Real Madrid - Paris Saint Germain 3-1, tre gol di Benzema. Real Madrid ai quarti di Champions League

Champions League, straordinario Benzema, tre gol. Real Madrid elimina Psg e Messi

UEFA CHAMPIONS LEAGUE 2021-2022

OTTAVI DI FINALE

(PARTITE DI RITORNO)

Martedì 8 marzo 2022

Bayern Monaco – RB Salisburgo 7-1 (andata 1-1)

(12′ Lewandowski rig. BM, 21′ Lewandowski rig. BM, 23′ Lewandowski BM, 31′ Gnabry BM, 54′ Mueller BM, 70′ Kiaergaard S, 83′ Mueller BM, 85′ Sané BM)

AI QUARTI: BAYERN MONACO

Liverpool – Inter 0-1 (andata 2-0)

(61′ Lautaro Martinez I)

AI QUARTI: LIVERPOOL

Mercoledì 9 marzo 2022

Manchester City – Sporting Lisbona 0-0 (andata 5-0)

AI QUARTI: MANCHESTER CITY

Real Madrid – Paris Saint Germain 3-1 (andata 0-1)

(39′ Mbappé PSG, 61′ Benzema RM, 76′ Benzema RM, 78′ Benzema RM)

AI QUARTI: REAL MADRID

Martedì 15 marzo 2022

Manchester United – Atletico Madrid (andata 1-1)

Ajax – Benfica (andata 2-2)

Mercoledì 16 marzo 2022

Juventus – Villarreal (andata 1-1)

Lille – Chelsea (andata 0-2)

***

IL BUONO, IL BRUTTO, IL BOLLITO…: 10′ DI REAL MADRID TUTTI DA ASCOLTARE

 

BENZEMA E LA LIBERAZIONE DALLA CAPPA DI RONALDO

Ci si è accorti di Karim Benzema quando lo si è tolto dall’ombra di Ronaldo. La liberazione dalla cappa di piombo che gli pesava addosso è avvenuta soltanto a tarda età, per cui adesso si gode tutta la gloria del momento a 34 anni compiuti. Tre gol al Paris Sain Germain di Messi, Neymar e Mbappé non solo sono tanti e significano la qualificazione del Real Madrid di Ancelotti ai quarti di Champions League, sono una distillazione celestiale di calcio puro. Una lezione eccezionale a campioni che negli anni hanno rubato la scena a tutti e catturato l’attenzione esclusivamente per loro.

Ancelotti e Benzema si abbracciano dopo Real Madrid - Paris Saint Germain 3-1, con tre gol di Benzema

Carlo Ancelotti e Karim Benzema si abbracciano alla fine di Real Madrid – Paris Saint Germain 3-1, con tre gol dell’attaccante francese

LA PERFEZIONE CON MODRIC E VINICIUS

  Pur essendo un grandissimo Benzema prima era etichettato come il cavalier servente di Ronaldo, oggi è il leader di un Real Madrid che con Ancelotti in panchina e Benzema all’attacco punta alla conquista dell’ennesima Champions League. Per il Real Madrid sarebbe la quattordicesima Coppa, per Ancelotti la quarta da allenatore. Insieme a Modric e Vinicius, Benzema guida la macchina d’attacco perfetta.

  Velocità, controllo di palla, intuito, Vinicius che ubriaca di dribbling gli avversari, Modric che infila la difesa con dei palloni filtranti che passano precisi al millimetro dentro l’unico corridoio possibile. In più il fuoco dentro, la consapevolezza di essere tornati a livelli altissimi, l’intesa perfetta al momento giusto.

  Non appena Donnarumma si macchia di un errore imperdonabile, che addirittura cambia il corso della partita (il Psg era andato in vantaggio con Mbappé) l’attacco del Real non perdona e Karim Benzema comincia il suo straordinario e trionfale show.

PSG, MBAPPE’ PIU’ NEYMAR PIU’ MESSI LA SOMMA NON TORNA

  Per quelle strane, complesse e inspiegabili operazioni di somma algebrica al Paris Saint Germain si è scoperto che Mbappé più Neymar più Messi non sono incredibilmente il massimo. Sono grandi e straordinari singolarmente ma per ognuno giocare insieme agli altri due non dà qualcosa in più. Anzi.

  Oggi Mbappé è a un livello superiore agli altri, ma ha già capito da tempo che il Paris Saint Germain non sarà mai il paradiso totale. E infatti è ben probabile che a fine stagione se ne vada anche lui al Real Madrid, come farlo giocare e inserirlo in una squadra praticamente perfetta sarà un problema di Ancelotti.

Messi e Benzema su L'Equipe dopo Real Madrid - Paris Saint Germain 3-1

Così Messi e Benzema visti da l’Equipe

MESSI AL PSG, L’ERRORE DELLA SUA VITA

  L’altra faccia di Benzema è quella di Messi, che è ormai evidente  abbia fatto l’errore della sua vita nel lasciare il Barcellona e andarsene anche lui al Paris Saint Germain, nell’illusione che quello sia il paradiso del football. E’ un Messi abbastanza triste e normalizzato, che ha perso l’ispirazione e il genio che albergava dentro il suo cuore. Nel momento del bisogno Messi non c’è e deve essere ben duro che un avversario per lui storico come Benzema gli rubi clamorosamente la scena, lasciandolo in un angolo all’ombra del Bernabeu.

STRAORDINARIO ANCELOTTI, PUNTA ALLA SUA QUARTA CHAMPIONS LEAGUE 

  Primo nella classifica della Liga e ai quarti di Champions League, Carlo Ancelotti sta riportando il Real Madrid agli antichi splendori. Col Real vinse già la Decima nel 2014, ora aspira a essere il primo allenatore al mondo a vincerne quattro. Per tutto questo deve ringraziare Benzema, ovviamente, che con i trenta gol segnati fino ad ora spinge il Real sempre più avanti. “E’ il miglior attaccante al mondo, ha determinato la partita con un’efficacia strepitosa. Il mio futuro è giorno per giorno, sono felice di stare in questo club”. Effettivamente ci sono posti peggiori…

BLOOOOG! SUL TURNO DI CHAMPIONS LEAGUE

L’Inter vince a Liverpool ma Sanchez rovina tutto

LEGGI ANCHE GLI ALTRI

Le statistiche di Real Madrid – Paris Saint Germain (Uefa.com)

Le statistiche di Manchester City – Sporting Lisbona (Uefa.com)

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
263 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

genesio

PSG ?  Messi male .

il ghiro

Ho visto ieri sera anche la Dea, per cui beccatevi anche questa.
ATALANTA – BAYER LEVERKUSEN 3 – 2
Partita d’andata degli ottavi di finale di Europa League, i bergamaschi devono mettere in carniere i tre punti e un sufficiente bottino di reti a garanzia del ritorno. I leoni dell’aspirina aspirano invece ad una partita di contenimento al Gewiss Arena, per guadagnarsi i quarti nel ritorno. Un solo tedesco tra i leoni, il wonder-baby Wirtz, molti lanzichenecchi di varia natura e specie, diversi olandesi più o meno abbronzati, insomma un pericoloso mix di giovani e di vecchie lenze, come il boemo Hradecky, lo spagnolo Aranguiz e l’italo-argentino Alario, o in panca l’austriaco Baumgartlinger e il persiano Azmoun, tutti agli ordini dell’ispano-elvetico Seoane.
Dopo un palo interno su punizione, Aranguiz trova anche l’angolo e porta il Bayer avanti, 0-1. Soffre per 20’ la Dea, poi bello scambio in area che libera Malinovskyi, tiro imparabile per Hradecky, 1-1. Subito dopo scende Zappacosta, lancio, un rimpallo libera Muriel per il tiro secco del 2-1. Tiretto di Zappacosta, alto di testa Malinovskyi.
Ripresa, l’Atalanta manovra bene, palla in area a Muriel che spara veloce la palla del 3-1. Salva ancora di piede Hradecky su Muriel, un altro paio di belle parate del portiere slovacco, entra Kossounou, il Bayer riprende a macinare e spingi spingi esce fuori un bel tiro di Diaby, palo e rete, 3-2. Giallo per proteste a Toloi, entrano Boga e Palomino, la Dea sembra stanca, hanno corso molto entrambe, giallo a Bakker, entrano Maehle e Miranchuk, giallo a Wirtz, entrano Fosu-Mensah, Paulinho e infine Azmoun, ma il risultato non cambia fino alla fine.
Buona partita, più veloce e tecnica lato Bayer, più potente e smaliziata lato Atalanta, i migliori Demiral, Freuler, Zappacosta, Muriel da un lato, Aranguiz, Adli, Diaby dall’altro, ottimo l’arbitro polacco, il ritorno deciderà il passaggio del turno, il vantaggio della Dea è purtroppo minimo.

il ghiro

Oggi venerdì il nostro grande FaB riposa e allora ne approfitto per commentare le partitelle di E.L. e Conference, comincio proprio dalla Roma.
VITESSE ESCH – ROMA 0 – 1
I lupacchiotti di Mou sfidano le Aquile di Arnhem, guidate dal tedesco Letsch, al 6°posto in Eredivisie, quindi una sfida alla loro portata, ma attenzione perché la Sveltina ha già fatto fuori Tottenham e Rapid Vienna. Il simbolo dell’aquila imperiale bicipite subito ce li apparenta alla nostra Aquila biancoceleste, per cui tifo sfrenato dei laziali per gli olandesi, sperando che facciano sudare il più possibile alla Roma il passaggio del turno di Conference. Contro una squadra di ventenni, solo appena più esperti i quattro centrocampisti, Mou schiera Kumbulla per Smalling, Maitland-Niles per Karsdorp, Sergio Oliveira per Cristante, e Miki a supporto del duo d’attacco. Arbitra il polacco Raczkowski, no VAR.
Il Vitesse tiene fede al suo nome, spingendo a gran velocità ma con molti errori nei passaggi e nei lanci, giallo a Viña, poi Rui Patricio salva su Openda, ancora segna Grbic ma in f.g., i centrali giallorossi in difficolta sulle due punte olandesi, poco filtro di Veretout e Oliveira, esce R.P. su Domgjoni, scontro Openda-Mancini, che si riprende subito, tiretto di Grbic, serpentina di Openda ma il tiro è sbagliato, giallo a Oroz, sbaglia il rinvio R.P, assist di Grbic ad Openda che spara alto a porta vuota, tiro di Abraham deviato in angolo da Houwen, poi su corner rinvia male la difesa, bella girata al volo di Sergio Oliveira imparabile per Houwen, 0-1.
Ripresa: entrano Karsdorp, Cristante e El Shaarawy per Maitland-Niles, Veretout e Viña, tiraccio di Domgjoni, girata di Doekhi parata da R.P., liscio di Rasmussen ma Houwen salva su Abraham, entra Pellegrini per Zaniolo, giallo a Oliveira, assist di Pellegrini ma Mancini va alto di testa, ancora giallo e rosso per Oliveira, entrano Buitink, Bazoer e Frederiksen, para R.P. sulla testata di Grbic, stupide proteste di Mancini che si becca il giallo, entra Smalling per Miki, scontro al limite dell’area con Ibañez che ha la peggio, per l’arbitro fallo su di lui, e la gara finisce con la Roma vittoriosa.
Le pagelle Roma: Rui Patricio 6; Mancini 7, Kumbulla 7, Ibañez 6; Maitland-Niles 5 (Karsdorp 6), Sergio Oliveira 6, Veretout 5,5 (Cristante 6), Viña 5 (El Shaarawy 6,5); Zaniolo 5,5 (Pellegrini 6), Mkhitaryan 5,5 (Smalling sv); Abraham 7. Allenatore:Mourinho7.
Nel Vitesse buoni Doekhi, Rasmussen, Wittek, e il trottolino Openda, che si è pappato però un gol clamoroso. Ottimo l’arbitro, i gialli erano sacrosanti, compreso il secondo a Oliveira e quello a Mancini, che gli costa il ritorno.

