Lazio - Milan 1-2. gol decisivo di Tonali

Il Milan vince in rimonta in casa della Lazio e rimette il muso davanti all’Inter. Che adesso deve recuperare la partita col Bologna. E’ la risposta della squadra di Pioli ai nerazzurri dopo la netta vittoria sulla Roma e l’opzione messa sullo scudetto. Partita di grande carattere con un Milan che da parecchio tempo non si vedeva così deciso, Tonali mette dentro il gol più importante e Pioli si toglie qualche sassolino dalle scarpe: “Questi ragazzi riscuotono troppo poco credito, ma stanno facendo cose straordinarie. Proveremo a vincerle tutte”. A punteggio pieno lo scudetto sarà dell’Inter, che però ha due impegni in più: il recupero di campionato e la finale di Coppa Italia. Insomma c’è qualche sorpresa ancora possibile?

SERIE A 2021-2022

GIORNATA N. 34

Sabato 23 aprile 2022

Torino – Spezia 2-1

(4′ Lukic rig. T, 69′ Lukic T, 90’+7′ Manaj rig. S)

Venezia – Atalanta 1-3

(44′ Pasalic A, 47′ Zapata A, 63′ Muriel A, 80′ Crnigoj V)

Inter – Roma 3-1

(30′ Dumfries I, 40′ Brozovic I, 52′ Lautaro I, 85′ Mkhitaryan R)

Verona – Sampdoria 1-1

(44′ Caputo S, 78′ Caprari V)

Domenica 24 aprile 2022

Salernitana – Fiorentina 2-1

(9′ Djuric S, 64′ Saponara F, 79′ Bonazzoli S)

Bologna – Udinese 2-2

(6′ Hickey B, 25′ Udogie U, 46′ Success U, 59′ Sansone B)

Empoli – Napoli 3-2

(44′ Mertens N, 53′ Insigne N, 80′ Henderson E, 83′ Pinamonti E, 88′ Pinamonti E)

Genoa – Cagliari 1-0

(89′ Badelj G)

Lazio-Milan 1-2

(4′ Immobile L, 50′ Giroud M, 90’+2′ Tonali M)

Lunedì 25 aprile 2022

Sassuolo – Juventus 1-2

(39′ Raspadori S, 45′ Dybala J, 88′ Kean J)

CLASSIFICA

Milan 74 (34), Inter 72 (33), Napoli 67 (34), Juventus 66 (34), Roma 58 (34), Fiorentina 56 (33), Lazio 56 (34), Atalanta 54 (33), Verona 49 (34), Sassuolo 46 (34), Torino 43 (33), Udinese 40 (33), Bologna 39 (33), Empoli 37 (34), Spezia 33 (34), Sampdoria 30 (34), Cagliari 28 (34), Salernitana 25 (33), Genoa 25 (34), Venezia 22 (33)

RECUPERI

Mercoledì 27 aprile 2022

Fiorentina – Udinese 18.00

Salernitana – Venezia 18.00

Bologna – Inter 20.15

Atalanta – Torino 20.15

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N.35

Sabato 30 aprile 2022

Cagliari – Verona 15.00

Napoli-Sassuolo 15.00

Sampdoria – Genoa 18.00

Spezia – Lazio 20.45

Domenica 1 maggio 2022

Juventus – Venezia 12.30

Empoli – Torino 15.00

Milan – Fiorentina 15.00

Udinese – Inter 18.00

Roma – Bologna 20.45

Atalanta – Salernitana 20.45

***

IL MILAN E LO STRESS DEL DUELLO A DISTANZA CON L’INTER

Si è rivisto il Milan quando è stato messo all’angolo e colpito ripetutamente sui fianchi. Andare in campo dopo aver visto l’Inter mandare ko la Roma senza alcun problema non era facile, stress e tensione in questi casi giocano brutti scherzi. E’ il motivo per cui Pioli ha chiesto, senza essere ascoltato, contemporaneità delle partite nelle ultime giornate. Secondo me non ha affatto torto, e il campionato ne guadagnerebbe addirittura in spettacolo, ne abbiamo anche parlato, ma ormai il totem del campionato polverizzato in mille orari è indistruttibile. Si fa così in tutto il mondo, controbattono, e fine discussione.

DAL GOL DI IMMOBILE AL SORPASSO DI TONALI

  Per rimontare il gol di Immobile e tenere ancora aperta la lotta scudetto il Milan ha impiegato tutta la partita, fino a quando nel recupero Tonali ha messo dentro il gol decisivo, che ha fatto festeggiare il Milan in un Olimpico più rossonero che biancazzurro. I tifosi più accesi della Lazio hanno disertato lo stadio in aperta contestazione contro il caro prezzi del presidente Lotito.

  Era parecchio tempo che non si vedeva un Milan così deciso e concentrato. Da un paio di partite si rivedono anche i gol in numero dignitoso. Stavolta Giroux ha messo dentro il gol del pareggio e Ibrahimovic ha fatto da torre per il gol di Tonali.

Stefano Pioli dopo Lazio-Milan

“I miei ragazzi sono dei leoni. Il leone non è l’animale più intelligente della savana, perché lo scimpanzé è più intelligente. Non è il più veloce, perché il più veloce è il giaguaro. Non è nemmeno il più forte, perché il più forte è l’elefante. Però ogni mattina si sveglia affamato e sa che deve mangiare”

STEFANO PIOLI

E ORA PER L’INTER LA GUFATINA DI PIOLI 

  Pioli ne ha approfittato per togliersi qualche sassolino dalle scarpe: “Questi ragazzi riscuotono troppo poco credito, ma stanno facendo cose straordinarie. Proveremo a vincerle tutte. Lo spazio per qualche sorpresa o colpo di scena c’è ancora. L’Inter ha due partite in più da fare (recupero col Bologna e finale di Coppa Italia. ndr), chi l’avrebbe detto che l’Empoli avrebbe vinto una partita contro il Napoli dopo esser andato sotto di due gol?”

  Una sottile ma più che legittima gufatina nei confronti dell’ Inter. Chi ci dà una mano a farle lo sgambetto?

