Ibrahimovic allenamento in palestra

Cosa ci sta dicendo Ibrahimovic che si fa riprendere a fare mostruose flessioni appeso a un sacco di pugilato? Ci sta dicendo che il Milan può pure pensare di fare a meno di lui, che può forse battere l’Inter con i gol di Giroud o pensare di vincere lo scudetto senza di lui, ma Ibra è sempre Ibra, è unico, è un leader. Anche se va ormai per 41 anni. E guardate allora cosa state rischiando di perdervi…

Che ci facciamo con Ibrahimovic? Lo dico in senso metaforico, ma nemmeno troppo, personalmente non ci faccio proprio niente e anzi mica è un problema mio, quindi… Quindi mi metto nei panni degli altri. In questo caso il Milan.

  Non è elegante ragionare in brutali termini materiali, di cose e oggetti. Come un bollitore, una lavatrice, una macchina del caffè, un’automobile sportiva, cara, ma pur sempre un’automobile. E fosse una villa dello stesso valore sarebbe pure una bella villa. La terminologia, più o meno, è atrocemente la stessa: mi serve o non mi serve, lo ripongo, lo metto da parte, lo conservo casomai… Mi può far comodo. Lo regalo. Lo butto via.

  Il calciatore è un lavoratore come tutti. Privilegiato certo, ipervenernerato e superpagato – perché Leo Di Caprio o Bob De Niro non lo sono? – ma pur sempre un lavoratore. Talmente speciale però che a un certo punto devi decidere: si va avanti o la facciamo finita qui? Ed è il dibattito oggi in corso.

  In certi casi puoi deciderlo indifferentemente, a tuo semplice comodo. Nessuno ti porterà via un calciatore così anziano, che ormai va avanti decidendolo di anno in anno, se non di mese in mese. Non ci sono problemi di mercato, devi solo decidere se quel giocatore ti serve ancora. Se tirare avanti con lui o basta, metterlo da parte e affidarti ad altri.  Figuriamoci se quel campione è talmente anziano che ormai va per i 41 anni. Che per un metalmeccanico va persino ben al di là dell’età pensionabile (67 anni). Quanti sarebbero per un lavoratore così: settanta, settantacinque?

  Nei giorni in cui il Milan riapre il campionato battendo l’Inter, che si squadernano malefiche statistiche che dicono che “il Milan senza Ibrahimovic”  è meglio del “Milan con Ibrahimovic”, che qualcuno dica apertamente “è ora che Olivier Giroud abbia maggior considerazione e sia considerato il primo attaccante del Milan, non il secondo”, ecco che il nostro sfodera un video esaltante in cui fa esibizione del proprio corpo, massacrandosi di spettacolari flessioni appeso a un sacco da pugilato, manco fosse Achille Lauro che si autobattezza o Rkomi che pompa flessioni insieme ad Amadeus sul palco di Sanremo.

Lo spettacolo del proprio corpo: a quelli serve per cercare di vincere il Festival della Canzone Italiana  e scalare le classifica di vendita con le proprie canzoni, a Ibrahimovic serve per far vedere che è ancora uno straordinario atleta che a quasi  41 anni non concede nulla all’adipe e alla pancetta ma anzi si sacrifica e fustiga il proprio corpo più di quelli che hanno 20 anni meno di lui.

  Credo che nemmeno Bruce Lee si sottoponesse a prove così feroci e spettacolari. Una pubblica esaltazione del proprio smisuratissimo e incontenibile ego. Pure troppo, diciamocelo chiaramente. Non avendo occasione di fare gol Zlatan ce lo dice indirettamente: anche la campagna pubblicitaria sulla “fibra forte come Ibra” serve più o meno a questo. Vi servo come uomo gol, vi servo come esempio, vi servo come leader, vi servo perché sono Zlatan Ibrahimovic, vi servo perché io sono io e non c’è nessun altro come me. Questo ci sta dicendo Ibra. Poi voi decidete pure come volete, ma guardate anche cosa state rischiando di perdervi.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DAZN Italia (@dazn_it)

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
80 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Gli immortali

Theo rinnova a 4mln + bonus, mica pochi! Ancora deve migliorare nella fase difensiva e soprattutto sotto l’aspetto emotivo. Fare paragoni non ha senso su quella fascia ha giocato il più grande difensore degli ultimi 50anni

