e non va cambiata (è il resto che puzza). Tre, il Milan merita e mi ricorda il Toro che ci ha soffiato lo scudetto nel ’76. Detto questo la A è l’unico campionato di livello in cui non è prima la squadra con la differenza reti migliore (terza DG) e non è ultima la squadra con la differenza reti peggiore anzi è quartultima (mentre in tutti gli altri campionati è ultima). Su questo punto della differenza reti non so bene cosa significhi la cosa, ammesso significhi qualcosa, ma a naso oserei dire che questa diversità dal resto del mondo non sia un bel segno. Saluti

luigi.iannelli

Questo è già il secondo anno in cui il Milan è conscio che lo scudetto può solo perderlo lei, né più né meno di quello che è accaduto alla Juve per dieci anni consecutivi. Accadeva ai bianconeri perché non esisteva concorrenza, accade al Milan, non perché la concorrenza non sia adeguata, ma perché è l’insieme rosa-gioco a mettere i rossoneri davanti a tutti. Già l’anno scorso ha regalato lo scudetto all’Inter solo perché dall’altra parte Conte ha saputo mettere a frutto quel fattore San Siro che, nella testa dei rossoneri, solo Jung, trovandosi a doverlo comprendere anche per la squadra di Spalletti, potrebbe spiegarlo anche per gli uomini di Pioli. Quest’anno, va un po’ meglio, ma non del tutto altrimenti il campionato sarebbe già finito da un pezzo risparmiandoci soprattutto i vuoti a perdere delle interviste postpartita a Inzaghi.
Venendo alla partita di ieri, quando il Milan gioca con lo stesso candore serafico delle divise e dell’animo di Pioli non c’è trippa per gatti anche se hai di fronte il prossimo più grande portiere italiano di tutti i tempi (Montipò, of course) e quel Tudor che rimane il più grande errore e rimpianto dei bianconeri. Un rimpianto che, forse, potrebbe già l’anno prossimo trasformarsi in pentimento ed allora sì che per i tifosi bianconeri ci sarebbe da stare allegri. Un’allegria reale stavolta e non solo un’assonanza. Del resto i soldi per Allegri verranno compensati risparmiando l’ingaggio di Dybala. Poi può sempre succedere che l’anno venturo, se Ancelotti non vince la Champions, Allegri firmi di nuovo per il Real.

Pirogov

Di nuovo… 😂 😂 😂

luigi.iannelli

😁😁😁

kirosasa

Tutti a parlare di campionato mediocre.
Guarda caso perchè la loro squadra del cuore non è candidata a vincerlo.
Sicuramente non è il Milan di Sacchi, ma questa versione giovane e pimpante dei rossoneri esprime un calcio piacevole (soprattutto in trasferta), ha personalità, ritmo ed è in grado di dominare su campi dove non è mai facile per nessuno.
Ieri sera ha avuto un approccio alla gara degno di una squadra matura e non di una con età media di neanche 26 anni.
Vincere due trasferte toste come Verona e Lazio dopo essere andata sotto è impresa degna di nota.
Io mi tengo il nostro campionato mediocre (ancora tutt’altro che concluso vista la concorrenza dello squadrone interista), come spero di tenermi nel prossimo futuro qualche Champions League che – vedrete – diventerà magicamente mediocre quando ci sarà il rischio che a vincerla sarà il mediocre Milan…
Alla prossima

Campioni d'Italia 2020-21

La Champions League era mediocre quando in finale, e per ben due volte, ci arrivava una squadraccia come il Liver-poor di Benitez, mai neanche vicina a contendersi la Premier.
Prima ancora faceva cacare la Coppa Campioni, quando in finale ci arrivavano Steaua Buca-resto e il Benfi-chino di Eriksson.
Da 10 anni la Champions è una cosa a parte, magari ancora una lotteria, ma riservata solo a chi può vantare ricavi enormi e rose piene di campioni. Per cui se il Milan di capitan Calabria e Messias dovesse rischiare di vincerla, lo copriremo di applausi.
Il campionato italiano è purtroppo il rifugio degli anziani e di giovani promesse in rampa di lancio per altre destinazioni, che il Milan (forse) lo vinca va a suo merito, ma rimane, purtroppo, un campionato assai mediocre. E lo dico da Campione d’Italia in carica con ancora discrete possibilità di bissare.

Modifica il 4 mesi fa da Campioni d'Italia 2020-21
Smiley

Non capisco la necessità di fare la vittima invece di goderti la tua bella squadra.

Calabrese Juventino

A me risulta che Sergiod e CoCa1969 siano milanisti e anche loro hanno scritto di campionato mediocre quindi il tuo teorema non sta in piedi.

Mordechai

Kiro, il fatto che il nsotro siò ahimè, un campionato abbastanza scarso e scombinato se paragonato alla Premier ed alla Liga, credo sia assodato.
Direi lo stesso pure se fosse la Juve a vincerlo.
Lo stesso Leo, quintessenza del milanista ultraortodosso, mi pare abbia in più occasioni rimarcato ‘sta cosa.
Onore a voi, comunque, che in questo grigiore diffuso, almeno qualche barlume e qualche macchia di colore l’avete fatta vedere.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Mi farà piacere se lo scudetto lo vincerà il Milan, che mi è simpatico e poi l’Inter lo ha vinto l’anno scorso, però non me ne vogliano i milanisti , non credo che il Napoli al netto delle ricorrenti manie suicide sia meno forte, solo quando si è born to lose come il brano punk di johnny thunder ,c’è poco da fare .

Il Napoli non è meno forte in assoluto del Milan, è anche più forte avanti, ma è meno coeso e motivato come gruppo, come ho sempre detto per me la rosa migliore era quella dell’Inter, la squadra migliore era il Napoli ed il gruppo migliore il Milan, ma passava solo tra queste tre… ne sono rimaste due.

ConteOliver

Contento per Tonali, bravo ragazzo, umile e concreto
una doppietta che potrebbe pesare molto

glielo auguro, anche se penso che i giochi siano tutt’altro che fatti

Leo 62

Infatti non sono ancora fatti…

comevolevasidimostrare

Un campionato orribile, ove ben tre protagoniste si son suicidate. Alla quarta gli si è spezzata la fune…e si guata attorno attonita, che ancora non ci crede. Ha meritato di vivere però, sempre che nell’euforia non si getti dal quinto piano.

Bombaatomica

Il campionato è stato avvincente fino al suicidio di massa dei lemming Napoli/Inter. Tiè, ci metto in mezzo pure la LAZIO 😂😂

Mordechai

La Juve, ahimè, non è mai stata effettivamente in corsa, dopo quella partenza da horror, dieci punti dal Napoli ed otto dalle milanesi dopo sole quattro partite, è stato tutto come pattinare sul sapone.

