Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Champions League così al sorteggio degli ottavi

Champions League, Atletico Madrid – Lazio 2-0, Newcastle – Milan 1-2. Il Milan vince a Newcastle con i gol di Pulisic e Chukwueze e salva almeno l’Europa League. La Lazio prende due sberle dall’Atletico di Simeone ma è agli ottavi. Il bilancio del Milan è negativo, in Champions non ci è praticamente mai stato, ma Pioli è stato onesto nel riconoscere il fallimento e adesso dice di voler vincere l’Europa League. Da oggi la palla passa a Ibrahimovic in società. Sarri non perdona l’ambiente “devastante” della Lazio, ma non si vive di soli schemi… – 🎙️  IL PODCAST

Ascolta “Champions, Milan retrocesso in Europa League, Lazio seconda però… mp3” su Spreaker.

Fanno tre più una. Come un’offerta al discount: tre squadre agli ottavi di Champions League e una che va a fare la riserva in Europa League. Inter, Napoli, Lazio tutte seconde, più il Milan terzo per il rotto della cuffia. Ha dovuto aspettare l’84° dell’ultima partita per non essere completamente defenestrato dalle Coppe di quest’anno. Nessuna è fuori, nessuna è arrivata prima nel suo girone. Non la prendiamo certo con l’entusiasmo e l’euforia degli spagnoli che sono primi ovunque giochino – Real Madrid, Real Sociedad, Atletico Madrid e Barcellona – non ci mettiamo nemmeno a strapparci i capelli. Siamo abituati dalla storia ad arrangiarci e a cucinare quel che abbiamo.

Gruppo E

Atletico Madrid – Lazio 2-0 

  Stefano Pioli adesso dice che l’Europa League bisogna vincerla. E’ una maniera per consolarsi dall’uscita dalla porta di servizio della Champions League. Il Milan ha reso più dignitosa la dipartita andando a vincere a Newcastle con i gol di Pulisic e Chukwueze, come fiocchetto sulla vittoria ci ha messo pure un paio di pali.

  Il problema è che Borussia Dortmund e Paris Saint Germain restano davanti e all’ultima partita del girone non c’è stato alcun regalo. E anzi a guardare la gara alla fine si pensa che poteva andar peggio e andar fuori da tutto, per cui dobbiamo pure accontenarci. La peggior sorte invece è stata rovesciata sul Newcastle. Classica squadra oggi super riccona rilevata a suon di miliardi di sterline dal famoso fondo PIF dell’Arabia Saudita e che subisce così i primi rovesci della singolare attività del football. Dove i soldi contano, ma se ne sprecano anche troppi in maniera scandalosa.

Gruppo F

Newcastle – Milan 1-2

  Dopo la botta si cerca di indorare la pillola e dunque a parte il campionato da ricominciare in maniera più consona adesso ci si attacca alla Coppa di riserva. Se è vero che la questione scudetto è un affare che riguarda Inter e Juventus, e senza fare troppo gli schizzinosi che non mi pare proprio il caso, non sarebbe affatto male vincere l’Europa League e portarla a Milano. Ma il discorso fatto in questo momento è francamente surreale. Il Milan ha davanti un futuro tutto da costruire e forse addirittura ricostruire.

  In Champions League il Milan quest’anno praticamente non c’è stato mai, partenza al rallentatore con Newcastle e Borussia per poi andare a prenderne tre a Parigi e di fatto uscire di scena. Le difficoltà del campionato, gli infortuni, l’insostenibile leggerezza dell’essere di Leao troppo velocemente definito fuoriclasse, Pioli come Don Chisciotte che a un certo punto ha perso le redini del ronzino e ognuno è andato per conto suo. 

CHAMPIONS LEAGUE, COSì AL SORTEGGIO DEGLI OTTAVI

GR URNA 1 URNA 2 EURO LEAGUE ELIMINATE
A BAYERN M. COPENAGHEN GALATASARAY MAN. UTD
B ARSENAL PSV LENS SIVIGLIA
C REAL M. NAPOLI BRAGA UNION B.
D REAL S. INTER BENFICA SALISBURGO
E ATLETICO M. LAZIO FEYENOORD CELTIC
F BORUSSIA D. PSG MILAN NEWCASTLE
G MANCHESTER C. RB LIPSIA YOUNG BOYS STELLA R.
H BARCELLONA PORTO SHAKHTAR ANVERSA

Il furbissimo Ibrahimovic pur essendo stato pomposamente nominato Senior Advisor di Mister Cardinale, a far di tutto un po’ ma non si sa bene cosa,  per il momento si è guardato bene dal mettere la faccia sul primo fallimento ufficiale della stagione rossonera. Come dicono a Milano: e quando ce lo freghi quello…

  A Pioli bisogna almeno riconoscere la dignità di essersi preso le sue responsabilità e non aver accampato scuse, certo da oggi comincia a essere in debito. Vedremo se il plenipotenziario del presidente, Ibrahimovic, avrà il coraggio di chiamarlo a rapporto e chiedere conto del declino rossonero.

Leggi anche

Il Napoli vince, ma l’Inter e Inzaghi buttano via il terzo posto

  Ci resta la Lazio e le sberle che è andata a prendere a Madrid dall’Atletico del suo ex gladiatore El Cholo Simeone. Alla vigilia Maurizio Sarri se ne era venuto fuori con un’intemerata contro l’ambiente laziale che sarebbe addirittura “devastante”, in quanto troppo pretenzioso e non festeggia in adeguata maniera una qualificazione anticipata agli ottavi di Champions League.

  Forse è davvero così, in  certe squadre e in certi posti del calcio devi accogliere tutto quel che viene in più come un miracolo, una benedizione, un’impresa, come il secondo posto dei biancazzurri lo scorso anno. Poi arrivano le sberle di Griezmann e Samuel  che ti ricordano la tua umile condizione. Perdonali Comandante se i tifosi ogni tanto sognano anche loro, ma non si vive mica di soli schemi…

***

Approfitta, fatti un giro dentro Bloooog!

22 dicembre 2023

Il Milan e il “voice control” rotto di Pioli

21 dicembre 2023

Via libera alla Superlega, Corte Giustizia europea boccia monopolio Uefa

20 dicembre 2023

Il Bologna di Thiago Motta e Zirkzee elimina l’Inter dalla Coppa Italia a San Siro

21 dicembre 2023

Napoli, crollo al Maradona col Frosinone che vince 4-0. Fuori dalla Coppa Italia, Mazzarri chiede scusa

18 dicembre 2023

Sorteggio ottavi Champions League: Napoli col Barcellona, Inter con Atletico Madrid, Lazio col Bayern Monaco

17 dicembre 2023

L’Inter batte la Lazio all’Olimpico con i gol di Lautaro e Thuram e va a +4 sulla Juventus

17 dicembre 2023

Il Bologna di Thiago Motta dà una lezione alla Roma di Mourinho, Zirkzee protagonista

16 dicembre 2023

Il Napoli riprende la corsa con i gol di Osimhen e Kvaratskhelia, battuto il Cagliari

15 dicembre 2023

La Juve fermata dal Genoa e dal Var: negato un rigore e risparmiato un rosso al Genoa

14 dicembre 2023

Inter, Napoli, Lazio, Atalanta, Milan, Roma, Fiorentina: sette club italiani nelle Coppe

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

SINTESI

Champions League, Atletico Madrid – Lazio 2-0, Newcastle – Milan 1-2. Il Milan vince a Newcastle con i gol di Pulisic e Chukwueze e salva almeno l’Europa League. La Lazio prende due sberle dall’Atletico di Simeone ma è agli ottavi. Il bilancio del Milan è negativo, in Champions non ci è praticamente mai stato, ma Pioli è stato onesto nel riconoscere il fallimento e adesso dice di voler vincere l’Europa League. Da oggi la palla passa a Ibrahimovic in società. Sarri non perdona l’ambiente “devastante” della Lazio, ma non si vive di soli schemi… – 🎙️  IL PODCAST

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
134 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Sunako Nakahara

Se non ricordo male, secondo il report “Football Money League” della Deloitte, all’inizio della stagione 2012/2013 (ovvero nell’annata in cui poi arrivò alla finale di Champions League contro il Real, perdendola ai supplementari dopo essere stato in vantaggio fino al 90esimo) l’Atletico Madrid aveva un fatturato superiore a quello della Lazio di circa 6 (SEI) milioni di euro. Non molti, considerando i numeri di cui stiamo parlando.
Certo che, a guardare il nuovo stadio del club spagnolo, non si direbbe. E non si direbbe nemmeno se consideriamo la qualità media delle rose che i “colchoneros” hanno messo in campo nell’ultimo decennio. Su questo argomento in particolare non entro nello specifico, per non dover snocciolare ancora una volta l’elenco chilometrico di calciatori impresentabili e casi umani transitati da Formello nello stesso periodo. Ad eterno memento, mi è sufficiente ripensare alla sedia impagliata che per circa 250 partite ufficiali ho dovuto vedere a presidio della nostra porta.
Fatta questa debita premessa, credo che sia chiaro perchè gruppi facebook come “Lotito uno di noi” e “Lotito resisti” sono tra i più popolari fra i tifosi (non laziali) di Roma e dintorni. Ma questo sarebbe il male minore, paragonato all’indolenza con cui molti supporters biancocelesti si sono adeguati all’idea che questo sia uno status quo immutabile, e sempre giustificato da circostanze superiori alle nostre oggettive potenzialità.

