Coppa Italia, Milan-Inter 0-0

Che brutto Derby di Milano, per Milan e Inter uno 0-0 noioso nella semifinale d’andata di Coppa Italia. No, non ce ne era proprio bisogno, di partite così ne sarebbe bastata una sola, secca. I calendari del calcio scoppiano, per riempirli poi di partite inutili, e non fare nulla assurdamente per dare un po’ di spazio in più alla Nazionale di Mancini, impegnata nei play off mondiali. Col rischio di mancare la qualificazione per la seconda volta consecutiva. Ma i presidenti dei club remano solo dalla parte del loro portafoglio…

No alla guerra Russia - Ucraina

COPPA ITALIA 2021-2022

Semifinali di andata

Martedì 1 marzo 2022

Milan-Inter 0-0

Mercoledì 2 marzo 2022

Fiorentina-Juventus

Semifinali di ritorno

mercoledì 20 aprile 2022

Inter – Milan

giovedì 21 aprile 2022

Juventus – Fiorentina

***n Coppa Italia il regolamento di qualificazione è ancora quello vecchio con i gol in trasferta che valgono di più

***

 

Mi chiedo se ce ne fosse bisogno di un derby così. Un brutto Derby di Milano, un brutto 0-0, noioso, che ti allontana da un calcio senza forza, senza coraggio, senza passione. Coppa Italia va bene, non granché, ma col fatto che in Europa non si ramazza più molto anche la Coppa Italia è un traguardo più che dignitoso.

  Milan e Inter in corsa per lo scudetto, Milan e Inter in corsa per la Coppa Italia, ma è quasi una corsa a nascondersi, ad allontanare il più possibile il verdetto decisivo. Timori e ansie che si ripercuotono sul campo e che ti tolgono poi il piacere della partita. Succede ai giocatori e succede anche agli spettatori. Quelli di San Siro, benemeriti, se ne rimangono lì al freddo, quelli comodi a casa hanno il telecomando facile e possono pure passare ad altro.

   Il Derby partiva da un handicap di base mettendo di fronte due squadre che in questo momento se la passano male, nel caso dell’ Inter addirittura si sfiora la crisi. L’attacco si è completamente spento, e non è solo un problema di Lautaro – oggi il più imputato di tutti – è un problema generale, anche di costruzione di azioni pericolose. Il Milan non è molto distante, ha fatto qualcosa di più, ha maggiormente impegnato Handanovic. L’impegno di Maignan è stato più che altro prendersi un pestone con i tacchetti da Lautaro, ci sarebbe potuta stare anche l’espulsione.

  Assurde semifinali di Coppa Italia: l’andata adesso, il ritorno al 20 aprile, 50 giorni dopo. E’ stato un Derby di troppo sicuramente. Siamo in tempi di calendari affollati, di squadre stanche e superimpegnate, giocatori spremuti come limoni, allenamenti fatti giocando, di impossibilità di recuperare partite. Non è stata nemmeno spostata una giornata di campionato per dare qualche giorno di fiato in più alla Nazionale di Mancini che giovedì 24 marzo giocherà i play off mondiali contro la Macedonia del Nord, e martedì 29, se dovesse vincere la prima, lo spareggio vero e proprio in Portogallo o in Turchia. Saranno giorni importanti e decisivi per l’Italia che rischia di stare fuori da un Mondiale per la seconda volta consecutiva, e il calcio non ha fatto tutto il possibile per prepararsi al meglio. I presidenti dei club remano solo dalla parte del loro portafoglio e basta.

  L’assurdo è comprimere lo spazio del calcio per partite così. Ne sarebbe bastata e avanzata una secca di partite così, un Derby solo in cui si decide tutto. Ma con due Derby, ovviamente, si guadagna il doppio di uno solo. E’ tutto qui, come sempre. Il denaro e l’incasso da una parte e la miopia dall’altra. Perché poi tutto questo ha un prezzo.

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
138 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] Milan – Inter 0-0: semifinali di Coppa Italia, meglio una partita sola, secca […]

pastafariano

uhm, Bocca, sulla questione dei thread poco reattivi: se proprio non vuol farli partire in anticipo mi sembra che un titolo ad effetto potrebbe spararlo dopo un minuto dalla fine della o delle partite, poi avrebbe tutto il tempo di inserire il pistolotto;
così mi eviterebbe di scrivere qui su una partita che andrebbe in un altro thread -di cui non vedo la necessità: ne basterebbe uno su queste semi(serie)finali;

pastafariano

triumph!
vabbè, un quarto o quinto di trionfo;
fino al 90mo sembrava quasi la fotocopia dell’altra semifinale, però un po’ più vivace, con la squadra che giocava in casa col maggior numero di occasioni, ma stavolta l’ospite aveva avuto la più grande occasione col Traditore;
nel recupero Cuadrado ha quadrato il cerchio;

Modifica il 6 mesi fa da pastafariano
laura

O.T.
Abramovich ha comunicato di aver dato mandato per la vendita del Chelsea e che i proventi netti della vendita saranno destinati ad una fondazione per le vittime della guerra.

pastafariano

un Grand’Uomo, ci ha guadagnato in pubblicità e ha ben specificato che solo i guadagni andranno in elemosina, mica è fesso;

talvolta

Ma che sfiga, il Mac è diventato sordo-muto, è un vero peccato non poter ascoltare “le voci dal di dentro” (cit) ma. che jella.

pastafariano

jella? l’IA fa passi da gigante ed è diventata bravissima ad eliminare la fuffa;
detto questo sono favorevole ai vaneggiamenti sonori: occupano meno spazio di quelli scritti;
colgo l’occasione per dichiarare che non mi sogno di ascoltarli, quindi prego chi vuole insultarmi di utilizzarli;

Cisco

Innanzitutto devo dire che non ho visto la partita.

Per cui non scrivo

mario rossi

Bocca se sia stato un brutto derby non saprei posso solo dire che dopo il primo tempo sono passato alla lettura del verbale dell’assemblea del condominio e non mi sono annoiato.

R.T.

Buongiorno Bocca, comunicazione di servizio : è normale che dopo aver ascoltato un messaggio vocale di qualche utente, una volta finito si ritorni in automatico all’ inizio del thread , costringendo a scrollare nuovamente per ritornare a dove si era già arrivati ?
In caso di argomento con pochi interventi non dà troppo fastidio ma se si raggiungeranno , come le auguro i 300 e più post per singolo articolo la cosa romperebbe un pochino.
Grazie

Modifica il 6 mesi fa da R.T.
R.T.

Mi riesce difficile comprendere cosa passa per la testa all’elemento che mette un pollice verso ad una segnalazione di funzionamento anomalo del bloog! Io mi sono fatto una grassa risata pensando alla pochezza dell’individuo in questione!

