Real Madrid - Manchester City 3-1, Real Madrid in finale di Champions League

Il Real Madrid in finale di Champions League contro il Liverpool di Klopp. Un’altra straordinaria partita, uno spettacolo stellare concentrato in pochi minuti, il miracolo perfetto di Ancelotti e di una squadra di marziani che non si arrendono mai. Ormai sconfitti ed eliminati i campioni del Real rovesciano la partita dal 90′ in poi: dopo il gol di Mahrez doppietta di Rodrygo per andare ai supplementari e poi il rigore di Benzema per conquistare la finale di Parigi. Carletto Ancelotti in trionfo nella settimana in cui ha vinto anche il titolo. Per il Manchester City e per Guardiola una brutta mazzata, tra squadre miliardarie e fiumi di soldi per ingaggiare i migliori alla fine la differenza l’hanno fatta il cuore e la storia…

UEFA CHAMPIONS LEAGUE 2021-2022

SEMIFINALI ANDATA

(clicca sulle partite per cronaca, tabellino, statistiche)

Martedì 26 aprile 2022

Manchester City – Real Madrid 4-3

(2′ De Bruyne MC, 11′ Jesus MC, 33′ Benzema RM, 53′ Foden MC, 55′ Vinicius RM, 74′ Bernardo Silva MC, 82′ Benzema rig. RM)

Mercoledì 27 aprile 2022

Liverpool – Villarreal 2-0

(53′ Estupiñán aut. L, 55′ Mané L)

SEMIFINALI RITORNO

Martedì 3 maggio 2022

Villarreal – Liverpool 2-3

(3′ Boulaye Dia V, 41′ Coquelin V, 62′ Tavares L, 67′ Luis Diaz L, 74′ Mané L)

Qualificata: Liverpool

Mercoledì 4 maggio 2022

Real Madrid – Manchester City 3-1

(73′ Mahrez MC, 90′ Rodrygo RM, 90’+1′ Rodrygo RM, 95′ Benzema rig. RM)

Qualificata: Real Madrid

FINALE

PARIGI

Sabato 28 maggio 2022

LIVERPOOL – REAL MADRID

***
DALLA PARTE DI CARLETTO ANCELOTTI

Non è stata una semifinale di Champions League è stata un’apparizione, un mistero sconvolgente, un evento che ha rimescolato il calcio così come lo conoscevamo. Real Madrid – Manchester City l’abbiamo vissuta tutti, credo, come italiani, stando dalla parte di Carletto Ancelotti, un uomo straordinario nel corpo, nel cervello e nello spirito di un uomo orgogliosamente medio. Mai un atteggiamento da guru o da Superman.

  Umanamente tendi a stare dalla sua parte perché è stato prima un grande calciatore e poi un grande allenatore, ha vinto tantissimo (tre Champions League da tecnico e due da giocatore) ma c’è sempre stato qualcuno, nella sua vicenda personale, che si è sempre approfittato della sua misura, della sua pacifica visione del mondo, della sua grande capacità di ascoltare lì dove altri hanno una fastidiosa capacità di urlare e imporsi con la prepotenza delle proprie idee.

UN MERAVIGLIOSO ANTIPROTAGONISTA

  Ancelotti è un meraviglioso antiprotagonista, francamente ritrovarselo davanti a Jurgen Klopp per la finale di Champions League, mette in serio imbarazzo perché non sai proprio da quale parte stare. Mi preoccupo già adesso per chi perderà questa finale tra Real Madrid e Liverpool, mi dispiacerà profondamente. Ma sono anche contento che in fondo ci siano arrivati questi due uomini con le loro bellissime squadre fatte di campioni, costruite sui soldi certo, ma anche sulla loro solare concezione del football e soprattutto sulla storia. Perché alla fine credo che sia questo quello che conti.

IL CITY E GUARDIOLA SI SONO BUTTATI VIA

Real Madrid-Manchester City entrerà nella lista di quelle partite epocali ormai chiuse, ma rovesciate con la cocciutaggine di chi non si arrende mai. Anche stavolta, come all’andata, il Manchester City di Guardiola aveva la gara e la finale in pugno, ma si è fatto sfuggire l’una e l’altra. Non può essere del resto controllabile più di tanto una sola lunga partita, tra andata e ritorno, di oltre 210 minuti e in cui si segnano 11 gol. E’ finita 6 a 5.

  L’inserimento di Rodrygo è stata la mossa decisiva, ma anche la clamorosa botta di fattore C diciamolo – dettaglio che allenatori umili ed esperti come Ancelotti non trascurano e non disdegnano – con la sua doppietta oltre il 90’ ha permesso al Real di ribaltare la sconfitta, rimettere in equilibrio il conto dei gol e andare a concretizzare il tutto ai supplementari col rigore di Benzema. L’uomo dei destini del Real Madrid, 15 gol in questa Champions League, 43 in totale.

UNA FINALE ANTICIPATA

  Il Manchester City e Guardiola, finalisti dello scorso anno, ci sono rimasti di sasso. Il tabù della mancata vittoria in Champions League andrà prima o poi psicanalizzato seriamente, anche se Guardiola, da grande uomo di sport qual è, ha reso omaggio alla vittoria dell’avversario. C’è il massimo dello spreco difensivo dentro la sua eliminazione, il non saper tenere una partita per soli 5’ minuti è stato fatale.Un vulnus imperdonabile.

  Ancelotti è stato portato in trionfo proprio nella settimana in cui aveva già vinto il titolo della Liga. Non credo gli premesse affatto il dover o il voler dimostrare di essere ancora uno dei migliori allenatori al mondo, penso ne sia perfettamente conscio senza doverlo ripetere a ogni occasione, sarà forse qualcun altro adesso a chiedersi dove abbia sbagliato con lui. Timbrare come “bollito” un professionista così, sarà l’incubo e il contrappasso di chi ai tempi del Napoli lo marchiò vigliaccamente in questa maniera. Fu un danno fatto al Napoli prima che uno sgarbo ad Ancelotti, che l’ha superata senza problemi.

  Non è stata una semifinale, è stata una finale anticipata. Detto che entrambe le squadre sono ricchissime e autentiche potenze del calcio odierno, credo che alla fine la differenza l’abbia fatta la storia. E l’ aver coscienza che in fondo al calcio alla fine farai i conti con l’imponderabile. Ne affronteremo la meraviglia senza però  spiegarcelo mai fino in fondo.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
271 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

variante del dragone

già di calcio ne capisco poco ma questo primo tempo mi ha confuso ancor di più;
come si fa a far marcare, specie nei calci piazzati, Abraham da chi gli arriva alla spalla e di sicuro non è Montero?
il 22 è Zaniolo o Zagnolo?

2econdo me

è la Conference League, suvvia

inox

E’ strano. Ti aspetti che il City faccia la partita e comunque gli fila via liscia come l’olio per settanta minuti poi, Guardiola fa Allegri, cambi difensivi ed è finita. Di controcanto Ancellotti fa cambi offensivi e l’azzecca. Ancora: prendersi goal a manetta in dieci minuti non è per nulla da grande squadra ma da squadra neopromossa trovatasi in un qualche spareggio e se la fa sotto gli ultimi minuti. Si, Manchester e Guardiola, grande delusione.

variante del dragone

sono in ambasce: vo a tifare una delle mie seconde squadre o no?
di solito in Europa porto scalogna alle squadre per cui tifo, cfr. ieri, quindi farei meglio ad astenermi, dall’altra parte darei una gioia al petardo bagnato con manie di grandezza;

Modifica il 4 mesi fa da variante del dragone
Lazio Caput Mundi

Si si, va bene il Real, Ancelotti, il 5 maggio e tutto quello che volete, ma oggi è il giorno della Loro Coppa, non scordiamolo…

https://www.gazzetta.it/Calcio/Conference-League/04-05-2022/leicester-mou-carica-roma-meritiamo-finale-conference-nostra-440341462630.shtml
 
Inglesotti di periferia, olandesine profumate, franzousa borderline… che nessuno faccia scherzi, questa è una barzelletta serissima: vogliamo vedere i peracottari festeggiare la
C-O-N-F-E-R-E-N-C-E al Circo Massimo, questa è la loro Coppa, di nessun altro, marchiata a fuoco alla prima edizione. Daje!

italba

Vabbè, se dovesse succedere sempre meglio che niente. Ossia Roma meglio, Lazio niente

Mordechai

Auguri per il derby con il Zagarolo.

Tiziano

Oh, non per dire, l’ultima edizione della Coppa delle Coppe (la conference di questo si tratta) l’ha vinta la Lazio contro il Maiorca.
A sminuirla non è che ci fai ‘sto grande affare…

Modifica il 4 mesi fa da Tiziano
Lazio Caput Mundi

La Confernce qualifica i peracottari di tutti i campionati continentali, quelli che manco riescono ad anna’ in EL, pensa un po’… Alla Coppa Coppe ci arrivava chi aveva vinto la coppa nazionale, che allora era ancora una cosa abbastanza seria pure in Italia, certamente nel resto d’Europa. Quell’anno, in semifinale c’era il Chelsea, che in quegli anni battagliava in Premier con il super Manchester United di Fergusson e l’Arsenal di Arsen Wenger.

