Federico Chiesa manda avanti la Juventus in Coppa Italia. Succede nel momento del cambio della guardia al vertice del club, via Andrea Agnelli in tribuna il nuovo Direttorio bianconero che si è presentato con grandi programmi di calcio idealistico: giovani e spettacolo. Poi però per vincere la partita devi tirar fuori i giovani e buttare dentro i più scafati e i campioni se ce li hai. Chiesa appunto. Dagli schiaffi di Napoli, alla crisi societaria, dallo spettro dell’inchiesta su bilanci e plusvalenze (riparte anche la caccia della giustizia sportiva…) ai risultati stentati e insoddisfacenti. Una stagione da 50 sfumature di grigio.

Il fatto che la nuova era della Juventus – in tribuna tutto il nuovo Direttorio bianconero che ha sostituito il dimissionato Andrea Agnelli – ricominci da quel bel gol di Chiesa – puntata a sinistra, rientro al centro e tiro giro -, ci dà un’informazione o meglio un indirizzo preciso. Il new deal, i sogni, il bel gioco, lo spettacolo, i progetti, le idee, i giovani talenti e l’autofinanziamento fanno parte del calcio idealistico, quello che il manuale del buon dirigente declama ai tifosi quando deve far propaganda. (In realtà ci riesce solo uno su dieci a farlo, e in questo momento in Italia forse la sola Atalanta).

  Poi quando ti accorgi che anche il Monza può stringerti alla gola, ecco che dalla squadra dei giovani e dei sogni ne devi togliere un bel po’ per far spazio a quelli più scafati e a qualche campione se ce l’hai. E così Federico Chiesa ti risolve la partita, mette al sicuro la qualificazione in Coppa Italia, e soprattutto ti permette di allontanare un po’ la batosta di Napoli da cui la Juventus era uscita a pezzi. Con la convinzione che non solo in società dovesse esser fatta tabula rasa, ma che anche alla squadra e alla panchina si dovesse dare quantomeno dei poderosi scossoni. Contro il Monza la Juventus aveva già raggiunto uno dei punti più bassi della sua crisi, e non poteva permettersi una seconda brutta figura. Non so se battere la squadra di Berlusconi e Galliani senza Allegri in panchina, sia stata quasi una preparazione, un allenamento alla prossima assenza, un training programmato per un probabile cambio a giugno. Forse è solo malizia, e tutto sommato il problema tecnico in questo momento non è certo quello che preoccupa di più.

Le precedenti vittorie di Lazio e Atalanta hanno sicuramente fatto da pungolo. Ma poi è difficile immaginare altri scenari, la situazione è già abbastanza complicata così. Nuova società – ma tutto sommato stessi soldi, che poi sono quelli che contano… -, futuro vallo a capire, chiacchiere tantissime,  procura sportiva che riaprirà con ogni probabilità il fascicolo plusvalenze e bilanci opachi. La “carta Ronaldo” spuntata fuori come uno spettro incombe. Stagione che langue tra 50 sfumature di grigio. Deve ancora accadere tutto.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

SINTESI

Federico Chiesa manda avanti la Juventus in Coppa Italia. Succede nel momento del cambio della guardia al vertice del club, via Andrea Agnelli in tribuna il nuovo Direttorio bianconero che si è presentato con grandi programmi di calcio idealistico: giovani e spettacolo. Poi però per vincere la partita devi tirar fuori i giovani e buttare dentro i più scafati e i campioni se ce li hai. Chiesa appunto. Dagli schiaffi di Napoli, alla crisi societaria, dallo spettro dell’inchiesta su bilanci e plusvalenze (riparte anche la caccia della giustizia sportiva…) ai risultati stentati e insoddisfacenti. Una stagione da 50 sfumature di grigio.

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
93 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Leo 62

OT Tennis.
Prosegue la moria di teste di serie agli Australian Open, compreso Medvedev che era giù di Korda…

Mordechai

Pure Korda è un altro tipetto da tenere d’occhio

Leo 62

Va a finire che gli americani hanno trovato il top player…

Mordechai

Sarebbe pure ora, certo non Fritz.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Non entro nel merito della richiesta di penalizzazione non essendone all’altezza, sulla partita posso dire di un buon Monza , fino alla trequarti avversaria ,oltre quella davvero disarmante la pochezza dell’attacco, ovviamente da laziale a mezzo servizio, ho tifato per loro , ma ha deciso la bravura di Chiesa che ha fatto un gran gol , comunque ennesima vittoria di grande fatica per la Juve , che da qui a marzo avrà parecchi impegni in settimana, ovviamente ma ci mancherebbe , se supererà il Nantes . Quanto alla Lazio che non posso commentare, altra vittoria pure qui faticosa e grazie ad un’altro episodio fortunato, d’altronde non di rado siamo stitici con Ciro, figuriamoci senza , comunque nello scontro con i bianconeri si prevedono gol e grande spettacolo . Spettacolo che anche ieri ha dato l’Atalanta , ci starebbe bene per me un pareggio domenica sera a Torino .

