Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Europa League, la Roma batte il Milan con i gol di Mancini e Dybala e va in semifinale contro il Bayer Leverkusen

Atalanta, Roma e Fiorentina alle stelle. La notte del riscatto del nostro calcio, tre squadre italiane nelle semifinali di Europa League e Conference League. I risultati ci garantiscono già la quinta squadra in Champions League per il prossimo anno. La grande impresa è quella dell’Atalanta che perde a Bergamo col Liverpool ma gestisce bene la trionfale vittoria di Anfield ed esplode la festa, Gasperini in trionfo. La sua Atalanta è in corsa per la Champions in campionato ed è in semifinale sia di Europa League che di Coppa Italia. La Roma all’Olimpico manda ancora ko il Milan dopo averlo fatto a San Siro, Mancini e Dybala mettono in ginocchio i rossoneri, che non riescono nemmeno ad approfittare di una Roma in dieci per oltre un ora per  l’espulsione di Celik. De Rossi alle stelle, i Friedkin hanno già annunciato la conferma. Per Pioli invece è un momentaccio, probabilmente all’Olimpico l’allenatore rossonero si è giocato la panchina. E lunedì prossimo ci sarà anche il derby che rischia di consegnare lo scudetto all’Inter. Va avanti anche la Fiorentina. Insomma se in Champions League abbiamo combinato poco, per il resto abbiamo fatto il massimo. Sembriamo quasi una potenza, non ci resta che vincere qualcosa…

ATALANTA, ROMA E FIORENTINA PORTANO 5 ITALIANE IN CHAMPIONS LEAGUE

Poveri voi, se siete irrimediabili nostalgici di quando in Coppa dei Campioni ci andava una squadra sola, e cioè quella che aveva vinto lo scudetto, beh non è proprio questo il momento. Perché il vostro irrimediabile passatismo nonché sprofondamento nostalgico nel calcio che fu sarà ora moltiplicato per cinque.

Atalanta e Roma nelle semifinali di Europa League, la Fiorentina in quella di Conference League. A loro va prima di tutto un grazie, non quello mio personale, che non me ne viene in tasca assolutamente nulla, ma quello dell’intero calcio italiano sicuramente sì visto che ora è matematicamente sicuro della quinta squadra in Champions League il prossimo anno.

  Tutti ci hanno messo qualcosa, anche la Fiorentina che in silenzio fa il suo cammino, magari annaspa in campionato, ma in Europa sono due anni che corre come pochi e versa un contributo che altri non hanno versato.

  Penso oggi a tutte quelle squadre che soffrono e si battono tra terzo e sesto posto in campionato, l’Atalanta che ha eliminato il Liverpool – quella è l’impresa – ha aperto un’inaspettata, fino a qualche tempo fa, porta da cui poter passare.

  Tutti oggi dovrebbero versare quota parte delle loro royalty di partecipazione alla Champions League a Percassi & Gasperini.

Atalanta - Liverpool 0-1, Atalanta in semifinale di Europa League. Jurgen Klopp e Gian Piero Gasperini 

ELIMINATO IL LIVERPOOL, LE MEDAGLIE DELL’ATALANTA DI GASPERINI

La copertina, si diceva, va sicuramente all’Atalanta di Gasperini, abbracciato a lungo, alla fine, da Jurgen Klopp. Il Liverpool l’aveva combinata troppo grossa all’andata per poterci porre rimedio e alla fine non è restato che prenderla con filosofia mentre a Bergamo esplodeva la grande festa con tanto di fuochi artificiali.
  Gasperini in trionfo e felice come mai, si meriterebbe davvero un trofeo. “E’ vero nella mia carriera non sono ancora riuscito a ottenere un trofeo, ma io dico sempre che ho conquistato comunque tante medaglie”.

DE ROSSI, MANCINI E DYBALA, LA NOTTE PERFETTA DELLA ROMA

 E’ stata inaspettata, per la maniera con  cui è arrivata, anche la vittoria della Roma. E’ vero che il gol di Mancini dell’andata a San Siro aveva spostato l’ago della bilancia del match col Milan, ma nessuno pensava in maniera così decisa. Pronti via e ancora il solito Mancini e poi Dybala hanno spedito al tappeto il Milan. Squadra fiacca e irriconoscile, che per oltre un’ora non è nemmeno riuscita ad approfittare di una Roma ridotta in dieci dall’espulsione di Celik. 

PIOLI GIU’ DI MORALE E ORMAI AL CAPOLINEA DEL MILAN

  La Roma in semifinale contro il Bayer Leverkusen, l’Atalanta nell’altra contro il Marsiglia. C’è la possibilità di mandare due italiane nella finale di Europa League. In questo momento Daniele De Rossi ha il tocco magico, squadra trasformata, lanciatissima, superdeterminata. E’ una trasformazione così evidente che i Friedkin hanno abbandonato qualsiasi indubio e annunciato il rinnovo di contratto di De Rossi, in quali termini poi si vedrà.

  Il povero Stefano Pioli invece sembra bastonato dagli eventi e abbandonato dalla fortuna, il suo Milan si è spento, a cominciare da Leao. La qualificazione alla semifinale di Europa League era determinante per la conferma dell’allenatore, già oggetto di un lungo tira e molla ormai da molti mesi.

E PER I ROSSONERI ORA C’E’ ANCHE L’INCUBO DEL DERBY SCUDETTO PER L’INTER

 Bisogna vedere ora che contraccolpo avrà questa improvvida notte romana su quella del prossimo derby che può assegnare lo scudetto all’Inter. Siamo dalle parti dell’incubo e dello psicodramma.
  Pioli è apparso depresso, deluso, molto giù di morale: “Se nel derby giochiamo come abbiamo giocato con la Roma non abbiamo possibilità”. Cioè il primo dei pessimisti è proprio lui. Senza starla a fare troppo lunga, la storia di Pioli al Milan sembra oggettivamente conclusa. E non da oggi.

***

EUROPA LEAGUE 2023 – 2024

Quarti di finale (andata)

Milan – Roma 0-1

Bayer Leverkusen – West Ham 2-0

***

Liverpool – Atalanta 0-3

Benfica -Olympique Marsiglia 2-1

***

Quarti di finale ritorno

Roma – Milan 2-1 (qualificata  ROMA )

West Ham – Bayer Leverkusen 1-1 (qualificata BAYER LEVERKUSEN)

***

Atalanta – Liverpool 0-1 (qualificata ATALANTA )

Olympique Marsiglia – Benfica 1-0 (qualificata OLYMPIQUE MARSIGLIA )

***

SEMIFINALI EUROPA LEAGUE (2 e 9 maggio)

Roma – Bayer Leverkusen

Olympique Marsiglia – Atalanta

***

CONFERENCE LEAGUE

Quarti di finale

Fiorentina – Viktoria Plzen 2-0 (and. 0-0, qualificata FIORENTINA)

Semifinali (2 e 9 maggio)

Aston Villa – Olympiacos

Fiorentina – Club Bruges

***

***

Open Bar, la chat diretta di Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

***

SOCIAL BLOOOOG!

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

fatti un giro dentro Bloooog!

