Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Derby Milan - Inter, l'Inter conquista lo scudetto

L’Inter stravince lo scudetto della seconda stella. Feroce e perfida vittoria nel derby, in trionfo davanti al Milan, condannato al sesto derby consecutivo perso e con Pioli ormai rassegnato alla separazione. E’ stata una notte storica per San Siro, per Milano e per il calcio italiano. A partire da un forte zoccolo duro di calciatori italiani, dall’opera manageriale di Marotta, il Galliani di questi anni, al calcio spettacolo di Inzaghi, da Dimarco a Barella, da Sommer a Lautaro in lacrime, storia della costruzione di una perfetta macchina da football, che ha strabiliato e dominato

INTER, FEROCE SCHIAFFO SCUDETTO AL MILAN CON ACERBI E THURAM

I gol di Acerbi e Thuram, lo scudetto dell’ Inter è lo scudetto della ferocia. C’è stata anche una rissa finale, tre cartellini rossi (Hernandez, Dumfries e Calabria), il Milan ha chiuso nove, Maignan s’è buttato disperatamente all’attacco per evitare il ko. Il Milan propro non voleva starci. L’Inter invece lo scudetto lo ha fortemente voluto proprio nel derby che il Milan giocava in casa, dunque col pubblico a netta maggioranza rossonera. Non gliene fregava niente del record di punti, voleva vincere lo scudetto in questa notte e festeggiare davanti al Milan. Perché lo voleva la storia di una rivalità ormai secolare.

  Avrebbe potuto, l’Inter, rallentare un po’, cercare magari solo il pareggio e conquistare il titolo nel prossimo match col Torino. E invece no, il derby ha un’alta percentuale di sadismo e non c’è niente di meglio che una bolgia nerazzurra al centro di uno stadio attonito e un avversario scornato. Marotta abbraccia Inzaghi, Lautaro se ne sta un po’ solo poi si fa scappare qualche lacrima, Dimarco e Bastoni sollevano grandi scudetti con 20 stampato sopra. Al traguardo del 20° scudetto è arrivata prima l’Inter del Milan.

Milan - Inter 1-2, Dimarco e l'Inter festeggiano lo scudetto numero 20

Milan – Inter 1-2, Dimarco e l’Inter festeggiano lo scudetto numero 20

L’INTER E UN DERBY MOLTIPLICATO AL CUBO

E’ una rivincita moltiplicata al cubo – sei derby consecutivi persi dal Milan – per quel famoso derby che capovolse la storia nel febbraio 2022. L’Inter poteva vincere lo scudetto e invece il Milan rimontò con Giroud e andò a vincere il titolo n. 19. Oggi l’Inter di Inzaghi gli ha restituito il servizio.

  Una festa colossale, che entra nella storia. L’Inter che ferocemente si approfitta di un avversario più debole e sbandato, in crisi d’identità. Simone Inzaghi ascende al cielo di San Siro, stadio magnifico, un pezzo di storia del calcio e non solo che sarebbe uno scempio buttare giù e abbandonare, Pioli che saluta e se ne va mestamente dopo qualche schiaffo di troppo. Era tutto abbastanza scritto. La netta vittoria nel derby è la summa di un campionato straordinario, letteralmente dominato con la squadra più forte. Tutte le altre ben presto le hanno lasciato campo. Insomma non c’è stata partita.

Milan - Inter 1-2, i giocatori dell'Inter festeggiano lo scudetto numero 20

Milan – Inter 1-2, i giocatori dell’Inter festeggiano lo scudetto numero 20

IL PRIMO TRIONFO DI SIMONE INZAGHI A 48 ANNI

Simone Inzaghi arriva al suo primo scudetto a 48 anni. Per quanto lo si sia etichettato come tecnico-bambino, come eterno ragazzino – più per il viso che per la carta d’identità – non è un allenatore precoce che ha bruciato le tappe prima del grande successo. Anche se prima di questo scudetto aveva già vinto 3 Coppe Italia e 5 Supercoppe. 

  Ma in questo senso ormai è difficile fare dei record. Lo stesso Trapattoni in fin dei conti vinse il suo primo scudetto con la Juve a 38 anni.

INZAGHI L’EMANCIPAZIONE DA LOTITO E QUELLI CHE LO CHIAMAVANO SIMONCINO  

Eppure fino a poco tempo fa c’era ancora chi chiamava Inzaghi col diminutivo vezzeggiativo di Simoncino, quasi a distinguerlo da Pippo, che dei due era quello vero, professionalmente e caratterialmente più strutturato e scafato. Da centravanti a confronto la storia è stata sicuramente così, ma da allenatori del tutto l’opposto.

Milan - Inter 1-2, l Simone Inzaghi, alla sua terza stagione con l'Inter, conquista il primo scudetto da allenatore.

Milan – Inter 1-2, l Simone Inzaghi, alla sua terza stagione con l’Inter, conquista il primo scudetto da allenatore.

L’INTER E QUELLO SCUDETTO DEL 2022 PERSO NEL DERBY COL MILAN

  Fino a poco più di un anno fa si rimproverava a Inzaghi, più che altro, lo scudetto perso a favore del Milan, doveva essere mandato via, la Gazzetta gli faceva una guerra a tutto spiano ma in realtà nessuno ci andava leggero (nemmeno io…) poi la finale di Champions League ne cambiò il destino. E ora eccoci qui che ne parliamo come di un tecnico eccezionale, quasi perfetto, magari non ancora carismatico, tanto da temere che qualcuno, tipo Liverpool o Bayern Monaco, possa addirittura pensare di sottrarlo nottetempo all’Inter.

IL CALCIO SPETTACOLO DI INZAGHI

Inzaghi è il classico allenatore moderno metodico, precisino, perfettino, matematico, geometrico, calcolatore – non saprei inventarmi altri termini… – che non lascia nulla al caso e tutto calcola e misura. Ma oggi, a parte poche eccezioni di certi dinosauri rimasti legati al passato oppure che al calcio rudimentale si rifanno, sono quasi tutti così. Simone dopo 20 anni di Lazio si è emancipato dal padre-padrone Claudio Lotito (“Ah Simò, te stai sempre a lamentà, t’ho dato ‘na Ferari!”) per uscire dal bozzolo e trasformarsi finalmente in farfalla. Con Inzaghi ci si diverte, con l’Inter ha fatto calcio spettacolo e prodotto valanghe di gol.

  Ha il grave difetto, Inzaghi, di avere buona educazione, di far uso del rispetto e di essere orgoglioso e testardo il giusto. Ma se l’Inter oggi è la perfetta macchina che è lo si deve soprattutto a lui, buon soldato agli ordini di Beppe Marotta. Dal superiore ha preso in consegna il materiale per trasformarlo in squadra perfetta. Un attacco da 79 gol, mettetegli dietro una difesa difesa a tre che ne ha presi solo 18, ed è fatta. Fanno 17 punti di vantaggio sulla seconda a 5 giornate dalla fine. Non si può raccontare meglio tanta strapotenza.

DOPO PIOLI E SPALLETTI, IL TERZO ALLENATORE ITALIANO CHE VINCE PER LA PRIMA VOLTA  

Inzaghi è il terzo allenatore italiano di seguito che vince lo scudetto per la sua prima volta dopo Pioli col Milan e Spalletti col Napoli. Segno che quella italiana è ancora una grande scuola e non sia sempre necessario prostituirsi a guru della panchina per vincere. A patto, ovvio, che la società ti abbia fornito una buona squadra: e Maldini, Giuntoli e Marotta lo avevano e lo hanno fatto.

  Il Marotta di oggi è il Galliani di ieri, grande sapienza, grande spregiudicatezza, grande capacità di maneggiare la materia informe e rischiosa del calcio. Sono i risultati e quanto successo in questi anni, anche non solo all’ Inter, a dircelo. Marotta ha tanto venduto e ricomprato, smontato e ricostruito, obbedito all’ordine della proprietà e di Steven Zhang di rientrare nei costi, nelle spese. Quasi impossibile non sbagliare in certe condizioni.

BASTONI, DIMARCO, BARELLA E UN’INTER MOLTO ITALIANA 

Bastoni, Acerbi, Dimarco, Darmian, Barella, Frattesi, L’Inter è la più italiana delle big. Nei rispettivi ruoli sono quasi tutti i migliori, quasi tutti indispensabili per la Nazionale di Spalletti che giocherà i prossimi Europei in Germania. Barella ha avuto una crescita verticale impressionante, anche se è un giocatore che ormai viene da lontano. Il simbolo emergente di questo gruppo è sicuramente Federico Dimarco, milanese, figlio di genitori immigrati dalla Basilicata, proprietari di un banco d’ortofrutta al mercato. Entrato nel settore giovanile dell’Inter a 7 anni, idolo della folla nerazzurra, il terzino – scusate se usiamo un termine così – ha una storia che ricorda il calcio anni 60 e che non ha nulla del divismo attuale.

L’OPERA DI MAROTTA E UNA SQUADRA SEMPRE DA RICOSTRUIRE  

Inzaghi ha il merito soprattutto di aver rilanciato, perfezionato, integrato giocatori come Sommer, Pavard, Mkhtaryan, Çalhanoğlu, Thuram, arrivati come scambi, riserve o soluzioni di ripiego. Mai come investimento diretto. Sommer perché era stato ceduto Onana, Pavard perché se ne era andato Skriniar, Thuram perché a un certo punto s’era eclissato Lukaku. E così via anche gli altri, magari in un puzzle più complesso e che ha impiegato un paio d’anni a completarsi.

Milan - inter 1-2, l'Inter vince a San Siro lo scudetto numero 20. Hakan Çalhanoğlu, alla sua terza stagione con l'Inter e proveniente dal Milan, è stato uno dei centrocampisti migliori del campionato

Milan – inter 1-2, l’Inter vince a San Siro lo scudetto numero 20. Hakan Çalhanoğlu, alla sua terza stagione con l’Inter e proveniente dal Milan, è stato uno dei centrocampisti migliori del campionato

LAUTARO MARTINEZ LA BANDIERA

Penso che il lavoro di Inzaghi abbia influito anche sul rendimento altissimo di Lautaro Martinez, oggi la bandiera dell’ Inter. Mai come quest’anno l’attaccante argentino ha recitato al meglio la propria parte. Inzaghi ha fatto ulteriormente crescere un campione che poteva pensare di essere arrivato al culmine col Mondiale, ma ne era stato soltanto un comprimario, oscurato, come tanti, dalla luce abbagliante di Messi. Inzaghi ha restituito al calcio un nuovo Lautaro. E messo al centro di un attacco straordinario.