***

IL CALENDARIO DI MILAN E INTER FINO ALLO SCUDETTO (date e orari)
MILAN 74 INTER 72
RECUPERO BOLOGNA – INTER
(mer. 27/4 – 20.15)
35a GIORNATA MILAN – FIORENTINA
(dom. 1/5 – 15.00)
UDINESE – INTER
(dom. 1/5 – 18.00)
36a GIORNATA VERONA – MILAN
(dom. 8/5 – 20.45)
INTER – EMPOLI
(ven. 6/5 – 18.45)
FINALE
COPPA ITALIA
JUVENTUS – INTER
(mer. 11/5 – 21.00)
37a GIORNATA MILAN – ATALANTA
(dom. 15/5 – 18.00)
CAGLIARI – INTER
(dom. 15/5 – 20.45)
38a GIORNATA SASSUOLO – MILAN
(dom. 22/5)
INTER – SAMPDORIA
(dom. 22/5)

Della partite della 38a giornata, ultima del campionato 2021-2022, la Lega di Serie A non ha ancora diffuso date e orari, ma sarà comunque garantita la contemporaneità delle gare che hanno squadre che inseguono gli stessi traguardi.

DA BLOOOOG!

LEGGI ANCHE

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
217 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Sdenko

Ma davvero Scamacca merita la nazionale? Mi sembra più degno Pinamonti….

astainvista

Eheh, da quando Marotta gli ha messo gli occhi addosso è diventato un supermegacrack, metre Origi che ha giocato stagioni in premier, disputato finali di Champions è un pippone… non lo sapevi?

Carlo

Ho l’impressione che qui dentro qualcuno abbia difficoltà di lettura e/o di comprensione…
RD dice che la Juve, dopo l’iniziale periodo terribile, si è mantenuta “in linea di galleggiamento”.
Io faccio presente che dopo la quinta giornata, ossia DOPO l’iniziale periodo terribile, la Juve è la squadra che ha fatto più punti in campionato, quindi non parlerei di “galleggiamento”. Si tratta di scambio di opinioni relativo ad un argomento specifico.
Un paio di fenomeni (nello specifico Leo e il dubbio), entrando a gamba tesa in un discorso che evidentemente non hanno seguito, mi perculano perché faccio le classifiche a casaccio. Addirittura secondo Leo la classifica del solo girone di ritorno avrebbe più senso, non si capisce perché.
Ma ce la fate?

Leo 62

Guarda Carlo, io ho l’impressione che quello che proprio non ce la fa sia tu… in tanti campi peraltro… comunque mi associo a quanto ti ha detto @il dubbio qua sotto e diamoci un taglio.

Il dubbio

Guarda, io ti perculavo perché mi ricordavi Galliani e ti facevo notare che se tu togli le prime quattro partite (guarda caso proprio quelle che han detto più male alla Juventus, a proposito di “fenomeno”…), allora l’Inter avrebbe tutto il diritto di “eliminare” il periodo nero di febbraio-marzo, il Milan e il Napoli le partite casalinghe con le piccole… ecc ecc… e anche il discorso che fa @Leo è assai più sensato del tuo, perché considerando un intero girone (di andata o di ritorno) si ha un riscontro più attendibile, perchè in quel caso si sono incontrate tutte le squadre almeno una volta… Capito?

Carlo

Niente, non ce la fai a seguire una conversazione fatta di due commenti

Campioni d'Italia 2020-21

Puoi andare in loop e ripartire dalla considerazione di : “Vedo che le mitiche classifiche avulse fanno proseliti. […] Se la Juve ha fatto più punti di tutti dalla 5a alla 33a giornata è anche perché Inter, Milan, Napoli, per non parlare della Roma e dell’Atalanta, hanno perso punti sanguinosi un po’ ovunque.”.
Non pensi che se tutti ti danno la stessa risposta in forme diverse, forse è la tua versione ad avere un bug?

Carlo

La Juventus ha fallito completamente l’avvio del campionato, accumulando molti punti di ritardo, proprio nei confronti del Napoli, e poi è riuscita a mantenersi in linea di galleggiamento, non più di questo.”
Io non sono d’accordo con l’espressione “linea di galleggiamento”, è possibile oppure devo concordare altrimenti ho un bug?

Il dubbio

diceva “linea di gallegguimento” tu che, tolte le prime 4 partite, noi saremmo in testa alla classifica. Io credo che da quando ci sono i 3 punti a vittoria, nessun campionato è stato vinto sotto la media di 2,2 punti a partita, raramente sotto i 2,3, più spesso vicini ai 2,5.
E la Juventus di questa pessima stagione, anche contando la media delle sole ultime 30 giornate, galleggerebbe sulla soglia dei 2,0 punti a partita. Ergo, l’opinione di ha solide basi di realtà, la tua è più basata sul tifo. Opinione mia, così facciamo contento anche @il mattino ha loro in bocca… 😉
Ri-ciao 🙂

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
rd1959

Carlo, leggo solo ora questo scambio. Ho scritto un’affermazione sulla quale non concordi, e non c’è nulla di male, anche perché contrariamente ad altri scrivi le tue opinioni in modo educato. Purtroppo il blog è aperto a tutti, quindi puoi essere costretto a confrontarti con chi invece non riesce a comprendere di essere portatore di opinioni, che valgono esattamente come le altre, ma ritiene di esprimere ogni volta, sugli argomenti più diversi, una verità inconfutabile. Tra l’altro la mia sulle classifiche avulse era una battuta bonaria, perché dal post-lockdown ne abbiamo lette parecchie, e curiosamente nessuno si era risentito o si era messo a ridere.