Grande Romeo

Non è difficile quasi per nessuno arrivare alla tre quarti della Juventus: non fanno pressing, ti aspettano lì e quindi lì ci arrivano tutti

cipralex

🙂 l’incredibile è che qui dentro non lo capisca ( quasi) nessuno

inox

Buongiorno Fabrizio

La Juventus asfalta…..no asfa…..nemmeno as….vabbè, vince con il Monza. La corriera di troie promessa da Berlusconi è ferma a Moncalieri in attesa della partita di domenica 29. Inutile pagare rientri. E poi, le troie, si arrangiano. Le trovi all’incrocio fra Via Castelvecchio con Via San Sebastiano. No perditempo. Amici, occhio alla Juventus. Certo bisogna essere scemi e noi esserlo tuttavia, l’anno scorso, l’Inter aveva otto punti di vantaggio sulla seconda. Quest’anno il Napoli dieci ma è gennaio. L’Inter era febbraio.  (…) Un giorno di febbraio tu dicesti a casa tua io sono grande ormai (…) Little Tony. E si sbagliava. Occhio!

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Come al solito salti da palo in fraschetta.

Mordechai

Tu riesci a leggerlo tutto?

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Quando è breve come adesso si .

Waters

Oggi mentre gustavo un trancio di spigola con carciofi crudi e una salsetta ai limoni “confit”, pensavo alle affinità elettive che abbiamo con gli amici – miei perlomeno – d’oltralpe, mentre al nord Italia lo stesso pesce viene chiamato branzino, al sud o meglio dalla Toscana in giú viene chiamato spigola, mentre in Francia al nord viene chiamato” bar” mentre al sud “loupe de mer” per la sua voracità.

Ma non divaghiamo, c’e’una gran voglia di passare in cavalleria la prestigiosa vittoria dell’Internazionale Fc Milano contro i cugini rossoneri, un’alzata di spalle e pensiamo a domani, anche i pochi e pallidi tifosi della chat, che hanno paura di inimicarsi gli agguerriti avversari.
Fortunatamente ci penseranno in settanta mila lunedì a San Siro contro l’Empoli a dire il giusto premio a questo ennesimo trionfo.
Si perché come scrivo da sempre, non è un grande affare incontrare l’Internazionale Fc Milano in finale, nella sua incredibile e leggendaria storia su 38 finali ne ha vinte 24, quasi il 65%, e si che diversi buontemponi la chiamano perdente.
Giù il cappello.

Salud.

ConteOliver

e intanto la montagna, la madre di tutte le inchieste su cui onanisti vari (soprattutto di fede Inter e Napoli, va detto; gli altri, più sensati, si sono opportunamente e saggiamente astenuti) si sono solleticati, sta partorendo il classico topolino.
La procura federale chiede…udite udite… 9 punti

mi sa che finisce come con la bufala Suarez 😉

solo che poi chi glielo spiega a Masciotta, Godella e molteplici reincarnazioni moleste?

😆

Waters

A parte il fatto che nove punti non è che siano un “topolino” non mi pare che gli interisti- forse tranne uno – siano onanimati, per esempio, il sottoscritto sta ancora gustando la vittoria in Supercoppa.

Salud.

2010 nessuno

Ma io unirei anche e soprattutto Chakkko e BoB e me , se il Conte mi permette, esenti da questo solletico , che quel “soprattutto”, caro Conte, mi sembra un po’ eccessivo.

Cuore ross-azzurro

Caro Bocca, complimenti vivissimi per il premio Biscardi. Cosa sarebbe di noi senza il BLOOOOOG?

posted from a ridicoulus Country

non oso pensare cosa avreste scritto se Nostra Signora delle Plusvalenze fosse stata sbattuta fuori come Milan e Napoli;

ps
aprop di assenze, perché nessuno ricorda quella dell’eroico Cuadrado?

