Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

La Nazionale italiana di Calcio, ct Luciano Spalletti, agli Europei di calcio Germania 2024

Che cosa dobbiamo aspettarci dall’Italia ai prossimi Europei? Che Spalletti faccia un miracolo come con lo scudetto del Napoli. Oppure…

TRA NAZIONALE ED ELEZIONI EUROPEE…

Italia aricampione d’Europa! Buttiamola lì in un rigurgito di nazionalismo spinto, di europeismo sotto ai tacchetti e di furor patrio indignato contro l’imposizione delle bottigliette col tappo che ti si ficca dentro al naso. Maledetti, ve la faremo vedere noi, l’Europa ce la prendiamo. Anzi ce la riprendiamo.

Meno Europa, più Italia. Il controverso spot sui tappi di bottiglia della Lega di Salvini per le prossime elezioni europee

Meno Europa, più Italia. Il controverso spot sui tappi di bottiglia della Lega di Salvini per le prossime elezioni europee

   Dal 1982 la critica giornalistica all’Italia soffre della “sindrome di Vigo”. Fu tale la cantonata presa dalle firme più illustri della critica, ma non solo, anche dirigenti e addetti ai lavori più vicini alla Nazionale, che per i quarant’anni successivi tutti ci sarebbero andati con i piedi di piombo e assai prudenti col tiro al piccione.

L’ITALIA DIETRO LE BIG, SECONDO I BOOKMAKERS  

Nessuno insomma avrebbe più sparso veleno sugli azzurri – un tempo invero gioco di gran moda – se non in maniera sporadica e a bubboni eventualmente già scoppiati. Oltretutto in un clima ulteriormente complicato dal Mondiale 2006 spuntato come un fiore dal fango di Calciopoli e dal trionfo di Wembley 2021 arrivato con grande gioia e sorpresa in mezzo a due qualificazioni mondiali miseramente fallite e seguite perfino dal gran tradimento di Roberto Mancini. Insomma dargli addosso prima proprio no, tutti patrioti, vedessi mai… 

  Il mood oggi dice: Italia dietro le grandi – Inghilterra, Francia, Germania, Portogallo, Spagna, Italia è la pole anche dei principali bookmakers – ma non si mai. E poi un classico: quando il gioco di fa duro, i duri cominciano a giocare. Che valeva comunque sia quando l’Europeo lo abbiamo vinto, ma anche quando ai Mondiali nemmeno ci hanno fatto mettere piede.

NAZIONALE, IL CT SPALLETTI E IL BIS DELL’IMPRESA NAPOLI

  Insomma, vale tutto e niente: escludendo che si vada malissimo, che diamine, si può andare così così, ma insomma si può anche vincerlo questo Europeo. Di fatto sono 20-30 giorni in cui chi azzecca la formula giusta può sbancare e chi la sbaglia può combinare un disastro. Noi compresi.

  Morale. Adesso stiamo qui ad aspettare che dalla gran capoccia di Luciano Spalletti esca fuori qualcosa di pari alla mirabile impresa del Napoli campione d’Italia 2023. Posto che i miracoli saltino fuori, a comando, come uno schiocco di dita.

ITALIA 4-3-3

Donnarumma

Di Lorenzo     Buongiorno     Bastoni     Dimarco

Barella     Jorginho     Pellegrini

Chiesa      Scamacca     Raspadori

ITALIA 3-4-2-1

Donnarumma

Darmian     Buongiorno     Bastoni

Di Lorenzo     Barella     Jorginho     Dimarco

Chiesa                  Pellegrini

Scamacca

 

NAZIONALE, MA DAVVERO SCAMACCA E’ IL NUOVO VIERI?

Osservo così un paio di formazioni rubacchiate alla Gazzetta che qui vi metto in mostra, senza che nella palla di vetro del mago Otelma si muova alcunché. Mi vengono solo della grandi e imbarazzanti domande. Ma il Donnarumma è quello dei rigori di Wembley o quello delle papere col Psg? Della difesa posso anche fidarmi, ma di Jorginho, Pellegrini e Chiesa vedremo l’originale o la versione contraffatta che spesso è apparsa un po’ ovunque? Se dovessi scegliermi un giocatore bandiera io direi Dimarco, ringraziando molto Inzaghi per il gran lavoro fatto su testa, cuore e gambe del terzino.

  E siccome non voglio per forza andare controcorrente mi associo anche io a quelli che ormai vedono in Scamacca un nuovo Bobo Vieri… Giuro che l’ho letta e sentita e sinceramente qualche dubbio mi aveva preso, ma a me questo punto ce lo auguriamo un po’ tutti.

  Invece che lanciarsi in vaticinazioni improbabili e pipponi insopportabili, preferisco affrontare questa avventura della Nazionale alla giornata. Molto godendomela e molto giocando al gioco del siamo tutti ct, per cui dopo siamo tutti capaci. Molto più facile.

  Aspettando esplosioni spallettiane addirittura piroclastiche, apro ufficialmente queste azzurriadi del pallone. Come dice Salvini, mandiamo di traverso all’ Europa i suoi maledettissimi tappi di bottiglia…

***

Open Bar, la chat diretta di Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

***

SOCIAL BLOOOOG!

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

fatti un giro dentro Bloooog!

Giovedì 6 giugno 2024

Spalletti’s List, Ecco i 26 azzurri della Nazionale per gli Europei in Germania. C’è un blocco di 5 giocatori dell’Inter

Giovedì 6 giugno 2024

Le calde estati del Sor Lukaku, non c’è estate che l’attaccante belga non cambi squadra

Mercoledì 5 giugno 2024

Aiuto qui sono finiti gli allenatori. Anche la Lazio divorzia dal Sergente Hartman Tudor

Mercoledì 5 giugno 2024

La creazione del nuovo Napoli. De Laurentiis ufficializza l’ingaggio di Antonio Conte, grande incantatore di serpenti

Martedì 4 giugno 2024

Il Grande Boh. La Nazionale fa 0-0 con la Turchia, in un’amichevole di preparazione agli Europei in Germania

Martedì 4 giugno 2024

Air Force Marotta. Gli americani di Oaktree eleggono Marotta presidente dell’Inter. Ormai l’uomo più potente del calcio italiano

Martedì 4 giugno 2024

Buona camicia a tutti. Allegri e la Juve trovano l’accordo, fine della battaglia legale. Allegri ora è libero sul mercato (Lazio?)

