Sassuolo - Juventus 1-2, gol decisivo di Kean

La Juventus vince sul campo del Sassuolo con i gol di Dybala e Kean e si lancia verso il terzo posto. In una situazione molto depressa al di sotto di Milan e Inter, la Juventus è l’unica che si scrolla un po’ di negatività di dosso e riesce a vincere mentre tutti le altre frenano. E così guadagna punti importanti per mettere in sicurezza la qualificazione alla Champions League e soprattutto progetta di scavalcare il Napoli precipitato in crisi. Cambieremmo i nostri giudizi negativi sulla brutta stagione della Juventus con un terzo posto e magari una Coppa Italia? Che raffronto faremmo tra Allegri e Pirlo? Il Sassuolo non avrebbe meritato di perdere così e sul gol di Dybala ci sono state molte proteste per un fallo precedente. Certo poi si possono fare ancora considerazioni sul gioco e sull’ “estetica” bianconera, ma credo che da questo punto di vista ormai nessuno si faccia più delle illusioni e lo chieda a questa Juve. Conta il risultato e basta…

SERIE A 2021-2022

GIORNATA N. 34

Sabato 23 aprile 2022

Torino – Spezia 2-1

(4′ Lukic rig. T, 69′ Lukic T, 90’+7′ Manaj rig. S)

Venezia – Atalanta 1-3

(44′ Pasalic A, 47′ Zapata A, 63′ Muriel A, 80′ Crnigoj V)

Inter – Roma 3-1

(30′ Dumfries I, 40′ Brozovic I, 52′ Lautaro I, 85′ Mkhitaryan R)

Verona – Sampdoria 1-1

(44′ Caputo S, 78′ Caprari V)

Domenica 24 aprile 2022

Salernitana – Fiorentina 2-1

(9′ Djuric S, 64′ Saponara F, 79′ Bonazzoli S)

Bologna – Udinese 2-2

(6′ Hickey B, 25′ Udogie U, 46′ Success U, 59′ Sansone B)

Empoli – Napoli 3-2

(44′ Mertens N, 53′ Insigne N, 80′ Henderson E, 83′ Pinamonti E, 88′ Pinamonti E)

Genoa – Cagliari 1-0

(89′ Badelj G)

Lazio-Milan 1-2

(4′ Immobile L, 50′ Giroud M, 90’+2′ Tonali M)

Lunedì 25 aprile 2022

Sassuolo – Juventus 1-2

(39′ Raspadori S, 45′ Dybala J, 88′ Kean J)

CLASSIFICA

Milan 74 (34), Inter 72 (33), Napoli 67 (34), Juventus 66 (34), Roma 58 (34), Fiorentina 56 (33), Lazio 56 (34), Atalanta 54 (33), Verona 49 (34), Sassuolo 46 (34), Torino 43 (33), Udinese 40 (33), Bologna 39 (33), Empoli 37 (34), Spezia 33 (34), Sampdoria 30 (34), Cagliari 28 (34), Salernitana 25 (33), Genoa 25 (34), Venezia 22 (33)

RECUPERI

Mercoledì 27 aprile 2022

Fiorentina – Udinese 18.00

Salernitana – Venezia 18.00

Bologna – Inter 20.15

Atalanta – Torino 20.15

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N.35

Sabato 30 aprile 2022

Cagliari – Verona 15.00

Napoli-Sassuolo 15.00

Sampdoria – Genoa 18.00

Spezia – Lazio 20.45

Domenica 1 maggio 2022

Juventus – Venezia 12.30

Empoli – Torino 15.00

Milan – Fiorentina 15.00

Udinese – Inter 18.00

Roma – Bologna 20.45

Atalanta – Salernitana 20.45

***

UNA JUVENTUS DA TERZO POSTO

Come giudicheremmo la stagione di una Juventus che finisca il campionato al terzo posto, magari vincendo anche la Coppa Italia? E’ vero che i risultati non possono cambiare l’impressione generale di una stagione intera, ma il confine è davvero molto labile e le opinioni, in questi casi, possono mutare sostanzialmente. Non soltanto di una sfumatura.

  Di fondo c’è un campionato abbastanza depresso, particolarmente al di sotto di Milan e Inter, per cui la vittoria della Juventus sul Sassuolo, mentre tutte le altre frenano, diventa quasi un ribaltone. Mette al sicuro la qualificazione alla Champions League, consente addirittura di puntare decisamente sul terzo posto approfittando della crisi in cui è caduto il Napoli di Spalletti.

LA FALLITA CORSA SCUDETTO

  Potrei spingermi anche un po’ più in là, addirittura, esasperando un po’ i concetti: con un paio di sconfitte trasformate in vittorie addirittura la Juventus sarebbe stata ancora in corsa per lo scudetto. Sarebbe lì, insieme a Milan e Inter. Questo solo per dire che la differenza è spesso sottile e tra una stagione di successo e una stagione fallimentare non c’è tutta questa distanza che di solito si immagina. E anzi in mezzo ci sono molte posizioni possibili che cambiano completamente il panorama.

  Non offro alcuna giustificazione alla Juventus per il suo campionato sostanzialmente insoddisfacente e finora negativo appunto, ma non saremmo corretti se non guardassimo la situazione con larghezza di vedute. Ci sono ancora molte possibilità per uscire male da questa stagione, o per uscirne in maniera tutto sommato dignitosa, addirittura accettabile.

DYBALA, KEAN, VLAHOVIC IN PANCHINA E LE PROTESTE DEL SASSUOLO  

La stessa vittoria in casa del Sassuolo in rimonta con i gol di Dybala e Kean (Vlahovic è partito in panchina) suscita parecchie perplessità. Il Sassuolo ha forse giocato meglio della Juve e non avrebbe meritato la sconfitta. Sul gol di Dybala c’è un fallo precedente che è quasi una mossa di judo con Morata che scaraventa a terra Kyriakopoulos. I giocatori del Sassuolo hanno protestato molto, ma vanamente. La qualità del gioco e l’atteggiamento passivo della Juventus è il solito. Ma mi sembra inutile e considererei ormai esaurito il dibattito sui massimi sistemi.

ALLEGRI E L’ORGOGLIO DEL SUO GIOCO

  Con Allegri la Juve gioca questo calcio qui, molto, direi addirittura troppo, speculativo, per l’ estetica, lo sappiamo, non c’è spazio. Lui ne va ormai orgoglioso e anzi ci tiene a marcare la differenza con gli altri. E comunque il progresso nei risultati c’è, può essere addirittura un salto consistente  in prospettiva. Non è detto che si debba per forza scegliere, si tratta solo di trovare il miglior compromesso possibile.

***

DA BLOOOOG!

LEGGI ANCHE

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
181 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Nessuno 3

Attention please: l’Inter ha perso. Capisco perché ha tentato disperatamente di non effettuare questa partita e di vedersela assegnata a tavolino. E adesso? Tutti a dire che l’Inter aveva in tasca lo scudetto e mo’, invece, si ritrova sotto di 2 pti rispetto al Milan. Quali saranno ora i titoli dei vari giornali competenti? Intanto, ad Anfield Road si canta a squarciagola “Un giorno all’improvviso”. Per un attimo mi è sembrato di vedere Albiol (migliore in campo per i suoi stasera) andare verso la curva per cantare e saltare con essa!
Hola Raul!
‘Nce vedimme

Nessuno 3

La Fiorentina ha perso e di brutto contro l’Udinese (prossimo avversario dell’Inter) nel recupero che doveva disputare della 20a giornata, recupero in cui è impegnato in questo momento proprio l’Inter contro il Bologna (al momento sono sull’1 a 1). A quanto pare, non è solo il Napoli che va in tilt in un momento cruciale della stagione, considerato che se la Fiorentina avesse vinto avrebbe superato la Roma posizionandosi al 5° posto utile per l’accesso alla coppa UEFA e potenzialmente minacciando la Juve e il Napoli per un posto in Champions. Ora invece si ritrova al 7° posto minacciato dall’Atalanta, che anche sta facendo il suo recupero (e pareggia con il Torino), per l’accesso ai preliminari della tanto disprezzata Conference League. Ad ogni modo tutto questo paraustiello è per dire che è confermato che al Napoli bastano 3 pti nelle prossime 4 partite per essere matematicamente sicuro della Champions mentre la Juve ne deve fare almeno 4 per ottenere lo stesso risultato. Non dubito che riusciremo a raggiungere questo obiettivo perché confido nell’effetto teraupetico delle cene chiarificatrici organizzate dalla società nello splendido palcoscenico dei Campi Flegrei. Mi auguro che, durante la cena di ieri, per rafforzare l’effetto teraupetico dell’incontro conviviale, abbiano anche visto almeno qualche spezzone di City – Real, così tanto per vedere se potevano imparare qualche cosa.
Dimenticavo: Italiano, attuale allenatore della Fiorentina, è stato indicato come uno dei probabili sostituti di Spalletti. Posso esprimere qualche perplessità?
‘Nce vedimme

Nessuno 3

Salve a tutti.
Ho avuto la ventura d’imbattermi, poco più sotto, in una discussione che riguardava l’OPN per cui mi sento in dovere d’intervenire.
L’OPN è un gioco difficilissimo inventato più di 10 anni fa dal nostro carissimo amico noto come novoric su questo blog all’epoca tenuto su Repubblica.it. Ha subito da allora diverse evoluzioni e cambiamenti ma ha conservato sostanzialmente la sua struttura originale che mette a dura prova le conoscenze dei partecipanti. Tutti quelli che partecipano sfogano la loro passione non nascondendosi dietro alcun paravento, anzi sottoponendosi al pubblico ludibrio, in un ambito, quello del tifo calcistico, in cui tutti, senza distinzione di sorta, si reputano grandi esperti. Come ha già ricordato qualcuno, il gioco ha diverse sezioni, che spaziano appunto dalla classifica finale della serie A alle statistiche più significative e ai risultati finali della coppa Italia e del campionato di serie B, fino al gioco più seguito che è quello dei pronostici sulle partite. E anche per le coppe europee, dove purtroppo il seguito è minore mentre io invece trovo che la competizione sia ancora più interessante, si fa più o meno lo stesso, sempre con il gioco dei pronostici dei risultati delle partite ma anche con i pronostici sui risultati dei gironi delle varie coppe (vinto quest’anno da @Leo62), dove i partecipanti hanno dato le loro classifiche su tutti gli 8 gironi delle tre coppe europee, fino ad arrivare ai risultati finali compreso il capocannoniere delle coppe (vincitrice, finalista e semifinaliste) il tutto comunicato in largo anticipo prima che il campo dei partecipanti si stringesse troppo (ad esempio, per la classifica finale delle coppe prima degli 8vi di finale). Caso vuole che da qualche anno giochi simili siano organizzati, nell’ambito delle coppe europee, anche dalla UEFA sul proprio sito ufficiale con diversi premi in palio, premi concreti, mentre all’OPN non si vince niente salvo lo sfottò o i complimenti degli altri amici. Ci vuole solo fortuna a vincere all’OPN? Il caso, indubbiamente, ha il suo peso ma non basta a determinare il risultato finale, soprattutto se la competizione si potrae per tante giornate. Ci vuole senz’altro competenza anche se, all’OPN, si può giocare in tanti modi (con metodo scientifico, basandosi sul tifo, sulle antipatie e simpatie, sulle sensazioni del momento, insomma come uno meglio crede). Chi vince all’OPN è l’unico che ne capisce? Ovviamente no, anche perché se affermassi il contrario io mi dovrei inserire nella categoria di quelli che capiscono poco di pallone, considerati i risultati da me conseguiti, cosa che non sono assolutamente disposto ad ammettere, neanche sotto tortura 🙂 . Oggi siamo una quindicina di irriducibili e devo dire che il clima che si è creato in quella sezione, tra tante anime diverse, è quello che mi augurerei di trovare sempre. Ah, dimenticavo di dire che anche in occasione di eventi internazionali quali i campionati europei e i campionati del mondo c’è un OPN, tradizione che si protrae, anche questa, dal campionato del mondo del 2014, l’ultimo tenuto dal compianto e mai dimenticato amico Riccardo. E saremo presenti, se la vita ce lo concede, anche per i prossimi in Qatar.
Santa Eupalla Ora Pro Nostic!!

cipralex

Doc, ma quando glielo dici ad Allegri che deve dare una organizzazione agli 11 che manda in campo? e che c’è il libretto degli schemi d’ attacco?