Carlo

A tutti quelli che continuano a spiegare che il gol di Tonali non andava annullato, vorrei sommessamente chiedere come mai loro pensano di aver visto meglio di un tot di telecamere con una frequenza di 250 Hertz (ossia 250 fotogrammi al secondo) e tecnologia cross-air.
Manco la supervista di Superman…

CoCa1969©

Buongiorno , da milanista vorrei dire una cosa estrema: il gol era irregolare ed è stato giustamente annullato.

Subirò lapidazione o devo cercare su Amazon un cilicio?

Campioni d'Italia 2020-21

Sono abituati alla vista di SuperCesari, non sai quanti ne ha fulminati e quante ne ha sistemate… fino a meritarsi il posto fisso a Mediaset, dove continua il suo lavoro con grande dedizione.

Mordechai

Bene, non mi spiacerebbe più di tanto se lo scudetto andasse a Milano.
SPONDA ROSSONERA.
Bene.

almayer

Quando hanno annullato il goal per fuorigioco a Tonali ho cominciato ad avere brutte sensazioni. Al goal di Faraoni queste si sono confermate. Perché non mi ricordo la Fatal Verona del 1973, ma quella del 90 sì, e anche la faccia dei miei genitori increduli mentre vedevano il figlio crollare tarantolato mentre ascoltava la radio. Fortuna che a sto giro non c’era quel “galantuomo” di Lo Bello a regalare cartellini gialli e rossi permettendo ad Alemao & co di vincere quello scudo, a sto giro c’è Leao che quando punta l’uomo non ce n’è per nessuno, e un Tonali che s’era svegliato la mattina con l’idea di fare il goleador. 10 minuti tra pirmo e secondo tempo per ribaltare la situazione, poi si annaspa, il Verona è messo bene e ha dei bei giocatori, su tutti Caprari e Faraoni, Pioli mette dentro Florenzi e quello si inventa un gollasso che chiude l’incontro. Bravi tutti, Messias sbaglia di tutto, ma non sbaglia l’assist per Florenzi, e quindi assolto. Altri 180 minuti, più recupero…

Giorgio Bianchi

Piuttosto dovresti ricordare come vinceste quello dell’88

Carlo lll

Anch’io ho un ricordo vivido di quei tempi: tipo il gol non convalidato di marronaro in Bologna- milan

Totonno58

Onore al merito, se vincerete lo scudetto…ma per quanto riguarda quello del 90, i veri protagonisti li devi cercare a casa tua (Sacchi in primis, poi Berlusconi che all’epoca inciuciava con Ferlaino)…Lo Bello “si limitò” a togliersi qualche sassolino dalla scarpa risalente ai tempi di suo padre ma i tuoi eroi sbroccarono di brutto quel giorno…

Leo 62

‘Del Milan tutti si ricordano chi ha vinto Scudetti e Champions League, quindi se vogliamo farci ricordare abbiamo tre partite’.
Così parlò Ibra prima della partita.
Poco e chiaro.

OCKHAM

Se, come mi auguro, lo scudetto lo vincerà il Milan sarà il giusto premio a una gestione oculata, seria e competente, che ha badato, con una visione lungimirante, a ringiovanire la rosa e a economizzare sui compensi. Spero che la mia Juventus, dopo gli anni dello sperpero senza risultati adeguati, si decida a seguire la stessa linea.

Sergiod

Paolo Di Canio dice pochi giocatori del Milan giocherebbero titolari in un top club.
Come dargli torto, nel campionato italiano i rossoneri stanno in testa per meriti propri, per demeriti degli avversari ma sopratutto per il livello basso del nostro calcio.
Premetto che ieri il Milan mi è piaciuto sopratutto per impegno e corsa, più che di mezzo scudetto parlerei di mezzo miracolo, se accadrà, come noi tutti tifosi milanisti speriamo.
Kalulu non ha mai giocato titolare nel Lione, Tomori era riserva al Chelsea, Tonali arrivava dalla B, Krunic e Bennacer da Empoli, Messias dal Crotone, Saelemakers non so da dove, Diaz dalla panchina del Real, Hernandez pure, l’attacco è composto da due giocatori ‘anziani’ , a gennaio che chi si è rinforzato mentre il Milan non ha fatto mercato, nonostante fosse necessario.
A questa squadra si può dare solo un bel voto per l’abnegazione e la grinta, non dimentichiamo che due titolari della difesa, Kjaer e Romagnoli non ci sono mai stati e che Leao è esploso nell’ ultimo periodo, Rebic è la sbiaditissima copia del giocatore che avevamo visto lo scorso anno.
Non so come andrà a finire, mancano solo due partite a tutto può succedere anche in considerazione del calendario.
Infine, se in Italia, oltre al livello tecnico mediocre, gli arbitri lasceranno giocare a calci e spintoni, permetteranno manfrine e proteste dei giocatori e non avranno il coraggio di tirar fuori i cartellini anche se la partita è appena iniziata il nostro amato sport continuerà su un trend grigio e un po’ decadente. Il gioco effettivo è davvero scarso.
Siamo però tutti contenti, in serie A c’è molto equilibrio in alto e in basso, le partite sono entusiasmanti e la Var controlla con saggezza ogni misfatto in campo.
Chissà’ che con l’avvento del Metaverso non si finisca invece col diventare tutti vincenti ed imbattibili, forse è davvero questa la fine che ci aspetta.😀

Leo 62

Si Sergio, ma ha poco senso dire che Kalulu non giocava titolare nel Lione, aveva 19 anni… adesso giocherebbe titolarissimo e non penso che al PSG per dire ci siano tanti centrali più forti di lui e Tomori e nemmeno al City vista la difesa che hanno… il Milan con lui, Tomori, Bennacer, Tonali, Theo, Krunic, Leao, Saelemekers, Diaz ha preso gente giovane e non affermata a la sta facendo crescere. Questo il senso dell’operazione notevole che i dirigenti e lo scouting del Milan stanno facendo da tre anni. Questa squadra è destinata ancora a crescere e se opererà ancora sul mercato come ha fatto sino ad ora diventerà sempre più forte, anche a livello europeo. Io non pensavo che avremmo vinto quest’anno, ed ancora non è detto, per me fare un altro secondo ma lottando realmente per lo scudetto sarebbe bastato, ma i giocatori sono forti e Pioli li sta portando ad esprimere quello che valgono.
Quindi per adesso di Canio può avere ragione, ma più passeranno gli anni e più avrà torto… ed in ogni caso per me quelli che giocherebbero titolari ( concetto che va un po’ calibrato nel calcio moderno ) in un top club ADESSO sono almeno sei… o almeno quelli che girerebbero nelle rotazioni principali.

