Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Inter - Atalanta 4-0, l'Inter verso lo scudetto. E a +12 sulla Juventus

L’Inter è inarrestabile, se non è scudetto questo, che cos’è? Ne fa 4 all’Atalanta e va a +12 sulla Juventus. Ora scatta l’operazione gestione dello scudetto e Champions League. Ma se continua così farà 100 punti e 100 gol. Il Napoli all’improvviso: 6 gol a un Sassuolo disarmato e a pezzi. La salvezza è il ritorno di Osimhen

INTER TRA SCUDETTO E CHAMPIONS LEAGUE

Due anni fa l’Inter perse il recupero che tutti davano già per vinto e fu l’inizio della fine. Beh, si fa per dire, lo scudetto non lo vinse, tutto qui.
Quest’anno l’Inter ha affrontato il recupero con l’Atalanta come se fosse il Manchester City in finale di Champions League. Ma ribaltandone l’esito.
Soffermarsi sugli episodi al Var significa ritenere che la nostra tesi sia superiore e più giusta di chi ha giudicato al monitor, ma non è così. E’ l’arbitro il discrimine di tutto, è pagato perché il suo giudizio faccia legge

L’INTER e il venticello del var

Tutto il resto è accessorio, compreso il venticello malizioso che spira a favore del più forte. Ma che il +12 sia interamente determinato da “sudditanza psicologica” è oggettivamente insostenibile.

Non escluderei piuttosto che nella foga dei 4 gol rifilati ai gasperiniani ci fosse la strategia di mettere un punto soprattutto a questa storia dello scudetto e potersi così dare anima e cuore alla Champions League.

INTER A +12 SULLA JUVENTUS

Che si stia pianificando il doblete è forse esagerato, ma sicuramente la squadra di Marotta e Inzaghi ha raggiunto punte di perfezionismo e testardaggine notevoli.
Con +12 sulla Juve alla 26a giornata l’Inter non recita più la parte del Napoli lo scorso anno, è già andata già molto oltre.

Non entro nei seguenti popolarissimi dibattiti: l’Inter è la miglior squadra d’Europa? Inzaghi è il miglior allenatore in assoluto?  Anche più di Guardiola….
Sono dibattiti intriganti ma inutili la cui tesi è indimostrabile, in cui non si arriva mai a una verità assoluta – determinabile esclusivamente dai trofei vinti – tanto vale evitare di spararla tanto grossa. Concludendo: riparliamo quando l’Inter avrà vinto la Champions League

INTER, 100 PUNTI  E 100 GOL

La grandezza dell’Inter piuttosto è scientificamente dimostrata dal fatto che continuando di questo passo farà 100 punti in classifica e anche 100 gol prodotti da Lautaro & c.

Non penso che alla fine succederà perché poi, vinto lo scudetto – c’è ancora qualche dubbio? – stacchi di solito la spina, però l’Inter questo sta facendo e macinando.

Napoli, Osimhen in gol contro il Sassuolo

Napoli, Osimhen in gol contro il Sassuolo

IL NAPOLI E IL RITORNO DI OSIMHEN

Fossi il Napoli ai sei gol rifilati al disastrato Sassuolo avrei preferito sei vittorie per 1-0. Invece i calzoniani hanno approfittato delle disgrazie del Sassuolo per prendersi una bella sbornia e dimenticare momentaneamente il passato. I 29 punti dall’Inter staranno sempre lì a ricordare tanto spreco di bellezza e di talento. Il ritorno di Osimhen ha fatto tutta la differenza del mondo.
***

SERIE A 2023-2024

RECUPERI GIORNATA N. 21

Mercoledì 28 febbraio 2024

Sassuolo – Napoli 1-6

Inter – Atalanta 4-0

***
CLASSIFICA DOPO 26 GIORNATE

PROSSIMO TURNO

RECUPERI GIORNATA N. 21

Mercoledì 28 febbraio 2024

Sassuolo – Napoli ore 18.0

Inter – Atalanta 20.45

***

GIORNATA N. 27

Venerdì 1 marzo 2024

Lazio – Milan 20.45

Sabato 2 marzo 2024

Udinese – Salernitana 15.00

Monza – Roma 18.00

Torino – Fiorentina 20.45

Domenica 3 marzo 2024

Verona – Sassuolo 12.30

Frosinone – Lecce 15.00

Empoli – Cagliari 15.00

Atalanta – Bologna 18.00

Napoli – Juventus 20.45

Lunedì 4 marzo 2024

Inter – Genoa 20.45

***

SOCIAL BLOOOOG!

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

fatti un giro dentro Bloooog!

Domenica 10 marzo 2024

Milan batte Empoli, Juve pari con Atalanta: sorpasso Milan al secondo posto. Juve, commino da zona salvezza

Sabato 9 marzo 2024

L’Inter vince a Bologna con gol di Bisseck, Inzaghi alla Rinus Michels e il pensiero proibito della Champions

Venerdì 8 marzo 2024

Napoli – Torino 1-1, la partita dei gol bellissimi: Kvaratskhelia e Sanabria

Giovedì 7 marzo 2024

Europa League, la Roma di De Rossi dà una lezione al Brighton di De Zerbi, Milan, gol, Leao e dubbi

Mercoledì 6 marzo 2024

Europa League, la Roma di De Rossi dà una lezione al Brighton di De Zerbi, Milan, gol, Leao e dubbi

Martedì 5 marzo 2024

Champions League, il Bayern Monaco sbatte fuori la Lazio con i gol di Kane e Muller

Lunedì 4 marzo 2024

L’Inter batte il Genoa 2-1 e va a +15 sulla Juventus. Ma è bufera su Inter, arbitri e Var

Domenica 3 marzo 2024

Il Napoli batte la Juventus, decisivo Raspadori, e si ricorda di avere lo scudetto sul petto

Sabato 2 marzo 2024

La Roma di De Rossi continua a vincere dimostrando l’ ormai evidente “insopportabilità di Mourinho”

Venerdì 1 marzo 2024

Lazio – Milan, tre espulsi della Lazio. Lotito furioso attacca gli arbitri e la Federcalcio

Giovedì 29 febbraio 2024

Il caso Pogba, 4 anni per doping: la sua carriera finisce qui

Lunedì 26 febbraio 2024

La tripletta di Dybala al Torino: la lotta di classe di un campione a metà

Domenica 25 febbraio 2024

Lautaro è troppo forte, è arrivato a quota 101 gol in Serie A con l’Inter

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
244 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] L’Inter è troppo forte, +12 sulla Juventus. Lo scudetto è già un dato di fatto […]

[…] L’Inter è troppo forte, +12 sulla Juventus. Lo scudetto è già un dato di fatto […]

[…] L’Inter è troppo forte, +12 sulla Juventus. Lo scudetto è già un dato di fatto […]

[…] L’Inter è troppo forte, +12 sulla Juventus. Lo scudetto è già un dato di fatto […]

[…] Rispondi L’Inter è inarrestabile, ne fa 4 all’Atalanta e va a +12 sull’Inter. Se non è scudetto quest… […]

[…] Il Napoli all’improvviso, 6 gol al Sassuolo – Il Bar Sport di Fabrizio Bocca […]

luottardi

Nota personale, ho sempre avuto simpatia per Pogba e per il suo talento innegabile e mi dispiace molto dell’accanimento ad personam contro di lui. Non entro nel merito ma in altri casi, ci sono andati molto leggeri, credo che l’uomo in generale nella sua carriera non sia stato capace di circondarsi delle persone giuste.

Tornando alla Juve ho criticato molto il lasciar andare Dybala aggratis e poi spendere cosi’ tanto per ricomprare un Pogba che gia’ tornava con serie ‘red flags’ (dal voodoo in poi) anche se poi ho sperato sempre in un suo recupero.

Parlando di scelte irrazionali nel club bianconero la lista ormai e’ veramente lunga (sul riprendere Allegri e la gestione Agnelli da Ronaldo in poi ho gia’ detto abbastanza )

Insomma un calcio a-var-iato, corrotto dai troppi soldi, che ormai si decide in stanze buie….di cui una a Lissone sotto chiara direzione milanese…

Una gestione cosi’ oscura non la ricordo mai nella storia. Insomma senza salary cap, senza un VAR razionale, aperto e giudicabile, col challenge quindi,
e’ un calcio inguardabile.

[…] L’Inter è troppo forte, +12 sulla Juventus. Lo scudetto è già un dato di fatto […]

tom

Non ho mai dubitato né della forza dell’inter, né del fatto che avrebbe vinto lo scudetto, neanche al netto di tutti gli episodi arbitrali che ne stanno ampiamente agevolando l’avanzata in campionato. Episodi che hanno contribuito, insieme al prevedibile crollo della Juventus, a scavare il comodo solco di dodici punti che le divide. Margine talmente ampio che rimette agevolmente in gioco l’inter per l’avanzata in Champions. Personalmente, avevo pronosticato un’inter arrendevole in Europa in favore della conquista della seconda stella, ma a questo punto possono rischiare il tutto e per tutto in assoluta sicurezza. Per me arriveranno in finale, e non vedo squadre imbattibili all’orizzonte.

carta vetrata

devono prima superare l’ostacolo Atletico, che non è poco ed è più impegnativo delle avversarie di campionato, non foss’altro che per l’ambientino che si ritroveranno. Per me, ha il 50 % di passare, nè più nè meno. Poi ci son gli altri turni, tutte partite secche contro avversari di livello. In generale squadre più forti dell’Inter non ne vedo. Nemmeno City e Real, che per me è la vera favorita. Quanto all’Inter in Italia, adesso tutti a incensare (salvo il riferimento ai vantaggi arbitrali, roba miseranda visti i numeri), ma a luglio la si dava a non meglio del quinto posto. Aveva perso Onana, Skriniar, Brozovic, Lukaku e Dzeko, un intero asse portante. Sta stravincendo oltre ogni previsione, e convincendo anche di più. Gli osservatori onesti, intendiamoci.

tom

Io l’ho sempre vista come favorita insieme al Napoli, che tuttavia, a differenza dell’Inter, ha cambiato poco e ha subito il contraccolpo psicologico della scarsa abitudine alla vittoria.
L’Inter era favorita anche l’anno scorso e due anni fa, ma quest’anno il vento è cambiato. Inizialmente in sala VAR, poi grazie all’integrazione dei nuovi elementi in rosa (c’è anche un pizzico di fortuna in questo: chi mai avrebbe immaginato il campionato di Acerbi?) e alla crescita degli altri (Chala, Di Marco, Lautaro stesso). Insomma: le è girato tutto bene, e non vedo la fine del trend positivo.
Prima o poi però dovranno venire al pettine i nodi di una proprietà in difficoltà (come minimo) e di una rosa difficilmente sostenibile per le casse nerazzurre, situazioni che potrebbero (ma non è detto) influire sulla tenuta del gruppo. Non per quest’anno, però: ormai il più è fatto.