Il dubbio

Uno dei tantissimi fascisti dichiarati o inconsapevoli della Curva Nord Milano e dell’intero ambiente interista. C’è di tutto, dal vicecomandante dei viglii urbani al fondatore di sedi di Forza Nuova, dal delinquente abituale, spacciatore sprangatore fascioandranghetista fino ai pregiudicati per reati di violenza reiterata e associazione mafiosa che vengono ricevuti in sede perché abbiano garanzie sul mercato. Fanno schifo, ma fanno i moralisti: qui sul blog non è mai partita (se non da Aigor) una parola di condanna sul vergognoso silenzio della loro società e dirigenza a proposito dell’infinita serie di manifestazioni di stampo razzista messe in scena dalla loro tifoseria organizzata e non. 

Corum

questi personaggi ci sono in tutte le curve purtroppo…
In Italia non abbiamo mai preso posizione nel cacciare questi personaggi che con la scusa del tifo organizzato vessano societa’ e tifosi normali e inquinano le curve.

Aigor

Uno schifo. Non ci sono parole per descrivere il disgusto che provoca un essere del genere.
In aggiunta allo schifo per questo luminare, le parole del suo capo, che sono disarmanti

Calabrese Juventino

Concordo.

Laura

Ciao Smiley, avevo letto l’articolo sul Corsera restando sbigottita visto che il minus habens in questione ricopre anche un certo tipo di ruolo. Un gran bel personaggio, c’è poco altro da aggiungere.

Ianmisugi

Eddai, non è cattivo… ha anche spiegato cosa voleva dire e promesso che se proprio proprio è un problema non userà più la parola ebreo in senso spregiativo… io gli darei un encomio.

ps pure il commento del capo non sembra provenire esattamente da un illuminato.

Calabrese Juventino

Concordo,

Smiley

Ieri avevo scritto che nel blog ci sono i campioni mondiali di qualli che hanno previsto tutto prima ma lo scrivono dopo o qualcosa del genere e mi son preso insieme agli altri del disonesto intellettualmente da tal gmr61 a cui dico di rivolgersi così ai suoi pari e che quello che scrive lui non vale più di quello che scrivono gli altri.

Alla mia frase avrei dovuto aggiungere una postilla, ci sono anche i campioni mondiali di quelli che, quando indovinano un risultato o azzeccano una previsione, ce lo fanno sapere in tutte le salse ma, quando accade il contrario, fanno finta di niente.

Premesso che prevedere il risultato esatto di una partita, compreso il nome dei marcatori è sicuramente complicato, chi riesce a farlo deve anche ringraziare la buonasorte.

Ieri Leo non ha fatto altre che ripetere come avesse indovinato il risultato esatto di Lazio Milan invitandoci ingenuamente ad andare nella pagina dell’ora pronostic, e infatti ci sono andato e su 5 risultati ha beccato solo quello:

Leo 62
 4 giorni fa
Inter – Roma 2 – 2 ( Lautaro, Calhanoglu ( Rig.) / Abraham, Mkhytarian )
Empoli – Napoli 0 – 2 ( Osimhen, Fabian Ruiz ) Jolly
Genoa – Cagliari 1 – 2 ( Frendrup / Joao Pedro, Deiola )
Lazio – Milan 1 – 2 ( Immobile / Leao, Bennacer )
Como – Vicenza 1 – 1 ( La Gumina / Diaw )

Anche se peggio di lui ha fatto quello che dice di essersi pagato le vacanze con gli europei

unclemarvo
 4 giorni fa
Inter Roma 1-2 Lautaro; Abraham, Mancini JOLLY
Empoli Napoli 1-3 Pinamonti; Osimhen, Insigne, Mertens
Genoa Cagliari 1-1 Destro; Joao Pedro
Lazio Milan 1-1 Immobile; Giroud
Como Vicenza 1-0 Gliozzi

E guardando la classifica generale dell’orapronistic non è che i due qui sopra più il ragioniere mangione la stradominino, anzi. Ma anche se fossero in cima sarebbe solo un caso.

Quindi volate bassi perchè non ne sapete più degli altri. 

Fulvio Terzappi

Well, Smiley!

Comprenderai quanto mi costa dover difendere @Leo62

Però “…magis amica veritas…”

Considera quindi che “il Nostro”,
sui pronostici della scorsa giornata,
era probabilmente davanti a tutti nella classifica sui risultati
dal minuto zero al minuto 80mo,
considerando Empoli Napoli: su cui aveva addirittura giocato il Jolly…

Bravissimo e Campionissimo della classifica
categoria: fino a dieci minuti dalla fine

(basta individuare il segmento giusto: specialità della casa)

Modifica il 4 mesi fa da Fulvio Terzappi
Leo 62

Non mi ci far pensare, ma poi ne avrei presi due… e Smiley avrebbe trovato modo di rompere i coglioni lo stesso…

Smiley

🙂

R.T.

Smiley visto che mi chiami in causa, posso solo confermarti che quando unclemarvo ha dato la quota dell’Italia vincente agli europei a 10 mi sono fidato e ci ho messo, nella prima e sinora unica scommessa della mia vita , (complice un bonifico di arretrati pensionistici , altrimenti non credo avrei scommesso, e un filo di scaramanzia visto che la finale si sarebbe giocata l’11 luglio come nel 1982), un centone.
Ho sbagliato a parlare di ferie in quanto con la vincita mi sono pagato solo il vitto di due settimane a Grado ( per l’alloggio ringrazio l’eredità della suocera che ha lasciato alle figlie la casa al mare). Se non ci credi non posso farci nulla….
Mi spiace solo di non averlo giocato quando la quota era a 18

Smiley

Ciao R.T. non ce l’avevo con te, ma stuzzicavo unclemarvo, mi sembrava chiaro, ma probabilmente non è stato così. Comunque sono contento per te.

R.T.

Avevo stracapito scusa…comunque, se sei contento per me , per lui dovresti perlomeno essere felice al cubo, visto che con le scommesse sembrerebbe si sia pagato viaggio di nozze e ricevimento, altro che un po’ di cene ( non a livello del rag. naturalmente) come me
😀😉🤔!!!

Leo 62

Si Smiley, ho preso solo quello ma se tu sei tanto bravo prova a prenderne due insieme, ci riesce qualcuno ogni tanto, e qualcuno ne ha presi anche tre… io qualche volta ne ho presi due ed una volta sola tre, se te sei tanti bravo vieni anche tu a pronosticare così ti guadagni il diritto a parlare … peraltro già che c’eri potevi dare un’occhiata alla classifica generale del concorso, al momento sto al terzo posto, non la starò dominando, ma provaci tu a fare il gioco e stare terzo a questo punto della stagione. In passato ( due anni fa ) ho anche vinto il concorso generale che combina l’insieme di tutti i giochi che non è una cosa semplicissima, un’altra volta sono arrivato secondo, ed ho vinto più di una volta i vari concorsi parziali, quest’anno già vinto il concorso OPN Europa dedicato ai giorni di Champions ed EL, ma anche qui puoi provare a farti valere invece di chiacchierare che è la tua specialità … misurati se sei capace, invece di tirare la pietra e nascondere la mano… all’OPN ci sono quelli che ne capiscono sul serio e giocano e si misurano da anni non i chiacchieroni senza palle come te.
Il fatto di definirti disonesto intellettualmente come ha fatto l’amico gmr61 è il minimo, in realtà tu sei infinitamente peggio… sei uno che ama andare in branco…

Smiley

Che pena. Il leone da tastiera passa all’insulto, more solito. Almeno questa volta hai lasciato in pace i down.

Leo 62

Non vedo dove sia l’insulto , chiacchierone senza palle nel tuo caso è un dato di fatto, disonesto intellettualmente anche… qua dentro sei carta conosciuta.
Sappiamo anche che cerchi il confronto con chi ti sta sulle palle ( sapessi tu a me… ), magari appoggiandoti ad altri, ma non lo sai reggere se non con la malignità da eunuco che ti è propria. Insultarti sarebbe darti importanza.
Prima hai fatto riferimento specifico alla partita Lazio-Milan facendo la battutina che parlo sempre dopo, sei stato sputtanato da e da me che ti ho dimostrato che avevo parlato ben prima, a quel punto hai allargato il campo dicendo che avevo preso solo quel risultato, come se fosse facile prenderne più di uno ogni volta, e che non è che avevo risultati brillanti all’OPN, che non è vero quest’anno e nemmeno quelli passati… ripeto, vieni e provaci tu a stare terzo in quella classifica a questo punto della stagione e poi ne riparliamo… ma prova anche solo a stare tra i primi cinque, lì in mezzo… io non lo so mica se ci riesco, sono bravi sul serio all’ OPN e si mettono alla prova, non chiacchierano… compresi Uncelmarvo e Waters cui provi sempre a dare i tuoi calcetti da sfigato.

Smiley

Non possiamo pretendere che tu possa comprendere cosa sia un insulto visto che l’educazione non sai manco dove sta di casa. La schifezza sui down ti qualifica perfettamente.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Naturalmente nessun juventino ha notato il leggero fallo di Morata che sbatte per terra il greco e va al cross, ma si, il microscopio elettronico lo usiamo solo quando si tratta di vedere gli aiuti agli avversari, è cosi (parlo in generale ) abbiamo a che fare con creature governate non dalla logica,ma dalle passioni, impastate di pregiudizi e mosse dall’orgoglio e dalla vanità , naturalmente non è mia ,l’ho letta in un libro e me ne sono innamorato, come dovrebbe fare chiunque abbia un minimo di apertura mentale, certo vale anche per me , non più ma forse meno che per tanti altri , il buon Consigli ci mette del suo sul secondo goaal e cosi senz’altro anche quest’anno ci faremo sorpassare nel finale dai bianconeri, per ora le altre sono a rassicurante distanza e ci tocca pure ringraziare la vicina Salernitana .

Apolide dell'orda

Ho letto che hai visto soltanto gli highlights e ti rispondo, come quasi sempre faccio, senza voler polemizzare: l’arbitro, a mio avviso, non ha fischiato fallo a Morata per restare fedele al metro di giudizio utilizzato durante tutti i 90 minuti. Allo stesso modo ha lasciato correre svariati interventi simili in diverse zone del campo, un paio su Morata stesso, altri ai danni dei centrocampisti del Sassuolo. Leggo fra gli altri commenti di un possibile fallo durante l’azione del gol del Sassuolo: non lo ricordo, probabilmente si è trattato di un altro contrasto vigoroso lasciato correre dal direttore di gara.

Mordechai

Non so cosa abbia voluto compensare l’arbitro, ma quello di Morata è fallo netto, senza se e senza ma.

Apolide dell'orda

Non ho parlato di compensazione, ho parlato di metro di giudizio relativo ai contrasti. Quest’ultimo è stato coerente per tutti i 90 minuti, il che include l’intervento di Morata che, a differenza degli altri, solo casualmente ha portato ad una segnatura.

