Atletico Madrid - Manchester City 0-0

Champions League: avanti il City di Guardiola, da Madrid a Madrid. Da Simeone ad Ancelotti Talvolta tutta questa differenza tra Simeone e Guardiola non esiste…

UEFA CHAMPIONS LEAGUE 2021-2022

Quarti di finale – Andata

Martedì 5 aprile 2022

Manchester City – Atletico Madrid 1-0

(70′ De Bruyne MC)

Benfica – Liverpool 1-3

(17′ Konaté L, 34′ Mané L, 49′ Nuñez B, 87′ Luis Diaz L)

Mercoledì 6 aprile 2022

Chelsea – Real Madrid 1-3

(21′ Benzema RM, 24′ Benzema RM, 40′ Havertz C, 46′ Benzema RM)

Villarreal – Bayern Monaco 1-0

(8′ Danjuma V)

***

Quarti di finale – ritorno

Martedì 12 aprile 2022

Real Madrid – Chelsea 2-3 (dts)

(15′ Mount C, 51′ Rudiger C,  75′ Werner C, 80′ Rodrygo RM, 96′ Benzema RM )

QUALIFICATA: REAL MADRID

Bayern Monaco – Villarreal 1-1

(52′ Lewandowski BM, 88′ Chukwueze V)

QUALIFICATA: VILLARREAL

Mercoledì 13 aprile 2022

Liverpool – Benfica 3-3

(21′ Konaté L, 32′ Gonçalo Ramos B, 55′ Firmino L, 65′ Firmino L, 73′ Yaremchuk B, 82′ Núñez B)

QUALIFICATA: LIVERPOOL

Atletico Madrid – Manchester City 0-0

QUALIFICATA: MANCHESTER CITY

***

Tabellone Champions League, quarti di finale

DUE INGLESI E DUE SPAGNOLE IN SEMIFINALE DI CHAMPIONS LEAGUE

La Champions League se la giocano Spagna e Inghilterra: 2-2 al momento. Real Madrid e Villarreal, Manchester City e Liverpool. Il miglior calcio d’ Europa oggi è in questi due campionati, che poi siano le squadre migliori in assoluto, può forse essere vero per l’ Inghilterra, un po’ meno per la Spagna visto che il Real Madrid va a braccetto con il Villarreal di Emery che non è che pratichi il gioco più spettacolare che esista. Ma va bene così, tanto di cappello a Unai Emery, le cui vittorie parlano da sole. Non ha bisogno di difensori (in campo sì).

  Non poteva non finire in rissa Atletico Madrid – Manchester City, sono due squadre e due allenatori troppo diversi perché non ci siano tensioni e nervosismi, i giocatori sono tesi come corde di violino.

Guardiola e Simeone, Manchester City e Atletico Madrid

SE ALLA FINE ANCHE GUARDIOLA GIOCA ALLA SIMEONE…  

Attenti ora a non scoprire che perfino Guardiola può giocare alla Simeone, altrimenti saltano anni di racconto stereotipato del pallone. Il City di Guardiola è andato in semifinale con un gol segnato all’andata, l’allenatore stesso ha allargato le braccia: “Non si possono fare sempre tre o quattro gol. Non abbiamo avuto altra scelta che difenderci. Qui nel loro stadio. Il Cholo può giocare come vuole, non abbiamo attaccato perché era difficile”. Insomma Guardiola in difficoltà e in difesa, costretto a rinunciare alle sue idee.

  Simeone è lo sconfitto sul campo, ma tutto sommato la sua filosofia o il suo metodo hanno vinto, perché Guardiola non ha vinto alla Guardiola ma alla Simeone. “Ha vinto perché ha fatto un gol più di noi – ha detto l’allenatore dell’Atletico Madrid – Noi siamo orgogliosi di quello che siamo. Sono contento che il City abbia festeggiato così tanto il passaggio del turno anche quando ha giocato meno bene. Così si dimostra che l’unica cosa che conta è vincere”.