Carta vetrata

Zero commenti anche sul Napoli, che ne ha fatti ben 6. Al Sassuolo, che aveva battuto la Juve e perfino l’Inter. Il livello è infimo, per quattro bambocci che miagolano bile.

Nicola Romano

Sagge parole .

Luc 68

Fa specie che ci sia ancora chi si indigna per l’Inter…

carta vetrata
tamarrogigante

MILANO -Otto mesi di sospensione. E’ il verdetto della Disciplinare per l’attaccante dell’Inter Mohammed Kallon, trovato positivo al controllo antidoping dopo Udinese-Inter. Il laboratorio di Roma aveva rilevato nel primo campione sottoposto ad analisi la presenza di «nandrosterone superiore al limite Cio» e di «noretiocolanolone». Il controllo era stato effettuato il 27 settembre e anche le contronalisi hanno dato poi il medesimo risultato. La Commissione, presieduta dall’ avvocato Azzali e composta da Lo Giudice, Tosel e Roj, ha ascoltato la difesa del giocatore (assistito dagli avvocati Raffaelli e Capello) per il quale il capo della Procura antidoping del Coni, Giovanni Verde, ha chiesto il massimo della pena, avendolo deferito per «doping intenzionale». Kallon rischiava in teoria fino a 4 anni di stop ma la legge è uguale per tutti.

carta vetrata

perfetto, e quindi perchè a Pogba hanno dato 4 anni?

carta vetrata

comunque, il blog di Bocca era “C’è solo l’Inter”, cosa incontrovertibile. Lo scopo degli invidiosi era invece di buttarla in caciara per non doverlo ammettere. Esattamente come successo al Napoli l’anno scorso, ha stradominato e le solite mele marce del paniere hanno trovato modo di insozzare, con i soliti riferimenti al vesuvio e compagnia cantante. Quest’anno tocca all’Inter, la cui superiorità sul resto delle altre è anche più palese. Nulla di nuovo o di scabroso, anche questo blog ha diverse mele marce di invidia, livide e impotenti, come vitelloni da bar di paese. Incapaci di divertirsi, vivono tutto, vittorie, sconfitte, pareggi come una sorta di rivincita su una vita, c’è da pensarlo, poco gratificante. Ma godersi il bello è impossibile, se non si ha predisposizione; non si impara nulla, non si migliora mai. Come dire che i politici rubano o “so’ tutti uguali”, qualunquismo e presunzione in pari misura. Non è colpa loro, scontiamo trent’anni di degenerazione qualunquista, colpa loro è di non voler studiare e migliorarsi, preferiscono le scorciatoie. Ed ecco pronte a servirli le università a distanza ed il successo dei Bandecchi

guido

Sei ridicolo, come tutti quelli che generalizzano.
Chi vince così sfacciatamente (in senso buono) deve mettere in conto e accettare le rosicate degli sconfitti. Bisogna saper perdere, è vero, ma bisogna anche saper vincere. E tu come vincitore sei scarsino. Non ti basta vincere, vuoi maramaldeggiare.

Che poi, se anche uno cerca di dimostrarsi sportivo, quelli come te pensano ci sia sotto qualcosa.
Per esempio, io qua sotto ho fatto i miei sinceri complimenti per lo scudetto ormai vinto. Un tuo collega di tifo mi ha detto che pensa sia una gufata.

Le mele marce, come le chiami tu, ci sono ovunque: fare i superiori, ripeto, fa solo ridere.

Nicola Romano

Come si dice ? In Italia si perdona tutto meno il successo .

guido

verissimo

carta vetrata

mica solo in Italia. Lo diceva pure Eschilo, ai suoi tempi nell’Olympiakos.

Il Regolamento

Complimenti per il minestrone, mi sa che non hai capito chi c’è qui dentro. Credo che Bandecchi se la farebbe nelle mutande incontrando la maggior parte di noi.

Waters

Dopo il ludopatico ora è toccata al drogato, 4 anni di squalifica, accolta totalmente la richiesta della procura.
Chiaramente è come sempre il giocatore è innocente, si tratta di trovare i colpevoli….
Sondaggio, si può votare un solo nome:

Infantino
Walter Gagg
Cefferin
Gravina
Marotta detto il mostro
Bill Gates
Soros

Il mio voto va a Walter Gagg

Pirogov

Io voto per il CeFFerin, ottimo integratore a base di vitamina C e zinco antiossidante

Manuel

Forse dovremmo incontrarci,abito in provincia di Piacenza,automunito, dimmi dove e quando che ti porto di persona gli omaggi del blooog

Waters

Puoi andare a fare in c..o…

Manuel

Capisco.
Ambasciator non porta pena, evidentemente non hai fiducia negli “omaggi” che riceveresti se scambi una proferta per una minaccia…..
Declino l’ invito tuo e dei 5 tuoi amici e , come scritto il giorno del malore di Eriksen, ribadisco nuovamente il mio ad un incontro cordiale in zona.

Il mattino ha loro in Bocca

sei proprio un poveretto…

Waters

No ti assicuro che non sono un poveretto, e perché mai?
Per avere scritto che uno squalificato per 4 anni per doping è drogato?
Doping droga droga doping

Darioski

Non sono d’accordo. Un drogato esercita quello che potrebbe essere considerato un diritto e spesso ha diverse attenuanti, un dopato no, tanto più se come nel caso in oggetto, non è più un ragazzo ed è già ricco e famoso.

Il mattino ha loro in Bocca

ribadisco, lo sei, ovviamente l’ambito di cui parlo è quello intellettuale e capisco che tu non sappia di cosa sto parlando.

cipralex

Ok Walter, ora puoi cominciare a scavare…

Nicola Romano

Dai non mi sembra il caso di infierire .

Il mattino ha loro in Bocca

te sei al livello suo, tranquillo.
Lo spazio in cui ti muovi è quello del ruffianesimo verso i TAJ e il livore verso i TJ.

Nicola Romano

Il mattino s’e’ svegliato , il livore ce l’ ho verso i tifosi come te senza livore .

Waters

È un poveretto, fai conto che tifa per un criminale come Putin…

Il Regolamento

Quindi chi tifa Putin è un idiota? Occhio, waters, ti stai facendo dei nemici qui dentro…

Nicola Romano

No chi tifa Putin e’ serio moderato e timorato .

Il mattino ha loro in Bocca

beh qui la cosa si fa seria, quindi il ruffianesimo ha pagato…corri in suo soccorso, oltretutto con una affermazione ispirata non so da cosa ma che definire idiota è poco, e a questo punto ribadisco sei un poveretto oltre che intellettualmente disonesto.

Waters

Beh un occidentale che tifa Putin è un ciglione, questo è risaputo, probabilmente basta guardarti in faccia…

Il mattino ha loro in Bocca

vuoi far salire il levello delle tue idiozie? non è facile visto che parti già da molto in alto. Pensi di farmi innervosire? I fanfaroni e arroganti come te mi inducono ad una serenità a volte in me sconosciuta.
Solo per dirti quanto sei ipocrita: hai scritto all’altro campione che sarei tifoso di Putin (falsità gratuita) con ciò facendo capire che ritieni, chi lo fosse, un “ciglione” (come dici sopra), quindi persona da non prendere in considerazione…bene, qui dentro c’è un certo Leo che è apertamente e dichiaratamente dalla parte di Putin e guarda un pò come ti rivolgi a lui?…Ripeto sei intellettualmente disonesto, e non perdi occasione per dimostrarcelo.
Forse a me basta guardarmi in faccia, per quanto ti riguarda basta leggere ciò che scrivi ce n’è d’avanzo.

Waters

A parte il fatto che hai iniziato tu con “poveretto” fra le altre cose non interpellato, con Leo ci ho pranzato diverse volte ed è un amico, con te invece – oltre a farmi schifo – non prenderei neppure un caffè…

Il mattino ha loro in Bocca

ricambio sentitamente e reciprocamente lo schifo, e aggiorno l’elenco delle risposte idiote che riesci a partorire…l’avessi saputo prima, avrei cercato, in anticipo, di prendere un caffè con te, così poi avrei potuto godere della tua benevolenza..ma vedo che non riesci nemmeno a capire cosa ti viene contestato in ciò che scrivi, esattamente come fanno le persone arroganti quale dimostri di essere. Beh si ho cominciato io, a risponderti per le rime, ma il sasso l’avevi lanciato tu, con la tua solita paraculaggine, e che pretendevi? Due faccine con le risatine?

mario rossi

Anche il mio, numero 1. Lo avevo conosciuto a Corfù qualche anno fa mi pare 2014. Un autentico bon vivant, simpaticissimo. Cenammo assieme a famiglie 2 volte, quando fui in confidenza gli chiesi “do you remember triplete?” ma lui non capì (o fece finta?🤣🤣🤣è un drittone si vede lontano un miglio). Si dilungò invece su moratti verso cui aveva grande stima (o riconoscenza?😉) e qui tacqui perchè io avevo opinioni diverse. Sul triplete c’è anche la sua firma? Chi lo sa, ma anche se fosse chissenefrega😊
Su pogba e soprattutto sul povero fagioli sarei meno drastico ma ognuno ha le sue idee. Fagioli lo ho sentito parlare nella lezione tenuta al liceo sui pericoli della ludopatia, mi pare un ragazzo con la testa sul collo e dei valori, mi pare un mistero come abbia fatto a inguaiarsi a quel modo

Modifica il 1 mese fa da mario rossi
Waters

D’accordo su Walter, grande uomo……cantava Monostatos nel Flauto Magico “é al di là dalle indiscrezioni, che si esaltan le passioni” quindi nell’intimità di ognuno si può scatenare di tutto, come nel caso di Fagioli..

commentanonimo

Una sentenza così dura fa ritenere che la linea difensiva di Pogba non abbia funzionato. Nello stesso tempo lui ha rifiutato in passato ogni arbitraggio, sicuro di potere dimostrare la sua involontarietà. In un caso di questo tipo si rimane abbastanza perplessi. Non sarebbe la prima volta che la giustizia esemplare (in particolare quella sportiva) sbaglia. Nello stesso tempo, visto il personaggio, il dubbio che abbia agito irrazionalmente rimane. Le analisi sono comunuqe elementi oggettivi, l’unica cosa che non sappiamo è se la assunzione è volontaria. Eviterei fossi in te commenti così duri, comunque. La mia visione dei valori oltre soglia mi fa dire che la pena è chiaramente sproporzionata e rappresenta una punizone per avere rifiutato ‘arbitraggio. In fin dei conti becchi un giocatore su un metabolita secondario e non è recidivo. Suvvia…

Modifica il 1 mese fa da commentanonimo
Mordechai

Al di là del tifo, confermi di essere gradevole quanto un calcolo renale.
Forse, pure meno.

