Torino - Inter 1-1, polemiche su un rigore non dato a Belotti

Inter e Roma, bufera rigori. Il Var s’inchina alle big?

No alla guerra Russia - Ucraina

SERIE A 2021-2022

GIORNATA N. 29

Sabato 12 marzo 2022

Salernitana – Sassuolo 2-2

(8′ Bonazzoli Sal, 20′ Scamacca Sas, 30′ Traoré Sas, 81′ Djuric Sal)

Spezia – Cagliari 2-0

(55′ Erlic S, 74′ Manaj S)

Sampdoria – Juventus 1-3

(23′ Yoshida aut. J, 34′ Morata rig. J, 84′ Sabiri S, 88′ Morata J)

Milan – Empoli 1-0

(19′ Kalulu M)

Domenica 13 marzo 2022

Fiorentina – Bologna 1-0

(70′ Torreira F)

Verona – Napoli 1-2

(14′ Osimhen N, 71′ Osimhen N, 77′ Faraoni V)

Atalanta – Genoa 0-0

Udinese – Roma 1-1

(15′ Molina U, 90’+4′ Pellegrini rig. R)

Torino – Inter 1-1

(12′ Bremer T, 90’+3′ Sanchez I)

Lunedì 14 marzo 2022

Lazio – Venezia 1-0

(58′ Immobile rig. L)

CLASSIFICA

Milan 63 (29 partite), Napoli 60 (29), Inter 59 (28), Juventus 56 (29), Lazio 49 (29), Atalanta 48 (28), Roma 48 (29),  Fiorentina 46 (28), Verona 41 (29), Sassuolo 40 (29), Torino 35 (28), Bologna 33 (28), Empoli 32 (29), Udinese 30 (27), Spezia 29 (29), Sampdoria 26 (29), Cagliari 25 (29), Venezia 22 (28), Genoa 19 (29), Salernitana 16 (27)

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N. 30

Venerdì 18 marzo 2022

Sassuolo – Venezia 18.45

Genoa – Torino 21.00

Sabato 19 marzo 2022

Napoli – Udinese 15.00

Inter – Fiorentina 18.00

Cagliari – Milan 20.45

Domenica 20 marzo 2022

Venezia – Sampdoria 12.30

Empoli – Verona 15.00

Juventus – Salernitana 15.00

Roma – Lazio 18.00

Bologna – Atalanta 20.45

***

Lunedì 14 marzo 2022

IL VAR E IL RITORNO AL PUNTO DI PARTENZA

***

Domenica 13 marzo 2022

LA SINTESI DI TORINO-INTER
IL VAR CHE NON VEDE E IL VAR CHE VEDE TROPPO

Abbiamo due Var, uno che non vede. E uno che forse vedo troppo, usa i raggi X alla Superman. L’Inter paga pegno al suo momento no, ma non fino in fondo, l’arbitro e il Var le regalano un punto. Che è sempre meglio di zero, e attutisce gli schiaffi presi dal Milan dal derby in poi.

  La squadra è abbastanza irriconoscibile, stanca, crea occasioni ma fa una fatica enorme a fare gol. La partita col Torino era quella, per assurdo, che aveva fatto venire il braccino a Inzaghi che a Liverpool – a fronte di un’eliminazione contro cui ci si poteva battere con maggior coraggio – aveva addirittura risparmiato Dzeko pur di giocarsi le sue carte a Torino. E’ finita male a Liverpool ed è finita male pure a Torino, il Milan adesso è primo, e lo resterà anche se i nerazzurri dovessero vincere il famigerato e dimenticato recupero col Bologna.

LA STANCHEZZA DELL’INTER E IL PRIMATO DEL MILAN

Inzaghi minimizza e sembra voler normalizzare gli eventi negativi – “Per rivincere lo scudetto bisogna approcciare in modo diverso le partite. Bisogna analizzare perché certi risultati sono venuti meno. Un po’ di stanchezza fisica e mentale ci può essere” – ma è del tutto evidente che un po’ d’inquietudine serpeggia. E se ci vuole pure un punticino regalato dal Var il fallo di Ranocchia su Belotti è talmente evidente che è inspiegabile come non sia intervenuta la regia arbitrale – è chiaro che la situazione si faccia abbastanza inquietante.

  E la sensazione è quella che Inzaghi abbia perso in parte il controllo della situazione: uno dei difetti di cui lo si è sempre incolpato, anche con la Lazio, è quello che le sue squadre hanno un calo nella seconda parte della stagione. Magari proprio addirittura nel momento topico.

Inzaghi, Inter

Simone Inzaghi si dispera in Torino-Inter per un gol mancato da Dzeko

 

A Torino un fallo evidente davanti al quale l’arbitro Guida e il Var hanno chiuso gli occhi. O forse molto più semplicemente – altrimenti nulla di tutto questo sarebbe spiegabile – le immagini che abbiamo visto tutti noi non le hanno viste l’arbitro e il Var. E se così fosse anche questa sarebbe comunque una colpa grave (chi è che seleziona e sceglie le immagini da esaminare?).

  A Udine un rigore dato alla Roma davanti al quale arbitro e Var gli occhi li hanno pure aperti troppo e il rigore forse potrebbero addirittura averlo immaginato. Non che il rigore non ci fosse intendiamoci, ma se le immagini viste sono quelle ha trasmesso Daznquando il segnale, dio volendo, arrivava alle nostre tv…. – siamo davanti più a un rigore teorico che reale, dimostrato, conclamato. E infatti Pier Paolo Marino, vecchio uomo di calcio, su questo ha ribattuto: dove sono le immagini che dicono che quello è rigore?

MA LA SUDDITANZA PSICOLOGICA ESISTE ANCORA OPPURE NO?

  Poi certo uno può pensare che l’antica “sudditanza psicologica” non sia mai stata sconfitta, e che tra una grande e una piccola, la grande abbia sempre un occhio di riguardo, ma questi sono solo veleni e maldicenze. In ogni caso se volete stare tranquilli, sotto questo punto di vista, tifate per una grande. Che è meglio.

LA GIORNATA N. 29 SU BLOOOOG!

Inter, l’aiutino del Var (che non vede o vede troppo…)

Il razzismo tra di noi, il vergognoso striscione di Verona contro Napoli

Il Napoli in corsa scudetto col doppio click di Osimhen

Mai chiedersi come vince la Juve di Allegri. Vince…

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
460 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Marte969

Sig. Bocca!!!
Aiutino per il Toro, ma nessuno grida allo scandalo!
70 minuti in dieci, sculata stratoferica( op. cit.)
Gegen pressing a tutti!!!
Un saluto

Nicola Romano

Oh bella Ronaldo e’ fuori che peccato ! .

talvolta

Buonasera, ho letto da qualche parte che il “VOR” lontano dal campo di calcio abbia detto all’arbitro che c’era un tocco del pallone prima del piede ,mah… Qualcuno mi può dire che cosa è il “VOR” a cosa serve? E’ un Fake?

Gellons

Premetto che non conosco bene il regolamento però mi sembra che sui rigori la logica sia un po’ controversa. Quello di Torino Inter è chiaramente un errore e pace, ce ne saranno altri, ma un rigore come quello della Lazio ieri sera non mi convince: il difensore molto scomposto prende in faccia il laziale ma l’azione non ha nessuna pericolosità, sono al limite e la palla sta andando fuori area, non si può dare punizione a due? Esiste ancora? Credo che la pericolosità dell’azione debba avere un peso. Prendo questo come esempio perché è il più recente ma si vedono falli di mano (quasi sempre involontari) che non influiscono quasi niente sull’azione, casi in cui un attaccante si allarga e con un colpo d’anca mette la gamba davanti al difensore, ecc. Mi rendo conto che anche il concetto di pericolosità è opinabile però dal nulla si creano rigori e in uno sport fatto di episodi come il calcio pesano parecchio.
Un saluto a tutti

Ludd

Punizione a due se c’è gioco pericoloso ma non ti tocco. Se ti colpisco in faccia è fallo e quindi rigore.

pastafariano

credo di sì, ma raramentissimamente applicato;
l’ultimo che ricordo è quello regalato alla Domina con conseguente gol di Tevez da 1,2 metri;

il ghiro

I Casi Nostri – Derby Country
1.)   L’Amuleto
Ragazzi, buone notizie, a Udine l’arbitro Di Bello allontana dalla panchina della Roma Salvatore Foti, che protestava violentemente per le perdite di tempo degli udinesi. L’espusione si tradurrà certo in un provvedimento disciplinare che lo terrà lontano dal Derby di domenica prossima. E così mancherà al Mou il suo talismano, che, seduto in panca al suo posto, gli aveva portato a casa le due ultime striminzite vittorie dei giallorossi. Certo il rigore finale, un regalino del ben noto Di Bello, è arrivato quando lui era già negli spogliatoi, ma la sua influenza benefica ancora si aggirava sul campo della Dacia Arena. Ma domenica sera lo spilungone all’Olimpico non ci potrà essere, per cui: “Fotiti, SpecialOne!!! “
2.)   Sarri 1 e 2
Se confrontiamo il Sarri di Napoli e il Sarri di oggi in casa Lazio, notiamo che solo due sono i pupilli su cui il Comandante può contare: Reina e Hysaj, comprato da Lotito su sua esplicita richiesta. Erano ben altri i giocatori su cui Sarri poteva contare cinque anni fa, oltre a Reina c’erano Rafael e Sepe in porta, KK e Albiol al centro della difesa, con Maksimovic e Chiriches di rincalzo, ai lati con Hysaj aveva Maggio, Ghoulam e Strinic, in mediana Allan, Jorginho e Hamsik, e dietro a loro Zielinski, Diawara e Rog, in attacco Callejon, Mertens e Insigne, con le “riserve” Milik, Pavoletti, Giaccherini, tutti più giovani di 5 anni. In questi stessi giorni Sarri si batteva allora contro il Real per gli ottavi di Champions, i blancos prevalsero con un doppio 3-1. Ricreare nella Lazio di oggi lo stesso spirito e lo stesso gioco espresso dal Napoli di allora, questo è il compito di Sarri e l’auspicio di Lotito, quanto questo sia un obiettivo realmente raggiungibile con i giocatori oggi in rosa è tutto da dimostrare, solo il tempo lo potrà svelare.
3.)   La Commedia dello Zani
L’ennesima involuzione di Nicolò Zaniolo si sta compiendo proprio in questi giorni. Dopo l’evoluzione del suo look, nonostante la brutale rapatura a zero (dalla zazzerona bionda al vento di stile hippie siamo passati ad un taglio da recluta del corpo dei marines) i suoi numerosi tatuaggi testimoniano ancora la sua personalità immatura, non ancora completamente irreggimentata dal suo allenatore attuale. Il ragazzo sembrava avviato a fornire il suo contributo alla crescita della squadra a supporto del generoso Abraham e a collaborare con i centrocampisti (Pellegrini, Miki, Veretout, Cristante e Oliveira) e gli scorridori sulle fasce (Karsdorp, Viña, El Shaarawy). Le ultime due partite hanno segnato invece un regresso, solite velleitarie ripartenze nell’uno contro uno, scontri fisici feroci all’ultimo legamento per sfondare contro un nugolo di difensori avversari, scarsa visione di gioco, un certo appesantimento fisico ed una tendenza allo sconforto psicologico che spingono Mou alla sostituzione nei minuti finali della partita col Vitesse.
4.)   Sufficienza
La Lazio, interrogata alla lavagna dalla Prof del Campionato sull’argomento Venezia, se la cava senza infamia e senza lode, e strappa la sufficienza, diciamo un risicato sei meno meno, grazie ai suggerimenti dei due compagni del primo banco, i generosi Maresca e Manganiello, che ci aiutano con un rigorello che altri non avrebbero accordato. Sufficienza quindi, la stessa sufficienza con cui ha affrontato la partita il trio dei nostri più dotati giocatori d’attacco, come è già successo milioni di altre volte. Il Sergente, il Mago e il Pipe hanno pensato che contro il Venezia sarebbe bastato il classico “filo di gas” per portare a casa i tre punti, risparmiando fiato e gambe per l’imminente derby. Ma non è così, devono mettersi in testa che da adesso fino alla fine tutte le squadre da incontrare li impegneranno alla morte e giocando con quello sciocco atteggiamento di superiorità si rischia di perdere punti preziosi per la classifica finale e per l’Europa. Se giocassero anche loro con la stessa grinta di Ciro, Acerbi, Leiva, o anche di Luis Felipe, Patric, Pedro e Zaccagni, le vinceremmo tutte senza soffrire spasmodicamente negli ultimi dieci minuti.
5.)   Arancioneroverdi—>Rossi
La Lazio si allena contro il Venezia in preparazione al Derby romano, e per meglio simulare l’atmosfera di domenica prossima chiede ai lagunari di indossare una maglia rossa anziché la loro tradizionale maglia tricolore (Venezia=Neroverdi + Mestrina=Arancioni). Inoltre li prega di schierare Nsamè=Abraham e Okereke=Zaniolo, per mettere alla prova i suoi difensori, Zanetti glielo concede. Peccato che i difensori del Venezia non abbocchino all’etichetta “amichevole” della partita, si battono gagliardamente fino all’ultimo minuto per cercare di recuperare il golletto del solito Ciro. Caldara, Modolo e Haps sembrano più tosti dei vari Ibanez, Kumbulla e Vina, che incontreremo domenica, lo stesso dicasi per Ampadu, Busio e Crnigoj in confronto a Veretout, Pellegrini e Miki. Vedremo come finirà la sfida del secolo di domenica sera, dopo l’utilissima sgambata di ieri. L’appuntamento decisivo si avvicina a “Gran Vitesse”, ma prima per la Roma c’è la trappolona olandese.

pastafariano

battutescamente avevo scritto che l’allenatore col broncio dà il meglio quando siede in tribuna;
era una battuta, visto che in pratica la Roma, pur essendo una delle mie seconde squadre, la vedo perlopiù solo quando gioca con la Juve -del resto è evidente che non sono un monomaniaco come gran parte dei bloggaroli, sto qui a scrivere e manco ho acceso la tv per la CL aggratis di stasera: sono multimaniaco;
dicevo, tu che presumo segui la Roma per obbligo di rivalità, c’è un fondo di verità nella mia debole battuta?