Napoli nel cuore

Caro amico, il problema è sempre lo stesso. Provo con te che sei mezzo napolista, vediamo se almeno tu lo capisci, perché i napolisti interi, ma con la spina dorsale flessa a fessa, da quell’orecchio non ci vogliono sentire. Il problema è il seguente: eravamo in lotta per lo scudetto, al Var sono passati come gli Unni à la milanes, ma non ce ne è stato uno che sia insorto… tutti chini, proni, supini… finché è arrivata la voce del (nostro vero) padrone…e allora giù a far confronti tra le due stagioni, quella sabuda e la nostra… come se a quelli importasse qualcosa…e perfino a far notare forse il primo possibile aiutino ai sabaudi… cioè una volta ancora a riconoscersi sottomessi culturalmente, perché non sappiamo parlar d’altro, per aiutarci a non vincer mai… e pure tu, che sei mezzo e mezzo, non ci aiuti… non ti ho letto dire una cattiveria, ’na battutaccia feroce contro i milanes, eppure ne hanno cacciata di monnezza e hanno insozzato a noi, noi eravamo in corsa, mica loro… mica i sabaudi… Noi dobbiamo imparare ad andare alla battaglia fiera contro chiunque, non abbassare il capo sottomessi alla chiacchiera antisabuda, come se avessimo ancora un regno da difendere, come se ancora esistesse il loro… dobbiamo smettere di fare gli sdolcinati servi sciocchi delle camarille à la milanes finendo cornuti e mazziati… Non so quando potremo tornare a vincere, ma non sarà prima di esserci emancipati da questa sottomissione culturale antisabuda, questo è sicuro. Le energie che l’ambiente ha buttato e butta in quella direzione, non sono riciclabili. Statte bbuono!

Modifica il 4 mesi fa da Napoli nel cuore
rider soprattutto è cosa umana

sarà mezzo napolista ma prevale la parte ahia ahia alazzià, sempre lesta a sostenere la seconda squadra di Milano, in campo e fuori -vai a capire perché;

rider soprattutto è cosa umana

“vale anche per me , non più ma forse meno che per tanti altri”;
e no, più di tanti altri, come da anni dimostri in questo bloggo il tuo principale bersaglio sono la Juve e i suoi tifosi;
hai subito acchiappato l’occasione per esercitare il tuo tajsmo, naturalmente obiettivo;
esplicitiamo questo tuo post?
stai dicendo che c’è la volontà (in termini bruti: arbitro e guardalinea sono venduti -e aggiungerei anche Consigli) di far sorpassare il Napoli dalla Juve, a che pro non si sa: secondo, terzo o quarto posto fanno entrare in CL;
fra poco nella vulgata il presunto fallo di Morata sanerà i fatti di Torino ma vorrei fare notare che in questo caso si tratta di un contrasto che richiede l’interpretazione arbitrale, direi che il giudizio è soggettivo;
nei casi di Torino invece il giudizio doveva essere obiettivo, visto che la prassi è che se c’è contatto c’è rigore;
io non sono d’accordo e ritengo che bene aveva fatto l’arbitro a non dare il rigore prima di andare al var, ma non inondo il bloggo di post sulla questione e sul var che vede e non vede, non strillo al complotto;

malandragem

A “impastate di pregiudizi” immagino tu non abbia avvertito alcuna scampanata – altro che campanello – d’allarme, nevvero?

pedrito el drito

il fallo di morata che sbatte a terra il greco: detta così sembra un film porno.

Laura

🤣🤣🤣🤣

Bluechip

E naturalmente tu non hai notato che al 59mo minuto Scamacca, già ammonito, ha steso Bernardeschi lanciato in ripartenza proprio sotto gli occhi dell’arbitro, che però si è tenuto in tasca il taccuino.. 😉

tom

E non ha visto neanche la gamba tesa in occasione del gol del Sassuolo…

Michel

questo nota solo quello che scrive la gazzetta, che oggi GUARDA CASO, è tornata a citare l’arbitro, dopo il fondo strappalacrime della settimana scorsa che invitava tutti a tralsciare le ladrate dell’inter e non pensare piu agli arbitri fino al termine della stagione. A meno che non ci sia di mezzo la Juve, ça va sans dire

tom

Ma davvero a qualcuno importa del “bel gioco”? A me interessa soprattutto il risultato, e per ottenere risultati decenti la squadra DEVE avere un’ORGANIZZAZIONE di gioco purchessia, non necessariamente BELLO.
Ieri la Juve, nel primo tempo, non riusciva a fare tre passaggi consecutivi. Quando qualcuno arrivava nei pressi dell’area avversaria, nove volte su dieci la passava indietro, fino al portiere. Ecco, se quelle nove volte fossero riusciti a buttare la palla in mezzo all’area, a favore di attaccante, anche col più rozzo dei piattoni, o di ginocchio, o facendo rimbalzare la palla sul culo, purché tutto ciò fosse frutto di una manovra organizzata e non del caso, per me sarebbe stato un grosso passo avanti.
Il circo lo lascio ad altre latitudini, ma avere un’organizzazione o un’idea di gioco è fondamentale, se vuoi costruire qualcosa di duraturo e non estemporaneo.

Mordechai

Ecco, appunto, a te pare che questa Juve abbia una qualche pur larvata parvenza di organizzazione di gioco?
Non dico di bel gioco, ma almeno di gioco decente?
Io vedo dieci tizi (+1) variamente assemblati, spesso in maniera assai approssimativa, che il più delle volte scendono in campo senza avere la benché minima idea di che cazzo fare di quella palla colorata che rotola sull’erba, se non calciarla qui e là con lo stesso entusiasmo di un bove al pascolo.
L’unica cosa che salva questa Juve dal fallimento completo, è il fatto che il nostro campionato è ormai di livello infimo, sul piano tecnico e su quello atletico/agonistico. E pure quest’anno si riuscirà assai poco meritoriamente a sgraffignare il solito posticino in CL, dove ovviamente faremo solo tappezzeria.
Di sicuro, se la Juve giocasse in UK, Spagna, Germania e forse pure Francia, la qualificazione alla CL la vedrebbe col binocolo.

Apolide dell'orda

Sono d’accordo quando citi Inghilterra e Spagna; Francia e Germania, invece, per ora non fanno sfracelli a livello europeo, almeno basandosi sul ranking ufficiale.

Mordechai

Vero, ma non sono sicuro che questa Juve arriverebbe tra le prime quattro nella Ligue e in Bundesliga.
Dovrebbe comunque sudarsi la qualificazione in CL fino alla morte.
In UK e Spagna ci prenderebbero a cinghiate sui denti, vedi Chelsea e Villarreal quest’anno.

tom

No, la Juve non ha nessuna organizzazione di gioco: è quello che scrivo e sostengo (non è chiaro?). Allegri si limita a dare indicazioni su posizione e coperture.

Modifica il 4 mesi fa da tom
convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Quanto mi piace la tua arguzia ciociar popolare .

Mordechai

Che me stai a perculà?
🙂

Il dubbio

Hai perfettamente ragione: è incredibile che ci sia ancora in giro gente che confonda a bella posta il “bel giuoco” con il “gioco efficace”! Ma non sarebbe ora di finirla con questo giochino per bambini deficenti e guardare in faccia le macerie del lavoro di questo tecnico a nove milioni a stagione? Un gioco offessinvo tanto stitico e disorganizzato io non lo vedevo da tempo sui campi d calcio, alla Juventus non me lo ricordo nemmeno nelle stagioni più buie.

ConteOliver

dott. Bocca, va bene tutto, ma non si puònon notare che anche ieri mancavano 3 centrocampisti sui 5 in rosa, più Cuadrado ed il lungodegente Chiesa, con DeLigt solo in panchina per onor di firma e Danilo infortunato, ma costretto a giocare – peraltro in un ruolo non suo (ma questo avviene ormai da alcune partite) – per causa di forza maggiore.

Allegri deve letteralmente inventarsi un 4-4-2 senza esterni offensivi e senza centrocampisti di costruzione, spostando nuovamente Rabiot a sinistra (dove abbiamo ben capito che rende ancora meno dei suoi modesti standard) e collocando Danilo a centrocampo, che di fatto ti porta a giocare con l’uomo in meno (non essendo un centrocampista non ha proprio i tempi e gli atteggiamenti giusti, col risultato che qualsiasi squadra di pippe – figurarsi il Sassuolo che proprio pippe non sono – ti palleggia in faccia grazie al centrocampista sempre libero).

La Juventus sono mesi che gioca in emergenza costante, causa infortuni vari e assenze Covid, col risultato che il minutaggio dei pochi superstiti è salito oltremisura e non c’è mai modo di fare la minima rotazione: con queste premesse a me sembra che i giudizi siano un po’ troppo severi.

Quelle rarissime volte in questa sciagurata annata in cui la Juve ha potuto schierare un 11 credibile e potuto effettuare i 4/5 cambi -partita durante- con giocatori della prima squadra (e non ragazzotti da serie C) le sue partite le ha anche ben giocate.
Col Milan all’andata giocammo meglio noi dei rossoneri, e lo stesso si può dire della gara interna rocambolescamente persa contro l’Atalante (che fece un unico tiro in porta ed ebbe nel proprio portiere il migliore in campo), come pure di quella col Sassuolo a Torino (dove i romagnoli trovarono un fortunoso gol in contropiede al 95°, con tutta la Juve in forcing per fare quello che sarebbe stato un meritato 2-1), o così come con l’Inter solo 3 settimane fa, partita che la Juve ha dominato sul campo e che – come minimo – avrebbe meritato di vincere con un paio di gol di scarto… ma su quella meglio evitare di tornarci che poi toccherebbe spiegare il solito VAR a targhe alterne di cui beneficia l’Inter… 😆

Gipo

Tutto giusto, però sarebbe anche lo scenario perfetto per provare qualche giovane per più degli ultimi 5 minuti, non credi?

2010nessuno

Bella esposizione non c’è che dire, tranne un piccolo punto : Citando il Sassuolo li definisci romagnoli!??? Guarda che la Romagna è un bel po’ più a est, sud-est, lungo la via Emilia comincia da Castel Bolognese.

Pirogov

Errato, ripassa.

2010nessuno

Non tirare fuori magari la storia che c’è dentro anche Imola che non ha nessuna valenza

Viva2pa

il confine è il Sillaro. e imola, sumaraz d’un sumaraz, è in ROMAGNA.

2010nessuno

Qui veramente si sentono i ragli dei soli asini che continuano a insistere con questa favola, non c’è niente di romagnolo in provincia di Bologna, fa sempre parte di quelli che al passante assetato offrono solo acqua.

Pirogov

Perfetto, abbiamo un altro geopolitico che stabilisce confini a suo piacimento

2010nessuno

Cazzate, non c’è niente di romagnolo li, a cominciare dal dialetto, o a essere più precisi una delle parlate romagnole, cosi come indicate dal famoso studioso Friedrich Schurr, anzi magari consulta il Dizionario Romagnolo (ragionato) di Gianni Quondamatteo, li ci trovi anche un inedito dello stesso Schurr, abbastanza esplicativo.

Pirogov

Ti segnalo un piccolo errore di punteggiatura: dopo “cazzate” ci vanno i due punti, non la virgola.

PS: sei sicuro di aver capito il contenuto dei libri citati? Conoscendoti… 😂

2010nessuno

E pure tu quando non hai argomenti, passi all’insulto come il resto del branco, devo dire che Leo vi ha delineato bene.

Pirogov

Argomentare con te sull’evidenza? Con uno che sa parlare solo di “branco”, di “voi” (voi chi?), che chiama in causa persone terze che manco sono intervenute sulla quisquiliosa questione, millantando da buon reggi-pantofole chissà quali investiture dall’alto? Per carità, tempo buttato.

Il mattino ha loro in Bocca

perfetto e talmente evidente che, personalmente, faccio anche fatica a scriverlo, grazie per averlo fatto.

Expo

Caro @Conte, sono d’accordo che Allegri sta cavando quello che puó dalle rape rimaste. Tuttavia, chi é il responsabile del deplorevole stato della rosa della Juventus in termini di infortuni? Allegri ha iniziato e pianificato la stagione, con il suo staff, decidendo tutto come doveva. L’unica cosa avvenuta “in corso d’opera” é la vendita di CR7 che peró era ampiamente concordata tra giocatore e societá (si dovevano solo definire i dettagli finanziari dell’operazione con il ManUtd).
Sono d’accordo che il non-gioco attuale sia dovuto in larga parte alla rosa limitata: ma chi é responsabile della rosa limitata e degli infortuni?
Gli unici infortuni traumatici non prevedibili sono quelli di Chiesa e McKennie. E gli altri?