Lunedì 3 giugno 2024

Avete presente il Real Madrid che ha vinto la Champions League? Ecco, aggiungeteci Mbappé, n.1 al mondo. Per un fiume di milioni…

Lunedì 3 giugno 2024

La Serie A va sempre più al Nord, mentre al Sud il grande calcio si va desertificando

Sabato 1 giugno 2024

Infinito Ancelotti, col Real Madrid conquista la sua quinta Champions League da allenatore. Un record per la storia

Venerdì 31 maggio 2024

L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei? Attenti alla “sindrome di Vigo”

Giovedì 30 maggio 2024

Né carne, né pesce: ma voi sapete dove stanno andando Commisso (Fiorentina) e Cairo (Torino)?

Mercoledì 29 maggio 2024

Calciomercato, l’imbarazzante e sconveniente caso dell’Inter e di Lautaro Martinez

Martedì 28 maggio 2024

Abracadabra, cosa c’è dietro il caviale e champagne del calciomercato: debiti, procuratori squalo, controlli saltati

Domenica 26 maggio 2024

Calciomercato, Conte al Napoli, ma scordatevi il Conte di Juventus, Inter e Chelsea

Sabato 27 maggio 2024

L’ultima giornata della A 2023-2024: l’addio di Pioli al Milan e tutti in attesa di Atalanta-Fiorentina

Venerdì 24 maggio 2024

FUORICAMPO – Ma perché il Milan chiude con PIoli per essere affidato a Fonseca?

Giovedì 23 maggio 2024

FUORI CAMPO. Calcio e debiti, esiste una “superiorità morale” del trionfo dell’Atalanta sullo scudetto dell’Inter?

Mercoledì 22 maggio 2024

Il trionfo dell’Atalanta in Europa League (3 gol di Lookman): la Banda Gasperini è un modello

Mercoledì 22 maggio 2024

L’addio di Claudio Ranieri, un allenatore di stile contro il calcio del Super-Io

Martedì 21 maggio 2024

L’Inter da Zhang a Oaktree, Wall Street è a Milano, e la Serie A è una Nba americana

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
123 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

redant

Butto lì un pronostico…
Vittoria sofferta con l’Albania, sconfitta di misura con la favorita Spagna e pareggino con la Croazia (o viceversa, tanto non cambia). Primo turno passato e poi sbattuti fuori ai rigori dalla prima big incontrata, senza essere dominati.
Questi siamo; se facciamo gruppo possiamo anche andare un pochino oltre, se non si crea l’alchimia giusta, invece, a casa presto. In attacco soffriamo a fare goal (ci manca un campione), a centrocampo più che discreti, in difesa non siamo più la corazzata di un tempo…
Forza Italia!

Mozilla

Stai bloccando gli ads! Io non sto bloccando niente, sei tu che mi stai bloccando con conto alla rovescia uno dietro l’altro, basta mettere il dito sul lato sbagliato e opla’ scatta il conto, in perfetto stile ” non ci resta che piangere”, certe volte temo che lo smartphone, alla fine del conto, esploda, speriamo di no.

Claudio Mastino 62

Senza fare previsioni sull’andamento degli azzurri ai prossimi europei mi limiterò ad analizzare tecnicamente le convocazioni che ha effettuato er Pantera.
Tra i portieri siamo alle solite, viene considerato titolare inamovibile Donnarumma quando invece il titolare dovrebbe essere Vicario o Di Gregorio che non è nemmeno stato convocato; inoltre io avrei convocato Falcone al posto di Meret che quest’anno non ha fatto una grande stagione, piuttosto al di
sotto delle aspettative.
In difesa avrebbe a mio avviso dovuto convocare Udogie e Baschirotto che è più forte di Buongiorno, forse er Pantera è invidioso dei suoi muscoli considerando che è il giocatore più muscoloso della serie A, mentre la conferma sulla destra come titolare di Di Lorenzo mi lascia un po’ perplesso visto che il giocatore napoletano
non è al massimo e durante il campionato appena finito non è stato certamente brillante, buona la scelta di chiamare Calafiori che nel Bologna ha disputato un’ottima stagione e quella di chiamare Darmian e Bastoni autori anche loro di prestazioni più che positive durante l’arco del campionato.
A centrocampo assurdo non convocare Bonaventura che ha disputato una stagione eccellente,
resta un mistero anche la mancata convocazione di Tonali, giusto invece non chiamare Locatelli e Pessina, ottime le chiamate di Zimarco,Cambiaso e Bellanova, tutti e tre autori di un ottimo campionato così come le conferme di Barella, Pellegrini e Cristante, bene anche la prima convocazione di Ricci e Folorunsho, discutibile la conferma di Giorgino e la convocazione di Frattesi.
In attacco più che giusta la convocazione del Faraone che ho sempre giudicato un ottimo attaccante così come quella di Orsolini, anch’egli ho sempre ritenuto molto forte, d’altronde è della famiglia degli orsi come Orsato, lui è un ottimo giocatore e Orsato è un ottimo arbitro.
Sempre in attacco giusto convocare Zaccagni, Retegui e Scamacca e non convocare Immobile, Belotti, Zaniolo e Kean mentre al posto di Raspadori avrei convocato Pinamonti che è una prima punta, ruolo dove i giocatori italiani non abbondano di certo.

2econdo me

Cristante non ce lo leveremo mai dalle balle come la ruota di pietra in Superfantozzi. Non si sa perché è lì ma riappare sempre. Ci ha quasi mandato agli spareggi se non fosse che i poteri forti hanno deciso di premiare l’Italia negando un netto rigore agli zelenskyani per fallo commesso dal suddetto nongiocatore.

Per il resto la situazione è questa: a parte gli imprescindibili Barella e Chiesa (e Jorginho solo per carenza di pedine in quel ruolo) son tutti giocatori che si equivalgono, grossomodo. Insomma non è stato lasciato a casa o convocato alcun Maradona o Van Basten diciamo così, tutto dipende da cosa ha in mente il pelatone.

Udogie è infortunato mi pare di aver letto

il ghiro

Claudio, perfetto, non avrei saputo dirlo meglio.

