Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Attenzione, c’è ancora Juventus in questo calcio. In Coppa Italia dà un calcio alla crisi e fa due gol alla Lazio con Chiesa e Vlahovic. La finale è un po’ più vicina. Insomma forse non tutto è da buttare. Anche se resta sempre da capire cosa fare con Allegri…

COPPA ITALIA 2023-2024

SEMFINALI DI ANDATA

Martedì 2 aprile 2024

Juventus – Lazio 2-0

(ritorno Lazio- Juventus, mercoledì 23 aprile 2024)

Fiorentina – Atalanta 1-0

(ritorno Atalanta – Fiorentina, giovedì 24 aprile 2024)

Buone notizie per il tifo bianconero. C’è ancora Juventus in questo calcio.

  Non sarà la svolta, non sarà uscita dalla crisi del campionato, ma che sia riuscita a raggiungere una tregua certamente sì. Una pausa nei processi alla stagione e soprattutto a Massimiliano Allegri. Non è detto che sia ancora lui l’allenatore del futuro, ma almeno per oggi si smette di chiederselo. Mentre la squadra stavolta va sotto la curva non per prendersi gli insulti e i fischi dei tifosi, ma per raccogliere gli applausi dei sostenitori bianconeri. Che finalmente vedono Chiesa e Vlahovic prendere la Juventus in mano e comportarsi in maniera consona al loro nome e al loro valore.

  I due gol fatti alla Lazio nell’andata della semifinale di Coppa Italia mettono un’ipoteca sulla finale e invertono la rotta dopo le bruttezze, i mugugni e le preoccupazioni dell’orrido periodo dei 7 punti in 9 partite. Con tanto di Allegri messo sul banco degli imputati e candidato serissimo a lasciare il posto a qualcun altro.

***

Mandragora, autore del gol che ha deciso la semifinale di Coppa Italia, Atalanta-Fiorentina 1-0

nell’altra semifinale di coppa italia la fiorentina ha battuto l’atalanta  1-0. decisivo il centrocampista viola rolando mandragora, con un bellissimo tiro di sinistro da fuori area. mandragora, napoletano,  ha 26 anni, e’ alla sua seconda stagione con la fiorentina. Prima ha giocato con genoa, pescara, juventus, crotone, udinese e torino.

 

***

I ruoli si sono completamente rovesciati, irriconoscibile la Lazio rispetto alla partita di tre giorni prima in campionato. La Lazio di Tudor è tornata velocemente quella che Sarri aveva smarrito e per cui si era dimesso. Scelleratezze a parte della difesa, tante, troppe e su ogni gol bianconero, ancora una volta si registra un Immobile inconsistente ed evanescente, l’attacco completamente sperduto.

  Mentre l’indiziato Allegri ha saputo rimotivare Chiesa e Vlahovic in uno dei periodi più bui della loro carriera.

  E’ solo una partita, di una semifinale di Coppa Italia, che solitamente si fa molto presto a dimenticare. Bisogna vedere cosa ci resterà attaccato dopo….

***

Open Bar, la chat diretta di Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

***

SOCIAL BLOOOOG!

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

fatti un giro dentro Bloooog!

Martedì 9 – mercoledì 10 aprile 2024

Champions League, lo show con 10 gol di Real-City e Arsenal-Bayern. Nazionale, abbiamo un problema: Donnarumma

Martedì 9 aprile 2024

Acerbis e Mancini, il “materazzismo” degli Intoccabili

Sabato 6, domenica 7, lunedì 8 aprile 2024

L’Inter dominatrice vola verso lo scudetto, Milano al comando: apoteosi nel derby?

Venerdì 5 aprile 2024

Il calcio dei fondi ha portato ricchezza? O è stato una fregatura?

Martedì 2 aprile 2024

C’è ancora Juventus, anche se è solo Coppa Italia: Chiesa e Vlahovic mandano ko la Lazio

Sabato 29 marzo – Lunedì 1 aprile 2024

Campionato a Pasqua, l’Inter verso lo scudetto. Juventus e Napoli giù a precipizio. Thiago Motta ombra su Allegri

Venerdì 28 marzo 2024

Febbre da cavallo, ancora il vizietto delle scommesse per Tonali. Anche in Inghilterra, al Newcastle…

Mercoledì 26 marzo 2024

Fermi tutti non è razzismo, incredibile decisione del giudice sportivo. Acerbi assolto, Juan Jesus ha preso fischi per fiaschi

Martedì 25 marzo 2024

Agenda del calcio italiano, dalla Nazionale allo scudetto dell’Inter

Giovedì 21 marzo 2024

A chi frega di questa Nazionale? Ricostruire un sentimento in vista degli Europei

Mercoledì 20 marzo 2024

Le nubi sullo scidetto dell’Inter: il prestito Oaktree e la sparizione del presidente Zhang

Martedì 19 marzo 2024

Non è una Juve per Max. Allegri e la Juventus: non si sta insieme solo per contratto

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
223 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] C’è ancora Juventus, anche se è solo Coppa Italia: Chiesa e Vlahovic mandano ko la Lazio […]

[…] C’è ancora Juventus, anche se è solo Coppa Italia: Chiesa e Vlahovic mandano ko la Lazio […]

[…] Rispondi Attenzione, c’è ancora Juventus in questo calcio. In Coppa Italia dà un calcio alla crisi e fa d… […]

[…] Rispondi Attenzione, c’è ancora Juventus in questo calcio. In Coppa Italia dà un calcio alla crisi e fa d… […]

Stretto maestrale (scusameri)

@Il Regolamento

Anche se sono in totale disaccordo con te sull’operato di Allegri, apprezzo il tuo tentativo di portare la discussione sul piano dei fatti, rappresentati da statistiche. Pensa che quando frequentavo il blooog regolarmente e osavo parlare di xG, venivo perculato dall’amico cipralex & co. …

Premettiamo che gli xG bisogna usarli con attenzione e insieme ad altri dati/osservazioni, in quanto la “scienza” degli xG è diciamo, ancora molto primitiva. Ma comunque sono un dato utile e possono servire come punto di partenza o come supporto per una discussione.

Una cosa che mi colpisce sono i dati dei nostri tre principali attaccanti.

Vlahovic in media segna circa quello che ci si aspetta: 15.19 xG e 15 gol.
Chiesa in media segna più di quello che ci aspetta: 6 xG e 7 gol.
Milik in media segna meno di quello che ci si aspetta: 4.78 xG e 3 gol. In totale abbiamo creato circa 26 xG per le nostre tre punte in 30 partite.

A mio giudizio questo è troppo poco, e mi conferma la sterilità offensiva del nostro gioco. Non importa che le altre squadre italiane siano scarse: non è che se giocassimo in un campionato ancora più di merda il nostro gioco dovrebbe essere giudicato migliore!

Per capire le proporzioni, se paragoniamo ad esempio con l’Inter, che con tutto il rispetto è l’unica squadra decente a livello europeo al momento, ma non questa grande corrazzata del gioco offensivo, notiamo che le occasioni create per i soli Lautaro/Thuram ammontano a oltre 31 xG, il 20% più di noi (Note: Lautaro sta “overperformando”, segnando più di quanto ci si aspetti, mentre Thuram sta undeperformando. Il minutaggio complessivo dei nostri tre è simile ai loro due).

Se poi paragoniamo con gli anni sia di Sarri sia di Pirlo, il nostro attacco alla fine del campionato aveva avuto una cinquantina di xG, mentre continuando al nostro ritmo noi arriveremo a circa 34 xG!

L’anno dopo con Allegri creammo per l’attacco in tutto il campionato la bellezza di…26 xG (con overperformances di Dybala, Vlahovic e Cuadrado e leggera undeperformance di Morata). Nella stagione successiva andò poco meglio (circa 29 xG in tutto il campionato includendo Vlahovic, Milik, Kean e Di Maria).

Ma prendi pure l’ultima stagione di Allegri primo ciclo: si arrivò a 40 xG per Ronaldo, Manzdu, Kean e Dybala, il 20% di meno di Sarri e Pirlo con squadre non certo superiori.

Ora, dove voglio arrivare? A due punti principali:

1) Il gioco di Allegri penalizza gli attaccanti, lo confermano tutti i confronti e tutte le statistiche che vuoi, oltre che semplicemente gli occhi.

2) Se il tuo gioco penalizza gli attaccanti, puoi avere tutti gli xG complessivi che vuoi, ma il tuo rapporto fra gol e xG sarà inevitabilmente peggiore, perché ti affidi a non-specialisti invece che agli specialisti (a parte che se siamo quarti come xG complessivi nel quadro di un campionato come il nostro non è che siamo comunque sta macchina da occasioni, eh…).

PS Ci sono alcune inesattezze in quel che scrivi, ad esempio per per trarre le tue conclusioni tratti i tiri direttamente come un indice di occasioni, ma è un passo molto lungo (bisogna vedere che tiri erano). Inoltre, la mia sensazione è che i tiri dall’area piccola provengano in gran parte da angoli/calci piazzati (su cui stiamo facendo non male) e non da open play. Gli scarsi tiri di altro tipo sembrerebbero avallare la sterilità del nostro gioco, in realtà.

cipralex

“…osavo parlare di xG venivo perculato dall’amico cipralex…”
E no,dai, così sembro Walter quando fa citazioni in greco antico…😉

Per quarant’anni ho fatto le mie scelte professionali basandomi su dati statisticamente significativi…

È solo che mi hanno insegnato che per la significatività di cui sopra servono grandi numeri, ripetibilità e condizioni che somiglino il più possibile a esperimenti controllati, tutte cose che nel calcio, a differenza del basket, mancano…

cipralex

…”bisogna vedere cosa ci resterà attaccato…”

Io la vedo così:

Fuoriclasse : 0
Campioni: 0
Buoni giocatori: 5 ( C.F.,Danilo,Bremer,Rabiot,Vlahovic)
Giocatori da centroclassifica: 6 (Gatti,Rugani,Locatelli McKennie,Kostic,De Sciglio)
Giocatori che hanno deluso:2 (Chiesa, Weah).
Giocatori a fine carriera: 2(Pogba,A.Sandro).
Giocatori n.v.: 2 (Alcaraz,Djalo)
Giovani di belle speranze: 9( Miretti, Fagioli, Illing ,Yldiz ,Soule,Barrenechea ,Kajo Jorge ,Nonge,Sekulov).

Ora mettiamoci pure ad allenarli Motta, De Zerbi o il padreterno ma per l’immediato e il futuro a breve la vedo dura…

Luc 68

No ti prego … e le sensazioni 😀😀😀 (si scherza)

Leo 62

Analisi onesta …

Il Regolamento

Scusate, ma quando trovo un sito di statistiche nuovo mi diverto, è una specie di dipendenza…

Tesi 1: la Juventus è una squadra che non costruisce in attacco, non si possono contare come azioni i tiri sparacchiati a caso verso la porta avversaria (letta qui dentro).
Tesi 2: per forza che alla Juve danno pochi rigori, non entra mai in area avversaria…
Qualche numero:
-come media complessiva di tiri a partita la Juve è terza in classifica, dopo Napoli e Inter… MA … è SECONDA in classifica come numero di tiri dall’area piccola (dietro all’Inter), ed è soltanto NONA per i tiri da fuori area (stesso numero dell’Inter). La differenza la fanno i tiri da dentro l’area di rigore, dove i bianconeri sono “solo” quinti. Tradotto, la Juve tira poco da fuori area, e rispetto alle top (a parte l’Inter) ha più occasioni dentro l’area piccola
-per quanto riguarda gli Xg (goal attesi) è QUARTA in classifica, ma è solo SESTA per numero di gol segnati. E’ l’unica delle squadre di alta classifica che ha una differenza Xg/gol negativa. Tradotto, ha più o meno le stesse occasioni dei competitors ma scarsa efficacia realizzativa (errori degli attaccanti)
-a proposito di gente che non sa cosa fare col pallone, la Juve è solo DECIMA come numero di dribbling, e addirittura UNDICESIMA come numero di passaggi totali… MA … è QUINTA nella classifica degli assist e TERZA in quella dei passaggi chiave. Tradotto, pochi dribbling, pochi passaggi (ossia poco possesso palla) ma molti passaggi efficaci.
Conclusione 1: la Juve costruisce in attacco più e meglio dei competitors, ma ha una scarsa efficacia realizzativa
Conclusione 2: qualcuno, se ci riesce, mi potrebbe spiegare come mai la squadra che costruisce più azioni nell’area piccola ha un numero così basso di rigori a favore.
Conclusione 3: qui dentro c’è troppa gente che parla a cazzo.