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Visto che pare che la Cina non abbia intenzione di interrompere le relazioni economiche con la Russia e in attesa di una possibile loro invasione di Taiwan, inviterei lor signori a boicottare i prodotti cinesi . Quanto al derby noia mortale , se queste sono le milanesi e il Napoli non fosse il Napoli, potrebbe davvero essere l’anno buono, al diavolo la scaramanzia, con la speranza soprattutto che allora la guerra sarà finita e il covid quantomeno fortemente ridimensionato, saluti e salute .

cipralex

Per quanto riguarda l’Internazionale di Milano io già faccio tutto il possibile

Nicola Romano

Ringrazio per la simpatica risposta .

Germano

Dott. Bocca, al di la dello spettacolo di ieri sera, ci sta che in un doppio confronto sullo stesso campo la prima partita sia con il freno a mano tirato.
In riferimento alla qualità delle squadre ai vertici del campionato, a dodici giornate dalla fine ancora nessuno potrebbe dire come finirà. Lei per caso ha già dimenticato che per 8 anni(il primo no)si è lottato fin dalla prima giornata per il secondo posto? Francamente io preferisco un campionato dove una Salernitana, destinata dopo il girone di andata a finire in B, nel girone di ritorno insieme alle altre squadre che lottano per la salvezza possa mettere in difficoltà le prime della classe.

Riccardo

Il format della Coppa Italia è semplicemente scandaloso : fatto apposta per far arrivare in semifinale giocando un paio di partite in casa Juve, Inter e Milan + un’altra a caso fra Roma,Atalanta, Fiorentina, Lazio.
La formula delle semifinali poi credo sia un “unicum” mondiale, tipo andata oggi e ritorno fra 50 giorni. Assurdo!!!

CoCa1969©

Essendo tornato a vedere una partita di calcio dopo qualche mese, faccio l’imitazione del @Ghiro (scherzo, non imiterei mai l’inimitabile..) e mi dileggio un attimo nel Bloooog! new version, anche per uscire mentalmente da altri problemi di cui tutti siamo al corrente.

Onestamente, mi è sembrato di assistere ad una partita tra due squadre con grosse carenze: tanti, troppi errori di tutti i tipi da entrambe le parti; squadre molto contratte e, a mia avviso, che manco si sono impegnate più di tanto per provare a vincere.

Non ho trovato la partita particolarmente noiosa devo dire, anche perché gli errori l’hanno mantenuta “viva”, ma bruttina si; pensare che al momento le due squadre viste si stanno giocando lo scudetto mi ha lasciato un po’ perplesso comunque…

Nota: non sono d’accordo che Lautaro avrebbe meritato il rosso in quanto il fallo potrà anche essere bruttino ma secondo me totalmente involontario in quanto l’argentino stava seguendo la traiettoria del pallone e non aveva sicuramente visto l’anticipo di Maignan (e dico questo nonostante Lautaro stesso io lo giudico un giocatore abbastanza stronzetto in generale).

Altra nota: mi ritrovo – come spesso ultimamente mi accade – a dar ragione a quando parla di giocatori (atleti) e allenatori che per 90 e rotti minuti mandano palesemente a cagare l’arbitro qualsiasi decisione prenda a loro sfavore, anche la più limpida; per non parlare poi dei vari rotolamenti con urla da pazze isteriche ad ogni sfioramento avversario, manco avessero appena incrociato Jack lo Squartatore…

Qualche accenno ai singoli: tra i nostri, io terrei sempre dentro Brahim al posto di tal Krunic e – non è la prima volta – mi chiedo com’è che Saelemaekers abbia scelto di giocare al calcio invece che a curling per esempio in quanto mi pare che Maignan abbia i piedi migliori dei suoi; bene tutta la difesa (compreso Kalulu entrato a partita in corso); in ombra gli altri titolari dal centrocampo in su tranne Leao che nonostante non abbia concretizzato, mi è piaciuto (non ho capito la sua sostituzione ma pagano Pioli per il suo lavoro, mica me).
Speculare giudizio per l’Inter su difesa (buona – Skriniar lo trovo una spanna sopra a tutti, in generale), centrocampo ed attacco (in ombra).

Un’ultima nota su Perisic: ma perché i cugini stanno facendo di tutto per mandarlo via? Non interessa al croato far il tragitto inverso di Calhanoglu, per esempio?

Un rinnovato saluto a tutti, tranne a Putin.

redant

Concordo. La partita non è stata noiosa come leggo negli altri commenti, al massimo tra due squadre non all’altezza che si contendono il titolo.
Premesso che è un derby e nessuno vuol perderlo, chiarito che l’attuale formula della Coppa Italia è da rivedere e che la partita si svolgeva pochi giorni prima di un altro scontro diretto per lo scudetto, direi che le due squadre erano contratte e sono state più attente a non prenderle rispetto che a darle.
La partita è stata comunque ricca di occasioni, più per carenze difensive che per meriti di manovra offensiva, ma di episodi da goal, soprattutto per i rossoneri, ce ne sono stati diversi! Peccato che i due più clamorosi: tiro a porta vuota e rigore in movimento erano sui piedi di Saele anzichè di Giroud. Non ne faccio una colpa al buon esterno che si impegna molto, ma ci vorrebbe un po’ più di qualità, oltre che di quantità. Vale un po’ per tutti, ieri si è visto poco. Tante occasioni, ma per errori avversari e poca concretezza sotto porta, per una partita che, con un po’ di convinzione in più, si poteva agevolmente vincere con un paio di goal di scarto.
Cmq anche l’Inter ha controllato, per quanto poteva, la manovra; ha sbagliato l’ultimo passaggio, mentre il Milan ha sbagliato proprio i tiri in porta direttamente…
Segnalo anche io alcuni atteggiamenti “non da Milan”. In particolare del buon Theo, che rifila un calcetto a Dumfries a gioco fermo e poi fa scene colossali per spintarelle ricevute… evitiamo, per cortesia!
Saluti

Leo 82

Mi sa che siamo già coperti nel ruolo… ad ingaggio inferiore…

CoCa1969©

Non solo l’ingaggio è inferiore, però…

Leo 82

Magari è più giovane e può migliorare… l’altro sta ai titoli di coda…

laura

“per non parlare poi dei vari rotolamenti con urla da pazze isteriche ad ogni sfioramento avversario”. Corrado credo che “involontariamente” tu abbia declinato al femminile, ieri sera mi sembrava di aver visto in campo 22 baldi giovanotti o presunti tali.

CoCa1969©

Laura, ho declinato esattamente come volevo.

Si vales valeo

Non ho mai visto nelle partite di calcio femminile sceneggiate del genere. Il tuo è un commento meramente sessista. E basta.

CoCa1969©

Spero tu sia ironico.
Eh si, lo spero.