Michele

Diciamo che siamo messi talmente male che già passare il primo turno in questo momento suonerebbe come un’impresa. E’ anche vero che qualche volta abbiamo dimostrato che con l’acqua alla gola abbiamo dato il meglio. L’Italia calcistica è spesso un enigma in queste manifestazioni, magari chissà…

[…] L’Italia nella testa di Spalletti, cosa dobbiamo aspettarci dagli azzurri ai prossimi Europei?… […]

il ghiro

Da Londra a Berlino
Solo un terzo dei vittoriosi eroi di Wembley ci rappresenterà in Germania, sono passati ormai ben 4 anni da quella serata epica, e tanta acqua ha logorato i ponti del calcio italiano. Proviamo a valutare le due rose a confronto.
In porta conferma per Donnarumma (inamovibile?) e per il 3° Meret, Sirigu lascia il posto a Vicario e a Provedel.
In difesa, ormai uscita dal gioco per anzianità la coppia Bonucci-Chiellini, confermati il sempre valido Acerbi (maledetta la pubalgia!) e il Bastoni promosso titolare, arrivano da Torino Buongiorno e la riserva Gatti, e dalla Dea Scalvini al posto di Toloi, ad affiancare il mio “amico” Mancini e per ultimo il bravissimo jolly Calafiori.  
Sulle fasce a dx confermato Di Lorenzo, anche se non al massimo, esce Florenzi, a sx mollano in due, il logoro Spinazzola e la meteora Palmieri, largo al duo interista Darmian e Dimarco, quest’anno hanno fatto bene, e da Torino altri due all’esordio, il granata ex-Inter Bellanova e lo juventino ex-Genoa Cambiaso, ci sarà spazio anche per loro.   
A centrocampo conferma per tre, ovviamente lo spumeggiante Barella, il solido Cristante ed un più discutibile Jorginho, ma pare che anche per Luciano un regista in campo ci voglia sempre, in compenso arriva il benservito per Verratti, la mancata convocazione di Locatelli e di Pessina, nonchè quella dello sfortunato Castrovilli. Arrivano invece le scontate presenze nella rosa di Lorenzo Pellegrini, quasi sempre il migliore dei suoi, e della riserva di lusso Frattesi, e le meno scontate chiamate di Ricci e di Folorunsho, reduci di un ottimo campionato, specie il secondo. Per non parlare della meno scontata di tutte, la presenza di Nicolò Fagioli, reduce dalla campagna di rieducazione, per Spalletti è una vera “scommessa”.
In attacco, data la scarsità di materia prima, c’è assai poco da discutere, conferma inevitabile per un discontinuo ma sempre pungente Chiesa e per il “riservista” Raspadori, lasciano invece il campo gli emigranti USA Insigne e Bernardeschi, il duo Immobile e Belotti, bomber dalle cartucce ormai a salve, nonchè lo scarognato Berardi (ci mancava pure la retrocessione, povero figliolo). Spalletti coraggiosamente conferma la “trovata” di Mancini, l’oriundo Retegui, e punta sul cavallo pazzo Scamacca, domato dalla cura Gasp, mentre sulle fasce il campionato suggerisce i nomi di El Shaarawy, Orsolini e Zaccagni (è ben nota la mia debolezza per Orso e Zac).
Lunga la lista dei “trombati” (Di Gregorio, Calabria, Baschirotto, Biraghi, Udogie, Tonali, Bonaventura, Politano, Zaniolo, Kean, ecc. ecc. ecc. ). Voi chi avreste messo? Chi avreste tolto?
La prossima volta parliamo di formazione e schieramenti contro i diversi avversari.         

Modifica il 14 giorni fa da il ghiro
il radarista

Caro Spalletti, per favore mi dica perché non ha convocato Baschirotto. Non, non cerco un trattatto di filosofia. Un perché puro e semplice. Grazie.

carta vetrata

Magari perchè ritiene migliore Gatti. Come faccia non lo so

malandragem

Magari ne capisce più di te, che dici, Mr. terza o quarta squadra più forte d’Europa?

inox

Buonanotte Fabrizio

Ribadisco l’opportunità di un buco nell’acqua della nazionale non fosse altro per evitare attorno e di fianco il vogliamoci tutti bene. La narrazione della Prestigiosa in serie “C”, suggestione e fissazione di molti, si sgretola: Oaktree, ad oggi, non smantella. Abbiamo Lautaro che guadagna quanto Kroos del Real. Barella il giocatore italiano più pagato inoltre, archiviata l’indagine sulle plusvalenze 17/18 e 18/19. Ora vediamo le cessioni ma l’inizio di Oaktree è niente male e con gli arabi sullo sfondo. A proposito di sfondo: un amico o amica, non ricordo, mi dice che tutto sommato anche in caso di bombardamento atomico del porto di La Spezia si può benissimo continuare il campionato; importante salvaguardare i pali e la rete certo piena di buchi di suo ma non strappata. Il regolamento non lo permette. Nel quasi sicuro caso di qualche cratere per il terreno di gioco vorrà dire che rinvio dal fondo si dovrà intendere anche rinvio dal fondo del cratere. Calcio d’angolo da specificare se 90 oppure 45 gradi. L’altra sera, in Carrara, ho assistito a Carrarese-Benevento andata semifinale playoff serie “C” ebbene, abbiamo visto momenti di gioco che la finale di Conference nemmeno se li può immaginare. Forza Carrarese per il ritorno di domani e forza Borussia per questa sera. Il Real non ricevibile anche se vi gioca Vinicius, il compagno Vinicius. Ti voglio bene anche a te Maestro. Scusa Sommo: nella foto di Spalletti griffato Tim non ti sembra che Lucio sia la metà di quello reale e comunque molto dimagrito? Ricordo una pubblicità di Tim che allungava la vita qui vuoi vedere che l’abbrevia?

comevolevasidimostrare

5…4…3…2…1. X
Speriamo che Carletto possa farcela.

Luc 68

Secondo me meglio essere sottovalutati che pompati.
Vedremo che succederà… stasera però si consumerà qualcosa di un po più importante, secondo me, e cioè la finale di champions.
Per chi tiferete?
1) il mitico Carlo Ancelotti
2) Marco Reuß il Totti del Borussia Dortmund?
Io sinceramente sono in imbarazzo, anche perché Marco è uno dei pochi giocatori tedeschi che mi sta simpatico 😁.

Intanto speriamo che Musetti faccia lo sgambetto allo squalo serbo😎

Modifica il 14 giorni fa da Luc 68
Cuore ross/azzurro

Dortmund, senza dubbio. Non ne posso più di vedere squadre giocare col pullman davanti alla porta come il real contro il city.

Mordechai

Per il Real.
Ho una “realista” in casa.

comevolevasidimostrare

Persona intelligente, spero te ne sia accorto .