C'era una volta il calcio

Sulla Var non concordo invece sottoscrivo per il gioco effettivo come avviene in altri sport più democratici

Sergiod

Sulla Var sono stato ironico 🙂

Xavier

Chi intende Di Canio per top club?
Liverpool, Manchester City e Real Madrid?
Allora può essere vero, ma Maignan, Tomori, Leao e Theo di panca ne potrebbero fare anche poca e Tonali essere un ottimo rincalzo.
PSG, Chelsea, Barcellona e Bayern?
I suddetti cominciano ad avere chances maggiori, Tonali compreso (Paredes fa il titolare, per dire, e anche Verratti e Jorginho li abbiamo visti in Nazionale, o no? Non mi sembrano ‘sti fenomeni…) e anche Kessie (che infatti al Barca ci va), Kalulu e Kjaer tornerebbero utili.

Oppure Di Canio intende per top club Juve, Inter e Napoli?
Perché allora sbaglia in pieno: presi Dybala, Vlahovic, Cuadrado, Lautaro, Brozovic, Perisic, Osimehn, Koulibaly e Fabian Ruiz (solo 9 su ben 3 squadre), mi dici chi altro avrebbe chances di giocare sicuramente titolare nel Milan (e tanto più in quei top club europei)?

Modifica il 4 mesi fa da Xavier
CoCa1969©

Quanto hai scritto rispecchia talmente tanto il mio pensiero che, leggendolo, ho temuto che il processore mi avesse letto nel pensiero ed avessi dettato il post con le sinapsi…

2010 nessuno

Va tutto bene CoCa, meglio con le sinapsi che con la stipsi…

.

Calabrese Juventino

Questa è carina.

ConteOliver

Di Canio, al solito, esagera

Kuluseski, che alla Juve faceva schifo anche da panchinaro, al Tottenham è uno dei giocatori decisivi

Si mitizza un po’ troppo la Premier e si sminuisce un po’ troppo la serie A e Di Canio è uno di quelli che lo fa più di altri

la verità sta nel mezzo e credo che diversi giocatori delle prime 6/7 della serie A giocherebbero titolari in diverse squadre di Premier che non siano City e Liverpool, che sono già ampiamente e ottimamente “coperte”

ma nelle altre gente come Tonali, Leao, Theo, Barella, Lautaro, Bastoni, Milinkovic, L. Alberto, Abraham, Zaniolo, Zielinski, Osimen, Locatelli, Chiesa, DeLigt…per citarne alcuni, un posto negli 11 (o 16, perché da un po si gioca in 16 e non più in 11, ma forse a Di Canio non l’hanno ancora spiegato) lo trova eccome

Modifica il 4 mesi fa da ConteOliver
Xavier

Ma certamente, Di Canio spacconeggia senza giacca…

CoCa1969©

Ciao @Conte, secondo me invece Di Canio non è lontanissimo dal vero; in fondo ha detto che “pochi” sarebbero titolari in un top club, non nessuno, perciò i casi sono due:
o si considera il Milan (visto che si parlava del Milan) un top club -ed al momento, non la vedo così – oppure si pensi quanti giocherebbero – faccio esempio – nel Real Madrid: forse un Tonali (della seconda metà del campionato)? Magari si ma pensando che hanno una panchina con Camavinga, Vazquez, Asensio, Rodrygo… Stesso discorso per Leao (gran partita ieri ma – secondo me – ancora troppo discontinuo), lo vedresti titolare, chessò, nel PSG a togliere il posto a Neymar?
Come dici giustamente, tu, se scendiamo alle “altre” squadre di PL (escludendo quindi quelle di Guardiola e Klopp) magari – in un Everton, per dire – ce ne potresti piazzare 2 o 3 titolari, quello si; se poi allarghi alle altre squadre italiane meglio ancora (per esempio: Osihmen – che a me piace tantissimo – lo vedrei si bene in alcuni top club) ma non credo che siano davvero così tanti i top player al momento in Serie A.
Un saluto

Totonno58

Devo ammettere che il MIlan mi ha fatto molta impressione, per la coralità del suo gioco, anche in qualche momento di sofferenza, per la determinazione…ha mostrato, ahimè, al Napoli come si affrontano le partite decisive…preferirei che vincessero loro lo scudetto, sono d’accordo con chi dice che è una squadra simpatica, molto più dell’Inter che, sentendosi la più forte per diritti acquisiti, spesso gioca alla sperindio, buttando palloni in avanti “tanto con quei campioni che abbiamo qualcosa succederà…”

Mordechai

Magari proprio simpatica, no…
Però è indubbio che al Milan sanno “come” si vince, hanno stile, a differenza di quegli altri.

Leo 62

A proposito di Over performance, direi che anche se non è finita, questa perla del PMS ( Principe Mezza Sega ) va citata, è di fatto già stata sputtanata, e va quindi consegnata alla storia, mi dispiace solo che non ho fatto lo stesso con le altre puttanate che ha detto in questi anni… poi fino a che si limitava al calcio tanto tanto… il dramma è quando prova a parlare di altro:
“Intanto si è sgonfiato il Napoli e poi pure il Milan, com’è che si dice quando una squadra parte forte e finisce lenta? Non lo chiedete a Leo, lui ha problemi con l’inglese…”
Da quel momento quattro vittorie di fila, 80 punti ( lui ne aveva già calcolati 78 in tutto… poi s’è svegliato tutto sudato… ) Diccelo tu Mobì, com’è che si dice quando uno non capisce una mazza di qualcosa e ne vuole parlare e fare figure di merda su figure di merda, usando pure parole inglesi usate a pen di segugio… di fregnacce qua dentro ne ho lette tante ma quella dell’Over performance ha il posto d’onore nella storia del blog.
In questo caso te ne sei uscito pure di tua iniziativa, non c’erano polemiche in atto, hai voluto fare ‘sta eiaculatio precox e te sei zozzato tutto… mannaggia Mobì… i pantaloni, te devi levà i pantaloni prima…
Dai Mobì, che forse ci riescono ancora a farcelo perdere ‘sto scudetto, continua a fare il tifo per l’Inter…

variante del dragone

stai maramaldaleoando troppo, sii magnanimo;

Carlo

Va bene tutto, ma metti caso che il Milan si sgonfia proprio nelle ultime due giornate, che fai?
Fino a poco tempo fa nessuno avrebbe scommesso che l’Inter si sarebbe mangiata lo scudetto in questo modo, ce l’aveva già in tasca. Diciamo che invece che sgonfiarsi il Napoli e il Milan, si sono sgonfiati il Napoli e l’Inter, vabbè…
Per dire che non è il caso di essere così apodittici, il calcio è bello perché la palla è rotonda e rotola dove vuole, soprattutto se colpita da piedi come quelli che girano nel campionato italiano 🤣

Leo 62

Si , ma la cosa di cui sopra oramai è acquisita anche se non dovessimo vincere lo scudetto ( che ancora ci sta… eccome se ci sta… ), i 78 li abbiamo passati e le quattro vittorie dopo quell’uscita “infelice” le abbiamo fatte, ed in generale la teoria dell’Over performance del Milan è una puttanata tale che non cambierebbe nulla. La cosa si basava sul fatto che avevamo fatto 42 punti all’andata e ne avremmo fatti ( chissà perché ) non più di 36 al ritorno… quindi avevamo fatto over performance all’andata… direi che non c’è molto da aggiungere, vada come vada…

luigi.iannelli

, se è vero che la palla è rotonda è altrettanto vero che al posto di quel “nessuno” ci stava meglio “pochi” o, anche, “solo qualcuno”.