Modifica il 9 giorni fa da Il Regolamento
Leo 62

Cioé… stai dicendo che Chiesa e Vlahovic sono due pippe?…

2010 nessunoo

Non ti sfiora il sospetto che pure tu potresti essere, a volte in mezzo a quella “gente”?

Il Regolamento

Io cito numeri e statistiche, se per te questo è parlare a cazzo non so cosa dirti.
Piuttosto…
E tu stesso, cosa ne pensi dei “pasticci” che ti ho elencato sopra? Mi piacerebbe, per una volta, conoscere la tua sincera opinione, visto che mi sembra che fino adesso tu abbia svicolato abbastanza.

Modifica il 8 giorni fa da Il Regolamento
2010 nessunoo

Comunque, dimenticavo i pasticci, avrei già risposto sui generis quando ho scritto che il più pulito ha la rogna e certo non hai mai visto miei post peroranti la causa di beatificazione dell’Internazionale F.C. .

Il Regolamento

Bravo Ponzio

2010 nessunoo

Quando ti farai un’obbiettiva disamina delle magagne della tua squadra di calcio di riferimento io farò altrettanto, ah puoi usare le statistiche come ti pare, nel frattempo rifletti anche sulle obiezioni di MJ23

Il Regolamento

Non c’è bisogno di nessuna disamina, la mia squadra ha sbagliato ed è stata punita dalla giustizia sportiva.
Nel vostro caso non pretendo altrettanto, mi basterebbe che vi vergognaste un po

2010 nessunoo

E chi ti dice che, per quello che c’è da vergognarsi, non ci si vergogni in tanti? Ma andiamo pure al sodo di fatti discutibili: se io mi devo vergognare per l”illecito sportivo contestato a Facchetti e potrei anche farlo nonostante sia poi caduto in prescrizione, tu te la senti di vergognarti per il caso Agricola ?

2010 nessunoo

Potrei dirti che sono in sintonia con le obiezioni di MJ23 e basterebbe, ma voglio aggiungere altro e cioè questo tuo pontificare continuo facendo cadere dall’alto i tuoi inappellabili giudizi, sei di carne anche tu amico, relax.

Modifica il 8 giorni fa da 2010 nessunoo
Il Regolamento

Capisco le obiezioni di MJ23, abbiamo semplicemente una visione diversa delle cose, può succedere, sai?
Però vorrei capire, se io esprimo un opinione portando dei numeri sto “pontificando” e “facendo cadere dall’alto i miei inappellabili giudizi”?
Mi citi un mio commento in cui NON ho scritto “secondo me” oppure “a mio parere” o forme simili?
Mi ricordi quello che mi succede spesso al lavoro, visto che mi occupo anche di analisi dati: caso reale, arrivo in riunione e il solito fenomeno dice “il tasso di attivazione a 12 mesi su questa politica è pari al 100%”.
Io rispondo “veramente dai dati che ho io siamo un po’ sotto il 70”.
Risposta: “non è possibile, i tuoi dati sono sbagliati!”
Io: “certo, può essere, dimmi che dati hai tu così li confrontiamo”.
Risposta: “IO NON HO I DATI, IO LO SO!!!!”
Ecco, qui dentro mi pare che molti facciano esattamente lo stesso, tu compreso.

MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Hai presente il goal di Maradona contro l’Inghlterra, il secondo, l’assist, è di Henrique. Ed il goal su punizione contro la Juve da dentro l’area? L’assist è di Pecci.

Hai delle statistiche relative al baricentro della squadra? Al tempo impiegato per la riconquista del pallone? Alla distanza tra i reparti? Quante volte l’interno s’inserisce in profondità per offrire una linea di passaggio all’ala nel 3-5-2? Quanti uomini portiamo dentro l’area in occasione di una nostra azione offensiva?

Se l’interno si inserisce e va al cross dal fondo, dopo avere preso d’infilata la difesa avversaria, produci un’occasione che, statisticamente, vale tanto quanto un’occasione prodotta da un cross che arriva dalla trequarti che l’attaccante deve riuscire a colpire in maniera efficace in mezzo a tre difensori. Capisci bene, però, che nel primo caso hai la porta spalancata davanti mentre nel secondo, per segnare, devi compiere una prodezza, come fece Vlahovic contro la Salernitana.

Più sotto hai chiesto di dimostrarti ecc.ecc e che nessuno ha le competenze per valutare un allenatore. IMHO, alcune azioni si possono valutare benissimo, pur non essendo allenatori e guardando le partite intv, in quanto sono sufficienti delle competenze soglia che chiunque abbia giocato un po’ a calcio può possedere.

Se Locatelli accorcia sul portatore di palla esterno per farsi dare il pallone, la difesa dietro di lui deve salire, altrimenti la squadra si spacca a metà e se ciò avviene, in caso di riconquista del pallone da parte della squadra aversaria, sono dolori.

Ciò che fa Allegri è rintanare la squadra dietro aspettando di riconquistare il pallone e di ritrovarsi, per questa via, il campo aperto. Non vuole essere lui a doversi creare lo spazio.
Può andare bene fin quando hai una difesa di ferro, un centrocampo che sa gestire e giocare il pallone e degli attaccanti che riescono a massimizzare le occasioni. Ma in mancanza di ciò basta uno spiffero, una devizione o un errore del portiere a far pendere l’ago della bulancia a favore dell’avversario.

Quindi la teoria è: abbiamo una squadra terza in classifica, abbiamo la seconda difesa del campionato, costruiamo occasioni più e meglio dei nostri competitor diretti (a parte l’Inter), facciamo molti assist, tiriamo in porta prevalentemente da dentro l’area, sbagliamo un sacco di occasioni rispetto a quelle che creiamo.
Ma comunque otteniamo risultati solo “finché le cose vanno bene”, e in ogni caso anche le nostre azioni dentro l’area non vanno bene perché i cross non arrivano esattamente dal punto giusto del campo.
A casa mia questo si chiama “pregiudizio”.
A parte questo, tu pensi che il baricentro della squadra sia una statistica interessante? O che lo sia il tempo di riconquista del pallone (che era un dogma di Pirlo)? Io no, mi sembra tanto la faccenda del possesso palla, per cui all’epoca del tikitaka sembrava che per ogni 10% di possesso palla in più ti dovessero regalare un gol.
Ci sono squadre che giocano basse e lasciano il gioco agli avversari, e nonostante questo sono molto efficaci, e Allegri ha SEMPRE giocato così, più o meno, anche quando arrivava in finale di Champions.
Si chiama “stile di gioco”, e la fortuna non c’entra assolutamente nulla.
Concludo: io non ho MAI visto la Juve spaccarsi a metà, e i dolori credo siano solo questione di ipocondria, altrimenti non capisco come mai abbiamo, come già detto, la SECONDA difesa del campionato pur avendo, a detta di tutti, difensori scarsissimi (tranne Bremer). Solo fortuna anche questa?

Modifica il 9 giorni fa da Il Regolamento
MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Il baricentro della squadra, il tempo di riconquista del pallone, il numero di giocatori che portiamo in area ecc. sono tutti indici della predisposizione di Allegri a ”giocare” il match. A giocarlo a viso aperto. Una cosa è riconquistare il pallone a 30 metri dall’area avversaria, un’altra è riconquistarlo a 60 metri.

Su che basi un tiro da dentro l’area diventa automaticamente un’occasione da goal? 2 attaccanti in area (di cui uno calcia) vs 3/4 difensori dinanzi è un’occasione da goal? Quante volte, mediamente, riusciamo a mettere l’uomo solo davanti al portiere?

A leggere te sembra invece che se difendiamo bene il merito è di Allegri, se sbagliamo le occasioni la responsabilità è da imputare solo agli attaccanti, senza ulteriori approfondimenti. Un attaccante che deve farsi 60 metri di campo prima di arrivare in area avversaria è più o meno lucido di uno che deve farsene 30?
E considera che non abbiamo neanche le coppe. Il campo dovremmo mangiarcelo.

Modifica il 9 giorni fa da MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Scusa, ma chi te l’ha detto che i nostri attaccanti fanno 60 metri di campo prima di arrivare in area avversaria? Prova a guardare le heatmaps e le statistiche di Vlahovic e di Lautaro, per esempio, sono assolutamente sovrapponibili.
Addirittura Chiesa percorre una distanza (media per partita) inferiore rispetto a Vlahovic, e pure con una velocità media più bassa.
Io ricordo moltissime occasioni sbagliate da Vlahovic davanti alla porta su azione manovrata, ma siccome i miei ricordi possono essere fallaci mi affido ai numeri.

Ok, quindi secondo te è più pericolosa una squadra che tira molto da fuori area piuttosto che una che ha la maggior parte delle occasioni dentro l’area. Giusto per capire

MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Invece credo proprio che tu non voglia capire.

Non ho scritto da nessuna parte che è più pericoloso tirare da fuori area, ho scritto che una squadra, considerata complessivamente, che si muove per riconquistare il pallone a 30 metri dalla porta avversaria è più pericolosa, efficace, ecc. di un’altra che aspetta che l’avversario arrivi fin dentro l’area per andargli a rubare il pallone.

Sai chi è il nostro secondo miglior cannoniere? Chiesa, con 7 goal.
Si trova in ventesima posizione nella classifica cannonieri.
Sai quanti giocatori, militanti nel resto delle squadre di A, rintracciamo prima di arrivare al nostro secondo miglior cannoniere?
3 dell’Inter, 3 della Roma, 3 dell’Atalanta, 2 del Milan, 2 del Sassuolo, 2 del Bologna, e forse ne salto qualcuno.
Anche Chiesa è scarso, oppure abbiamo un problema di idee e movimento in fase di possesso palla?

Riprendendo un vecchio esempio di Allegri, puoi dare il pallone a Michael Jordan che ti fa vincere la partita solo se hai Michael Jordan, altrimenti devi sopperire col gioco di squadra. Allegri semplicemente non lo fa

Il concetto di “pericoloso” applicato al calcio, secondo me è piuttosto aleatorio. Puo essere molto più pericolosa una squadra che gioca coperta e riparte velocemente in contropiede piuttosto che una che pressa alto e cerca, non sempre riuscendoci, di recuperare presto il pallone, rischiando in questo modo di farsi rompere il pressing.
Non capisco per quale motivo metti l’accento sul fatto che segniamo pochi gol ma ignori completamente il fatto che abbiamo la seconda migliore difesa del campionato. Questo per me significa essere altrettanto pericolosi.
Dal momento che in campo effettivamente non abbiamo Michael Jordan, evidentemente l’allenatore qualcosa ne capisce.

Mah, io credo che la statistica applicata al calcio vada presa con le molle…Allegri con la sua idea di calcio qualcosa ha vinto…certo aveva una squadra forte…si conferma così che le partite le vincono i calciatori …gli allenatori possono solo far danno…

2010 nessunoo

Ranieri col Leicester però contraddice l:ultimo pensiero che hai scritto, ti pare Cipra?