Carlo

Dani Alves arrestato a Barcellona con l’accusa di molestie sessuali.
Notizia in primo piano su Repubblica, con sottotitolo: “l’ex giocatore della Juventus” e foto del giocatore ovviamente in maglia Juve.
Dani Alves ha giocato con la Juve 1 stagione su 23, 33 partite su 932 (il 3,5% dei match da professionista)
Ovviamente.
Grande giornalismo.

Modifica il 4 giorni fa da Carlo
malandragem

È quello che i Nicola Romano di questo mondo vogliono leggere e glielo danno…

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Poi quando dico che per alcuni la Juve è come una persona di famiglia (ti piace di più cosi ? ) ti imbizzarrisci, ma cosa vuoi che me ne importi di quello che fa Dani Alves con chi ha giocato e per chi vota ? Non proiettate sugli altri la vostra psicosi di juventini perseguitati dalla galassia intera .

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Chiedo scusatemi ho dimenticato, volevo dire Bocciofila allegri pensionati .

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Forse questo vuol dire che non è un ex juventino , o bisognava fare l’elenco di tutte le sue squadre dalla scuola calcio fino alla futura polisportiva allegri pensionati, oh mamma sono proprio ossessionato .

Il mattino ha loro in Bocca

no, fai solo finta di non capire.

Mordechai

Quel tizio in Italia ha giocato solo con noi…altrimenti avrebbero scritto ex Juve e Bologna, tanto per fare un nome, io non ci vedo nessuna dietrologia. Certe volte si sfocia nella paranoia da queste parti.

Luc10 Dalla

Solo per questa volta: bravo!

Non ci fare l’abitudine

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Caro Ugo ? Ti darei un bacio , quando leggo certe cose se fossi più intelligente passerei oltre, ma queste manie di persecuzione sono cosi ridicole che non riesco a non rispondere .

come si stava bene quando c'era lui

Mi sa che il paranoico all’incontrario sei tu, quello che si fa anche mazziare da dietro, a proposito di dietrologie!

Se non capisci Dani Alves – anche se nessuno al mondo lo chiamerebbe diversamente dal ex Barca, dove ha stravinto TUTTO! – dovresti arrivare a capire Portanova. Che dici? Che all’epoca dei fatti contestatigli era un giocatore del Genoa da due stagioni, dove è tuttora tesserato, che ha giocato solo in Italia (alla Juve giocò una sola partita di serie A, peraltro oscena a Crotone e spiccioli in Coppa Italia… quando c’era Pirlo…).

S V E G L I A ! ! !

perle portanova.png
Modifica il 4 giorni fa da come si stava bene quando c'era lui
Mordechai

Camomilla, Ciccio, prendi una camomilla.

Giorgio Bianchi

Solo ed esclusivamente per fare i miei più calorosi complimenti al dottor Bocca per il premio al suo e se mi permette anche un po’ nostro Blooog.
Complimenti, dottor Bocca.👏👏

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Se non vado errando percepisco un’ anticchietta di piacere nel poter criticare madama, comunque mi associo ai complimenti al nostro padrone di casa, ci ho provato ma luntan o bloggo (ma perchè una volta che non ci vuole ce l’amm a mettere a vocal final ? ) nun se pò sta’ . Un abbraccio Nic .

Il mattino ha loro in Bocca

Ma Chiesa non era quello che si “buttava”?

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Diciamo che in certi frangenti, specialmente dentro l’area qualche volta ha problemi d’equilibrio .

Il mattino ha loro in Bocca

potresti farne l’elenco?

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Arieccoce, ma secondo te anche se sono in pensione e di tempo ne ho ,mi appunto tutte le sceneggiate dei giocatori Juventini, facendo magari finta di non vedere quelle degli interisti ,napoletani ,laziali eccetera ecceterorum ? .

Carlo

Diciamo che in certi frangenti, specialmente dentro l’area qualche volta ha problemi d’equilibrio .

Il mattino ha loro in Bocca

La Juve è estenuante, ma non per gli avversari, per chi la guarda.
Complimenti a Palladino.

OCKHAM

Già.
Ecco, Palladino, ex juventino. Il Monza gioca, si vede che applica schemi. Un allenatore da seguire, potrebbe essere un nuovo Conte.