Insomma Guardiola alla fine ha dovuto adattarsi e giocare a Madrid la partita che voleva Simeone, aspra, dura, con le difese chiusissime. Lo spettacolo il City lo aveva fatto in Premier con il Liverpool di Klopp e gli bastava. Qui Guardiola ha badato al sodo, pensato al risultato, alla semifinale di Champions.

  E anche a non prendere gli sganassoni che, in un copione abbastanza scontato, sono volati al ritorno negli spogliatoi.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
97 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Michele

Anche l’Atalanta fuori. A completare il disastro del nostro calcio nelle coppe.

Dab

La roma ha sconfitto il possente bodo 🙂

Mordechai

Coi mala tempora che currunt per le nostre, non è manco cosa da buttar via.

Quattroquattronovetredue

Il figlio di un mio amico è preoccupato, perché senza Nuno Santos potremmo avere i portieri freddi.

Rosario Frattini

Oggi a Napoli usiamo il bitter Campari per altri scopi.

838D80F8-3C42-4567-A52C-582D8A7E3239.jpeg
talvolta

Non pare un Bitter Campari dalla forma, sarà un tarocco, cosa vi bevete?

commentanonimo

Ho visto solo il primo tempo di City-Atletico. Equilibrato e noioso. Non mi sembra che Emery pero’ oggi giochi a livello macroscopico cosi diversamente dal Cholo da cosa ho visto io. Densita’ dietro e ripartenze quando si affrontano squadre piu forti, facendo fallo se necessario. Poi una e’ piu tignosa l’altra palleggia un filo di piu’ ed i dettagli cambiano. Sta di fatto che entrambe riescono a impegnare teams piu forti ed hanno un gioco che e’ molto redditizio. Faccio notare che una e’ fuori di misura (1a0) e l’altra dentro (2a1) di misura. Spettacolo ne fan pochino entrambe. O no?

scusameri

Sempre felice quando quella squadraccia infame, con tanto di psicopatici aizzati da un cinico ipocrita, viene buttata fuori.

Quante scemenze, per quanti anni, abbiamo dovuto sentire sul fatto che Guardiola fosse un “fondamentalista”?

Roba da ridere: proprio lui che più di tutti ha adattato il suo stile di gioco alle diverse squadre che ha allenato.

Sono contento che che finalmente anche i più tardi sono arrivati a capire che è un pragmatico. Anche se un pragmatico con molte idee. Pragmatico non vuol dire avere solo un’idea ed esser capace di giocare in un solo modo. Au contraire.

Ora, direi autostrada spianata per una finale tutta inglese. Tutta da godere. Viva il calcio.

Smiley

Addirittura psicopatici? Mi sembra esagerato. E poi è sempre comodo lanciare questi epiteti nascosto dietro un nickname.

Cuore rossazzurro

Già pregusto la finale che nessuno si aspetta: Villarreal – Manchester City!

Luc 68

E magari vince il Villareal 🤣🤣🤣🤣

Mordechai

Magari

Luc10 Dalla

OT. Risposta al @radarista.

Scusa ma ieri non sono riuscito a risponderti in tempo e non voglio fare la figura dell’antipatico che fa la battutina e poi se ne scappa.
Io non penso che la Svezia sia quella Sparta del Nord che descrivevi nella sintesi dell’articolo di Repubblica (ecco, la battuta era sull’imparzialità e la rispettabilità del giornale) perchè se uno riporta uno studio che critica i metodi di chi ha fatto il contrario di noi, implicitamente dice che abbiamo fatto bene noi.
Non credo che in Svezia abbiano lasciato morire degli anziani per sadismo (vogliamo parlare delle RSA lombarde?), nè che ci fossero bande di ragazzini che andavano in giro tossendo addosso ad inermi vecchietti (come sembrava che dicessi nel tuo riassunto).
Io penso che la Svezia abbia fatto schifo quanto noi. Però almeno loro si sono risparmiati:
– la colpevolizzazione dei cittadini che volevano solo farsi quattro passi all’aria aperta.
– l’introduzione di norme vessatorie e discriminanti (leggi green pass) facendo credere alla gente che con un vaccino fatto sei mesi prima questi sarebbero stati immuni a vita e potessero tranquillamente andarsene in giro per bar e ristoranti.
– la caccia alla streghe contro gli untori no vax (che alla fine dei conti sono stati gli unici a tenersi sotto controllo tramite i tamponi, fatti a loro spese!)