Mordechai

Sei politicamente scorrettissimo, sappilo.
🙂

gmr61

Magari ci dessero Perisic, avremmo sistemato la fascia destra
Sull’analisi della partita concordo , solo sul centrocampo direi che il nostro è stato decisamente migliore, e Krunic lo ha messo per il lavoro sporco su Brozovic (Diaz mi perplime ogni volta…)purtroppo abbiamo dimostrato di avere molti attaccanti con dei ferri da stiro ultimamente
La partita è stata in linea con le prestazioni delle due squadre in campionato, speriamo bene per domenica

Ueppa

Ma Perisic gioca a sinistra 😁

gmr61

ho sbagliato, spero di non essere crocifisso

Ueppa

Dipende, sei pronto ad espiare?
😂

gmr61

beh, vedere certi nostri giocatori non è già espiare?

Leo 82

Krunic utilissimo, molto meglio di Kessié a dar fastidio a Brozovic…

Giorgio Bianchi

Ma anche no.😉

Il mattino ha loro in Bocca

Totalmente d’accordo con te, come se avessi visto la partita con i tuoi occhi.

TigerJack

OT
”Caro Professore, stamattina il Prorettore alla didattica mi ha comunicato la decisione presa con la Rettrice di rimandare il percorso su Dostoevskij. Lo scopo è quello di evitare ogni forma di polemica soprattutto interna in questo momento di forte tensione.” Dall’Università Bicocca di Milano è tutto, a voi studio.

rd1959

Se sei a Paolo Nori meriti un applauso a scena aperta. 👏👏👏

rd1959

Dimmi che non è vero, ti prego… Quindi tutta la straordinaria letteratura e l’arte russa del passato non si possono più leggere e vedere?

Ho invece apprezzato le dimissioni del curatore del Padiglione russo alla Biennale di venezia, e la rinuncia degli artisti a esporre le loro opere, perché anche io avrei molte difficoltà, in questo momento, a rappresentare la Russia ovunque. Quel Padiglione, anche se si trova in un giardino di Venezia, è suolo russo…

Mordechai

Suolo russo? Fossi veneziano, non mi sentirei tranquillo allora.

rd1959

I Padiglioni Nazionali che si trovano all’interno dei Giardini della Biennale sono da sempre territorio della nazione di cui portano il nome, per questo sono architettonicamente uno diverso dall’altro: ogni nazione se lo è costruito come preferiva, in epoche diverse. Se qualcuno uccidesse una persona all’interno del Padiglione americano, o di quello inglese o francese, sarebbe giudicato da un tribunale americano, inglese o francese.

Quest0anno il Padiglione russo resterà chiuso.

Mordechai

Esiste un Padiglione ucraino? Potrebbe servire alla bisogna…

rd1959

Si, c’è anche il Padiglione ucraino, ma non nei giardini della Biennale. Affittano uno spazio in città. Ieri la Biennale ha comunicato che aiuterà in ogni modo curatore e artisti ucraini.

Mordechai

Insomma, anche alla Biennale gli ucraini sono un po’ i figli della serva.

rd1959

In questo caso no, per la verità. È più semplice: i padiglioni sono stati assegnati decine e decine di anni fa alle nazioni che, allora, erano le più importanti del mondo dell’arte (allora) contemporanea. Quello russo risale ai primi anni Dieci del Novecento, e allora l’Ucraina non esisteva neanche… Col tempo alcune nazioni che hanno il padiglione ai Giardini hanno perso importanza, come per esempio l’Ungheria, e altre ne hanno guadagnate, così sono costrette ad affittare lo spazio espositivo in città.

rd1959

Non ho visto la partita, ma tornato a casa ho guardato la cronaca scritta momento per momento su Repubblica: ho contato sette volte lo strillo “Occasione Milan” e neanche una volta “Occasione Inter”. Delle due l’una: il cronista era un tifoso del Milan oppure l’Inter è stata a guardare il Milan giocare, ho pensato. Dagli highlight non sembrano esserci state sette palle-gol del Milan, ma è vero che l’Inter non sembra aver creato assolutamente nulla.

È una stagione mediocre, non so come qualcuno abbia potuto affermare che è bella comunque perché c’è una lotta a tre per vincere lo scudetto. È un campionato nel quale non c’è una squadra dominante, non c’è neanche una squadra che stia mettendo in mostra un gran bel gioco e non c’è una squadra che proceda con la regolarità che ci si dovrebbe aspettare da chi lotta per la vittoria di uno scudetto, infatti manca poco che riescano a far rientrare una Juventus che non era solo attardatissima, ma giocava e continua a giocare un calcio modesto, a mio modo di vedere, e prende parecchi gol, cosa non usuale per i bianconeri. Si procede tra alti e bassi puntando molto – quasi tutto – sull’agonismo e sull’aggressività a tutto campo, poi arriva il momento della flessione fisica e queste squadre possono perdere o pareggiare con qualunque avversario, lo stiamo vedendo da un discreto numero di giornate.

L’Inter mi sembrava la migliore del lotto, ma si è quasi fermata, e sta pure segnando col contagocce. Marotta sarà pure un “mostro”, come lo chiamava l’amico – spero che torni presto, perché nel nuovo blog non s’è ancora visto – ma l’estate scorsa non ha fatto alcun miracolo, ha solo messo una serie di pezze alle partenze di Conte, Lukaku e Hakimi: la realtà dei fatti dice questo, col tempo mi sembra evidente. Dzeko, grande campione, ha 35 anni e sta attraversando quella fase di scarsa ispirazione che ha messo in mostra in tutte le stagioni giocate nella Roma. Correa è il solito mezzo giocatore che è sempre stato: porta molto fumo in campo, quando gioca, segna magari due gol in quindici minuti, poi sparisce dalla scena per qualche mese, infortunato o perfettamente inutile. Calhanoglu si conferma Calhanoglu: ogni tanto gioca una bella partita, talvolta fa una bella giocata ma se si va a vedere quel che combina nel corso di una stagione non fa certamente la differenza e non trascina la sua squadra da nessuna parte. Dumprhies tutto sommato è l’unica cosa azzecccata dal “Mostro”, anche nel medio termine. Lo stesso Inzaghi sta a mio avviso deludendo: ha grinta, urla, strepita e batte i piedi da bordo campo ma alla fine sembra una pallida imitazione di Conte. Sembrava aver dato un gioco più propositivo all’Inter, anche a costo di scoprire la difesa e prendere qualche gol in più, ma da un paio di mesi l’Inter gira a vuoto, e non marcia con regolarità, mi sembra abbia fatto sei punti nelle ultime sei giornate, ed è una media da salvezza, non da scudetto.

Qualcosa ce la dirà la sfida diretta, tra qualche giorno, ma poi stiamo parlando di tre squadre, lo ripeto, che possono pareggiare e addirittura perdere pure con la Salernitana, quindi neanche le sfide dirette sono poi così importanti, in un campionato così scadente.