EroAdAtene

Vittoria a parte, sempre i soliti problemi. Giocano da singoli e non da squadra, troppi errori tecnici, gioco lento

commentanonimo

Beh, pensieri sparsi in 10 minuti di pausa. Complimenti Bocca per il premio, il nome Biscardi mi ricorda me 17enne ed i primi processi del lunedì, altra era, ma il primo vero show sul calcio. Ieri…per ciò che ho visto mi piace il gioco di Palladino che poi mi è sempre sembrato uno proprio per bene, giocava pure con noi nel post-calciopoli, molto lineare, semplice, atleticamente dispendioso certo. Se avessero il miglior CR7 davanti farebbero una caterva di gol con quel gioco. Sul processo Juve, ammetto che sarò vecchio, sarò gobbo, sarò scafato, ma non capisco. Non capisco che ci azzecca la giustizia sportiva. Non mi sorprendono certe manovre per far quadrare i conti, infatti mi chiedo se qualcuno di chi giudica abbia mai gestito una società o dei finanziamenti. Premesso che non so i dati, credo che l’unica vera cosa da verificare è se c’è un falso in bilancio che ha danneggiato i conti e gli azionisti, essendo in borsa e se hanno pagato le tasse. Il resto? Le plusvalenze? E allora? Tutti le conoscono, se non le vogliamo basta smettere di trattare i calciatri come se fossero delle macchine da ammortizzare. I documenti privati? Ma dai, in USA ti trovi i cartoni sulla scrivania per sgombrare il lab se c’è una crisi, in Italia la protezione contrattuale non tiene conto di crisi come quella Covid, che devono fare le società? Detto questo la punizione non può che essere sul management, e non sportiva, mica a Tanzi hanno vietato di vendere il latte o a Verzè di trattare i pazienti quando hanno fatto falsi in bilancio ben più gravi. Mi sembra veramente ridicola tutta questa indignazione.

Er Palletta

“..l’unica vera cosa da verificare è se c’è un falso in bilancio che ha danneggiato i conti e gli azionisti, essendo in borsa e se hanno pagato le tasse”.
Esatto. Se (sottolineo il “se”) hanno commesso un reato tributario nell’interesse dell’azienda e questa non aveva in piedi un sistema per tentare di impedirlo, la Juve ha una responsabilità amministrativa (l. 231/81). Significa che, se il management ha commesso un reato, paga anche l’azienda per cui lavora.

Da questo discorso rimane fuori la giustizia sportiva, di cui non conosco i meccanismi.

posted from a ridicoulus Country

ridicola è ‘sta faccenda delle plusvalenze, non credo che esista in un qualsiasi altro settore;
è, speriamo presto era, un invito a farloccare;

Il mattino ha loro in Bocca

👏 👏 👏 👏 sarò vecchio anch’io, ma la penso esattamente come te.

Hell Piero

Di ieri che dire, qualche scambio in velocità tra i ragazzotti, giusto per divertire un pelino, organizzazione di gioco ai minimi storici, difesa a 3 del paleolitico.. Paredes e Locatelli centrocampisti da incubo..
Bravo Palladino, x il futuro un pensierino ce lo farei…

2010 nessuno

Per il rilancio di una squadra di grandi ( giustamente) ambizioni come la Juventus tu auspicheresti il primo che si vede un po’ vivace come un Palladino?! C’è un po’ di disperazione o mi sbaglio?

Hell Piero

Molta disperazione, tu magari da interista non hai avuto la fortuna di seguire gran parte delle partite della Juve negli ultimi.. facciamo.. 2 anni.. almeno.
Cmq ho scritto x il futuro..vediamo.

Mordechai

Locatelli, in assoluto, non è malaccio … il fatto è che in questa Juve faticherebbe pure Iniesta.
Su Paredes invece concordo, come ho più volte scritto è solo un “qualunque.

Hell Piero

Locatelli, non lo so, è un Gagliardi un pelo più tecnico?
Anche abbastanza sfigato, unico gol da fuori della stagione gliel’hanno pure annullato.
Insieme a quell’altro poi da il meglio di se.

Mordechai

Non è un fenomeno, ma pure lui, come altri della rosa, fallo giocare con un minimo di “logica”… qualcosa di buono lo tirerebbe fuori.

Hell Piero

Altre 2 cose, Ranocchia e Rovella da riportare a casa, mi sembrano bravini. La cosa più angosciante delle partite della Juve è il pressing, a turno individuale e gli altri a guardare. Poi a fine partita senti il buon Landucci, plagiato dal provoloman, e pensi che sia andata anche bene…

Quattroquattronovetredue

Per la rivincita sul Monza Lapo invierà alla Continassa un pullman di attempate trans.