ROS

…sulla questione striscione contro Napoli…quindi affrontando il tema razzismo verso una città appena 15 commenti …sui rigori ai soliti …commenti a go go…ecco questa è l’italia unita😁

Bombaatomica

Mi dispiace entrare a gamba tesa ma questo piagnisteo lo sto trovando ridicolo, esagerato e fuori luogo.

Partiamo da un presupposto: lo striscione esposto a Verona è da condannare. In tempo di guerra, dove migliaia di persone soffrono, credo sia doveroso evitare di scherzare su argomenti così seri.
Metto subito le mani avanti prima di venir sommerso da critiche dei soliti benpensanti e ipocriti

Detto questo, mi sembra che si stia – da tempo – cercando di montare una campagna pro-napoletani.
Da anni si sono letti striscioni infami e ignobili (Paparelli, Superga, Heysel, i più noti). Tutti condannati – più o meno – con forza.
Ma ora che non si possa più fare sfottò contro Napoli o i napoletani mi sembra un ridicolo politically correct.

Personalmente trovo molto divertente la canzoncina “Vesuvio, lavali col foco”, così come altri sfottò. Il tifo è fatto anche di canti, di ironia, di sfogo. Parlo di tifo da stadio. A casa è un’altra cosa.
I napoletani sono come tutti gli altri, romani, milanesi, baresi o cagliaritani.
Sentirsi gridare “romano di merda” non mi fa ne caldo ne freddo. Non vado a piangere dietro le gonne di mamma… Questo non è razzismo verso il popolo romano? Sti-cax-xi!!!
Se vogliamo togliere anche questo sano divertimento al calcio, allora stiamocene tutti a casa come lobotomizzati davanti alla TV 📺

Termino. Ho tantissimi amici napoletani, casertani, del beneventano. Specifico perché spesso in questo calderone chiamato “napoletani” sono inclusi altri campani. Sono cresciuti con molti di questi, ho il massimo rispetto per tutti. Adoro Napoli e i napoletani (non i napolisti 😂😂). Vorrei tanto andare a vedere una partita del Napoli NON per tifare ma solo per divertirmi nel sentirli parlare e tifare.
Ma piantatela con questi piagnistei che non si può più sfottere Napoli. Non sta più in piedi.

Modifica il 6 mesi fa da Bombaatomica
ROS

…come sempre non hai compreso…ma fa nulla…questi non sono sfottó è altro…ma non importa a nessuno siamo ormai abituati. Non fate i moralisti quando poi, come a roma, l’intera curva dei supporter azzurri fischió l ‘inno ( fratelli di cosa?)
p.s. a Napoli MAI fatti i buuu MAI…

guido

Bomba, lo dico sempre, sei uno dei più saggi qua dentro. Solo le persone serie sono bravi a fare i pagliacci (senza offesa per te, ma soprattutto per i pagliacci).
E tu sei chiaramente una persona seria (lo so questa offesa non te l’aveva mai fatta nessuno, scusa)

Maxx

Roma Ladrona è stato anche un inno politico per anni. Inoltre ho notato che quando gioca la Roma in trasferta c’è un tizio che si piazza vicino ai microfoni da campo, per cui credo sia un giornalista o un fotografo, che urla “merdeeeeeee! siete delle merdeee” per tutta la partita :D. Rivolto ovviamente a noi. E’ la terza trasferta di fila che succede, in maniera così evidente che ogni tanto c’è la pausa imbarazzata degli ignobili commentatori.
Fa parte del folklore e direi che porta anche bene, viste le ultime uscite.

Lo striscione in sè è una schifezza, frutto di menti disturbate. Secondo me si abusa della parola “razzismo” in quanto davvero non credo che nessuno in Italia pensi che ci sia una differenza di qualsiasi tipo tra “l’etnia” veronese e quella di chissà che altro. E’ frutto di un misero pregiudizio basato sull’ignoranza e la stupidità.

E’ un piccola storia ignobile che non merita nemmeno l’attenzione della gente..

pastafariano

proprio perché
“E’ frutto di un misero pregiudizio basato sull’ignoranza e la stupidità.”
c’è chi davvero ci crede;

Paolo C.

Sono d’accordo….da napoletano.
Anche a me i cori sul Vesuvio non fanno né caldo né freddo.
Il verso della scimmia (cosiddetti buu buu) mi fa schifo, ovunque venga fatto, anche nella curva del Napoli.

Giorgio Bianchi

Bomba, forse è meglio se ti limiti alle battutine sulle sculate.
Questi argomenti lasciali a quelli più grandicelli che è meglio.

ConteOliver

e intanto, in quel di “interello”, si sta acchitando l’ennesimo “titolo di cartone”:

L’eventuale recupero di Bologna-Inter non avverrà prima di fine aprile o inizio maggio. Il club nerazzurro ha intenzione di ricorrere contro la sentenza della Corte Sportiva d’Appello della FIGC, che lo scorso febbraio aveva respinto la richiesta del club milanese di 3-0 a tavolino in merito al match dello scorso 6 gennaio non disputato al Dall’Ara.

questo è voler scientemente alterare la regolarità del torneo

ma, stranamente ( 😆 ), nessun sussulto da alcuno di quei tifosi solitamente così solerti quando si tratta di “moralizzare”… coerentemente sempre e solo in una direzione ben precisa 😉

Modifica il 6 mesi fa da ConteOliver
Tiziano

Ne esce male l’Inter ma pure gli organi competenti…quanto gli ci vuole ad alzare i chiapponi, riunirisi e sentenziare per abbreviare questo calvario?

Leo 82

Se continuano così gli servirà a poco…

Il dubbio

E pensa che stiamo parlando di chi sta ciurlando scientemente nel manico di un provvedimento che riguardava la Salvaguardia della Salute Pubblica, eh! Ma neanche un giorgiobianchi che s’indigna…

Giorgio Bianchi

Eccomi qua amico mio, e di cosa dovrei indignarmi? Non è la stessa cosache avete fatto voi tifosi juventinisti con quasi 2milioni di post in tutti i blog dell’universo per sentenziare spiegare dichiarare scandalizzati come il Napoli avesse di fatto favorito la decisione di una Asl perché aveva paura di affrontarvi? In questo caso si trattadi rispettare una decisione a salvaguardia della salute pubblica, in quelloinvece era una furbata del Napoli. Io ci vedo lo stesso ragionamento degli errori arbitrali : quando aiutano gli altri condizionano i risultati, quando aiutano te sono ininfluenti.

Il dubbio

Perdonami, ma sono andato a colpo sicuro, avevo scelto proprio te perché so che ti scappa sempre la frizione e sapevo che saresti partito in tromba coi “tifosi”.

Ma i tifosi non decidono una cippa… qui parliamo della SOCIETÀ Internazionale che fa (DOPPIO) ricorso CONTRO una decisione dell’autorità sanitaria a salvaguardia della salute pubblica!
L’indiNNNiazione dovrebbe correre sul filo e penetrare nel profondo della coscenza i puri di cuore come te, suvvia!
Ricordo che la Juventus NON fece alcun ricorso, ma accettò (pazientemente) tutte le decisioni prese durante i lunghi mesi in attesa che la partita venisse disputata.

Scusami ancora, era uno smash troppo semplice…

Modifica il 6 mesi fa da Il dubbio
Giorgio Bianchi

Si certo come no. 🤣🤣

pastafariano

quasi come le palle che mi alza per scacciare lo scemo-troll del bloggo;

Calabrese Juventino

Bisogna chiedere a 2010nessuno cosa ne pensa, visto che si è dichiarato rappresentante del ‘pensiero comune’ interista.

2010nessuno

Mi sembrava di averlo già scritto Calabrese, devo fare un disegno magari?

giaanick65

Come, voialtri in smoking bianco accettate il punto ottenuto in tal modo?
Cosa direbbero Oriali, Mazzola, Facchetti, HH riguardo al punto ottenuto?
Direbbero che è la vostra prassi

Calabrese Juventino

Non è che uno può leggere tutto quello che hanno scritto gli altri o ricordarsi di tutto quello che hanno scritto, se non ti va di riproporre la tua posizione va benissimo ma non c’è bisogno di scaldarsi.

ConteOliver

lasciamo stare gli arbitri e il VAR
anzi, più che del VAR parlerei delle solite, sportivissime ed obiettive dichiarazioni di Inzaghi:
“Abbiamo giocato tantissimo” (n.d.r.: come tutte le prime 8 della classifica, Lazio esclusa);

Ci mancano tanti giocatori” (n.d.r. Brozovic fuori per pochi giorni e Barella squalificato ….su una rosa di 25, essendo la squadra con il minor numero di infortuni da 2 anni abbondanti…roba che Juve, Milan e Napoli avrebbero pagato oro per avere lo stesso “saldo”);

Lo vedo adesso. Prende piede, palla, l’arbitro e’ li e sceglie lui. Noi quest’anno abbiamo già pagato a caro prezzo con gli arbitri.” (n.d.r. vabè, qui siamo al teatro dell’assurdo)

Nel doppio confronto col Liverpool, rivedendo gli episodi, fossero andati dalla nostra parte avremmo parlato di un altro risultato” (n.d.r. Liverpool che colpisce tre legni)

viene da chiedersi: possibile che ‘sti due (Inter e Inzaghi) non si siano trovati prima? Perché tanta attesa? Sono fatti per stare insieme, mi sembra evidente 😆

Modifica il 6 mesi fa da ConteOliver
pastafariano

vabbè, è la solita tiritera di quasi tutti gli allenatori;
si salva solo qualcuno: Spalletti con suoi contorcimenti logico-sintattici, benedett’uomo, possibile che per arrivare da A a B devi fare un arabesco? mi sa che le difficoltà del Napoli derivano dai giocatori che nel corso della partita rimuginano sulle indicazioni del mister cercando di cavarne un senso;
Allegri che dice chiaramente e spesso sinceramente quello che pensa e lascia andare qualche stilettata;
di altri non so, cerco di evitare le dichiarazioni di allenatori, dirigenti e calciatori -in attività, se no seguo con attenzione quello che dicono, tipo Brambati o il fu Chiarugi o Marino quando non aveva una carica societaria;

Zenyatta Panatta

Ho sentito Chiarugi, vorrebbe smentire egli stesso le fake news sulla sua prematura dipartita, ma è troppo impegnato in gesti scaramantici per poterlo fare.

pastafariano

vabbè, dicono che porta bene una pseudo morte;
nat. era Bellugi;

Calabrese Juventino

🙂

Giorgio Bianchi

Ho fatto trascorrere un pò di tempo prima di scrivere per far decantare il tutto e tentare di non sbroccare. scrivo sapendo che molto probabilmente , anzi sicuramente ci sarà qualcheduno che mi darà del napoletano vittimista e piagnone. Non importa anche se poi gli risponderò a tono e con dovizia di particolari.
Intanto un ringraziamento al dottor Bocca per aver ,come suo costume, non chiuso gli occhi come ha fatto la maggior parte del giornalume MARCIO ED AVARIATO che infesta questa disgraziata penisola.

Si sto parlando di quell’ignobile striscione messo dai veronesi nei pressi del loro postribolo chiamato Bentegodi.

In un paese normale l’Hellas Verona (che c’entrino quei vermi coi greci non lo capirò mai) sarebbe radiato dalla federazione, qui non si fa assolutamente nulla perchè lo stadio(il postribolo di cui sopra) era lontano(si fa per dire) dal posto incriminato, ma sono certo che anche nel caso che quella infamia fosse stata esposta all’interno dello stadio di Verona l’ineffabile federazione italiana se ne sarebbe uscita, nel migliore dei casi, con una multarella.

Caro dottor Bocca, le devo confessare che il poco seguito che ha avuto il suo thread sul fattaccio non mi ha per nulla sorpreso, come non mi hanno sorpreso i commenti che tentavano di minimizzare e ridurre il fatto a: “pochi cialtroni”. Rientra nell’ordine naturale delle cose di pararsi il culo per il futuro perché i tentativi di riduzione della portata del gesto viene da tifosi tra i quali ci sono tantissimi di quei “pochi cialtroni” di cui dicevo.

Purtroppo però, i fatti stanno lì a testimoniare che queste vergogne non succedono solo a Verona sebbene lì siano proprio al top, ma questo perché sappiamo tutti che moltissimi veneti hanno parecchi problemi nel relazionarsi con gli altri, a maggior ragione se sono al di sotto di un certo parallelo, del resto non si spiegherebbe altrimenti il consenso bulgaro che da quelle parti ottiene un partito razzista e xenofobo come la lega, ma questo è un loro problema.