Waters

Al contrario sono molto simpatico, siete voi che mi dipingere così ” Jessica Rabbit” su prezzemolino “fal brev” 😂

Mordechai

A soreta. 0

Mordechai

Solo tu puoi autodefinirti simpatico.

Il Regolamento

“ora è toccato al drogato”.
Spero che prima o poi qualcuno ti denunci come meriti.

Waters

Beh doping in inglese vuole dire droga, e mi risulta che è stato condannato per doping, comunque se vuoi denunciarmi sappi che io volo alto, nella mia unica causa – naturalmente vinta – mi sono avvalso dello studio legale Spazzali…

Bel-Ami

Ha sbagliato, per imprudenza, negligenza o colpa grave. Se da solo o per contributo o direttiva altrui possiamo arguirlo solo dalle carte. Infierire, tuttavia, mi sembra poco elegante, un po’ da Maramaldo. O siamo noi così puri da poter scagliare la prima pietra?

Waters

I miei competitor avrebbero fatto ben di peggio…

Ciao.

carta vetrata

a occhio, mi pare che la squalifica sia veramente esagerata. Che il tipo abiba cervello inversamente proporzionale alla qualità calcistica è noto, ma nello specifico sarà stato mal consigliato da qualcuno, e avrà creduto di recuperare più in fretta dall’infortunio. Certo, almeno chiedi inforrmazioni al medico sociale, ma 4 anni ormai non li danno nemmeno agli scafisti di Cutro. Per la società, poco male, un contributo al risanamento economico. Per lui una tragedia sportiva, si rovinano da soli, mica è il primo.

Mordechai

Lui è fra i 50 più puri d’Italia, che non lo sai?

napoletano scaramantico

Mordechai,
Mio caro signore, lei non è l’unico a
voler assimilare i due scudetti. Sento e leggo TV e giornali del nord che si cimentano nel paragone, cercando di cambiare giro al “venticello”. Ma nelle partite del Napoli che portarono alla vittoria dello scudetto ad un mese e mezzo dal termine del campionato scorso (di fatto già ad inizio marzo tale era il distacco sulle seconde), non troverà alcuna alterazione dei risultati.
Al contrario di ciò che è successo e sta succedendo in questa stagione.

Mi limito a ciò che è toccato a noi, in due partite su due.

Prima in campionato: partita sullo 0-0 e gol del loro vantaggio convalidato nonostante l’azione si era sviluppata dopo il placcaggio rugbistico di Lautaro Martinez su Lobotka; sullo 0-1 rigore solare (tale e quale a quello concesso alla Roma contro il Torino l’altra sera, per intenderci) di Acerbi su Osimhen non fischiato… certo, la partita poi finì 0-3, ma come sarebbe andata se il “venticello” di Massa e del Var (che pareva un tifone) non fosse stato fatto alzare a piacimento, per rinfrescare la serata dei nerazzurri?

Poi, finale di Supercoppa: Chalanoglu (o come si scrive) doveva essere cacciato dopo 20 minuti di gioco, ma l’arbitro (credo Aureliano… mannaggia a lui!) estrasse il cartellino giallo solo a metà del secondo tempo, al quinto-sesto fallo da ammonizione… avvisando Inzaghi di toglierlo… poi diede un inesistente giallo a Simeone per un falletto al limite dell’area di Summer e tre minuti dopo il quarto uomo (squadra perfetta!) lo avvisò di dargliene subito un altro e cacciarlo… con il Napoli in ª 30 minuti dal termine, sfinito ed assediato, la partita venne vinta con un gol di Lautaro Martinez nei minuti di recupero, ma come sarebbe andata finire senza che quel venticello fosse stato alzato a piacimento? Ai rigori… molto probabilmente… e chissà…

Senza contare, ma non mi impiccio, che sembra non sia passata domenica senza che il venticello non sia entrato in azione sempre soffiando (leggero, forte, impetuoso) in una sola direzione…

Lei sa dirmi perché i record dell’atletica vengono invalidati se appena appena il venticello si alza?

Mordechai

Io non assimilo proprio niente.
Ripeto e ribadisco che, sul piano del gioco, lo scudetto dell’Inter è strameritato, esattamente quanto lo è stato il vostro l’anno scorso.
Ripeto e ribadisco, altresì, che di tutto quello che si riferisce, in senso generico, agli arbitraggi (ed al VAR), me ne strafotto.
Se volete, approfondite pure voi … l’argomento.
Io mi tiro fuori.

Bob Aka Utente11880

Come dice Reuben Shapiro assistendo alla riappacificazione tra Joshua e Pauline: “Bene, è giusto così” (fine).

Nicola Romano

Posizione rispettabilissima, pero’ certi arbitraggi, come quello l’ anno scorso in Champions contro il Milan fanno rodere il deretano .

inox

Buonanotte Fabrizio

Sassuolo-Napoli 1/6. Sentito in merito Allegri afferma: Sinner avrebbe vinto 6/0. Ora, napolisti , arriva la Juventus anche malmessa, guardate di batterla. Fateci un favore. Inter-Atalanta 4/0. Sta andando tutto bene. Marotta capolavoro. Tuttavia se non investi, muori. No….non con la macchina, con i soldi. Non lo so ma la situazione finanziaria un peletto abbrunisce lo splendore della squadra e il suo disegnare gioco. Occhio al Genoa. Occorre arrivare alla partita con l’Atletico con almeno 15 punti sulla seconda.
Sono venuto a conoscenza che Burioni è tifoso laziale e questo è brutto e poi penso: allora noi che abbiamo La Russa? Vero. Poi ho sentito una canzone di Mina “Compagna di viaggio” scritta da Giorgio Faletti in memoria di una sua amica scomparsa e allora, Giorgio era iuventino e mi sembra questa cosa buona e giusta.

Nicola Romano

Il favore proveremo a farlo a noi stessi, che hai ancora paura ? .

mario rossi

Bocca non ho visto la partita e magari mi son perso un bello spettacolo ma certo non divertente quanto la lettura degli interventi qua sotto.

2010 nessunoo

Concordo

Il Regolamento

OT (ma forse non tanto)
dal momento che questo è un blog libero, ognuno sceglie gli argomenti di cui vuole parlare, e qui dentro scrive quanto e come vuole, almeno fino a quando il blogmaster non banna.
Per me stesso ho scelto il ruolo di osservatore e segnalatore delle storture arbitrali e del regolamento, e occasionalmente (oddio, non proprio occasionalmente) scrivo anche commenti relativi al calcio giocato, e ad altri sport, o altre cose che mi interessano.
Se i miei commenti non vi piacciono, o non siete d’accordo, tranquilli, non mi offendo, potete dirmelo.
Potete anche saltarli a piè pari.
Potete ignorarmi.
Potete sfottermi.
Quello che NON POTETE fare è insultarmi.
Ai soliti tre (di cui uno peraltro è sparito) si è aggiunto un quarto, che nel giro di meno di una giornata mi ha apostrofato con “cipollone” (e vabbè 🤣), ignorante, cretinetto e bugiardo compulsivo.
Questo NON SI PUO’ FARE, lo scrivo in maiuscolo così lo capiscono tutti.
Dal momento che ho risposto in maniera altrettanto poco educata, e non posso più cancellare il commento, mi scuso con il destinatario, non si ripeterà.
Grazie per l’attenzione.

2010 nessunoo

Posto che occasionalmente ti piace fare anche il correttore degli errori di scrittura altrui che in certe occasioni ( ho scritto certe eh) non sono molto simpatici, condivido comunque questo tuo post, soprattutto per quanto riguarda la giusta critica agli insulti gratuiti.

carta vetrata

Quello che non si può fare è dire ad uno di “levarsi dai coglioni” se non è d’accordo con quello che scrivi. Se glielo dici, il modo in cui ti apostrofa è ancor poco, ipocrita.

Il Regolamento

CV
“e secondo te il link che hai riportato fa fede? Studia la questione, senza ricorrere a link e scorciatoie, e scoprirai da solo che la partenza di Dybala (quando, a quanto e a chi?) non ha finanziato per nulla l’acquisto di Vlahovic (quando, a quanto e da chi?). Immagino tu sia giovane, altrimenti è preoccupante questa ostinazione a trattare argomenti che ignori.”

Regolamento
“senti, ma che problema hai? Sei anche tu come quell’altro fenomeno che ha le sue fonti, che sa sempre tutto e che insulta chiunque non dica quello che vuole lui?
Io ho citato una fonte giornalistica, se hai di meglio documenta, altrimenti levati dalle palle”

CV
“se invece di citare fonti giornalistiche ti documenti direttamnte, visto che è possibile, eviteresti di dire stupidaggini. Dybala è stato ceduto a parametro zero, Vlahovic acquistato per molte decine di milioni. Diversi mesi prima. Con quali soldi della cessione di Dybala sarebbe stato acquistato, cipollone, cosa mescoli, di cosa parli, ignorante? Levati dalle palle dillo a te stesso, cretinetto. E studia, se vuoi dialogare”

Così ognuno si fa la sua idea.

Aggiungo “ipocrita” nel conto, anche se non lo considero un insulto sanguinoso.

Ma mi definisci ipocrita perché mi sono scusato? Si, forse non avrei dovuto

Modifica il 1 mese fa da Il Regolamento
Mordechai

manunc’aveten’cazzodemejodafàvoidue?

Nicola Romano

Eh si che bello rodersi il fegato per che’ gli arbitri aiutano l’ Inter, anche ieri una partita in bilico decisa da una giacchetta nera ( una volta ) .

Il Regolamento

Credo tu abbia postato il commento nel thread sbagliato, qui si stava parlando della possibilità di insultare gratuitamente gli altri utenti del blog.
Per gli arbitri ci sono molti altri threads.

Il Regolamento

Per favore, smettila di fare il qualunquista (sperando che non lo prenda come un insulto).
Ho semplicemente chiesto rispetto e di non essere insultato, mi sembra il minimo, cazzo!

Mordechai

OK. Buon divertimento.

Sergiod

Vale la pena prendersela?
Vedi bene che in tv e nei social l’insulto e’ uno dei metodi più usati e trainanti.
Il male, quello vero e profondo, è ben altro.

Sergiod

Quello anche io ho imparato come insegnamento ma qui, nascosti dietro le tastiere, non tutti accettiamo consigli o rimbrotti.
E’ un mondo non del tutto reale, naturalmente a parer mio.

