Bologna - Inter 2-1

Clamoroso a Bologna, l’Inter è Doctor Jekyll e Mister Hyde: dalla squadra quasi perfetta all’incubo e alla sbandata più assurda. La squadra di Inzaghi fa harakiri nella corsa scudetto, riesce a perdere a Bologna una partita che se avesse vinto le avrebbe spianato la strada fino al titolo. Ma incredibilmente non c’era con la testa, non era l’Inter delle ultime settimane, ha incontrato un Bologna più determinato, che ha giocato ancora una volta per Mihajlovic e niente affatto rassegnato. Dopo il vantaggio di Perisic, il pareggio di Arnautovic, poi l’incredibile papera del portiere Radu che condanna la squadra di Inzaghi a una sconfitta amarissima e che rischia di ricordare per la vita. Mancato il sorpasso, adesso lo scudetto è nelle mani del Milan: se le vincerà tutte lo scudetto è suo. A meno che le quattro giornate che restano non ci riservino altre sorprese…

SERIE A 2021-2022

RECUPERI

(clicca sulle partite per leggere cronaca, tabellini e statistiche)

Mercoledì 27 aprile 2022

Fiorentina – Udinese 0-4

(12′ Pablo Mari U, 36′ Deulofeu U, 90’+1′ Walace U, 90’+5′ Udogie U)

Bologna – Inter 2-1

(3′ Perisic I, 28′ Arnautovic B, 81′ Sansone B)

Atalanta – Torino 4-4

(4′ Sanabria T, 17′ Muriel rig. A, 23′ De Roon A, 36′ Lukic T, 63′ Lukic rig. T, 67′ Freuler aut. T, 78′ Pasalic A, 84′ Muriel rig. A)

Giovedì 5 maggio 2022

Salernitana – Venezia 18.00

CLASSIFICA

Milan 74 (34), Inter 72 (34), Napoli 67 (34), Juventus 66 (34), Roma 58 (34), Fiorentina 56 (34), Lazio 56 (34), Atalanta 55 (34), Verona 49 (34), Sassuolo 46 (34), Torino 44 (34), Udinese 43 (34), Bologna 42 (34), Empoli 37 (34), Spezia 33 (34), Sampdoria 30 (34), Cagliari 28 (34), Salernitana 25 (33), Genoa 25 (34), Venezia 22 (33)

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N.35

Sabato 30 aprile 2022

Cagliari – Verona 15.00

Napoli-Sassuolo 15.00

Sampdoria – Genoa 18.00

Spezia – Lazio 20.45

Domenica 1 maggio 2022

Juventus – Venezia 12.30

Empoli – Torino 15.00

Milan – Fiorentina 15.00

Udinese – Inter 18.00

Roma – Bologna 20.45

Atalanta – Salernitana 20.45

***
INTER E MILAN, DAL RIBALTONE AL CONTRORIBALTONE

Sono sempre molto aperto alle sorprese, ma fino a questo punto non ci ero arrivato. Confesso che l’ultima Inter mi aveva fatto un’ottima impressione, e mai avrei potuto immaginare che incappasse in un infortunio del genere.

  La sconfitta di Bologna ha del clamoroso, per il risultato, per la sorpresa, per il modo e per la papera incredibile di Ionut Radu, il portiere di riserva che ha preso il posto all’ultimo momento dell’infortunato Handanovic, che si tramuta di fatto in un assist per lo scudetto al Milan.

  Che adesso diventa lui, a sua volta, padrone del suo destino, così come prima lo era l’Inter. Se le avesse vinte tutte, a cominciare dal famigerato recupero, non si sarebbe potuti sfuggire alla legge della matematica. Ma così non è andata e dal possibile ribaltone siamo arrivati addirittura al controribaltone.

PIOLI E LA POLEMICA SUL RINVIO

  E’ probabile che tutti, io per primo, si sia guardata la storia dalla parte sbagliata, e cioè dalla parte dell’ Inter, ma questa storia andava guardata dalla parte del Bologna. E’ un stupido e imperdonabile pregiudizio che ha condizionato l’analisi e che non ho avuto soltanto io, ma la maggioranza di quelli che bazzicano gli ambienti milanesi che oggi fanno congetture sullo scudetto.

  Pioli, l’allenatore del Milan, ad esempio ricordava sempre che era assurdo portare troppo in là il recupero di Bologna-Inter, perché questa dilatazione del tempo trasferiva la partita in un’altra dimensione del campionato, in una condizione ambientale del tutto diversa, e probabilmente su un terreno troppo tranquillo per il Bologna. La salvezza conquistata, la tranquillità del centroclassifica e così via… una buona occasione per tre punti facili facili all’Inter.

L’EFFETTO MIHAJLOVIC E IL CUORE DEL BOLOGNA

   Non era un ragionamento del tutto sbagliato. Teoricamente. Ma la realtà ha voluto che l’Inter sia invece finita dritta in bocca al miglior Bologna della stagione, compattato dalla vicenda umana di Sinisa Mihajlovic che carica i suoi ragazzi al telefono dalla sua stanza d’ospedale. Lorenzo De Silvestri, veterano della Serie A, si è commosso dopo la partita nel parlare del suo allenatore.

  Non è stata un’ Inter totalmente disprezzabile e negativa, ha sostanzialmente fatto la partita, ma irriconoscibile rispetto al derby di Coppa Italia contro il Milan, o all’ultima vittoria sulla Roma in campionato sì. Non è stata un’ Inter a quel livello, tutt’altro. E lo ammette anche Simone Inzaghi, sapendo che al di là degli errori sui gol subiti, non è riuscito a mandare in campo la stessa Inter concentrata e determinata delle ultime occasioni.

NON E’ STATA CERTO L’INTER MIGLIORE, LA PAPERA DI RADU

  Ha giocato, ha tentato il possibile contro un Bologna che si è difeso bene e che ha recuperato Medel per spaventare ancora un po’ di più i ragazzi di Inzaghi, ma cuore e coraggio non erano suffienti. Lautaro non ha fatto gol nel momento in cui serviva di più, idem Dzeko. A difendere la porta c’è finita una riserva che fino a quel momento aveva solo scaldato la panchina. Dietro quella papera c’è un po’ anche quella trascuratezza. Nonché la follia, diciamolo, di una rimessa laterale fatta in quel modo facendo sfilare il pallone davanti al naso degli attaccanti avversari, per andare a cercare, tra tutti, il portiere che la giochi con i piedi. La papera resta una papera ma l’Inter è andata anche a cercarsela.

LE 4 GIORNATE CHE RESTANO E IL MILAN ORA PADRONE DELLA STRADA

  Date le premesse e tutto quello che abbiamo visto in stagione, con le favorite che mano mano frenano sempre di più, con i pronostici che saltano uno dietro l’altro, mi aspetto che ci siano altre sorprese. Non credo, per principio direi, che né Milan, né Inter vinceranno tutte le 4 partite che restano loro. Ma è indubbio che il boccino adesso lo giochi il Milan, che si ritrova insperatamente primo nel giorno in cui era rassegnato a tornarsene secondo.

  L’Inter ha clamorosamente mancato la partita che valeva lo scudetto e che poteva essere quasi un match point. Comunque andrà credo se ne parlerà a lungo. E se dovesse perdere lo scudetto credo che non se lo perderà fino alla conquista del successivo.

****
IL CALENDARIO DI MILAN E INTER FINO ALLO SCUDETTO
MILAN 74 INTER 72
35a GIORNATA MILAN – FIORENTINA
(dom. 1/5 – 15.00)
UDINESE – INTER
(dom. 1/5 – 18.00)
36A GIORNATA VERONA – MILAN
(dom. 8/5 – 20.45)
INTER – EMPOLI
(ven. 6/5 – 18.45)
FINALE
COPPA ITALIA
JUVENTUS – INTER
(mer. 11/5 – 21.00)
37a GIORNATA MILAN – ATALANTA
(dom. 15/5 – 18.00)
CAGLIARI – INTER
(dom. 15/5 – 20.45)
38a GIORNATA SASSUOLO – MILAN
(dom. 22/5)
INTER – SAMPDORIA
(dom. 22/5)

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
346 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

scusameri

@Claudio M

Ciao Claudio, che la Juve ci abbia guadagnato con lo scambio Danilo-Cancelo è quanto di più vicino a una bestemmia possa sentire un ateo come me 🙂

Io ammiro Danilo: buona tecnica come dici tu, e aggiungo intelligenza, duttilità, affidabilità e solidità psicologica. Ma Cancelo, secondo me, è un talento generazionale, che appartiene proprio ad una categoria diversa.

Credo che con la nostra sterilità offensiva, la mancanza di qualità nella rifinitura e la cronica incapacità di innescare le punte, uno con la rara abilità di sfornare tanti assists come Cancelo avrebbe potuto far svoltare il nostro gioco e aumentare drammaticamente la nostra efficacia. Difficile trovare alternative. E infatti non ne abbiamo trovate. Mentre un sostituto ragionevole di un buon giocatore Danilo è più facile da reperire a prezzi ragionevoli.

Per la cronaca, Cancelo è nel top 81% in Europa come intercetti, nel top 60% come contrasti, e nel top 62% come duelli aerei. Quindi non è proprio un brocco anche come difensore, pur riconoscendo che è relativamente debole in pressione, blocchi e spazzate (dati fbref).