Grande Romeo

Vicino all’uscita dell’autostrada Pisa Nord c’è una strada (via traversagna) piena di trans.
E di clienti in attesa. Alcuni di giorno pontificano sulla caduta della moralità di questo Paese e di notte fanno la fila

tom

Il problema di Chiesa è che bisogna fargli spazio in squadra. E come facciamo se intoccabili come McKennie devono giocare sempre e comunque?

cipralex

Scusa tom, fino ad ora, causa infortuni e assenze, abbiamo giocato 3-5-2 (per altro da te sponsorizzato se non ricordo male).
In questo modulo venerdi scorso Allegri ha provato per mezz’ora a far spazio a Chiesa con risultati che non mi sono parsi buoni.
Non è che McKennie sia intoccabile (non piace neppure a me) ma con quelli a disposizione è l’unico che può fare il quinto di destra……

tom

No, aspetta, non sono così integralista. Io ho sponsorizzato il 352 quando avevamo a disposizione tutti gli interpreti per quello schema, e purtroppo ne abbiamo in abbondanza a sinistra, mentre a destra sono pochi, e se qualcuno non sta bene, da quella parte siamo zoppi. McKennie a me sta bene in mezzo, quando giochiamo a cinque, perché uno che gira senza compiti di costruzione possiamo permettercelo, soprattutto per sfruttarne gli inserimenti. Fargli fare l’ala è uno spreco.
Detto questo, ultimamente McKennie lo vedo dietro Fagioli, Rabiot, Miretti, perfino Paredes (per quanto anche quest’ultimo lascia a desiderare).

Modifica il 4 giorni fa da tom
Mordechai

A quanto ho visto, più o meno mezz’ora (poi ho preferito uscire e fare una passeggiata), solita vittoria alla “lacrime e sangue*, gioco poco e loffio, per il gioco bello (o almeno decoroso), se ne riparlerà, se se ne riparlerà, con un nuovo mister, con questo non mi aspetto nulla, solo tanta noia. Nulla da aggiungere, se non che pure Chiesa, documenti in mano, può essere considerato (abbastanza) giovane, o no?

Carlo

Peccato, ti sei perso la parte migliore della partita, con un Chiesa spettacolare e Di Maria bellissimo da vedere, anche se un po’ narciso. Comunque erano parecchi anni che non vedevo un tentativo di gol di rabona in Italia.

tom

Chiesa è un giovane che purtroppo ha perso una anno.

Mordechai

Ma può recuperare … ha solo 24 anni. Vlahovic ne ha 22, giovane pure lui.
Fosse l’età il problema alla Juve …

PaoloLaziale

Caro Fabrizio, finalmente il tuo impegno è stato riconosciuto!
Complimenti vivissimi per il “Premio Aldo Biscardi” alla comunicazione e allo sport.
Un abbraccio.

Chakkko

Letto ora. Complimenti per il premio.

Saluti

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Ciao Paolo è un piacere riascoltarti .

Anselmo

È stato consegnato anche il premio “Luciano Moggi” che era il mattatore di quel prototipo di risse tv ?

Modifica il 4 giorni fa da Anselmo
Waters

Ciao Paolone, direi che oltre a Fabrizio è un pó merito nostro, di cazzate ne abbiamo scritte molte😂😂…. Comunque complimenti vivissimi

posted from a ridicoulus Country

andrà a ritirare il premio di persona o delegherà il multinick?

Vipe

Più che meritevole come sostiene Waters, mi sento riconoscente: per me una festa raccontarmi. Fuori da questi spazi ormai impossibile.

cipralex

Congratulazioni.

2010 nessuno

Bravo!

Mordechai

Adesso non ti vantare troppo, però…;.)
Ciao, buona domenica.

L'ESORCISTA

Bravissimo. Complimenti.