Calabrese Juventino

Penso che Atalanta e Roma avrebbero meritato un thread a loro dedicato.

Bombaatomica

La roma non merita niente 😂😂 solo schiaffoni 😂😂

Claudio Mastino 62

A Calabre’, er capoccia lo fa pe’ lavoro, nun è come noi che nun
c’avemo gniente da fa’ e potemo scrive quanno ce pare, pensace e famme sape’.

Calabrese Juventino

Prego?

Leo 82

Si Fabrizio ma se non fai il thread sulla Roma quelle poche volte che vince poi chi lo sente Maxx?… il cigolio arriva fino a Baku e spaventa pure i gabbiani… qui so’ preoccupati.

Calabrese Juventino

Non voleva essere una critica, era solo un’osservazione. Anche io non amo la proliferazione dei post perchè disperdono le discussioni, ma visto gli anni di magra in Europa penso che si dovrebbe comunque sottolineare che due squadre qualcosa di buono lo stanno facendo vedere, anche se in competizioni dal peso diverso.

comevolevasidimostrare

Troppe coppe, star dietro a tutte è gran fatica. Della Conference, seguita solo all’interno del GRA, non frega un tubo a nessuno e se la Roma del Duce e dell’Impero, per la quale è stata appositamente inventata, non dovesse aggiudicarsela, Putin schiatta dal ridere e di conseguenza finisce la guera; ma tocchiamo fero……

Maxx

Lo capisco, ma se c’è il thread su Dybala ci sta anche quello su Atalanta e Roma. Almeno è calcio giocato

pastafariano

ne basta uno al giorno, inserendo dei subtitoli se ci sono più eventi in orari differenti;

pastafariano

nessun thread sulle partite europee di Roma, Atalanta e Lazio?

Maxx

Per la cronaca:

Atalanta – Bayern Leverkusen = 3 : 2

Vitesse : Roma = 0 – 1

Mordechai

Bella prestazione dell’Atalanta ieri sera, battere con pieno merito quella che è pur sempre terza in classifica nella Bundesliga, non è cosa facile.
Non malaccio pure la Roma, il Vitesse non è grande cosa, ma comunque queste sono vittorie che danno morale e fiducia.
Si ridimensiona non poco, invece, l’eliminazione a testa altissima dei ciuccetti contro il Barca, a parer loro ingiocabile; Barca che ieri non è andtao oltre uno scialbissimo zero a zero casalingo contro il Galatasaray, non propriamente una corazzata.

Claudio Mastino 62

A Mordicchio’, vedrai che al ritorno
li catalani se li magnano a li turchi ,
fatte servi’.

Mordechai

Forse. Intanto hanno fatto mezzo flop, però.

Quattroquattronovetredue

Manco un thread striminzito per Atalanta e Roma, figlie di un dio minore, e allora scrivo qualcosa per quello che mi riguarda e per i pochi interessati.
Immaginate di cenare all’Osteria Francescana, e la sera successiva di trovarvi in mano un hot dog col sorcio al posto del wurstel: è quello che provavo ieri sera guardando il primo tempo della Roma, mentre ripensavo a Benzema e Mbappe’. Però il tifo è una brutta malattia, e siccome questo passava il convento, ho mangiato in silenzio.
Il primo tempo della Roma è stato una schifezza. Maitland-Nyles (che torni a casa sua prima possibile) e Vina la palla non la prendevano mai, Oliveira e Ibanez mostravano un intero repertorio di obbrobri, perfino Rui Patricio faceva una minchiata alla Donnarumma, ma siccome di fronte aveva uno che invece che Karim si chiamava Obenda, nomen omen, quello la porta non la vedeva e spediva la palla in cielo. Però, benché avessimo rischiato di beccare almeno un paio di gol, meritatissimi, nel finale Abraham chiamava al miracolo il portiere loro, e allo scadere Oliveira la buttava dentro. L’abusato termine sculata stavolta ci può stare, per quello che vale. Poi Mourinho faceva i cambi indispensabili e non si rischiava più niente fino alla fine, nonostante l’espulsione di Oliveira, che dopo aver segnato riprendeva a zappare il terreno. L’unica scusante per lo spettacolo offerto, e questo va detto, era lo stato del campo, una cosa indegna, e che nessuno si sia infortunato è già un successo, che vale doppio vista la vittoria portata a casa.
Insomma, la Roma il suo dovere lo ha fatto, la qualificazione è dietro l’angolo, e a quelli che storcono il naso a prescindere dico che non sono obbligati a guardare queste partite, ci sono tante altre cose da fare; io la mia Roma la vedo sempre volentieri, e questo è quanto.
Il thread sul portoghese bollito forse tornerà buono per la prossima volta.
Ciao a tutti

Maxx

Mi associo al piacere di vedere la Roma sempre e comunque, per quanto DAZN riesca a farmi ricordare tutta l’enciclopedia degli improperi possibili ed immaginabili.
Partita orrida. Però sto notando che più la Roma gioca male, più è eficace. Del resto l’Inter del triplete giocava malissimo, ma le vinceva sempre.
Forse ci stiamo Defonsechizzando con una graduale Mourinizzazione.
Altro cleansheet, sebbene ieri si sia rischiato parecchio. A essere ottimista direi che Mou è un genio nel valutare la concretezza degli avversari. Il primo tempo è stato fatto all’insegna del “corriamo poco” – “nun famose male” – “occhio che domenica se gioca”.
Gol venuto nei 5 minuti in cui si è deciso di alzare l’intensità e partita finita.

Maitland Nines credo sia il giocatore tecnicamente più scarso dell’universo. Ci sono 1000 posti vuoti e poi c’è il secondo.
Kumbulla bravo nell’anticipo e nel restituire la palla agli avversari. Incredibile come sia riuscito a distruggere la legge dei grandi numeri per cui se fai 100 rinvii almeno uno su Abraham dovresti farlo!

Oliveira si stava meritando il 4 in pagella. Il gol lo stava portando alla sufficienza, ma è stato posseduto dal fantasma di Gattuso nel derby: preso il primo giallo siè sentito psicologicamente costretto a prendere anche il secondo.

Stesso discorso per Mancini che viene ammonito per proteste sul nostro gol: un genio!

Sul campo mi viene il sospetto che sia stato fatto a apposta per metterci in difficoltà. Nella mia gloriosa carriera clacistica ho giocato in una squadra di rincorritori a inseguire. L’unica ad avere un glorioso campo in pozzolana sassosa. In casa vincevamo quasi sempre..

abbasso la maggioranza

Grazie, mi sono proprio divertito a leggerti. Io non ho visto la partita ma da come la descrivi deve essere stata ‘divertente’. La distruzione della legge dei grandi numeri è una cosa che l’umanità attendeva da troppo tempo.

Modifica il 6 mesi fa da abbasso la maggioranza
TurinTurambar76

Si ma il campo vale anche per gli avversari..

giochiamo male un’involuzione rispetto a Fonseca con una rosa neanche lontanamente paragonabile e mi preoccupa che i nostri migliori giocatori sono i peggiori quest’anno.

Quattroquattronovetredue

Sei sempre molto critico nei confronti di Mourinho e hai sicuramente molte buone ragioni per esserlo, ma quando parli di una rosa neanche paragonabile a quella di Fonseca non sono affatto d’accordo. A parte un portiere decente e Abraham al posto di Dzeko, che molti criticavano senza manco averlo mai visto giocare, dimmi tu dove stanno questi nuovi campioni: Zaniolo è tornato in campo, ma sta scontando la lunghissima assenza; in compenso manca Spinazzola, che da solo valeva mezza squadra e tatticamente era devastante, altro che Vina. Gli altri quelli sono, e a meno che tu non voglia considerare un upgrading Shomurodov per Under o Felix per Klujvert, ad occhio e croce siamo lì.
La verità è che i due portoghesi hanno cucinato la zuppa con quello che avevano a disposizione, il sapore di quella passata a me non è piaciuto, quest’anno vedremo. Però Mourinho ha tirato fuori in prima squadra diversi giovani interessanti, e di questo gli riconosco il merito: se aspettiamo che arrivino De Bruyne o Mbappe’ stiamo freschi.
Ciao

TurinTurambar76

Sono critico perché mi aspettavo molto di più.

i giocatori li ha presi lui come chi ha mandato via(e non venitemi a dire che comanda Pinto)

ha un portiere,il ritorno di Zaniolo,Abraham al posto di Dzeko(che ha segnato 6 gol l’anno passato ammutinandosi a metà stagione)manca Spinazzola…
non ha avuto gli infortuni di Fonseca e sta letteralmente rovinando Veretout poi se per qualche giovane lanciato gli valga la sufficienza beh sono basito..

io spero di sbagliarmi col tutto il cuore ma prevedo un disastro..

mourinho non e’ un allenatore da far costruire una squadra e la mentalità vincente e’ solo un alibi sempre sventolato a Roma(stranamente gli altri anni veniva sminuito mentre quest’anno viene ingigantito)

mi sembra che non volete dare ragione a un laziale e finiremo come Tafazzi

Bombaatomica

Splendida la prestazione del Real, ieri sera. Li odio ma indubbiamente ci sanno fare. Hanno una forza d’animo incredibile e non mollano mai. E poi hanno pure gli arbitri dalla loro. Un po’ come la Juventus in Italia 😂👎

Per contro, un PSG che fa cagare nonostante le sue stelle. Messi l’ombra di se stesso… prenderei a calci in culo tutti coloro che l’hanno votato come migliore giocatore europeo lo scorso anno, anziché assegnare il trofeo a Lewandowski.

Pare….. però fate silenzio… shhhh…. che queste so notizie riservate 😂😂
Insomma, pare che Al-Kalefi, il Patron del PSG, sia sceso negli spogliatoi urlando come un invasato, con la scimitarra in mano 😂😂😂 con la quale voleva decapitare l’arbitro “infedele” reo di non aver fischiato un fallo di Benzema’ su Donnarumma.
Pare sia stato pure filmato e che abbia fatto a fettine l’autore del filmato 😂😂 Al sembrava posseduto dal Demonio. Hanno persino chiamato un Esorcista 😂😂😂

Nel trofeo secondario, l’Europa Ligh, l’Aralanta fa una grande partita contro il Bayer Leverkusen. La squadra bergamasca, tuttavia, mi sembra una grande incompiuta. Anche stasera ha sciupato la qualificazione certa vincendo 3-2 anziché 10-2.
Dopo lo schiaffone preso un paio d’anni or sono ai Quarti di CL contro il PSG, la Dea non è più stata la stessa. Splendide prestazioni ma zeri tituli.

Rimanendo in “tema” 😂 la roma scula a Vitesse. Non so se qualcuno abbia visto questa scialba gara ma il culo della romista va al di là di ogni immaginazione. Vabbè che il Vitesse è paragonabile al Canicattì 😂😂 ma comunque ste pippe immani si sono mangiati l’immangiabile. Che seghe pazzesche.
Con quelle ridicole squadre rimaste in gioco, va a finire che la roma sculera’ questa Coppa, l’equivalente della Mitropa Cup 😂😂
Consiglio di metterci sopra ‘na piotta (= 100 sacchi…. = 100 euri, per i puristi della lingua di Dante) 😄👍

Maxx

tutti soldini che entrano!! piotta a parte questi ottavi di coppetta sono valsi 12 milioni. Buttali via!

Bombaatomica

Boni 👍
Giusti giusti pe paga’ un po’ de buffi 😂😂😂

Quattroquattronovetredue

Già. Invece tu questa scialba gara l’hai vista eccome, due ore sul trespolo a gufa’. Pensa come stai messo. A proposito, la Lazio con chi ha giocato?

Bombaatomica

Confermo 👍 ma non ha funzionato 👍😄
La prossima volta vado direttamente allo stadio a gufare in mezzo ai Vitessiani 😂😂😂

Modifica il 6 mesi fa da Bombaatomica
Mordechai

A Valmontone.