Un caro saluto

Claudio Mastino 62

Ciao ,
Cancelo è un grande talento, su
questo non ci sono dubbi, hai perfettamente ragione. Ti credo sul fatto che in Inghilterra sia migliorato per quanto riguarda la fase difensiva, tu sicuramente l’avrai visto giocare molto spesso
al contrario di me che non seguo assiduamente la Premier League dai tempi dello United di Sir Alex
Ferguson però ritengo, e posso anche sbagliarmi che alla Juve serva più uno come Danilo che uno
come il portoghese, soprattutto con Allegri alla guida tecnica ; in difesa la squadra bianconera non ha più Barzagli da un bel po’, il miglior difensore insieme a Chiellini,
lo stesso Chiello è quasi arrivato al capolinea, Bonucci, il più scarso difensivamente parlando del trio con i due citati però s’integrava bene, si esaltava, senza loro due è diventato un difensore normale ed
evidenzia tutte le sue lacune,
Alex Sandro non è più quello dei
primi anni, Rugani non è del tutto
affidabile, non di certo all’altezza di una grande squadra . Poi comunque , come ho detto il brasiliano è bravo non solo a difendere ma anche in appoggio, ha buoni piedi ed un buon lancio.
Considera inoltre che Arthur, che è stato a lungo infortunato non è Pirlo, Locatelli, anche lui infortunato non è Marchisio, Cuadrado inizia ad avere una certa età, Dybala altro giocatore di fantasia ed in grado di saltare e di creare superiorità numerica e di fornire assist ed andare direttamente alla conclusione pecca però di una notevole discontinuità, di fragilità fisica e psicologica,
non ha la grinta ed il carattere di un
campione e poi c’è da considerare
l’assenza prolungata di Chiesa, uno
dei pochi con la grinta necessaria
per poter creare azioni pericolose
ai danni della squadra avversaria, l’inconsistenza di Morata, buona tecnica ma poca grinta e poca confidenza con il goal, Manzotin era di tutt’altra pasta, l’infortunio dell’ americano, non di certo un fenomeno ma in grado d’inserirsi bene in attacco nonché l’infortunio da poco superato di Zakaria, l’ultimo acquisto insieme a Vlahovic della squadra bianconera.
Nonostante ciò la Juve, dopo la partenza in salita è migliorata notevolmente ed in Italia può sicuramente dire la sua mentre all’estero la vedo certamente più complicata. Ci vorranno però dei ritocchi per risalire completamente la china, sia in difesa che a centrocampo, io uno come Pogba
lo vedrei benissimo, ed in attacco
una punta di riserva, uno alla Arnautovic a mio avviso non sarebbe affatto male, uno con la necessaria grinta e cattiveria agonistica. Purtroppo non hanno creduto in Kaio Jorge, giovanissimo brasiliano di grande talento che si è rotto il crociato in una partita di allenamento che non
aveva nessun senso, non avrebbero dovuto fargliela fare, avrebbero dovuto preservarlo.
Un caro saluto anche a te.

Xavier

Leggo che in molti nel Blog continuate a considerare “mediocre” il Milan, ma senza farci capire cosa pensiate delle sue rivali.

Ora, premesso

  1. che il Milan di Sacchi, Capello e Ancelotti, l’Inter di Mourinho, la Juve di Lippi, Conte e Allegri, etc. (solo per restare all’ultimo trentennio), non giocano l’attuale Campionato;
  2. che Liverpool, Real Madrid, Bayern, Barcellona, Chelsea e Manchester City nemmeno;

il termine “mediocre” mi pare proprio eccessivo, salvo riferirlo, in pejus anzi, anche alle altre, delle quali però, come dicevo prima, non fate mai menzione.

Cerco di dimostrarvelo:
dalla primavera del 2020, il Milan è stato il secondo del Girone di ritorno 2020 (-2 da Atalanta, +5 su Inter, +6 su Juve), il primo del Girone di andata 2021 (+2 su Inter, +4 su Juve), il sesto del Girone di ritorno 2021 (-14 da Inter, -3 da Juve), il secondo del Girone di andata 2022 (-4 da Inter, + 8 su Juve) e, ad ora, il primo del Girone di ritorno 2022 (pari con la Juve, + 6 sull’Inter).

Se ne deduce facilmente che la posizione media del Milan da più di 2 anni a questa parte, avendo una media di piazzamento per girone di 2,4, è di seconda squadra del Campionato e che nello stesso periodo ha totalizzato solo 5 punti meno dell’Inter e ben 15 più della Juve, le squadre vincitrici degli ultimi due Tornei.

Ora, io ovviamente non so se il Milan da seconda squadra passerà a prima vincendo, come spero, l’attuale Campionato, ma credo di sapere per certo e inoppugnabile, visto che i numeri non mentono mai, mentre le figurine Panini e i luoghi comuni da bar sì, che se il Milan è “mediocre”, allora lo sono anche Inter e Juve, per non parlare di Napoli, Atalanta, Romane, etc.

In realtà credo che, in prospettiva storica, il termine “discreto/buono” appaia molto più appropriato per tutte quante, considerando, ad esempio, com’è andato il doppio confronto in Ch L della capolista col molto accreditato Atletico Madrid (vittoria in trasferta e furto in casa).

Modifica il 4 mesi fa da Xavier
NO VAR - NO WAR

Ciao,
Che il Milan sia una squadra “normale” è un dato oggettivo in un contesto mediocre come l’attuale campionato italiano. Non dobbiamo dimenticare la partita con il Liverpool B che ha certificato l’esclusione dalle coppe europee. Comunque se Atene piange Sparta non ride. Con la nuova proprietà e tre acquisti importanti ritorneremo nella Champions che conta……altre squadre devono prima pensare a far quadrare i conti, perché a giugno il rosso torna di moda
👋👋

Xavier

Ma infatti “normale”, a livello di prime quattro italiane, come immagino tu intenda, è un conto, “mediocre” è un altro.

Leo 62

La costante sottovalutazione del Milan è un dato di fatto che non riguarda solo questo Blog ma è abbastanza diffusa. I fatti si stanno incaricando di dire altro, e come dici tu se il Milan è mediocre figurati Inter, Juventus e Napoli… le altre nemmeno le considero.
La realtà è che il Milan di quest’anno non era ancora pronto a vincere lo scudetto ( ammesso che poi lo vinca sul serio. che è tutto da vedere ) né la società se l’era posto come obiettivo, come ha più volte dimostrato durante l’annata. Ma le rivali sono quelle che sono ed anche un Milan ancora in crescita ed ancora troppo acerbo potrebbe bastare. Il problema per le altre saranno i prossimi anni, con molti giocatori che non hanno ancora espresso tutto il loro potenziale e con una nuova proprietà che investirà di più sul mercato, al momento l’unica che possa reggere il confronto nei prossimi anni mi pare la Juventus.

commentanonimo

Leo 62 Napoleone diceva lascia che il tuo nemico creda che tu sia fesso fino all’ultimo…
Dammi retta essere sottovalutati e’ sempre un vantaggio…questo lo ho imparato in 35 anni di lavoro😊
Ps. A me del Milan sconcerta Elliot funds. Pero’ pare faranno soldi pure li’ e tutto sommato meglio che con i bonds 🇦🇷

Leo 62

Ah si certo , meglio sempre essere sottovalutati.
Elliott è uno che con i soldi non ci ha mai perso ed era chiaro che non l’avrebbe fatto nemmeno qui, con un rendimento medio dell’ 11.7 % anno sul capitale investito ha portato a casa 400 milioncini. Secondo qualcuno qua dentro aveva buttato i soldi ed oramai non rientrava più: ci ha guadagnato, ha rimesso a posto i conti ed ha rafforzato la squadra dandogli una prospettiva e riportandola in Europa. Quando arrivarono io fui molto contento.

carlogobbo

Leo, Elliott non sono fessi di certo e anche ci avesse buttato qualche milione in più sarebbe comunque un ottimo ritorno
Il punto vero è che un fondo come Elliott muove miliardi su miliardi (di dollari o euro, come preferite) e quindi i 300 mln iniziali sul Milan sono stati un divertissment con un ottimo interesse strappato a Li (stessa operazione di Oak Tree presso i cugini)
Nessuno poteva avere la ragionevole certezza, anche se certo Elliott di agganci ne ha e non pochi, di trovare un fondo molto importante a cui rivendere soprattutto nella disastrata serie A italiana, per giunta in peggioramento.
Mutatis mutandis, è forse come un dirigente aziendale che mette una fiches di 10k euro sulle cripto; dopo tre mesi possono essere 15k o 5k e non è certo un problema; diciamo che il rischio per loro valeva la candela

scusameri

I fatti…

Il Man City ha subito 21 gol in 33 partite in Premier. È la migliore difesa della Premier.

La Juventus, per dire, che ha essenzialmente rinunciato alla fase di attacco pur di difendersi con la linea dentro l’area, ne ha subiti 30 in 34.

Eppure, si continua a ripetere acriticamente che la difesa di Guardiola è debole. La realtà è che la difesa di Guardiola è straordinaria, considerata anche la mole di gioco impressionante che riescono a creare.

NO VAR - NO WAR

Il City è una grande squadra, con una rosa e monte ingaggi importante. Costruita per vincere Premier e Champions…la Iuve attuale è fa Coppa Italia paragonarle non ha senso.

cipralex

E’ un altro fatto che Man City e Juve, oltre ad avere allenatori diversi, hanno pure giocatori diversi, o no? Detto questo sicuramente mantenere il possesso palla è un’ottima strategia difensiva se te la puoi permettere.

scusameri

ciao cipra, benissimo, il punto è che il City al contrario di molti commenti sui social e qui dentro ha un’ottima difesa.

Grande Romeo

Se ne ha subiti 30 giocando protetta, immagina che avrebbe fatto giocando aperta, più o meno quello che stava facendo nelle prime quattro giornate.

Quando parli di City (o anche Liverpool o Real o simili), lascia stare la Juventus (ed anche le altre squadre italiane), non sono paragonabili sotto nessun punto di vista, metterle a confronto è perfino ingiusto.

Sarebbe come se qualcuno confrontasse il mio Pisa con Inter e Atalanta solo perché hanno tutti e tre la maglia nerazzurra…

scusameri

Luna, dito.

Grande Romeo

Il dito, sopratutto se medio, va tenuto più sotto controllo della luna. La luna sta lassù, il dito non si sa mai dove potrebbe finire…..

