Inter - Verona, Barella, Dzeko

Barella & Dzeko per lo scudetto. Forse l’Inter non aveva vinto per caso con la Juve

SERIE A 2021-2022

GIORNATA N. 32

Sabato 9 aprile 2022

Empoli-Spezia 0-0

Inter – Verona 2-0

(22′ Barella I, 30′ Dzeko I)

Cagliari – Juventus 1-2

(10′ Joao Pedro C, 45′ De Ligt J, 75′ Vlahovic J)

Domenica 10 aprile 2022

Genoa – Lazio 1-4

(31′ Marusic L, 45’+1′ Immobile L, 63′ Immobile L, 76′ Immobile L)

Napoli – Fiorentina 2-3

(29′ Gonzalez F, 58′ Mertens N, 66′ Ikoné F, 72′ Cabral F, 84′ Osimhen N)

Sassuolo – Atalanta 2-1

(24′ Traoré S, 61′ Traoré S, 90’+3′ Muriel S)

Venezia – Udinese 1-2

(35′ Deulofeu rig. U, 90’+4′ Becao U, 86′ Henry V)

Roma – Salernitana 2-1

(22′ Radovanovic S, 82′ Perez R, 85′ Smalling R)

Torino – Milan 0-0

Lunedì 11 aprile 2022

Bologna – Sampdoria 2-0

(61′ Arnautovic B, 76′ Arnautovic B)

CLASSIFICA

Milan 68 (32 partite), Inter 66 (31), Napoli 66 (32), Juventus 62 (32), Roma 57 (32), Lazio 55 (32), Fiorentina 53 (31), Atalanta 51 (31), Sassuolo 46 (32), Verona 45 (32), Torino 39 (31), Bologna 37 (31), Udinese 36 (30),  Empoli 34 (32),  Spezia 33 (32), Sampdoria 29 (32), Cagliari 25 (32), Venezia 22 (31),  Genoa 22 (32), , Salernitana 16 (30)

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N. 33

Venerdì 15 aprile 2022

Spezia – Inter 19.00

Milan – Genoa 21.00

Sabato 16 aprile 2022

Cagliari – Sassuolo 12.30

Sampdoria – Salernitana 14.30

Udinese – Empoli 14.30

Fiorentina – Venezia 16.30

Juventus – Bologna 18.30

Lazio – Torino 20.45

Lunedì 18 aprile 2022

Napoli – Roma 19.00

Atalanta – Verona 21.00

***

INTER -VERONA 2-0

LO SCUDETTO IN UN PUNTO

Milan 67, Inter e Napoli 66: al momento tutte a parità di partite giocate. I gol di Barella e Dzeko al Verona, su assist e spizzata di Perisic – l’uomo veramente decisivo insieme a Brozovic per l’ Inter – ci fa capire soprattutto che in genere di questo campionato stiamo capendo molto poco e che un po’ di prudenza sarebbe buona cosa. Quando soprattutto vogliamo sovvertire la legge del risultato con i nostri giudizi e i nostri criteri alquanto labili e ballerini.

34% MILAN, 33% INTER, 33% NAPOLI

  La netta vittoria sul Verona, squadra non male e che sta facendo un bel campionato di centroclassifica agli ordini di Igor Tudor – tipo che assomiglia assai di più a Ivan Juric di quanto invece gli fosse distante Eusebio Di Francesco – ci dice soprattutto che forse la vittoria di Torino contro la Juventus non è stata casuale e assolutamente immeritata.

  Senza che ci rimettiamo a fare questioni sul famigerato rigore a Torino e sulla passività della squadra di Inzaghi, è il messaggio concreto di quel risultato su cui dobbiamo riflettere. Soprattutto perché adesso fa scopa con la vittoria sul Verona e trasforma la lotta scudetto in una formidabile tris tutta alla pari, tutti con le stesse chance. 33,33%, oppure se si vuole il 100% pieno: 34% Milan, 33% Inter, 33% Napoli.

L’INTER E LA FIDUCIA DI INZAGHI  

L’Inter ha rimesso in moto il suo motore ingolfato. I famigerati 7 punti nelle ultime 7 partite sono diventati 13 nelle ultime 9, che è già una media molto migliore, e che le fa tenere testa a Milan e Napoli. Più che cambiamenti sostanziali nella formazione (Dimarco per Bastoni e Correa per Lautaro Martinez), il cambiamento è evidente nel tono fisico e nella testa.

  Inzaghi ne ha approfittato per allontanare ancora una volta i dubbi su lui stesso e sulla sua gestione: “A me la fiducia non è mancata mai. So che a luglio c’era un certo rischio a prendere la squadra campione d’Italia, con dei pezzi importanti in meno”.

  Si è rischiato davvero che l’Inter avesse davvero perso il treno scudetto. A Torino è riuscita a risalirci sopra e adesso viaggia insieme alle altre.

***

LA CORSA SCUDETTO FINO ALLA 38a GIORNATA
MILAN 67 INTER 66 NAPOLI 66
32a TORINO Vedi nota* Fiorentina
33a Genoa SPEZIA Roma
34a LAZIO Roma EMPOLI
REC BOLOGNA
35a Fiorentina UDINESE Sassuolo
36a VERONA Empoli TORINO
37a Atalanta CAGLIARI Genoa
38 SASSUOLO Sampdoria SPEZIA

*  Già giocata alla 31a Inter-Verona 2-0. In MAIUSCOLO le partite in trasferta. Da recuperare ancora BOLOGNA-INTER il 27 aprile.

***

Cagliari - Juventus 1-2, Joao Pedro, De Ligt, Vlahovic

CAGLIARI – JUVENTUS 1-2

juventus:  tra VLAHOVIC e DYBALA ABBRACCIO SIMBOLICO

Il lungo abbraccio tra Vlahovic e Dybala è il cuore del ritorno alla vittoria della Juventus (a Cagliari), dopo essere uscita ufficialmente dalla lotta scudetto con la sconfitta di Torino contro l’Inter.

   Sa molto di storia troppo breve e interrotta sul nascere. Vlahovic sta cominciando a entrare ora nei meccanismi della Juventus, ha accusato il salto di livello e soprattutto responsabilità dalla Fiorentina a una squadra più importante e più europea.

  Dybala da questa squadra si sta preparando a uscirne, non sempre con partite degne del suo talento, anzi spesso deludenti – anche col Cagliari ha giocato mezza partita male e mezza bene – ma la sensazione è che la Juve avesse finalmente azzeccato il mix giusto e adesso stia svuotando il bicchiere del cocktail addirittura prima di servirlo. 

  Quell’abbraccio così intenso, nato dall’assist di Dybala e dal gol di Vlahovic che ha tratto fuori dagli impicci la Juventus, consentendole quantomeno di consolidare il quarto posto, è segno di intesa, vicinanza, voglia di fare ottime cose insieme. E forse convinzione di poter perfino vincere, andare ben oltre le due ultime deludenti stagioni. Ma è un’intenzione bruciata sul nascere

PERCHE’ RICOSTRUIRE PARTENDO PROPRIO DA DYBALA?  

Insomma se davvero c’è una Juve da ricostruire, riesce un po’ difficile capire perché si smonti la parte, almeno potenzialmente, migliore della Juventus. Si è parlato (Arrivabene) di squadra il cui riferimento è ora Vlahovic, ma Vlahovic non può essere un one man show alla Ronaldo, ha bisogno anche degli altri. Dybala oggi e domani Chiesa.

  Se poi è solo una questione di orgoglio, ripicche e soldi: non si capisce proprio perché  si debba cominciare proprio da Dybala. Che andando via dovrà essere sostituito con un giocatore all’altezza: e non sono così sicuro che con Zaniolo o Raspadori si spenda poi molto di meno o si ottengano risultati molto migliori.