Gli immortali

È un mostro perché è su tutte le trattative di mercato, rinnova gli ingaggi dei migliori al rialzo nonostante la situazione finanziaria dell’Inter non sia fluida. Direi che è anche un ottimista

TigerJack

Quando la Juve dominava non andava bene, adesso che è corsa a 3 neppure. Non è che siete dei vecchi brontoloni?🤣 Di squadre che giocano bene c’è ne sono eccome: Atalanta, Verona, Viola, Sassuolo, Milan e Napoli quando sono al completo. Mancano i giocatori di qualità, questo sì. Basta vedere che gli ex campioni che sono venuti a svernare (Dani Alves, Ibra, Ronaldo, Ribery-quando sta bene-) sono stati in grado di dar la paga a tutti. Saluti

rd1959

A me va bene tutto, però voglio divertirmi, e a veder giocare queste squadre che puntano tutto sull’aggressività mi annoia parecchio. Questo campionato non lo vincerà una squadra superiore alle altre, ma quella che perderà meno punti per strada, negli scontri diretti e anche nelle gare con le peggiori del lotto o, peggio, quella che sarà stata più favorita dalla buona sorte, chiamiamola così o, ancora, quella col tecnico più furbo di tutti.

Quando la Roma e il Napoli giocavano un ottimo calcio e si dividevano il secondo e il terzo posto pensavo che fosse un peccato aver avuto due squadre competitive proprio quando c’era una Juventus imbattibile, oggi vedo giocare soprattutto le milanesi – non ieri, lo ripeto – e penso a quanto stiano facendo male le altre, se queste due si trovano in testa alla classifica nonostante tutto.

Ti leggo ottimista sul bel gioco. Restringerei il campo ad Atalanta e Napoli, e neanche sempre. Le altre sono molto sopravvalutate da una stampa a mio avviso distratto. Il Verona gioca col coltello tra i denti il primo tempo, spendendo tutte le energie disposnibili nei primi 45 minuti, poi passa il secondo tempo a menare, perdere tempo in modo insopportabile fin dal primo minuto e buttarsi a terra. La Fiorentina è discontinua, può vincere una partita e sembrare perfino abbastanza competitiva, e poi la settimana dopo ne prende quattro dal Torino. Curiosamente ha due punti in meno della Roma, anche se deve recuperare una gara, ma la Roma sta facendo un campionato da incubo, la Fiorentina potrebbe puntare, perché no, perfino all’accesso in Champions. Il Sassuolo gioca quando ne ha voglia, e lo fa con la mente libera perché se perde nessuno fa una tragedia, e se alla fine dell’anno arriva ottava sono tutti contenti. Anche loro passano parecchio tempo a cercare di far ammonire gli avversari o lucrare punizioni e rigori. Con la Roma Vina rinviò un pallone nell’area giallorossa, un giocatore del Sassuolo alzò la gamba per intercettarlo, ma fortunatamente venne anticipato da Vina, che sfiorò appena lo scarpino del giocatore del Sassuolo dopo aver colpito la palla. Restò a terra contorcendosi e tenendosi la caviglia, che non era stata sfiorata, per più di due minuti, sperando nell’intervento del Var. Non nutro una gran simpatia per squadre i cui giocatori si comportano in questo modo senza che il tecnico lo impedisca, e forse lo pretenda, e non nutro alcuna simpatia per le squadre che giocano una o più partite come se fossero le finali della Champions, magari riuscendo a togliere punti a qualche club illustre come ha fatto il Sassuolo quest’anno, e poi perdono 4-0 con la Sampdoria o giocano invece altre partite inguardabili e totalmente abuliche, regalando punti preziosi per un qualche traguardo.

Il Napoli è forse l’unica che, quest’anno, abbia giocato delle partite totalmente convincenti, ma ne ho viste anche altre molto modeste, come il ritorno col Barcellona ma non solo, e non sempre la colpa era delle assenze…

Mordechai

Analisi del tutto condivisibile.
Nessuno sta facendo vedere, se non assai sporadicamente, gioco brillante.
Pressochè tutte, inclusa la Juve, puntano solo su una sterile ed ottusa fisicità, fine a se stessa, con pochissimi guizzi e/o cambi di ritmo.
Poi, vanno in Europa a far cosa non è dato sapere, se non subire il più delle volte belle lezioni di gioco, e tornano a casa a recriminare sugli arbitri cornuti e sulle assenze di presunti titolari inamovibile, spesso delle vere pippe al sugo.

pastafariano

il Milan avrebbe meritato di vincere ai punti, cosa che in fondo ha fatto: ancora per questa edizione i gol fuori casa valgono il doppio;
cmq se non ricordo male i rossoneri almeno due grandi occasioni le hanno avute contro le zero degli avversari e Handanovic due parate abbastanza impegnative le ha fatte, contro le zero di Maignan;

TurinTurambar76

Da una parte seconda e terza(con una partita da recuperare)su un altro canale le terzultima contro una squadra di metà classifica della Premier,indovinate dove era lo spettacolo migliore…
oppure vedersi l’essimo Inception sempre che quella roba soporifera sul 5

Giorgio Bianchi

Ieri sera per Milan contro Inter mi son detto che valeva la pena guardarla anche per dare una occhiata al prossimo avversario del Napoli. A dirla tutta dopo cinque minuti del secondo tempo mi sono ritrovato ad addormentarmi, sollecitato da mia moglie ad andare a letto invece di dormicchiare sul divano.
Non pensavo mai che mi sarei appisolato mentre vedevo un derby di Milano, invece è successo e questo dice molto su cosa sia stata questa partita. Ora, se la prima e la seconda della serie A sono così, mi viene la certezza che con 11 partite di campionato ancora da giocare, il compito della Juve sia come una autostrada a sei corsie dritta ed in discesa. Non possono esserci dubbi che alla fine lo scudo n.37, ma per non dispiacere nessuno posso anche dire n.39 tanto che fa, sarà festeggiato a maggio da Palermo a Trento.

astainvista

Beh, si… il fatto che lei si addormenti è un indice di qualità irrinunciabile delle partite del Milan. In effetti in Napoli-Barcellona c’era da rimanere belli svegli. Vediamo se anche domenica sera si addormenterà…

Modifica il 6 mesi fa da astainvista
Giorgio Bianchi

Quando guardo il Napoli mi tiene sveglio il tifo sempre e si, contro quel Barcellona in realtà si sono addormentati i giocatori, ma da spettatori molti si saranno pure divertiti perché gare con 6 gol non sono molto frequenti. Sono anche sicuro che contro quel Barcellona il Milan, che ho sempre pronosticato come il più
probabile vincitore del campionato, avrebbe fatto una degna figura.

Mordechai

Però in Coppa c’era pur sempre almeno il Barca a far vedere bel calcio, ieri sera è stata davvero, da quel che ho visto, una lagna inguardabile.
Da entrambe le parti.