Bombaatomica

Ti ricordo che i burini sono quelli dell’altra sponda.
Noi a Roma ci siamo nati 👍😄

laviola

Di impressionante anche le dichiarazioni di Leonardo sull’eliminazione del Psg…tipo il gesso sulla lavagna per chi se lo ricorda…

Maxx

Non mi sono sembrate così impressionanti le dichiarazioni di Leonardo. Ha detto che devono trovare soluzioni al fatto che nelle situazioni difficili si perdono.

Neanche il gessetto sulla lavagna lo trovavo impressionante.

O sono insensibile io o molto impressionabile tu.

TurinTurambar76

Pochettino elimino’ City ed Ajax e perse un finale di champions con un Kane al 40 per cento e le sue squadre giocano bene a pallone,e’ ancora giovane e io gli darei ancora tempo..
il PSG ha dominato per 150 minuti il Real Madrid ma e’ uscito dalla champions per due errori dei singoli..
come al solito guardate solo il risultato (anche a me stanno antipatici)

la Roma ha vinto a Vitesde ma ha giocato more as usual una partita inguardabile

Ianmisugi

Però scusa Turin, io la partita l’ho vista e il PSG non ha perso tanto per 2 errori dei singoli, quanto perchè, preso il gol dell’1 a 1, si è praticamente paralizzato.

Dicevo anch’io ieri con amici che per 150′ ha letteralmente dominato. Ma i 30 che mancano non sono una casualità, perchè in quei 30 minuti sono spariti dal campo.

Se la sono letteralmente fatta sotto e dal pareggio del Real non sono più riusciti a superare la metà campo. E dire che al momento dell’errore di Donnarumma, nell’aggregato erano ancora in vantaggio, pienamente in condizione di gestire la partita.

Poi personalmente penso come te che i primi responsabili restino i calciatori (i Neymar, i Messi, i Verratti, gli Hakimi) che si sono fatti annachilire, più che l’allenatore. Certo che il cambio di Paredes qualche perplessità me l’ha lasciata (pur sapendo che non era al meglio).

Leo 82

Il PSG sembrava l’Inter di quest’anno passato il 65°…

rd1959

Perdonami, TurinTurambar, qui secondo me c’è un problema. Problema che, peraltro, si affaccia continuamente in questo mondo, a mio avviso parecchio malato, del calcio.

Un tecnico che non ha ancora vinto nulla, e ha portato le squadre che ha allenato e allena anche a sconfitte a mio modo di vedere epocali, perché non vincere il mediocre campionato francese con una rosa costata probabilmente come una decina di rose della concorrenza messe insieme, o arrivare secondo in Premier dietro un Leicester che distribuiva probabilmente ingaggi pari a quello di una o due delle stelle del Tottenham sono sconfitte epocali, non dovrebbe pretendere e ottenere ingaggi favolosi. «È ancora giovane e io gli darei tempo», scrivi, e anche io sono d’accordo. Però in un contesto normale chi è ancora giovane, non ha ottenuto risultati particolarmente significativi e ha bisogno ancora di tempo dovrebbe guadagnare di conseguenza. Quando non avrà più bisogno di tempo perché avrà vinto delle competizioni importanti allora dovrebbe guadagnare quel che Pochettino guadagna ancor giovane.

Qui, invece, un portiere che esordisce a sedici anni alla fine della prima mezza stagione giocata pretende 7 milioni netti/anno, fratello compreso; un centravanti che ha segnato un discreto numero di gol nell’ultimo anno e mezzo già costa 70 milioni e ottiene l’ingaggio che dovrebbe avere un campione affermato, che segna regolarmente da anni; e un tecnico «ancora giovane, che ha bisogno di tempo», per farsi le ossa viene pagato come una superstar. Io credo ci sia qualcosa che non torna.

TurinTurambar76

Non era certo il Tottenham quell’anno a dover vincere la premier

ricordati quanti allenatoti sono passati nel PSG tacciati per finiti che poi sono rifioriti o hanno vinto altrove..

io mi prenderei cento volte Pochettino rispetto al nostro condottiero che ha vinto 100 volte più di lui.

ma sono solo opinioni

Carlo

Puoi anche dominare per 150 minuti, ma se giochi gli altri 30 come ha fatto il PSG l’altra sera te ne vai fuori. Imbarazzante

TurinTurambar76

Se solo Muriel fosse un pochettino più costante….

Luc 68

Non può da giovane ha avuto un infortunio importante e ha bisogno di lunghi tempi di recupero …. non é una questione di incostanza.

commentanonimo

Offtarget. Viaggiando in rete ho cercato il risultato dell’Atalanta, 3-2, e poi sono finito sulla voce Wiki del loro stadio. Affascinante, dal 1928 giocano nello stesso Stadio. Il “fondatore” dello Stadio fu un sindacalista fascista, tale Pietro Capoferri che era a fianco del Duce il 10.06.1940 quando fu dichiarata la guerra (foto su Wiki sul balcone). Poi tale fascista in realtà morì solo nel 1989, a Bergamo. Insomma…qualcuno lo ha conosciuto? Era un tifoso della Atalanta? Certo che pensare a quanta storia c’è in alcuni posti sorprende. Fine Offtarget

Maxx

non ho capito perchè sia morto “solo” nel 1989…doveva morì prima?

CoCa1969©

Vedendo (un pezzo) della partita di ieri, mi chiedevo davvero chi era il pallone d’oro in campo…

Gli immortali

Scusa però proprio ieri sera Messi ha giocato bene insieme a Verrati e Mbappe’ , che sarà il fuoriclasse del futuro.

Modifica il 6 mesi fa da Gli immortali
Vinvi57

Partita bellissima, dalle nostre parti ce le sognamo! La corazzata PSG anche quest’anno fallisce la Champions.

Bob Aka Utente11880

Ho visto solo gli highlights, e quando si vince in rimonta capovolgendo la gara non ci sono molti se e ma…
Tuttavia….
il gol del PSG mi è sembrato la cosa migliore della partita
i tre gol del RM frutto di volontà e garra, oltre che di bravura
Donnarumma realmente fesso, o almeno ingenuo: non era abituato (tranne che con la Nazionale) a competere a certi livelli
anche il secondo gol del RM evitabile
Visto che ci ha battuto nel girone dovrei dire che il RM dopo questa gara è il favorito per la vittoria finale, ma forse non ne sono del tutto convinto

Unica cosa certa: Guai ai vinti

2010nessuno

ma piuttosto, dove sono tutti gli esperti che davano Ancelotti per bollito, se non ricordo male, finito, sul viale del tramonto eh? Ma il bollito sta per vincereil campionato spagnolo e a quanto pare anche in CL sembra dire la sua, ha eliminato il PSG non il Villareal

astainvista

Col Real no, ma al Villareal poteva tranquillamente capitare di passare col PSG.
Lo scorso anno in finale di EL ha battuto il Manchester utd (altra squadra assurda) che le aveva suonate l’anno prima al PSG.

Maxx

Sono tutti assieme a quelli che “Ancelotti, Mourinho, Allegri e la salsa verde è la morte sua!”

carlogobbo

Mi sembra che col Villareal abbia fatto due 0-0
Poi ci mancherebbe, la Juve ci perderà pure a Torino
E contro il PSG ci ha capito poco per 150 minuti, poi deve ringraziare Gigio e loro che si sono squagliati
Personalmente non ho visto sue grandi mosse tattiche

TigerJack

Nel secondo tempo, oltre a togliere l’inutile Asensio per Rodrygo, ha messo Modric trequartista arretrando Valverde.

Leo 82

Ciao Stefano, dipende sempre molto dai giocatori che hai a disposizione, al Napoli sembrava bollito, qui lavora con altra gente. Aggiungi che Carletto è un ottimo gestore di campioni ma oramai, e da tempo, un mediocre costruttore di gioco, un lavoro come quello fatto da Pioli al Milan lui non sarebbe stato capace di farlo.

Maxx

Tipo uscire al primo turno di Champion come ultimo.
In effetti molto meglio Pioli

Leo 82

Beh l’anno scorso anche Conte è uscito da ultimo nel suo girone e non c’erano Liverpool, Atletico Madrid e Porto nel girone, ma Borussia, Schakhtar e di veramente forte solo il Real Madrid… poi ha vinto il Campionato. Non è che a Pioli gli era capitato il Bodoe Glimt, per dire… oddio ho sbagliato esempio…

Maxx

Si infatti siamo passati per primi. So’ sempre i dettagli che ti fregano…tipo passare il turno o arrivare in semifinale di Champions… dettagli

Leo 82

‘Azzo… passare per primi in Conference League dopo aver fatto la peggiore figura di merda della storia del calcio italiano è proprio una cosa che vale i 7 milioni che date al carrellone di bolliti… li vale tutti… quanto al resto c’è chi arriva in Semifinale di Champions 32 anni dopo la precedente prestazione di rilievo ( la prossima immagino nel 2050 ) e non ha mai vinto una mazza a livello internazionale ( meglio la Lazio, per dire… ) e chi ne vince 7 ( SETTE ) di Champions… dettagli, appunto…
Suggerimento: magari è meglio se lasci perdere di parlare di calcio internazionale, riesci più ridicolo del solito… si nota la stizza…

Mordechai

Manco Pioli il suo, credo.

Leo 82

Per cui ne deriva che chi prende gente come Ancelotti o Mourinho per il campionato italiano che è notoriamente privo di campioni è un coglione… correct?… poi è anche vero che Mourinho non va bene né per i campioni, né per il campionato italiano, ma lui è un caso a parte…

Mordechai

Per cui ne deriva, sic et simpliciter, che Pioli deve magna’ ancora parecchie pagnottelle per poter essere messo a confronto con Ancelotti. Tutto qui.

Leo 82

No, ne deriva che se hai un squadra cui devi creare un gioco ed una personalità, costituita soprattutto da giovani, uno come Pioli lavora meglio di uno come Ancelotti che infatti al Napoli ha fatto cagare, tutto qui… se Maxx non capisce quello che legge è normale, non l’ha mai fatto, ma tu sei più sveglio, su…

Mordechai

A Napoli ha fatto cagare…
Un’annata storta può capitare a tutti, pure allo strombazzatissimo Guardiola è successo.
Ancelotti è un ottimo allenatore.
Ed io tutta ‘sta genialità in Pioli non la vedo.

Leo 82

Ha fatto cagare al Napoli, ha fatto cagare all’Everton e ha fatto cagare dovunque non si sia trovato a gestire campioni affermati che doveva limitarsi a mettere in campo, e questo da almeno 15 anni, prima lavorava anche sul gioco e sulla preparazione atletica dei giocatori.
Nessuno dice che Pioli sia geniale, ma che sa far crescere un gruppo giovane, cosa che Ancelotti non sa più fare e da tempo, e i risultati parlano per lui, visto che qui dentro il 70% dei partecipanti tre anni fa diceva che il Milan era una squadra di pippe che non si sarebbe qualificato per la Champions ancora per anni… Se ragioniamo sui nomi allora pure Mourinho avrebbe dovuto fare bene a Roma ed invece era matematico che avrebbe fatto schifo.

talvolta

Che dire, avete detto tutto.Quei vecchietti del Real che hanno ridicolizzato il PSG mi hanno impressionato.

Maxx

No, secondo me su Donnarumma non era fallo, al netto di tutte le elucubrazioni. Se giochi la palla coi piedi vali quanto un giocatore e non un portiere. A centrocampo non lo avrebbero mai fischiato. Oltretutto Donnarumma è enorme, persino più grosso di Benzema, per cui se non ha resistito al contatto è solo per sua incapacità. Senza contare che poi la palla è tornata a centro area e il tiro del francese non era irresistibile, ma è rimasto piantato sui piedi.

Si può anche dire che ha fatto una cazzata. Non è reato…credo..