LEGGI ANCHE

Inter – Verona: la cronaca, il tabellino e le statistiche (Google)

Cagliari – Juventus: la cronaca, il tabellino e le statistiche (Google)

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
117 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

ConteOliver

interessante la sua analisi dott. Bocca… e pensare che io avevo letto: “INTER RITORNO AL FURTO”, quindi ho pensato avessero rubato anche col Verona 😆

2010nessuno

Consigli da dare? Siamo tutt’orecchi dai maestri

Archaeox

Proposti 12 mesi di squalifica ad Andrea Agnelli per plusvalenze false.

Mordechai

De Laurentiis, invece, solo 11, sempre i soliti …
🙂

il radarista

Per i soldi, ADL non ha problemi. Ha multato i giocatori e, a ben vedere, ci guadagna pure. Seguono faccine

Buona giornata e saluti

malandragem

beh, non sei andato così lontano Conte

anagramma del titolo di Bocca: Torino urla furto Inter

ConteOliver

e mica solo Torino

sono in diverse città ad urlare 😉

Modifica il 5 mesi fa da ConteOliver
Carlo

Non capisco il senso del titolo… ok, l’inter ha vinto meritatamente con il Verona ed è in piena corsa per lo scudetto, ma contro la Juve meritava di perdere. Si può dire o significa non capire nulla di calcio?

Hell Piero

Quando segni di braccio il gol ovviamente è da annullare, ma francamente tutto sto braccio non mi è sembrato di vederlo (dalle immagini abbastanza lontane poteva essere gomito schiena spalla). oh poi i telecronisti, anche senza replay, ne erano certi al 1000*100..

sagrazio

Era gomito e si vedeva benissimo. Infatti il VAR ha visto benissimo.

Angel from Turin

Meno su Mertens a Torino, per restare a quelli di mano…

Il dubbio

Peccato che non arrivino mai le immagini giuste quando gioca la Inter. Mamma mia che ladri, sepolcri imbiancati.

Hell Piero

Addirittura benissimo.

Archaeox

Quanto basta.
Anche io ero molto perplesso, poi, visti immagini e regolamento, nulla da dire: annullamento conforme al regolamento e quindi giusto.

Boris

Tanto chiaro che i telecronisti inglesi, ancora a fine primo tempo, pensavano fosse stato annullato per un fallo precedente.

Archaeox

Il che nulla dimostra, tranne l’incapacità, nel caso specifico, dei telecronisti inglesi.

Modifica il 5 mesi fa da Archaeox
convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Caro Bocca siamo in ritardo, vogliamo cominciare le lacrime napulitane .

Tiziano

Non dite che non vi avevo avvisato sul possibile remake del giorno della marmotta ma con Bill Murray che tifa Napoli e gli tocca assistere a ogni stagione a una meritata sconfitta “cruciale” con la Fiorentina.

marmo.jpg
Modifica il 5 mesi fa da Tiziano
Sir Jo

Lo ammetto. Al goal di Joao Pedro ho pensato: adesso ci danno contro un rigore. Invece, per fortuna, la Juve ci ha somministrato due pere prive di penalty. Una delle due pure bella assai.
C’è di che essere soddisfatti!
PS – non ho capito l’esultanza di una buona fetta di tifo juventino per la partenza di CR7, capisco ancor meno per quella di Dybala. Hanno una coppia d’attacco notevole e la smontano! Intanto dopo che Arrivabene se n’è andato e Bin8 ha fatto una nuova macchina, la Ferrari ricomincia a vincere. Intanto…
PPS – non capisco neppure come si possa prendere un Mazzarri come allenatore, tanto per intendersi, eh….

Modifica il 5 mesi fa da Sir Jo
luigi.iannelli

@Roberto Mancini

Buongiorno Mister, Le volevo far notare che oggi Immobile ne ha fatti altri tre ed il Genoa è più forte della Macedonia del Nord. In fondo non è che debba andare a guardare le partite della Lazio. Ci sono anche le cassette.
Cordialmente.

2010nessuno

Luigi a postare direttamente con certuni non serve a niente, gli comunichi meglio il pensiero quando esci il volatile sul terrazzo…

remo

Come no, le cassette di pomodoro

TigerJack

Hai ragione! Infatti sta trascinando la Lazio alla vittoria della EL

giovanni pagano

buongiorno bocca
le chiedo cortesemente di prendere posizione
il fatto che in 4 anni di var nessun rigore sia mai stato ripetuto per richiesta del var
e quello interista contro la juve sia dunque l’unico in 4 anni
(nonostante i giocatori di entrambe le squadre entrino da sempre regolarmente in area prima del tiro)
le appare casuale?
e in ogni caso opportuno in una partita tanto importante?
la ringrazio in anticipo

il radarista

Ciao

Il 3 Aprile, a Salerno, il portiere ha parato il rigore del Milan e l’arbitro lo ha fatto ripetere e, a quanto pare, si è trattato di un errore arbitrale per il quale la Salernitana ha protestato ufficialmente. Ma al secondo tentativo, il Milan ha segnato.

Buona giornata e saluti

Archaeox

Il replay mostra chiaramente che al momento del tiro di Chalanoglu il solo giocatore con i piedi in area è De Ligt: quindi il rigore andava ripetuto e l’arbitro ha fatto bene a farlo ripetere, e l’autogol, o il fallo di Chalanoglu, essendo successivi sono avvenuti fuori dalla partita.
Riguardo ai 692 rigori, tutte le volte che si è verificata la stessa situazione e gli arbitri non lo hanno fatto ripetere, hanno sbagliato.
Ciò detto:

  • il fallo su Zacharia era da rigore;
  • il fallo su Belotti era da rigore.

Al contrario dello juventino medio non pratico la negazione dell’evidenza.

Carlo

Lautaro aveva da mezz’ora i piedi sulla linea del semicerchio, che come lei mi insegna fa parte dell’area. In ogni caso nessun problema, non abbiamo.perso per quello

giovanni pagano

buonasera archaeox
ammiro la sua onestà intellettuale
sarei d’accordo con lei anche sul fatto che i rigori con gente in area andrebbero ripetuti tutti
devo dirle onestamente che non trovo casuale che su 693 rigori il var sia intervenuto SOLO su QUEL rigore
e contestualmente dunque lo trovo ingiusto
di cosa parliamo quando invochiamo uniformità nelle decisioni arbitrali?
le auguro una buona serata

2010nessuno

Qui di uniforme c’è solo l’interpretazione parziale che ogni tifoseria da dei fatti è delle decisioni arbitrali e poi c’è qualcuno qua e là che sfoga le proprie frustrazioni nella convinzione che quello che non ha è perché gli altri, glielo hanno rubato sempre…

Bob Aka Utente11880

Mi scusi sig. Giovanni, per non dover ripetere il rigore bastava dare il regolarissimo autogol di Rabiot. Non si può avere tutto. E poi cosa c’entra l’importanza della partita ? è soggetta a uno status speciale ? Non perda le speranze.

giovanni pagano

buonasera bob
la ringrazio della sua gentilezza
chiarisco il senso della mia domanda
tornando ad auspicare che bocca dica cortesemente la sua
da quando c’è il var sono stati decretati 692 rigori in serie a
e nessun arbitro è stato mai richiamato dal var perchè qualcuno era entrato in area
vogliamo ipotizzare che almeno 500 volte qualcuno invece l’abbia fatto?
io non perdo le speranze bob
ma lei mi spiega se era opportuno esordire col var alla 693sima volta
in una partita così delicata?
lasci perdere l’autogol
il var è intervenuto perchè de ligt era entrato in area
mi risponde bocca?

il radarista

Ciao

Dai, non insistere. il 3 Aprile …

Buona giornata e saluti

Il dubbio

In effetti non si capisce perché andare a sindacare sulla ripetizione del rigorillo Var (“Inter così non Var!”… ah no, scusa… “Si, L’Inter c’è!”), quando ce un cavamento d’occhio con espulsione abbonata a Lautaro e poi strabbonata per l’entrata a martello su Chiellini… e un fallo fischiato fuori area che, non si sa come, non si sa perché (ah si… si capisce meglio ripensando al… “Prima palla e poi piede, assolutamente confermo, prima palla e poi piede!”), quando si é capito che era nettamente dentro l’area e doveva essere fischiato rigore,pare che non siano arrivate in tempo le immagini… DNA dei grandi impuniti, nulla arriva mai in tempo, tutto finisce nel cassetto giusto, della scrivania giusta, del Palazzo (di Giustizia) giusto…

Bob Aka Utente11880

Ahahaha i grandi impuniti …. non siamo noi ! sapevatelo !