Serve pazienza, ma se sei abbastanza nuovo del blog ti consiglio anche di preparare una black list degli utenti che, secondo te, scrivono scemenze, oppure sono ineducati o, ancora, non sono in grado di confrontarsi con altri che sono legittimamente portatori di idee diverse. Saltando i loro post senza esitazione si risparmia moltissimo tempo e ci si diverte molto di più…

Carlo

Ti ringrazio per il supporto, e soprattutto per avermi detto che sono educato. I miei genitori tenevano molto a questo aspetto, e se il fatto di non insultare mi fa sembrare meno maschio alfa di altri utenti del blog, beh, pazienza… non ho problemi di autostima 😉

Il dubbio

Ti garantisco che (ben remunerato) posso fare una dettagliata relazione sui lavori di una conferenza mentre leggo un buon libro.
Il problema è tuo, vuoi sostenere una cosa che non ha senso. Ovvero che si possano sezionare le stagioni a piacimento.
Te lo spiego in in altro modo perché sei una brava persona: quello che tu vuoi ottenere, ovvero il maggior numero di punti stagionali, lo puoi fare anche eliminando solo una settimana della stagione della Juventus, non un mese. Ti basta togliere la settimana dal 24 al 30 ottobre (un pareggio e due sconfitte) e sei di nuovo primo.
Se poi togli gli ultimi 20 minuti col Villareal può essere che ci saremmo andati noi in semifinale di Champions.

Il mattino ha loro in Bocca

..il problema è che te non hai mai dubbi nonostante “il dubbio”, ti ha detto chiaramente che non è questo aspetto del discorso di rd che non condivide e te, mentre fai una dettagliata relazione di una conferenza, continui a menargliela per lo stesso verso, che due palle!

Carlo

grazie del “brava persona”, troppo buono… io non voglio ottenere proprio niente, rispondevo ad una affermazione di RD1959 su cui non sono d’accordo.
Evidentemente in questo modo per te e per Leo passo da idiota, me ne farò una ragione

Leo 62

Ma no nessuno pensa che tu sia un idiota , certe volte te ne esci un po’ strano, ma sei una persona senza la prosopopea inutile di altri…

Xavier

Ma no Carlo, vogliono solo dirti che ogni squadra ha alti e bassi: pensa al Napoli, partenza con dieci vittorie e poi andatura da centroclassifica.
Conta solo quello che totalizzi alla fine delle 38 giornate, i segmenti lasciano il tempo che trovano.
Il mio Milan dopo la sconfitta in casa col Genoa a inizio 2020 presumo abbia fatto più o meno i punti complessivi dell’Inter, ma non è che questo ci regali un posto nell’Albo d’Oro.

Il dubbio

Sono stato un po’ spiccio, ma non ti volevo far passare per idiota, non mi permetterei. Anche per questo devo assolutamente avvertirti che quello che aveva scritto era esattamente quello che ti abbiamo detto io e @Leo. Che le classificahe avulse le possono fare tutti, ognuno come gli conviene. Ciao 🙂

rider soprattutto è cosa umana

capisco, ma resta il fatto che con le squadre d’alta classifica non abbiamo uno score favorevole, tolta la partita scippata con destrezza dalla malmata che i tifosi di altri squadre ricorderebbero nei secoli dei secoli;
direi che lo scudetto non l’abbiamo meritato e va bene così, nessuna lagna;

Carlo

Su questo sono d’accordo

comevolevasidimostrare

…e una gufatina, insieme a Poli, la faccio anch’io.
Abituato, per mestiere, a puntualizzare e delucidare ogni elemento, vi accludo alla presente le mie considerazioni.

1 La svolta decisiva di questo campionato si è consumata con le decisioni della VAR di due settimane fa, delle quali tutti noi siamo ben consci, compresa la parte pensante de nostri avversari di tifo. Codesto aggeggio in realtà lo chiamerei WAR; vera macchina di guerra costruita nel 2016 per fermare chi ben sappiamo e, forse, è stato giusto così per rivitalizzare un torneo che cominciava a perdere interesse.
2 E’ stata la squadra di Pioli, piena di giovani e quindi di speranze, ad esprimer il gioco migliore e a meritare questo scudetto, anche con un po’ di fortuna, elemento sempre presente per chi conquista un qualsivoglia obbiettivo.
3 La classifica finale che auspico:
MILAN
INTER
JUVENTUS
NAPOLI
FIORENTINA (che si riprenderà)
ATALANTA (in via di ripresa)
LAZIO ( in Mitropa, per il generoso Immobile)
ROMA ( fora da tutto, in particolare per il vergognoso impegno di 2 gg fa)
….anche in coda auspicherei questo verdetto
SALERNITANA (come quando il Bruco vince il Palio ma con un fantino come Nicola)
CAGLIARI
GENOA e VENEZIA ( due repubbliche Marinare, che spero tornino presto tra noi-
p.s.
Coppa Italia alla Signora. Non ricordo, da che vissi, una stagione da 0 titoli, al contrario della sua contendente.
Buona serata a tutti e buon 25 APRILE

Leo 62

Che Eupalla ti ascolti CVD, è dura, durissima ed il VAR implacabile, ma ci proviamo.
Giusta la tua osservazione sulla gioventù del Milan, pochi mettono l’accento sul fatto che alcuni limiti di questa squadra siano figli proprio della scarsa esperienza di molti giocatori, che però sono destinati a crescere.

rider soprattutto è cosa umana

a me piacerebbe un primo posto delle milanesi;

Rosario Frattini

È forte L’ amarezza per non aver concluso gli studi di Psicologia Clinica .
La Ssc Napoli mi darebbe, da quel che leggo, grosse opportunità di lavoro.

rider soprattutto è cosa umana

tu ne avresti bisogno?
sicuro sicuro?

Bob Aka Utente11880

Ad ogni giro se ne sfila, apparentemente, una: la scorsa settimana la Juve, ieri il Napoli, mercoledì potrebbe essere il nostro turno abbiamo un solo risultato utile contro una squadra che non mi sembra messa male.
Ma anche vincesse .. l’è dura ! A parte I soliti perditempo, chi lo dice che il nostro calendario è il più favorevole ? Con le ultime due partite contro due squadre che saranno in piena lotta per non retrocedere …. mentre ai cugini altre scansilazio non mancheranno…. mala tempora

rider soprattutto è cosa umana

se tu non fossi un tifoso malmatista ti augurerei di realizzare quello che desideri;
ma visto che hai la gobba, potresti considerare il passaggio al lato bianconero della Forza?