Mordechai

Rimanete pur sempre voi a tenere alta la bandiera del “bel gioco”, o no? 🙂

Giorgio Bianchi

Un piccolo chiarimento.
Uaglio’ in napoletano vuol dire ragazzo al plurale si dice Uagliu’ ed è un termine molto cameratesco che si usa a prescindere dall’età degli interlocutori. Quando tra amici ci si dà un appuntamento o ci si saluta si dice:” uagliu’ nce verimme rimane”
In conclusione non è né può mai essere inteso in maniera offensiva, anzi è molto cordiale. Questo per chiarire il senso di quel termine che erroneamente hai ritenuto offensivo.
Ps purtroppo non ho più fratelli sennò sicuramente li avrei continuato a chiamare con quel termine.

Mordechai

Giorgio, conosco quel termine, non vivo molto lontano da Napoli in fin dei conti. Ho equivocato, mi spiace.

Giorgio Bianchi

Mordechai caro, credo che tu abbia qualche problema con il Napoli oltre che con me, mi voglio augurare in quanto tifoso del Napoli, perché rispondi sempre a bastoni quando chiamo a denari 🤓
Che c’entra il Napoli ed il bel gioco come risposta al mio commento che in realtà rimane nel solco tracciato dal dottor Bocca oltre che dai commenti di molti?
Ma è un po’ come la risposta agli infortuni subiti dal Napoli quando, invece di rispondere nel merito, visto che ti avevo pizzicato a dire cose non vere, hai girato la frittata accusandomi addirittura di piagnonismo. Che dire, se non farti i complimenti per la tua abilità a svicolare e girare frittate

Mordechai

Giorgio, andiamo per ordine :
1) non ho nulla contro di te, perchè dovrei d’altronde?
2) non ho nulla contro il Napoli, del trio di testa è di gran lunga quella che mi scoccerebbe meno veder vincere lo scudetto;
3) il mio post di cui sopra voleva essere palesemente ironico;
4) sul resto, invece, resto invece della mia opinione; su questo blog, quasi ogni giorno, tifosi napolisti e milanisti fanno a gara a chi ha avuto più assenze e/o infortuni nel corso della stagione, neanche fossero perseguitati dalla maledizione di Montezuma, a noi ne sono mancati otto, a noi invece nove e, quanti se no, tutto il cucuzzaro; trovo la cosa francamente stucchevole, quelli sono guai che hanno avuto, più o meno, tutti, è pressochè inevitabile; che poi, si arrivi al punto di considerare una jattura la mancanza di un mediocrissimo come Ospina, quando c’è un Meret che è cento volte più bravo e affidabile (parere personale, si intende) è proprio una cosa da fine del mondo..
E lo stesso vale, tanto per fare un paio di nomi a caso, per giocatori qualunque come Politano o Lobotka, non riesco a credere che basti la loro assenza per mandare a puttane un progetto di gioco così promettente e (almeno per parte della stagione) piacevole come quello del Napoli di Spalletti.
E questo, libero di non credermi, senza alcuna ironia, lo penso davvero.

il radarista

Buon giorno *Milan – Inter 0-0*

Penso sia stata una partita dedicata solo ai tifosi. Non sarebbe male conoscere lo share per vedere quanta gente ha sopportato, a quanto si dice, il deprimente spettacolo del derby. A questo punto i tifosi rossoneri e nerazzurri di tutt’Italia, si potrebbero contare. Per me, una decina di minuti di attenzione e rapido cambio di canale (Rai 2).
Il fatto che abbiano in programma di condividere un solo stadio e visto che le tifoserie non si sentono avversarie, in un mondo di rapidi e pesanti cambiamenti, le due squadre potrebbero pensare di fondersi. La maglietta potrebbe essere rossoazzurra e il nome del nuovo stadio si potrebbe trovare promuovendo un referendum. Le spese non sarebbero eccessive visto che l’Inter ha ormai tifosi solo in Cina ed il Milan tra i finanzieri (pochi) di Wall Street.

Buona giornata e saluti

il radarista

Grazie Dott. Bocca

Come spesso mi capita, ho sbagliato! A questo punto posso dire, magari sbagliando ancora, che la partita non è stata vista solo dai tifosi delle due squadre ma anche da gente interessata a vedere quello che è stato preannunciato come un derby da non perdere. Ovviamente escludo *il ghiro* autentico professionista ed esperto di calcio. Infatti ho trovato la sua recensione.

Buona giornata e saluti

Maxx

Io alla Coppa Italia ci sono affezionato perchè da ragazzino, con il mio amico di sempre, ci sfidamo essendo lui del Bari ed io della Roma. Il Bari giocava in serie B/C ma faceva sempre dei figuroni in coppa. La Roma spesso la vinceva.

Si chiamava Coppa Italia, questa si chiama Tim Cup, che già fa cagare.

La formula era di andata e ritorno per ogni turno. Non c’erano teste di serie, se non forse dei turni di qualificazione per le squadre di B e C. Andare a giocare a Bari o a Cava dei Tirreni erano cazzi per tutti e spesso le piccole arrivavano sino alle semifinali, se non addirttura alla finale.

All’olimpico la Roma faceva il pienone ed era una competizione seguita che regalava l’accesso alla Coppa delle Coppe.

Finito l’amarcord…

Oggi è una competizione senza senso, che introduce le big solo nella fase finale, con il vantaggio di giocare in casa. Chi arriva ai quarti ha spesso già un posto in europa, per cui di vincere la coppetta gliene frega il giusto. L’attenzione sale solo esclusivamente per la finale e si assiste, come ieri, a due squadre impegnate a non farsi male.
Altro assurdo è che le squadre eliminate il turno prima hanno giocato una sola partita, magari fuori casa, come successo alla Roma. Si può dire che non ha onorato la competizione se perdi l’unica partita a milano con l’Inter?!? mha..

Grande Romeo

credo non si chiami più neanche Tim Cup. Penso sia passata al Freccia Rossa (ieri sera come pubblicità all’alta velocità non è stato granché)

cipralex

Risultato scontato tra due squadre in crisi che non si potevano permettere di perdere già ieri sera l’unico possibile trofeo stagionale a disposizione.
Internazionale di Milano più in crisi del Milan, e ieri si è visto.
Milan modesto, più modesto di juve e Napoli, e si vedrà nel prosieguo della stagione.
Ma tutto questo si sapeva già, quello che manca ancora è il match Spalletti-DeLa…….ma io ho buone sensazioni……

Leo 82

Più modesto della Juventus di quest’anno è dura…

cipralex

In effetti è una bella lotta ma con la cessione di Kulusewski secondo me siamo passati un pelino avanti……

Mordechai

Sarà pure dura, ma col cacchio che v’avete vinto contro ‘sto cesso di squadra…
🙂

Leo 82

Deve essere il bianco-nero due pari pure con l’Udinese…

Mordechai

Ho visto solo una mezz’oretta del secondo tempo. Per fortuna. Più che sufficiente. Una delle partite più scialbe e mediocri della stagione.