Nessuno 3

Quattro chiacchiere in libertà su Ibra. Come credo sia noto a tutti gli avventori di questo bar, prima di andare al Milan Ibra era sulla strada per Napoli grazie ai buoni auspici di Ancellotti all’epoca allenatore degli Azzurri. Poi Ancellotti fu (purtroppo) esonerato, ma comunque sembra che il Nostro fosse disposto a venire lo stesso ma fu l’amico (di Ibra) Gattuso, neo allenatore (purtroppo) dei Partenopei, a dir di no per cui Milano divenne il nuovo regno di re Zlatan. Il mancato arrivo dello svedese ha generato una serie di critiche alla società e alla direzione tecnica da parte di alcuni (sedicenti) esperti di calcio in città (tra questi “il Napolista”, fiero avversario di Gattuso, Sarri e, ora, Insigne e per questo, tranne che per i pareri su Gattuso, sono, diciamo, “critico” con la linea editoriale seguita per cui vado a leggere solo le analisi tecniche delle partite che, è, poi quello che veramente m’interessa). Personalmente non sono di questo avviso. Forse una qualche influenza nello spogliatoio l’avrebbe potuta avere ma io penso che una società e una squadra come il Napoli, che non ha la forza economica di altre del panorama italiano ed europeo, che in caso di deficit eccessivo non può permettersi ricapitolazioni (si dice così? boh) con botte da 400 mln di € all’anno, dovrebbe puntare ad una politica di giovani talenti da curare in casa o da trovare fuori. Il mio modello preferito è quello dell’Ajax, di cui sono grande simpatizzante in Europa (e all’OPN per le coppe europee me la giocherò almeno come semifinalista, sperando che arrivi in finale).
‘Nce vedimme

Carlo

Credo che nemmeno Bruce Lee si sottoponesse a prove così feroci e spettacolari”
Bocca, io ho 56 anni (quasi) e un esercizio come quello riesco ancora a farlo, magari con difficoltà ma ci riesco.
Lasciamo stare Bruce Lee, era ventisette categorie sopra a Ibra, che fa solo il fenomeno.
E ci mancherebbe altro che avesse la pancetta, uno che di mestiere fa lo sportivo professionista… 🤣

il radarista

Buona sera *Dott. Bocca*

Avevo scritto un commento e volevo correggerlo. E’ sparito e non riesco a recuperarlo. Come si fa?

Grazie e saluti

Modifica il 7 mesi fa da il radarista
il radarista

Alla voce. E’ ricomparso, in originle. Chiedo venia.

Buona serata e saluti

il radarista

Buona sera *Carlo*

Credo non si possa fare nessun paragone tra Bruce Lee e Zlatan Ibrahimovic. Il primo era alto mt 1,72 e pesava 60 Kg, il secondo è alto mt 1,95 e pesa 102 Kg. Il primo era maestro di Kung fu, il secondo è un esperto karateka, senza aspirazioni particolari in quella lotta se non il piacere di esercitarla. Bruce Lee è morto a 33 anni e non si sa se per un’allergia ai medicinali che usava o per un complotto di chi ne temeva il successo. Non ho mai visto filmati di Bruce Lee al “naturale”, senza cioè essere truccati, come si usa fare nei film in cui il protagonista deve sempre vincere, così come non ho mai visto Zlatan Ibrahimovic in un incontro di karate ufficiale. Le “arti” sono completamente diverse ed hanno poco in comune. Il peso, comunque, conta più nel Karate che nel Kungfu.
Personalmente, ma è solo una mia opinione, credo che Bruce Lee sia stato il più grande “artista” del kungfu ma non il più grande “cultore” di kungfu. Su questo argomento ho sentito l’opinione di diversi Maestri Cinesi.
Ritengo anche che Zlatan Ibrahimovic non sia un grande “cultore” di karateka, perché un karateka serio non darebbe mai dimostrazione delle sue capacità venendo alle mani con un “non” professionista del settore.