Bob Aka Utente11880

😉

Leo 62

Più che altro cugino la Scansiroma l’avete trovata voi… noi abbiamo segnato al 92°…

Bob Aka Utente11880

Caro cuginastro, ho visto solo l’ultima mezz’ora e ho visto una Lazio totalmente molle e impegnata a non far male, fino a perdere l’innocuo pallone da cui il Vs gol.
Diciamo che ho visto squadre più pugnaci… meglio x voi.

Leo 62

Temo, mio buon cugino che tu debba considerare il fatto che i lazialotti non stessero in piedi e non ce la facessero più… ma hanno dato tutto, differentemente dalla Roma che ha direttamente srotolato i tappeti (giallo) rossi… a proposito di squadre “più o meno” pugnaci…

Bob Aka Utente11880

Chiedere a Acerbi

Xavier

Lazio ha mollato i pappafichi assai presto, ma Mourinho, garrulo e giulivo come alla Fiera di Oporto (se ne esiste una…), manco li ha mai issati, su…

Bob Aka Utente11880

ai romani li frega il clima e il vinello dei colli

Leo 62

Gliel’ho chiesto e mi ha dato ragione…

Bob Aka Utente11880

ci credo

astainvista

Eh si… gli unici che non si sfilano sono quelli del Var… E ha anche il coraggio di parlare di scasilazio, lui… dopo la prova di Zerbinho (cit) appaludito a scena aperta a goleada subita… Che coraggio!

Bob Aka Utente11880

Caro astainvista ne parlo anche senza il tuo permesso. Scusami.

astainvista

E chissenefrega caro Bob, nemmeno io l’avevo chiesto a te. T’avevo solamente detto che c’hai un gran coraggio a parlare di scansamenti… menomale che non ti sei avventurato con la ninnananna degli “episodi arbitrali dall’una e dall’altra parte”… Almeno lì un po’ di pudore ti ha frenato…

Bob Aka Utente11880

ma non è pudore. se anche ci fosse stato uno scansamento a ns favore (Roma ? ma non credo) ciò non impedisce ci sia stato uno scansamento a favore di altri (Lazio, forse). Una cosa, scientificamente parlando, non esclude l’altra e se ne può discorrere. Concordi ?

Xavier

Quello che non frena Inzaghino il Piangina.

gmr61

Finalmente un pò di sane discussioni tra di noi….sembra che voi siate solo avversari delle juve, e noi delle altre….in fondo siamo 1 e 2, noi ovviamente guferemo tutte le altre 5 partite ( voi solo 4, pensa che fortuna che avete!) e chi sarà stato più bravo alla fine avrà vinto, giochiamocela così, dopotutto possiamo permetterci i popcorn e il divano!

Bob Aka Utente11880

esatto e vinca la squadra che sembra portare il nome di una marca vetusta di sigarette…

gmr61

Oppure quella che sembra indicare chiaramente la città più europea d’Italia!

Bob Aka Utente11880

vedremo … 😉

2010nessuno

👍

carlogobbo

Torno velocemente sulla querelle “responsabilità di Spalletti” nella gestione spogliatoio e mentalità, ricollegandomi a quanto già scritto nel paragone con la gestione Allegri del primo mese Juve.
Direi che, facendo un altro parallelo che mi viene in mente, con lo stesso approccio (“tanto l’obiettivo era entrare in CL”) probabilmente Conte non avrebbe mai vinto il primo dei nove scudetti alla Juve (al netto che alla Juve si sostiene sempre che si parte per vincere, ma si veniva se non erro da due settimi posti e una rosa inferiore almeno al Milan)
Ma appunto Spalletti non vale Conte

Leo 62

Ma è appunto il motivo per cui alla Juventus si vince in serie ed al Napoli o alla Roma no…
Ed è il motivi per cui dopo la Juventus sarebbe venuta una milanese, forse tutte e due…

rd1959

Carlogobbo, rispondo a te ma mi rivolgo anche ad alcuni napolisti. Esattamente, quali colpe avrebbe Luciano Spalletti nella débalce di ieri? Ha fatto una formazione immagino mettendo in campo quelli che c’erano e sembravano meno stanchi degli altri, e all’80° minuto stava vincendo 2-0 ad Empoli, che comunque è un avversario rispettabile, guidato da un tecnico di notevole esperienza. Ha fatto qualche cambio, come fanno tutti i tecnici della serie A, nessuno escluso, poi se la partita finisce bene sono stati cambi geniali, se finisce male la colpa è dell’allenatore che ha fatto cambi ad minchiam. Per me ieri Spalletti non ha colpe: un gol è arrivato per un errore colossale del portiere, capita, e negli altri due le colpe sono collettive, dei giocatori, perché nessuno ha fatto quel che doveva fare, ma Spalletti cosa c’entra?

Nel corso dell’anno, sia pure in modo discontinuo, il Napoli ha spesso messo in scena un gioco propositivo, e comunque ha sempre impostato le gare per vincerle in forza della qualità delle sue giocate, senza ricorrere a furbizie varie. Come le altre è una squadra ancora imperfetta, ma io credo che con due o tre correzioni, anche sacrificando qualche giocatore troppo discontinuo, potrà fare bene nella prossima stagione. e, comunque, un terzo posto non mi sembra un risultato da buttare via, anche considerando che in Europa ha fatto meglio di altri.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Meglio di chi ? Forse del Milan ,ma vuoi paragonare i 2 gironi ? .