Maxx

Bocca propongo di abilire e censurare per sempre la parola “italiota” dal blog e di punire con scherno, umiliazioni e pizzicotti chi la utilizza.

Per dare il buon esempio mi autopizzicotto per averla usata in questo post.

pastafariano

e perché?
forse per via che in origine indicava solo una parte di popolazione del sud?
anche Italia, da cui italiano, indicava in origine solo la Calabria;

Grande Romeo

Credo sia sostanzialmente una questione di rigori.
Se ieri sera l’arbitro avesse fischiato quello su Giroud, probabilmente non sarebbe finita 0-0.
Se Jorginho avesse segnato quelli con la Svizzera, Macedonie e Portogallo sarebbero stati problemi di altri, non nostri.

laura

Gli immortali

Con il Milan spengono il Var….

dif1956

ieri sera volevo vedere il derby milanese ma su Canale 5 hanno trasmesso scapoli-ammogliati… boh!!!

Maxx

Pioli ha detto che è stata una partita vibrante ed avvincente e io gli credo, visto che non posso dire di averla vista in quanto mi sono addormentato

ConteOliver

stavolta sono in disaccordo con Lei, dott. Bocca

lo spazio alla nazionale è stato dato, anche in occasione dell’ultima “inutile” sosta, senza neppure un’amichevole da disputare.

il problema principale penso sia la formula della coppa Italia, come in molti – anche qui dentro – andiamo ripetendo da anni

anche una coppa Italia in cui tra andata e ritorno delle semifinali passa un mese…poco credibile

si deve trovare una formula diversa, con le partite secche in casa della più debole e costringere anche le bg di serie A a giocare sin da settembre

il modo per deflazionare il calendario resta uno e uno soltanto: serie A a 18 squadre…anzi, se fossero 16 sarebbe anche meglio, ma forse è chiedere troppo

Modifica il 6 mesi fa da ConteOliver
Bob Aka Utente11880

anzi ti dirò di più: non si gioca più, tutto è affidato all’intelligenza artificiale che in base a una serie di parametri (ies. età della rosa, valore economico, stato di salute dei giocatori, nazionalità, palmarès dell’allenatore ecc. ecc.) stabilisce chi vince il campionato simulando tutte le partite da giocare.
Una sorta del supercomputer Multivac di Asimov (vedi ad es. il racconto “Diritto di voto”)

Bob Aka Utente11880

secondo me si può arrivare a 1 squadra, magari a rotazione anno/anno

laura

Mordechai

Concordo in toto. Altrove non so, di sicuro in Italia si gioca troppo e troppo male. Il nostro campionato, a dirla tutta, pare un grosso magazzino pieno fino al soffitto di paccottiglia da quattro soldi, tanta roba ma scadente.
Giusta la riduzione da 20 a (almeno) 18 suqadre, tanto non lo faranno mai, giustissima la rivoluzione del calendario di Coppa Italia, con tutti in campo fin da settembre, e partite uniche da giocarsi sul campo della squadra inferiore.
Difficile, ieri, comunque decidere quale delle due lo fosse.

mikko

Rispettando i pensieri di tutti, faccio fatica però a far finta di niente su alcuni commenti costruiti sul “parlarsi addosso” per far emergere un pomposo e antiquato stile “italiota” …
Considerazione non dedicata a te ovviamente!

Sergiod

Partita scialba con due squadre non al top della forma e con Il Milan che in attacco non riesce a buttarla dentro a causa della scarsa qualità tecnica dei vari Saelemakers,Rebic, Krunic, Diaz che è sempre l’uomo in meno ( chissà perché il Real lo ha dato via in prestito) . In generale il calcio è diventato un erogatore forsennato dì partite, il numero molto elevato degli infortunati nei vari club dipende a mio parere anche da questo, oltre ai ritmi e agli scontri di gioco. A proposito, il fallo di Lautaro su Maignan e’ assurdo è molto pericoloso, purtroppo la Var interviene solo per i fuorigioco millimetrici ed episodi in area. Vabbè, saranno la Juve, il Napoli o anche l’Atalanta a lottare per lo scudetto, così si dice adesso. Se l’Inter è apparsa stanca il Milan ha mostrato ancorato i suoi gravi difetti in fase dì realizzazione, così è molto dura.

pastafariano

mah, pericoloso forse, assurdo non direi, c’è mancato poco che arrivasse per primo sulla palla e non credo che si possa parlare di fallo intenzionale;

mikko

Nick

Brutta partita ma sempre più divertente di quella di campionato tra milan e innominabile torinese

Leo 82

Sono curioso di vedere quanto farà cagare Juventus-Inter… immagino moltissimo… preparo l’Immodium…

laura

Buongiorno Leo, la partita era talmente tanto noiosa che ho ripiegato in contemporanea su un tour virtuale su San Pietroburgo (visto che non credo che per i prossimi mesi sarà tanto facile visitarla di persona e me ne spiace) ma accidenti ai vostri che fan fatica ad inquadrare lo specchio della porta!! L’imodium tienlo da parte per la gara di ritorno, non sia mai detto che possa servire. 😁

Leo 82

Buonasera Laura,
Sicuramente meglio San Pietroburgo del Derby, abbiamo problemi di concretezza lì davanti e non era certo Messias quello che ce li avrebbe potuti risolvere. Il ritorno se queste sono le premesse non promette molto, ma il calcio è strano…

Mordechai

Bellissima. San Pietroburgo, intendo. Ci sono stato esattamente venti anni fa, estate 2002. Città magnifica.

laura

Ciao Ugo, è il secondo tour virtuale in poche settimane che vedo su San Pietroburgo e tutto quello che ho visto mi ha riempito gli occhi di bellezza. Spero tanto di poterla visitare realmente un giorno.

Mordechai

Te la consiglio veramente, una delle città più belle che ho visto nella mia vita, anche e soprattutto in certi momenti della giornata, al mattino presto e nel tardo pomeriggio.
La città è magnifica e poi la “luce”…
Quello fu un viaggio stupendo, da San Pietroburgo a Mosca su una motonave, ancora me la ricordo (Nikolay Karadzyn si chiamava), attraverso i laghi Ladoga e Onega, con soste lungo in percorso, veramente uno spettacolo.