Milan - Inter 1-2, Lautaro Martinez, argentino, 26 anni, è alla sua sesta stagione con l'Inter. Capitano nerazzurro, è stato l'attaccante grande protagonista dello scudetto numero 20, con 23 gol in campionato segnati fino al derby decisivo

Milan – Inter 1-2, Lautaro Martinez, argentino, 26 anni, è alla sua sesta stagione con l’Inter. Capitano nerazzurro, è stato l’attaccante grande protagonista dello scudetto numero 20, con 23 gol in campionato segnati fino al derby decisivo

PER UN DERBY COSI’ CI SAREBBERO VOLUTI BRERA, MURA, JANNACCI E VIOLA  

Non era mai accaduto di vedere un derby moltiplicato al cubo, che assegnasse addirittura lo scudetto. L’Inter celebra così davanti al Milan in una straordinaria e storica notte di perfida gioia la sua seconda stella. Dal Sud lo scudetto torna a Nord. E’ il quarto scudetto lontano dalla Juventus, segno anche di certi equilibri e rapporti di forza che stanno cambiando.

  Che poi tutto questo sia stato infilato dentro un derby di San Siro, penso che nemmeno una seduta spiritica con Gianni Brera, Gianni Mura, Enzo Jannacci e Beppe Viola

***

SERIE A 2023-2024

GIORNATA N. 33

Venerdì 19 aprile 2024

Genoa – Lazio 0-1

Cagliari – Juventus 2-2

Sabato 20 aprile 2024

Empoli – Napoli 1-0

Verona – Udinese 1-0

Domenica 21 aprile 2024

Sassuolo – Lecce 0-3

Torino – Frosinone 0-0

Salernitana – Fiorentina 0-2

Monza – Atalanta 1-2

Lunedì 22 aprile 2024

Roma – Bologna 1-3

Milan – Inter 1-2

***

CLASSIFICA DOPO 31 GIORNATE

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N. 32

Recupero giovedì 25 aprile 2024

Udinese – Roma 20.00

GIORNATA N. 34

Venerdì 26 aprile 2024

Frosinone – Salernitana 20.45

Sabato 27 aprile 2024

Inter – Torino 15.00

Lecce – Monza 15.00

Juventus – Milan 18.00

Lazio – Verona 20.45

Domenica 28 aprile 2024

Bologna – Udinese 15.00

Napoli – Roma 18.00

Atalanta – Empoli 18.00

Fiorentina – Sassuolo 20.45

Lunedì 29 aprile 2024

Genoa – Cagliari 20.45

***

Open Bar, la chat diretta di Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

***

SOCIAL BLOOOOG!

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

fatti un giro dentro Bloooog!

Martedì 7 maggio 2024

Champions League, l’addio amaro di Mbappé al Psg: la finale è del Borussia Dortmund

Martedì 7 maggio 2024

FUORI CAMPO –  Il Telescazzo (Gasperini-De Rossi e Gruber-Mentana) è ormai un campionato vero, non solo un contorno

Martedì 7 maggio 2024

FUORI CAMPO – La banda Meloni e la favola della verginità perduta del calcio

Sabato 4 e domenica 5 maggio 2024

Roma-Juve 1-1, nel calcio italiano alla fine il pari accontenta tutti ma questo conviene alla Juve e non alla Roma

Giovedì 2 maggio 2024

Europa League, Atalanta ok può sperare, Roma ko ci vuole un miracolo. Conference League, Fiorentina gol e buone chances 

Martedì 30 aprile, mercoledì 1 maggio 2024

Champions League, Bayern Monaco – Real Madrid 2-2 e Borussia Dortmund – Paris Saint Germain 1-0: si decide al ritorno

Domenica 28 aprile 2024

Champions Thrilling, la corsa alla Champions League è un campionato nel campionato

Domenica 28 aprile 2024

La festa scudetto dell’Inter e il confronto con la festa del Napoli dello scorso anno

Sabato 27 aprile 2024

Juventus-Milan 0-0, una dimostrazione di mediocrità di fronte allo scudetto dell’Inter

Giovedì 25 aprile 2024

Roma, il golden gol di Cristante nello spezzone di recupero del match con l’Udinese di Cannavaro

Mercoledì 24 aprile 2024

Coppa Italia, Atalanta elimina Fiorentina e va a prendersi la Juve in finale

Martedì 23 aprile 2024

Coppa Italia, Lazio batte Juve 2-1, ma Milik fa il gol che manda la Juve in finale

Lunedì 22 aprile 2024

Il trionfo scudetto dell’Inter, un titolo voluto con grande ferocia e sadismo nel derby davanti al Milan

Lunedì 22 aprile 2024

Il Bologna sorprende la Roma di De Rossi e fa un passo avanti verso la Champions League

Lunedì 22 aprile 2024

Fuori campo. Zamora, perché siamo fatti della stessa materia del calcio e soprattutto del derby

Sabato 20 aprile 2024

De Laurentiis come Nerone, il Napoli sprofonda sempre più giù, e gli ultras umiliano inaccettabilmente Di Lorenzo e la squadra 

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
301 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Giorgio Bianchi

I complimenti all’Inter per la vittoria del campionato sono senz’altro doverosi e vanno fatti senza meno. Hanno fatto un campionato addirittura superiore a quello del Napoli lo scorso campionato. Ovviamente, e questo è solo il parere di un tifoso del Napoli, il termine straordinario io lo ritengo più appropriato a quello vinto dal Napoli che non fa parte della cerchia dei vincitori soliti come invece l’Inter.
In sostanza per l’Inter( come per le altre strisciate) vincere il campionato è un fatto scontato, per il Napoli (come per le altre a tinta unita) è un fatto epocale e conseguentemente le emozioni che suscita sono incomparabili.

PS Unica nota un tantino stonata il fatto che l’uno a zero l’abbia segnato il distributore di negritudine tal Acerbi che in qualsiasi altro posto non sarebbe stato della partita.

Modifica il 1 mese fa da Giorgio Bianchi
malandragem

Bocca, ma questa – lmao – perfetta macchina da football come mai in Europa s’è fatta buttare fuori da una squadra quarta nel suo campionato e a venti punti di distanza dalla vetta?

in teoria avrebbe dovuto essere un massacro per l’Atletico, da quello che scrive.

e poi, non ci dite da sempre che il vero valore di una squadra si vede in Europa?

come mai la perfetta macchina da football è riuscita a quagliare qualcosa solo in Italia?

Modifica il 1 mese fa da malandragem
Bob Aka Utente11880

La frase completa è: “Visto il livello delle avversarie in Italia, in questo campionato l’Inter può essere tranquillamente definita una perfetta macchina da football“.
#-22

malandragem

…che è comunque concettualmente una minchiata, Bob, e c’è ancora più colpa per aver avuto bisogno di aiutini, aiutoni, stravolgimenti criminali del VAR e dei protocolli d’uso..

inoltre, ciò considerando, diventa ridicolo anche tutto il resto del panegirico di Bocca sulla notte storica…

Bob Aka Utente11880

però NON abbiamo vinto x aiutini o VAR, anche se in alcuni casi possono averci aiutato. Abbiamo vinto perchè eravamo più forti di voi (-22), del Milan (-17) e compagnia cantante.
Quella di Bocca può essere retorica ? e quindi ? scusami, ti metti anche tu a dire a Bocca quello che deve o non deve scrivere sul suo Blog ?
l’anno scorso quando sfiorammo la Champions tutto il post era su Guardiola, non direi che è un nostro supporter.

malandragem

c’è libertà di opinione e pensiero e di poterli esprimere o dobbiamo appecorarci tutti a dire bravo Bocca qualsiasi cosa scriva?

ad essere migliori della Juve degli ultimi anni non c’è voluto e non ci vuole molto, ma anche contro una squadra così malmessa avete avuto bisogno all’andata dell’aiutino e al ritorno dell’autogol e questi sono fatti.

mi sa che magari sei anche fra quelli che si sta chiedendo come mai siete arrivati in finale lo scorso anno e quest’anno – con cotanto squadrone di inedita potenza, a sentirvi – ve ne tornate da Madrid (e non dopo aver incontrato il Real) con le pive nel sacco e uscite agli ottavi…

Bob Aka Utente11880

E’ tutto molto semplice. Siamo tornati con le pive in quel sacco che voi quest’anno non avete dovuto maneggiare perchè non abbiamo la mentalità giusta per affrontare certe partite. Secondo me in Europa ci inibiamo da soli, al di là della forza dei ns avversari di turno.
Infatti l’anno scorso in semifinale (dove siamo arrivati anche perchè non c’era la tensione di vincere lo scudetto) abbiamo vinto contro il Milan, ovvero una squadra italiana, come fosse una partita di campionato.
Ti ricordo inoltre che gli autogol fanno parte del gioco, e sono spesso causati dal panico a fronte dell’imponente pressione dell’avversario. Sapevatelo.

malandragem

ah okay allora, tutto torna come meglio non potrebbe

la perfetta macchina da football – visto il livello delle avversarie in Italia in questo campionato – per battere una squadra che per mesi e mesi è stata definita scarsa ha avuto bisogno dell’episodio casuale (parliamo solo del ritorno, visto che sull’aiutino dell’andata non ti pronunci) e non è riuscita a dimostrarsi tale (perfetta macchina da football) e non è riuscita a imporsi mostrando chissà quale ferocia calcistica e gioco irresistibile

nel frattempo prendo nota che ancora non riesci a farti una ragione del puro e semplice fatto che lo scorso anno siete arrivati in finale perchè vi hanno evitato l’abbinamento con tutte le squadre più forti e che quest’anno al primo avversario di un certo peso siete – puff – spariti dalla competizione.

