Derby Inter - Milan

Ci siamo, torna il campionato col derby Inter – Milan. Un doveroso pensiero commemorativo allo stadio di San Siro che tutti vogliono mandare in polvere, nonostante si sia dimostrato che un campo calpestato continuamente e senza rispetto non resista e non sia in grado di darci un calcio dignitoso. Tutto ovviamente dice Inter, dai risultati in campionato  al mercato che per l’Inter è stato frizzante mentre per il Milan di Gazidis assai deprimente. O il Milan vince o addio scudetto. Ma molto in generale – perdonino i tifosi interisti – tira aria di Grosse Koalition e di generalizzata gufata nerazzurra…

Vorrei che entrando a San Siro per il Derby, o anche mettendoci davanti alla TV, rivolgessimo un pensiero doveroso al Meazza. E alla sua maestosità decadente e offesa. Se il Derby di Milano è tutto questo – gran scombussolamento di sentimenti, di ricordi, di flash di Rivera e Mazzola, di calcoli scudetto, di “Va a da via i ciap” e “Cui danè as fa tut”, di ma ce la farà Ibrahimovic?,  di filosofia casciavit e bauscia, operai e fanfaroni – è perché da 96 anni il Derby si gioca a San Siro. E siccome le ruspe aspettano parcheggiate lì fuori senza che nessuno alzi un dito, tranne che pochi sfigati, bollati come nostalgici reazionari antimodernisti, beh almeno un pensiero alla Scala del Calcio e al suo prato resuscitato dopo essere stato ridotto a orto da Inter e Milan stessi va fatto.

  Già perché siamo di fronte all’unico esempio al mondo di grandi club rivali nella stessa città che non vogliono uno stadio ciascuno, ma uno solo, calcando sempre lo stesso prato. Pur di non accettare che una delle due abbandoni questo luogo sacro per il calcio, ebbene che lo stadio più famoso d’Italia sia sbriciolato. Capisco, anzi apprezzo, che se ne costruisca un altro – facciamo uno stadio per uno, no? –  meno perché si voglia a tutti i costi radere al suolo un tale monumento (per me e per molti altri lo è). Forse perché l’ombra lunga e secolare non si allunghi fino alla nuova cattedrale costruita lì vicino.

  Non voglio annoiarvi con premonizioni ciarlatane su un Inter-Milan che dicono tutti a senso unico. Dei tanti scontati luoghi comuni salvo solo la più grande ovvietà: questo Derby o lo vince il Milan o è finita (per il Milan). Dopo tanta spavalderia il Milan si è ripiegato su se stesso e Pioli ha perso il filo del discorso. Non saprei perché, forse perché Kessie si è stufato, forse per i troppi complimenti a Hernandez e Leao, l’illusione che il campionato si vinca perché la “catena di sinistra” è eccezionale. Persino Ibrahimovic si è immalinconito e ormai basta un campo spelacchiato a fargli dichiarare forfeit.  Nell’attesa, per ricaricarsi, l’avrei mandato anche quest’anno a Sanremo.

  Insomma, tirando le somme, proprio dal precedente Derby (1-1) è cominciato un altro campionato. Fino a quel momento la perfezione assoluta (10 vittorie e un pareggio in 11 partite), dal famoso autogol di De Vrij e dal rigore sbagliato di Lautaro, i  risultati hanno cominciato a scadere (4 sconfitte e 2 pareggi in altre 11 partite). L’Inter ha cominciato ad allontanarsi e quelli che venivano da dietro hanno cominciato ad avvicinarsi. Quel che è peggio è che credo che già oggi nessuno pensi allo scudetto e abbia già ripiegato su obiettivi più modesti. Primi quattro posti? Coppa Italia?

    Il tutto mentre il grande capo Gazidis ha spento i riflettori e chiuso il portafogli di un gennaio tristissimo, per cui i tifosi si sono ritrovati furibondi e pure sommersi dall’onda interista. Del mercato nemmeno a parlarne l’Inter ha già vinto prima di cominciare e Marotta con l’operazione Gosens si è preso dei gran peana. Se non bastasse pure i gol di Sanchez col Cile e di Lautaro con l’Argentina ci sono messi.

