Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Champions League, mamma che sberle: c’è chi c’ha Mbappè e c’è chi c’ha Leao…

C’è chi c’ha Mbappé e c’è chi c’ha Leao. Che i campioni facciano la differenza è un concetto tanto banale, quando volatile. Nel senso che facciamo finta di scordarcelo e ci illudiamo che esista la possibilità di inventarsi delle alternative: trovare delle copie fasulle, pensare che il gioco possa miracoli.

 E’ il caso del Milan che ne ha presi tre dal Psg, così senza che nemmeno se ne accorgesse o potesse anche solo sperare di dare un’altra storia alla partita di Champions League. Mbappé ha fatto quello che voleva, e Leao pure nel senso che la partita gli è scivolata addosso senza colpo ferire, senza che la cosa addirittura lo riguardasse.

  Il fatto che il Milan non abbia ancora segnato un gol nelle tre partite di Champions è inquietante anche più dell’ultimo posto in classifica. Se la pesante sconfitta di Parigi la impiliamo sopra le altre contro squadra importanti (Inter, Juventus, Psg…) non si può fare a meno di scoprire il preoccupante tallone d’Achille della squadra allenata da Pioli. Se la casella dei gol comincia addirittura a riempirsi dalla parte sbagliata, sono guai. Qui del Milan si sono perse le tracce.

  Le vittorie di Inter e Napoli, pur non particolarmente pesanti o entusiasmanti, ci hanno hanno fatto parlare di essenzialità e cinismo. Le sberle prese dal Milan a Parigi e dalla Lazio a Rotterdam (qui valgono le stesse identiche considerazioni fatte per il Milan, ma con l’aggravante che non c’erano nemmeno il PSG e Mbappè davanti) ci riportano al punto di partenza.  

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canai social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

 

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
149 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

inox

Buongiorno Fabrizio

Un quasi cinese fa goal al Milan. I cinesi fanno il culo alla Prestigiosa. Andiamo con disordine. Al Psg, dopo l’allontanamento dei funamboli, si intravedono trame di gioco. Esterni molto larghi che allargano a dismisura il campo, buona difesa, l’attacco si sa. Il Milan non inizia manco male ma è impalpabile. Occorre fare goal ma i rossoneri non ci riescono, Mbappè si. Il centrocampo milanista perso nella prateria parigina. Krunic, buono anche lui solo a battere aumenti di stipendio, lento e sotto errore continuo. Nel secondo tempo andava tolto e sostituito con Adli almeno, Yacine, sa come si gioca al pallone. Tanto eri già in svantaggio e dovevi solo recuperare. Il suo ingrasso al 75esimo una perfetta ciofeca. Comunque pensare al Milan come una fra le più forti squadre italiane vista con il Psg è un po’ come vedere miss Olanda 2023: Rikkie Valerie Kollé. Attenzione per il ritorno: no pressione alta. Bastano tre metri di spazio e in ripartenza, per l’attacco parigino, diventano come trenta. Per la Lazio identica serata. Per le altre meglio in attesa di Inter-Roma la partita con il fischio. A proposito: assemblea dei soci della Prestigiosa con intervento in video e audio del presidente Zhang da località non pervenuta. Forse intervento registrato vista l’impossibilità dei soci di intervenire. Ovvio che il cinese dichiari che tutto va bene Tutto va ben, Madama la Marchesa, va tutto ben, va tutto ben. Poi ci si mette anche il tetro La Russa a promettere un futuro roseo per la Beneamata: cappa di piombo su Appiano ora Cafone (vista la costante presenza in infermeria del mai troppo ex iuventino). Sunning è praticamente fallito. Zhang non è più proprietario dell’Inter dal 2020 da quando ha ceduto le quote ad Alibaba praticamente il governo cinese. Le modalità dell’assemblea di ieri, impossibilitata a fare domande a Zhang, ne certifica il metodo ( oluclioccapsit ). Comunque il pettine va al nodo da solo e le domande non fatte non sollevano i problemi. 420 mln da rimborsare oramai fra tre anni. Metà di queste rinviate solo grazie al mille proroghe governativo. A te, con una multa per eccesso di velocità, cinque giorni di tempo altrimenti raddoppia, triplica. Fra tre anni scade il bond di 415 mln. A maggio 2024 scade il prestito di Oaktree (rava + fava ): 400 mln. Zhang bla…bla…bla da remoto. Ma dove è Zhang? #aenorigdeiresretniesenazzef

EhEh

Sor Fabri’ tutto bene? che volemo fa?

Che e’ successo tra te e la Roma?
E perche’ farci cadere in mezzo anche Atalanta e Fiorentina?

Che devono fare in piu’ i viola che fare 6 reti e rimettersi primi nel loro girone in una botta sola? E gli orobici piu’ che esser primi nel loro di girone? E ancora la Roma piu’ che essere a punteggio pieno, e decima nel ranking uefa? Tie’ se vuoi Lukaku ha pure allungato il record come calciatore col maggior numero di partite consecutive con almeno un gol a partita nelle competizione europee. E sta giocando nella Roma in cui i quattro migliori giocatori escluso lui son rotti…

Ora che puoi esprimere il tuo pensiero in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri, non titubare… fallo e rendici partecipi senno’ corriamo il rischio di pensare male…

Io mi son fatto l’idea che Mou ti stia antipatico non tanto per i suoi atteggiamenti, quanto per spirito corporativo: magari ti ha stancato quello che ha detto nel tempo ai giornalisti (cito a memoria il senso, cose del tipo “Se c’e’ una differenza di stipendio tra quanto pagano me e quanto pagano te e’ perche’ tu parli dopo io faccio scelte prima e durante la partita…” o ancora quest’anno qualcosa del tipo “Per essere un vincente ho imparato a non discutere mai con chi ne capisce meno di me” — credo che poi se ne sia scusato in un’altra conferenza stampa). Condivisibile ma faccelo sapere.
A parte che anche ieri in uno dei rari dopopartita che ho ascoltato negli ultimi anni il giornalista sky di turno gli ha chiesto “Ha visto come giocano bene insieme Lukaku e El Shaarawy?” ed io mi chiedevo si’ lo abbiamo visto tutti e’ solo che e’ stato lui a decidere di metterli in campo cosi’ prima di iniziare la partita…

Quanto a noi qui nel blog, mi e’ sembrato un tentativo forzato di delegittimarlo quando lo hai definito il “fu vincente” Mourinho, eccessivamente partigiano, anche perche’ negli ultimi due anni –sempre con una squadra sotto agreement FFP– ha vinto l’ultima coppa europea dai tempi di “Checco e Nina” (che poi se pensi chi ha vinto la penultima volta…) ed e’ arrivato in finale di un’altra coppa lo scorso anno (e neanche qui mi ricordo una levata di scudi decisa come avrebbe meritato l’arbitraggio parziale e decisivo che c’e’ stato. In fin dei conti era pur sempre una squadra italiana).

Insomma facci sapere, dopo aver fatto anche un post per De Ketelaere che segna nell’Atalanta e che il Milan ha dato via troppo presto… Roma Atalanta e Fiorentina non meritano nemmeno gli aggiornamenti nelle pagine delle coppe europee?

Bob Aka Utente11880

Mah
Quante recriminazioni
L’ultima che ha vinto qualcosa trattavasi di Champions, che voi vedete forse col binocolo
Mou è stato un grande, adesso mi pare sia costretto a metterla sui nervi
Luk avrà allungato anche la sua invidiabile striscia vincente, peccato che la sua striscia vincente nelle partite che contano (aka finali) sia zero
Sapevatelo

EhEh

Su Lukaku: non credo che la Roma possa permetterselo più di quest’ anno… che dirti nel dubbio speriamo di poter vedere se hai ragione quest’ anno… 😉

Bob Aka Utente11880

Beh si…

nirula's

Consigli di lettura: Kipling, La città della tremenda notte, Adelphi.

Mordechai

Ottimo, grazie.
Npn male pure Crossroads di Franzen e Matterhorn di Marlantes.

Bob Aka Utente11880

Mi sono intrippato per uno scrittore abbastanza trash, Joe Landsdale
Tipo Freddo a luglio

Mordechai

Ho letto qualcosa, insomma…

Bob Aka Utente11880

Beh non è un imperdibile, più che altro intrattiene..
Riprovo con La strada di mc Carthy

Mordechai

Buono, questo è buono

Bob Aka Utente11880

Hai visto il film, anche ?

Xavier

Senza fare drammi e senza autodafé, chiedo ai fratelli Rossoneri e agli amici Laziali del Bloooog se per le nostre due, rispettivamente, amate ma imperfette squadre non sarebbe meglio una discesa in EL, competizione meno prestigiosa ma almeno contendibile, come la Roma dello scorso anno insegna, piuttosto che rimanere in ChL dove le corazzate (MC, Real, Bayern, Barcellona, PSG, la stessa Inter) sicuramente ci estrometterebbero, prima o poi, sempre ammesso che superassimo la fase eliminatoria.
Ho visto entrambi i match di ieri: Lazio troppo “fighetta” (bianca, ca va sans dire…) per reggere all’urto casalingo del duro e arrembante Feyenoord, Milan troppo inferiore, ruolo per ruolo, e troppo lento per competere con speranze di sopravvivenza contro ‘Mbappe’, Dembelè, Kolo e quel mostro 17enne, almeno in casa loro.
Vorrei poi spezzare una lancia per Leao, capro espiatorio in TV, sui quotidiani, in questo Bloooog nonché, presumo, nelle dichiarazioni, durette assai, di Calabria: ok, non è Mbappe’ o CR7, figuriamoci, e nemmanco Vinicius, forse al massimo lo si potrebbe inquadrare nella categoria dei Rodrygo, Kvara, Rashford e Sterling, però certo non si può dire che sia colpa sua se dopo alcune partite nelle quali il Milan era sembrato finalmente capace di non essere più dipendente da lui ma di saper anche fare altre cose in attacco, si è tornati a giocare con convinzione sempre e solo dal suo lato, dove peraltro ieri incrociava un campione come Hakimi, non pizza e fichi.
Colpa forse dell’assenza di Loftus-Cheek, unico del Milan a saper fare l’ariete partendo da posizione centrale, oppure i compagni credono poco in Pulisic e quindi guardano sempre a sinistra?

