Genoa Inter 0-0

L’Inter batte la fiacca e continua a sprecare occasioni, non vince da quattro partite. E soprattutto non fa più gol. Tanto da chiedersi ma è una squadra che ha una sua identità dopo la fuga di Conte oppure no? Il Milan è irriconoscibile rispetto a quello ideale che avevamo visto. Adesso ha perso coraggio e lo stesso Pioli non lo gestisce più con la stessa spensieratezza e molto timore. Del pareggio a Udine restano soprattutto le proteste e i veleni per il possibile fallo di mano nel pareggio dei friulani. Insomma, alla fine, si parla solo di quello…

No alla guerra Russia - Ucraina

SERIE A 2021-2022

GIORNATA N. 27

Venerdì 25 febbraio 2022

Milan – Udinese 1-1

(29′ Leao M, 66′ Udogie U)

Genoa – Inter 0-0

Sabato 26 febbraio 2022

Salernitana – Bologna 1-1

(43′ Arnautovic B, 72′ Zortea S)

Empoli – Juventus 2-3

(32′ Kean J, 40′ Zurkovski E, 45’+2′ Vlahovic J, 66′ Vlahovic J, 76′ La Mantia E)

Sassuolo – Fiorentina 2-1

(19′ Traoré S, 88′ Cabral F, 90’+4 Defrel S)

Domenica 27 febbraio 2022

Torino – Cagliari 1-2

(21′ Bellanova C, 54′ Belotti T, 62′ Deiola C)

Verona – Venezia 3-1

(54′ Simeone Ver, 63′ Simeone Ver, 81′ Okareke Ven, 88′ Simeone Ver)

Spezia – Roma 0-1

(90’+9 Abraham rig. R)

Lazio – Napoli 1-2

(62′ Insigne N, 88′ Pedro L, 90’+4′ Fabian Ruiz N)

Lunedì 28 febbraio 2022

Atalanta – Sampdoria 4-0

(6′ Pasalic A, 29′ Koopmeiners A,  61′ Koopmeiners A, 86′ Miranchuk A)

***

LA CLASSIFICA

Napoli 57 (27), Milan 57 (27 giocate), Inter 55 (26 giocate),  Juventus 50 (27),  Atalanta 47 (26), Roma 44 (27),  Lazio 43 (27), Fiorentina 42 (26), Verona 40 (27), Sassuolo 36 (27), Torino 33 (26),  Bologna 32 (26), Empoli 31 (27),  Udinese 26 (25), Sampdoria 26 (27), Spezia 26 (27),  Cagliari 25 (27), Venezia 22 (26), Genoa 17 (27), Salernitana 15 (25)

***

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N. 28

Venerdì 4 marzo 2022

Inter – Salernitana 20.45

Sabato 5 marzo 2022

Udinese – Sampdoria 15.00

Roma – Atalanta 18.00

Cagliari – Lazio 20.45

Domenica 6 marzo 12.30

Genoa – Empoli 12.30

Bologna – Torino 15.00

Fiorentina – Verona 15.00

Venezia – Sassuolo 15.00

Juventus – Spezia 18.00

Napoli – Milan 20.45

***

Un classico di quest’anno. Sembra che chi tocchi lo scudetto rischi di sparire. E dunque più si presentano le occasioni più le squadre di testa – Milan, Inter, Napoli… – buttano via l’occasione. L’Inter in sequenza ha perso col Milan (2-1), pareggiato col Napoli, perso col Sassuolo (2-0), pareggiato col Genoa (0-0). Irriconoscibile, sembra una squadra da metà classifica.

  Nella fase più calda e importante della stagione l’Inter si è sciolta, le ha prese dal Liverpool, la produzione di gol è crollata e il problema non è solo Lautaro, la fiducia in se stessi pure è finita sotto le suole.  Contro il Genoa – 5 pareggi consecutivi con Blessin – poteva starci pure un’espulsione di Perisic, ma l’arbitro l’ha graziata. Si invoca la stanchezza come alibi. Ma continuando di questo passo potrebbero venire meno anche molte certezze su cui la nuova Inter post Conte si è fondata. Si pensava di aver fatto comunque un passo avanti e invece forse questo scatto in avanti non c’è stato.

E’ un po’ di tempo che del Milan ci restano i veleni e non le vittorie. E’ una brutta china, un cambio di rotta ma soprattutto di mentalità. Un tarlo che può rovinare il lavoro di tre anni. Non ho problemi a dire che il gol con cui l’Udinese ha pareggiato contro il Milan è segnato probabilmente di mano. Ma sottolineo il “probabilmente“, non c’è alcuna certezza e dunque non vedo come il Var possa far annullare un gol che “probabilmente” è mano. Cioè potrebbe anche non esserlo e essere del tutto regolare. Non se ne è reso conto l’arbitro, non ne abbiamo la certezza assoluta noi che non abbiamo un’immagine precisa che ce lo certifichi. E dunque o l’arbitro lo annulla perché è nei suoi poteri e ha diritto di andare, lo dico provocatoriamente, a intuito e  lume di naso, ma evidentemente non ha visto, oppure decide il Var che però non può prendere decisioni in linea di massima, ad alta probabilità, senza un’evidenza certa. Evidentemente non c’era questo presupposto.