il ghiro

I Casi Nostri – Quando il Diavolo ci mette la coda
1.)   Ancora su Lazio-Milan
Napoli e Lazio hanno giocato due partite-fotocopia. La differenza era data dalle avversarie, il Milan è decisamente più forte dell’Empoli, ma l’atteggiamento in campo di azzurri e biancocelesti è stato molto simile, due sconfitte in rimonta dovute alla diversa grinta e voglia di vittoria messe in campo dalle due avversarie, e le due sconfitte sono maturate inesorabili, quasi inevitabili. Certo molti laziali in settimana si erano allenati poco, ma non riesco lo stesso a giustificare lo scadente secondo tempo messo in campo.
La partita di Roma si è decisa a mio giudizio al minuto 36’, quando il solito Ercolino Pestamusi, alias Kessie, dà una (involontaria?) gomitata in faccia al Sergente, che esce a farsi medicare. Come già successo in altre partite, Sergei decide che non vale la pena di rischiare i connotati e sceglie di uscire dalla partita. Siccome dall’altro lato il Mago in partita non c’era proprio entrato, praticamente da quel momento giochiamo senza i centrocampisti di costruzione. Aggiungi che Zaccagni stava combattendo il suo duello personale con Calabria, ignorando il resto della squadra, e che a dx il Pipe aveva le sue brave gatte da pelare per contenere Theo e che doveva pure dare una mano a Lazzari per limitare i danni creati da Ciclone Leao, e si capisce subito che il povero Ciro sarebbe stato sbranato nella morsa dei due morettoni Kalulu e Tomori.
2.)   La Liberazione
Ma parliamo della difesa della Lazio, che schierava a terzino un ragazzo che terzino non è e non lo diventerà mai, Lazzari, ieri accoppiato all’ormai declinante Radu. Lazzari e Marusic sono due corridori esterni di fascia, i compiti da terzino non li hanno fatti alle elementari e non li imparano certo adesso alle superiori. Inzaghi li adoperava come “quinti”, Sarri li vuole schierare in difesa costringendo i due centrali Luiz Felipe ed Acerbi ad un doppio lavoro stressante, con continue chiusure sulle fasce, obbligandoli ad interventi spesso goffi, perché sempre in ritardo, per tappare le voragini aperte dai due gaglioffi. Luiz Felipe non rinnova, Acerbi ha dichiarato apertamente di essersi rotto le palle di fare figure di merda per colpa degli altri e credo che se ne andrà anche lui. A questo aggiungi la sbandata del Comandante per un giocatore che disistimo profondamente, il pur bravo Hysaj, che ha il solo merito di conoscere Sarri dai tempi dell’Empoli, ma che non sarà mai un difensore da serie A, lento e sconclusionato in difesa, scarso in costruzione, monopiede, poco grintoso, già scartato dal Napoli. Aggiungi ancora l’utilizzo di Patric, lui sì un discreto terzino di fascia, che il mister insiste a voler schierare a stopper, forse per mancanza di alternative nel ruolo. E aggiungi infine che anche Leiva, come Radu, sta cominciando ad accusare il passare del tempo, ed il quadro è completo, difesa a dir poco da rifondare. Quando ci libereremo di certe figure, allora potremo festeggiare adeguatamente il 25 aprile, Festa della Liberazione!
3.)   Strakkino simil-Meret
Se ci si mette anche Strakosha ad emulare Meret rinviando il pallone addosso a Messias! Ragazzi, la partita poteva cambiare già nel primo tempo, per fortuna li ci era andata bene. In compenso alla fine anche noi, grazie ai nostri Malcuit biancocelesti (leggi Marusic e Hysay), la partita ai diavoli gliela abbiamo servita su un piatto d’argento. A proposito, ma Basic che avrebbe dovuto marcare Tonali, dove era in occasione del gol, boh? Un altro degli acquisti sui quali ci farei una Tare, non è né carne né pesce, a cosa serva non si è ancora capito, fa il paio con l’acquisto di Cabral e di Kamenovic, con la differenza che questi due, invisi a Sarri, non giocheranno mai, mentre Basic, forse richiesto da lui, trova sempre il modo di schierarlo, con risultati praticamente nulli. Adesso nelle ultime partite forse qualche faccia nuova sarà buttata dentro, magari per qualche scampolo di tempo, anche i due frilli esterni, Romero e Moro, si ritaglieranno qualche quarto d’ora di minutaggio, tanto più giù della Conference League non dovremmo scendere. Ma con Inzaghi abbiamo fatto una figura barbina, gli avevano promesso di scippare al Milan almeno un punticino, invece ci presentiamo al 25 aprile a mani vuote, stavolta la Resistenza per aiutare gli Alleati interisti ha fatto cilecca. Ooooh noooo!!!!

Calabrese Juventino

Mi sembrava di averla già sentita: Pioli e il leone

EhEh

Lo stavo per mettere io 😀

Calabrese Juventino

Mi è sembrato volesse fare il figo ma gli è uscita un po’ male. Che poi ci sarebbe da dire anche sul giaguaro che non è propriamente un animale africano.

il ghiro

si è confuso col ghepardo

Maxx

Ma poi chi ha baciato Pioli?!???

Il dubbio

Chiedo…

Calabrese Juventino

Pellegatti. 😉

Mordechai

I ciuccetti del Golfo, più o meno come l’anno scorso, si sono sgonfiati come dei soufflé, ormai é assodato che quando il gioco si fa (veramente) duro, loro svaniscono nell’aria. Credo perderanno (per quanto puramente simbolico) pure il terzo posto.
Lo scudo non potrà che andare a quelli là, agli innominabili, che, bisogna dargliene atto, nel corso di questo strambo campionato di ciapa no, sono riusciti se non altro a limitare i danni nei periodi storti. Giusto così.

inox

Se la Beneamata, Prestigiosa, Mai Retrocessa “nun fa la stupida” (cit) sto mese lo scudetto è vinto tuttavia, il Milan insiste. Il Milan, vera rivelazione del campionato insieme allo Spezia, vince con merito contro la Lazio. E’ bello “quando vince il Milan” (cit) e il goal della vittoria lo segna Tonali si, quello messo fuori nel derby (grazie Stè), ragazzo a lungo in area Inter poi perduto per sempre. La Lazio dalla cintola in giù inguardabile un po’ meglio in avanti anche se molto accademica. Difesa allucinante e/o allucinata. Qualsiasi altro giocatore di qualunque altra squadra, al posto di Marusic, fischiava via il pallone in tribuna e la partita finiva pari e invece, niente: ciofeca perfetta e goal meritato del Milan.
Come dici? L’Inter ha il calendario più facile del Milan? Uhm! Anche a Napoli pensavano un Empoli asfaltabile peccato per gli ultimi dieci minuti. Poi avremmo il Cagliari fra la A e la B, non proprio l’avversario più comodo.