Vabbè Chalanoglu non fa testo, ha tirato 9 rigori😂

Corum

la terza e’ sicuramente vera.
cosi come sarebbe bello vedere numero di falli fatti su ammonizioni.
Anche nella partita con la Lazio ho notato una certa asimmetria decisionale che non e’ solo caratteristica di Massa, ma un trend generale nei confronti della Juve.
Tralasciando l’uso a mentula canis del VAR.

Cisco

La terza che hai detto.

Il Regolamento

a proposito di Allegri che fa diventare scarsi tutti, pure Vlahovic, segnalo che il serbo:
-con la Fiorentina ha 49 reti + 8 assist in 108 partite, con una media di 0,52 a partita
-con la Juve ha 39 reti + 9 assist in 91 partite, con una media… di 0,52 a partita
Se andiamo a vedere il dettaglio del minutaggio, in viola Vlahovic aveva un gol/assist ogni 124 minuti, in bianconero un gol/assist ogni 135 minuti.
Uno schifo, proprio…

Zenyatta Sinner

Beh, Vlahovic nei primi 2 anni alla Fiorentina giocava ancora col pannolino. Una volta svezzato, in un campionato e mezzo ha fatto 41 goals in 64 partite (inclusa la Coppa Italia). Con la Juve siamo a 34 goals in 76 partite. Diciamo che alla Fiorentina stava allegramente crescendo, passando alla Juve sta crescendo Allegramente.

Il Regolamento

Beh, allora se consideriamo solo la stagione in corso i numeri sono più o meno quelli che citavi tu (19 fra gol e assist in 28 partite), e lo allena sempre Allegri.
Da questo cosa possiamo concludere? Secondo me che Vlahovic è un ottimo attaccante, che la costanza non è proprio il suo forte e che forse non è vero che Allegri rovina i giocatori.

Il Regolamento

Nella stagione 2022/203, la rosa dell’Inter era considerata di livello assoluto, forse superiore a quella della Juve, o comunque di poco inferiore. A fine campionato i nerazzurri finirono terzi, dietro a un Napoli stellare e a 2 punti dalla Lazio.
Questi sono i risultati dell’Inter nelle giornate di campionato dalla 24 alla 30, periodo febbraio-aprile.
Giornata Casa/trasferta Avversario Risultato
24 T Bologna FC 1:0
25 C US Lecce 2:0
26 T Spezia Calcio 2:1
27 C Juventus FC 0:1
28 C ACF Fiorentina 0:1
29 T US Salernitana 1:1
30 C AC Monza 0:1
Totale 5 sconfitte, 1 vittoria e 1 pareggio in 7 giornate, pari a 4 punti.
Media da retrocessione.
Amici, aiutatemi a ritrovare i vostri commenti in cui dicevate che Inzaghi è un incompetente, inadatto e magari anche vigliacco, cretino e arrogante.

inox

Buonanotte Fabrizio
“La donna che consola il Principe William dopo il cancro di Kate Middleton”
Povera Kate e poveri noi comandati da sta genia massonica ma al contempo fortunati: comandati anche dalla Prestigiosa Beneamata Mai Retrocessa. Il suo modo e il suo stile rifulge delineando forme e linee ogni dove la Splendente plana su ogni tappeto verde. Ora, amici di ogni fede calcistica, rimaniamo come sospesi in attesa del prossimo lunedi e nessuno se lo perda, cascasse il monday. Senza gufare. Siate felici di avere una squadra come l’Inter che certo vi batte ma affascinandovi e questo anno non lo dimenticherete mai. Lo facciamo anche per voi. Il cinese? Corpo estraneo. Ci pensiamo noi al cinese. Siamo tifosi dell’Inter non del cinese. Bene la Viola. Partita di grande impegno al modo di uno per tutti ecc….ecc…. . Premiato il coraggio di Italiano e la sua formazione votata all’attacco. Male l’Atalanta dell’odioso e bene gli sta. Va detto che la Viola nonostante la prestazione fa solo un goal con un tiro della domenica e anche del lunedì. A Bergamo potrebbe non bastare. Forza Viola. Non si comprende come Tudor debba essere un bravo allenatore, come De Rossi del resto. Viene a Lazio e il suo 3421 ci sta ma con Anderson e Zaccagni come quinti molto meno.

commentanonimo

Ho visto qua e là i viola contro l’Atalanta, poco concentrato, pensavo anche ad altro e zappavo sulla serie di Netflix Travellers un pò irrequieto. Mi è sembrato che si sono scontrate due concezioni di calcio, una fisica e abbastanza fallosa, poco tecnica, contro una molto più tecnica e veloce. Il gol all’inizio ho pensato ci fosse stata una deviazione, ha preso una traiettoria veramente strana il pallone. Carnesecchi il migliore degli atalantini, vero.

il ghiro

Fiorentina – Atalanta 1 – 0 (omaggio a Monna Monica)
L’andata della seconda semifinale di C.I. vede il duello tra gigliati e orobici, Italiano vs Gasp, la vedo dura per la Fiorentina, la Dea è in forma smagliante. Ai viola manca il solo Martinez Quarta, assenti in casa Atalanta CdK e Scalvini. Arbitra Mariani con Marini al VAR
Vittoria meritata dei viola, anzi decisamente troppo risicata per quanto fatto vedere, specie nel primo tempo, partita dominata dai gigliati, punteggio ridotto dalla grande prova di uno Stecchino ormai non più sorprendente, Carnesecchi ha parato di tutto e di più. Solo un siluro da 40 metri di Mandragora, che ha preso il giro giusto e ha colpito l’incrocio dei pali in modo assolutamente imparabile, è riuscito a fare breccia nella sua porta. Italiano ha azzeccato una buona formazione, dentro Kayode e Parisi, Mandragora e Kouamè, un cocktail ben assortito, fuori Dodò, Biraghi, Duncan, Arthur, Lopez, Sottil e Ikonè, un Nico Gonzalez ai suoi livelli migliori, e voilà, il gioco è fatto. Peccato che il bottino sia troppo misero per garantire il passaggio del turno, a Bergamo tra 20 giorni sarà di nuovo “Lotta Continua”, ma intanto i viola si godono la bella serata e sperano. Male la Dea in generale, formazione meno “cattiva” del solito, anche il trio famigerato dei centrali in difesa, con De Roon e Koopmeiners di rincalzo, hanno menato meno del solito, davanti hanno combinato poco o niente, anche l’innesto di Scamacca è stato inefficace. A Firenze si può sognare ancora la finale, certo se, invece di un Gallo un po’ spennacchiato, ci fosse ancora Dusan… 

Modifica il 9 giorni fa da il ghiro
Sunako Nakahara

Carnesecchi lo abbiamo trattato un paio di stagioni fa, ma l’affare è saltato per la solita differenza di 250 euro tra richiesta ed offerta. Se non altro, il fallimento di quella trattativa ci ha regalato l’ultimo coup de théâtre di Tare, che riuscì a battere sul tempo la concorrenza assicurandosi il mitico Luís Manuel Arantes Maximiano (aka “er saracinesca”). Un investimento da 10 milioni di euro, compensato dai suoi 3 minuti e 50 secondi di presenza in campionato (in pratica ci costò più o meno 45mila euro al secondo). Venne espulso alla prima giornata di campionato perchè ignaro del fatto che il portiere non poteva bloccare la palla con le mani fuori dalla sua area, e trascorse il resto della stagione vendendo mottarelli e fusaje sulle gradinate dello stadio Olimpico. La sua scomparsa dal mondo del visibile fu comunque propedeutica alla promozione di Provedel nel ruolo di titolare.
Per la serie…”il diavolo fa le pentole, ma non i Superchi”.

il ghiro

Cara Sunako, stavolta ti devo bacchettare, lo Stecchino non venne da noi, ma non per il solito braccino corto di Lotirchio, purtroppo si frantumò una spalla in U21, saltò l’operazione di trasferimento dall’Atalanta alla Lazio, sostituita da una operazione di capsuloplastica in artroscopia. Ma noi per fortuna Provedemmo altrimenti.

Sunako Nakahara

Ciao Ghiro, sul discorso dell’infortunio hai ragione. La trattativa comunque era già in atto da diverso tempo, con il classico “gioco al ribasso” del gestore, ed alla fine non si concretizzò soprattutto perchè non se ne veniva più a capo (e nel frattempo c’erano stati anche degli inserimenti di altre squadre, con offerte più vantaggiose per l’Atalanta). Si è bloccato tutto quando il giocatore si è infortunato con l’U21, e l’incertezza sui tempi di recupero ha convinto quasi tutte le pretendenti a cambiare obiettivo. La Lazio non abbandonò subito la pista, ma dopo un ultimo tentativo di ottenere uno “sconto” (con il pretesto del periodo di inattività causato dall’operazione alla spalla) decise di lasciare perdere.
Fu a quel punto che Tare puntò con decisione sul bidone sopra citato. Un portiere che ha il solo merito di averci regalato i 3 minuti e 50 secondi più intensi (ed economicamente più gravosi) della nostra storia ultracentenaria 😀

Modifica il 9 giorni fa da Sunako Nakahara
Quattroquattronovetredue

Premetto che è un’opinione personale, ma Carnesecchi non mi entusiasma, anche se è certamente un ottimo portiere: mi sembra un po’ confusionario e sopra le righe, però tempo per crescere ne ha. Mi sembra invece che Vicario sia oggi in assoluto il miglior portiere italiano, e uno dei primi di questa stagione, e con tutto il rispetto per Donnarumma credo che Spalletti dovrebbe correre il rischio di dargli il posto da titolare, alla faccia delle gerarchie, ma non penso che lo farà.
Un saluto

Claudio Mastino 62

Vicario è il più forte portiere italiano ma anche Di Gregorio è più forte di Carnesecchi che comunque come giustamente hai sottolineato ha dei margini di miglioramento considerando la sua giovane età. Per quanto riguarda Donnarumma sfondi una porta aperta, ci sono almeno tre portieri italiani più forti di lui, anche er provolone della Lazio a mio avviso lo è ma purtroppo anche nel calcio ci sono le raccomandazioni.
Ne ho visti tanti di giocatori di serie B,C ed anche D veramente fortissimi e giocatori di serie A che non meritavano neanche di giocare in B. Mi ricordo per esempio un certo Lodi che tecnicamente poteva valere quasi un Cassano che ha giocato
in serie B per gran parte della sua carriera. Detto questo è chiaro che se sei proprio scarso per quante raccomandazioni puoi avere non puoi fare di certo molta strada; il figlio di Boniperti era il più raccomandato di tutti, non c’era nessuno più potente del padre in ambito calcistico ma nonostante ciò era talmente scarso che alla fine è riuscito soltanto a giocare in seconda categoria.

Sunako Nakahara

Come hai giustamente evidenziato Carnesecchi ha ancora qualche difetto, ed ampi margini di crescita, ma la cosa che fa ben sperare è che sembra essere in costante miglioramento. Considerando la sua giovane età, questo è un segnale molto positivo.
Concordo su Vicario, e sul fatto che Spalletti manterrà le gerarchie storiche (purtroppo). Se non altro possiamo consolarci pensando che, per quanto riguarda i portieri, abbiamo problemi di abbondanza. Magari fosse così anche per il nostro reparto offensivo…

Modifica il 9 giorni fa da Sunako Nakahara
Il Regolamento

Un peccato, Carnesecchi l’ho visto per la prima volta con l’Under 21, mi pare circa tre anni fa agli Europei di categoria, e mi è piaciuto subito, molto reattivo e con ottima tecnica individuale.
Poi mi piace perché ha il fisico del portiere di una volta, alto e secco.
Comunque con Provedel non vi è andata affatto male.

monica

😁💜

il radarista

La mia impressione è che, al finire della stagione, le “panche” si stiano mettendo in evidenza. Chissà che non ci scappi un contratto favorevole, di quelli che ti cambiano la vita.

monica

In realtà tante volte i nostri “panchinari” si sono dimostrati decisivi

nirula's

Oltre al risveglio della Juventus, e a quello della Procura di Roma, si registra il letargo di quella di Napoli.
O no?

il radarista

Puoi sempre fare una denuncia anonima.

il ghiro

La Colomba Pasquale
Quando Max ha scoperto che a Pasqua nel cielo di Torino volteggiava una colomba Motta, ha dato una energica strigliata ai suoi, che hanno aggredito i poveri laziali con una grinta e una cattiveria molto poco pasquali, vedi scontro Gatti/Zaccagni. Il rischio che la proprietà lo invitasse a darsi all’ippica per ora è scongiurato, per ora niente Maxi Driver.