Milan - Udinese 1-1

   Il caso finisce col coprire e sovrastare l’intera partita del Milan che è stata timida e brutta, in cui ognuno ha le proprie responsabilità. Forse anche Pioli stesso che al primo giro di cambi tira fuori due attaccanti che non la prendono mai e ci si chiede anche perché non la prendano mai. Se si recita un ruolo nella lotta scudetto non si può, nel giro di un mese, perdere con lo Spezia, pareggiare con la Salernitana e fare altrettanto con l’Udinese, tutte squadre di bassa classifica.

   Il pareggio con l’Udinese non può avere come unico padre l’errore – nemmeno inequivocabilmente dimostrato – dell’arbitro . Dice Pioli“Non c’è dubbio, è fallo di mano evidente. L’arbitro può anche non vederlo, ma – anche se sento tanti colleghi protestare su questo – il Var sta lì apposta per quello. Noi possiamo far meglio, ma siamo stati già penalizzati più di una volta”. Detto che quando si accusa di esser stati penalizzati, bisognerebbe allora fare il bilancio dell’intera moviola della partita (e non tutte le decisioni sono state contrarie al Milan) si può perà essere d’accordo con l’allenatore del Milan quando dice che non è accettabile un tempo di gioco effettivo di 45′.  Al dossier antiarbitrale aggiunge Maldini: “Chi decide deve capire di calcio”. Con tutto il bene che si può volere a Maldini, dire che chi sta seduto al Var non capisce di calcio sembra francamente esagerato, se non addirittura provocatorio. Il lamento rossonero è un adeguamento al generale andazzo che tende a trovare un capro espiatorio ben lontano da se stessi.   

***

Tutti gli articoli di Bloooog! sulla 27a giornata di Serie A

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
94 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Sydneysider

Per cinque anni la Lazio partiva alla grande e poi frenava verso la fine dell’inverno. Perdeva quella decina di punti che facevano saltare la Champions.

Noi, ragazzi semplici, imputavamo questa cattiva abitudine alla panchina corta.

Ma non e’ che, per caso, anche l’allenatore …..

Bob Aka Utente11880

Martedì c’è la semifinale di CI, un torneo che merita di essere onorato tanto più che si gioca il derby. Quindi capisco che, affrontando la penultima in classifica, si pensi che “non ci si debba spremere alla morte” e/o si possa tenere qualcuno in panchina per non rischiarlo.
Purtroppo però:
1) questa fantomatica “seconda squadra” o “panchina profondissima” probabilmente non esiste: Inzagni ha a disposizione tanta brava gente, qualcuno più bravo (es. Brozovic) ma anche un carrello di bolliti da far invidia ai migliori ristoranti del Monferrato, a cominciare dal “leone in gabbia” Sanchez fino a “Mister Tatoo” Vidal
2) in più, i due anni di Conte ci hanno probabilmente fatto dimenticare che lo spogliatoio dell’Inter è un covo di gente molto fragile psicologicamente, che va aiutata e pungolata (vedi il mio post sui “Sergenti di Ferro” di qualche giorno fa)
3) infine, essendo entrati nella parte finale del campionato, nessuno regala più niente, almeno tra chi lotta per non retrocedere o per un posto nelle coppe, qualunque siano.
Risultato: mala tempora currunt e piantiamola di dire che siamo nella rosa dei favoriti.
E per dire che il ns campionato è poca cosa vs la PL o la Liga ecc. non c’è bisogno di aspettare di prenderne 2 dal Liverpool o 4 dal Barcellona, basta guardare la Domenica Sportiva.
Amen

Zenyatta Panatta

L’Inter non batte nemmeno la fiacca, al limite strappa l’ennesimo pareggio.

