Il ritorno della Serie A dopo i Mondiali in Qatar

Il ritorno del campionato dopo 52 giorni significa passare all’improvviso da Argentina-Francia, una delle più belle partite della storia del calcio, a uno spettacolo minore. Il campionato oggi soffre tremendamente il confronto, non si può passare così a freddo da Messi e Mbappé a “signore e signori, ecco a voi Sassuolo – Sampdoria”. Non è solo un problema di interpreti, è anche come ci viene servita oggi la Serie A, sfarinata, spezzettata in un palinsesto in cui poi alla fine finisci per buttar via la gran parte di ciò che viene servito. Il Mondiale che spezza la Serie A alla fine è una trappola, non c’è lo spazio e il tempo per allontanarlo e dimenticarlo. Io aspetto solo Inter-Napoli, vorrei sapere se la squadra di Spalletti e Kvaratskhelia il campionato lo ha già chiuso o meno, ho ammirazione per Giroud, ho una gran curiosità della sorte che tocca alla Juve, vorrei sapere se Mourinho riuscirà a evitare l’etichetta di essere un “sola” e poco altro. Per il resto non ci resta che “far finta di essere sani”

Far finta di essere sani. Sinceramente, dopo 52 giorni senza la Serie A e riempiti per la massima parte dal Mondiale in Qatar, non ho tutta questa ansia di ripresa del campionato, non ne sento il vuoto, se arriva bene, se manca amen, guarderemo altro. Ma non sono tifoso, lo so, non ho problemi di astinenza. Aspetto dunque Inter-Napoli, più il Napoli che l’Inter però, voglio sapere se il campionato possa chiudersi qui o meno, ho molta curiosità e molti dubbi sulla Juventus – tipo, l’inquietante dissolvimento dell’era Agnelli che conseguenze avrà? E Allegri sarà all’altezza di tenere a galla la barca? Che fine ha fatto Pogba? E Di Maria sarà lo stesso dei Mondiali? –  aspetto qualcosa del Milan, Giroud in particolare che ammiro per il suo orgoglio da vecchio bucaniere del football,  voglio vedere qualcosa di Mourinho e della Roma, scoprire se riesce a evitare d’esser marchiato come “sola” o meno, mi aspetto delle sorprese da Sarri ma non so decifrare Lazio, poi c’è tutta una serie di squadre che non mi smuovono, tipo l’Atalanta, la Fiorentina, il Bologna o il Torino, vorrei che sovvertissero certe gerarchie e prendessero il governo,  ma non ce la fanno mai e la fine subentra una certa disillusione. Cioé quando ve la date una svegliata? Quanti decenni bisogna aspettare per vedere altro?

  Vorrei sbocconcellarla la Serie A, non ingoiarla per intero, così come oggi ci viene proposta. Esagerata e ridondante, a volte ossessiva. Dazn ormai te la serve a garganella, non fai in tempo a sorseggiare nulla. Perso Ibrahimovic, a parte Kvaratskhelia o Giroud, non c’è qualcosa o qualcuno che oggi in Serie A mi faccia veramente impazzire. Quasi tutti quelli che consideriamo fenomeni prima o poi cadono: penso a Vlahovic e anche a Leao. Certe storie di rinnovo di contratto, tipo Skriniar o Zaniolo, mi lasciano assolutamente indifferente. Come cifre non le trovo poi tanto meno sconvolgenti, in proporzione, di Ronaldo che prende un miliardo per giocare nell’Al Nassr.

  Insomma non è che sia tra quelli che il campionato gli manca come l’aria, penso che il campionato di oggi vada selezionato e ripulito da tutto ciò che è inutile, ridondante e stancante. Credo che oggi se ne possa fare a meno per come viene concepito e confezionato. Nell’ordine, mercoledì 4 gennaio: 12.30, Salernitana – Milan e Sassuolo – Sampdoria; 14,30 Spezia – Atalanta e Torino – Verona; 16.30 Lecce – Lazio e Roma – Bologna; 18.30 Cremonese – Juventus e Fiorentina – Monza; 20, 45 Inter – Napoli e Udinese – Empoli. Ecco lo trovo un palinsesto sbagliato, eccessivamente sfarinato. Anzi, adesso ci va pure di lusso che sia tutto in un pomeriggio e in una serata unica.