Modifica il 1 mese fa da malandragem
Bob Aka Utente11880

caro Mala se dobbiamo chiedere scusa anche degli autogol è veramente la fine ….
Quanto alla CL dello scorso anno certamente andammo in finale grazie all””autostrada” che non passava x Madrid o Manchester ma per Milano. Ma anche di questo non devo chiedere scusa. Anche perchè, insisto, credo che più che favorire le italiane si volesse ostacolare il Real, come in effetti è stato.

malandragem

dai Bob, mica ho detto che dovete chiedere scusa, siete stati bravi a fare il vostro ma non è che abbiate fatto chissà che…lo scorso anno la superiorità del Napoli – senza aiutini – in campionato è stata più evidente della vostra quest’anno; faccio solo notare che negli scontri diretti tutta questa superiorità s’è vista ben poco…e non s’è vista troppo nemmeno contro le piccole, massacrate di episodi grotteschi (tipo il Verona, che per quanto mi sta sulle palle sarei felice andasse in B, per dire)…in Europa, poi, questa presunta grandezza di cui Bocca tesse le lodi proprio non s’è vista.

Ora torna a festeggiare, com’è normale che sia

Bob Aka Utente11880

Dillo al Milan … 😉
Pace.

malandragem

aggiungo

una squadra che finisce la stagione imbattuta è una perfetta macchina da football 

una squadra che fa un record di punti è una perfetta macchina da football 

una squadra che riesce a battere anche squadre sulla carta più forti è una perfetta macchina da football 

e l’Inter quest’anno non è riuscita in nessuna delle tre cose

Chakkko

Le “cose” perfette non sono di questo mondo. Più modestamente, il più delle volte la squadra ha vinto, ci ha fatto divertire ed ha perso di misura pochissime partite (e tutto questo con soli due attaccanti abili ed arruolabili). Cosa volere di più?

Saluti

Bob Aka Utente11880

Bene, e anche quest’anno triplete: campionato, supercoppa e Ambrogino (d’oro)

malandragem

pensavo scherzassi sull’Ambrogino ma è tragicamente vero…

società che finisce in prima pagina su tutti i giornali nel mondo per episodi di razzismo e danno l’Ambrogino d’oro 🤦‍♂️ e bravo il tifoso interista Giuseppe Sala, che gran lustro per la città…

a questo punto non mi stupirei se lo dessero anche agli agenti picchiatori del Beccaria

Modifica il 1 mese fa da malandragem
Bob Aka Utente11880

La società Inter non è stata coinvolta.

Bob Aka Utente11880

E non hai ancora sentito la canzone inno alla seconda stella di Madame-Tananai-Rose Villain..

Il Regolamento

Ma gli indignati per il tweet di Agnelli non hanno nulla da dire a proposito del delirio di Moratti? Ah, no, lui è il presidente simpatico…

Modifica il 1 mese fa da Il Regolamento
2010 nessunoo

Ma, io non sono indignato, per esempio, non trovo niente di diverso dal solito in quel tweet

Il Regolamento

Infatti io non parlavo con te, parlavo con gli indignati

luigi.iannelli

Dopo la qualificazione in Champions, centra anche la finale di Coppa Italia, miracolo Juve con una squadra con cariatidi come Alex Sandro, Vlahovic, McKennie, Locatelli, Chiesa e, soprattutto, un allenatore come Allegri. Diciamo che Giuntoli ha già fatto un gran bel lavoro a Torino.

cacciaballe di ottimo livello

caro Luigi, pensa alla tua squadra;

Waters

Facciamo un bel giochino…partecipate numerosi😂

Il mio ingrediente preferito – il pomodoro
Il mio ingrediente detestato – il latte –
Il ristorante preferito – La Francescana chef Bottura
La trattoria preferita – Qua come una volta – Noce di Zeri Pontremoli_
Il piatto migliore mai mangiato – crescendo di agnello col suo finale di carré – Miramonti l’Altro
Vino Bianco – Cervaro della Sala –
Vino rosso – Haut Brion

Calciatore preferito – Samuel Etoo –
Calciatore avversario preferito – Paolo Maldini –

Allenatore preferito- – Helenio Herrera –
Sportivo preferito Pietro Mennea

Politico Preferito – Willy Brandt-
Politico detestato – Fausto Bertinotti –

Città Più bella – Praga
Città più brutta – Gorizia –

Film – Schindler LIst-
Attore preferito. Marlon Brando
Attrice preferita Grace Kelly

Opera Lirica – LA forza del destino
Cantante Lirico – MARIO del Monaco

Gruppo Rock – Pink Floyd
Cantautore – Fabrizio De André, Ivan Graziani

Salud

Stretto maestrale (scusameri)

Il mio ingrediente preferito – Caffè
Il mio ingrediente detestato – Sale rosa dell’Himalaya.
Il ristorante preferito – Difficile, mi stufo presto (alla Francescana dopo 3 volte mi sono rotto) ma in vita mia non ho mai più mangiato bene come da Koffmann.
La trattoria preferita – Sergio a Playa Blanca (Lanzarote)
Il piatto migliore mai mangiato – la Lièvre à la Royale di Koffmann.
Vini – In fascia di prezzo abbordabile direi – Bianco: Chardonnay Löwengang di Alois Lageder; Rosso: San Leonardo; Bollicine: Ruinart (Blanc de Blanc ma anche anche il rosé).
Calciatore preferito – Zidane.
Calciatore avversario preferito – Zidane.
Allenatore preferito Lippi (scelta gobba obbligatoria).
Sportivo preferito Mohammed Ali, per lo sport e per oltre lo sport.
Politico Preferito – Nelson Mandela.
Politico detestato – al momento Suella Braverman, storicamente Berlusconi.
Città Più bella – Tante scelte ovvie, ma tornassi in Italia sceglierei di stare a Torino.
Città più brutta – Caracas.
Film – The English Patient.
Attore preferito Marlon Brando.
Attrice preferita Kristin Scott Thomas.
Opera Lirica – Detesto.
Musicisti – A parte il sommo Bach, nel cuore ho Schubert, Henry Purcell, Antoine Forqueray, Carlo Gesualdo.
Gruppo Rock – Pink Floyd da giovane, Lorna Shore al momento.
Cantautore – Franco Battiato.
Scacchista – Gerry Kasparov e Bobby Fisher per lo stile, ma il più grande di sempre è senza dubbio Magnus Carlsen.
Poeta – Pessoa.
Scrittore – Storicamente, Dostoevsky; al momento Kazuo Ishiguro.
Pittore – difficile! Risolvo con una scelta pop: David Hockney.

gmr61

Carissimo, bellissimo però mi tocca prendere una mezza giornata di ferie, vedo se tra oggi e domani riesco a giocare, ma non scappate tutti, ok?

2010 nessunoo

Scappare? Ma che scherzi gmr61? Resteremo qua tutti in trepidante attesa …

gmr61

Lo sai 2010… che mi hai fatto venire l’ansia ! 😉 e allora provo a buttare giù la mia

tennista preferito : Borg
tennista detestato : Nastase

Il mio ingrediente preferito – liquerizia
Il mio ingrediente detestato – Magno di tutto….
Il ristorante preferito – Granseola – Trieste ( temo lo abbiano chiuso, ma il branzino era da urlo, e qualcosa di pesce ne so…)
La trattoria preferita – la Speranza ( Colle val d’Elsa)
Il piatto migliore mai mangiato – Struzzo, al Chateau d’Esclimont ( vicino Parigi)
Vino Bianco – Collio di Keber, in cantina con Keber….
Vino rosso – Cannonau riserva a una degustazione , non ricordo il produttore, ma il fatto di “ buttare” anche il brunello é indicativo
Calciatore preferito – Franco Baresi
Calciatore avversario preferito – Totti
Allenatore preferito- – Arrigo Sacchi
Sportivo preferito – Gelindo Bordin
Politico Preferito – Aldo Moro
Politico detestato – Massimo d’Alema
Città Più bella – Roma
Città più brutta – Genova
Film – Il Laureato e Ufficiale e Gentiluomo per storia e romanticismo ,oltre che la Corazzata Potëmkin, ma il film dell’anima è il Concerto
Attore preferito – Mastroianni
Attrice preferita – Julia Roberts
Opera Lirica – Don Giovanni
Opera Sinfonica – Quadri di un’esposizione
Cantante Lirico – non sono molto ferrato, direi Carreras
Gruppo Rock – Dire Straits
Cantautore – De André
Regista preferito – Christopher Nolan
Poeta preferito – Saffo
Scrittore preferito – Pirandello
Scacchista preferito – Bobby Fischer

Pittore preferito – Caravaggio ( specialmente quello a San Luigi dei Francesi spiegato da mia figlia….priceless)
Musicista preferito – ne avrei troppi….ognuno per un suo verso, Bach, Mozart,Chopin , I Russi, ed Einaudi ( su quest’ultimo molti musicofili, tra cui Leo, storceranno il naso…)
Scultore preferito – Canova
Re Preferito – CarloVII
Filosofo preferito – Epicuro
Battaglia preferita – Salamina
Cimitero preferito – Orbetello ( non perché ci sia Italo Balbo, ma per lo splendido panorama sulla laguna e fenicotteri rosa)
Opera di edilizia pubblica – Hundertwasserhaus
aggiungo Brano che amo cantare : Requiem di Mozart ( tenore) tutto!