Rosario Frattini

Non vorrei aver L’ aria di chi gliela tira ma credo che ormai si possa parlare di gran merito delMilan in questo campionato. Io ho sempre pensato che L’ Inter fosse un tantino più attrezzata , soprattutto dal punto di vista fisico, per la vittoria finale ma il Milan, se anche non ha L’ organico migliore o il più completo, è la squadra che meglio ha fatto nel lungo periodo e tanto basta. Molto si parlerà di vittoria nel campionato di più basso livello degli ultimi decenni ma io credo che piuttosto che parlare per sminuire di chi lo ha vinto questo mediocre campionato forse dovremmo parlare di chi lo ha perso per valutarne la consistenza atletica, tecnica e mentale. E parlo anche di cose di casa mia.
Certo fra le due milanesi ho una certa antica indulgenza per il Milan piuttosto che per l’ Inter ma è una inclinazione antica più ancora che vecchia , risalente a quando da bambino preferivo Rocco ad Herrera e Rivera a Mazzola. Poi sono successe tante cose e certo entrambe le tifoserie sono piuttosto propense a fare le sborone, bauscione non si può dire che riferendosi all’ Inter, ma è un problema che riguarda i tifosi di tutte le squadre la mia compresa.
Per quello che riguarda la salvezza, tuttora in discussione, c’ è da dire che la Salernitana non riesce a portare a buon fine una rimonta che avrebbe meritata di essere già coronata dal successo.
Raramente ho visto squadre più scarse della Salernitana di quest’ anno, forse proprio il Benevento dello scorso campionato.
Sarò anche prevenuto dal fatto che non simpatia per Salerno e Benevento, splendide città, ma eredi di Ducati longobardi già acerrimi nemici della Napoli indipendente, ducale e culturalmente greco-bizantina dell’ alto medio evo.
Però la grinta, la determinazione, la ferocia nel perseguire L’ obiettivo messe in mostra dai salernitani in questo ultimo scorcio di campionato meriterebbero senz’ altro il premio della salvezza.

Carlo lll

1° Milan
2° juventus
3° Napoli
4° lazio
C’ho preso solo sul Milan e il Napoli..

Leo 62

Io ho 1° Milan
2° Napoli
3° Inter
4° Juventus
5° Roma…

Senza il VAR finiva che ci prendevo in pieno… oppure no… magari ne sbagliavo lo stesso una …

Carlo lll

La Roma è un fake.

Campioni d'Italia 2020-21

Occhio che se l’Atalanta fa quinta, finisce che becchi solo Napoli e Juventus…

Leo 62

Atalanta ce l’ho sesta… dipende pure da quello che succede a Cagliari…

Ueppa

La matematica non deve essere il tuo forte, vero?

Campioni d'Italia 2020-21

Oh la vacca, professore… Era solo un po’ di magnanimità, gli avevo regalato anche il piazzamento del Napoli (in realtà avevo confuso il terzo posto assegnatogli da III…). In effetti se l’Atalanta fa quinta finisce che @Leo becca solo la Juventus…

Leo 62

Dopo Lazio, Fiorentina e Verona t’è rimasto solo da attaccarti all’Atalanta… dopodiché…

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
Campioni d'Italia 2020-21

Dopo c’è solo il tram… lo so, ma intanto arriva l’Atalanta con un disperato* bisogno di tre punti. E se per caso (ripeto: non succede, ma se per caso) dovesse succedere che vincano i bergamaschi, sapendo il risultato di San Siro, io non conterei troppo sulle scorie della coppa Italia e su una mancata vittoria dell’Inter a Cagliari… Ricordo che Sarri si lamentava preventivamente degli orari delle partite in calendario: potreste provarci anche voi a posteriori… o continuereste con le lamentele-Var?

* Nulla che non possa essere alleviato con un affare di mercato da mettere in agenda…

Modifica il 4 mesi fa da Campioni d'Italia 2020-21
Leo 62

Se giocano con il disperato bisogno di tre punti e si scoprono pure meglio, a noi basta il pareggio, e poi le ultime due giocate contro l’Atalanta le abbiamo vinte… secondo me alla fine noi pareggiamo e voi pareggiate…

variante del dragone

ha le idee confuse da quando il terzo è valso il primo;

Ueppa

🤣

gmr61

Non so se si è notato come i primi 25 minuti di ieri siano stati da grande squadra, velocità, pressing e belle giocate, poi un calo e il gol subito , però ( non ancora grande squadra) grande carattere e personalità, come se niente fosse hanno ripreso a macinare gioco e partita ribaltata, onestamente nel secondo tempo non ho mai pensato di non vincerla
Ieri in ombra Theo, ha fatto più il terzino e il centrocampista, sembrava giocassimo un 3-4-2-1, però questo ha fatto avanzare di più Tonali, e si sono visti i risultati.
Al di la di Leao, forse la prossima volta proveranno a metterne quattro per fermarlo, credo che questa sia la vittoria di Pioli, mi ha stupito con Krunic che invece si è rivelato importante, certo che giocare con un giocatore in prestito (gratuito) dal Barcellona e che sembra voglia tornarci il prima possibile non aiuta, ieri vedere Florenzi entrare subito con lo spirito giusto da l’idea di come sia forte il gruppo.
La volata è ormai tirata, la terza si è arresa e la ruota è sempre avanti alla seconda
A proposito, anche ieri Fatal Verona….ma per gli altri!!!

gab

, , @mordechai
krunic o bennacer al posto di messias/brahim diaz sono delle belle modifiche di pioli alla formazione di inizio stagione. bravo pioli

Modifica il 4 mesi fa da gab
Campioni d'Italia 2020-21

Più che in ombra, il solito stronzo al sole.