Il dubbio

Beh si, lo sanno tutti.

2010nessuno

Bob, Bob, tu conosci quel politico che nel secolo scorso pronunciò la famosa frase “governare gli italiani non è impossibile, è inutile?”, adattabilissimo ad una parte della tifoseria gobba , togliendo governare e mettendo parlare di calcio.

Il dubbio

Mi pare giunto il momento giusto per riproporre un grande classico. Dall’unione di post di @USM e .

Gli impuniti cronici –
breve storia e un po’ di cronaca (di campo e fuori)

Ahó, noi abbiamo vissuto circondati da fuori di testa con la bava alla bocca e gli occhi iniettati di sangue pronti alle interpellanze parlamentari, a patetiche pañolade e a gridare al compoltto interplanetario ad ogni rimessa laterale invertita a favore della Juventus (l’ultima volta, per dire, per un fallo d’ammonizione di Pjanic a centrocampo nella stessa partita in cui, ancora sullo 0-1, era stato negato un rigore monumentale a Matuidi: e ancora non s’è trovato qualcuno che abbia chiesto scusa, anzi c’hanno portato a farlo l’arbitro dell’incontro su uno sgabello di un infame studiolo TV!) e dovremmo pure starvi a sentire che diventate tutti coscienziosi, saggi e prudenti uomini mondo, qui perfino citazionisti, quando a cinque minuti dalla fine della partita decisiva dei gironi che stavate perdendo e avevate assoluto bisogno di vincere, vi viene convalidato un gol in fuorigioco che dà la carica per l’1-2 finale a soli 3 minuti dal termine? E passati miracolosamente agli ottavi con quel colpo di culo, vi mettete a steccare Ancelotti e il suo Chelsea con due rigori pazzeschi non concessi all’andata (il primo, sullo 0-0, con mancata espulsione di Samuel per atterramento di Kalou lanciato solo a rete) e altri due impressionanti negati ai Blues a Stamford Bridge? E approdati, vabbè, spiaggiati dallo Tsunami arbitrale fino alle semifinali, acquisite un vantaggio (quasi) decisivo a S. Siro attraverso il gol in netto fuorigioco di Milito e al pazzesco rigore di Sneijder su Dani Alves sorvolati dai compagni di merende portoghesi in divisa da giudice? E non contenti calate al Camp Nou e prima stendete Ibra in area senza colpo ferire e poi, a 2 minuti dal termine, vi vedete annullare il gol qualificazione di Bojan per precedente fallo di pancia di Keita? Ma non vi fate bastare nemmeno questo e sullo 0-0 della finale del Bernabeu a Maicon viene incredibilmente data buona una sbracciata a un metro dalla linea di porta? Che cazzo volevate: anche un vulcano che eruttava polveri tossiche su mezza europa e costringesse Messi al pelligrinaggio in pulman alla Madon(nin)a!?
Aaabbelli!!! Ma voi volete venirci a dire che gente che ha trascoro una vita a spiare dal buco della serratura ogni pelo fuori posto, improvvisamente, riesce farsi andar bene tutto questo disordine morale? Hey, The Laste Dance: Are You Serious?
Cioè dovremmo considerare come ”un po’ di fortuna” ben 𝐝𝐢𝐞𝐜𝐢 episodi cruciali in sole sei partite, cinque a elimimazione diretta, più quella decisiva dei gironi?
Ma lo sapete voi che nessuna squadra al mondo ha mai vinto una CL senza almeno passare da una semifinale e spessissimo da più semifinali e molto frequentemente da una finale o più finali, negli anni adiacenti a una vittoria? Ma voi credete che – al di là di lasciarvi festeggiare (oh, è solo calcio alla fine) e pur riconoscendo che quella era una bella squadra, anche tosta – ci sia qualcuno disposto a credere che la 𝑣𝑎𝑟𝑖𝑎𝑏𝑖𝑙𝑒2010 della sequenza 𝑂𝑇𝑇𝐴𝑉𝐼-𝑄𝑈𝐴𝑅𝑇𝐼-𝑂𝑇𝑇𝐴𝑉𝐼-𝑂𝑇𝑇𝐴𝑉𝐼- 𝑥𝑥𝑥𝑥𝑥𝑥 -𝑂𝑇𝑇𝐴𝑉𝐼-𝑄𝑈𝐴𝑅𝑇𝐼 sia improvvisamente impazzita a quel modo, perchè-pazza-Inter…? Dai, su…
Che poi, guarda, di metterci a sfruculiare sugli episodi a favore dell’Inter – pur impressionanti e indelebili come quelli della CL 2010 – nemmeno ci pensavamo, ma per una volta si è fatto uno sforzo… Solitamente, come juventini, ci basta la soddisfazione di vedere che non ce la fate a godere di un trofeo senza tirarci in ballo. Qualcuno lo chiama complesso di inferiorità…