ConteOliver

la colpa principale credo sia della società.

Mi spiego: ogni allenatore ha spesso al seguito un suo “staff”, che comprende anche il preparatore et similia…

se tu società cambi 3 allenatori in 3 anni, con annessi e connessi, credo che non si agevoli la conoscenza degli atleti da parte dei preparatori

in ogni caso alla Juve sono passati, in soli 4 anni, da Folletti (2018-19) a Tognaccini (2019-20) a Bertelli (2020-21) a Folletti (2021-22)

diciamo che quasta discontinuità quantomeno “non aiuta”

Modifica il 5 mesi fa da ConteOliver
Il dubbio

Che poi a questo livello, se non arrivi ai Pinus, un preparatore vale l’altro… `E giocare un calcio disoganizzato totalmente in balia del “caso” e del rimbalzo a cazo, sempre indietreggiando sui movimenti degli avversari, agevola e di pareccchio le situazioni di contrasto pericolose (quindi le lesioni traumatiche) e gli infortuni muscolari. Cercare la via di una calcio di cui conosci almeno le linee guida, almeno come uscire in modo organizzato dal pressing avversario, anche interpretabile a seconda dei momenti, giova a molto. Ma non ditelo agli idioti che ironizzano sui libretti degli schemi d’attacco… Per loro le sensazione di sfangarla dopo aver visto difensori con l’espressione disfatta darsi il cinque a ripetizione perché hanno rinviato a cazzo il trentesimo pallone, sono impagabili…

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
cipralex

Scusa, genio, mi daresti i riferimenti bibliografici che ” sempre indietreggiando…..etc….” 🤣…..studia le tabelline va…..

Expo

Sono d’accordo. La colpa principale é della societá. Ma non scagiono Allegri.

Bluechip

Ottimo e abbondante 😀

Pirogov

Sassuolo è un’enclave romagnola? Buono a sapersi.

ConteOliver

pardon, emiliani 😆

spero non ti sia offeso, da buon “meridionale”, ad essere accomunato a quei terribili nordici
😉

Modifica il 5 mesi fa da ConteOliver
Fulvio Terzappi

Non si può leggere…

Riccardo

Sono sempre stato un appassionato di calcio, ma ormai mi rendo sempre più conto che di sport non c’è rimasto molto ed è solo un baraccone che smuove montagne di soldi.
Abbiamo passato molto tempo al VAR e moviole varie per vedere se c’era contatto fra due giocatori in area dopo che uno era stramazzato al suolo come colpito da un fulmine, poi ieri uno scontro Morata-Kyriakopulos che assomigliava di più ad un incontro di lotta greco-romana con tanto di atterramento, guardalinee a due passi e nessun intervento.
Ma siamo seri?
Ho deciso a fine stagione di recedere dall’ abbonamento con DAZN perchè questo calcio non mi diverte più.

Il dubbio

Puoi sempre guardarti una partita di Allegri, nel caso ti venga in mente di cambiare idea. 🙂

commentanonimo

Mi scuso per il ritardo, troppo lavoro. A me è sembrata una tipica partita da episodi, qua meritavamo il pareggio e la abbiamo vinta per un pò di fortuna e un arbitro scarso, con l’Inter la abbiamo persa meritando di vincere per zero fortuna ed un arbitraggio ancora più scarso. Il risultato netto comunque non soddisfa, arbitraggi che invece di essere “Invisibili” vanno sempre ad influire sui risultati, squadra che è lontana anni luce da ciò che era 4-5 anni fa. Campionato più combattuto per scadimento di Juve ed Inter più che per crescita stellare di Milan e Napoli (comunque il Milan è cresciuto, va detto). Sul lato tecnico Sassuolo superiore da centrocampo in su, ma molto inferiore in difesa. Ieri mancava mezza squadra. Gli italiani più Szecny e Morata non sono stati male, almeno si sono impegnati. Centrocampo impalbabile che mi ha fatto pensare nell’ordine a 1.”Chi era quello sproveveduto che diceva che Zakaria non sbaglia un passaggio?”, 2. “Ma Rabiot quando smette di fare pirlate”, e passando a Dybala 3. “Gran sinistro nel gol, e gran passaggio di esterno, ma quel cambio di gioco a centrocampo che ha squarciato la nostra difesa che cavolo era? E perchè sembra sempre così imballato? Chi se lo compra dai…” Infine, 4. “Alex Sandro…Allegri deve essere disperato sulla fascia per farlo giocare titolare”. Bellissimo il gol del Sassuolo, e complimenti ad Allegri per la impostazione del “primo non prenderle” che oggi mi pare l’unica strategia seria di noi gobbi considerato il livello poco eccelso atletico e tecnico di mezza squadra. Che poi solo Bonucci sa fare un lancio lungo. Devo dire per buttarla lì che se si danno al Sassuolo De Ligt, Bonucci, Cuadrado e toh, pure Pellegrini, forse vincono lo scudetto. Saluti.

leopoldo

Un altro arbitraggio vergognoso a favore della Juve. Var o non Var la Juve bisogna aiutarla punto e basta. Incredibilmente anche i commenti televisivi si adeguano e dicono che il fallo di Morata non c’era.Se questo ‘ sport. Onore invece al Milan che ha vinto una partita difficilissima e con pieno merito. Sicuramente lo scudetto lo meriterebbe di più il Milan.

ConteOliver

Bravo leo-poldo

era ora che arrivasse un utente finalmente incorruttibile ed inflessibile, di chiarissima et incontrovertibile onestà intellettuale come te a dire chiaro come stanno le cose

avercene! 😉

Modifica il 5 mesi fa da ConteOliver
Mordechai

Morata fa fallo sul sassuolese, vero, ma da questo a dire che quest’anno la Juve è stata aiutata dagli arbitri ce ne corre…

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Vabbè difficilissima la partita del Milan, col gol finale in generoso omaggio …

pedrito el drito

grande poldo, intervento di una intelligenza superiore. complimenti.

R.T.

Attento a quello che scrivi, magari ci crede…

Simone Ramella

Caro Fabrizio, considerato come era iniziato il campionato, è indubbio che l’eventuale terzo posto in classifica della Juve sarebbe un risultato molto positivo. Detto questo, e mettendo in conto anche la possibile conquista della Coppa Italia, per quanto mi riguarda quella che si sta per concludere è un’altra stagione buttata, perché non mi sembra che siano state poste le basi per costruire una squadra all’altezza del blasone bianconero.

Al netto dei demeriti della concorrenza, ad Allegri va riconosciuto il merito di aver ottenuto i risultati necessari per scalare posizioni in classifica e scongiurare l’esclusione dalla zona Champions. Il problema, come hai scritto anche tu, è che lui è orgoglioso del modo in cui li ha ottenuti. Con queste premesse e con questo allenatore, imbullonato alla panchina per altre tre stagioni da un contratto molto oneroso, il salto di qualità sarà possibile solo con l’innesto nella rosa attuale (meno Dybala) di almeno due/tre giocatori di alto livello, sperando che nel frattempo Chiesa riesca a tornare quello degli Europei. Ammesso che la società trovi i soldi che servono per comprarli, si tratterà di vedere se riuscirà ad acquistare quelli giusti per superare i limiti evidenti del centrocampo e puntellare la difesa, a maggior ragione nel caso se ne andasse anche De Ligt.

Visto il livello attuale della Serie A, è ragionevole ipotizzare che la conquista dello scudetto sarà comunque un obiettivo alla portata della Juve, mentre per fare bene in Champions (non dico vincerla, ma arrivare almeno ai quarti) anche un paio di acquisti azzeccati potrebbero non essere sufficienti. Quello che è certo è che con Max in panchina possiamo mettere il bel gioco in fondo alla lista delle aspettative. Da questo punto di vista, invidio molto i colleghi di tifo per i quali i risultati sono l’unica cosa che conta, perché riescono a trovare motivi per gioire anche da una stagione come questa. Io proprio non ci riesco perché mi piace guardare le partite, non la bacheca dei trofei.

Il dubbio

Tolto il cappello iniziale (per me la stagione di Allegri è un fallimento personale fragoroso), sono d’accordissimo sul resto.

Ma.. facciamo finta che lo abbiano chiamato…

Di allenare non se ne parla, qui oltre la difesa posizionale non si va: ma per gestire non era meglio se ne andava al Real Madrid pieno di campioni?

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Simone Ramella

Non volevo essere troppo severo, anche perché per come si erano messe le cose il quarto (o terzo) posto non sono da buttare. La situazione attuale è il frutto delle decisioni sbagliate della società, tra cui ci metto anche la scelta di richiamare Allegri a gestire una situazione molto diversa da quella che aveva lasciato due anni prima.

Bluechip

Bel commento.

tom

Ma davvero a te importa qualcosa del “bel gioco”? A me interessa soprattutto il risultato, e per ottenere risultati decenti la squadra DEVE avere un’ORGANIZZAZIONE di gioco, che non è detto debba essere necessariamente BELLO. Ieri la Juve, nel primo tempo, non riusciva a fare tre passaggi consecutivi. Quando qualcuno arrivava nei pressi dell’area avversaria, nove volte su dieci la passava indietro. Ecco, se quelle nove volte fossero riusciti a buttare la palla in mezzo all’area, a favore di attaccante, anche col più rozzo dei piattoni, o di ginocchio, o facendo rimbalzare la palla sul culo, purché tutto ciò fosse frutto di una manovra organizzata e non del caso, per me sarebbe stato un grosso passo avanti. Il circo lo lascio ad altre latitudini, ma avere un’organizzazione o un’idea di gioco, è fondamentale, se vuoi costruire qualcosa di duraturo e non estemporaneo.

Modifica il 5 mesi fa da tom
Simone Ramella

Con “bel gioco” non mi riferivo all’equivalente calcistico degli Harlem Globetrotters, ma a qualcosa di un po’ più incoraggiante dello “spettacolo” che la Juve ormai offre nella maggioranza delle sue partite, vittorie comprese. L’organizzazione e l’idea di gioco di cui parli sarebbero un ottimo inizio, anche per ottenere risultati migliori, ma finché sulla panchina ci sarà Allegri credo sia irrealistico avere grandi aspettative in questo senso. Per questo penso che nel breve periodo l’unica soluzione sia il rafforzamento della rosa, sperando che la società azzecchi gli acquisti giusti.

Mordechai

Sottoscrivo in toto.
Le ultime due stagioni sono state obiettivamente ai limiti dell’osceno, e per il gioco e per i risultati.
A me, giuro, non frega nulla di vincere “a tutti i costi”, vorrei solo vedere un qualcosa di meglio del nulla cosmico dell’ultimo biennio.
Fosse pure catenaccio e contropiede (se fatto come si deve), invece del mortorio attuale.

Salmidesso

OT chiedo scusa a tutti.
Ho visto la papera di Buffon. Mi ha fatto stringere il cuore vedere questo monumento del nostro calcio sbagliare il pallone e provare inutilmente a rincorrere, con una corsa pesante oggettivamente da vecchio, il giovane attaccante del Perugia. È giusto così, per rispettare il gioco e i valori dello sport. Ma non sarebbe stato ancora più giusto onorare il vecchio campione del mondo e mettere la palla fuori?
Fa male vedere i campioni che si inabissano.

Simone Ramella

Mi ha fatto la stessa sensazione. C’è da dire, però, che partendo da fermo contro l’attaccante in corsa anche il Buffon di 10 anni fa avrebbe potuto fare ben poco per evitare il gol.

