Donnarumma e il grave errore in Real Madrid - Paris Saint Germain

Donnarumma ha sbagliato, ma non è un capro espiatorio. E poi ora non c’entra il giudizio morale…

Siti, Tv, radio, giornali pieni di Donnarumma e della sua clamorosa papera contro il Real Madrid. Il caso Donnarumma impazza ancora due giorni dopo la partita l’eliminazione del Paris Saint Germain da parte del Real. Errore tecnico sicuramente importante, la palla fatta correre verso l’interno del campo e davanti alla linea di una porta ormai sguarnita, e alla fine il gol è inevitabile.

  Non voglio difendere Donnarumma, ma il campo va sgombrato da alcuni pregiudizi, uno in particolare di di tipo moralistico. Cinque punti per spiegare come la penso io. GUARDA IL VIDEO.

IL CASO DONNARUMMA IN 5 PUNTI

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
39 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

almayer

Seguo da anni il blog, pur non avendo mai scritto, apprezzando tanti bravi autori seriali, uno su tutti, per scrittura e moderazione, il ghiro. Ringrazio il padrone di casa, a cui auguro tutto il meglio per la nuova avventura, per questo commento su Gigio, che comunque tanto ha fatto per il Milan prima e per la Nazionale poi. Soddisfazione comunque per il “bollito” Carletto, che ha fatto vedere che alla sua “veneranda” età riesce ancora a togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

zzzi

Conradiano ?
(benvenuto)

almayer

Lui, e Baricco che l’ha omaggiato.

pastafariano

basteranno due gol alla Domina per rimediare al prevedibile calo del secondo tempo?

Antonio Juve

Dico la mia su Gigio: e’ uno dei pochi portieri fuoriclasse, che puo’ fare la differenza. Il problema come dice Bocca e’ che ogni anno fa 2 o 3 errori madornali, errori che Buffon ne faceva uno ogni 5 anni. Quindi la domanda da farsi e’ se il gioco vale la candela. Secondo me si, quello visto agli Europei per esempio e’ un portiere dominante, di tutta un’altra categoria

pedrito el drito

O.T.
se possibile, potrebbe dire quali sono le gerarchie odierne nella cronaca sportiva di repubblica?
è una mia curiosità, grazie.

Prometeo

La caduta degli Dei 

Non c’è nessuna pietà per gli Dei che cadono dall’Olimpo della gloria e della pedata. Sono giovani, e di per se belli, strapagati, hanno visibilità e si accompagnano alle veline del momento. Da loro si vuole sempre il massimo, il gesto, la giocata, lo spettacolo del circo. Vengono osannati e idolatrati per questo. Perché rappresentano quello a cui aspirare. Soldi, fama, gloria. La parata fondamentale, che salva il risultato e la partita. Il gol che incanta. In caso di errori marchiani, come quello di Donnarumma non c’è spazio per l’indulgenza. In fondo vengono innalzati sul podio per gesti effimeri, impedire che una palla possa rotolare in rete oppure buttarla dopo uno scatto bruciante E’ giusto che vengano buttati nella polvere per gesti altrettanti superflui, come cercare di irretire un Benzema in stato di grazia o per aver perso il filo del gioco. Vale per Donnarumma e vale per Messi.

d9d9

Dollarummaaaaaa, la prossima volta rocca la palla fuori. Il fenomeno coi piedi fallo fare ad altri. Voto 2! Meritato.

mario rossi

Bocca scusi han messo pierferdi a capo della lega?
Non è il caso di farci un thread?

anacleto sarcazzo

direi che abbiamo giá abbastanza casini qui anche senza pierferdi

Maxx

Donnarumma è colpevole nel pareggio del Real. La sconfitta e Ancor più l’eliminazione ha colpe ripartite in tutta la squadra.

Detto questo non condivido il teorema per cui o è una pippa o è un genio della porta con tanti tanti tanti alibi, da tenere bene a mente ogni volta che fa una cazzata.
È un buon portiere, con delle specificità eccelse e con delle lacune evidenti. Le uscite non sono il suo forte e direi neanche il gioco coi piedi. Se in questi fondamentali fosse forte quanto la parata in tuffo o la reattività a breve distanza sarebbe davvero un fenomeno, ma non è così. In alcune partite non viene mai impegnato nelle sue più peculiari difficoltà. In quel caso è insuperabile. Però saltuariamente capita nella papera, grande o piccola che sia, decisiva o meno. Anche agli europei ne fece un paio, ma non furono determinanti.