In un paese normale e civile, la magistratura, quella ordinaria, interverrebbe con durezza ed immediatamente contro gli autori materiali di quell’infamia arrestandoli e condannandoli a pene detentive reali, in un paese normale il sindaco di Verona si scuserebbe non solo con Napoli e coi napoletani e, ma anche con tutti i connazionali per quella infamia sui muri della sua città. Ma siamo in Italia un paese ridicolo e senza dignità.

Detto questo vengo al calcio chiacchierato per notare come alcuni tifosi in particolare si siano scatenati contro gli arbitri e var della partita dell’Inter per il rigore non concesso mentre altri sempre della stessa parrocchia se la sono presa pure con Doveri per aver, con l’espulsione di un tal Ceccherini ottimo macellaio, impedito il ribaltamento del risultato al Verona, che sicuramente senza quella espulsione ci sarebbe stato. La cosa che più mi ha divertito però, non sono state tanto le proteste contro gli arbitri, ma il fatto che in massima parte queste siano venute da qualche tifoseria che in altri momenti ha sempre sostenuto che gli arbitri non influiscono sull’esito delle gare e tantomeno dei tornei, la sorpresa è forte nello scoprire che questo concetto sia alquanto ballerino; a volte si a volte no.
A dire il vero quello che mi ha divertito di più è stato il fatto di vedere i tifosi delle squadre strisciate, notoriamente “sfavorite” dagli arbitri rinfacciarsi aiutini passati e presenti, ma ancor più che addirittura alcuni tra questi accusino altre squadre non facenti parti del circolo strisciato di ricevere aiutini, questa mi fa proprio scompisciare.

Andando invece al calcio giocato devo confessare che non mi aspettavo la reazione tosta della mia squadra dopo la sconfitta col Milan, ammaggior ragione in un campo notoriamente ostico , per fattori ambientali, come Verona. La cosa mi ha fatto particolarmente piacere anche se non so cosa potrà portare in termini di campionato perchè a mio parere,questo resta l’anno del Milan, ma che i due gol li abbia fatti Osimhen,mi rende la vittoria ancora più gradita, mentre che nella circostanza il nostro capitano sia stato Koulibaly, mi inorgoglisce particolarmente.

Per Leo, il Milan ha vinto a Napoli, è stato bravo, ma ha vinto meritatamente, ma per un colpo in mischia. Non si può dire se uno zero a uno sarebbe styato in grado di ribaltarlo ricordando che a milan vincemmo con un gol dopo 5 minuti. In ogni caso, non mi sembra che si possa affermare che abbia dimostrato di essere nettamente superiore al Napoli. senza quel colpo in mischia il risultato più giusto sarebbe stato lo 0-0. Credo che tu ne possa convenire.

Modifica il 6 mesi fa da Giorgio Bianchi
tamarrogigante

Io so quella del ristorante per cannibali…

Leo 82

Giorgio, noi tre occasioni chiare voi nessuna… fosse finita 0-0 mi sarei incazzato e nemmeno poco… non sarebbe stata la prima volta che combinavamo una cosa del genere, a Roma abbiamo avuto sette occasioni contro due, e stanno ancora a lamentarsi per l’arbitro, colpa nostra, perché sul 5-1 non avrebbe parlato più nessuno, ma in uno scontro diretto sarebbe stato grave. Poi che le differenza tra Milan e Napoli a livello di confronti diretti e di classifica generale negli ultimi due anni siano minime non lo discute nessuno… stiamo lì… ma il vostro approccio a quella partita è stato completamente cannato per precisi limiti caratteriali, su cui Spalletti deve ancora lavorare.

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
Il dubbio

Due post distinti, per la prima parte era disponibile un ottimo thread ad hoc (bravo Bocca: quei fascisti veronesi e non, devono essere perseguiti!): chi era veramente interessato alla discussione o all’anatema ne ha scritto là, ma c’è anche chi ci ha pensato così tanto – mi si vede di più se sto a casa o se vengo e mi metto in disparte… (cit) -, che non lo ha visto.
 
Sul resto, il solito ossessionato monotematico. Ho fatto uno screening accurato: sulla questione arbitri si sono distinti in molti, quasi tutti, tranne gli juventini, che al contrario (@ESORCISTA, io stesso, @Michel e qualcun altro) hanno solamente evidenziato come funziona lo storytelling a seconda dei protagonisti. Nel merito, a cavillare di aiutoni e aiutini, si sono distinti:
 
@Gran Torino (torinista, ovviamente sull’episodio Ranocchia-Belotti)
@Leo 82 (milanista, su qualsiasi cosa)
@Napoli nel cuore (napolista, sugli episodi favorevoli alle milanesi)
@ex-Lemuel07 (interista, in generale)
@Campioni d’Italia 2020-21 (interista, sugli episodi favorevoli al Milan)
@astainvista (milanista, sugli episodi pro-Inter)
(romanista, sugli episodi di Torino-Inter e Lazio-Venezia)
@Bombatomica (laziale, su qualsiasi cosa)
ecc

ecc

 
…ma il l’ossessionato monotematico, ça va sans dire, va dove lo porta l’ossessione…
 
Intanto, a proposito di rigori, solo a titolo informativo, così per gradire, visto che era un po’ che non lo facevo, ecco servita la classifica dei rigori a favore degli ultimi 12 campionati (il dodicesimo in corso) e contro degli ultimi 7 campionati (il settimo in corso):
 

  • rigori a favore relativi alle ultime 447 partite di serie A (ovvero undici interi tornei, più gli 29 turni di quello in corso):
  • 1° Milan: 111
  • 2° Lazio: 106
  • 3° Roma: 101
  • 4° Napoli 100
  • 5° Fiorentina: 99
  • 6° Juventus: 89
  • 7° Inter: 84
  • rigori contro relativi alle ultime 257 partite di serie A (ovvero sei interi tornei, più gli 29 turni di quello in corso):
  • 1° Napoli: 29
  • 2° Inter: 34
  • 3° Milan: 39
  • 4° Juventus: 40
  • 5° Fiorentina: 43
  • 5° Roma: 43
  • 7° Lazio: 58
  • La classifica e i dettagli dei gol fatti e subiti nello stesso periodo, per fare le debite comparazioni, ve le risparmio. 
Modifica il 6 mesi fa da Il dubbio
pastafariano

i numeri vanno interpretati, specialmente dai taj;

Giorgio Bianchi

Vedi professional, tu mi sembri il classico bue che da del cornuto al cavallo.
Ti senti in diritto di definirmi ossessionato monotematico trasferendo a me quelle che sono, in tutta evidenza ,caratteristiche che ti contraddistinguono. Se non sbaglio sei tu quello che va a spulciare nella spazzatura per trovare tutto quello che pensa possa tornargli utile. Esattamente come ora dove in risposta ad un mio commento che parlava di tutto meno che di arbitri e rigori, tu tiri fuori una tua tabellina per dimostrare, udite udite, che il Napoli sarebbe avvantaggiato rispetto a tutte le altre, anche alle tre superbelle del reame e comunque alla Juve.
Cose che c’entrano con il mio commento come i cavoli a merenda.
E secondo te sarei io il monotematico ossessionato🤣🤣🤣.
Per farti contento ti voglio venire incontro e facendo una eccezione al fatto che non parlo mai di questioni di arbitri, ti propongo una tabellina dei rigori riferita agli ultimi 20 anni che , ne converrai, è molto più indicativa di quelle tue relative a solo 12 anni:
Milan 204
Roma 202
Lazio 195
Juve 182
Inter 152
Udinese 148
Fiorentina 139
Napoli 132
Ciao caro amico, fanne tesoro che non avrai altre informazioni da me. Queste sono cose che non mi interessano.

Leo 82

E’ disponibile quella degli ultimi trent’anni?… e comunque non è @the professional, è il multinick che la Juventus non sbaglia mai ed ha sempre ragione, non fa mai fallo al limite li subisce solo, e se fosse capitato alla Juventus sai che cagnara… a proposito di monomaniaci… comunque sul caso in questione, Giorgio, bisogna ammettere che ha ragione, non puoi mettere il Napoli in una classifica in cui non consideri gli anni passati in B ed in C…

malandragem

si parla di rigori in serie A, giusto?

rispetto ai quattro lustri presi in esame ti sei “casualmente dimenticato” di conteggiare gli anni passati dal Napoli a disputare campionati di B e C – per 6 anni, se non sbaglio – e che ovviamente incidono su un calcolo dei rigori in serie A degli ultimi vent’anni.

proprio non cambi mai, lmao

Il dubbio

Professional???

“Intanto, a proposito di rigori, solo a titolo informativo, così per gradire, visto che era un po’ che non lo facevo, ecco servita la classifica dei rigori a favore degli ultimi 12 campionati (il dodicesimo in corso) e contro degli ultimi 7 campionati (il settimo in corso):” ovvero, parte secondaria del discorso.

Sulla ciccia, ovvero:

“Due post distinti, per la prima parte era disponibile un ottimo thread ad hoc (bravo Bocca: quei fascisti veronesi e non, devono essere perseguiti!): chi era veramente interessato alla discussione o all’anatema ne ha scritto là, ma c’è anche chi ci ha pensato così tanto – mi si vede di più se sto a casa o se vengo e mi metto in disparte… (cit) -, che non lo ha visto.
 
Sul resto, il solito ossessionato monotematico. Ho fatto uno screening accurato: sulla questione arbitri si sono distinti in molti, quasi tutti, tranne gli juventini, che al contrario (@ESORCISTA, io stesso, @Michel e qualcun altro) hanno solamente evidenziato come funziona lo storytelling a seconda dei protagonisti. Nel merito, a cavillare di aiutoni e aiutini, si sono distinti:
 
@Gran Torino (torinista, ovviamente sull’episodio Ranocchia-Belotti)
@Leo 82 (milanista, su qualsiasi cosa)
@Napoli nel cuore (napolista, sugli episodi favorevoli alle milanesi)
@ex-Lemuel07 (interista, in generale)
@Campioni d’Italia 2020-21 (interista, sugli episodi favorevoli al Milan)
@astainvista (milanista, sugli episodi pro-Inter)
@Maxx (romanista, sugli episodi di Torino-Inter e Lazio-Venezia)
@Bombatomica (laziale, su qualsiasi cosa)
ecc

ecc

 
…ma il l’ossessionato monotematico, ça va sans direva dove lo porta l’ossessione…”

come al solito, hai evitato di rispondere. Sei troppo comico, ti adoro.

Ma anche sulla parte secondaria, con la solita coda di paglia napolista (io ricordavo una classifica che parte dal momento in cui la Juventus è tornata a vincere, 2011-2012, giusto perché la tengo aggiornata e perché si parlava di rigori), evidenziando i tuoi retropensieri, hai buttato là una classifica con i dati del Napoli privi di ben 5 stagioni trascorse tra serie B e serie C1!!! Fai conto che solo nel primo anno del ventennio che proponi, nel 2002-2003, al Napoli vennero concessi 12 rigori, 9 trasformati da Dionigi. Cioè i rigori a favore del Napoli (per quanto ce ne frega, eh…) di questo tuo ventennio, sono in realtà solo quelli delle ultime 15 stagioni.

In effetti è meglio che non ci fornisci più le tue informazioni, chiamiamole così…

Ti prego, smetti di alzarmi la pallina che ho il braccio che mi duole a furia di smash!

Mordechai

A me sembrate tutti pazzi, io non mi ricordo manco quello che ho magnato ieri sera, mi pare fosse una pasta e ceci, ma non ci giurerei.

Giorgio Bianchi

Uaglio’ credimi, sei uno spasso. Davvero.🤣🤣🤣

Boris

Facci capire, fai l’intemerata (razzista) contro i veneti tout court (per fortuna sbertucciato da uno dei tanti napoletani saggi), poi, facendo pure finta che l’argomento non ti faccia rodere, vieni a darci dei dati falsi, ma ti senti meglio dei fascio-leghisti che fèikkano tutto il giorno sui social?

Più che uno spasso (cinicamente, bisogna ammettere che raggiungi vette inesplorate di ridicolaggine), a me fai pena.

Giorgio Bianchi

Fammi capire tu piuttosto. Io rinfaccio ai razzisti il loro essere razzisti ed il razzista non solo, ma anche ridicolo sarei io?
Allora fammi capire la pensi come quegli infami?
In tal caso tu non mi fai pena, mi fai proprio schifo!!
La statistica di 20 di rigori è corretta. Che il Napoli non ci fosse per un periodo non cambia la realtà dei numeri. Anche la Juve per un anno non c’era.
Che mi sia fatto trascinare in un argomento che ho sempre evitato questo si che mi fa incazzare, ma solo con me stesso che mi son messo a discutere con gente che dopo tanti anni ancora si ostina a sentirsi maltrattata dal potere tenendo per la società più ricca e potente d’Italia per di più.
Piu ridicoli e penosi di così è impossibile.

Boris

Fa schifo il tuo modo di ragionare. Perché tu hai dato dei razzisti a tutti i veneti (il fatto che sei vecchio e avresti girato il mondo, farebbe di te uno che queste cose le sa… – la tua patetica replica a ) sulla base dei voti dati ai leghisti, quando dovresti pensare e dire la stessa cosa per i voti che in Campania impongono Fratelli d’Italia (che quanto a razzisti sta messo tale e quale alla Lega, ma si fregia di qualche fascista in più) tra i partiti più votati e, iniseme alla Lega, costituisce il blocco fascio-razzista (razzista verso qualcun’altro…) con più voti totali.
Io penso che a quelle persone, eventualmente veneti, che si sono macchiati di tale infamia, come di molte altre, andrebbe fatto un trattamento sanitario coatto e andrebbero isolate dal contesto di manifestazioni pubbliche.