Leo 62

E anche la fatal Verona è passata,…tornato a Roma ho potuto apprezzare più da vicino il rumore dei trespoli che crollavano a terra al momento del gol di Florenzi ( a proposito Grazie Roma… magari ‘sto ragazzo la soddisfazione di vincere uno scudetto se la prende… e decisamente se la meriterebbe…). Tonali invece il regalo di compleanno se lo fa da solo con una bella doppietta, che avrebbe potuto essere tripletta se il VAR occhiuto non gli avesse annullato ridicolmente un gol su assist del solito Maignan ( e se questo è il VAR limitiamolo, please… ). Giocatore arrivato in breve ai suoi livelli, almeno quelli che si potevano aspettare da lui, mostrando limiti ancora inespressi, un Gattuso con i piedi, non quelli di Pirlo, ma certo i paragoni con Albertini e De Rossi ci stanno tutti, secondo me se viene un altro po’ avanti anche quelli con Tardelli ( a proposito grazie Inter, lasciarlo andare per prendere Vidal, è un altro di quei capolavori per cui andate famosi… ). Certo, essere nato lo stesso giorno di Franco Baresi aiuta… qualche giorno fa un utente del blog che ogni tanto parla a vanvera aveva pure scritto uno sproloquio sul fatto che il giocatore si fosse involuto: in effetti si limita a marcare, ripartire, fare assist e segnare… una delusione, voi mette co’ Cristante? .
Poi c’è Leao, “el craque”, come con lungimiranza lo aveva soprannominato un altro utente storico del blog che, insieme proprio a Tonali, lo aveva dato per perso troppo presto ( e diamine ma un anno diamoglielo a ‘sti ragazzi per venire avanti ). Il ragazzo, entrato per il fine stagione nella forma giusta ha devastato con le sue accelerazioni le difese di Lazio, Fiorentina e Verona fornendo assist e segnando… già troppo per il nostro campionato, tra poco sarà troppo per chiunque, sarebbe titolare in ogni squadra importante europea e che era forte si vedeva ad occhio, definirlo sopravvalutato fa sorgere dubbi sulle capacità di giudizio di chi lo afferma… al limite incostante, quello si. Il Real ( questi ci vedono lungo… ) ad inizio stagione ci aveva offerto 40 milioni, ora ne vale 70, il prossimo anno siamo a 100. Speriamo che arrivi sul serio una nuova proprietà e lo blindi. Poi c’è Calabria che meriterebbe anche lui il gol ed anche lui è al massimo della forma al momento giusto e se non gioca lui gioca Florenzi, Theo è molto attento in difesa e forse lui un po’ stanco, bene tutti gli altri ed in particolare Krunic, che dopo Leao e Tonali ed almeno allo stesso livello di Tomori e Kalulu è quello che è venuto più avanti dall’anno scorso, copre almeno tre ruoli ed è da tenere senza dubbio, forse la migliore soluzione attuale sulla trequarti.
Adesso il bonus pareggio si sposta alla gara con l’Atalanta che calcisticamente rimane la più insidiosa, ma ieri ho fatto anche il tifo per il Cagliari contro la Salernitana, quel gol al 97°è un altro mattoncino per lo scudetto del Milan, visto che anche l’Inter non è detto che vada a Cagliari a vincere a questo punto. Potrebbero uscire due pareggi, ma l’Inter potrebbe anche perderla… diciamo che il bonus del Milan potrebbe essere speso due volte… proveranno a farcelo perdere in tutti i modi, come si è visto anche ieri, ma lo spirito è quello giusto.

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
d9d9

Che ne pensi di Braim Diaz? Quando ho visto che non era in campo ero contento. A me dispiace per il ragazzo perché ha sempre messo impegno, ma lo vedo dannoso in questo impianto di gioco. E poi è troppo leggero e gracile e confuso di suo…

Leo 62

Brahim è insieme a Messias la delusione di stagione come Florenzi Krunic e Kalulu sono le sorprese ( Leao e Tonali erano delle sicurezze ) . Direi di non puntarci più, è sicuramente troppo leggero, inadatto a questo campionato.

Mordechai

Con tutto il rispetto, a me Diaz pare un “fregnetto” di molto fumo e pochissima sostanza. Non è certo parte essenziale del vostro organico.

Carlo

Guarda che su Leao ti stai scoprendo un po’ troppo, l’ho visto giocare qualche volta e, al di là di ottimi mezzi tecnici e fisici, è di un’intelligenza calcistica nettamente inferiore alla media (attenzione, parlo di intelligenza calcistica, non in senso generale!!!)
Come dicevo tempo fa di un ragazzino che giocava in squadra con mio figlio, è fortissimo ma ha una straordinaria capacità di fare quasi sempre la scelta sbagliata. Quando azzecca quella giusta, è devastante, ma succede troppo poco.
Tieni conto che a 23 anni (fra un mese), non ha ancora una sola presenza da titolare nella nazionale del Portogallo (che non è il Brasile), con cui ha disputato in tutto meno di 120 minuti, con 0 gol.
Faccio una previsione: fra tre anni potrebbe giocare in Turchia, o in qualche squadra minore del campionato francese, un po’ alla Balotelli.

Leo 62

Leao è venuto talmente avanti in un anno che non gli vedo limiti definiti, Se non fosse considerato un potenziale fenomeno a livello mondiale ( come è di sicuro ) il Real ed il City non ce lo avrebbero chiesto. Nel Portogallo ha davanti a se gente più affermata ma ai prossimi mondiali mi stupirei se non fosse titolare. Per me se va via dal Milan ( ma spero di no… ) va al Real e sarà uno dei fenomeni dei prossimi anni, altrimenti vincerà la Champions con noi, altro che Turchia… Se consideri che qui abbiamo dato del fenomeno a Chiesa che quanto a stupidità calcistica non è secondo a nessuno…

cipralex

Mah, quando sei capace di prendere la palla sulla riga di centrocampo e arrivi in area nove volte sulle dieci che ci provi l’intelligenza calcistica, per me, è un optional….dice che anche Garrincha ne difettava…..

Mordechai

Forse intendeva dire che “furiose sgroppate” sulla fascia a parte, non è che il buon Leao abbia molto altro da dare.

Leo 62

Mi sa che l’hai visto poco…

Mordechai

Vero, troppo veloce per me.
🙂

Corum

Anche Salah sembrava corresse a vuoto….
poi gli hanno messo un paio di compagni a dargli un appoggio alla sua stessa velocita’..

Mordechai

Salah è di altro livello, però.

Carlo

Beh, anche se fosse vero quello che dici (e non ne sono sicuro), Leao in 40 partite stagionali cumula 10 gol + 7 assist… la domanda sorge spontanea: cosa ci va a fare in area tutte quelle volte se poi combina così poco? 😉
Pensandoci mi viene in mente la scelta di Forrest Gump in cui lui gioca a football, hai presente?
Garrincha era un’altra questione, quando arrivava in area sapeva esattamente cosa fare.

EhEh

Ti ho riconosciuto: Nomen Omen!
Anche se Leao mi sembra che la porta la veda eccome…

Mazzone002.jpg
Modifica il 4 mesi fa da EhEh
Ueppa

che fanno una media di un goal/assist ogni due partite (quasi)… insomma ad avercene uno anche dall’altro lato il Milan starebbe già festeggiando.