Basterebbe considerarlo un portiere normale, con grandi doti, senza la condanna di non poter sbagliare mai, per tornare ad un approccio più sereno

Aigor

Portiere normale non so, ma almeno possiamo dire che da quando è andato via dal Milan il suo livello è passato da “meglio di ZoffBuffonZamoraJašinSchmeichelNeuer“, a “più scarso di Maignan”…

Modifica il 6 mesi fa da Aigor
Calabrese Juventino

Possiamo.

genesio

per me vedere eliminare il PSG ed in quel modo,poi,è stato di una goduria impagabile .Vabbè,nessun giudizio morale sul donna rumba ,ma la sceneggiata del suddetto,col Leodardo dai pinci e l’emiro saudita è stata di un grottesco,che sfiora la più atroce comicità .donna rumba avrebbe dovuto solamente chiedere scusa a compagni e tifosi,per aver papereggiato in quel modo ,poi capita di sbagliare ,ma è il seguito che è ingiustificabile . Il PSG non è una squadra,ma un insieme di fuoriclasse pagati a peso d’oro .l’altra,quella più debole .invece .è una squadra .e vedere finalmente Ancelotti qualificato ai quarti e prossimo vincitore della liga è un’altra perla di un destino ,una volta tanto,giusto.Ma come puoi esonerare Ancelotti ,continuandolo a pagare e prendere al suo posto Gattuso,per carità ,simpatico ed anche bravino,ma nulla da spartire con il carletto nazionale .Auguro a Carleto di vincere la Champions,secondo me sarà difficile,molto difficile,vedo favorito il Bayern ,allenato dal Salisburgo ed in seconda battuta Liverpool e Manchester city,ma sarebbe bello,almeno per me, se lo vincesse il Carletto nazionale (questo l’ho già detto? ) Fa lo stesso,repetita iuvant 

il ghiro

I Casi Nostri – Marzo Pazzerello
1.)   Bega Serie A
Habemus Papam!!! Finalmente i Presidenti del nostro campionato maggiore, alla quarta votazione, hanno “partorito” il loro nuovo Podestà, trattasi di un signore poco noto al colto e all’inclita, tale Lorenzo Casini, come non ce ne avessimo già abbastanza. Chissà come il neofita, pare un pulcino della covata DeLa/Lotito, si schiererà sui principali problemi aperti tra i diversi club, chissà se riuscirà a far digerire la riduzione da 20 squadre a 18 o addirittura a 16, decisione indifferibile se si vuole salvare la Serie A e contemporaneamente salvaguardare la Nazionale, oppure il problema dei rapporti delle società con agenti e procuratori, oppure ancora la riduzione dei calciatori stranieri, l’obbligo di un numero fisso di italiani in squadra, la regolamentazione dei vivai, dei settori giovanili e del campionato Primavera.
2.)   Clean Shit
Adesso si parla di ritrovata solidità difensiva della Lazio, forse bisogna ricordare che senza Acerbi la squadra gioca incerta e malsicura, è bastato il rientro del nostro leader difensivo e l’utilizzo dei giocatori nei loro ruoli d’elezione (cioè Patric e Hysaj a terzini dx, Luis Felipe centrale di dx, e Radu a terzino di sx) per ritrovare gli schemi difensivi e i rapporti nella retroguardia schierata. Ora bisogna solo tenere duro fino a fine campionato senza inventarsi soluzioni abborracciate, quali i Lazzari o i Marusic in difesa, Patric centrale, o Hysaj a terzino sx. Poi cercheremo di tappare i buchi con gli acquisti di cui tanto si parla: Romagnoli, Casale, Rojas, etc. Ma prima bisogna trovare il giusto intermediario per il trattato di pace o almeno la tregua tra Francesco Acerbi e gli Ultras della Curva Nord, si sta provando a far intervenire Israele o Turchia, si spera di non arrivare a coinvolgere India o Cina. Altrimenti diremo addio anche al nostro Leone e buonanotte ai suonatori!!!
3.)   Bench Waltz
E’ già cominciato il valzer delle panchine, mentre la vittoria in Champions ha incollato il largo posteriore del Carletto nazionale sulla panchina del Real, il povero Pochettino è già tanto se riuscirà a mantenere il posto fino a fine campionato. Il furibondo sceicco se la sta prendendo un po’ con tutti, ma certo l’allenatore italo-argentino sarà certo uno dei capri espiatori della debacle di Madrid. Speriamo se la cavi con il solo licenziamento, lui sta temendo ben altre punizioni di stampo medio-orientale, tipo fustigazione pubblica o interramento nel deserto con contorno di formiche carnivore. I giannizzeri dello sceicco si sono già sguinzagliati alla ricerca del possibile sostituto, in pole position sembra già essere piazzato il noto franco-algerino Zineddine Zidane. Il popolare Zizou sarebbe forse l’unico in grado di dare un po’ di ordine e di parvenza di gioco alle figurine da collezione che El Khelaifi si ostina a raccogliere. Anche il bell’Andonio potrebbe candidarsi, ma al momento solo come seconda scelta, staremo a vedere a fine stagione, basta aspettare un Pochettino e scopriremo l’arcano.