CoCa1969©

Anzi…. anche secondo me non era fallo ma allo stesso modo dico che se l’avesse dato (il fallo) non avrei pensato allo scandalo; ma al di là del fallo si/fallo no, mi vien da dire che Gigio è stato abbastanza un allocco: porca paletta, sai che coi piedi non sei Messi (non dico quello di ieri ma in generale), ti vedi arrivare incontro a velocità “bisonte incazzato” un tal Benzema (non esattamente l’ultimo dei pirla) e che fai? Ti giri verso la TUA porta e cerchi di giocare la palla coi piedoni… contro Benzema… poi piglia pure il cilicio e datti qualche colpo sulla schiena, già che ci sei!…
Personalmente, gli darei un 3 in pagella.

gmr61

Sembra che l’Equipe gli abbia dato 2…

mikecas

perché se così buono? 😛

rd1959

Non c’è nessun fallo, non scherziamo. Quello è il tipo di situazione per cui se sei tifoso della squadra del portiere la butti in caciara e stilli che ha subito un fallo…

Incredibile come ci siano ancora molti che non riescono a scrivere che anche Donnarumma, come chiunque, possa fare delle cazzate. È un vero mistero… Sembrano come il vecchio Fonzie, che non riusciva a chiedere scusa…

gmr61

lo so che non si dovrebbe fare, ma da milanista ci godo…..e concordo con la cazzata fatta ( sperava nell’immunità da portiere), guardandolo negli highlights , visto con il tuo stesso ragionamento, era un contrasto di gioco

Mordechai

La penso come te, Donnarumma è stato non solo stupido a cercare il dribbling nella sua area, ma anche e soprattutto goffo come un ippopotamo, Benzema lo ha semplicemente “scherzato”.

Quattroquattronovetredue

Apriamo una bella discussione sul fallo/non fallo su Donnarumma? Io dico la mia. Il calcio è uno sport che prevede il contatto fisico fra i giocatori, e il portiere è uno di questi; se fosse proibito toccarlo, sui calci d’angolo, per fare un esempio, agli avversari dovrebbe essere proibito entrare nell’area piccola, o no? Gigio ritarda il rinvio, si ritrova addosso il satanasso, che forse lo tocca pure, e fa la cazzata; ma come si fa a dire che sia fallo? L’arbitro deve giudicare l’entità del contatto, che oggettivamente, ammesso che qui ci sia, è minimo. Detto da uno che, da pippa, in porta ci giocava, e le uscite erano un incubo. Se poi vogliamo dire che in Italia l’arbitro avrebbe fischiato il fallo, non fa una grinza, e spiega perché da noi il calcio somigli sempre più al wrestling. I portieri si sono adeguati all’andazzo, e simulano sempre, soprattutto se gli scappa la palla: o si rotolano a terra come tarantolati, o fingono la morte improvvisa come gli opossum, ma sempre con l’occhio socchiuso per vedere se l’arbitro ha abboccato, e quello, per evitare discussioni sgradevoli, abbocca. Io non lo sopporto, neanche se lo fa il portiere della mia squadra, ma è una mia opinione. Che poi il Real Madrid sia da sempre “tutelato” dal sistema arbitrale è un dato di fatto, ma stavolta non c’entra niente.
Ciao a tutti

Leo 82

Benzema fa fallo, ma al Bernabeu quello non si fischia mai, Gigio è fesso e lo è ancora di più chi gli passa la palla in quel modo, ed il PSG è una collezione di figurine con molti doppioni, peraltro vista la reazione a fine gara direi che sono della categoria di quelli che dato che spendono pretendono anche di vincere ( oppure si erano fatti delle idee sbagliate, o qualcuno gliele aveva fatte coltivare… ) Nel 2022 prima dei Mondiali in Qatar gli sarebbe piaciuto… ma gli è capitata contro la squadra sbagliata. Quanto a Gigio dopo gli Europei ha perso del tutto la tranquillità, ha cercato i soldi e sta rovinandosi la carriera, ha fatto male a lasciare casa madre per qualche milione in più ed adesso se la deve sbrigare da solo, anche perché fra poco mi sa che cambierà manager … non mi stupirei se entro un paio di anni se ne tornasse in Italia… tipo la Juventus…

mario rossi

Dimenticavo bocca.
Il beduino l ha presa bene.

Mordechai

Complimenti per l’appellativo.
Il beduino, se vuole, ti compra e ti usa come swiffer.

mario rossi

Sei diventato il suo contabile adesso?
Non eri la baby sitter delle figlie?

Modifica il 6 mesi fa da mario rossi
Mordechai

E’ appunto in quel ruolo che parlo, fesso.

TigerJack

Vedi che il capo dei beduini si chiama sceicco.

Luigi

Ho visto la partita e ho rivisto il goffo controllo di Donnarumma che ha permesso a Benzema di “spaventarlo” prima e fargli perdere il controllo del pallone poi, rivedendo l’azione, mi spiace per Donnarumma e il presidente della sua squadra, ma Benzema non commette alcun fallo, anzi rivedendo l’azione Benzema fa molta attenzione a non toccare Donnarumma se non con un leggero “spalla contro spalla” del tutto legittimo.
Che volete che dica che mi spiace quello che è successo? Neanche per un istante! Ho tifato il Real e alla fine del primo tempo ho creduto che il PSG ormai avesse la qualificazione in pugno, grazie al “meraviglioso” Mbappé! Invece no, il cuore, la classe infinita di alcuni “arcaici” giocatori del Real ecco che avviene l’impensabile, che succede quando si butta il cuore oltre l’ostacolo, ovvero con alcune giocate di grandissimo calcio con la C maiuscola, ecco che le “figurine” pagate a peso d’oro dallo Sceicco si squagliano sul campo sparendo letteralmente di fronte ad una squadra che non vuole abdicare.
Naturalmente godo come un riccio e immagino la faccia dello Sceicco e del suo compare Ceferin.
Mamma mia che godimenti uno dietro l’altro… tanti di questi giorni a tutti gli amici juventini, anche a quelli che “rompono” con la storia del “bel giuoco”, cacchio, mi ricordano il nano maledetto!

remo

Un amico del blog stamattina ha postato :
“Tre film da rivedere per i tifosi del Psg:
2022: Odissea nello strazio
C’era una volta in Francia
Il Principe cerca scuse”
Io invece, per farla più semplice, proporrei invece di prendere un calendario qualsiasi, trovare la pagina che indica il mese di MAGGIO, far scorrere il ditino sui giorni del mese iniziando dal numero uno e fermarsi al giorno 5, munirsi di un pennarello e poi cerchiarlo in rosso. In questo modo si risparmia tempo e danaro ottenendo lo stesso risultato (chiedere conferma a chi sapete voi)
P. S. non accetto battute sul ditino ok ?
😂😂😂

Modifica il 6 mesi fa da remo
mario rossi

Donnarumma ha fatto un errore grave ma erano già diversi minuti che il psg non passava la metà campo e faceva melina a ridosso della propria area in modo progressivamente sempre più rischioso.
L errore era quindi nell aria. Anzi gli errori. Andrebbe infatti ricordato che il gol che elimina il psg nasce da un sontuoso assist di marquinhos per benzema, roba che gianni rivera ne sarebbe stato orgoglioso, e che il gol del 2-1 è un fuorigioco cannato che nemmeno alle giovanili.

Ianmisugi

A proposito del gol del 2 a 1, Marotta che ha venduto il duo Lukaku-Hakimi per 180 milioni merita la statua equestre alla Pinetina (con dedica a Conte che li ha resi scintilllanti più di quanto non fossero).

mario rossi

Guarda che ho letto che marotta è uno come tanti niente di che☺☺☺

rd1959

Hai letto in modo disattento. Uno dei problemi di questo dannato Paese è che, quando si abituano a dire che sei bravo, sei sempre bravo, pure se non fai niente, come diceva parecchio tempo fa Petrolini.

Quindi ha ragione , Marotta meriterebbe una stata equestre come il Bartolomeo Colleoni di Andrea del Verrocchio per aver preso 120 milioni dalla vendita di Lukaku e Hakimi, ed è anche vero che il gioco che Conte aveva ritagliato sulle caratteristiche di questi due calciatori, soprattutto Lukaku, li aveva resi più scintillanti di quanto non fossero. Però darei molti meriti a Marotta, ma altrettanti alla dabbenaggine di chi, ricco sfondato, acquista per 115 milioni Lukaku senza capire che estratto dal gioco di Conte vale la metà, e di chi spende mi sembra 40 milioni per Hakimi, senza capire che un Dumphries qualunque, al costo di 10/12 milioni, sa fare più o meno le stesse cose, con qualche pregio in meno nella fase offensiva e gli stessi difetti in quella difensiva.

A parte questo, Marotta ha fatto molte ottime cose e pure qualche errore da matita blu. Come tutti. Per questo ci si può permettere anche di esprimere qualche giudizio che tu, da tifoso incallito dell’Inter, evidentemente non sei in grado di esprimere. Perché Marotta è il direttore sportivo che ha preso Alexis Sanchez dandogli, se non erro, 7 milioni all’anno quando erano cinque anni che combinava poco, e all’Inter sta combinando molto poco, se non episodicamente. Lo stesso vale per Vidal: il suo ingaggio è commisurato a quel che rende da tre stagioni? Marotta ha speso un bel gruzzoletto per Correa: è stato un acquisto felice? Prendere dalla Roma Kolarov, che era davvero a fine corsa da almeno due stagioni, e concedergli quell’ingaggio è stato un buon affare? Calhanoglu vale secondo te 5 milioni netti/anno, o aveva ragione il Milan a non andare oltre i 2,5, considerando la discontinuità del giocatre, nel corso della stagione e pure nel corso di una partita singola? Simone Inzaghi stava firmando il rinnovo con Lotito a 2,2 milioni, invece dei 2 milioni del contratto precedente, secondo te era assolutamente necessario offrirgliene 5, come ha fatto marotta? Perché, quale tecnico che allena da anni la Lazio di Lotito, con gli investimenti di Lotito, ci penserebbe due volte prima di accettare di allenare la squadra che ha appena vinto lo scudetto se non lo alletti con i quattrini?

Non vado avanti. Sarebbe interessante tornare a esprimere giudizi che affondano le radici nella realtà, invece che nel tifo. Io non ripeto in modo acritico i giudizi mainstream per cui, quando uno è bravo, lo è anche quando sbaglia, semplicemente perché si sottolineano all’infinito le cose belle, e si dimenticano seduta stante quelle meno riuscite. Marotta è il migliore direttore sportivo della serie A, e malissimo ha fatto Andrea Agnelli a sostituirlo con Paratici, ma soprattutto con se stesso, ma come chiunque ha fatto delle scelte molto riuscite sia alla Juve che all’Inter, e altre meno riuscite. Scriverlo o dirlo non dovrebbe essere un peccato mortale.

Modifica il 6 mesi fa da rd1959
Claudio Mastino 62

Non ho visto ieri sera le partite di Champions ma credo di aver capito
dai vari commenti che il PSG non è un club serio , che Donnarumma ha
i piedi solo per camminare o al limite per salire su un taxi, che Neymar è una foca ammaestrata
buona per far divertire gli spettatori di un circo, che Messi ormai è in grado di ben figurare solo in una partita tra scapoli ed ammogliati, che Pochettino, che io ricordi buon difensore da giocatore
non sia altrettanto valido come allenatore, che Leonardo, anche lui
bravo da giocatore , anche più di Pochettino, ma scarso come allenatore e come dirigente.
Spero di aver capito bene e di non
aver dimenticato nulla ma in caso
contrario correggetemi pure.

remo

Semplice mettersi in mostra quando giochi in una provinciale come l’inter, il problema è quando poi vai a giocare in un top clab tipo Psg, Real Madrid o Juventus

2010nessuno

“clab” eh? fattene una ragione, al momento siete una squadra come un’altra

rd1959

Ti ringrazio per aver letto solo il mio post, mi gratifica molto, caro Claudio… 😄
Sono le mie opinioni, se ti sembrano errate o eccessive puoi sempre confutarle e potremmo mettere in piedi un piacevole confronto.