Leo 82

Sullo 0-0 in questo Derby di andata ci si sarebbe potuto scommettere pesante.Nessuno voleva perdere, se ne riparla ad Aprile. Milan meglio che nel Derby vinto ma manca la lucidità davanti, Inter nervosa ed inconcludente in attacco ( com’era quella che Dzeko valeva Lukaku, anzi era più forte? ) con quell’idiota di Lautaro che avrebbe meritato un’altra espulsione, dopo quella risparmiatagli a fine Derby scorso. Direi che data la sua fragilità mentale difficile venderlo ora a più di 35 milioni, se qualcuno se lo prende, Barella e Calanhoglu scomparsi ( il turco sempre in questa fase della stagione ) ed è oramai chiaro che l’Inter per mezzo campionato è andata avanti sul lavoro di Conte. Ma secondo me rimane ancora quella che ha più mezzi all’interno della sua rosa. Avesse avuto l’incidenza infortuni di Milan e Napoli sarebbe in lotta con Juventus ed Atalanta.
Si fa male pure Romagnoli, nel Milan qualche segno di ripresa,ma le partite difficili le giochiamo bene da due anni con rare eccezioni,manca il giusto atteggiamento in quelle apparentemente facili, e sono quelle necessarie per vincere i campionati.

Bob Aka Utente11880

Perdonami cugino, in realtà siamo arrivati al dunque: il solito campionato da Inter che si inceppa a metà strada.
Aggiungo una considerazione indimostrabile: il fatto che là davanti ci siano due allenatori che non hanno mai vinto lo scudetto ho paura che blocchi più loro che le loro squadre (o tanto loro quanto), come se avessero paura di perdere la “grande occasione” …

astainvista

Vero, Lautaro è stato proprio un vigliacco, perchè è arrivato caricando a molla il piede a martello (tipo secondo appoggio nel salto triplo), ben sapendo che… dove cojeva cojeva. Poteva tranquillamente troncargli un braccio. Non potrei pensare ad un rosso più netto di quello. Ma si sa che per i nerassurdi vale sempre un regolamento speciale delle segreterie.

Comunque io vado controcorrente, secondo me noi abbiamo fatto una buona partita. In queste ultime 10 ci servirebbero come il pane le mezz’ore finali di Zlatan.

Modifica il 6 mesi fa da astainvista
il ghiro

MILAN – INTER 0 – 0
Derby di Coppa Italia a San Siro, Pioli schiera Florenzi, Bennacer e Saelemaekers, fuori Calabria/Kalulu, Tonali e Messias, mentre Simone Inzaghi schiera l’Inter in formazione tipo, dal 1’ anche Skriniar e Lautaro. Arbitra il romano Mariani, al VAR il toscano Irrati.
Tutto come previsto abbondantemente alla vigilia, la partita si è esaurita in una serie di interessanti e vigorosi duelli individuali, una partita a scacchi tra i due allenatori e Pioli ha messo nel sacco Inzaghi. con a centrocampo Bennacer, Krunic e Kessie a duellare ad armi pari rispettivamente con Calha, Brozo e Barella, dietro Florenzi su Perisic e Theo su Dumfries, Tomori e Romagnoli e poi Kalulu su Dzeko e Lautaro, dall’altra parte Simoni affidava Leao alla guardia di Skriniar e Saelemaekers a Bastoni, mentre De Vrij doveva prendersi cura di Giroud. Ovviamente la gara è rimasta a lungo bloccata dalle schermaglie tra gli opposti schieramenti in uno snervante braccio di ferro tra compagini di forza più o meno equivalente.  Nel I tempo un paio di opportunità per i rossoneri (per uno svarione di Handa!), nel II entrano prima Sanchez e Vidal, poi Messias, Rebic e Diaz, ma la musica non cambia, arriva anche il momento di Calabria e di Correa, Darmian ed infine anche di Gosens, senza grosse emozioni, squadre poco lucide, la stanchezza prevale su tutto. Nulla di fatto, tutto rinviato al ritorno. Milan più intraprendente, ma risultato equo. Niente pagelle niente citazioni, calma piatta, bonaccia senza vento.

mtb

Qualcuno sa quantificare quanto si guadagni in più a fare una semifinale con andata e ritorno rispetto ad una partita secca? Non riesco ad immaginare che aggiungere quella singola partita cambi molto oltre all’incasso al botteghino (che impatta comunque solo due squadre su tutte le partecipanti).
Chiedo non perché non sia convinto come Bocca che queste partite inutili vengano aggiunte per soldi, ma perché mi viene il dubbio che i soldi di cui si parla siano pochi, che il gioco non valga assolutamente la candela. Del resto, se la classe dirigente del Paese è quella che sappiamo, facendo le dovute proporzioni (al ribasso) anche quella calcistica non viene mica da Marte.

pastafariano

più che il botteghino conta il passaggio televisivo;
che poi si finisca per perdere telespettatori è un altro discorso;

talvolta

Visto fino al 45°minuto, noia .Ma che gioco hanno avuto?bah.Mi aspettavo un match più frizzante, un nulla nel nulla.

Cry me a river

L’Inter continuando di questo passo deve stare attenta al 4 posto…altro che scudetto..venerdi con laSalernitana saranno cacchi..

Michel

Partita mediocre tra due squadre mediocri.

Aigor

Dura riabituarsi ad una partita di questo livello quando si ha ancora negli occhi lo spettacolo del Derby della Mole di un paio di settimane fa…

Leo 82

Voi contro di noi avevate fatto anche peggio… in Italia è una lunga serie di duelli tra orbi…

Mordechai

Sì, ma una fra Inter e Milan “rischia” seriamente di vincere lo scudetto, pensa tu…

Gli immortali

eh si le ingiustizie del calcio quandi abbiamo una Iuve stratosfetica!

Mordechai

Sbagli bersaglio, sono il primo (l’ho scritto più volte) a non gradire (eufemisticamente) il poco gioco della Juve.
Ed infatti, siamo belli lontani dalla vetta, come è giusto che sia.
Ma che una di quelle due, per quello che s’è visto ieri sera e diverse altre volte nelle ultime settimane, possa fregiarsi del titolo di “meglio gnocca del campionato”, la dice lunga sulla mediocrità del tutto.
Come se una fra la Littizzetto e la Maionchi venisse eletta “Miss Italia”.

d9d9

Si, sembrava Foggia contro Latina. Più tardi vedremo Ascoli-Fiorentina e ne ammireremo una scadente. Speriamo che la finale sia Foggia-Ascoli per farci due risate.

pastafariano

Bocca!
ripropongo un post fatto in un altro thread, ma quel che conta è sulla gestione dei thread: troppi inutili mentre quello necessita è di aprirli in anticipo;
ad es. uno sulla coppitaglia: così si può scrivere in anticipo, durante, nell’intervallo e alla fine i nostri delirii;
il titolo in effetto alla Manifesto può sempre modificarlo in seguito, come pure inserire il pistolotto iniziale;
ecco qui:

è una supercazzola trigonometrica con scappamento atriale?
vabbè, cercavo di commentare il primo tempo del glorioso Milan contro la Prescritta Scippatrice Cartonata ma Bocca apre inutili thread mentre doveva aprirne, prima della partita, uno sugli incontri di coppitaglia (hint: anche per il campionato sarebbe meglio, hai voglia di aspettare che appaia un thread apposito);
mi ero deciso a vedere una delle rare partite dove non c’è la Domina per constatare se Tonali prosegue nella crescita e scopro che è squalificato;
vabbè, il primo tempo va alla seconda squadra italiota che ha avuto il torto di non segnare;
faccio uno strappo e parlo di arbitraggi: l’arbitro (è sul nostro libro paga?) mi è piaciuto perché ha lasciato giocare;
forza Milan!