Le statistiche presentate da @Il dubbio sono corrette, oltre che neutrali: se tu ci hai visto un’anomalia per ciò che riguarda il numero di rigori a favore e contro la Juventus (o di qualche altra squadra) rispetto ai gol segnati e subiti, è solo un tuo modo di interpretarla. Non puoi farne colpa ad altri e attribuirgli le tue fisime. La tua statistica dei rigori è, al contrario, se possibile, ancora più patetica della replica a : tu saresti capace di sostenere senza arrossire che alla Salernitana negli ultimi 20 anni sono stati concessi 2 rigori. Due le scelte: o sei oin mala fede e fai ridere o fai solo ridere.

Quindi, in effetti si, perenderti per il culo è l’opzione migliore. Concordo con gli altri amici.

Modifica il 6 mesi fa da Boris
Giorgio Bianchi

Caro, credo che tu abbia qualche problema nello spiegare le tue convinzioni. Per dire, dove hai scoperto e chi avrebbe impostoi fascistiin Campania? dal tuo post confusionario non si capisce proprio per niente. Allora, solo per un estremo tentativo di aiutarti a comprendere quello che ti accade intorno, voglio ricordarti un paio di cosettine:

1) un pazzo criminale ha invaso un paese indipendente d’Europa e alcuni veneti hanno pensato bene in occasione di una stupida partita di pallone di fare uno striscione che invitava i belligeranti a bombardare una città del loro paese che loro evidentemente ritengono non degna di esserlo.

2)Il sottoscritto risponde a tono a quei decerebrati e tu vieni qui a rispondere a me che siccome non mi sono tenuto la loro infamia sarei io il razzista, non solo ma che questo ragionamento sarebbe ridicolo e schifoso.
Ma te ne esci pure con un incomprensibile ragionamento basato su , in tutta evidenza, informazioni errate. A tal proposito vorrei ricordarti che in Campania le ultime elezioni regionali sono state vinte dal PD e quelle per il sindaco di Napoli anch’esse dal PD.
Le politiche invece videro la vittoria dei 5 stelle. Evidente a questo punto che hai scritto un cumulo di farneticazioni, che però sostanziano che in realta
Tu sia più contiguo con quegli infami che con me che sono ,diciamo così, vittima di quella infamia.
E questo si che fa veramente, ma veramente schifo!!

Modifica il 6 mesi fa da Giorgio Bianchi
malandragem

in tre ti abbiamo fatto notare la castroneria che hai scritto – poco conta definire se per malafede (come probabile, conoscendoti…) o per sciatteria – e che cerchi di difendere a repliche arroganti come questa…vedi tu chi è lo spasso…

Il dubbio

.

Modifica il 6 mesi fa da Il dubbio
zzzi

;
. ;
Salutandovi indistintamente…

Il dubbio

punto

Gli immortali

Fuorigioco, espulsioni, goal-non goal, erroro arbitrali, debiti finanziari, perdite di esercizio e vai..

Tiziano

Il discorso sui Veneti, te lo dico, è di un qualunquismo agghiacciante.
A me da napoletano che vive da un decennio nel veronese quello striscione mi tange il giusto, dato che conosco il tipo di decerebrati filo-putiniani e nazi-rincoglioniti che vivono da queste parti e non sono per niente dissimili a quelli che puoi trovare in altre regioni dello stivale (detto da uno che è nato al sud con bisnonna austriaca, cresciuto al centro e trapiantato al Nord).
Più che la polizia, i magistrati, etc., servirebbe un presidio psichiatrico sanitario NAZIONALE che gli garantisca un adeguato trattamento, dato che questa gente non batte letteralmente pari a ogni latitudine.

Sul discorso calcistico il limite è stato oltrepassato da un pezzo su tutti gli spalti d’Italia (ricordiamo che nel precedente Napoli-Milan la nostra società è stata multata per i cori “Zingaro” rivolti a Ibraimovich) quindi non sarà questo striscione a smuovere le chiappe delle istituzioni o far rinsavire certuni.

A me nel caso in questione spiace più per gli Ucraini, usati in questa merdata mentre stanno lottando per non essere cancellati dal proprio paese.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Giorgio Bianchi

Tiziano, credimi e scusami se te lo dico, ma data la tua giovane età hai sicuramente meno esperienza di vita di me che potrei essere tuo padre ed ho girato mezzo mondo
Circa i veneti, ma non solo, basta leggere i risultati delle ultime elezioni. Mi sono fidato di quelle.

Tiziano

Giorgio, con questo assunto ci dovremmo mettere le mani in testa leggendo quanti governatori di coalizioni Meloni-Salvini sono state elette al meridione.

Giorgio Bianchi

Tiziano, concordo purtroppo.
Ma non ho mai negato che ci siano troppi coglioni in circolazione un po’ dovunque. Ed il fatto che siano coalizioni di tre accrocchi strani non è cetto di conforto. Però per tornare a noi lassù la lega non ha bisogno di fare coalizioni. Il nocciolo è lì.
Ciao.

2010nessuno

https://www.facebook.com/100044197820941/videos/1990406577807467

Tiziano io concordo con lui anche per il suo spirito , anche se ritengo ancora poco la sua soluzione

Il dubbio

Ben detto, applausi!

malandragem

“garantisca un adeguato trattamento”

personalmente riterrei adeguato somministrare trattamenti a base di Hazet 36, un tempo mostravano subito risultati soddisfacenti…

Modifica il 6 mesi fa da malandragem
Tiziano

oggi volevo essere moderato, diciamo che in taluni casi va bene pure il trattamento “marsellus wallace” 😀

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
pedrito el drito

si, va bene, e giulietta resta una zoccola. ma mi faccia il piacere (totò).

commentanonimo

Sì, il tuo commento è in effetti piagnone e pieno di qualunquismo. Quando ho letto “In un paese normale e civile, la magistratura etc…” ho deciso di scrivere. Ma hai il senso della misura di cosa dici? Cosa dovrebbe fare la magistratura fuori dallo stadio? E secondo te porterebbe a qualcosa? Cosa vuoi, i poliziotti che manganellano? Dare tre mesi di galera? Bloccare le istituzioni per punire? E come decidi tu che è illegale cosa scrive un idiota?
Poi…tutti si sono indignati. Ma da lì a chiedere che il sindaco intervenga, ma che stai a dire? Che facciamo blocchiamo il Paese per dei deficienti incivili? Inoltre il discorso della riduzione della portata del gesto non si basa sul giustificarlo, ma sull’evitare che ci sia la emulazione o la “santificazione” del gesto.Non sai che ci sono saggi di criminologia che dicono di evitare certe reazioni, con tanto di dati scientifici? E che ne sai tu che il sindaco invece non abbia parlato a qualcuno che ha parlato a qualcuno che parla a quei cretini e che è molto più utile di una uscita in tv? Ma tu credi che nelle periferie disadattate di Napoli gli assistenti sociali di fronte ad un gesto orribile, senza violenza fisica, vanno in tivu o cercherebbero di parlare ai responsabili? Scusa se te lo dico, ma hai perso il senso della misura.

Giorgio Bianchi

Mi auguro che tu ti renda conto da solo che hai scritto un cumulo di sciocchezze. Mi auguro che tu lo abbia fatto perché hai male interpretato il significato di quello che ho scritto. Sennò non posso che dirti che mi rincresce molto per te.
Ps il senso della misura lo hanno perso altri, non io. Pensa anche a questo.
Non so tu dove sei. Ma facciamo per ipotesi che tu sia fiorentino. Cosa faresti se per oltre trent’anni ogni volta che la tua squadra va a giocare in certi letamai la tua città venisse “omaggiata con inviti all’arno sommergerla per lavarvi tutti?
Ecco.

commentanonimo

Io credo di avere capito cosa dici. Tra l’altro tu dimostri pure un razzismo mascherato da ragionevolezza. Infatti proprio tu scrivi “Che ci siano dei deficienti anche dalle mie parti( comunque in numero infinitesimo rispetto al Veneto)” , dimostrando che il vero problema non è cosa io ho scritto ma il giudizio morale che dai sugli altri, peraltro usando una frase pesantissima. Io ho posto una serie di domande cercando di riflettere sulla assurdità di alcune tue interpretazioni e supposte soluzioni al problema dello striscione.

Giorgio Bianchi

Caro mio le tue mi sono sembrate più che altro domande per fare un po’ di confusione e basta.
Circa addirittura le accuse a me di razzismo che dire, solo che hai davvero non compreso le mie parole. Allora ripeto: il numero di deficienti inferiori rispetto al Veneto si riferisce chiaramente agli elettori leghisti non a tutti. E che a Napi sianoinferikri infinitamente a quelli del Veneto non è una convinzione, ma un dato di fatto. Basta andare a consultare gli ultimi risultati elettorali.

Il mattino ha loro in Bocca

perchè fare di tutta un’erba un fascio?

DTPDfyH.jpgg.jpg

oh, alla fine l’hanno capita:

[…] Vennero raffazzonati alla svelta documentari con immagini del virus – almeno lo avevano isolato, sembrava la solita caramella gommosa sciolta e irta di spine – e commenti sul suo modo di agire. Parrebbe un composto
supervirulento. Se si tratti di una mutazione avvenuta nel corso di un salto di specie o di una creazione premeditata, nessuno può dirlo. Saggi cenni del capo tutt’intorno.[…] Avevano dato un nome al virus, per farlo sembrare più docile. Il nome era JUVE, Jetspeed Ultra Virus Extra.
Le teorie del complotto proliferavano: era un fenomeno religioso, erano i Giardinieri di Dio, era una congiura per conquistare il controllo del mondo. La prima settimana furono diffusi comunicati in cui si raccomandava
di bollire l’acqua e di evitare i viaggi, furono scoraggiate le strette di mano. Nella stessa settimana si scatenò la corsa ai guanti di latex e alle mascherine.

vi ricordo che ho usato questo nick anni prima del 2019;

Modifica il 6 mesi fa da pastafariano
convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Caro Giorgio ma perchè te la prendi tanto , le teste gloriose ci sono purtroppo cosa possiamo farci , punire severamente le società , in modo da dargli pure potere di ricatto ? Sarà che sono napoletano solo d’origine ma non me la prendo più di tanto, soprattutto pensando a quello che succede ad un paio d’ore di volo da noi . E’ una bella vittoria, non ho visto la partita, ma non fatico a credere che si siano impegnati allo spasimo come nell’ultima partita dello scorso campionato, è chiaro che lo scudetto è possibile, il nominarlo non cambierà il destino, certo è meglio non farsi illusioni ben sapendo che al Napoli manca sempre un’euro per fare il centesimo, e comunque almeno io, potrei godermelo solo se nel frattempo questa maledetta guerra sarà finita , saluti .

Giorgio Bianchi

Convene’ io mi sono rotto i coglioni di ricevere insulti razzisti.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

E’ che ti curi troppo di loro , guarda e passa , che alla fine ognuno semina quello che raccoglie .

Mordechai

Giorgio, la cosa “surreale” è che quel partito xenofobo e razzista trovo pure ampio consenso dalle tue parti (non lontane dalle mie), nonostante Alberto da Giussano abbia poco a che fare con Mergellina e Posillipo.

Giorgio Bianchi

Mordechai, non capisco il senso. Che ci siano dei deficienti anche dalle mie parti( comunque in numero infinitesimo rispetto al Veneto, e non solo, non cambia il nocciolo della questione e nemmeno il senso delle mie parole.

Si vales valeo

Sei evidentemente un razzista inconsapevole

Mordechai

Il senso è, ahimè, molto chiaro : tu hai fatto espresso riferimento a quel noto partito xenofobo e razzista, che a me (beninteso) è gradito quanto un gatto randagio attaccato alle mie sacche scrotali.
Però, a quanto mi risulta ed a quanto mi raccontano carissimi amici napoletani, da qualche anno il medesimo partito è particolarmente popolare soprattutto all’ombra del Vesuvio; anzi, paradossalmente, la graduale perdita di consensi che quei babbuini stanno subendo a “casa loro”, viene in larga parte riequilibrata dalla “imprevedibile” cotta che tanti napoletani e campani hanno scoperto di avere per i leghisti.
E questo il senso : proprio “strana” la vita.

Giorgio Bianchi

Informazione assolutamente falsa. Quella sottospecie di partito ha ottenuto dei consensi anche qua, vero. Ma imparagonabili alle valanghe di consensi ricevute in Veneto e dintorni. Perfino in Piemonte, pensa tu.

Mordechai

Con la non lieve differenza, tuttavia, che dalle vostre parti non vale manco la “giustificazione” del radicamento territoriale.
Di più : per anni ‘sti babbuini vi hanno ricoperto di improperi ed irripetibili offese, a cominciare dal loro leader panzone, e voi arrivate pure all’assurdo di votarli in numero tuttaltro che trascurabile.
Che dire, contenti voi…

pastafariano

forse dovevi decantare qualche giorno in più;

Giorgio Bianchi

Per quale motivo pingui’?
Non ho offeso nessuno, forse che si debba subire infamie senza reagire? E considerando che le istituziini nonmuovono undito, akmeno farsentire il dissenso nel blog dovrebbe essere un dovere di tutti senza ragionamenti farisaici o peggio dettati dal tifo.