Mordechai

L’ho già scritto nelle scorse settimane, Buffon già non era nuovo a certe stronzate quando era un giovanotto nel pieno delle forze, figuriamoci ora che ha ormai i riflessi e la prontezza motoria di un lemure.
M’ha fatto quasi pena quando ha cercato di rincorrere il giocatore del Perugia che filava verso la porta, ha caracollato scomposto e poco c’è mancato che finisse col muso per terra.
Scena di una tristezza indicibile.
Brutta cosa non voler accettare l’ineluttabile passare degli anni, maglio avrebbe fatto a dare l’addio priam ancora di passare al PSG, da allora una carrellata di papere da record.
E, secondo me, i compagni di squadra non lo mandano apertamente affanculo solo per non insozzare…un monumento.

luigi.iannelli

“Che raffronto faremmo tra Allegri e Pirlo?”

Direi che il raffronto sia abbastanza omogeneo perché, per quanto hanno mostrato sul campo, sono scadenti entrambi. La Juve di Sarri, infatti, malgrado dinosauri e cianfrusaglia, al confronto era stellare. Alla fine, poiché quello che conta è sempre il benedetto costo/beneficio, mettendola in dobloni, tanto valeva tenersi Pirlo. Da un lato si sarebbe fatta una buona plusvalenza, dall’altro non ci si sarebbe inimicato Florentino Perez. Diverso sarebbe stato, invece, fare il confronto fra Ancelotti e Allegri perché se è vero che il Real sta andando benissimo con Ancelotti, è altrettanto vero che sta andando benissimo anche senza Allegri.

Modifica il 5 mesi fa da luigi.iannelli
PAOLO68

Mi scuso x l’ O.T. Fabrizio, ma credo che un sincero augurio a Stefano Tacconi di una sua pronta ripresa in questo “nostro” luogo ci stia proprio bene.

Leo 62

Mi accodo volentieri agli auguri di pronta guarigione al grande Tacconi…

laura

Assolutamente si Paolo, speriamo possa riprendersi in fretta e tornare a star bene.

cipralex

Livello di competenza sempre alle stelle qui dentro. C’è chi conosce alla perfezione le tabelline e dimostra padronanza assoluta delle +, delle -, delle x e persino delle sempre insidiose : ……… io ho buone sensazioni…….

Claudio Mastino 62

Ciao , ho una domanda per te : dove si parla il dialetto tabarchino ?

Aigor

Ciao Claudio, come dice bene @agua velva, il tabarchino è un dialetto proprio delle isole di Carloforte (dove è molto diffuso), San Pietro e Sant’Antioco.
È di origine ligure, nasce in virtù degli insediamenti nell’arcipelago dei pescatori genovesi, la gente della zona ha anche mantenuto la passione per il mare e molte ricette di chiara ispirazione ligure (il pasticcio carlofortino è una specialità prelibata).

Modifica il 5 mesi fa da Aigor
Claudio Mastino 62

Proprio così Aigor, vedo che siete ben preparati ; Calasetta, S.Antioco, l’isola di S.Pietro sono dei posti incantevoli, vale veramente la pena andarci e poi da quelle parti ho sempre mangiato benissimo, anzi proprio
da Dio, ma in Sardegna si mangia bene ovunque ed ogni posto è magnifico. Prima o poi spero di andare anche dalle tue parti, ovvero visitare Cala Luna, Cala Gonone ed altri stupendi posti
nel golfo di Orosei.
Un saluto

2010nessuno

Pasticcio carlofortino? Grazie Aigor per averlo menzionato, il prossimo giro che mi faccio a Ichnusa, una puntata per Carloforte la faccio pure.

Aigor

Veramente buonissimo, e quella zona è stupenda, per cui se ci vai non sbagli!

agua velva

Carloforte (ed un pochino a Calasetta)

laura

Partita giocata male ma vinta? Premesso che abbiamo l’infermeria piena e che in campo c’erano addirittura giocatori con tanto di fascite plantare, io ho comunque visto una squadra che, a differenza di molte altre occasioni in questa stagione, ci ha creduto fino al fischio finale. Il Sassuolo ha avuto molte occasioni ma anche noi avremmo potuto addirittura chiudere il primo tempo in vantaggio con Morata. In ogni caso da brutti, cattivi, puzzoni e fallimentari continuiamo a rosicchiare punti alle squadre che giocano il calcio “champagne” in questo campionato e va bene così. Stagione deludente? Se chiudessimo al terzo posto e vincessimo la Coppa Italia per me sarebbe una stagione da 6 da cui ripartire per traguardi più ambiziosi.

Leo 62

Anche 6.5 Laura, anche 6.5…

Claudio Mastino 62

Ciao Lauretta,
la Juve non ha giocato male ed ha avuto le sue buone occasioni per
segnare, la migliore quella su un colpo di testa di Morata dove Consigli si è superato deviando la palla in angolo con un intervento prodigioso ; il Sassuolo da parte sua ha giocato bene ed ha avuto
diverse occasioni per segnare ma a
calcio conta buttarla dentro, fare un goal più dell’avversario, puoi avere anche trenta occasioni da rete ma se non segni non serve a nulla. Piuttosto ho visto un Dybala
in pessima forma , la sua prestazione è stata largamente insufficiente, ha sbagliato praticamente tutto ed ha anche rischiato di far prendere goal alla sua squadra con un passaggio scellerato, si è salvato solo per la bella rete che ha fatto su assist intelligente di Zakaria.
Allegri come al solito ha fatto un buon lavoro, di più non si poteva pretendere considerando tutti gli
infortunati che ha avuto e che continua ad avere la Juve in questa
stagione.

Expo

Claudio, ma di chi è la colpa degli infortunati della Juve?
Allegri ha iniziato la stagione per tempo, con il suo staff, e ha potuto pianificare tutto secondo i suoi desideri.
L’unica cosa che è avvenuta “a stagione iniziata” è stata la cessione di CR7, che in realtà era già decisa da giocatore e società e quindi il tecnico lo sapeva perfettamente.
Che la rosa sia scombinata è un fatto, che Allegri abbia recuperato al calcio alcuni giocatori già rottamati (De Sciglio, Rugani, Pellegrini, Rabiot, Arthur, su tutti) altrettanto.
Ma si può decisamente pretendere di più da un allenatore del suo livello (e stipendio).

Laura

Ciao Claudio, concordo su Dybala, l’ho visto molto “spaesato” e spesso in ritardo sui passaggi. Salvo la prestazione per il goal del pareggio ( bello). Sicuramente però per la prossima stagione un pensierino sui preparatori lo farei. Buon pomeriggio

guido

Caro Morata, è insopportabile vedere un marcantonio come te finire per terra ogni volta che ti sfiorano. Ieri hai capito che non te ne avrebbe fischiata una (va beh ci ha messo tutto il primo tempo) e hai fatto finalmente valere il tuo fisico: infatti abbiamo segnato … e civoleva tanto?

Antonio Juve

Partito il processo di beatificazione di Kean, il suo gol che ha portato la Juve in Champions sta facendo il giro dei club in Premier League. Raviola pensaci tu! Il Southampton o il Crystal Palace hanno bisogno di un attaccante poderoso come lui! Non stiamo parlando di lenticchie, questo e’ un centravanti che ha sostituito addirittura CR7…
a parte questa boutade, vittoria fondamentale dopo un weekend che ha visto le sconfitte di Fiore, Roma e Lazio. A questo punto bisogna battere Venezia e Genoa per evitare i soliti incubi delle partite dirette e degli spareggi, le ultime due sono contro la Lazio dell’avvelenato Sarri e la Fiorentina dell’ancora piu’ avvelenata Fiorentina

Mordechai

Anche in caso di eventuale terzo posto finale, il giudizio complessivo sulla stagione juventina (almeno il mio) non potrebbe essere che negativo, non basterebbe certo il “bronzo” a dare un senso diverso a nove mesi obiettivamente scadenti e deludenti.
E lo stesso vale anche per Dybala, il gol di ieri dice poco, visto che fino ad un attimo prima del tiro era stato, more solito, uno dei più deludenti in campo.

Bel-Ami

Considerare un (possibile) terzo posto della Juventus in campionato – unito alla finale di Coppa Italia ed al passaggio del girone in Champion’s – alla stregua di un’annata deludente porta a due considerazioni:
l’incontentabilità di tifosi abituati alla costante vittoria, che ci sta, ci mancherebbe;
la mediocrità inarrestabile del campionato italiano, una sorta di ciapano’ in tutti i sensi. Sordo alle sbilenche sirene di DAZN, ho potuto talvolta ammirare non solo tecnica, velocità, stile e vis agonistica oramai radicati in combinato disposto nella Premier Ligue, ma anche nella Bundesliga e, udite, in Ligue 1, nonostante il circo PSG.
Se dalle mie parti si gioisce e si adula l’HH 2.0 – parolaio alla frutta che ha trovato grazie alla facondia e all’alloccaggine della proprietà americana ed al circuito lusitano un ingaggio monstre -, che nessun valore aggiunto ha apportato (salvo un incremento dell’antipatia in giro per il mondo) ad una squadra ora ritenuta di pippe (l’anno scorso invece era colpa del povero Fonseca …), posso capire chi vive da decenni nei quartieri alti italoeuropei.

Mordechai

Lo “scadente e deludente” era riferito non tanto ai risultati in sè e per sè consederati, quanto al gioco ed allo … spettacolo (per modo di dire) offerto nel corso della stagione.
E sono stato pure buono.

Antonio Juve

Negativo ma non troppo.. abbiamo vinto il girone di Champions, cosa che facciamo regolarmente da qualche anno, il problema come al solito e’ che ci impantaniamo agli ottavi, e quest’anno ci e’ anche andata male, perche’ se valeva ancora la regola del gol in trasferta, la partita di ritorno col Villareal veniva gestita in modo completamente diversa. La stessa regola che ci ha condannato contro Lione e Porto nei due anni precedenti.
Come dice Bocca, alla fine nel calcio bastano pochi dettagli, il calcio non e’ l’atletica o il nuoto, e’ lo sport con la componente aleatoria piu’ grande penso di tutti. Se Scezny non face quegli errori madornali nelle prime giornate…

2010nessuno

Il Villarreal dopo la Juventus ha eliminato il Bayern, è così difficile ammettere che era ed è stato comunque più forte?

Angel from Turin

No, ma spiace aver visto una bella Juve per i primi 45 minuti, dove abbiamo preso a pallate gli avversari.

Calabrese Juventino

Si potrebbe risponderti da che pulpito, dal momento che non ti ho mai visto ammettere che la Juve ha vinto per propri meriti ma solo per demeriti o poca qualità degli altri o per gli arbitri.

2010nessuno

Si può rispondere di tutto, come spesso viene fatto qui, e spesso fuori del contesto, non capisco come riconoscere la supremazia del Villarreal in questo doppio confronto, tolga gli altri meriti che la Juventus ha avuto in altri momenti.
E comunque caschi un po’ male, con questo tuo rimbrotto ultimamente, io è un pezzo che non commento le prestazioni della Juventus, anzi seppure in poche occasioni ma comunque, ho solo espresso apprezzamento per Allegri che giudico un ottimo allenatore, al contrario di chi lo fa quotidianamente a pezzettini li nella indomita falange bianconera…..

Calabrese Juventino

Sono bastati i tuoi commenti dei mesi e degli anni precedenti.

2010nessuno

Forse allora era un botta e risposta, sempre nel merito.

Il dubbio

Il paraculo moralista con la gerla piena di aiutoni che gli si piegano le ginocchia, ora, dopo anni di palate di merda buttate senza la minima ragione che non fosse quella d’aver collenzionando 231 punti complessivi di distacco (mentre i suoi aiutanti, quelli che ne avevano collezionati di meno, ne avevan beccati 130), è in giro a distribuire patenti di leggitimità. A me i deficenti troll cronici alla @Leopoldo- non mi danno fastidio, quelli che non sopporto sono quelli come lui. Perché l’italia è popolata da paraculi populisti, alla bisogna moralisti d’accattao, come lui.

2010nessuno

E tu sei uno, uno dei tanti al giorno d’oggi per la verità, che per parlare di calcio, nel confronto con altri, eleva l’ignoranza e la villania a titoli di merito.
Sta attento a non farne un’abitudine nella vita, sono in aumento anche quelli che non hanno tanta pazienza.