finita la partita mi sembra di constatare che il Napoli ha una grande occasione di cogliere il terzo scudetto: la malmata e il Milan (ci sarà Tonali?) mi sembrano alla sua portata, e la prima squadra di Milano ha nelle gambe questa partita, quindi se domenica non coglie l’occasione ha poco da piagnucolare;

Modifica il 6 mesi fa da pastafariano
2010nessuno

“Prescritta Scippatrice Cartonata ”
Tutte quelle chiacchiere per arrivare poi ai soliti, noiosi, frustrati commenti? Te le potevi anche risparmiare e mettere un “abbasso Inter” come si faceva da bambini, appunto, così condensavi tutto il tuo commento calcistico.
Ahh Fabrizio, e te che ti dai tutto sto daffare tecnico e culturale per questi….

tom

Cambiare titolo a un post/articolo/pagina su un sito internet non è una buona pratica ai fini dell’ indicizzazione nei motori di ricerca che, se la cosa è sistematica, tendono a penalizzarti.

Modifica il 6 mesi fa da tom
pastafariano

non mi sembra che un thread pallonaro abbia così tanta importanza da ricercarlo dopo qualche giorno, se non qualche ora;

tom

Chi gestisce un sito dovrebbe tenerne conto. I numeri possono cambiare, e nel web i numeri sono tutto. Esistono comunque plugin di wordpress che gestiscono il redirect di un articolo al quale è stato cambiato il titolo, senza penalizzazioni. Immagino che i tecnici ai quali si è affidato Bocca sappiano cosa fare.

Modifica il 6 mesi fa da tom
tom

Capisco benissimo: nel mio piccolo ho un passato da webmaster, con qualche decina di siti sviluppati in proprio, e che ho dovuto abbandonare per dedicarmi ad altri incarichi professionalmente più stabili. Tuttavia, nel mio ruolo attuale, ho sempre a che fare con gestione e supervisione tecnica dei siti web del gruppo per il quale lavoro (in ambito sportivo…). Sarò felice di continuare a darti i suggerimenti giusti, qualora se ne presentasse l’occasione.

tom

Non mancherò. A presto.

Gli immortali

Che dire un Derby scialbo, tanti errori, ultimi passaggi sbagliati, poco ritmo e tiri sbilenchi. Eppure in campo c’erano tanti giocatori con ingaggi importanti, alcuni freschi di rinnovo. L’Inter ha schierato i titolarissimi il Milan ha inserito qualche novità in squadra. Comunque è stato un match giocato con poca convinzione, per il pareggio che lascia i giochi aperti per il ritorno. Meno male che ho visto gli ultimi 15 minuti di Burney-Leicester, almeno questi corrono e segnano!

La Cugina Milanese

Penalti su Giroud e ross me’l fog de Lautaro sul por Magnan…
Altra ladrada de la banda de i onest…

Nick

sempre lucida la cugina di monza (che fa rima con ponza)

Nicola Romano

Che fa pure un’altra rima.

Nick

io non posso scriverla in quanto “diffidato”

Chakkko

All’interno di una partita tecnicamente assai scadente, con giocate approssimative e tiri sbilenchi, molto meglio il Milan, che con una maggiore precisione e cattiveria avrebbe potuto chiudere la qualificazione già nel primo tempo. Va detto, però, che quest’Inter non è più un test probante, avendo confermato anche stasera tutti i limiti apparsi di colpo. Il Milan avrebbe potuto giocare senza portiere, tanto non avremmo mai segnato.
E’ incredibile come si possa sparire così dalla stagione calcistica di punto in bianco, con le prestazioni individuali e di squadra cadute a precipizio (salvo solo per la corsa e l’impegno Perisic, e per il solo impegno Brozovic e Dzeko) ed interi reparti irriconoscibili (vero Barella e Chalanoglu?). Eppure, ad un certo punto ci avevo timidamente creduto alla possibilità di rivincere lo scudetto ma i cicli vincenti all’Inter durano lo spazio di un haiku, mentre per altre squadre sono poemi danteschi. Pazienza.

Saluti

Aigor

Non sono del tutto d’accordo Chakkko, o meglio, sono completamente d’accordo a metà con te (cit.).
Di questa ultima serie di partite in cui è emerso il crollo a livello di risultati, questa è sicuramente la prima che non convince per nulla, ma mi pare che nelle altre, anche se non è arrivata la vittoria, né il gol, si sia creato, e a tratti anche giocato bene.

Non siamo insomma (o non eravamo fino a ieri) di fronte allo spettacolo dell’Inter di Conte nel periodo Ottobre-Dicembre 2020, quando effettivamente ogni partita era un pianto.

Appena la squadra uscì da ogni competizione, Andonie trovò la quadra, mentre quest’anno (meno male, dico io) c’è stata una striscia di 7/8 partite tutte complicate in 4 competizioni, che magari lascerà degli strascichi, ma che è anche l’unico modo per crescere come squadra e fare esperienza, creando mentalità e abitudine a giocare in campi diversi, cosa che il solo campionato non permette di fare.

Un saluto!

Chakkko

Caro compagno di tifo, spesso neanch’io sono completamente d’accordo con me stesso, ma io ricordo pure i due mesi senza vittoria della gestione Spalletti o la serie di sconfitte della gestione Pioli prima dell’esonero, solo per citare alcune discese ardite della squadra, più o meno recenti. E lo sguardo di Inzaghi ieri sera e l’atteggiamento di molti giocatori non mi fanno stare particolarmente sereno.

Saluti

ConteOliver

a me il primo tempo è piaciuto, anche tatticamente l’ho trovato interessante

Nick

Conte tu a quell’ora guardavi un pornazzo !!!!!!

2010nessuno

Ciao Chakkko,
Non posso che trovarmi d’accordo con te sulla prestazione scialba, ma io fossi stato allo stadio gli avrei anche dato vergogna al tecnico per primo e alla squadra. E si perché se questi stanno così, a tirare a campare la responsabilità è in gran parte di Inzaghi, che non è stato capace di dare quella carica, quel fuoco al culo che invece assicurava Conte.

Chakkko

Certo c’è una differenza notevole tra Conte ed Inzaghi ma le frenate tra Gennaio-Febbraio sono ormai un classico per la nostra Inter. Perché? Boh.

Saluti

pastafariano

sospettavo i panettoni, ora sarà mica la colomba pasquale?
forse vi basta licenziare uno dei pasticcieri;
la gobba potrebbe essere un buon indizio per individuarlo;

138
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x