Modifica il 6 mesi fa da Giorgio Bianchi
pastafariano

perché esageri (e come avrete capito detesto l’enfasi -il povero Mascia è una vittima di questa idiosincrasia):
“In un paese normale l’Hellas Verona […] sarebbe radiato dalla federazione”
e subito dopo aggiungi che lo striscione non era nello stadio;
se si facesse come dici in un paio di giorni sarebbero radiate tutte le squadre di calcio (io andrei subito a piazzare uno striscione presso la Pinetina: BORGO TICINO PAESE DI ELETTRICISTI);

perché sei lagnoso:
“il poco seguito che ha avuto il suo thread sul fattaccio”
io non sono intervenuto perché ho espresso più volte il mio pensiero: le tecnologie per scovare uno per uno chi fa i cori o i buh ci sono, le società possono a loro insindacabile giudizio negare biglietti e abbonamenti, se non lo si fa la ragione è la stessa per cui non si vogliono scovare gli evasori fiscali;
inoltre, forse ti sei espresso male, per questo era meglio decantare di più, scrivendo
“non mi hanno sorpreso i commenti che tentavano di minimizzare e ridurre il fatto a: “pochi cialtroni”. Rientra nell’ordine naturale delle cose di pararsi il culo per il futuro perché i tentativi di riduzione della portata del gesto viene da tifosi tra i quali ci sono tantissimi di quei “pochi cialtroni” di cui dicevo.”
sembra che tu possa riferirti ai bloggaroli;

perché, come diceva la mia prof, vai fuori tema parlando di arbitraggio e attaccando le “strisciate”, termine che presumo abbia un intento dispregiativo;

cmq, più che questo striscione a me fa indignare (vabbè, una volta: da tempo ho perso le illusioni e le speranze sugli italioti) il sindaco che ha fatto togliere la bandiera della pace da una scuola perché “ha un valore politico”;
[notizia da verificare, badate]

Giorgio Bianchi

Pinguino bello il tuo e di molti altri è un classico. Accusare la vittima di fare la vittima.
Tutto per non riconoscere che questo è un paese pieno zeppo di razzisti. Ed è una cosa di una tristezza infinita.

Modifica il 6 mesi fa da Giorgio Bianchi
pastafariano

non accomunarmi a molti altri, semmai a pochi altri: considero quella italiota una razza inferiore, questo sì;

Claudio Mastino 62

Tre punti importanti per la Lazio che scavalca in classifica in un sol
colpo un ostico Venezia e si assesta al quinto posto.
Non è facile a questo punto del campionato giocare con certe squadre che cercano di ottenere più punti possibili per rimanere nella massima serie. Nel primo tempo la Lazio con un Venezia ben
disposto in campo ha fatto fatica a trovare spazi e ci sono da segnalare solo due, tre buoni spunti di Felipao , niente di più.
Nella ripresa la Lazio ha aumentato
il ritmo ed è riuscita a segnare ed
a portare a casa una vittoria importante per la classifica ma pur
giocando meglio non è riuscita a chiudere la partita e si sa che certi
risultati striminziti sono piuttosto
pericolosi anche se il Venezia ha
dimostrato una certa sterilità in attacco e se vuole salvarsi deve
migliorare in fase offensiva.
I migliori della Lazio sono stati Immobile, autore di un gran lancio per Felipao, di un gran goal annullato dal Var per un fuorigioco
millimetrico, di un’ottima esecuzione su calcio di rigore e di
altre buone giocate, Felipao, autore
di ottimi spunti e bravo anche in fase difensiva anche se un giocatore delle sue qualità avrebbe
dovuto tentare uno scavetto quando sul bel lancio di Immobile si è trovato solo davanti al portiere finlandese, bravo comunque a chiudergli lo specchio ed il solito Acerbi, con lui in campo la difesa
della Lazio è tutta un’altra cosa.
Il peggiore è stato sicuramente Zaccagni, che nononostante fosse
stato avvertito da Manganiello una
prima volta ci è ricascato ed è stato giustamente ammonito.
Certi atteggiamenti non li sopporto, a maggior ragione se li fanno i giocatori della mia squadra.
Nel Venezia buona la prova del portiere finlandese che ha districato diverse situazioni difficili
nella sua area ed è stato battuto solo sul rigore, che aveva anche intuito ma non poteva farci niente, e complessivamente di tutta la difesa.
Comunque le due squadre romane
stanno pian piano tornando ai livelli
che competono ad una città come
Roma ; d’altronde al mondo esistono due categorie di persone,
i romani ed i burini, io so’ romano,
nato a Viale Mazzini, voi nun ce lo
so.

mikecas

tutto bene, ma il fuorigioco di Immobile era “metrico”… 😉

Claudio Mastino 62

Hai ragione, il fuorigioco era netto ed anche visibile ad occhio
nudo.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Caro Claudio non sono d’accordo , riconosco la tua competenza e oltretutto ho guardato la partita ascoltando il televisore in primo piano che parlava di tutt’altro, mi sembra che la Lazio abbia subito fatto un passo indietro rispetto alla bella prestazione di Cagliari , soprattutto non mi sono piaciuti L.A. e Immobile, quest’ultimo da un pò segna solo su rigore ,non salta mai l’uomo, continua a sbagliare il passaggio decisivo e mi pare che azzecchi la porta solo quando non vale, comunque è tornata l’inconsistenza offensiva, abbiamo fatto tanto gioco ma creato poco e senza il rigore (mi pare netto ) non avremmo probabilmente mai segnato, voglio citare anche Zaccagni, che ha buoni piedi e mala testa visto che riesce sempre a farsi ammonire e squalificare prima di impegni importanti, d’altronde urgono rinforzi , diciamo la verità questi siamo, anche in coppa sembrava quanto meno un’eliminazione dignitosa dopo le tante vergognose del passato e poi è capitato che il Porto abbia perso in casa nientepopo’ di meno che col Lione . Se va bene credo arriveremo in E.L. dove difficilmente restando questi faremo meglio di quest’anno, più facile la terza coppa, ma per noi sarebbe difficile pure quella . Saluti .

Claudio Mastino 62

Caro Nicolino, non è nelle caratteristiche di Immobile saltare l’uomo in dribbling , per
quello ci sono Felipao, Pedro e Zaccagni. Comunque ieri mi sembra abbia giocato bene, ha dato una gran palla a Felipao, ha
tirato benissimo il rigore ed ha
segnato un gran goal, giustamente annullato per fuorigioco. È pur vero che ha sparacchiato alto nella ripresa da buona posizione ma non era affatto facile ed è stato poco cattivo su un bel traversone dalla
destra di Felipao ma anche in quel caso non era semplice, era ben marcato. Anche la Lazio , soprattutto nella ripresa ha disputato una buona partita, è senz’altro migliorata nei meccanismi difensivi rispetto ad
un non lontano passato , subisce molte meno reti ed ultimamente non ha preso goal neanche con squadre con capacità offensive migliori di quelle del Venezia.
D’altronde, come ho scritto nel
mio precedente commento non
era affatto facile giocare con la squadra lagunare che ha chiuso
tutti gli spazi e si è difesa ad oltranza molto bene avendo preparato la partita sperando di
ottenere un pareggio a reti inviolate. La Lazio , per prendersi i tre punti ha dovuto alzare il ritmo del suo gioco nella ripresa, cosa
che ha fatto abbastanza bene.
Salutami il Dio del mare e Brunetto da Nettuno se dovessi incontrarlo.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

In piazza o sul lungomare è raro che si veda “che si forte Bru ” .

pedrito el drito

io burino, augh padrone.

Giorgio Bianchi

Ho visto distrattamente , lo confesso , solo il secondo tempo ed il gol di Immobile mi è sembrato immediatamente, ad occhio nudo, in netto fuorigioco, così come il calcione in faccia al laziale mi è sembrato subito rigore. Non riesco a comprendere come mai l’arbitro nelle due circostanze abbia avuto bisogno del var per decidere. probabilmente sono davvero molto scarsi. a questo punto sarebbe opportuno far venire gli arvìbitri dalla premier, per esempio.

Claudio Mastino 62

Ciao Giorgio, a me è sembrato un buon arbitraggio quello di Manganiello, il fuorigioco di Immobile non era così facile vederlo dal campo per l’arbitro,
al limite avrebbe dovuto pensarci
il guardalinee a segnalarlo ed anche sul fallo da rigore anche
a me era sfuggito in diretta, me ne sono accorto solo quando ho rivisto l’azione alla moviola.
Comunque sugli arbitri inglesi concordo con te , sono nettamente migliori dei nostri,
lasciano giocare ,non spezzettano continuamente il gioco fischiando interventi maschi ma regolari e non cattivi ed intervengono invece con decisione quando i falli sono brutti e pericolosi per l’integrità fisica del giocatore.

Leo 82

OT Tennis
Nel frattempo ad Indian Wells escono prima Medvedev, poi Zverev, poi Tsitsipas e tutti molto a sorpresa. Alcaraz sta volando, Nadal pure ma a questo punto per i nostri si aprono prospettive interessanti, soprattutto per Jannik che ieri ha vinto di testa contro un ottimo Bonzi. Diciamo che tra Matteo e lui uno in Finale lo potremmo portare, ed un 1000 è sempre un 1000…

Mordechai

Perchè no?
Soprattutto Tsitsipas mi pare imballato, nell’ultimo periodo ha perso più di qualche incontro contro avversari ampiamente alla sua portata, è un perioro un po’ “così” nel tennis maschile, Federer ormai è out, Djoko e Nadal ancora la sfangano alla grande, ed i loro presunti eredi hanno tutti più di qualche magagna.
Ergo, c’è spazio un po’ per tutti…

Leo 82

Peraltro se hai visto la Conferenza Stampa dopo il match con Brooksby, Tsitsi era imbarazzante, sembra imballato si ma di testa…

il ghiro

LAZIO – VENEZIA 1 – 0
La Lazio si prepara al Derby di ritorno incontrando all’Olimpico il Venezia, squadra che lotta per non retrocedere, recentemente bastonata in casa dal Sassuolo, ma che rimane pur sempre un ostacolo, da superare possibilmente senza danni. A noi mancheranno ancora gli infortunati Radu e Cataldi, nonché lo squalificato Marusic, ai lagunari il regista Aramu, anche lui squalificato, i portieri Romero e Lezzerini, Ebuehi, Peretz, Johnsen e Cuisance, nonché l’allenatore Zanetti, punito anch’egli e sostituito dal vice Alberto Bertolini, detto “Bebeto”.  Črnigoj e Ampadu giocano a centrocampo per Aramu e Vacca. Sarri deve decidere chi rischiare dal 1’ tra i tre diffidati, dentro Luis Felipe, Zaccagni, resta in panca Pedro. Arbitra il piemontese(?) Manganiello, al VAR il campano Maresca. Fascia rossa da capitano per Ciro in ricordo di Pino Wilson.
Al 14’ punizione del Sergente appena larga, tiraccio alto di Crnigoj, tiretto di Nsame, sfilza di corner laziali, il Venezia regge bene, giallo a Mateju duro su Zac, assist di Ciro a F.A. che sbaglia allargandosi troppo, poi due volte Zac cade in area, alla seconda l’arbitro gli dà il giallo per simulazione, salterà il derby. Pressione Lazio, ma poca pericolosità in attacco, manca l’ultimo passaggio, Mäenpää mai impegnato.
Ripresa: Inizia con una splendida rete di Ciro, ma il VAR di Maresca annulla il gol, poi mischia in area Lazio, ma la palla non passa, Crnigoj sul primo palo, Strakkino in angolo, tiraccio di Crnigoj, calcio in testa di Crnigoj a Luis Felipe, VAR e rigore, fucilata di Ciro senza scampo per Mäenpää, 1-0. Tiro di Ciro appena alto, male il Mago che cicca il tiro, entrano Ebuehi, Henry e l’ex Kiyine, ancora troppo moscio il Mago che perde palla, entrano Pedro per Zac e Lazzari per Patric, poi entra anche l’altro ex Nani, testa di Henry facile per Strakkino, entra Basic per il Mago, poi Sigurðsson, sofferenza finale dei laziali ma il Venezia non trova il gol e la vittoria resta agli aquilotti, in onore e alla memoria del Capitano di sempre, Pino Wilson.
Le pagelle laziali Strakosha 6; Patric 6,5 (Lazzari sv), Luiz Felipe 6,5, Acerbi 6,5, Hysaj 5 ; Milinkovic 6, Leiva 7, Luis Alberto 5,5 (Basic sv); Felipe Anderson 6, Immobile 6,5, Zaccagni 6 (Pedro sv). All.: Sarri 6,5.
Nel Venezia buona prova di Caldara, Haps, Ampadu, Busio e Okereke. L’arbitro Manganiello ha diretto bene, solo un po’ troppo fiscale con Zac, le due cadute sono state interpretate come una simulazione, forse non era così. Peccato per il Derby.

Napoli nel cuore

Pensavo, ma perchè non dare del “nano” a qualcuno…? Ma sì, un po’ di body shaming… che piace tanto ai milanesi…!

Ci credereste che c’è chi va matto per le frasi pruriginose dei poeti…? Certo, giganti del genere, di uno come De Andrè, non si lasciano certo sfuggire il meglio. Parliamo di machi, si capisce. Chissà che eccitazione gli prende con Hotel Supramonte… Pensate che interrompendone lo sfinimento di genuflessioni ai milanesi, dal basso dei miei 187 cm, potrei fargli l’esegesi de “La buona novella” ecc… ma visto che sono di Napoli però la mamma era genovese, preferisco quella di Crêuza de mä:
 
“Gente de Lûgan (di Castellamare di Stabbia, nel loro caso) facce da mandillä
Qui che du luassu preferiscian l’ä”
…un ritratto perfetto per ‘sti giganti, che dite?