E poi nun porta’ jella… questi la devono vince’, niente scherzi! C’ho un abbaino su all’Aventino che riesco a sbircia’ giù fino ar Circo… La Ferillona mezza gnuda co’ pannolone che fa er trenino-conference con Gasparri, non me la voglio perde’… c’ho pure er binocolo Steiner Navigator Pro, mica caxxi…

Modifica il 4 mesi fa da Lazio Caput Mundi
Mordechai

Ma voi quest’anno ci andate in EL? Mica è sicuro.

Tiziano

Metti il caso il prossimo anno ci finisce la Lazio in finale di Conference, che fai?
Eddai, tolte le medaglie delle medie, festeggiare un trofeo è sempre emozionante per un tifoso.

carlogobbo

Eh no, la Coppa Coppe la giocavano le vincenti delle coppe nazionali, quando soprattutto in Italia aveva una formula un pò piu’ seria
La conference la gioca chi arriva 7o (settimo su 20 squadre); poi ci mancherebbe meglio giocarla e magari vincerla che manco partecipare, ma quello è

Mordechai

Ma perchè, tra 5^ e 6^ (che vanno in EL) e 7^ (che va in Conference) c’è poi ‘sta gran differenza?

carlogobbo

Mordechai, guardando allo stato attuale della serie A ti rispondo di no, praticamente nessuna differenza.
Ma allora da 7^ molto meglio fare la EL come era prima (credo) dove te la giocavi con squadre più blasonate e soprattutto il premio finale ben maggiore (soldi a parte, qualificazione alla CL testa di serie e finale supercoppa, vedi Villareal); invece così han fatto la coppa dei “poretti”, ma sappiamo bene che la tendenza è solo quella di aumentare il numero di partite
Non si torna certo indietro ma, a voler essere più equilibrati, ci starebbero due coppe con le prime 3 dei maggiori campionati in CL e da 4^ a 6^ in EL; e soprattutto chiuse, senza che dalla CL si scenda in EL
Questo meccanismo lo trovo il più ingiusto sia sportivamente che economicamente; hai avuto la chance in CL e te la sei giocata, per giunta prendendoti una vagonata di soldi, e vai pure nella coppa sotto a fare razzia come successo spesso nell’ultimo decennio circa; anche questo un sistema solo per assecondare i grandi club, a proposito del calcio pane e salame dell UEFA

Tiziano

Più che per il format intendevo il prestigio. Seppur una nobile decaduta era o no considerata come la terza coppa europea in ordine di grandezza?
Non è un caso che l’hanno fatta fuori con l’allargamento della Coppa Uefa.
Fermo restando che per me tutte le coppe Europee hanno un valore, del resto questo contestavo a Lazio Caput Mundi.

Modifica il 4 mesi fa da Tiziano
Mordechai

Infatti…tanto più che una squadra come il Feyenoord, sul piano del prestigio e dei risultati, non credo proprio sia inferiore ai Rangers o all’Eintracht, da sempre da mezza classifica nella Bundesliga.

variante del dragone

auguri per la vostra finale di ChL;

Modifica il 4 mesi fa da variante del dragone
Mordechai

Seee…è più facile che io, a 61 anni, sbanco Wimbledon.

2econdo me

mah, visto il primo tempo e il Real giocava all’italiana partendo in contropiede. Non so quanto abbia meritato, poi è chiaro se hai una rosa piena di campioni (quelli che noi ci possiamo sognare solo nelle fantasie più spinte) ti riesce pure di ribaltare il risultato con 3 gol. Io ci andrei piano con i peana ad Ancelotti

Modifica il 4 mesi fa da 2econdo me
Waters

https://youtu.be/fW2jDYTG0_8

Sembrano i vecchietti del blog quando litigano 😀

leopoldo

Peggiore in campo Orsato. Non ammonisce all’inizio della partita il madrilista Casimiro per un brutto fallo su Foden. Tale errore (grave) condizonerà il suo arbitraggio per tutta la partita. Incredibilmente non ammonisce di nuovo Casimiro per una trattenuta reiterata da dietro con tiro della maglia. Oltre a ciò ha concesso ai madrilisti alcune entrate al limite della violenza. Concede minuti di recupero alla fine della partita e solo 3 alla fine dei tempi supplementari.Che dire. Il peggiore Orsato degno dell’Orsato che arbitrava la Juve negli anni dei nove scudetti bianconeri.

Il dubbio

Si… pessimo Orsato: finali Champions, big match europei… chissà se gleli fanno dirigere perché ha già pagato pegno al mainstream…
 

  • per esempio quando diresse a Bergamo, col gol in fuorigioco di Mertens dello 0-1 finale di Atalanta-Napoli, quello della mitica dichiarazione di Rizzoli ”Non si poteva non convalidare perché era in fuorigioco di troppo poco”comment image

 

  • oppure, quando sedeva al Var in Napoli-Bologna e, sul risultato di 1-1, lasciò bellamente correre il mancato rigore per la parata volontaria sulla linea di porta a pugno chiuso e braccio sinistro teso di Koulibaly su tiro a botta sicura di Dzemaili non ravvisata dall’arbitro di campo Mazzoleni…

  • …o subito dopo, sempre seduto al Var, quando non interveniva per togliere il rigore concesso tra lo stupore generale da Mazzoleni per la ripugnante simulazione di Callejons su sfioramento di Masina…

Il dubbio
  • …oppure, ancora sul risultato di 0-1 in Inter-Juventus, quando non fischiò il colossale rigore di Cancelo su Matuidi…

Oh non ci crederai, tutti prima di quel terribile errore, quando non ammonì Pjanic per un fallo a centrocampo…
 
Ciao, ci ridai le quote di Real Madrid-City: dove andrai questa volta, ma ché già te risposi? 🙂
 

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
Totonno58

Ancora con questa compilation da copia-incollare?Mamma mia, che palle…almeno abbi la buona creanza di ringraziarci per aver risolto la questione, con un bel colpo di spugna, non scendendo in campo a Firenze…

Mordechai

Francamente, da juventino, concordo.

il dubbio

Mica te le devi rivedere @Totò, erano per lo scommettitore. Lui era interessato ad Orsato e io gli ho dato degli Orsato d.o.c.

Se mi parlava di Irrati…

  • potevo proporgli il fischio del rigore del decisivo 0-1 finale di Udinese-Napoli per autosgambetto collettivo partenopeo di Allan a Maggio

Se fosse stato interessato a Doveri…

  • gli avrei proposto il bagher di Mertens abbonato a Crotone sul risultato, poi finale, di 0-1

ecc ecc…

unclemarvo

Certo che su di te Pavlov potrebbe scrivere volumi interi. Comunque già che ci siamo, sappi che gli altri non fanno la stessa cosa con gli errori a favore della Juve, perché a caricare tutti i videi finirebbe il World Wide Web.
Ciao e salutami Elio.

Mordechai

Video non ha plurale. Pure se sono 94, sempre video rimangono.

Boris

È un vezzo comune a coloro che ci tengono a far sapere (e ribadire) di vivere all’estero. Simile a quello di scrivere in italiano, ma coi sostantivi inglesi al plurale.
Il vezzo de @Il dubbio – su cui davi un affrettato giudizio – è invece quello di far sbattere il materiale TAJ (prendendolo tale e quale, senza alterarlo) contro il muro delle loro stesse ossessioni.
I primi due sono espedienti banalotti e un po’ sboroni, l’altro un’operazione geniale che si auto-reitera.

(Un po’ di semantica del Bloooog… 🙂 )

Modifica il 4 mesi fa da Boris
unclemarvo

Da noi si declina di tutto, penso di averlo ripetuto mille volte. Videi come euri etc etc

Mordechai

E sbagliate, zio, sbagliate, c’è poco da fare.

Il dubbio

Mmm… mi sa che Ivan Petrovič aveva più in mente gente come te, che dopo aver seminato il nome di Orsato su mezzo thread (dopo averlo fatto per anni su tutti i blog di questo mondo), anche per interposto troll, trovandosi di fronte il solito muro… devono ricominciare…
Quello è il punto, io non ri-comincio mai, io sono il muro. Tutto quello che puoi fare è lasciarvi le tue pisciatine pseudomoralistiche e ri-cominciare. Alle bestioline di Pavlov andava sempre data una traccia, per i poveracci è Orsato, un grande arbitro che mi tocca sbeffeggiare per prendervi per il culo.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
TigerJack

Affermare, come fa Leo62, che Ancelotti non è più un allenatore ma un gestore di campioni mi sembra un giudizio ingeneroso ed affetto da amnesia. Il Real ha perso campioni ed ottimi giocatori quali Varane, S. Ramos, Marcelo, Bale, Isco e Ronaldo. E non mi pare proprio che i sostituti siano campioni ai quali buttare la palla tra i piedi e dire fate quel che sapete; ammesso che gestire i campioni significhi limitarsi a questo. Ieri poi il Real ha vinto dopo che sono usciti 2 dei 3 campioni che gli sono rimasti (Kroos e Modric). Ai ragazzotti del City consiglio di rivedersi il secondo tempo supplementare per imparare come si vince contro il Real e non solo. Su 15 min gli spagnoli avranno permesso di giocarne 3/4. Saluti

Leo 62

@Tiger se a te Rodrygo e Vinicius non sembrano tanta roba chissà come sei abituato bene a Parma… tranne Militao Nacho e Valverde che comunque scarsi non sono, gli altri son tutti fortissimi, compresi i subentri. A me sembra proprio che più che altro l’abbia persa il City…

TigerJack

A Parma abbiamo Bernabe’ e Vasquez che sono tanta roba è il resto che è da discarica😂 Se poi per te Rodrygo e Vinicius valgono Bale e Ronaldo la chiudiamo qui.