Il dubbio

Il solito equivoco che si vuole riprodurre all’infinito. La Juventus non incontra gli avversari del City, se non nei gironi di Champions. Eppure, anche in Italia, rinuncia a qualsiasi progetto di gioco che non sia la difesa posizionale ad oltranza e il lentissimo giropalla-palla a Cuadrado e vediamo che succede. Se cerchi un calcio di dominio, ti troverai magari in (pochissime) situazioni eclatanti di scompenso difensivo (Fernandinho – La Porte l’altra sera… ma mancavano Cancelo e Stones), ma più spesso, molto più spesso non darai agli avversari la possibilità di farti male (senza palla è difficile che ti facciano male) e sarai tu ad avere molte più chance di punirli.
Ma se nella testa ti frulla il mantra “noi prima o poi UN gol lo facciamo…” e lo declini perfino a consapevolezza di squadra, allora sei già nei guai…

Grande Romeo

Il fatto è che per me la Juventus è molto meno forte di quello che pensano in tanti sul blog. Magari mi sbaglio, non è che sia un grande intenditore, ma ci sono, in Italia, almeno tre squadre migliori di lei

Leo 62

Ma infatti, la Juventus attualmente è la quarta squadra… capisco gli juventini che la vedono migliore di quello che è, ma ci sono pure quelli di altre squadre che la considerano, chissà perché, ancora la prima o la seconda… con un centrocampo penoso.

Il dubbio

Il campionato si vincerà a 82 punti, forse meno… Con la rosa avuta a disposizione (tra quelli partiti e quelli arrivati e io ci aggiungo con quelli che si sono infortunati, anche traumatologicamente, impantanandosi nel calcio random di Acciuga, di scontri accidentali dove non hai mai idea di quello che stai facendo), un allenatore che avesse praticato un calcio propositivo appena accettabile, lo avrebbe vinto abbastanza tranquillamente.
L’unica squadra più forte della Juventus, ma solo negli 11 titolarissimi, è l’Inter. Ma con i cinque cambi, a livello di rosa, la Juventus gli è superiore e non di poco.
Opinioni mie, ovviamente.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
scusameri

Anche mie. Purtroppo quello che sembra difficile far capire agli interlocutori, caro Dubbio, è che non è semplicemente che il campionato non lo vinciamo, ma che non siamo stati mai nemmeno in corsa per vincerlo. E che non abbiamo vinto uno che sia uno scontro diretto!

Con tutte le critiche che si possono fare al centrocampo questo è un rendimento assai deludente, nettamente al di sotto delle aspettative della stessa dirigenza (al di là delle dichiarazione paracule di AA e di Max) e ampiamente al di sotto del potenziale della rosa.

Sul centrocampo, ci sarebbe comunque da dire che per il livello del campionato italiano non abbiamo/avevamo certo delle pippe totali. Basterebbe mettere i giocatori, tutti, nelle condizioni di giocare meglio date le loro caratteristiche, invece che ostinarsi ideologicamente a fare sempre le stesse cose, letteralmente opposte alle loro caratteristiche (Morata spalle alla porta nonostante Allegri stesso abbia detto che non lo sa fare è il massimo). Vedasi ad esempio come stanno rendendo i presunti scarsissimo Bentancur e Kulusevsky in Premier.

Leo 62

Leggo ogni tanto qualcuno che scrive che l’Inter sarebbe “nettamente” superiore al Milan.
Affermazione quantomeno azzardata, considerato che in quattro incontri con l’Inter il Milan ne ha vinto uno, perso uno e pareggiati due, che il bilancio dell’Inter negli episodi controversi ( diciamo così ) è nettamente positivo e quello del Milan è negativo. Il Milan ha una vittoria in più e lo stesso numero di sconfitte dell’Inter e che se solo Juventus-Inter fosse andata come doveva ( ossia 0 – 0 ) la classifica adesso reciterebbe Milan 74 Inter 70 Napoli e Juventus 67. In realtà la rosa dell’Inter è leggermente superiore a quella del Milan, e il leggermente è dovuto al fatto che su alcuni ruoli ( come dimostrato dal campionato stesso ) l’Inter non ha cambi ( Handanovic, Brozovic, Bastoni, Barella ) ed il Milan li ha su tutti ( visto che ha fatto a meno di uno come Kjaer per quasi tutto il campionato ed ha dovuto registrare lo scarso apporto di Romagnoli e Bakayoko, oltre il solito Castillejo, praticamente stiamo giocando in 18 ), mentre solo sull’11 titolare l’Inter è considerabile ancora più forte. Se parliamo di gruppo quello del Milan è più saldo, e forse ( ancora tutto da vedere ) la vera differenza potrà essere fatta lì.

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
NO VAR - NO WAR

Caro Collega di tifo oggettivamente l’Inter è la squadra più forte del ns. campionato. Migliore difesa, miglior attacco, rosa profonda e in Europa non ha sfigurato contro il grande Liverpool. Però nello sport non sempre vince il migliore…la tenacia, la capacità di soffrire sono qualità importanti che ti fanno andare oltre i tuoi limiti.

Leo 62

Si, poi vediamo alla fine del campionato, il migliore attacco sicuramente lo tengono, ma la migliore difesa mica lo so…rosa profonda anche è discutibile, gli saltano Handanovic, Bastoni, Barella o Brozovic ed hanno problemi enormi. Avessero avuto le nostre assenze adesso sarebbero attorno al quarto posto. Sono un po’ meglio delle altre, ma solo un po’… a quel punto ti basta un allenatore poco capace e non ce la fai.

cipralex

Il Milan a mio avviso sta facendo benissimo e la differenza la fa proprio quello che tu chiami “gruppo” ,cioè il clima, l’ambiente , lo spirito di squadra che va a tutto merito dell’allenatore e della società. Bravi. Spero proprio che vada tutto bene, le sensazioni le riservo alla juve…….

Leo 62

Speriamo , speriamo…

Maxx

Hai iniziato benissimo : “Leggo…”. Bravo!

Leo 62

Il problema tuo invece non è “leggo”… è “capisco”…

Grande Romeo

Sì, anch’io la penso così: la differenza calcolata sull’undici diciamo titolare, favorevole all’Inter, si attenua se si considerano le rose nel complesso, ciononostante se lo vincete voi va considerato un insuccesso interista superiore al vostro in caso di vittori a dei cugini.

Leo 62

Sicuramente…

inox

Ma guarda un po’, a volte, come va la vita: riuscendovi, abbiamo fatto di tutto per posticipare il più possibile questo recupero. In effetti siamo/eravamo in un buon momento ma anche il Bologna e questo è un dettaglio sfuggitoci. Comunque domenica la Fiorentina batte il Milan e l’Inter  l’Udinese e tutto va a posto. Forse.

Maxx

Il turpiloquio, per quanto odioso e svilente, meglio si sopporta se infarcito di un minimo sindacale di fantasia…non tanta eh! Giusto un pelo…una anticchia!

Archivista

In relazione all’uso romanesco della parola, vi riporto il sonetto dell’ottimo Stefano Agostino, di “Roma in rima”:

Sortanto a Roma, ch’è città de nicchia,
co tutta ‘na parlata sua speciale,
poteva nasce in modo naturale
er termine preciso de l’anticchia.

Usata dapertutto com’er sale,
pe indicà ‘na quantità a lenticchia,
ch’è piccola cioè, ma che, accipicchia,
solo er romano sa quant’è che vale.

“Anticchia” è la misura ar pressappoco,
quer tanto quanto basta a l’occorente,
du’ dita a U, così, tra l’acqua e er foco.

“Anticchia” è, quinni, er tot corisponnente
a la porzione esatta, pe stà ar gioco,
de un po’ meno de “poco” e più de “gnente”.

Modifica il 4 mesi fa da Archivista
Leo 62

Un’anticchia Maxxx due vocali si elidono e richiedono un apostrofo ( in questo caso niente apostrofo perché apostrofo è maschile… ). Ma te in terza elementare dove stavi? chiuso in bagno?…

Maxx

La saccenza è una reazione direttamente proporzionale alla sindrome acuta e cronica del cosapaglismo.

(“anticchia” è un termine dialettale che me lo coniugo un pò come cazzo mi pare.In quanto al resto io almeno da quel bagno ci sono uscito, a differenza tua.)

Leo 62

Si MAxx ma “anticchia” è un aggettivo sostantivato, come fai a coniugarlo, sono i verbi che si coniugano, e che cazzo suuu… manco questo… forse sarebbe stato meglio se al bagno ci fossi rimasto.

ramarro

dalle mie parti è tanticchia, anticchia di quale zona è?

Mordechai

Propongo la versione alternativa : una ‘nticchia.

Maxx

le ‘nticchie di Castelluccio sono una meraviglia. Peccato che il terremoto ne ha devastato la produzione. Non so se si è ripresa. L’ultima volta che sono stato in quell’altopiano è stato deprimente

Leo 62

L’altopiano avrà pensato la stessa cosa…

Bombaatomica

Sarebbe bello rivedere la Fatal Verona anche nel 2022 😄😄👍

Rispolveriamo il trespolo 😂😂

NO VAR - NO WAR

Rosiconeeee…e se i giallorossi vincessero la Conference League che bella estate romana!

Leo 62

Ma magari arrivate ottavi…

Luc 68

😂😂😂😂

Rosario Frattini

Ho L’ età per cui sono in grado di verificare L’ attendibilità della teoria dei corsi e ricorsi storici.
Fossi un interista, probabilmente starei rivivendo come un incubo una papera diSarti, portiere dell’ Inter, nel 1967 a Mantova che costò lo scudetto ai milanesi in favore della Juve. Le storie narrano che la dirigenza mantovana, molto legata a quella interista per affari calcistici e non , aveva fatto scegliere ad Herrera la formazione della propria squadra. Per inciso Sarti fu ingaggiato dalla Juve nel campionato successivo.
Quando si dice il buon gusto.

Modifica il 4 mesi fa da Rosario Frattini
luigi.iannelli

In ogni caso, a mio avviso, Sarti rimane il più grande portiere del calcio italiano. Più grande di Buffon (non quello che è a Parma).

R.T.

Spero che, grazie ai suoi trascorsi napoletani, consideri Zoff almeno degno del podio

Zenyatta Panatta

Sarti fu ingaggiato dalla Juve nel campionato 68-69. Peccato, la chiosa finale perde il suo effetto.