A volte mi stupisco di leggere certi post – e qui mi riferisco anche alla battuta dell’amico @mario rossi – perché questo blog esiste per esprimere opinioni, oltre che prendersi bonariamente un po’ in giro. Se servisse un titolo per scrivere nel blog solo i giornalisti specializzati, gli ex presidenti, gli ex calciatori e gli ex allenatori potrebbero farlo, e questo blog chiuderebbe nel giro di due giorni perché non mi sembra che ce ne siano.

A ogni modo quando mi capita di guardare per un quarto d’ora qualche trasmissione televisiva sul calcio penso che non io, che non ne capisco nulla, ma parecchi utenti del blog scrivano cose molto più sensate e interessanti dei cosiddetti addetti ai lavori.

Ciao.

Claudio Mastino 62

Ciao Renato ,
tra i pochi commenti che ho letto
il tuo mi è sembrato il più completo ed anche se indirettamente ti ho voluto far sapere che mi trovavo d’accordo
con te . In ogni caso visto che ormai dovresti conoscermi un po’
ed hai anche un buon intuito dovresti sapere che se non fossi
stato d’accordo con te non avrei
esitato a dirtelo direttamente mostrandoti i motivi del mio disaccordo. Per quanto riguarda Mario Rossi forse ha un pochino esagerato ma è anche vero che
qui dentro ci stanno utenti che
scrivono grosse baggianate, ne ho sentito addirittura una volta uno che ha scritto che Modric è una nullità, tanto per farti un esempio.

2010nessuno

“uno che ha scritto che Modric è una nullità, tanto per farti un esempio”
Ah se è per questoanche più di uno, ma poi era quel momento in cui era stato ventilato un suo passaggio all’Inter e allora gli davano addosso di conseguenza.

Il dubbio

Il solito fake del solito contaballe con memoria selettiva insiste nel suo fake. Nessuno, tranne isolati incompetenti (probibelmentefascistelli della curva nerazzurra) dava addosso a Modric. Il ventilato interesse dell’Inter per il calciotore madrilista, iniziò durante il calciomercato dell’estate 2017, subito dopo l’ingaggio di Spalletti all’Inter, con revival l’estate successiva. Ovviamente chiunque avrebbe voluto Modric nella propria squadra (alla Juve poi sarebbe servito come il pane, riedizione di Pirlo), benché trentunenne verso i trentadue, era ancora un supercampione integro e serissimo. Le prese per il culo, numerose e divertentissime, riguardavano esclusivamente i soldi che l’Inter aveva a disposizione e sarebbe stata disposta a spendere per l’ingaggio (una per tutte, il meme delle magliette nerazzurre di Modric e Vidal appese a stendere all’aria aperta, perché ricordiamolo: quell’anno, oltre a Modric che sarebbe sicuramente arrivato perché aveva gli amici croati a Milano e si voleva avvicinare a casa – sic! – sarebbe dovuto assolutamente arrivare anche Vidal… che arrivò strabolso solo 4 anni dopo…) e per l’appeal che quella squadra offriva a campioni di razza come il croato. Società e squadra, infatti, che prima della deinterizzazione di Marotta e Conte, attirava gente stile Gabigol, Kondogbia, Jovetic ecc ecc…

Ma si può vantarsi di raccontare balle a settantanni?! Venire sgamati e riprovarci da un’altra parte?! Tipo pisciarsi sulle pantofole e dire che c’è una bella pioggerellina fresca… che tristezza…

Tiziano

In qualità di espertissimo tifoso da salotto sarei un pazzo a criticare i singoli ingredienti ma mi limito a contestare la ricetta.
Il cioccolato è buono ma se lo aggiungi alla pizza, ai tortellini e alla lasagna centrifugando tutto insieme, difficilmente avrai qualcosa di digeribile.
Se poi questa opulenta portata me la proprinano “every week” (cit. superleague), finisco per rivalutare il brodino con il dado star.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
commentanonimo

Ammetto che questa tirata culinaria è a livello di quelle di Waters, ma nel filone del paradosso! Grande.

mario rossi

Esatto e ovviamente questi giudizi provengono da persone che nel corso della vita via via sono state:
Proprietari di club che fanno la Champions
Dirigenti sportivi di suddetti club
Allenatori che disputano finali di cl
Portieri vincitori di campionato di europa
Attaccanti con un centinaio di presenze nella selecao
Di conseguenza ritengo che abbiano i titoli per sentenziare ex cathedra sugli argomenti da te citati

Calabrese Juventino

Ciao Mario, non è la prima volta che fai questo discorso, ma se dobbiamo seguirlo, nessuno di noi avrebbe i titoli, a meno che non ci sia un Lippi, un Baggio o un Maldini tra di noi, per esprimere una critica. Quindi cosa facciamo? Chiudiamo il Blog? E allo stesso modo chiudiamo i giornali sportivi e impediamo alla gente di parlare di calcio?

cipralex

Vero anche questo, però a volte è il ” tono” che disturba…..magari far precedere i propri dogmi da un ” secondo me” aiuterebbe….

rd1959

caro cipralex, tutto quel che si scrive qui dentro è un’opinione di non addetti ai lavori. Se qualcuno fosse così scemo da premettere ogni volta che sta scrivendo un’opinione “secondo lui” entrerebbe immediatamente nella mia personalissima lista degli utenti i cui post salto a piè pari.

Fai conto che davanti alla prima parola di ogni singolo post che viene pubblicato ci sia scritto “secondo me”. Possiamo anche chiedere a @Fabrizio Bocca di metterlo di default, se preferisci, ma a me sembra davvero una cosa sciocca e perfettamente inutile, in quanto assolutamente scontata.

cipralex

Ciao rd. Ho usato un termine (tono) e un’espressione (secondo me) tra virgolette intendendo con ciò significare che la propria opinione (ovvio che di opinioni si tratti) non debba necessariamente apparire come un dogma.
Io sono un pessimo scrittore ma speravo che un fine lettore come Te cogliesse il senso.

Tiziano

boh, io tendo a darlo per scontato anche perchè con la messaggistica è facile sembrare più ruvidi di quanto si vorrebbe (vero è che ci sono le emoticon per colmare questa lacuna ma vedo che in molti, me compreso, tendono a farne un uso parsimonioso).

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
cipralex

Ciao Tiziano. Vedi sopra.

Carlo

Credo che nessuno di noi sia mai stato niente di quello che indichi, ma ti posso garantire che chiunque abbia dato due calci ad un pallone a qualsiasi livello superiore ai pulcini non può che concordare con Claudio.
Non serve essere ingegneri meccanici per accorgersi che l’automobile non va. L’ingegnere serve per capire le cause e le soluzioni.

Dab

Parlare, meglio se a sproposito, di pallone è un diritto costituzionale, poi se lasci commentare solo gli addetti ai lavori che ci stiamo a fare qui? 🙂

Carlo

Quasi tutto giusto, tranne il fatto che Neymar ormai non diverte nemmeno più gli spettatori del circo.

Mordechai

No no, bravo.

Astarte

Certo che dai fruttini e il bidone dell’immondizia al posto del cuore del capitano Buffon, agli schiaffoni e le minacce di morte del presidente Al Khelaifi, tutt’altra classe, eh.

zzzi

Ah ma allora ci avevo azzeccato con l’Astarte di Pazienza ?!

astarte-1.jpg
Tiziano

una delle ultime perle che ci ha lasciato. la più importante di quel periodo, Pompeo, fortunatamente ci è arrivata completa.

Il dubbio

Grande Paz.

zzzi

(Scusa @Pinguino, non l’ho rimpicciolita, lo so, me ne sono accorto tardi, hai tutte le ragioni del mondo, io nel mio piccolo giusto un paio di sragioni, ciao!)

rd1959

Ma invece è bellissimo così, zzzi! È un tratto così bello che vale la pena dargli uno sguardo, se l’avessi postato piccolo piccolo quel segno si sarebbe impastato e non lo avremmo visto come va visto.

Quando entrai nel blog, credo otto anni fa, chiesi ad Astarte perché avesse scelto questo nick e mi rispose che era proprio riferito al cane di Andrea Pazienza.

zzzi

Ah, grazie , tempo fa qui sul nuovo blog c’era stato un breve scambio tra Astarte e il Radarista dal quale risultò evidente che il ‘nick’ non aveva ascendenze divine. Leggendoli m’era venuto in mente il molosso di Pazienza. Protagonista di un libro incompiuto (bellissimo, credo l’ultimo a cui lavorò il suo autore) scoperto e acquistato una dozzina di anni fa, poi lasciato tra tante altre cose nella casa in cui vivevo allora.
Scarpe comode e bagaglio leggero. E la memoria, nel bene e nel male, a compensare alle volte l’esiguità di quel che uno si porta dietro.

Ciao

rd1959

Tempo fa, credo all’inizio di questa stagione, avevo ammesso nel nostro blog di detestare due squadre, per le quali non riesco a non tifare convintamente contro in Champions. Sono club che, a mio modo di vedere, gettano una quantità inverosimile di quattrini nel cesso costruendo rose che, poi, riescono perfino a non vincere il modesto campionato francese, e quasi si fanno eliminare in Champions pure dall’Atalanta. Mi riferisco ovviamente al PSG, l’altra è lo United…

Il PSG è una raccolta di figurine molte delle quali strapagate ad minchiam, assolutamente ad minchiam. Ci sono giocatori di qualità, come M’bappè, che infatti sembra non vedere l’ora di andarsene in una squadra più seria, ma ci sono anche calciatori che non sono solo stati strapagati per il cartellino, ma sono pure riempinzati di dollaroni in un modo ridicolo. Per come la vedo io un club che da anni strapaga Neymar non è un club serio. È una foca ammaestrata dotata di grande tecnica e anche di fantasia, ma è uno che nove volte su dieci gioca per se stesso e per far emettere qualche gridolino a un pubblico di bocca buona ma quasi mai, nell’arco di una stagione o di una competizione, che sia il PSG o la Nazionale brasiliana, ha portato la sua squadra un millimetro più in là di dove sarebbe potuta arrivare senza Neymar. Una squadra che prende con quell’ingaggio Icardi dopo quel che aveva combinato all’Inter, risolvendo pure un bel problemino a Marotta e Conte, non è un club serio. Un club che ha in rosa cinque portieri (Navas, Donnarumma, Rico, Letellier e Franchi) solo perché altri quattro sotto contratto è riuscito a sbolognarli da qualche parte non è un club serio. Un club che l’estate scorsa si è rinforzato, diciamo così per convenzione, ricoprendo di sesterzi Sergio Ramos, che l’anno scorso aveva saltato due terzi delle partite per infortunio e ha 36 anni, non è un club serio.

Messi io l’ho adorato, come calciatore. Negli ultimi quindici anni mi ha fatto vedere cose che pochissimi altri mi avevano fatto vedere. Però a quasi 35 anni ha imboccato il viale del tramonto, e dargli 30 milioni all’anno, se non ricordo male, non è da club serio. Messi, come pure Cristiano Ronaldo, devono capire che non sono più gli straordinari fuoriclasse che sono stati, non spostano più le partite da soli, se non occasionalmente, per cui devono abbassare le loro pretese economiche e arrivare a fine carriera come ci sono arrivati tutti i fuoriclasse prima di loro: guadagnando progressivamente meno e accettando, nel caso, anche di starsene buoni e quieti in panchina. Vedere giocare Messi in questa stagione è davvero una pena, che si trasforma in irritazione se si pensa a quanti soldi porta a casa ogni minuto che fa più poco che niente in campo.