Buona serata e saluti

L'ESORCISTA

Ciao vecchio mio, sono un appassionato di Bruce ho visto tutti i film e vari documentari con esibizioni etc. da quel che ricordo mi pare che la caratteristica dei film di Bruce fosse proprio quella di non truccare nulla, lui era veramente così rapido e veloce.
Sul peso e sulla potenza ho dei dubbi, nel senso che una ipotetica sfida tra Bruce e Alessio Sakara (mma) per citarne uno mi sa che che volgerebbe a favore di quest’ultimo.

il radarista

Buon giorno *L’ESORCISTA*

Nulla da dire su Bruce Lee, e ci mancherebbe. Per sfondare nel cinema di azione bisogna veramente saperci fare ma bisogna anche saper recitare e Bruce Lee, anche da cineasta e da attore, era bravissimo. Grazie a mio figlio Salvatore ho avuto occasione di conoscere dall’interno il mondo del kungfu, ad alto livello, e spesso, grandi Maestri cinesi, sono stati nostri ospiti. Ti posso assicurare che quel mondo è molto molto lontano dal cinema, perchè è una filosofia di vita che il cinema corrompe con estrema faciltà.
Solo per farti un esempio. Un allievo di mio figlio, un gigante della Valtellina, risolse a mazzate un problema con un suo vicino, per ragioni di terreni ed eredità. Mio figlio lo venne a sapere ed andò dal pover’uomo che aveva avuto la peggio. Umilmente gli chiese scusa e chiese di essere perdonato perché mai un suo allievo avrebbe dovuto avere un comportamento così aggressivo. Questi non accettò le scuse di mio figlio, che si vide costretto a cacciare dalla scuola il suo allievo, e invitò i Maestri di sua conoscenza a non accettarlo mai più nelle loro scuole.

Mi risulta invece che chi pratica MMA sia aggressivo e cerchi di dimostrare a tutti i costi di essere forte. Le cronache sono piene di episodi di violenza a riguardo.

Buina giornata e saluti

L'ESORCISTA

Buon giorno, vecchio mio, conosco bene la filosofia del kung-fu la mia era una riflessione su un regolare incontro fra due pesi e due specialità differenti.

d9d9

Ibrahimovic serve eccome. In campo probabilmente meno e va centellinato, ma mediaticamente è un riferimento. Fra ospitate, spot in tv, film e polverone fa parlare di se e del Milan. Ancora un anno credo che se lo farà e per come gioca, risparmiandosi con molto cervello, può ancora regalare qualche scampolo di grandezza. Tutti i giocatori a fine carriera sono esempio nello spogliatoio. Innegabile la parabola discendente, ma due scoppole a Leao servono ancora così capisce che deve sudare.

Xavier

A Leao e pure a Leo, quando esagera…scherzo, ovviamente.

Quattroquattronovetredue

Stasera l’Inter passa il turno con pieno merito, la Roma parte da schifo, va meglio nel secondo tempo, ma la differenza tecnica è troppa. Sul secondo gol per me il fallo c’era, ma sarebbe comunque cambiato ben poco: quello che trovo osceno è il giallo a Zaniolo, ormai si è capito che con la Roma non può e non deve più giocare. Spero che almeno vada all’estero, ma che tristezza.

Quattroquattronovetredue

Nel derby l’Inter ha pagato a caro prezzo l’assenza di Ibrahimovic.

Mbala Mbuta Biscotte

Ma nooo, il più tosto resta Adebayo Akinfenwa !

adebayo-akinfenwa--durante-uno-de-sus-partidos-con-el-wycombe--afp-archivo.jpg
nirula's

E poiché la finale si disputa sempre a Roma, anche quando Lazio o Roma vanno in finale, che sistema é? Quello del Circolo Canottieri Aniene?
O no?

pastafariano

credo sia semplicemente perché una finale di Coppa Italia va disputata nella capitale italiota -se ci fai caso è (quasi?) sempre presente il Presidente della Repubblica;
del resto se non ricordo male i biglietti vanno divisi in parti uguali tra le due squadre;

Modifica il 7 mesi fa da pastafariano
Xavier

E’ evidente.

Bombaatomica

Semplice. Per evitare di favorire una delle Triadi.
Mi spiego meglio.
Juventus, Milan e Inter arrivano quasi sempre in finale. Queste tre squadre radunano la stragrande maggioranza dei tifosi in Italia.
Se si gioca in campo neutro a Palermo, a Bari, a Bologna o a Génova, tanto per alcuni esempi, la metà dei tifosi di queste città tiferanno per una delle Triadi.