Modifica il 2 mesi fa da Sunako Nakahara
Bombaatomica

Tralasciando l’aspetto stadio, sul quale potrebbero essere gettati fiumi di inchiostro…
Anzi, no, mia cara amica giapponese: parliamone!
In Italia, per mettere su uno stadio di una certa caratura o sei un Agnelli o te dai le chiodate in faccia.
Se si pensa che a Torino, dopo il Filadelfia e il Comunale, sono stati costruiti il Delle Alpi e poi lo Stadium, è ovvio che si capisce perchè la famiglia Agnelli sia considerata come la casa reale del Paese alla quale è concesso tutto.
Ma altrove le cose cambiano. Basti pensare alla famiglia Nervi che preferisce far cadere in rovina il suo stadio, mandandoci a dormire i delinquenti o i senza tutto piuttosto che darlo in mano alla SS LAZIO per infondergli nuova linfa…
All’estero gli impianti vengono costruiti senza troppe storie. Le infrastrutture, le commesse ci sono eccome e funzionano. Qui da noi tutto è un problema.

Sui calciatori stendiamo un velo pietoso.
La LAZIO, con quattro calzette, ha vinto pure troppo. ALTRE squadre, con i soldi che le uscivano dalle orecchie, hanno fatto letteralmente cagare!
Come dice er sòr Bocca, accontentiamoci 😁Se una squadra è gestita da rape, è impossibile che nascano fragole.
Mettiamoci pure che il calcio italiano e i suoi giocatori sono in netto declino a differenza della Spagna che sforna sempre giovani e bravi virgulti. O magari i nostri DS sono degli inetti, degli incapaci, degli imbecilli. Sicuramente il nostro Tare ha portato bei giocatori ma nessuno si ricorda delle decine di rape che ci sono rimaste sul groppone per anni.

LoTirchio vive alla giornata. E’ vero che ha risollevato le finanze della LAZIO ma è altrettanto vero che non ha una visione di lungo periodo. Tira a campare. Un’anno gli dice bene, un altro sta a guardare e caccia un allenatore.
That’s life! 🤷‍♂️🤷‍♂️

Sunako Nakahara

Più o meno 30 anni fa, qualcuno aveva presentato un progetto fattibile per realizzare il nuovo stadio della Lazio a Roma nord. Ma per fortuna ci fu una sollevazione (politica e mediatica) tale da impedire la realizzazione dell’ennesima colata di cemento, che avrebbe messo in serio pericolo la sopravvivenza della flora e della fauna autoctona.
(“ma a che serve fa’ ‘no stadio nuovo, quanno ce sta’ già l’Olimpico” -cit.).  

ps. quello stadio doveva sorgere nell’area dove in seguito è nato il quartiere chiamato “Porta di Roma”. Se qualcuno capita adesso da quelle parti, e riesce ad individuare un cespuglio tra complanari, palazzi e centri commerciali, è opportuno che lo fotografi per tramandarne il ricordo alla posterità…

Modifica il 2 mesi fa da Sunako Nakahara
scotland16

vero Bomba…molto vero

scotland16

bravissimo Sunaki, 10 anni fa Lazio e Atletico erano due realta’ quasi simili; poi una , l’Atletico ha cominciato a pianificare il futuro costruendo uno stadio stupendo (visitato lo scorso anno ) da quasi 70.000 posti, con stazione metro e area parco attorno, l’altra con il presidente che pensa alla politica (sportiva e non) e che voleva costruire lo stadio per fare speculazione edilizia in zona non edificabile vicino al Tevere. Ecco i risultati dopo 10 anni, due societa’ ormai lontane anni luce una dall’altra…..e Madrid non e’ piu’ grande di Roma…e l’Atletico si deve confrontare con il Real , altro che la mia Rometta….La Lazio quindi, vive alla giornata e si accontenta , ogni 5/10 anni di una partecipazione in CL. Magari vince la coppetta italia…e ci si accontenta…mentalita’ mediocre di un presidente mediocre che non vendera’ MAI la societa’, in quanto, essendo un mediocre imprenditore (aveva gli appalti per le pulizie alla Regione Lazio grazie al suo amico Storace), sposato con la figlia di un noto palazzinaro romano, sa benissimo che la presidenza della Lazio gli da’ potere in ambito sportivo ed elettorale. La Lazio , in un certo senso, e’ ostaggio di questo oscuro figuro

Sunako Nakahara

Senza dimenticare che a suo tempo il tizio dichiarò che si augurava di non vincere mai un campionato, perchè questo avrebbe significato un “aumento dei costi di gestione”. In poche parole, è come se un industriale si augurasse di non aumentare troppo il fatturato della sua azienda, altrimenti potrebbe sentirsi obbligato ad aggiungere nel pacco regalo natalizio dei dipendenti un panettone di marca, al posto del classico modello “scrauso” comprato al discount (uno di quelli che invece dell’uvetta c’hanno dentro il brecciolino). E poi dicono che siamo colpevolmente scevri di entusiasmo…

Mordechai

Tutto giusto, con le precisazione che l’Atletico era una squadra di “respiro” europeo anche prima che venisse realizzato il nuovo Stadio.

scotland16

vero anche questo, aveva una storia ben superiore, giusto

mario rossi

“L ambiente attorno alla lazio è devastante, gli ottavi sono un miracolo eppure…quando parlo di ambiente non mi riferisco alla società ma al contorno, c è un senso di insoddisfazione perenne. Veniamo da 3 vittorie e un pareggio ma pare un funerale”. Sarri ti conosce bene sembra.
A proposito di investitori interessati alla lazio ne hai conosciuti molti in questi anni?

Modifica il 2 mesi fa da mario rossi
Sunako Nakahara

Per quanto riguarda l’insoddisfazione dell’ambiente, posso fare un esempio pratico. Supponiamo che io abbia acquistato 20 anni fa una sala cinematografica. Dal primo giorno ho mantenuto in cartellone sempre lo stesso film, una pellicola mediocre di cui tutti già conoscono la trama nei dettagli. Se adesso facessi delle affermazioni tipo “non capisco perchè nel mio cinema viene sempre poco pubblico, e quelli che escono dalla sala non sono mai entusiasti” come potrei essere interpretato?

La società deve essere la prima a trasmettere entusiasmo. Qui per anni abbiamo visto in tribuna un direttore sportivo che si addormentava durante le partite (e non è un’iperbole) e un presidente che rideva e scherzava con i suoi sodali anche quando eravamo sotto di 2 o 3 gol in partite fondamentali ai fini della nostra stagione. Le sue capacità motivatorie sono da sempre limitate a dei monologhi stile “Borgorosso FC” fatti ad inizio stagione, o dopo qualche sporadico risultato positivo (e visti i contenuti di questi sproloqui, è meglio che sia così). Oltretutto non è nemmeno un tifoso del club, ma questo sarebbe il meno (la semplice passione sportiva non è una garanzia di risultati, se non è accompagnata da un’adeguata competenza).

Relativamente a gruppi e/o soggetti disposti ad investire capitali nel calcio, non è un settore di cui mi occupo professionalmente (quindi preferisco non esprimermi per “sentito dire” o seguendo delle indiscrezioni non verificate). Di per sè il palmares di un club non costituisce un ostacolo all’arrivo di investitori importanti (prima dell’avvento dell’attuale proprietà, il Manchester City aveva vinto quanto se non meno della Lazio). Considerando che la città di Roma ha teoricamente un maggiore “potenziale” se confrontata (giusto per fare qualche esempio, e con il rispetto dovuto) a piazze come Newcastle, Malaga, Granada, Tolosa, ecc. le ragioni per cui sono raramente trapelate voci su possibili interessamenti all’acquisto della Lazio, negli anni della gestione Lotito, vanno cercate altrove. 

In questo senso, la progressiva perdita di appeal della serie A, rispetto ad altri campionati europei, ha sicuramente contribuito. Ma c’è anche da dire che, dal canto suo, l’attuale proprietà non ha mai avuto interesse a migliorare l’immagine del club, con il rischio di renderlo maggiormente appetibile. La passività con cui ha più volte tollerato certe campagne mediatiche, ai limiti della diffamazione e non basate su riscontri oggettivi, sta lì a dimostrarlo.

Anche da questi particolari dipende la costruzione ed il mantenimento del sopracitato “entusiasmo”. Perchè, come scrisse un illustre pensatore, “il rispetto non si compra, ma si guadagna”.