Lunedì 22 aprile 2024

Il trionfo scudetto dell’Inter, un titolo voluto con grande ferocia e sadismo nel derby davanti al Milan

Lunedì 22 aprile 2024

Il Bologna sorprende la Roma di De Rossi e fa un passo avanti verso la Champions League

Lunedì 22 aprile 2024

Fuori campo. Zamora, perché siamo fatti della stessa materia del calcio e soprattutto del derby

Sabato 20 aprile 2024

De Laurentiis come Nerone, il Napoli sprofonda sempre più giù, e gli ultras umiliano inaccettabilmente Di Lorenzo e la squadra 

Sabato 20 aprile 2024

Dalla Cina con furore, di prestito in prestito Zhang trova i soldi per ripagare Oaktree, ma è inquietante che manchi il derby scudetto

Venerdì 19 aprile 2024

Mal di Juve, anche Allegri ormai se ne rente conto

Venerdì 19 aprile 2024

Allegri e la Juve, Pioli e il Milan: quando il finale è scritto non bisogna sfidare la reciproca sopportazione

Giovedì 18 aprile 2024

La favola dell’Atalanta che ha eliminato il Liverpool e De Rossi “core de Roma” che ha inguaiato il Milan e Pioli

Mercoledì 17 aprile 2024

Champions League, il Real Madrid elimina il Manchester City ai rigori. Ancelotti abbatte la superiorità di casta di Guardiola 

Mercoledì 17 aprile 2024

Il caso stipendi non è chiuso: Cristiano Ronaldo è l’incubo bianconero, la Juventus condannata a pagargli 9.700.000 euro

Martedì 16 aprile 2024

Il Paris Saint Germain dell’ex Luis Enrique e del prossimo Real Madrid Mbappé butta fuori il Barcellona dalla Champions League

Martedì 16 aprile 2024

Fuori campo. La morte del broker Bochicchio e la truffa ai vip del calcio. “100 minuti” (La7) di Corrado Formigli e Alberto Nerazzini

Martedì 16 aprile 2024

Fuori campo. Diabolik dalla curva della Lazio alla Roma Criminale. “100 minuti” (La7) di Corrado Formigli e Alberto Nerazzini

Lunedì 15 aprile 2024

Fuori campo. Amadeus dalla Rai a Nove, il calciomercato delle star tv, come Messi, Ronaldo etc

Venerdì 12, sabato 13, domenica 14, lunedì 15 aprile 2024

La 32a giornata di campionato, l’Inter è arrivata al match point scudetto. La paura per Ndicka della Roma

Domenica 13 aprile 2024

L’aquila incazzata, Claudio Lotito presidente narciso e ossessionato dal potere e la Lazio contestata

Martedì 9 – mercoledì 10 aprile 2024

Champions League, lo show con 10 gol di Real-City e Arsenal-Bayern. Nazionale, abbiamo un problema: Donnarumma

Martedì 9 aprile 2024

Acerbis e Mancini, il “materazzismo” degli Intoccabili

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
106 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] La favola dell’Atalanta che ha eliminato il Liverpool e De Rossi “core de Roma” ch… […]

[…] La favola dell’Atalanta che ha eliminato il Liverpool e De Rossi “core de Roma” ch… […]

[…] La favola dell’Atalanta che ha eliminato il Liverpool e De Rossi “core de Roma” ch… […]

[…] La favola dell’Atalanta che ha eliminato il Liverpool e De Rossi “core de Roma” ch… […]

[…] La favola dell’Atalanta che ha eliminato il Liverpool e De Rossi “core de Roma” ch… […]

[…] La favola dell’Atalanta che ha eliminato il Liverpool e De Rossi “core de Roma” ch… […]

[…] La favola dell’Atalanta che ha eliminato il Liverpool e De Rossi “core de Roma” ch… […]

[…] La favola dell’Atalanta che ha eliminato il Liverpool e De Rossi “core de Roma” ch… […]

Cuore ross/azzurro

Una domanda a tutti i capiscers amanti della”superiorità” della premier league: dove sono le squadre inglesi nelle semifinali delle coppe europee? Io non le vedo…. E sono già due anni ormai (con l’unica eccezione del City dell’anno scorso)

Nicola Romano

Per l’ennesima volta devo fare i complimenti alla Roma per il raggiungimento di una semifinale europea, il Napoli l’ultima l’ha vista circa una decina di anni fa, la Lazio addirittura nel 2000 ovviamente trattavasi della coppa minore, ho preferito entrambe le volte guardare l’Atalanta, ma pare che la qualificazione sia stata meritata . Quanta alla dea sicuramente una bella impresa, benchè si sia complicata la vita unendo due vecchie abitudini, cioè prendere un gol evitabile nelle prime fasi di una partita casalinga e concedere un rigore ingenuo, va detto che ha corso due grossi rischi nel primo tempo,per fortuna è andata bene , poi pur provandoci molto gli inglesi non hanno combinato granchè li davanti , con i nerazzurri che pur perdendo in uscita qualche palla di troppo ,hanno sovente contrattaccato, anche se va detto sarebbe servita maggiore determinazione e la sfida si poteva concludere prima . Passa anche la Fiorentina ,ma quanta fatica ,possibile non abbiano un’attaccante decente che la sappia buttare dentro ? Col Bruges potrà giocarsela , ma dovrà risolvere il problema di cui sopra . La Roma ha sicuramente il compito più difficile il Bayer è già campione di Germania e oltretutto potrà fare tutto il turn over che vuole, mentre i giallorossi dovranno presumibilmente impegnarsi fino alla fine per conquistare la Champions, mentre l’Atalanta mi pare favorita , il Marsiglia è squadra di centro classifica , ricordo anni addietro alcune sfide equilibrate con la Lazio , ovviamente auspico una finale tutta italiana , ma ripeto i tedeschi sono forti .

Sunako Nakahara

Per la precisione la Lazio è arrivata in semifinale della Coppa UEFA nella stagione 2002-2003, e venne eliminata dal Porto che poi vinse il titolo (allenato dall’allora emergente Josè Mourinho). Il club portoghese era in un periodo di particolare splendore, tant’è che l’anno successivo vinse anche la Champions League.
Quindi è dal 2003 che non arriviamo così avanti in una coppa europea. E se consideriamo che dall’anno successivo alla guida del club è subentrata la “quinta colonna” (una delle mie definizioni per la gestione “Lotito & Friends”) non c’è da stupirsi che simili exploit non si siano più ripetuti…
ps. nell’ultimo ventennio possiamo vantare solo due quarti di finale di Europa League. L’eliminazione più frustrante sicuramente fu quella dell’edizione 2017-2018 contro il Salisburgo. Dopo aver vinto la partita di andata per 4-2 (tra l’altro con un rigore regalato dall’arbitro agli ospiti, ma si sa che i furti a nostro danno “fanno parte del gioco”) ed essere passati in vantaggio nella gara di ritorno, al decimo del secondo tempo, riuscimmo poi nell’impresa di subire 4 reti nel giro di 15 minuti. Di cui almeno 3 provocate da altrettante topiche clamorose di un tale che doveva giocare in porta soltanto perchè “figlio di un vecchio amico del ds“.

Modifica il 1 mese fa da Sunako Nakahara
Nicola Romano

Amica Sunako ti ringrazio per la risposta, io vado a memoria, ricordavo quella batosta a Porto, dopo tra l’ altro essere passati in vantaggio ( 4 a 1 ) ma non pensavo che fosse in semifinale, molto piu’ fresco il ricordo della beffa, diciamo così di Salisburgo .

Waters

In questo week end ci sarebbe da farsi i soldi con le scommesse, ma io sono poco interessato al denaro e ai valori materiali, preferisco di gran lunga i valori spirituali.
Ci sono tre partite con pareggi quasi scritti, il primo è Cagliari Juventus, classica partita da meglio due feriti che un morto,probabile uno a uno, l’altro è Verona Udinese, derby del triveneto, la tremenda e ricca Verona, contro l’umile e laboriosa Udine, anche qua pareggio scritto, infine il derby, il Milan eviterebbe il festeggiamento dei cugini,l’Inter con ogni probabilità lo farebbe in casa contro il Toro, potrebbe bastare un pareggio…così parlò lo scienziato

Salud

R.T.

Un pareggio lo hai azzeccato, spero succeda lo stesso per l’Udinese, sarebbe un punto importante per sperare di andare a vedere qualche partita di serie A anche il prossimo campionato… per lunedì non sono discorsi che mi riguardano

Waters

E una, facile facile…

malandragem

“ma io sono poco interessato al denaro e ai valori materiali”

Eggiá, deve essere per questo che ti rivolgi al prossimo con “pezzente, non puoi permetterti i vini che bevo io ” e che il tuo interesse principale è raccontarci cosa ingurgiti.

“così parlò lo scienziato”

Quello che era così certo dell’ accesso del Milan alla semifinale di EL da giocarsi la casa.