Il Regolamento

Chi ti ha detto che me la sono presa? Sono altre le cose importanti nella vita, non è questo che mi rovina la giornata.
Ho imparato però da mia madre che le persone prepotenti non devono sempre farla franca, quando uno si comporta male è giusto che venga redarguito.

Xavier

A prescindere dalla superiorità dell’Inter e da qualche decisione arbitrale discutibile e sempre a senso unico (maxime sul rigore, perché il guardalinee aveva di fatto neutralizzato il gioco per chi come Hateboer poteva vedere la bandierina alzata e confidare su questo e perché Di Marco è entrato in area troppo presto), mi pare che l’Atalanta fosse stanca e forse pure appagata dopo il pareggio nello stesso stadio di domenica sera.

Tuttavia non comprendo affatto la presunzione di Gasperini di affrontare le due Milanesi, per giunta in casa loro, partendo senza prime punte pur disponendone di ben tre (che qualche mese fa erano addirittura cinque); avesse ancora come mezze punte gente come Ilicic e Gomez potrei anche capire, ma, senza offesa, Pasalic, CDK e Myranchuk non li valgono certamente.
Una volta può anche andar bene (Var permettendolo…) la seconda, e contro la Milanese più forte, la si paga a caro prezzo.

Maxx

Sassuolo – Napoli: sSpero vivamente che la sveglia presa sia il de profundis per la squadra più inutile del creato. Impossibile dire se il Napoli si sia finalmente ritrovato o banalmente ieri sera non abbia trovato l’avversario e ha smesso di cercarlo dopo il sesto gol.

Inter: non sono il solo vedo a notare una certa impunità o benevolenza o accondiscendenza. I casi dubbi e quelli che non ammetterebbero dubbi vanno regolarmente a favore, spesso con fantasiose interpretazioni del regolamento che valgono, come dice Rotondi, solo nell’atto in cui lo dici. Impunità sull’aggressività in campo con fallacci e gomitate a pioggia raramente o solo in parte punite. Se Bastoni o Acerbi giocassero nel Lecce avrebbero un rosso a partita. Al contrario agli avversari si fanno le pulci pure sul sopracciglio indebitamente arcuato, segno di molesta avversità e di conseguenza fallo e punizione per l’Inter!
Di tutto ciò l’Inter non ne ha bisogno, ma se lo prende lo stesso.

Il discorso…”si, ma tanto avrebbe vinto lo stesso” è una banalità! Intanto ti giochi non i 90 minuti, ma 30 perché ti regalano qualcosa subito e poi gestisci la squadra e la rosa in modo diverso. Quindi meno stanchezza, meno infortuni e …vabbè, ammonizioni manco a parlarne. A Roma avrebbe chiuso il primo tempo sul 2 -0 sotto. Certo se poi in porta noi avevamo la statuetta del subbuteo non è colpa dell’Inter.

Luc10 Dalla

Vedo che il Sassuolo ti sta simpatico 🤣🤣🤣

il radarista

Mi sbaglio o stai dicendo che l’Inter di oggi è come la Juventus di ieri? Ma allora è Marotta che fa la squadra? Fossi in De Laurentiiiiiis lo prenderei subito, magari dandogli la metà di quello che prende all’Inter. Sa, a Napoli ci sono il Sole, il mare, la pizza, le isole e la pastiera.

Fever Pitch

Con la decisiva differenza che questt’anno (ma anche due anni fa nella corsa col Milan) L’Inter registra tonnellate di episodi favorevoli e MAI contrari, mentre Marotta, quando era alla Juventus, nell’anno che un’avversaria gli venne più vicino (il Napoli nel 2017-18… altrimenti, negli altri anni, i punti di vantaggio erano centinaia e centinaia sulle “rivali”) dovette fronteggiare questo tipo di venticello di arbtri e Var…

 
Udinese-Napoli, sgambetto di Allan a Maggio: rigore del decisivo 0-1 concesso al Napoli e non sanato al Var.


 
Atalanta-Napoli, gol del decisivo 0-1 in fuorigioco di Mertens (quello dell’ammissione dei vertici dell’AIA: ”non si poteva annullare perché in fuorigioco di troppo poco”): non sanato al Var.
comment image
 
Crotone-Napoli, fallo di mano volontario di Mertens in area: rigore del possibile 1-1 non concesso e non sanato al Var.


 
Napoli-Bologna, fallo di mano a braccio teso e pugno chiuso di Koulibaly sulla linea di porta: rigore incredibile non concesso ed espusione non comminata, non sanati al Var.


 
Napoli-Bologna, simulazione clamorosa di Callejon: rigore concesso e non sanato al Var.


 
Tremenda mazzata di Koulibaly, non sanzionata, al malcapitato clivense che dava il via, al 93′, all’azione del gol vittoria del 2-1 in Napoli-Chievo (arbitro Manganiello), gol convalidato e decisione non sanata al Var.
 
Tutto ciò accadde durante tutto il corso della stagione, ben prima che in Inter-Juventus Cancelo tranciasse in due Matuidi, senza che Orsato decretasse il rigore dello 0-2 (la Juve era in vantaggio per 0-1 al momento del mancato rigore)… episodio non sanato al Var

 
…poi, ovviamente, arrivò il leggendario fallo di Pjanic a centrocampo che tutto sanò, con i suoi mitici ”audio” inesistenti, con la protesta di popolo e accumulo di ”sentimento popolare”… che, vedo, ti vede ancora attaccato all’amo…

il radarista

Non capisco. Tutti a parlare del fallo di Pjanic a centrocampo e nessuno che si ricordi di quello che disse Pjanic a Orsato (stronzo) quando, dopo non aver avuto una punizione a favore, stava rientrando verso la sua posizione. Orsato gli diede soltanto il “giallo” ed era il ventunesimo del primo tempo.
In altre partite, con altre squadre e altri giocatori, per espressioni del genere, gli espulsi con rosso diretto si sono beccati due giornate di squalifica.
Poiché di quella partita non si trova più il sonoro (chissà perché), si può leggere chiaramente il labiale di Pjanic.

Waters

Non ti caga nessuno…

Nicola Romano

Mancano i tre rigori concessi al Napoli in Spal Napoli del 1967 .

Mordechai

‘azz, io manco ricordo quello che ho mangiato apranzo due ore fa …

Il Regolamento

Sul fatto che Marotta sia probabilmente il miglior dirigente sportivo su piazza credo non ci siano molti dubbi.
Non è un caso che se ne sia andato dalla Juve quando la dirigenza ha deciso di fare operazioni su cui non era d’accordo, e che si sono rivelate sbagliate (tipo CR7).

Bob Aka Utente11880

Esatto caro Max, avremmo finito il primo tempo sotto 2-0, ma nella ripresa, quando si resetta il gioco, avremmo comunque fatto 3 gol e preso un palo che grida ancora vendetta, a meno che sia dimostrabile che non andava così. E non è dimostrabile.
E a proposito di quella partita: preso il gol avete reagito gagliardamente e ci avete subito rifilato due pere, altro che clean sheet, e a fine partita DDR non è andato a piangere in sala stampa. Dagli HL della partita di ieri vedo invece solo azioni dell’Inter per 85 minuti (come se fossero loro a dover recuperare uno svantaggio, e non si sono fermati mai) mentre la presenza più visibile dell’Atalanta a San Siro sembrerebbe essere stata quella del dr. Percassi a fine partita a lamentarsi di arbitro e VAR.

Maxx

E’ vero, ma è chiedere troppo giocare con le stesse regole? perché a noi a Genova ci hanno annullato un gol per 2 mm di scarpino in fuorigioco, con una linea disegnata da 200 m di distanza spessa mezzo metro che ci si chiede come abbiano fatto a vedere 2 mm…Volere è potere.

Modifica il 1 mese fa da Maxx
Bob Aka Utente11880

benedetta discrezionalità ….

carta vetrata

BIb, DDr è stato finora l’unico sportivo ababstanza da ammettere la superiorità dell’Inter, e tra i pochi allenatori che hanno scelto di giocarsela da pari a pari. Lo ha fatto Motta ed ha vinto la partita, Var o non Var. Questi i fatti, il resto sono rigurgiti di invidia.

Maxx

Per dire…all’Atalanta hanno fatto le pulci sul gol annullato e sul rigore, ma questo era da annullare:

Cattura.JPG
Waters

Gol regolarissimo, Massimo, come era da annullare il gol di DKL e rigore netto

Maxx

Andrea, Di Marco è dentro l’ area al momento del tiro. Gol irregolare e non c’ è davvero alcun dubbio su questo. Potevano rivederlo al Var, cosa che si fa sempre quando c’è il gol sulla ribattuta. Già ripetere il rigore non credo fosse possibile ad azione conclusa. Ogni tanto una ammissione si può anche fare…

Clay

Se hai guardato la diretta , hanno rivisto questo episodio dato che hanno aspettato per continuare il gioco . Hai preso un fotogramma per mostrare l’ entrata in area del giocatore , probabilmente da qualche blog o sito ” intervar ” ma se guardi bene la palla era già stata calciata ….

Maxx

Può essere. Parliamo di mm comunque.
Quella del piede volante non era male però. Chissà come faceva a stare in piedi.

Erik

No, il piede di Dimarco non poggia per terra al momento del tiro. Gol regolare.

Maxx

Giusto, oltretutto aveva la testa da un’ altra parte perché pensava a Belen 😄

Il Regolamento

In realtà sembrerebbe di no, secondo l’interpretazione vigente della Regola 14 (se non ho capito male), si considera “invasione” se il compagno di chi calcia il rigore ha almeno una parte del corpo a contatto col terreno dentro l’area.
Questo frame sembra preso dopo che il pallone è partito, e Dimarco sembra non avere ancora il piede a terra.
Non è chiarissimo, però

Maxx

Stava volando! Un piede sollevato, l’ altro pure! Ecco perché è così veloce…

2010 nessunoo

Guarda per ammetterlo @ il Regolamento deve essere proprio così, questione di un attimo però così pare proprio, ma tu hai deciso di tenere il punto in ogni caso vedo.