Penso che il campionato più lo smontano e lo ripropongono di partita in partita e più ne scegli dei pezzi e li butti via, e gli altri li guardi solo in selezione, in spremuta, in highlights, come dicono quelli della televisione.

  Penso che non si possa passare senza conseguenze da Argentina – Francia, una delle più belle partite della storia del football, a “signore e signori, benvenuti a Sassuolo – Sampdoria”. Il Mondiale a giugno lo digerisci, lo smaltisci col mercato e con le vacanze al mare, il Mondiale che spacca la stagione ha conseguenze enormi, è troppo ravvicinato. Era ieri. Precede il mercato invernale che è un mercato povero e modesto, di risulta. Passi da caviale e champagne alla zuppa di avanzi, e per quanto a tavola preferisca la zuppa la differenza comunque si vede e si sente. Il calcio non ti deve sfamare, ti deve entusiasmare e accendere.

  Passi da Messi e Mbappé negli occhi, a giocatori che i giornali sportivi ti fanno ingoiare a forza con l’imbuto, manco fossimo papere da foie gras.  No, per dire: ma chi sono Thairovic e Majchrzak? E perché Vasquez o Okafor dovrebbero essere dei fenomeni?

  Abbiamo quattro campioni del mondo in Serie A, Di Maria, Paredes, Lautaro e Dybala. E già mi pare tantissimo, ma francamente ho paura che si possa in parte rovinare la favola dell’ Argentina campione. Abbiamo un Napoli che ha già staccato il resto del campionato di almeno 8 punti. Abbiamo un ct, Roberto Mancini, che ha detto che questo Mondiale potevamo pure vincerlo, sì…  Ecco, diciamo che il Mondiale dobbiamo digerirlo, ma soprattutto dimenticarlo. Per il resto, come diceva Gaber, possiamo pure “far finta di essere sani”.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

SINTESI

Il ritorno del campionato dopo 52 giorni significa passare all’improvviso da Argentina-Francia, una delle più belle partite della storia del calcio, a uno spettacolo minore. Il campionato oggi soffre tremendamente il confronto, non si può passare così a freddo da Messi e Mbappé a “signore e signori, ecco a voi Sassuolo – Sampdoria”. Non è solo un problema di interpreti, è anche come ci viene servita oggi la Serie A, sfarinata, spezzettata in un palinsesto in cui poi alla fine finisci per buttar via la gran parte di ciò che viene servito. Il Mondiale che spezza la Serie A alla fine è una trappola, non c’è lo spazio e il tempo per allontanarlo e dimenticarlo. Io aspetto solo Inter-Napoli, vorrei sapere se la squadra di Spalletti e Kvaratskhelia il campionato lo ha già chiuso o meno, ho ammirazione per Giroud, ho una gran curiosità della sorte che tocca alla Juve, vorrei sapere se Mourinho riuscirà a evitare l’etichetta di essere un “sola” e poco altro. Per il resto non ci resta che “far finta di essere sani”

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
53 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Mordechai

Una certa Francesca Brienza, a quanto pare compagna di Rudi Garcia, allenatore della nuova squadra di CR7, ha testualmente detto : “Sono contenta per Cristiano Ronaldo, a Riad ritroverà il sorriso smarrito”.
Il sorriso smarrito? Sto cazzone aveva davvero “smarrito il sorriso”?
Ma li mortacci sua!

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

La cosa riempe il mio cuore di gioia .

Mordechai

A chi dici, anche perché con 200 milioni di pippi in saccoccia ogni anno, effettivamente ritrovare il sorriso è impresa ardua.
Ma li mortacci sua!
😃

cipralex

Per fortuna Di Maria si è già rotto di nuovo così non abbiamo problemi di “modulo”……

Mordechai

Da qui a fine stagione, se lo rivedremo in campo in tutto per un paio d’ore, sarà grasso colato.

Napoli nel cuore

Bene caro dottor Bocca, come diceva bene lei…
TUTTO FA BRODO
…e le Camarille à la milanes ci ripiazzano lo Zozzo del megarigore negato alla Fiorentina col Milan, uno di Seregno, (ir)ridenente località leghista da mobilieri…

Che le avevo detto? Che sarebbe stato premiato, no? Ecco fatto, sanno come fare…

Le risposto un mio intervento, anche alla luce dell’uso che le Camarille à la milanes hanno fatto e faranno dell’inchieste (che MAI indagano i loro sporchissimi traffici).

Che schifo!