Leo 62

Su Bale e Vinicius ti ha risposto @il dubbio qua sotto e non ho altro da aggiungere, poi nessuno dice che questo Real è forte come quello con cui Carletto ha vinto la decima, ma che al momento attuale ha giocatori non inferiori agli altri, anche il City ne ha di forti e di meno forti… detto questo rimane che l’ha persa il City e non darei tutti ‘sti meriti a Carletto, poi se glieli vogliamo dare perché è di Parma provincia diamoglieli e chiudiamola qui…

Il dubbio

Ronaldo ha fatto storia a sé nel calcio. Rodrygo non è un super, ma Vinicius vale tre volte Bale, a stare stretti. Uno che riparte sempre con quella intensità anche 20-30 volte a partita, io l’ho visto raramente… tra l’altro già molto maturo a 22 anni… se vedesse anche la porta sarebbe un vero mostro.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
Mordechai

Vero, se non riesce a vedere la porta, come esce dal campo?

2010 nessuno

Bravo Mordechai che un po’ di ironia a stemperare fa sempre bene, al contrario di certi che sì prendono troppo sul serio con sti post a sentenza di Cassazione…

astainvista

Ma tu esci direttamente dai film di Peppone e Don Camillo? Mamma mia quante banalità che spargi… non ti viene l’orticaria?

Calabrese Juventino

🙂

ramarro

ohibò, facendo un’eccezione ho visto la partita e sono rimasto impressionato da Camavinga;
all’ultimo mondiale tifavo Francia ma quest’anno temo che lo vinca e ci metta il fiato sul collo;

2econdo me

Dici per via dei 4 mondiali vinti dall’Italia? Meglio che ti abitui, gli altri stanno andando avanti mentre l’Italia è (e resterà) ferma al palo.

P.S.: solito afrofrancese, noi tutti pallidi e scarsi

variante del dragone

ma no, anche noi ne abbiamo di scuri e bravi;
peccato che il più scuro di tutti, che ci aveva fatto sperare e mi aveva fatto sperare*, si è rivelato un fallimento;

*
a un certo punto ho capito che in realtà non ha mai imparato a giocare al calcio, che non è solo tiro, corsa e qualche dribbling

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Caro dottor Bocca non sono in discussione le doti umane e professionali di Ancelotti, che però pare pure ben dotato di quella parte del nostro corpo poco nobile,anche se molto importante, onde cosi si come suole, dopo P.S.G. E Chelsea anche il City ha perso quantomeno una grande occasione per passare il turno, adesso tutti stravedono per il mister , sarebbe bastato che Courtois non avesse fatto due grandi parate o il suo collega difensore ,non avesse fatto quel gran salvataggio quasi sulla linea, che i discorsi sarebbero certo diversi, poi come all’andata ha pesato la sventatezza difensiva dei citizen, avendo un pò di simpatia per gli inglesi, almeno per quanto riguarda calcio e musica ,ho tifato per loro, qualcuno ha messo di mezzo lo sceicco e i soldi, il Real invece non ne sa niente di soldi e potere , basta ricordare il povero portiere del Liverpool tramortito dal picchiatore Sergio Ramos (nemmeno ammonito ) che rimasto probabilmente stordito prese due gol evitabili in una finale di qualche anno fa . Che il City si sia dimostrato più forte nel’arco delle 2 partite mi pare un dato di fatto , poi se sbagli le occasioni ,prendi gol evitabili e concedi pure due rigori che forse potevi risparmiarti, ci sta che te la prendi in quella parte anatomica che citavo all’inizio, comunque per me forza Liverpool , oltretutto mi sono parse vergognose le sceneggiate finali, coi barellieri che non servivano, che camminavano sul campo al rallentatore, mi hanno ricordato quelle di Drogba ,nei supplementari di Chelsea -Napoli della Champions 2012, poi siamo sempre noi quelli furbi e scorretti .

Leo 62

OT Tennis ( ma sempre da Madrid )

Spesso qui dentro abbiamo detto che Musetti ha un gran talento ma è un po’ leggerino a certi livelli. Va però detto che al terzo torneo importante sulla terra dell’anno, ( di cui due 1000 ) raggiunge per la terza volta gli ottavi di finale ( il che significa che sulla terra è sicuramente tra i migliori 20 del mondo ) e non è poco. Ieri ottima prova contro un Korda non facile da affrontare nel periodo, molto solida e sempre presente con la testa, condita da almeno cinque rovesci da urlo, il ragazzo ha 20 anni ed è in ulteriore crescita. Ora Zverev che sarà troppo per lui, ma credo che se la giocherà. Sinner nel frattempo spazza via De Minaur che a Barcellona era andato a Match Point contro Alcaraz… ora trova Auger Aliassime che invece dovrebbe essere alla portata.

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
Waters

Roger Aliassime alla portata? 😂

Leo 62

Normalmente si…

Smiley

Per la cronaca:

Auger Aliassime- Sinner 6-1 6-2

Musetti ritirato sul 6-3, 1-0 per Zverev

Le becchi proprio tutte.

Leo 62

Sinner non è proprio mai entrato in partita ma non ha mica detto che avrebbe vinto, ho detto che era alla sua portata. Su OA Sport sito specializzato c’era scritto : Si preannuncia una sfida particolarmente vibrante, appassionante e equilibrata. Il numero 12 del ranking ATP sfiderà il numero 10 al mondo, una partita cruciale per la top-10 della graduatoria internazionaleNon ci sono precedenti tra questi atleti, sarà dunque uno scontro diretto inedito. Jannik Sinner sembra essersi rimesso completamente dai problemi alla vescica e ha tutte le carte in regola per andare a caccia dei quarti di finale, da giocare contro il vincente di Zverev-Musetti.
Che ti devo dire , scrivigli e digli che sono delle pippe… peraltro al turno precedente AA aveva dato 6-3- 6-0 a Garin non l’ultimo arrivato, si vede che è in forma.
Musetti non aveva chance al di là dell’infortunio, ma se non stava bene non c’è molto da dire… e quindi non so che vai cercando… non ne hai abbastanza per oggi?…

Mordechai

Talmente alla sua portata che ha appena perso 6/1 6/2.
Che tranvata.
Continuo a dire che Sinner non ha grandissimi margini di miglioramento, è fin troppo “costruito” nella sua crescita.
Un tennista da allevamento, per così dire…in prospettiva Musetti, che é più…ruspante, ha più margine, se solo esce dalla fase tardo adolescenziale a Sinner gli fa ciao ciao con la manina.

Leo 62

Nel Tennis ci sta che in certe partite non ci entri proprio, è stata una controprestazione e Amen… AA che per me è più forte di Shapovalov, come ti ho sempre detto, sta giocando alla grande ed ha appena dato un 6-0 a Garin e Jannik non si è mai trovato sui campi di Madrid, l’anno scorso era uscito un turno prima. Musetti mi piace ma con Sinner non c’è storia.

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
Mordechai

Se per questo, a Belgrado Rublev ha dato 6/0 al terzo a Djokovic, che vuol dire?
Tra Musetti e Sinner non c’è storia? Riparliamone al prossimo scontro diretto.

ConteOliver

ho visto Musetti-Korda, partita davvero bella e con scambi molto spettacolari

il nostro giocatore più talentuoso hai dei colpi fantastici e Korda è sicuramente un osso durissimo, ma temo che i limiti fisici siano davvero difficili da superare

purtroppo il nostro non ha la forza devastante di un Alcaraz e non è dotato di un servizio dominante tipo Berrettini, ma il suo lungolinea di rovescio – rigorosamnete ad una mano – è qualcosa da incominciare ad insegnare nelle scuole tennis 😉

P.S.: Chiaramente spero che il carrarino mi smentisca

Modifica il 4 mesi fa da ConteOliver
Leo 62

Beh si Conte, i limiti fisici ci sono… ma come dici tu è un gran bel vedere…

Mordechai

A proposito di talento, hai visto per caso di cosa è capace la Jabeur?
Porca peppa, la tunisina c’ha un braccio incredibile, magari non vincerà mai una ceppa perchè gioca un tennis rischiosissimo, ad altissimo tasso di difficoltà, ogni cinque colpi una smorzata, però davvero è ultraspettacolare!

Leo 62

L’ho vista anch’io… Ons ha una classe immensa che supplisce ai problemi di tipo fisico e comunque se vince Madrid una ceppa per una volta l’avrà portata a casa, tra Teichmann e Pegula sono entrambe alla sua portata…

Mordechai

Vero, daje Ons!