Ah, non succede, ma se succede… se dovessimo vincere lo scudetto, potrebbero sempre trovare ripare pressso l’altro gigante, il bannatello paranoico.

Modifica il 6 mesi fa da Napoli nel cuore
Archivista

Passi per Stabbia con due b – ma quale napoletano scriverebbe mai Castellamare con una m sola?…

Maxx

 E a muntä l’àse gh’è restou Diu
U Diàu l’è in çë e u s’è gh’è faetu u nìu”

mi sembra più appropriato, dato il momento

Napoli nel cuore

Si, vero.

mario rossi

Ancora meglio vista la contingenza:
“L’é mêgio vive da âxi che moî da lioin” ma non so se Zelenski è d accordo

Modifica il 6 mesi fa da mario rossi
Napoli nel cuore

Si, ma non è un verso di  Crêuza de mä…

Leo 82

Urca è bravo l’insegnante di sostegno che ti scrive ‘ste cose, pure le parole in inglese, immagino che poi schiacci anche il tasto invio visto che si e no, da bravo gnomo, arrivi al tavolino… quanto allo scudetto tranquillo, avrai le stesse sensazioni appena ti faranno il prossimo ellettroshock… poi tornerà tutto a posto.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Sinceramente nel commento di Napoli nel cuore non ci ho capito niente, probabilmente per la solita demenza senile, ma non si può proprio fare a meno di tutto questo astio degno di miglior causa ? .

Nel caso dello gnomo in questione la demenza è problema suo, non tuo…

Napoli nel cuore

Leo 82

Due volte al giorno, quando esci e quando rientri…

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
Mordechai

Elettroshock? Accidenti Leo, certo che a volte ci vai giù pesante.

Leo 82

Si vede che non l’hai seguito bene nelle sue molteplici apparizioni… perché o è come dico io o è un problema serio per la società in cui è inserito…

Mordechai

Leo, take it easy.

malandragem

e mi ci gioco quello che volete che non è nemmeno un fan dei Ramones ❤

2010nessuno

Rilancio Malandragem..

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Grandi Ramones ,limitata la loro estensione musicale, ma quello che facevano, lo facevano bene .

mario rossi

👏👏👏

Campioni d'Italia 2020-21

Pensavo fosse solo uno sborone, invece è un poveraccio. E speriamo che la paranoia si fermi al Milan…

Leo 82

Il nick da paranoico veramente ce l’hai tu, uno normale al tuo nick potrebbe solo rispondere un sonoro e ‘sti cazzi… detto questo tu con lui ci vai in coppia alla grande… Silvestro ed Evaristo… per alcuni versi mi ricordi anche quell’altro idiota di Ambrogino…

Campioni d'Italia 2020-21

È un nick citazionale, probabilmente non reggerà l’urto degli anni… ma, appunto, è sempre valido come citazione: un gran bel nick.
 
Per gli insulti, devi sempre pensare di avere davanti uno specchio. 

Leo 82

Sempre questo uso del termine “pensare” che non ti appartiene… poi tu che dici “devi” a qualcun altro è francamente comico… non so su quale base di autorevolezza.

Mordechai

Ma non so, io pure probabilmente a volte me ne esco con delle cretinate, mi dispiace, ma certe “battute” mi sembrano francamente esagerate, ricordiamoci che parliamo pur di sempre di due decine di milionari che prendono a calci una palla. Cioè, di nulla.

Leo 82

Si, hai ragione @Mordechai, ma purtroppo sono allergico ai mentecatti… quando ne incrocio uno comincio a starnutire e consumo tutti gli scottex, alla lunga è una spesa… figurati quando ne incrocio due…

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Bravo anch’io consiglierei più moderazione .

pastafariano

Leo ph -68 o similSuma, come dice quel torinista di mio figlio;

Leo 82

Ah allora @Ambrogino è tuo figlio… AAAhhhhhh, adesso si spiegano tante cose…

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
Gellons

Sabato visto la Juve meglio del solito, un discreto palleggio e, per la prima volta, un buon Arthur. Forse perché anche la Samp andava al rallentatore. Però sempre leggerini e sempre una gran fatica a far gol. Dirò un’eresia ma in difesa farei giocare sempre Rugani (ovviamente di fianco a De Light), mi sembra abbia acquisito sicurezza, rispetto a Bonucci si soffre di meno dietro.
Per lo scudetto davo favorita l’Inter ma comincio ad avere dubbi, la superiorità fisica che aveva dimostrato mi sembra un ricordo e senza quella tecnicamente non sono meglio delle altre. Il derby perso dopo aver dominato li ha anche demoralizzati. Non credevo nel Milan però se da due anni è lì un motivo ci sarà, e ha il calendario migliore. Il Napoli non mi convince pienamente soprattutto a livello ambientale ma la squadra non è inferiore alle milanesi. Vincerà che ne avrà di più fisicamente. Ormai in tutti gli sport la componente atletica è diventata predominante su quella tecnica, e il calcio non fa eccezione. Con dei brocchi non vinci ma in una singola partita, o in un determinato periodo dell’anno, chi ha più gamba ha quasi sempre la meglio anche se non è il più forte in senso assoluto.
Un saluto a tutti

Bombaatomica

Scrivo dallo stadio, come si addice ai grandi giornalisti di un tempo 😂😂
Brutta gara della LAZIO che ha comunque la meglio su un povero Venezia che è sceso nella Capitale solo per una gita di piacere. Per il resto, non pervenuto.

L’1-0 per la LAZIO ❤️🦅😄👍 e’ l’unica nota positiva. 3 punti incassettinati e corsa verso il quarto posto a gonfie vele 😂😂

R.T.

Non sono tipo da vele, non so strambare né cazzare ( al massimo sparo cazzate) ma attento che nel derby puoi trovare bonaccia e allora altro che gonfie vele… vero Maxx?

Bombaatomica

Che fai? Già ce la tiri? 😂😂

Maxx

noi abbiamo l’impegno di coppa giovedì e quest’anno abbiamo sempre sofferto e spesso perso l’impegno di campionato successivo.

La Lazio invece è compagine agguerrita e ben messa in campo da Sarri e avrà tutta la settimana per preparare la partita. Entreranno in campo belli freschi, con le idee chiare.

Prevedo un 3 – 0 biancoazzurro e tanta gloria per i cuginetti.

Bombaatomica

Puah…. il solito commentuccio scaramantico.
Io invece dico che se continua a dire culo alla roma e se gli arbitri continuano ad assegnarle rigori ridicoli, saranno caxxxi amari.

Maxx

😀

Maxx

Grande rappresentazione!

MR20838-Locandina-per-Rigoletto-di-Giuseppe-Verdi-Teatro-alla-Scala.jpg
convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Se ti riferisci al rigore per la Lazio quello per la Roma cos’era ? .

Leo 82

A Bombaaa e dillo… spiana la partita un rigorino, e sesto posto sempre più vicino… adesso un bel Derby tra orbi e vediamo chi la spunta… giusto perché c’è quello di Genova, se no…

Bombaatomica

A Leo, viaggiamo a vele spiegate verso il quarto posto.
Tranquilli, ve la fermiamo noi la Juve 😂😂😂

pastafariano

fare i servi della malmata rende: vi hanno girato il rigore avanzato a Torino;

Bombaatomica

Aho, il rigore era sacrosanto. Mo negare pure questo?

pastafariano

certo che era sacrosanto, mica da Torino arrivano pacchi, o suole, come dite voi burini;

Maxx

….

lotito-3-13.jpg
Tiziano

Bello questo lotito in versione The Spirit.

Bombaatomica

Senti da che pulpito viene la predica ahahah 😂😂😂

Luigi

Aiutino? Bocca cosa dice? Per molto meno la Juve è finita sotto processo ricorda?
Le prove “incriminanti” contro la Juve, hanno riguardato ammonizioni date a giocatori dell’Udinese in una partita che l’Udinese giocava contro una squadra che non era la Juve ricorda? Secondo l’accusa formulata, tali ammonizioni erano mirate a far squalificare i tre giocatori in questione! Peccato che gli accusatori non conoscessero neppure i regolamenti e le norme, infatti i tre giocatori nella partita contro la Juve erano regolarmente in campo, poiché, com’è noto non basta una sola ammonizione per far scattare la squalifica nel turno successivo.
Morale della favola, noi per ipotesi campate per aria finimmo sotto processo, processo vero in un Tribunale della Repubblica. Trovo molto riduttivo parlare di aiutino visto che il troppo è troppo e persino gli opinionisti che non ci sono amici l’hanno presa piuttosto male!
Bocca mi creda, quegli arbitri o sono incapaci o sono in malafede, mi riferisco naturalmente a Guida, Massa… senza dimenticare i disastri di Doveri, che nell’ultimo quarto d’ora ad ogni alito di vento non fischiava neanche più sbandierava cartellini a tutto andare: VERGOGNOSO!

il radarista

Buon gfiorno

Sono d’accordo su Doveri. Nell’ultimo quarto d’ora ha perso la testa e, per recuperare la partita, ha estratto cartellini per ogni soffio di vento. Avrebbe dovuto impedire il gioco duro fin dal primo minuto e tutti quei falli, non puniti, non ci sarebbero stati. Purtroppo, forse per compensazione, ha estratto un rosso inesistente danneggiando il Verona.
Se avesse fermato il gioco duro dei veronesi prima, nessuno ne avrebbe sofferto e la partita sarebbe stata di certo più regolare. Il gioco duro del Verona contro il Napoli è una necessità che non capirò mai, ma è ineludibile, come quello del Cagliari, sempre contro il Napoli.
Se queste due squadre usassero lo stesso impegno con le altre, o vincerebbero lo scudetto o verrebbero espulse dal campionato per violenza inutile e gratuita.

Buona giornata e saluti

Luigi

Concordo in parte.
Per me anche per i giocatori del Verona non deve essere stato facile giocare questa partita iniziandola con quel “manifesto” di chiara matrice politica, il cui contenuto rende visibile la pochezza dell’animo umano. Personalmente non ne volevo parlare, però non posso non farlo. Con quella premessa prima della partita, posso solo immaginare, ma non lo so, cosa è passato nella mente dei giocatori di tutte e due le squadre. Ripeto, anche per il Verona non deve essere stato facile. Per questo credo che la vittoria del Napoli sia la giusta punizione, risposta adeguata a dei poveri uomini.
Sul piano sportivo rimane la certezza che la squadra “Verona”, sia stata penalizzata, e queste situazioni c’è le portiamo dietro da troppo tempo. Il “Palazzo” sempre attento a non dispiacere alla politica, sorvola con troppa leggerezza di fronte all’imbecillità dei cosiddetti Ultrà, vuoi perché politicamente anche il loro voto conta, per cui l’atteggiamento è sempre lo stesso: so ragazzi che sbagliano! Un po’ come quando qualcuno diceva: “ne con lo stato, ne con le BR”!!!
Sempre la stessa storia.
Non voglio andare oltre, mi fermo con queste considerazioni, il senso attiene ad un comportamento complessivo di chi è deputato a gestire i fatti troppo permissivo in alcuni casi, anziché intervenire punendo con severità gli autori di nefandezze e in questo tenendo conto che le società il più delle volte nulla hanno a che vedere con quello che combinano i loro tifosi.
Tornando alla gara, concordo con te quando sottolinei la troppa permissività del gioco duro, io ho visto alcuni pezzi di partita, soprattutto nel secondo tempo, devo dirti che anche i giocatori del Napoli non è che fi siano comportati come “educande”, non so se ricordi un paio di interventi di Koulibaly in scivolata con forza e determinazione, ho immaginato cosa sarebbe successo se avesse preso il giocatore avversario…insomma, quando devi giudicare di chi è la responsabilità se il gioco è troppo duro, io ti indico una sola persona: l’Arbitro! Per questo ho detto e ripeto che Doveri è stato per davvero pessimo! Merita di essere fermato come i suoi colleghi che hanno arbitrato Torino-Inter!

il radarista

Sono d’accordo.

Buona serata e saluti

L'ESORCISTA

E finalmente, ci voleva un rigore per arrivare ad oltre 200 commenti, peccato che sia successo all’Inter altrimenti saremmo arrivati agevolmente ad 800 e ne avremmo parlato per circa 7/8 anni e che ovviamente questo mancato rigore come sempre valeva lo scudetto e bla bla bla.
Cia accontentiamo di poco noi juventini, quattro post e tutto finisce nel dimenticatoio.
Campionato col trucco” scrive Il Mascia, peccato non sveli chi è il beneficiario, ma ho il sospetto che non lo sappia neanche lui visto che la Juve è a distanze siderali dallo scudo, insomma brancola nel buio non sapendo chi incolpare eppure due sospettati ci sarebbero ma non hanno la maglia del colore giusto…

Modifica il 6 mesi fa da L'ESORCISTA
anacleto sarcazzo

insomma, Aiutinho?