Lmao

malandragem

Fun fact (con indovinello): cos’hanno in comune lo psicosfigherrimo e il latitante nullatenente presidente dell’Inter?

soluzione
riescono a fare gli spacchiusi solo da remoto sui social ed entrambi se la fanno addosso all’idea di venire a Milano

Sandro

si avvisano gli utenti del blog che il distributore di “sfigherrimo” è stato rifornito anche di succulente fake sul presidente della capolista.
Con 10 erogazioni vincete il nuovo dizionario della lingua italiana redatto dalla bile del gatto col ciuffo.

malandragem

Zhang deve 320 milioni ai creditori: sentenza della Corte d’Appello di Milano | Sky Sport

“La Corte d’Appello civile di Milano ha dichiarato “sussistenti i requisiti per il riconoscimento” in Italia della “sentenza” pronunciata “dal Tribunale di Prima Istanza della Corte Suprema della Regione Amministrativa Speciale” di Hong Kong contro il presidente dell’Inter Steven Zhang. Verdetto quest’ultimo in una causa vinta da China Construction Bank, capofila anche di una serie di altre banche cinesi, con cui Zhang è stato condannato a restituire un prestito da oltre 250 milioni di dollari.
La decisione dei giudici milanesi è stata depositata dalla prima sezione civile della Corte..

…Tra l’altro, China Construction Bank lo scorso anno ha intentato anche una causa davanti alla Sezione imprese del Tribunale civile di Milano con al centro quel presunto mancato rimborso di prestiti per oltre 250 milioni. Con quel procedimento civile in corso (prossima udienza il 10 aprile), in sostanza, l’istituto cinese vuole arrivare ad aggredire il patrimonio del numero uno del club nerazzurro. E ha chiesto, tra l’altro, l’annullamento di un verbale del cda dell’Inter con cui è stato dato l’ok a non versare stipendio o emolumenti al presidente. Col versamento dello stipendio, invece, le banche potrebbero chiedere il pignoramento di quell’entrata del presidente. La Corte d’Appello, intanto, ha deciso di riconoscere la validità del verdetto cinese in Italia, accogliendo il ricorso dell’istituto di credito”

ops, lmfao

guido

aaaah, adesso ho capito cosa intendeva quello che diceva “Presidente ideale per manager capaci”: perchè non se lo trovano mai tra i piedi

malandragem

Perché Zhang non torna in Italia dall’Inter – Panorama

https://www.panorama.it/calcio/zhang-debiti-inter-oaktree

scotland16

quindi se viene in Italia e’ in arresto (e forse anche in qualsiasi paese della UE:..)?; pero’ strano che non esce dalla Cina, che so per andare…in Corea….chiaramente e’ agli arresti domiciliari in Cina? Mah….va detto che e’ l’unico top club con il Presidente non inquisito ma condannato e a rischio arresto (per motivi di soldi …)

malandragem

“quindi se viene in Italia e’ in arresto”

onestamente non lo so, la causa è civile e non penale, giro la domanda a professionisti del settore, se qui ce ne sono…

Bel-Ami

Vado a lume di naso, senza alcuna “carta” davanti: la pronuncia della Corte d’Appello è un cd. exequatur, atto che rende valida presso il territorio italiano una sentenza (così come un lodo arbitrale) estera.
Il legale di Zhang può opporre la pronuncia in questione per specifici motivi di rito (difficilmente di merito) sempre dinanzi alla Corte d’Appello di Milano. In tal caso il provvedimento impugnato non è esecutivo fino alla nuova sentenza, sebbene la giurisprudenza sia ondivaga circa la possibilità di accordare una provvisoria esecutorietà in corso di giudizio. Spesso per motivi dilatori l’opposizione comunque si fa, immagina solo l’ammontare degli importi dei contenziosi internazionali, unito allo scarso funzioinamento in termini ui efficnenza e tempestività delle nostre corti.
Ergo, se difeso con unghie e denti, allo stato non dovrebbe essere aggredibile per la fattispecie in questione.
Il secondo giudizio sembrerebbe in astratto un’azione di responsabilità del creditore sociale nei confronti dell’amministratore inadempiente che mina l’integrità del patrimonio sociale a detrimento di creditori e stakeholders. L’impugnativa del verbale del CdA, tuttavia, lascerebbe piuttosto ipotizzare che l’oggetto del giudizio sia volto a scardinare la decisione consiliare. In tal caso, non basta a legittimare l’iniziativa processuale essere solo creditore sociale, ma si dev’essere o componente dell’organo ammnistrativo o azionista.
In ogni caso molto interessante, ex latere CCB.
Con i numeri di ruolo generale si potrebbe anche verificare lo stato dei procedimenti.
Al momento non galera, salvo falsificazioni o violazioni tali da integrare cd. “reati societari” cjhe potrebbero emergere in seguito. La buona sorte è – vedi al contrario il caso Juventus – la non quotazione degli strumenti finanziari nei mercati regolamentati.
Spero di non averti tediato.

malandragem

Per nulla tediato e grazie, anzi

2010 nessunoo

No, nel civile no

Waters

Prima dell’andata avrei scommesso la casa sulla qualificazione del Milan, non è neanche stato fortunato, mi pare abbia centrato due o tre fra pali e traverse, ma la qualificazione della Roma è sembrata limpida, diceva il sommo Nicolò Machiavelli nel famoso ” De Principatibus” ” La fortuna è arbitra per lo metà delle nostre azioni” si ispirò al famoso detto anche Woody Allen nel suo splendido “Match Point” quando l’assassino di Scarlett Johansson – vabbè fargli di tutto meno che ucciderla😀 – gettando gli originali nel Tamigi,un anello andando contro la ringhiera gli salvò la incriminazione per omicidio.
Devo fare il mea culpa su De Rossi, a suo tempo criticai il suo avvento nella panchina dei giallorosso,invece si è dimostrato molto bravo,forse aiutato dal padre.
Non mi ero sbagliato invece su Mancini,un centrale che segna contro Inter, Lazio e due botte contro il Milan è un giocatore fortissimo.
Grande impresa dell’Atalanta,ieri sera il Liverpool era al completo,ma Klopp ha chiuso la stalla quando i buoi erano scappati,la qualificazione se ne è andata quando Salah ha sbagliato un gol incredibile a fine primo tempo.
Dea favorita per il successo finale per me.

SALUD

malandragem

“Prima dell’andata avrei scommesso la casa sulla qualificazione del Milan”

eeeh quando si è infusi di scienza calcistica fino al midollo si può scommettere ad occhi chiusi, waterz!

uno

Ma va a cagher

malandragem

psicosfigherrimo guarda che basta vedere lo storico dei commenti per vedere che hai rinominato uno dei due account “Sandro” con cui hai già rimediato troppe figure da pirla in così poco tempo, lmfao, ma non è che con un nick diverso la sostanza cambi…

e questo è il club esclusivo di Bocca

Modifica il 1 mese fa da malandragem
clauful

oh, ma devo essere ben sfortunato per non vedere mai una partita decente giocata da Leao? Ma non tanto per le giocate stesse, quanto per l’atteggiamento, indisponente, indolente, annoiato… Mah, questo sarebbe il fuoriclasse trascinatore del Milan?