Mordechai

Claro que sì.
😉

Nicola Romano

Per il secondo .

carta vetrata

beh, sulla carta non è una supernazionale. Dipednerà molto dal rendimento di alcuni giocatori, segnatamente Pellegrini, Scamacca e soprattuto Jorginho, e soprattutto dalla coesione e dallo spirito di squadra. I punti forti sono tra gli interisti, in particolare Dimarco è il miglior esterno sinistro d’Europa, ma dura 60 minuti e non può fare il terzino in una difesa a 4, e Barella che si è molto evoluto e può far molto. Se la nazionale parte bene, e difende bene, magari sorprende, davanti Chiesa qualche estemporaneità può sempre cavarla fuori, e Scamacca pare maturato. In generale, sembriamo un pò leggerini, vedremo. Positivo non ci sia Locatelli, era ora di finirla a spacciarlo regista, manco medianaccio, anche Fagioli è meglio.

malandragem

Bwahahaha Dimarco blabla da sganasciarsi

Giorgio Bianchi

Buongiorno dottor Bocca, in primis mi lasci dire due paroline sulla pubblicità sul blog.
Intanto premetto che sono d’accordo che vi sia in quanto è legittimo voler rientrare dalle spese che tenere un blog come il suo comporta. Trovo altrettanto legittimo che vi sia anche un margine di guadagno, visto che non si può pretendere che lei si metta semplicemente a pettinare le bambole.😉
Mi perdoni quindi, se le dico che trovo un po’ eccessivo che compaiano, prima di accedere ad un thread o di fare un commento, degli spot col conto alla rovescia. Ecco quelli li trovo eccessivamente eccessivi. Se trovasse il modo di ridurli, se non eliminarli del tutto, non sarebbe un errore. Ovviamente questo è solo il modesto parere del sottoscritto, semplice utente del suo blog.
Circa il quesito che lei pone sulla nazionale, mi permetto di farle osservare che Spalletti, col titolo stravinto col Napoli non ha fatto nessun miracolo; ha semplicemente messo nella condizione di esprimersi al massimo un organico di qualità altissima.
Detto questo, e premettendo che personalmente non tengo per la nazionale italiana (ancora stiamo a questo retrogrado tifo territoriale? Essu’!) Ritengo che per quell’organico,sarebbe già un miracolo ( questo si) passare il girone.

Modifica il 15 giorni fa da Giorgio Bianchi
comevolevasidimostrare

E’ vero. Non si tiene per una nazione che t’ha invaso proponendoti un nuovo mondo. Ricordatevi che, tre gli invasori, ben 180 provenivano dalla “città dei 1000” e che quasi un secolo dopo il 71% dei napoletani (che non distinguevano un borbone da un savoiardo), volle fortemente la monarchia.
Domani è il 2 giugno; il nostro compleanno.

Giorgio Bianchi

Egregio sedicente appuntato, non è intelligente parlare di argomenti che si ignorano in tutta evidenza si rischiano figure come la tua, anche se ci sei abituato.

Zenyatta Sinner

Mi spiegheresti il concetto di “retrogrado tifo territoriale”? Magari con un esempio – tipo, chesso’, uno di Napoli che tifa Napoli.

Giorgio Bianchi

Visto che non hai capito la evidente ironia, proprio come l’appuntato più su, e che me lo chiedi sono lieto di spiegarti. Il “retrogrado tifo territoriale” e quello di cui tutti i tifosi juventisti di complemento, ovvero di convenienza, cioè quelli non di Torino, hanno sempre accusato me e quelli come me (tifosi della squadra della propria città) di fare. Allora se è retrogrado per me tifare il Napoli( la mia città) dovrebbe valere uguale per un italiano che tifa Italia o no?😈😈😈
PS Non potrei mai tifare per una squadra che rappresenta gentaglia che non perde occasione (a parte altre assurde offese pregiudiziali) per augurare a me ed ai miei concittadini una morte tra atroci sofferenze oltre che la distruzione totale della mia città.

Modifica il 13 giorni fa da Giorgio Bianchi
Zenyatta Sinner

Credevo di averle viste tutte, ma il Bianchi che asserisce di fare ironia mi mancaa.

Giorgio Bianchi

Vabbè, intanto argomenti da contrapporre nisba. Circa l’ironia, caro te, capisco che non la capisca. In realtà non sai manco cosa significa la parola….

Modifica il 12 giorni fa da Giorgio Bianchi
nirula's

Pare acclarato che a molti utenti del blog la pubblicità che ci si é ritrovata dalla sera al mattino appaia oltremodo invasiva e “sfacciata”. In questo periodo, infatti, le considerazioni negative si sono accumulate e sono state anche ben motivate.
Caro Bocca, é opportuno prenderne atto e studiare alternative. Altrimenti, il rischio é che vi troviate a discutere in futuro in un gruppo sparuto e nulla più.
Già oggi faccio notare che, in un thread che ha ad oggetto la Nazionale, i commenti – dopo un giorno – sono soltanto una settantina (in tutta Italia!).

cacciaballe di ottimo livello

si potrebbe sapere quanto costa il sito?
non è che la somma si potrebbe raggiungere agevolmente con una raccolta fondi o facendo pagare pochi spiccioli per l’iscrizione?
se per anni il bloggo è andato avanti senza pubblicità non credo sia una somma molto elevata, inoltre il posto è frequentato da molti bloggaroli molto agiati, ad es. per Waters sganciare mille euro sarebbe come per me sganciarne due;
se dovessi sorbirmi una pubblicità così invadente (ho provato col cellulare e stavo per sbatterlo contro il muro) cesserei immantinente di frequentarlo, come temo avranno fatto in molti;
il vantaggio dell’iscrizione dietro pagamento sarebbe che i bannati sarebbero costretti a una nuova iscrizione, con versamenti plurimi;
inoltre il sito rimarrebbe fruibile anche per chi non vuole iscriversi, pena un po’ di tempo in più per vedere i post, propri o di altri;

Modifica il 14 giorni fa da cacciaballe di ottimo livello
Giorgio Bianchi

Grazie per la esauriente risposta.

M42

Personalmente non rinnoverò Prime che ha cominciato a inserire spot nei filmati, potevo tollerarli prima dell’inizio, non in corso.