Mordechai

Ciao Leo, come ben sai io (quasi) stravedo per Musetti, il ragazzo ha dei bel colpi, il rovescio è da lustrarsi gli occhi, sul diritto deve invece crescere parecchio, però il talento c’è, quello che gioca è davvero un gran bel tennis, spero riesca a crescere anche sul piano mentale/agonistico, se riesce può levarsi delle belle soddisfazioni.
Comunque sta crescendo, un po’ lentamente magari, ma un passettino alla volta…

Leo 62

Si, passetto passetto… poi l’attenzione è sugli altri due e questo lo può agevolare.
Nel 19 mi sono visto al Foro Italico il match di Quali tra lui e Sinner e si vedeva che c’era tanta roba in campo…

il ghiro

Spigolature.
capisco che il City non sia una squadra votata a una difesa arcigna e munitissima tipo i Colchoneros del Cholo Simeone, ma c’è un limite a tutto, anche beccare tre goal in sei minuti è un bel record, bisogna proprio mettercela tutta. E dire che il Pep aveva messo un Cancelo di Zinc…henko a Guardiola de Laporte, ma Rodrygo ha trovato il modo di Ruben il tempo al povero portiere, avvinto come l’Ederson alla sua porta, o mio Dias, tutto è finito in un Mahrez di m…    
Ma torniamo seri, beccatevi le pagelle delle due squadre, molti alti e bassi nel Real, ma media elevata anche per il City:

REAL MADRID: Courtois 7; Carvajal 7, Militao 5,5 (Vallejo sv), Nacho 6,5, Mendy 6,5; Modric 6 (Camavinga7), Kroos 5,5 (Rodrygo 8), Casemiro 6 (Asensio 6); F. Valverde 6,5, Benzema 7,5 (Ceballos sv), Vinicius 7 (L. Vasquez sv). All. Ancelotti 8.
  
MANCHESTER CITY: Ederson 6; Walker 6 (Zinchenko 6), Ruben Dias 6,5, Laporte 6,5, Cancelo 6,5; Bernardo Silva 8, Rodri 6 (Sterling 6), De Bruyne 6,5 (Gündogan 6); Mahrez 7 (Fernandinho 6), Gabriel Jesus 6 (Grealish 6,5), Foden 7. All.: Guardiola 6.

Giorgio Bianchi

Ot. Mi sono accorto solo ora di non aver risposto a Boris, mi pare, che mi infomava che il Milan aveva un fatturato inferiore al Napoli e questi erano i numeri che mi riportava per il Milan fatt. 2021/22 192,2 ml.
Per il Napoli fatt. 2021/22 228ml.
Ora per pura curiosità mi sono andato a documentare ed a parte che per l’annualita’ 21/22 non vi sono dati chiudendosi i bilanci di cui sopra al 30 giugno 2022 prossimo venturo, ho trovato quelli di Deloitte che fanno correttamente riferimento all’esercizio 2020/21 e che hanno questi numeri:
Milan 216.3ml
Napoli 174.5 ml
Che per le mie conoscenze di aritmetica significano che 216,3 è più grande di 174.5
Per la precisione.😊

comevolevasidimostrare

Un numero non è più grande (o più piccolo) d’un altro, semmai più alto o meglio “maggiore”. Vada e torni a scuola.👨‍✈️

variante del dragone

uhm, ma 5 contiene 5 volte 1, forse dirlo più grande non è sbagliato?
dopotutto se una casa contiene due volte un’altra diciamo che la prima è più grande, no?

Giorgio Bianchi

🤣🤣🤣🤣🤣🤣

Boris

Boh… non lo so, non che la cosa mi appassioni più di tanto… tanto più che le cifre sembrano ballare a seconda delle fonti… Ma capisco che deve essere esiziale per te visto che invece di postare sotto alla mia considerazione (ti sei chiesto perché ci sta scritto “Rispondi” ?), sei venuto qua coram populo…

In ogni caso, in questa il Milan è quarto e il Napoli terzo.
https://blog.betway.it/calcio/serie-a/classifica-fatturato-squadre-serie-a/

In questa (internazionale, di Deloitte) non ci ho trovato il Milan…
https://www2.deloitte.com/it/it/pages/consumer-business/articles/deloitte-football-money-league-2020—deloitte-italy—consumer.html

E adesso scusa, ma devo proprio sbadigliare…

Modifica il 4 mesi fa da Boris
Giorgio Bianchi

Questa è bella lo devo ammettere. Prima posti che il Milan sta vincendo il campionato con un fatturato inferiore al Napoli sottintendendo suppongo che i soldi non contano con quel che segue, poi fai finta che la cosa non ti interessa, anzi ti fa sbadigliare non però senza postare qualcosa che ti conferma l’idea e non trovando la fonte citata da me. Ma guarda un po’ è la stessa fonte che cita il sito milanista ripreso dalla cazetta.
https://www.pianetamilan.it/news-milan/ultime-notizie/ricavi-milan-2020-2021-deloitte-numeri-reali-pm-news-22-03-2022/
Ecco cosi ti puoi fare una idea e poi tornare a sbadigliare tranquillamente.

boris

Per “prima”, intendi ieri, su un altro thread dove, a calce del mio commento, stava scritto [Rispondi]?

Comunque, visto che ci tieni a vantarti coram populo, posso dar per buona la fonte che citi anche se vale come le altre, però non sono io, ma il tuo presidente che in fatto di soldi (che contano eccome), sostiene essere inaccettabile perdere uno scudetto da una squadra con un monte-ingaggi minore…

  1. Juventus – 172 milioni di euro
  2. Inter – 130 milioni di euro
  3. Napoli – 110 milioni di euro
  4. Milan – 100 milioni di euro

https://www.calcioefinanza.it/2022/03/21/classifica-stipendi-serie-a-milan-juve/

Poi se tu hai come riferimento culturale la Gazzetta, dispiace… ma non stupisce.

Giorgio Bianchi

Niente non c’è proprio verso. Vabbe’ non è grave dai.

Boris

Si, al limite, se non resisti, puoi sempre riprenderla nel prossimo thread. Con un OT, fingendo di esserti dimenticato la risposta, che ovviamnete ti era premuto non dare nel merito nella discussione precedente…
Mi ricordi i signorotti del ’600, quelli che si facevano annunciare prima di entrare, per paura che nessuno li conoscesse o che partissero pernacchie… Ma che vai a pensare?!… tu sei GiorgioBianchi, ché non lo sappiamo…

almayer

Mi ero perso l’andata, che secondo molti era la partita del secolo o quasi, ma allora quella di ieri sera? Che bello vedere giocare due squadre così, con passaggi tutti di prima e quasi sempre corretti e ben controllati, ricordo la differenza tra il Milan e il Liverpool in casa loro, loro erano abituati alla velocità, noi no. Una partita che per i primi 70 minuti poteva vincere chiunque, occasioni ce n’erano state, poi passa il City con un gran goal, Real che insiste ma con poca lucidità, rischia pure il secondo goal. Ma il buon Carletto azzecca i cambi, Pep invece no, vuol finire in bellezza umiliando in casa il Real, spadroneggia senza

pedrito el drito

il commento di un amico su twitter:
Io dal 2006 ho perso ogni tipo di sportività verso quei cartonati di merda che si meritano 10 100 1000 #5maggio.
non è elegante, ma esplicita bene.

Elia Beili

Peppino, se non hai un portiere e non hai un centravanti non ci sono Santi…

Ted Lasso

Se esiste un dio del calcio, la CL è del Liverpool.

variante del dragone

DIO C’E’
ma è ateo;

Grande Romeo

secondo voi, perché Ancelotti al Real ha vinto la Liga ed è arrivato in finale di CL mentre a Napoli non ha vinto nulla?
E nemmeno con l’Everton?

Modifica il 4 mesi fa da Grande Romeo
redant

Cerco di dartela io una spiegazione razionale.
A Napoli è arrivato come grande top lui, per sopperire ad un ridimensionamento del parco giocatori che ormai aveva dato tutto, aveva bisogno di una rifondazione e per evitare al DeLA di comprare qualcuno. A mio parere fece un miracolo, anche solo a tenere in corsa quei quattro disgraziati che aveva in rosa… Ringhio e Spalletti ancora ringraziano la “base” su cui ha lavorato Carletto (così come Sarri dovrebbe ringraziare un altro forte, Benitez, che lo ha preceduto).
All’Everton è arrivato che, se non ricordo male, si rischiava la retrocessione… ed il buon Carletto in tre partite ha subito risollevato l’ambiente. Certo, non aveva in mano giocatori per vincere trofei… ma non ha fatto affatto male!
Qui al Real, ha fatto l’ennesimo miracolo. Il Real è già un paio d’anni che segue la scia del Barca e peggiora ogni anno. Eppure Carletto ha fatto tirare la carretta ancora per un altro anno ai vecchi Modric, Klose, etc… rivalutato un top come Benzema e lanciato nuove speranze o crack mai esplosi…
Insomma, in sintesi, bisognerebbe fargli un monumento!

Grande Romeo

Guarda che concordo, volevo solo dire che se non hai giocatori top non fai risultati top.
Ho fatto un po’ il furbo

Boris

E guarda caso è però nella lista dei numerosissimi “manqué” del PSG, il primo anno, subentrato a dicembre Antoine Kombouaré (nonostante fosse in testa alla classifica), venne battuto in Ligue1 nientemeno che dal Montpellier, la seconda (intera) vinse la Ligue1, ma venne eliminato in Coppa di Francia, Coppa di Lega e Champions… per poi, a fine stagione, traslocare… indovina un po’ dove…?

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Magari perchè il Real ha qualita’ e mentalità un tantino superiore .

Napoli nel cuore

Perché, culo suo (riferito alla Champions) e tradizione Real a parte, sa gestire i grandi campioni, come Zidane. Ma al Napoli non è nemmeno andato in finale nelle coppette come era riuscito a Mazzarri, Benitez e poi a Gattuso, mai seriamente in corsa per lo scudetto, come era riuscito a Sarri e quest’anno a Spalletti… L’Everton è una squadra senza pretese in Premier, ci era andato a sbarcare il lunario in attesa di tempi migliori…

Carlo lll

..e su Marte c’è vita? Tutto su rieducational channel.