Il Regolamento

Si vede che ormai con la testa è già al PSG, sembra che abbiano offerto un miliardo di dollari, un viaggio su Marte e la proprietà di Graceland per sostituire Mbappè

scotland16

leggo il commento di Zazzaroni forse il piu’ noto “vedovo” di Mourinho; niente, non ci riesce; anche sulla partita di ieri dice che la Roma ha difeso “alla Mourinho”….inoltre dice che le 5 squadre in CL sono frutto della mentalita’ “risultatista” quando proprio la Roma di DDR, l’Atalanta del Gasp e la Fiorentina di Italiano sono squadre che non speculano e giocano a calcio..e che a parte Allegri (e appunto Mourinho) le altre squadre italiane giocano un calcio abbastanza propositivo…Mourinho a Liverpool e Allegri a Madrid sarebbero andati a far ele barricate e basta….non questi altri allenatori…e’ proprio vero che la malafede impera ….e che non si vogliono ammettere giudizi e previsioni sbagliate…

mario rossi

Sì brutto secondo tempo del Milan sostanzialmente zero tiri in porta a parte il gol. Molto più pericoloso in 11 contro 11. In effetti la sensazione è che non avessero dentro il sacro fuoco che ti fa sperare nella rimonta e quindi credo sia proprio questa la spia che pioli è a fine corsa.
I rapporti alla fine si logorano naturaliter senza colpa da una parte o dall’altra semplicemente finiscono. Non andrebbe però dimenticato cosa ha fatto in questi 5 anni e dove aveva preso il milan (gestione giampaolo per capirci). Al netto della sua antipatia e ipocrisia “non parlo mai di arbitri” ha fatto una grande impresa con lo scudetto ottenuto tra l’altro in età tarda per un allenatore (fatto che riesce a pochissimi, di solito o cominci a vincere sotto i 50 e poi continui se no addio e le eccezioni non sono molte).
Il prossimo tecnico si gioverà anche di un importante dividendo dato da pioli, vale a dire essersi sobbarcato il primo anno di amalgama di una marea di nuovi giocatori, l’anno prossimo il gruppo sarà più coeso e gli acquisti nuovi saranno pochi.
Della roma che dire? hanno azzeccato tutto, sono quelle serate magiche in cui vinci anche se rimani 8 contro 11. Bravi👏e col leverkusen è tutta da scrivere

Ueppa

Che devo scrivere… Inizierò con i complimenti alla Roma e a DDR che, pur facendo l’allenatore da ieri, ha incartato pioli due volte in 7 giorni.
Semifinale meritata, nulla da dire.
Sul Milan mi rimane addosso tanta perplessità.
In fondo era un goal da recuperare, con 90 minuti di tempo, non era necessario attaccare dal minuto zero, con una squadra così sbilanciata e accettando sin da subito l’uno contro uno.
E, porco diamine, non con un centrocampo praticamente inedito, finendo addirittura con un 4-1-sarcazzo.
Pessima involuzione e pessimo viatico in vista di lunedì, davvero pessimo.

Il Regolamento

Fabrizio, nel post su CR7 c’è ancora la bufala dei 9,7 milioni netti che “fanno 19 milioni di euro lordi più interessi e impiocci vari”
Per favore correggi, è abbastanza imbarazzante…

“1) in accoglimento della domanda formulata “in estremo subordine” da Cristiano Ronaldo Dos Santos Aveiro, accerta la responsabilità precontrattuale della convenuta per i motivi esposti in narrativa e, per l’effetto, considerato il concorso di colpa attribuibile all’attore, condanna Juventus F.C. S.p.A. a pagare a Cristiano Ronaldo Dos Santos Aveiro la somma di Euro 9.774.166,66, con la rivalutazione dal dì del dovuto e gli interessi legali dalla richiesta al saldo sulla somma annualmente rivalutata;”

Modifica il 1 mese fa da Il Regolamento
EhEh

Mi sono un po’ distratto… Riassumo correggimi se sbaglio (faccio i conti arrotondando).

Ronaldo ha chiesto 20 il collegio ha detto metà per uno: 10 più interessi di 3+ anni.

Poi però ci son le tasse perché prendono lo stipendio al netto…

Ergo siccome son cifre piccole la società deve pagare anche altrettanto tra tasse, previdenza sociale etc…

…e ritorniamo a 20.

Pinco Pallino

prova senza registrazione;

Claudio Mastino 62

Ottima partita della Roma che ha ampiamente meritato di passare il turno nonostante sia rimasta in dieci per più di un’ora; l’espulsione mi è sembrata esagerata ma ciò non toglie che Celik abbia fatto una
stupidaggine. L’ex capitan futuro ancora una volta gliel’ha incartatata a Padre Pioli che tra le sue tante genialate ha anche levato il migliore in campo del Milan
nel primo tempo e cioè Loftus-Cheek per inserire Chukwueze che
non ha fatto altro che mettere una marea di traversoni al centro dell’area romanista tutti preda dei difensori e dei centrocampisti giallorossi. Quando è stato espulso
Celik Daniele De Rossi ha levato giustamente Dybala ed ha fatto entrare Llorente e mio figlio mi ha
domandato perché Daniele non ha fatto uscire il Faraone ed io gli ho risposto che aveva fatto bene a togliere Dybala che è meno bravo
a fare la fase difensiva; la mossa di De Rossi è stata azzeccatissima poiché Llorente ha levato diverse castagne dal fuoco in area di rigore
romanista ed il Faraone che a me è sempre piaciuto ha fatto una grandissima partita risultando uno dei migliori in campo, la tecnica e la
velocità l’ha sempre avuta ma è migliorato sotto l’aspetto tattico ed agonistico.
Daniele De Rossi, anche grazie ai consigli del padre sta facendo buone cose da quando ha preso in mano la Roma mentre Padre Pioli è
piuttosto monocorde, il suo gioco è
sempre lo stesso e cioè quello di affidarsi ai suoi uomini migliori ovvero quelli in grado di saltare l’uomo e creare superiorità numerica per ottenere dei risultati.

Modifica il 1 mese fa da Claudio Mastino 62
Maxx

Ti dirò di più. All’ espulsione di Celik DDR ha aspettato a fare i cambi, lasciando Dybala ancora per un quarto d’ora. Tutti ci aspettavamo Karsdrop, per coprire Leao, invece ha aspettato. Pioli ha subito messo dentro gli attaccanti, spostando il baricentro in avanti e piazzando Leao praticamente in area. Ossia inutile. Se non ha spazio per lanciarsi serve a poco e a quel punto lo marchi con un centrale, Lorente appunto. In questo modo ha coperto tutti gli spazi, anche in inferiorità. Certo ce ne mancava uno davanti, ma chissenefrega se sei 3-0. Terza volta che DDR ha incartato Pioli

il ghiro

FIORENTINA – VIKTORIA PLZEN 2 – 0 (vista nel pomeriggio)
Coraggioso Italiano, fuori Kayode, Duncan, Barak, Ikonè, squadra d’attacco quella viola. Nei cechi rientrano Kopic e Sulc. Arbitri spagnoli, Gil Manzano con Hernandez al VAR.
Cross da sx di Kouamé, Jedlicka salva su Belotti, poi Hejda salva di testa la testata di Kouamé, che poi tira su Jedlicka in uscita, tiretti di Beltran e di Nico, si stroppia Beltran ma rimane in campo, l’agilissimo Jedlicka salva ancora su Kouamé, poi Belotti la spedisce di testa sul palo, giallo a Chory e a Ranieri, ancora tira Kouamé, ma la palla colpisce la traversa interna, testata alta di Beltran, cross da sx di Ranieri, ma Jemelka salva in corner su Nico.
Ripresa: fallaccio di Cadu sulla caviglia di Dodò, per lui il VAR chiede il rosso, cechi in 10, giallo a Reznik, entra il “ceco” Barak, Jedlicka para tiri di tutti gli attaccanti viola, il Gallo in confusione (la sua pesante flessione ricorda molto da vicino quella del nostro Ciro), fuori con lui anche un inconsistente Dodò, dentro Ikonè e Faraoni, Nico tira in fallo laterale. Si va ad oltranza nei T.S.        
I t.s.: sulla respinta di un corner di Biraghi ciabattata di Nico che piega le mani di Jedlicka, 1-0. Poi su ennesimo corner di Biraghi testa di Quarta sulla base del palo.
II t.s.: da un corner ceco respinto scatta il contropiede viola, Ikonè passa a Biraghi che piazza col sx la botta definitiva per il passaggio del turno dei gigliati, 2-0.
Bravi i viola a non mollare mai, i migliori Ranieri, Nico, Kouamè, Barak, meglio del solito Ikonè, gli altri malino o male (Dodò, Arthur, Belotti, Sottil). Nessun dei cechi mi ha impressionato, bene Gil Manzano ben affiatato col connazionale al VAR.

puntadispillo

Benfica fuori ai rigori. E’ la maledizione Guttmann?

gmr61

Senza storia, nonostante i proclami di pioli alla vigilia, ( quando stai per affondare sei sempre sicuro di trovare un appiglio per tirarti su, ma succede solo nei film…)
A un certo punto non riuscivo a capire lo schema, nenche Oronzo Canà, era un 4-1-5 mai visto fare e infatti anche in 11 vs 10 é stata più pericolosa la Roma.
Espulsione esagerata, per me ci stava l’ammonizione , ma neanche in quel modo il parmense è riuscito a trovare una soluzione adeguata.
finito il ciclo di pioli, speriamo senza una scoppola nel derby, mi resta solo di fare i complimenti alla Roma, avrete un tifoso in più per l’EL, daje

Bob Aka Utente11880

Forse con l’uscita di scena di Maldini, Pioli è rimasto col cerino acceso in mano, visto che Ibra al momento più che fare facce cattive non sembra volersi sbilanciare (immischiare) in una gestione poco produttiva, da cui sarà facile prendere le distanze.

gmr61

Ibra non é scemo, non era andato neanche a Newcastle dove si prevedeva l’imbarcata, poi una buona botta di culo ci ha fatto andare avanti, ma secondo me è fin dall’inizio che sta lavorando per rifondare. Ribadisco : secondo me la squadra è fatta di buoni giocatori, manca il cuoco, ora che ci penso potrei chiedere consigli al tuo illustre co-tifoso gourmet😃!