Xavier

Messo fuori al Derby forse perché Stefano lo voleva in campo al 100% ieri, mentre la sanguinosa finale da perdere contro la Juve affamata la lascia volentieri a voi Cugini?
Ci hai pensato?

2010nessuno

Sicuro che la perdiamo Xavier? Anche l’Inter ha fame, tanto più nella prospettiva di dover lottare per lo scudetto fino all’ultimissima partita e se continua così, per vincere magari di un solo punto? Intanto c’è la Coppa Italia trofeo specialità di Inzaghi peraltro.

Xavier

Voi magari la vincerete, noi, secondo me, l’avremmo persa.

abbasso la maggioranza

Pioli è Napoleon

Leo 62

Pure secondo me vince la Juve…

Rosario Frattini

Da ieri ho in mente questo pensando indovinate voi a chi.

rd1959

Qualche riflessione in ordine sparso. Leggo che il Napoli stia facendo il suo, ma anche che la sua stagione sia fallimentare. Non credo né all’una né all’altra interpretazione.

Il Napoli era partito per entrare nelle prime quattro, è vero, ma poi dovrebbe essere necessario interpretare quel che abbiamo visto nel corso della stagione per esprimere un giudizio equilibrato. Questo: l’Inter ha lasciato punti per strada perché Inzaghi si è rivelato nettamente inferiore a chi lo aveva preceduto, altrimenti l’Inter oggi avrebbe un vantaggio di dieci punti sulla seconda. La Juventus ha fallito completamente l’avvio del campionato, accumulando molti punti di ritardo, proprio nei confronti del Napoli, e poi è riuscita a mantenersi in linea di galleggiamento, non più di questo. Anche il Milan ha perso punti per strada, quindi questo poteva davvero essere l’anno del Napoli che, pur con una certa discontinuità, aveva mostrato anche un gioco di qualità. Invece si è letteralmente sciolto come il burro nel momento in cui era necessario mostrare gli attributi, ancor più della qualità del gioco, come hanno fatto in quest’ultima giornata le due milanesi. Prendere tre gol in sette minuti, come era accaduto alla Roma in vantaggio 3-1 con la Juventus al 72° minuto è inaccettabile e imperdonabile, ma riuscire a prendere tre gol dall’Empoli – dall’Empoli! – quando sei in doppio vantaggio all’80° minuto, peraltro mentre sei ancora teoricamente in corsa per lo scudetto, è davvero stupefacente. Allora, pur non potendo parlare di stagione totalmente fallimentare, si può dire apertamente che è stata buttata via un’occasione che potrebbe non ricapitare tanto facilmente. Ancora un ritiro punitivo imposto dall’alto, roba da matti: vuol dire che Adl non riesce proprio a emendare i suoi errori, ma è troppo preso dalla sua ferrea volontà di dimostrarsi sempre e comunque un padre-padrone.

Poi ci sono calciatori molto fortunati e altri meno. Leggo giudizi icastici, definitivi, su Meret perfino da parte di tifosi del Napoli. Non li condivido. Meret è un buon portiere, non un fuoriclasse che in serie A non ci sono, e aveva già commesso degli errori rilevanti. Come tutti i portieri, si tratta di vedere chi ne fa di meno, ma anche i fuoriclasse li commettono, ricordo perfino un gol preso da Buffon in una situazione identica a quella in cui si è trovato ieri Meret. Passi per Buffon, che un fuoriclasse lo è stato, ma Donnarumma ha fatto qualcosa di molto simile in Champions, praticamente eliminando il PSG dalla competizione, ha vissuto un’intera stagione tra papere rilevanti e panchina, e anche in passato l’ho visto fare errori di un certo rilievo, soprattutto nelle uscite, e non solo nessuno ha mai scritto che la sua carriera sarebbe finita con uno di quegli errori, ma tutti hanno continuato a scrivere di quanto fosse forte e meritasse i dieci milioni all’anno che guadagna. Un po’ di equilibrio nei giudizi non guasterebbe. Distruggere in questo modo un portiere significa togliergli molte sicurezze, che sono fondamentali in un portiere, più che mai quando hanno commesso un errore grave.

Io credo che questa stagione sia nelle mani dei giocatori dell’Inter. Se riusciranno a mettere sul campo la netta superiorità tecnica nei confronti della concorrenza, che mi auguro non sia messa in discussione neanche dai tifosi-bambini, non ci sarà storia, ma Inzaghi deve fare il minor numero di errori possibile. Se l’Inter dovesse perdere un campionato così modesto, con così tante partite orrende da vedere – meglio, da evitare – i suoi tifosi dovrebbero andare sotto la sede a protestare, altroché.

Infine due parole sulla Lazio, e in particolare su Maurizio Sarri. Io credo che con i difensori che ha a disposizione – un Acerbi a fine corsa e dei mezzi giocatori a essere buoni – con i portieri a disposizione – un anziano signore e uno dei portieri tecnicamente più scarsi del lotto – e con un Luis Alberto che ha giocato la sua peggiore stagione da quando è arrivato, Sarri abbia fatto il massimo. Ma proprio perché la Lazio ha quella difesa non puoi giocare tutto il secondo tempo sulle barricate, perché prima o poi l’errore lo commettono, e allora perdi la partita.

comevolevasidimostrare

Consideri e pronunci EMPOLI come una bestemmia. In realtà è una cittadina laboriosa, economicamente trainante e forse forse campa anche un par di Gambardella 🍷🤣

Leo 62

Peraltro è il luogo di nascita del grande Ferruccio Busoni…

Xavier

Beh, oddio, non esattamente un Autore abbordabile…troppo intelletto non fa per forza grande Musica…mezzo minuto di Offenbach vale tutta la sua produzione.