Xavier

Vero, cambiò l’anno successivo, quindi nessuna dietrologia ex post mi pare ammissibile, trattandosi peraltro di calciatore di specchiata serietà.
Grandissimo portiere, il preferito di Gianni Brera per la sua estrema essenzialità, dovuta a un senso del piazzamento eccezionale.
Sempre sfortunato nel suo rapporto con la Nazionale, mi pare che totalizzò solo 8 presenze ma posso sbagliarmi, anche perché ha avuto nel corso del tempo in Ghezzi, Moro, Negri, Albertosi e Zoff rivali tostissimi.

Il dubbio

Stai parlando del tuo, ovviamente.

Mordechai

Quindi Radu potrebbe venire alla Juve l’anno prossimo?
Preferisco mia zia Loreta in porta.

MJ23 - JAN PALACH VIVE -.

AhahahahaAhahahahaAhahahaha, scusate ma è da ieri sera che non riesco a smettere di ridere, AhahahahaAhahahaha, non ci riesco, AhahahahaAhahahaha. Prendo un po’ di fiato.

Un episodio che mi ha fatto venire in mente un altro episodio di qualche anno fa, storia vera, lo giuro.
Siamo in un match di promozione, un’azione veloce in contropiede, con il pallone sui piedi dell’ala destra che converge al centro, salta un paio di avversari e sulla trequarti avversaria apre di nuovo il gioco sulla destra, ma l’azione si spegne, mestamente, in fallo laterale. Così, dinanzi ai rimbrotti del mister e dei compagni imbestialiti, che avevano seguito l’azione, il protagonista se ne esce con un geniale: (lo dico in italiano, anche se in dialetto fa ancora più ridere) mi sembrava ci fossi io sulla destra.

AhahahahaAhahahahaAhahahaha, forse quel genio del portiere (d’albergo) interista pensava ci fosse qualcun altro in porta AhahahahaAhahahahaAhahahaha

Modifica il 4 mesi fa da MJ23 - JAN PALACH VIVE -.
Leo 62

No niente è resuscitato… qui di seguito l’annuncio di Zangrillo.

luigi.iannelli

Leggendo che “se perde questo campionato Inzaghi si è giocato la chance di allenare una grande” [carlogobbo], da un lato sono d’accordo e dall’altro mi fa rivalutare l’intelligenza di Allegri che ha scelto di perderlo subito.
A fine campionato, infatti si potranno tranquillamente crocifiggere due fra Pioli, Spalletti e Inzaghi, per aver buttato via un campionato più che possibile. Con Allegri, invece, non si potrà farlo e, quindi, a differenza di Inzaghi, potrà continuare ad allenare una grande o cosiddetta tale.
La cosa divertente è che c’è ancora chi lo incensa.   

carlogobbo

se vedi il mio post non si fa menzione di Allegri (che per inciso non è certo la mia prima scelta e mi sarei tenuto Sarri per il triennio da contratto)
Nella vita professionale di qualunque tipo, e ancor più per posizioni apicali, esiste quello che si chiama credito (e sotto di fatto lo spiega bene Mordichai), piaccia o meno come logica
Ad esempio Ancellotti, più o meno perculato a Napoli e nell’ultima esperienza inglese, è al Real anche per questo motivo

rider soprattutto è cosa umana

divertente è il tuo “cosiddetta tale”;

Mordechai

A me non piace, ma a differenza degli altri tre, Allegri in carriera qualcosa di buono ha combinato.

rider soprattutto è cosa umana

ma nella squadra sbagliata, almeno per gli ossessionati taj napolisti spe come
Iannelli e Frattini;
arrivano anche a considerare Buffon II un portiere di seconda categoria: hanno un bidone della spazzatura al posto del cervello, direbbe il Nostro;

TigerJack

Non esiste una spiegazione razionale per l’errore di Radu; è che l’Inter doveva restituire in qualche modo il mal tolto o cume disen a Milan: San Giuan fa minga ingan.

Quattroquattronovetredue

Va bene che le due tifoserie sono gemellate, ma mettere nella porta interista un ex terzino laziale non mi sembra sia stata un’idea geniale.

rider soprattutto è cosa umana

alla luce degli ultimi fatti credo di aver capito l’amore degli ahia ahia alazzià per la malmata: sono tutti un fascio;

marcello

Ciò che gli dei del calcio tolgono poi restituiscono. E viceversa.

Bob Aka Utente11880

D’accordo la papera di Radu, magari se uno non gioca mai un motivo c’è …
Ma se non segni un gol in quasi 100 minuti (ovvero dopo quello di Perisic) non vai lontano, anche perché il pareggio serviva comunque poco.
Come avevo ampiamente predetto, a ogni giro ormai ne esce una …

Simodium

Un motivo è che il titolare, giustamente, vuole giocare sempre

2010nessuno

E’ morto Mino Raiola

R.T.

Ha saputo fare l’interesse dei suoi assistiti inimicandosi tante società.
Comunque R.I.P. Raiola

Waters

Stamane in magione, con l’inseparabile villico, fra una tagliata d’erba, una visita alla serra, e una pulita alla piscina, dovevamo smaltire la delusione per la partita di ieri sera dell’Internazionale Fc Milano contro il Bologna.
Tanta la carne al fuoco, innanzitutto lo scudetto è andato, finirà domenica con la vittoria del Milan contro la Fiorentina – sei gol presi in due partite da Salernitana e Udinese – mentre l’Internazionale Fc avrà il suo daffare a Udine contro una delle squadre più in forma del campionato, vittoria meritata quella dell’Ac. Milan? Certamente pur non essendo una grande squadra in assoluto, basta ed avanza per il nostro campionato e per gli errori delle squadre che hanno il monte salari più alto, Juventus – soprattutto – ed Inter.
Tanti i piccoli o grandi errori, in tanti dicono che l’Inter è la squadra più forte, può essere ma troppi gli errori commessi, una squadra di rango non si fa superare per bentre volte dopo essere stata in vantaggio, contro Lazio, Milan, e Bologna-stranamente con il gol iniziale sempre siglato dal grande Perisic – ed in tutte le occasioni De Vrii si fa uccellare, prima Immobile, poi da Giroud, infine da Arnautovic..bastava tenerne una e si era in testa al campionato, infine, si rischia di perdere con la miglior difesa e col miglior attacco, se non è un record poco ci manca..
Ma è pur sempre una stagione positiva, non dimentichiamolo, dopo l’addio di Conte, Lukaku ed Hakimi dovevamo lottare per il quarto posto, mentre si è lottato per lo scudetto…sara una stagione molto positiva se dovessimo aggiungere la Coppa Italia alla già conquistata Supercoppa italiana.
Poche le colpe di Inzaghi, e molti i meriti, non sarà un martello come Conte, ma non è certamente colpa sua se Radu fa una cappella come quella di ieri sera, infine il fiore all’occhiello la partita di Liverpool, saremo l’unica squadra ad avere battuto ilLiverpool quest’anno.
Oggi risotto al cuore di bue e calamaretti spillo – 90 euro al kg – mantecato all’olio Bonomelli, e burro ghiaccio al basilico di Pra…

rusticano

Mi son chiesto più di una volta perchè, in un blog di calcio, lei debba vantarsi di continuo di quel che mangia… a maggior ragione se nessuno, mi sembra, glielo chiede.
Perchè non ha altre persone con cui condividere?
Per esibizionismo?
Oppure semplicemente perchè tiene particolarmente al giudizio degli altri e crede che, spiattellando di continuo il suo inarrivabile desinare, si consoliderà una fama da gran signore?
Posto che io non capisco niente, se può interessarle un’opinione spassionata un atteggiamento del genere, ripetuto continuamente, appare come abbastanza infantile.
Se poi per rimarcarlo adesso ci mettiamo pure il prezzo al kg, mi pare che l’effetto finale non sia affatto quello del gran signore ma esattamente il contrario.
Buona giornata.

Claudio Mastino 62

Ciao Andrea, non sono assolutamente d’accordo con te.
Credo che ci voglia tanto coraggio
per attribuire dei meriti ad Inzaghi che sta praticamente regalando lo scudetto ad una squadra mediocre come il Milan ; con Conte a questo punto del campionato avevate già lo scudetto in tasca a mio avviso.
La Lazio è una squadra da sesto o quinto posto al massimo ma l’Inter avrebbe tutte le carte in regola per vincere tranquillamente il suo secondo scudetto consecutivo e se ciò non dovesse avvenire le colpe sarebbero quasi esclusivamente di Inzaghi a mio modo di vedere.

nirula's

“Ma è pur sempre una stagione positiva, non dimentichiamolo…” (SIC!)
Tante di queste stagioni, Waters! Con supercoppette e coppette, ca va sans dire.

Il dubbio

Ragioniere, non pensi sempre a mangiare, che poi le vengon fuori le “tagliate d’erba”. Quando mi parte con l’incipit elegantone, va sempre a finire male…
Comunque, senza lo stoccaggio VAR, stareste a lottarvi il quarto posto con Mourinho.
Ossequi rag.

rd1959

Non sono d’accordo, Andrea. Come ho scritto ieri, credo sia necessario valutare che tipo di stagione e che campionato è stato. Il livello delle migliori è stato modesto, tanto che tutte e quattro hanno lasciato punti e addirittura perso diverse partite con squadre di centroclassifica o addirittura di bassa classifica, quindi il club che veniva dallo scudetto, con o senza Conte, Lukaku e Hakimi avrebbe dovuto vincerlo nuovamente senza grandi problemi. Non c’è stata una squadra dominante… Se dovesse perderlo, a mio avviso le colpe le avrebbe soprattutto Inzaghi, che ha sbagliato parecchio. Sarebbe un errore attribuirle tutte al povero Radu, perché anche con l’1-1 non sarebbe cambiato assolutamente nulla, perché l’Inter sarebbe stata ugualmente sotto al Milan per via degli scontri diretti, e già questa la dice lunga sulla stagione di Inzaghi. Una squadra che lotta per lo scudetto, e ha la fortuna e la bravura di passare subito in vantaggio deve vincere la partita, altrimenti non merita di vincere lo scudetto e lo regala a una squadra che è in tutto e per tutto inferiore. Come puoi scrivere che Inzaghi ha molti meriti io non riesco a capirlo.