Bob Aka Utente11880

Si, penso sia una buona soluzione, se hai le tasche profonde ..

Leo 62

Molto giusto … classica situazione in cui si sa che l’allenatore va via a fine stagione e il gruppo si adegua una volta raggiunto l’unico obiettivo possibile della stagione stessa, ossia la qualificazione Champions… anzi appena si è cominciato a parlare di conferma di Pioli in caso di vittoria in EL, hanno subito fatto sapere cosa ne pensavano. Di fatto motivazioni zero contro una squadra con allenatore nuovo e motivazioni a mille… non c’erano molti dubbi su come sarebbe andata a finire…

Bob Aka Utente11880

Aggiungo: con il tormentone della mossa “El Sha. a dx che ha incartato Pioli all’andata“, secondo me il povero Pioli è stato costretto in settimana a inventarsi qualcosa x dimostrare ai suoi stakholders che anche lui sa essere astuto, e temo si sia incasinato da solo.

PS qualcuno mi spiega cosa spera di ottenere Gabbia facendo a sportellate con Lukaku ?

gmr61

Forse la riconferma per il prossimo anno, ma aspetterei fossi in lui a capire chi sarà il nuovo mister

inox

Buonanotte Fabrizio

Un campionato chiuso da mesi, un strapotere interista tracimante risultato di un miracolo sportivo e cosa rimane? Tutti contro La Prestigiosa. E poi? Niente. Al goal di Mancini, in diretta, ho pensato: è in netto fuorigioco con quattro difensori in linea. No, Mancini parte due metri dietro i milanisti e si ritrova un metro avanti ai milanisti al momento di infilare in rete. Tutto attorno fermo, come Gesù a Eboli. Al Milan rimane un solo obiettivo: non perdere il Derby (La Partita) rinviando così i festeggiamenti neroazzurri. Obiettivo: ritardata conquista della Seconda Stella. Solo macerie rossonere. Sai niente di Klaus. È schiattato? Ti voglio bene Fabrizio.

malandragem

il miracolo sportivo lmao

scotland16

Una grande Roma; approccio perfetto, cambi coraggiosi, il Milan poteva giocare tre giorni e non avrebbe vinto. Siderale la differenza di prestazione tra i leader delle 2 squadre (Mancini, Pellegrini e Dybala rispetto a Leao, Theo e Giroud). Hernandez indisponente e inesistente, Leao un mezzo giocatore nelle partite che contano , Giroud altro livello ma ormai sfiatato. Nel secondo tempo unico schema palla a Chukwueze……nella Roma Elsha eroico, benissimo Smalling e bene Abraham . DDR sempre bravo, tranquillo e freddo, altro che il teatrino di Mou; la piu’ grande differenza e’ la maggior tranquillita’ e serenita’ dei giocatori che non perdono piu’ tempo a protestare (specie Mancini e Pellegrini) . Il numero di ammonizioni si e’ dimezzato negli ultimi due mesi. Chiudo , dopo il 3-1 subito a Milano a gennaio Mou disse che “non poteva essere il mago di Harry Potter con questi giocatori”, questa frase dice tutto. Saranno disperate le “vedovinhe” delle radio romane e dei giornali (Zazzaroni & co).
Una considerazione, avremo le 5 squadre in CL grazie piu’ a Roma, Atalanta e Fiorentina piuttosto che alle 3 strisciate, non parliamo di Napoli e Lazio da sempre mediocri nelle coppe europee

Redmond Barry

Sì, da tifoso del Napoli mi ribello anche io, l’anno scorso siamo arrivati ai quarti, dai…

Adespoto

Trovo un po’ ingenerosa la tua chiusura su Napoli e Lazio, eliminate da Barcellona e Bayern Monaco. Gli spagnoli hanno buttato via la qualificazione contro il PSG per un paio di errori marchiani dei difensori, i tedeschi in semifinale di Champions ci sono approdati (e non è una novità). Fatta eccezione per l’impresa dell’Atalanta con il Liverpool, non mi sembra che le italiane in Europa League e Conference abbiano incrociato avversari -sulla carta- molto superiori alle loro forze.
In sintesi: in Champions le italiane hanno fatto il percorso che dovevano fare, con l’eccezione dell’Inter che poteva arrivare almeno ai quarti. Nelle altre coppe sono state brave a affrontare l’impegno al massimo delle loro possibilità, e in alcuni casi andando oltre -vedi la Dea.

scotland16

su Napoli e Lazio facevo un discorso sul ranking e sugli ultimi anni, non solo su questa stagione, anzi la Lazio ha fatto bene. Il problema e’ che la Lazio stessa, in EL, ogni anno veniva eliminata presto e ha avuto, appunto negli ultimi anni un rendimento scadente (e’ infatti ben oltre il posto 30); lo stesso Napoli , tranne lo scorso anno , ha vissuto sempre nella mediocrita’. Viceversa Roma (da quattro anni in semifinale!) Atalanta e da due anni Fiorentina , hanno portato tanti punti.
Il problema , secondo me, quindi opinabile, e’ che ci mancano le Top in CL; ci sono 7-8 squadre piu’ potenti, forti, organizzate con stadi grandi….sara’ difficile scalzarle e solo sorteggi favorevoli potranno aiutarci; le nostre Top sono assieme ad altre 4/5 nel secondo gruppo.
Chiudo, attenzione , avere troppe squadre in coppa non e’ cosi positivo; i punti andranno divisi per il numero di squadre e se tu hai 3/4 squadre non molto forti , ti “tireranno” giu’ la media punti. Inoltre il pool guadagni non aumenta in proporzione, Quindi le squadre prenderanno meno soldi (gli incassi, ovvio, ci saranno), ma squadre come il Bologna che non hanno punti partiranno sicuramente da fascia quattro

Sergiod

Complimenti alle tre italiane che hanno passato il turno meritatamente.
All’ Olimpico la Roma ha sovrastato il Milan sotto tutti gli aspetti dimostrando qualità, compattezza e carattere.
Del Milan scriverò dopo il derby, le brutte figure non sono ancora finite, ieri sera sembrava Giandomenico Fracchia, era in completo marasma.
Alla fine del match gli ultras rossoneri dicevano “tirate fuori i c…i”.
Appunto, non capisco perché Pioli non li ha tirati fuori prima, dal campo…