Modifica il 14 giorni fa da M42
il radarista

I giornalisti sportivi partenopei si sono scatenati. A quanto pare De Laurentiiiiis ha rifiutato un’offerta di centodieci (110) milioni di Euro per il georgiano Kvaratskhelia. Furbo, il nostro Presy. Dove lo trova un giocatore che vale così tanto e se lo tiene ben stretto così a poco. Lo paga molto meno di una riserva scaldapanchina.

cacciaballe di ottimo livello

quisquilie, ha rifiutato mezzo miliardo per Osimhen;
oggi, nel corso della sgambata mattutina, ho identificato un uccellino che vedo da qualche giorno;
è un codirosso comune che ha dispetto del nome è molto meno comune del codirosso spazzacamino;
allego foto (dal web):

codirosso.jpg
malandragem

Mah, in genere quando ci sono più di un paio di giocatori dell’Inter non si va da nessuna parte, Bocca…

Waters

Vero come agli Europei del 68,Messico 70, e Spagna 821😀😀

Mordechai

Quelle del ’68 e del’70 le ricordo poco, quella dell:82,piuttosto, era la Juve con la seconda maglia.

2010 nessunoo

Aspetta Ugo, nell’82 hanno giocato tra i giocatori non Juve, Graziani, Conti, Antonioni, Bergomi, Oriali, Altobelli, Collovati.
Antonioni e Altobelli subentrati , gli altri titolari assieme agli juventini .
Oltre a Bergomi e Oriali non ricordo bene se all’epica Collovati era ancora del Milan o era già passato all’Inter. In ogni modo anche se l’ossatura
della squadra era juventina, gli altri cinque su undici giocatori hanno pesato altrettanto.

Giorgio Bianchi

Antognoni, Antognoni, Antognoni. Questo Antonioni non ricordo di averlo mai sentito né visto giocare😆.

Waters

Il regista

Waters

Indubbiamente,però Bergomi,Oriali,Altobelli,Collovati , non si può dire che l’Inter era assente, mentre era predominante a Messico 70 e Roma 68

Salud

Giorgio Bianchi

Nel 68 e soprattutto nel 70 mi sembra che ci fosse molto Cagliari invero.

Modifica il 14 giorni fa da Giorgio Bianchi
Waters

Vero, Cera, Domenghini Riva….ma l’Inter aveva Burgnich,Facchetti,Bertini Mazzola,e Boninsegna…

Salud

mario rossi

Veramente giocò Giampiero marini anche

Waters

Si vero,ha giocato qualche spezzone…

Nicola Romano

Caro Bocca adesso una volta riusciti a levarsi dai ehm di torno Spalletti e la stramal volevo dire strampalata Tim ,ci mancava solo la pubblicita’ di Giorgia che difende gli agricoltori per bene e l’ agricoltura biologica dalle follie , come ti sbagli della sinistra , siamo veramente un grande paese . Buonanotte .

2econdo me

Tanta corsa e grinta (se stanno bene) e poco talento. Se Spalletti è riuscito a creare entusiasmo nel gruppo direi che con l’Albania ce la giochiamo.

A parte le battutacce, sarà fondamentale cercare di tenere sempre il pallino del gioco in mano. Perché ancor prima di pensare a Inghilterra, Francia etc se con Croazia e soprattutto Spagna lasci fare ne prendi 4 o 5

Mordechai

Non ne prendiamo 4 o 5 da nessuno, tranquillo.

Claudio Mastino 62

In attesa della finale di Champions e dei prossimi europei parlerò della Lazio, delle impressioni che ho avuto sulla stagione che si è appena conclusa della squadra biancoceleste ed eventuali riflessioni sul futuro della stessa.
La Lazio è arrivata settima in campionato, piazzamento del tutto meritato e direi ampiamente alla portata degli aquilotti ed è quella la loro dimensione considerando il valore della rosa e confrontandolo con quello delle altre squadre.
In porta siamo messi,( non il campione argentino ma noi), veramente alla grande con er Provolone che è un estremo difensore affidabilissimo, uno dei migliori portieri italiani ed il greco Mandas che ha dimostrato, quando è stato chiamato in causa una buona sicurezza ed una certa continuità. L’unica preoccupazione è che non arrivino mega offerte per Provedel che potrebbe indebolire il nostro miglior reparto. In difesa bene Gila e Patric, così così Casale e Romagnoli che comunque terrei, da Pellegrini mi sarei aspettato di meglio ma in ogni caso terrei anche lui dandogli così altre possibilità, per quanto riguarda Hysaj invece lo metterei in contatto
con Sarri in modo che l’allenatore toscano abbia così la possibilità di portarselo dietro nella nuova squadra che allenerà. Tra Marusic e Lazzari, i due esterni o i due quinti di centrocampo, chiamateli come volete, costretti da Sarri a fare i terzini, per giunta il primo che è un destro naturale è spesso stato impiegato dall’allenatore toscano sulla fascia sinistra, terrei solo Marusic che comunque è più polivalente di Lazzari ed anche meglio messo fisicamente, agonisticamente è senz’altro un’altra cosa del pur veloce Lazzarone. Cataldi che ha praticamente sostituito Lucas Leiva non mi è mai piaciuto e nella stagione che è appena passata non ha neanche sfruttato una delle sue migliori qualità, il tiro da fuori area; Leiva è stato sostituito perché ormai era grandicello e di battaglie ne aveva fatte tante, prima di venire alla Lazio aveva giocato dieci anni nel Liverpool e si sa che la Premier è un campionato molto più fisico ed usurante del nostro ed al suo posto è stato messo il ben più giovane Cataldi ma con le dovute proporzioni è stato come scambiare Maradona arrivato ad una certa età con uno più giovane come Spadino Robbiati. Sempre a centrocampo vedo molto bene Rovella che purtroppo causa diversi infortuni non è potuto essere continuo nel rendimento e dimostrare appieno le sue indubbie qualità, lo stesso Guendouzi è stato un buon acquisto anche se, per essere una mezzala che può essere impiegato all’occorrenza mediano ed anche regista vede poco la porta, in carriera ha segnato molto meno addirittura di diversi terzini e difensori centrali. Vecino credo che ormai ha
dato quello che doveva dare, sicuramente un discreto rendimento ma niente di trascendentale e Kamada a mio parere può giocare in una squadra al massimo di medio livello, non è certo un giocatore che può fare la differenza e che potrà sostituire i partenti Felipe Anderson e Luis Alberto che sono di ben altro livello. In attacco l’unico valido è Zaccagni che nonostante tutti i suoi difetti è comunque un buon esterno sinistro alto mentre per quanto riguarda il centravanti è peggio che andar di notte; Immobile non è mai stato un granché tecnicamente ma ha potuto sfruttare il suo fiuto del goal
avendo giocatori di grande qualità come SMS, Luis Alberto e Felipe Anderson che lo hanno sempre servito negli spazi in profondità e cioè nel modo a lui più congeniale ma quest’anno senza il serbo e con
una forma sempre più approssimativa causa diversi acciacchi dovuti soprattutto all’età ha avuto un rendimento piuttosto negativo e non avendo una grande tecnica che lo sostenga è evidente ormai che sia arrivato al capolinea,
Pedro ormai è alla frutta, direi un ex gran giocatore, Isaksen è giovane ma sulle sue qualità ho dei seri dubbi e Castellanos è un giocatore da calcetto o da beach soccer.
Parlando di argentini il grande Gabriel Batistuta da ragazzo è stato un giocatore di calcio a cinque e nel calcio a undici è esploso tardi, da giovanissimo era un po’ grezzo tecnicamente quasi come Bobo Vieri ma come l’ex interista è migliorato molto fino praticamente ad arrivare al livello, se non tecnicamente ma in generale sfruttando altre sue grandi qualità, di centravanti come Careca, Van Basten, E’too, Klose ed anche qualcun altro; però Batistuta è Batistuta mentre Castellanos al massimo potrà diventare un ottimo giocatore di calcetto.