Trebaffetti

oh, complimenti all’Inter, ho appena visto gli highlights della partita contro l’Atalanta. Proprio una bella squadra, e sono tutti in stato di grazia, dall’ultimo dei gregari che quando entra in campo riesce comunque a dare il suo contributo, fino ai più decisivi e ormai celebrati da tutti: uno su tutti l’addetto al var, che quest’anno secondo me può ambire anche a un posto in classifica marcatori, serve solo trovare una scappatoia burocratica nel regolamento, ma il merito va premiato, ce la faranno di sicuro 🙂

Modifica il 1 mese fa da Trebaffetti
Bob Aka Utente11880

Guarda guarda, fresco fresco da quel covo di nerazzurri che è Tuttosport di oggi:

https://www.tuttosport.com/news/calcio/serie-a/2024/02/29-123247895/calvarese_colombo_con_l_aiutino_in_inter-atalanta_persi_due_episodi_chiave

secondo cui le due decisioni arbitro+VAR sono corrette e il VAR ha fatto bene a intervenire.

Ovviamente sono solo le opinioni di un arbitro professionista, che lasciano il tempo che trovano.

Trebaffetti

Dai che scherzo, Inter più forte di tutti, anche senza bonus VARi.
Avevo iniziato a scrivere per fare sinceri complimenti, poi mi è venuta in mente la battuta, che peraltro fa ridere proprio perché comunque un po’ di verità c’è 🙂

Bob Aka Utente11880

si infatti a metà del discorso è come se avessi preso una folata di vento che ti ha fatto deviare su un altro sentiero abbastanza battuto … viva

Maxx

Anche l’arbitro Guida merita un posto in classifica marcatori

guido

Io, come al solito, non mi avventuro nelle discussioni arbitrali che lascio a chi ne capisce più di me (non ci vuole molto).
Dico però che quando si perde 4-0, lamentarsi dell’arbitro fa ridere (magari mi spiegate che è tutto concatenato, ma fa ridere lo stesso).
Quando si hanno 12 punti di distacco (perchè si è perso contro l’Udinese e pareggiato con Verona e Empoli), lamentarsi dei favori all’Inter (che credo ci siano, come mi conferma un amico interista) fa altrettanto ridere.
Detto questo, ben gli sta agli interisti faziosi: chi di frignata ferisce, di frignata perisce. Ci hanno fracassato le palle per vent’anni con il rigore non dato a Ronaldo, si sono rifiutati per nove anni di riconoscere i meriti di una squadra dominante e adesso devono soppportare le lagne degli sconfitti.
Agli interisti non faziosi (ce ne sono, sembra di no, sono pochi, ma ce ne sono, un paio anche qua dentro) complimenti sinceri per lo scudetto.

2010 nessunoo

Premesso che i tuoi complimenti sinceri, senza offesa Guido, sinceramente sembrano una gran bella gufata, ma accantonando per ora questo, in base a cosa tu ritieni di definire un interista fazioso o no? Perché qualcuno insisteva sul famoso rigore di Ronaldo? Ma lasciamo stare anche sta roba di 26 anni fa, vogliamo parlare davvero della faziosità interista quando è dall’inizio del campionato che c’è questo strepitio continuo sul favoritismo delle decisioni arbitrali solo per l’Inter, uno per tutti , caso che doveva essere eclatante, la decisione al VAR dell’arbitro Nasca nella partita col Verona, salvo poi trovare che lo stesso aveva già commesso altri errori altrettanto eclatanti a favore di Juventus e Milan ?

guido

Devi avermi confuso con qualcun altro. Io non ho mai strepitato per una decisione arbitrale. Io parlo per me, tu non so

Waters

Guidone, quei due o tre non faziosi fanno finta di tifare ma sono più gobbi di te, fidati, si divertono così, ognuno si diverte come vuole, diceva Don Giovanni “già che spendo i miei danari io mi voglio divertir”…. Ma chi parla del rigore di Ronaldo? Suvvia fai il bravo, e chi non ha riconosciuto i meriti degli scudetti? Certamente non gli interisti, avremo preso 300 punti di media di distacco…ciaoo

guido

dici che mi sono sognato vent’anni di rottura di coglioni post Ronaldo?

mario rossi

No, probabilmente hai solo selezionato male le tue frequentazioni.

guido

quindi se capisco bene, per voi due “non fazioso” è un insulto o comunque un termine sminuente l’essere interista. E io che pensavo fosse una cosa di cui andare fieri

Mordechai

Beh…non sono certo gli juventini a tirare in ballo quella faccenda alla vigilia di ogni Juve Vs Inter, dalla categoria “Esordienti” in su.
Darci un taglio proprio no?

Il Regolamento

Comunque la cosa più spassosa del gol annullato all’Atalanta è vedere Bastoni, che dopo aver rischiato di portar via un braccio all’avversario simula indegnamente una tranvata buttandosi a terra e alzando il braccio.
Com’era la storia dei simulatori?
Ah, la decisione di annullare il gol è corretta.

Il mattino ha loro in Bocca

ho già avuto modo di farlo notare, tutti, indistintamente, i giocatori dell’Inter si comportano in quel modo, ad ogni scontro simulano in maniera sistematica di esser loro ad aver subito, ripeto sistematica; in questo sono insopportabili e penso che sia un incipit di chi li allena.

Melko

Io lo vedo diffuso abbastanza trasversalmente come modo di fare, ad esempio e senza andare tanto in là, nel rigore per l’Atalanta contro il Milan, quando lo spostamento d’aria per un tocco alla spalla ha evidentemente indotto un trauma al setto nasale, guarito per fortuna in 20s con il fattore rigenerante tipico dei calciatori.
Non si salva nessuno, non è sensato farne una questione di buoni e cattivi, diventa solo una divisione tra antipatici e simpatici, e quelli cambiano secondo chi osserva. E’ un atteggiamento che paga dal punto di vista arbitrale e var, e fa parte della sCultura del calcio, ti immagini ad esempio quanti rigori non sarebbero notati e dati se il giocatore che lo subisce non rantolasse? In termini economici, almeno qualche milione di euro di rigori per ogni squadra.
Sai che? Mi piacerebbe una regoletta del tipo: io arbitro verifico, si fischia ciò che va fischiato, ma poi, se mi sento preso per il culo, ti becchi comunque il giallo. Pure il rosso per le antisportività gravi. Vedrai come verrebbe mitigato velocemente questo atteggiamento.

Il mattino ha loro in Bocca

vero, sono d’accordo assolutamente, non è un problema della sola Inter, in generale, oggi con l’arrivo del Var, tutti tendono ad avere quell’atteggiamento e,per questo, per me le partite sono tutte mediamente inguardabili. Nella squadra nerazzurra, forse sarà come dici una questione di antipatia (in realtà non credo conoscendomi), ma vedo una sistematicità in questo atteggiamento che non riscontro in altre squadre (d’altronde è una mia opinione), l’invito è quello di provare a, come si dice,..farci caso. Oltretutto è un atteggiamento che fa a cazzotti con la bellezza del gioco che propone e forse proprio per questo più evidente.

Il Regolamento

Sono perfettamente d’accordo con te, infatti mi fa morir dal ridere l’indignazione a senso alternato. Se Duda si butta per terra colpito da Bastoni è un indegno simulatore che deve essere squalificato a vita, se Bastoni si butta per terra colpito da un refolo d’aria è tutto ok.
Comunque rispetto al sentimento comune sono di opinione non proprio allineata. Voglio dire, giustissimo punire le simulazioni quando non c’è contatto, ma nei casi in cui il fallo c’è, capisco il giocatore che enfatizza il colpo. Per evitarlo, basta non commettere fallo.
E’ un po’ come gli autovelox: i motivi per cui vengono messi potranno anche non essere nobili, ma questo non autorizza a superare i limiti di velocità.

Melko

Provo a spiegare meglio la mia: darei la possibilità all’arbitro di interpretare cosa è antisportivo e cosa è solo esagerato a coda di un’azione, con il confine tra i due secondo il proprio livello di “presa per il culo”. Anche se c’è un contatto, e con libertà di cartellino a riguardo, in maniera del tutto indipendente dal fallo eventuale.
Anche qua, interpretazione = polemiche successive, come sarebbe per i falli di mano e l’influenza delle azioni a la @carta vetrata, ma la prospettiva è di un indottrinamento graduale alla cultura sportiva in campo. L’arbitro è lì, le sue decisioni si rispettano, e se lo prendi per il culo ne paghi le conseguenze.
E purtroppo (per fortuna, invece!) l’antisportività non si può sancire algoritmicamente, è necessaria l’interpretazione.
Il problema grosso di un regolamento algoritmico deinterpretativo è che viene naturale col tempo identificare i bug del sistema (crossare ad altezza braccia dei difensori, tanto per fare un esempio) e sfruttarli, in barba al concetto romantico, e arcaico ormai, di sport. Rantolare e simulare colpi non avvenuti per attrarre attenzioni, o distrarre, è un altro bug.
Sono convinto che se ci metti un tizio spaventoso, vestito di nero, o quasi, con potere decisionale, che se fai il furbo si può sentire preso per il culo e agire di conseguenza, in maniera quasi arbitraria (!), farebbe molto bene allo diffusione dello spirito sportivo tra 22 simulatori potenziali.

Modifica il 1 mese fa da Melko
Il Regolamento

su questo sono ancora più d’accordo, soprattutto sulla parte del “tizio spaventoso vestito di nero”.
Abbiamo messo su un circo facendo finta di voler aiutare gli arbitri, in realtà tutti hanno capito che era solo:
– per far sentire gli arbitri inadeguati
– per poter pilotare meglio gli episodi (già il fatto che non sia ancora chiaro QUANDO il VAR può intervenire è significativo)
Torniamo all’arbitro senza VAR, che ha potere di vita e di morte su tutto quello che succede in campo, e vedrai che le cose miglioreranno.

Il mattino ha loro in Bocca

sempre detto “varout”. O meglio dovrebbe essere limitato a: falli laterali (li si può vedere in tempo reale con segnale all’arbitro), calci d’angolo, goal-nongoal, fuori gioco con regola della luce di almeno 30 cm fra il corpo dei giocatori. Tutto il resto è l’arbitro che arbitra.

Mordechai

Quello che spaventa è la terrificante differenza reti, di gran lunga il miglior attacco e la miglior difesa del campionato, rendimento da fuoriserie.
Grottesco, sinceramente, a meno che non ci si voglia perculare fra di noi, tirare in ballo errori arbitrali, veri e presunti, che magari ci saranno anche stati, ma che non credo abbiano inciso più di tanto sulla classifica.
Come quello del Napoli l’anno scorso, scudetto strameritato : chapeau all’Inter.

carta vetrata

vox clamantis in deserto

napoletano scaramantico

Mio caro signore, lei non è l’unico a voler assimilare i due scudetti. Sento e leggo TV e giornali del nord che si cimentano nel paragone, cercando di cambiare giro al “venticello”. Ma nelle partite del Napoli che portarono alla vittoria dello scudetto ad un mese e mezzo dal termine del campionato scorso (di fatto già ad inizio marzo tale era il distacco sulle seconde), non troverà alcuna alterazione dei risultati.
Al contrario di ciò che è successo e sta succedendo in questa stagione.