Ianmisugi

Sono d’accordo con Bocca. Donnarumma ha commesso certamente un errore, se vogliamo anche grave.

Ma di certo non è l’unico responsabile dell’eliminazione del PSG, forse nemmeno il principale. E di certo quell’errore non legittima certe ricostruzioni tra il fantasioso e il fazioso lette anche qui sul suo recente percorso professionale.

Dopo la querelle con con il Milan sul rinnovo del contratto – conclusasi nell’unico modo possibile, visto che il Milan ha reso chiaro sa subito che non si sarebbe nemmeno avvicinato alle richieste del giocatore – Donnarumma si è presentato all’Europeo, vincendolo da protagonista, venendo votato come miglior portiere del torneo e successivamente aggiudicandosi il premio Yashin (di fatto, il premio di miglior portiere al Mondo).

Al PSG è stato accolto da uno spogliatoio con i senatori chiaramenti schierati dalla parte di Keylor Navas, uno che – per inciso – in carriera ha vinto 3 Champions e ha uno stipendio di 12 milioni, ben più alto di quello di Donnarumma (che attualmente prende la metà di De Gea, a proposito di follie).

Risultato? Donnarumma ha vinto il ballottaggio a suon di buone prestazioni, diventando la prima scelta di Pochettino e conquiistando i gradi di titolare nelle partite decisive della stagione. Il motivo lo ha spiegato piuttosto chiaramente lo stesso Pochettino: 18 partite giocate da Donnarumma, 8 clean sheet, 14 gol subiti. Mentre Keylor Navas ha incassato 21 gol in 21 partite.

Fino a mercoledì, dunque, non si poteva certo parlare di una delusione, anzi a Parigi si fregavano le mani perchè si sono presi gratis un portiere di 22 anni la cui attuale valutazione secondo Transfermarket è di 65 milioni (ergo, se lo vendesse a giugno, metterebbe via una cinquantina di milioni al netto dello stipendio pagato per questa stagione).

E questi sono fatti che un errore, per quanto pesante, non cancella.

Leo 82

Non si poteva dire meglio, e mi risparmi anche la fatica di dire altro. Purtroppo Gigio non è forte con i piedi e non ha ancora capito che deve lasciar perdere, quando lo capirà diventerà il numero uno indiscusso. Se il PSG non è ancora una squadra non è certo colpa sua.
Peraltro potremmo anche parlare delle cazzate che fanno Alisson Becker e Neuer, anche più spesso.

Calabrese Juventino

Bravo.

il radarista

Buona sera

Avendo avuto nella vita alti e bassi, dovuti principalmente alle mie scarse capacità imprenditoriali, non riesco a criticare chi commette errori, specie se vistosi e pesanti.

“Non è forte colui che mai non cade, forte è colui che cadendo si rialza”. (J. W. vonGoethe)

Faccio a Donnarumma i miei migliori auguri, spero si riprenda e diventi più bravo.