Leo 62

Mi accodo Fabrizio, mi fa veramente piacere per il Premio…te lo meriti tutto…

il ghiro

LAZIO – BOLOGNA 1 – 0
Il morbo di Spalletti, la “Turnoverite da CoppaItalia”, non ha colpito Sarri, il Comandante non smantella la squadra, schierando solo quattro riserve e ben sette titolari a battersi contro il Bologna nella partita di Coppa, Casale e Marusic li vuole risparmiare per lo scontro ad alto livello contro il Milan. In campo schiera il rientrante Lazzari, torna Maximiano, per riscattarsi contro i petroniani, dietro con Patric dal 1’ gioca Hysaj spostato a sx. davanti Pedro a dx e il Pipe nuovamente spostato al centro per non far rimpiangere Ciro, il capitano sarà in tribuna con Gila a dare il suo supporto morale alla squadra. Thiago Motta invece schiera la sua formazione migliore, qualche assenza per infortunio (De Silvestri, Bonifazi, Vignato, Arnautovic, Sansone), ma gli altri ci sono tutti. Arbitra il fiorentino Baroni, al VAR il bergamasco Mazzoleni.
Dopo il sentito e doveroso duplice omaggio alla memoria di Sinisa Mihajlovic, il Pipe scalda i guanti di Skorupski, testa del Sergente alta sulla traversa, tiretti di Zac e del Sergente, tiraccio di Orsolini, poi scivola Sosa a sx, Pedro gli ruba palla, assist per il Pipe che appoggia di punta in rete, 1-0. Altro tiraccio di dx alle stelle di Orsolini, testata alta di Soumaoro.
Ripresa: Entrano Medel e Lucumi, subito una clamorosa occasione, cross di Zac, testata appena alta del Sergente, tiretto al volo del Mago, fallo di Sosa su Hysaj, spara in porta il Mago, Skorupski di pugno, giallo per proteste a Zac martoriato da Cambiaso, tiraccio del Mago, entrano Zirkzee e Soriano, entrano Casale e Marusic per Romagnoli e Lazzari, esce Medel infortunato, entra Pyyhtia, para Skorupski sul Mago, giallo per lui, entrano Vecino e Romero per il Sergente e Pedro, esce bene Maximiano su corner, giallo Zirkzee, entra Marcantonio per Cataldi, ma non c’è altro tempo, la Lazio è nei Quarti.
Le pagelle: Maximiano 6; Lazzari 6 (Marusic 6,5), Patric 6,5, Romagnoli 6,5 (Casale 6), Hysaj 6,5; Milinkovic-Savic 6 (Vecino sv), Cataldi 7 (Marcos Antonio sv), Luis Alberto 6; Pedro 7 (Romero sv), Felipe Anderson 7, Zaccagni 7. All.: Sarri 6,5.
Nessuno dei bolognesi mi ha impressionato, Orsolini a sx è penalizzato, gli altri mi sono parsi meno convincenti rispetto ad altre prove, l’arbitro Baroni non ha demeritato.

OCKHAM

La cosa più bella stasera, se non ci fosse stata la “genialata” di Chiesa, sarebbe stata la maglietta della Juventus. Giocatori senza garra e fisicamente sfibrati, sempre secondi sui contrasti, mai padroni del gioco. Forte rischio di arrivare ai supplementari con una dose aggiuntiva di stanchezza. Ma tra i capoccia in tribuna ci sarà qualcuno che ha dato qualche calcio a un pallone?
Intanto il Manchester City recupera sul Tottenham segnando 4 reti. Non c’è paragone tra i due modi di interpretare il calcio.
Conte fortemente preoccupato per la sua salute dopo la scomparsa di colleghi con cui aveva condiviso discussi metodi di preparazione.

2010 nessuno

Se non c’è paragone tra i due metodi di interpretazione, non c’è quasi neanche tra i calciatori a disposizione dei due tecnici. Quanto alla preoccupazione di Conte direi che è più che giustificata e sto Micoren,che leggo sempre più nelle dichiarazioni degli ex giocatori, dato così a profusione e dappertutto, ma i medici delle squadre che diavolo ci stavano a fare?

Mordechai

A dare il Micoren…what else?

OCKHAM

Penso che tu ricorderai quanto avevo scritto sul Thread relativo alla morte di Vialli, ai commenti che ne sono seguiti e alla tua replica: “suvvia!” alle mie precisazioni sulla mancanza di certezze sul nesso con la morte di altri giocatori e di Ventrone. Dovresti riconoscere almeno che avevo…..anticipato l’argomento, ora ripreso anche da Bocca e da altri.

Grande Romeo

Erano proprio loro che lo prescrivevano. Aiutava a rompere il fiato e nessuno pensava creasse problemi (e onestamente non so se abbiano dimostrato che ne crea).
A Pisa lo prendevano dagli allievi in su

come si stava bene quando c'era lui

In effetti se fa l’avanti di sinistra ha più senso che il terzino destro.