Modifica il 1 mese fa da Sergiod
Maxx

Ho vissuto la partita dagli spalti dell’olimpico, quindi da una prospettiva leggermente di parte, e ho respirato l’atmosfera e la tensione del pregara. C’era molta paura per una possibile rimonta milanista. In fondo l’1 – 0 lo pareggi in un minuto. Ciò che però faceva più rabbia è stata la supponenza e anche l’arroganza con cui Pioli ha presentato la loro partita, quasi fosse una passeggiata, nonostante una prestazione indecorosa dell’andata avvenuta sempre per colpa dei suoi, mai per merito dell’avversario. Addirittura la domanda che gli si è rivolta era se sarebbe stato confermato in caso di vittoria della EL! doveva ancora rimontare un 1 – 0 subito in casa. Il tutto senza mai menzionare la Roma come possibile candidata. Roma ottava nel ranking europeo e abituatissima a vivere le semifinali. Questo ha procurato due effetti: ha caricato a mille i giallorossi, che sono entrati in campo con una determinazione e una lucidità impressionanti, e ha creato una sorta di “fatalismo fatale” per il Milan convinto che tanto comunque sarebbe andata a loro favore. De Rossi ha incartato di nuovo la partita a Pioli, il quale aveva fatto magnifiche dichiarazioni di meraviglie tattiche vincenti, per poi ritrovarsi sotto 2 – 0 dopo 20 minuti. I giocatori del Milan facevano il loro compitino, come gli era stato assegnato: l’uno contro uno, il rientro, il dribling, il cross sul secondo palo anche quando non c’era nessuno a riceverlo. Prendono una traversa su deviazione di un difensore a cui segue a breve il 2 – 0 di Dybala. Follia di Celik e Roma in 10. Ti aspetti l’arrembaggio e invece di nuovo quella supponenza che tanto in superiorità la Roma crollerà. Escono Lukaku e Dybala e Abrham si divora il 3 – 0. Pioli al 70esimo inizia a intuire che le cose non stanno andando proprio come sperava e inizia a sbracciarsi, ma i suoi non ci sono di testa. Lehao chi la visto? Theo un fantasma. Fa la sua bella sgroppata saltando 4 uomini, ma il quinto lo ferma sempre. Lotus Chick, il migliore del milan nel primo tempo, viene sostituito ed entra il peperino con le treccine. Anche lui bravo nel far casino sulla fascia, ma poi mette una serie infinita di traversoni rasoterra in area preda neanche dei difensori, ma del primo centrocampista che rientra in diagonale. A Giroud non è arrivato un pallone. Maignan fa una figura misera tentando un controllo maldestro e si becca la derisione di tutto l’olimpico. Da lui, che per me è il miglior portiere del mondo, non te lo aspetti ed è un segno di resa. Errori a catena, cross sbagliati, aperture di campo in fallo laterale: un disastro. Entra Florenzi. Altra genialata di Pioli. Il ragazzo ha tutta Roma contro e metterlo a un quarto d’ora dalla fine, come se l’ambiente non contasse nulla, è un’altra mossa fuori contesto. Tocca si e no due palloni. Il 2 – 1 arriva sull’unico cross decente di tutta la partita: corto, forte, basso, difficile da marcare. Non c’è l’arrembaggio. Il Milan non ha forze mentre la Roma sembra caricarsi minuto dopo minuto.
Alla fine 3 – 1 per noi con superiorità netta su tutti i fronti nel doppio confronto.

Un applauso mega all’Atalanta che fa una impresa meravigliosa!

Modifica il 1 mese fa da Maxx
Bob Aka Utente11880

Mi permetto un commento su DDR, che in tutto questo merita una citazione. Innanzi tutto si è trovato a sostituire prima Lukaku e dopo poco a gestire l’espulsione del difensore sacrificando il secondo attaccante che aveva appena segnato. E’ vero che vinceva 2-0 (3-0 combinato) ma la partita si faceva complicata e mi pare che invece sia allenatore che squadra abbiano tenuto la barra a dritta (vista l’acqua che pioveva non è solo un modo di dire ..).
Poi DDR come personaggio è veramente notevole. E’ un sosia di Conor Mc Gregor per stazza e look, in una giacca troppo stretta che ricorda quelle senza troppe pretese da outlet dell’abbigliamento, ma con una testa molto fine e una grande (al momento) umiltà. Intervistato nel pre-partita, fresco di conferma alla Roma, citava un altro allenatore chiamandolo “collega”, per poi correggersi: “Beh adesso posso dire collega”, come se quello che ha fatto sinora al posto dello Specialone non lo qualificasse allenatore di diritto. E poi la battuta finale sullo scatto-gol di Mancini, ovvero che “se fai due metri mica ti cade la corona” è da antologia. Chiarezza e semplicità, oltre che gioia di fare il proprio mestiere, sono la basse se non di tutto, di molto. Amen

Bel-Ami

Ieri sera mi è sovvenuta un’analogia politico-calcistica. Come nella cerchia si auspicava il subentro di Draghi a Conte almeno un anno prima, così mi chiedo come sarebbe andata se DDR avesse rimpiazzato il vatino di Setubal a Natale.
La (qui da alcuno nel bloooog) povera rometta ha fatto meglio del Barça. Senza soffrire più di tanto, ed anzi sfiorando il terzo centro.Al netto dell’organico, forse forse il vecchio (e da me rimpianto) Luis Enrique vede la partita meglio di Pioli.
Dolce sarà la primavera giallorossa, e va già bene così.
Buon per l’Atalanta, sebbene rammenti la non sportività (edulcoro) dei suoi ultras durante i miei quattro mesi da A.U.C. a Berghem.

il ghiro

ROMA – MILAN 2 – 1
Nel match di ritorno DDR schiera nella Roma tutti i suoi titolari, con Smalling per il degente N’Dicka e Bove per lo squalificato Cristante, Pioli nel Milan lascia fuori Thiaw, Florenzi, Reijnders e Adli, giocano Gabbia, Calabria, Bennacer e Musah. Arbitri polacchi, Marciniak con Kwiatkowski al VAR.
Duro Calabria su Dybala, tutto ok, poi si sgancia Mancini, scambia con Spina poi palla a Pellegrini che spara la palla sul palo, sul rimbalzo Mancini infila a porta vuota, 1-0. Grandine in campo, tiraccio di Theo, fallo su Svilar, tiro di Loftus deviato da Mancini sulla traversa, palla lunga per Lukaku, che sfugge a Tomori, cross respinto, palla a Dybala che piazza il suo magico sx nell’angolo lontano, 2-0. Problemi per Lukaku, entra Abraham, va via Leao, Celik lo falcia, rosso per lui, scendono Theo e Leao a sx, cross all’indietro e Spina salva su testata di Loftus, Milan in attacco con continuità, entra Jovic per Bennacer, VAR per una mano in area, tutto ok, entra Llorente per Dybala, tiraccio di Pulisic, serpentina di Musah, la difesa giallorossa per ora copre bene.
Ripresa di lacrime e sangue per i giallorossi in inferiorità numerica, ma il tesoretto di tre reti di vantaggio è cospicuo. Entrano Reijnders e Chukwueze, duro Gabbia su Pellegrini, giallo per lui, sx alto di Pulisic, giallo a Adli in panca, ka$$ata di Leao, testa di Leao ma Pulisic sbatte in porta Svilar, contropiede Roma, brutto l’assist del Faraone a Spina, tiretto per Maignan, tiraccio di Musah, prova Abraham prima di tacco poi con un tiraccio in curva, tiro a giro di Chukwueze appena a lato, entrano Florenzi e Okafor, ka$$ata di Maignan, giallo a Jovic, dentro Sanches e Angelino, tiro alto di Reijnders, su corner cross di Leao per Gabbia che di testa infila Svilar, 2-1. Svilar para su Chukwueze, il Faraone ormai mummificato dalla fatica, fallaccio di Theo su di lui, giallo e non rosso, la partita si chiude sui fischi all’ex Florenzi che spara in curva l’ultimo tiro.
I migliori in campo: per la Roma Mancini, Pellegrini, Paredes, Dybala e il Faraone, a seguire Svilar, Llorente, Smalling, Spina, i generosissimi Bove, Lukaku e Abraham, stupido Celik per l’inutile fallo su Leao, poche le note positive per i milanisti, sufficienza solo per Gabbia e i due diavoletti Musah e Chukwueze, gli altri male o malissimo. Ottimo Marciniak, autorevole e preciso, purtroppo il rosso a Celik era inevitabile, ma ha sbilanciato la partita.

guido

Grande Dea, correvano più del Liverpool. Lo 0-1 va pure stretto

cacciaballe di ottimo livello

ottimi risultati per le mie seconde squadre: Roma e Fiorentina vanno in semifinale e con il quinto posto in CL stasera posso tifare a cuor leggero per il Cagliari;