Saluti

Calabrese Juventino

Bello. Grazie per averlo scritto.

pastafariano

declino freddamente ;-P

Mbala Mbuta Biscotte

Vabbè sono coerenti con le valutazioni, nonno Buffon aveva già preso un bel 2 dopo la sua cappella con il Man Utd, nel 2019.

f9b4c.jpg
Il mattino ha loro in Bocca

Bocca concordo pienamente con te, si l’errore c’è stato, però mi sembra che tutta questa cagnara sia eccessiva, non è che l’ha fatto al 90esimo sul risultato di 1-2…una curiosità, ma il portiere del RM sul gol di Mbappè non ha commesso un errore, anche se non così macroscopico? E lì si che la partita poteva realmente finire.
ps: una curiosità, mi sarebbe piaciuto leggere i commenti su Ancelotti alla fine del primo tempo..

mikko

Quando si arriva a certi livelli (e a certi ingaggi!) il professionista deve accettare anche le critiche, in questo caso anche meritate. Che poi il PSG sia un Harlem Globtrotter non dipende solo da lui, certamente è una società doVe hanno fallito tutti i grandi allenatori

mikko

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Completamente d’accordo col nostro barista , un saluto .

abbasso la maggioranza

Sul punto 1 è pure vero che Donnarumma non è il più rappresentativo della squadra ma, come portiere, è quello che deve dirigere la difesa e lui, dopo l’errore, si è completamente perso. L’unica sua scusante è l’inesperienza ma ha fatto un errore che non è ammesso neppure tra i pulcini ( come difensore mai mettere la palla verso il centro ). Poi aggiunto una cosa che non c’entra con il portierone ma sul secondo gol Neimar non solo perde il pallone in attacco ma non è neppure in grado di recuperare su Modric che è un gran campione non un fulmine.

Grande Romeo

Bocca, se accetti di essere chiamato “eroe” quando pari il rigore decisivo ed essere incensato oltre i tuoi meriti e il tuo reale valore, quando poi fai una cazzata come quella che ha fatto Donnarumma devi accettare 2 in pagella e tutto quel che ne consegue.

Per giocare ad altissimi livelli servono spalle larghe e non c’è bisogno di balie che “proteggono” il bambino.

Zoff, quasi a fine carriera, in una intervista, alla richiesta del giornalista se pensava di essere stato un grande portiere disse che era difficile valutare correttamente un giovane, mentre era facile valutare uno che stava per smettere: bastava guardare la carriera che aveva fatto.

Donnarumma deve mettere in conto incidenti di percorso, trarne forza, accantonarli ed andare avanti. Anche io penso che l’assist di Marquinhos non sia colpa di Donnaruma (difensore che rinvia e la rimette al centro nemmeno nei pulcini) ma si sa che quando il portiere cappella (e Donnarumma ha cappellato di brutto) poi tutti i cazzi sono suoi…

Tiziano

Gli altri due goal chi li ha segnati? Lui?

Luc 68

Ma certo che non é colpa di Donnarumma, ma sicuramente ha contribuito. Da Juventino posso solo dire che una così cattiva esperienza, specialmente dopo un europeo vinto, gli può solo fare bene.
Adesso é pronto per la Juve 😁.

pastafariano

giusto, è perfetto per proseguire la tradizione facendoci perdere un’altra finale CL;

Mordechai

Fabrizio, per la verità io ho visto pure due pezzi da 90 come Neuer e Ter Stegen fare in un paio di occasioni cappellate del genere, per non parlare di uno come Cech (gioca ancora?) che spesso e volentieri andava a farfalle.
L’errore di Gigio è grosso ma può starci, il fatto è però che, nonostante la stazza da ciclope, Gigio mi sembra ancora un po’ immaturo e non del tutto formato sul piano caratteriale.
Sfortunatamente per lui, però, si trova nella squadra sbagliata al momento sbagliato. Può ancora recuperare, ma ha bisogno di ritrovare serenità e fiducia. Ma con quel fesso di allenatore e quell’isterico di proprietario, non la vedo affatto bene.

Dab

Cech, da buon ceco si è messo a fare il portiere di hockey so ghiaccio 🙂

Nick

Osimio o onnipotonto Mordochai ti chiodo scusa por l’orroro cho ho commosso nol giudicarti malo.
Mordochai tu soi il miglioro dol blog.

pastafariano

io ricordo Buffon che si avventurava in un dribbling beccando il gol, credo fosse contro il Cagliari;

Tiziano

La prima papera che ricordo di Buffon è questa. Ero davanti alla tv e pensai “che minchia sta facendo?”.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
pastafariano

vabbè, il pareggio è colpa sua ma se non sbaglio i calcoli il PSG aveva ancora il passaggio del turno;

39
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x