  Forse è tutto troppo scontato, forse è davvero impossibile che l’ Inter sia così perfetta dopo una stagione di così tanti cambiamenti, di sicuro oggi l’Inter è nella posizione in cui si trovava ieri la Juventus da dominatrice. Annusando si sente un po’ aria di Santa Alleanza, di Grosse Koalition, di Milan in Missione per Conto di Dio. Non se la prendano gli interisti – considerino anche l’insopportabile posizione di sottomissione – direi che tecnicamente soffi aria di grandissima gufata nerazzurra.

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
42 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Claudio Donadio

Il Milan ha vinto il derby grazie al portiere, l’Inter lo ha perso per il portiere e i cambi sconclusionati di Inzaghi, ora potrebbe cominciare il bello.La Roma non ha vinto con il Genoa,gol annullato a parte ha giocato male, la Lazio ha vinto meritatamente sulla Fiorentina orba di Vlahovic, vediamo se Italiano riesce a recuperare.
Saluti a Fab
CD

Leo 82

Ambroginooooo, ci sei? YUhuuuuu!!! qualcuno gli ha dato il nuovo indirizzo?… aspettiamo i tuoi commenti sul DerbY…. Yuhuuuuu!!! ma ‘ndo stai???!!!??? oddio andate un po’ a controllare, questo è capace che se strozza cor bavaglino…

gmr61

Sarà a fare la conta dei rigori che ci hanno dato……

Bombaatomica

Bella sculata quella del Milan al derby della Madonnina. 1-2 il risultato finale dopo non aver toccato palla per 70 minuti.

Poi, con l’uscita dell’amuleto Cialanoglu, ecco l’uno-due di Giru’ che mette al tappeto l’Inter che ha avuto la colpa di non schiacciare la testa della vipera rossonera quando stava già con un piede nella fossa, esanime.
Alcune volte occorre essere cattivi, cinici e non guardare in faccia alla “parentela”….
Mi dispiace ma….. ognuno è artefice del proprio destino.
Tra andata e ritorno, 5 punti buttati.
Deficienti!!!!!

Modifica il 7 mesi fa da Bombaatomica
gmr61

A’ Bo…te lo dovevo : stasera forza Lazio !😃

Nessuno 3

Non credevo di poterlo dire ma Giroud si è dimostrato, in questa partita, un grande centravanti vecchio stile.

Nessuno 3

All’opn, per il momento, sono 15 pti e 1 punto è sicuro 🙂

Nessuno 3

E 1 punto è rimasto! 🙁 . Caso mai ci fosse bisogno, si è avuta una ulteriore conferma che il calcio è lo sport e il gioco che risponde meno alla logica più stringente e i derby, a maggior ragione, sfuggono ancor di più a qualsiasi regola o legge precostituita. L’Inter sembrava essere in pieno controllo del match ma nel giro di 3 minuti qualche amnesia difensiva e gli spunti di un grande uomo di area di rigore hanno ribaltato completamente la situazione. E chest’è!
‘Nce vedimme

Gianni

Prova

Bombaatomica

Ottimo risultato quello della roma in casa contro il Genoa: 0-0 😂😂😂
Una partita di uno squallore unico. E poi mi lamento della Mia squadra….
Attacco sterile. Molto movimento ma senza concludere nulla.

Poi arriva l’aiutino: una espulsione irregolare perché il difensore del Genoa NON era ultimo uomo.
Ma questo aiutino, per la Legge del Contrappasso, viene poi controbilanciato con il GIUSTO annullamento del gol di Zaniolo al 90esimo che poi si fa pure espellere 😄👍

Avete letto il labiale del romanista? “Aho, ma che cazzo fai! Ma che cazzo te fischi”.
Fuori, out, rauss, andale….. fori dalle palle – la risposta dell’arbitro 😄👍
Oleeeeeee’….. 🎉🎊🪅

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Almeno nel vecchio bar si parlava tanto di tennis, a me invece piace segnalare l’ottimo esordio del nostro Jacobs con vittoria e buon tempo a Berlino, si direbbe che con buona pace di inglesi ed americani, il nostro non sia una meteora, a proposito pare che il festival faccia buoni ascolti anche senza ospiti .