Sunako Nakahara

Errata Corrige

Se adesso facessi delle affermazioni tipo “non capisco perchè nel mio cinema viene sempre poco pubblico, e quelli che escono dalla sala non sono mai entusiasti” come dovrebbero essere interpretate?

Ho cambiato più volte questa parte, ma alla fine non l’avevo riletta…

il ghiro

ATLETICO MADRID – LAZIO 2 – 0 (vista in differita, priorità al Milan!!!)
Una Lazio con la difesa a pezzi (fuori Romagnoli e Patric, oltre a Isaksen) incontra a Madrid un attacco temibilissimo, le punte Griezmann (e Morata oggi in panca) possono farci grossi danni, con l’aiuto dei vari De Paul, Witsel, Correa, Molina (e Koke oggi in panca), mentre i nostri attaccanti sono in crisi di sterilità, partita perciò durissima. Sarri lascia in panca anche Felipe Anderson e Lazzari, giocano i “fedelissimi” Hysaj, Vecino e Pedro. Arbitra l’olandese/turco Gözübüyük, al VAR il tedesco Fritz (l’amico?).
Comincia malissimo la Lazio, Marusic si fa rubare palla da Lino, che crossa dal fondo per il piatto chirurgico di Griezmann, 1-0. Giallo a Pedro che falcia Lino, manovra bene la Lazio ma Zac tira a lato, troppo tenero il tiretto di Guendouzi, asfissiante De Paul a uomo sul Mago, i materassai muovono molto velocemente la palla per far correre a vuoto i laziali, che cercano di sorprendere i madrileni con rapidi contropiedi. Ciro si allunga una palla pericolosa su assist del Mago da sx, i biancorossi si salvano su Pedro, doppio tunnel per lui, forse grazie ad un tocco di mano, Lino salta ancora Marusic e tira, respinge Provedel, che poi blocca una punizione di Gimenez, tiraccio di Saul, poi l’Atletico raddoppia, scende De Paul che allarga a Molina, cross per Hermoso che spiattella nell’angolo opposto, ma il gol è annullato per f.g di Lino fermo davanti alla porta. Ciavattata di Griezmann, rovesciata di Zac, ma il Mago di spalla la devia alta. Destro di Lino a lato, giallo a Gimenez che sgomita su Ciro.
Ripresa: Entrano Söyüncü e Depay, giallo a Marusic, l’Atletico manovra in area laziale, scambi molto veloci, assist di Depay a SamuLino che infila con un gran dx al volo il gol del 2-0. Entrano Lazzari e il Pipe per gli evanescenti Marusic e Pedro, entrano Morata e Koke, poi Castellanos e Kamada per Ciro e il Mago, il Cholo e Sarri risparmiano i propri titolari, questo è il segnale che la partita di fatto è terminata qui, la mezz’ora conclusiva sarà un canter di allenamento a buon ritmo. Fa possesso e accademia l’Atletico, entrano Azpilicueta e Luca Pellegrini, tiretto del Taty, giallo a Guendouzy, su punizione di Depay respinta Morata si pappa il terzo gol, ma il punteggio è comunque severo ma meritato, Oblak non ha fatto una parata seria.
Le pagelle: Provedel 6,5; Marusic 5 (Lazzari 6), Casale 6, Gila 5,5, Hysaj 5 (L. Pellegrini 6); Guendouzi 6, Vecino 6, Luis Alberto 6 (Kamada 6); Pedro 5 (F. Anderson 5), Immobile 5 (Castellanos 5), Zaccagni 6. All. Sarri .
Bene tutti i colchoneros, che passano per primi nel girone, d’altra parte ognuno di loro è titolare nella propria nazionale, diversi sono campioni del mondo o d’Europa, tutto torna, ma bravi anche i nomi nuovi, il brasiliano Samuel Lino e gli spagnoli Hermoso e Saul, nonchè il caro vecchio Cholo che li guida alla grande. L’arbitro turcomanno (mezzo turco e mezzo alemanno) ci è sembrato un filo casalingo, ma non c’è spazio per recriminazioni.

scotland16

bel commento, molto chiaro e ben fatto

Nicola Romano

Ancora nessun commento sulla Lazio, va be’ comincio io, questi siamo , imbucati (non gli unici ) alla festa delle 16 migliori squadre europee, provo con tutti i miei limiti a fare una breve analisi . La difesa è quella che è considerato che era pure incompleta, a parte i gol nei quali qualcosa di meglio si poteva fare e un pò di fortuna, si può dire che abbia retto, dal centrocampo alla 3/4 se la luce non l’accende L.A. è buio fitto, in attacco si sente l’atavica mancanza di un’attaccante di peso , che sfrutti i cross , non molti ancora meno quelli precisi, che arrivano davanti alla porta, non lo è Immobile che se ci ha portato negli ottavi con i suoi gol , per troppe partite in questa stagione non si è ne visto e ne sentito . L’ Atletico si sà che è una buona squadra, non insuperabile in difesa, ma corre ha garra e soprattutto validi attaccanti, l’impressione che si è avuta e’ che comprensibilmente non abbia spinto sempre al massimo , penso sarà un ‘osso duro per le big, quanto alla Lazio sarebbe gia’ un successo evitare disfatte umilianti come l’ultima volta col Bayern , o ancora peggio, qualche possibilità in più ce l’hanno Napoli ed Inter ,ma sarà comunque difficile o difficilissimo .

Sergiod

Torniamo al campionato e facciamoci qualche risata.
Letto nel web

“Napoli si confermerà Campione? La Juventus, senza impegni europei,
proverà a far il colpaccio? L’Inter è realmente la squadra più forte del nostro campionato? Il Milan di Cardinale con il suo calcio 2.0 dimostrerà subito il suo valore in campo? La Lazio di Sarri e la Roma di Mou avranno speranze?
Partiamo con il mettere le mani avanti: l’ intelligenza artificiale non è la verità. Quello che andremo a riportarvi è una simulazione di più di 10.000 match effettuata da Opta Analyst.
Qui sotto alcune considerazioni per capire meglio di cosa si tratta.
Opta’s League Prediction considera la probabilità che le squadre finiscano in ogni posizione nella competizione. Quindi quanto è probabile che la stagione di una squadra abbia successo, sia in caso di retrocessione sia di vittoria del titolo.
Il modello stima la probabilità di ogni risultato della partita (vittoria, pareggio o sconfitta) utilizzando le quote di mercato delle agenzie di scommesse e le classifiche Opta Power.
Le quote e le classifiche sono basate sulle prestazioni storiche e recenti della squadra.
Il modello considera la forza degli avversari utilizzando queste probabilità di risultato della partita e simula le partite rimanenti nella competizione migliaia di volte. Analizzando il risultato di ciascuna di queste simulazioni, l’analisi può ipotizzare quanto spesso le squadre finiscono in ogni posizione della classifica per creare previsioni finali.
Per chi come noi fino a questo momento non ci ha capito molto, proviamo a chiarire le cose attraverso le percentuali di quanto detto fino a questo momento.
Serie A, classifica 2023/24: possibilità percentuali di posizionamento
INTER
1° – 43.8% 2° – 32.8% 3° – 12.9% 4° – 6.1% 5° – 2.6% 6° – 1.2%. Oltre il settimo posto le percentuali precipitano sotto lo zero percentuale.
NAPOLI
1° – 43% 2° – 32.6% 3° – 13.4% 4° – 6.1% 5° – 3.0% 6° – 1.0%. Oltre il settimo posto le percentuali precipitano sotto lo zero percentuale.
MILAN
1° – 5.3% 2° – 12.5% 3° – 22.1% 4° – 19.8% 5° – 14.8% 6° – 10.7% 7° – 6.8% 8° – 4.3% 9° – 1.9% 10° – 1.0%. Oltre il decimo posto le percentuali precipitano sotto lo zero percentuale.
JUVENTUS
1° – 4.2% 2° – 10.4% 3° – 20% 4° – 20.1% 5° – 15.8% 6° – 12.2% 7° – 7.9% 8° – 4.8% 9° – 2.3% 10° – 1.2%. Oltre il decimo posto le percentuali precipitano sotto lo zero percentuale.
LAZIO
1° – 2.2% 2° – 6.0% 3° – 13.0% 4° – 17.2% 5° – 17.4% 6° – 15.2% 7° – 11.3% 8° – 7.4% 9° – 4.9% 10° – 2.6% 11° – 1.3%. Oltre l’undicesimo posto le percentuali precipitano sotto lo zero percentuale.
ROMA
1° – 0.8% 2° – 2.4% 3° – 7.4% 4° – 11.5% 5° – 14.6% 6° – 15.3% 7° – 15.0% 8° – 12.2% 9° – 8.2% 10° – 5.0% 11° – 3.5% 12° – 1.8% 13° – 1.0%. Oltre il quattordicesimo posto le percentuali precipitano sotto lo zero percentuale.
Secondo Opta Analyst sarà una lotta a due anche se la partenza del Napoli non sembra lasciare già oggi grandi speranze agli azzurri. Quello che stupisce almeno ad una prima occhiata è vedere Milan, Juventus, Lazio e Roma così distanti dall’opportunità di cucirsi lo scudetto sul petto. Ecco qui sotto la classifica finale di Serie A 23/24 prevista da Opta Analyst.
La classifica finale della Serie A 2023-24
Inter
Napoli
Milan
Juventus
Lazio
Roma
Atalanta
Fiorentina
Bologna
Torino
Monza
Udinese
Sassuolo
Empoli
Salernitana
Verona
Frosinone
Lecce
Genoa
CagliarI”

amoebas are very small

Invertendo le prime due è quello che avevo pronosticato prima dell’inizio campionato, senza usare neanche l’abaco.