Grande Romeo

Mai stato.
A Forte dei Marmi qualcosa si trova sempre, se no bisogna buttarsi su firenze…

Modifica il 4 mesi fa da Grande Romeo
Calabrese Juventino

😀

gab

gia’…

Leo 62

Guarda in qualche modo l’ho detto più sotto: Carletto è ancora un ottimo gestore di campioni, ma non è più un buon allenatore a livello di schemi e soprattutto di preparazione atletica. Al Bayern anni fa lo mandarono via per quanto era carente su questo aspetto.
Il Real è in qualche modo l’unica squadra che potrebbe allenare, perché per molti aspetti è un’orchestra che non ha quasi bisogno di un direttore. Al Napoli ed all’ Everton non puoi permetterti di essere carente su quegli aspetti…

Grande Romeo

secondo me anche le rose delle tre squadre non sono proprio uguali…

Leo 62

ed infatti … un orchestra che non ha quasi bisogno di direttore…

Carlo

Veramente Ancelotti ha vinto con una marea di squadre (Milan, Chelsea, PSG e Bayern Monaco). L’Everton è sempre stata una squadra da metà classifica, difficile fare i miracoli.
A Napoli è arrivato secondo nel campionato 2018/2019. L’anno dopo, in piena corsa per la Champions (aveva appena superato la fase a gironi) è stato esonerato e sostituito da Gattuso. Risultato: prima il Napoli era in CL e settimo in campionato, dopo è stato eliminato dalla CL ed è finito… settimo in campionato.
Ecco perché a Napoli non vince mai nessuno.

Boris

Bene al Milan, al Chelsea e al Real (ma meno di Zizou).
Al PSG ci farei una bella tara (ti riporto quanto scritto sopra: “E guarda caso è però nella lista dei numerosissimi “manqué” del PSG, il primo anno, subentrato a dicembre Antoine Kombouaré (nonostante fosse in testa alla classifica), venne battuto in Ligue1 nientemeno che dal Montpellier, la seconda (intera) vinse la Ligue1, ma venne eliminato in Coppa di Francia, Coppa di Lega e Champions… per poi, a fine stagione, traslocare… indovina un po’ dove…?”)… e pure al Bayern (anche se può mettere il suo nome su uno dei 9-10 titoli consecutivi dei bavaresi nella Bundesliga)… e pure alla Juventus (due titoli consecutivi “buttati contro Lazio e Roma)… e pure a Parma (tutti i tiroli nazionali e internazionali arrivati prima e dopo di lui)…

Dab

Benzemà da una parte Insigne dall’altra?

unclemarvo

Volevo segnalare una cosa abbastanza curiosa. Ieri dopo il gol del 3-1, verso il minuto 100, abbastanza gasato per la potenziale vincita per aver scommesso su Madrid Liverpool in finale, sono andato sul sito della UEFA per vedere se esistevano ancora biglietti per la finale, dato che la giocano dietro l’angolo a Parigi. Vedo che rimangono in vendita i biglietti hospitality, 4-5 mila a biglietto, ma mentre sono lì che spippolo per vedere cosa è incluso nel biglietto, mi cade l’occhio sul fatto che i biglietti sono per Liverpool Madrid, e non per la finale.. c’erano ancora 20 minuti buoni di partita da giocarsi eppure il sito ufficiale uefa dava già per scontata la finale 😂😂😂

Modifica il 4 mesi fa da unclemarvo
Leo 62

Avevano già inserito l’algoritmo CC ( Culo di Carletto ) …

Anacleto Sarcazzo

O l’algoritmo PP (palanche di Perez)…

Sydneysider

BombaAto’ le mie squadre in Europa sono Real e Chelsea.
Soffri’ con la Lazio vabbe’ ma c’e’ un limite a tutto 🙂 🙂
Sono squadre che sono legate a momenti della mia vita, ho iniziato a seguire il Chelsea perche’ passavo davanti a Stanford Bridege, all’epoca era una squadra sfigata e aveva i colori piu’ o meno della Lazio. Poi da loro e’ arrivato Abramovich e da noi Lotito 🙂 🙂
A Madrid ci ho passato bei momenti e tuttora ci vivono un paio di miei amici.

Per la finale non saprei, Klopp mi e’ tanto simpatico pero’ Ancelotti e i Galacticos,.. insomma basta che sia una bella partita, perche’ tifare sempre ?

Bombaatomica

Ahahah 😂😂😂
Ma tu almeno tifi una squadra VERA e sai cosa significhi tifo e sofferenza.
Per cui, in Europa, sei giustificato nel dire “aho, e lassame tifa’ qualcuno che vince” 😂😂👍

Io il Liverpul c’è l’ho nel quore 😄 dal 1984. Chissà perché 😄😂😂
Bei tempi gli anni ‘80 ❤️

Mordechai

Però, Bombè, ammetterai che affrontare il Liverpool in finale di Coppa Campioni e il Maiorca in finale di Coppa delle Coppe non è mica la stessa cosa…
Io non sono romanista, però i tifosi lupacchiott qualcosa da raccontà ai nipotini ce l’hanno, voi che gli raccontate, la Volpe e l’uva?

Bombaatomica

Alt ✋
Meglio vincere un trofeo vero che arrivare secondi.
I secondi sono i primi sconfitti 😄

Questi ancora campano cor go’ de Turone.
Aho, quer poraccio de Turone è diventato miliardario con le interviste 😂😄😂

Mordechai

Sei perfido certe volte.
🙂

Sergiod

Fortuna,potere, qualità? Il Real ha tutto per affermarsi ancora una volta in C.L ed ha un allenatore che a livello europeo ha vinto moltissimo. E’ un perfetto binomio tra qualità della rosa e la capacita del tecnico di gestire gli uomini a disposizione , ciascuno con un curriculum importante.
Per il gioco mostrato all’andata e le tante occasioni mancate, per l’aver saputo tener testa ai blancos sin quasi alla fine dei tempi regolamentari nel calderone dì Madrid penso che il City avrebbe meritato la finale.
Ma veniamo a Carletto, l’uomo che mi ha fatto gioire in molte occasioni e piangere disperatamente nella incredibile sconfitta di Istambul (non è che quando si vince è merito dell’allenatore e quando si perde è solo colpa della squadra) e che in Europa ha vinto campionati e coppe.
Certo, ì tifosi juventini diranno che nel 2003 il Milan vinse la C.L. perché mancava Nedved, futuro Pallone d’Oro, quelli dell’Atletico ricorderanno la finale a San Siro nella quale il Real pareggiò al 90mo, c’è chi pensa al gol di Ambrosini al 91mo nella semifinale del Champion poi vinta nel 2007. C’era il cul de Sacc, come ha ricordato l’amico Leo, ed ora quello del suo pupillo? Non essendo estremista per natura penso che quando si vince una competizione fatta di tante partite ci vuole anche un po’ di fortuna ma nel caso dì Ancelotti ci sono tanti meriti.
In Italia Carletto vinse poco, credo uno scudetto ed una Coppa Italia col Milan, alla Juventus fu sfortunato, ricordo male dicendo che perse due campionati per un punto?
Quella dì Napoli è una parentesi da dimenticare, sia per lui che per la società, lascio i commenti agli amici napoletani che conoscono la storia meglio di tutti.
Non so se Ancelotti farebbe bene come selezionatore della Nazionale, forse è più adatto ai grandi club con tanti campioni. Gli auguro di vincere la finale, sarebbe l’ennesimo successo in Europa, per lui ed il Real.

Calabrese Juventino

Ciao Sergio, l’Ancelotti allenatore della Juve (trattato in maniera vergognosa da una parte della tifoseria juventina) commise alcuni errori, probabilmente legati alla relativa esperienza ad alto livello. Ricordo che nel decisivo scontro diretto con la Roma dominato per due terzi, si fece incartare da Capello e non riuscì a trovare le contromisure e si fece raggiungere sul 2-2. Poi certo le successive vittorie parlano per lui ma vincere con quel Milan un solo scudetto sembra poco anche a me.

tamarrogigante

l’allenatore non conta una cippa, tranne quando mette henry a fare il terzino, e alla juventus non fu sfortunato

Carlo

In Italia Carletto vinse poco”, certo, se togli le due Champions, le due Supercoppe UEFA e il Mondiale per club vinti col Milan non è che abbia combinato granchè… 🤣

Boris

Negli anni in cui la SerieA era come la Premier ora, era spessissimo fuori competizione per il titolo già ad inizio primavera…

Sergiod

Intendo in campionato, solo questo

Dab

Per le squadre che ha allenato, ha vinto molto poco a livello di campionati, 1 in 10 anni in Italia allenando Parma, Juve e Milan, è riuscito pure nella non semplice impresa di perdere uno scudetto col PSG. A livello di coppe, culo o meno, invece c’è poco da discutere, 3 vittorie, due finali e varie semifinali (tra cui una con una Juve disastrata) è un record a cui molto pochi si avvicinano.

Modifica il 4 mesi fa da Dab
Leo 62

Anche la finale persa contro il Liverpool fu una specie di record…

Sydneysider

Grazie Bocca per l’articolo da lei scritto che quoto in pieno.