Campioni d'Italia 2020-21

Mi parrebbe davvero ingiusto prendere Radu come capro espiatorio, ma l’1-1 sarebbe servito eccome, avrebbe voluto dire che il Milan non avrebbe potuto permettersi un altro pareggio da qui alla fine, cosa che probabilmente, invece, avverrà. Certo, vedere i meriti di Inzaghi in una stagione in cui regala lo scudetto a una squadra mediocre come il Milan, ce ne vuole.

Modifica il 4 mesi fa da Campioni d'Italia 2020-21
guido

non che mi interessi difendere Inzaghi, ma i contiani di ferro come te mi sorprendono sempre: prova a paragonare le imbarazzanti stagioni europee di Conte con quella più che dignitosa di Inzaghi quest’anno. Poi dimmi se non vedi dei meriti (e lo scudetto non è ancora perso, ma ve lo devo dire io?)

Leo 62

Semplicemente l’Inter è ancora più mediocre… a gioco regolare avrebbe dovuto essere sei punti dietro al Milan, altro che uno… ringraziate il VAR.

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
Luc 68

Water ….. come diceva Totò…… ma mi faccia il piacere …. adesso se ne esce che l’Inter giocava per il quarto posto 😂😂😂😂😂
Le faccio notare che tutte le squadre di Conte hanno sempre rivinto lo scudo …. sono sicuro che il var vi ridara’ qualcosa nelle prossime partite …. e la chiudiamo la ….in bocca al lupo …. al var

guido

la classe non è acqua (soprattutto quella dove nuotavano i calamaretti che non hanno colpe, sia chiaro)

Il dubbio

Ragioniere, non pensi sempre a mangiare, che poi gli vengono fuori le “tagliate d’erba”. Quando mi parte con l’incipit elegantone, va sempre a finire male…

Comunque, senza lo stoccaggio VAR, stareste a lottarvi il quarto posto con Mourinho.

Ossequi rag.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
R.T.

Calamaretti spillo a 90 euro al Kg???? Ti sei proprio fatto fregare … qui il mio pescatore di fiducia me li regala per darli al gatto..

ConteOliver

😆

rider soprattutto è cosa umana

mi sa che sei il tipo che gira con il cartellino del prezzo ancora attaccato ai vestiti;

Mordechai

Oppure indossa direttamente il cartellino.

Expo

Ma la “tagliata d’erba” è la nuova frontiera culinaria vegetariana – no carne?
Cioè, invece del controfiletto di vitellone chianino, si prepara un impasto di erba e lo si cucina alla griglia? E come si raggiunge l’effetto “al sangue”?

Poi ho visto il menu alla fine del post e ho capito tutto…

tom

Se Radu non avesse commesso quell’errore (anche a me dispiace per lui), e la partita fosse finita 1 a 1, l’Inter avrebbe un punto in più ma starebbe comunque dietro il Milan. Lo dico perché già leggo commenti sul peso che questo risultato avrà sula coscienza di Radu.
Anche un pareggio per l’Inter sarebbe stato un mezzo fallimento.

Aigor

Eh no, con un pareggio ieri sarebbe bastato un pareggio del Milan nelle prossime 4 per superare i cugini.
Adesso per perdere nuovamente il primato il Milan deve perdere una partita (cosa meno probabile di un pareggio), o pareggiarne due (cosa a quattro giornate dalla fine e con il pallino in mano ancor meno probabile).
Magari no, ma un punto ieri avrebbe fatto una grande differenza

Luc 68

Le colpe sono di chi non riesce a far segnare una squadra in 100 min di partita.

Luc 68

Radu non ha colpe

Calabrese Juventino

Sarebbe stato dietro al Milan comunque, ma se l’Inter le vince tutte adesso il Milan può anche permettersi un pareggio, con l’1-1 avrebbe dovuto vincerle tutte. Ovviamente siamo sempre nel campo delle ipotesi.

rider soprattutto è cosa umana

gli è che la sconfitta potrebbe portare allo spassosissimo finale con le milanesi al primo posto;
se Eupalla ha il senso dell’umorismo finirà così;

tom

E comunque, Bocca, Pioli aveva ragionissimo a lamentarsi dello spostamento della partita a fine campionato. Che poi sia andata com’è andata, è un’altra storia…

tom

ILLUSTRE, non ILLUSTRO!!! Abbiate pietà: È UN ERRORE DI BATTITURA!!!

leopoldo

Io penso che se il Milan vincerà lo scudetto lo avrà meritato per la qualità del gioco e il valore (secondo me altissimo ma sottovalutato) dei suoi giocatori. Guardando Bologna Inter di ieri sera mi domandavo. Ah come sarebbe stato bello se anche negli anni dei 9 scudetti della Juve le squadre che l’affrontavano avessere sempre giocato con lo spirito del Bologna di ieri sera (ricordate lo scansuolo degli anni passati?

nirula's

E, magari, con lo spirito che la Viola mette in campo due volte l’anno: una a Firenze e una a Torino!

monica

ma non dire ca@@ate! a parte che quest’anno le avete vinte tutte,quindi cosa vai cercando?! e comunque poteva valere gli anni passati,quest’anno -al di là del risultato finale- abbiamo dato battaglia anche a qualcun’altro,non solo a voi

guido

brava Monica, fategliela sudare ai rossoneri (come già ricordato, qualche anno fa, credo il primo di Conte, battendo il Milan a San Siro ci avete regalato lo scudetto e il destino beffardo ha fatto segnare un gollonzo assurdo ad Amauri appena entrato per disperazione. Amauri che negli anni a Torino non ne ha fatta una giusta)

ConteOliver

tu pensi…e questo certifica che non sei una begonia

come tu pensi invece certifica ben altro, ma lasciam perdere 😉

Corum

guardati quanti punti ha fatto la Juve con lo Scansuolo, l’Udimessa, l’Atalenta etcc.. e confrontalo con quanti ne ha fatti con presunte concorrenti ed avrai piacevoli sorprese sullo spirito pugnace delle cosiddette formazioni minori.

Il dubbio

Non ti preoccupare, ti vogliamo bene come se fossi normale.

Ma adesso dacci le quote, cosa ti pagherai con la prossima vincita.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
tom

Infatti la Juve, nel periodo da te menzionato, col Bologna ha pareggiato tre volte.

Claudio Mastino 62

Come avevo detto in un precedente commento se l’Inter che ha la rosa più forte dell’intera serie A dovesse perdere lo scudetto la colpa è soltanto di Inzaghi che conosco fin troppo bene visto che ha allenato la Lazio.
Come si fa a mettere uno come Di Marco che ha un buon piede ma come difensore non è mai stato un granché su Arnautovic che di testa
è fortissimo , ha un grande stacco ed è più alto dell’esterno dell’Inter di quasi venti centimetri quando hai Bastoni che è più forte come difensore, è più prestante fisicamente ed è anche bravo ad attaccare ; oltretutto Inzaghi lo ha tenuto sempre in campo nonostante dopo le incertezze in difesa si sia mangiato un paio di goal quando da ottima posizione per ben due volte ha tirato in bocca al portiere . L’errore di Radu può capitare, il rumeno è un buon
portiere ma non è facile per nessun
estremo difensore giocare in una partita così importante quando per tutto il campionato fai la riserva, e comunque la squadra nerazzurra avrebbe dovuto chiudere la gara molto prima, ha avuto la possibilità nel primo tempo dopo il bellissimo goal di Perisic, quest’anno quasi sempre uno dei migliori in campo,
di raddoppiare ed anche forse di triplicare ma non l’ha sfruttata per
suo esclusivo demerito e la legge del calcio è questa e non ti perdona, quando sbagli troppo poi alla fine vieni punito.

Simodium

Bastoni non era in condizione di giocare. A quanto pare salterà anche la prossima.

Leo 62

Secondo me se l’Inter perde lo scudetto se la deve prendere con te che l’hai zottata senza pietà a metà campionato…

Giorgio Bianchi

Bene, dopo qualche giorno superimpegnato che mi ha impedito di essere presente non faccii mancare il mio contributo.
Lasciando stare parole inutili sul Napoli che, non fossero bastate le bestialità compiute contro Fiorentina e Roma in casa, ha tolto ogni dubbio riuscendo a perdere una partita dopo essersi trovato a 10 minuti dalla fine in vantaggio di due gol e non contro un Benzema, definito a suo tempo dal nostro “grande” presidente un vecchietto, ma contro un qualsiasi Scamacca, ed un Empoli che, guarda tu, non vinceva dalla gara di andata col Napoli!!!!!!!
La Fiorentina poi ha perso contro la Salernitana!!!!!!!!!!! E ieri ha preso 4 reti dall’Udinese. 😮
La Roma invece dopo la gara gagliarda contro di noi si è dimostrata parecchio remissiva, come d’abitudine, la settimana dopo contro una strisciata. Qualcuno mi ha chiesto se il Napoli è forte come l’Inter in casa presupponendo che non lo fosse. Forse è vero, ma vorrei chiedere io se l’Inter è più debole del Napoli fuori, visto che noi a Bologna vincemmo.
Questo campionato aldilà del fatto che è comunque espressione di un calcio modesto assai, non lo definirei come tanti fanno del ciapano’, sono squadre modeste che evidentemente si arrabattano come possono ed ogni tanto inciampano. Resto fermamente convinto, come dico dall’inizio che questo è l’anno del Milan e gli ultimi esiti sembrano confermare la mia previsione. Raccomanderei solo ai milanisti di fare molta attenzione, perché ho visto che devono andare a Verona che già due volte è stata fatale.
Paragoni con le partite di semifinale di CL poi, sono assolutamente improponibili, ma anche con la premier, lì si gioca, qui si fanno macchiette, peraltro mal riuscite, del calcio.

Modifica il 4 mesi fa da Giorgio Bianchi
guido

caro Radu, consolati che poteva andarti peggio: se il bolognese non la toccava, nel tabellino risultava autogol del portiere. All’Inter non ti vorranno più vedere, ma verrai comunque ricordato per sempre (tipo Pacione con la Juve). A parte gli scherzi, coraggio e speriamo che vinciate lo scudetto, così ci potrai ridere sopra.