pastafariano

che fatica per portarla a casa, eppoi c’è chi teme o spera per lo scudetto, bah;

pastafariano

ekkekkazz, già avevamo in panchina otto uomini contro i dodici dell’Empoli e mo’ s’è rotto Zakaria;

il ghiro

SKREEEEK….. Che frenata!!!. Ci sono ancora sull’asfalto le strisce nere dei pneumatici sbriciolati e nell’aria l’acre odore di gomma bruciata e di ferodi surriscaldati. Le due milanesi accomunate nel pareggiotto che accorcia ancora la testa della classifica, Prima il Milan che s’incaglia su una Udinese tosta e caparbia, che alla fine in un modo o l’altro riesce a uscire da San siro con quello che cercava, il preziosissimo punticino, non ho visto il match, ma fare un solo gol ai bianconeri mi pare troppo poco per chi aspira al titolo.
La sera tocca all’Inter a Marassi, partita invece attentamente osservata, per capire cosa si è bloccato nella testa di Inzaghi e dei suoi, non basta a giustificare il risultato la prova maschia e determinata dei genoani. I rossoblù si sono rinforzati a gennaio, il nuovo mister Blessin li ha indubbiamente caricati a palla, ieri hanno sputato sangue sul terreno, molti sono finiti esausti e con i crampi, ma l’assalto continuato dell’Inter non ha portato al gol, Sirigu non ha dovuto fare miracoli, i nuovi Hefti, Ostigard e Vazquez hanno fatto una barriera molto efficace, aiutati dai vecchi Maksimovic, Sturaro e dai giovani Melegon e Portanova, le punte Yeboah e Gudmundsson hanno impegnato duramente i difensori interisti. L’Inter era in formazione quasi al completo, risparmiati solo Skriniar e Lautaro, ma la prova dei nerazzurri ha confermato lo stallo evidente nel gioco della squadra, troppi errori in ogni reparto, anzi il Genoa nel I tempo ha avuto due golose occasioni da gol. Pari meritato!!! P.S. L’islandese è il bisnipote di un’omonima mezzala del Milan nel 48-49, allora il bisnonno me lo ero perso.

laura

Questo campionato si mostra francamente mediocre, il massimo della esaltazione sta nelle polemiche arbitrali e nelle crisi isteriche di giocatori ed allenatori. Stiamo a vedere ora se il Napoli butta alle ortiche anche questa ennesima occasione di ricandidarsi per la vetta.

comevolevasidimostrare

E’ pur vero che ci sono faccende più importanti in questo momento, ma pare che nessuno sia in grado di vincere questo campionato. La cosa grave è che nessuno abbia avvertito in tempo la Signora. Se stasera e domani un par di risultati girassero come garba a me, il distacco dal trio di testa risulta dimezzato con l’inizio del girone di ritorno.
Ben lieto che la finale del più importante trofeo calcistico del mondo non si giochi a più a Leningrado. Tra le sanzioni, avrei escluso per almeno 3 anni la Russia dalle coppe europee. E’ molto amato il calcio da quelle parti e forse quei figli di Putin si sarebbelo ribellati al proprio padre, facendone salsicce.

luottardi

La piangina dei milanisti e’ una dei fenomeni piu’ tristi e antisportivi di questi deprimenti anni.
Un trend ormai ubiquo nel nostro campionato, rinfocolato dal Var, che pero’ tra i rossoneri ha raggiunto vette inarrivabili e cio’ nonostante che numeri alla mano, siano stati nelle ultime stagioni i maggiori beneficiari degli interventi arbitrali a favore (massimo numero di rigori a favore e massimo differenziale rigori a fav/rigori contro). Se mettessero le stesse energie in campo di quelle che mettono in queste polemiche….
Il sublime si e’ sfiorato nella polemica per la regola del vantaggio non concessa con lo Spezia, in una partita fra l’altro giocata molto male dal Milan, con relativa richiesta di scuse (ma siamo matti?) degli arbitri. Secondo me li’ si e’ toccato il nadir nel discorso mediatico-sportivo attorno ad una serie A che ormai denuncia davvero una carenza irreversibile di uomini veri di sport.
Parliamo di sport please

gmr61

Ieri l’arbitro era scarso, non solo a nostro sfavore , il fallo di Tomori su Beto, se visto anche se era fuori area, poteva costare l’espulsione, e il gol Udinese era di mano, ma tant’è. Non vedo complotti, però un in un campionato livellato verso il basso anche certi episodi contano.
La squadra ha il braccino, sembrano tutti imballati, però non siamo 5-0, ma 4-4 e qui si vedrà la differenza di manico, per fortuna che le altre sono come noi, a parte la Juve che avrebbe il più vincente, ma come dice Leo se le coppe le levano un po’ di forze non dovrebbe farcela a rientrare
É sempre più un campionato “ alla meno” ( come si dice in Toscana) o “ ciapa nó” come al Nord , non mi vengono nomi per come viene chiamato al Sud, se l’esimio Radarista o altri esperti potessero aiutarmi….
Tornando seri : A’ Bomba, lo volete fá il vostro dovere domani?