Sul resto, beh… Ora, forse vi chiedo troppo, ma vi pregherei di scendere dal piedistallo che vi siete costruiti: sinceramente, benché qui si rispettino tutte le sentenze, non crediamo che quelle della Giustizia Sportiva siano particolarmente significative (nel 99,9% dei casi viene riscritto il capo d’accusa del pubblico ministero; nemmeno al Comitato Centrale cinese!), ma voi abbiate un po’ più di rispetto di quelle della Giustizia Ordinaria, dove ”𝑎𝑣𝑒𝑟 𝑟𝑖𝑛𝑐ℎ𝑖𝑢𝑠𝑜 𝑙’𝑎𝑟𝑏𝑖𝑡𝑟𝑜 𝑛𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑠𝑝𝑜𝑔𝑙𝑖𝑎𝑡𝑜𝑖𝑜” risulta essere un 𝑐𝑙𝑎𝑚𝑜𝑟𝑜𝑠𝑜 ”𝑓𝑎𝑙𝑠𝑜 𝑠𝑡𝑜𝑟𝑖𝑐𝑜” smentito dallo stesso arbitro in questione e dove non è 𝑚𝑎𝑖 stata riscontrata traccia anche di 𝑢𝑛 𝑠𝑜𝑙𝑜 𝑖𝑛𝑐𝑜𝑛𝑡𝑟𝑜 della Juventus 𝑚𝑎𝑛𝑜𝑚𝑒𝑠𝑠𝑜. 𝐍𝐞𝐫𝐨 su 𝕓𝕚𝕒𝕟𝕔𝕠. Per altro, anche nel processo di giustizia sportiva, la sanzione di 𝑟𝑒𝑡𝑟𝑜𝑐𝑒𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑒 della Juventus non è arrivata come tutte le altre volte in passato per aver riscontrato uno o più ”illeciti sportivi” – no, nessun ”illecito sportivo” contestato! – ma inaugurando per l’occasione il reato di ”cumulo di ’comportamenti antisportivi’…” (reato cumulativo mai esistito prima), mentre il Procuratore Federale Palazzi (fino ad allora osannato come un eroe) – oh, il pubblico ministero/Procuratore Federale, non un passante, eh!? – dichiarava ufficialmente che quello contenuto nella sua relazione, poi misteriosamente caduta al momento giusto nel cassetto giusto della scrivania giusta nella stanza giusta del Palazzo di Giustizia giusto, riguardante la trascrizione della telefonata tra il Presidente dell’Inter Facchetti e il designatore arbitrale Bergamo nella quale si faceva largamente corpo l’idea che l’arbitro Bertini potesse far 𝑎𝑢𝑚𝑒𝑛𝑡𝑎𝑟𝑒 𝑙𝑜 𝑠𝑐𝑜𝑟𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝐼𝑛𝑡𝑒𝑟 𝑠𝑜𝑡𝑡𝑜 𝑙𝑒 𝑠𝑢𝑒 𝑑𝑖𝑟𝑒𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖 (”Diglielo…”, ”…da 4-4-4 a 5-4-4…eheh, ma non per me, non per noi eheh, ma per i tifosi (cioè per voi! ndr)…”, era da ritenersi come ”𝑙’𝑢𝑛𝑖𝑐𝑜 𝑐𝑒𝑟𝑡𝑜 ’𝑖𝑙𝑙𝑒𝑐𝑖𝑡𝑜 𝑠𝑝𝑜𝑟𝑡𝑖𝑣𝑜’ 𝑓𝑖𝑛𝑜𝑟𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑒𝑠𝑡𝑎𝑡𝑜”.
Peraltro, anche la precedente vicenda dei 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑎𝑝𝑜𝑟𝑡𝑖 𝑓𝑎𝑙𝑠𝑖, fu esemplarmente vomitevole. Allora il DS dell’Inter subì una condanna penale in via definitiva a 6 mesi di carcere con la condizionale. Dal punto di vista penale, terminati quei sei mesi, tutto (quasi) come prima. Acqua fresca. La condanna penale, però, non venne preceduta né seguita da uno straccio di sentenza sportiva. Primo caso al mondo: perchè? Sappiamo che per una mancata segnalazione del nome di un panchinaro nella distinta c’è lo 0-3 a tavolino: ogni hanno diverse squadre di tutti i paesi e di tutte le categorie subiscono sanzioni simili, ultimo caso in Sassuolo-Pescara di 3 o 4 anni fa. Sappiamo che schierando per errore un giocatore squalificato c’è lo 0-3 a tavolino: perfino il Real Madrid si dimenticò di segnalare un suo giocatore ”sotto squalifica” tra quelli convocati in una semifinale della Coppa del Re e venne estromesso dalla competizione con uno 0-3 a tavolino.
Provvedimenti, come ovvio, tutti retroattivi, dato che prima devi accertare l’errore – la leggerezza, in quei casi – e quindi punirlo.
Bene. Per la presenza in campo in ben 28 partite di un giocatore extracomunitario che era stato fornito (dal DS dell’Inter Oriali) di un passaporto comunitario falso – un reato penale che in certi posti finisci direttamente a Guantánamo -, non venne tolto nemmeno un punto (invece degli 84 massimi di listino, una sessantina effettivi): 𝑎𝑛𝑧𝑖, 𝑠𝑒𝑐𝑜𝑛𝑑𝑜 𝑖 𝑟𝑒𝑔𝑜𝑙𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑣𝑖𝑔𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑎𝑙𝑙’𝑒𝑝𝑜𝑐𝑎 (𝑎𝑟𝑡.40 𝑐𝑜𝑚𝑚𝑎 7, 𝑁𝑜𝑖𝑓) 𝑖 𝑟𝑒𝑠𝑝𝑜𝑛𝑠𝑎𝑏𝑖𝑙𝑖 𝑎𝑣𝑟𝑒𝑏𝑏𝑒𝑟𝑜 𝑑𝑜𝑣𝑢𝑡𝑜 𝑠𝑢𝑏𝑖𝑟𝑒 𝑝𝑒𝑛𝑎𝑙𝑖𝑧𝑧𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑖 𝑑𝑖 1 𝑝𝑢𝑛𝑡𝑜 𝑝𝑒𝑟 𝑜𝑔𝑛𝑖 𝑚𝑎𝑡𝑐ℎ 𝑔𝑖𝑜𝑐𝑎𝑡𝑜 𝑑𝑎 𝑐𝑎𝑙𝑐𝑖𝑎𝑡𝑜𝑟𝑖 𝑡𝑒𝑠𝑠𝑒𝑟𝑎𝑡𝑖 𝑖𝑟𝑟𝑒𝑔𝑜𝑙𝑎𝑟𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑐𝑜𝑛 𝑎𝑛𝑛𝑒𝑠𝑠𝑎 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑡𝑎 𝑝𝑒𝑟𝑠𝑎 𝑎 𝑡𝑎𝑣𝑜𝑙𝑖𝑛𝑜; 𝑛𝑜𝑛 𝑓𝑢 𝑐𝑜𝑠𝑖̀ 𝑔𝑟𝑎𝑧𝑖𝑒 𝑎𝑑 𝑢𝑛 𝑐𝑎𝑚𝑏𝑖𝑜 𝑑𝑖 𝑟𝑒𝑔𝑜𝑙𝑒 𝑖𝑛 𝑐𝑜𝑟𝑠𝑎 𝑐𝑜𝑛 𝑎𝑝𝑝𝑙𝑖𝑐𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑟𝑒𝑡𝑟𝑜𝑎𝑡𝑡𝑖𝑣𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑠𝑎𝑙𝑣𝑜̀ 𝑙’𝑖𝑛𝑠𝑎𝑙𝑣𝑎𝑏𝑖𝑙𝑒. Cioè, in totale antinomia con i regolamenti vigenti in situazioni compatibili, ma incomparabilmente meno gravi, di ”utilizzazione non consentita” di tesserati, la cosiddetta ”Giustizia Sportiva” non prese alcun provvedimento. Seguì dichiarazione di 𝐶𝑎𝑟𝑟𝑎𝑟𝑜 che rivelava che ”𝑛𝑜𝑛 𝑝𝑜𝑡𝑒𝑣𝑎𝑚𝑜 𝑚𝑎𝑛𝑑𝑎𝑟𝑒 𝑖𝑛 𝐵 𝑀𝑜𝑟𝑎𝑡𝑡𝑖 𝑐ℎ𝑒 𝑎𝑣𝑒𝑣𝑎 𝑠𝑝𝑒𝑠𝑜 600 𝑚𝑖𝑙𝑖𝑎𝑟𝑑𝑖 𝑑𝑖 𝑙𝑖𝑟𝑒…”. Stralol!
Vi abboniamo il pippone sul modo schifoso in cui l’Inter, ancora in culla, nel 1910, conquistò il suo primo scudetto. E anche quello sulla sentenza di pignoramento dell’incasso atto a pagare le spese processuali, alle quali Facchetti e Moratti furono condannati quando il Tribunale di Roma nel 2007, dopo 4 anni di processo, dette totalmente ragione a Ferruccio Mazzola, affermando nella sentenza che il suo libro non usava “espressioni sconvenienti o offensive”, ma raccontava fatti veri (’doping, calcio scommesse, partite truccate’)”. Cose poi definitivamente ammesse in una famosa, amarissima e tardiva intervista di Sandro Mazzola resa a Walter Veltroni.