Mordechai

Non ho capito un cazzo. 😜

guido

ma neanche lui: “sotto lo zero percentuale” non ha nessun senso, quindi immagino anche il resto sia scritto a vanvera

Sergiod

Infatti, io ho scritto facciamoci qualche risata e non so chi ha scritto questo articolo assurdo
(rif. Williamhill)

guido

sì, in effetti con “lui” intendevo l’autore dell’articolo

Waters

Non c’era alcun dubbio…

Mordechai

Dovessi darmi delle ripetizioni tu, mi sa che ne capirei anche meno…

2010 nessuno

Caro De Benedetti, lo immaginavo che sarebbe successo quello che ci dice su Repubblica…

Bombaatomica

Ora sotto col Barcellona, Borussia o Real Sociedad!!!!!

Mi raccomando, amici: facciamo gli scongiuri affinchè la grande LAZIO capiti con una di queste 3 pippe…. 😁😁😁

piez

Tutte fanno gli scongiuri per avere la Lazio.

Bombaatomica

Ma tu guarda cosa mi tocca leggere dal Sor Bocca 😂😂

…”in certe squadre e in certi posti del calcio devi accogliere tutto quel che viene in più come un miracolo, una benedizione, un’impresa, come il secondo posto dei biancazzurri lo scorso anno”.
Come?!!! Cosaaaaa?!!!! Tu osi parlare di miracolo l’aver annientato Napoli, Juventus, Inter, Milan, roma, Fiorentina, Atalanta? ‘O Miracolo può capitare una volta. Ma in tali casi, trattasi di sculata.
Ma quando le vittorie sono tante e senza appello, bisogna inchinarsi ai piu forti.
Il culo l’ha avuto il Napoli che ha sfruttato le scivolate della LAZIO contro Salernitana, Canicattì, Poggibonsi e Maceratese. Cioè, i biancazzurri hanno perso lo scudetto con le pippe, causa un maleficio, riti voodoo, fulmini e saette che giungevano dal Vesuvio… 😂😂

Continuano le farneticazioni der Sor Bocca…. “Poi arrivano le sberle di Griezmann e Samuel  che ti ricordano la tua umile condizione”.
Ahahahah 😂😂😂 ieri abbiamo perso perché quest’anno non gira, con una difesa colabrodo e un attacco inesistente. Guarda che si è mangiato ieri sera Zaccagni o Guenduzì. Roba da mettersi le mani nei capelli!!!
Noi giochiamo male ma andiamo avanti.
L’Inter è finita seconda dietro al Real Pippe 😁
O Napule secondo nel girone piu facile che sia mai stato estratto in Cempions Ligh 😂
Il grande Milan è finito addirittura in Cesso Cup 😂😂

Il buon Bocca termina questa sequela di baggianate: “Perdonali Comandante se i tifosi ogni tanto sognano anche loro, ma non si vive mica di soli schemi…”.
Insomma, chi si accontenta gode, dice il provocatore.
I tifosi LAZIALI però seguono altri motti: “memento audere semper” o “chi nun risica, non rosica” o “cave canem” 😂😂😂

commentanonimo

Uè…se vuoi ti faccio entrare da noi, diventi gobbo come me e soffri meno. Ti dò il permesso di rimanere della laazio quando cè il derby colla roma😂🤣

Quattroquattronovetredue

Avete beccato, more solito: quod erat in votis.
Parce sepulto.
Amen.

Mordechai

Qualcosina di meno delirante, proprio no?

Nicola Romano

A volte anche il folklore diventa pesante , sara’ l’ aria di mare .

scotland16

caro Fab, ma come e’ che le spese in commissioni per agenti della serie A sono di piu’ della somma di Ligue 1 e Liga spagnola (sorprendente), e pure molto di piu’ della Bundesliga? Perche’?

Fever Pitch

Ovviamente il totale dipende dalle tonnellate di parametri zero ingaggiati rispetto alle altre lighe… Ma la cosa conviene… perché ci mangiano sopra tutti, è una torta suddivisa coi dirigenti. È un segreto di Pulcinella. Lo si capisce bene quando salta fuori un papà esoso e fastidioso che scombina i piani…
..

Modifica il 2 mesi fa da Fever Pitch
Bombaatomica

Analizziamo, a mente fredda, l’andamento delle 4 squadre impegnate nella Regina delle Coppe.

Nel girone piu impegnativo di tutta la Cempions Ligh, la LAZIO non demerita piazzandosi al secondo posto dietro l’Atletico Madrid che, col minimo sforzo, porta a casa gli immeritati 3 punti.
Alla squadra madrilegna gira tutto bene mentre alla LAZIO gira tutto storto. Ma vista un’annata così brutta, un “annus horibilis” dove si segna col contagocce ma si prendono valanghe di gol.
Nonostante ciò la squadra capitolina passa agli Ottavi ma senza compiere quel miracolo che sarebbe tanto servito per evitare le prime della classe. Pazienza 🤷‍♂️siete stati comunque da applausi, checchè ne dica quello juventino di Bocca 😁😁🦅💘⚽

Parlando di miracoli, il Milan deve accendere un cero a Sant’Ambreus da Milanello 😂 grazie alla doppia sculata contro il Niucastol, squadra paragonabile alla nostra Salernitana se non fosse per i soldi degli arabi…
Bene per gli amici milanisti. Meglio giocare la Cesso Cup che essere presi a pomodorate in faccia al rientro a Malpensa ahahah 😂😂😂
Per colpa vostra, ora il nostro ranking si abbasserà, deficienti che non siete altro!!!! 😁

L’Inter stecca. Piazzarsi secondi dietro a quella pippa del Real Sociedad è davvero tutto da dire. Ma come se fa? Avete dominato il girone in lungo e in largo per poi arrivare secondi? Mah… Mo so cazzi!!!!

Ma veniamo ao Napule.
Nel girone piu facile di tutta la Cempions Ligh era prevedibile che la squadra azzurra arrivasse seconda. Sarebbe stata la barzelletta dell’anno se fosse arrivata dietro lo Iunion Berlin, squadra imbarazzante, cesso piu che mai, o dietro quelle mezze calzette dello Sporting Braga, equivalente al nostro Caltanissetta 😂😂😂

La Juvent….. ehm… la rom… ehm… la Talan…. ehm… la Fioren….
Insomma, per Cesso Cup e Mortadella Cup, citofonare domani mattina 😂😂😂

R.T.

🖕

biglebowski

Leggo che viene paventata la possibilità di condizionare il sorteggio della Champions League a favore di una squadra della potente lega italiana.
Se siete seri, avete dei problemi ancora più seri.

Alabama's Challenge

Non è che sei un po’ in ritardo sul percorso netto della passata stagione…? Sai ai concorsi ti danno la possibilità di saltare con l’handicap?🤗

RM28

beh, però come la vedi questa?

Sorteggio 2022/2023
Da una parte:
Bayern n.1
M. City n.2
Chelse n.3
Liverpo n.4
Real Ma n.5
P. S. G. n.6
Dortmu n.13
Liepzig n.15
dall’altra:
Inter n.11
Benf n.17
Port n.18
Nap n.20
Totte n.21
Eintr n.22
Brug n.30
Milan n.36

Non ti sembra un po’ strano? Cioè, statisticamente quante probabilità ci sono che si verifichi un evento del genere?

biglebowski

Quindi non si tratta di uno sfottò, che ci può stare in un blog; lo pensate veramente!
D’altra parte c’è più di qualcuno che crede seriamente che la terra sia piatta.
Un minimo di serietà, dai ….

cugino di campagna

Infinitesimali. Questa scrematura, tra l’altro, è avvenuta in tre successivi sorteggi. La possibilità che ripetendo i tre sorteggi, tutte le più forti finiscano da una parte, mentre le tre italiane insieme alle altre più deboli finiscano dall’altra parte, è praticamente nulla.

La tabella riportata da @RM28 l’avevo postata io.

RM28

Non ho capito la risposta alla mia domanda. Statisticamente quante probabilità ci sono che si verifichi un evento del genere?

biglebowski

Le stesse che si verifichi qualsiasi altro tipo di sorteggio, mi pare.

cugino di campagna

Fare finta di…. Riproviamo con calma. Ripetendo il sorteggio infinite volte, avremo sempre una mescolanza tra square forti e meno forti (il City, il Real, il mischiate con le italiane per esempio ecc ecc), sempre sempre…, ma approssimativamente MAI la situazione verificatasi. Ma MAI MAI… eh…

Risponderesti a questa considerazione? E attenzione, ripeto, non stiamo parlando di un singolo sorteggio, ma di tre successivi che hanno determinatomquesta situazione.