Bombaatomica

Magari! Il Napoli spesso ha sculato in maniera da far schifo.
Domani sarà una lotta ma faremo del nostro meglio. Ho appena parlato con Formello e mi hanno garantito il massimo impegno 😄👍

Claudio Mastino 62

Proprio così, l’operato dell’arbitro va al limite giudicato per intero, non solo per gli errori a danno della propria squadra del cuore; probabilmente il goal dell’Udinese era da annullare ma prima c’era stato
un evidente fallo al limite dell’area da ultimo uomo di Tomori su Beto non rilevato dall’arbitro che avrebbe dovuto fischiare la punizione ed espellere il difensore
rossonero e tutto ciò avrebbe costretto il Milan a giocare in
dieci per una buona parte della gara.

pastafariano

ahia, sai bene verso quale squadra vanno i doveri degli ahia ahia alazzià;

Rosario Frattini

A Napoli è Tressette a perdere.
Gioco molto bello quasi quanto il tressette.
Sui pc e smartphone Hearts.

Quattroquattronovetredue

A Roma il tresette a perdere si chiama traversone.
Ciao

il radarista

Buon giorno

“Tressett a’perdr” (Stanno giocando, non volendo, a tressette a perdere, dove vince chi fa meno punti).

Buona giornata e saluti

MJ23 - JAN PALACH VIVE -.

Mah, torniamo a parlare di calcio: Max, te lo vuoi mettere in testa che questi una partita non la vincono più? Schieriamo, cortesemente, una squadra motivata, la coppia Zakaria – Locatelli a centrocampo e soprattutto qualora dovessimo passare in vantaggio non rintaniamoci a difendere a 20 metri dalla nostra porta, alziamo le linee cercando di essere aggressivi a partire dai difensori centrali.
Max, cortesemente, vuoi darci la soddisfazione di provare a lottare per il titolo in una stagione nella quale tutti ci pronosticavano a fatica nella lotta per la Zona Champions dopo le prime 8 giornate?
Max, cortesemente, vuoi capirlo o no che le tre di testa in questa lotta per il titolo ti ci stanno spingendo a calci nel sedere?

Nick

visto che ci sei telefona anche all’arbitro ceccarini di livorno il numero te lo passa lucianone
però poi torna a studiare altrimenti la maestra ti brontola. Impegnati in particolare su storia ed economia perchè sei veramente scarso.

Modifica il 7 mesi fa da Nick
nirula's

Ma tu, ci fai o ci sei?

MJ23 - JAN PALACH VIVE -.

Dunque, visto che ti piace provocare la gente in maniera gratuita facciamo così.
Ti risponderò una volta su 50 provocazioni, così almeno non potrai più fare la vittima.
A quanto siamo adesso a 35-36? Poi però quando ti risponderò non correre da Bocca pregandolo di eliminare la mia risposta. Siamo d’accordo?

Nick

brrrrrrr, che paura !!!

pedrito el drito

tu, invece, sei il nulla.

Nick

è vero, ma sempre un gradino sopra te

sagrazio

A questo punto comincio a pensare che davvero la Juventus abbia qualche possibilità di vincere il campionato.

L'ESORCISTA

Più che un campionato di calcio sembra una mano di King a non prendere.
Son basito.
Ma Spalletti si deciderà a dare una spallata?
E soprattutto in Lazio Napoli il Cervo mi andrà in crash?

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Siccome la Juve sta rientrando in lotta per lo scudetto, malgrado ne abbia i cosiddetti pieni tiferò per il Napoli, che è in diretta concorrenza con la signora, quanto a te giuggiolone è vero che ogni tanto perdo qualche colpo, ma potrebbe capitare anche a te alla mia età, con immutata stima e affetto ti faccio le mie esequie .

L'ESORCISTA

Sento puzza, hai controllato il pannolone?

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

La tua risposta intelligente come al solito, merita un pollice all’insù, ciao Giuggiolone tesorone .

Nick

Premesso che le mie preoccupazioni vanno altrove ma Bocca & Gobbloooog ha affilato la sua penna e spera che la sua squadra (l’innominabile torinese) faccia la rimonta impossibile, impossibile come sperare che, sempre l’innominabile, vinca uno scudetto onestamente.
Più che un articolo tecnico sportivo mi sembra il sogno di un gobbloooog master che incita la platea dei gobbi mannari alla “viuleeeenza”.
In questo bar è arrivato lo stesso maleodore del precedente locale il cui affitto era pagato da AA

Modifica il 7 mesi fa da Nick
Carlo

Tu qui sei l’unico che puzza, sai di livore e invidia

La Cugina Milanese

I to preocupassion… ma va a ciapà i ratt!
Uuueeè canèla, comincia a tirass via i punt sfrafignà cont Empoli e el Sasuolo de l’andada e damm a noialter quei de iersera, quei cont el Napoli e cont el Spesia… pussè de des punt… dopo te vegnet chi a parla de onestà… te capì…? Adess fass da i gott e va in lett a fa un sognett…

Nick

cara cugina di pontida sei incomprensibile ma per default ti mando a preparare la Casoeûla anzi ce la dovresti avere già pronta nella chiorbetta.