Andrebbe provato un vero senso di vergogna q𝑢𝑎𝑛𝑑𝑜 𝑠𝑖 𝑒̀ 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑒 𝑑𝑖 𝑢𝑛 “𝑎𝑚𝑏𝑖𝑒𝑛𝑡𝑖𝑛𝑜” 𝑑𝑜𝑣𝑒 𝑣𝑒𝑛𝑔𝑜𝑛𝑜 𝑠𝑜𝑡𝑡𝑒𝑟𝑟𝑎𝑡𝑒 𝑙𝑒 𝑝𝑟𝑜𝑣𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑛𝑜𝑛 𝑓𝑖𝑛𝑖𝑟𝑒 𝑎 𝑝𝑟𝑜𝑐𝑒𝑠𝑠𝑜 𝑜 𝑑𝑜𝑣𝑒 𝑣𝑒𝑛𝑔𝑜𝑛𝑜 𝑐𝑎𝑚𝑏𝑖𝑎𝑡𝑒 𝑖𝑛 𝑐𝑜𝑟𝑠𝑎 𝑙𝑒 𝑟𝑒𝑔𝑜𝑙𝑒 𝑝𝑒𝑟 𝑛𝑜𝑛 𝑒𝑠𝑠𝑒𝑟𝑒 𝑠𝑎𝑛𝑧𝑖𝑜𝑛𝑎𝑡𝑖, 𝑝𝑖𝑢𝑡𝑡𝑜𝑠𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑞𝑢𝑎𝑛𝑑𝑜 𝑠𝑖 𝑣𝑖𝑒𝑛𝑒 𝑝𝑢𝑛𝑖𝑡𝑖 (𝑔𝑖𝑢𝑠𝑡𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒, 𝑎𝑙 𝑑𝑖 𝑙𝑎̀ 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑑𝑖𝑠𝑝𝑎𝑟𝑖𝑡𝑎̀ 𝑑𝑖 𝑡𝑟𝑎𝑡𝑡𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜) 𝑒 𝑠𝑖 𝑟𝑖𝑐𝑜𝑚𝑖𝑛𝑐𝑖𝑎 𝑑𝑎𝑙 𝘧𝘰𝘯𝘥𝘰 𝑒 𝑠𝑖 𝑑𝑖𝑣𝑒𝑛𝑡𝑎 𝑝𝑖𝑢̀ 𝑓𝑜𝑟𝑡𝑖 𝑑𝑖 𝑝𝑟𝑖𝑚𝑎, 𝑣𝘰𝑖 𝑐ℎ𝑒 𝑑𝑖𝑡𝑒?
Chi sbaglia paga, ci mancherebbe, ma poi – tenuto conto delle ”limitazioni” di legge, e eventuali recidive, previste per i diversi reati – torna ad essere esattamente come gli altri.
L’ipocrita negazionista seriale, invece, non può godere di questi privilegi di legge, e quelli sociali se li deve almeno meritare ammettendo, anche se tardivamente, la verità dei fatti.
𝐼𝑛𝑠𝑜𝑚𝑚𝑎, 𝑣𝑒𝑑𝑒𝑡𝑒𝑣𝑒𝑙𝑎 𝑣𝑜𝑖…
Forse ve la state a crede’ un attimo de troppo: alla fine è rimasto agli atti che non vincevate (quasi) nulla prima di calciopoli e non avete vinto nulla dopo (fino all’anno scorso!) – cioè, avete praticamente vinto solo nel lustro del vuoto pneumatico creato dalle sentenze, mica male come autodafé, no?! -, anzi in nove anni avete preso tipo 330 punti di distacco e l’unico modo per cercare di recuperare la china è stato quello di attingere in massa al modello Juve (quindi riconoscendolo unico modello vincente dopo il sistema Palazzi/Rossi – ehi, non siamo noi ad aver cercato di copiarvi, siete voi, del resto, cinesi, che ci si poteva aspettare?), dai giocatori ai dirigenti all’allenatore. E ora perso l’allenatore, nostro capitano storico per 15 anni e condottiero del dopo-farsopoli, quest’anno per cercare di vincere ancora, siete ritornati a rubare di brutto, dopo averci ammorbato che col Var non sarebbe più successo… e invece “confermo prima palla e poi piede, assolutamente…”.

2010nessuno

Tutto questo sermone non fa altro che confermare la parzialità del tuo giudizio da tifoso. Quanto alle interpellanze parlamentari, che tu usi certamente a sfottò, io invece ricordo realmente un solo episodio in cui un parlamentare, di un’area politica precisa, che protestava perchè un gruppo di ultras laziali, arrestati in Polonia perché si erano rivoltati contro le forze dell’ordine locali, erano stati teattenuti per un bel po’ di giorni, mi pare una ventina. Per il resto mi soffermo solo sulla partita con il famoso fallo di Pjanic, per ricordare che Orsato, tra tutte le partite che ha arbitrato sia con Inter, Juventus, che con le altre, abbia fatto pubblica dichiarazione di errore solo per quel fatto. Poi se vuoi continuare a fartene un’ossessione, come ti pare, io se l`Inter vince il campionato sono contento se no campo bene lo stesso senza farmi venire l’ulcera, sarà per un’altra volta, sono ben conscio dei limiti di squadra, tecnico e società, non sarebbe poi così sorprendente ne vado di certo poi a scomodare la politica, i complotti, e altre amenità.
Ah dimenticavo, con una mancanza di rispetto non da poco ma che mi aspettavo dopotutto, perché no, si va a disturbare la pace di chi è morto in questo caso il povero Ferruccio Mazzola, per un procedimento quello sul doping di allora per il quale c’era anche qualcun altro che aveva fatto altrettante dichiarazioni, un calciatore Franco Zaglio che peraltro aveva dichiarato che le pratiche dopanti erano un FATTO COMUNE (toh, ti piace il maiuscolo?) nel calcio dell’epoca, ma di questo è stato ed è comodo far finta di niente, così come si va avanti adesso sul blooog a fare geremiadi su quanto fa comodo.

Archaeox

Proposti 12 mesi di squalifica ad Andrea Agnelli per plusvalenze false.
Sono questi i classici che non passano mai di moda.

Modifica il 5 mesi fa da Archaeox
Carlo

Definitivo, direi 👏👏👏
I classici non passano mai di moda

cipralex

Ma infatti Giovanni sbaglia. La partita l’avete ” rubata” a prescindere dal rigore. E con essa il campionato. E fanno due.
Ma tu già lo sapevi……

Bob Aka Utente11880

ma dai, per favore lascia le frgnacce ai pischelli, tuoi puoi fare molto di +

sagrazio

Infatti non era da ripetere il rigore. Era autogol validissimo!

No Var

Altri 3 goals di Immobile, il cannoniere più prolifico del periodo più oscuro del calcio Italiano, ad eccezione della vittoria nel recente Europeo. La domanda da farsi è quanto pesano i goals di Immobile? poco direi alla luce della pochezza tecnico-tattica della serie A. Credo che negli anni 90′ avrebbe realizzato un quarto delle reti attuali. C’erano grandi giocatori e soprattutto grandi difese, attaccanti di spessore internazionale niente a che vedere con il livello attuale. Immobile è uno degli attaccanti più prolifici di tutti i tempi ma rimane “solo” un ottimo giocatore della ns. Serie A
👋

Modifica il 5 mesi fa da No Var
carlogobbo

Immobile non c’entra in quel che scrivo e non so se tu abbia giocato a calcio (io in categoria, insomma facendo quasi pena); ad ogni modo guarda la prima azione del gol della Lazio.
Portanova entra in scivolata a centrocampo e la sbaglia di 3 metri, l’uomo Lazio si invola indisturbato per 30 metri, Portanova lo insegue e manco riesce a contrastarlo (anzi casca come un fuscello, forse sperando che l’arbitro fischi qualcosa), nel mentre nessun altro chiude su Marusic che segna
Questo per dirti che in serie A ormai si vedono cose che noi umani……
Del resto se anche un solo giocatore (che so, Barella Chiesa Insigne o scegli tu) non è in Premiere o Liga a 12-15 mln /anno di ingaggio un motivo c’è, anche solo statisticamente (l’unico Verratti perche Jorgino non lo considero di “scuola” italiana)

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Sicuramente il livello è calato, ma credo che a Immobile vada riconosciuto che se le difese gli lasciano spazio , se in giornata e magari per esserlo gli basta tornare finalmente al gol su azione, può fare male , in fondo era facile anche la partita precedente credo con lo Spezia, eppure se ne era mangiate 3 una meglio dell’altra .

Quattroquattronovetredue

Ma come si fa a programmare Manchester City-Liverpool in sovrapposizione con Roma-Salernitana, questi inglesi non hanno rispetto per il pubblico.