Tanto ti dovevo.
Cordiali saluti

il radarista

Scusami

Le strutture ospedaliere svedesi non hanno curato i vecchi perché vecchi malati e, in quanto tali, li consideravano inutili per la società svedese, per cui, invece di curarli, li aiutavano a morire con la morfina. Una specie di eutanasia forzata. Penso di essere stato chiaro, ma questo è quello che ho letto, purtroppo.

Buona serata e saluti

Mordechai

L’Italia, nella gestione della pandemia, non ha fatto per nulla schifo.
Non più, almeno, di paesi “sulla carta” molto più tecnologici ed efficienti del nostro, tipo UK, Francia e Germania.
E (chiedo scusa in anticipo) che cazzo!

Dab

Perdonami, non voglio offenderti ma non sai di cosa stai parlando:
–         La Svezia ha attuato una politica sanitaria nei confronti del covid scriteriata, orientandosi sull’immunità di gregge per un virus di cui non si sapeva nulla, oltretutto avendo pochissimi posti di terapia intensiva per 100.000 abitanti (meno della metà dei nostri), che purtroppo è fallita miseramente: si ritrovano con un numero di morti per 100k vicino al nostro pur avendo quasi un mese di preavviso rispetto a noi ed una popolazione più giovane, e di 3 volte più alta rispetto a quella di Norvegia e Finlandia pasi molto più simili che l’Italia.
–         I vaccini proteggono e molto dalla malattia grave e parzialmente anche dal contagio
–         I no vax sono a essere buoni una banda di cialtroni egoisti che muoiono 20 volte più di chi è vaccinato a ciclo completo e questi sono problemi loro, ognuno è libero di rischiare la pelle come meglio crede; il fatto che finiscano in rianimazione e ricoverati dalle 10 alle 20 volte più che chi è vaccinato invece è un problema mostro visto che i posti e soprattutto gli anestesisti e gli infermieri sono limitati: un letto in rianimazione occupato in più vuol dire da 2 a 7 interventi in meno: sia perché non c’è fisicamente il letto sia perché l’anestesista se è in rianimazione non è in sala operatoria.

Carlo

Scusa se mi intrometto, ma in realtà da quanto ho capito la Svezia ha dichiarato candidamente di non aver elaborato una strategia di contrasto al COVID, e questo, se fosse vero, è assolutamente criminale.
Si può decidere di lasciare tutti liberi, ma se fa parte di un piano, altrimenti stai consapevolmente fregandotene del fatto che la gente muore.
Noi sicuramente abbiamo fatto un bel po’ di confusione, ma niente mi toglie dalla testa che ci siamo risparmiati in questo modo un bel po’ di morti, e questo vale infinitamente di più della presunta libertà di fare quel cazzo che ci pare.

Modifica il 5 mesi fa da Carlo
TigerJack

Per favore, potrebbe citare uno studio sottoposto a peer review che dimostri che l’Italia si è risparmiata un sacco di morti? Altrimenti le sue sono solo chiacchiere da bar che hanno lo stesso fondamento di quelle di Luc10Dalla. Buona serata

Dab

A parte che se cerchi ci sono c’è un dato molto semplice da analizzare: pre pandemia in Italia c’erano circa 5000 posti di terapia intensiva (non tutti aperti oltretutto si riducevano di molto nei periodi del weekend o delle ferie per mancanza di personale) e 10.000 anestesisti ospedalieri (che si dividono tra sale operatorie e terapie intensive e sub intensive). L’occupazione media delle terapie intensive è al 50% (fortunatamente sotto la media considerata “efficiente” dal punto di vista dei costi/benefici del 75%). Per coprire 4 letti di terapia intensiva nel corso delle 24 ore sono necessari più o meno 3 anestesisti e 6 infermieri (senza considerare ferie, riposi e festività).