Mi limito a ciò che è toccato a noi, in due partite su due.

Prima in campionato: partita sullo 0-0 e gol del loro vantaggio convalidato nonostante l’azione si era sviluppata dopo il placcaggio rugbistico di Lautaro Martinez su Lobotka; sullo 0-1 rigore solare (tale e quale a quello concesso alla Roma contro il Torino l’altra sera, per intenderci) di Acerbi su Osimhen non fischiato… certo, la partita poi finì 0-3, ma come sarebbe andata se il “venticello” di Massa e del Var (che pareva un tifone) non fosse stato fatto alzare a piacimento, per rinfrescare la serata dei nerazzurri?

Poi, finale di Supercoppa: Chalanoglu (o come si scrive) doveva essere cacciato dopo 20 minuti di gioco, ma l’arbitro (credo Aureliano… mannaggia a lui!) estrasse il cartellino giallo solo a metà del secondo tempo, al quinto-sesto fallo da ammonizione… avvisando Inzaghi di toglierlo… poi diede un inesistente giallo a Simeone per un falletto al limite dell’area di Summer e tre minuti dopo il quarto uomo (squadra perfetta!) lo avvisò di dargliene subito un altro e cacciarlo… con il Napoli in ª 30 minuti dal termine, sfinito ed assediato, la partita venne vinta con un gol di Lautaro Martinez nei minuti di recupero, ma come sarebbe andata finire senza che quel venticello fosse stato alzato a piacimento? Ai rigori… molto probabilmente… e chissà…

Senza contare, ma non mi impiccio, che sembra non sia passata domenica senza che il venticello non sia entrato in azione sempre soffiando (leggero, forte, impetuoso) in una sola direzione…

Lei sa dirmi perché i record dell’atletica vengono invalidati se appena appena il venticello si alza?

Modifica il 1 mese fa da napoletano scaramantico
Darioski

Chapeau anche a te. A parti invertite, ammetto che faticherei ad avere la stessa serenità di giudizio

Edoardo

Finalmente hai visto in sogno l’avv. Peppino Prisco che ti ha fatto vedere la luce. Grande Peppino.
Meglio tardi che mai mordechai (rima)

Maxx

Vero, però se hai una franchigia di un metro sul fuorigioco che altre non hanno o se le braccia degli avversari sono per definizione più estese delle proprie qualche gol in più lo porti a casa.

Il Regolamento

Gli errori arbitrali sono veri, non presunti, ma il problema non è quello: il problema è il fatto che finora, abbiamo riscontrato ALMENO SETTE errori arbitrali a favore (sicuri e certificati) e NESSUNO contro. Sicuramente ballano almeno 6 punti (pareggio con Juve e Genoa, vittoria con Verona e Fiorentina).
Ti sembra normale?

Waters

Beh a dire il vero alla Fiorentina hanno dato un rigore molto dubbio, sbagliato, così come al Verona, sbagliato anche quello…pareggio con la Juve, suvvia, avete fatto un mezzo tiro in porta in due partite…mah

Mordechai

Confratello, a questo punto della stagione consiglio … più serenità.
Fra noi e loro ballano pure 26 gol in meno all’attivo e 7 di più al passivo.
Qualcosa vorranno pur dire.
Io, sinceramente, non ho la benchè minima voglia di continuare ‘sta tiritera sugli arbitraggi, per favore.

Il mattino ha loro in Bocca

scusa, ma allora perchè ne parli? Regolamento, mi sembra, che abbia risposto ad un tuo commento.

Mordechai

Appunto, proprio per quello.
Io, dodici punti dietro e trentatre gol “in peggio” nella differenza reti, lascerei perdere a prescindere i favori e/o torti arbitrali, veri o presunti che siano.

Il mattino ha loro in Bocca

scusa ma non capisco perchè l’ammissione della superiorità di una squadra (e mi sembra che non ci sia uno che non la riconosca) dovrebbe esimere dal parlare dei favori (ehhm..degli errori a favore) avuti dalla stessa. Mi sembrano due discorsi completamente diversi.

Il Regolamento

Beh, allora devi convincere anche i tifosi di Milan, Roma, Fiorentina, Lazio, Atalanta, Napoli e qualcun altro qui dentro. Mi pare siano tutti parecchio incazzati, a parte il Bomba.
Se poi consideri che la maggior parte di questi errori sono arrivati quando non eravamo a dodici punti dall’Inter, ma molto più vicini, direi che il disegno è chiaro, no?

Modifica il 1 mese fa da Il Regolamento
Mordechai

Il buon vecchio complotto plutomassogiudaico, insomma.
E’ pure per questo, comunque, che mi piace sempre di più il rugby e sempre di meno il calcio.
Magari sono io che sbaglio, ma proprio non riesco a viverlo così, il calcio.

Il Regolamento

Ma guarda che in fondo non lo viviamo in maniera così diversa. A me il calcio piace, lo pratico e lo seguo, mi piace vedere le partite, dò una mano al mister della squadra di mio figlio e mi diverto.
Mi piace però, per forma mentis, analizzare certe situazioni, diciamo, extrasportive.
Tranquillo, lo faccio solo qui dentro, nel resto del tempo non parlo MAI di calcio (a parte con mio suocero, che ogni volta mi incastra… 🙄)
La mia salute mentale non ne risente 🤣

Mordechai

Dillo a me.
Tanto per rimanere al rugby : all’ultimo secondo della partita contro la Francia, Garbisi ha mandato sul palo il calcio di punizione che avrebbe dato la (imprevedibilissima) vittoria all’Italia.
Parecchi addetti ai lavori e/o arbitri, hanno detto che il calcio di punizione andava ripetuto, poichè un paio di francesi erano scattati verso Garbisi per ostacolare il calcio (cosa ovviamente non consentita).
Nessuna polemica da parte italiana, nessuna polemica e/o recriminazione da parte dello stesso Garbisi che s’è limitato ad un laconico “Sono stato un pirla, errore mio, dovevo fare centro”.
Punto.
Fosse successo durante una partita della nazionale di calcio se ne sarebbe parlato per anni, durante uno Juventus – Inter, poi, ci sarebbero state sommosse in strada e interrogazioni parlamentari.
Ma basta.

Il Regolamento

E allora lasciala continuare a me, non pretendo che tu mi segua.
Come ho già scritto, lo scudetto è meritato, ma non posso ignorare quello che sta succedendo, perché non ricordo precedenti.
Io continuo a segnalare le cose che vedo, se vi da fastidio fate come con i post di Nello Mascia, saltate a piè pari.

Mordechai

Continua pure, ciao.

carta vetrata

bugiardo compulsivo

Il Regolamento

Insulti aggratis come se piovesse, complimenti per la tua sportività.
Ti faccio presente che i sette errori arbitrali a favore sono riconosciuti anche da un tuo collega di tifo.

carta vetrata

consentimi, sei un tipo difficile, vuoi avere ragione comunque ed aver l’ultima parola, anche quando hai torto. Soprattutto, direi. Quando mi dici di levarmi dai coglioni, cosa ti attendi?

Il Regolamento

Vedi sopra, quando intervieni a gamba tesa dicendomi che mi ostino a parlare di cose che non conosco, cosa ti attendi?
Oltretutto stavo parlando della cessione di Dybala e dell’acquisto di Vlahovic, citando fonti giornalistiche.
Ora, a meno che tu non sia di stanza a Vinovo, oppure non giocassi a carte con Marotta, non ho ancora capito quali sono le tue fonti.

Modifica il 1 mese fa da Il Regolamento
carta vetrata

non mistificare, hai scritto che con i soldi di Dybala si è comprato Vlahovic. Il che è sbagliato, come ti ho spiegato, nei tempi nei numeri e nei fatti. Se vui continuare a pestare acqua nel mortaio, fai pure, io no.

Il Regolamento

Ma dimmi la verità, sei sempre lo stesso con un altro nick, vero?
Perché hai lo stesso atteggiamento di quello che spiega sempre tutto senza portare un dato, una fonte, una notizia, non portate mai niente, manco le paste.
Sai tutto tu e basta.

Modifica il 1 mese fa da Il Regolamento
Edoardo

ce l’hai anche col tuo amichetto di tifo gatto col ciuffo ?

Sergiod

E’ un Inter straripante, c’è poco da dire e gli episodi del Var non sono secondo me condizionanti.
Detto questo mentre guardavo la partita e soprattutto il comportamento da Inquisizione che è stato adottato con l’ introduzione di una strumento tecnologico che può aiutare ma è utilizzato dagli addetti secondo regole da compilazione del Modello Unico della Denuncia dei Redditi (confessiamo ogni anno la nostra innocenza perché per lo Stato siamo di natura ladri 😉), mi sono chiesto come poteva essere il calcio prima che arrivasse la santa Var.
Penitenziagite, no sabe, no sabe!
Tutto ciò che avviene dentro l’area e’ analizzato al microscopio, i movimenti- naturali- di un atleta che usa il corpo, quindi anche le braccia, diventano sospetti e compiuti per ingannare.
Da quando esiste il calcio i giocatori stavano in area con le braccia legate sui fianchi oppure tutte le partite sono state falsate.

Tutto ciò che avviene fuori area è lecito: scarpate, simulazioni, proteste, insulti, spintoni. Le lunette dei calci d’angolo nelle quali i calciatori del Neandertal ponevano i palloni sono ormai porzioni intonse di erba.
Mi fermo qui, credo di aver espresso molte volte, troppe, la mia opinione sull’ artato uso della Var.
Nella pallavolo Usa verrà abolita una delle regole fondamentali pensate dagli inventori del gioco, il fallo di doppio palleggio verrà eliminato.
Tutto per lo spettacolo, conta solo la schiacciata ed il gesto da incredibile Hulk dei giganti della pallavolo.
A proposito, l’altezza media dei giocatori si è alzata di 25-30cm ma quella della rete è rimasta a 2,43 cm, gli attaccanti saltano uscendo col busto sopra la rete.
Tutto è studiato per lo spettacolo, come la Var nelle maggior parte delle situazioni.
Un tempo eravamo ignoranti, adesso invece siamo più sereni e certi che questa nuova tecnologia renderà giustizia nel mondo del calcio.
Così si dice..