Tralascio le altre stelle o supposte tali pagate a peso d’oro come Wijnaldum, per scrivere due parole su Donnarumma. Ora, uno che ha i piedi di questo ragazzo, che servono forse per salire sull’autobus se il fortunato fanciullo multimilionario ne avesse casualmente scoperto l’esistenza, e si mette a fare i giochetti a due metri dalla linea di porta andrebbe preso a calci nel sedere dallo stadio fino all’hotel che ospita la squadra. Quell’errore non è solo colossale quanto ridicolo, ha riaperto la partita e fatto sciogliere la rosa di figurine Panini come neve al sole. Credo di essere stato uno dei pochi a esprimere dubbi su Donnarumma, che a mio avviso è dotato di grande fisicità, che col passare degli anni inevitabilmente perderà, ma ha una serie di difetti anche gravi che, nel corso degli anni, non ha migliorato. Uno dei più gravi, nel calcio moderno, è il non poter usare mai i piedi per rilanciare l’azione. Qualcuno dovrebbe dirgli, prima o poi, che il massimo che può fare con quei piedi è dare un gran calcio al pallone e spedirlo più lontano possibile, sperando di non mettere in scena una svirgolata autopunitiva. Se giornalisti, commentatori e tifosi innamorati della propria squadra sempre comunque e quantunque non avessero continuato a scrivere e dire che Donnarumma è il fuoriclasse che non è, forse quell’incapace di Leonardo avrebbe commesso un errore in meno… Un altro uomo decisamente baciato dalla fortuna.

Concludo con Pochettino. Il calcio di questi tempi trabocca di ex-fuoriclasse trattati come se fossero ancora dei fuoriclasse venticinquenni, di tecnici strapagati senza un solo valido buon motivo, di giocatori qualunque che pretendono quattrini a palate e di giocatori appena meglio di quelli qualunque che vogliono raddoppiare l’importo dell’ingaggio ogni due o tre anni, a prescindere dal contributo che hanno dato ai club che li paga o li ha pagati, ma la considerazione di cui gode Pochettino, che qualcuno sperava addirittura potesse arrivare alla Juventus, io non riesco a spiegarmela. Non ha mai vinto nulla. Con l’Espanyol ha messo in fila un 8°, un 10°, un 11° e un 14° posto nella Liga prima di essere esonerato. Con il Suouthampton è arrivato 8° e 14°, con il Tottenham una volta 2°, nell’anno in cui ha vinto il Leicester, quindi non è un gran bel risultato neppure questo, poi due volte 3°, una volta 4° e una volta 5° prima di essere esonerato anche qui. Col PSg è riuscito a non vincere il campionato francese. Perché prima il Tottenham e poi il PSG lo hanno coperto di quattrini? Gl’insondabili misteri del calcio di questi tempi. La realtà urla che il PSG di tutte quelle stelle esce di scena in Champions agli ottavi, fossi nello sceicco sarei vagamente incazzato e andrei a dire due paroline nello spogliatoio…

Dab

L’aura che circonda Pochettino è uno dei più grossi misteri della storia del calcio. Non ha mai visto una fava, non ha sviluppato chissà quali campioni, la partita più emblematica che mi ricordi è la fotocopia di quella di ieri: avanti 1-0 dopo un 2-2 a Torino con la Juve con poche idee e confuse, si prende due gol in contropiede in 3 minuti ed addio quarti.

Mordechai

Al di là della estrema gradevolezza della tua “prosa” (chapeau!), concordo in toto con quanto hai scritto.
Il PSG è una società/squadra bulimica, costruita (per modo di dire) in maniera scriteriata, una liquidità finanziaria spaventosa che, almeno finora, ha prodotto poco o nulla.
Vincono in patria solo perchè il campionato francese, tra quelli principali, è l’unico tecnicamente più scarso di quello italiano, ed in Europa hanno sempre e solo beccato calcioni sui denti.
Mai una gioia, come si dice.

R.T.

Chapeau!

Gli immortali

Il principale responsabile dell’ennesima debacle del Psg è il sig.Al Kelaifi. Si è messo a fare la raccolta di figurine spesso ingiallite affidandosi a Leonardo, che già tanti disastri aveva combinato. L’ultima campagna acquisti è emblematica. I tanti soldi vanno ben spesi e rischiano di perdere Mbappe’ il fuoriiclasse del futuro. Poi possiamo anche parlare dell’ arbitraggio…. è risaputo che il Real spesso gioca com la camiseta blanca e negra. 👋

Il dubbio

Bella Toninelli, gli immortali Filippi Roma dentro di te.

laura

Bella partita! Ho tifato i blancos come se fosse la mia squadra. Si sussurra che a fine partita lo sceicco insieme a Leonardo abbia preso a pugni la porta dell’arbitro urlando insulti e minacce…deve essere la normale e pacata reazione dei cultori del calcio del popolo. Il “povero” Ceferin ora trema sperando non gli arrivi un bel foglio di via. Spiaze🤣🤣🤣

rusticano

Non so se essere più contento per la rovina del PSG dei petroldollari, che per l’ennesima volta finisce prematuramente fuori dalla Champions, o per la figura di Gigio Donnarumma che per anni ha tenuto sotto scacco il Milan con le sue pretese (fino a far assumere incredibilmente il modestissimo fratello!) e alla fine se n’è andato a parametro zero per andare a guadagnare mille mila milioni dagli sceicchi… mentre al Milan gli avrebbero dato solo due spicci, poverino.
Diciamo che i portieri italiani al PSG non portano tanto bene, se non ricordo male anche Buffon li fece uscire dalla coppa.
Prima o poi la vinceranno, ma intanto che goduria vederli subito fuori anche quest’anno!

Mordechai

… fino a far assumere …
Ha forse puntato una pistola alla tempia dei dirigenti per costringerli a farlo? Non credo.

CoCa1969©

No; però non cedo nemmeno che la dirigenza del Milan di allora, all’atto della discussione del contratto, gli abbiamo detto “Gigio, perché non porti qua anche tuo fratello che gli diamo un milioncino anche a lui?”
Penso… ma è una mia idea balzana… che qualcosina c’entri invece un certo Mino…

il ghiro

REAL – P.S.G. 3 – 1
Cocente e beffarda la vittoria dei madridisti sui transalpini, il franco-algerino Karim Mostafa Benzema vince a sottomuro tutte le figurine dell’album parigino al multimiliardario qatariota Al-Khelaïfi, siglando in rimonta una splendida tripletta: prima Karim vs Mbappè: 1-1, poi Mostafa vs Neymar 2-1, infine Benzema vs Messi 3-1,. Rappresentano tre rivincite lungamente attese e maturate, la prima dell’adorato Olympic Lyon contro gli odiati avversari della capitale francese, le altre due per l’ennesimo derby spagnolo, castigliani contro catalani.
Alla faccia del fondo sovrano, stavolta è il “sovrano” ad essere andato a fondo. Avreste dovuto essere negli spogliatoi del Bernabeu per assistere agli isterici accessi d’ira del manager qatarrino, che ha inveito contro il mondo intero, minacciando il taglio della mano destra agli infedeli che lo hanno estromesso dalla coppa con le grandi orecchie, e chiedendo a UEFA e FIFA per punizione l’autorizzazione di poter far mozzare naso e orecchie all’arbitro olandese Makkelie, reo di non aver annullato il secondo gol per fallo sul Gigione, ed impalarlo infine sulla piazza principale di Doha.
Il presidente del P.S.G., Nasser Ghanim Tubir Al-Khelaïfi, gran visir dell’emiro Tamim bin Hamad al-Thani, per ora si è beccato ‘sti tre pallini, uno per Nasser, uno per Ghanim, uno per Tubir, ma avrebbe già decretato di far disputare la prossima Coppa dei Campioni europea direttamente nei giardinetti del parco del suo palazzo a Doha, con partite di andata e ritorno ogni tre giorni, tutto a spese del petrolio degli emirati, chi non ci sta si faccia la sua SuperLega e buonanotte al calcio europeo!

il radarista

Buon giorno

Caro il mio *il ghiro* non pensare che gli Emirati Arabi vivano di petrodollari. Quelli sono spariti da quando Inglesi, Svizzeri e Statunitensi hanno distrutto il Libano (la Svizzera del Medio Oriente) e li hanno fagocitati. Altre sono le loro risorse e te ne potrebbero parlare gli esperti di economia che popolano il nostro blog, di cui sono un frequentatore abusivo ed imbucato. Lo sceicco Al – Kelaifi ha ben ragione di arrabbiarsi perchè le persone di cui si serve non rendono come promesso. Sono abili solo nel chiedere soldi, tanti soldi che sono importanti per chi non ne ha mentre, per chi li ha, non contano nulla.
I giocatori con molti soldi si sentono appagati e, quando scendono in campo, si chiedono cosa stiano facendo lì, quando potrebbero esere da un’altra parte, a godersi i loro guadagni. Ecco, quando le cose girano lisce, giocano e si divertono, ma se le cose si mettono male, sono costretti a fare sacrifici e poiché oggi vivono nell’agiatezza, i sacrifici li facciano gli altri.
Perdono una partita? E chi se ne frega.

Buona giornata e saluti

il ghiro

Caro Caf, cerchiamo di non far incazzare troppo gli arabi, tra poco per noi europei saranno la principale fonte di petrolio e gas, se si scocciano tornano a divertirsi con le corse dei dromedari nel deserto, il nostro calcio europeo miliardario si attacca al tram e Ceferin torna a fare l’avvocato a Lubiana.

Il mattino ha loro in Bocca

“Lo sceicco Al – Kelaifi ha ben ragione di arrabbiarsi perchè le persone di cui si serve non rendono come promesso. Sono abili solo nel chiedere soldi, tanti soldi”…
Scusa @radarista ma sembra che si sia arrabbiato con l’arbitro non con i suoi giocatori, vuoi dire che….

TigerJack

Non sono d’accordo con chi sostiene che la colpa dell’eliminazione del PSG sia colpa di Donnarumma – sul quale a mio avviso Benzema commette fallo ma al Bernabeu ti devi aspettare che l’arbitro sia condizionato, con buona pace di quel fesso di Al Khelaifi. È che quella parigina non è una squadra, nel senso che non ha un’anima. Dopo l’errore del Gigio il PSG era ancora qualificato dunque non c’era motivo di squagliarsi come neve al sole. È che appunto una collezione di figurine non ha un’identità radicata come ben fecero notare i tifosi francesi. La contestazione di questi ultimi era apparsa surreale al nostro Ospite tempo fa, Ospite che non aveva capito che spendere e spandere senza un progetto e continuando a cambiare allenatore – per prendere quel perdente di successo come Pochettino poi – è solo un buttare i soldi nel cesso. Saluti

Maxx

..ma come si fa a dire che non è colpa di Donnarumma!?! stava giocando la palla coi piedi e l’ha controllata malissimo. Il contatto spalla spalla è regolarissimo.

astainvista

Il contatto falloso è netto ed è con la gamba destra di Benzema sulla gamba sinistra di Donnarumma, per di più il francese arriva in velocità, mentre Gigio si stava complicando la vita con il solito inguardabile controllo di piede.
Donnarumma ha la grave colpa di essersi esposto al pressing serrato senza rinviare, buttando la palla in corner o il più lontano possibile. Cercando assurdamente di “giocarla” nelle condizioni in cui si era cacciato, ha dato all’arbitro la classica “scelta dello spettatore”, tramutata nella convinzione di dover punire l’errore e non il fallo.
Però ci sarebbe anche il Var… quello che non c’era quando per un contatto molto più lieve, in quello stesso stadio, venne assegnato al Real quel rigore al 93’…
Non voglio paragonare i due episodi, perché uno fu decisivo e “irrimediabile”, mentre questo ha semplicemente svelato nella mezz’ora successiva che razza di pippe senz’anima vengano strapagate al PSG.
Voglio solo dire che al Real è difficile che giri storta…

Modifica il 6 mesi fa da astainvista
Dab

Non credo che nella storia della Coppa dei Campioni/Champions abbiano mai avuto un episodio dubbio determinante deciso a loro sfavore 🙂 In casa non parliamone neppure (uno mi viene in mente il gol di Isco annullato contro la Juve, ma poi rimediò all’89°)

Mordechai

Tredici CL (tredici, giusto?) CL in bacheca, però, non arrivano per caso.
O per fortuna.

astainvista

E oltre 30 titoli spagnoli!
Ma figurati se contesto la forza del Real, la partita e la qualificazione l’hanno stameritata.