Il dubbio

Nessuna ignoranza, son sempre nel merito (al contrario di te!) e nessuna villania, semplicemente non porgo l’altra guancia, meno che mai agli ipocriti come te. Se avessi voglia, potrei andare su thread a caso degli ultimi dodici anni e farti fare figure di merda a sfascio. È che non ne ho nessuna voglia.
 

Ianmisugi

Azz… l’hai toccata piano. Povero Ciccino, secondo me non è nemmeno tra i peggiori.

Il dubbio

Ci sono gli ultimi tra i primi che lottano e si dan da fare, sbagliano e ricominciano: loro mi han sempre mosso ad ammirazione e lealtà.
Poi ci sono i primi dei secondi, i primini, con quella infingarda predispozione al moralismo e alla esclusiva qietanza degli affari propri, che mi spingono al feroce sarcasmo, se non al turpiloquio. Non li reggo, siccome non li posso toccare perché abborro la violenza, allora li sfregio, li disonoro. Gli rigo la macchina.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
Smiley

Meno male, pensavo di esser l’unico ad essermi accorto dell’ipocrisia dello zerbino nerazzurro, quello che fa il galoppino dei peggiori del blog e poi si permette di tacciare di maleducazione gli altri.

comevolevasidimostrare

👍 👨‍✈️

R.T.

Nell’arco delle due partite il Villareal ha sicuramente meritato poi da tifoso, e quindi di parte ricordo ancora il fallo di Albiol da cui è nato il pari all’andata, vabbe’ e’ andata cosi.
Bisogna avere la bravura/fortuna di arrivare a febbraio – marzo in buone condizioni di forma e non incerottati.
Poi penso che gli spagnoli la bravura/ fortuna la hanno avuta anche ai gironi quando CR7 ha indovinato al 92° il tiro del pareggio a Bergamo regalando al MU il primo posto nel girone o quando sono riusciti a vincere con una Atalanta che ha fatto la sua peggior partita in un periodo di gran spolvero.
Nonostante questo se Emery arrivasse in finale e poi… ( non lo voglio neppure pensare) non mi dispiacerebbe affatto. D’altronde è il bello o il brutto ( per noi TJ) del calcio.
Peccato che non ci azzecco mai…
Un saluto

Corum

Ma nessuno qui si mette a dire che il Villareal abbia rubato nulla..
ma la differenza non e’ stata cosi’ netta.
Ergo con un po’ di fortuna si poteva passare noi per schiantarci con il Bayern, forse.

Antonio Juve

si ma rimane il fatto che ci siamo impantanati da soli… ci hanno regalato un gol dopo pochi secondi, e nel secondo tempo di Torino abbiamo perso come dei polli. Con la vecchia regola del gol in trasferta, Max avrebbe impostato una partita molto piu’ guardinga

guido

beh, sì è abbastanza difficile, ma solo se hai visto la partita …

Mordechai

Più forte non so, di sicuro non ha rubato nulla.

2010nessuno

Ma si Mordechai tanto è inutile fare un confronto con voi a un certo livello, proprio non ce la fate ad ammettere che quando la Juventus perde, come in questo caso, è semplicemente perché l’avversaria è stata più forte, confermato dal fatto che di seguito ha eliminato anche il Bayern, tutto qui, fatto limitato a questo doppio confronto, che non c’entra con altre prestazioni della squadra in altri tornei.

mikko

Alla fine contano sempre i risultati … anche per i tifosi. L’ipotesi prospettata porterebbe in bacheca un altro titolo (sarà complicato) ma, a mio avviso, sarebbe da catalogare come non sufficiente per le dichiarate ambizioni della Juve.
improponibile il confronto Allegri Pirlo, comunque andrà parliamo di pianeti differenti

Leo 62

Se la Juventus vince le restanti partite di campionato, cosa alla sua portata, anche se credo che ci scapperà ancora un pareggio, fa i 78 punti dell’anno scorso, e questo significherebbe + 10 Allegri – 10 Cristiano Ronaldo, ma anche se ne fa 76 e quindi l’effetto Allegri diventa meno marcato ( i -10 di CR7 li considererei fissi ), arriva lo stesso terza o quarta,con netto vantaggio sulla quinta mentre l’anno scorso i 78 portarono alla qualificazione in Champions all’ultima giornata e per effetto del solito suicidio rituale del Napoli. Il che significa che Max sta facendo bene, considerato anche i giocatori che ha a disposizione, e le assenze che sta sopportando in questa fase, ma anche che si sta avvalendo di un Campionato dal livello medio minore rispetto al passato… o meglio livello medio delle prime sei, sette e di quelle che si giocano lo scudetto, perché il livello medio generale è più alto, e ci sono più squadre che possono dare fastidio alle favorite, rispetto già a quello che avevamo visto nello scorso campionato.

Il dubbio

Se Allegri vincerà la Coppa Italia (lo scorso anno la si vinse cacciando fuori l’Inter di Conte in doppia parita di semifinale – di Conte, non di Inzaghi – e battendo nettamente in finale una Atalanta fortissima, lontana parente di quella vista nel 2022) avrà fatto solo un po’ peggio di Pirlo: probabilmente qualche punto di meno in campionato e una Supercoppa in meno, altrimenti zeru tituli. Sul fallimento stagionale e suo personale non si discute, quello è già nei fatti.
 
I 10 punti che ballerebbero tra avere avuto Cristiano e non averlo avuto, condizionamento del gioco a parte (il Manchester United dal suo arrivo è andato molto, molto peggio che nelle precedenti deludenti stagioni, nonostante Ronaldo abbia fatto i suoi gol), vanno messi in relazione ai 29 gol di CR7 in campionato, di cui 21 decisivi nell’andamento delle partite (per non-decisivi intendo solo quelli “superflui”, quelli del 3-0 o del 4-1 in diverse partite dello scorso anno, perché anche quelli che portano la squadra sul doppio vantaggio, io li considero decisivi – e ne metto 21 per generosità verso un grande campione, perché non voglio togliere anche qualche suo altro gol del 3-1 a tempo quasi scaduto o le doppiette ai Crotone e le triplette ai Cagliari… sennò le cheerleader à la livornese che si lamentano di Dybala scordandosi che nella sua carriera juventina ha realizzato tanti gol quanto Baggio e quasi sempre decisivi, si innervosiscono troppo…).
Bene.
A questi 21 decisivi (o quasi) di Cristiano, vanno tolti i 14 (tutti decisivi!) che finora sono stati realizzati da gente che lo scorso anno non era in rosa (Kean, Locatelli, Vlahovic, Zakaria), senza contare i 9 stagionali di Dybala, sempre infortunato lo scorso anno, quando realizzò solamente 4 gol.
Mancano quindi sette gol al raggiungimento di quota 21 (la miseria di due se ci vogliamo aggiungere il delta positivo dei gol decisivi di Dybala), differenza che verrà probabilmente elisa nelle restanti quattro partite. Cifre che vanno confrontate con la differenza reti della scorsa stagione (+39) e di quella attuale (+22), 77 gol realizzati allora, contro i 52 fatti finora.
Basterebbero questi dati per descrivere il delta negativo di Allegri (altro che aggiungervi punti!), ma non dobbiamo dimenticare il gioco, che rispetto all’esperienza di Pirlo – cosa che pareva inimmaginabile! – ha fatto un salto all’indietro stupefacente, stabilizzandosi su vette di inguardabilità e di inefficacia offensiva ormai leggendarie.

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Il mattino ha loro in Bocca

..E venne il gatto, che si mangiò il topo, che al mercato mio padre comprò…

GiPo56

Giusto per fare il pignolo, a proposito di Dybala che ha segnato tanti gol quanti Baggio, Baggio ha segnato 115 reti in 200 partite con la Juventus, Dybala 114 in 288 partite. Per me c’è una grossa differenza…

Il dubbio

Ciao, non sei affatto pignolo. Ovvio che ci sia differenza, e pure grande. Parliamo di Baggio, dell’unico giocatore che (ginocchia permettendo) si è avvicinato alla magia di Maradona. Ma Paolino, per gol/minuti giocati, tra quelli che han fatto più di 100 gol o avvicinato le 200 presenze in bianconero, è davanti a leggende come Vialli, Del Piero, Boniperti, dietro solo a mostri come Ronaldo, Sivori, Trezeguet e, appunto, Baggio, al pari di Higuain a cui ha fatto il tuttocampista per tre stagioni. Insomma, parliamo di un grande giocatore, andrebbe riconosciuto da tutti, primi fra tutti dagli juventini.

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Fulvio Terzappi

Me pari Sherlock, Porfesso’…
(ma Tu hai ragione, non è colpa Tua)

Carlo

Mi traccia una parziale eliminando i gol di CR7 e aggiungendo quelli di Dybala, ma solo nei giorni dispari, poi due etti di crudo, le partite in casa delle piccole che iniziano per “S” dalle 18.30 in poi e un tiramisù senza caffè?

Il dubbio

Dai Carlo, te le sei appena beccate dall’altra parte e già ci riprovi di qua…? Capisco la vogliadi rivalsa, ma se stavi più attento imparavi qualcosa… I dati che cito io non sono avulsi da nulla: sono il reale confronto tra due stagioni e due rose.

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Bluechip

Quindi stai dicendo che sostituendo CR7 con il solo Kean (per 23 giornate) la Juve non si è indebolita in modo apprezzabile. Giusto?

Il dubbio

Questo lo dici tu, la tua classica interpretazione cheap. Innanzitutto, la Juventus di quest’anno, oltre a Kean, aveva anche Dybala (sempre assente lo scorso anno), Locatelli e poi, appunto, Vlahovic e Zakaria (arrivati al posto di gente come Bentancur e Kulusevski, che gli juventini volevano linciare, ma che in Inghilterra, allenati da un allenatore, sono balzati subito in testa alle classifiche di rendimento). E proprio loro cinque con i loro gol, hanno quasi raggiunto i gol decisivi di CR7 la passata stagione. Dati, non chiacchiere. Io ti ho citato i dati non per pedanteria, ma perché dimostrano come il “gioco” di Allegri condizioni i giocatori e il loro rendimento.
Comunque si – e te lo dimostra Ronaldo al Manchester United, che ha portato gol, ma ha peggiorato notevolemnte il rendimento della squadra – complessivamente, la rosa 2021-22 è apprezzabilmente migliore di quella 2020-21. Nessuno può scordare che Pirlo ha dovuto giocare con il duo di centrocampo composto quasi sempre da due tra Bentancur-Rabiot-Ramsey (o detto Ramsey!!!), dato che Arthur – emarginato da Allegri, nemmeno a sproposito secondo me – è sempre stato infortunato.

Trovo più stupefacente che comico che le cheerleader di Acciuga stiano a giocare col bilancino (quello lo posso fare io che difendo d’ufficio Pirlo, anche se per me non era nemmeno un tecnico) per cercare di dimostrare che il livornese non abbia fatto peggio del bresciano. Parliamo del Cavallaro a nove pippi a stagione trattato come un esordiente chiamato per allenare gli juniores. Non ci sono più le majorettes di una volta…

Carlo Visentin

Mi piace la tua sicumera, sei un vero maschio alfa… 😂
Peccato per le affermazioni apodittiche, non supportate dalla realtà, ma questo è un dettaglio:

  • Bentancur è diventato grande allenato da Allegri, prima era un emerito sconosciuto, mentre Acciughina l’ha fatto diventare titolare quasi fisso nel centrocampo della quinta squadra del ranking europeo, quella che arrivava in finale di CL; era Pirlo quello che lo faceva giocare male
  • Dybala quest’anno ha giocato 1793 minuti, l’anno scorso 1134, ossia il 27% in meno, altro che sempre assente
  • prima sostieni che Bentancur è forte, ma poi dici che Pirlo l’anno scorso era “costretto” a giocare con lo stesso a centrocampo oltre a Rabiot (che ora è titolare quasi fisso) e Ramsey (vabbè, su questo posso darti ragione)
  • Arthur l’anno scorso ha giocato 1137 minuti, più o meno come Dybala, ossia 22 partite… ma non era sempre infortunato?