Carlo

Con 20 gol e 14 assist in 36 giornate non credo ci sarebbe molto da festeggiare

Ueppa

Dici? Eppure i numeri sono semplici, con 17 goal in più – perché assist è quando altro giocatore fa goal (semicit.) – il Milan avrebbe miglior attacco e miglior difesa di questo campionato.
E se anche valessero solo una vittoria ed un pareggio in più, dato che è difficile credere che 17 goal verrebbero spalmati solo su partite già vinte o pareggiate con i numeri attuali, il Milan sarebbe campione.
Poi, beninteso, io reputo questa squadra non la più forte, bensì quella più unita e amalgamata e sono comunque contento della stagione. Certamente ritengo che – essendo lì davanti, a due giornate dal termine – sia giusto tentare l’all in e dare il tutto per tutto.
Specialmente in una stagione che potrebbe segnare una transizione societaria e, mi auguro (son tifoso d’altronde), alimentare nuovi scenari europei.

Carlo

Ma sono perfettamente d’accordo sulla qualità complessiva del Milan, state facendo un ottimo campionato e meritate la posizione che avete. Dico solo che state sopravvalutato Leao.
Ho l’impressione che per l’Europa sia ancora un po presto, ma questo è un problema comune a tutte le squadre italiane

Il soldato Ryanair

Buondì
Col cuore con le gambe e con la testa.
E più forti delle ricerche molecolari del VAR.
Ormai si è capito che se questi guastafeste rossoneri vogliono vincere lo scudetto devono segnare solo gol di purezza cristallina, inattaccabili ai raggi X.
Per le ultime partite ingaggiati da Rocchi i RIS di Parma e la Santa inquisizione.
Forza ragazzi, occhio ai cartellini.
Auguri Sandro, anima di questo Milan indomabile.
Salutoni

laura

Lo dici a noi che ci siamo visti annullare caterve di goal per fuorigioco di 2/3 cm in questi anni (Morata docet)? Continuo a sperare che alla fine per lo scudetto non siano determinanti i 3 punti gentilmente omaggiati all’Inter nella partita dello Stadium. Quindi animo e coraggio, l’unica festa che vorrei vedere a Milano tra qualche settimana sarebbe la vostra e non quella della “prestigiosa mai retrocessa”.

R.T.

Vero Laura, sarebbe decisamente il male minore, e quando sara’ (magari non troppo presto) mi piacerebbe fossero i rossoneri ad essere la seconda squadra con la seconda stella…

Laura

Ciao, anche io preferirei a questo giro che vincesse il Milan ( anche pensando ad alcuni esponenti della altra tifoseria su questo blog🤣🤣🤣)

CoCa1969©

Finger cross 😉

Laura

Ciao Corrado, sia mani che piedi 🤣

Leo 62

Tranquilli è solo Over Performace… qualcuno ha spinto per sbaglio il bottone quattro giornate fa, e non riescono a rimetterlo a posto…

gmr61

come mi manca l’amico dei complotti, il suo tic toc….dici che si è cancellato dal blog?

Leo 62

Dico che sta rantolando da qualche parte con la giugulare gonfia… figurati se ha le palle di farsi vedere… anche se Over performance è la perla der Mobilia… due anni e mezzo che dura… eravamo così tanto in calo che abbiamo la migliore difesa d’Europa nel girone di ritorno ( insieme al Liverpool ), e siamo al primo posto da soli nella classifica del girone di ritorno.

Fulvio Terzappi

Aridaje

il ghiro

HELLAS VERONA – MILAN 1 – 3
Tudor schiera la formazione tipo, mentre Pioli sceglie Saelemaekers e Krunic, in panca Messias e Brahim Diaz. Arbitra il romano Doveri, al VAR il bolognese Aureliano.
Tiraccio di Leao, tiro fuori di Theo, erroracci di Tameze e Kessie, cross da dx testa di Krunic, alza Montipò, palla in area a Tonali, che si libera di Ilic e infila Montipò, controllo al VAR, Doveri annulla. Ancora incursione in area di Tonali, tiro e Montipò devia in corner di piede, micidiali incursioni di Leao e Tonali, Casale e Faraoni in difficoltà, difesa veronese alle corde, male Ilic su Tonali, tira al volo Caprari appena fuori, duro Günter su Giroud, tiretto di Simeone, tiraccio di Saelemaekers, tira appena fuori Simeone, poi al 38’ il classico schema di Tudor, scatta a sx Lazovic, cross pennellato per la testa di Faraoni che anticipa Theo e la sbatte in rete, 1-0. Ma il vantaggio dura poco, prima della fine del tempo va via sulla sx l’indiavolato Leao, scende lungo la linea di fondo e crossa rasoterra per il tocco ravvicinato di Tonali, 1-1.
Ripresa: Dopo 5‘ solita progressione sulla sx, Leao salta tutti in velocità e crossa dal fondo per il facile tocco in rete del solito Tonali, 1-2. Alza di testa Tomori, tiraccio di Tameze, Tudor cambia gli ormai “triturati” Casale e Faraone con Hongla e De Paoli, alto di testa il subentrato Lasagna, botta da fuori di Calabria, alza Montipò, testa di Barak oltre la traversa, entrano Ibra, Rebic, Bennacer, Messias e Florenzi, che subito si presenta, scambia sulla dx poi s’infila in area e spara una botta paurosa nell’angolo, imparabile per Montipò, 1-3. La partita si chiude così, il Milan mantiene con merito la testa della classifica e spera di rimanerci fino alla fine. Nei diavoli molto bene la difesa in blocco, ottimo Tonali, e ottimissimo Leao, irrefrenabile, nel Verona bene Montipò, Günter, gli esterni Faraone e Lazovic, discrete le due punte, male Tameze, Ilic e il povero Casale, che stanotte sognerà il suo incubo Leao. Ottimo il bravo Doveri, partita sostanzialmente corretta e sotto controllo.
P.S. Auguri a Sandro Tonali, e complimenti, ha risucchiato i vari Verratti, Jorginho, Locatelli e Barella, oggi è lui il numero uno del centrocampo azzurro (insieme a Lorenzo Pellegrini, mi duole ammetterlo).