TigerJack

Non ho scritto che Gigio nn abbia sbagliato, ho scritto che in quel momento il PSG era comunque qualificato, xchè dunque sparire? Perché è una squadra senza una leadership perché piena di troppe prime donne. La storia di Benzema è paradigmatica. Quando c’era Ronaldo portava le borracce riconoscendo una superiorità al portoghese. Ce lo vedi Neymar portare le borracce? E ancora, quale o quali giocatori parigini avrebbe avuto l’autorità di richiamare i compagni o infondere loro fiducia a parole o con l’esempio?

Mordechai

Forse Di Maria.

EroAdAtene

Qualcuno spieghi a Dollarumma (e allo Sceicco) che nel momento che il portiere gioca palla a terra, diventa un normale giocatore, e quindi può essere tranquillamente pressato di spalla in un contrasto…

carlogobbo

D’accordissimo, Tiger
Se poi si guarda la storia societaria, fin dalla fondazione, non può essere altrimenti
Quelli sono là solo ed esclusivamente per i soldi e, ripeto, il fatto che Mbappe’se ne voglia andare dice tutto.

mtb

Che poi, avere tre portieri di livello e scontentarli tutti alternandoli per prendere tre gol in 16 minuti fa davvero ridere.

Maxx

Con sostituzioni più attente poteva far prendere un gol a testa

Ianmisugi

Grande.

Mordechai

Gran partita, questo sì che è calcio vero, livello tecnico&spettacolare da urlo, altro che il bagaglino pallonaro cui siamo abituati dalle nostre parti.
Vincono quelli del Real, per cui tifa da sempre mia moglie Barbara (ne ignoro il motivo, ognuno c’ha i propri guai coniugali, dl’altronde), su quegli ultraspocchiosissimi del PSG, la squadra “finta” per eccellenza, non so perchè, ma m’hanno sempre fatto questa impressione.
Ma Benzema, quanto è forte? A 34 anni ha ancora una spaventosa energia e fame di gol, veramente un giocatore strabiliante, oggi come oggi di sicuro superiori ai due noti dioscuri del Pallone d’Oro.
Cazzi amari per tutti, affrontare gli spagnoli nella prosecuzione della CL.

Nick

scommetto che saranno cazzi amari anche con gli spagnoli del villareal

Modifica il 6 mesi fa da Nick
Mordechai

Ti hanno esumato, vedo.

Nick

🤘🤘🤘sono più vivo e vegeto di te sopratutto col cervello e poi, al tuo contrario, non sento il bisogno di intasare il bar.Quando esci pulisci bene e tira la catena🚽

Modifica il 6 mesi fa da Nick
Mordechai

Intasare il bar? Io?
Ma tu sei o non sei il tizio che per giorni, non avendo evidentemente granchè di interessante e/o ragionevole da dire, è andato avanti imperterrito a postare “gnegnegne” come un pupetto delle elementari, manco fra i più svegli peraltro?
Ti ricordo che hai 64 anni, non 6 anni e 4 mesi.

Nick

ti avevo scritto di tirare la catena ma evidentemente non capisci e questo lo dovevo prevedere.
Tira la catena e corri nel fienile a fare i compiti

Mordechai

Sicuro di aver terminato la scuola dell’obbligo?
O ti hanno solo obbligato ad andarci?

Nick

Incredibile come il fenomeno merdechai riesca a perdere tempo con un rejetto come me.

Modifica il 6 mesi fa da Nick
Leo 82

Peraltro la partita di ieri, con le prove di Benzema e Modric, (ma anche Kroos è uno che ancora spinge ), ci dice con chiarezza quanto fosse forte il Real 2013-2018 che ha potuto contare sul miglior CR7… una squadra di fenomeni. Se non ci fosse stato Mourinho di mezzo avrebbero iniziato la serie due anni prima…

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
Carlo

Riguarda il primo gol del Real, con la “costruzione dal basso” che nemmeno gli esordienti dove gioca mio figlio.
Riguarda anche il secondo gol, con quella meravigliosa visione di gioco del difensore che mette una palla perfetta in mezzo all’area.
Poi riparliamo del livello tecnico&spettacolare, altro che il bagaglino pallonaro nostro.
Da noi tre gol così non li prende neanche il Roccacannuccia.

Mordechai

Forse. Ma rispetto alle due squadre di ieri sera, tutte le nostre sono un po’ Roccacannuccia.

hilander

Possibile che un portiere non sia più capace di sparare un pallone in tribuna invece che fare la foca ammaestrata del circo con la palla?
Si è sollevato il sepolcro e il paron Rocco sta prendendo a legnate Gigio.

Al Khelaifi, il Richelieu di Ceferin e sostituto di Agnelli alla presidenza, una volta constatato il perdurare della dipendenza da Real e Barça degli arbitri, si è incazzato, ha preso a pugni e calci le porte andando a caccia della quaterna arbitrale,
urlando “ti uccido” a una persona del Real.
Possiamo dire, juventini e non, che in fondo ha rivalutato il povero Agnelli che aveva cercato di cambiare il cambio con una proposta bislacca ma comunque anche con qualche contenuto imprenditorialmente valido?
All’elegante ricchissimo arabo girano le palle per non riuscire ad appropriarsi dell’industria calcio con una semplice perforazione petrolifera (Joint Venture con Ceferin?), che getta miliardi e asserve le regole…

A proposito poi di Messi, che ha scandalosamente sottratto il pallone d’oro a Lewandowski e a Benzema e magari anche a Mbappé e Jorginho, è un anziano signore intristito fuori da quel Barcellona, che lo aveva fatto granissimo con i vari Iniesta etc… e lasciamo da parte Maradona che aveva fatto grande il Napoli e l’Argentina!
E poi anche Pelé, per chi come me lo ha visto, era tutta un’altra cosa!
Ovviamente ognuno nel suo tempo!

Tiziano

Senza l’appoggio delle spagnole che vivono di dipendenza arbitrale, la superlega non la fai. Su quali basi teoriche dovrebbe cambiare visone sportiva uno come Florentino Perez che vive di atteggiamenti padronali e con una certa attitudine dittatoriale in una eventuale lega dove figurerebbe come presidente? Senza contare che nel progetto iniziale con quel lancio sciagurato per pressapochismo non si faceva menzione della classe arbitrale lasciando inutire che sarebbero stati quelli affiliati alla uefa a occupare quel ruolo.
Credo che Agnelli è conscio in cosa andrebbe ad imabrcarsi ma la necessità di pompare nuovi fiumi di dinero e l’ambizione smodata di competere con un caimano di siffatte proporzioni, potrebbero dargli un eccesso illusorio di sicurezza.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
rd1959

Caro hilander, quando a 17 anni appena compiuti affidi i tuoi interessi a uno come Raiola, che ricatta il Milan illudendolo di avere la fila fuori la porta per Donnarumma, e costringendolo non solo a dare sei milioni/anno a lui, ma anche un milioncino al fratello, che giocava in serie C, per fare il terzo portiere e non giocare mai, ti convinci davvero di essere un fuoriclasse. Quando trovi un club che qualche anno dopo acconsente a darti una decina di milioni all’anno per fare sostanzialmente la riserva a Keylor Navas, per me più forte di Donnarumma, e contemporaneamente non hai aperto la mente studiando un argomento qualunque, ti convinci pure di poter fare con i piedi quel che hai sempre dimostrato di non saper fare.

Donnarummaè un ottimo portiere, come ce ne sono altri. Solo che quando gli altri commettono un errore vengono crocifissi, Donnarumma ne ha commessi a decine, tra uscite a vuoto e scemenze fatte con i piedi, ma tutti hanno continuato a dire e scrivere che è un fuoriclasse. Lui ci ha creduto, e i grandi portieri non sparano il pallone in tribuna, mettono in scena un elegante dribbling e una bella finta per ingannare l’attaccante…

Maxx

No, non credo abbia rivalutato Agnelli

Carlo

Messi giocava con grandissimi compagni di squadra, ma era uno che risolveva le partite da solo, come Maradona… gliel’ho visto fare io più di una volta.
Adesso è sicuramente calato, ma il pallone d’oro non l’ha sottratto lui a Lewandoski e Benzema (secondo me doveva andare a Jorginho), gliel’hanno dato

Antonio Juve

Nell’eterna discussione tra chi e’ piu’ forte tra Messi e Ronaldo, il mio ragionamento e’ sempre stato un altro, meno teorico e piu’ pratico: se io fossi un allenatore di una squadra di calcio (o un Presidente), comprerei Messi o Ronaldo? E la mia risposta e’ sempre stata Ronaldo, perche’ CR7 ha dimostrato di essere forte e decisivo in ben 3 campionati diversi, e comunque bastavano la Premier League e la Liga per validare il mio ragionamento. E perche’ Ronaldo lo metti in qualsiasi squadra, non ha bisogno di predisposizioni tattiche particolari, puo’ giocare col tiki taka o con la palla lunga all’inglese, ha solo bisogno di 2 piedi buoni dietro che lo innescano e di una torre d’attacco su cui ruotare. Avevo sempre argomentato che Messi era il piu’ forte di sempre se calato in una realta’ come il Barcellona, dove lui giocava gia’ nelle giovanili ed era totalmente immedesimato nella citta’ e nella cultura del club. Ma proprio per questo motivo, quando un giocatore e’ cosi’ subliminamente immerso in un’azienda club, diventa ancora piu’ difficile replicare le performance al di fuori di quel contesto, dove non sei piu’ il leader indiscusso, dove i compagni vogliono il tuo posto e dove si gioca un calcio diverso. Il PSG grazie a Neymar e Mbappe gioca un calcio molto piu’ verticale e Messi viene spesso tagliato fuori dal gioco, e’ come se non esistesse, e’ piu’ utile Verratti che giocando molto piu’ basso puo’ fare il regista e impostare l’azione, che non e’ il ruolo di Messi. 
Il mio ragionamento era corroborato dal fatto che in Nazionale Messi, pur essendo uno straordinario numero 10, non aveva certo replicato le prestazioni del Nou Camp o della Champions League, e rispetto all’impatto di Maradona ai livelli piu’ alti del calcio per le nazionali era molto indietro in un’ipotetica gerarchia.

Carlo

Veramente il PSG grazie a Neymar gioca in dieci.
Raramente ho visto un giocatore più verticale di Messi, è (o forse era) capace di passeggiare per 80 minuti e con due accelerazioni risolvere la partita.
Riguardo all’Argentina, vuoi provare a confrontare i compagni di nazionale di Maradona e quelli di Messi? Per dire, oggi uno come Ardiles prenderebbe tre palloni d’oro a stagione

Mordechai

Confrontare Messi e Maradona è comunque un’eresia.

Paolo C.

Ardiles ha giocato nel 78 senza Diego e nella sventurata spedizione dell’82.
Se solo Diego avesse avuto in squadra nel 1990 gente come Higuain e Di Maria, con cui Messi ha perso nel 2014, la Germania avrebbe perso tanto a poco ed i mondiali vinti dall’Argentina sarebbero 3!!

Carlo

Scusa, in quel periodo l’Argentina era talmente scarsa che vinse due Mondiali, 1978 e 1986. Il fatto che Maradona non ci fosse nel 1978 dimostra quanto fosse forte quella squadra, e nel 1986 il Mondiale sicuramente non l’ha vinto Diego da solo.
Di Maria e Higuain sono due ottimi giocatori ma non fanno una squadra.