Insomma, bello sapere tutto, no? A parte questo, non si capisce molto bene cosa vuoi sostenere… il fatto che la Juve sia riuscita a compensare la perdita dei gol di CR7 (come giustamente sostieni tu) dovrebbe dimostrare la qualità dell’allenatore, più ancora che della rosa, ma tu lo usi per la tesi opposta… 🤷‍♂️

Il dubbio

Ecco qua il figlio del ministro che ha studiato al Cepu… 😂

  • La miglior stagione di Bentancur è stata indiscutibilmente quella con Sarri, con Allegri aveva fatto una buona ultima stagione. Nel 2017-18 invece aveva fatto tanta panchina, schierato titolare solo in 5 partite di serie A, panchinato fisso in 15, subentrato con minutaggio limitatissimo nelle restanti; titolare in Champions solo nel disastroso 3-0 inaugurale a Barcellona e nell’altrettanto disastroso 0-3 casalingo col Real Madrid e nel 2-2 casalingo col Tottenham, in mezzo tantissima panchina. La stagione prima, quella che da fenomeno Maschio Omega pensavi avesse scorrazzato verso Cardiff, Bentancur giocava ancora in Argentina 🤦‍♂️ . Anche l’anno scorso con Pirlo, al di là dell’usura (fu il centrocampista più impiegato) non fu poi male. Se tu avessi letto con più attenzione, invece che, malato di velocismo, cercare la replichetta stizzita, avresti capito che non ho affatto detto che Bentancur è scarso (non lo penso e non lo dico: ho detto che le cheerleader lo volevono linciare, insieme a Kulusevski, ma che poi in Premier, con un allenatore vero, è arrivato subito al top del rendimento), anzi, Pirlo non potendo certo fare il centrocampo a due con Ramsey (ho detto Ramsey!!!) e Rabiot, era costretto a schierarlo sempre, pure quando era spompatissimo o stava male.
  • Dybala lo scorso anno ha fatto 5 partite intere (Verona, Benevento, Torino, Udinese sparse qua e là, più la scampagnata a Bologna all’ulitma di campionato), spessissimo era entrato dopo il 70’ perché senza condizione, al rientro dall’ennesimo infortunio. Infatti, al di là del minutaggio a pioggia, ha relizzato la miseria di 4 gol in stagione, proprio per l’inconsistenza del suo impiego, non è MAI potutto essere dentro le partite come un calciatore professionista dovrebbe poter fare.
  • Stesso discorso per Arthur, inizialmente provato con continuità da Pirlo come titolare nelle partite con Crotone, Verona, Spezia, Cagliari e Beneventio è poi progressivamente sparito dai radar dopo i ripetuti infortuni, fino a ritagliarsi un ruolo del tutto marginale (solo scampoli di partite, imbottito di antidolorifici) per via del dolore assillante causatogli dalla calcificazione della membrana tra tibia e perone, per cui venne poi operato a luglio. Fu lo stesso Pirlo a dire di non aver mai davvero potuto contare su di lui.

Insomma, non volevo dimostrare nulla, rispondevo semplicemente alla domanda di . In ogni caso, anche al Cepu dovrebbero averti insegnato dove cavare le informazioni da un testo. In questo caso ti sarebbe bastato leggere: ”Kean, Dybala, Locatelli e poi, appunto, Vlahovic e Zakaria […] con i loro gol, hanno quasi raggiunto i gol decisivi di CR7 la passata stagione” e anche ”Comunque si – e te lo dimostra Ronaldo al Manchester United, che ha portato gol, ma ha peggiorato notevolemnte il rendimento della squadra – complessivamente, la rosa 2021-22 è apprezzabilmente migliore di quella 2020-21”. Se non riuscito a capire nemmeno questa volta, allora fattelo spiegare dalla dirigenza della Juventus che da ”scudetto e quarti di Champions” ha rimodulato gli obbiettivi fino a ”qualificazione Champions”… Daje Carle’, riprovace… 😂

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
Boris

A parte le schermaglie social che non mi riguardano, commento perfetto e condivisibile come al solito. Applausi!
Chiunque prendendo a pretesto il minutaggio (giustamente definito “a pioggia”) voglia sostenere che Dybala e Arthur siano stati impiegati con continuità e profitto e non quasi sempre per provare un recupero di condizione, ha capito ben poco di come siano andate le cose nella stagione di Pirlo, con Ramsey in pianta stabile e i Frabotta, i Portanova a fare i tappabuchi… Per un allenatore (io lo ho fatto a livello dilettantistico) è molto meglio sapere di avere a disposizione giocatori meno forti, ma sani, piuttosto che dover centellinare le prestazioni di quelli forti solamente per provare un improbabile recupero di forma.

Se poi qualcuno si chiede quello che tu pensi di Allegri e del suo impianto di gioco (?), beh… mi sa che deve rileggersi le puntate precedenti… 😀
Ciao

Modifica il 4 mesi fa da Boris
Bluechip

Condivido anche le virgole e le parentesi.

il ghiro

SASSUOLO – JUVENTUS  1 – 2
Il Sassuolo di Dionisi praticamente in formazione tipo, fuori solo GM. Ferrari, sfida una Juventus priva di Cuadrado, Arthur e Locatelli, oltre ai lungodegenti Chiesa e McK, in panca Chiellini, De Ligt, Vlahovic, Pellegrini e Kean. Arbitra il napoletano Maresca, al VAR il bolognese Aureliano
Dopo una orribile punizione di Morata, i sassolini tirano da tutte le posizioni, ma C.F. si fa trovare sempre molto pronto, due volte su Scamacca, due volte su Frattesi, poi ancora su Berardi e Raspadori, finchè al 39’ un’azione veloce ubriaca la difesa bianconera, tocco di Berardi per Raspadori che brucia C.F. sul primo palo, splendido gol, 1-0. Troppi errori Juve in ripartenza, ma su errore di Kyriakopuolos Morata gli ruba palla, assist per Dybala, che spara sotto la traversa un sinistro formidabile, 1-1. Subito dopo testa di Morata appena fuori.
Ripresa: Gran testata di Morata su corner, para Consigli, para C.F. su Muldur, giallo a Scamacca, entrano Chiellini e Vlahovic per Rugani e Dybala, poi testa di Frattesi, facile per C.F., tira Morata appena fuori, giallo a De Sciglio duro su Kyriakopoulos, errori vari, poi gran tiro di Kyriakopoulos che fa la barba al palo, entra Kean per Morata, para Consigli su deviazione di Chiriches, entrano Djuricic e Defrel per Traorè e Berardi, testata alta di Frattesi, entrano Henrique e Miretti, poi Leo libera sulla sx Kean, che spara un rasoterra così violento da piegare le mani di Consigli, 1-2. Grande ribaltone della Juve che piega un coriaceo Sassuolo, sprecone nel primo tempo, poi via via più contratto fino a lasciare spazio alla rimonta della Juve. Il solito Kean, “Genio e Sregolatezza” (cit).
Ed ora le fatidiche pagelle:
Sassuolo: Consigli 6; Müldür 7, Chiriches 6, Ayhan 6, Kyriakopoulos 6,5; Lopez 6, Frattesi 6,5 (Henrique sv); Berardi 6,5 (Defrel sv), Raspadori 7, Traoré 6 (Djuricic sv); Scamacca 6,5. All. Dionisi 7.
Juventus: Szczesny 7; De Sciglio 6, Bonucci 6,5, Rugani 6 (Chiellini 6,5), Alex Sandro 6; Bernardeschi 6,5 (Miretti sv), Danilo 6, Zakaria 6, Rabiot 6; Dybala 6,5 (Vlahovic 6), Morata 6,5 (Kean 6,5). All. Allegri 7.

R.T.

A mio parere Dybala merita il 6,5 solo per il gol importante, per il resto partita da 5. E sei stato fin troppo generoso col Berna ( che comunque ho sempre difeso).
A merito dei due ragazzi(?)
l’aver segnato in due partite importanti dimostrando professionalità, peraltro dovuta a quei livelli.

Bluechip

Vero, Dybala ha fatto una pessima partita fino al gol. Ha sbagliato una miriade di appoggi ed era sempre in ritardo. I compagni gli appoggiavano palloni che non sembravano irraggiungibili ma lui arrivava sempre dopo qualche avversario. In un paio di casi, con un passaggio sbagliato ha fatto scattare un contropiede del Sassuolo.

tom

Bocca, ma un presunto fallo (mossa di karatè, non di judo, considerata una possibile entrata in gioco pericoloso), non c’era anche sul gol del Sassuolo?
Detto questo, bello il gol del solitamente inconcludente Kean.

Modifica il 5 mesi fa da tom
Michel

Bocca è riuscito a citare le proteste (a vanvera) del sassuolo di stasera, mentre in un primo commento su Juve Inter non fece neppure un cenno al disastro di Irrati, oppure sulla mossa da rugby (visto che siamo in vena di citare altri sport) di lautaro contro l’Atalanta per andare ancora piu indietro con la memoria storica..
FANTASTICO!!

Vorrei dilungarmi sull’analisi tecnico/tattica di questa gara fondamentale per la corsa al quarto (terzo) posto, e su questa Juventus cinica, brutta, lenta, fallimentare (cit.cit.cit.cit) 
descritta dai media per mesi che però è ad un solo punticino di distanza dal napoli solare, spettacolare, pirotecnico e da scudetto fino a due settimane fa per tutti i media all’unisono
(e senza il sopracitato Irrati chissà come sarebbe finita lassù in vetta…)
Ma siccome ho per la prima volta in vita mia giocato una schedina e beccato 3 risultati ESATTI (Atalanta, Genoa e Juventus grazie a tutti) penso che andrò a letto sognando la prossima vacanza estiva pagata da
questa indimenticabile giornata di campionato.
CHE ANNI MERAVIGLIOSI!
Avanti Juve! 

Modifica il 5 mesi fa da Michel
M1noS7e

Contenta lei 😀

laura

Ciao Michel, son contenta per la tua vincita!!

Nicola Romano

Come sempre rosicate anche quando vincete, che vita meravigliosa .

remo

Grande Michel, quando ci vuole ci vuole!
E lei dottor Bocca se le va’ proprio a cercare…
Mettere sullo stesso piano un contrasto innocuo di gioco con le porcherie (s)viste quest’anno al VAR a favore di una certa squadra be’ è il colmo ed una deprecabile provocazione.
Per fortuna, sua(e nostra) , che è da poco un freelend altrimenti ancora con Repubblica rischiava di essere mandato in Ucraina come corrispondente di guerra
🤣

il ghiro

Ma voi lo capite questo signore quando scrive? A me pare che il “remo” lo abbia preso in testa da piccolo.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Caro ghiro a forza di frequentare il bloog stai diventando aggressivuccio anzichè no , veramente anche a me il senso di codeste parole ancor m’è duro , ma io non faccio testo ,un saluto e buona cena .

il ghiro

Nicola, a Maggio ti vengo a trovare a Nettuno, ci daremo appuntamento da Colasanti. Un abbraccio virtuale per ora.

mario rossi

Tra punteggiatura e ortografia le offese all’italiano sono sanguinose.
Freelend invece che lingua è?
Scrivi più spesso ti prego.

Modifica il 5 mesi fa da mario rossi
Il dubbio

Ah ah ah! 😀

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
2010nessuno

Tu non credo proprio sia fortunato, per una partita di calcio ti metti a fare questa infelice considerazione su una cosa seria, questa si al contrario di te, come la tragedia dell’Ucraina??