Se tu credi che sia stato un caso su un miliardo di miliardi, bene… A me pare molto più facile che Ceferello avesse delle pendenze (leggi uscita dalla Supeleague) d asistemare, soprattutto tra i più bisognosi (di grano)…

2010 nessuno

Già, il mondo è uno schifo a volte eh Bocca?

TomCAT

Bravo Milan di qua, bravo Milan di la…
Mah, lo scorso anno per la Juventus che non passava il girone e finiva in EL si parlava di stagione fallimentare, ora per il Milan si dice “neanche male”.
E’ giusto così, manco doveva esserci in CL.
E comunque ora – come ho già detto in altre occasioni – si crederanno comunque forti e voleranno dritti verso altre figuracce!!

scotland16

la Juve perse con il Maccabi e si qualifico’ solo per gli scontri diretti con 3 punti totali…il Milan ha cmq fatto piu’ del doppio dei punti e aveva una “quarta” di ben altro livello…

redant

già ti hanno risposto per le rime, ma non è male ribadire…

A parte che in Champions quest’anno ci siamo andati più che per meriti nostri, per demeriti della Juve.
Comunque, nel “girone di ferro” partivamo da terzi e terzi siamo arrivati. Diciamo che ci è girata male nelle prime due partite, dove meritavamo qualcosina di più, altrimenti magari avremmo anche fatto meglio. Poi siamo stati umiliati dal PSG a casa loro (a casa ns lo abbiamo battuto al ritorno) e ci siamo addormentati con il Borussia. Ormai quasi fuori, ci è girata bene nell’ultima occasione e c’è solo da rallegrarsi.
Quindi, in sintesi, abbiamo fatto il minimo indispensabile. Ora, senza credere di essere onnipotenti, giù la testa e pedalare!

Se poi tu metti sullo stesso piano il girone della Juve dello scorso anno… beh, non abbiamo nulla da dirci.

2010 nessuno

Confermo i complimenti per la partita di ieri sera

cugino di campagna

Ma se non capisci da solo le differenze, mi sa che hai un bel problema…

Primo, il Milan è n. 31 del ranking. Lo scorso anno ci siamo qualificati perché avevamo vinto lo scudetto ed eravamo in prima fascia nel sorteggio, due anni fa finimmo in un altro girone di ferro e finimmo quarti, quest’anno abbiamo fatto un passettino in avanti.

Secondo, la Juventus veniva da non so quanti anni di passaggi agli ottavi, forse nove-dieci, sempre in prima o seconda fascia nei sorteggi, ma lo scorso anno le ha beccate perfino dall’Haifa! Mi apre che i due approdi all’Europa League siano leggermente differenti…

Terzo, non siamo fortissimi (e purtroppo nemmeno crediamo di esserlo, perché aiuterebbe), ma saremmo una buona-ottima squadra (solo che quest’anno ci sono evidenti problemi di feeling allinterno dello spogliatoio), e se i ragazzi ci credono e se la società non impone di pensare solo al campionato e al posto-soldi Champions – cioè quello che le dice l’algoritmo -, potremmo arrivare in fondo, Liverpool permettendo…

Modifica il 2 mesi fa da cugino di campagna
Mordechai

Per amor del vero, noi l’anno scorso siamo stati capaci di vincere una sola partita e perderne cinque, con la “chicca” delle due pere a zero da una squadra di kibbutzim : più che fallimentare, vergognosa.
Non credo che, al posto del Milan, quest’anno avremmo fatto di meglio.
Che poi il Milan non avrebbe dovuto partecipare, è tutta un’altra storia …

Nicola Romano

Pensavo toh ! Un commento obbiettivo , poi in fondo la frecciatina o meglio la bazzucata, le sentenze andrebbero rispettate , inutile smoccolare vita Natural durante .

Fever Pitch

E la Juve le rispetta più di chiunque altro, ma commentarle non è vietato, anzi! Specialmente se si tratta di sentenze di una sotto-magistratura ridicola, ridondante e anacronistica come la cosiddetta “giustizia sportiva”.

Specialmente se tarate a senso unico da anni. I vorrei leggere su questo qualche commento obbiettivo, perché non sono mancati esempi (clamorosi!) di due pesi e due misure.

malandragem

Qui nel mondo reale nessuno ha non-rispettato la sentenza, come dimostra il fatto che a giocare al posto nostro hanno mandato una squadra che sul campo non si era guadagnata la qualificazione.

Per quanto possa non piacerti, è innegabile.

Così come è innegabile che quella sentenza e tutta la vicenda della penalizzazione della Juve l’anno scorso sia stata frutto di un abominio giuridico-normativo portato avanti con comportamenti e azioni vessatorie da parte della Federazione.

Tra l’altro, parlando di sentenze da rispettare e blablabla…ci ricordiamo tutti le crisi isteriche dei napolisti per due (2) miseri punti giustamente tolti – e scandalosamente restituiti – dopo gli inciuci di De Laurentiis con le ASL…

Nicola Romano

Se e’ per questo, ci hanno anche mandato ( giustamente ) in serie C .

Mordechai

Nicò, vabbè che il tifo è cieco ma davanti all’evidenza …
🙂

ConteOliver

spiace solo per il Milan e per Pioli, cui auguro di vincere la EL

delle altre 3, sinceramente, mi interessa meno

penso l’Inter, anche e forse soprattutto grazie a questa nuova ondata di WalterGagghismo portata dal servo Gravina, potrà arrivare almeno ai quarti

il Napoli anche, perché in giornata sì può battere chiunque e quindi potrebbe farcela, indipendentemente dall’avversario che dovesse beccare al sorteggio

la Lazio, chevelodicoaffà, è spacciata, chiunque trovi 😉

scotland16

la Lazio si e’ qualificata per puro caso…il gol di Provedel al 96, il gol di Pedro a Glasgow in una partita che meritavano di perdere….gia’ un miracolo la qualificazione..poi sappiamo che per Sarri le coppe sono una scocciatura, per me perderanno con chiunque.
Difficile capire la partita dell’Inter; i tifosi dicono che conta il campionato…ok…ma per battere l’Udinese non servivano 11 titolari, e il campionato finisce tra 6 mesi…Milan peccato ma il girone di andata senza gol e’ inconcepibile.Vedremo se saremo superfortunati ai sorteggi come lo scorso anno , specie in CL dove da un parte c’erano le superbig e dall’altra le italiane; il Milan avra’ tante partite se va avanti in EL. Chissa’ che l’Atalanta o la Fiorentina…la mia Roma quest’anno non va da nessuna parte in EL, il “didietro” non puo’ durare 2 anni (a parte la finale con il Siviglia, dove giocammo contro 12 avversari)

commentanonimo

L’Inter è, a prescindere dalle considerazioni su Gravina, la squadra più forte del campionato italiano. Onestamente non credo che in Champions ci siano oggi più di 3 o 4 squadre più forti dell’Inter, direi il Real, il Bayern e poi Arsenal e City, e quest’ultimo discontinuo. Inoltre rispetto a quando siamo andati noi in finale, anni in cui Real e Barca schieravano i migliori Messi e CR7, e noi non siamo mai veramente stati a quel livello, oggi il dislivello tra quelle quattro e chi sta sotto è molto minore. Se la Juve delle finali oggi fosse stata in Champions, probabilmente sarebbe stata tra le favorite e non solo nelle scemenze dei giornali, ma nei fatti. Aggiungi che l’Inter ha comunque fatto una finale di EL ed una di CL. Sono più propenso a pensarla come Leo62, se all’Inter manca qualcosa è solo la possibilità di essere competitiva sia in A che in Champions. Le considerazioni su Gravina sono purtoppo corrette. Se una società viene saccagnata per deficienti che senza premeditazione vergognosamente fischiano Lukaku, ma un’altra non per banane portate con premeditazione in curva e fischiano “democraticamente”, in una partita peraltro anticipata con la Roma che ha due giorni di riposo in meno…beh credo ci sia ben poco da aggiungere. Spiace solo vedere come ci si arrampica sugli specchi, senza vedere con chiarezza le cose. Però la squadra Inter rimane una signora squadra. Il resto, beh, tiriamo innanzi.