ConteOliver

Il problema è proprio il modo assurdo in cui la rosa, anche questa rosa, è stata allestita.

Ci sono giocatori da 4-3-3 che col 3-5-2 c’entrano nulla, come Chiesa, Di Maria e Vlahovic, per dirne tre “di spicco”, e poi ci sono giocatori da 3-5-2 e basta, come Cuadrado e Kostic.

Mancando, però, totalmente i terzini, ecco che sei di fatto “costretto” al 3-5-2, col risultato che alcuni interpreti di punta si trovano limitati

Se compri Pogbà (al di la del fatto che non ha mai giocato, ma l’infortunio è successivo all’acquisto) come hai intenzione di usarlo?

E Di Maria?

Milik è uno che fa tutto, quindi è un acquisto sensato, ma gli altri?

Paredes a che serve, oltre a perdere tempo e palloni sanguinosi?

La prima cosa da fare, nell’allestire una formazione, sarebbe quella di scegliere un modulo di base e comprare di conseguenza.

Difesa a 4 e difesa a 3 richiedono interpreti diversissimi, così come il centrocampo, con i c.d. “quinti” che devono avere caratteristiche difensive che ad un ala pura, come Chiesa o Di Maria, non puoi certo chiedere.

Il centrocampo a 2 o a 3 è molto, molto diverso
se fai 4-2-3-1, o 4-4-2 (che è una variante sul tema), hai bisogno di certi giocatori
se fai 4-3-3 hai bisogno di altri
se fai 3-5-2 sono ancora diversi

tanta confusione in estate, prendendo un po qua un po la, dove capitava il “saldo”
le squadre non si costruiscono così

quanto ciò sia “colpa” di Allegri io non so dirlo
ma tendo ad escludere che abbia imposto lui questa campagna sconclusionata, che di fatto lo costringe ad un modulo che non è mai stato suo

Modifica il 4 giorni fa da ConteOliver
come si stava bene quando c'era lui

Io tenderei invece a pensare che sia l’unica cosa certa.
Gli ammiccamenti di Allegri a Pogba cominciarono la primavera scorsa, ce le ricordiamo bene le ripetute conferenze stampa dove alludeva e poi diceva “io ‘un so’ nulla…” ridacchiando… ce lo ricordiamo bene che per Di Maria aveva piantato il mulo come i bimbi… Su… Questa è la sua squadra.

time present and time past (a.k.a. scusameri)

Allegri 2 ha avuto più input sul mercato di quanto abbiano mai avuto gli allenatori precedenti, incluso Allegri 1. Ha fortemente spinto per Pogba, Paredes e Di Maria, e anche per rinnovare De Sciglio. Aveva in precedenza fortemente spinto per un centravanti e gli avevano preso Vlahovic. Avevamo un’ala che era Kulusevsky ma non andava e bene e lo hanno dato via. Allegri aveva anche esplicitamente detto che non aveva bisogno di terzini e che eravamo coperti in quel ruolo. Da quanto si legge l’unico veto che gli è stato posto è stato su Pjanic…

Insomma, questa squadra l’ha fatta Allegri e Allegri si prende i meriti e le responsabilità del gioco espresso e dei risultati che ne conseguono. Inoltre, come boss tecnico con un uomo di sua fiducia nel reparto della preparazione atletica, Allegri è anche ultimamente responsabile della preparazione atletica e del tasso di infortuni di tipo muscolare.

Comunque, volendo andare con un 4-3-3, è vero non abbiamo terzini ideali ma non sono d’accordo che “mancano totalmente”. Primo, penso che Kostic a sinistra può tranquillamente farlo. Sarebbe in ogni caso meno una mostruosità che mettere Chiesa lontano dalla porta dall’altra parte, come abbiamo purtroppo visto. Inoltre Iling Jr. sembra proprio forte ed ha la struttura e le caratteristiche per poterlo fare anche lui. Ha bisogno di tempo per imparare ma potrebbe essere una discreta riserva fin da ora. Infine esiste sempre Alex Sandro (che Allegri ha detto che andava bene…). A destra, Cuadrado ha già fatto il terzino, e Danilo è tuttora in grado di farlo. Non sarebbe un terzino moderno, ma sarebbe più adatto di un Cancelo, per dire, all’idea di calcio di Allegri. Nel centrocampo a 3 abbiamo diverse opzioni come mezzali. In mezzo mi chiedo cosa ci dia Paredes più di Bentancur che non gli andava bene, ma l’ha voluto lui. In attacco ovviamente Di Maria e Chiesa ali e Milik/Vlahovic in mezzo.