Waters

Ciao Sergio, tutto condivisibile, ma lo sai perché l’uomo di Neandertal é stato scoperto molto tardi?
Beh lo stesso Neandertal non è che ci tenesse molto a far sapere che stava con un uomo…

Xavier

Ti quoto come se avessi scritto tutto io, Volley compreso (se non alzano la rete di almeno 25 cm diventa uno Sport sempliciotto e senza tattiche, le altezze delle reti erano pensate per uomini mediamente di 180 cm e donne di 160/170, non rispettivamente di 200 e 175/185 e con elevazione da felini).
Almeno nel Basket, dove pure i 305 cm da terra del cerchio sono ormai una bazzecola pure per i ragazzoni dei playground, andare a schiacciare non è la più semplice strategia possibile.

carta vetrata

tutto giusto e sacrosanto. Per inciso, nell’atletica hanno anche levato il nullo nel salto in lungo, per cui la distanza verrà presa dal punto di battuta. I grandi saltatori come Lewis son infuriati, molti dei loro nulli millimetrici erano da nove metri. Tant’è, in questa epoca di narrazoni fasulle, come i presunti aiuti arbitrali ad una squadra dominante oltre ogni immaginazione, tutto fa brodo, pur di alimentare la pancia degi inetti. Intendendo per inetti quelli che “gli errori arbitrali si compensano a fine anno”, e “parlare di arbitri è da perdenti”. Parlassero mai di calcio, inetti.

Sergiod

Forse dovremmo tornare a trattare lo sport corretto ciò che è, altrimenti diventa politica, corruzione, fango etc, cose che già ci tediano quotidianamente.
Un po’ di leggerezza non guasta mai.

carta vetrata

Si, certamente, Sergio. Ed è dimostrato dal fatto che si dialoga anche tra opposte fazioni di tifo, magari di altro, ma anche di calcio, perchè no. Personalmente, sono un tifoso molto ma molto tiepido, niente roba da ultrà, ma mi infastidiscono le bugie, le narrazioni mistificanti e soprattutto la disinformazione, per ignoranza o tifo non importa, che è il vero cancro dei nostri giorni. L’abbiamo tutti verificato sotto covid. Non è questione di diverse opinioni, quelle son tutte legittime, ma quando livore invidia ed ignoranza vogio atutit i costi prevalere, i limiti vengono sorpassati. E a tono si risponde, casomai pensassero di intimidire. Tutto qua

cipralex

Naturalmente i meno avveduti tra i tifosi dell’Internazionale di Milano cominciano a farla fuori dal vaso pregustando una stella (di cartone) che la juve si è appuntata 40 anni fa.

E non era di cartone.

…io comunque fino alla fine avrò buone sensazioni…

Maxx

da che pulpito….

cipralex

In che senso scusa…

carta vetrata

si volge a guardare il passato chi non sa vivere il presente, ed il futuro è fosco.

cipralex

Il passato è una certezza, il presente sono solo complimenti quanto al futuro è parecchio più fosco il vostro…

Waters

Grande futuro, Raspadori è ad un passo..siamo ai dettagli😂

carta vetrata

ennesima sensazione sbagliata, da quanto non fai una revisione?

Mordechai

Non è detto.
Un anno fa il futuro del Napoli pareva roseo, ora è il presente ad essere fosco.
Godetevi il momento, che del domani calcistico non c’è certezza.

carta vetrata

Certamente il futuro è nel grembo di Giove. Discorso già sentito, da almeno tre anni. A quanto davi l’inter quest’estate, quinta?

Mordechai

Ma perchè, tu pure in estate pensi a ‘sti quattro stronzi che prendono a calci una palla?
Ma per favore!
🙂

carta vetrata

ma figurati, per l’amor di dio, d’estate faccio tutt’altro (ed anche nele altre stagioni) ed il calcio mercato mi annoia da morire. La metà delle partite dell’Inter nemmeno le vedo, non ho nemmeno Dazn. Ti dirò, però, che in quelle che vedo c’è una squadra che gioca davvero bene, ed è un godimento gratificante. Non avrei problemi a dirlo per altre squadre o giocatori, ad esempio adoro De Bruyne, mentre spesso mi annoia vedere le squadre di Guardiola con quel tiki taka mortale. La passione per questo gioco prevale, ma non son certo un fanatico, ho altro da fare.

il ghiro

Inter – Atalanta 4 – 0
Per il derby “nerazzurro” ancora tanti gli assenti in casa Inter, Acerbi, Cuadrado, Thuram, Calhanoglu, Sensi, Simone schiera de Vrij, Asllani e Arnautovic. Per Gasp invece tutti presenti, torna in panca Palomino, il mister sceglie in mediana Pasalic, sulle fasce Hateboer e Zappacosta, in attacco Miranchuk a fianco di CdK. Arbitra il comasco Colombo, al VAR l’abruzzese Di Paolo.
Dopo 10 minuti la Dea va in vantaggio con una stoccata di CdK, ma il VAR lo cancella per la mano di Miranchuk nello scontro con Bastoni, gioca bene l’Atalanta ma non passa, tiraccio di Asllani, poi segna Barella, ma Colombo lo cancella per f.g., giallo a Darmian, ciabattata di Lautaro, poi attiva il gol buono, e lo segna il soldatino Darmian su una uscita spericolata di Carnesecchi su Miki lanciato da Lautaro, 1-0. Fucilata di Lautaro che scheggia la traversa, tiraccio di Kolasinac, giallo a Ederson, ma prima della fine del tempo, Lautaro il giaguaro raccoglie un assist di Pavard al limite, si gira e scarica un sx nell’angolo che fredda il povero Carnesecchi, 2-0.
Ripresa: entra Dumfries per Darmian, ka$$eggio di Sommer, tiro di Dimarco deviato da Carnesecchi, poi il VAR segnala un fallo di mano di Hateboer su cross di Dumfries (ma a me sembrava che la palla fosse già uscita!), per Colombo è rigore, giallo a Djimsiti, Lautaro se lo fa parare da “pantera” Carnesecchi, ma Dimarco ribatte in rete, 3-0. Gasp butta dentro i panchinari Lookman, Adopo, Bakker e Hien, giallo per lui, Simone schiera Frattesi, Sanchez e Carlos Augusto, giallo a Bakker, schema perfetto dell’Inter, punizione a sorpresa di Sanchez per la testa di Frattesi per il gol del 4-0.  Nei restanti venti minuti giallo a Bastoni, al neoentrato Tourè e a Lookman, la Dea non prova neppure a cercare il gol della bandiera. Lodi sperticate per tutti i nerazzurri interisti, ceci sotto le ginocchia per i nerazzurri del Gasp.

commentanonimo

Inter fortissima, la CL non e’ un miraggio. Decisioni arbitrali un po’ enigmatiche, “curioso” comunque come l’episodio venga sempre letto prodomo Inter.

Darioski

Ragionamento corretto, mi pare comunque, che un certo favore arbitrale, sia comune a tutte le squadre nell’anno in cui vincono lo scudetto.

Il Regolamento

Per inciso, mi spiace molto per Carnesecchi, ragazzo che apprezzo molto da quando l’ho visto giocare per la prima volta in Under 21, credo tre anni fa.
Bravo tecnicamente, ma soprattutto è uno dei pochi portieri coraggiosi, che non ha paura delle uscite basse e alte.
Ha ancora margini di miglioramento, ma me lo aspetto in nazionale maggiore nel giro di un paio di anni, quando il bluff Donnarumma si sgonfierà (speriamo)

Xavier

Ci sono anche altri ottimi portieri in prospettiva Azzurra, però:
Vicario, Provedel, Meret, Di Gregorio, Cragno, Scuffet.
Non direi che Carnesecchi sia meglio.

Claudio Mastino 62

Se è per questo, senza aspettare Carnesecchi abbiamo già pronti tre
portieri più forti di Donnarumma e cioè Vicario, Provedel e Di Gregorio.

Il Regolamento

Vicario è già nel giro della nazionale, ma ha 27 anni compiuti, non lo vedo come titolare per il futuro. Tantomeno Provedel, che ne ha quasi 30.
Su Di Gregorio non mi esprimo, l’ho visto solo in tre/quattro partite, sembra bravo ma bisogna valutare la continuità.
In ogni caso, ci sono altre caratteristiche che devono essere pesate per stabilire la qualità di un portiere. Tutti i portieri commettono errori, ma alcuni più di altri hanno la capacità di leggere il campo e di dare fiducia ai compagni. E queste sono cose che purtroppo in televisione non sempre si riescono a capire.

Modifica il 1 mese fa da Il Regolamento
Bel-Ami

Vicario, ventisettenne, dovrebbe essere impiegato da Capoccetta fin da subito. Garantisce almeno il mondiale. A Londra Nord è già un idolo: para anche le palline da tennis. Il mancato maturato pro vacanza ad Ibiza potrebbe raggiungere CR7 e là rimanere.

il radarista

Anche quello alberghiero, associato alle “chiavi d’oro” non è male.

Waters

Trovandomi qualche giorno a Firenze – città che adoro – per un viaggetto di piacere e affari, come sempre mi reco agli Uffizi per rinfrescare la memoria, per me il quadro simbolo è il ritratto di Federico da Montefeltro, si quello che assomiglia a Bruno Vespa, mirabilmente disegnato dal sommo Piero della Francesca, ma da eccelso gourmet quale sono Firenze vuol dire panino al lampredotto, sicuramente il panino da cibi da strada più buono al mondo, andavo sempre da Palmiro Pinzauti presso il Duomo, ma ha ceduto l’attività, ora vado vicino al Cibreo dove è altrettanto buono, sempre rigorosamente condito con sale, pepe, salsa verde, e un po di piccante, ci vuole per smorzare la grassezza del lampredotto….

Che bella questa Internazionale, guidata da uno dei migliori tecnici al mondo, proprio lui, Inzaghi out, quello che i tifosi volevano liquidare, quando ti accorgi che uno è un grande tecnico? Ovviamente dal miglioramento che producono i giocatori che uno allena, Dimarco, Darmian, Martinez, Chala, Mikhi, Dumfries, Thuram, non hanno mai raggiunto picchi così elevati, il demone di Piacenza ha fatto diventare capocannoniere un mezzo brocco come Immobile..

Quale è il giocatore simbolo di questa Internazionale Fc Milano? Senza ombra di dubbio quello che tutti vorrebbero come amico, fratello, vicino di casa, genero, cognato eccetera.
Lorenzo Darmian.

Nico46

Nel Toro avevo ammirato e augurato meritate fortune calcistiche a Matteo Darmian.
Quello dell’Inter è un sosia ?

il radarista

Lo si può proporre a Giorgia per farlo Ministro al posto del cognastro.