il ghiro

Caro Claudio, sono totalmente d’accordo.

Luc 68

E BASCHIROTTO!!!

DOVE STA?

il radarista

Ottimo calciatore. Mi dispiace che Spalletti non lo veda.Spero lo veda il Napoli.

inox

Buonanotte Fabrizio

Auguro agli azzurri il peggio possibile e Spalletti a casa subito tanto ora arrotonda con la pubblicità. Così evitiamo la buffonata in Roma al tempo del Covid con Chiellini e Bonucci a smistare il traffico. Lautaro rinnova. Il Mostro lo ha convinto e grazie al ***e grazie Graziella con 10 mln annui. Così avremo ancora il nostro capitano senza il bisogno di farne un’altro anche perché: c’è solo un capitano. E meno male.

Scalpello

Che due coglioni…

Mordechai

Dio mio.

2010 nessunoo

Ah non so che dire, sarà il cambiamento climatico

Mordechai

Del tipo…un colpo di sole?
Può essere.
😂

Leo 62

La risposta su cosa dobbiamo aspettarci è NIENTE… il culo ce lo siamo giocati tutto l’ultima volta… potremmo uscire anche agli ottavi questa volta.
Direi tra Francia ed Inghilterra… terze scelte Spagna e Portogallo… attenzione all’Austria, so’ forti…

EhEh

La foto sotto la copertina mi ha reso curioso…
ma il brevetto di questi famosi tappi a chi porta i soldi?

Modifica il 15 giorni fa da EhEh
comevolevasidimostrare

Arrivare alle semifinali sarebbe un risultato più che ottimo.
Mi rendo conto, però, dell’indifferenza generale che percepisco ovunque.
Colpa della globalizzazione o della disappetenza calcistica?

Cuore ross/azzurro

Saturazione.

Vipe

Portate pazienza o passate oltre. Ma sempre Calcio è.

Oggi dentro me le sensazioni si spintonano come i tifosi alla ressa d’ ingresso allo stadio d’ altri tempi senza tornelli e con i posti non numerati.
Guardo la foto di bambini in posa perché mi è arrivata la notizia: l’ intervento tutto ok, risolutivo; uno di loro, fermato da un grave inconveniente per fortuna preso in tempo, tornerà meglio di prima.

E magari…
Autunno inoltrato, piove da giorni: sottile, fastidiosa fredda; ma il terreno anche se pesante ha tenuto. Giusto due piccole pozzanghere al centro delle due porte. All’ ultimo con le squadre già in campo, il Luigi factotum con la ramazza che fino a pochi giorni prima impiegava sull’ aia, spazza via la poca acqua rimasta.
Le ultime raccomandazioni le ripete il capitano ai difensori: guardate il Luigi, la palla spazzatela via pure voi, rinviate lungo. Io al compagno di reparto che corre per due imploro un dammela nei piedi, ma so inutile dirlo: come al solito farà quel che potrà.
Al fischio d’ inizio prende a piovere più intenso.
Non dimenticherò mai il pallone scagliato in porta scivolando nella mischia da calcio d’ angolo.
Il sussultare della rete che spande una nuvola benefica di gocce entusiaste che esplodono intorno, accompagnando la gioia umida di pioggia e del sudore agli abbracci dei compagni.

Altre gocce benefiche, liberatorie accompagnano il pomeriggio del nonno rasserenato. Quando tornerà gli mostrerò il post, la foto; gli dirò anche tu qualche gol sotto la pioggia e se ti verrà da piangere di gioia, puoi sempre dire è la pioggia.

IMG_6235.jpeg
il radarista

Indicami il nipotino che non l’ho riconosciuto. Lo chiameranno “Il Vipe” come te?

Vipe

Fila di mezzo ultimo a dx.

IMG_6238.jpeg
il radarista

Grande. Però l’ho visto agile in quel filmino della porta. Non credi che possa avere un grande futuro come portiere? Pensa un po’, ogni squadra ha un solo centravanti e ben tre portieri. La pagnotta, con relativo companatico, è sicura.

Modifica il 14 giorni fa da il radarista
Mordechai

Ha il tuo stesso nome?

Vipe

Alessandro Vipe

comevolevasidimostrare

👍


cacciaballe di ottimo livello

mi aspetto una partecipazione decente e passare il turno;

nirula's

Esplosioni piroclastiche. Ecco la formazione che ci piace:
Albertosi Burgnich Facchetti Bertini Rosato Cera Domenghini Mazzola Boninsegna De Sisti Riva.
Meglio ancora:
Felix Carlos Alberto Everaldo Clodoaldo Brito Piazza Jairzinho Gerson Tostao Pelé Rivelino

il radarista

Ognuno ha le sue preferenze ma anche i sogni impossibili. Un quintetto fatto da Garrincha, Pelè, Best, Maradona e Riva, non sarebbe male.

ConteOliver

intanto Arnaldi elimina Rublev, n.6 del tabellone, che come al solito si batte un po’ da solo…

Sinner vince una partita difficile più di quanto dica il punteggio

bene così, in attesa dei pedatori, ci pensano i tennisti 😉

Mordechai

E peccato per Cobolli che è andato ad un niente dal buttare fuori Rune.

Leo 62

Pensa che di questa partita sul concorso pronostici di Ubitennis ho preso vincitore, numero dei set e numero dei giochi esatto… però ho cannato la Kalinskaya… tanta fatica per nulla… 🙂 🙂

Waters

Proprio quella che viene cannata dal tuo pupillo😀😀😀

Leo 62

Oramai è una di famiglia e la si deve tifare, poi per fortuna è russa e non ucraina…

Mordechai

Che culo.