Leo 62

Ciao Giovanni, noto con piacere che abbiamo molte risposte in comune… soprattutto quella sull’orrida Genova… ma anche la Hundertwasserhaus che per me è l’unica opera di edilizia popolare veramente emozionante…
Einaudi te la passo volentieri…

gmr61

Giuro che , nonostante l’abbia vista molte volte, fin dalla prima provai una emozione incredibile, però non sono mai riuscito ad entrare nel condomino, però ci passo ogni volta che visito Vienna, e hanno anche una Sacher notevole nel bar interno ! ringrazio per Einaudi…pensa che per un periodo ho avuto un capo, molto signorile, a Genova e la prima volta mi portò a pranzo con tutti gli onori al palazzo ducale, facendomi passare per via del Campo, e il mio pensiero fu “ tutto qui”?

commentanonimo

Urca, devo dire che a parte l’aglio che non mi piace molto a dispetto della bagna cauda tradizionale, non ci sono cose che detesto (e comunque l’aglio lo uso). Tralascio i ristoranti, non vado mai due volte nello stesso, e comunque tutti a basso costo, non ho veramente cose preferite. La città più bella non esiste, NY, Roma, Barcellona, tutte belle, a me Londra stranamente non piace.Oggi a Parigi ho pensato ci potrei vivere (in un altra vita). Calciatore più ammirato di altra squadra è Maradona per il talento (per il valore morale evito commenti, con la infanzia che ha avuto e chi ha avuto intorno, no comments). Gorizia ha un piccolo fascino secondo me, per la divisione che c’era una volta, ho un amico che insegna a Nova Gorica, e insomma, forse non è una citta. ma un paese…fine per ora. Die Zauberflote non mi dispiace…

Leo 62

Ma si giochiamo….
Ti sei scordato tennista preferito e tennista detestato :
Per me Djokovic
Connors

Il mio ingrediente preferito – mayonnaise
Il mio ingrediente detestato – menta
Il ristorante preferito – L’Agneau a Mothern ( Alsace )
La trattoria preferita – Il Focolare ( Fabro )
Il piatto migliore mai mangiato – Filet de boeuf, queue de homard et frites soufflées, una roba geniale… non mi ricordo il Bourgogne che ci ho messo vicino ma era perfetto…
Vino Bianco – Sancerre “Les monts damnes” Pascal Cotat con 12 Belon
Vino rosso – Amarone bottiglia di un contadino della provincia di Mantova
Calciatore preferito – Marco Van Basten
Calciatore avversario preferito – Andy Brehme
Allenatore preferito- – Rinus Michels
Sportivo preferito – Novak Djokovic
Politico Preferito – Giovanni Malagodi e Luigi Einaudi
Politico detestato – Romano Prodi
Città Più bella – Praga
Città più brutta – Genova
Film – 2001 Odissea nello Spazio e Barry Lindon alla pari…
Attore preferito – Robert de Niro
Attrice preferita – Katherine Hepburn
Opera Lirica – Don Giovanni
Opera Sinfonica – Sinfonia K 551 “”Jupiter
Cantante Lirico – Franco Corelli
Gruppo Rock – Pink Floyd e Genesis
Cantautore – Bob Dylan

Aggiungo seguendo il pinguino :
Regista preferito – Stanley Kubrick
Poeta preferito – Charles Baudelaire
Scrittore preferito – James Joyce
Scacchista preferito – Bobby Fischer

Aggiungo di mio
Pittore preferito – Tintoretto
Musicista preferito – W.A. Mozart
Scultore preferito – Gianlorenzo Bernini
Re Preferito – Federico II di Prussia
Filosofo preferito – Martin Heidegger
Battaglia preferita – Austerlitz
Cimitero preferito – Zentral Friedhof Wien ma anche St Marx
Opera di edilizia pubblica – Hundertwasserhaus

Modifica il 1 mese fa da Leo 62
Xavier

Bella idea mi piace, gioco anch’io.

Tennista preferito — Laver/Navratilova
Tennista meno apprezzato — Bruguera/Serena Williams
Il mio ingrediente preferito – zucchero
Il mio ingrediente detestato – liquirizia
Il ristorante preferito – qualsiasi trattoria
La trattoria preferita – idem
Il piatto migliore mai mangiato – le lasagne di mia Mamma
Vino Bianco – quello “della casa”
Vino Rosso – idem
Calciatore preferito – Rivera
Calciatore avversario preferito – Pelé
Allenatore preferito – Rocco
Sportivo preferito – Hagler
Politico preferito – Mandela
Politico detestato – Hitler
Città più bella – Venezia
Città più brutta – Catanzaro
Film – 2001 Odissea nello Spazio
Attore preferito – Marlon Brando
Attrice preferita – Alida Valli
Opera Lirica – Don Giovanni
Opera Sinfonica – Nona di Beethoven
Cantante Lirico – Fischer-Dieskau/Marylin Horne
Gruppo Rock – Pink Floyd
Cantautore – Battisti
Regista preferito – De Sica
Poeta preferito – Leopardi
Scrittore preferito – Sciascia
Scacchista preferito – Kasparov
Pittore preferito – Raffaello
Scultore preferito – Michelangelo
Architetto preferito — Palladio
Musicista preferito – Beethoven
Re Preferito – Francesco Giuseppe
Filosofo preferito – Aristotele
Battaglia preferita – Waterloo
Cimitero preferito – nessuno
Opera di edilizia pubblica – Palazzo Torlonia Giraud a Roma

Waters

Beh Leo,Genova non è male,via Garibaldi è molto bella, c’è un palazzo più bello dell’altro, certo, chi ha redatto il piano regolatore sarebbe da mettere in carcere a vita…

Leo 62

Eh si, Andrea mi riferivo soprattutto a quello… e già che ci siamo pure il sistema fognario… mai sentita tanta puzza in vita mia, nemmeno al Cairo…

commentanonimo

Bravo…rivalutiamo il Mozart operistico, decisamente grandioso. 100 per cento d’accordo. Insieme al nostro Rossini. Evito I vari Puccini e Verdi, ok per qualche aria ma a me, nell’insieme mi hanno sempre abbastanza annoiato. Il piu’ bel cimitero visto ad Amburgo. E’ di fatto un parco, scappo dai monumentali, Mai visto in 30 anni quello di Milano. Belli quelli delle piccole chiesette vecchi dei villaggi oltr’Alpe.

Leo 62

Sono contento che tu sia d’accordo… il Mozart operistico è ad un livello tale che forse ancora non lo abbiamo del tutto compreso. io ho iniziato ad 11 anni con il Flauto Magico, a 14 ho finito di conoscere il trittico Mozart-Da Ponte… e ho pensato che non avrei mai più sentito niente di più grande… ed in effetti… ma ogni volta scopri qualcos’altro…
Mi hai incuriosito su Amburgo e appena posso ci vado. Magnifivi i piccoli cimiteri di oltralpe, ce ne sono di magnifici in Tirolo… io amo molto proprio quello di Tirol, sopra Merano. Ma in generale se vado in un posto vado anche a vedere il cimitero… ti dice molto di un posto e della sua gente.
Se ti capita di andare a Praga vai ad Olsany… se cerchi bene trovi Kafka… ma non solo la tomba… proprio lui…

Modifica il 1 mese fa da Leo 62
cacciaballe di ottimo livello

porcavacca, mi ero dimenticato di Caterina, la rossa in realtà la preferisco alla crucca;
sì, Kubrick l’avrei messo in testa se non fosse che c’è Kurosawa;
la sequenza dell’assalto al castello in Ran è per me la massima vetta del cinema -c’è tutto;
ogni volta che la rivedo ho quasi le convulsioni;
sugli scultori ho un debole per Canova, ma in questo campo, come in quello pittorico, ho poco gusto/cultura, cmq fra i pittori preferisco Bosch e Ingres;
fra i filosofi sono un mero materialista e quindi Epicuro (e Lucrezio come filosofo/poeta);
di battaglie non me intendo ma ho un libro di un albionico che giudica Scipione come il massimo condottiero dell’antichità -però Cesare ha scritto qualcosa che lo pone al di sopra di tutti gli assassini di massa (ne uccidi uno e sei un assassino, dieci e sei un serial killer, cento e sei un condottiero, mille e sei un generale, diecimila e sei un genio militare);

Leo 62

Si in effetti quella sequenza è incredibile… e pure ipercitata… ottimo il tuo accenno ad Ingres, un mesetto fa ero a rifarmi un giretto al Louvre ( sarà la quindicesima volta a dire poco… ) e la bagnante dipinta in gioventù e poi ritratta tale e quale nel “Bagno turco” in vecchiaia dall’altra parte della sala dà l’idea dell’eterna giovinezza del genio… ed il ritratto di Monsieur Bertin che sembra che ti parli… Ti segnalo anche la sala dei Watteau se ci andrai un giorno, sta sullo stesso piano più avanti. La partenza da Citera è veramente mitologica…
Sulle battaglie certo Napoleone ne ha ammazzati tanti ma appartenendo alla categoria dei geni militari possiamo concentrarci sulla tattica, e ad Austerlitz ha fatto l’incredibile… pure culo, senz’altro ma ci vuole pure quello. Anche Federico II era un vero talento ed infatti Napoleone si rifaceva a lui. A Lutzen pure lui fece una cosa incredibile… e anche lì un bel culo.

Waters

Tennista preferito Federer
Detestato. Lendl
Pittore Caravaggio

Leo 62

Eh si l’altro grande Michelangelo…

cacciaballe di ottimo livello

Facciamo un bel giochino…
vada, ragioniere;

Il mio ingrediente preferito – olio di oliva
Il mio ingrediente detestato – panna
Il ristorante preferito – da mi mamma
La trattoria preferita – quella sottocasa
Il piatto migliore mai mangiato –tremula infarinata e fritta
Vino Bianco – Gewürztraminer Abbazia di Novacella
Vino rosso – Cannonau di un contadino
Calciatore preferito – Marco Tardelli
Calciatore avversario preferito – Giacinto Facchetti
Allenatore preferito – Bearzot
Sportivo preferito Pietro Mennea
Politico Preferito – Mandela
Politico detestato – Fausto Bertinotti, Infausto Cretinotti, il subpolico
Città Più bella – Firenze
Città più brutta – Pyongyang (da Google maps)
Attore preferito – Mifune Toshiro
Regista preferito – Kurosawa
Attrice preferita – Marlene Dietrich
Poeta preferito – Baudelaire
Scrittore preferito – Joyce (e Hemingway per la mia trinità letteraaria)
Scacchista preferito – Alekhine
Costellazione preferita – Orione
Opera Lirica – uhm, dipende da quello che intendi con, cmq Don Giovanni e L’italiana in Algieri
Cantante Lirico – Callas
Gruppo Rock – Pink Floyd, King Crimson, TEB, … nel rock sono politeista, nel jazz trinitario (Parker-Dolphy-Coltrane) e nella classica monoteista (Bach)
Cantautore – Guccini, Sorrenti dei primi due dischi e mezzo
Patata preferita – stretta

Salud

‘fancul;

Modifica il 1 mese fa da cacciaballe di ottimo livello
cacciaballe di ottimo livello

uhm, dopo quello che ho postato ho cercato notizie su tremula o tremola o torpedine e letto roba insensata, come:

Il guaio della torpedine è che “ha molto scarto, in cucina va dapprima tagliata all’altezza delle ali e poi privata della pelle partendo dalla coda”.

mi chiedo se l’abbiano mai assaggiata;
nulla va scartato, persino lo scheletro, cartaliginoso, può essere e deve essere mangiato, il bello è la consistenza che passa dal quasi duro al quasi acquoso, nessuna carne offre un tale spettro al palato;
è una barbarie usare salse o intingoli: va semplicemente infarinata e fritta;

cacciaballe di ottimo livello

uhm, mi sa che confondono razza e tremula, quest’ultima non ha praticamente ali e quelle della razza, se non troppo vecchia, sono mangiabili;

Waters

Patata: glabra o pelosa?
Scrittore John Steinbeck

Salud

cacciaballe di ottimo livello

lasciamo perdere la letteratura, che proprio non è il tuo campo (tzè, almeno fra gli americani novecenteschi avessi detto Faulkner), ma nell’ingozzarsi, che sembra la tua specialità a quanto ti vanti, hai mai assaggiato la tremula? recensioni?