Simodium

Era anche difficile non toccarla.
A parte il fatto che da un’inquadratura sembra che la palla fosse destinata al palo esterno, bisogna anche vedere se effettivamente l’abbia toccata il portiere

cipralex

No, dai, non lo speriamo……

guido

Fozza Inda

scusameri

Arnautovic, giocatore interessante. Sarebbe perfetto come il nostro prossimo centravanti di riserva, secondo me. Costa poco, e a 33 anni, con un fisico integro, potrebbe farsi tranquillamente quei 1500 minuti a stagione per far rifiatare Vlahovic.

Io ho probabilmente più stima di Kean di molti qui dentro, ma non è un centravanti adatto al gioco di Allegri (anche se alcuni movimenti di una punta centrale pura li ha, vedi il gol “alla Lukaku” dell’altro giorno). Cediamo il ragazzo a una squadra in cui si possa esprimere meglio, Arnautovic per un paio d’anni, e magari miracolosamente nel frattempo qualcuno dei nostri giovani (Kaio Jorge? Da Graca?) si valorizzano.

Valorizzare i giovani fra l’altro sarebbe anche uno degli obiettivi dichiarati dalla società per il quadriennio allegriano… Personalmente “mi vien che ridere “, ma tengo la mente aperta: il calcio riserva sempre delle sorprese 🙂

Ma veramente qualcuno ha guardato il campionato italiano invece della seminale di Cempionz??? Il Liverpool ha fatto una gara meno spettacolare del Man City, ma di grandissima maturità, esercitando una pressione costante (gegepressing spaventoso, come al solito) ma senza mai andare in frenesia, annullando il Villareal. La rotonda vittoria è arrivata come logica conseguenza. Qualificazione quasi certa.

A mio parere il City è il grande favorito per passare nell’altra semifinale. Mi sembra che molti commentatori sottovalutino l’assenza di Cancelo e Walker all’andata, due pedine importantissime nel gioco di Guardiola. Indubbiamente anche il Real ha sofferto l’assenza di Casemiro, e si è visto che in quella posizione anche il grande Kroos va in difficoltà, ma la squadra spagnola rimane fragile difensivamente. Non credo che resisterà all’impatto, Casemiro o non Casemiro. Finora ha giocato sui nervi, sul carattere immenso e sulla classe sopraffina dei grandi e anziani campioni che ha. Ma non gli può andare sempre bene. Il City fra l’altro in difesa non è in generale assolutamente male come molti dicono, a dispetto dell’errore di Laporte all’andata.

Liverpool-City sarebbe anche la finale giusta, fra le due squadre migliori del mondo al momento, con due stili di gioco completamente differenti. Mi viene l’acquolina in bocca.

Claudio Mastino 62

Ciao , d’accordo con te
su Arnautovic e su Kean, ma non su Cancelo , ottima ala ma difensivamente un disastro ; la penso in proposito come @ Guido qui sotto , la Juve ci ha guadagnato scambiandolo con Danilo che è affidabile in fase difensiva ed ha anche buoni piedi.

Mordechai

Una partita fra due inglesi?
Per l’amor di Dio, forza Real tutta la vita.

Leo 62

D’accordo sul fatto che il City sia ancora la favorita nell’altra semifinale, e che Liverpool-City sia la Finale più logica… non a caso le squadre che hanno dominato anche la Premier….

Calabrese Juventino

Ti svelo un segreto, tra Dazn, Amazon e Sky si possono vedere sia il campionato italiano che la Champions nell’ordine che si vuole.

tom

Stavo per scrivere la stessa cosa, su Arnautovic. E poi finisce per “vic”, come quell’altro e come qualche suo illustro predecessore.

guido

d’accordo su Arnautovic, è pure sufficientemente “bastardo” (in senso buono, dai) da far imbufalire gli avversari.
Invece ho qualche dubbio sulla difesa del City, diciamo che può permettersi quella difesa, perchè tanto non serve molto spesso, ma se aggiungi pure Cancelo non può che peggiorare (con noi in 5 minuti all’andata e 5 al ritorno ha regalato la qualificazione all’Ajax). Bellissima ala, ma difensivamente inguardabile; alla fine credo abbiamo fatto un affarone nello scambio (più soldi) con Danilo, giocatore che non scalda i cuori, ma fa sempre quello che deve fare.

Mordechai

Concordo, anche a me Danilo piace molto. È un brasiliano…atipico.

Massimo

Vista la qualità tecnica e mentale della serie A, non mi stupirebbe se le prime due alternassero pareggi e sconfitte nelle ultime quattro giornate. In fondo sarebbe la degna conclusione di un campionato giocato interamente sotto il livello della sufficienza, a chi perde meno invece che a chi vince di più, da tutte le compagini, tranne forse la Salernitana delle ultime partite, encomiabile a mio avviso.

Bombaatomica

Vero!
Che occasione persa per la LAZIO. Un campionato apparentemente avvincente ma che in realtà si sta dimostrando di livello infimo se assistiamo a continui harakiri delle prime 3 squadre.

Il Napoli scula a Roma contro la LAZIO al 93esimo ma poi perde col Caltanissetta in casa….

L’Inter perde ieri a Bologna e lascia altrettanti punti per strada con squadrette di livello bassissimo.

Il Milan scula con la LAZIO al 92esimo ma perde punti preziosi con Spezia e Canicattì.

Che occasione persa per la grande LAZIO 🦅❤️⚽️

Calabrese Juventino

Sul momento mi è venuto da ridere ma a mente fredda sono dispiaciuto per il ragazzo, se si rivelasse un errore decisivo per lo scudetto sarebbe un macigno difficile da togliersi di dosso. Bello che i compagni lo abbiano affiancato all’uscita dal campo. Comunque c’è di peggio nella vita. Dispiace meno per Barzaghi, inviato di Sky, che non riesce a nascondere il suo tifo per l’Inter.

marcello

C’è anche chi sbaglia i rigori decisivi per la qualificazione ai Mondiali.

Dab

Prende quasi due milioni netti fino al 2024, si consolerà 🙂

Calabrese Juventino

In effetti mi sembra un buon motivo di consolazione. 🙂

Sergiod

Sono dispiaciuto per Radu, davvero. Da avversario dovrei essere felice per il suo errore ma provo a mettermi nei suoi panni, il suo svarione potrebbe essere addirittura decisivo per l’esito finale del campionato, chissà che amarezza starà provando anche in considerazione del suo futuro calcistico.
È un professionista, d’accordo ma sbagliare è insito nella relatività umana, non possiamo pretendere che esista la perfezione , in ogni ambito.
Detto questo è assodato che la tecnica sta lasciando posto alla fisicità, alla velocità e alla potenza sin dai settori giovanili. Seguo io volley da decenni e per fare un esempio al giorno d’oggi e molto trovare nel ruolo di banda un attaccante-ricevitore-difensore, cosa che anni fa era fondamentale.
Un caro amico, 67 anni e alto 172cm, ex-portiere dilettantistico (al giorno d’oggi un atleta di quell’altezza relativa farebbe fatica anche in altri ruoli) fa ancora il preparatore dei portieri e racconta quanto sono difficili da inculcare nei ragazzini l’impegno,la costanza e la pazienza per crescere e migliorarsi. Tutti vogliono diventare campioni ma non capiscono che la maggior parte di loro non nasce con valori assoluti e che il lavoro e la passione sono indispensabili.
Perché non si trovano più grandi portieri? Forse perché debbono essere capaci di usare tutti e due i piedi con il sistema attuale di gioco che fa partire l’azione proprio da loro? Sono cambiati i metodi di insegnamento?
Difficile trovare una soluzioni esauriente, difficile anche pensare che i nostri eroi siano infallibili, in questo mondo si pretende sempre il massimo, anzi lo si esige.
Auguro a Radu un futuro importante.

Simodium

Tutto molto giusto, però la falsa dicotomia è stucchevole, con rispetto parlando.
Tra l’essere perfetti/infallibili e commettere un errore madornale ci sarà qualche sfumatura.
Non stiamo parlando di un tiro “parabile”, lì l’errore ci può stare.
Per carità, ci sta anche l’errore madornale (nel senso che può capitare a chiunque), però c’è differenza tra papera ed errore.
Nel secondo caso ha senso dire “non si può essere perfetti”, nel primo caso manca proprio il minimo sindacale.

Sergiod

Diciamo anche che , a mio modesto parere, Perisic avrebbe dovuto eseguire la rimessa laterale verso il centrocampo e che il madornale errore di Radu somiglia abbastanza a quello del grandissimo Buffon in Juve-Lecce, in una penultima di campionato di anni fa, lui che è quasi perfetto è stato.

Simodium

Sempre un madornale errore rimane, perché se riesci a stopparla e/o buttarla fuori dal rettangolo di gioco puoi sempre dare la colpa a perisic, ma hai salvato il salvabile.
O magari nel rinviarla la regali ad un avversario a 30 metri dalla porta. Se di errore si tratta, non sarebbe un errore madornale.

Fulvio Terzappi

Bravo Sergio
da condividere in toto

Modifica il 4 mesi fa da Fulvio Terzappi
Ianmisugi

Sei sempre un grande Sergione. A proposito, ieri sera io e la mia bimba abbiamo gioito un sacco per Monza, ma ci è spiaciuto per la Tua Novara che avrebbe meritato altrettanto la finale. E adesso speriamo che Super Paola si distragga per un paio di settimane…

mario rossi

Sergio intanto ancora auguri.
Se, come penso, il milan vincerà le ultime, l’errore di radu sarà ininfluente.
Da tifoso dell’inter tra l’altro non vorrei che l’errore una tantum di radu finisse per occultare mancanze ben più gravi di (presunti) punti di forza della squadra e tecnico. Mancanze ricorrenti e non occasionali.
Il gol immediato, ottenuto senza alcun merito, può avere indotto a pensare che il bologna si fosse presentato per un semplice allenamento infrasettimanale, solo così si spiega l’atteggiamento balneare e senza grinta tenuto dalla squadra.
Atteggiamento di una squadra e di un gruppo piccini piccini. Il biennio di conte rimane un mezzo miracolo alla faccia di chi crede che non sia un top manager. Prima e dopo di lui questo è un gruppo di perdenti, in alcuni casi di talento, senza personalità. Con un paio di eccezioni.