Ora al picco di inizio aprile 2020 c’erano 4000 persone in rianimazione solo per covid con un’occupazione di quasi il 100% dei posti disponibili (i vantati 10.000 posti non sono mai esistiti, anche avendo i ventilatori era fisicamente impossibile mantenerli tutti aperti se non per una manciata di giorni, tant’è che per tenere aperta la buffonata in fiera a Milano con 90 lette invece dei 500 previsti si sono dovuti chiudere letti in tutta la Lombardia), altri 30.000 ricoverati, in buona parte in reparti di sub-intensiva, tutto quello che c’era di elettivo bloccato (nell’ospedale milanese della mia compagnia su una ventina di sale operatorie ne rimanevano aperte 3 per parti, trapianti urgenti e tumori non rinviabili) diagnostica e visite di routine scomparse, e questo dopo 3 settimane di lockdown più o meno assoluto. Penso che puoi immaginare da solo cosa sarebbe successo senza, sono state fatte delle scelte dolorose ed inevitabili già così, senza lockdown avresti avuto la gente che moriva per strada, né più né meno.

Dab

No il piano c’era: confidando nel rispetto per il prossimo dei propri cittadini e quello dei suggerimenti delle autorità (certamente ritenuto superiore a quello dei cialtroni italici).l’idea era di far isolare il più possibile gli ultra settantenni e di far contagiare tutti gli altri in modo da raggiungere l’immunità di gregge. Il tutto poi si è scontrato con la realtà: anche gli svedesi vanno a trovare nonni e genitori ed incredibilmente si baciano ed abbracciano, avevano troppi pochi posti di terapia intensiva e non si contagiavano abbastanza in fretta (il che non avrebbe aiutato comunque molto con omicron)

Più o meno quello che voleva fare Johnson, solo che nel Regno Unito appena esauriti i posti in terapia intensiva sono corsi ai ripari per evitare il collasso del sistema sanitario in Svezia se ne sono più o meno fregati ponendo limiti draconiani all’accesso in terapia intensiva.

remo

È l’ennesima dimostrazione che il gioco del calcio, con tutti gli annessi e connessi, è la cosa più assurda che ci possa essere soprattutto in ambito sportivo in queste competizioni da dentro o fuori.
Psg e Bayern, solo per citarne alcune, sono l’esempio lampante di come l’imponderabilita, la fortuna, l’imprevisto e a volte la casualità possano determinare il destino di un risultato, le stelle o la polvere.
Certo dirà qualcuno, è pur vero che alla fine della corsa sono quasi sempre le squadre inglesi e spagnole che si giocano il trofeo,ovvero le rappresentanti dei due campionati più importanti, con i calciatori migliori. Personalmente preferirei vincesse una spagnola, alla faccia di quegli odiosi, presuntuosi, fanatici e arroganti inglesi.

Luc 68

Spero sia l’anno di Guardiola secondo me se lo merita. Secondo Ancelotti perché italiano, terzo Klopp perchè anche lui é bravo. Ma se vince il Villareal…. mi faccio due risate

Mordechai

Quoto in toto l’invocazione contro gli ubriaconi d’Oltremanica.
😀😀😀

laura

Un applauso io lo farei al Benfica che, nonostante tutto, ci ha provato fino alla fine. Nell’altra partita la rissa finale in campo e negli spogliatoi non mi meraviglia più di tanto, troppe polemiche e colpi sotto la cintura tra allenatori, scarsissimo far play da ambo le parti in campo. Io spero di vedere in finale il Real. Buona giornata a tutti.