È una squadra ideale e assortita in modo perfetto? No. È una squadra che ha più senso di una con obbrobri quali Chiesa terzino, Mc Kennie esterno, Miretti punta e Di Maria in mezzo al campo? Sì. Almeno mette i giocatori migliori nel proprio ruolo naturale.

Ma anche seguendo la tua logica e volendo rimanere con la difesa a 3, non capisco perché ci si debba sempre fossilizzare sul 5-3-2. Non sarebbe meglio provare un 3-4-3 o 3-4-2-1? Si sente spesso dire che Allegri cuce la squadra intorno alle caratteristiche dei giocatori, ma a me sembra invece vero il contrario: sta cucendo i giocatori intorno alle sue immutabili idee.

cipralex

Sono d’accordo che questa squadra l’ha voluta Allegri, ma:
Fin’ora non l’abbiamo mai potuta vedere come l’aveva pensata.
Non sempre (anzi parlando di professionisti direi molto raramente) gli infortuni muscolari sono da imputare ad una preparazione sbagliata. Molto più spesso è sfiga.
Uno può pensare che mettere Chiesa quinto di destra sia una buona idea, poi, dopo mezz’ora capisce che non funziona e cambia.
Mc Kennie esterno perché al momento non ne abbiamo altri (anche Soulè, come abbiamo visto Chiesa, non ce la fa).
Miretti sta giocando nel ruolo che ha sempre ricoperto anche nelle giovanili, mezzapunta? centrocampista offensivo? come vuoi, comunque là.
Di Maria io credo che dalla metà campo in su può giocare dove vuole.
Bentancur mi risulta se ne sia voluto andare lui (poi forse ha colmato qualche esigenza di bilancio, cmq buon giocatore ma non fa la differenza)
Credo che non appena rientra qualcuno si giocherà come previsto 4-3-3 o ,spero, 3-4-3.

Mordechai

Pensata? Ma cosa vuoi che abbia mai pensato quel morto di sonno?

cipralex

Ma,secondo me una buona rosa ti deve consentire di applicare più moduli.
Anche perchè,come abbiamo sperimentato,esistono gli imprevisti.

Credo che il modulo “base” concepito all’inizio fosse un 4-3-3
Danilo-Bremer-Bonucci-Sandro (De Sciglio, Gatti, Rugani)
Pogba-Paredes-Rabiot (Locatelli, Miretti, Fagioli,McKenne)
Di Maria-Vlahovic-Chiesa (Soule, Milik, Kean)

Sui terzini in effetti siamo un po’ scarsi scarsi per qualità e numero.

I numerosi infortuni hanno poi condotto al 3-5-2 di adesso che è chiaramente “quel che si può fare con quel che passa il convento”.

Con il rientro di tutti si potrà tornare all’ipotesi iniziale o provare un 3-4-3
Bremer-Bonucci-Danilo
Cuadrado-Pogba-Rabiot-Kostic
Di Maria-Vlahovic-Chiesa.

Comunque io ho buone sensazioni……

Grande Romeo

Secondo me pensavano di giocare 4 3 3
Szczesny
Cuadrado Bonucci Bremer Danilo (De Sciglio, Gatti, Rugani, Sandro, )
Pogba Paredes Rabiot (Locatelli, Mc Kennie, Fagioli o Miretti)
Di Maria Vlahovic Chiesa ( Kean, Milik, Kostic).

poi è andata diversamente per vari motivi e stanno cercando una quadra.
Non è detto che riescano a trovarla.

Carlo

Beh, scusa, ma un 4-3-3 in questo modo come lo vedresti?
Danilo (De Sciglio) – Bremer – Rugani – Alex Sandro
Locatelli – Pogba – Rabiot
Chiesa – Vlahovic – Di Maria
Non mi sembrerebbe tanto male, secondo me Allegri se l’era immaginato in questo modo. Avresti anche un sacco di alternative, e potresti far crescere i giovani con calma… Chiaro che poi se per mesi te ne mancano metà i discorsi cambiano

Modifica il 4 giorni fa da Carlo
93
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x