A Roma – tanto per dirla alla romana – “cor cazzz….” 😂
A Roma si tifa solo LAZIO o roma.
I romani traditori rinnegati tifosi per Juventus, Milan o Inter si contano sulle dita delle mani. Giusto Leo ahahah 😂😂😂

Quindi, una volta tanto, la FIGC ha fatto la scelta giusta 👍😄
Roma, la Capitale, la città’ che ha dato i natali all’Impero, con la sua squadra – la LAZIO – che ospita e mette a disposizione la propria struttura 😄👍

Xavier

Altro rinnegato sono io.
Ma siamo in tantissimi, Deo Gratias, almeno anche nella Capitale c’è qualcuno che capisce di Calcio.

Leo 82

Per quanto poi la Lazio dovrebbe farsi lo stadio a Colleferro, posto più adatto alle sue tradizioni…

Ianmisugi

Lo abbiamo beccato: Ambrosiano è Enrico Bertolino.

Leo 82

Perché che ha detto Bertolino?…

Ianmisugi

Due giornate a Bastoni… poi ori, carte primiera e settebello. Ri…comincia il Campionato deciso in ufficio?.

Gli immortali

Siete sempre i più forti e avete avuto il 20% degli infortuni delle squadre che seguono in classifica. Coraggio e dopo siete abituati ai campionati decisi d’ufficio.

Xavier

Del resto Bertolino è un comico…

Nick

Si, si e tu mi sembri Macario

Ianmisugi

Sei utile al blog come un preservativo usato.

Nick

Il vecchio covo succursale di Hurrà Juventus ha abbassato le saracinesche e i gobbi si sono trasferiti in massa nel nuovo bloooog, si percepisce dall’immutato livello di simpatia che si respira nel nuovo bar. Vabbè, vado a sedermi in attesa degli amici di briscola TAJ.

Carlo

ma quando riusciremo a liberarci di questo impiastro?

Bombaatomica

Sarri da’ fastidio al sistema perché è sempre sincero e non ha peli sulla lingua.
Ma ad essere sbagliato è il Sistema Italia, una struttura dove la mancanza di competitività e l’assenza di meritocrazia la fanno da padrone. Dove tutti vogliono il cambiamento ma guai a toccare il proprio orticello.

E poi questi Quarti di finale in partita secca che favoriscono chi gioca in casa. Perché? Perché Juve, Inter e Milan giocano in casa? Perché Atalanta fuori casa?
Solo il grande amore per la LAZIO 🦅❤️⚽️ mi fa continuare a seguire la serie A, altrimenti…. ma sai i vaffanchiul?

Bombaatomica

La LAZIO fa parte del Sistema? Ahahah 😂😂😂 buona questa 👍 Quando parlo del Sistema, parlo delle squadre che contano. La LAZIO è considerata alla stregua dell’Udinese.
Il discorso di Sarri è ineccepibile, inutile negarlo. Contano solo i diritti e i relativi quattrini.
Per una squadra come la LAZIO vincere la Coppa Italia è un trionfo, considerando giro d’affari e bacino d’utenza.
Ecco perché non ci sarà’ mai competizione seria. Finché i fessacchiotti veneti, calabresi o abruzzesi (tanto per citare 3 regioni) continueranno a tifare Juve, Inter e Milan, questi saranno i risultati….

myway

Sarri ha tutta la ragione. Ma cosa dovrebbe fare lui? Dire “mi ritiro; non partecipiamo a questo giochetto”? Le parole di Sarri denunciano la assoluta DIPENDENZA (non indipendenza) degli strumenti governativi del calcio italiano. E gli altri si devono adattare. Al sistema.

Ianmisugi

Tutto vero. Non fosse che quando allenava Juve e Napoli – che di questa formula ingiusta beneficiavano – si guardava bene dal farne parola. Uno dei peggiori ipocriti in circolazione.

Leo 82

Eh si, Stefano veramente uno schifo di uomo, ma direi che adesso sta bene dove sta …

Bombaatomica

Quando stava a Napoli il Comandante si lamentava eccome!!!!

Con la Juve non sei libero di commentare. Per contratto viene stabilito cosa puoi e cosa non puoi dire. Un po come Conte dei 5Stelle quando fu affiancato (o, per meglio dire, marcato stretto) da Rocco Casalino…. 😂😂😂

Ianmisugi

Certo che si lamentava, ma non della formula della Coppa Italia.