Giorgio Bianchi

Innanzitutto voglio fare i sinceri complimenti al dottor Bocca per aver tratteggiato Ancelotti e la partita di ieri sera in maniera perfetta davvero.
Poi un pensiero da avvilito tifoso del Napoli. Se penso che ADL ha licenziato Ancelotti per prendere Gattuso mi viene da piangere.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Certo sarebbe arrivato alla finale di Champions anche col Napoli .

gab

Se penso che ADL ha licenziato Ancelotti per prendere Gattuso mi viene da piangere.”

se la ferrari e’ quella del 2010-2014 nemmeno alonso riesce a vincere il mondiale…

luigi.iannelli

Concordo, per fare meglio di quanto stava combinando Ancelotti&F., poteva pure risparmiare i soldi per Gattuso. In panchina poteva andarci l’allenatore primavera.

Modifica il 4 mesi fa da luigi.iannelli
PAOLO68

Non voglio polemizzare ognuno vede il calcio come vuole.
A 15 dalla fine del ritorno di una semifinale di champions in vantaggio di 2 gol ( si stava 5-3) se ti copri un pochino mettendo un esterni basso su posto di uno più offensivo, se ti metti a 3 dietro per marcare gli avversari che fanno entrare la terza punta, se togli un attaccante e metti un incontrista in più…..

Insomma a ne sembrerebbe inteligente prendere misure di contenimento della disperata sfuriata finale degli avversari in fin di vita.

Aggiungi che hai fallito 2 volte il colpo del ko con mister 100 milioni Grealish a 5′ della fine….
segnali…. metti dentro Akè, il terzo centrale…. mancano 5 minuti….. e sù

Guardiola paga la sua presunzione di potersi permettere di non farlo.
Tra l’altro non aveva più Walker il più arcigno e veloce dei suoi difensori…

Se l’è cercata e ben gli sta.
E non è nemmeno la prima volta …

Che il City giochi un calcio spettacolare non lo si può negare, come innegabile è che il calcio è uno sport come gli altri, si vince o si perde e ci sono gli avversari.
Dentro una partita possono starci tante diverse mini partite. Adeguarsi ai diversi momenti non è ignobile o disonorevole.
I principi di gioco sono malleabili perchè giocatori e allenatore sono uomini e non macchine.
E chiudersi in difesa nel finale alla volte è indispensabile.
I due gol di Rodrygo li prende una squadra che non prova paura di perdere che non teme l’avversario …. non fa raddoppi riceve cross, lascia Benzema libero in area di allargarsi e fare assist… da un lungo traversone dalla trequarti campo….

In 2 partite Guardiola ha preso 4 gol dal Real (+ 2 rigori entrambi netti) pur avendo dominato e controllato per lunghi tratti delle partite.

Alla fine non cambia idea: il calcio non è il circo, si scende in campo per il risultato, gli allenatori bravi sono quelli che fanno meno danni.
🙂

Dove sta Zazza

non saprei cosa aggiungere, giochiamo a calcio per prevalere sull’avversario, c’è un momento per tentare di offendere e un momento in cui spegnere le velleità avversarie giocando sull’uomo e sulle loro difficoltà. Ci sono tanti momenti diversi in ogni partita, hai proprio ragione tu.
Ne abbiamo parlato tante volte, l’integralismo di pensiero è spesso fonte di dèbacle donchisciottesche…
ciao pà

myway

Esatto. Per ulteriori delucidazioni chiedere a Gasperini.

Boris

Per me è stato più grave essersi privato dei suoi due migliori giocatori – i due davvero decisivi: De Bruyne ancora sullo 0-0 (!!!) e Mahrez sullo 0-1- nella partita più importante dell’anno, sapendo benissimo che un golletto del Real avrebbe riacceso l’inferno.

Poi è vero quello che dici tu, Guardiola (al contrario di quello che si crede) si fida di più della sua fase difensiva (soli 21 gol subiti in 34 partite di Premier) che di quella offensiva. Non pensava mai di perderla ed è stato (nuovamente) fregato. Anche se nel doppio confronto, la differenza era di 3-4 gol… almeno…

ConteOliver

commento eccellente che condivido al 100%

diciamo che Guardiola ha la fortuna per gli incarichi almeno pari a quella proverbiale di Carletto per i risultati.

ha allenato quello che è stato probabilmente il miglior Barcellona di sempre (oltre che una delle 10 squadre più forti in assoluto dell’intera storia del football) e probabilmente ha vinto anche meno di quel che avrebbe meritato in quegli anni.

E’ un perfezionista ed un gran lavoratore, che si aggiorna costantemente ed evolve inventando sempre qualcosa, ma forse è un filino “arrogante” (tra virgolette, nel senso calcistico del termine).

Nessun allenatore della serie A, con 2 gol di vantaggio a pochi minuti dal 90°, avrebbe fatto i cambi che ha fatto lui

Nemmeno Zeman

Modifica il 4 mesi fa da ConteOliver
gab

secondo me Guardiola ha dominato all’andata (quando ha di fatto perso la qualificazione, e anche contro l’atletico madrid pur stradominando, all’andata ha fatto solo 1-0), non al ritorno, quando il Madrid poteva gia’ essere 2-0 dopo 10 minuti.
mi ricordo di un’azione incredibile all’apertura di ripresa del Madrid…ma come si fa dopo 30 secondi a lasciare vinicius solo sul secondo palo?
difesa inesistente…

Leo 62

D’accordo anche sulle virgole Paolo, Pep ha il limite di essere troppo integralista… ieri per come si era messa non avrebbe mai e poi mai dovuto perdere.

Mordechai

” si vince o si perde e ci sono gli avversari “.

Non solo, a volte si pareggia.

abbasso la maggioranza

Vedo che nonostante tutto quello che hanno vinto si aggrappano ancora al 5 maggio. Poveracci. Forse è un forma patologica grave.

ConteOliver

sei proprio inter-tristo dentro se non riesci a ridere di queste amenità

in un blog di calcio, come in un qualsiasi barsport, ci si piglia per il culo e ci si sfotte, cercando di evitare offese personali

un saluto “patologico” col sorriso sulle labbra 😉

abbasso la maggioranza

Suscettibile? Con simpatia.

Modifica il 4 mesi fa da abbasso la maggioranza
Mordechai

Vero, come quelli che dopo 40 anni ancora cianciano der gò de Turone…

abbasso la maggioranza

A quanto pare è una patologia che ha ciclo ventennale. Grande contributo alla scienza.

Mordechai

Forse. Però è utile. Nasconde bene le magagne.

Claudio Mastino 62

La Juventus d’Europa ha colpito ancora . Non ho visto la partita ma il Real l’ho guardato tantissime volte e da sempre ha spesso ribaltato situazioni che avevano dell’incredibile, qualificandosi per il turno successivo o vincendo le finali. Il Real di Butragueno riuscì in una mitica stagione in Coppa Uefa
a ribaltare un 5 a 1 con il Borussia M. vincendo in casa per 4 a 0 con
due reti di Santillana negli ultimi dieci minuti , con i belgi dell’Anderlecht riuscì sempre a recuperare un pesante passivo di 3
a zero vincendo in casa, se non ricordo male per 6 a 2 ed andando
poi a vincere la Coppa battendo a
Madrid il Colonia per 5 a 1 e perdendo in Germania per 2 a 0 .
Altra grande impresa dei madrileni,
simile a questa con il City fu la finale di Champions con l’Atletico Madrid quando un goal di Sergio Ramos alla fine dei tempi regolamentari rimise la partita in parità permettendo ai madrileni d’andare ai tempi supplementari dove poi segnarono altre tre reti e
si aggiudicarono la Coppa dalle grandi orecchie.
Guardiola ha vinto tanto con il Barca , ma era una squadra di super campioni nel loro miglior periodo, poi però ha miseramente fallito con i bavaresi ed ora a quanto pare, nonostante i grandi sforzi economici della società sta
fallendo anche con la seconda squadra di Manchester.

Smiley

In security room qualcuno ha sostenuto che il blog ha perso di qualità nel corso del tempo. Corrisponde al vero?

Boris

Si, non c’è più tanta figa… Prima – prima… – quando c’era Lui, era pieno e arrivavano in orario perfetto all’aperitivo!

Calabrese Juventino

Mi sembra i discorsi che fanno i vecchi sui giovani che sono sempre peggiori di loro. Ovviamente è la mia opinione ma non vedo differenze, nel corso degli anni hanno abbandonato il blog utenti che apprezzavo molto e altri che non apprezzavo per niente. Ma quelli interessanti da leggere ci sono adesso come c’erano in passato e a volte sono gli stessi, i frustrati ci sono adesso come c’erano in passato e a volte sono gli stessi, i troll ci sono adesso come c’erano in passato e a volte sono gli stessi, i palloni gonfiati ci sono adesso come c’erano in passato e a volte sono gli stessi, i sociologi razzisti che fanno dipendere i risultati del Napoli calcio da presunti difetti atavici del popolo napoletano purtroppo ci sono adesso come c’erano in passato e a volte sono gli stessi. Si vedono meno quelli che sostenevano che i non piemontesi non potessero tifare per la Juve (chissà poi perchè valeva solo per gli juventini e non per gli interisti e milanisti) e scrivevano che gli juventini meridionali fossero dei perdenti che tifavano Juve per avere una rivalsa. Quindi forse è un po’ meglio adesso. Ma chi è questo nostalgico?

scusameri

Forse manca: “Quelli un po’ privi di senso dell’umorismo ci sono adesso come c’ero in passato e sono lo stesso.”
😉

Calabrese Juventino

Sicuramente. Ho cercato di essere più esaustivo possibile ma qualcosa l’ho dimenticata, quindi la tua aggiunta è benvenuta .