Modifica il 1 mese fa da Xavier
redant

La Coppa dalle grandi orecchie è il top, non si discute: chi vince lì, è la più forte!
Al di là della bellezza di poter competere con quelle “più forti”, negli ultimi anni il ns livello non è certamente quello e sì, se vogliamo effettivamente giocarcela e vincere qualcosa, il nostro ambito è la EL. Tra l’altro, per noi rossoneri, è l’unica coppa che non abbiamo mai vinto…
Due precisazioni:

  • l’anno scorso in campionato, al lordo delle penalizzazioni Juve, siamo arrivati quinti, e quindi quello che ci spettava era proprio la EL.
  • al momento, nel ns girone, seppur entrati dalla terza fascia, siamo quarti e cioè ultimi, la qualificazione all’EL dobbiamo ancora guadagnarcela.
R.T.

Non sono né fratello rossonero né amico laziale, ma contro l’interesse della mia squadra, dico che per tutte e due le squadre, non sarebbe male il quarto posto nel girone per concentrarsi sul campionato… la Lazio, a mio parere, non ha la qualità per andare avanti nemmeno in EL, il Milan forse si, ma a scapito delle prime posizione in Italia…

Bombaatomica

Caro Csaviè, come sei pessimista!
Ti ricordo che nella vita, la pagnotta te la devi sempre guadambiare. Troppo facile nascere con le chiappe coperte da mamma Fiat o da papà Mediaset 😁😁

Meglio, secondo te, giocare la Cesso Cup che la Cempions Ligh, con tutti i ritorni di quattrini che ne derivano?
Spero che non lavori come Responsabile Amministrativo di una azienda altrimenti la mandi pe’ stracci…. 😂😂😂

Mordechai

Xav…a parte l’irripetibile stagione scorsa, tutte le nostre, tutte, inclusa la Juve, è meglio…scendano in EL, dove possono davvero giocarsela, in CL davvero non c’è trippa per gatti.

Bob Aka Utente11880

Bah !

Sergiod

Ciao Xavier, la EL sarebbe meglio per noi, assolutamente.
Per quanto riguarda Leao faccio spesso il paragone con Kvara, giocatore meno pubblicizzato ma secondo me molto più bravo ad inserirsi nel gioco di squadra e soprattutto in grado di fare gol.
Leao ha tecnica e velocità, probabilmente il gioco di Pioli, che con gli uomini a disposizione si illude di imitare Guardiola, non gli è confacente. Viene frequentemente marcato da due difensori, si perde in dribbling spesso fini a se’ stessi e non ha un rendimento costante.
Nel gioco di contropiede è devastante ma attualmente non rende come potrebbe, certamente le colpe non sono soltanto sue ma da lui mi aspetto molto di più così come dallo sciagurato Theo che può giocare solo in attacco e che molto spesso perde palloni in mezzo al campo rilanciando gli avversari.
Magari mi sbaglio perché di schemi ed alchimie tattiche mi intendo ben poco ma questi due, sui quali Pioli basa il
suo gioco, stanno deludendo.
Forza Milan, speriamo in bene.

Insider

In chiusura di questa inutile duegiorni di Champions, i gironi sono una cosa tragica, stucchevoli come le amichevoli delle Nazionali, giusto uno o due appena combattuti e gli altri già segnati, l’unica cosa che mi porto dietro sono i ricordi… In particolare le affermazioni del capiscer che la scorsa stagione, qui su bloooog, ci parlava dell’incontenibile Benfica che aveva spezzato le reni alla Juventus di Allegri (che le buscava pure dall’Haifa FC) e nientemeno al Club Brugge KV… che mica le italiane, tutte dalla stessa parte insieme alle altre scartine… bensì il City, il Real, il Bayern, il Chelsea, il Liverpool, il PSG e il Dortmund (tutte insieme appassionatamente ad eliminarsi nella parte opposta del tabellone) avevano avuto culo a non incontrarla…😂😂😂
Ecco: per me lui è il Number One, altro che Champion(s)!!!     

gmr61

Ok, Mbappè e forte, il PSG è un’ottima squadra, sconfitta strameritata però……finchè i 3 reparti sono rimasti collegati e la squadra è stata corta ed aggressiva, i primi 25/30 minuti, il PSG era stato messo in difficoltà, ma se non finalizzi e anzi, al primo errore paghi pegno ( Reinders messo male a centrocampo e Mbappè non raddoppiato) qualcosa non torna.
Se da li in poi i reparti sono scollegati, fai la cappella sul secondo gol ( allacciarsi le scarpe durante un corner, uomo lasciato solo in area) e Calabria, unico sufficiente ieri insieme a Maignan ed è tutto dire, sbotta a fine partita lamentando poco impegno e coperture troppo larghe qualche domandina la dirigenza/proprietà dovrebbe farsela sul Mister.
Non vorrei che cercassero di coprire la polvere sotto il tappeto con l’avvento di Ibra come dirigente , sicuramente utile e casomai ci fa ri-vincere lo scudetto ( hai visto mai), ma qui lo direbbe anche il mortaretto ( un pò spento vista la debacle di ieri anche della sua squadra ) : il pesce puzza dalla testa.
Ad essere pragmatici si potrebbe dire che due punti da recuperare con 3 partite di cui 2 in casa non sono impossibili, che in campionato siamo a 2 punti dalla testa, ma con squadre che sono un pò più forti e organizzate del genoa o della lazio (!) non tocchiamo pallino.
Vediamo con il Napoli, a cui vanno i complimenti insieme all’Inter per le vittorie di martedi

Leo 62

Ciao Giovanni. Il problema è che il centrocampo del Milan che ha gente sicuramente forte come Loftus Cheeck ( quando gioca ) Rejinders e Musah manca nelle partite più difficili di un medianone classico che dia gli equilibri giusti… il lavoro insomma che faceva Sandrone…che ha i suoi problemi ed ora sappiamo pure perché se ne è andato via, ma che di fatto non è stato sostituito. Non possiamo pensare che quel lavoro lo faccia Krunic, pure fuori forma. Ma insomma niente che non si potesse prevedere e che non saltasse già agli occhi. Per me in Champions non ce n’è ancora, ed è meglio che ci dedichiamo al CAmpionato che se il Napoli non si riprende abbiamo qualche possibilità in più.
Poi se cambiamo l’allenatore, come ti dico da tempo, e azzecchiamo tre cambi giusti nella rosa allora se ne riparla.

gmr61

Concordo, ma chi prendi come allenatore libero sul mercato? Conte non va bene, tipo di gioco e costi, Fagioli sarebbe una scommessa che forse solo Silvio avrebbe potuto fare, De zerby ormai fuori mercato, Mancini per fortuna fuori mercato europeo, Spalletti già preso, Klopp? Cambi giusti sarebbero un terzino dx, vice Theo, player basso ( a meno che Adli non esploda, dicono suoni bene anche il piano e anche per questo ” lo tifo”) e una punta seria ( si dice David già da Gennaio), vedremo….

Leo 62

I cambi sono quelli che hai detto tu, ci siamo fatti soffiare Pavard dai cugini per dare fiducia a Calabria, ma per me nonostante il ragazzo sia sempre positivo ed attaccato ai colori, una squadra di livello uno come lui lo deve avere come cambio, io proverei a vedere se può tornare il portoghese.
Poi vice Theo senz’altro, mediano di contenimento di quelli cazzuti che ti permetta di giocare con altri due box to box ai lati, e una punta giovane ( magari fosse David ).
Poi, a proposito di campagna acquisti fatta male, una piccola notazione tattica a destra abbiamo due ali di attacco ( e romero come alternativa ) ed in certe partite ( tipo quella che giocheremo a Napoli o quella che abbiamo giocato a PArigi ) manca da morire un equilibratore da quella parte, ossia il lavoro di copertura che faceva Saelemekers, che non è stato sostituito. Adesso hai Pulisic e nemmeno giochi da quella parte… con il risultato che sei scoperto a destra e il centrocampista di destra fa doppio lavoro, perdendo lucidità e se copre non appoggia e ti fai schiacciare. Invece con Saele da quella parte a fare pendolo si inseriva Tonali oppure Krunic che a mediano è sacrificato e basta.
Come allenatore non so… io direi Sarri, ma anche Palladino del Monza… sta già vicino casa.
A Napoli ti dirò la vedo grigia come a Parigi… sono sempre i più forti.

Modifica il 1 mese fa da Leo 62
cugino di campagna

Calabria passa come “bravo ragazzo”, ma è molto presuntuoso. Lo era già a sedici anni nella Primavera, dove veniva considerato un predestinato, come De Sciglio (che problemi psicologici a parte, era tre volte più forte di lui), come Aubameyang, come Niang per dire… E lo si è visto anche ieri sera, con quelle dichiarazioni da caporione (Pioli a parte, che ha le sue colpe, e quanto a presunzione, non è secondo a nessuno). Lo sanno anche in Nazionale: a Mancini, quando lo aveva convocato, gli ha risposto (lo so per certo) che lui a fare la riserva di Di Lorenzo, non ci pensava nemmeno a venire. Capisci? Di Lorenzo, uno che non sbaglia mezza partita, sempre sul pezzo, perfetto nei comportamenti e con due motori in campo. È di tipi così che il Milan deve liberarsi.