Modifica il 10 giorni fa da il ghiro
il radarista

Sempre grande, anche quando la tua squadra perde.

Lorna Shore (a.k.a. scusameri)

@Il Regolamento et al.

Siccome fremete tutti perché al vostro beniamino è stato dato addirittura del “maleducato” (uuuu), vorrei chiarirvi questo. Personalmente disprezzo Allegri perché mentre fa (quasi) sempre il simpatico e il burlone davanti agli schermi, lontano dallo sguardo delle telecamere si rivela invece un bullo borioso nei confronti dei lavoratori ordinari. Fra i tanti episodi, ricordo quei vigili che lui chiama “falliti”. Ricordo quei carabinieri a cui urla che “le br non facevano poi così male”. Fatti riportati da La Stampa e altri quotidiani nazionali, non da qualche sfigato sui social. Vedi ad esempio qui:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/06/07/allegri-e-il-disagio-della-divisa-dopo-i-carabinieri-unaltra-lite-con-i-vigili-urbani-fermato-gli-dice-che-sono-falliti/3641924/

https://www.corriere.it/sport/17_giugno_07/massimiliano-allegri-allenatore-juventus-fermato-vigili-torino-indagato-oltraggio-pubblico-ufficiale-a75c8c54-4b6e-11e7-bcad-6e8de384d9e7.shtml

https://torino.repubblica.it/cronaca/2017/06/07/news/torino_allegri_multato_se_la_prende_coi_vigili_urbani_parte_la_denuncia_in_procura-167469065/

Bullismo borioso che peraltro ogni tanto trapela anche nei momenti in cui lascia cadere in pubblico la maschera del buffone. Quando attacca volgarmente Calvo sul piano personale, ad esempio. Quando apostrofa come un cafone membri dello staff o i pochi giornalisti non leccaculo, ad esempio.

Quindi confermo: sulla base dei fatti, è un grandissimo maleducato, anche se indossa bene i completi. E pure un po’ vigliacco. Anche se a pensarci bene forse “ignobile”, proprio nel senso di contrario di nobile, sarebbe il termine più calzante.

Naturalmente oltre che sul piano personale disprezzo Allegri anche dal punto di vista sportivo, che poi è quello che importa sul blooog.

Questo non solo per il suo calcio “demineralizzato” (cit. – ah, Buffa, quanto ci avevi visto profondo e lontano già dai tempi del Milan); non solo perché è ignorante, non studia, e non ha la cultura del lavoro meticoloso e ben fatto; ma anche e soprattutto perché fa addirittura un culto, una bandiera, un manifesto dell’ignoranza, della pigrizia, della furberia, del minimo sforzo, del pressapochismo (con i vari “il calcio è semplice” e le millemila stronzate assortite).

In poche parole, lui è la negazione vivente dei valori che apprezzo nello sport (e nella vita). L’elevazione di questo mediocre a un rango che non gli compete, questo proteggerlo dopo una sequenza senza precedenti di risultati negativi, dopo ogni record nella storia della Juve di “zero tituli” e di umiliazioni internazionali, questo continuare a metterlo sullo stesso piano di allenatori che appartengono ad un altro universo di talento sportivo, creerà non poche perplessità nei futuri storici dello sport. A mio modesto avviso, ovviamente.

Potrei argomentare questo punto con molti dettagli, e magari anche con qualche chicca sui suoi allenamenti e sulla preparazione atletica. Ma, primo, sarebbe inutile -gli anni passati a discutere con i Cavalieri del Sacro Allegraal d’antan mi hanno convinto che questi hanno meno rispetto dei fatti di Donald Trump e dei Terrapiattisti, e quelli attuali non mi sembrano meglio. Insomma, ho già dato. E, secondo, son già stato fin troppo lungo, cosa di cui mi scuso.

Modifica il 10 giorni fa da scusameri
cipralex

😲 spero, per Te, che cotanto rancore sia giustificato o da una pluriennale frequentazione o dal fatto che Allegri , che ne so, al bar ti ha versato il caffè sul vestito nuovo perché “disprezzare” (cit) una persona in quanto tale dopo aver ascoltato qualche intervista post-partita o aver letto un paio di articoli di cronaca locale pare un po’ eccessivo…userei un meno impegnativo “mi sta sui coglioni”…

Stretto maestrale (scusameri)

È un personaggio pubblico cipralex, il suo lavoro è in piazza, parla pubblicamente ogni tre giorni e si sanno tante cose di lui. Tutti danno giudizi su tutti i personaggi pubblici, dai. Magari il mio errore è piuttosto che ormai lo vedo come un simbolo di un tipo umano ancora più che una persona specifica: come ho cercato di spiegare, un tipo umano che incarna valori opposti a quelli che cerco di trasmettere ai giovani e a cui cerco di attenermi.

Grande Romeo

Lo sapevo che era personale, mi sembravi me con Mancini.
Insomma, leggendoti sembri uno preparato e che ha anche qualche buona info, per cui un accanimento come il tuo non poteva nascere altro che da un risentimento personale, sicuramente mosso da quello che dici, anche se leggendoti, a volte, sembra poter intravedere una punta di invidia (ma probabilmente se tu esprimessi i concetti a voce, invece che per scritto, sarebbe diverso: nello scritto ogni lettore ci mette il tono che vuole, nel parlato il tono lo decide l’oratore).

Riguardo Max persona io così ne ho conosciuti tanti: sono persone che ritengono di appartenere ad un ceto che è superiore a molti altri (per benessere economico, per capacità cultural/scientifiche, ecc.). Si sentono appartenenti direi più ad una casta che ad un ceto e sono anche splendidi, magari filantropi nell’ufficialità e talvolta pure superficialmente simpatici.
Basta che li lisci per il verso del pelo, perché se sospettano anche minimamente che metti in discussione la loro superiorità, se gli fai pensare che ritieni di essere come loro, sclerano.
Ma col calcio non c’entra nulla. Di teste di cazzo nel calcio ne abbiamo a iosa: dall’allenatore che picchia un giocatore, da quello che da del frocio ad un collega, dal calciatore che da del negro a uno e poi dice che quello ha capito male, dall’allenatore che si accorge che i suoi hanno fatto una pastetta ma si gira dall’altra parte, insomma: non è un bell’ambiente ma credo tu lo sappia quanto me se non meglio di me.

Riguardo ad Allegri allenatore ti invito ad una riflessione: Allegri è stato scelto, come allenatore, da Galliani e Marotta e con entrambi ha lavorato per più anni.
Ora, penso che Galliani e Marotta possano essere ritenuti, a livello di manager calcistici, mostri sacri del livello di Moggi o Allodi, inferiori solo a Romeo Anconetani (ineguagliabile).
Se entrambi lo hanno scelto e poi confermato per più anni (ed al Milan per ben due volte senza che vincesse lo scudetto) ritengo che qualcosa di buono ci abbiano visto.

Poi, oh, a me Mancini sta sulle palle per cose che col calcio non c’hanno niente a che fare e potrebbe pure averci fatto vincere il mondiale invece dell’europeo, sempre sulle palle mi starebbe.

Stretto maestrale (scusameri)

Se il mio unico contributo fosse stato quello di farti tornare a scrivere, sarei contento. È sempre bello leggerti. Sei saggio, competente, pacato e interessante, anche se la vediamo spesso in modo diverso.

Ti correggo solo su un punto: ho tanti difetti (incazzoso, idealista, ruvido, chi più ne ha più ne metta, o basta chiedere a mia moglie) ma l’invidia non è un sentimento che mi appartiene. Sono un uomo incredibilmente fortunato. Quando guardo indietro ai miei oltre sessant’anni, con tutte le stronzate che ho fatto e tutti i limiti che i geni mi hanno regalato e guardo dove sono, mi dico sempre “madonna santa che culo che hai avuto!”. No, non invidio nessuno al mondo, figuriamoci poi la Zavorra di Livorno 🙂 . Se non fossi ateo sarei solo immensamente grato al responsabile.

R.T.

Nella prima parte del tuo intervento pensavo parlassi di waters….

mario rossi

Gli asini come me, che hanno solo una laurea e non il tuo phd, non riescono per quanto si sforzino a trovare una qualche forma di coesistenza tra il tuo papiro ben argomentato e il cv di allegri che indica 5 campionati vinti oltre a 2 coppe italia.
Aggiungo che a me è pure simpatico come ho già scritto e i giornalisti televisivi, attenti solo a rimestare nel torbido e a creare polemica, meritano ampiamente le sfanculate e le derisioni che lui riserva loro e oltre non vado solo perchè bocca si incazza.

Modifica il 9 giorni fa da mario rossi
Stretto maestrale (scusameri)

mah, secondo me (che amo i numeri) i numeri vanno anche contestualizzati e vanno rapportati alle forze in campo – io potrei dirti che sarri è un fenomeno perché arriva e vince subito un campionato (100% di successo quando é stato alla juve) 🙂 diciamo che sarebbe stato bello se Allegri avesse vinto almeno un titolo quando non aveva la squadra nettamente superiore (come Conte, ad esempio). notando anche che i suoi fallimenti attuali vengono attribuiti esclusivamente alla “rosa scarsa”: e i successi passati non c’entravano con la rosa, allora?

mario rossi

Allora nel 2011 vinse lo scudetto contro di noi che eravamo nettamente più forti visto che pochi mesi prima avevamo vinto tutto. Che mi dici?

Modifica il 8 giorni fa da mario rossi
Luc10 Dalla

, a questo punto mi piacerebbe sapere la tua opinione anche su Andrea Agnelli che in pubblico lo ha sempre difeso, penso per esempio a quando diceva che Max era un suo amico personale e lasciava intendere che la decisione di cacciarlo era stata presa da Nedved e che lui lo avrebbe riconfermato nonostante tutto.

Stretto maestrale (scusameri)

ciao, mi sembra di aver creato già abbastanza cagnara con la mia opinione su Allegri, fammi soprassedere per ora su Andrea Agnelli 🙂 Dico solo che, anche se la montagna di cazzate che è riuscito a combinare AA negli ultimi anni è al limite dell’incredibile, su di lui sono più lacerato, perché è indissolubilmente legato a una delle transizioni più memorabili nella storia della juve.

Luc10 Dalla

👍

commentanonimo

Sebbene io non lo conosca e sebbene non credo di essere un bigotto moralista le storie di Allegri con le sue “donne” mi hanno sempre fatto pensare ad un narcisista inaffidabile e sostanzialmente un traditore seriale. I due anni di divano mi fanno invece pensare ad uno che sotto sotto non è interessato ad allenare, ma a percepire lo stipendio. L’allenatore lo ho sempre ritenuto molto migliore dell’uomo.

Waters

Non è facile in effetti, ma Allegri uomo riesce ad essere peggio di Allegri allenatore, come giustamente dici i suoi scontri con le forze dell’ordine rappresentano un livello di meschinità, squallore, e classismo di altissimo livello.
Magari fra i suoi fan c’è gente che si professa di sinistra..