Leo 62

Amo molto Offenbach ( di cui Rossini malignamente diceva: non sono un Bach ma nemmeno un Offenbach ) ma fai un torto innanzitutto ad uno dei più grandi pianisti di tutti i tempi ( e solo questo giustificherebbe il Grande ) all’autore di una trascrizione della Ciaccona di Bach magnifica ( e questo sarebbe un altro motivo ) ed all’autore di un avveniristico e godibile Concerto per Pianoforte ed Orchestra per niente difficile. Se Busoni è difficile allora Pfitzner che cos’é, quantistico?…

Xavier

Pfitzner è un po’ più emozionante e meno freddo, secondo me, nei limiti beninteso di quel tipo di musica, inevitabilmente influenzata da Wagner ma con l’idea del recupero di antico contrappunto e polifonia che la rende troppo cerebrale e, per paradosso, alla fin fine neppure troppo evolutiva, rispetto alla Seconda Scuola di Vienna o a Debussy e Ravel o ai Russi.
Su Busoni pianista, la tecnica sua o di un Rachmaninov all’epoca era considerata ovviamente strabiliante, ma oggi è roba comune, a certi livelli, dopo oltre un secolo di feroce concorrenza concertistica e, soprattutto, discografica; come nello Sport: Paavo Nurmi o Nedo Nadi facevano cose all’epoca incredibili, oggi da allievo promettente.
Quanto a Offenbach, al netto della scarsa considerazione dello scettico e misoneista Pesarese per lui come per tutti i suoi contemporanei, rei di non essere abbastanza…settecenteschi, la mia era ovviamente un’iperbole.

Modifica il 4 mesi fa da Xavier
Tiziano

Su Meret: ha bisogno di rimettersi in gioco in una squadra che gli garantisca il posto da titolare perchè, come ho scritto nel post precedente, è debole caratterialmente.
Non è un caso che il suo “declino” è cominciato con una papera. Da lì in poi Gattuso gli ha preferito Ospina e, complice l’affidabilità del colombiano, la porta l’ha vista poco e quelle volte che l’ha difesa è andata quasi sempre male.
Tanto che sono convinto che ha diversi difetti di comunicazione con la difesa.
Ospina non è di certo Buffon ma a fronte di un paio di incertezze quest’anno ha fatto parecchie parate decisive che sono valse punti pesanti, non è un caso che occupa il podio virtuale delle statistiche dietro Maignan e Handanovic

Modifica il 5 mesi fa da Tiziano
EhEh

Su Meret: sai la papera che ha fatto e’ quello che e’. Ma rivedendo l’azione sono pure i compagni che non si son mossi per nulla. Erano fermi, sia JJ che qualcun’altro di fronte a lui: marcati o con l’uomo in corsa che si avvicinava loro, rendendo il passaggio pericoloso…

2010nessuno

Ciao Tiziano
Handanovic comunque a fine campionato, si troverà ad un momento decisivo della carriera, la società, a mio parere, valuterà seriamente se varrà la pena rischiare altre sue papere e incantamenti.

Tiziano

non è più quello di una volta, però resta sempre un portiere affidabile

rd1959

Hai ragione, Tiziano, ma Ospina sta per compiere 34 anni… Se prendi un ragazzo poi gli devi dare fiducia e devi fargli fare esperienza, anche se commette qualche errore. Altrimenti hai solo perso tempo a tenerlo in rosa. Ricordo che è in orbita Nazionale, non è un fuoriclasse ma neanche una pippa. Ciao.

Tiziano

Più che giusto.
Se Ospina dovesse andare via, punterei su Meret come titolare, del resto il ruolo richiede continuità.
In caso contrario, non avrebbe senso tenerlo, rischiamo di bruciarlo ulteriormente.

Claudio Mastino 62

Ciao Renato, il tuo commento è perfetto, non saprei cos’altro aggiungere ; a questo punto potrei
anche evitare la fatica di scrivere,
mi potrebbe bastare solo leggere
i tuoi commenti. Non sono tipo da
elargire troppi complimenti ma questa volta credo proprio che te li
debba fare, complimenti vivissimi ed un saluto.

rd1959

Grazie Claudio! Si cerca di essere per quanto possibile equilibrati. 😃

Xavier

Magari qualche tifoso-bambino, quorum ego, potrebbe ricordarti il gol di Messias non concesso, il rigore su Belotti non dato, il gol di mano di Udogi…altro che “netta superiorità tecnica nei confronti della concorrenza”…

Ianmisugi

E così facendo, ti confermeresti un tifoso bambino, che dimentica il rigore negato a Osimhen e il pareggio irregolare nel derby, senza il quale il campionato sarebbe finito da un pezzo.

Leo 62

Stai buono Stefano, il pareggio irregolare del Derby lo hai visto solo tu e qualche interista, per il resto mettendo sulla bilancia episodi favorevoli ed episodi sfavorevoli al Milan mancano almeno 4 punti, e ad essere buoni, e l’Inter ne ha di troppo altrettanti, sempre ad essere molto buoni. Il Campionato a gioco regolare era effettivamente chiuso da un pezzo… è’ andata così, ma eviterei di blaterare di nette “superiorità tecniche”.

Bob Aka Utente11880

dai cugino non cascare nel tranello del regolare/irregolare che poi diventa nrormale/diverso …

astainvista

E tu diventi più bambino di tutti… chiudi gli occhi e fai finta di non vedere né sapere, credendo così di vincere le tue piccole battaglie con vecchi amici/nemici del blog…

Il rigore di Tomori su Osimhen ci poteva stare, sarebbero potuti andare su l’1-0 a 80 minuti dal termine di una partita poi abbastanza dominata dal Milan.

Di certo la norma del vantaggio non concessa a Rebic impedì il gol vittoria (quella sicurissima) contro lo Spezia.

Così come “l’immagine giusta” (cit) non trovata del mani di Udogie in Milan-Udinese, tolse probabilmente 2 punti al Milan.