Leo 62

Di Lorenzo è una categoria e mezza sopra a Calabria. Si sono d’accordo con te, io avrei preso di corsa Pavard, ma a quanto pare il ragazzo ha i suoi protettori a MIlanello.

convenevole da prato al secolo Nicola Romanoo

Se la fortunosa vittoria col Celtig ci aveva (non più di tanto ) illusi è bastata una buona squadra come il Feyenoord, che ieri sembrava il City, a riportarci al nostro modesto livello, squadra con 0 (zero ) personalità e cazzimme, incapace di fare 3 passaggi di seguito in avanti, che mi ha ricordato quella della storica e semi tennistica batosta dell’anno scorso nelle sperdute lande abitate dai bravi pescatori di salmone . Certo se ti presenti a certi livelli, mi ripeto elevati, ma non elevatissimi,con in difesa gente come Hysai , Rovella ,Casale e Marusic, inoltre Louis Alberto che dovrebbe dare classe e imprevedibilità, non si accende e per completare l’opera davanti non pervenuti Immobile e Filippetto , poi il risultato puo’ essere questo, e ci è andata pure bene . Preso il gol, dopo che il Var che aveva fatto il possibile per salvarci, si è dovuto arrendere, siamo riusciti finalmente ad azzeccare i tre famosi passaggi e addirittura a tirare in porta, ma il colpo di testa di L.A. si è rivelato troppo centrale, gli olandesi ogni volta ( per fortuna non molto spesso ) che accelleravano bucavano la difesa con qualcuno che si infilava immancabilmente tra i centrali belli alti, lontani e con la velocità di una tartaruga azzoppata, fatto il primo gli abitanti dei paesi bassi variavano tipo di gioco , evidentemente per non risultare monotoni e cominciavano a dedicarsi al tiro da media e lunga distanza, sempre sotto lo sguardo ammirato dei nostri e cosi ci bucavano la seconda volta . basta cosi, aggiungo solamente che si vedeva benissimo che mai e poi mai saremmo riusciti a fare gol su azione , certo vincendo le due partite casalinghe potremmo ancora farcela , ma se l’aria è questa, per brevita’ evito di commentare il Milan , ma visto anche il Napoli , mi pare che una delle tare delle nostre sia (a parte l’Inter ) l’assoluta inconsistenza offensiva , tra tutte e tre credo che abbiano fatto non più di 6/7 tiri in porta .

cipralex

Avevo capito, leggendo qua dentro, che il calcio moderno,quello del bel giuoco, pretende schemi d’uscita e d’attacco, possesso palla, xG, essere propositivi, aggressivi, padroni del gioco…..non è che poi ti trovi contro uno Mbappè qualsiasi e cambi idea…..

Nicola Romano

Amico mio perche’ non scrivi gioco, ma non bastano goal e autogoal ? .

cipralex

Se tu fossi più attento avresti colto che l’ho scritto tre righe sotto…

convenevole da prato al secolo Nicola Romanoo

E che vuol dire basta una volta, non lo senti come suona male ? (A meno che uno non sia napoletano .

cugino di campagna

Perché secondo te Luis Enrique che calcio fa?
Come dice il vostro rottame livornese, ci sono le categorie. Leao non vale Mbappé, Pioli non vale Luis Enrique.
Allegri e Mourinho si equivalgono.

cipralex

E che c’entra con quello che ho scritto io?

cugino di campagna

Centra col fatto che puoi avere la fortuna e i mezzi di avere Mbappé in squadra e nello stesso tempo giocare un calcio moderno che proporre un bel gioco, con schemi d’uscita e d’attacco, possesso palla, xG, propositivo, aggressivo, con l’intento di essere padrone del campo. Cosa che Luis Enrique sta cercando di insegnare a Parigi. Mentre ci sono altri, che con Mbappé (e altri ottimi calciatori) in squadra, si ridurrebbero alle barricate, sempre in 9-10 dietro la linea della palla, nell’attesa del numero, della giocata.

cipralex

Mah, io ho visto che grazie al ( tentativo ) di gioco propositivo di Pioli il PSG ha fatto tre gol in contropiede…..ma magari sbaglio…

cugino di campagna

Si, contropiede, ciao bello… sul primo gol, quando Zaire-Emery (a proposito, 17 anni: ma i giovani da noi bisogna che crescano, calma calma…?) riceve palla intercettata da un compagno appena dopo la loro metacampo, ci sono già CINQUE giocatori del PSG sopra la linea della palla, che poi lui scelga di darla a Mbappè nell’uno-contro-uno su Tomori e non ad un altro compagno, mi pare una scelta (saggia e) scontata… Il secondo gol arriva da calcio d’angolo (figurati che contropiede!) con uno dei nostri che si guardava i calzettoni e loro ci uccellavano con un passaggio basso direttamente a Dembélé liberissimo dentro l’area… L’azione del palo di Mbappé arriva da una riconquista alta della palla con i soliti QUATTRO-CINQUE calciatori sopra la linea della palla. Nell’azione del gol del 3-0 del coreano, sempre una riconquista alta della palla, i giocatori parigini sopra la linea della palla sono addirittura SEI… L’unico contropiedone che ho visto è stato sul lancione di Maignan per Pulisic…
Dai, lascia stare le ricostruzioni ideologiche. Tu probabilmente sei ossessionato dall’ideologia del falso “calcio semplice” – che in realtà è proprio quello di allenatori come Luis Enrique -, non quello complicatissimo, squinternato e occasionale, complicatissimo e dispendiosissimo dal punto di vista mentale per i calciatori costretti ad interpretarlo, degli allenatori ottocenteschi che ancora girano per la penisola.

Modifica il 1 mese fa da cugino di campagna
cipralex

Nei 3 gol in contropiede ci sta anche quello annullato.

Detto questo gli ideologici sono quelli che come Pioli sanno giocare in un modo solo anche quando ( vedi derby e PSG) dovresti sapere che così facendo ne pigli un po’ o quelli che contano i giocatori del PSG sopra la linea della palla senza chedersi dov’erano nella circostanza quelli del Milan.

cugino di campagna

No, Pioli non è un ideologico, è solamente poco lucido. Nella sua carriera ha giocato in mille modi diversi. La scorsa stagione ha (inopinatamente) vinto la battaglia interna al Milan con Maldini e (con il suo consenso) gli hanno costruito una squadra che, o gioca in questo modo “sfrontato” (per la promozione di talenti da rivendere), oppure perde, o può perdere, con tutte, ma tutte tutte. Gli ideologici sono quelli che guardano al passato e vogliono dimostrare che il calcio è uno solo, quello senza schemi, lasciato tutto al singolo calciatore, al talento (represso alla giocata singola che dia il golletto da difendere), confinando la parte collettiva alla concentrazione mentale e alla difesa che si presume solida perché fatta con tutti gli effettivi.

Quanto ai gol in contropiede, ti ho dimostrato il contrario, ma ideologicamnete insisti, facendoci capire che non sai nemmeno cosa significhi “contropiede”… quando recuperi palla alta, ma anche meno in alto, e hai GIÀ dai QUATTRO ai SEI (ma ne basterebbero 2-3 se recuperi alto) calciatori sopra la linea della palla che seguono l’azione e si buttano negli spazi, tu stai dominando il campo (tra l’altro difendendo bene), INDIPENDENTEMENTE dal piazzamento degli avversari, altro che contriopiede.

cipralex

Calabria, quello che gioca terzino nel Milan, nell’intervista post partita mi pare fosse d’accordo con me, ma sicuramente hai ragione tu.

cugino di campagna

Di Calabria e della sua presunzione ho scritto più sotto. Comunque con uno modesto come lui (che ha fatto quelle dichiarazioni solamente perché Pioli lo aveva escluso dagli 11) ci abbiamo vinto uno scudetto giocando un ottimo calcio. Altri con rose che valevano il triplo o il quintuplo della nostra, mandavano avanti gli amichetti sui giornali e in TV a dire che con quei calciatori non di poteva fare di più…

Claudio Mastino 62

Sono stato diversi anni fa al De Kuip a vedere Feyenoord-Go Ahead Eagles vinta dai padroni di casa per uno a zero; lo stadio è gradevole e la squadra di Rotterdam ha praticamente nel pubblico un dodicesimo uomo in campo. Il Feyenoord è un team di grande tradizione, è stata la prima compagine olandese a vincere la Coppa dei Campioni e l’ultima a vincere una Coppa Europea. Quest’anno credo che sia al livello dell’Atletico Madrid, è forte, rognosa e ben allenata ed ha tre o quattro ottimi giocatori tra cui il messicano Gimenez che ieri ha fatto vedere i sorci verdi ai difensori della Lazio. La compagine biancoceleste non è praticamente scesa in campo, la difesa è stata imbarazzante ed il centrocampo e l’attacco non è pervenuto.
Immobile come ho sempre sostenuto se viene servito a dovere segna molto ma in caso contrario non becca palla; è un centravanti che indubbiamente ha il fiuto del goal, ma saper giocare a pallone è un’altra cosa e lui in questo è deficitario.
Venendo a Sarri, l’allenatore toscano non mi convince, in Europa ha sempre fatto male tranne che con il Chelsea ma in quel caso aveva la squadra più forte dell’Europa League.

———————–

Durante la partita vinta dal PSG in casa per tre a zero con il Milan ho
notato nella squadra parigina un giovanissimo con la maglia numero sette con un buon talento e discrete potenzialità ed a mio avviso con un margine ulteriore di crescita senza però arrivare neanche lontanamente ai livelli di un fenomeno assoluto come Leao.

Modifica il 1 mese fa da Claudio Mastino 62
MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

A mortaretto sfiatato ndo stai? Ma nun è che gnente gnente ve siete fermati du giorni ad Amsterdam prima d’annà a Rotterdam?

P.S. Perché non me la mandi una cassetta di anguille per Natale che io m’arricriu a mangiarmi la ‘mpanata con patate e anguille?

il ghiro

P.S.G. – MILAN 3 – 0
Per Pioli il “custode” di Mbappè sarà Kalulu, no a Calabria e a Florenzi, rientra Theo, dentro Musah e Krunic, fuori Adli e Pobega, assenti Bennacer, Loftus-Cheek, Chukwueze e Okafor. Anche Luis Henrique deve fronteggiare assenze importanti (Sergio Rico, Kimpembe, Nuno Mendes e Asensio), schiera comunque Gigione in porta, tanti amichetti del passato recente (Hakimi e Skriniar) e meno recente (Marquinhos), oltre a Lucas, il fratellino di Theo, in panca ritroviamo Fabian Ruiz e il nostro U21 Ndour. A proposito, c’è anche Mbappè. Arbitri sloveni a Parigi, in campo Vinčić, al VAR Kajtazovic.
Giallo a Thiaw e ad Hakimi, il Milan copre bene gli spazi e pressa con attenti raddoppi, giallo a Dembelè, alla mezzora Mbappè decide che è arrivata l’ora X, si libera al limite dell’area e piazza la sua mortifera ‘stecca’ nell’angolo, imparabile per Maignan, 1-0, vantaggio minimo ma meritato finora, Milan poco incisivo davanti.
Ripresa: Entra Calabria per Thiaw, gol annullato a Dembelè per fallo su Musah, ma il PSG si rifà poco dopo con Kolo Muani che ribatte in rete un tiro di Dembelè deviato da Maignan, 2-0. Maignan para un tiro di Mbappè, soffre il Milan, gialli a Tomori a Kalulu, tiretto di Pulisic e tiraccio di Dembelè, entrano Fabian Ruiz e Kang-In Lee (detto Lili Kangy, la nota soubrette partenopea), Adli e Pobega, tiretti di Leao e Giroud, Gigio non fa una piega, assist di Kangy a Mbappè che becca il palo, entra Ramos che poco dopo con una finta azzeccata libera al tiro Kangy, sx imparabile per Maignan, 3-0. 
Vittoria netta e inequivocabile dei francesi, sono di una diversa caratura, il migliore in campo ha 17 anni, il baby Zaire-Emery, impressionante per intelligenza di gioco, maturità e continuità. Sospeso il giudizio sui rossoneri, troppo mosci e un po’ polli, troppo angelici e poco diavoli.