Modifica il 6 mesi fa da Nick
convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Ma perchè invece de parlà come magni tu , nun parli come magnamo tutti .

giannick65

perchè, tu, a parte la galletta, mangi?

Nicola Romano

No traggo nutrimento dalle flebo .

in romanesco?
cmq io i suoi post li salto regolarmente, capisco qualche espressione dialettale, ma se vuole postare tutto in milanese vada in un bloggo lombalordo;

L'ESORCISTA

Un post veramente irrispettoso nei confronti di Bocca.
Ci vuole coerenza nella vita, almeno una volta, se il posto non ti piace nessuno ti obbliga…

Modifica il 7 mesi fa da L'ESORCISTA
Nick

giuggiolone hai proprio una bella lingua
comunque il padrone di casa vi da una lezione di stile pubblicando il messaggio e darvi la possibilità di rispondere anche con sciocchezze peggiori delle presunte offese.

Modifica il 6 mesi fa da Nick
L'ESORCISTA

Più che di stile direi di tolleranza, estrema tolleranza.

Nick

certo ma anche con voi gobbetti ha un bel da fare

pastafariano

ignorarlo è così difficile?
fai conto che sia un quadro di pessimo gusto nel tuo bar preferito che per il resto è ottimo;

L'ESORCISTA

Io non lo ignoro, anzi ci scherzo e a volte ci litigo, questo però è un post sgradevole perché colpisce Bocca che ci ospita.
Tutto qui.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Bravo Giuggiolone la tua risposta ha pertinenza, quasi pari alla tua bella presenza .

R.T.

Dipende dai punti di vista ( e di odorato) il c.d. ” maleodore” aumenta in maniera esponenziale quando ci sei tu

Nick

dipende dai punti di vista r.t.c.d.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Nick molti nemici ,molto odore se lo senti salutami Esy .

mario rossi

Nella serata genovese l’Inter disputa la peggior partita dell’anno.
Non era semplice, nel senso che gli standard fissati da prestazioni come Empoli Inter e Inter Sassuolo erano già molto severi e non semplici da ritoccare ma all Inter attuale riesce praticamente tutto.
Giova ripetere il discorso da me fatto a inizio anno sul pesante ridimensionamento avuto in ogni reparto (difesa, centrocampo, attacco e panchina); i mesi di dicembre gennaio ci avevano illuso grazie al recupero in campionato, avvenuto però grazie a una congiuntura irripetibile che aveva ridotto le infermerie di Milan e Napoli in ospedali da campo e che vedeva la Juventus ancora zoppa.
Cominciando dalla panca, ieri forse si è vista la differenza tra un bravo tecnico (Inzaghi) e un fuoriclasse della panca come Conte, nulla mi leva dalla testa che Antonio la portava a casa, ieri invece al triplice fischio ho avuto un sospiro di sollievo pensando di avere portato a casa un punto che incredibilmente (grazie al recupero di Bologna) ci mantiene padroni del nostro destino.
Calhanoglu non è Eriksen e si sapeva, Dumfries non è Hakimi e si sapeva, forse non si sapeva che Dzeko fosse così tanto meno decisivo di Lukaku nel portare a casa il gol in partite sporche come queste ma tant’è. Non dò colpe a nessuno, d altronde avevamo le pezze al culo e credo Marotta sia stato fin bravo nel limitare i downgrade a questa entità. E a proposito di pezze al culo, devono essere davvero profonde se per prendere una seconda punta capace di dare il cambio a Dzeko siamo stati costretti a toglierci l’ingaggio di Sensi, perdendo però così l’unica variante tattica di un certo peso, quel ricorso al doppio play che l’anno scorso fece svoltare l’Inter di Conte e che poteva dare un po’ di sollievo a brozovic, ormai giustamente marcato a uomo da tutti.
Ieri il pareggio sostanzialmente senza tiri in porta su azione contro una squadra che nelle 2 domeniche precedenti aveva pareggiato con salernitana e venezia non è la notizia peggiore; chi segue un minimo certe dinamiche sa che l’enfasi plateale con cui molti giocatori dell’inter si sono ripetutamente mandati affanculo coram populo e telecamera durante il match può essere la parte visibile di un iceberg forse ben più profondo.
Di solito non parlo di singoli ma una citazione la merita Barella, sistematicamente il peggiore in campo da settimane oltre che fonte di nervosismo per la squadra visto che ha smesso di giocare: quando ha la palla, non importa in che zona e a che distanza tira in porta, quasi sempre destinazione tribuna.
Campionato bello comunque: le 5 di vertice (Juventus e Atalanta dopo i 2 pareggi di ieri sono rientrate a pieno titolo nel gruppo se vinceranno domani) giocano al ciapanò e fare previsioni è davvero difficile, non solo in chiave scudetto ma anche champions, nel senso che non solo la quarta e la quinta si disputano il quarto posto ma anche le altre e che la esclusa potrebbe essere una delle tre che stanno sopra, cosa impensabile per molti fino a un paio di settimane fa.