Waters

No mai

Luc10 Dalla

Città più brutta Gorizia 🤣🤣🤣

commentanonimo

Non e’ una citta’. Consiglio per bruttezza a quei livelli Postumia

Waters

Una roba mai vista,non cè un solo punto d’interesse

commentanonimo

Il confine…

R.T.

Ci sei stato o stai leccando il ragioniere di Salsomaggiore ( assholetown a detta di molti)…

Luc10 Dalla

Ci sono stato di passaggio e ho assaggiato dei vini ottimi.
Mi faceva ridere il fatto che avesse scritto tutto quel papiro solo per lanciarti una frecciatina….quindi in realtà lo stavo perculando ma mi rendo conto di essere stato frainteso 😘

Waters

Il buon R.T. se fosse spigola avrebbe vita breve, il primo a mangiare l’esca sarebbe lui😀

I dintorni sono belli,fra le altre cose nel Collio vi sono due sommi produttori di vino,Josko Gravner e Radikon,ma la città è tremenda…

R.T.

Col senno di poi ci sono arrivato anch’io… evidentemente il mentecatto ha tempo da perdere… chiedo venia per averti paragonato a lui e spero di farmi perdonare con la vignetta che mi ha mandato un caro amico bolognese ( che bastardone però)
P.S. abbiate pietà la penultima giornata

Screenshot_20240424_123408_WhatsApp.jpg
Luc10 Dalla

Dai, così brutti non siamo 😜

malandragem

“Mi faceva ridere il fatto che avesse scritto tutto quel papiro solo per lanciarti una frecciatina”

anche a me era subito venuto il sospetto che l’unico scopo fosse quello, lmao

Nicola Romano

Sinceri complimenti ai campioni d’ Italia .

cacciaballe di ottimo livello

per celebrare la seconda stella La Stampa ricorda il primo glorioso scudetto:
https://www.lastampa.it/vercelli/2024/04/23/news/scudetto_allinter_perche_vercelli_contesta_il_primo_nel_1910_batte_una_squadra_di_ragazzini-14247872/?ref=LSHA-BH-P6-S5-T1
il capitano della Pro Vercelli, Alessandro Rampini (tredici anni, undici secondo altre fonti) consegnò una tavoletta e gesso al capitano nerobluastro perché tenesse il conto dei gol che la malmata avrebbe segnato;
finì 10-3;
il cattivo tempo si vede dal mattino;

Bob Aka Utente11880

Il prossimo passo: Istria e Dalmazia.

malandragem

Esattamente, non avrebbero potuto presentarsi meglio…

scudetto-1909-10.jpg
sagrazio

La maggior parte del merito di questo scudetto va a Marotta. Che ha fatto una campagna acquisti senza avere un soldo a disposizione. Un grazie alla società che lo ha licenziato!

cacciaballe di ottimo livello

confermo;
finché l’ovino si è lasciato condurre al pascolo la Signora ha dominato, quando ha mandato via il pastore e si è messo a condurre ha condotto il gregge in un burrone;

scotland16

la juve dal quel giorno e’ entrata nel disastro…mi pare fosse inizio ottobre..

cacciaballe di ottimo livello

il mese più crudele;

scotland16

Per l’Inter vittoria senza se e senza ma; netta e totale; curioso ora di vedere se l’Inter dominera’ anche la prossima stagione (i presupposti ci sono) oppure qualche altra squadra fara’ un campionato almeno decente (media punti assai bassa quest’anno per le altre). Mai vista una squadra campione scomparire in cosi poco tempo e in maniera cosi indegna come il Napoli…colpe di tutti ma in primis ADL e giocatori (Garcia alla fine aveva capito che qualcosa andava cambiato). Ora voglio vedere chi compra Osimhen a quelle cifre…

cacciaballe di ottimo livello

condivido, ma è la squadra più forte da quattro stagioni e ne ha centrate solo due;

Waters

Buttali via😂😂

cacciaballe di ottimo livello

noi abbiamo fatto nove su nove;
e non li buttiamo via;

PS
i tuoi nipotini non ti hanno detto che le faccine del piffero sono roba da bumers?

mario rossi

Diversamente dal buon waters ho dormito eccome dopo avere esultato 5 o 6 secondi, sono pur sempre 11 semianalfabeti in mutande per cui va data loro l importanza che meritano cioè la ottava o la nona cosa della vita in ordine di importanza.
Devo però dire che la vera emozione impagabile più che lo scudetto è passare di qua e vedere quanto si rosica. Per almeno due motivi.
Il primo è che alcune rosicate sono uno spettacolo comico del livello dei migliori film di mel brooks.
Il secondo è che sono le rosicate e non certo i complimenti a dare la misura dell impresa. I complimenti li ricevi quando non dai fastidio a nessuno ergo quando non vinci. Per dire, se qualcuno pensa che lo scudetto non sia meritato, tanto meglio perché così rode ancora di più.
Naturalmente ci sono le eccezioni come l amico coca e pochi altri che rappresentano un po’ la crema del blog ma normalmente il principio è questo.
Stasera mi godo in relax uno splendido lazio juve. Vinca il migliore e non potrò tifare per nessuna visto che ho per entrambe simpatia, meglio così.
Ora vi saluto perché vado ad ascoltare un pezzo a me caro, kartoni degli skiantos, non prima di avere risposto in chat a Walter gagg, un amico non dimenticato, che dietro le quinte all insaputa di molti anche stavolta un contributo lo ha dato.
In conclusione: buona rosicata a tutti!!!😀😀😀😀

Modifica il 1 mese fa da mario rossi
cacciaballe di ottimo livello

sicuro che siano semianalfabeti?
a quanto ne so conoscono più lingue, Paesi e hanno più esperienza di un italiota medio;

CoCa1969©

Grande Mario, vale la pena di aver amici interisti se come te 🙂
Una curiosità: se per te (come per me) il calcio è – diciamo – al nono posto come ordine d’importanza, quali sono gli altri che vanno dal secondo all’ottavo posto?

Claudio Mastino 62

A mio modesto avviso sia per Mario che per te la patatina va al secondo posto se non addirittura
al primo, poi per il resto non lo so, potete raccontarcelo voi senza nessuna fretta.

mario rossi

Eh dammi un po’ di tempo😀

malandragem

Skiantos – Ti rullo di kartoni – Kinotto (youtube.com)

il signore è servito (però da te non mi aspettavo cannassi il titolo)!

sul resto del commento dico solo che sembra di qualche napolista per lo scudetto dell’anno scorso, curiosa questa necessità condivisa di illudersi che qualcuno rosichi per voi…

mario rossi

Vero a metà.
Il titolo originario era kartoni (ti rullo di). Così appare nel mio vinile originale del 1979
Come satisfaction (i cant get no).
Le nuove edizioni in CD hanno modificato ma l originale è come sopra
Sulle rosicate mi sa che non hai letto bene tutto😀

Modifica il 1 mese fa da mario rossi
malandragem

Se parla il vinile originale io taccio e torno a leggere il bugiardino del lmaaolox, che stavo consultando proprio quando ti ho risposto equivocando, mi scuserai se ero distratto…

Corum

Complimenti all’Inter per il 19mo sul campo, vinto con merito.
Per quello del 2005 dovete ringraziare Guido Rossi (the original) e le pratiche Z.

Bob Aka Utente11880

Arrivi tardi

Bel-Ami

Complimenti all’Inter. Titolo meritato. Il commendator Tosetto avrebbe esultato a suon di gratifiche (le sue foto incorniciate) ai dipendenti. Bravi.

CoCa1969©

I complimenti ai cugini nerazzurri mi sento davvero di farli di cuore, per come hanno vinto, senza alcun ombra di dubbio e con gran merito, in tutto l’arco della stagione; per come la vedo io, ben venga anche lo scudetto della seconda stella proprio al cospetto (ed in casa) del Milan, cosicché la dirigenza rossonera abbia bene in evidenza quanto [non] fatto in questa – e non solo in questa – stagione.

I miei complimenti vanno in primis a Simone Inzaghi (spesso criticato dai più, amici interisti e sottoscritto compresi), poi ai giocatori tutti e – last but not least – a Beppe Marotta, secondo me vero artefice della costruzione del successo interista.

Per la formazione dei campioni d’Italia, che dire? Ottimi in pratica tutti: partendo dall’ottima sostituzione di Onana con Sommer (magari meno “espansivo”, ma sicuramente una sicurezza), all’innesto essenziale di Pavard, alla conferma ad alti livelli di Bastoni senza dimenticare il mai domo Acerbi; centrocampo indiscutibilmente migliore d’Italia (nota di merito per Barella, per distacco il miglior centrocampista italiano forse degli ultimi 10 anni – gli manca solo di tenersi un po’ a freno col carattere, a voler trovare il pelo nell’uovo) e l’attacco con un Thuram grandissimo acquisto e che può ancora migliorare; Lautaro Martinez, semplicemente favoloso, anche come leader.

Secondo me è anche un peccato che siate usciti in CL con l’AM perché questa Inter poteva dire la sua anche quest’anno nel proseguo della Coppa.

Detto questo, mi permetto di non sprecare nemmeno una parola sulla mia squadra: non ne vale la pena.

redant

Coca, ma mi sei diventato Interista?
Vittoria senza alcun ombra di dubbio… tutti sti elogi…
Vabbè le congratulazioni, ma calmiamoci un attimo sui complimenti!