Napoli nel cuore
Rispondi a mario rossi
1 mese fa
E saresti tu del Napoli? Puah!

Io ripeto le verità sulle camarille à la milanes da tempo immemore (qui solo dalla stagione passata, ma altrove e pubblicamente, in ufficio e tra gli amici, da anni!).
Quello che scriveva l’altro giorno su Napoli quel @Er Mobilia, io lo ripeto da secoli, mentre a Napoli (e qui sul blog tra quelli che adesso mettono il bandierone) moltissimi sputavano in faccia al Presidente e al suo prezioso e lungimirante lavoro. “De Laurentiis via da Napoli, usuraio!”: lo urlavano, pretendevano la sua cacciata ancora questa estate!
Ci sta che qualcuno di questi che scrivono sul blog mi conosca personalmente.
Questa battaglia su Milano e sui suoi orribili e formidabili media è difficilissima da condurre a Napoli, tutti gli devono qualcosa là, la maggior parte ha costruito carriere con ambienti che pullulano di intermilanismo, gente che non ammette defezioni, va bene uno sfottò, ma non mettere in discussione un sistema, ti fanno fuori. E parlo sul serio, non c’è nulla di più selettivo e definitivo dei rapporti interrotti a causa del calcio.

Che tu sfotta Greta Thunberg parla già per te, di solito lo fanno gli haters sessantenni obesi che maledicono il caldo sempre più torrido e sbroccano al semaforo o per il parcheggio, ma ti faccio un favore e ti spiego come funziona.

Prima però consentimi di rimettere in ordine la lista, che anche quel bel sistema coi pallini del blog è inutilizzabile e il dettaglio non è molto chiaro…

–Rigore comico e inesistente fischiato a Calabria per rimettere a posto la partita con l’Udinese.
–Rigore clamoroso di Kjaer su Sabiri non fischiato sul risultato di 1-2 per il Milan (il Milan era in 10 e ci sarebbero stati altri 20 minuti da giocare).
–Furto sul gol dello 0-1 ad Empoli.
–Gol con rapina (andata a vuoto) a Torino contro il Toro.
–Sull’altra sponda del Naviglio: mancata espusione di Di Marco, rigore inesistente su Lautaro Martinez (tale e quale a quello revocato dal Var al Napoli contro la Roma!), gol del 3-4 irregolare, tutto in Fiorentina-Inter.

L’unica volta che qualcuno ha osato sollevare il sopracciglio e contraddire la terna à la milanes, guarda caso nella partita del Napoli a San Siro, le cose hanno preso una piega regolare e sia i punti che le scoregge del ”tanto la vicevamo comunque” sono svaniti in una serata d’aria fresca e pulita.

Ecco, funziona così.

Gli orribili e formidabili media à la milanes fanno scudo su tutta la linea.
Si ruba la partita di Empoli? È stata una furbata, che volete che sia…
A Firenze tre situazioni scandalose pro-Inter? Nei salotti TV e sulle prime pagine si discute delle scaramucce sugli spalti.
C’è un rigore solare di Kjaer che metterebbe a fortissimo rischio anche rimediare un pareggio a Marassi? Si rievoca il malore di Erikssen e il Santo Guaritore va in prima pagina.
Cè la rapina a vuoto contro il Torino? Arriva l’ammissione: ”Era fallo di Messias, gli arbitri dovrebbero fare più attenzione!”, recitata con cura, a massima diffusione a costo ZERO, dalle Camarille del TG5.
Un sistema oliato e capillare, efficientissimo. E se qualcuno, perché non proprio tutti sono scemi, si scassa la uallera, subito viene fatta passare la velina antisabuda conciliatrice: ”Avete visto? Noi si che non facciamo sconti!”, quando noi napoletani tutti e primi tra tutti, sappiamo benissimo che non c’è maggior tutela che dai furti sabaudi, ormai vagliati al microscopio da decenni! A quelli gli fanno la pelle e intanto le Camarille continuano come se nulla fosse e si danno di gomito. Si, si danno di gomito e ridono di noi. E se si alza la testa o se il giocattolo è troppo perfetto anche per quel sistema ecco che arriva la campagna sul ”rigorino”, infame quella roseamente puzzolente del dopo Empoli…

Dovrebbero essere una a 14 punti (l’Inter) e l’altra sotto oltre i 15 (il Milan) e invece sono lì ancora a tiro di sistema di puntamento. I tempi difficili verranno, non è pensabile fare strike per tutto il campionato, e io so – lo so! – come andrà a finire.