Mordechai

Più che altro mi incuriosisce “l’eccetera”.
Andrebbe bene pure come amante, pianta da salotto, straccio vileda …

monica

…lorenzo??
🤔

P.s. modestamente da noi come caschi,caschi bene! 😁

Modifica il 1 mese fa da monica
Melko

Per “il Regolamento” sull’arbitraggio, e 
vediamo se riesco ad attirarmi le ire di tutti, colleghi e avversari. 
Ho appena visto la partita in diretta, niente replay successivi, niente audio (ché era anticipato di un minuto rispetto al video e mi sembrava lo spoiler di un film). 
La partita muta è stata una bella esperienza, da riprovare, e mi ha fatto vedere tutto in un’ottica meno indirizzata dal commento. 
Il gol annullato all’Atalanta mi pare mano semplice semplice, staccata dal corpo, quindi ok (per me). 
Sul gol di Lautaro il portiere dell’Atalanta reclama un fallo di mano che non ho visto in nessuna riproposizione, la traiettoria del pallone lascia supporre che il fallo di mano *eventuale* sia commesso da un difensore dell’Atalanta e non da Dimarco. E pure questo ok. 
Il rigore (con 5 minuti di attesa var) mi pare un’invenzione totale, oltretutto assolutamente inutile, un mano che non ho visto né in diretta né in immagini di var. Bo. 
Te lo dico con disappunto: una partita difficile, dominata per tre quarti del tempo, con a un certo punto un regalo del genere non fa altro che alimentare polemiche che, se fosse finita 3 a 0 senza rigore, non avrebbero avuto alcun motivo. 
Per me siamo 7 a 1, in attesa (con terrore) del tuo aggiornamento con la Champions. 

Maxx

Io l’ho ascoltata per radio senza audio e non era così appassionante

Il Regolamento

avendo un po’ di tempo, sto cominciando a cercare anche gli episodi di Champions, intanto te ne propongo uno:
https://www.sportmediaset.mediaset.it/video/calcio/championsleague/barella-era-fallo-da-rigore-la-moviola-di-cesari_70874072-202302k.shtml
Ti chiedo una cortesia: la prima volta guardalo senza audio e dimmi se secondo te questo è rigore oppure no.
Poi accendi l’audio e ascolta… e dimmi cosa ne pensi
Ho trovato almeno un altro paio di episodi dubbi, ma voglio prima guardarmeli con calma e decidere se effettivamente sono da sottoporre oppure no.
Comunque secondo me al momento siamo 8-1, compreso l’episodio che ti ho appena sottoposto

Melko

L’arbitro ha interpretazione sull’intensità del contatto? In caso non mi stupisce che non abbia fischiato, siamo in Europa e i rigori non li sparano a caso come qua.
Però il contatto c’è, la disponibilità del pallone è dell’avversario, qua lo avrebbero algoritmicamente dato, e visto che fa il pari con il fallo di mano ininfluente dell’Atletico, mi va benissimo come “8”.
Porta pazienza, non cercherò eventuali varrate a sfavore dell’Inter in Champions nelle partite del girone, almeno non subito, quindi quell’ “1” lo aggiornerò con calma, se si dovrà aggiornare.

Modifica il 1 mese fa da Melko
Il Regolamento

l’arbitro è l’unico che può valutare l’intensità del contatto, il VAR su questo non può intervenire.
Sono rimasto allibito però a sentire Cesari e lo studio, lo spiegone sull’episodio è francamente imbarazzante… secondo loro l’arbitro non ha fischiato perché ha visto che Barella ha deviato il pallone… 🤦‍♂️

Melko

Mi ero scordato di rivederlo con l’audio. Capisco a cosa fa riferimento Cesari: la palla salta a un certo punto, non ci avevo fatto caso. A me pare che la palla prenda un dosso.

Il Regolamento

Vedi, il problema è proprio questo. La Juve domina contro la Lazio, vince 3-1, ma per il comune sentire ha rubato perché secondo qualcuno c’era un fallo laterale a centrocampo.
La Juve pareggia a Bologna, con due rigori negati, ma si parla solo di quello non concesso al Bologna.
L’Inter domina contro l’Atalanta, ruba un rigore SCANDALOSO (con palla uscita e mano attaccata al corpo), però si parla SOLO della forza dell’Inter.
Sono queste le cose che mi mandano ai matti…
In ogni caso la cosa peggiore è questa continua sensazione di impunità, l’Inter ormai ha capito che la strada è spianata verso lo scudetto (puntualizzo, meritato) anche per le continue decisioni a favore.
Se con 12 punti di vantaggio decisioni di questo tipo vengono ANCORA risolte in favore dell’Inter vuol dire che si vuole mandare un segnale ben preciso.

Melko

Ho una domanda che non posso che rivolgere a te, visto il nome che porti.
Prendiamo a spunto il “Rigore che sai tu”, il “Rigore che è sopravvissuto” o qualunque nome vogliamo dargli, e sottolineo a scanso di equivoci che per me non c’è alcun tocco di mano, e se in caso sono io che non lo vedo, questa sarebbe comuqnue attaccata al corpo.
Nell’azione, la palla (dal replay lungolinea) non varca mai il fondo campo, il guardalinee segnala erroneamente la palla fuori, e l’azione continua perché l’arbitro non la interrompe.
So che l’ultima parola è quella dell’arbitro, ma so anche che un guardalinee che sbandiera può falsare l’azione inducendo in valutazione dubbie i giocatori (“la palla è ancora in gioco?”). Il VAR attesta poi, più che un fallo di mano (inesistente), che la palla non era effettivamente uscita. Cosa dice il regolamento a riguardo?
Ad esempio, la direttiva sui fuorigioco è, per gli assistenti, non segnalare mai, e attendere verifica successiva a meno di situazioni certe. Perché questa direttiva?
La segnalazione (a posteriori errata) di un guardalinee interrompe effettivamente il gioco o è “solo” fonte di inganno verso i giocatori, che quindi devono esclusivamente ascoltare l’arbitro?
Comunque stavo notando che una buona parte delle varrate riguardano falli di mano, e che sono le varrate più dubbie. Credo che per eliminare la stragrande maggioranza delle polemiche occorra tirare fuori regole più semplici a riguardo. Sarei pure per lasciare l’interpretazione completa all’arbitro, compresa l’influenza o meno sull’azione, come suggeriva carta vetrata se non sbaglio, ma mi sa che non siamo pronti alla marea di polemiche che verrebbero fuori in ogni circostanza “interpretata”. Fatto sta che il punto migliorabile sembra questa tipologia di falli.

Il Regolamento

Ho riguardato con più calma l’azione, e ho due domande per te: se l’assistente alza la bandierina, PERCHE’ l’arbitro non interrompe l’azione? Pensava di essere riuscito a valutare meglio del suo assistente che è posizionato in corrispondenza della linea?
Seconda domanda: si riesce a trovare qualche replay più chiaro? Perché in quelli che ho trovato io la sequenza rallentata ripresa dalla linea di fondo si interrompe fra il primo e il secondo rimbalzo della palla, momento esatto in cui secondo me la palla era uscita.
Sempre pronto ad essere smentito.

Melko

Alla prima domanda posso rispondere in maniera banale: può essere che, nel dubbio (che comunque ha evidentemente avuto, ed è strano), ha lasciato correre salvo verificare successivamente al VAR che la palla non fosse uscita.
Per il video VAR, dici questo?
https://sport.sky.it/calcio/serie-a/partite/2023/giornata-21/inter-atalanta/risultato-gol
Ho visto in diretta il video completo della traiettoria, ma negli highlights non ho trovato niente di meglio di questo. Si vede comunque che tra i due rimbalzi la direzione della palla è lungo la linea un po’ a rientrare, sovrapposta alla stessa inizialmente (e quindi di certo non è tutta fuori).
Però, anche se non mi credi (sono pur sempre un tifoso, e vedo male 🙂 ) devi ammettere che è difficile che abbia cambiato traiettoria in volo dopo un rimbalzo, contando che il successivo rimbalzo sarà dentro il campo, come si vede nell’inquadratura precedente.
Esiste un video chiarissimo mandato in diretta, bisogna aspettare che la partita sia messa integralmente online, poi te lo allego.

Il Regolamento

Grazie per la risposta, guarderò con piacere. Mi sembra comunque assodato che la palla NON ERA effettivamente uscita, almeno a leggere tutti i commentatori. Siamo d’accordo però sul fatto che è MOLTO strano che un arbitro non si fidi del suo assistente ottimamente piazzato.
Edit: ho appena scoperto che i sensori della GLT sono puntati SOLO sulla linea di porta, quindi per valutare se una palla è dentro o fuori il VAR usa solo le telecamere.
Come ho detto, se il VAR deve essere usato in questo modo meglio abolirlo

Melko

Per completezza, anche se ti sei già convinto, qua si vede un po’ meglio (al minuto 2:08)
https://www.youtube.com/watch?v=aBiWwdjlkLM

Ti dirò anche che, in questo video, vedo finalmente anche il fallo di mano, e mi sento di dover ritrattare ciò che ho detto.
Innanzi tutto credevo che la mano fosse quella sinistra (attaccata al corpo), invece è la destra, che è un MINIMO aperta oltre la figura. E’ un rigore mooolto generoso, ma non scandaloso. Questo adesso mi viene più da chiamarlo culo.
Ammetto comunque che questo è un esempio del bug di cui parlavo prima: tu calci ad altezza giusta, e qualche volta può capitare di guadagnare un rigore per mani che poco ha a che vedere con lo spirito del gioco, ma molto con le regole algoritmiche.

Il Regolamento

La regola Boskov (rigore è quando arbitro fischia) si applica a TUTTE le situazioni di gioco, comprese le segnalazioni degli assistenti. L’arbitro è l’unico che può interrompere il gioco.
Da dirigente di una squadra under 15, purtroppo, vedo ancora spesso ragazzi che si fermano perché pensano che la palla sia uscita oppure che ci sia stato un fallo, e noi dobbiamo sgolarci a spiegargli che si gioca fino a quando l’arbitro non fischia 🤦‍♂️
Riguardo al ritardo nella segnalazione del fuorigioco, credo che lo spirito sia “meglio un colpevole fuori che un innocente in galera”, nel senso che fai sempre in tempo ad annullare un gol segnato. Se invece fermi l’azione non si torna indietro.
Stessa cosa per l’intervento del VAR, da protocollo non credo possa intervenire per modificare una situazione in cui il gioco è stato interrotto.
Per come è utilizzato oggi il VAR, senza nessuna certezza dell’interpretazione, sarei per la sua abolizione.

carta vetrata

bah!

Il Regolamento

Grazie per il contributo

carta vetrata

prego, dovere.

luottardi

Furto ennesimo, tutti inter-venti VAR pro Inter. Un campionato rovinato da un VAR gestito da menti deboli che può appassionare solo menti deboli.