Gli immortali

Chi poteva pronosticare un oro olimpico nel Curling? riusciamo ad imporci in discipline dove non abbiamo alcuna tradizione, siamo in grado di realizzare exploit inaspettati e diciamolo nello Sport non siamo secondi a nessuno…..solo la politica e la burocrazia ci penalizza e abbassa il ns. rating paese. Magari esistesse un mercato internazionale dei politici!
Saluti

Carlo

Riguardo alla burocrazia, mi verrebbe da dire che in questi anni abbiamo fatto passi da gigante… attualmente, utilizzando lo spid, io riesco a fare da solo:

  • dichiarazione dei redditi
  • ISEE
  • pagamenti vari (multe, iscrizioni scolastiche, bollo auto ecc. ecc.)
  • richieste di certificati
  • richieste di contributi vari

e altre cose che fino a pochi anni fa erano impensabili.
C’è ancora molta strada da fare, ma mi pare che abbiamo cominciato a muoverci nella direzione giusta

nirula's

Al netto della giusta considerazione per i sacrifici degli atleti interessati, non pare che una medaglia nel curling aumenti il rating del paese.
D’altra parte, si sa come va a finire con le medaglie: ipocrisia ed eccitazione nazionalistica per un giorno e poi nessuno ricorderà il nome dei vincitori. Salvo, naturalmente, casi eccezionali come r Jacobs et similia; ma qui, peraltro giuocano la suggestione della disciplina e l’atleta personaggio.

Bombaatomica

Se fino a qualche mese fa il Milan pendeva dai piedi di Ibra, questo Milan oggi può prescindere dal vecchio rincongliinito 😂

Contro la Serpe, il Milan ha avuto piuttosto culo, sia all’andata che al ritorno. Solo un cieco rimbambito e tifoso accanito avrebbe il coraggio di affermare il contrario.

L’Inter, dal canto suo, ha buttato al cesso 3 punti contro una diretta concorrente ed ora sente il fiato sul collo. La partita di Coppa Italia di stasera ci dirà se la sconfitta al derby sia stata una parentesi, un malcapitato incidente di percorso o meno.
Personalmente vedo la roma vittoriosa a Milano grazie al culo che la contraddistingue. 1-3 il risultato finale.

Domani, invece, solita gara che vedrà’ il Milan sculare l’ennesima partita contro la LAZIO.
I Capitolini hanno una tradizione negativa che manco il Mago d’Arcella sarebbe capace di sfatare. Il destino infame ci si mette sempre di mezzo aiutando i milanesi.
Tanto per fare un esempio: ricordate il famoso record di imbattibilita’ di quella pippa immane di Sebastiano Rossi, il portiere più ridicolo di tutta la storia del calcio italiano? Ebbene, durante LAZIO-Milan 0-0, annullarono un gol regolarissimo a Boksic permettendo a quella sega immane di non perdere sia la gara che l’imbattibilita’.
Culo o soliti magheggi? Beh, in quel caso “magheggi” di sicuro 😂😂
E poi parlano della Juve ahahah 😂😂😂

Modifica il 7 mesi fa da Bombaatomica
Gli immortali

Ricordi solo gli episodi che ti fanno comodo….quella squadra con in porta la pippa di Seby Rossi ha vinto tanti trofei non coppette nazionali.
Abbi ogni tanto la decenza di tacere 👋

Leo 82

A BOmbaaaa ma perché invece de dì cazzate sul calcio non ti dai al Curling? sport nobile, ora anche di tradizione per l’Italia … e poi Lotito me sa che è partito proprio dalle pentole a pressione a fa’soldi…

Bombaatomica

A Leo, che effetto fa stare dalla parte dei “ladri” che rubbbano partite e scudetti a 4 mani per poi, allo stadio, sentirsi gridare dietro “come la Juveeee 🎶 voi siete come la Juveeee 🎵” 😂😂😂

Leo 82

A Bombaaaa l’importante è non farsi dire siete come ‘a LAzzzioooo, quello sarebbe ‘na tragedia… va bene er vino de li castelli, ma ‘nzomma… 😉

Modifica il 7 mesi fa da Leo 82
myway

Grande commento. Bocca!