Modifica il 7 mesi fa da mario rossi
Chakkko

Sono d’accordo. Anche io sono rimasto colpito dal livello del nervosismo emerso platealmente nelle ultime partite, per non parlare delle mancanze di rispetto verso Inzaghi al momento delle sostituzioni. Ma non è che qualche giocatore importante sa già che dovrà fare le valigie in estate, a dispetto delle rassicurazioni di facciata?

Saluti

zzzi

Credo il tuo (mi permetto unilateralmente il tu) commento più lungo visto da quando frequento il blog.
Non che ce ne fosse bisogno, ma conferma come al di là delle immancabili prese per il culo, tu sia uno di quelli, qua dentro, che sanno parlare di qualunque squadra ben al di là del tifo.
E non che io abbia visto la partita, ne guardo veramente poche.

Faccio solo fatica a immaginare come Juventus e Atalanta possano oggettivamente rientrare, entrambe hanno difficoltà evidenti, oltre a partire con un handicap significativo. Ma su questo aspetto probabilmente sono io che faccio un po’ il tifoso – e forse la stessa Juventus avrebbe dovuto crederci un po’ di più già dalla pausa natalizia, invece di impostare la propria corsa su un’andatura estremamente sparagnina misurata sui bergamaschi. Scelta che però a me sinceramente continua a sembrare quella giusta.
In fondo mi sorprendo a sperare che le tre davanti, o almeno una di loro, si riprendano, anche per non rischiare, noi tifosi bianconeri, di ritrovarci abbastanza inopinatamente, almeno fino a qualche settimana fa, non me ne vogliano Cipralex e MJ23, con un po’ di amaro in bocca.

Certo Inzaghi poteva risparmiarsi qualche dichiarazione di inizio anno, davvero non ne ricordo di analoghe con così tanto anticipo sulla fine della competizione.

Un saluto

Modifica il 7 mesi fa da zzzi
Pirogov

È anche la prima volta che un commento di mario rossi non si apre con “Bocca, ecc ecc…”

Leo 82

Non le ho viste tutte e due,ma dagli highlights e da quello che leggo mi pare evidente che il Milan abbia un problema di braccino, acuito dalle scarse capacità di motivazione del suo allenatore, che ad inizio stagione era uno dei due motivi di perplessità sulle effettive possibilità di vittoria (l’altro erano gli infortuni, ed alla fine abbiamo fatto en plein… ) atteso il fatto che il campionato ce lo saremmo giocato come ce lo stiamo giocando ( malino magari…). Non si può andare avanti con Salernitana ed Udinese e farsi riprendere da tutte e due, rischiando di perderle, visto che ieri sera alla fine è stato decisivo Maignan. Forse c’era fallo sul gol dell’Udinese ma il punto non è quello e non starei troppo ad insisterci.
L’Inter dovrebbe stare meglio di come sta a livello fisico, ma forse è più un problema di certezze che stanno venendo meno, rimangono i meno peggio e non dovrebbero mancare l’obiettivo, anche se domani immagino che Il Napoli approfitterà dell’occasione di agganciare il primo posto.
Ci sarà sicuramente qualcuno che a questo punto parlerà del rientro della Juventus sulle prime, a questo punto se le vince tutte farà 83 punti, ma considerato anche l’impegno centrale di Champions dura pensare che faccia più di 79 punti e per quanto davanti fermino, chi vince almeno 86 punti li fa ( per l’Inter sarebbe 46+40 ),ma alla fine ne potrebbero bastare anche 84.

pastafariano

ne parlerà il Radarista, ma è impossibile;
tutte e tre quelle davanti non si dovrebbero riprendere, la Domina non mi sembra mostrare tutta ‘sta forza, ha perso titolari e i restanti non mi sembrano molto in forma e i miracoli non si ripetono a breve: una rimontona l’ha fatta poche stagioni fa e allora era di gran lunga la squadra più forte;
rimango nell’opinione che lo vincerà la malmata e nella speranza che non lo faccia;

commentanonimo

Da parecchio sostengo che il metro arbitrale delle giacchette italiane è sballato. In uno dei tentativi di emulare gli inglesi, abitudine italica dannosissima di pensare che il giardino del vicino sia sempre migliore, I nostri lasciano correre “a caxxo” una marea di falli per non bloccare il gioco. Cosi ieri è capitato al Milan ed a Leao ciò che vedo spesso nelle partite della Juve. Per la “fluidità” del gioco si penalizza la squadra piu tecnica che viene “legnata” perchè tanto giacchetta lascia correre. In genere ciò non capita in Europa, anche se si osserva pure lì che non sono tutti uguali. Esempi? Beh, in genere si può fare a attaccanti come Lukaku ciò che se lo fai a Messi è vietato.  Vallo a capire.   