Nick

ora a Madrid corrono tutti ad iscriversi alla rascado general de bolas

Luc 68

😂😂😂😂

Laura

Come chiunque abbia il piacere di vederti attraversare la strada. Prenditi un tranquillante e fatti una vita.

Nick

Eehh ?
Si capisce solo che ti sei incazzata per una battuta scema

Sir Jo

, se “Far Play” è voluto, è una battuta molto carina. Lo è anche se inconsapevole, comunque.😊

2010nessuno

E ogni tanto, purtroppo, una triste notizia : il povero Freddy Rincon, non ce l’ha fatta, deceduto per le conseguenze dell’incidente stradale, un pensiero e una preghiera.

Tiziano

Mado’ che dispiacere. Ricordo che agli inizi faceva una fatica immane a carburare ed era il bersaglio di affettuose prese per i fondelli da parte di mio pa’ (“Rincon può fare un contropiede solo in sella a un tre ruote”).
Poi si riprese alla grande e finì persino al Real.

Modifica il 5 mesi fa da Tiziano
malandragem

con la maglia del Napoli gli vidi tirare uno dei rigori calciati con più forza che ricordi – non mi sovviene contro chi – con una botta pazzesca che finì sulla traversa, che non ha ancora smesso di vibrare probabilmente

roxgiuse

Riposi in pace. Una preghiera.

Mordechai

Posso dire, parafrasando Crozza/Spirlì, che a me il ManCity non convince fino in fondo, posso dirlo?
Mi pare che ai citizens manchi sempre il classico soldino per essere davvero una big in assoluto, l’organico è notevole, il mister sappiamo tutti chi è e cosa e quanto ha vinto in carriera, però … non so, a me il ManCity continua a sembrare una (mezza) incompiuta.
Il Liverpool, per dire, mi pare più “cazzuto”.
Boh … staremo a vedere.

Sydneysider

Il soldino che gli manca si chiama centravanti, che per enorme arroganza intellettuale, si ostina a non farselo comprare

Dab

In realtà anche se se glielo comperano non lo usa, basta ricordare l’anno di Ibra a Barcellona ed i commenti di questo su Guardiola 🙂

Mordechai

Se è così è ottusità, non arroganza.

il ghiro

Che peccato!
Il bravo Cholo ora si morde le mani, se avesse osato di più nell’arco delle due partite contro il City ora forse starebbe festeggiando il passaggio del turno, comunque ha il pregio di essersi battuto con i suoi contro avversari sulla carta strafavoriti, che hanno dovuto fare ricorso alle più laide bassezze nel comportamento in campo per evitare di essere buttati fuori. Non parlatemi più di “british fairplay”, quando vedi un Foden che da fuori del campo si rotola per terra fino a rientrare sul terreno di gioco per perdere qualche minuto in più e sfangarla. Questo giustifica la rissa che si è scatenata, il nervosismo era evidente, ma credo che se Simeone avesse dato una calmata ai suoi, forse il golletto ci sarebbe anche scappato, gli spagnoli tiravano ormai da tutte le posizioni, ma sempre con troppa precipitazione e senza la giusta freddezza e quindi molto imprecisi. E così la Spagna non ha fatto l’en plein, sarà per un’altra volta.
Nell’altra partita il Liverpool B (fuori A.-A., Van Djik, Salah e Manè) non ha avuto grosse difficoltà a garantirsi il passaggio del turno, quando serviva ha rimesso dentro i titolari e poi ha lasciato che i generosi portoghesi si accontentassero di aver pareggiato i conti alla fine. Liverpool sempre più favorito, ma dati i tempi e le sorprese dietro l’angolo non mi ci gioco neppure un penny.    
E ora sotto con le Coppette….