Modifica il 2 mesi fa da commentanonimo
Germano

La Real Sociedad è più forte dell’Inter visto che ha vinto il girone. E non è una cosa da poco, perché agli ottavi se prende Real , City, Bayern e Barcellona non credo che sarà facile passare il turno.

scotland16

soprattutto la real Sociedad, quinta della Liga , ha comandato il gioco con l’Inter in entrambe le partite..questo fa pensare

gmr61

Dimenticavo, faccio copia incolla però mi sembrava doveroso :

⚽ Era un mercoledì il 13 dicembre 1899. In una sala dell’Hotel du Nord (ora Hotel Principe di Savoia), nell’odierna Piazza della Repubblica. 
Si riunirono i soci fondatori Angeloni, Camperio, Dubini, Valerio e Kilpin e fondarono uno dei club che avrebbe poi fatto la storia del calcio mondiale. La prima dirigenza societaria era composta da:
– Alfred Edwards, vice-console britannico a Milano, presidente;
– Edward Nathan Berra, vice-presidente, capitano della squadra di cricket;
– David Allison, capitano della squadra di football;
– Samuel Richard Davies, segretario.
Consiglieri: Barnett, Saint John e Piero Pirelli (poi per 20 anni presidente e colui che nel 1926 costruì san siro e poi lo regalò alla città di milano perché san siro era di proprietà del Milan).

La gazzetta all’epoca non usciva tutti i giorni per cui solo il 18 dicembre misero un trafiletto che dava l’annuncio della nascita del club. All’epoca il calcio era uno sport minore, lo sport principale era il ciclismo.
È stato usato per comodità (e forse anche ignoranza) il 16 dicembre non avendo date certe sulla nascita, ma secondo una serie di documenti poi rinvenuti e facendo dei calcoli, la data di nascita anche se si continua a tenere il 16 dicembre in modo ufficiale, dovrebbe essere il 13 dicembre.
In ogni caso, 124 anni fa nasceva il miglior club del mondo.
TANTI AUGURI AC MILAN!! ❤️🖤

Alabama's Challenge

Una cosa tipo Emilio Fede🤗

Mordechai

Tanto di cappello al Milan, quannocevòcevò.
🙂

malandragem

Un bel tipo, Kilpin; la sua vita sarebbe un ottimo soggetto per un libro o film, il suo nome è anche iscritto al Famedio di Milano al cimitero Monumentale.

Modifica il 2 mesi fa da malandragem
RM28

beh, a parte la battuta sul miglior club del mondo 🤣 mi associo agli auguri!
Ne approfitto per segnalare, ma ve ne sarete già accorti, che è ripartito il sistema dei pollicioni ed è di nuovo possibile editare i commenti prima della pubblicazione.
Ad maiora!

Modifica il 2 mesi fa da RM28
gmr61

Allora te ne do uno Up……quella del miglior club, visto che l’ho trovata nel file copia-incollato l’ho lasciata perche al cuore non si comanda….

Mordechai

Non male tutto sommato il Milan, girone durissimo, poteva far meglio è vero, comunque anche un’eventuale EL non è da buttare assolutamente : 6 +
Non male pure la Lazio, che di esperienza in CL ce n’ha proprio poco, i colchoneros sono tosti e millemila volte più scafati, facile beccare a Madrid, alle spalle due avversarie (se non altro) di buona tradizione : 7.
Piuttosto, due fra le migliori della fighissima Premier League fuori da tutto al primo turno, ultime come manco i clubbini moldavi o finlandesi, non è che in fin dei conti … tutto sommato … alla fin fine … strigni strigni …

scotland16

beh in Premier ogni partita e’ una battaglia….dura emergere sempre; quest’anno lo United e’ sesto e Newcastle settimo; da noi la CL la fanno sempre le stesse 5 o 6 da 10 anni….da loro le squadre in Europa cambiano spesso, Villa, Brighton, West Ham…forse anche loro “privilegiano ” il campionato alla CL o alle altre coppe (Sarri docet)

Mordechai

Tu credi che le due eliminate abbiano “privilegiato” il campionato?
Non credo.
Più semplicemente sono state messe sotto di brutto sul piano del gioco, soprattutto il ManUtd.

scotland16

Con il Galatasaray e il Copenaghen le ha buttate via (vinceva con entrambe al 70 ); il Newcastle e’ stato eliminato dal VAR con il PSG…che poi lo United sia un disastro sono d’accordo con te.

Cuore ross/azzurro

È quello che sostengo anch’io da tanto tempo

gmr61

Aver vinto con i gol fatti con i primi due tiri in porta, con Tomori e Maignan fuoriclasse nel salvarne altri due mi fa essere totalmente d’accordo con il nostro BM : conduzione spesso scriteriata di Pioli, specialmente a Milano con il Dortmund dove difendendo il pari saremmo passati.
Primo tempo da incubo, centrocampisti spaesati , infatti il loro gol è venuto con una serie di passaggi a centrocampo tutto liberi, ha tirato da fermo con il primo avversario distante metri…ma si può ?
Quasi quasi darei ragione al nostro Mortaretto : “ ‘amo sculato”😃 o forse dovremmo dire che certe partite non vanno giocate tutte in avanti, anche se ultimamente vedo una grande ragnatela di passaggi indietro e lancio lungo a leao, dimostrazione che il nostro Mister ha molti limiti , ma con il risultato di ieri ce lo terremo sicuramente fino a giugno.
Dopotutto essendo la squadra più titolata ci manca ancora l’EL, e potrebbe essere il momento buono, Liverpool e Roma permettendo
Grande involuzione dei centrocampisti, non è che giocano nei ruoli sbagliati? E invece buone sorprese da Jovic e Chuku
Vince l’EL ed arrivare terzi non sarebbe male, amici interisti non ve la prendete a male, ma la seconda stella vorrei averla prima di voi ( però nel caso capitasse avreste tutti i miei complimenti ) e quindi tiferei, nel caso , Juve, poi da quando subiscono anche loro dei torti arbitrali mi stanno più simpatici😄

Alabama's Challenge

Certo checcon il record dei rigori a favore sommando tutti i campionati a girone unico (record incrementato esponenzialmente negli ultimi 30 anni) pur avendo vinto meno della metà dei titoli nazionali, dovresti starti parecchio sulle palle.🤗

Sergiod

L’approccio lo fanno i giocatori e il cosch, senza la qualità tecnica non si va lontano.
Se ci fosse stata la Juve al posto del Milan sarebbe probabilmente riuscita a qualificarsi, visto che il PSG è una squadra che gioca male, il Borussia corre soltanto e il Newcastle è poca roba.
Nel match interno con i tedeschi si infortuno’ Thiaw nel momento in cui i rossoneri cercavano il risultato, da allora il Milan gioca con un solo vero difensore ed un portiere che fa miracoli. Calabria e Florenzi non hanno la struttura fisica per giocare a questi livelli (di testa non la prendono mai) , Theo e Leao hanno mostrato anche ieri sera ì propri limiti e dì Mbappe ‘ noi non ne abbiamo.
Non abbiamo neppure la struttura e l’organico dell’Inter, la garra dell’ Atalanta, la solidità della Juve e soprattutto attaccanti in grado di concretizzare.
Nel primo tempo di ieri gli inglesi ci hanno dominati e potevano fare un gol in più.
Andare in EL è già un successo, lasciamo agli altri, quelli che hanno il ranking e le potenzialità, di continuare la loro avventura nelle Coppe, a noi resta la mortadella.

gmr61

Totalmente d’accordo, ma come dicono a Roma il panino con la ‘ mortazza non è così male …..

Mordechai

Bbbona la mortadella, a noi manco quella.
🙂

Sergiod

Certo! Buonissima

Nicola Romano

Piu’ tardi commentero’ la Lazio, non si era mai visto un premier tanto scalmanato, che donna ! Che carattere ! Ci aspettano magnifiche e progressive sorti .

Alabama's Challenge

Nin vediamo l’ora.🤗

malandragem

E ora tutti col fiato sospeso per vedere se Gravina sceglie in maniera efficace le sfere da mettere in frigo, lmao.

commentanonimo

Visto il Milan, a me è piaciuto. Rimane cosa io penso, squadra che non fa calcoli, per mancanza di giocatori appropriati a centrocampo, o gioca a mille e sgasa o si ferma. Però ha un suo fascino, dà emozioni. Nel giudicare il fallimento rossonero non si dovrebbe però dimenticare (chi è che diceva che gli elettori hanno sempre la memoria del pesciolino rosso?) come questo girone abbia mostrato in maniera evidente il problema Ceferin e compagnia cantante. Il Newcastle stava vincendo a Parigi e la partita è stata alterata davanti a milioni di spettatori per dare alla squadra del Qatar una chance. Nazione a cui è stata data una coppa del mondo. Società strumentale al mantenimento del potere, chiamiamola la società dei nuovi ricchi (PSG, City) che combatte contro la nobiltà (Real, Barca e compagnia bella). Complottismo? Non so, però i fatti sono anche quelli. Quindi oggi senza un errore visibile in diretta tv, sarebbe fuori il PSG ed una delle due tra NC e Milan agli ottavi.