Mordechai

Che Salvini possa avere difficoltà a svitare i (nuovi) tappini di plastica, non mi sorprende.

il radarista

Qualunque animale farebbe prima e meglio di lui.

cacciaballe di ottimo livello

vinta la battaglia ha preso di petto la questione delle dipendenze;
pria la lotta all’infame cannabis, quindi quella al vino e poscia alla nicotina;
vinte queste attaccherà mortadelle, salamelle e prosciutti;
Matteo uno di sé!

il ghiro

O.T.  Il…LAZIO…ni
Caro FaB, prima che riparta il calcio giocato, con gli ormai prossimi Europei, e poi il calcio-mercato, con i due mesi di follie economiche totalmente fuori controllo, cerchiamo di impiegare bene queste poche ore con qualche utile riflessione sul futuro della Lazio.
Con l’aiuto di Sunako, Claudio, Nicola e di chi altro volesse partecipare al sondaggio (Bomba non lo coinvolgo, per lui va tutto a burro e alici), cerchiamo di capire insieme cosa sta succedendo nei ranghi della nostra squadra del cuore. Il cambio in corsa tra Sarri e Tudor ha portato a nuove gerarchie tra titolari e riserve, perciò partiamo dal nuovo corso per sfogliare la nostra rosa petalo per petalo, cominciando dai portieri.
Provedel e Mandas si sono dimostrati entrambi validi e affidabili, la riserva ha ben rimpiazzato il titolare infortunato, il ruolo è molto ben coperto, addirittura bisogna preoccuparsi che non arrivino offerte troppo allettanti.
Tra i difensori centrali (Romagnoli, Patric, Gila, Casale) i migliori, nonostante qualche infortunio di troppo, si sono dimostrati Patric e Gila, il primo confermando tutte le doti già mostrate in passato, il secondo migliorando e maturando nel tempo fino ad evitare del tutto le inutili fallosità delle prime prove. Romagnoli ha fatto da chioccia e pur con qualche comprensibile sbandamento ha mostrato che può ancora dare uno o due anni a un buon livello. Più deludente Casale, anche lui messo fuori uso da infortuni vari, non ha confermato le belle prove iniziali, ha già lavorato con Tudor nel Verona, da non scartare ma tenere sotto controllo.
Tra i difensori di fascia (Marusic, Lazzari, Hysaj, Pellegrini) la situazione è molto più ingarbugliata, nessuno dei quattro ha offerto prestazioni incensurabili, anzi spesso hanno rappresentato il punto debole dello schieramento; il più affidabile e malleabile si è dimostrato Marusic, ma come per Lazzari si tratta di esterni di fascia (i famosi “quinti” di Inzaghi) adattati a compiti di marcatura che non sono nelle loro corde, per motivi sia tecnici che fisici (specie per il troppo leggero Lazzari), inoltre lo slavo spostato a sx rende la metà. I due terzini di ruolo, Hysaj e Pellegrini, hanno mostrato goffaggini impreviste e grosse carenze tecniche, l’albanese conferma la sua congenita lentezza che data l’età non può che peggiorare, Luca invece ha deluso ma le ultime prove, la giovane età, il suo lodevole impegno, l’attaccamento alla maglia possono dargli qualche altra chance. La difesa a tre o a quattro che Tudor dovrà scegliere in modo definitivo ha molta importanza per decidere chi tenere, chi allontanare e chi acquistare.
A centrocampo ci sono altri problemi di difficile risoluzione, i ruoli sono più diversificati, ci dovrà essere un frangiflutti, diciamo un Lucas Leiva, uno o due cursori e rubapalloni e un regista di ottimo livello tecnico e di illuminata visione di gioco, l’uomo-assist. Oggi i nostri eroi sono Cataldi, Luis Alberto, Vecino, Rovella, Guendouzi, Kamada, in rigoroso ordine di anzianità nei ranghi. Di costoro il più dotato ma anche il più caratterialmente polemico è il Mago, pare destinato a lasciarci, sarebbe una perdita grave se non fosse che le sue dichiarazioni e il livello del suo impegno in campo lasciassero capire che era giunto il momento dei saluti. Ovviamente è la perdita di più difficile rimpiazzo, trovare un altro regista sul mercato non sarà facile, e spero che Tudor non decida di fare a meno di tale ruolo, un po’ di fosforo in campo ci vuole sempre. Degli altri cinque abbiamo già assaggiato pregi e difetti. Cataldi, il ragazzo di bottega, solido ed affidabile, discreta visione di gioco e buon tiro da fuori, non ha mostrato segnali di crescita significativi, mi aspettavo maggiore personalità, rimarrà sempre una valida e rispettabile riserva, ma niente di più. Vecino è il tipo di giocatore che piace a Tudor, grosso, grintoso, tecnica e tiro discreti, visione di gioco così così, il neo è rappresentato dall’età, può fare al max un altro paio d’anni di serie A. Rovella, bravino, apparentemente fragilino, si dà molto da fare, un po’ disordinato, mi aspettavo di più da lui, nel Monza aveva fatto bene (merito di Pesssina?), qui un po’ meno. Guendouzi, un “cavallo pazzo” nel bene e nel male, gran carattere, anche troppo forse, buoni contrasti, vede poco la porta, mezzo campionato bene con Sarri, poi si ammoscia, vecchie ruggini con Tudor, poca compatibilità, pare inconciliabile, se Tudor rimane lui va via; per ultimo l’incognita giapponese, il maratoneta Kamada non mi va a genio, partenza pessima, sembra avulso dal gioco, ora un po’ meglio, molta corsa, ma sembra sempre non sapere cosa fare della palla, al pubblico piace per l’impegno, a me l’impegno non basta.
Finendo con l’attacco, qui i problemi sono di altro genere: degli avanti in rosa (Anderson, Immobile, Zaccagni, Pedro, Castellanos, Isaksen), due sono praticamente già fuori, li ringraziamo molto per i buoni servizi resi, Felipe in particolare, ma anche Pedro non è stato da meno, ci si sta già preoccupando per il rimpiazzo, non semplice specie per il Pipe. Confermatissimo il contratto allo Zac, qui i pregi sono molto superiori ai pur esistenti difetti, si arriva al punto dolente dei due neo acquisti: Isaksen era sembrato incontenibile nelle coppe solo perchè vinse i duelli con Hysaj, ci riuscivo pure io, Castellanos sembra un giocatore di futsal, per me lo hanno comprato sulla base di qualche video che mostrava doti tecniche e balistiche alla riprova del campo in realtà inesistenti, Insomma due flop degni dei mercatini del peggior Tare. Vediamo se stavolta Fabiani riesce a fare di meglio.
Infine il caso più delicato di tutti, perchè più convolgente sul piano umano ed emotivo, quello che riguarda il nostro capitano Ciro Immobile, reduce da una annata disastrosa paragonata con i suoi standard abituali, il suo contributo alla squadra è stato inferiore drammaticamente agli anni precedenti, gli infortuni in campo e nella vita privata possono averne condizionato il rendimento. Già lui di suo non è mai stato un mostro di tecnica individuale, ma quando era lanciato a dovere almeno segnava valanghe di reti, oggi è grasso che cola se segna sui calci di rigore, spesso da lui stesso guadagnati con astuzia. Gli anni passano anche per lui e se il problema fosse quello, la situazione può solo peggiorare.
Come potete valutare da queste mie troppo sbrodolate note, la situazione non è per niente rosea, la squadra a parer mio per rimanere competitiva deve cambiare parecchi dei suoi effettivi, sia che la guida rimanga nelle mani dell’attuale trainer, sia che Tudor decida di abbandonare frustrato dall’atteggiamento del duo Lotito-Fabiani in ottica calcio-mercato.
Attendo acute osservazioni e ispirati suggerimenti, da qualsiasi parte provengano.