Leo 62

Bicchiere mezzo pieno il fatto che in questo modo ci garantiamo il #Pioliout, e mezzo pieno pure per il fatto che in ogni caso il Bayer Leverkusen ci avrebbe fatto a pezzi, bicchiere mezzo vuoto che in difesa facciamo sempre ridere, e davanti facciamo spesso casino, ma questo è sempre un problema riferibile a Pioli e quindi nel frattempo si è risolto. Domenica se l’Inter ha ancor un po’ di benzina perdiamo pure questo Derby.
Bravo nel mettere in campo la squadra e nel prepararla DDR, saggio e misurato anche nelle dichiarazioni.
Complimenti all’Atalanta, che ha la possibilità di fare due Finali in un anno e che fa fuori un Liverpool che sta perdendo tutto nel finale di stagione ( compreso Klopp ).

il radarista

Vista Atalanta – Liverpool e gioito per il successo bergamasco.Emozionante l’impegno profuso da tutti i giocatori nel secondo tempo. Abbiamo partecipato come se giocasse la nostra squadra. Complimenti a Percassi, Gasperini e tutti quelli che hanno portato a questo successo. i miei familiari inglesi avevano pronosticato la vittoria del Liverpool se solo avesse fatto un gol nei primi dieci minuti. Hanno avuto un rigore a favore e non lo hanno sprecato. Ma in altre occasioni, fortunatamente, sono stati disattenti e l’Atalanta si è ripresa alla grande. Congratulazioni e buon prosieguo.

darth_anthony

Che formidabile squadra l’Atalanta. Sarebbe bellissima una finale con la Roma, che senza lo specialone a rompere le uova, sta dimostrando di essere una gran bella squadra.

Pioli al Milan ha portato uno scudetto (imprevisto) e dei buoni piazzamenti champions, una semifinale e un quarto se non ricordo male. Di più oggettivamente non gli si può chiedere, Leao non è e non sarà mai Ronaldo…

R.T.

Leggo sul thread precedente

“Amici di ogni tifo, stringiamoci attorno augurandoci che la morte di Klaus si conclami e che essa sia stata lunga e dolorosa. Insieme balleremo e sputeremo sulla sua tomba”

Ma il tizio che scrive ( vabbe’ è interista, ma non può essere considerata una attenuante) è registrato e quindi bypassa la moderazione, come scrivi nei tuoi appelli?
A mio parere neppure il sig. Klaus , anche se ha ideato il convegno di Davos, ( strano che non invitino Waters , visto che è fra i 50 più influenti di…tutto) merita di essere offeso in questa maniera.
Si è stati bannati per molto, molto meno…
Un saluto

Modifica il 1 mese fa da R.T.
2010 nessunoo

R.T. Vorrei chiederti un favore: quando hai tempo, puoi spiegare a me, BoB, Chakkko, Ruggero, ma comunque anche ai tanti altri interisti in giro, che credo di poter rappresentare con questa mia domanda, perché uno che si compiace di una morte dovrebbe essere, come dire, requisito standard per noi? Noi interisti intendo?

R.T.

Stefano per te il tempo si trova sempre, ma ti dico che è troppo facile citare Bob, Chakkko, Ruggero, degne persone sul Bloooog e credo anche anche nella vita ( ci metto anche te cmq) e dimenticare Godella coi suoi mille nick (ultimo Sandro), lo stesso inox che trova il modo di inserire i BN anche quando si discerne di botanica, cartavetrata ( se non hai voglia di scrollare in su, ti riporto quanto scritto da quest’ultimo sui miei cotifosi :
“Facessero un bel respiro, loro sì, vomiterebbero l’anima dal gran puzzo”.
Da parte mia ti prometto che cercherò di non generalizzare più, però il tizio meritava insulti più pesanti ( e non ho visto nessuno che glieli abbia fatti).
Non odiarmi, se puoi… e soprattutto non spoilerare il risultato del GP di Cina ( ad ogni buon conto aprirò il Bloooog domenica sera, non si sa mai).
Buoni festeggiamenti lunedì

Obizzo da Montegarullo

Chi diavolo è Klaus?

R.T.

Klaus Schwab uno dei fondatori del meeting annuale di Davos, dove , secondo teorie complottiste, i pseudo vip invitati indirizzano la politica economica mondiale. La cosa mi lascia perplesso in quanto fra gli invitati negli anni passati figurava anche Lilli Gruber, brava giornalista per carità , ma non me la vedo nel ruolo di intrallazzatice di affari…

Obizzo da Montegarullo

Grazie…

Nicola Romano

Caro dottor Bocca e dell’Atalanta non diciamo niente ? .

Chakkko

Complimenti alla Roma ed all’Atalanta per l’approdo in semifinale, sovvertendo i pronostici iniziali. La Roma ha giocato meglio nelle due partite, mostrando più qualità nella gestione della palla, più ordine nella fase difensiva e più ardore agonistico rispetto ad un Milan arruffone, poco lucido in fase di attacco e con i soliti problemi in difesa. La squadra meneghina ha creato pure le sue occasioni ed in qualche caso è stata pure sfortunata, ma se penso all’espulsione di Celik, alle sostituzioni premature e forzate di Lukaku e di Dybala, al dover giocare per un’ora intera in inferiorità numerica direi che il passaggio del turno è ampiamente meritato. Poi la confusione finale mi è parsa evidente.
Per l’Atalanta che dire? Un’impresa memorabile che resterà nel tempo ed apre prospettive impensate per il proseguo del cammino europeo.

Saluti

Quattroquattronovetredue

Rinnovato il contratto di Pioli durante l’intervallo.
Se poi qualcuno mi sa spiegare i SETTE minuti di recupero del primo tempo ascolto con interesse.
Contento per Mancini, dispiaciuto per i fischi a Florenzi.
Impresa dell’Atalanta, bravissimi.

Bel-Ami

Non riesco a capire cosa abbia fatto di male alla Roma il povero Florenzi, oltre essersi trovato vaso di coccio tra i vasi di ferro Totti e De Rossi ed avere fatto da riempitivo per ogni ruolo. Qualcuno addentro ne conosce i motivi?

scotland16

in effetti non lo so neanche io; devo documentarmi, molti a Roma non capiscono questa situazione

guido

e niente, serata trionfale, partita bellissima, grande Dybala …. e tu riesci a lamentarti per il RECUPERO DEL PRIMO TEMPO (oltre a sbeffeggiare gli sconfitti)

Quattroquattronovetredue

Stai facendo il Candido fuori luogo, o forse lo sei davvero, ma ti rispondo perché mi sembra che tu sia una persona educata, a differenza di altri. Tanto per essere chiari, fare una battuta entrando in un Bar Sport dopo aver vinto una partita importante e soprattutto dopo che la squadra per la quale fai il tifo è stata insultata in modo becero è il minimo, altrimenti il caffè tanto vale berselo a casa propria. Sta di fatto che la squadra dei romani cafoni e ignoranti va a giocarsi l’ennesima semifinale europea, mentre le due favorite secondo molti se ne vanno a casa, e basta questo per farmi tifare persino l’Atalanta, che in altri contesti di solito non mi entusiasma. Però tu non hai risposto alla mia domanda: come mai con una squadra già ridotta in 10 vengono concessi a fine primo tempo la bellezza di SETTE (7) minuti di recupero, quando tre o quattro erano già tanti? Se il Milan avesse accorciato in quel recupero sarebbe stato tutto un altro secondo tempo, sei d’accordo? O magari non ti ricordi che la tua squadra ha eliminato i cechi giocando due partite quasi intere in superiorità numerica, ottenuta in modo assai discusso? Allora ti dico che forse questo Milan candidato in pectore alla vittoria finale ai quarti manco ci sarebbe dovuto arrivare, e pensa pure al Rennes, perché aver vinto la Champions in passato non esclude che oggi la squadra che porta quel nome possa essere mediocre e sopravvalutata da una stampa prona e asservita, che alza un polverone per una bandiera col sorcio ma non dice mezza parola sull’indagine in corso che riguarda la proprietà del Milan, opaca fin dai tempi della cessione al cinese con la miniera. Scusa per lo sfogo che ti sei beccato tu solo per avermi risposto, ma spero che hai capito cosa intendo.
Buona giornata

scotland16

come guardare l’ago nel pagliaio (i 7 minuti) e non tutto il resto (vittoria meritata, bei gol, tattica perfetta, ecc) e non godersi nulla; direi autolesionistico…PS come sapete sono romanista (nel primo tempo tra cambi, espulsione e infortuni almeno 4 minuti cmq ci stavano)