RM28

Comunque adesso che il turno di CL è passato, ricordo che siamo sempre in attesa di due righe su un giocatore che, oltre a essere considerato “professore universitario della difesa” ha vinto:
– 9 scudetti
– 5 coppe italia
– 5 supercoppe italiane
– 1 europeo
– 1 bronzo olimpico
– 1 europeo under 19
più tutti i premi sportivi individuali, oltre 700 partite in campionati professionistici, 117 presenze in Nazionale A.
Aggiungi il titolo di Cavaliere al merito della Repubblica, il titolo di Ufficiale al merito della Repubblica, una laurea in business administration con 110 e lode, più spiccioli.
Mi piace aggiungere anche una persona perbene, di cui non ricordo parole fuori posto.
Come mi chiedevo l’altro giorno, ne abbiamo tanti di personaggi così in giro per il calcio italiano?

scotland16

uno che ha sempre menato, spesso antisportivo , impunito in Italia, meno all’estero; sicuramente grande professionista ma per me molto ma molto indietro ai vari Maldini, Nesta, Scirea e altri. Ha vinto con il club che in Italia per molti anni era l’unico forte, ricco e potente; ottimo giocatore, per me, campione mai

Mordechai

Ottimo campione rispetto ai tre che hai nominato, di sicuro, fuoriclasse di livello astrale rispetto ai mezzi bidoni che vediamo oggi in azzurro, pure.
Dipende a chi lo “rapporti”.

scotland16

beh il paragone con oggi e’ facile, abbiamo solo mediocri e anonimi in difesa (alcuni pure vecchi)….ripeto, tornando indietro nel tempo , tanti, per me s’intende, erano al suo livello o migliori

Waters

Non dimentichiamoci neppure, caro Scotland, della figuraccia fatta a Madrid quando faceva il segno dei soldi all’arbitro inglese Oliver – se non erro – quando fischiò quel rigore solare contro Benatia…

scotland16

verissimo Waters, li’, quella sera , ai miei occhi si squalifico’ moltissimo…avesse giocato , che so, nell’Empoli; no, era nella squadra in quel momento piu’ potente di sempre (in rapporto anche alla debolezza altrui , finanziaria, sociale, in campo)

RM28

Hai ragione, vuoi mettere quella brava persona di Pagliuca che tirava pugni agli arbitri senza farsi vedere? O quel gentleman di Materazzi? O l’integerrimo Oriali, che fece proprio una gran bella figura davanti al giudice?
In ogni caso Chiellini quel gesto lo fece agli avversari, non all’arbitro. Giusto per la precisione. Viste le abitudini delle squadre spagnole non ci giurerei che abbia sbagliato di molto.

Modifica il 2 mesi fa da RM28
scotland16

le squadre spagnole nel periodo di Chiellini ci hanno sempre mangiato in testa , pure con le provinciali..poi si parlava di difensori non di tutti i ruoli…e poi dai uno juventino che fa una cosa del genere…ahaahahh…sembra Trump quando afferma di essere un vero democratico..

RM28

Tu lo sai, vero, che Chiellini prendeva regolarmente meno ammonizioni ed espulsioni in Europa che in Italia?
Transfermarkt ti può dare tutte le informazioni che ti servono per superare i tuoi pregiudizi.
Poi, scusa, antisportivo perché?

Alabama's Challenge

È uno sfigato livoroso in incognito, lascia perdere.

Fever Pitch

Vai a nasconderti! Stai parlando di Chiellini! La palla clamorosa dell’impunità in Italia è smentita dal minor numero di ammonizioni sia in Nazionale che nelle gare europe della Juventus, rispetto alle partite di serie A.
Mentire sapendo di mentire per denigrare.
Ma quanto male vi ha fatto questo campione meraviglioso che si è costruito sulla VOLONTÀ e il RISPTTO DEI VALORI PIÙ ALTI DELLO SPORT?!
Ripeto: commento vergognoso!

Forse ti è sfuggito che è Campione d’Europa in carica!
E che è stato il perno delle qualificazioni a due finali di Champions League: la prima col Barca purtroppo la saltò per un infortunio a quattro giorni dalla partita, altrimenti avrenmmopptuto assistere ad un’altra storia.

Non CAMPIONE, ma SUPERCAMPIONE!

Alabama's Challenge

Non può, è già nascosto, anzi immerso… manda avanti lui (lo scozzese) quando da Londra gli rimane solo la cannuccia per respirare. 🤗

Melko

Effettivamente tutte queste cose assieme sono una vera rarità nel mondo sportivo in genere, nel calcio ancora di più. Meriterebbe una risonanza anche solo per fare da esempio. Ma fa’ solo che abbia un po’ del successo che merita anche in futuro e fuori dal campo, e la risonanza se la prenderà da sé.

Alessandro50

Chi è? Bonucci?

Pirogov

No, è Materazzi

malandragem

È il Chiello!

RM28

molto spiritoso, sembri Waters

tom

Bocca, l’unico miracolo per il Milan è stato quello di ritrovarsi dove merita passando per un girone di qualificazione Champion che non avrebbe meritato di disputare.

Murr

per questa tornata di CL ho scelto di vedere solo questa partita e ho fatto bene, è stata emozionante anche per le notizie che arrivavano dall’altro campo;
il Milan ha resistito all’assalto forsennato del Newcastle incassando un solo gol, poi, quando per forza di cose gli avversari si sono disuniti e allungati ha colpito con la specialità italiota: il contropiede o ripartenza, come vogliamo chiamarlo;
ora va in EL ma poco male, è l’unica coppa che non è nel suo ricchissimo palmarès;

scotland16

primo tempo poteva essere 3-0 newcastle…molta fortuna

2010 nessuno

Bravo Milan comunque, bella vittoria in rimonta.

cugino di campagna

Peccato non sia servita a rimanere in Champions (o forse è meglio così… non so) – ma sì, bella rimonta!

Quella che a voi non riesce da ben 40 partite di Champions (l’ultima con Spalletti allenatore)… nonostante qualcuno – o era nessuno? – ci era venuto a raccontare che non ci sarebbe alcun problema a finire sotto, perché tanto

“l’Inter riprendeva e superava gli avversari… come ha fatto tante altre volte con squadre di ogni caratura“…😂
 
Forse è per questo che evitano in tutti i modi di farvi andare sotto anche quando, come in quattro partite su sei (Real Sociedad-Inter: pugno in faccia di Pavard ad un avversario, visibilissimo in piena area di rigore al 75′ sul risultato di 1-0; Inter-Benfica: troncata di Barella ad un portoghese che stava battendo a rete dal vertice sinistro dell’area piccola al 30′ sul risultato di 0-0; Salisburgo-Inter: presa wrestling di Carlos Augusto su Simic in piena area di rigore al 35′ sul risultato di 0-0; Inter-Real Sociedad: cintura di Cuadrado su un avversario che stava battendo a rete a colpo sicuro da due metri al 67′ sul risultato di 0-0) doveva succedere secondo il regolamento vigente in campo e anche secondo il protocollo Var?

2010 nessuno

Sei proprio ossessionato “cugino”, e naturalmente al Milan mai successo niente di questo? Però , mi ricordi un altro….. astainvista sei tu? Come mai nickname cambiato? Con il precedente avevi sparato qualche post troppo ” devastante”?

cugino di campagna

Nessun bisogno di mettere in vista alcunché. Ma ce lo dici o no come le facevate tutte queste rimonte? Stiamo ancora aspettando…

anche che una volta o l’altra si svolga una partita con una Var non portata da casa.

2010 nessuno

Rieccoti di nuovo qua dunque, beh anche io aspetto una risposta, ma solo per questi due interrogativi, tranquillo , per il resto è inutile.

cugino di campagna

Ma quale risposta aspetteresti? Sei tu che hai detto che l’Inter ribalta le partite a piacimento… mica io. Io ti ho fatto solo notare che se va sotto non ne viene fuori. E tu non sei capace di smentirmi e meni il can per l’aia.

RM28

Concordo, hanno avuto il merito di continuare a crederci anche quando sembrava che la partita girasse male.

Mordechai

Vero. E mi fa piacere.

mario rossi

Bocca andiamo lei vuol fare sempre polemica, che il Milan non ci sia “mai stato” è una frase buona per fare cagnara al bar. Le rammento che il Milan viene eliminato per la differenza reti a parità di punti generale e negli scontri diretti col psg su…io che non sono nessuno mi permetto però di dire che se un appunto si può fare a pioli è la conduzione tattica un po’scriteriata del secondo tempo col dortmund a San siro: i risultati che si stavano delineando facevano capire secondo me che si passava con pochi punti e soprattutto che col pareggio il Milan si metteva quasi in una botte di ferro, invece il Milan continuò ad attaccare come non ci fosse un domani…col risultato di farsi fottere in contropiede.
Quanto alla lazio che non ho visto credo non abbia dedicato molte energie a rischiare forze e caviglie al wm in una impresa già complicatissima di suo, decidendo dopo un tempo di risparmiarle per la partita di domenjca che è decisamente impegnativa. Ha provato un tempo credo e poi ha tirato giustamente i remi in barca dopo avere subito il 2-0

cugino di campagna

Scusi Bocca, in che modo è stato sbagliato l’approccio? Sono state sbagliate le prime due partite?
Quella in casa col Newcatle dominata e quella a Dortmund giocata alla pari se non meglio di loro, entrambe finite 0-0?