tom

La scorsa settimana ho scritto un commento dove prevedevo quale sarebbe stata la probabile evoluzione della classifica nelle due giornate successive. Bene: le prime due partite le ho cantate in pieno… 😁
In quello stesso commento pronosticavo la vittoria del Napoli nel posticipo col Cagliari. Se le mie capacità divinatorie sono queste, l’Atalanta vince in scioltezza contro la Samp (nel commento prevedevo che avrebbe sofferto).
Per fortuna che non ho fatto pronostici sulla mia Juve…

Modifica il 7 mesi fa da tom
pastafariano

per favore, puoi pronosticare la sconfitta del Napoli e della Juve?
grazie;

il radarista

Buon giorno *Milan – Udinese e Genoa – Inter.

Queste due partite, finite entrambe in parità, hanno evidenziato tutte le doti dei giovani allenatori semisconosciuti, opposti ad allenatori prestigiosi.

Cioffi ha sostituito Gotti che, secondo me, è stato licenziato senza avere nessuna colpa ma solo perché lui e la dirigenza dell’Udinese parlavano due lingue diverse. Gotti è un gran signore, Pozzo è un imprenditore che deve fare profitti con il calcio. Pozzo ha due squadre e si deve dar da fare per cui, le sue decisioni, devono essere fulminee, anche se non tutti le capiscono. Via Gotti, che stimo e ammiro, e dentro Cioffi, che bene ha fatto negli Emirati Arabi e in Inghilterra. La squadra si scuote e Cioffi dimosta le sue qualità fermando il Milan a San Siro.
Il Genoa invece cambia propietà e le cose vanno talmente male che lo capiscono anche oltreocano. Arriva Alexandre Blessin che suona come una benedizione. Lui è stato in Belgio ed è stato dichiarato “Professional Manager of the Year” quindi si tratta di un ottimo allenatore e lo sta dimostrando. Il Genoa pareggia con la prima in classifica.

A questo punto il campionato viene visto diversamente da qualche tempo fa. Tutto è in discussione e, tra le prime dieci, verrà fuori la prossima scudettata. Io dico che sarà la Juventus e voi?

Buona giornata e saluti

Tiziano

Il Crotone

Modifica il 7 mesi fa da Tiziano
laura

Napoli!

Leo 82

Inter

R.T.

Spero non l’Inter…

Pirogov

Il Napoli

Maxx

Se ti trovi 1-0 in casa al 60esimo te lo puoi aspettarti il pareggio, nato da una qualsiasi casualità possibile. Invece di inscenare questo pianto da vittima perseguitata il Milan dovrebbe concentrarsi sui propri errori e pensare alle occasioni perse.

L’Inter non mi è sembrata invece in crisi di gioco. Innanzitutto il Genoa di Blessin è squadra tosta. Se invece di Sturaro avesse un giocatore di calcio sarebbe ancora più temibile. L’Inter è in crisi nei suoi attaccanti. Dzeko ieri ha guardato i palloni che gli sfilavano davanti con i tempi di reazione di un bradipo. Ha 34 anni e gioca dall’inizio, senza contare che questo è sempre stato il suo limite. Tuttavia il gioco espresso dalla squadra è valido . Il momento di calo fisico e mentale arriva a tutti.

Del Napoli non parlo per scaramanzia.

Modifica il 7 mesi fa da Maxx
La Cugina Milanese

La Gaséta la dis che l’è no la prima volta…
Ma se gaben sempre el Milan, chi l’è ch’el goda…? No…del quel se parla no…

Maxx

Corretto

Marte969

Peccato due punti persi.
Inter inguardabileUn saluto

Maxx

A me è piaciuta, ma anche il Genoa

TurinTurambar76

Con Pirlo in panchina la Juve avrebbe dieci punti sulla seconda

lol

Nick

Meglio puntare su Čestmír Vycpálek

malandragem

ad averlo fatto entrare per mettere dentro qualche punizione, magari…

TurinTurambar76

Touché

Chakkko

Un commento velocissimo. Il momento negativo continua, la squadra è sostanzialmente ferma ed anche i giocatori che avevano retto la baracca fino ad ora sembrano accusare una battuta d’arresto, come Perisic (meno esplosivo rispetto a qualche partita fa). Primo tempo più difficile del secondo, poi quando Blessin ha sostituito Yeboah siamo stati più sicuri dietro ma in entrambe le frazioni di gioco s’è prodotto troppo poco e rischiato di prendere gol su disattenzioni che due mesi fa non avremmo visto. Occorre recuperare certezze in fretta, ma la vedo dura.