2010nessuno

Bene, tra un ora e mezza, scenderemo in campo coi cugini e la prima cosa che mi auguro è che sia una bella partita, e che l’animosita’ sia rivolta tutta al campo, senza screzi, del resto com’è stata anche all’andata

gmr61

Beh con voi interisti c’è sempre stata rivalità, ma anche mutuo rispetto ( qualche sfottò di tanto in tanto ci sta ), concordo con l’augurio di una bella partita

pastafariano

cornuti e mazziati, contenti voi;
ti ricordo che vi hanno scippato uno scudetto in farsopoli, avendo fatto peggio di voi e della Domina;

Giorgio Bianchi

Io credo che questo derby sia la partita chiave del campionato. Se vince l’Inter lo chiude con 3 mesi di anticipo se perde o pareggia, si rimanda tutto a Napoli Inter della prossima giornata che diventerebbe anche più difficile ,per i nerazzurri, di come li sia ora.
Se le dovesse perdere entrambe, cosa impensabile oggi, potrebbe rientrare in gioco anche la Juve rinvigorita e ringiovanita da questa sessione di mercato che l’ha vista sfolgorante protagonista di spese pazze per tutti , ma non per loro.

pastafariano

e che siamo, giornalisti? lo scudetto è ormai andato da tempo;
l’interesse è su chi andrà in CL e sopratutto in B: ci sono squadre prestigiose a rischiarla;

Quattroquattronovetredue

Ieri sera, sia pure inframmezzata da qualche breve pennica, ho seguito M.U.-Middlesbrough, e vorrei dire qualche mia impressione, aspettando Roma-Genoa, un po’ scojonato.
Ragnick è il solito fenomeno pompato dai media, il Manchester gioca male esattamente come con Solskjaer, forse peggio.
CR7 sembra alla frutta: ha tirato un rigore fuori, ma soprattutto non ha combinato niente in 120 minuti.
I Bori, forse cugini dei nostri locali, passano ai rigori, dopo un catenaccio pallosissimo che si può pure capire, ma oggettivamente inguardabile.
La Premier è il campionato più ricco, ma spesso è noiosa pure lei.
Le milanesi giocano per il titolo, e beate loro: qui a Roma si gioca per qualificarsi all’Europa League, e mi viene il magone.
Il mio “fratello” zebrato viene per vedere insieme il derby milanese, ancora speranzoso di vincere il campionato: per me finisce pari, ma la Juve per quest’anno si attacca al tram.
Buon campionato a tutti.

TigerJack

E bravo Bocca ad aver seguito il mio consiglio aprendo un thread sul campionato. Si lasci guidare da me attraverso il Deserto dipinto, conosco ogni palmo di terreno, ogni saguaro , ogni tana di crotali e di coyote di questi posti; non è accettabile che certi tromboni di suoi colleghi – gli Sconcerti, i Zazzaroni, gli Agresti, i Bucchioni – continuino a scrivere le loro amenità trite e ritrite sui maggiori quotidiani sportivi e non, e Lei, che non è mai banale, mi rimanga disoccupato😉

il radarista

Buon giorno *Fabrizio Bocca*

A quando la Security Room? Solo da quelle parte posso sfogare la mia grafomania. Comunque grazie e buona domenica

Gianpagliacci

Oggi mi va di fare un OT, quindi parlo di calcio: secondo me il derby lo vincono tutte due, conseguenza di una variante anomala dei risultati per la quale non si è ancora trovato un vaccino.
E poi voglio proprio vedere.
Un bel titolo come “Follìa a S.Siro” non sarebbe male per il thread di questa sera.
Ovviamente rigori a grappoli, espulsioni ingiuste e fuorigioco inesistenti, cori razzisti e omofobi, razzi abusivi, tuffi e calcioni, botox e smartphones. la Cina è vicina, pagliacci e ballerine, luci a sansiro e via col vento…
Speriamo, perchè qui alle Fær Øer è una noia mortale.

Ianmisugi

Ieri non ho visto quasi nulla del Festival. Solo Mahmood che faceva la cover di Bernardeschi.

Bombaatomica

Il mio pronostico per il derby di oggi è Inter-Milan 1-3.
Sento…. percepisco…. annuso una gran botta di culo del Milan. Come all’andata, dove avrebbe dovuto perdere 0-3 ma è finita 2-2.

pastafariano

oh no!

gmr61

Giuro che se indovini ( ma purtroppo non ci becchi mai…) alla prossima tifo Lazio

laura

Giovanni ora ti tocca tifare Lazio a questo giro 🤣🤣🤣

gmr61

Ogni promessa è debito, Laura, ma solo per una partita….😜

Bombaatomica

La Prossima è Milan-LAZIO di Coppa Italia.
Voglio sentirti urlare Forza LAZIOOOOOOO e “Mila Mila, vaffanchiullllllloooooo” ahahah 😂😂😂