A Parigi contro il PSG non si può perdere?
Visto che fa questo mestiere, conosce le statistiche delle gare casalinge dei gironi del PSG? Le do un suggerimento: nelle ultime 6 stagioni, 18 partite casalinghe, il PSG ha vinto 14 volte (suonando il Real per 3-0, il City per 2-0, il Dortmund 2-0, il Liverpool 1-0 ecc ecc), pareggiato 3 (Napoli 2-2, Benfica 1-1 e Newcastle 1-1) e perso una sola volta, (rocambolescamente, per 1-2 contro il Manchester United), facendo 51 gol e subendone 15! Pure palindromo: 51-15!

Come dice giustamente @mario rossi, il vero errore è stato non capire che con una formazione rimaneggiata, l’1-1 con il Dortmund in casa andava benissimo.

Ieri sera i giocatori a fine partita hanno esultato. Era dal 2005 che non vincevamo in Inghilterra. E, secondo me, farebbero bene a considerare questo terzo posto come una conquista e non come una delusione, giocandosi tutte le loro chance (anche a dispetto di eventuali priorità imposte da ‘sto cazzo di algoritmo americano della proprietà) per arrivare fino in fondo.

Modifica il 2 mesi fa da cugino di campagna
mario rossi

Bocca a 0 minuti dalla fine nel 99 il bayern era campione d’europa

Waters

Diciamo che il ranking Uefa questa volta non ha tradito, Borussia Dortmund al 13esimo posto e Psg al quarto sono agli ottavi, Milan al 31esimo al terzo posto e Newcastle che è 86esimo al quarto posto… Mi sono visto Psg Borussia, ma quanto giocano male sti francesi, solitamente Luis Enrique riesce a dare una parvenza di gioco alle sue squadre, qua neanche l’ombra, vedere Skrjinar oltre la metà campo è francamente imbarazzante, ha due cassette di fiori al posto dei piedi, Mbappè si è comunque mangiato l`impossibile, mi sembra una squadra senza ne capo ne coda, probabilmente finirà agli ottavi la sua resistibile avventura…
Il Milan avrà buone chances – come la Roma – di arrivare in fondo, anche se il Liverpool pare fuori portata. Vedremo.

cugino di campagna

@Animella, però l’anno scorso ai sorteggi deve essere andato storto qualcosa col ranking, che dici?

Da una parte:

Bayern n.1
M. City n.2
Chelse n.3
Liverpo n.4
Real Ma n.5
P. S. G. n.6
Dortmu n.13
Liepzig n.15

dall’altra:

Inter n.11
Benf n.17
Port n.18
Nap n.20
Totte n.21
Eintr n.22
Brug n.30
Milan n.36

Per i nuovi sorteggi di lunedi, mi sono giocato un bel centone su Inter-Dortmund. Il lavorio di lobbying ha già segnalato a Ceferello che i tedeschi sono la squadra perfetta per l’Inter: scriteriati e mastodontici in difesa e per di più non possono essere accoppiati al PSG, palline bollenti 😂 . Per i franco-beduini si deve ancora capire bene cosa conviene… forse l’Atletico, ma non è detto…

Modifica il 2 mesi fa da cugino di campagna
Waters

Poteva essere anche un sorteggio pro-Milan se vinceva il derby, oppure Napoli,non credi?

cugino di campagna

Non ci credi nemmeno tu.

RM28

“Leao troppo velocemente definito fuoriclasse”… non da tutti, Fabrizio, non da tutti…
Comunque mi fanno morire i tifosi milanisti in giro per la rete (ce ne sono) che parlano di “biscotto”, ritenendo che il Borussia abbia voluto eliminare il pericolosissimo Milan piuttosto che quegli scarponi del PSG 🤣

Bel-Ami

Ho visto gli highlights: partita verissima, attacchi da una parte e dall’altra, e un salvataggio sulla linea ai limiti dell’inverosimile (in caso di biscotto, sull’1-0 per il BD, perchè farlo?). Noi italiani, adusi alle pastette, dovremmo talvolta vergognarci.

darth_anthony

Gufiamo un po’.
Inter – Real Madrid
Napoli – Barcellona
Lazio – Bayern
Manchester – PSG

anti gobbo sempre

Più che una gufata mi sembra la solita rosicaata

il radarista

Eccoci qua, siamo agli ottavi. Ora che siamo tutti contenti per aver fatto il “salto” cerchiamo di essere realisti e seri. Chi sarà il nostro prossimo avversario? Speriamo che non sia l’Atletio Madrid. L’ho visto giocare per un po’ contro la Lazio e ne sono rimasto sbalordito. Penso che il PSG sia al momento la squadra più abbordabile. Speriamo bene.

cugino di campagna

Il PSG non può incontrare nessuna italiana, le seconde non si possono incontrare tra loro agli ottavi.

cipralex

Guarda Gravina ora sta lavorando per un Internazionale di Milano-Copenhagen ,vedi mai…

R.T.

Se così fosse, con questo Barcellona il Napoli potrebbe farcela … ma febbraio è lontano, bisogna vedere come è stata impostata la preparazione atletica e, per le nostre squadre, non c’è neanche lo stop dove effettuare richiami, anzi a gennaio ci sarà anche il nuovo format supercoppa, che potrebbe portare via energie fisiche e psichiche…cmq auguri a tutte le nostre

malandragem

Dici che Gravina si è impigrito rispetto alla scorsa stagione?

il ghiro

NEWCASTLE – MILAN 1 – 2
Il Milan sale a Newcastle cercando di fare bottino pieno, rientra Leao, ma Pioli deve di nuovo schierare Theo centrale per mancanza di stopper, gli altri ci sono tutti, Del Newcaste si conosce poco, tranne il nostro Tonali, in tribuna per i noti motivi, Loris Karius, il celeberrimo mr. Leotta, e qualche nazionale sparso nelle varie rappresentative, europee (Dubravka (SVK), Trippier (UK), Schär (CH), Isak (SWE) e non (Guimaraes e Joelinton (BRA), Almiròn (PAR). Arbitri olandesi, in campo Makkelie, al VAR Dieperink.
Punizione di Trippier appena alta, tiraccio di Pulisic, tiretto di Joelinton, tiraccio a lato di Schär, bravissimo Tomori, che a Maignan già superato salva in corner su Almiron dalla linea di porta, palla da Musah a Leao che sbatte la palla a lato, Maignan para facile la testata di Almiron, bella azione bianconera, scambio sulla dx da Guimaraes a Miley, assist per Joelinton e fucilata imparabile nell’angolo, 1-0. Per ora errori in serie di Loftus-Cheek, Reijnders, Pulisic e Leao, bene per ora i terzini e Tomori. Giallo a Leao per gomito alto, continuano gli errori a centrocampo, stavolta da ambo le parti, giallo a quel fesso di Maignan “protestante”, non fate irritare Makkelie. Vantaggio meritato dei Magpies.
Ripresa: tiretto di Wilson, tiro alto di Gordon, ancora facile il tiro di Wilson, Makkelie salva due volte Trippier dal giallo, liscia la palla Almiron, il Milan manovra in area dei bianconeri, da Musah a Leao, assist da Giroud a Pulisic che imbuca da due passi, 1-1. Entrano Isak e Burn, tira alto l’eritreo, spara dal limite Guimaraes, Maignan devia sulla traversa, entrano Pobega e Jovic per Loftus-Cheek e Pulisic, entra Longstaff, giallo a Joelinton, duro Schär su Calabria, Pobega sbaglia e si becca il giallo, sbaglio dei bianconeri, Jovic serve Leao che sbatte la palla sul palo esterno, errore di Theo che canna un altro invitante contropiede, giallo a Musah, entrano Okafor e Chukwueze, i due organizzano subito un veloce contropiede, la palla corre tra Florenzi, Okafor, Jovic, ancora Okafor che allarga per Chukwueze, diagonale perfetto in rete, 1-2. Esce Leao, entra Bartesaghi, giallo a Florenzi, nell’ultimo contropiede palla da Jovic a Tomori che la spara sul palo interno, ma ormai la partita termina con la qualifica di Borussia Dortmund e P.S.G. in Champions, il Milan finisce in Europa League, il Newcastle scornato resta a casa. I migliori il favoloso Maignan, i valorosi soldatini Calabria e Florenzi, il gigantesco Tomori (peccato per il palo), e i subentrati, il sagace Jovic e i ficcanti Okafor e Chukwueze. La vittoria in rimonta è un vero brodino vegetale per il travagliato Padre Pioli, ma se gli altri titolari di stasera giocano a rimpiattino, lui che colpa ne ha?   

cugino di campagna

Speriamo che la proprietà e la dirigenza permetta al Milan (ai calciatori) di puntare tutto sulla’Europa League, anche se temo che un “sicuro” piazzamento nelle prime quattro sia l’obiettivo che verrà imposto.

Ah, mi sono appena giocato Inter-Borussia Dortmund agli ottavi, palline caldissime.

134
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x