Salud

Grande Romeo

L’altro è finito troppo in basso, ti rispondo qui.
Avessi voluto sfruttare l’onda favorevole della Juventus avrei dovuto essere presente sul blooog al contrario di come dici e cioè attivo fino a che non li avete matati e poi scomparso. Semplicemente non guardo quasi più le partite (solo highligts e partite in chiaro). Quest’anno ho visto solo derby di Milano e i due derby d’Italia e prevedo di guardare il ritorno del derby di Milano (altri impegni permettendo). In queste condizioni, affacciarsi ad un blog partecipato da molte persone fortemente competenti sarebbe stato andare al massacro. L’intervento fatto non ha niente a che vedere col calcio giocato ma esprime concetti generali (perché dovresti essere licenziato se hai raggiunto gli obiettivi che il datore di lavoro ti ha fissato? Vale per tutto, non solo nel calcio).

Mi incuriosisce, invece, sta roba di destra/sinistra (presumo tu stia cambiando esca).
Io faccio le grigliate perché sono molto conviviali e facilitano anche le relazioni interpersonali (che come sai tengo molto a curare), però mangio anche le insalate (solo quelle autoprodotte). Quindi dovrei votare per Renzi o Calenda? Mah.

Ti dico alcune cose che per me sono di destra:

abbonarsi ad una pay tv per guardare le partite di calcio
andare a fare la spesa al supermercato (e nei negozi in generale) nei giorni festivi
sfruttare i giovani come stiamo barbaramente facendo nell’indifferenza generale
continuare a stare con una compagna che ti tradisce solo per un aspetto di facciata

per ora basta.

l’opinione su Max la do a Scuameri, se ti interessa la trovi lì.

salud (si dice così?)

Waters

Beh Renzi e Calenda non sono propriamente di sinistra, più che altro banderuole, Renzi appoggia il candidato di forza Italia in Basilicata se non erro.
Se frequentavi le Feste dell’Unità saprai che le grigliate cominciavano a farle negli anni duemila, prima sono lasagne o tortello di erbetta, poi tortafritta e salume, parlo dell’Emilia, in Toscana non so..

Salud.

Grande Romeo

Toscana grigliate, da sempre. Sai la carne da noi….

2010 nessunoo

Si ma anche da noi in Romagna da sempre, e poi nella Riviera Romagnola, il maiale per esempio è anche l’ascendente zodiacale d’elezione…😉

Il Regolamento

Non scusarti, anzi, documenta ampiamente con dettagli e magari con qualche chicca sui suoi allenamenti e sulla preparazione atletica, sono proprio curioso, evidentemente tu lavori a Vinovo.
Scopriremo che i giocatori juventini sono quelli atleticamente peggiori di tutti, immagino.
P.S. mi spiace che non tu non colga la differenza tra “maleducato” e “cretino” o “vigliacco”.
Alla fine è solo questione di educazione
P.P.S. non sono allegriano come non sono inzaghiano o guardiolista, penso che qui dentro NESSUNO abbia la competenza tecnica per fare certe osservazioni.

Modifica il 9 giorni fa da Il Regolamento
Nicola Romano

Che squallore ! .

Nicola Romano

Caro Bocca tolga pure questo da solo non ha senso .

Nicola Romano

Spariti i commenti sottostanti, questo mio non ha piu’ ragione di essere .

Waters

Martedì sarò a Montecarlo – il mio habitat naturale – a vedere il Master 1000, e verificare dal vivo i progressi di Sinner sulla terra rossa, che gioco forza ci dovranno essere.
Il tennis moderno ha reso minimali le differenze di superfici, esemplificando, rispetto al passato la superficie è molto meno determinante, un grande come Sampras – vado come sempre a memoria – a Parigi non credo sia andato oltre i quarti di finale, al massimo un anno ha disputato la semi, Wilander a Wimbledon boh non so se ci andava a giocare, mentre uno che nasce terraiolo come Nadal ha vinto due Wimbledon e perso diverse finali, perché la seconda settimana come diceva il sommo Tommasi diventava “erba battuta” mentre la prima settimana più volte fu eliminato contro carneadi.
Anche se il clou sarà inevitabilmente il ritorno dove mi fermerò a Mentone a mangiare al Mirazur di Colagreco – tre stelle Michelin-

Salud.

Vipe

Il Mirazur per il Water…
… vedi il rebus. Difficilissimo.

IMG_6037.jpeg
Waters

Tostissimo

luottardi

Ora in Italia tutti tennisti, senza nessun senso del ridicolo.
Comunque per la cronaca Wilander a Wimbledon ci andava eccome avendo vinto lì il titolo di doppio e arrivo’ (due volte mi pare) nei quarti in singolo, una
sicuro nel suo annus mirabilis 1988.
Daltronde vinse due titoli agli AO sull’erba, ma l’erba più veloce di Wimbledon (quella di allora non l’attuale ‘erba battuta’) gli era evidentemente molto meno congeniale.

Modifica il 9 giorni fa da luottardi
Waters

Non ci credo Luottardone, forse è il primo post in cui non scrivi minchiate😀,le scrivi solo quando parli di Giuve?
Si comunque diciamo che due volte ai quarti non è un gran risultato, più o meno come Pete Pistol a Parigi,ma devo dire la verità avrei detto che non ci fosse arrivato.
Tutti tennisti senza senso del ridicolo?
Non so,ma io gioco da quando avevo 8 anni,primo maestro Celaschi che mi ha impostato il rovescio a due mani,allora era un pioniere visto che lo facevano tutti ad una mano, ed ho smesso il mese scorso visto che purtroppo devo mettere la protesi al ginocchio…

Salud

nirula's

Certo che, per consentirti questi programmi, se ne deve dedurre che a Collecchio vi trattavano bene. Meglio di coloro ai quali sono stati rifilati i bond argentini.
O no?

Waters

Loro gravissime colpe

Waters

Guarda, come ho già detto al tempo dei bond argentini ero da anni verso altri lidi, a parte a parte il fatto che le banche hanno le sue gravissime colpe.
Quindi caro nirula’s devo proprio dirti di no.

guido

mica male il programma della giornata.
Tra l’altro ti chiarisci finalmente le idee su Giannino nostro

Modifica il 10 giorni fa da guido
Waters

Spero di vederlo, ho acquistato i biglietti ad ottobre, ma secondo me per vedere lui ci sarà una fila chilometrica, magari guardo altre partite,non sono uno da fil io mi innervosisco😀

commentanonimo

Ho guardato il menù…450 euro a persona. Cioè quello che prende in due settimane un ragazzino che fa uno stage…ecco io questo tipo di lusso ammetto che non lo trovo consistente con l’essere di sinistra. Dopo di che il mondo è bello perchè vario.E poi scrive…”gastronomic journey to discover the essence and vital force of each day according to the biodynamic calendar”. Biodynamic calendar? E’ il linguaggio di un truffatore, non di un cuoco 🤣 🤣 🤣 🤣 🤣 . Che pirlata sarebbe? 🤣 Detto questo, enjoy your lunch, l’invidia non fa parte del mio carattere e se mangi qualcosa di interessante diccelo che me lo cucino 😉

Modifica il 10 giorni fa da commentanonimo
Sunako Nakahara

Un classico esempio di biodynamic calendar è “giovedì gnocchi, sabato trippa“.

cipralex

🤣

Waters

Ti sbagli,invece è proprio la curiosità di scoprire nuovi menù,nuovi ristoranti, è di sinistra, una cucina di colori,che guarda alle verdure – la verdura è di sinistra – u a cucina che guarda al progresso e non alla conservazione.
Il piatto tipico di sinistra sono le insalate 51/61/71 di Enrico Crippa, i numeri sono tutte varietà di insalate.
Quale è invece il piatto tipico della persona di destra?
Facile come bere un bicchiere di acqua, è la grigliata di carne, oppure bistecca e patatine, dove non c’è ricerca, piuttosto materia prima – se possibile opulenta ma non è detto – da azzannare e mandare giù con quelle orride salse di accompagnamento.
Possibilmente tracannando birre ghiacciate e sorbetti al limone, per finire superalcolici vantando le ultime conquiste amorose, con rutto finale e pancia in fuori …

monica

In realtà uno stagista prende 600 euro ma al mese,magari 450 in due settimane!! 😝😄

guido

sì infatti, uno stage pagato (già che è pagato è tanto) 900 euro al mese se lo sognano non solo i ragazzini, ma pure qualche neolaureato

Leo 62

E da lì a diventare con il tempo uno stragista il passo è breve…

Waters

In effetti

Il Regolamento

Regola 11 (estratto)

Un calciatore in posizione di fuorigioco che riceve il pallone da un avversario, il
quale lo ha giocato deliberatamente, compreso con mano / braccio, non è
considerato aver tratto vantaggio, a meno che non sia un salvataggio deliberato di
un avversario.
Una “giocata deliberata” (escluso un contatto mano/pallone deliberato) si ha
quando un calciatore ha il controllo del pallone con la possibilità di:
• passare il pallone a un compagno
• guadagnare il possesso del pallone, o
rilanciare il pallone (ad esempio, calciandolo o colpendolo di testa)

Se il passaggio, il tentativo di guadagnarne il possesso o il rilancio del calciatore in
controllo del pallone è impreciso o non ha successo, ciò non annulla il fatto che il
calciatore abbia giocato deliberatamente il pallone.

I seguenti criteri devono essere utilizzati, a seconda dei casi, quali indicatori che
un calciatore aveva il controllo del pallone e, di conseguenza, si può ritenere che
lo abbia “delibertamente giocato”:
• Il pallone arrivava da lontano e il calciatore ne aveva una visuale chiara
• Il pallone non si muoveva velocemente
• La direzione del pallone non era inaspettata
• Il calciatore ha avuto il tempo di coordinare il movimento del proprio corpo, cioè
non era un caso di allungamento / estensione (degli arti) o di un salto istintivi, o un
movimento che ha conseguito un contatto / controllo limitato
• Un pallone che si muove a terra è più facile da giocare di un pallone in aria

tom

Andrebbe faxato a Cesari…

Il Regolamento

Il pollice verso alla citazione del Regolamento è sicuramente di un interista, non gli torna con la versione che ha lui… 🤣🤣🤣

Adespoto

OFF TOPIC
Un episodio avvenuto in questi giorni, passato un po’ sottotraccia ma ugualmente da stigmatizzare.

Vignetta shock a Roma: Hitler, Mussolini e l’ultras laziale “ebreo” ad Auschwitz

Adolf Hitler e Benito Mussolini indossano due magliette della Roma nella vignetta shock comparsa sui muri della capitale. Colletto arancione, maglia bordeaux e sponsor “Barilla” scritto in bianco sul petto. Il primo disegnato, proprio come una delle figurine della collezione vendute per riempire l’album. La testa dell’altro, invece, inserita da una foto reale, con tanto di cappello, a mo’ di collage. Alle loro spalle l’ingresso di Auschwitz, come si vede dalla scritta in ferro Arbeit macht frei, tradotto Il lavoro rende liberi. Bloccato da loro, uno a destra e uno a sinistra, compare Mr Enrich, il simbolo del gruppo ultras biancocelesti degli Irriducibili. Mr Enrich indossa un pigiama a righe, tipicamente usato nei campi di sterminio, con righe bianche e celesti e, sul petto, lo scudetto dell’SS Lazio a testa in giù. Non si conoscono gli autori degli adesivi.

ultra-1200x675.jpg
Bombaatomica

È talmente evidente che se non si tratta di vignette dei tifosi della LAZIO, non fa notizia…. passa inosservata. Un trafiletto in 328esima pagina….

il radarista

la Juventus, quando vuole, gioca bene. Il che lascia da pensare. Ma questi lo fanno apposta a giocare male?