convenevole da prato al secolo Nicola Romanoo

Dopo quello del Barcellona adesso anche quest’altro, da noi gli ultimi giovani di una qualche consistenza sono Chiesa e Raspadori , ah! dimenticavo Gnonto .

commentanonimo

Ecco i miei pensieri di ieri in ordine di apparizione nella mia testa, 1. dove è Verratti, toh avevo perso che pure lui è in Arabia, ma lo hanno silurato o per i soldi? 2. cacchio CR7 è il marcatore più prolifico in Arabia, un vero fuoriclasse, 3. Mbappè, ci rimane veramente lui in Europa. Il gol è un capolavoro di rapidità, Maignan poi ha riflessi eccezionali e lo abbiamo visto ieri con una parata incredibile, ma lì Mbappe lo ha congelato. Le mie riflessioni finali sono che se una squadra le prende oggi dalla (mia) Juve, non mi stupirei che le prenda pure dal Feyenord, figuriamoci dal PSG. Rimango della idea che tre pere prese a parte, il problema del Milan è un centrocampo incapace di costruire e legare la fase difensiva con quella d’attacco, e poco efficiente nel filtrare. Senza quello non si va avanti neppure avendo i CR7 in campo…la storia insegna, figuriamoci con i Leao ed i Giroud.

Modifica il 1 mese fa da commentanonimo
malandragem

Bocca, vuol dire che ieri sera Leao non è stato decisivo?!?

Quello zero nello score del Milan sembra dimostrare il contrario; inoltre, è la seconda partita consecutiva in cui risulta determinante per il risultato.

scotland16

Caro Bomba, Lazio presa a pallate approccio “agghiacciandde”, Ciro assolutamente nullo e difesa di burro fuso….Milan mediocre, si e’ vista la differenza tra un campione a tutto tondo , Mbappe’ e uno che viene considerato tale ma non lo e’ ancora per nulla (Leao), sempre forte con i deboli (in campionato con le piccole) ma quasi mai decisivo negli scontri diretti e in Europa (e con il Portogallo); il ragazzo deve crescere…tornando al PSG, finalmente una squadra e non una raccolta di figurine e con il coraggio di lanciare un 2006 in una zona nevralgica del campo; il Milan va avanti a centrocampo con mediocri e mezze figure (Krunic il simbolo) e senza lanciare mai nessuno dalla Primavera. Bene City e Barca, bella partita tra Celtic e Atletico , vediamo stasera le altre, ho buone sensazioni (nelle coppe minori siamo sempre forti…)

Mordechai

E tieni pure conto che il PSG, almeno sulla carta, senza Neymar e Messi è solo la brutta copia di quello delle scorse stagioni.
Non a caso a Newcastle ha beccato quattro pere.

Bombaatomica

Eh no, caro Scots: la LAZIO ha preferito non scendere in campo per evitare risse o polemiche mentre il Milan è sceso, gradasso e spocchioso, e ha preso 3 fischioni 😂😂😂

C’è una bella differenza tra scendere in campo consapevoli e rimanere negli spogliatoi 😁

Nicola Romano

Esci dal personaggio di la verita’ , avemo fatto ride , l’ artri .

Sergiod

Tutta colpa della penalizzazione della Juve😀. Sì perché il Milan quest’anno doveva essere in EL in base agli esiti del campo.
Così probabilmente sarebbero stati ceduti i due straordinari uomini di fascia che non sanno fare squadra, impegnati in auto dribbling o sciagurate perdite dì palloni a centrocampo, compresa la incapacità di aiutare la squadra in difesa.
Forse sarebbe stata allestito un undici capace di soffrire e giocare insieme, anche ieri sera si è vista un armata allo sbando, senza idee e votata solo alla corsa.
Questo è il piolismo.
Adesso sotto col Napoli, sotto in tutti i sensi, anche in classifica.
Zero gol in tre partite di CL, difficoltà impressionanti nel fare gol, è proprio un bel vedere.

Leo 62

Bella vittoria di Sinner ieri su Shelton a Vienna. l’americano poteva essere un po’ stanco dopo Tokyo ma non l’ha fatto vedere. Jannik vince in due abbastanza facile e fa capire che sa come disinnescare il troglodita americano, che mena mazzate a tutto braccio ma che tatticamente è carente forte. In prospettiva futura un buon top ten ma difficilmente qualcosa di più. Jannik invece è il numero 4 da tutti i punti di vista e dovrebbe salire ancora, almeno al numero 2 ( fino a che Nole non si ritira… ).
Quanto al Milan poco da dire, sconfitta annunciata, con le squadre organizzate non abbiamo grosse possibilità e siamo poco incisivi davanti, nonostante le scelte di Pioli in sede di mercato, e nonostante all’inizio non si sia giocato nemmeno male.
Alcuni giocatori sono destinati a diventare molto forti, ma hanno 21 o 22 anni e devono ancora crescere. Continuo a pensare che con alcune scelte di mercato azzeccate ( ed un altro allenatore ) questa squadra sarà pronta il prossimo anno.
In Campionato possiamo fare bene perché ce ne sono almeno 12 più deboli ed altre 5 con cui ce la giochiamo, ma in Champions rischiamo di fare 3 punti in tutto. A questo punto meglio quarti che terzi, anche se la squadra è imprevedibile nel bene e nel male e qualcosa la può ancora combinare. Mbappé mostruoso.

Modifica il 1 mese fa da Leo 62
guido

ti risparmio il Milan e passo al tennis.
D’accordo ovviamente su Sinner che sta procedendo senza curarsi di chi gli spiega che non sarà mai un top, perchè il servizio, il fisico, le discese a rete … Non sono d’accordo invece su Shelton. Grande partita la sua, aveva capito che con Giannino non può giocarsela a tennis vero, con scambi lunghi e ha cercato di metterla su chi tira più forte. E lì, Ben è il più forte, soprattutto in battuta. Purtroppo per lui Sinner ha servito come mai prima e non gli ha concesso neanche un break, chiudendo con un Tie Break FENOMENALE, alla Djokovic per intendersi, modalità “se devo fare punto, lo faccio”.
Questi due, insieme a Alcaraz (e ovviamente Djoko, finchè decide di esserci) ce li troveremo spesso in campo nella partite che contano. Forse anche Medvedev.
Preferisco la saga SinneRaz, ma anche la SinnElton non è male

Leo 62

Io Shelton in assoluto lo vedo poco. E’ potente ma fondamentalmente è stupido. Non dico che non entrerà nella Top Ten, ma top assoluto alla Sinner ed Alcaraz ce lo vedo poco. Sembra una copia di Berrettini, pigna di servizio gran dritto e rovescio scarso. Più di Berretto ha l’esuberanza fisica ed una certa faccia tosta, ma non so quanto dura… se devo puntare su di lui allora prendo Rune…

Mordechai

Su Shelton concordo, a me pare solo la versione giovane (e ancora più nerboruta) di Taylor Fritz, nulla di eclatante. Pericoloso sul cemento, meno sull’erba, pressochè nullo sul rosso. Sinner, obiettivamente, molto più completo.

Sul Milan…ciao!
🙂

Leo 62

Il Milan a livello Champions sconta dei limiti evidenti, e prima esce e meglio sarà.
A livello di Campionato i difetti si notano di meno, e tranne il Napoli non vedo grandi squadre, e con un po’ di fortuna…
Su Shelton d’accordo sul fatto che potrà essere pericoloso solo sul cemento, e non so nemmeno per quanto. Sinner ed Alcaraz sono un’altra cosa.

guido

e comunque Fritz buttalo via …
si vede che ormai siamo abituati bene con Giannino nostro, per dire che Shelton e Fritz non sono eclatanti

Mordechai

No, non sono eclatanti.
Ottimi giocatori, ma con limiti ben evidenti.
A Shelton, dico la verità, preferisco Fils, il pischello francese, lui sì (forse) potrebbe fare…boom!

guido

Certo anche Fils potrebbe arrivare, ma Shelton è già arrivato tra i primi. Potrebbe anche vincere Bercy, come ha fatto Rune l’anno scorso, con i primi 4 o 5 con la testa a Torino

Mordechai

Sono due buoni prospetti a, anche se è un azzardo dirlo, secondo me il francesino ha potenzialità superiori. Stamoavedechesuccede.

mario rossi

Due brutte legnate. Temevo quella della Lazio, che non ho visto, mi ha sorpreso quella del milan. Male alcune chiusure e marcature preventive, eppure il primo tempo era stato equilibrato anche se a questi livelli mbappe’ fa la differenza. Più in generale nel milan segnano solo gli attaccanti e se blocchi quelli la palla non entra indipendentemente da quanti questi si sbattano per gli inserimenti da dietro di …nessuno. Theo da ammazzare. Forse una partita più cauta sarebbe stata meglio perché 3 gol in contropiede sono tanti, ma è facile dirlo dopo.
Rimango ottimista, entrambe hanno il piccolo bonus di 2 partite casalinghe nel girone di ritorno. Il psg in trasferta non è gran cosa ed è un girone molto particolare dove forse ci si qualifichera’ con 8-9 punti. Quanto alla Lazio per me al ritorno vediamo una partita diversa.

Mordechai

Qualche settimana fa, in tempi non sospetti, avevo pronosticato Napoli e Inter avanti in CL, non ricordo se come prime o seconde,Milan terzo e in EL, Lazio ultima e al Torneo di Vitorchiano. Confermo in toto.
Che sberle, comunque, e mi sa pure che francesi e olandesi non hanno voluto infierire.

EroAdAtene

Ma il Bomba, che dirà ora?🤣🤣🤣
Milan troppo confusionario e slegato, Leao in fase assente.