Saluti

Gli immortali

Indiendentemente da come finirà questo scarso campionato saranno in tanti a recriminare per le occasioni perse…anche la Iuve. Il livellamento è generale, le ultime possono tranquillamente competere con le prime basta metterla sul piano fisico come Salernitana e Genoa. Stiamo toccando il fondo e le coppe hanno certificato il momento negativo delle ns. squadre. Quando penso a certi ingaggi mi viene da 😁😁 o da 😥😥 non saprei

Maxx

“le coppe certificano il momento negativo delle nostre squadre” viene sempre buono all’occorrenza, per ogni occasione. Tranne quando vinciamo il campionato europeo.

Gli immortali

Ciao c’è una grande differenza tra le squadre di club e la Nazionale. Non esiste una correlazione diretta; Il miglior campionato, da tempo, è la Premier eppure i Leoni non hanno vinto niente.

pastafariano

il campionato italiota di calcio sarà scadente ma quello di arbitraggio va alla grande;

Maxx

Non è vero

pastafariano

cosa? non è scadente? non va alla grande? ambidui?

Xavier

Possibile fallo di mano?
Lo hanno visto tutti tranne il Var.

Gli immortali

Siamo antipatici agli arbitri e ai bloggers…..il Milan non ha subito torti, ok va bene così . Sarei curioso della reazione dei vari Conte, Acciughina, Sarri, Mou, se le loro squadre avessero subito le ns. sviste in Milan-Napoli, Spezia e ora Udinese.

Corum

Come la spinta su Beto in area.

Bombaatomica

Niente, niente da fare. Pare che l’Inter non lo voglia questo scudetto che avrebbe già potuto vincere con 10 giornate di anticipo.
Stasera, dopo che il Milan rallenta la sua corsa, la squadra nerazzurra non ne approfitta pareggiando 0-0 contro quelle pippe del Genoa.
2 punti buttati.

Le occasioni ci sono state, e anche tante, ma per imprecisione, fretta, cazzate, sfiga, l’Inter fa solo incaxxare i suoi tifosi.
Vidal, poi, ma je pagate ancora lo stipendio?
Mah…..

Ora basta cazzate. Arriva il momento della verità!
La vincente al derby di Coppa Italia decreterà anche la probabile vincente dello scudetto, Napoli permettendo.

Modifica il 7 mesi fa da Bombaatomica
Marte969

Grande bomba sei un mito!!!!
Mai Pippe come come voi laziali.
Un saluto

pastafariano

manco uno sculamento? zero faccine? sei un fake?

Modifica il 7 mesi fa da pastafariano
Antonio Trilussa

E neppure spellamento di mani…

Bombaatomica

Quello solo con la LAZIO 😂😂

Nicola Romano

E’ ufficiale , le milanesi hanno deciso di aspettare Madama, non credo che il Napoli non si unisca .

Gli immortali

L’ho scritto più volte il Milan è una squadra normale con un’unico giocatore di talento Leao. Purtroppo non ha un’identità di gioco e qui vengono a galla i limiti di Pioli, allenatore sopravvalutato.La squadra non è migliorata rispetto allo scorso campionato ed alcuni giocatori hanno un rendimento altalenante; sinceramente con capisco Kessie: come fa a pretendere un ingaggio di 8mln? Follie del calcio moderno. Per non parlare di Theo, sa fare solo una cosa.
Rassegnamoci abbiamo contro anche arbitri e var🤔

Bombaatomica

Bellissima prestazione in casa del Milan con l’Udinese 😂😂😂
I rossoneri sculano 1-1 a San Siro cercando, nel finale, addirittura di buttarla in cagnara.

L’Udinese, dal canto suo, dopo aver sculato un pari immeritato con la LAZIO la settimana scorsa, ferma la corsa dei rossoneri che finora sono stati baciati dalla Dea Fortuna. Ma alla lunga, i cavalli di razza si vedono. Se sei un ronzino, un brocco, brocco resti 😄👍
Bene così 😂😂

fp404

2 settimane fa avete preso 4 pere da una squadra di brocchi, ops era la dea fortuna! Per me é il livello del nostro campionato ad essere molto basso. Delle squadre di testa nessuna in queste settimane sta giocando a livelli accettabili, punto.

abbasso la maggioranza

Visto il risultato dell’Inter più che un campionato di serie a sembra il palio dei ronzini.

94
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x