CoCa1969©

Ciao @Ghiro, come al solito ottima sintesi.
Stavolta però ti faccio le pulci sull’ultima affermazione: che il Tonali del momento sia in gran spolvero sono d’accordo (e mi trovi d’accordo anche sul commento su Pellegrini, a me non duole ammetterlo…) però da qui a dire che ha “risucchiato” gli altri centrocampisti azzurri… un attimo: in primis, ma questa – come tutte – è una mia interpretazione, io dal centrocampo azzurro non eliminerei mai Verratti, giocatore che a me piace molto, che non a caso è da anni il fulcro del gioco del PSG e che – guarda caso – nessuno degli allenatori passati da Parigi hanno mai avuto l’ardire di metter sul mercato: lo vedo come l’unico con un vero talento, anche se a volte lo usa più per se stesso che per la squadra (altrimenti sarebbe davvero un top player); Jorginho – nonostante tutto – fa lo stesso ruolo nel Chelsea ed anche qui non è in discussione. E’ indubbio che i suoi errori dal dischetto con la maglia azzurra siano stati pesantissimi, ma… com’è quel refrain…?
Ma Giorgino non aver paura
di sbagliare un calcio di rigore
Non è mica da questi particolari
Che si giudica un giocatore”
Discorso a parte per Barella che l’anno scorso è stato uno dei veri protagonisti sia dello scudetto nerazzurro e sia dell’europeo ma che quest’anno sembra il gemello brutto (non esteticamente, su quello non mi pronuncio) di quello dello scorso anno; per Locatelli invece la vedo come una stagione di stage questa e probabilmente, il prossimo anno, vedremo se ha gli attributi sia per la maglia bianconera che per quella azzurra (alla fine, un po’ come lo è stato appunto per Tonali lo scorso anno).
Detto questo, ti mando un abbraccio.

Xavier

Grande Ghiro!

tom

E l’Inter alla prossima, dopo aver affrontato la Juve in coppa Italia, giocherà a Cagliari, che in caso di sconfitta potrebbe trovarsi matematicamente condannato alla serie B.

Leo 62

E infatti… la situazione non è tanto allegra… soprattutto se si va ai supplementari.

Ueppa

C’è posto sul trespolo? 🦉
😅

Michel

Ottimo.
Ma che senza Irrati e Doveri che hanno letteralmente tenuto in piedi quelli là, i milanisti avrebbero tirato fuori i loro bandieroni pieni di termiti un mese fa lo sappiamo tutti. Quelli là in primis. Ma guai a scriverlo sui giornali o nei blog.

Luc 68

Quelli la 😂😂😂😂😂 mitico

2010 nessuno

Come guai a scriverlo? Ma che si scriva pure, anzi, in tempi bui come questi c’è bisogno di farsi quattro risate.

Leo 62

Qua dentro invece abbiamo letto che l’Inter normalmente avrebbe dovuto vincere con un mese di anticipo…

Mordechai

Più che altro, il loro “improvvido” mister, dopo neanche mezzo campionato andava tutto caruccio in giro starnazzare che solo loro avrebbero potuto perdere lo scudetto.
Ben gli sta.

Archivista

Per vedere il fuorigioco di Tonali sul lancio di Maignan ci è voluta un’ottica specialissima, un’ottica divergente, direi quasi una marottica…

Un invito di tutto cuore a quanti dicono, pensano e scrivono che il Milan è una squadretta mediocre: continuate così, non fermatevi mai.

Tanti auguri Sandrino.

Modifica il 4 mesi fa da Archivista
Xavier

Ma che mediocre? Mediocrissima, 11 pippe! Gli altri? Tutti fenomeni!
L’importante è solo che facciamo ancora 3 punti…

Smiley

E dopo questo commento i membri dell’Accademia della Crusca sono andati in debito di ossigeno.

Campioni d'Italia 2020-21

Cribbio, non infierire! Quando vedono il traguardo viene fuori il mobiliere brianzolo che c’è in ognuno di loro…

Leo 62

Il VAR è sempre in azione, appena può fa danni… ma stavolta più di tanto…

astainvista

Peccato abbiano mancato di esercitare l’opzione sul carpiato di Barella, avrebbe dato senso artistico a una stagione già sensazionale.

Modifica il 4 mesi fa da astainvista
Ueppa

comment image

Archivista

Ma no, povero Barella, cosa state lì a pensare male. Lui è un creativo, voleva segnare di scorpione, il carpiato serviva a quello…

Modifica il 4 mesi fa da Archivista
gmr61

Questa non l’avevo vista, però ammetto che è stato molto bravo nel carpiato rovesciato, peccato che i rigori si diano per altri motivi….ricordo che sono 17 partite che non ce ne danno uno, siamo scarsi in effetti…..

Laura

Come tuffo carpiato un 10 e lode….ci ha provato, visto che spesso e volentieri gli è andata bene🤣ma ha peccato di eccesso di zelo stavolta.

d9d9

Bella mossa piazzare Krunic la in mezzo. Ha fatto una bella partita e mi è piaciuto. Discreto anche Salemekers. Kessí in ombra ma sempre prezioso. A vuoto Girú. Su Tonali e Leao giá detto tutto. Strana posizione in campo di Hernandez che s’è visto poco. Pioli sta facendo un gran bel lavoro e comunque vada il Milan è una squadra bella, divertente, entusiasmante, da batticuore, simpatica, affascinante. Come si fa a non tifare Milan?

Bombaatomica

La parte più interessante di questo finale di campionato è la lotta per la salvezza. Avvincente, romantica, entusiasmante.

Il Venezia, ormai con un piede nella fossa, vince una gagliarda partita col Bologna per 4-3. Bella, combattuta.
Finché c’è vita c’è speranza 👍

Lo Spezia perde per la quarta volta consecutiva vanificando l’enorme vantaggio che aveva. A forza de fa gli splendidi, mo so cazzi!!!

La Salernitana si mangia una occasione colossale prendendo il gol del pari (1-1) al 99esimo. Un po’ come la LAZIO quando prese il gol del 4-4 con l’Udinese al 100esimo… (record mondiale…. ).
9 minuti di recupero li può dare quel corrotto di Byron Moreno o si danno alla Juve quando sta perdendo, il che è tutt’uno 😂😂😂

Il posticipo vede l’ennesima sculata del Milan. Quest’anno ormai manco fa piu notizia. E quando i milanisti escono indenni dalla Fatal Verona, uhm.. significa che di culo ne hanno da vendere 👎
Peccato 🤷🏻‍♂️ Si ritrovano uno scudetto in bacheca regalato da quei deficienti dei cugini. Mah!

Leo 62

A Bombaaaaa ma tu lo sai dove andare a prendere cosa? vero?… se va come dico io vengo a dirtelo di persona…

Xavier

Leo, andremo insieme in pescheria a percularlo come ampiamente merita, perché lui a Ponte Milvio non avrà il coraggio di venire a onorare il suo debito…

Leo 62

Ci vengo apposta, giuro…

Bombaatomica

Vi aspetto sempre a pie’ fermo e branzino 🐟 in mano 😂😂

Il dubbio

Non facca così, ragioniere.
Che si scopre e non è stagione.
Ossequi

C'era una volta il calcio

🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️….ripetitivo e sempre più rosicone

Carlo

concordo, è sempre più pesante

tom

I minuti di recupero erano 6, ma le interruzioni per il rigore e per altre interruzioni hanno costretto l’arbitro a posticipare il fischio finale. E ha fatto la cosa giusta.

gab

Ottimo tonali, giocatore cresciuto tantissimo quest’anno, mentre barella non ha ripetuto la stagione scorsa. Altra differenza: maignan, più affidabile di donnarumma, vs radu.