Quattroquattronovetredue

No, Ghiro, stavolta non sono d’accordo manco un po’, e lo ha già scritto Leo: le bassezze del City sono le stesse che l’Atletico mette in scena da anni, e perciò ce devi sta’, altro che giustificare la rissa. Ben gli sta.

il ghiro

Caro Numeretto, guarda che l’arbitro e il VAR, tedeschi di Germania, potevano intervenire con i cartellini gialli e rossi durante la partita se Felipe, Reinildo e Savic avessero fatto interventi eccessivamente duri o pericolosi per l’incolumità dei giocatori inglesi. In realtà i cartellini sono stati estratti dopo la rissa.
Ricordo peraltro che giocatori come Sergio Ramos o Pujol/Piquè erano ben più pericolosi in campo, il primo aveva in genere anche licenza di uccidere. Ieri si è dimostrato invece che, se e quando occorre, anche i tanto osannati inglesi, quando serve a portare a casa il risultato, del loro “fairplay” se ne fottono allegramente, abbassandosi al livello dei lazzaroni materazzari del Cholo. Piuttosto non capisco come si possa lasciare in panca De Paul per far giocare Kondogbia. Nel II tempo il City non ha praticamente giocato, lasciando il pallino in mano all’Atletico.

Maxx

Il turpiloquio è la conseguenza di una smemoratezza galoppante

Dab

🙂

AshamedWhoppingFanworms-max-1mb.gif
Nick

OT chiedo scusa a Bocca e al resto della banda ma voglio esprimere il mio dolore per la morte di Letiza Battaglia, una grande donna e una bravissima fotografa, i suoi scatti, fatti prevalentemente alle donne di Sicilia, ci hanno raccontato la brutalità della mafia.
Ci lascia un altro artista e intellettuale che avrebbe dato il suo contributo a questo piattume di omologazione del pensiero.
La terra sia lieve a Letizia.

roxgiuse

Riposi in pace. Una preghiera.

il radarista

Si, è così. Una grande fotografa e soprattutto una grande donna.

Buona giornata e saluti

2010nessuno

E’ così, e quando si dice che se ne vanno sempre i migliori sonio le parole giuste anche per lei.

Sir Jo

Condivido in toto

Mordechai

Concordo in toto, questa sì che è una perdita …

Leo 62

Beh quelli dell’Atletico che si lamentano perché gli avversari perdevano tempo non ha prezzo. Due spagnole contro due inglesi, sono i campionati migliori di due delle tre nazionali migliori d’Europa ( l’altra è la Francia ), giusto così. Probabile finale tutta inglese con le due che si stanno giocando la Premier, Real e soprattutto Benzema permettendo…

Il dubbio

Per me la finale sarà City-Villareal.
Il problema del Chelsea è stato quello di aver completamente sbagliato la partita di andata, altrimenti non ci sarebbe stata storia, nonostante Vinicius (vero mostro di atletismo, sprinta 200 volte a partita, fino al 90′ e oltre), Benzema e Modric. Non credo che il City commetterà lo stesso errore.

Quella sul Villareal è una scommessa azzardata, il Liverpool è ovviamente favorito, ma io credo che gli spagnoli (a proposito di gioco efficace) abbiano le armi per imbrigliarne il gioco e ripartire. Con un po’ di fortuna potrebbe fare il sorpresone.

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Leo 62

Si ci può stare, in effetti Liverpool-City sembra troppo scontata, ma potrebbe essere anche Liverpool-Real che è un remake di pochi anni fa…

Fulvio Terzappi

Ci potrebbe stare anche Villareal Real Madrid

(Rischi di dare ragione a Chi Ti riferisce il famoso 1X2)

Dab

dovesse passare il Real sarebbe l’ennesima conferma che giocare con un centravanti è meglio che senza, specie se non hai Messi 🙂
Il contro il Real in Champions non vorrei mai giocarci, tra culo, attributi, tradizione e arbitri hanno 9 vite peggio dei gatti.