Bombaatomica

Stamattina, dopo una bella colazione (ore 11:30 😂) faccio il solito giro sui quotidiani.
Terminate le cose serie, passo alle notizie più facezie.
Così dirigo il mio sguardo sulla Gazzetta.
Prime notizia sulle Olimpiadi invernali (ci può stare).
Seconda notizia sul derby milanese (ci può stare), poi ancora derby di 100 anni fa, poi sull’unghia incarnita del cane di Lautaro e sulla pappa preparata al gatto di Theo….
Poi Juventus.
Poi Festival di Sanremo (su un quotidiano sportivo…. Mah).
Poi la formazione der Napoli, calcio estero, NBA, boccette e tiro con l’arco.

Ma li mortacci vostraaaaaaaa, gioca aaaaa LAZIO a Firenze e voi me parlate de boccette, de Napule che gioca domani, de unghie incarnite e de wags?!!!
Oggi gioca pure aaaa roma e non ne parlano (vabbè, su questo posso pure apprezzare 😂😂).
Che giornale di merda!!!!!

Modifica il 7 mesi fa da Bombaatomica
pastafariano

la Lazio è conosciuta e tifata in un raggio di due km intorno al GRA, fattene una ragione ;-P

myway

Si ricomincia, e meno male. E’ finito ‘sto rompicalciomercato dove una volta di più la schizofrenia tipica del mondo pallonaro – con le poche e dovute eccezioni – l’ha fatta da padrona: chi è sommerso dai debiti compra … chi ha utili vende. Boh! Qui nel bloooog abbiamo gente competente (marcoWin84, hilander, rd1959, etc.) che ce hanno parlato con criterio. E si torna a dire che l’industria del pallone non è uguale alle altre perché se lo fosse sarebbe fallita da un bel po’.
Mi chiedo: perché non usare i ristori come forma propedeutica a un cambiamento? Calcolando gli ultimi tre-cinque anni, a chi ha bilanci virtuosi si danno maggiori ristori; a chi continua a fare debiti (per poter pagare altri debiti) si diano le briciole dei ristori. 
Continuo a pensare che questi club vivono una vera e propria forma di dipendenza to$$ica, continuando a spendere più di quello che incassano, e rendendosi meno credibili di un to$$icodipendente che chiede l’elemo$ina per l’ultima do$e … La pratica della tolleranza in questi casi è come un crimine approvato e sostenuto. Che l’Inter debba pagare quasi trenta milioni di soli interessi all’anno per tenersi la canna dell’ossigeno attaccata, la dice lunga su come in Italia (ma non solo) si vincono gli scudetti.

E si ricomincia, e meno male. L’Atalanta, come underdog, convitata di pietra e – in un linguaggio più proprio di un bel barsport – rompicoglioni delle cosiddette grandi (indebitate), è già stata indicata come vittima predestinata del grande recupero della Juve (la quale vincerà, a pari merito con l’Inter, Champions e scudetto). Magari ignorando che, se vinciamo il recupero, siamo a tre punti dal Milan e dal Napoli … Ma non sia mai che nella Serie A due più due faccia quattro. Mi racconterete. 
Buon fine settimana a tutti.

Modifica il 7 mesi fa da myway
TigerJack

Egregio, premesso che mi tolgo tanto di cappello di fronte alla gestione della tua squadra che spesso guardo con piacere,ti voglio far presente che affinché ci sia qualcuno che vende occorre che qualcun altro compri. Quindi senza le squadre indebitate i vari Conti, Caldara, Mancini, Bastoni, Kessie, Cristante, Kulusevski, Gosens ti sarebbero rimasti sul groppone oppure avresti incassato molto meno dalle loro cessioni, visto che nn c’era la fila di squadre straniere a Zingonia. Tutto si tiene oppure cane non morde cane. Saluti

Marte969

Ma come, una non si può prendere una piccola pausa di riflessione, avrei dovuto farla più lunga visto come va la mia squadra del “cuore”, che gli cambiano tutto!!!!
Un saluto a tutti, in particolar modo al nostro Ospite.