Bombaatomica

Giornata di Cempions Ligh in chiaro-scuro, ieri sera.
Il Milan viene surclassato dal PSG 3-0 mentre la LAZIO non scende in campo a Feynoord per protesta 😁
Ma andiamo per ordine.

Il Milan, il gradasso Milan, lo spocchioso Milan viene annientato da quelle quattro pippe del PSG. Un risultato imbarazzante, senza appello nè Cassazione 😂😂 E che te vuoi commentà o cassazzionà: 3-0 e dritti filati a Milanello a leccasse le ferite 😂😂
Se non inverte la rotta, vedo Pioli mooooooolto in bilico. Che pippe!!!!

Ma veniamo alla LAZIO.
Come dicevo, una serata in chiaro-scuro.
A causa delle polemiche della passata stagione, degli striscioni di quei bifolchi contadini dei tifori feynoordesi, dei sacchetti di urina gettati contro la panchina biancazzurra, dell’assenza del tifo capitolino voluta dalla Questura di Feynoord, la LAZIO ha preferito NON scendere in campo 😁
In pratica, la gara l’hanno fatta gli olandesi che – a porta vuota – in 80 minuti hanno fatto solo 3 gol, imbecilli come sono 😁😁

Ad un certo punto, il Comandante ha imposto alle sue truppe di scendere in campo per dimostrare di che pasta è fatta la LAZIO. E così, le armate biancazzurre, appena entrate, si procurano un rigore. Gol di Pedro, 3-1.
Poi due azioni formidabili di Castellanos (ahò, famolo giocà piu spesso sto regazzetto…) che fa quasi il 3-2… e infine Romagnoli che fa quasi il 3-3… ma il portiere olandese compie ‘o miracolo de San Gennaro 😂😂
Anche perchè se avesse preso il gol del 3-3…. era meglio che i giocatori scappavano di fronte alle orde unne olandesi….

Dopo questa pseudo-vittoria, i giocatori del Feynoord si sono incamminati in pellegrinaggio al santuario di Martin Lutero 😁😁

nirula's

Serata in chiaro-scuro? A noi pare da notte fonda.

ROS

…ma si facciamo che è finita 3 a 3…poteva prenderne 8…ha limitato i danni.Bravi.

Modifica il 1 mese fa da ROS
Mordechai

Pseudo? Tre pere non bastano?

scotland16

grande Bomba, poteva finire 6-0 senza alcuna recriminazione; il De Kuip fa sempre paura, stadio pieno di storia, vecchio ma sempre il 12 esimo per i “portuali” di Rotterdam, squadra di grande gloria (prima olandese a vincere la Champions e ultima Olandese a vincere una Coppa), che hanno diversi ottimi giocatori e un bravo allenatore; Sarri..mah..tranne l’anno al Chelsea, in coppa sempre mediocre (Juve, Lazio) e al massimo sufficiente (Napoli). Ieri la squadra sembrava proprio impreparata mentalmente.

Glentoran

Fun fact: in questa edizione della Champions Provedel ha segnato più goal del Milan.

scotland16

Glentoran, a quando il derby con il Linfield?…in pratica Celtic-Rangers dei poveri…salutoni

ROS

…ma fetècchia atomica la sta guardando la sua lazie a rotterdam?…mamma e che figura di merda…😁

Nathan

La Lazio? Ha sculato come spesso scrive qualcuno, ne ha presi solo 3 invece di 5.

Modifica il 1 mese fa da Nathan
inox

Buongiorno Fabrizio

Come va? Come butta? Guarda, per come siamo combinati, meglio che niente anzi meglio. Abbiamo il cinese scomparso. Ma dove è Zhang? Fatto un calcio mercato da lacrime copiose eppure, in dodici partite ne abbiamo persa una pareggiate due e nove vinte. Si, va bene, sono numeri comunque, non male. In campionato padroni del nostro destino presso le banche, meno. Il Salisburgo non è male. I due centrali di difesa tanta roba. Inopinatamente viene fatto giocare l’israeliano Gloukh (sembra il ragazzo cantato da Celentano) invece di essere sospeso come capita ai russi. Come se non bastasse ci fa pure un bel goal. Bastoni responsabile. Bene Simic; averci i soldi, a gennaio, lo comprerei. Sarebbe il vero centravanti che non abbiamo. Frattesi, al momento, con le sue imbucate in area, un po’ lo sostituisce. Sanchez dovrebbe stare più dentro l’area. Bastoni e Barella sono preoccupati da qualche cosa. Non so cosa ma da qualcosa. Giocano male. Turno di riposo per Di Marco e Acerbi il nostro migliore difensore a marcare l’attaccante. Vista l’età, per Acerbi, una salutare boccata di ossigeno. Aslani migliora anche nella fase difensiva. L’Inter non ha incassato tanti goal ma, curiosamente, quasi tutti a San Siro. Anche ieri sera si è sentita la mancanza di uno come Brozovic, un meticoloso addormenta partita. Perché questo ci manca. Il turco è bravo e veloce a girare il pallone ma non a rallentarlo e a gestirlo. Tenendo  più la palla non avremmo avuto il Salisburgo fisso in area negli ultimi quindici minuti e ci si scoppia di più così che a tenere palla. Brozovic, nel suo ruolo, secondo in europa solo al suo connazionale Modric. Regalato in Arabia perché non abbiamo avuto i soldi per lo stipendio. Felice per Onana e le sue ultime prestazioni. Partite vinte solo da lui. Sono contento che sia in ripresa. Napoli vincicchia ma niente di più. W il Napoli. Il Presidente napolista ineccepibile in conferenza stampa sui diritti televisivi. Dai Lazio e Milan.

malandragem

bwahaha ora parte con la moltiplicazione di like e dislike il nostro cybercamerata picchiatore da tastiera

che fallito

speriamo almeno abbia firmato a favore della donazione di organi, così non sarà stata del tutto inutile la sua miserabile esistenza, lmao

Modifica il 1 mese fa da malandragem
convenevole da prato al secolo Nicola Romanoo

Contava vincere ma cosi ! Una grande squadra l’avrebbe sbloccata e chiusa molto prima, per 45 minuti Napoli inguardabile, manovra lenta e prevedibile e malgrado ciò parecchi errori nei passaggi , di controllo e perfino qualche liscio, risultato nessun tiro degno di questo nome (nemmeno fuori ) qualche rischio serio corso e un gol preso ,per fortuna annullato per fuori gioco . Nella ripresa va meglio (ci voleva poco ) finalmente al minuto 50, Krava tira in porta dopo una discesa sulla sinistra, tiro non ricordo se parato o respinto, dopo una decina di minuti il medesimo si ricorda del giocatore che era l’anno scorso si libera, va di nuovo sul fondo e stavolta la da indietro a Raspadori che direi è bravino a metterla tra palo e portiere, non senza qualche lieve responsabilità di quest’ultimo , a questo punto si potrebbe pensare adesso giocheranno meglio, loro verranno avanti, magari la chiuderanno con altri gol senza che ci faranno stare con l’ortica sotto il sedere fino alla fine, ammesso e concesso che un gol si puo’ sempre prendere fino all’ultimo secondo, macchè il Napoli si involve sul modus operandi del primo tempo, davanti zero anche se per la modestia avversaria corriamo un solo rischio serio su colpo di testa che sfiora il palo della nostra porta. Vincere cosi mi puo’ stare bene (anche considerando magari il terreno non ottimale ) contro il Lipsia o meglio ancora il Leverkusen , ma non contro una squadra che dopo le prime due vittorie ,in campionato le ha perse tutte ,ovviamente anche in Champions, ora se riusciremo a batterli anche al ritorno e il Braga dovesse perdere a Madrid la qualificazione sarà quasi cosa fatta, ma spero che si cresca altrimenti dura minga .

Un punto fermo è che...

Mio caro, non pensare al Napoli che non è cosa tua. Fai un bel club di tifosotti ignoranti con Mascia , Il Radarista e andate a spacciare i vostri deliri da calcio da PlayStation in qualche club di “papponisti” a vita e giornalisti tifosi e tifosi giornalisti, magari con Adani e Cassano.
Il Napoli è di quelli che non storcono il naso e non puntano il dito, è di quei ragazzi felici nella curva di Berlino, è di quei tantissimi che affolleranno fiduciosi il Maradona domenica sera.
Fra l’altro, giusto per puntualizzare,
Real Madrid – Berlino 1-0
Braga – Real Madrid 1-2
Berlino – Napoli 0-1
Braga – Napoli 1-2
Le differenze sono solo nella tua testa ormai stanca di pensare e ragionare!

Nicola Romano

Tu si che vales.

Giorgio Bianchi

Detto che non sono convenevole, confesso che non riesco a capire, ma sarà sicuramente un problema mio, perché affermi che il Napoli sarebbe di quelli che non storcono il naso e non fanno critiche affollando lo stadio domenica, mi pari più tu un talebano che non sopporta critiche che chi le critiche le fa. Personalmente tifando il Napoli da più di 60 anni, nella buona e nella cattiva sorte, molto più cattiva che buona, mi sento di avere il diritto quantomeno di esporre le mie preoccupazioni sul gioco poco gioco e sulla cattiva gestione delle gare che attualmente affligge la mia squadra del cuore senza per questo dover sorbirmi le critiche di chi la pensa diversamente da me.
PS per la precisione, giusto per puntualizzare,
Napoli – Real Madrid 2-3
Forza Napoli sempre.

Modifica il 1 mese fa da Giorgio Bianchi
Un punto fermo è che...

Caro cotifoso, come tu ti sarai accorto tutti i media , dal momento che Spalletti ha lasciato il Napoli si sono schierati con il loro inutile mantra : ” non è come l’ anno scorso” e vorrei vedere perché è uno sport fatto da uomini e non da robot e non si possono mai replicare ugualmente le cose!
Ecco che comincia Cassano, comincia Adani, poi arriva il Napolista…..poi arrivano anche Bianchi e Nathan (condizionati dal mainstream)….
Poi uno può comprendere le critiche ad una partita (anch’io sono stato molto deluso dopo la partita con la Fiorentina) ma non le critiche preconcette tipo a Verona abbiamo concesso troppi tiri (e ci credo sul 3 a 0) oppure a Berlino non abbiamo attaccato abbastanza (di fronte ad una squadra che obiettivamente aveva messo in campo tutto per crearti problemi, anche un numero esagerato di falli da dietro su tutti quelli che ricevevano palla, e non si capisce perché non ci sia stato neanche un espulso)!
Il calcio non è PlayStation o numeri è anche sudore, calci, e corpo a corpo, e direi che a Berlino il Napoli ha retto botta al di là di ogni dubbio.
I cacadubbi lasciamoli ai rosiconi giornalisti che l’ anno scorso avevano pronosticato il Napoli fuori dalle cinque con annessa figura di merda colossale, lasciamoli agli Adani e ai Cassano e ai Vieri con i loro interessi con i loro protetti De Zerbi e Spalletti.
Criticare dopo Berlino Napoli vuol dire non essere mai stati nei pressi di un vero campo di calcio!!!