Te lo metto per iscritto e timbrato a ceralacca adesso, ma tu deovrai essere onesto, napoletano di Napoli o di dove tu sia, e tornare a Canossa.

Perderemo questo scudetto e lo perderemo da una delle due milanesi, quella che avrà rubato di più e meglio, meglio protetta e coccolata dalle camarille.

Tu ti sei esposto e ti farò entrare a casa mia, figliol prodigo. Ma gli Schettino che sorridono e si inchinano (e dicono di non accettare provocazioni e si genuflettono), ma che progressivamente cominceranno a dare di nuovo addosso a Spalletti e al Presidente, per questi solo un biglietto sul Titanic.

ConteOliver

però, l’hai iniziato bene l’anno nuovo 😆

oh, si fa per caxxeggiare neh?
😉

Mordechai

Al TUTTO FA BRODO mi sono arreso, qualche volenteroso mi farebbe un sunto? Grazie.

2010 nessuno

Ma che sia la bozza dell’autobiografia?😄

Mordechai

Che vuoi che ti dica, capisco tifare e capisco gufare, capisco tutto, ma qui siamo davvero all’ossessione.

il ghiro

Prima di LECCE – LAZIO
Occhio al “tacco – 15”, si rischiano storte dolorosissime.
La Lazio riprende il suo cammino nel nuovo anno con uno scontro ricco di incognite e trabocchetti, va in trasferta nel “tacco d’Italia” per incontrare il pericolosissimo Lecce. Infatti la neopromossa squadra di Baroni e di Pantaleo Corvino, il Marotta del Salento, si sta comportando molto bene, si sta allontanando dai bassifondi della classifica grazie alle due ultime vittorie consecutive e promette di vendere cara la propria pelle, nonostante o forse proprio grazie ad una rosa di gran lunga la più giovane di tutte le altre squadre di Serie A.
Punti di forza il portiere Falcone, già candidato alla nostra porta, gli stopper Umtiti, Pongracic e Baschirotto, i giovani terzini Gallo e Gendrey, i centrocampisti scandinavi Askildsen, Helgason e Hjulmand (un vero ‘marcantonio’, da prendere subito, per dare peso al centrocampo, dando via il nostro Marcos Antonio, il peso piuma del centrocampo), i potenti Blin e Gonzalez, infine in attacco alcuni soggetti particolarmente pericolosi, come l’italo-brasiliano Strefezza, un brutto cliente per Marusic, il poderoso gambiano Ceesay, e i giovani Colombo e Banda. Baroni è riuscito ad amalgamarli bene, tirando fuori una discreta squadra, le ultime prove sono state molto confortanti in ottica salvezza.
Sarri deve risolvere i consueti rompicapo della vigilia, disturbato anche dalle voci di mercato sui soliti noti (il Sergente, il Mago) e sui possibili rinforzi (terzino sinistro, vice-Ciro), pare che schiererà dietro Casale con Romagnoli, sulle fasce i soliti fuori-ruolo (Lazzari e Marusic), Vecino e Basic chiamati ad affiancare un Sergente prontamente ristabilito (Cataldi e Marcantonio in panca, Luis Alberto troppo preso dai preparativi dei bagagli), scontato il trio d’attacco con Pipe, Ciro e Zac (riposa Pedro, in panca con Cancellieri e Romero).

Modifica il 20 giorni fa da il ghiro
monica

“…ma non ce la fanno mai e la fine subentra una certa disillusione. Cioé quando ve la date una svegliata? Quanti decenni bisogna aspettare per vedere altro?”
bocca,per come funziona la serie a di oggi è un po’difficile,francamente. poi per carità,tutto si può fare,ma ho paura che i tempi di un verona o di una sampdoria non ritornino. lo stesso napoli che è una signora squadra arriva sempre a tanto così e poi non ce la fa mai!
…detto questo, a me piace il calcio e sono contenta di rivedere la mia squadra!!

Modifica il 21 giorni fa da monica
Mordechai

Ciao Monica, a me pare che pure altrove sono quasi sempre le solite “grandi” a sbancare, da quando è che un Eintracht o un Betis non vince il campionato? Lo stesso Leicester è stato, credo, solo una miracolistica meteora che si ripeterà, forse, fra cinquant’anni.