Sir Jo

@44932, che ti aspetti dalla perfida Albione? Ma non preoccuparti, ché spezzeremo le reni alla Gracia… no, aspe’… alla Manedonia del Nord… oddio, spezzeremo, spezzeremo…

Luigi

Non volevo dire nulla, già la scorsa settimana ho evitato di parlare, sicuramente lo avrei fatto malissimo. Quello che sinceramente non posso accettare sono le parole che si usano nel giustificare quello che proprio non si può giustificare! Parlare di fallo di mano per il gol annullato alla Juve è quantomeno discutibile, intanto perché non si tratta affatto di un pallone toccato, sfiorato con le mani, casomai quel pallone, calciato bene da Pellegrini, aveva una velocità tale da rendere casuale anche l’involontaria deviazione di Rabiot!
Questo episodio, per quanto previsto dal regolamento, dimostra l’assoluta incapacità e incompetenza di chi questi regolamenti li pastrocchia in ogni dove! Gli attuali protagonisti di queste modifiche non solo sono incompetenti, dimostrano che a loro non interessa affatto il gioco del calcio, anzi il gioco del calcio non lo conoscono affatto e i loro inopportuni interventi riescono ogni volta a MORTIFICARLO!
Questa modifica, dimostra che hanno inteso scrivere una norma per tutelare gli arbitri e non il gioco del calcio! Lo hanno fatto con la stessa logica con cui hanno introdotto il VAR, con l’intento di controllare i risultati poiché ogni volta hanno l’opportunità di avere giustificazioni per ogni sorta di “orrore” o imbroglio propinano ai malcapitati che devono subire le loro angherie e prepotenze! Il tutto condito da media compiacenti e servili oltreché tifosi e di parte.
Mi pare ovvio che questa storia non durerà ancora a lungo, entro questo anno il Tribunale de deve pronunciarsi sella querelle Superlega dirà come potrà cambiare il calcio.
La cosa certa è che la UEFA, ha già modificato alcune cose, quella che mi incuriosisce sono le nuove regole che sostituiscono il Far Play. Curioso il limite di spesa del 70% tra incassi totali e possibilità di spesa, spero non sfugga a nessuno che questo significa scavare un solco ancora più profondo tra le possibilità di spesa delle squadre italiane e le squadre di paesi già oggi più ricche. Penso che anche persone ignoranti siano in grado di comprendere che una squadra che incassa 300 milioni di euro in un anno potrà spendere nel calciomercato circa 210 milioni, mentre una squadra che ne incassa 600 avrà la possibilità di spendere 420 milioni per rinforzarsi! I cervelloni italioti mi sanno spiegare il significato di questo provvedimento? La proposta della vituperata e contestata Superlega fissava questo limite nel 55%, presumo che anche un idiota può capire che la “forbice” avvicina e non divarica la possibilità di spesa dei Club!
Mi voglio fermare qui, giuro che avrei altre mille cose da dire, io amo il calcio ODIO I MAFIOSI in qualunque loro attività criminale, e i fatti dimostrano chi sono.

L'ESORCISTA

Pienamente d’accordo, ormai siamo al delirio puro. Avevamo i migliori arbitri al mondo, la prossima sarà una generazione di somari e le partite diventeranno inguardabili.

Sir Jo

, se hai scritto volutamente “Far Play” come battuta, sei un genio!
🤣🤣🤣🤣🤣

myway

Un omaggio anche dalle sponde atalantine a Emiliano Mascetti, persona di gran classe e raffinatissimo intenditore di calcio. Qui a BG non dimentichiamo i suoi 6 anni, umile e competente direttore sportivo (ci ha portato Doni).
Per chi non lo ricordasse: bandiera del Toro, ha poi vinto lo scudetto a Verona da dirigente.
“Campione in campo, sulla scrivania e nella vita”.
Persona (e idee) d’altri tempi, di un calcio che oggi non c’è più. RIP.

P.S. – Molto mi è piaciuta l’intervista dell’Allegri di ieri sera… “Voi giornalisti, siete i più risultatisti di tutti …”. Tiè.

Modifica il 5 mesi fa da myway
Carlo lll

“Ieri pomeriggio ai Navigli c’era una bella scampagnata di veronesi..” 🤣🤣

Modifica il 5 mesi fa da Carlo lll
commentanonimo

Non si capisce il nesso per cui se l’Inter batte meritatamente il Verona, allora la vittoria a Torino non è casuale o immeritata. Non vedo tutte le partite, vedo la Juve e qua e là altre sparse. Ora, lasciando perdere il microrigore non dato a Zakaria, un rigore non dato neppure col Var, quello di Belotti, evidentissimo già in diretta ad un pirla come me davanti ad uno schermino da 12 pollici mentre facevo altro, dovrebbe suscitare qualche fastidio sulla imparzialità del metro arbitrale e le sue conseguenze sulla corsa scudetto di Milan e Napoli. Credo che la stampa abbia una certa responsabilità nel dirigere i vari arbitri verso scelte che chiaramente sono meno impopolari, cioè negare un rigore ai granata ha evidentemente poco impatto nella carriera di uno scadente varista. Ieri, a rigor di cronaca, io mi sono stupito che la solerzia dei varisti a controllare un presunto fallo da rosso di Vlahovic, che le ha prese per tutta la partita senza mai avere un fallo a favore, non sia stato adeguatamente duplicato dal controllo su Lautaro su Locatelli (uscito poi fasciato peraltro), o che il controllo VAR sul fallo di mano di Rabiot, non sia stato eseguito con altrettanta solerzia sull’inizio dell’azione su un evidente contatto dubbio tra Dybala e Marin. Al di là del tifo, ci si auspica una certa omogeneità di giudizio che continua a mancare, forse perchè le telecamere sono macchine, ma alla fine è un uomo a decidere.

Nick

dal titolo toglierei il “forse”, ne’ vero Bocca ?

Mordechai

Io invece lo terrei, le due vittorie, per come sono maturate, non è che abbiano molto in comune.
Buon pranzo, Cipollotto!
🥳

Nick

io parlavo con Bocca ma visto che ti intrometti ……
Ti saluto Ciccio Bello Mordy fai una buona domenica e non mangiare troppi dolci

Mordechai

Non mi pacciono i dolci, oggi (Brigadoon a Ceccano), fettuccinesi porcini, capriolo con cicorietta, rosso di quello buono (Cesanese del Piglio), doppia grappa. Alla faccia di Intet, Juve and others…

Nick

bravo Mordy ora si che sei un bel ganzo !!!

Mordechai

mbe’!
😊

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Ah ! Ceccano che bei ricordi, nell’87/88 con gli amici del gruppo Fatebenefantozzi siamo stati qualche volta anche là , a mangiare e cercare di conoscere fanciulle, di vaf ne abbiamo presi, ma almeno il bisogno primario (mangiare ) l’abbiamo sempre soddisfatto .

Mordechai

Per le fanciulle ho sempre preferito il litorale pontino, Terracina e Sperlonga in primis.
Bei tempi…

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Vabbè d’estate anche qui a Nettuno non c’era male, mi riferivo alla stagione autunnale primaverile .

ciao convenevole troppo tardi per augurarti una buona domenica e ripego su un saluto affettuoso

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Vabbe’ la Lazio ha vinto, certo in questo momento pesa di più nel mio tifo il Napoli che lottava (lotta ? ) per lo scudetto , tifando per i partenopei dai tempi di Sivori e Altafini sono abituato a questo e altro .

nirula's

Io toglierei il non.

Nick

idem come per la risposta a Ciccio Bello Mordy

Modifica il 5 mesi fa da Nick
tom

Altra regola assurda saltata fuori ieri. Cioè, se uno si raggomitola, si ingoia le braccia, si gira dall’altra parte, dice di non parlare italiano, sviene e si mette in posizione fetale per non toccare il pallone, ma questo dispettoso sfiora una zona di quattro millimetri quadrati tra tricipite e scapola, allora gol irregolare! Se invece, per dire, sfiora due centimetri di girovita, se ci metti un orecchio e mezza spalla, un pelo di chiappa, la punta della lingua, allora è giusto.