Modifica il 5 mesi fa da Dab
Leo 62

Eh si, con loro sono sempre cartacce… ecco perché non sono sicurissimo di una Finale tutta inglese…

Maxx

ma no, la rissa è scoppiata perché Mourinho ha assistito alla partita!

asterix-e-la-zizzania.jpg
Leo 62

Uno degli Asterix più divertenti, insieme a Britannia, Iberia, Cleopatra e Normanni, ma il più bello per me rimane lo Scudo degli Arverni …

GiPo56

Sportivamente contento che l’Atletico e Simeone siano stati buttati fuori. Sulla sportività di quest’ultimo, poi, è meglio stendere un velo pietoso. Forse vederemo delle belle semifinali.

Bruegel Il Vecchio

Il calcio di Simeone è un inno alla bruttezza, al machismo, noi che amiamo il bello, l’arte, la cucina, la buona musica, ne siamo inorridito.
Intanto godetevi questo assolo, buon compleanno Ritchie.

2010nessuno

Long live rock n’roll, long live Ritchie Blackmore!

R.T.

Ti brucia ancora che il Cholo abbia segnato il 2° gol per la Lazio il 5 maggio 2002, eh Waters?

Smiley

Il ragioniere si è messo a giocare con i nick ma è stato beccato subito.

Bruegel Il Vecchio

Ma che Waters, anche se devo ammettere che lui e Paolo Laziale, sono stati dei giganti, veramente di un livello superiore, competenti ed educati.

R.T.

Ah si? Come spieghi l’ attività comune ai due nickname?

P.s. dire che P.L. sia stato competente ed educato fa’ torto alla tua intelligenza
Stammi bene rag.

Modifica il 5 mesi fa da R.T.
Dab

Tutto giusto a parte competenti ed educati 🙂

Modifica il 5 mesi fa da Dab
2010nessuno

C’è chi, da qualche anno dopo ha un fuoco inestinguibile, perchè autoalimentato.

EroAdAtene

Mi sbilancio… Finale tutta spagnola fra Villareal e Real Madrid.

Elia Beili

Real Madrid-Liverpool

dif1956

Anche io mi sbilancio, finale tutta inglese

EhEh

Mi bilancio (50-50): una inglese e una spagnola.

Ps> prudenza ci spronerebbe a non vendere la pelle di Emery in anticipo…anche pensando alle 4 EL vinte…

Maxx

Ok, io allora dico nessuna tedesca!

Mordechai

Facciamo Liverpool – Real e non parliamone più

EhEh

Se anche il Pep gioca come il Cholo
(nun) l’e’ da stare Allegri

Luc 68

😂😂😂😂

Tiziano

Eppure il Cholo c’era riuscito a trasformare quasta partita nell’ennesimo video ASMR per combattere l’insonnia, tanto che i tipici gridolini isterici di Piccinini a sottolineare ogni cosa simile a un tiro, erano praticamente diventati merce rara durante la telecronaca.
Poi all’ottantesimo c’ha pensato il testosterone frustrato dei matarassai (esperti in malizie ma incapaci di sopportare quelle altrui) a convertire la partita in una rissa da barrio, complici le facce lombrosiane di almeno un paio di elementi spagnoli degni di un film tipo “Sicario”.
Eppure la bellissima ovazione finale del pubblico e la reprimenda nei confronti dell’esagitato savic, mi convincono che il calcio ha bisogno senza alcun dubbio di personaggi come Simeone che ai modi ipocritamente perbenisti di alcuni preferisce quelli sporchi e cattivi, in perenne antitesi al calcio cerebrale di Guardiola.

Ps: comunque tifavo Pep.

Modifica il 5 mesi fa da Tiziano
Dab

Mah ieri sera Simeone sembrava quello sano ed equilibrato, mi sa che li aveva caricati un po’ troppo.
L’Atletico si conferma ancora una volta una delle squadre più scorrette mai viste, giocassero a rugby finirebbero tutte le partite in 7. Io comunque a giocare contro Savic avrei paura 🙂

Comunque Simeone si conferma un grande allenatore, con uno degli Atletico più scarsi tecnicamente degli ultimi anni ha rischiato di fare la sorpresa. Guardiola secondo me, sia all’andata che al ritorno ci ha capito poco (come in finale l’anno scorso), poi ha delle individualità decisamente superiori ed una panchina in cui quasi tutti giocherebbero titolari in squadre di vertice, non solo italiane.