Leo 62

No fa il piacione… è la sua specialità…

mario rossi

Grazie Coca, avere visto la nostra vittoria matematica in casa vostra secondo me vi fa velo alla lucidità, poche cose del milan sono da buttare. Si sono viste ottime cose e chi più chi meno i nuovi acquisti valgono (cosa che non credevo, pensavo alcuni fossero dei cani).
E due grossi alibi: un mese in cui avete giocato senza centrali di ruolo perdendo una marea di punti e tanti nuovi giocatori giovani e giovanissimi provenienti da ogni parte del mondo coi conseguenti problemi di amalgama. Il secondo problema l anno prossimo non ci sarà, il primo cioè gli infortuni richiede un miglioramento

Bob Aka Utente11880

Caro Coca, mi fa piacere che sei uscito dal letargo proprio oggi ! fermati un po’

Quattroquattronovetredue

Il mai abbastanza compianto Franco Sensi dopo aver visto dove era finito l’ultimo scudetto rimise la chiesa al centro del villaggio comprando Batistuta e rovinando le proprie finanze una volta per tutte, compreso l’Hotel Cicerone che non era una catapecchia. Dubito che uno che si chiama Gerry possa fare altrettanto, ammesso che sia lui il proprietario, ma tutto è possibile e comunque buoni giocatori già ci sono, sempre che il sostituto di Pioli non sia El Cagon, ma sarà solo una voce.
Ciao

scotland16

io non vedo, per motivi diversi ne’ Lopetegui ne’ Conte , ma un Fonseca, un De Zerbi o anche un Thiago Motta li vedrei ottimi; altro problema, squadra senza italiani decenti e quelli che ci sono oltre che scarsi sono pure pochi. Speriamo che non facciano di nuovo mercato con l’algoritmo

Sergiod

Di tutto ciò che ho visto del derby in tv mi è rimasta impressa l’immagine del bambino che piange e si copre il volto con la sciarpa rossonera.
Col passare degli anni capirà che questo tipo di delusione è molto relativa rispetto a quello che la vita riserva, soprattutto in alcuni luoghi del mondo e a tanti bimbi come lui.

Parlando di cose frivole chiedo ai bloggers di qualsiasi colore di tifo se sarebbe felici di avere nella loro squadra Theo e Leao come titolari inamovibili, grazie.

Grande Romeo

Sì, con loro forse in serie A ci saremmo venuti, anche con Aquilani allenatore.

Il Regolamento

Visto che parliamo di cartone, ho ritrovato un estratto di una interessante intervista con Aigner.
Il tipo in questione faceva parte del famoso “comitato dei tre saggi” che, secondo la narrazione popolare, disse alla FIGC di assegnare lo scudetto 2005/2006 all’Inter.

Riporto:
“Gerhard Aigner, ex segretario generale dell’Uefa e capo della Commissione dei tre saggi che nel 2006 collaborarono con l’allora Commissario straordinario Guido Rossi nell’assegnazione dello scudetto 2005-06 ha voluto precisare: ‘’Noi non abbiamo deciso di dare il titolo all’Inter, noi tecnicamente abbiamo detto che era possibile farlo’’.

‘’Il nome dell’Inter – ha continuato – non ci era stato proposto. Dovevamo per forza fare una classifica di quel campionato per via delle Coppe europee, ma non era necessario dare il titolo a qualche squadra. Per me sembrava normale non assegnare il titolo in quelle circostanze perche’ c’erano dubbi sulla regolarità del campionato’’.

‘’C’era un malessere generale in quel campionato – ha concluso Aigner -, c’erano molte componenti implicate. Non sono sorpreso da ciò che e’ uscito in questi giorni. Allora la situazione in Lega Calcio era molto grave, ma tutti erano responsabili. Gli arbitri erano troppo esposti alla situazione della Lega Calcio e sono stati anche vittime. Tutti hanno contribuito a crearla e trovare chi e’ stato il più o meno colpevole e’ difficile’’.

Lo so che non c’entra, ma dovevo trovare un modo per sfogare il mio rosicamento e rovinare la festa agli interisti.
Scherzo, godetevi lo scudetto, QUESTO è stato meritatissimo.

Bob Aka Utente11880

Non ce la rovini, tranqui ‘brò !

Il mattino ha loro in Bocca

sicuro, lo sappiamo che siete di stomaco buono!!…(a parte te che sei uno dei migliori).

2010nessuno

ovviamente il vostro è in subbuglio, posso capire, nonostante la potenza economica del proprietario della squadra, ridotti così laggiù….

Il Regolamento

🤣meno male, dai

inox

Buonanotte Fabrizio

Proprio una buona notte ieri notte. L’Inter fa l’impresa e il sole a mezzanotte appare nel cielo di Milano. L’Inter gioca da squadra, il Milan no. Fa specie il continuato buco a centrocampo dei rossoneri e l’uno contro uno a ogni ripartenza interista. Musah fuori ruolo come Leao e Calabria e poi ci si mette pure il migliore, Maignan, a fare pasticci e non c’è storia. Come la formazione cambiata per la terza volta nelle tre gare decisive della stagione compresa la gara decisiva per non subire l’offesa più grande: Derby perso, Inter Campione e Seconda Stella. Salvato l’onore della mamma di Chalanoglu infangato nel coro richiesto da Ibrahimovic festeggiate lo scudetto milanista regalato dall’Inter. Il vento fa il suo giro e ripaga lo svedese con lo sberleffo più grande. Il cinese lontano arrivato in Milano con video registrato fa solo tristezza e nessuna rabbia almeno per stasera. Ora rimane una partita: battere il Sassuolo, vendicare la sconfitta subita e relegare i neroverdi in “B”. Giochiamo il giusto con Frosinone e Verona così retrocedono le tre peggiori squadre in giro per l’Italia: Salernitana Sassuolo Udinese. Sono partiti i tromboni per il 25 Aprile? Retorica come piovesse, ognuno per la propria parte ma insieme in piazza a commemorare Navalny, il nazista perfetto. Ti voglio bene Maestro.

R.T.

Premessa : ieri a Gorizia pioggia, vento forte e 5 gradi, roba da stare sotto il piumino insomma.
Stamattina ancora freddo e vado al bar per scaldarmi con un cappuccio e sento delle persone che commentano la scarsissima, quasi nulla, presenza di tifosi interisti a festeggiare per la città, al che uno fa: non volevano rovinare il cartone con la pioggia! Sto ancora ridendo…

2010nessuno

Ci sentiamo ai prossimi GP…R.T.

cipralex

😁

Waters

Secondo te uno che abita a Gorizia ha voglia di festeggiare😂😂😂?
Come ti ho già detto é sicuramente una delle città più brutte al mondo…
A proposito di cartone, che dici delle parle di Moratti ” senza quello che sappiamo sarebbero 25″ urca la peppa😂……

Salud

cacciaballe di ottimo livello

solo 25 (secondi?)?
senza farsopoli altro che seconda stella, manco il triciclo;

R.T.

Mi sa che ti confondi per Nuova Gorizia in Slovenia, quella sì brutta ( creata dal nulla, in stile sovietico, da Tito per compensare il fatto che non era riuscito ad annettere l’originale). Se qualcuno ti insegnasse ad usare Google, potresti digitare Gorizia, cliccare su ” immagini” e scopriresti le immani caxxate che hai sparato. Come al solito del resto.
Mandi

cacciaballe di ottimo livello

ma non sai che è fra i primi 50 cartografi?

Waters

Tranquillo,conosco la differenza fra Gorizia e Nuova Gorica, purtroppo sono stato due anni fa di ritorno da un week end nel Collio, a Gorizia oltre a non esserci un ristorante decente riesce a fare schifo anche il Duomo,non c’è un palazzo decente, insomma per ritornare mi dovete pagare…

Salud

cacciaballe di ottimo livello

capisco, non ti ha accolto il sindaco con la giunta e la banda musicale comunale come accade di solito;

R.T.

Guarda che dovresti pagare tu per venire…
PS Nuova Gorica non si può sentire… casomai Nova Gorica… e poi se London la chiami Londra Paris Parigi e Marseille Marsiglia ecc.ecc. anche Nova Gorica chiamala Nuova Gorizia, non trovi?
Studiare prima di scrivere, sei troppo superficiale…
Mandi

Waters

La hai presa bene 😀

malandragem

Moratti si conferma per il pagliaccio che è sempre stato, nessuno si stupisce, waterz.

Gli illeciti sportivi di Facchetti – le cui prove sono state nascoste negli armadi della vergogna come nella peggiore tradizione italiana – non ce li siamo inventati noi.

uno

Peccato che non ti sia andato il cappuccino di traverso a peggiorare i brruciori di stomaco patiti quest’anno

Modifica il 1 mese fa da uno
R.T.

Te ne intendi di bruciori eh… (e non solo di stomaco dopo aver purgato per 9 diconsi NOVE anni consecutivi)

Waters

Il problema per te è che i cinque anni prima abbiamo vinto noi,con una Champions che vi ha fatto impazzire dal dolore😀

R.T.

Ennesimo errore da matita ross(onera)…
Dimentichi che fra i vostri scudetti 4 + 1 di cartone e i nostri 9 c’ stato il Milan di Allegri, altro che ” i 5 anni prima”
Studia prima di scrivere…

malandragem

lmao

luottardi

Non sporchiamo i nomi di Jannacci e Viola, milanisti doc, che da questo calcio aVARiato si sarebbero tenuti a distanza, preferendo i cavalli.

Bob Aka Utente11880

Boni quelli

Cuore ross/azzurro

Felicitazioni all’Inter e ai suoi tifosi bloggaroli (si, si,incluso quello che passa il tempo a scrivere minchiate colossali) per uno scudetto vinto da squadra più forte ma felicitazioni anche al Bologna per un campionato da favola.

TomCAT

Diciamo che la vittoria dell’inter mi fa lo stesso effetto della vittoria del PD in Sardegna.
Che poi, tutti a criticare se la seconda stella sia o meno di cartone, dimenticando gli scudetti che sono seguiti al 2006 giocando contro nessuno.
Sulla bontà di questo scudetto nulla da dire, varrà quel che VARrà.

malandragem

 “gli scudetti che sono seguiti al 2006 giocando contro nessuno.”

e per i quali c’è stato addirittura bisogno di gol convalidati nonostante sei (6) giocatori in fuorigioco e la Lazio che gioca a perdere per evitare uno scudetto romanista…

Waters

Vero, con un Milan che vinse la Champions nel 2007..