Modifica il 5 mesi fa da tom
Archaeox

Esatto: così è il regolamento, che a te piaccia o no.
Annullamento giusto.

tom

Non ho detto che la regola è mal interpretata (come in Udinese Milan, ad esempio), ma che è semplicemente assurda: neanche a calcetto tra amici certi gol vengono annullati.

Dab

qui purtroppo c’è solo da dare la colpa al regolamento, non c’è alcuna discrezionalità se segni con la palla che ha toccato il braccio è fallo di mano sempre e comunque.

tom

Certo, ci mancherebbe. Poi però ci sono le eccezioni, come in Udinese Milan, ma questo è un altro discorso…

luottardi

Lo scudetto ormai in mano all’Inter passa da Torino. Dal clamoroso rigore non dato a Belotti ai fattacci dello Stadium del Rigore ripetuto e di quello non dato a Zakaria, scudetto falsato.
Una Inter antisportiva fra simulazioni, fallo sistematico, continue proteste su ogni cosa fischiata contro e silenzi assordanti sui clamorosi ‘regali’ arbitrali ricevuti regolarmente.

Modifica il 5 mesi fa da luottardi
malandragem

Come “non per caso”?

Certo che è stato per caso!

Come quando fermano una sciura per bene alla Rinascente con 500€ di rossetti e profumi non pagati nella borsa: oddio, guardi… non so come siano finiti qui, deve esser successo per caso.

2010nessuno

Mala, è perché tu non sai tutta la storia della “sciura ” : caso è il marito che è affetto da cleptomania, ecco perché…..

Nick

la sciura era la vecchia signora e i 500€ erano di pigiami e non di rossetti

Modifica il 5 mesi fa da Nick
Corum

Qui mi sa che i ladri parlano cinese..
Campionato totalmente falsato con due rigori decisivi non dati…

Ma se va bene ai milanisti e ai napoletani..

Nick

se parli di ladri e sei un gobbo allora hai i titoli giusti per farlo

il radarista

Buon giorno

No, non mi sta bene. Ricordo sempre con vergogna gli episodi a favore della mia squadra e me ne dispiaccio come quando accaddero. Immagino che anche i tifosi di altre squadre, chessò, la Juventus, ricordino come talvolta hanno vinto partite e titoli con il favore degli arbitri e del più che benevolo sistema. Indignarsi non serve a niente. Certo, bisogna che il tifoso capisca dove e quando la squadra ha barato.
In questa gara molto particolare,spesso comandano Torino e Milano, qualche volta Roma, qualche altra volta Napoli. Valli a capire i nostri dirigenti. E valli a capire i tifosi, che vedono le cose con un occhio schermato ed un altro monocolato. Complinmenti vivissimi per la vittoria a Cagliari, dove anche il Napoli ha sofferto.

Buona domenica e saluti

Nick

buonasera Radarista, lascia perdere perchè tu sei sempre corretto ma quegli altri (ndr i gobbi) proprio non ci riescono

Michel

Ultime 18 Juventus in A
– 12 vittorie
– 5 pareggi
– 1 Irrati (poraccio, tanti sforzi e qua si invoca il CASO).

E ci hanno provato pure stasera.

Archaeox

Studiarsi il regolamento per capire perchè è stato giustamente annullato un gol alla juve no?

Nick

Signora è arrivato il digestivoooo.
Oggi portiamo dolce euchessina e fave di fuca a volontàààààà.
E’ arrivato il digestivooooooooo !!!!!

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Ricordo che una volta c’era (forse anche adesso ) la Magnesia bisurata aromatic , utile ad allargare determinati passaggi .

e c’era anche quella che era così comoda che si poteva prendere anche in tram.
PS è lo stesso tram a cui si sono attaccati certi tifosi gobbi ?

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Quello era il digestivo Antonetto ,pubblicizato dallo swinger Nicola Arigliano. .

astainvista

No, dottor Bocca, l’Inter non aveva vinto per caso a Torino con la Juve e nemmeno ci aveva pareggiato per caso contro il Toro. E a Sassuolo, Empoli… ecc…
Come dicevo al cootifoso @Leo, domenica scorsa è finito il campionato, una squadra sulle ginocchia che avrebbe preso il colpo definitivo è stata letteralmente salvata e rilanciata. La botta di adrenalina dei sopravvissuti, il fatto di sapere di avere le spalle ben coperte e il calendario favorevole, faranno il resto. Non ci sono margini di manovra. Spiaze.

Inter-Juve.jpg
astainvista

…e prima a Genova con la Samp, poi a Sassuolo, a Empoli, col Venezia…

RanoBelo.png
tom

Puoi aggiungere al fotomontaggio il rigore non dato su manata in faccia a De Ligt e quello identico dato al Napoli per manata di Chiellini?

Apolide dell'orda

Non erano identici, suvvia, siamo seri.

tom

La dinamica lo era, solo che De Ligt frana indietro, accentuando. Il giocatore del Napoli invece si porta più prosaicamente le mani al volto.

2010nessuno

Occhio @astainvista, ti stai juventinizzando e ad un certo punto il processo è irreversibile..

astainvista

Non ti preoccupare, piuttosto passo dai granata! O dai sampdoriani, dai sassolesi, dagli empolesi, dai veneziani… Tanto avete ladrato a destra e a manca…

RanoBelo.png
2010nessuno

Certo, come ha stigmatizzato Allegri dopo la partita con l’Inter quando ha detto che è inutile parlare dei rigori dati o non dati, tanto quando a favore sono sempre legittimi, quando contro sono sempre sbagliati. La tua squadra ha avuto occasioni in cui poteva fare risultato ed invece ha buttato al vento, mentre in altre le decisioni arbitrali l’hanno favorita, Milan-Cagliari, Milan-Lazio, Roma-Milan, per esempio e mi fermo qui perchè, in genere ma in questo campionato in particolare le attuali prime tre hanno avuto tutte i loro errori arbitrali a favore e le partite invece buttate, questo tanto per far capire come uno non prevalga nettamente sulle altre e poi come si dice, che è sempre valido, chi è senza peccato…

astainvista

Di quello che dice Allegri non me ne frega un cazzo. Loro non erano in corsa. La partita l’avete stra-rubata con episodi chiari e clamorosi a favore e senza mai tirare in porta, come prima avevate vergognosamente rubato il pareggio col Toro. Eprima ancora vi era stato concesso di rimanere in 11 contro il sassuolo mentre stavate perdendo e sarebbe finita malissimo, e non vi era stato dato rigore contro quando dovevate andare sotto a Empoli e poi la Sampdoria e poi il Venezia…
Milan-Cagliari è finita 4-1, Milan-Lazio 2-0 entrambe dopo gare stradominate, su Roma-Milan si può sindacare… ma tu ti fermi lì, perché sei un ipocrita voltagabbana e invece dovresti citare Milan-Spezia, Milan-Udinese… e 5 punti lasciati…
Siete dei ladri, prendete il bottino e filate. Ma non venir qui a fare il buffone.

E adesso lasciami andare a vedere il Milan, che tanto i giochi e i giochetti son già fatti!