Gianpagliacci

Io non vedo l’ora che ricominci tutto per potermi gustare i commenti di “macio micio mocio macchu picchu pociu” su Repubblica.
Oramai è una star anche qui alle Fær Øer, con i suoi trecento nick fantasiosi e arguti e i suoi salaci interventi in puro stile taoista.

inox

Buongiorno Fabrizio

Mò stai a vedere che battiamo il Napoli riaprendo, agli altri, il campionato. Manca Brozovic, infortunato. Esibendosi a squarcia gola nell’ouverture del canto nazista e nello slancio psicotico caratteristico delle teste di cazzo, si produceva una grave lacerazione del bicipite brachiale del braccio destro estendendo eccessivamente l’arto. Lautaro, dopo avere visto gli altri vincere il mondiale, ritorna bellicoso come mai. Attenzione: come favori non siamo l’Argentina tanto meno la Juventus. A proposito: Lapo dice ai fratelli quasi regnanti inglesi che non va bene litigare. Senti chi parla. A casa sua litigano madri padri e cugini e zie. Li capisco: la refurtiva è talmente tanta. Facile il manifestarsi di sudori freddi, tremolii corporei e ripensamenti.

ConteOliver

eccone un altro, di matrice nerasurra, che ha cominciato l’anno col cipiglio giusto e quel sano vittimismo tipicamente morattiano

daje!

😆

EroAdAtene

Sui favori, vinci il premio Comico dell’Anno 2023 già a gennaio. Complimenti…

EroAdAtene

Mah! io mi son divertito a questo mondiale, e spero di divertirmi mercoledì sera, il resto sono dettagli. Ho amici che hanno seguito le partite del Pisa in categorie con campi di fango e avevano lo stesso entusiasmo di quando poi lo hanno acclamato in A e ora in B. Se sei appassionato di calcio, ti piace e lo soffri comunque a dispetto della categoria e dei valori in campo. La domanda, per pura curiosità, è se da ora i recuperi nelle partite saranno equivalenti a quelle del mondiale. Nel caso, portarsi la merenda o lo spaghetto di mezzanotte allo stadio, può essere utile. Buona seconda parte di campionato a tuti.

Grande Romeo

Sì, ma s’è patito tanto! Ma s’è stupito ir mondo per quanti s’era a segui’ la squadra e quando s’era in C si faceva più spettatori che diverse squadre di A.

Di Magico a Pisa c’è la Squadra, la Torre (che un si sa come fa a sta ritta) ma anche la tifoseria…

manu londra

Assolutamente vero, ancora mi ricordo un Fidelis Andria vs Ancona per il primato del girone B di C1 perdemmo si ma che grande mangiata e il verdicchio era propio fresco come quello della cantina del nonno. Trasferta col mitico club Noi Biancorosse 😉

monica

bravo! sono proprio d’accordo! a me piace in quanto tale,e me lo vedo volentieri senza pensare al resto. un po’come sanremo,lo vedo perchè mi piace la musica,e delle polemiche chissene!

Furio

a proposito di uomo mascherato anche questa ci starebbe bene

superciuck.jpg
EroAdAtene

Per veri intenditori boomers…

Furio

meglio che per veri pirla

Rosario Frattini

Ecco, più o meno come mi sento.

491766E3-1058-4F83-A126-FCDA9F95AE35.jpeg
2010 nessuno

Ehhh per noi sarà dura, speriamo non troppo dura…

commentanonimo

Il “…non sono tifoso, lo so” che lei (tu; Bocca) ha scritto spiega tutto il suo disagio. Io che “sono tifoso” senza Italia non ho guardato che Inghilterra-Francia, e guardo praticamente solo la Juventus e qualche altra partita, tipo il derby di Milano (Inter-Napoli già non mi interessa minimamente). E’ ovvio che se uno “non è tifoso” la Serie A non si capisce proprio perchè oggi se la debba guardare! E’ evidente che è un campionato minore, frammentato col cxx per interessi economici di corto respiro, con giacchette gialle scadenti che si macchiano di episodi incredibili come il fuorigioco di Salernitana-Juve, dirigenti del menga, finti campioni se confrontati a Messi, un baraccone mediatico farcito di gente che ripete buffonate quali “lui i numeri li ha”, etc. In questo baraccone però potrebbe arrivare uno scudetto al Napoli, che dopo Juve, Milan, Inter farebbe almeno 4 squadre diverse in 4 anni che accontenta sia i TJ che i TAJ. Però concordo, se ne può fare a meno di questa serie A, comunque io faccio già a meno dei cronisti di DAZN e devo dire che è gia qualcosa…