Capitolo formula 1
A Imola, quando era chiaro che il terzo posto era il massimo possibile, errore richiamare leclerc solo per il giro veloce. Oggi invece non si è sfruttata la safety car, si poteva chiamare subito leclerc, come evidenziato dai cronisti sky, per attaccare verstappen alla ripartenza. Verstappen che senza i 2 ritiri sarebbe comodamente in testa al campionato, avviandosi al bis iridato.
Contento della gara solida di sainz dopo 2 ritiri.

Modifica il 4 mesi fa da gab
Leo 62

Ciao quest’anno Leclerc ci farà vedere come si fa a non vincere il Mondiale con una macchina che è sul serio superiore alle altre…

luigi.iannelli

“una macchina che è sul serio superiore alle altre…”

Quella – la famosa astronave – era quella del bosone 😁😁😁

gab

Diciamo che la Ferrari è stata finora sicuramente più affidabile della red bull, ma il pacchetto muretto/verstappen è stato per ora sicuramente superiore.

Complimenti al Milan 💪💪💪

Ueppa

Non solo, hanno anche una velocità di punta ancora superiore, dovuta a motore, o assetto, o sarcazzo non so. 😁

Leo 62

Grazie!!! ma ancora non è fatta…

il ghiro

OT Speravo molto nello spettacolo, è stato solo un thriller
Salernitana- Cagliari 1 – 1
Partita della vita per entrambe le squadre, Salernitana in grande spolvero da qualche settimana, sono arrivati punti pesanti che hanno fatto rinascere la speranza nei granata di Nicola, stasera giocano Ruggeri e Verdi, in panca Zortea e Bonazzoli con Ribery. Nei rossoblù del neoallenatore Agostini, da diverse giornate in grossa difficoltà, qualche cambio, entrano Ceppitelli, Rog, Grassi e Pavoletti, in panca Marin, Carboni, Pereiro, Keita, rientra Strootman. Arbitra il pugliese Di Bello, al VAR il bergamasco Mazzoleni.
Testata in tuffo di Pavoletti su corner appena fuori, troppo nervosismo da parte delle due squadre, attacca la Salernitana, ma molto cautamente, i sardi fanno sempre a tempo a rientrare e chiudere, Sepe e Cragno mai impegnati sul serio, troppo isolate le due punte Djuric e Pavoletti, cercate sempre con cross lenti e prevedibili, Verdi mobile ma un po’ egoista, meglio J.P. ma molto ben marcato da un paio di avversari, bene Mazzocchi e Bohinen tra i granata, Altare e Ceppitelli tra i rossoblù.
Ripresa: giallo a Bohinen, entra Marin per Rog, entra Kastanos per Bohinen, giallo a Pavoletti, poi va via Kastanos a sx, bella finta, Lovato lo atterra, rigore che il VAR conferma, giallo a Cragno, Verdi incrocia spiazzando il portiere, 1-0. Mischia davanti alla panca sarda, espulsi Ribery e Radunovic, entrano Keita e Pereiro, fucilata di Grassi che pela il palo, entrano Baselli per Ceppitelli e Zortea e Bonazzoli per Ruggeri e Djuric, testa fuori di Ederson, scontro Grassi-Bonazzoli, giallo a Zortea, testata centrale di J.P., giallo a Radovanovic. Si arriva al dramma finale, cross in area, esce Sepe ma perde palla, si butta per recuperarla ma Keita lo anticipa e Sepe gli fa una francesina che lo atterra, materia per il VAR, Di Bello controlla al monitor e decide che Keita ha tolto il pallone dalle mani di Sepe, niente rigore. Giallo a Gyömbér, alla fine corner battuto alla perfezione da Baselli, incornata potente di Altare che piega le mani di Sepe, 1-1. Tutto da rifare, la partita si chiude in un salomonico pareggio, meritato dal forcing finale dei tamburini sardi, emozionante finale del secondo tempo dopo una prima parte di partita piuttosto bloccata e moscia.
Molto bene Mazzocchi, Ruggeri, Verdi e il solito generoso centroboa Djuric tra i granata, il centrocampo meno determinato ed efficace del solito, tra i sardi ottimi Altare, Grassi e Joao Pedro, meno bene Lykogiannis, Pavoletti e il rientrante Rog, speravo meglio da Bellanova e Lovato. Di Bello ha gestito al meglio una gara molto difficile, tutto sommato se l’è cavata.

variante del dragone

alè ohò;
grande Tonali;
forza Milan!

EroAdAtene

Il Milan ha raddrizzato subito una partita che si era messa male. Goal annullato per uno dei tanti ridicoli fuorigiochi dell’era VAR (1-2 cm?), e preso un goal su una uscita scriteriata di Magnan, ha avuto il metito di spingere subito per il pareggio, e grazie a un Super Leao e a un grandissimo Tonali, ha ribaltato la partita. A quel punto non ha quadi rischiato più nulla, e il bellissimo goal di Florenzi ha messo al sicuro il risultato. Se batte anche l’Atalanta, potrebbe anche festeggiare in anticipo, a seconda del risultato dell’Inter.

Carlo

di quanto è esattamente un fuorigioco “non ridicolo”? 5 cm? 8? 375?

variante del dragone

perché ridicoli?
i fuorigioco sono oggettivi, anche se di un millimetro, si potrebbe tornare al concetto di luce ma anche in questo caso si avrebbero dei fuorigioco millimetrici;
ridicoli sono quelli dati per toccatina seguita da svenimento in area come ridicoli erano quelli dati per sfioramento di polpastrello;
ribadisco che la festa sarebbe perfetta se finissero a pari punti;

CoCa1969©

Dai 10 cm in avanti è fuorigioco e basta
Dai 6 ai 9 è dubbio
Dai 4 ai 5 è ridicolo
Dai 2 ai 3 è scandaloso
Se è di 1 cm è Morata.

Il dubbio

Imbarazzante (cit) 😉

Fulvio Terzappi

Bella CoCa

astainvista

È andata, -2… Tudor è bravo, ma se giochi a uomo a tutto campo, un piccolo accorgimento per non lasciare l’uno contro uno a Leao per tutta la partita, forse forse lo devi considerare… Menomale, altrimenti non so come sarebbe finita…
Vediamo se Gasperini – l’Atalanta ancora in corsa per l’Europa era il vero spauracchio da quando si è cominciato a guardare il calendario – ci farà lo stesso favore. Temo di no, dovremo cercare altre vie per la vittoria, sapendo che anche un pareggio andrebbe benissimo…

P.S. Buon compleanno Sandrino, auguri. E grazie.

Modifica il 4 mesi fa da astainvista
178
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x