2010nessuno

sei uno dei tanti leoncini da tastiera , ti fai coraggio, con gli insulti, per zero argomenti sportivi, io qui poi scrivo e sto , quanto mi pare o quanto mi permette Bocca, se ci vuoi provare tu a spostarmi….

astainvista

Senti ciccio, non ci provare. Tu non hai portato nessun argomento. Quelli li ho portati io, tu hai cercato di buttarla in vacca. I favori arbitrali delle tre squadre prime in classifica non sono manco per nulla simili. Noi nel conto tra favori e torti siamo in credito di più di qualcosa, il Napoli più o meno pari. Voi vi siete rubato il posto di contendenti per lo scudetto, foste stati trattati come le altre, sareste a combattere per il quarto posto. E questo è un fatto, non c’è bisogno di coraggio per affermarlo, ne basterebbe pochissimo per ammetterlo. Ma mi rendo conto di chiederlo alla persona sbagliata. Buona notte leoncino…

Modifica il 5 mesi fa da astainvista
luigi.iannelli

Bella reazione della Juve che, dopo la meritata sconfitta con l’Inter, è andata a prendersi un’immeritata vittoria a Cagliari pareggiando così il conto con la fortuna. Interessante quel Vlahovic che mi ricorda un po’ Piatek perché, anche lui, sembrava essere un fenomeno. Domani, da non perdere, anziché le solite partite nostrane fra scapoli ed ammogliati, ci sarà la sfida stellare tra City e Liverpool. Ogni tanto, un po’ di calcio vero non guasta. Divertente è stato leggere che Allegri aveva già firmato per il Real. Chissà se poi Perez l’ha trovato il giardiniere.

tom

Immeritata…
Ok, passiamo oltre.

Mordechai

Vabbè, ma che ti aspetti da Gigi?
Lui crede pure che il Vesuvio erutti casatiello e pastiera e non lava.
Bisogna…capirlo

malandragem

Quanto deve farti ancora male pensare a quello scudetto che il Napoli non seppe vincere nemmeno contro un avversario allenato da un giardiniere.

Ogni volta che scrivi è sempre più gustoso ripensarci

R.T.

.

Screenshot_20220410-072707_Twitter.jpg
Ianmisugi

Quella è la soluzione per le persone senzienti. Qui non si applica.

Claudio Mastino 62

Ottima partita dell’Inter che vince meritatamente contro una squadra
come il Verona che sta disputando
quest’anno un ottimo campionato,
ben guidata da Tudor.
Primo tempo di marca interista , dove comunque il Verona riesce anche grazie alle parate di Montipò
a non subire un passivo troppo pesante e ripresa più equilibrata , ben gestita però dall’Inter che riesce a controllare, senza troppi affanni , alcuni sporadici tentativi dell’Hellas,
ed a portare a casa una vittoria importante sia per il morale , sia per continuare la lotta serrata da qui alla fine del campionato con Napoli e Milan , per cercare di vincere il secondo scudetto
consecutivo.
Sontuosa prestazione di Dzeko e di
Perisic, i migliori dei nerazzurri, ottima la prova di Skriniar e del solito Brozovic, buona anche la prova di Di Marco e di Dumfries,
bravo anche Handanovic ad opporsi alla conclusione ravvicinata di Simeone nel primo tempo ,dopo il doppio vantaggio dell’Inter , che avrebbe riaperto il match nel caso di rete del Verona,
ed in generale di tutti i nerazzurri,
compreso il subentrato Vidal nella
ripresa al posto di Barella.
L’unica nota negativa nella squadra nerazzurra è la prestazione di Correa,
a mio avviso pessima , che ha sbagliato tutto quello che c’era da
sbagliare ; per fortuna la Lazio l’ha dato via facendo un grosso affare.

Quattroquattronovetredue

Bel secondo tempo del Verona, scrivo sta scemenza, domani la soluzione:
1 È noto per la zuppa
2 Un religioso assai manesco
3 Deve essere fumante
Buonanotte

Quattroquattronovetredue

Casale, Frabotta, Lasagna.
Prometto di non farlo mai più.

Bob Aka Utente11880

acuto ma non facile da risolvere

Claudio Mastino 62

Dottor Bocca , quella che vinceva per caso era la Lazio quando Mimmo Caso era l’allenatore della squadra biancoceleste , non l’Inter.

pastafariano

,

Chakkko

Ho visto il primo tempo e parte del secondo. Bella vittoria, importante per consolidare il terzo posto. Alcuni giocatori sono parsi in condizioni migliori rispetto alle ultime uscite (non che ci volesse molto, per la verità). Speriamo che le uscite precauzionali di De Vrij e Barella non preludano a problemi più gravi.
Il Verona mi è parso poco attento e “ringhioso” nelle marcature ma ha avuto lo stesso le sue occasioni che avrebbero potuto creare qualche problema.

Saluti

il ghiro

INTER – HELLAS VERONA 2 – 0
L’Inter di Inzaghi deve assolutamente vincere per confermare le sue mire ambiziose sullo scudetto, rientra De Vrij, ma manca lo squalificato Lautaro, sostituito dal Tucu Correa. Nell’Hellas di Tudor tanti gli assenti (Veloso, Dawidowicz, Coppola, Pandur, Berardi), manca soprattutto Barak, la formazione è la stessa che ha battuto lunedì scorso un tostissimo Genoa. Arbitra il tiburtino Marinelli, al VAR il bolognese Aureliano.
Si comincia con una testata di De Vrij alta, tiro di Dumfries da dx, Montipò di piede in angolo, zuccata Simeone-De Vrij, para Montipò sulla botta di Perisic nell’angolo, al 22’ scatta Perisic in contropiede, in quattro aspettano il cross, palla lunga a Barella che di controbalzo la sbatte sotto la traversa, 1-0. Ancora assist per Correa, tiro rapido e parata di piede di Montipò, si libera Dzeko, ma esce fuori un tiretto; Montipò devia in corner, da Dimarco a Perisic, spizzata per Dzeko, piatto in rete, 2-0. Poi Caprari libera in area Simeone, ma Handa salva in angolo, cambio di fascia Dumfries-Perisic, tiraccio di Dzeko, ancora testata alta del 9, esce Handa sul Cholito, duro Perisic su Ceccherini. Inter in pieno controllo del gioco.
Ripresa: Entra D’Ambrosio per un sofferente De Vrij, lancio di Dzeko a Dumfries, che sballa il tiro malamente, poi Ceccherini spara alto da centroarea, entra Gosens per un Correa poco brillante, tira da fuori il Cholito, para Handa in due tempi, entrano De Paoli e Lasagna per Faraoni e Bessa, subito da De Paoli a Lasagna, gran tiro appena alto, entrano Bastoni e Vidal per Di Marco e Barella, tiro da fuoriarea del Calha appena largo, grande azione Brozo-Vidal per D’Ambrosio, Montipò devia sul palo. lancio di Perisic per la testata alta di Dzeko, facile Lasagna per Handa, tiraccio di Gosens, entrano Sutalo e Cancellieri, che passa a Ilic, tiro deviato in corner. Entra Gagliardini per Calha, gialli a Dumfries e a Brozo, ma i nerazzurri si portano a casa la partita, anche se in tanti finiscono con la lingua di fuori.
Le pagelle INTER: Handanovic 7; Skriniar 7, De Vrij 5,5 (D’Ambrosio 6), Dimarco 6,5 (Bastoni sv); Dumfries 5, Barella 6 (Vidal sv), Brozovic 7,5, Calhanoglu 6 (Gagliardini sv), Perisic 7; Dzeko 7, Correa 5 (Gosens 6). All.: Inzaghi 6,5.
Del Verona molto bene Montipò, discreto il trio difensivo, bloccate le fasce, molto lavoro per i mediani, il solido Ilic e il brillante Tameze, pirotecnia bagnata per Caprari ed il Cholito. Ottimo l’arbitro che lascia molto giocare, falli mai cattivi da ambo le parti.

Nick

Ragazzi scommettiamo che indovino il titolo del prossimo thread?
La juve sta sul cazzo alla VAR.

Ianmisugi

Sei anche sfortunato. L’ultima volta che hai indovinato qualcosa, è la volta che hai deciso di tacere. Quindi non lo sa nessuno.

Nick

ammazza ragazzi, pulite i tavoli è entrato ianmisugi il comicazzo del bloooog.

Modifica il 5 mesi fa da Nick
tom

Sicuro non l’Inter.

117
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x