Smiley

Un certo Paolo Laziale.

tamarrogigante

ahahahah ci ha preso col nostalgico

Boris

…nostalgico e putiniano, ci ha tenuto precisare.

Calabrese Juventino

🙂

Calabrese Juventino

Mi era venuto il dubbio, diciamo che è uno di quelli che non rimpiango.

luigi.iannelli

No, a mio avviso, finché c’è Leo la qualità rimane altissima. Il problema è che ce ne sono pochi alla sua altezza, ma questo dipende dalla pochezza delle argomentazioni degli altri.

Modifica il 4 mesi fa da luigi.iannelli
Leo 62

Ciao Luigi, ti ricordi che duelli che facevamo noi due su Grip?… altro livello ed altra classe… qui a volta mi sembra di avere a che fare con le riserve delle riserve… a parte i casi umani come @Smiley… non c’è nemmeno gusto a trattarli male… ma come fai a non rispondere a certe castronerie, alcune dette anche ex cathedra…

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
Smiley

🙂 Il Postradamus maleducato raccoglie consensi dappertutto.

Leo 62

Se tu sei quello educato stiamo a posto…

Fulvio Terzappi

Intanto Leo “zitto zitto”
ha raccolto l’endorsement
(oltre a quelli di default del suo fido scudiero)
di:

Paolo Laziale, in SR

e luigi.iannelli

Puoi trarne le conclusioni

luigi.iannelli

“Postradamus maleducato”!
Vedi perché dico che non siete alla sua altezza? Io, al posto di alcuni, piuttosto che non essere insultato mi preoccuperei di non scrivere robe che sono esse stesse un insulto. Diciamo che alla fine, Leo vince pure facile.

Smiley

Dove sarebbe l’insulto?

Leo 62

Quando uno non è nato per capire non c’è nulla da fare… spero che tu non vada oltre l’Aspirina nelle prescrizioni…

Anacleto Sarcazzo

Non c’è infatti

Mordechai

Gigi, a me Leo sta simpatico, ma da questo ad essere la sua ragazza pon pon ce ne corre…

Leo 62

In realtà con Luigi ce ne siamo date tante ma tante… è che era proprio un altro livello, anche culturale, non c’era bisogno mai di fare a chi ce l’aveva più lungo, che è la specialità di qualcuno qua dentro…

luigi.iannelli

@Mordecai, anche a me sta simpatico ma, se mi stesse antipatico, riconoscerei comunque la sua ragguardevole cultura. Concordo comunque sulla tua scelta di non fargli da ragazza pon pon perché, a prescindere se ne hai o meno il fisico, significherebbe sottovalutarlo. Ciao.

Mordechai

La cultura poco c’entra. Magari Smiley è un Accademico della Crusca, che ne so.
Ragazza pon pon …
… trovo solo strambo il fatto che tu ti sia sentito in “dovere” di … intercedere a favore di Leo.
Mi pare che il ragazzone sia più che in grado di farlo da solo.

luigi.iannelli

Quando s’incontrano il culo e la presunzione, il calcio ha sempre la peggio. Quest’anno, poi, al fattore culo c’era d’aggiungere anche il bonus: “e dire che Allegri aveva già firmato per il Real”.

Vipe

Per me il 3 – 1 è in altri numeri.
Questi:
73’ gol di Mahrez
75’ Ancelotti che già aveva avvicendato Kroos con Rodrygo , sostituisce Modric ( con Asensio ) e Casemiro ( con Camavinga )
Guardiola gongola: non c’ è più il centrocampo “ storico “ del Real. Per lui e i suoi il segno della resa.
Si sbagliava anche perché il calcio lo ha inventato il diavolo ( cit ) .

Dab

Nah non l’ha inventato il diavolo, è che dio esiste e chiaramente tifa Real 🙂

Rosario Frattini

Ha ragione Fabrizio. La storia ha fatto la differenza: vent’ anni di strabordante ricchezza non possono recuperare il gap verso 120 anni di autentica egemonia, di potere , a volte esercitato in maniera arrogante e spregiudicata , e di calcio ad altissimo livello sotto tutte le latitudini. I quarti di nobiltà nel calcio contano qualcosa.

comevolevasidimostrare

Sembra quasi che CarloV ti abbia fatto un torto: quale, di grazia?

ConteOliver

Ei fu. Siccome immobile,
Dato il mortal sospiro,
Stette la spoglia immemore
Orba di tanto spiro,
Così percossa, attonita

La terra al nunzio sta,

Muta pensando all’ultima
Ora dell’uom fatale;
Nè sa quando una simile
Orma di piè mortale

La sua cruenta polvere
A calpestar verrà.

Lui folgorante in solio
Vide il mio genio e tacque;
Quando, con vece assidua,

Cadde, risorse e giacque,
Di mille voci al sonito
Mista la sua non ha:

Vergin di servo encomio
E di codardo oltraggio,
Sorge or commosso al subito
Sparir di tanto raggio:
E scioglie all’urna un cantico
Che forse non morrà.

Dall’Alpi alle Piramidi,
Dal Manzanarre al Reno,
Di quel securo il fulmine
Tenea dietro al baleno;
Scoppiò da Scilla al Tanai,
Dall’uno all’altro mar.

Fu vera gloria? Ai posteri
L’ardua sentenza: nui
Chiniam la fronte al Massimo
Fattor, che volle in lui
Del creator suo spirito
Più vasta orma stampar.

La procellosa e trepida
Gioia d’un gran disegno,
L’ansia d’un cor che indocile
Serve, pensando al regno;
E il giunge, e tiene un premio
Ch’era follia sperar;

Tutto ei provò: la gloria
Maggior dopo il periglio,
La fuga e la vittoria,La reggia e il tristo esiglio:
Due volte nella polvere,
Due volte sull’altar.

Ei si nomò: due secoli,
L’un contro l’altro armato,

Sommessi a lui si volsero,
Come aspettando il fato;
Ei fe’ silenzio, ed arbitro
S’assise in mezzo a lor.

E sparve, e i dì nell’ozio
Chiuse in sì breve sponda,
Segno d’immensa invidia
E di pietà profonda,
D’inestinguibil odio
E d’indomato amor.

Come sul capo al naufrago
L’onda s’avvolve e pesa,
L’onda su cui del misero,
Alta pur dianzi e tesa,
Scorrea la vista a scernere
Prode remote invan;

Tal su quell’alma il cumulo
Delle memorie scese!
Oh quante volte ai posteri
Narrar se stesso imprese,
E sull’eterne pagine
Cadde la stanca man!

Oh quante volte, al tacito
Morir d’un giorno inerte,
Chinati i rai fulminei,

Le braccia al sen conserte,
Stette, e dei dì che furono
L’assalse il sovvenir!

E ripensò le mobili
Tende, e i percossi valli,

E il lampo de’ manipoli,
E l’onda dei cavalli,
E il concitato imperio,
E il celere ubbidir.

Ahi! forse a tanto strazio
Cadde lo spirto anelo,
E disperò: ma valida
Venne una man dal cielo,
E in più spirabil aere
Pietosa il trasportò;

E l’avviò, pei floridi
Sentier della speranza,
Ai campi eterni, al premio
Che i desidéri avanza,
Dov’è silenzio e tenebre
La gloria che passò.

Bella Immortal! benefica
Fede ai trionfi avvezza!
Scrivi ancor questo, allegrati;
Chè più superba altezza
Al disonor del Golgota
Giammai non si chinò.

Tu dalle stanche ceneri
Sperdi ogni ria parola:
Il Dio che atterra e suscita,
Che affanna e che consola,
Sulla deserta coltrice
Accanto a lui posò.

😉

Vipe

Il convitato imperio e il celere obbedir è prerogativa qui di minimo il 50% di noi…

…che hanno moglie…

2010 nessuno

😂😂😂😂 non ti si può nascondere niente vipe…..

Mordechai

Che stracotto di coglioni, Manzoni, mamma mia, le mie giornate ai limiti della narcolessìa a scuola erano dovute a lui.

il ghiro

Ma a chi è dedicata, a Bonaparte o a Guardiola?

ConteOliver

a Poborski 😉

R.T.

Madonnina… e pensare che , non ricordo se alle elementari o medie, me la avevano fatto imparare a memoria…. non so quanto mi sia servito ma posso dire che iniziando a leggere e preso l’abbrivio la ho declamata senza fermarmi. Misteri della mente…

Grande Romeo

In 11 anni, dopo la vittoria col Barca, pur allenando squadre molto forti, che gli hanno comprato praticamente chi ha voluto, Pep ha centrato, e solo lo scorso anno, una sola finale di CL, oltretutto perdendola.
Ciononostante è un mito per molti. Secondo voi se avesse allenato una squadra italiana sarebbe ancora al posto di comando o lo avrebbero già cacciato?
Da noi non c’è la pazienza necessaria ad aspettare che un progetto, se ci si crede, abbia i tempi per realizzarsi (vedi Klopp a Liverpool, impensabile potesse accadere da noi).

Comunque, quella di Pep è solo sfortuna o c’è anche una certa incapacità a gestire le gare quando diventa necessario?

In ultimo, quello là che dice che il calcio l’ha inventato il diavolo non ha mica tutti i torti: ma ve lo immaginate come deve essersi sentito Rodrigo quando ha messo dentro il secondo gol?