il ghiro

Buon 2023
 
Da questo Bloooog! davvero spaziale
iI ghiro lancia un messaggio augurale
per uno sfavillante Anno Nuovo
a tutti gli amici di questo ritrovo:
che si discuta con gran qualità,
sempre con garbo e serenità,
polemizzando in modo virtuale
senza mai scendere sul personale,
senza mai fare circolo chiuso
o che qualcuno si senta escluso,
poter discutere e giudicare,
e qualche volta anche perculare,
il nostro Master ce lo permette
se stiam nei limiti della netiquette.
Sono alla fine della filastrocca,
ed agli amici di Fabrizio Bocca
(un grande grazie va sempre al FaB,
il fondatore del nostro Club),
auguro a tutti un’annata coi fiocchi,
tanta salute e tanti baiocchi,
e nella calza la buona Befana,
oltre al vaccino anti-australiana,
metta per tutti fortuna a gogò,
dei nostri guai facendo un falò.
 
BUON ANNO NUOVO A TUTTI
DAL GHIRO!!!
P.S. Spero che nessuno se ne accorga, ma è un “riciclo” del Natale 2020, ovviamente riveduto e corrOtto.

biglebowski

Quelli che si sono adoperati perché si potesse assistere ogni giornata a Chelsea-Milan, Real Madrid-Juventus, Bayern-Napoli, Manchester-Inter, Roma-Barcellona and so on, sono stati sconfitti con perdite e, anzi, considerati “i potenziali distruttori del calcio”, almeno mi pare di ricordare.
Quindi avanti così …. selezionando ed includendo la Premier qualche cosa di divertente si trova ancora per noi che ancora non siamo guariti da questa “malattia”.
E si evitano litigi con le Signore!

Buon Anno

Bob Aka Utente11880

Beh è lo stesso che psicologi e educatori dicono ai ragazzi di oggi: non prendete a esempio i film porno, che poi, nel talamo, la realtà è un’altra ..

Furio

questo calcio è tanto malato e neanche quella vergogna votata in parlamento riuscirà a salvarlo.
Vivai calcistici gestiti come allevamenti di polli in batteria e campionato strapieno di stranieri di dubbio valore tant’è che il nostro campionato ripartirà in ritardo rispetto a quelli delle nazioni che vi hanno partecipato perchè aspettiamo il ritorno dei “campioni”.

Modifica il 21 giorni fa da Furio
ConteOliver

il fatto che siamo gli ultimi a ripartire è e rimarrà uno dei misteri insondabili dell’universo

davvero una scelta incomprensibile, per poi mettere due partite nella stessa settimana

qui si va oltre il masochismo, si va nell’idiozia

si accettano scommesse sugli infortuni che ogni squadra conterà già da lunedì sera…

abbasso la maggioranza

All’idiozia non c’è mai fine vedremo cosa escogiteranno ancora.

Il mattino ha loro in Bocca

severo ma giusto.

2econdo me

Dovresti avere 100000 like ed invece ad ora vedo due voti negativi. Se agli ‘utilizzatori finali’ del campionato va bene così, il futuro è decisamente nero.

Mordechai

Argentina – Francia una delle più belle partite della storia del calcio? Ma scherziamo? Ma se la Francia, per almeno 70 dei primi 90 minuti praticamente è stata presa a pallate! Roba che ad un quarto d’ora dalla fine, si fosse stati sul 4 a 0 per gli argentini non ci sarebbe stato niente da eccepire…
Emozionante nei supplementari, questo sì, ma prima …

2econdo me

infatti non ha detto ‘i primi 70 minuti più belli della storia del calcio’, mi pare

Waters

Cosa c’entra se è stata presa a pallate? L’emozione dei supplementari è stata superlativa, in cinque minuti abbiamo avuto il gol di Messi,il rigore, e la parata di Martinez all’ultimo minuto.
Anche la Italia fu presa a pallate dalla Germania per quasi tutta la partita, però nei supplementari la sequenza ed i tre gol ne hanno fatto una partita mitica.

Salud.