Leo 82

Ibra è stato fondamentale in questi anni per dare l’esempio ai più giovani. ed una cosa del genere, oltre che una tamarrata, ha senso come esempio di come un professionista deve sapersi preparare. Calcisticamente parlando però Ibra è oramai la terza scelta dopo Giroud e Rebic, che da centravanti quest’anno è quello che dà più senso a Brahim da trequartista… anzi paradossalmente Ibra è oramai più un assist man che può anche tirare le punizioni che un centravanti. Io lo utilizzerei a mezz’ora dalla fine o alla Altafini negli ultimi 15 con gli altri stanchi, e concluderei l’esperienza con lui quest’anno, esperienza che per quanto mi riguarda è andata molto ma molto oltre quello che mi aspettavo. Al limite il prossimo anno potrebbe fare il team manager con compiti di motivatore.

Rosario Frattini

Italiani, popolo di santi, navigatori e tifosi di curling.

remo

Quello che ci dicendo Ibra in questa foto è :
” guardate qua’ che roba! a quarantanni suonatori ancora in pista ed ancora leader in una grande club come il Milan.
E immaginate poi come sarebbe stata la storia del calcio italiano se 15-16 anni fa non avessero messo su quella pagliacciata di farsopoli. Si, perché all’epoca il sottoscritto giocava nella migliore squadra italiana e non solo, cioè in quello squadrone nelle cui fila giocavano, oltre a mi, altri dieci compagni che parteciparono, da titolari, alla finale mondiale del 2006. Allora mi chiedo quanti scudetti avrebbe vinto in più la Juve rispetto ai nove vinti in questo arco di tempo ? e per contro quanti né avrebbe vinti l’inter che all’epoca era lontana anni luce da noi ?

Mordechai

I nostri hanno appena vinto l’oro olimpico nel curling, il divertentissimo sport a base di pentole a pressione e scopettoni.
Che nel nostro paese è popolare e diffuso quanto lo snorkeling in Tibet, la caccia alla volpe in Senegal, la danza del ventre alle Far Oer.
Oro nel curling, da non crederci. Come se la Bolivia vincesse l’oro nel bob a 4.
Posso dirlo? Semo li mejo. Senza ironia alcuna.

Carlo

questo è un autentico insulto al nobile sport del curling. L’Italia conta ben 338 (!!!) iscritti alla federazione, altro che sport poco popolare!!! 😂

Leo 82

Guarda, dopo che abbiamo vinto l’Oro alle Olimpiadi nella 4×100 e nei 100 piani possiamo fare qualsiasi cosa…

il radarista

Buona sera *Leo 82*

Abbiamo vinto anche la Medaglia d’Oro quali primi al mondo nella categoria giovani. Il migliore “chef giovane” del mondo è il piemontese Matteo Cignetti, 19 anni.

Buona serata e saluti

R.T.

Tu scherzi, ma dalle mie parti si gioca veramente con le pentole a pressione.
Con 6.000 spettatori e tifosi indiavolato ( guardare per credere)

Ciao!

Screenshot_20220208-163435_Google.jpg
Lorenzo

Eddai, potevi scegliere la Jamaica per il bob!

Cool_runnings_Quattro_sottozero.jpg
Mordechai

Pure questo è vero…che picchiatelli quei quattro!
🙂

MJ23 - JAN PALACH VIVE -.

Questo è stato un grande errore da parte del Milan: la riconferma di Ibra a 40 anni a 7 milioni l’anno. Anche noi avremmo compiuto lo stesso errore se avessimo riconfermato CR7, a maggior ragione a quelle cifre.
Ibra in Champions è stato totalmente nullo, in campionato nei big match non si è mai visto oltre ad avere rappresentato un ostacolo per Diaz in particolar modo. Emblematico, in tal senso, il derby d’andata.
Magari, con un altro attaccante, adesso il Milan sarebbe in fuga.

A proposito, ma si sa qualcosa di Catarro Martinez? Verrà sanzionato oppure finirà come al solito, calati juncu ca passa la china. Tra l’altro, senza esagerare, ma uno sputo in tempo di Covid, non potrebbe configurarsi come tentato omicidio?

2010nessuno

Ehh no, no, caro MJ, è ufficiale, non c’è stato nessuno sputo da parte di Martinez, mi sa che l’unico catarro è quello che è rimasto in gola a chi ci rosica a sopra. Ma puoi darti lo stesso alla libidine se vuoi, pensando alle due giornate, quando dico che mi secca avere ragione sempre, due a Bastoni.

laura

10.000 euro di ammenda e niente altro. Almeno ora grazie al Toro Lama abbiamo un ” tariffario per insulti e sputi” cui fare riferimento per il prossimo caso.