Prometeo

Il bar

Ciondolo dalla cucina al salotto e dal salotto alla cucina. Ho già mangiato a sazietà latte, capocollo e pane. Poi ancora capocollo e pane e latte ancora capocollo. Di cosa parliamo quando parliamo di colazione? Ecco parliamo di questo!. Adesso basta. E’ il momento di ciondolare.Di là loro sono attaccati ai video. Lei è andata dalla parrucchiera. Vado nella stanza da letto e mi vesto. Un pil sformato e una tuta. Infradito. Sono pronto. Entro nel bar. Oggi si parla del derby, del campo infame. Di uno scudetto che solo il l’Inter potrebbe perdere. Infatti Conte o non Conte la differenza lì la fa Marotta. E l’ha già fatta. Difficile che il Milan recuperi. Ma insomma in una partita secca può succedere di tutto. Gioco la tripla. Anche se l’inter appare più solida e il Milan negli ultimi tempi più altalenante. Ma mi emoziona solo la Giuve ed è ancora presto per poter vedere il novello van Basten in campo. Mi accorgo che sto navigando nel laghetto dell’ovvietà. Mi alzo, prendo una manata di pistacchi dal bancone, sprofondo in una poltrona e stappo una birra. Ok da qui, perso in questo sabato mattina senza alibi, potrò ascoltare gli altri. Mi immergo nella lettura dei vari avventori del bar e vi saluto “con le mani, con le spalle e con il culo”. Ciao! Ciao!

Leo 82

Essere sfavoriti al Derby di solito è un bene, però continuiamo a perdere i pezzi e non mi riferisco tanto a Ibra la cui assenza può essere un bene, quanto a Rebic che sarebbe stato molto utile per dare il cambio a Leao ad un certo punto. Decisivo sarà il duello Kessié-Brozovic in mezzo al campo, se Pioli ci ha preso ne vedremo delle belle,ma è da considerare anche come Kessié quest’anno nelle partite decisive non abbia fatto bene, e allora invece che una bella idea può diventare un problema..
Quanto al fatto che il Milan si sia ripiegato su se stesso, Fabrizio direi che c’entra molto la clamorosa serie di infortuni+Coppa d’Africa che lo ha costretto a giocare intere partite con i reparti decimati ( si parla tanto di Milan-Spezia, ma voglio vedere le altre giocare una partita del genere con mediana e centrali di difesa del tutto improvvisati e nessun cambio… e questo al netto di Serra… ) il Napoli che ha avuto gli stessi problemi ha gli stessi punti… e quindi direi che il primato dell’Inter stia tutto lì, nel fatto che pur non essendo più forti dell’anno scorso hanno avuto una preparazione atletica all’altezza che gli ha permesso di non avere grandi problemi a livello di infortuni, nonostante giocassero come noi su un campo di patate. A questo punto credo anche io che alla fine i cugini vinceranno il campionato, anche se poi Inzaghino potrebbe avere i soliti problemi di fine stagione, e quindi si…. ora o mai più…

Giorgio Bianchi

Leo vedo che sei ringiovanito.Che cura hai fatto?🤓

Leo 82

Quella della volontà… 😉

abbasso la maggioranza

Si sente troppo l”aria di gufata ma “quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare’.

tom

Ovviamente il pronostico è tutto in favore dell’Inter. Da bianconero, consapevole del fatto che la mia squadra è tagliata fuori dalla lotta scudetto e sarà un’impresa arrivare tra le prime quattro, auspico un pareggio.

il radarista

Buon giorno a tutti
Sono così contento di essere tornato che potrei parlare anche di Milan – Inter, di cui mi interessa poco. però una cosa me la ricordo: il derby lo vince la squadra sfavorita che, automaticamente, diventa la favorita e quindi destinata a perdere. Ragion per cui, il pronostico più affidabile diventa un pareggio, che farebbe bene a tutte le squadre che sono dietro anche perché la Juventus e l’Atalanta giocano per tre punti facili facili, mentre il Napoli può trovare qualche trappola nella palude veneziana. Interessante sarà Fiorentina – Lazio, con il Presidente Commisso sempre arrabbiato, anche quando le cose gli vanno bene. Nella lazio invece l’arrabbiato è Sarri che mal si adatta al materiale umano messogli a disposizione dal Presidente Lotito grazie a DS Tare.
La cosa più importante, oggi, non è il calcio ma la voce insistente di mia moglie che mi ha chiamato per farmi vedere la prima rosellina sbocciata sul vaso che abbiamo alla finestra. In effetti è molto bella, nella sua solitudine. Ma ci sono speranze anche per gli altri boccioli.

Buona giornata e saluti

42
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x