Nathan

Tranquillo, non mi faccio condizionare da nessun mainstream.
Fortunatamente riesco ancora a pensare con la mia testa ed a rendermi conto di quello che accade. Adani, Cassano, Vieri?
Ognuno è libero di pensarla come vuole, personalmente non li ho mai ascoltati.

Giorgio Bianchi

Poiché esprime compiutamente il mio pensiero in toto 😄, mi permetto di associarmi al tuo post. Adani Cassano e Vieri che non mi sogno lontanamente di ascoltare, io me li ricordo uno come un ottimo centravanti, un’altra come un potenziale fuoriclasse che ha sprecato il suo immenso talento con la sua testa di cazzo e l’altro proprio non riesco a metterlo a fuoco.🔥👿

RM28

Che belle queste patenti di napoletanità assegnate un po’ così, come viene… 🤣
Hai dimenticato di citare anche Giorgio Bianchi e Nathan, qui sotto, che si considerano delusi dalla partita dell’altro ieri

Modifica il 1 mese fa da RM28
il ghiro

Bottino pieno per l’INTER-NAPOLI di Coppa
Inter – Salisburgo 2 – 1
Inzaghi sceglie una formazione d’attacco, in panca Darmian, Dimarco e Barella, ancora fuori Arnautovic e Cuadrado (Sensi e Agoumé sono fuori lista). I RedBull austriaci lamentano varie defezioni (Terzic, Fernando, Koita, Okoh, Omoregie, Piatkowski e Wallner), stasera gioca con una manciata di giovanotti di belle speranze guidati dagli unici due austriaci del gruppo, il vecchio capitano Ulmer ed il portiere Schlager. Arbitri francesi a San Siro, in campo Letexier, al VAR Brisard.
La partita si dimostra più ostica del previsto, subito impegnato Sommer dal pericoloso Gloukh, poi però l’Inter passa in vantaggio, da Miki a Frattesi, palla a Sanchez, che la appoggia in rete, 1-0. Scontri in campo, gialli a Simic, Miki, Gourna-Douath, e a Struber in panca, ma in campo succede molto poco.
Ripresa: Simone toglie Miki e mette Barella, tiretto di Sucic, tiraccio di Carlos Augusto, e pareggia il RedBull, da Simic a Kjaergaard, palla a Gloukh, che infila Sommer per l’1-1. Tiretto di Simic, poi Frattesi entra in area e si guadagna il rigore per il contrasto falloso di Gourna-Douath, l’arbitro lo concede e il Calha s’incarica di trasformarlo spiazzando Schlager, 2-1. Comincia la sequenza dei cambi, prima Thuram e Darmian, poi Ratkov, Nene e Konatè, tiretto di Carlos Augusto, botta ad Ulmer, tutto ok, entra Asllani, va in gol Lautaro ma Frattesi era in microscopico f.g., dentro anche Klaassen, Forson e Capaldo, l’Inter cerca il gol della sicurezza che però non arriva.
Discreta prova dei nerazzurri, che risparmia Acerbi e Dimarco e dosa Barella e Thuram, gli impegni sono tanti e ravvicinati, benino un po’ tutti; il Salisburgo con i suoi giovanotti corre e pressa a perdifiato, non era una partita banale. Bene gli arbitri francesi.
*****
Union Berlin – Napoli 0 – 1
A Berlino, per portare a casa i tre punti, Garcia sceglie il Raspa, il Cholito in panca, assenti Osi e Anguissa, giocano ancora Mario Rui e Cajuste. Tra i tedeschi qualche vecchia conoscenza, da Robin Gosens a Khedira jr, il fratellino di Sami, che ha appeso gli scarpini al chiodo, in panca Leo Bonucci. Arbitra il bosniaco Peljto, al VAR l’olandese van Boekel.
All’inizio dopo i gialli a Trimmel e a Rrahmani, attacca solo l’Union, specie con il pericoloso Fofana, prima un gol annullato per f.g. poi una serie di tiri pericolosi che fischiano accanto ai pali di Meret, tiracci di Di Lorenzo e Haberer, tedeschi più veloci e potenti, anticipati sempre i nostri, lo 0-0 non schioda.
Ripresa: subito Elmas per Cajuste, tiraccio di Fofana, gialli a Gosens e Haberer, Meret para su Becker, e il Napoli passa: il solito Kvara salta Trimmel e dalla linea di fondo crossa rasoterra per Raspa che di sx infila Ronnow sul primo palo, 0-1. Entrano Laidouni, Kral e Behrens, poi Simeone e Olivera, rischia Meret su testata di Knoche appena a lato, entrano Volland e Tousart, Garcia inserisce Lindstrom e Ostigard a proteggere il risultato, e dopo l’ennesimo mischione in area risolto da Zielinski, finisce la partita con i tre punti in cassaforte. “Sta cascia mi necessita, ‘o vuo’ sape’ pecchè?” cantava Roberto Murolo…   
Il Napoli non ha giocato una cattiva partita, ma non ha giocato con la giusta cattiveria, benino tutti, da Meret a Kvara; i migliori per me, oltre al georgiano, Politano e Zielinski. Buoni anche i berlinesi, che hanno perso la decima partita consecutiva, ma mi hanno fatto una discreta impressione, il migliore Fofana. Nulla da eccepire sull’arbitro Peljto.

il radarista

Grazie sempre. Ora che il Milan è stato bastonato a Parigi credo che si vorrà rifare a Napoli. Speriamo bene, per noi.

Giorgio Bianchi

Sarà pure che sarei incontentabile, ma a me partite come quella di Berlino ieri sera mettono malumore.
Si dirà, pensa allora se perdevano come sarebbe stato il tuo umore. Certo che sarebbe stato peggio, ma una prestazione così, in prospettiva non fa bene sperare.

Nathan

Brutta partita del Napoli ieri sera in Germania, al cospetto di una squadra non certo trascendentale come l’Union Berlino, reduce da ben 8 KO di fila.
I padroni di casa avrebbero meritato molto di più, se non altro perché hanno provato a fare gioco.
Il Napoli,invece, non è riuscito a completare tre passaggi di fila,riuscendo ad ottenere la vittoria nell’unica occasione da rete costruita.
Bravi Kvara e Raspadori nell’occasione ma per il gioco ripassare un’altra volta nel caso.
Essere cinici è un’ottima qualità nel calcio ma onestamente mi aspettavo qualcosa in più, vista la disparità di valori sul terreno di gioco.
Bene la difesa, con Rrhamani e Natan, male il centrocampo che ha faticato sia in fase di interdizione che in appoggio al tridente offensivo.
Gli attaccanti hanno spesso girato a vuoto, con l’eccezione della rete che ha deciso il match.
Il portiere dell’Union non si è sporcato nemmeno i guantoni.
Bene così ma, se siamo questi,il Milan ci asfaltera’domenica prossima.

scotland16

partita brutta e mediocre; il Napoli fa il compitino contro una squadra di basso livello e in crisi nera…il gioco? non c’e’ piu’…

Mordechai

Il Milan, per come è ridotto, non asfalta manco il vialetto di casa mia.

Nathan

Si dice sempre così ma poi, puntualmente, interviene qualche fattore astrale che ribalta quello che scrivi. Non è che noi siamo messi meglio comunque.

Luc10 Dalla

Proprio mentre stavo pensando: “ma cosa aspetta Garcia a mettere dentro il Cholito?”, Kvara va sul fondo e passa a Raspadori che con zampata fulminea insacca.

Di calcio capisco poco, pero’ porto fortuna 🤪

Amici napolisti se fate una colletta provo ad usare più spesso i miei poteri psichici per aiutarvi 😘

il radarista

In questo momento non è aria. Passa tra un paio d’anni.

Mordechai

Vittorie entrambe non trascurabili.
Avversarie magari non proprio irresistibili, ma comunque nessuno ti regala niente.
Il Galatasaray ha sbancato l’Old Trafford, o no?

Nicola Romano

Non esattamente .

Mordechai

Cioè?

commentanonimo

Ho visto Union-Napoli su Canale 5. Cronisti un pò fastidiosi. Ripetizione continua sul livello tecnico modesto della difesa dell’Union. Dillo una volta e poi cambia disco. A volte non veniva detto il nome del giocatore che toccava la palla, ma le studiano le formazioni? In ogni caso contento per la vittoria del Napoli, ho trovato peraltro molto bella la seconda maglia, e spettacolare lo strappo di Kara. Ma il gioco? Non mi è sembrato tanto diverso dalle partite di Allegri, suvvia, quanti tiri? Uno? E che noia con sta palla dietro-avanti ad una lentezza esasperante. Insomma risultato buono, partita portata a casa con un episodio. Va bene anche così.

scotland16

d’accordo con te , cronisti che parlano troppo e a vanvera e cercano di “orientare” il giudizio dicendo cose non vere spesso; mediocri , come la partita

Tiziano

Il Napoli di Garcia si riassume in:
baricentro mediamente basso e squadra timorosa, giocate individuali a risolvere il match, chiappe strette sistematiche nei dieci minuti finali per difendere il vantaggio. Una roba che dalle nostre parti non si vedeva dai tempi di Donadoni.
Tant’è, la cosa più bella dopo il goal è stato l’intervento difensivo in scivolata di Nathan con annesso grido tribale.
E ho detto tutto.

Modifica il 1 mese fa da Tiziano
grillo afono

La Juve di Allegri si riassume in:
baricentro mediamente basso e squadra timorosa, giocate individuali a risolvere il match, chiappe strette sistematiche nei dieci minuti finali per difendere il vantaggio.
Tant’è, la cosa più bella dopo il goal è stato l’intervento difensivo in scivolata di Chiellini con annesso grido tribale.”