Sunako Nakahara

Bisogna dire che sabato Vlahovic non era disponibile perchè squalificato. Con lui al posto di Kean il potenziale offensivo della Juventus è decisamente diverso.
Dal canto suo, Tudor ha deciso di non ripetere lo schieramento di partenza della gara di campionato, ripresentando dal primo minuto gli insofferenti Immobile e Luis Alberto (che, per motivi diversi, sono diventati ormai inutili e dannosi).
Malgrado tutti i problemi che ha palesato nel corso della stagione, la Juventus è comunque superiore alla Lazio attuale. E se riesce a fare una prestazione appena discreta, nove volte su dieci la partita la porta a casa.

il radarista

Mi scusi Sunako Nakahara, non mi ha stupito il fatto che la Juventus abbia vinto, mi ha stupito vederla giocare bene.
Ora Allegri può cambiare la squadra come vuole ma la Juventus ha giocato male anche con Vlahovic e Chiesa.

Sunako Nakahara

In realtà volevo far trapelare il messaggio che molto probabilmente anche noi ci abbiamo messo del nostro, per agevolare il compito alla Juventus.
Non per nulla, una costante delle numerose sconfitte stagionali della Lazio è stata quella di leggere sempre, in fase di commento, la frase “a livello di prestazione, oggi abbiamo visto la[il] migliore [nome della squadra avversaria] della stagione” 😀

Modifica il 10 giorni fa da Sunako Nakahara
commentanonimo

Han scritto Tutto tutti. Da gobbo, essendo in chiaro la ho vista. Un po’ di punti. Il rigore secondo me non c’era per noi, giusto non darlo. Un gran simulatore il biondino della Lazio, il giallo a Gatti mai e poi mai,isaksen? ha saltellato come una tarantolina un tre volte. Partita decisa da episodi, inutile farci 1000 teorie. Molto bello per esecuzione il gol di Vlahovic, gran classe il movimento per liberare il sinistro. Centrocampo Juve nullo in fase di impostazione, Kostic per 60 minuti ne ha combinate di cotte e di crude. Spiace per il laziale uscito ma non era un fallo cattivo. Weah incomprensibile prendere un giallo cosi. Yildiz a slalom lo voglio rivedere sullo 0 a 0 e squadre fresche. Arbitro ok partita stracorretta. Il gol di Chiesa e’ stato UN errore Della difesa laziale, buona la visione di gioco di Cambiaso. Peraltro vedendo senza audio mi pare abbia detto che caxxo vuoi a Vlahovic che lo caxxiava per un errore di impostazione. Il migliore da noi Vlahovic. Dei laziali nessuno ha brillato.

guido

Va beh, ma non è tanto misteriosa sta cosa: finchè siamo stati alla pari dell’Inter (come punti intendo, addirittura uno in più una settimana o due), la tensione positiva sopperiva alle carenze tecniche e di organico. Una volta perso quello stimolo e visto il distacco dalla quinta, non avendo nemmeno la Coppa, ci siamo ammosciati e non è facile riprendere. In Coppa Italia si comincia da zero e la Juve non è certo seconda alle altre rimaste. Questo non vuol dire che vinca sicuro, ma non c’è da stupirsi se fa due gol alla Lazio (sprecandone altri cinque o sei).

Waters

Guidone non siete mai stati avanti, al limite al sabato con le solite sculate, poi noi la domenica scuoiavamo la solita vittima sacrificale, e ciò creava molti disturbi, soprattutto all’allenatore che sproloquiava..

Il mattino ha loro in Bocca

😂 😂 per una volta come non essere d’accordo con quello che dici? Solo che, stavolta, nemmeno l’hai tirato in aria dimenticandoti di scansarti, te lo sei tirato direttamente addosso. Bravo.

tom

Al netto di una sequela di aiutini da guinnes dei primati.

Waters

Non spariamo cazzate Tom Tom.

tom

Ecco, bravo water, hai fatto bene a usare la prima persona plurale. D’altra parte tu sei un autorità al riguardo.

Modifica il 10 giorni fa da tom
guido

mi pareva fossimo stati avanti almeno virtualmente (quando dovevate recuperare la partita con l’Atalanta). Va beh, cambia poco, uno in più o uno in meno, sempre lì eravamo. Fino a Natale il cammino è stato speculare, tutti e due perso con Sassuolo, pareggiato con Bologna e Genoa; la differenza erano solo i due punti persi da noi con l’Atalanta

Xavier

Nello Sport, in ogni disciplina, i commenti giorno per giorno, o peggio minuto per minuto o game per game, rischiano quasi sempre di risultare gravemente frettolosi.
Vale in questo caso anche per la Juventus, che certo non brilla per fluidità della manovra ma che è pur sempre terza in classifica, non sedicesima, e per giunta dopo essere stata molto a lungo seconda, e che comunque all’Olimpico, pur giocando assai male, con molte seconde e terze linee in campo, in fondo a 15 secondi dalla fine un non disprezzabile punticino fuori casa lo stava pur guadagnando.
Voglio dire che si deve essere più previdenti e moderati nei commenti e nei pronostici: ieri si poteva ben immaginare che, recuperati elementi ottimi come Vlahovic e Kostic e giocandosi allo Stadium, sarebbe stata tutta un’altra partita rispetto a quella di sabato; bastava solo non essere, appunto, frettolosi e sommari nei giudizi, magari guardando la situazione con distacco, come viene facile a me che sono notoriamente Milanista.
Poi, è vero che ieri l’allargamento degli spazi dovuto alle sostituzioni laziali ha aperto nel secondo tempo la strada alla dote migliore dei bianconeri, vale a dire il contropiede, ma dare la Juve per finita dopo il gol di Marusic mi pareva sinceramente alquanto sbagliato.
Ora la, probabilissima, finale di Tim Cup sarà ovviamente determinante per valutare la stagione bianconera, data per scontata la qualificazione alla prossima Champions League: una vittoria, a mio avviso, le salverebbe abbastanza la stagione.
Ultima notazione: il rigore ieri non andava revocato, perché il colpo di testa del difendente non poteva affatto non essere considerato, sempre a mio avviso, una giocata autonoma.

Modifica il 10 giorni fa da Xavier
2010 nessunoo

“il dormiente si è svegliato” 😄😄 (cit. DUNE 1984)😄😄

Quattroquattronovetredue

“Risvegli” finiva male, ma lì c’era di mezzo l’encefalite letargica. Però Oliver Sacks una premonizione sulla Juve allegriana deve averla avuta, basti pensare ad alcuni titoli: “L’uomo che scambio’ sua moglie per un cappello” (le formazioni del mister), “Su una gamba sola” (Vlahovic), “L’isola dei senza colore” (gli spalti dello J.S.). Sarà una casualità, immagino.

Mozilla

Mah, boh, mm

Il Regolamento

E intanto McKennie fa un altro assist, adesso aspettiamo i tre di Dumfries, quello che ne fa il triplo dell’americano (dixit).

2010 nessunoo

Solo due, prego, uno l’ha già fatto lunedì sera.

Il Regolamento

Fatto sta che al momento le statistiche dicono McKennie 10 assist in stagione, Dumfries “solamente” 6, altro che il triplo.
Lo dico anche a te, capisci la differenza tra un allenatore di calcio e uno che commenta qui sul blog?
Il commento ovviamente non è riferito a te, ma ai fenomeni che sanno sempre tutto, e quando li smentisci con le cifre vanno via di testa.
Per esempio, poco tempo fa ho citato alcune statistiche comparando Kean e Leao. Il fenomeno ha capito che secondo me Kean è più forte di Leao. 🤦‍♂️

Leo 62

Ma Leao chi, quello che secondo te sarebbe finito nel Campionato turco?… no perché qui non lo abbiamo ancora visto… che faccio lo aspetto nei prossimi due anni o lascio perdere? o magari lo trovo a Parigi quando torno là? ….

Il Regolamento

No, Leao quello che fa la riserva di tale Joao Felix nel Portogallo

Leo 62

In realtà il Portogallo ne ha talmente tanti che li ruota tutti, qualche volta inizia uno, qualche volta inizia l’altro, e l’allenatore non è così coglione che considera due giocatori che fanno un lavoro differente uno la riserva dell’altro… per fare una cosa del genere bisogna non capire una ceppa di calcio, che è appunto il tuo caso… tranquillo Carletto, tutto normale…

Il Regolamento

Ma ruotare cosa? Ma di cosa parli?
Leao è talmente fondamentale che è stato convocato 27 volte contro le 37 di Joao Felix (stessa età e stesso ruolo).
Ha giocato da titolare 9 volte, contro le 23 dell’altro.
Ha una media di 36 minuti a partita, contro il doppio dell’altro.
Gioca praticamente solo in amichevoli o partite senza importanza, è riuscito perfino a entrare a tre minuti dalla fine contro la Svizzera, quando il Portogallo stava vincendo 6-1.
Ha giocato UNA volta per tutti i 90 minuti, contro l’Islanda.
Dai, non renderti ridicolo.

Leo 62

Non c’era bisogno che ci dessi altri segni del fatto che di calcio non capisci una ceppa, lo si nota da come difendi Allegri e quello che dici per difenderlo, è bastato un tuo cotifoso un po’ informato sul gioco del calcio ed i suoi principi per farti andare in contraddizione…
dire che Joao Felix e Leao hanno lo stesso ruolo non abbisogna di ulteriori commenti.
Se l’allenatore del Portogallo ha un gioco di attacco che non richiede verticalità può benissimo preferire Joao Felix, ma non credo che quando squadre di prima fascia europea dovranno scegliere un attaccante sceglieranno Joao Felix, che infatti ha già fallito in Premier League e pure all’Atletico MAdrid … vedrai che piano piano finirà alla Juventus…

2010 nessunoo

Certo che capisco, ma ti ringrazio sempre per la tua infinita pazienza.
Dumfries, che dire, Inzaghi gli preferisce Darmian che però non può sfiancare per cui, per quello che mi sembra, a volte lo fa giocare se costretto, e secondo il mio umilissimo parere sbaglia perché l’olandese, se un po’ più formato tecnicamente son da inizio stagione, sarebbe stato decisamente più incisivo come incursore e dispensatore di assist.

Il Regolamento

Sinceramente non mi sento di dar torto a Inzaghi, quest’anno Darmian sta facendo una stagione eccellente.
Dumfries potrebbe essere incisivo, ma non garantisce neanche lontanamente, a mio parere, la stessa copertura difensiva di Darmian.

2010 nessunoo

Si ma anche Darmian ha bisogno di rifiatare e poi ci sarebbe anche il canadese, Buchanan.

mario rossi

Bocca a me pare che l’unico che aveva intonato il de profundis per la juve fosse lei, certo che c’è ancora.

Il Regolamento

Beh, fra “troglodita tattico”, “bollito”, “vigliacco”, “vile” e “cretino arrogante” “supponente” e “maleducato” (sono solo alcuni degli aggettivi che ho letto) mi pare che qui dentro Allegri goda di ottima considerazione.
Qui c’è gente che non sta bene.