Salud

Acab54

Mi sembra che il Milan sia partito da -8 in campionato.Emblematica l’esultanza di Ambrosini dopo la vittoria della Champion.

Acab54

Se non sbaglio il Milan partiva da meno 8

Bob Aka Utente11880

Non ti buttare giù così

Il soldato Ryanair

OK, finalmente è andata.
Era solo questione di tempo, e il caso ha voluto che i cugini festeggiassero giusto nel derby, a chiusura di un anno credo irripetibile.
Resta soltanto l’ultimo obiettivo, come amo sottolineare ad un fraterno sfegatato amico interista senza che lui abbia a contrastarmi: quello di Chalanoglu capocannoniere. Ultimamente il trend è un po’ rallentato rispetto ai momenti “caldi” in cui i rigori sono serviti ad aprire o riequilibrare le partite quando necessario, ma è abbastanza normale quando la nave è ormai in vista del porto e sta uscendo il rimorchiatore.
Questo per dire che, aldilà dei complimenti sinceri all’Inter che ha (e avrebbe comunque) meritatamente vinto il titolo perché ha davvero il gioco più fluido e veloce di tutte, oltre che gli uomini giusti al punto giusto, è bene ricordare per dover di cronaca che gli “episodi” (ma sì, chiamiamoli ancora così) in tutto il campionato le sono girati tutti – ma proprio tutti tutti – a favore. Dai gol annullati agli avversari, alle mancate sanzioni, agli arbitri col fischietto già in bocca non appena il pallone entrava in area avversaria.
Questo perché c’è comunque un discorso di tempistica, che conta eccome.
Solo per spiegarmi meglio, non sono di quelli che all’uscita del calendario dicono “ma sì, tanto prima o poi bisogna incontrarle tutte”.
No, no. Nel calcio moderno, con la pianificazione delle preparazioni, la distribuzione dei carichi di lavoro, gli impegni internazionali, lo stress fisico e mentale in determinati periodi, gli episodi giusti al momento giusto contano. Così come conta avere un inizio di stagione affrontando avversari di difficoltà gradualmente crescente; serve a vincere quando non si è ancora al top della forma, serve a mettere fieno in cascina rispetto ad altri che invece trovano subito scogli più duri.
Giusto per fare un esempio tirando in ballo il mio Milan, meno male che siamo andati a Bologna ad inizio campionato sennò col kaiser che ci avremmo vinto…
Richiamo lo sguardo sugli “episodi” solo perché ieri sera ho visto commenti troppo trionfalistici tra gli addetti ai lavori, che decantavano l’abisso che ha creato l’Inter sulle “inseguitrici”, dimenticando che le proporzioni del distacco – che ci sarebbe comunque stato, ed anche grande – sono state determinate anche da un concomitanza di “congiunture” favorevoli su tutti i campi.
In questo senso, grande merito i cugini dovrebbero dare anche a Marotta, che – guarda caso – dove lo metti vince.
Per ultimo vorrei esprimere due riflessioni da sottoporre ai confratelli rossoneri: non sono d’accordo sulle critiche esagerate a Pioli. E’ stato un allenatore che, nel bene (tanto) e nel male (meno) ha fatto rialzare la testa ad una società che vivacchiava nelle retrovie in una stabile sufficienza con qualche picco di orgoglio puramente episodico. Ha creato un gruppo ed uno spirito.
Uno scudetto contro squadre sicuramente meglio attrezzate ed una semifinale Champions che non si vedeva da anni non sono da dimenticare ed archiviare con tanta fretta, anche considerando il patrimonio tecnico non strabiliante che ha gestito. E’ stato una persona equilibrata, mai fuori dalle righe, ha lavorato, ha sbagliato ed azzeccato, e adesso ha semplicemente terminato le sue proprie risorse compatibili col materiale che c’è a disposizione.
A lui va comunque un affettuoso ringraziamento, con la speranza che dopo la separazione non ci siano strascichi sgradevoli su eventuali retroscena.
Un unico appunto, quello di non aver saputo inserire e valorizzare al meglio Deke ed Adli, che mi auguro restino rossoneri ed abbiano più opportunità.
Termino reiterando i complimenti all’Inter (sempre cugini siamo…), con la speranza che l’anno prossimo le stelle a Milano diventino quattro.
Salutoni      

Obizzo da Montegarullo

Ma sì, che le stelle di Milano diventino presto quattro. Ma non troppo presto, via… 🙂

Darioski

Ci vorranno 10 anni buoni …😉

redant

Condivido in toto.

Mi associo ai complimenti all’Inter, pur evidenziando qualche ombra sul percorso, e nutro le medesime speranze.

Concordo anche su Pioli; se il suo tempo è veramente finito, lo ringrazio per quello che ha potuto dare e per il “ricordo” comunque piacevole della persona che è.

Ha certamente dei limiti, così come il materiale a sua disposizione, la speranza è che quello che verrà a sostituirlo possa fare meglio.

comevolevasidimostrare

😕 👏 🤢 👏🤢👏😕🤢👏😕👏🤢👏👏👏
Un applauso va fatto, sia pure denti stretti, agli amici INTERallegri di questa taverna, anche perché da che venni al mondo è il primo titolo pienamente meritato.
Il campionato che va concludendosi non è stato granché, ma certamente meglio di quello scorso anno che verrà ricordato come il più ridicolo e farlocco.
Spero nella salvezza di Empoli e Cagliari.
Credo che un posto in CL sia raggiungibile, grazie anche al botto delle rane coi bovi felsinei.
Si aprono le danze per il valzer delle panchine; ci sarà da divertirsi.

tamarrogigante

complimenti alla inter per la seconda stella, dà delle emozioni pure a me, mi fa tornare bambino, quando abbiamo festeggiato la nostra

malandragem

fun fact: all’Inter per vincere gli ultimi nove scudetti sono serviti gli anni dal 1966 al 2024, a noi solo quelli dal 2012 al 2020.

Modifica il 1 mese fa da malandragem
Redmond Barry

Vedo che l’avete presa bene…

malandragem

boh, non credo che dei puri e semplici fatti esprimano l’opinione o il vissuto di qualcuno…

Bob Aka Utente11880

Mala a furia di guardare all’indietro, invece che in avanti, ti verrà il torcicollo.

malandragem

Eh, grazie…ma per vedervi non è che possa guardare davanti o in alto, Bob… indietro oppure più in basso, me tocca…

Bob Aka Utente11880

anche a -22 devi guardare in basso ? non è che sei rimasto appeso come Paperino a testa in giù ?

malandragem

che dici, proviamo a contare i punti in campionato accumulati da entrambe negli ultimi dieci anni e poi mi dici tu chi ti sembra avanti e chi indietro, sia come punti che come titoli?

Bob Aka Utente11880

Appunto, sempre a guardarsi alle spalle, ma il presente ? E il futuro ?

il radarista

Congratulazioni e complimenti alla Società per lo scudetto vinto meritatamente, Società che ha assunto Giuseppe Marotta, il numero uno in assoluto, che ha preso Simone Inzaghi allenatore di poche parole, ai giocatori tutti che sono stati più bravi degli avversari. La seconda stella dice che questa squadra ha una storia da onorare. Speriamo che lo capiscano tutti, loro e i tifosi, cui vanno i miei auguri.

Il mattino ha loro in Bocca

…e volevo vede’ se avesse pure da parlare…(scrivila in napoletano che viene meglio, io non sono capace).

Nicola Romano

Piu’ o meno ” E vuliss vere’ che aviss pur a parla’ ” eventualmente chiedo scusa, ma e’ il dialetto dei miei genitori, non il mio .

Grande Romeo

Però secondo me un bigliettino di ringraziamento ad Andrea Agnelli i tifosi dell’Inter glielo dovrebbero mandare

Stretto maestrale (scusameri)

Complimenti all’Inter, che ha vinto giocando bene, e bravo Inzaghi, allenatore a mio avviso sottovalutato.

Ai miei colleghi gobbi dico: sì, vabbé, quelle stelle indubbiamente un residuo di cartone ce l’hanno, ma ormai è solo un ventesimo. Per dire, se io stamattina ai miei 19 grami di Colombia (Caturra) naturale con shock termico post-fermentazione avessi aggiunto 1 grammo di mediocre Illy (Waters, I’m looking at you 🙂 ), penso che avrei comunque ottenuto le note dolci e caramellate che mi hanno alleviato l’amarezza di questa ennesima (sperabilmente l’ultima) stagione di cacca 🙂

PS: ma il tweet di Andrea Agnelli, che roba è? Secondo me dimostra ancora una volta quanto inadeguato e “sconnesso” sia ormai quest’uomo che pure una volta abbiamo amato.

cacciaballe di ottimo livello

se calciopoli non si fosse rivelata farsopoli la seconda stella l’avrebbe già sul petto il Milan;
speriamo se la possa apporre l’anno prossimo;
eppoi a breve noi la quarta -o è torre e stella?

Waters

Un tweet cosí avrebbe faticato a scriverlo un minatore di Newcastle, un tipo alla Brian Johnson, – che é proprio di Newcastle – per intenderci, con la coppola e la canottiera madida di sudore, che fa il pieno di birre e wiskey, ci credo che in casa è Fiat gli abbiano dato in mano solo il golf club Con tinassa

Nicola Romano

Ah! Il cantante dei Geordie .

malandragem

che poi geordie è proprio il nomignolo degli abitanti di Newcastle…

Waters

Quello impiccato con una corda d’oro?

Nicola Romano

No i Geordie sono un gruppo rock inglese della prima meta’ dei settanta, oltre al protagonista dello stupendo brano di De Andre’ .

malandragem

Brian Johnson – Wikipedia

(Dunston5 ottobre 1947)

una giusta nemmeno per sbaglio eh, waterz…

chissà come mai invece avevano messo Moratti Jr. all’Inter

che ti piaccia o no, Andrea Agnelli da Presidente ha inanellato record che continueranno a farvi star male per anni e anni

Waters

Beh si la distanza è di 2 miglia, e il biglietto del tram che collega Dunston a Newcastle costa 1,85 sterline..

malandragem

da Rho FieraMilano a Molino Dorino la distanza è 3.2 km e il biglietto della Metro costa 2.55 € ma continuano a essere due città differenti, waterz…

Il Regolamento

ci credo che il minatore di Newcastle avrebbe faticato, non credo conosca il sistema di numerazione romano.

cipralex

L’abilità (di Marotta) e un po’ di fortuna, che ci vuole sempre, han fatto si che l’Internazionale di Milano si sia presentata ai nastri di partenza del campionato nostrano (da quattro anni) con la rosa di gran lunga più forte.