Maaa… alla fine vi siete trasformati nella Juve!! 😀

Tiziano

nello specifico l’Allegrentus 😉

commentanonimo

La Juve di Allegri si riassume in:
baricentro mediamente basso e squadra timorosa, giocate individuali a risolvere il match, chiappe strette sistematiche nei dieci minuti finali per difendere il vantaggio. Una roba che dalle nostre parti non si vedeva dai tempi di Allegri.
Tant’è, la cosa più bella dopo il goal è stato il triplice fischio con annesso grido tribale.
E ho detto tutto. 😂🤣

Tiziano

mi chiedo se entrambi perseverano questa strada consapevolmente…di certo c’è solo la trasformazione dei tifosi in una mitragliatrice di sbadigli.

Modifica il 1 mese fa da Tiziano
Mordechai

Non ho visto nulla. Bonucci ha giocato?

il radarista

Non ha giocato e probabilmente farà causa la suo allenatore.

scotland16

da quando e’ arrivato l’Union ha perso sempre; uno degli acquisti che i tifosi non volevano in quanto rappresentano la svendita dll’anima dell’Union e della sua storia; ieri non ha giocato ma per ora e’ stato penoso

redant

eppure il gioco dell’Union è anomalo, lanci lunghi sugli attaccanti svelti… Bonucci potrebbe fare al caso loro, se giocasse

commentanonimo

Pare se ne voglia andare perchè non lo hanno fatto giocare.

Nicola Romano

Si a carte in panchina .

malandragem

il multisfigherrimo, oramai ridotto ai minimissimi termini dopo le umiliazioni seriali ricevute, da bravo fascistello qual è passa alle minacce per cercare di sfogare tutto il malessere che l’impotenza nei miei confronti gli suscita.

significativo che all’intelligenza di chi lo ridicolizza sia in grado solo di rispondere con minacce e manganello

è convinto di impressionarmi o forse impaurirmi, ignaro che non sono arretrato di fronte a cariche del Veneto Fronte Skinhead…figuriamoci l’effetto che può farmi un multisfigherrimo fallito ultrasessantenne che grugnisce minacce.

da sganasciarsi, lmfao.

comevolevasidimostrare

Dimmi un nome che alzerò alto un nitrito.

Nicola Romano

Non ti facevo così coraggioso .

Luc10 Dalla

Dì la verità, li hai fatti arretrare minacciando di fare del male alla bottiglia di grappa che tenevi in ostaggio…

malandragem

Di la verità, non riesci a distinguere il significato di “non sono arretrato” da quello di “far arretrare”.

Niente grappa, mai bevuto nelle piazze in cui si era a fare pratica politica e antifascismo.

Ma cosa lo spiego a voi qui su Bloooog, che il massimo dell’antifascismo che avete praticato è suonare Bella Ciao il 25 aprile e per politica intendete “vado a votare PD”…

Modifica il 1 mese fa da malandragem
Luc10 Dalla

Era una battuta sui veneti non su di te, non volevo insinuare che tu bevessi grappa durante una manifestazione (anche se qualche volta aiuta).
Sul resto che dire…probabilmente sei molto più antifascista tu di me. Cheapeau

malandragem

mi scuso per il fraintendimento allora

circa il resto, abbiamo tutti esperienze diverse immagino, dovute a tanti fattori – talvolta anche casuali – ma ogni livello di impegno politico e sociale è importante, se muove da analisi corrette.

la mia polemica era verso quella parte di sinistra (o meglio – anzi peggio, centro-sinistra…) che in quegli anni (seconda metà anni 90/primi 2000) era tutta presa a leggere Pansa e parlare di improbabili riconciliazioni con gli ex repubblichini (e loro nipotini, sia in bomber nero che doppiopetto) e si prestava a un gioco revisionista che serviva a legittimare e dare agibilità politica a tutte le formazioni neofasciste che rialzavano la testa, da Forza Nuova a Fiamma Tricolore, e che nei fatti erano contrastate solo dalla sinistra di movimento e auto-organizzata, mentre quella istituzionale si preoccupava soltanto di non essere accomunata “agli estremisti” perchè “gli estremisti sono tutti uguali” e blablabla, per poi stupirsi del risorgere del neofascismo in Italia…

Modifica il 1 mese fa da malandragem
Luc10 Dalla

Non per fare il movimentista, ma il PD l’ho sempre trovato peggio della destra (che nella sua ignominia è coerente) mentre questa “sinistra” predica bene prima delle elezioni e poi razzola tale e quale agli altri (se guardi le politiche reali tra Emilia e Veneto non c’è alcuna differenza: cemento, cemento e solo cemento). Meglio glissare poi su Minniti & co.

malandragem

capisco perfettamente e condivido

Mordechai

Di grazia, tu chi voti e/o hai votato in vita tua? Così, tanto per farsi un’idea…

malandragem

ho votato una sola volta in vita mia (la prima) Rifondazione comunista; poi ho smesso perchè quando la scelta è solo fra due stili di guida differenti ma della stessa macchina, per le stesse strade e la stessa destinazione non mi interessa proprio salire a bordo…

fuor di metafora: non venite a chiedere a me di legittimare questo o quello se si tratta di scegliere fra due sfumature diverse dello stesso sistema che per me è da abbattere

Leo 62

Vuota però…

Mark Renton

Ti ho messo il pollice in alto per poterti dire: ma tu e costui (che sinceramente non ho capito chi sia) perché non vi incontrate di persona e ne discutete da uomini magari davanti una birra?

Hai visto mai che vi state pure simpatici…

malandragem

Discutere fra uomini quando la controparte non è in grado di soddisfare quel requisito la vedo difficile però…

Archivista

Ah, ok. Mi chiedevo perché mai questo post fosse taggato violenza. Poca roba.

malandragem

lmao

pensavo scherzassi sul tag ma ho visto che effettivamente è quello, non l’avevo notato

Mordechai

Ma andrete avanti fino a quando, voi due?

Nicola Romano

Evidentemente si divertono così,
dimenticando come il grosso e grande Guccini insegna ” Alla fine tutti avremo due metri di terreno” .

Mordechai

A me ne basteranno di meno, uno e 75.😄

convenevole da prato al secolo Nicola Romanoo

Vabbè visto che bisogna starci parecchio e meglio stare comodi .

malandragem

chiedilo a chi frequenta Bloooog per scrivere “malandragem maiale per te finisce male“ – commento che non trovi più qui in quanto cancellato – non pago del “Bocca vaffanculo tu sky dazn e tuo nipote malandragem” di ieri

io di mio ignorerei anche il multisfigherrimo, figurati – qualsiasi cosa ha per me più importanza rispetto a quest’ominicchio – ma un fascistello fallito che sbraita minacce lo rimetto sempre volentieri al suo posto…

Modifica il 1 mese fa da malandragem
tamarrogigante

il cammino della inter è una ceferineide

convenevole da prato al secolo Nicola Romanoo

E’ vero lo pensavo pure io .

cugino di campagna

Dunque, ricapitolando dalla giornata precedente…

cugino di campagna
 20 giorni fa

Dunque, ricapitolando dai gironi della scorsa stagione.

Mano di Dunfris all’ultimo minuto di Inter-Barca, arbitro e Var: 🙈🙉🙊
e qualificazione agli ottavi servita su un piatto d’argento.

Nuova stagione, prime due partite.

Sull’1-0 per la Real Sociedad, pugno in faccia di Pavard in area all’attaccante iberico. Arbitro e Var: 🙈🙉🙊

Sullo 0-0 ieri sera, tranciata a spazzaneve di Barella sul giocatore lusitano che stava per calciare a rete dal vertice dell’area piccola. Arbitro e Var: 🙈🙉🙊

Qualificazione agli ottavi quasi agevolata.

…quasi appunto… e siamo a stasera… 

…agevolata si, ma per esserne sicuri al 100%, Ceferello manda un francesino di riporto a San Siro… e niente… si sta mettendo malino col Salisburgo che pareggia… e zac… arriva la zampata vincente… 

Contatto tra Frattesi e un difensore redbullo, roba da niente confronto alla tranvata di Barella, ma… Arbitro e Var: 👨‍✈️🔍📸

La striscia continua… vediamo fin dove li portano quest’anno…

Poi domani sera arriviamo noi… e gli arbitri (come nelle ultime due stagioni europee… vedi il turco con l’Atletico e il tedesco col Chelsea…) si rivalgono sul Sistema Italia Nostra… e dovremo pure giocare contro l’altra squadra di Ceferello…

Waters

Puvret

cugino di campagna

Insulti a parte, qualcosa da contestare nel merito degli episodi citati o sulla loro importanza per il superamento dei girone, l’anno scorso come quest’anno?

Melko

Pare duro della vita il cammino per chi trova pace solo pisciando nell’orto del vicino.
Nello specifico poi faresti prima a dire, pur filtrato da evidente disprezzo verso gli “odiati”, che l’anno scorso l’Inter ha avuto fortuna, almeno sarebbe un quarto di verità invece che rassicurante fantascienza. Un quarto perché comunque ha avuto molti più meriti.
Crederla una superpotenza calcistica in grado di imporre il proprio volere politico al Barcellona, e all’Europa in genere, pare leggermente irrealistico e indice di una lievissima frustrazione, oltre che un accenno di manidavantialculo preventive, giusto in caso anche quest’anno facciano un buon percorso.

cugino di campagna

Ciao. Leggi sotto quello che un fratello rossonero ha risposto ad un utente meno educato di te, e ci è andato anche leggerino.

Lo scorso hanno hanno piazzato noi (sono io il primo ad ammetterlo: in un sorteggio “normale” non avremmmo mai superato gli ottavi), il Napoli, le portoghesi, il Tottenham, l’Eintracht, il Bruges dalla loro parte per facilitarle (eufemismo) il cammino fino alla finale, mentre dall’altra parte si sbranavano le corazzate europee. Ai gironi ci pensò la squadra slovena tra Var e arbitro Slavko Vinčić (ti dice qualcosa?) a punire il Barca e non concedere il calcio di rigore per un evidentissimo fallo di mano di Dumfries: senza quella vittoria decisiva (sia per come era messo il calendario, sia dal punto di vista psicologico per la pressione messa sul Barcellona), non si sarebbero mai qualificati agli ottavi. 
Questo succedeva in epoca di Var, dove vengono visti e rivisti – per interi minuti, frazione di secondo per frazione di secondo! – tutte le immagini che precedono una realizzazione. Non scherziamo!
 
https://www.youtube.com/shorts/M4owhnobVRg
 
Nessuno crede l’Inter una supepotenza calcistica – figuriamoci! -, ma una ammiraglia dell’intrallazzo, assolutamente si. Ha agganci, da sempre, ai più alti livelli e in tutti gli ingranaggi del calcio che conta. Una (oscura) attività di lobbying da far invidia all’Opus Dei…
 
E le cose stanno prendendo una china anche peggiore quest’anno, con un episodio in ogni partita (tutti decisivi: il rigore che doveva essere fischiato contro Pavard avrebbe potuto portare la Real Sociedad, che stava stradominando, sul 2-0 e buonanotte; il Benfica a San Siro sarebbe potuto andare in vantaggio; ieri il rigore – visto subito, eh! – le ha dato tre punti fondamentali). Senza tornare indietro alle incredibili performance arbitrali del 2010!
 