2010 nessunoo

Massì, permalosi, ce l’hanno ancora col livornese per quella faccenda delle teste di caxxo…

il radarista

A quanto pare il long covid è diventato una specie di inquilino, a sbafo, dei nostri corpi. Vedo ovunque, un aumento dell’odio e della violenza non giustificabili altrimenti.

inox

Buonanotte Fabrizio

L’Inter disegna calcio lasciando troppo spazio all’immaginazione dell’Empoli di sfangarla. Non lo so: da quando gli è stato posticipato il rinnovo il Capitano annaspa un pochetto. Thuram idem e poi, troppe occasioni sprecate. Comunque resta invariato il margine di vantaggio sul Milan e questo basta. La Roma ritorna a terra e in Lecce meriterebbe di perdere. Juventus-Lazio: dopo un primo tempo da concertone di fischi e pernacchie, nel secondo entra un’altra Juventus e scoppia la Lazio. La Lazio non segna nemmeno con le mani, un po’ come la Viola, giocando la partita con uno in meno da subito con Immobile dopo in due in meno grazie al giapponese e Casale.  Incomprensibile ritenere una “non giocata” il rinvio con la testa di Patric e il conseguente annullamento del rigore. Si tratta di una giocata maldestra e basta. Boh! Ah! Come dici Fabrizio? Non sapevi che i cardinali riuniti in conclave per eleggere il papa sono guidati dallo spirito santo? Certo che si. Anche in  Hd e con il 5G. Visto che sei molto interessato all’argomento come senz’altro i nostri amici del “Bloooog” ci ritorniamo a breve. Sai, senza papa non è roba da tutti i giorni. Se l’Inter non ci fosse il Milan vincerebbe lo scudetto. Se il Milan non ci fosse l’Inter avrebbe giù vinto lo scudetto. Mica pizza e fichi. 

lupomannara

Non cambia il
giudizio complessivo…non creiamo l’equivoco che un eventuale coppa
Italia e qualificazione Champions rendano il cavallaro riconfermabile…

Grande Romeo

Qualche settimana fa, un importante dirigente della Juventus ha detto che gli obiettivi che la Juventus ha chiesto ad Allegri per questa stagione sono: piazzamento in campionato che consenta, il prossimo anno, la partecipazione alla Champions League e raggiungimento della finale di Coppa Italia.

Al momento Allegri è perfettamente in linea con gli obiettivi aziendali anche se, essendo la stagione tuttora in corso, non ne ha, di fatto, raggiunto alcuno.

Di solito i datori di lavoro (unici soggetti a cui un manager debba rendere conto) tendono a confermare i manager che raggiungono gli obiettivi.

Per quanto riguarda la poca spettacolarità delle partite della Juventus (dato inconfutabile) non riesco a capire come molti tifosi juventini si aspettassero qualcosa di diverso.

Dopo cinque scudetti, quattro CI e due finali CL, Allegri è stato esonerato perché il gioco della squadra non era spettacolare. Al suo posto è stato ingaggiato un allenatore che di solito fa offrire alle sue squadre un gioco spettacolare ma che, pur vincendo anch’egli lo scudetto, non è assolutamente riuscito a produrre niente di meglio del suo predecessore.

Allegri gioca così perché è convinto che giocando così si raggiungano migliori risultati che giocando in modo diverso.
E’ la sua filosofia di gioco, una filosofia che avrebbe dovuto essere ben conosciuta dai tifosi bianconeri e che non si riesce a spigarsi perché, gli stessi, si aspettassero qualcosa di diverso

Waters

Ti fai sentire stranamente dopo la unica vittoria decente della Giuve dopo mesi😂😂

cipralex

Wow! Una boccata di buon senso e di ” sapere” ogni tanto ci vuole anche qui dentro.

Grazie e scrivi più spesso se puoi.

Waters

Vallo a trovare è un pisano come te

Il Regolamento

Partita decisa da Chiesa e Vlahovic (ma guarda un po’…)

Leo 62

Falli non essere decisivi nemmeno in Coppa Italia con quello che sono costati…

Il Regolamento

E adesso avanti con i quantocecapiscer

Vipe

Il pressing totale di sabato e l’ occupazione degli spazi a togliere il fiato e ieri nei primi
45 fa giocare male la Juve. Quando gli azzurri non ne hanno più per il ritmo insostenibile ( per loro ) emergono i valori.

laura

Come sempre valutazione lucida e centrata. Grande Vipe!

Expo

Commento impeccabile.

Il Regolamento

beh, quando Vipe parla di calcio ci si toglie il cappello. Anche se non ho capito come mai la Lazio sabato ha pressato per 90 minuti e ieri solo per 45. Non credo fossero stanchi, dopo tre giorni di recupero.

Waters

Quindi l’eventuale scudetto ce lo possiamo mettere nel c..o?

laura

Grazie per aver condiviso le tue più sfrenate fantasie sessuali ma non sentivamo l’impellente bisogno di conoscerle. Comunque contento tu…contenti tutti.

guido

Waterone, va bene che siamo tra amici, ma non ti sembra di esagerare con le confidenze?
Occhio però che questo non è di cartone come quell’altro

2010 nessunoo

Ma forse Waters ricordava il famoso simpatico invito che fece l’ancor
più simpatico, e soprattutto sportivo, Ambrosini con un cartello appeso al pullman con cui il Milan sfilava dopo aver vinto l’ultima CL

Leo 62

Eh si, ma bisogna appunto vincere la CL…

guido

ma forse scherzavo

Ueppa

Beh, dipende. Se ti procura piacere chi siamo noi per impedirtelo?
😅

Modifica il 10 giorni fa da Ueppa
Luc 68

E comunque qualcuno dovrebbe tenere il conto dei rigori …. ma va bene … sono ragazzi 😄😄😄

Expo

Semifinale di Coppa Italia, partita di andata tra Juventus e Lazio all’Allianz. 
In realtà è un mezzo ritorno perché le due squadre si sono affrontate sabato, appena 3 giorni fa, con Tudor che aveva vinto all’ultimo minuto un incontro altrimenti destinato allo 0-0.
Questa volta, Allegri schiera la sua formazione titolare (con l’eccezione di Perin titolare di Coppa), con i suoi giocatori (nessun “giovane”) nei posti giusti: Danilo terzo centrale a sinistra; Kostic terzino sinistro; Cambiaso terzino destro a profilo invertito (è sinistro).
Inizia meglio la Juve, con baricentro leggermente più alto, e trova un paio di giocate fino all’episodio del presunto rigore.
Vecino fa un rigoricchio su Cambiaso (lo tocca mentre cercava la palla, con il bianconero che mette la gamba davanti venendogli da dietro) ma il VAR trova un fuorigioco di rientro e annulla tutto, anche se le malelingue (il moviolista della GdS) dicono che non andava tolto.
I giocatori della Juve rinculano nella comodità dell’area e lasciano l’iniziativa alla Lazio, che non generano pericoli ma pressano alti e recuperano tutti i palloni sulle uscite della Juve.
Bianconeri in confusione, particolarmente Cambiaso che dimostra che a destra non è il suo posto: non tiene una palla perchè si deve sempre girare, non salta mai l’uomo, fa sempre cross “a rovescio” che non arrivano mai.
Vlahovic volitivo: difende bene i palloni che gli spiovono e fa belle aperture, ma i compagni sbagliano sempre gli appoggi successivi. E’ anche costretto a recuperare un contropiede su palla persa nella trequarti.

Nel secondo tempo, la Juve scende in campo più decisa. 
Al 50′, Cambiaso interrompe sulla propria trequarti un contropiede laziale, rientra in mezzo al campo e fa un assist ecellente per la corsa di Chiesa, che entra in area e traffigge Mandas.
La Lazio prova ad avanzare il baricentro, ma non punge. 
La Juve trova un altro break al 64′, con McKennie che trova Vlahovic, rientro sul sinistro e raddoppio.
La Lazio opera cambi, ma veramente non riesce a costruire nulla davanti.
Così la partita scivola via sul 2-0, con i primi cambi di Allegri al minuto 81, e gli altri al 86′ e al 89′.

Allegri si prende il primo set, anche se la Juve non lascia una impressione positiva. Squadra convalescente, senza piglio e fragile.
Stavolta imbrocca due contropiedi e i giocatori di maggiore qualità segnano. Il centrocampo continua a patire sulla pressione avversaria e non ha creatività.
Il 3-5-2 è veramente una coperta di Linus per la squadra.

La Lazio di Tudor dimostra voglia e applicazione nel pressing, ma davanti c’è il vuoto pneumatico. Immobile è un ex giocatore, Castellanos è un mezzo giocatore.
Le mezze punte (Zaccagni, Felipe Anderson, Isaksen e Luis Alberto) fanno tanto movimento ma non hanno sbocchi davanti.
Forse l’infortunio (casuale per me) di Zaccagni frena l’impianto tattico dei laziali, ma non credo che il risultato sia dipeso da questo episodio.
Guendouzi dimostra che Rabiot non vale tanti soldi: il franco-algerino guadagna la metà e fa esattamente lo stesso che il francese. Entrambi sono riconoscibili più per i capelli che per l’impatto sulla partita.
La difesa biancoceleste è quella che è: difende alto, ma se salti la prima linea di pressing poi spazi ne lasciano.

cipralex

Mah, secondo me la Lazio di Tudor ha dimostrato che se non sei cosciente delle tue forze e di quelle dell’avversario e cioè se sei poco intelligente e sai “provare a giocare” in un solo modo pigli due pere che, per modalità, a un tifoso fanno girare i coglioni…

Expo

una domanda: ma se Cambiaso non avesse recuperato quella palla e pescato Chiesa in corsa con la difesa aperta, la Juve avrebbe segnato un gol?
Non sarà che la partita si è sbloccata con un episodio, ma fino a quel punto la Juve non aveva dimostrato di poterla vincere?

cipralex

mi arrendo. Tu ed io vediamo partite diverse. Sarà il fuso…

Expo

O sará che sei fuso? /s
Mi vuoi dire che hai visto una squadra che ha dominato la partita e ha stracciato una Lazio in ottima forma?
Io ho visto una partita in cui una squadra (dopo l’episodio del rigore) si é rannicchiata in difesa e ha lasciato l’iniziativa ad una Lazio totalmente spuntata.
Poi, nel secondo tempo, con un’azione episodica, ha rotto l’equilibrio e poi ha raddoppiato con gli avversari ormai stanchi e smagliati alla ricerca di un pareggio che non avrebbero mai raggiunto senza attaccanti.

Oh, ma se questo vi soddisfa, non c’é nulla da discutere. De gustibus…

cipralex

Ok,ci provo.

Con il mio commento intendevo per l’appunto dire che la juve ha vinto la partita più per demeriti della Lazio che per meriti propri.

Intendevo dire che Tudor si è presentato a Torino per cercare di fare la stessa partita fatta qualche giorno prima senza considerare che avrebbe incontrato una squadra diversa ( più forte) e che la sua squadra sarebbe stata più stanca.

Dimostrandosi così poco intelligente e poco flessibile.

Expo

Ok, chiaro. E sono totalmente d’accordo.
Avevo interpretato più come “Allegri ha incartato Tudor” piuttosto che la Lazio ha provato a fare una partita che non è attrezzata per fare.
Anzi, con quell’attacco non potrà fare mai.

Il Regolamento

Secondo me la partita di ieri ha dimostrato che Allegri potrà essere bollito quanto vogliamo ma LUI è un allenatore di calcio, noi no.
Un bravo allenatore non è quello che vince tutte le partite, ma quello che tre giorni dopo aver perso una partita la incarta all’avversario.
Detto questo, sono anch’io dell’idea che sarebbe meglio cambiare allenatore, il clima ormai è diventato deleterio.

Modifica il 10 giorni fa da Il Regolamento
cipralex

Sono molto d’accordo con te.
Qui dentro c’è gente che non sta bene.

Non credo che la società e Allegri subiscano la pressione dei capiscers sparpagliati nei media e neppure quella di parte dei tifosi.

Il raggiungimento degli obiettivi in questo senso sarà determinante.

Poi può essere che le vicende societarie da un lato e una generica stanchezza dall’altro suggeriscano alle parti un condiviso divorzio.

Staremo a vedere.

Il Regolamento

Sono andato a rivedermi le statistiche di Cambiaso, ricordavo bene.
Con il Genoa ha giocato 17 volte a sinistra e 9 a destra.
Con l’Under 21 ha giocato 5 volte a destra e una sola a sinistra.
Con la Juve ha giocato 16 volte a destra e 11 a sinistra.
In più avevo qualche dubbio anche su Danilo, che dai tuoi commenti sembra schierato a volte fuori posto. In questa stagione ha SEMPRE giocato terzo centrale di sinistra, a parte l’ultima partita in cui ha giocato terzino destro nella difesa a quattro.
Capisci la differenza tra fare l’allenatore di calcio e il commentatore sul blog?