Benno von Archimboldi - ex lemuel7

Adesso mi meriterò la rappresaglia di Leo82, comunque…
Qualcuno qui si chiede quale sia la differenza fra il mancato rigore di ieri e quello su Osimhen la settimana scorsa: nessuna, in effetti. Quello che cambia è la ricezione dell’evento: il secondo passa come ininfluente perché “il Milan l’avrebbe ribaltata” e il Napoli ha sprecato al solito l’occasione, il primo oggi viene descritto come “il più grosso errore da quando esiste il var” (Corriere dello Sport) 😮
Oppure, oggi tutti giustamente dalla parte di Juric, ma quando Gasperini lamenta analoghe ingiustizie, spunta fuori il gioco maschio e ostruzionistico dell’Atalanta, che quindi diventa argomento dirimente certe volte sì e certe volte no.
E ancora, a quanto pare, Guida verrà sospeso, eppure è lo stesso arbitro che ha lasciato correre sul fallo di Giroud che ha iniziato la rimonta del derby (ma lì non conta perché “l’Inter era sulle gambe”).
Diciamo che conta avere buoni avvocati difensori, sul blog e fuori dal blog, e contano la tempestività con cui si propongono gli argomenti e la quantità dei loro sostenitori. Un po’ come con i mitici cavalli di battaglia di ogni tifoseria.
E un po’ come Milan-Spezia che resterà alla storia come un furto colossale, sebbene basti riguardare la partita per accorgersi che quell’arbitraggio fu tutto meno che antimilanista.
Detto questo, l’errore di ieri è evidente e l’Inter ne ha ricavato un innegabile ma penso inutile vantaggio in classifica, bisogna riconoscerlo senza nascondersi.
Avendo però visto parecchie partite quest’anno, io credo che la qualità scadente degli arbitraggi non si veda dalle cose clamorose di cui si parla qui o in tv, ma da direzioni di gara sconcertanti che iniziano con l’essere all’inglese (cosa che secondo me sarebbe davvero educativa per il nostro calcio fatto di furbate) per poi, ad un certo punto, cambiare rotta a favore di simulazioni, contattini, sceneggiate.

astainvista

Nessun problema ad ammettere che il rigore di Tomori su Osimhen fosse netto, non così perfetto come quello di Ranocchia su Belotti, ma c’era. Sarebbe però stato il possibile gol dell’1-0 dopo 10 minuti, in una partita in cui, fisicamente e strategicamente, il Milan fu nettamente superiore al Napoli, non il chiodo che avrebbe chiuso la partita di ieri sera con una vostra sonora sconfitta.
Una curiosità… Tra le “analoghe ingiustizie lamentate da Gasperini” ti riferisci alla parata di D’Ambrosio in area in Atalanta-Inter, scorrettezza non punita col sacrosanto calcio di rigore, cosa che vi fece uscire indenni dal Gewiss Stadium?
 

Benno von Archimboldi - ex lemuel7

L’episodio che citi serve proprio a dimostrare la mia tesi. A seconda del racconto che si vuol fare o dell’appartenenza, lo si considera rilevante o trascurabile. E così i vari Gasperini, Juric o Tudor, per citare allenatori dalla simile tipologia di gioco, passano di volta in volta per vittime o per gente a cui sul campo di gioco si permette ogni genere di ostruzionismo che normalmente farebbe loro terminare le partite in 9.

P.s. Torino-Inter: 97 minuti di durata e 49 di tempo effettivo

Leo 82

Io ti dico solo che il rigore di ieri e quello su Osimhen non sono nemmeno lontani parenti… quello che rimane è che il Milan sul campo ha meritato di vincere con il Napoli e che l’Inter ieri ha meritato di pareggiare sul campo… quanto al fallo di Giroud nel Derby se arbitri all’inglese come hai fatto sin dall’inizio quello non è mai fallo, e che in generale quest’anno tutto si può dire tranne che il Milan, tra gol di mano subiti, gol regolari annullati, rigori farlocchi dati contro, rigori netti a favore negati, vantaggi non concessi a norma di regolamento, sia aiutato dagli arbitri sia a livello italiano che europeo… a meno che la logica sia dargli sempre contro, ma quello appunto è una cosa da tifosi…

Corum

Se parliamo di campo alla Juve mancano un paio di scudetti e scuse kilometriche.. Ma lo strabismo è tipico del tifoso..

Leo 82

Se parliamo di campo al Milan ne mancano anche più di un paio… ma appunto, come dici tu, lo strabismo è tipico del tifoso, altrimenti faresti il conto anche di quelli di cui devi le scuse.

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
Benno von Archimboldi - ex lemuel7

Io penso che il Milan sia stato penalizzato in qualche episodio, ma non nella conduzione delle partite (almeno nelle tante che ho visto) in cui gli arbitri hanno mostrato quella tolleranza che solitamente riservano alle grandi, Inter compresa.
Comunque il mio discorso riguardava la percezione degli episodi che dipende da quanto ci si spende, mediaticamente o in piccolo qui sul blog, per amplificarli o minimizzarli.
Raccontare che quello di ieri sia il “più grosso errore da quando c’è la var” stride con il silenzio che è invece calato su fatti molto simili.
Ma, ripeto, per me le partite le stanno rovinando in altri modi, non con la tecnologia o per un rigore in più o in meno.

Ciao

Leo 82

Ma infatti secondo me dire che sia stato “il più grosso errore da quando c’è la VAR” è una stupidaggine, e infatti parlando della partita non l’ho nemmeno citato direttamente. Per me l’Inter non meritava di perdere per quello che si è visto sul campo, e quindi giusto così.
Ciao

mtb

Se guardo questa foto di Inzaghi ho un moto istintivo di antipatia. Non sopporto quelli che si disperano come se gli avessero fatto chissà che. Un allenatore dovrebbe, avendo magari il doppio degli anni dei suoi giocatori, mostrare un minimo di distacco in più invece di fare sceneggiate ridicole che alzano solo il livello di tensione anche tra i tifosi.

pastafariano

sono marpioni: sviolinate e smanettate pagano;
poiché, o monaci, il mondo è pieno di gonzi [pseudo Buddha];

il radarista

Buona sera

Notizia di poco fa: Guida e Massa sospesi per un mese. Ma ormai la frittata è fatta. Mi dispiace per gli scommettitori che perdono soldini. Il Torino potrà rifarsi contro qualche altra squadra che, danneggiata, si rifarà contro un’altra ancora e così, alla fine, saranno tutti scontenti, meno il primo usufruitore. La Nemesi potrebbe colpire l’Inter nella sua partita col Bologna e, solo in quel caso, tirerebbero, quasi tutti, un sospiro di sollievo.

Buona serata e saluti

Maxx

Chi ha arbitrato la Roma quest’anno è stato spesso sospeso, ma alla fine i punti vanno agli altri. Non trovo giusta la sospensione dell’arbitro, che è fallibile, in diretta, come chiunque.
Trovo invece che chi sta al VAR debba segnalare un errore evidente, anche se i protocolli e le procedure intrecciate dicono che ecc ecc. Richiamare l’arbitro sulla propria decisione come una eccezionalità, senza per questo stravolgere i dettami che si sono dati, solo quando c’è un errore marchiano. Se poi chi è al Var fa finta di non vedere poi non basta la sospensione per qualche giornata. Massa e Irati al Var hanno protratto i danni partite su partite. Che siano messi da parte.

Inoltre non è detto che un bravo arbitro in campo sia anche altrettanto bravo al Var e viceversa.

Luc10 Dalla

Anche perchè il Bologna dopo l’ennesima espulsione falsa partita (vedi quella di Bonifazi ieri) è in debito di aiutini

pastafariano

quasi fine maggio, rimane da recuperare la partita Bologna-Inter;
la malmata è un punto sotto il Napoli;
al 97° si è ancora sullo 0-0, attendendo il fischio finale i malmatisti palleggiano tranquillamente nella loro area, De Vrij (una mia scoperta ai mondiali, non dimenticatelo) scivola e colpisce la palla con la suola;
lemme lemme la palla passa la linea di porta;
caroselli di macchine a Napoli, mortaretti e urla: Juve merda!

Modifica il 6 mesi fa da pastafariano
il radarista

Buon giorno

Tutto bene tranne la chiosa. La Juventus è in debito col Napoli perchè la sua scialba partita contro il Verona, quella dell’anno scorso, la porterà a vincere la Champions League quest’anno. Se la Juventus dovesse vincere veramente la Coppa dalle Grandi Orecchie, non dimenticatevi di ringraziare il Napoli, anziché dire scemate a vanvera.

Buona giornata e saluti

pastafariano

la probabilità di vincere la CL è addirittura inferiore a quella di vincere lo scudetto;
ma abbiamo qualche possibilità di vincere la coppitaglia, se ti astieni dal pronunziarti sulla cosa, altrimenti si azzera anche questa possibilità;
scemate a vanvera quando c’è un bar a Napoli dal sapido titolo Juve merda? quando si sparano botti e si fanno caroselli ad ogni (rara, lo ammetto) sconfitta della Domina?

il radarista

Ciao

Non sapevo che a Napoli, nel più brutto e abbandonato Centro Direzionale del mondo, ci fosse un bar che si chiama “Juve Merda” ed infatti non si chiama così ma tale è la seconda insegna che parla in questo modo e me ne rammarico, ma non posso farci niente. Sono certo che nessuno gli avrebbe rilasciato una licenza con questa bruttissima ragione sociale.
Ho frequentato quella zona, sia pure raramente, solo per le bellissime cravatte Sanseverino, senz’altro le più belle del mondo. Ora mi risparmio la fatica di andarci perchè Sanseverino ha messo un comodo sito on-line. Le cravatte a sette pieghe sono favolose, per chi se ne intende.

Buona giornata e saluti

pastafariano

ah, è solo una seconda insegna, cambia tutto;
fortunatamente o sfortunatamente ho sempre detestato le cravatte, mi sembrano quasi stupide come il fazzolettino nel taschino;

il radarista

Ci tengo a segnalarti”seconda insegna” perché tu possa intendere che le Autorità mai e poi mai avrebbero concesso una licenza presentando una richiesta per una ragione sociale con quella vergogna di testo.
La vergogna non è della città di Napoli ma del titolare del locale e di chi nulla gli dice per quello sconcio.

Per quanto riguarda la cravatta, anche se può sembrare inutile, ha una sua storia, fatta di riconoscimento e completezza. Tieni presente che le buone cravatte vengono disegnate, tagliate e cucite da artigiani di valore che esaltano l’articolo che trattano e l’artistica definizione di un oggetto utile, che può piacere come un’opera d’arte che, anzichè andare a vedere, la si indossa come un’epifania.

Stessa storia degli orologi di valore. Uno lo può esibire ignorantemente perché ha i soldi per comprarlo e basta ma un altro può anche capire che indossa un oggetto fatto da abili aritgiani, che hanno lavorato un pezzo ad arte, spendendoci sopra migliaia di ore. Chi capisce, premia il buon lavoro fatto.

Buona serata e saluti

pastafariano

combinato un pasticcio nel post orologifico;
fra l’altro l’acciaioso non è il mio modello, che è simile ma senza numeri;

pastafariano

ma certo che non penserei mai che il comune di Napoli concedesse una licenza simile, potrei pensarlo per qualche momento di un TERRONI RAUS in un comune del profondo (sta per infimo?) nordest;
quanto agli orologi non mi interessa quanto tempo ci sia voluto a farli, quelli che vedo nelle vetrine delle oroficerie di lusso (quelle che ogni anno ci sorprendono leggendo quanto poco guadagnino, cioè dichiarino, i proprietari: meno di un dipendente) mi sembrano bruttarelli e i Rolex particolarmente tamarri;
del resto sono i preferiti dei nostri idoli che quanto a gusto estetico non brillano, basta vedere gli orribili tatuaggi che sfoggiano;
sarà che in tutto detesto la vistosità e cerco l’essenzialità, ho tre orologi;
uno è digitale per uso da dilettante astrofilo da una cinquantina di euro, uno in acciaio per il giorno e uno in alluminio per la sera, tutti e tre radiocontrollati, l’acciaioso anche ad energia solare, se non ricordo male costavano sui duecento euro;
cmq in pratica non l’indosso più, ho un braccialetto sedicente smart da cento euro;
posto le foto (ridimensionate), salvo che Bocca non cestini il post per pubblicità regresso -momento, non scrivo le marche, forse così passa;

ori.png
pastafariano

be’, che non concedessero una licenza simile non l’avrei mai pensato, potrei pensare possibile una licenza concessa nel profondo nord-est: TERRONI RAUS;
quanto alle ore necessarie non contano, se ne possono passare centinaia e sfornare una tamarrata Rolex e può bastare un minuto per un disegno

Il soldato Ryanair

Ah Beh…
Non mi si dica che quello su Belotti ieri era fallo da rigore.
Marotta ha visto e rivisto l’azione al VAR ed applicando la regola che l’Inter non può andare sotto di due gol ed un uomo (già usata per Sassuolo-Inter con la non espulsione di Handanovic e che quindi fa giurisprudenza), non ha dato istruzioni all’arbitro di rivedere al monitor l’accaduto.
D’altro canto questi rigori così…come dire… infantili, non meritano di essere concessi, è meglio piuttosto dare quel tocco di estro innovativo alle vecchie regole, assegnando i rigori a chi tampona (derby di andata) o a chi riesce a metter dentro un piedino e collassare giusto in tempo (Kalinic), convalidare i gol se un fallo di mano è artistico o annullarli se si percepisce che un calciatore in terra aggrovigliato ad un altro è comunque un potenziale pericolo attivo.
Non sono insomma d’accordo con chi scatena polemiche sugli arbitri, che danno prova di fantasia, duttilità e di scientificità, capaci anche di rilevare i millimetri e le pieghe più recondite del regolamento, come abbiamo visto quest anno con l’Atalanta, che adesso può finalmente respirare alla giusta distanza di sicurezza.
Che poi di queste componenti ne beneficino i soliti noti, beh mica penserete che c’è dietro qualche strano ed imperscrutabile disegno?
Al massimo può trattarsi della millesima ondata di “sudditanza psicologica”, contro la quale purtroppo non c’è ancora vaccino, rassegnatevi.
Sudditanza che esiste perché la malafede e la corruzione nella classe arbitrale non esistono, cribbio. O no?

abbasso la maggioranza

Chi di Moggi ferisce di Marotta perisce

pastafariano

piuttosto Rossi-Tronchetti-Palazzi;

Xavier

Concordo

mario rossi

Bocca se la juve batte salernitana e inter (meno semplice di quello che sembra) le 2 davanti cominciano ad avere le mutande piene.
E per quel tipo di cagotti non c è imodium che tenga

tom

Gufata interista…

Gli immortali

Quest’anno rischiate dincere campionato e champions 😁

Campioni d'Italia 2020-21

Berluschino, @mario rossi è interista.