Quanto sareste disposti a pagare per provare sensazioni del genere?

Calabrese Juventino

Non era il tennis ad essere stato inventato dal diavolo? 🙂 Comunque non credo alla fortuna/sfortuna, se all’andata esci con un attivo inferiore alla mole di gioco creata e al ritorno non riesci a chiudere la partita anche se per centimetri vuol dire che non sei stato sufficientemente bravo. Non è facile capire se sia da addebitare a Guardiola o a qualche suo calciatore.

Dab

Mai stato un grande estimatore di Guardiola sinceramente, ma faccio fatica a dargli la colpa per questo turno, il City ha dominato per 180 minuti su 210 ed ha avuto francamente molta sfortuna, poi è calcio e non basket quindi spesso capita in partite secche che la squadra più forte non vinca, ma è il fascino delle coppe.

Sul discorso più generale, no non credo sarebbe stato cacciato in una squadra Italiana se fosse calata nella situazione inglese, FA Cup e PL per gli Inglesi contano più, e portano più soldi, della Champions, e il City dal suo secondo anno ha dominato un campionato che per difficoltà è pari a quello della serie A degli anni ’90. Il City è costruito per vincere la PL, se viene anche la Champions bene, ma non si stracciano le vesti se non vince.

Da uno che capisce poco di calcio, mi sembra che il problema maggiore di Guardiola è che ha costruito una squadra piena di ottimi giocatori (spesso pagati oltre il loro effettivo valore), funzionali al suo tipo di gioco, ma con pochi fuoriclasse assoluti specie in attacco, manca un Ronaldo, un Mbappè, un Benzema, un Messi, al limite anche un Haaland, uno che da una palla sporca ti crea da solo un occasione, cosa che in Champions conta tantissimo, sono convinto che se si giocasse un girone invece che a eliminazione diretta il suo City dominerebbe.
Poi pensiero personale, mi sembra che faccia fatica a leggere questo tipo di partite, quando si trova sotto con poco tempo a disposizione mi sembra che il suo vantato gioco si riduca a lancio lungo, riempiamo l’area e speriamo succeda qualcosa, qualche volta va bene (tipo Bayern Juve) più spesso va male.

Grande Romeo

mah, a me sembra che molti italiani diano più valore ai trionfi europei che a quelli locali, per cui io invece credo che Guardiola sarebbe stato cacciato.

Poi la bellezza del calcio, dove manca quasi sempre la controprova, mi consente di restare convinto delle mie teorie

Dab

Per come è ridotto il campionato italiano ora si, cioè è stato mandato via Allegri dopo aver vinto lo scudetto a dicembre, negli anni ’90 primi 2000 non credo ai tempi la champions contava meno e lo scudetto enormemente di più.
Vedi lippi 3 finali perse su 4, però 3 scudetti tra 95 e 98. O Ancelotti mandato via dopo due secondi posti ed un percorso più che dignitoso in Champions con una squadra in ricostruzione.

Modifica il 4 mesi fa da Dab
Apolide dell'orda

Vinse la Coppa Intertoto per essere poi eliminato in coppa Uefa prendendo quattro fischioni a Vigo e, l’anno dopo, arrivò ultimo nel girone di Champions con sei punti. Non mi sembra di poterlo definire “un percorso più che dignitoso”, a meno che non contino i quarti di finale, con qualificazione acciuffata a cinque minuti dalla fine, e la sciagurata semifinale del 1998/1999 contro il Manchester United. Fece a mio avviso molto meglio in campionato dove, se avesse avuto un portiere meno insicuro, avrebbe vinto almeno uno dei due scudetti.

Dab

Primo anno semifinale con lo United che si è pure rischiato di vincere, dopo essere subentrato a Lippi in Juve disastrata a metà stagione (7° in campionato da qui l’Intertoto)

gab

ciao Romeo,
come sai sono convinto che il mito di Guardiola allenatore sia dovuto ai grandissimi campioni che ha avuto nel barca e che senza la sua guida hanno vinto europei, mondiale ed europei, e comunque hanno vinto anche la CL con Luise Enrique, senza quei giocatori ha vinto “solo” tornei nazionali.
Anche il Bayern aveva vinto la CL proprio subito prima e dopo di lui…come dissero i dirigenti bavaresi, un trapianto rigettato.

Calabrese Juventino

Calabrese Juventino

Calabrese Juventino

Grande rispetto per la bellissima partita di ieri ma come ha già fatto R.T. oggi l’evento da ricordare è un altro, Pippone uno di noi:

Bombaatomica

Però è proprio vero: io quando vedo quei colori e sento quell’inno, me sento un leone 🦅❤️⚽️😄👍

luottardi

Con tutta la simpatia per Ancelotti per me il Real resta sempre la società di Sergio Ramos, la società che negli anni ha promosso il fallo duro mirato a prendere di mira e infortunare il talento avversario (vedi Salas), promuovendo una visione antisportiva del calcio.
Una società che ha vinto più di quel che ha meritato sportivamente

Modifica il 4 mesi fa da luottardi
Michele

Concordo.
Senza contare le continue intimidazioni verso l’arbitro in ogni circostanza, le sceneggiate continue solo per perdere tempo e per spezzettare il gioco (e mai un cartellino), i componenti della panchina che si alzano a far cagnara fin dentro l’area tecnica, senza mai un provvedimento arbitrale, i rigori assicurati sempre con grande facilità. Insomma, si può dire che siano bravi ma anche molto antisportivi e molto tutelati dagli arbitri?

mario rossi

Forte davvero Sergio ramos. Era solo alle scuole medie e già marcava bomber del livello di salas

Carlo

voleva dire Soros

Ianmisugi

Sono rimasto male. Ero passato per leggere qualche minchiata sul fatto che Ancelotti è un ricoglionito con una sporta di culo, ma non c’è (ancora) nulla. Attendo fiducioso che l’incontinenza faccia il suo corso.

unclemarvo

Io sono sempre rimasto un sostenitore di Ancelotti, tutt’ora migliore allenatore italiano per distacco; lo vedrei bene all’Italia per vincere finalmente la quinta stella.

Dab

Diciamo che una certa dose di culo c’è stata, salvataggio sulla riga non si sa come poi due gol in un minuto. La combinazione sedere di Carletto più Real è praticamente insuperabile in Champions (solo allegri è riuscita a sfatarla).
Scherzi a parti il Real quest’anno è stato più miracolato del solito, in 3 turni se avesse preso una ventina di gol ci sarebbe stato poco da dire, poi comunque hanno l’innata capacità di crederci sempre come se fosse il loro destino di ribaltare qualunque situazione. Aggiungiamoci una squadra che anche se non è più quella delle 4 Campioni in 5 anni resta piena di fenomeni ed Ancelotti qualcuna di queste partite l’ha allenata.

Leo 62

E’ stato un mix tra il proverbiale culo di Carletto ( che è superiore anche a quello del suo maestro Sacchi ) e la capacità autolesionistica del City che si ripete anno dopo anno, sempre peggio. Partita bruttina, erano andati in vantaggio, il Real era sulle gambe, si mangiano due gol fatti che avrebbero chiuso la storia, Carletto fa la sostituzione della disperazione e Rodrygo ne fa due in due minuti ad una difesa ìmbambolatissima. A quel punto gli inglesi iniziano i supplementari ancora in confusione e beccano il rigore definitivo che Benzema butta dentro. Comincio a pensare che anche nella Champions oltre che nei Mondiali di calcio è una questione di tradizione, e squadre come PSG e City non vinceranno mai e squadre come Liverpool e Real vinceranno sempre… l’anno scorso vinse il Chelsea solo perché la Finale era con il City.
Carletto è uno che ha finito da tempo di allenare e dare un gioco, come si è visto a Napoli e all’Everton, ma se deve gestire un gruppo di Campioni è sempre il migliore, in un certo senso lui ora come ora può allenare con possibilità di successo solo Il Real, e magari adesso si prende pure la rivincita con il Liverpool… a questo punto glielo auguro.

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
gmr61

Quindi dopo Liverpool e Real la prossima volta tocca a chi dico io?………

Leo 62

Eh si.. magari non la prossima prossima… quella dopo…

unclemarvo

Il Chelsea con 2 champions e 2 uefe in 10 anni, comincia ad avere una sua tradizione di tutto rispetto. Comparati ai citizens sono anni luce avanti.

Leo 62

Ed infatti hanno vinto loro… Chelsea – Real o Chelsea – Liverpool mi sa tanto che la perdevano.
Io tra due, tre anni quando saremo in grado di vincerla voglio proprio il Chelsea o il PSG o il City in finale, mica il Liverpool o il Real…

gab

LEO ancelotti e’ fortunato, ma il culo di sacchi e’ incommensurabile.
detto questo, il Madrid poteva essere avanti 2-0 dopo 10 minuti.
Il City la qualificazione l’ha persa in casa non concretizzando la superiorita’…il Madrid ha gia’ vinto il campionato, quindi e’ concentratissimo mentalmente e fisicamente sulla coppa…poi beh se entra sterling di fatto la partita la si perde…

onestamente ancelotti vince con tutte le squadre e con giocatori diversi, guardiola no…
contentissimo
ciao

Fulvio Terzappi

No! E Nooooooo!
Carletto può allenare anche il MILAAAAAAN

Leo 62

Già dato…

Fulvio Terzappi

quello di adesso

Leo 62

Già dato…