2010nessuno

E pure tu cara Laura hai il motore anticipato, niente sputo da parte di Martinez, è ufficiale.

laura

Stefano io allo stadio non c’ero, ho visto i video fatti girare dai milanisti. Se sono fake news devo fare loro i complimenti perché erano molto verosimili. In ogni caso che abbia sputato oppure no si è comportato come un idiota. Lo possiamo dire o è delitto di lesa maestà? Andrebbe suggerito al suo allenatore di dargli una regolata peccato che sia il primo Inzaghi a fare spettacolo come un tarantolato. Apprezzai molto anni fa quando Benatia ebbe una crisi isterica in campo strappandosi la maglietta e Allegri gli mollò una scoppola educativa.

2010nessuno

No Laura certo, non c’è nessuna maestà sa ledere, magari invece non farsi prendere subito dal pretesto per puntare il dito, posto che l’altra sera è stato Hernandez a fare il più, non contento di essersi fatto espellere, forzando proprio la mano all’arbitro che durante la partita invece era stato un bel po’ indulgente con lui, si certo Lautaro doveva lasciar perdere ma a volte è difficile di fronte a certi atteggiamenti.
Allegri?? Ma chi, quello dei “testa di c…” sparati al quarto uomo o a qualche suo giocatore? Guarda ce n’è altri che hanno sempre calma e ragionevolezza, passiamo oltre cara Laura.

laura

Stefano caro passiamo oltre, non vorremmo mica parlare delle crisi isteriche di Inzaghino in panchina, le sceneggiate mani nei capelli, i calci tirati in giro? Se il tuo allenatore si comporta così tu giocatore ti senti anche legittimato a fare il pirla in campo (modesta opinione personale che vale quel che vale). Buonissima giornata.

Vipe

Laura diciamo che le immagini non sono chiarissime. Prima riprendono Theo Hernandez mentre scendeva, certo che se saliva sarebbe stato più facile…

il radarista

Buona sera *Vipe*

E’ bello averti qui.

Buona serata e saluti

malandragem

Vipe in forma smagliante, devo ancora smettere di ghignare per la fibra di Ibra router e te ne esci con questa, lmao…

laura

Vipe certo che se “saliva” l’immagine sarebbe stata più chiara…ahahahah

2010nessuno

😂😂😂😂😂 Sei sempre un grande Vipe,

Mordechai

Superfisicaccio quanto vi pare, ma pur sempre consunto/consumato da circa 20 anni di calcio ad altissima intensità, come è giusto ed inevitabile che sia.
Spesso, soprattutto in CL, Ibra viene “scherzato” dai difensori avversari, fino a 5 anni fa accadeva magari il contrario.
Giocatore sublime e stratosferico, ancora ricordo un gol pazzesco contro la Roma all’Olimpico, con tanto di palombella di tacco a scavalcare uno stordito Kuffour.
Tutto questo, però, fa parte del passato.

tom

Gran bel fisico. C’è del DNA, comunque, oltre a serietà e disciplina.

Vipe

Che fibra…
Ibra router King.

gab

Ibra serve per dare il cambio al centravanti titolare giroud o rebic. Attenzione perche’ pure giroud e’ vecchiarello, quindi o il milan compra un centravanti piu giovane (e bene ha fatto la juve ad andare decisa su vlahovic) o deve approfittare quest’anno che e’ fuori dalle coppe per vincere lo scudetto…

Leo 82

Il Milan prenderà sicuramente un centravanti il prossimo anno, insieme ad un centrale di difesa ed un centrocampista tenendo Giroud come elemento di esperienza e Lazetic come giovane da far crescere… io prenderei senza pensarci troppo lo svedese Isaak…

il ghiro

Errata corrige: nel Franfurt

il ghiro

Caro Leo, se vendete in blocco Ibra, Giroud e Rebic forse Isak ve lo potreste permettere, altrimenti potete ripiegare su Beto o sullo svizzero Okafor, non è niente male, Haller sarebbe l’ideale, ma non è più un pupo, bisognava prenderlo quando giocava nel Salzburg

Rosario Frattini

myway

Bello davvero! ma a noi Ibra non serve.

80
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x