Toccherà al Real buttare fuori l’altra squadra del popolo 🙂

Modifica il 5 mesi fa da Dab
Tiziano

comunque l’Atletico è la testimonianza dell’esistenza di forze oscure che determinanano le caratteristiche e i destini di un club.

Leo 62

Perché non lo sapevi che nel calcio esiste il DNA?…

Dab

Fantastico 😀

Mordechai

Ma è lo stesso Savic che giocava a Firenze?

myway

Sì; ma qui era un filino meno carognoso

Mordechai

Davvero è lui? Cazzarola, pareva indemoniato (nel senso letterale).

Dab

e dopo il trattamento Simeone

savic.jpg
Dab

prima

Screenshot_2016-05-22-22-00-05-1-696x455.png
Dab

si, faccia da tagliagole 🙂

2010nessuno

Allora come la vedi la finale Tiziano? Sarà quasi certamente, e per l’ennesima volta, tra due inglesi?

Tiziano

sarebbe bella una finale City-Villareal, nonostante voglio bene a carletto e mi piace klopp.
Purtroppo non sono bravo come Unclemarvo nelle previsioni… 🙂

Modifica il 5 mesi fa da Tiziano
Il dubbio

Sarebbe solo la terza volta negli ultimi 40 anni, sapere quello che di dice, che bel mistero…

Dab

in realtà la terza in 4 anni

Sydneysider

E nel secondo tempo il guru Pep gioca come un Simeone qualsiasi

Tiziano

non per giustificare guardiola ma è una scelta praticamente obbligata. resta l’unico modo efficace per battere Simeone e simili.

Modifica il 5 mesi fa da Tiziano
Dab

Sommessamente ricordo Juve Atletico 3-0, non che si potesse fare altro dopo il passivo dell’andata 🙂

L’Avvocato (della Signora)

va bene, ma, sai, rispolverare una delle numerose prove di qualità e carattere della Juve in Champions, comunque non basta a smentire la vulgata che “la Juve in Europa non fa mai niente” o “fino al confine” et similia… che è un assioma falso ma troppo comodo, che permette di sopravvivere o sopportare anni o decenni di fallimenti in Italia e in Europa.

Tiziano

boh, se vai a legggere il post precedente proprio ieri avevo scritto che era stata la partita più bella di quella juve.

Modifica il 5 mesi fa da Tiziano
Dab

si mi ha sempre incuriosito come la mancanza di mentalità europea appaia solo in finale 🙂 (e praticamente solo in coppa campioni/Champions visto che delle altre finali se ne sono vinte 8 su 9). Oltretutto fa molto ridere che l’allenatore col gioco più “europeo” che la Juve abbia avuto è quello che ha perso 4 finali su 5 (tra uefa e champions) da favorito e vinto la quinta ai rigori. Mentre il difensivista Trapattoni (che lo era solo per quelli che non hanno mai visto le sue Juve ma va bè) ne ha vinte 3 su 4 più intercontinentale e supercoppa.

Modifica il 5 mesi fa da Dab
Apolide dell'orda

Vado a memoria, ma per Trapattoni non sono 4 su 5(6 su 7 se includiamo intercontinentale e supercoppa)? Uefa 1977, Coppe 1984, Campioni 1985, Uefa 1993 vinte, Campioni 1983 persa.

Dab

Si! Mi ero dimenticato di contare quella del ritorno dopo Maifredi, se poi aggiungiamo la Uefa coll’Inter diventano 5 su 6 (il tutto con 0,2 o 3 stranieri) 🙂 più grande allenatore italiano di sempre col secondo neppure vicino .

97
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x