Expo

Credo che non hai capito bene il mio commento: Cambiaso terzino destro, Danilo terzo centrale di sinistra e Kostic terzino sinistro sono i ruoli in cui Allegri vuole far giocare questi giocatori.
Danilo gioca terzo a sinistra perchè a destra ci gioca Gatti. Quando gioca Rugani, che non ha problema a giocare a sinistra, Danilo torna a destra.
Kostic non è un terzino. Si sfianca a giocare basso in quella posizione, ma poi è inefficace quando attacca. Alla sua prima stagione, quando ancora era fresco, fece record di cross, perché arrivava sempre sul fondo e crossava. Poi al centro non c’era nessuno, ma questa è un’altra storia. Poi è tornato Chiesa, che deve andare a pestare i piedi a sinistra per fare l’azione a rientro, ma questa è un’altra storia.

Il Regolamento

mah, sai, da quel poco che ho capito io del gioco del calcio uno adatta i giocatori che ha. Se hai quattro giocatori a sinistra che fanno lo stesso ruolo oppure occupano lo stesso spazio (Chiesa, Kostic, Yldiz e Iling-Junior), o ne fai giocare uno alla volta oppure cerchi di adattarli.
Se non hai un terzo di sinistra adatti un giocatore duttile e intelligente come Danilo.
Altrimenti c’è sempre la panchina.

Modifica il 10 giorni fa da Il Regolamento
Expo

A me hanno sempre insegnato che fai giocare i giocatori nel loro ruolo naturale. Se ne hai troppi in quel ruolo, scegli il migliore o il più in forma. E gli altri magari li vendi.
Quante finestre di mercato ha avuto Allegri (da quando è tornato) per correggere la rosa? Capisco che le “situazioni” Pogba e Fagioli non erano previsibili (boh? non li vede tutti i giorni a Vinovo? Non si accorgevano che Fagioli se la passava scommettendo e Pogba si bombava?).
Ma le conferme di Alex Sandro e DeSciglio invece di comprare altri terzini chi le ha decise?
Guarda, concedo che quest’anno il 5-3-2 ha dato sicurezze difensive alla squadra e ha permesso la serie di vittorie di corto muso – e questo è merito di Allegri.
Però, quando lo schema faccio il golletto su palla da fermo e poi mi difendo non basta, devi avere alternative. E Allegri finora non ha trovato nessuna alternativa.

Il Regolamento

“Faccio il golletto su palla da fermo e poi mi difendo” mi sembra una lettura quantomeno riduttiva.
Io ricordo parecchie partite in cui abbiamo creato tonnellate di azioni da gol ma abbiamo segnato poco, tanto che Vlahovic e altri sono stati MOLTO criticati per tutti gli errori commessi sotto porta.
Poi, non abbiamo più la rosa che avevamo fino a 4/5 anni fa, su questo credo che siamo tutti d’accordo, se pensiamo che i più efficaci finora sono stati, almeno secondo me, McKennie e lo stesso Vlahovic, pur con tutte le difficoltà che ha avuto.
Le finestre di mercato sono utili se hai un po’ di soldi e soprattutto sai chi comprare. Domanda: chi avresti comprato a gennaio (esclusi Mbappè, Bellingham, Haaland e De Bruyne 😉)?
Io penso che una persona come Allegri, che fa l’allenatore da una vita, ha preso tutti i patentini necessari e lavora con i giocatori tutti i giorni, sappia prendere le decisioni con molta più cognizione di causa di noi.
Tu consideri solo le ultime nove partite, e tralasci le 21 precedenti. Sei sicuro che se Allegri avesse fatto scelte diverse saremmo a questo punto della stagione?

Expo

Fammi capire: le prime 21 partite sono merito di Allegri, mentre le ultime 9 non sono colpa sua?
Quando Allegri ha inanellato la serie di risultati positivi, sono stato il primo a riconoscerne i meriti (anche se il gioco non è mai stato attrattivo, lo possiamo riconoscere?).
Adesso che i risultati non arrivano, possiamo chiedere qualcosa di diverso?

Il Regolamento

A me sembra che la questione sia esattamente il contrario, ossia qui dentro si sostiene che nelle prime 21 partite Allegri ha avuto culo, e nelle ultime 9 il culo è finito.
L’allenatore è sempre lo stesso, e i giocatori sono sempre gli stessi. Non è che da un giorno all’altro gli avversari acquisiscono superpoteri e capiscono all’improvviso come fermarti.
Evidentemente è successo qualcosa, che noi non sappiamo.

Il Regolamento

Vi siete fissati con questa storia di Cambiaso, lui ha SEMPRE giocato sia a sinistra che a destra, anche con il Genoa. Con l’under 21 poi ha giocato SOLO a destra.
Kostic è sempre stato schierato in quel ruolo, tanto che mi ricordo la sollevazione popolare perché Allegri lo faceva giocare troppo basso.

Expo

Cambiaso è sinistro, punto. E’ un giocatore intelligente e duttile, per cui gioca anche a destra, a profilo invertito.
E quando gioca a destra, la giocata tipica è rientrare in mezzo al campo e usare il sinistro. E McKennie va a giocare sulla fascia (invece di stare in area).
Purtroppo questa giocata l’hanno capita tutti, anche quel genio di Gila. Infatti, nelle ultime (10) partite Cambiaso non riesce a fare nulla, perché gli avversari gli chiudono il rientro al centro e gli lasciano solo la fascia.
Guarda caso, ieri gli è riuscito il rientro perché ha interrotto un contropiede ed ha trovato Chiesa libero per il gol. Ma per il resto della partita non ha fatto nulla.
Tranne l’azione in cui ha recuperato una palla in area dopo la “traversa” di Luis Alberto, ma non è andato verso il laterale per liberare; è rientrato in mezzo all’area rischiando tantissimo.

Il Regolamento

“Non si riesce davvero a capire che piede abbia, gioca indifferentemente con entrambi con una postura naturale e identica, sia che calci con il destro sia con il sinistro, il suo piede”. Claudio Onofri

“Fin da subito mi colpì la capacità di Andrea di giocare indifferentemente tanto a sinistra quanto a destra. E soprattutto l’abilità nel saper calciare con entrambi i piedi. Non ho ancora capito se sia destro o mancino. “ Claudio Tassotti

Ma tu sei destro o sinistro? Più sinistro? Hai giocato più spesso dove tra le due fasce?
Sinistro. Dipende un po’ dalle annate, quest’anno al Genoa ho giocato forse più a sinistra, ma mi hanno impiegato anche a destra. Forse a più a sinistra, anche se l’anno ad Alessandria ho giocato quasi tutte le partite a destra. Poi a Empoli non ho giocato tanto, sia a sinistra, sia a destra. Sinceramente non so il numero di partite precise, però ultimamente più a sinistra”. Andrea Cambiaso

Eh niente, Expo ha deciso che Cambiaso può giocare solo a sinistra, soprattutto considerando che al momento ha SOLO cinque assist, di cui tre nel 2024, con due gol.

Modifica il 10 giorni fa da Il Regolamento
Expo

Chi ha detto che può giocare solo a sinistra?
Mi sembra che vuoi interpretare i commenti per fare polemica.
Io sostengo che Cambiaso a destra (posizione in cui Allegri l’ha messo in un momento in cui tutti gli altri erano infortunati) ormai è inefficace, perchè gli avversari ne conoscono la giocata. Mentre Kostic a sinistra è veramente inefficace perchè l’unica cosa che sa fare è pestare la linea laterale e non sa difendere.
Nelle prime partite, Cambiaso giocava a sinistra con Chiesa più esterno. Infatti, potendo giocare anche di destro, Cambiaso occupava una posizione più centrale, lasciando la fascia in attacco a Chiesa.

Fuori da sterili polemiche: io credo che la Juve possa giocare con uno schema diverso, mettendo i giocatori nei loro ruoli naturali, facendoli “pensare” meno. La Juve non ha tante alternative come terzini, ma 4 ne ha: Danilo e De Sciglio a destra, Cambiaso e Alex Sandro a sinistra.
Gatti è un centrale che ha disimparato a giocare come tale.
Il problema è a centrocampo, ma di trequartisti ne abbiamo molti: Chiesa, Yildiz, Weah, Iling Jr, Kostic.
Ad Allegri lo pagano 9 milioni (quinto nel mondo), magari le alternative tattiche quando lo schema base non funziona più (sono 9 partite) le dovrebbe trovare lui, no?

Il Regolamento

Bianconeri in confusione, particolarmente Cambiaso che dimostra che a destra non è il suo posto:” L’hai scritto tu, non io.
Giocando a destra Cambiaso nel 2024 ha segnato due gol e fatto tre assist.
Sei proprio sicuro che non sia il suo posto?
Per il resto: Alex Sandro ormai da un pezzo è improponibile, non so perché Allegri ogni tanto lo metta ancora in campo, tanto varrebbe provarlo al posto di Locatelli (almeno ha i piedi buoni).
Poi, con la difesa a quattro abbiamo giocato sabato contro la Lazio, non mi pare sia andata molto bene.
In ogni caso io non cerco nessuna polemica, solo che se fai osservazioni tattiche, o sei VERAMENTE esperto di calcio, oppure pensare di essere più bravo di Allegri mi sembra quantomeno presuntuoso (senza nessuna offesa, stiamo parlando di calcio).
Allegri è quello che, AL MOMENTO, è ancora terzo in classifica.

Expo

Ho scritto quello che ho scritto su Cambiaso, e l’ho anche spiegato. Ormai Cambiaso a destra fa sempre la stessa giocata (rientro in mezzo al campo), e gli avversari l’hanno capito. Non è più una sorpresa.
Magari riportarlo nel suo ruolo naturale e togliere Kostic?
Uno schema va provato per settimane in allenamento e in partita: non puoi pretendere di buttare i giocatori in campo e che sappiano cosa fare (con DeSciglio a sinistra poi!).
Io non penso di essere più bravo di Allegri nè esperto di calcio, soprattutto perché non alleno i giocatori ogni giorno.
Ma mi sembra che i risultati parlino da soli: lo schema “base” di Allegri non sta funzionando più da 9 partite.
Che fa il mister, al di là di fare alchimie con i giocatori fuori ruolo?

Il Regolamento

Bene, dai, allora dimmi tu come metteresti la squadra e che idea di gioco daresti quando non funziona lo schema “base”

Expo

Con i giocatori che abbiamo, userei il 4-2-3-1
Danilo terzino destro (coperto) e Cambiaso terzino sinistro.
Locatelli e Rabiot mediani centrali.
Chiesa a sinistra-Yildiz-Weah a destra.
Vlahovic

Sostituti: Iling al posto di Chiesa, Miretti o Alcaraz al posto di Yildiz, McKennie al posto di Weah o al posto dei mediani

Ma io non alleno, non vedo i giocatori e non mi danno 9m.

Il Regolamento

eh, mi sa che ho capito perché…😉🤣
Oh, si scherza, eh?

Expo

Accetto lo scherzo, perché sono un povero pirla che pensa di capirne qualcosa di calcio, perché lo ho giocato (e lo continua a giocare a 53 anni).
Ma nel merito, qual è la risposta?
Dobbiamo continuare con il 5-3-2 coperto che da 9 partite non è più efficace? Non esiste un piano b, non si è lavorato su nessuna alternativa?
Da 9 milioni di euro netti mi aspetto di più…

Il Regolamento

Come ho già avuto modo di scrivere, io ho giocato a calcio per una quindicina di anni e attualmente affianco il mister della squadra di mio figlio.
Per carità, niente di che, stiamo parlando d