Due scudetti, una finale di Champions e frattaglie varie.

Complimenti, ma si poteva far meglio.

Pagelle di stagione:

Chakkko sempre lucido, equilibrato e competente:8
Bob, arguto, maschera bene il fastidio della critica:8
2010 entusiasta, sempre il cuore oltre l’ostacolo:8
Walter abile dissimulatore, il Paolo Poli de noantri:8
Carta vetrata, tetragono, il giapponese nell’isola:8
mario rossi, competenza disturbata da crisi emorroidarie:8

Speriamo che il prossimo anno ce la giochiamo anche noi…

2010nessuno

Grazie della…diagnosi, Cipralex e quanto all’ultima riga del tuo post, anche io me lo auguro: giocarcela alla pari, belle partite, bei derby d’Italia.

Bob Aka Utente11880

Ti dirò di più: per allenarmi, oltre a ridurre le dosi quotidiane di caffè, mi leggo sempre Tuttosport, anche avendo la Gazza a disposizione. Trovo lì gli argomenti che poi ritrovo qui: oggi sono appunto il 2006, gli asterischi, il peso di Marotta, gli “episodi” … e in sintesi l’intero repertorio che va sotto l’etichetta di “scudetto meritato ma”. Nulla di nuovo sotto il sole, o la pioggia..

cacciaballe di ottimo livello

davvero leggi i quotidiani sedicenti sportivi?
mi deludi;

Bob Aka Utente11880

E’ il modo migliore che conosco per distrarsi e ingoiare un toast…. di cartone

Waters

Cinghialone🙂 – è affettuoso lo sai – mi hai sorpreso,Paolo Poli lo adoravo…

Chakkko

Non sum dignus

Ave atque vale

Bob Aka Utente11880

Esatto, caro Cipra

Mordechai

Solo per un rapido saluto e per fare le mie … congratulazioni agli amici interisti : scudetto ampiamente meritato, poche storie.
Bravi.
In CL e Coppa Italia il rendimento è stato meno scintillante, ma questa è un’altra storia.
In campionato … megachapeau.
Abbiate cura di voi, ciao.

2010 nessunoo

Grazie Ugo, eddai comunque tra poco il campionato è finito e a luglio ci sono le Olimpiadi, torna qua a fare un po’ di commenti arguti che ci manca la tua verve ciociara 😎

il ghiro

ROMA – BOLOGNA  1 – 3
Per la difficile partita col Bologna DDR schiera a terzini Karsdorp e Angeliño, rientra Cristante e partono dall’inizio Llorente e Abraham, squalificato Çelik, in panca Smalling, Spinazzola, Bove, Lukaku. Thiago Motta risponde con l’ex Calafiori a sx per Kristiansen, a dx Ndoye per Orsolini, El Azzouzi per lo sfortunato Ferguson, per lo scozzese campionato finito. Arbitra Maresca con Irrati al VAR.
Si comincia male, Paredes simula fallo da Zirkzee, Maresca non abbocca, rissa e giallo ad entrambi, il Faraone spara la palla in curva, giallo ad Angeliño duro su Ndoye, cross a parabola di Calafiori da sx, El Azzouzi si lancia in una girata acrobatica che spedisce la palla sul palo e poi in rete, imparabile per Svilar, 0-1. Il marocchino ginocchioni ringrazia Allah, ma Dybala gli rimprovera l’esultanza sotto la Sud e scoppia una nuova rissa, DDR mette pace tra i suoi. Salvataggi nelle due aree piccole su Posch e sul Faraone, Dybala alto in acrobazia, giallo a Pellegrini e al Faraone, punizione di Saelemaekers che scheggia la traversa, e i rossoblu passano di nuovo, manovra fitta ed avvolgente che porta tanti uomini in area giallorossa, tocco di El Azzouzi che libera al tiro Presbitero, Svilar para ma la palla lo supera varcando la linea di porta, 0-2. Mancini sbraccia su Ndoye, tutto ok per Maresca.
Ripresa: una fucilata del Faraone abbatte Posch che salva la porta, entrano Karsdorp, Spinazzola e Azmoun, che con grande tigna riapre il match, dopo 2 tentativi l’iraniano al terzo tiro finalmente supera Skorupski, 1-2. Il Bologna non si scompone e riprende la sua fitta manovra a centrocampo, finchè passa ancora, giallo a Llorente, palla in verticale di Presbitero a Saelemaekers, che sull’uscita di Svilar lo scavalca con un superbo “arcobaleno”, 1-3. Entrano le seconde linee: Castro, Urbanski, Kristiansen, Fabbian e De Silvestri da un lato, Baldanzi e Joao Costa dall’altro, ci provano Cristante, Baldanzi e Pellegrini, ma non si passa, alto un sx di Pellegrini, gol di Castro in f.g., tiri di Saelemaekers e Dybala, nulla di fatto fino alla fine.
Il Bologna passa a Roma grazie ad una migliore organizzazione di gioco, a qualche mossa azzeccata di Thiago Motta (Calafiori a sx su Dybala, El Azzouzi trequartista), a al solito lepricano capellone, a volte veramente incontenibile. Troppo nervosi da subito i giallorossi, ingiustificata la reazione eccessiva di Dybala dopo il primo gol, Maresca li ha inondati di cartellini gialli per farli calmare.         

Modifica il 1 mese fa da il ghiro
Melko

Ah! Che bella giornata oggi!

Quattroquattronovetredue

Complimenti all’Inter, peraltro già fatti da tempo, campionato vinto con merito al di là di diversi episodi discutibili che secondo me hanno inciso solo sulla tempistica, non sul successo finale. Il lungo panegirico di Bocca sembra uno di quei coccodrilli pronti nel cassetto e aggiornati al momento del bisogno ma nell’insieme ci sta tutto, anche se personalmente calciatori degli anni ’60 conciati come Dimarco non me ne ricordo neanche uno, e mi viene da immaginare un giovane Nils Liedholm rasta, tatuato e ricoperto di piercing che sgasa a bordo della sua Lamborghini mimetica personalizzata, praticamente un incubo.
Complimenti pure al Bologna, lo infilo qui per comodità, che compie una grande impresa qualificandosi di fatto per la prossima Champions: mette malinconia pensare che la giocherà una squadra completamente diversa dall’attuale, si spera ancora più bella ma è molto difficile che accada, il denaro disponibile incide parecchio.
Ieri Roma stanca di testa e di fisico, l’impegno non è bastato: si gioca tutto nelle poche partite che restano, co me era prevedibile dato il grave ritardo iniziale in campionato, ma con il jolly della coppa che non è soltanto un sogno, e ne riparleremo più in là.

tamarrogigante

non è una stella, è un asterisco

Chakkko

Siamo gemellati in questo con la Juventus. Nel 2006 con un’unica decisione hanno sfregiato due albi d’oro.

Saluti

guido

Bravo, diglielo a Bob

Bob Aka Utente11880

Bob ha la testa dura, sapevatelo.

gmr61

Congratulazioni all’Inter e a tutti gli interisti del Blog.
Concordo con quanto detto da Leo qua sotto, ieri avevo le prove ( concerto domenica prossima) e le ho fatte male, cercavo anche di sbirciare la partita, mai fare due cose a metà, una sola e bene ( e non sarebbe stato certo guardare la partita dove per quel poco che ho visto avevamo un tentativo di 3-5-2 a specchio che non ha pagato, troppi errori di impostazione, vedi il primo gol , ci siamo svegliati tardi e quindi onore ai cugini che hanno meritato per tutto il campionato , lo certificano anche i numeri).
Tornando agli sconfitti volevo aggiungere solo qualche nome a quelli proposti da Leo per il prossimo anno , De Zerbi ( una scommessa e cara), oppure Klopp ( carissimo ) ma entrambi non avranno credo voglia di ” scendere ” di livello di campionato, chissà Sarri…
Chiudo con un ringraziamento a Pioli, sbertucciato mille volte, che dopo i fasti di Montella e Giampaolo ci ha portato uno scudetto, sempre la CL e una semifinale, giriamo pagina e andiamo avanti

Bob Aka Utente11880

Si, la fine era nota e non c’è stato bisogno dell’acume del Viviani x scoprirla 😉

Modifica il 1 mese fa da Bob Aka Utente11880
gmr61

pensa, caro bi-stellato , che i mitici vecchietti sono un mio target…( non il povero Gino, ovviamente!)

malandragem

la seconda stella

41cdRehbL2L._AC_UF894,1000_QL80_.jpg
Bob Aka Utente11880

Carina. Molto bella e sostenibile.

malandragem

vero? una seconda stella così poteva stare bene solo sulla vostra maglia, Bob!

Bob Aka Utente11880

Chissà.

guido

mi hai soffiato la battuta dalla tastiera.
Volevo dire “bravi per lo scudetto, ma la stella ha almeno una punta di cartone, quella vera non prima dell’anno prossimo (ma senza fretta)”

malandragem

…ma la mia non è una battuta, è il riconoscimento di un fatto!

comevolevasidimostrare

E’ verissimo. Si chiamano luogotenenti (marescialli anziani), privi di titoli per la seconda stella.

Bob Aka Utente11880

Trionfo nerazzurro. Non prendetevela, amici rossoneri. D’altra parte, come diceva il nostro grande Peppino Prisco: «A Milano ci sono due grandi squadre di calcio: l’Inter e la Primavera dell’Inter».” (Gino e Michele)

gmr61

Da quando ho letto che l’Alcione , promosso in C, non fa pagare gli spettatori mi è venuto un afflato romantico, se continuassero….
p.s. ti ricordo che siete sempre nati da una nostra costola, non so te ti ricorda qualcosa!😂

Bob Aka Utente11880

Si ma preferisco chiamarvi cugini più che dolce metà, non ti offendere

malandragem

Milan e Alcione, non c’è nemmeno bisogno di dirlo!