Ianmisugi

Chi, l’Inter? Perché Mario è interista…

pastafariano

niente coppitaglia?

Campioni d'Italia 2020-21

Brutta Inter, piantata sulle gambe e imprecisa alla conclusione. Il rigore era lampante e ci avrebbe probabilmente condannato alla sconfitta.
Mi chiedo: dal punto di vista regolamentare, il fallo di Ranocchioa su Belotti, cosa aveva di diverso da quello di Tomori su Osimhen la settimana scorsa?

Xavier

Dal punto di vista regolamentare li trovo simili, è giusto dirlo, anche se Belotti è nella piena disponibilità del pallone, mentre Osi aveva ancora Kalulu, mi sembra, più vicino di lui alla sfera.
Dal punto di vista dell’impatto sul risultato, però, sono due episodi molto diversi, perché a Napoli sarebbe stato 1 a 0 con 80 minuti ancora da giocare, mentre a Torino sarebbe stato 2 a 0 a 3/4 della partita.
Inoltre, Orsato era probabilmente influenzato dal non aver dato (peraltro giustamente) rigore a Bennacer nell’azione precedente, mentre davvero non si comprende quale metro di giudizio uniforme abbia impedito a Guida e Massa di rivedere al Var l’azione di Ranocchia.
E difatti entrambi ora sono stati fermati dall’AIA.

Modifica il 6 mesi fa da Xavier
Campioni d'Italia 2020-21

Stai parlando di arbitri fermati? Tipo Maresca che, richiamato al Var, non tolse il rigore farlocchissimo regalato a Ibra e poi sorvolò sul rigore netto di Kjaer su Pellegrini? Gli diedero 3 turni di stop mi pare, ma i tre punti al Milan rimasero tali… Dico bene?

Leo 82

Stai parlando di una partita che il Milan dominò dall’inizio alla fine e che l’arbitro tentò di riaprire sbattendo fuori un giocatore del Milan che non doveva essere espulso? dico bene?… con ieri è la prima volta che fermano un arbitro che avvantaggia l’Inter, proprio perché non potevano farne a meno… quello di Atalanta-Inter ancora gira… e pure quello di Sassuolo – Inter…

Maxx

AHAHAHAHAHAHAHAHAHHAH!

Leo 82

Siamo già arrivati a Giovedì?….

Campioni d'Italia 2020-21

Si si certo certo… i favori al Milan sono tutti compensati da prestazioni sovrumane che avrebbero retto a qualsiasi svantaggio, lo sappiamo, lo sappiamo… e a chi la pensa diversamente gli facciamo l’elettroshock, ok.

Sai a chi somigli? A questo personaggio di Guzzanti…

Leo 82

Pensare? ma dici sul serio? Nel caso dello gnomo io non utilizzerei il termine pensare, e anche nel tuo caso mi sembra abbastanza forzato… se incrocio un coglione gli do’ del coglione… e a proposito di questo, tu per quello che dici e come lo dici invece mi sembri Brunello Robertetti… non so se hai presente… il livello dei concetti che riesci ad esprimere è quello:

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
Er Mobilia

Fabrizio per favore non provochi cosi’, gli errori arbitrali a fine stagione si compensano e comunque sono di molto inferiori agli errori di giocatori pagati decine di volte di piu’ degli arbitri. Io non sono pirla! (cit.)

achille

Da gobbo mi godo questo campionato fuori dalle polemiche; pensa se il fallo su Belotti ieri lo avesse fatto Iuliano invece di Ranocchia. Oggi se ne parlerebbe in parlamento. Gli scudetti a cui ci siamo abituati lo scorso decennio erano accompagnati da un dominio cosi’ netto che i detrattori si son dovuti accontentare di lamentarsi degli infinitesimi di ordine superiore, tipo un cartellino giallo mancante e la TV (non nel senso di emittente ma proprio di elettrodomestico) nemica nella hall di un albergo fiorentino.

Per quel che vedo covare sotto la cenere, in senso tecnico, il prossimo anno potremmo perfino riprendere a vincere con un vantaggio a doppia cifra.

Leo 82

Io non so cosa vedi tu covare sotto al cenere ma quest’anno 78 massimo, non penso che il prossimo possiate andare oltre 86, dura che la seconda arrivi a 74/75 … e a 86 il prossimo anno lo scudetto nemmeno lo vinci…

TigerJack

Scusa Leo, visto che sei così ispirato dal futuro, potresti darmi la sestina vincente per il prox enalotto? Grazie

Leo 82

Fare previsioni su una cosa semplice come il Campionato Italiano con tre possibili vincitrici ed una quarta incognita che si aggiunge ogni tanto vincendo una volta ogni vent’anni è una cosa, sei numeri a cazzo su 90 alla sesta è un’altra…

Calabrese Juventino

Non sono così sicuro che, in caso di un futuro contemporaneo ed evidente errore di arbitro e Var pro Juve, Bocca scriverà genericamente di big favorite ma penso focalizzerà l’attenzione su quella bianconera, perchè sa che questo attirerebbe maggiore attenzione, e probabilmente tra i commenti leggeremo espressioni tipo ‘con loro è sempre così, ‘campionato falsato’ se non peggio. Premesso che si parla sempre di errori e un rigore assegnato deve essere comunque realizzato, ieri una big ha goduto direttamente dell’errore del team arbitrale e una non big ne è stata sfavorita direttamente. Però indirettamente sono state sfavorite anche due big, Milan e Napoli, che sono in corsa con l’Inter per la vittoria finale. Quindi trovo ambiguo parlare di big e trovo strumentale inserire la Roma nel discorso, ieri l’errore è stato pro Inter, punto, anche se sono sicuro che nella memoria collettiva rimarrà per pochi giorni al contrario di altri legati ad una certa squadra che restano per anni.

Quattroquattronovetredue

Bravo: cosa c’entri la Roma non s’è capito. Considerarla poi una big omaggiata dal sistema arbitrale, con quello che ha subito storicamente le rare volte che era competitiva per il titolo con le tre strisciate, è ridicolo. Ma ormai si può scrivere qualunque cosa, pure che gli ucraini hanno attaccato la Russia o che Cristo è morto di freddo. Comunque, da quanto è successo ieri in Torino-Inter emana un tanfo orribile, che disgusta tutti quelli che amano sinceramente questo sport, interisti compresi.

Michel

Bisogna ringraziare il fato, l’episodio è capitato contro la Cairese e quindi i loro giornali di riferimento stanno facendo caciara, altrimenti pure stavolta sarebbe passato tutto in cavalleria. Pensa al dramma in gazzetta, costretti a schierarsi con la tasca (editore) anzichè col cuore neraSSSurro della redazione. Il primo postulato del giornalettismo sportivo: se l’episodio è pro Juve la Juve ruBBBBa. SE a favore di altre sono le big ad essere favorite e gli arbitri scarsi. Regolati sempre di conseguenza.

Modifica il 6 mesi fa da Michel
NELLO MASCIA

FALLI DA DIETRO –
COMMENTO ALLA 29° GIORNATA DEL CAMPIONATO 2021-22



Non serve a niente.



La tifoseria veronese accoglie il Napoli dopo aver dato orribili consigli a russi e ucraini.
Il Bentegodi è il solito catino di inciviltà sistematicamente ignorato dal Sistema.



Il Fra Cipolla concreto si presenta con la clava dei tre al centro.
Perché i Giulietti menano in ogni zona del campo e non è tempo di fioretto.



Pensano a menare i Giulietti e sulle corsie lasciano molto spazio per le folate di un immarcabile Di Lorenzo.
Pensano a menare e trascurano la più elementare attenzione sulle rimesse laterali. Roba da oratorio.



E’ la partita di Osi.
Che risponde coi fatti a Tudor e alla gentaglia razzista in tribuna su chi sia il migliore.



Il migliore è lui.



Inzucca ancora con quella buffa frittata di maccheroni che si porta in equilibrio sulla capoccia.
Poi raddoppia di destro su invito dell’inesauribile nostro esterno.



Tre punti e pieno di autostima, nobile fonte energetica che si vende a caro prezzo quasi quanto di questi tempi i carburanti più volgari.
Possibile sognare.



Ma non serve a niente.



E’ forse la giornata più nera della classe arbitrale dell’ultimo decennio.
Sì peggio della decapitazione di Rafinha di tre anni or sono.
Peggio anche dello storico gol fantasma di Muntari. Dieci anni fa si viveva la preistoria priva di supporti tecnologici.



Peggio molto peggio del solito regalino di Valeri agli agnellini di sabato scorso.
Quella è normale amministrazione. A quello siamo abituati.



L’episodio di Torino è talmente evidente e maldestro che immediatamente scopre il trucco.



Possibile che Guida da Pompei non abbia visto.



Ma è impossibile che Massa Davide bancario di Imperia, nell’occasione addetto al Var, dopo tanti replay, dopo tanti dettagli a disposizione non veda.



Le immagini offrono un dato oggettivo.
Non una interpretazione. Un piede che colpisce un piede. Impossibile non vedere.



Elementare la deduzione.
E’ un campionato col trucco.
Quel rigore non si doveva dare. Né oggi né domani né mai.



Crollano le braccia al tifoso da divano che è in me e ancora spera l’insperabile.



Non mi resta altro.
Disperarmi.
Disacerbarmi.
Disamorarmi.
Sbellicarmi.
Ubriacarmi.
Staccarmi.
Toccarmi.
Placarmi, forse.
Troppe armi, comunque. Anche nelle mie parole.

CoCa1969©

Buongiorno Nello,

ti dico una cosa in tutta onestà: io potrei anche leggerti volentieri, non fosse per l’ottima dialettica (a volte anche per i contenuti che per lo più giudico “fumettistici” – senza offesa, sia chiaro) ma questa spaziatura a mo’ di riempio la pagina l’ho trovata un filo ostica, specie se in lettura sullo smartphone.

Un saluto.

pastafariano

non fosse altro;
abbi pazienza: oggi mi sento didattico, potrai constatare che ho messo delle foto sottolineando il ridimensionate, ho postato un brano tratto dalla trilogia della Atwood (2003 il primo romanzo, dove già compare la JUVE) per indurre i bloggaroli alla riflessione (no, Nick, non dimostra che c’è un gomblotto), ecc…

Nick

oh bimbo, allora per te questo blog è tutta la tua vita. Passi tutta la santa giornata a cambiare nick e avatar ma i tuo commenti restano riconoscibili per la loro stupidità e spocchia. Ora è il mio turno, mi hai preso di mira e nonostante scrivi di non volermi alimentare, invece, sei noiosamente qui a fare battute da nerd 12enne ma già abbondantemente flippato.
Datti una calmata altrimenti manderai ai pazzi anche il tuo analista, per non parlare di quei poveri famigliari che, se ti hanno stoicamente sopportato, vivono ancora con te.

Grass

Sei talmente poco ispirato dall’Inter che le tue rime non sono per niente pungenti di fronte ad un tale scnadalo. Senza la Juventus sei debole, infatti per la rimanere sano hai bisogno comunque di menzionarla. Che scarso.

Mascia sei moscio.

nirula's

Oh!, chi si rilegge. Addirittura gli spazi da carta uso bollo.
Ma non hanno riaperto i teatri? O non lo vogliono neppure lì?
E, sul pensionato lusitano, nessun commento?

guido

Il rigore c’era, non lo discute nessuno, nemmeno gli interisti, figuriamoci io.
Però mi chiedo una cosa: ma se proprio, proprio volevano proteggere l’inter, perchè non approfittare della posizione di Belotti sulla riga di porta, tra il portiere e il punto in cui è entrata la palla, per chiamare un fuorigioco di posizione che sarebbe stato giustamente contestato, ma sicuramente meno di questo fallo evidente? Lo chiedo ai complottisti in servizio permanente come te. Senza polemica, solo per capire.

pastafariano

c’è poco da capire;
i tifosi hanno riflessi pavloviani, molti bloggaroli potrebbero evitare la fatica di scrivere: sappiamo già cosa scriverebbero;
io non mi interesso di arbitraggio. ma di calcio, e in fondo (ma bada, mi baso solo sugli spezzoni, non sulla partita intera) il pari non è un risultato scandaloso;

Il mattino ha loro in Bocca

Cos’è, la maestra t’ha detto che dovevi riempire tutto il foglio protocollo?

forse lo pagano a riga, come Dumas;