Mordechai

Andrew, cerchiamo di capirci : anche io ho scritto che i supplementari sono stati emozionanti, una scarica continua di adrenalina, ma fino al 90° non mi sembra di aver assistito a chissà quale spettacolo sopraffino, visto che a giocare è stata solo una squadra …
Sul piano dello spettacolo puro, per dire, l’Italia – Brasile del 1982 fu di ben altro livello, visto che a quanto ricordo, a giocarla alla grandissima furono entrambe.

Carlo lll

Oddio, per la verità anche nel finale dei tempi regolamentari mbappè decise da solo che quella partita sarebbe entrata nella leggenda. Poi sono d’accordo che L’Argentina avrebbe meritato di non soffrire fino alla fine( ma merita comunque una statua il loro portiere che li ha tenuti in partita con quella paratona di piede ).

cipralex

Mah, se non vanno bene la Superlega ed il calcio in TV resta solo San Martino-Pizzeria da Fausta……

abbasso la maggioranza

Dipende molto da come è la Fausta.

Furio

più o meno dove sei sempre stato

Quattroquattronovetredue

Buongiorno Bocca, ho letto questo thread e per l’ennesima volta mi viene un certo fastidio nel constatare la sua innata antipatia nei confronti della squadra per cui tifo, che lei proprio non riesce a mascherare. Passi per il solito attacco a Mourinho, un “sola” che tra i tanti trofei ha portato a casa due Champions, ma ci può anche stare: quello che trovo assurdo è chiedersi chi siano Tahirovic e Mairchzak paragonandoli a Messi e Mbappe’, ma ha una logica? Le rispondo io: sono due ragazzi del vivaio della Roma, dal quale negli anni sono usciti giocatori che si chiamano Di Bartolomei, Conti, Giannini, Totti, magari questi li conosce, no? Può darsi che si riveleranno due mezze seghe come tanti altri, ma lamentarsi continuamente per il poco spazio lasciato ai giovani e poi prenderli per il culo prima ancora di averli visti giocare non mi sembra carino, e la coincidenza che giochino entrambi nella Roma appare ben mirata, sbaglio? Comunque ricominciamo l’anno con le solite polemiche, mi ci metto io per primo, e allora racconto una parabola:
“C’era una volta un tecnico di nome Mourinho, che arrivò alla Roma e vinse la Conference League, trofeo prestigioso per chi non vinceva da tanti tanti anni. Ma l’anno successivo tutto andò storto, e giocando da schifo la squadra retrocesse in serie B, perdendo lo scontro salvezza contro l’Empoli. Allora Mourinho disse che bisognava incominciare a lavorare seriamente per puntare a vincere il campionato due anni dopo, e intanto vincere la Coppa Italia, e i Friedkin invece di cacciarlo a calci nel sedere gli confermarono la loro stima e fiducia. Fine della storia”.
Sostituite qualche termine con Mancini, Campionato Europeo, Macedonia del Nord, Nations League e Gravina, e ditemi se calza.
Ultima cosa: mi scuso con i tifosi dell’Empoli, citato a casaccio, perché la loro squadra è molto più forte della Macedonia del Nord.

monica

vedi,nel contesto ti do ragione. ma forse bocca intendeva dire che in italia capita abbastanza spesso che ci spaccino per fenomeni gente che manco i parenti conoscono! intendo dire: bene,facciamo giocare i giovani,però trattiamoli per quello che sono,ragazzi che devono crescere e non i nuovi messi

Luc10 Dalla

Tranquillo numere’ per chi è tifoso del Bologna pure quella contro di voi sarà una partita importante 😘

Quattroquattronovetredue

Mi piace Bologna come città e come squadra, amo anche Dalla, ma spero che domani beccate.

Luc10 Dalla

🤘

Il mattino ha loro in Bocca

…stai a guarda’ il capello..

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Beh ! In fondo anche se il mondiale non mi ha granchè entusiasmato , e lo ha vinto la squadra che più mi stava sulle scatole, il campionato non mi è mancato più di tanto, in fondo è come i dolci, più ne mangi ,più ne vorresti, ma se riesci ad astenerti, la voglia piano piano diminuisce, il nostro validissimo padrone di casa ha già detto tutto , di mio posso solo aggiungere che da napoliere la Juve spero di batterla sul campo , poi chi ha sbagliato è giusto che paghi, ovviamente vale per tutti . Si ricomincerà come si è finito, o partira’ un nuovo campionato ? Lo scopriremo vivendo .

Luc 68

D’accordo sempre meglio perdere sul campo😁

Nicola Romano

Staremo a vedremo.

53
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x