Expo

Prima considerazione: avevo già fatto notare al nostro anfitrione (@FaB) che i thread spezzettati non sono l’ideale per commentare la giornata calcistica nel Bar. Così, aspetto il lunedì per commentare la giornata completa.
Seconda considerazione: la Juve vince senza convincere. Primo tempo sotto ritmo, con un Dybala impresentabile, ormai ai titoli di coda (ha sbagliato tutti gli appoggi, fino al goal vincente). Gli altri come da amichevoli agostane. In più, campo stranissimo, scivolavano tutti, anche l’arbitro.
Terza considerazione: alla fine, se non hai un gioco, se metti almeno i giocatori nel ruolo naturale, è più facile farli giocare. Nel secondo tempo, Danilo messo di nuovo in difesa, liberando De Sciglio sulla fascia, con Rabiot e Zakaria in mezzo, rendono la manovra più fluida, che scaturisce nel goal di Kean.
Tutte le squadre sono abbastanza cotte, a riprova che il campionato a 20 squadre non si giustifica. L’Inter ha più qualità, ma la gestione Inzaghino potrebbe esserle fatale. Il Napoli si ritira (testualmente) anche dalla lotta Scudetto e chiude un’altra annata anonima.
Paradossalmente, chi sta facendo una stagione “over” è veramente la Fiorentina, con e senza Vlahovic.

Bluechip

All’andata avrebbe meritato la Juve, ma ha vinto il Sassuolo. Oggi avrebbe meritato il Sassuolo, ma ha vinto la Juve. Il calcio è così.

A metà dicembre la Juve pareggiava a Venezia e scivolava a -9 dall’Atalanta, oggi si porta a +8 dalla quinta ad una manciata di gare dal termine.

Stagione deludente, ma la società è stata brava ad intervenire con decisione nel mercato di gennaio per centrare l’obiettivo minimo della qualificazione in CL, traguardo fondamentale in ottica futura. Ora può sembrare scontato, ma solo qualche mese fa la situazione era ben diversa.

Il dubbio

Mmm… il mercato è arrivato dalla 24esima giornata in poi… Alla 23esima la Juventus aveva solo un punto di svantaggio dall’Atalanta a 43 punti (allora come ora, con una partita da recuperare). Con 42 punti in 23 turni, la Juventus viaggiava alla media di 1,83 punti a partita, media che gli avvrebbe consentito di essere tuttora quarta con un comodo vantaggio sulla quinta, ferma a 1,70 punti a partita. Il mercato della società, come si evince dalla media gol generale di tutte le competizioni giocate fino a fine gennaio (1,6 gol a partita) e da febbraio in poi (1,5 gol a partita) non ha inciso granché sul gioco della squadra, anzi… Il rendimento un po’ più elevato in termini di punti (1,94 punti partita rispetto agli 1,83) è stato più che altro garantito dal fatto che tutte le partite “difficili”, escluse Atalanta-Juventus e Juventus-Inter (1 punto raccolto), erano state giocate nel pre-mercato (Napoli-Juventus, Milan-Juventus, Lazio-Juventus, Juventus-FiorentinaCon Vlahovic, Inter-Juventus, Roma-Juventus, Juventus-Milan).
Insomma, lo sforzo della società c’è stato eccome, ma dobbiamo ringraziare il suicidio collettivo che consentirà ad Allegri di agguantare la qualificazione Champions alla stessa quota (o addirittura meno) del PoveroPirlo dell’anno scorso.

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Bluechip

Ovviamente non abbiamo la controprova, ma dubito che con Kulusevski e Bentancur saremmo arrivati a questo punto con la qualificazione CL in tasca.

Nota che alla 23ma eravamo a -1 dall’Atalanta ma i bergamaschi avevano una partita in meno e lo scontro diretto ancora da giocare in casa. Poi per fortuna nostra si sono squagliati, ma a gennaio io non ero per nulla tranquillo.

E se avessimo continuato con una media di 1.83 punti/partita (ok, sarebbe forse aumentata un po’ per via delle partite facili, comunque da sbloccare senza un goleador..), ci troveremmo ora a 62 punti. Ovvero potenzialmente a soli +3 dalla Fiorentina (dovesse vincere il recupero), dovendo andare al Franchi all’ultima. Io non sarei stato per nulla tranquillo..

Modifica il 5 mesi fa da Bluechip
Il dubbio

Su su… si scivola sugli specchi… prendi ‘sto appiglio…

Non ci dovevi andare coi soli Bentancur e Kulusevski (quelli che con Conte sono immediatametne balzati in testa alle classifiche di rendimento in Premier), bensì con tutta la rosa avuta a disposizione nel pre-mercato, mi pare ovvio. È su questo che facciamo il confronto.

Le NOVE partite difficili pre-mercato equivalgono al 40% di quelle disputate, al contrario del 18% raggiunto dalle DUE post-mercato. Fai viceversa e vedrai che ti trovi con una media punti vicina ai 2.0 punti partita nel pre-percato ed una più vicina all’1,80 punti partita nel post-mercato… e adesso staresti per cacarti sotto… anzi no, forse avresti potuto viverci di rendita… che poi nelle 5 partite in cui è andato a referto, Vlahovic ha sbloccato giusto la prima col Verona, perchè con Empoli e Salernitana e Cagliari l’avevano sbloccata Kean, Dybala e de Ligt, lui semmai le aveva riprese o chiuse… che poi è proprio Dybala lo stoccatore principe: sui 9 gol fatti quest’anno, ne ha sbloccate ben sei di partite!

Aaa @Blue, ma quanno la finisci con le cheappate?

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Bluechip

Vabbè, ci ho riprovato ma vedo che non riesci proprio ad intavolare una discussione senza mancare di rispetto al tuo interlocutore.
Dato che questa modalità di ingaggio non mi interessa proprio, ti saluto.

Il dubbio

Tu non vuoi intavolare proprio nulla. Scegli con cura il sasso, poi visto che il ciottolo non fa manco il primo saltino, ritiri la mano… (come con le lezioni di Italiano…dove sei stato bocciato pure in matematica…).
Saluti

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
Luc 68

Purtroppo bisogna darti ragione.
Il campionato italiano fa letteralmente cagare. Per questo motivo quando le cose andavano minimamente per il verso giusto la Juve vinceva a 3-4 giornate dalla fine.

Boris

Impeccabile, aderente ai fatti (veri e verificabili) come sempre.

Solo un piccolo punto, ma a rafforzare la tua tesi. Tra le partite “difficili” pre-mercato hai dimenticato Juventus-Roma e Napoli-Juventus. Così si arriva a ben nove partite difficili nel pre-mercato, contro le sole due del post-mercato.

Modifica il 5 mesi fa da Boris
gab

D’acordissimo Blue

circa allegri vs pirlo, sollecitato dal padrone di casa: la juve l’anno scorso era nelle primissime posizioni fino alla sconfitta con l’inter in inverno 2021, da li’ un lento calando, e soltanto il pari che il verona impose al napoli (che nel frattempo in crescendo aveva superato in classifica la juve partendo, dopo un inverno orribile, molto piu’ indietro dei bianconeri) consenti’ alla juve di agguantare il quarto posto. Al contrario oggi il quarto posto e’ in cassaforte nonostante l’assenza di un bomber nel girone di andata, con una seconda parte di stagione chiaramente in crescendo.
Insomma Allegri e il mercato sembrano aver messo a posto un bel po’ di cose…

Bluechip

Esatto, l’anno scorso partimmo piano e finimmo piano, quest’anno siamo partiti pianissimo ma stiamo finendo in crescita nonostante gli infortuni (ormai Danilo gioca solo in mediana..). Speriamo di chiudere bene la stagione e riuscire a puntellare la rosa in sede di mercato.

Quattroquattronovetredue

Da un po’di tempo seguo il calcio distrattamente, perciò spero che mi perdonerete qualche eventuale imprecisione. Insomma, accendo la tv e trovo il derby fra Sassuolo e Parma, e decido di vederlo: mi stupisce subito l’assenza sugli spalti dei tifosi ospiti, in compenso in parecchi sventolano bandiere bianconere, sarà per qualche gemellaggio. Il Sassuolo comanda il gioco, sbaglia sotto porta ma trova un bel gol con Raspadori sul primo palo: Buffon, che travestito da carota non avrei mai riconosciuto, non appare incolpevole. Però sul finire del primo tempo il Parma trova l’insperato pareggio grazie a una prodezza del suo 10, che mi ricorda tanto Dybala, e che credo finirà presto in qualche grande squadra: ci sono molte proteste per un precedente fallo di Crespo, che l’arbitro Maresca, non essendo un pupetto, ignora senza tener conto del blasone della squadra di casa. Il telecronista Dazn ci spiega che è giusto così, e noi ne prendiamo atto. Nella ripresa al posto del 10 entra un bisteccone che combinerà ben poco, ma lo spartito rimane lo stesso fino alla sostituzione di Crespo, ormai stremato nonostante la tintura ai capelli, con un carneade che a due minuti dalla fine si inventa la giocata della vita, e finisce così. È la conferma che in questo gioco Davide può sempre abbattere il Golia di turno, e il Sassuolo deve ripensare a quante conclusioni ha ciccato; il Parma dal canto suo, al di là dei tre punti, sa che c’è molto da lavorare per tornare ai fasti di un tempo.
Buonanotte

Hell Piero

In effetti ho avuto anch’io l’impressione di vedere Parma Sassuolo 🤔

R.T.

Mah…

EroAdAtene

Lasciando perdere il risultato, faccio notare come il numero dei passaggi errati e dei controlli palla così così dei giocatori bianconeri è semplicemente vergognoso. Non capisco il motivo, a meno che negli allenamenti giochino a bocce invece che migliorare il controllo palla.

Luc 68

Questo lo ho notato anch’io. Sono del parere che Allegri difficilmente migliorerà questo aspetto in quanto lui é molto più attento alla strategia e la creazione del gruppp, cosa che tra l’altro gli sta riuscendo tutto sommato anche bene quest’anno. Lui da per scontato che un giocatore deve saper fare certe cose. Cosa che invece Sarri e Conte curano molto di più.

rider soprattutto è cosa umana

della partita dei mascoli parlo solo per segnalare un luccicone sceso dalla mia fulgida guancia per una delle ultime participazioni sul campo dell’immenso Chiello;
ho invece recuperato nei meandri della macchina il post cestinato da Bocca che alla sua veneranda età si atteggia a macho -o chi per lui;

Lazio – Juventus

partita importante per la Domina a caccia del quinto scudetto consecutivo e per la Lazio che cerca di rimanere nella massima serie alla sua prima partecipazione;
nella Juve assenze importanti causa covid: Bonansea, Girelli, Peyraud-Magnin e Zamanian;
partenza rinviata di quasi un’ora per la mancanza dell’ambulanza regolamentare;
la Lazio, ricordandosi della servitù nerobluastra, parte forte e su calcio piazzato coglie la traversa al primo minuto;
la Juve non si scompone e al’11° Petersen festeggia il suo compleaanno approfittando di un’incertezaza difensiva, al 16° Stakova prende traversa-palo interno-fuori;
dopo diverse occasioni mancate dalle juventine Visentin sfrutta un marcamento mancato per pareggiare e nel proseguo del tempo la Lazio ha due buone occasioni;
nel secondo tempo la Juve domina: gol al 52′ di Caruso su assist di Cernoia, al 58′ gol annullato per fallo di mano precedente, al 59′ Cernoia lancia Hurting che passa a Caruso che segna, al 64′ assist di Cernoia per Petersen che segna, finisce, dopo qualche occasione juventina e di una laziale con Visentin, con il gol di Stakova; 1-5;

migliori della Juve: Gama (mutantis mutandis come Scirea), Cernoia (misto Platini-Tardelli, anche se gioca perlopiù sulle fasce);
della Lazio: Visentin;

punizioni: meno che sulla dita di un adultero monomano (cit. joyciana), le ragazze al momento credono ancora che il calcio sia uno sport, temo cambieranno idea quando arriveranno i soldi;

Juve quasi certa dello scudetto, Lazio certa della B;

Luc 68

Per la prima volta meno possesso palla, meno tiri totali ma più alta percentuale di tiri in porta …. forse le cose possono migliorare

Screenshot_20220425-230909_Chrome.jpg
gab

bravo Luc

181
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x