Quattroquattronovetredue

Caro Scotland, non è perché tifiamo la stessa squadra dobbiamo pensarla allo stesso modo, ci mancherebbe, ma vacci piano coi giudizi tranchant: io la vittoria me la sono goduta eccome, ma questo non significa avere gli occhi foderati di prosciutto. Tu fai adesso il superiore perché abbiamo passato il turno ma alla fine del p.t. non era affatto scontato, e 7 minuti sono quasi il doppio dei 4 che dici tu, già di manica larga, e dovresti ben sapere che certe sfide le decidono spesso i dettagli. Io non ho problemi ad ammettere che se invece di colpire la traversa il Milan avesse pareggiato le cose sarebbero potute andare diversamente, ma qui si tratta solo del caso, mentre non capisco perché minimizzare una cosa che per me era assurda, e si andava a sommare ad altre precedenti decisioni per lo meno discutibili (fallo su Dybala senza giallo, espulsione affrettata). Ma io sarei vittimista per questo, mentre chi sostiene che all’andata il gol era irregolare e c’era un rigore per il Milan cosa sarebbe secondo te, obiettivo? Pensaci un attimo, a mente fredda, e ricordati che essendo tifoso romanista secondo il giudizio di qualcuno sei necessariamente ignorante, cafone e incompetente di calcio. Fa eccezione De Rossi, notoriamente milanista.
Ciao

guido

Forza Maggica
(devi avermi confuso con qualcun altro, io non ho mai offeso la Roma e ieri speravo proprio vincesse. Tra l’altro non ho capito quale pensi la mia squadra, visto che è un po’ che non giochiamo coi cechi, ultimamente non battiamo nemmeno quelli con la “i” (la più recente che mi viene in mente è con lo Sparta Praga, nel fango con Tardelli mattatore)).
Insisti col vittimismo: è difficile saper perdere, ma ancora più difficile saper vincere, prendere in giro un signore come Pioli, in difficoltà anche con i suoi, non ti fa onore.
E adesso vedete di arrivare in Finale

Leo 62

Il problema di questi qui caro Guido è che sono nati vittimisti, non sanno vincere e non sanno perdere, e gia’ che ci sono non sanno nemmeno con chi stanno parlando … speriamo che il Leverkusen faccia il suo che se no chissa’ che pensano di essere diventati … tra I peggiori tifosi in assoluto e da sempre… per fortuna DDR è molto meglio di loro e quindi fa piacere per lui.

Maxx

Caro Leo, devo correggerti. A vincere mi sembra che ultimamente siamo capaci, non ti pare? sul saper perdere magari ci manca qualcosa, ma potremo imparare da voi che mi sembra ve la state cavando bene sotto questo aspetto. Avete un derby per farci vedere come si fa, anche se qualcosa in effetti abbiamo già visto.

Leo 62

Parlavo di saper vincere Maxx non di vincere, anche perché i due anni del pagliaccio portoghese che secondo voi aveva scelto Roma perché era una piazza di prestigio, avevano dimostrato sicuramente che non sapevate perdere.
Quest’anno è andata così ed era pure prevedibile che sarebbe andata maluccio, io è da Ottobre che lo dico… ma nonostante l’annata di merda voi siete ancora quinti e noi secondi 14 punti avanti, e noi siamo pur sempre quelli che l’ultimo scudetto lo hanno vinto due anni fa, mentre voi oramai siete a ventitre, con vista sui trenta…
Quindi penso che sia meglio che impariate a perdere facendo base sulle vostre esperienze che sono molto più vaste delle nostre…

Modifica il 1 mese fa da Leo 62
guido

Forza Roma, altro che Leverkusen, una bella finale tutta italiana (aaah che brutti ricordi)

Leo 62

Il problema è che non è sempre domenica…

Quattroquattronovetredue

Pensavo fossi tifoso del Milan, ma figurati se ho qualcosa in generale contro i tifosi di qualunque altra squadra, io cerco di non generalizzare mai e mi dà molto fastidio quando sono altri a farlo. Riguardo ai cechi mi riferivo allo Slavia (o Sparta) Praga, che il Milan ha eliminato con fatica pur giocando entrambe le partite in 11 contro 10, e ci può stare; quello che non ci sta è la grancassa mediatica (tv e stampa) per la quale sembrava che l’unico ostacolo per i rossoneri potesse essere il Liverpool, e la Roma era considerata come una squadra che passasse di lì per caso, nonostante i risultati ottenuti in Europa negli ultimi anni. Che Pioli sia un gran signore è una tua legittima opinione, l’unico che io ricordi come tale era Nils Liedholm e forse pochi altri, ma non certo Pioli. Infine, anche questa storia del vittimismo è uno dei tanti luoghi comuni, che valgono solo in una direzione: TUTTI si lamentano, e allora il vittimismo riguarda TUTTI, o magari nessuno. E te lo chiedo per la terza volta: a parte casi rarissimi, quando mai vengono concessi senza motivi concreti SETTE (7) minuti di recupero a fine primo tempo, per di più con una squadra in 10 e in chiara difficoltà in quel momento della partita? Ma tu la partita l’hai vista? Vabbè, ora basta, stiamo solo parlando di calcio, vado a farmi un altro caffè ma fuori dal bar, ciao.

guido

Non lo so perchè hanno dato sette minuti e mi interessa poco, forse potevano essere cinque, ma cosa cambia? Mancava ancora tutto un tempo. Capirei se ti lamentassi per l’espulsione (forse un po’ severa? non lo so, io non mi intrometto mai nelle decisioni arbitrali), ma chettefrega dei minuti di recupero del primo tempo?
Sui cechi scherzavo e avevo capito a cosa ti riferissi.
La partita l’ho vista, in contemporanea all’Atalanta, ma sinceramente la Roma in difficoltà non l’ho notata, magari ero distratto dalla Dea. Non si notava nemmeno l’uomo in meno.

Bel-Ami

Guido, se ti rifai al Barcellona, l’idea di giocare un’ora in inferiorità contro una squadra astrattamente più forte sarebbe stata una prospettiva ansiogena (ansia applicata al calcio, ci mancherebbe). Che poi in concreto il Milan sembrava allenato da Mou (i cambi ad capocchiam) e che la rometta se la sia giocata sfiorando il terzo ha decisamente smentito ogni funesto auspicio.

Waters

Guidone, genialata fare andare via Dybala a parametro zero😂

alberto_ol

Ma allora come mai il “Mostro” non l’ha preso per la prestigiosa e mai retrocessa?
Eppure il sommo scienziato aveva scritto che ormai era questione di dettagli.
Di solito il sommo non sbaglia le previsioni di mercato.

Waters

Prendemmo Lukaku al suo posto,considera che lo abbiamo pagato 80 e dopo un anno venduto a 110, avrai contezza dell’affare fatto,poi non credo che con Martinez sarebbe stata una coppia omogenea

Salud.

scotland16

Lukaku ritornato subito dopo che Dybala ando’ via ; quando prendeste Lukaku , Dybala era ancora sotto contratto e anzi aveva fatto una delle migliori annate con Sarri…

malandragem

ben spesi quegli 80 per addossare a qualcuno le colpe delle finali perse, waterz!

Modifica il 1 mese fa da malandragem
guido

ma l’abbiamo sostituito con Pogba …
(io Paolino non l’avrei scambiato nemmeno con Lautaro, come si era ventilato due o tre anni fa, figurati gratis)

scotland16

in effetti…..ennesima cavolata del vecchio e disastroso management Juve del dopo Marotta…..soldi a Ronaldo compresi; cmq l’Inter poteva prenderlo…ma non aveva i soldi …e scelse di tenere Lukau

106
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x