Dab

Concordo che il discorso sulle nazionali lascia un po’ il tempo che trova, troppi fattori, compagni, avversari sorteggi, fortuna, arbitri.
Il calo di Messi secondo me più che al cambio di squadra è dovuto essenzialmente all’età, anche se non è cesellato come Ronaldo il suo gioco dipendeva dal fisico tanto quanto quello di CR7.

mtb

Ho visto solo gli highlight ma da quelli direi che Benzema non si è limitato alla tripletta ma ha anche fatto almeno altri tre tiri pericolosi – serata da ricordare per lui.

Vipe

In questi spazi sarebbe stato commentato falloso l’ intervento su Donnarumma se subito dal portiere di un tifoso Milan, Inter, Napoli, Juve ecc

Modifica il 6 mesi fa da Vipe
Mordechai

Io non ho visto nessuna scorrettezza da parte di Benzema, ha “pressato” Donnarumma senza manco sfiorarlo con un dito.

Ianmisugi

Hai visto male. Il contrasto c’è stato e dentro l’area piccola quel tipo di contatto viene fischiato 99 volte su 100. L’anomalia si chiama Bernabeu. Poi Gigio è stato comunque un pollo, ma condivide l’errore con il compagno che glipassa una palla criminale (forte e sul piede sbagliato) e con la terna arbitrale. A volte il karma…

Mordechai

Sarà…diciamo che Benzema è stato energico, ma io il fallo non l’ho visto, anche perchè per spostare e/o ostacolare un armadio a quattro ante come Donnarumma ce ne vuole.

Dab

Pensare che fischiassero quel fallo (se c’era, aveva il pallone sui piedi, in quel momento non è un portiere, ma un giocatore di movimento) al Bernabeu è come credere agli unicorni 🙂

Bob Aka Utente11880

Ne ho appunto uno in giardino, se vuoi te lo presto

Mordechai

Di che, di portieri? 🙂

Bob Aka Utente11880

No M. di unicorni ! roba fina …

Mordechai

Immagino. 🙂

Carlo

era sicuramente falloso, ma il PSG ha meritato di uscire per l’insipienza del suo tecnico e dei suoi giocatori. Gli avrei dato 0-2 a tavolino

Ianmisugi

Sintesi perfetta.

Mordechai

Vedo che andiamo d’accordo…
🙂

Oscar Rafone

meno male che il City ha capitalizzato la cinquina dell’andata, se no il povero Celerin rischiava la cadrega

mtb

Certo che ogni anno il PSG ci riserva un sorriso.

Maxx

Forse era meglio se si tenevano Buffon

L’Avvocato (della Signora)

questa partita dimostra quanto è difficile vincere un torneo come la CL, persino per squadre ricchissime come PSG o MCity, figurarsi per la squadra migliore d’Italia degli ultimi 10 anni, cioè la Juve, che dispone di molti meno soldi di queste due.
dimostra quanto grande sia ststa l’impresa dell’Inter del Triplete, ma dimostra anche quanto sia stata grande la Juve ad arrivare in finale contro i migliori Barça e Real di sempre (con Messi e CR7 stellari), semplicemente intrattabili.
ci vogliono i campioni per vincere la Coppa (in porta, difesa, centrocampo e attacco), ma ci vuole anche la squadra, l’allenatore, la fortuna, l’arbitro…
…chissà quando la rivincerà una coppa europea un’italiana!?

Mordechai

Al netto di qualsiasi ironia, ben che vada, fra una decina d’anni.
Molto forse, comunque.

Antonio Juve

Bayern Real Madrid Liverpool PSG Man City Chelsea Barcellona ogni anno partono con l’obiettivo della Champions e pensano di avere buone chance di vincerla. Nell’arco di 7 anni, almeno 1 di queste non ne vincera’ neanche una, perche’ a vincerla e’ solo 1. Penso sia proprio un fatto statistico, non possono vincere tutte e molte saranno deluse

L’Avvocato (della Signora)

giustissimo @Antonio. questo dovrebbe far riflettere sull’importanza di risultati tipo arrivare fra le prime 8 o 4 e ridimensionare le ambizioni della Juve e soprattutto dei suoi tifosi. non si può sentire che la Juve che vince Scudetto e Coppa Italia ha fatto una stagione fallimentare sol perché non ha vinto la Champions. queste sono sciocchezze che bisogna lasciare ai TAJ, i quali solo così possono mandar giù i loro fallimenti questi sì verissimi e ultradecennali.

Bob Aka Utente11880

Avvocato si aggiorni

EroAdAtene

Ciao Ciao Dyballa… ma chi lo compra, riceve anche in omaggio una clinica medica?

Dab

Senza lui e Ramsey il J medical è sull’olro del fallimento, fortuna c’è sempre Chiellini

R.T.

Cattiva questa … ma purtroppo vera. Mi ha strappato un sorriso amaro.
Comunque Ramsey sembra ritorni alla base … anche a Glasgow ne hanno le scatole piene

Modifica il 6 mesi fa da R.T.
Carlo

Allora, che Benzema negli ultimi anni sia diventato un vero e proprio killer è assolutamente vero, in questo momento credo che non ci sia nessuno così completo al mondo.
Detto questo, ho visto solo l’ultima mezzora e non ci volevo credere, tre gol così non li prende neanche una squadra di seconda categoria… Ma Pochettino ha fatto il corso allenatori?
Poi, leggo molti commenti negativi su Messi, per carità, anche meritati, ma se c’è uno che ieri sera, come al solito, sarebbe stato da inseguire con un bastone è l’eterno Neymar, da sempre e per sempre il giocatore più inutile sulla faccia della terra.
Francamente fra le due non sapevo per chi tifare ieri sera, insieme al Bayern sono le squadre che mi stanno più sulle balle in assoluto, ma penso che se ne faranno una ragione…

Leo 82

Ieri sera mi è vento in mente quelle che era venuto qui a dirci che Luis Suarez era stato il miglior centravanti degli ultimi venti anni… contento per Carletto, e meno male che Modric non è andato all’Inter due anni fa ( o erano tre… ). Contento anche per Al Khelaifi, tipo simpatico ed a modo. Guardiola adesso ha una specie di autostrada davanti…

Arriba la Celeste!

Beh, non è certo un’eresia… Suarez è sicuramente uno dei tre migliori centravanti degli ultimi 20 anni. Insieme a Benzema (quello con più classe) e a Lewandowski (quello con più fisico), lui era quello con più esplosività e velocità.
Ha avuto meno tenuta all’età (anche per le caratteristiche appunto di velocità ed esplosività), ma già precocissimo e poi nel decennio di massimo fulgore tra i 22 e i 32, è stato un’iradiddio dall’Ajax al Liverpool fino al Barca (regalando anche il titolo al suo approdo all’Atletico).
Ben oltre i 500 gol in carriera, capocannoniere sia in Premier col Liverpool che in Liga col Barcellona, unico ”pichichi” della Liga nell’era dei due mostri CR7 e Messi. Anche a triplette sta messo benissimo, oltre 10 dieci nel solo periodo col Barca. E così via…
Il confronto con Lewandowski è un po’ fallace, perché fare l’attaccante di riferimento al Bayern è fin troppo facile, meno dover portare la carretta creando spazi a Messi e CR7 come hanno fatto lui e Benzema.
 
La mia classifica:
Benzema
Suarez
Lewandowski
…inversamente proporzionale ai gol segnati.
 
 
Un piccolo pomemoria di (quasi) fine carriera, solo per far capire che razza di bomber sia stato!
 

 
(Arriba la Celeste!)

Modifica il 6 mesi fa da Arriba la Celeste!
Leo 82

Facciamo dei dieci va…

Carlo

Non sarei così apodittico, forse Suarez non è il miglior centravanti degli ultimi venti anni, ma forse non lo è neanche Benzema… diciamo che siamo comunque a livelli top (e te lo dice uno a cui Suarez sta pesantemente sulle palle).
Come centravanti puri metterei Suarez, Benzema e Lewandoski sullo stesso livello. Tieni conto anche che Benzema fino a pochi anni fa era una eterna promessa incompiuta, ha dovuto superare i 30 anni per essere al top.

R.T.

Per essere al top ha avuto bisogno che se ne andasse Ronaldo… grande giocatore il lusitano ma ha sempre fagocitato i suoi compagni di reparto. Con quello che ha vinto comunque, si potrebbe dire abbia avuto ragione lui ( lasciamo perdere questo campionato)

Mordechai

Mi hai tolto le parole…dalla tastiera.
Per poter esplodere, Benzema ha dovuto aspettare che si togliesse dai maroni lo wonderman lusitano, uno che, per il suo egocentrismo, toglierebbe luce pure al Taj Mahal.

Leo 82

Ed infatti quando se ne è andato il portoghese, Dybala ha subito cominciato a risplendere…

Mordechai

Leo, sfortunatamente Dybala vale sì e no il malleolo di Benzema.

Leo 82

D’accordo con te, ma ci sono tuoi compagni di tifo che vanno ancora appresso alle nuvole…

Mordechai

Leo, quel che credo valga Dybala l’ho scritto più volte chiaramente, non serve ripetermi.
E per quanto concerne CR7, sono tuttaltro che dispiaciuto che se ne sia andato altrove, aveva fatto il suo tempo, a prescindere da Vlahovic o chicchessia.
Per i miei compagni di tifo, non so…

Dab

Ci han vinto 4 Champions con lui a far la spalla di Ronaldo, andato via CR7 hanno fatto una semifinale in Champions

Mordechai

Mica metto in dubbio quello che il Real “deve” a CR7, dico solo che CR7 farebbe ombra a chiunque giocasse come suo partner d’attacco, non solo perchè è forte/fortissimo, ma anche perchè il suo ego è smisurato.

il radarista

Buon giorno *Real Madrid – PSG 3-1*

Primo tempo del PSG. Gol ed azioni veloci in cui anche uno sul viale del tramonto, come Messi, ha fatto bella figura. Gli italiani Donnarumma e Verratti sono andati benissimo. Nel secondo tempo invece, un errore di Donnarumma rimette in sella il Real Madrid che trova coraggio ed energie per affossare il PSG. Insomma, la scena è tutta dei padroni di casa e se qualcuno ha dubitato del Pallone d’Oro dato a Modric, ieri sera è stato sconfessato. Modric, quel premio, lo ha ampiamente meritato. Benzema ha suonato 3 squilli di tromba che si sono sentiti da lontano, anche a Parigi, dove si decide la formazione della Nazionale.

Ancelotti? A Napoli ha fatto male e qui sta facendo benissimo anche se, prima della partita, era stato criticato dai tifosi del Real Madrid che, dopo il 3-1, lo hanno lungamente applaudito.
Nel secondo tempo gli italiani Donnarumma e Verratti non sono sembrati all’altezza della situazione. Il primo è stato condizionato dal suo errore, mostrandosi incerto ed impreciso, il secondo è stato oscurato dalla posizione più avanzata di Modric ed è stato inghiottito dal marasma generale. Messi? Sembra che il PSG lo liberi a fine stagione. Neymar? La “saudade” lo ha colpito e chiunque lo prenderà dovrà tenerne conto.

Buona giornata e saluti

Luc 68

Non ho visto le partite … ma che bello vedere il nostro Carletto menare di sana pianta il PSG 😁😁😁 …. io li do per favoriti …. il Bayern ha avuto vita troppo facile

Supporter

Sono contento per il Real , che ha giocato bene. Non sono un fan di Donnarumma ma l’intervento di Benzema che tocca a gamba alta il portiere con la gamba e non con la spalla ,secondo me è fallo,checché ne dica Capello.

Dab

Quanto meno dubbio, ma ed occhio se non c’era sangue quell’arbitro ieri non fischiava, posto che poi non avendo proprio dei piedi fatati non ti metti nella condizione di prenderti certi rischi specie con Benzemà di fronte.