 
 

Melko

Ciao! Io non la vedo proprio così. Ho visto cose a favore, e ho visto cose a sfavore, in misura, mi pare, uguale nell’arco di anni e nelle singole stagioni.
Ammetto che ho avuto parecchia antipatia verso il Milan fino a qualche anno fa. Non tanto per motivi calcistici, ma perché non sopportavo di vedere (opinione mia, per carità) la persona più dannosa che l’italia abbia conosciuto negli ultimi trent’anni battersi il petto e guadagnare consensi anche per motivi calcistici. Terminato il rapporto, la mia antipatia per il Milan è scomparsa.
Non ho mai avuto invece, nessuna antipatia verso l’Inter, che anzi, in quanto “cuginastra” del berlusconi-team, non poteva che essermi più vicina.
La mia simpatia verso l’Inter è comunque rimasta.
Detto questo (almeno sai con chi hai a che fare) se hai voglia di perderci un po’ tempo, ti propongo un… bo… accordo? gioco forse? non saprei come chiamarlo. Non scommessa, che non vanno di moda. E se non ti va di perderci tempo, amici come prima, senza problemi.
Per le prossime partite dell’Inter in champions, almeno quelle che riusciremo a vedere, cerchiamo di tenere di conto di -tutti- gli episodi contestabili, a favore e contro, e poi ci risentiamo qua nel blooog e ne parliamo. Io sono abbastanza sicuro che vedremo un bilancio equilibrato tra episodi pro e contro, ma senza neanche un tentativo di “esperimento misurabile” il mio “sono abbastanza sicuro” vale poco.

cugino di campagna

Non è che ho tanta voglia di fare il simpatico dopo la partita del Milan di ieri sera… ma che non eravamo granché lo scorso anno (e nemmeno adesso) te l’avevo già anticipato… Tra l’altro, ieri sera, lo sloveno ri-mandato da Ceferello non ha nemmeno dovuto fare gli straordinari, vabbè questa volta non aveva il varista di casa… e quel gol che avrebbe chiuso la partita in anticipo e che aveva incredibilmente convalidato nonostante il nettissimo fallo a centrocampo, lo ha dovuto annullare…
 
Quanto a Berlusconi, confesso che le nostre vittorie con lui hanno sempre avuto per me un gusto e un retrogusto ambivalente, a volte indigesto. C’è da aggiungere che da attendibili rilevazioni demoscopiche, risulta che la tifoseria inerista (di massima fascio-conservatrice) lo abbia sempre votato in massa, al contrario della nostra. Io non ci ho mai nemmeno pensato.
 
Ma tu piuttosto, mi stai dicendo che avresti trovato esattamente naturale che il rigore per il Barcellona fosse stato fischiato e che l’Inter la passata stagione non avesse passato il girone e che tutti e tre gli episodi di queste prime tre partite fossero stati giudicati al contraro, con l’Inter a 1 o 2 punti nel girone? Cioè mi stai dicendo che è tutto tranquillamente intercambiabile oltre che il passato non conta?
Magari provare con un corso di storia e di causa-effetto, in amicizia, così per giocare eh…?
 

Melko

Mi spiace per il Milan, parecchio. Sono riuscito a vedere parte del primo tempo, ma al gol di Mbappè ho cambiato. Un po’ perché mi sta cordialmente antipatico, probabilmente perché osannato dai media come eroe salvatore di vite, combattente contro il destino, che ha rubato il fuoco agli dei per dargli una forma sferica e prenderlo a calci per la gioia di noi mortali, o forse perché del tutto ingiustificatamente (mai sentito nemmeno intervistare) mi pare arrogante. E’ un’opinione basata sul nulla, ma tanto credo se ne farà una ragione facilmente. Fatto sta che il Milan aveva secondo me giocato bene fino a quel momento, e il gol mi ha dato un moto di rabbia che mi ha cancellato ogni desiderio di continuare a vedere la partita. Meglio così, a quanto pare, per come è andata alla fine
Per rispondere a ciò che mi chiedi.
Il rigore per il Barcellona c’era eccome, come chiaramente visibile dalle immagini successive e che al VAR non avevano (e questo, sì, è un problema serio di cui discutere).
Sto anche dicendo che nell’arco della stessa partita, molti episodi “secondari” (falli che interrompono il gioco, ammonizioni) non sono stati, diciamo, favorevoli all’Inter. Ti posso sottoscrivere che i due principali invece lo sono stati. Questi sono bastati e avanzati, quindi, in soldoni, l’Inter ha vinto con quello che io chiamo culo, e tu sotterfugio, inganno e corruzione.
Non credo tu abbia prove a riguardo, ma casomai ti ascolto.
Sto dicendo che, se dai e togli tutto quanto dovrebbe essere dato e tolto, sono sicuro che alcuni risultati sarebbero stati diversi, ma non sono sicuro come tu dici che l’Inter non si sarebbe qualificata con questi diversi risultati.
Ah, e bada bene, se venisse fuori che l’Inter ha corrotto, comprato o altro, con prove inconfutabili (bè, quindi con prove), non mi sentirei offeso personalmente, io non sono l’Inter e se l’Inter ruba, non sono io ad aver rubato. Sarei certamente propenso, comunque, a riallineare la mia “simpatia” in termini un pochino diversi.
Detto questo, visto che parli di storia, e di causa ed effetto, lascia che ti risponda per statistica e psicologia (dei poveri, l’unica che posso permettermi). Supponiamo che tu abbia particolare antipatia per l’Inter, e che tu sia propenso, per incazzatura, a registrare a fuoco nella memoria gli episodi che vedono favorita l’Inter, e dimenticare con gli scarti della memoria a breve termine quelli contrari. Supponiamo poi che tu elenchi ogni episodio che ricordi per avvalorare la tesi che l’Inter corrompe e è favorita in Europa. Il tuo elenco finale, in cui selezioni le cose comode e dimentichi ciò che non ti piace, è una statistica, nel migliore dei casi, sbilanciata dal tuo preconcetto. Quindi pure le tue conclusioni. Ecco, secondo me questo, è il caso. Ho l’impressione che tu sia impegnato a sfogare disprezzo verso qualcosa che non sopporti, e fai in modo che la cosa stessa ti risulti disprezzabile.
Non vorrei fossi tu a invertire causa ed effetto.

cugino di campagna

Vabbè, hai voglia di fare lo speldido oppure non hai nessuno con cui parlare? Ovvio che questa opera di lobbying la sanno fare benissimo da sempre, mica lasciano tracce… che poi nemmeno quelle dovrebbero temere, vid´sto che le magistrature competenti (a Milano e altrove) col cavolo che si mobilitano…

Melko

E dove lo vedi tutto sto splendore? dici perché mi sono incazzato quando il milan ha subito il gol e ho smesso di guardare la partita? Non mi credere, che ti devo dire, a me va bene lo stesso. O parli del fatto che credo che un milanista incazzato sia probabilmente sbilanciato nei giudizi sull’Inter e che non sia proprio il più equilibrato dei giudici? Ma anche l’interista sulla Juve, lo juventino sull’Inter, il fiorentino sulla Juve, ecc. Tutti tranne che milanisti e juventini. E devo ancora capire perché.

Obizzo da Montegarullo

Te non stai mica bene, sai. Fidati…

Milano è rossonera

Ma l’Inter si! Così va a gonfie vele… una svista lì, una svista su, una giù, un’altra là (cioè…sempre lì…), ma un puntiglio al momento giusto (tipo ieri sera) e via verso nuove avventure, come da consolidata tradizione Facchetti&WalterGagg…
Do you remember Walter Gagg?
Non che abbiate fatto granché dopo il giurassico tra i caffè corretti di H.H. e l’Allodure tutta…. ma per quel poco che avete combinato nell’ultimo mezzo secolo in Champions, avete dovuto muovere e oliare mica male…
È pieno di scorie nerassurre nei casonetti dell’Uefa, non fare lo gnorri…

il rasoio di Occam

🙂

Mark Renton

https://www.calciomercato.it/2023/10/24/bonucci-union-addio-a-gennaio-il-difensore-non-ci-sta/

Altra causa per risarcimento danni in arrivo? Manco Renzi presenta tutte ste querele.

Clown era, clown è, clown sarà semmai allenerà

Insider

In effetti sotanto voi potevate dargli la fascia di capitano alla firma e fargli fare il lide-motivatore nel cerchio di centrocampo di San Siro. Scene leggendarie.
Oltre a scendere in piazza tutti sudati per conto terzi dopo aver esultato per l’Europeo vinto.

Modifica il 1 mese fa da Insider
malandragem

La tua ossessione per Bonucci è seconda soltanto a quella del multisfigherrimo nei miei confronti, lmfao.

Chakkko

Ottima vittoria per la classifica del girone ma abbiamo sofferto la costante pressione offensiva del Salisburgo, quasi spregiudicato nel tenere una linea difensiva altissima che poche volte siamo riusciti ad aggirare con azioni sulle fasce (ed infatti quando ci siamo riusciti abbiamo creato le occasioni più pericolose ed i gol). Per fortuna il rigore di Chala ci ha permesso di smorzare subito l’entusiasmo montante degli austriaci che avevano con merito raggiunto il pareggio nella prima parte del secondo tempo. Il gol annullato a Lautaro, segnato al termine di una bella azione corale (una delle poche) se convalidato ci avrebbe permesso di guardare con più tranquillità il quarto d’ora finale del match ma, si sa, per l’Inter troppa tranquillità può essere deleteria.

Saluti

149
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x
| Reply