Modifica il 4 mesi fa da mario rossi
Ianmisugi

l’errore una tantum di radu” Nel senso che è uno che sbaglia di radu?

Pirogov

Arriverà Dybala ad alzare il tasso di personalità…

guido

Coraggio, amici interisti, c’è VERONA-Milan. Vi ricorda qualcosa?
Ma pure Milan-Fiorentina (il miglior gol di Amauri per la Juve).

E occhio che se non ne approfittate, dietro ci potremmo essere noi che piano, piano arriviamo.

Ianmisugi

Già, pian piano arriviamo anche noi. Per la prima giornata del prossimo campionato li avremo raggiunti…

Leo 62

ancora…

R.T.

Dai Guido, un po’ di realismo … a 78 punti lo scudo lo possiamo vincere solo nei sogni

guido

beh, ma scherzavo

Il soldato Ryanair

Buondì,
Abituati a sentirsi chiedere ultimamente agli esame “un argomento a piacere”, i cugini ieri hanno trovato un prof che gli ha fatto invece una domanda inerente al programma, e la Laurea è stata rimandata.
Faccio pubblica ammenda sui miei cattivi pensieri sul Bologna, ed i più grandi complimenti (interessati) per l’impegno sportivo.
Forse all’Inter stanno meditando che sarebbe servito meglio adesso qualcuno dei 6 gol abbondanti dell’andata.
Salutoni

Luc10 Dalla

Meglio tardi che mai.
Chapeau

Smiley

Mi sa che qualcuno ieri si è beccato la censura di Bocca, finalmente.

laura

Si ripresenterà con un altro nick name come già fatto nei giorni scorsi e riprenderà nella sua mission di farsi ben volere da tutti.😝

Nick

Pasquale sei troppomalfidato e perfido. O devo dire oerfida ?

Leo 62

No Laura, si riferiva a me questa volta… Sorrisetto, da bravo sfigato, ha un caso personale…

Leo 62

Finalmente un paio di cazzi , sarà la decima volta in questo blog, non ti dico quello precedente.

Smiley

Vantiamocene pure, in ogni caso troppo poche rispetto a quelle per cui l’avresti meritata.

Leo 62

Meglio diretto che ipocrita come te…

ConteOliver

uno a caso?

😆

commentanonimo

Inzaghi lo potra’ pure perdere, senza Hakimi e Lukaku altra rosa. Pure Allegri senza centrocampo e Chiesa e attaccanti. O il Milan, con una rosa privata di Chala e Donnarumma ed un mister di ripiego. Ma il Napoli? Niente coppa, 12 rigori a favore ed uno contro ed un mister navigato come ha fatto a fare cosi’ pena nel momento clou? Mistero.

Simodium

Il napoli ha la rosa corta, solo il centrocampo è l’unico reparto ben assortito

Maxx

Navigato? Spalletti non ha mai vinto nulla

commentanonimo

Dai Maxx ha vinto qualche campionato russo, coppa Italia con la Roma ed ha piu di 60 anni. E’ esperto. Insomma io avevo dato quasi vincente il Napoli a settembre…

laura

Effetti perversi del credersi già “premiati”: dopo la tarantella dei ricorsi e ricorsi strategici per ottenere i 3 punti a tavolino o quanto meno spostare il recupero il più in là possibile l’Inter scende in campo non con la necessaria concentrazione. Lautaro si riconferma per quello che è, un fenomeno da 80/90 milioni solo per gli obnubilati dal colesterolo e dagli scribacchini della Gazzetta. Nervosismo notevole in campo tra i neroazzurri, scene isteriche di Barella che oramai supera anche Inzaghino nella vena istrionica. Radu , povera anima, fa una cavolata gigante ma di Perisic che gli passa quella rimessa ne vogliamo parlare? Buona giornata a tutti.

Smiley

Devo ammettere che obnubilati dal colesterolo non è male 🙂

Carlo

obnubilati dal colesterolo” è veramente perfida… 🤣🤣🤣
Non è che avevi qualcuno di preciso in mente?

ConteOliver

naaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
😆

laura

Carlo ma cosa vai a pensare??😁😁😁😁😁

Maxx

L’errore di Radu è significativo di un livello tecnico bassissimo e davvero inaccettabile. Faccio un paragone indecente: io ho giocato a calcio, nelle serie indegne della promozione, come terzo…quarto sport praticato, come difensore centrale o terzino. Destro naturale sono riuscito negli anni a imparare a cavarmela anche di sinistro, arrivando tranquillamente a crossare e persino a segnare qualche gol. Questo grazie al fatto che mi hanno sempre “obbligato” a usare anche il sinistro, invece di fare arzigogoli per passarla sul destro, anche a costi di fare figuracce.
Il mio livello di allenamento credo sia sotto il centesimo di quello di un professionista.
Per cui sentire dire, a giustificazione,”.. è un portiere e aveva il pallone sul piede sbagliato” è inaccettabile. Ogni professionista dovrebbe essere in grado di usare entrambe i piedi per spazzare una palla! Non si pretende che faccia l’assist alla Modric, ma porca miseria, almeno prendere il pallone!!!

Al di là di questo l’inter ieri ha incappato nella partita storta. La palla non ne voleva sapere di entrare, ma il Bologna non ha certo rubato nulla. Con la Roma rischiò di andare sotto sul colpo di testa di Mancini, uscito per centimetri e l’azione dopo ha segnato. In quella partita all’Inter è riuscito tutto, mentre alla Roma praticamente nulla. SPesso per questioni di centimetri. La sensazione comune fu di una superiorità netta, che a livello di gioco in realtà non si è vista, ma di concretezza assolutamente si. Ieri i centimetri si sono spostati in direzione contraria e non c’è stato verso di indirizzarli come voluto. Il giudizio ovviamente cambia radicalmente, ma sinceramente io ho visto la stessa inter della giornata precedente.
Il tutto al netto della bestialità di Radu che va oltre ogni considerazione. Mi ricorda i tanti corsi sulla sicurezza in cui spiegano che il responsabile può studiare e applicare tutte le norme e i dispositivi del mondo, ma se uno decide di suicidarsi non c’è norma che lo possa impedire.

carlogobbo

Maxx, d’ accordissimo sull uso dei due piedi per un professionista. Solo a certi Mancini naturali, ma proprio fenomeni o quasi, si può concedere di usare solo il sinistro (non so perché ma tecnicamente ad un dx viene più facile usare anche il sx, che non l opposto ad un mancino naturale)
Radu fa anche un errore “geometrico”, calciare quel pallone di sx a seguire porta il rischio che si è poi verificato, ciccarlo o fare autogoal ; vero che è in corsa ma forse per assurdo era quasi meglio e meno rischioso un esterno dx

2econdo me

La nazionale vedrà i mondiali per la seconda volta in TV perché la serie A è piena di stranieri e nell’Inter un rumeno butta lo scudetto nel cesso in quel modo, come se non ci fossero italiani capaci di farlo. Altrove giocano City-Real e Inghilterra e Spagna si giocheranno la coppa del mondo il prossimo autunno. Ormai si ha il coraggio di festeggiare il minimo sindacale conquistato col minimo sindacale, invece di rimanere senza parole.

P.S.: Arriva la primavera e dato che non può più fioccare la neve fioccano gli over e le papere dei portieri. Sbocciano le scommesse?

Grande Romeo

City, 5 inglesi (2 in campo al 1′)
un po’ meglio il Real 7 spagnoli + 5 naturalizzati (1 spagnolo + 1 naturalizzato al 1′).

Mah, ho paura che la forza di Spagna e Inghilterra dipenda da altro.

Quelli della Francia giocano quasi tutti all’estero, il che vuol dire che sono pochi quelli del campionato francese che giocano in nazionale.

Direi che quelli forti giocano nelle squadre con i soldi. Come al solito.

Mordechai

Pure quelli belgi.

Maxx

L’avevo detto che Leo l’aveva previsto!

Leo 62

E niente… non riesci a capire quello che leggi… ma in fondo è il tuo problema minore.

Maxx

Dimostri la fantasia di un coleottero!

Leo 62

Incredibile!!! questa l’hai scritta giusta… te la sei fatta scrivere?…

Maxx

appunto..

Antonio Juve

Bisogna ammettere che l’Inter e’ coerente, hanno deciso di copiare la Juve, e lo stanno facendo in tutti i dettagli, nel bene e del male… qualcuno pero’ dovrebbe aggiornare il file e informare che Buffon dopo 20 anni di Juve adesso gioca nel Parma…

Modifica il 4 mesi fa da Antonio Juve
Aigor

La sconfitta di ieri è certamente dolorosa, ma non stupisce visto che ieri si era impegnati anche su un altro fronte, con una sfida ben più importante, che definirà la nostra stagione rendendola superlativa o fallimentare.
La sfida in questione è chiaramente quella tra:
Chi ha eliminato l’Inter in CL vs. Chi ha eliminato la Juve in CL

Mordechai

Bah…che dire…a parte che non sono affatto sicuro che l’Inter avrebbe fatto meglio della Juve contro il Villarreal, resta il fatto che ai reds, contro di voi, è stato più che sufficiente giocare “seriamente” per venti minuti.
Negli altri centosessanta, una bella sgambata in allegria.

Fulvio Terzappi

Mordechai

guarda che era ironico…

Non prenderTela con Aigor, ce ne fossero come Lui…

Da tutelare come fosse un panda, o un koala

😜

Aigor

👏🏼😀😀😀
🐨🛋 non dimenticare il sofà!

Modifica il 4 mesi fa da Aigor
Aigor

Non ho mica detto che l’Inter avrebbe fatto meglio della Juve contro il Villareal…
Lo vedi che quando sei d’accordo con me siamo concordi?!?

Modifica il 4 mesi fa da Aigor
Mordechai

Che acrobazia dialettica! 🙂

Aigor

Non sono un maestro dell’anacoluto creativo come qualcuno qui dentro, ma modestamente me la cavo

Bob Aka Utente11880

Peccato, ma prevedibile.

R.T.