Modifica il 15 giorni fa da il ghiro
Sunako Nakahara

Ciao Ghiro…non posso dilungarmi molto perchè sono in partenza per una lunga trasferta lavorativa. Mi riservo comunque di commentare la situazione al mio ritorno a Roma (previsto più o meno per la metà di agosto). Tanto in quel periodo la nostra rosa sarà sempre la stessa, e quindi le mie considerazioni saranno ugualmente valide 😀 Un saluto!!!

ps. posso soltanto dire che sono in sintonia con quanto tu e Claudio avete già scritto in questo thread.

Modifica il 14 giorni fa da Sunako Nakahara
il ghiro

Cara Sunako, auguri di buon lavoro, ti aspetto al rientro per i tuoi caustici commenti su proprietà/società, mercato, ecc.

il radarista

Caro “Il Ghiro”, pane, burro e alici le serve il cuoco di bordo quando è cattivo tempo e mare molto agitato, dopo aver fatto spaghetti al parmigiano.
Bisogna essere laziali, per leggere un post così lungo. Al prossimo.

il ghiro

Lo so, radar, perdona il pezzotto, non era per te ma per gli amici laziali, volevo sentire i loro pareri su una situazione preoccupante.

Nicola Romano

Sono completamente d’accordo con te e Claudio, le mie stanno messe entrambe bene, solo che il Napoli ha argenteria da vendere , vedremo che riuscira’ a fare Conte .

il radarista

Scherzo, come sempre. Sei grande.

Mordechai

Come finirà, non è dato sapere.
Non ho dubbi, comunque, che saremo un osso duro per chiunque, more solito.
Una semifinale (almeno) non mi pare obiettivo irrangiungibile.
Così, icto oculi (wow!), punterei qualche spiccio sui francesi, ma non è detto.

Nicola Romano

Così, equos os Ignis, penso che se superiamo il girone potremmo anche andare lontano , quanto al sottostante Leo 62 , oltre alla Lazio , non so cosa gli abbia fatto di male anche la Nazionale, vista la quantita’ industriale di acidita’ .

Leo 62

Quantità industriale in un post di una riga?… ma stasse zitto e nun dì cazzate no Nicolì? proprio non ci riesci… prova ad essere obiettivo per una volta, lo so per te è difficile, ma io a differenza tua so ammettere quando si ha culo, e pure quando si è poca roba… e lo faccio pure per la mia squadra se è il caso… ma capisco che la capacità critica uno non se la può dare… poi come Don Abbondio a te ti ci vedo pure bene.

Nicola Romano

Perdonami e’ vero , non sei per niente acido .

Leo 62

Ogni tanto ci prendi Nicolino, peccato che è sempre per sbaglio…

Cuore ross/azzurro

😂😂😂

Leo 62

Francia o Inghilterra direi… la Spagna è buona per i prossimi Mondiali … noi mi sa fuori dalle palle presto.

Modifica il 15 giorni fa da Leo 62
Mordechai

Non credo. Sui nostri, intendo.

ConteOliver

vedo più gli Inglesi, anche per la legge dei grandi numeri

dovrà accadere prima o poi che gli inventori del football vincano qualcosa…

cacciaballe di ottimo livello

senza barare, sperabilmente;

Mordechai

Anche stavolta, come è giusto che sia, sbatteranno il grugno.

Nicola Romano

Ma che ti avranno fatto mai , pure tu come mio padre ci hai avuto a che fare durante la guerra ? .

Mordechai

Mi stanno sulle palle da quando ho mosso i primi passi…
🙂

Nicola Romano

Beh ! Non puoi negare che in passato siano stati un grande paese e non solo nella musica .

commentanonimo

Sulla carta non sono neanche due formazioni tanto brutte. In ogni caso non credo che abbia chances serie di vittoria la squadra. Le esclusioni dai mondiali sono state un pò tanto “sfigate” e anche ingiuste, ma la vittoria agli europei è stata tanto tanto fortunata. Arrivare ai quarti sarebbe un risultato adeguato. Che poi in realtà ci fossero dentro un Baggio ed un Materazzi o Chiellini se la giocherebbe per la vittoria. Mancano solo un fuoriclasse che dà fantasia e tecnica ed un difensore di quelli che non mollano la preda neanche dopo averla spolpata fino in fondo…

Mordechai

In quali occasioni la dea bendata c’avrebbe baciato oltremanica, di grazia?

cacciaballe di ottimo livello

be’, in finale abbiamo avuto l’Inghilterra, fortuna mica da poco;

Mordechai

Vero. Niente di meglio che affrontare quei baluba.
Perdenti da sempre

Nicola Romano

Credo possano vantare vittorie piu’ importanti .

Cuore ross/azzurro

Caro Ugo, proprio non va bene che tu utilizzi il nome di un popolo antico e purtroppo oggi pieno di problemi per insultare gli inglesi. Chiamali sottosviluppati, perdenti, loser, rozzi, cafoni, ma non chiamarli baluba, che sa tanto di stile Vannacci. Saluti.

123
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x