Se la partita di ieri si sarà rivelata decisiva per lo scudo il Milan deve godere doppiamente, mi spiego meglio : se saranno i vincitori del campionato otterranno la testa di serie ai Gironi di champions non rischiando quindi un girone impossibile come lo scorso anno, mentre l’Inter che è al 23° posto come ranking Uefa ( grazie ai strabilianti risultati europei dell’ultimo quinquennio) verrebbe messa in 3^ fascia, e potrebbe trovare chesso’ un real, un psg, un liverpool/ manchester ecc. con la ciliegina della seconda classificata inglese o un barcellona o un atletico .. ma son sicuro che se usciranno lo faranno a testa altissima.
Poi magari vincono a Udine e il Diavolo si suicida con la Fiorentina e il discorso si ribalta con il Milan che essendo oltre il 40° posto può solo sperare in un girone non troppo duro. Vedremo

Modifica il 4 mesi fa da R.T.
rd1959

Io non ricordo un campionato, uno solo e ho frugato a lungo nella memoria, nel quale le prime della classe – ma possiamo tranquillamente scendere fino all’ottava posizione, comprendendo tutti i club che possono qualificarsi per una competizione europea – non solo lasciano sul campo dei punti ma riescono in qualche modo a perdere le partite con squadre di metà classifica e perfino con le ultime della classe, per di più nel momento clou della stagione, quando si decidono i giochi.

Il povero Radu sarà crocifisso per aver fatto lo stesso, tragico errore commesso qualche giorno fa da Buffon, quindi è in buona compagnia ma l’Inter, passata in vantaggio subito con un’azione personale di Perisic – considerato da Conte, appena arrivato, non facente parte del progetto e nelle ultime due stagioni uno dei migliori, e con continuità – ha fallito almeno tre o quattro palle-gol nitide. Da questo punto di vista confermo tutte le mie riserve sul sopravvalutato Lautaro Martinez, che ieri sera sembra aver giocato pensando ad altro, ma anche Di Marco, da ottima posizione, ha passato un paio di volte la palla al portiere avversario…

A questo punto il Milan, che almeno mette sempre in campo una volontà ferrea, ha lo scudetto nelle sue mani. Certo, con quel che stiamo vedendo, non mi stupirei di un altro harakiri dopo quelli del Napoli e dell’Inter, ma tre suicidi mi sembrano una probabilità remota.

Io direi anche che il “mostro” dovrà fare qualche riflessioni sulla conferma di Inzaghi, perché perdere un campionato dal livello così modesto avendo nettamente la rosa più competitiva a me sembra una colpa molto grave. Oltre a essere un’occasione per la seconda stella gettata letteralmente al vento.

Modifica il 4 mesi fa da rd1959
carlogobbo

Se perde questo campionato Inzaghi si è giocato la chance di allenare una grande
Resterà all Inter solo se la medesima si ridimensiona in parte, e quindi non avrà ambizioni da grande

Leo 62

Per vari motivi lui ora è l’allenatore ideale, il prossimo anno vanno via Lautaro e Perisic, sostituiti da Gosens e Dybala, e sarà un’altra annata a provarci, in cui peraltro bisognerà trovare anche un altro centravanti, perché Dzeko è arrivato, ma sarà comunque una scommessa ( Scamacca? ) poi o arriva il Fondo che compra tutto oppure bisognerà vendere anche Barella e Skriniar.

Campioni d'Italia 2020-21

Perisic è diventato (finalmente) un grande giocatore come era lecito aspettarsi dal suo talento, proprio perché Conte gli indicò la strada di Monaco, dove vinse tutto. Quando tornò da quella esperienza, tardiva, ma formativa, era un giocatore completamente diverso, capace di sacrificarsi e di ottenere la fiducia dei compagni: aveva capito come si gioca in una grande squadra. La società dovrebbe fare un monumento a Conte perché era riuscito a comporre e poi valorizzare in modo esponenziale (parlo di centinaia di milioni di euro!) una rosa di giocatori senza particolare appeal, anche Lukaku comprato a molto e rivenduto a peso, non era certo stato un fenomeno al circo di Manchester. Temo che gli Zhang vorranno nuovamente monetizzare in estate, prima che Inzaghi (o chi verrà dopo di lui) riporti le quotazioni al periodo pre-Conte.

guido

avete la sindrome di Stoccolma (mica solo voi, intendiamoci, pure qualche juventino e qualche tifoso della Nazionale): più vi tratta male e più gli fate i monumenti

Campioni d'Italia 2020-21

Purtroppo non è a me che li ha fatti guadagnare, è la società che dovrebbe fargli un monumento.

guido

perché? secondo te le società le tratta bene?

Campioni d'Italia 2020-21

Zhang non credeva ai suoi occhi quando gli sono tornati indietro tutti quei soldi, tutta roba di Conte, prima non c’era. A me Conte stava anche discretamente sulle palle, non solo per il suo passato gobbo. Ma i fatti (gli upgrade dei giocatori, sia tecnici che economici) parlano per lui. Secondo me Zhang non se l’è presa… 🙂

Maxx

Il Milan è sicuramente favorito, anche se ha un campionato complicato. Non ha partite facili, dovendo incontrare Fiorentina e Atalanta in corsa per un posto in Europa. Certo sta dimostrando una determinazione superiore alle altre e se dobbiamo trovare un valore positivo a questo campionato, premiare l’agonismo del Milan va benissimo, a fronte di un livello tecnico fra i più bassi degli ultimi decenni.
Il Milan probabilmente merita più di altri lo scudetto, ma ha fatto una figura indegna in Europa, pagando anche lo scotto dell’esordio dopo tanti anni. Le sue avversarie sono andate meglio nelle coppe, avendo affrontato la competizione con diversa consapevolezza ed esperienza, ma nella lunga maratona del campionato è il livello di concentrazione, sempre costante, che sta facendo la differenza. Questo al netto delle prossime 4 giornate in cui può ancora accadere di tutto.
La determinazione del resto è quella che ha contraddistinto l’Inter di Conte, il cui giudizio è apparso a tutti essere superiore rispetto alle avversarie, soprattutto a valle della conquista del titolo. In sostanza anche l’anno scorso ha prevalso che ha mantenuto la testa salda più delle altre. Pioli direi che ha imparato da Conte, mentre Inzaghi ha provato a replicare la sua idea di collettivo in una squadra muscolare, priva però di un centravanti cecchino come Immobile nella lazio o il Lukaku della stagione scorsa. Ci è riuscito solo in parte, ma non lo metterei nel banco degli imputati. Si può perdere a Bologna, soprattutto visto che il campo stava portando un pareggio. Se Radu fa una cappellata di quel livello non è certo colpa di Inzaghi.

Leo 62

Solo tu puoi dire che il Milan ha fatto una figura indegna in Europa essendo capitato nel girone della successiva finalista ( che come da logica ha vinto entrambe le partite ) di una squadra eliminata nei Quarti di Finale ( battuta a domicilio, cosa non riuscita al Manchester City, tanto per dire ) e del Porto che è comunque squadra che regolarmente elimina qualsiasi squadra italiana che incrocia.Quarto poteva fare e quarto ha fatto, forse poteva fare 5 punti invece di 4, ma l’arbitraggio di Cakir a Milano ce lo ricordiamo tutti. Al posto del Milan qualsiasi squadra italiana non avrebbe in nessun modo potuto fare meglio, e chiaramente parlo di quelle da Champions.

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
Boris

La Juventus con l’Atletico è passata agli ottavi e l’anno dopo ci ha vinto il girone.
Col Porto ci aveva fatto du vittorie secche e poi, in due gare zeppe di errori (anche arbitrali: rigore negato a Ronaldo a Oporto) ci ha fatto 4-4, eliminata per la regola del gol in trasferta. Con il Liverpool non ci ha giocato, ma col Chelsea si è diviso i punti, tre ad ognuno. Parlo di un numero di anni paragonabile a quello del Porto spauracchio delle italiane…
Non so se il Milan ha fatto figure indegne, in Europa l’ho visto solo nelle partite col Porto e in quelle due è stato stradominato. Nelle statistiche risulta ultima o penultima tra tutte le 32 squadre dei gironi per ciò che riguarda le conclusioni a rete, qualcosa vorrà dire…

Modifica il 4 mesi fa da Boris
Leo 62

Noi con l’Atletico abbiamo vinto a Madrid e siamo stati killerati in casa dall’arbitro, con il Porto non siamo stati stradominati ma abbiamo perso all’andata per un episodio ed al ritorno abbiamo pareggiato e gol loro irregolare, con il Liverpool siamo pure andati avanti a casa loro.
A livello di attacco abbiamo i problemi che abbiamo ma nelle statistiche bisogna anche considerare la forza degli avversari, in quel girone non c’era niente da fare, nel girone della Juventus saremmo passati anche noi, per poi uscire agli Ottavi, su questo non c’è dubbio. Peraltro 4-0 a noi non ce l’ha fatto nessuno…

Boris

Buon per te, questione di percezioni. Chissà quando venite stradominati come deve sembrare…

Strano, non mi ero accorto che i problemi della vostra fase offensiva dipendessero dalla forza delle difese avversarie… anche perché due delle difese delle squadre del vostro girone, non sono state proprio imperforabili, anzi… il Porto -11 (come lo Sheriff Tiraspol e la Dinamo Kiev) e l’Atletico -8 (più o meno come il Benfica o il Barca disastrato)…

guido

aspetta a parlare, c’è il Verona che vi aspetta (ci sono 5-3 che valgono cento 4-0)

Leo 62

A voi non vi aspetta più nessuno …

2econdo me

Conte è uno dei più grandi bluff della storia del calcio e adesso pare ci siano altri allocchi pronti a ricoprirlo d’oro. Intanto la gente non arriva a fine mese, ma va a vedere le partite con i Conte in panchina. Quando collasserà, come successe all’impero romano divenuto pachidermico, questo sistema?

guido

anche 2econdo me (l’avevo già detto?)

Carlo

ricordati che secondo alcuni ragionieri che frequentano il blog Lautaro vale Vlahovic + 20 milioni, o Dybala + 50 🤣

carlogobbo