Nell’azione del gol del pareggio nel derby, non ci fu nessunissimo fallo: Giroud prese nettamente prima la palla che infatti venne indirizzata a Tonali che ripartì. Non lo dico io, basta guardare le immagini, il piazzamento dell’arbitro e le reazioni dei giocatori interisti vicinissimi all’azione:

A questo proposito, di seguito posto la descrizione dell’episodio – secondo me esemplare! – fatta da un altro utente (@Boris, non milanista!), in risposta ad un certo interista, mai sentito prima, che si fa chiamare @ringo:

“Benvenuto @ringo, sei una new entry mi pare, almeno io non ti avevo mai visto prima. Anche queste immagini le vedo per la prima volta, non avevo visto la partita e non me ne frega nulla né del Milan né dell’Inter.
Giudico quello che vedo:

1) Brozovic serve palla a Sanchez che riceve nel cerchio di centrocampo con le spalle girate alla porta.

2) Sanchez controlla approssimativamente di sinistro, quindi la palla gli si “appiccica” quasi tra i talloni, prima sul destro e poi ancora sul sinistro.

3) Sanchez finisce il suo pasticciato controllo allungandosi di molto la palla con un mezzo-esterno destro. Quasi sorpreso dal casino che ha combinato si mette a rincorrere la palla all’indietro.

4) Giroud, che stava rincorrendo Brozovic (e qui il “vaffa” di Brozovic a Sanchez non è per nulla silenzioso, ma accompagnato da un’irritatissima mimica), è lanciato e in vantaggio sulla palla rispetto a Sanchez, la tocca in netto anticipo col piede sinistro indirizzandola verso Tonali spostato sulla fascia sinistra di centrocampo, poi Giroud e Sanchez si scontrano senza che ci sia il minimo fallo.

5) Chi ha giocato a calcio sa che il linguaggio del corpo dice tutto. In questo caso, come dice giustamente @astalavista, i giocatori dell’Inter vedono chiaramente la dinamica dell’azione (così come l’arbitro piazzato perfettamente) e non c’è nessuno che ravvisi la minima irregolarità. Lo si percepisce benissimo che non hanno nulla da obiettare, la cosa è di una chiarezza esemplare. Non riesco a capire come puoi insistere con la tesi del fallo, totalmente inesistente. Non capisco cosa ci guadagni presentandoti per la prima volta sul bloooog a fare la parte del non vedente. Boh…

Buona notte”

Questo per ribadire ancora una volta che noi milanisti non ci lamentiamo dei torti subiti dalla nostra squadra, almeno io non lo faccio. Ho scritto più volte che l’episodio con lo Spezia e quello con l’Udinese lo possiamo tranquillamente riporre nel nel cassetto delle ”plausibili sfortune” di partite giocate malino, così come in quello delle ”possibili fortune” facciamo cadere gli episodi di Roma-Milan e di Napoli-Milan che sfavorirono un po’ i nostri avversari, al netto di partite controllate e ampiamente meritate dal Milan. Quello di cui ci lamentiamo e che troviamo inaccettabile è l’infinito elenco che riguarda l’Inter, che si è esteso da “plausibili fortune” a “preoccupanti coincidenze” fino a “prove inconfutabili”.
Si, la lista è lunghissima, anche a tua disposizione.

Sampdoria-Inter: Orsato lascia correre un fallo lampante di Chala su Damsgaard e Irrati al Var ”non trova l’immagine giusta” e non lo corregge quando, immediatamente dopo, l’azione conduce al gol di Lautaro. Capita.
Lazio-Inter: Irrati arbitro e Mazzoleni al Var non espellono almeno tre giocatori dell’Inter (tra cui Lautaro, Handanovic e Dumfries) responsabili di ”comportamento violento”, i quali, ovviamente, non vengono squalificati per almeno tre giornate come il ”comportamento violento” (violentissimo nella fattispecie) prevede. Le immagini della rissa vengono viste in tutto il mondo, ma Mazzoleni al Var non riesce a ”trovare le immagini giuste”. Capita.
Sassuolo-Inter: nei minuti di recupero, sul risultato di 1-0 per il Sassuolo che ha letteralmente dominato il primo tempo, l’arbitro Pairetto lascia correre un netto fallo di Handanovic che, dieci metri fuori area, stende Defrel lanciato a rete con chiara occasione da gol. Valeri al Var ”non trova l’immagine giusta” per correggerlo. Capita.
Empol-Inter: verso la fine del primo tempo c’è un clamoroso calcione di D’Ambrosio a Bajarami, i due sono soli al limite dell’area piccola. Chiffi non vede o vede male, ma Valeri al Var ”non trova l’immagine giusta” per portarlo a rivedere l’azione al monitor. Capita.
Atalanta-Inter: sul risultato di 0-0, quando mancano 10 minuti al termine della partita, Massa non vede un chiaro fallo di mano di D’Ambrosio che col braccio aperto para un colpo di testa di Freuler ad un metro dalla linea di porta. Il Var Di Paolo “non trova l’immagine giusta” per correggerlo e portarlo al monitor. Capita.
Inter-Venezia: i lagunari sono inaspettatamente in vantaggio, Dzeko devasta la faccia di Modolo con una gomitata da ammonizione, l’arbitro Marchetti lascia correre e l’azione si conclude con il gol del pareggio. Capita.
Torino-Inter: Guida, incredibilmente, non vede il calcione di Ranoccia a Belotti al centro dell’area di rigore. Massa al Var ”trova l’immagine giusta” e dice ”vai tranquill, prima palla. Confermo: prima palla e poi piede”. Capita.
Juventus-Inter: Irrati non espelle Lautaro che al secondo minuto tira un calcione coi tacchetti sull’occhio di Locatelli alzando la gamba tesa a quasi due metri d’altezza. Mazzoleni al Var ”non trova l’immagine giusta” per correggerlo. Capita. A Lautaro non viene nemmeno dato il secondo giallo, quando, pochi minuti dopo, entra a gamba tesa in ritardo su Chiellini. Capita. L’Inter non riesce a fare un tiro in porta, sembra assolutamente senza nerbo, psicologicamente sfiduciata dopo due mesi di crisi nera. Nel secondo tempo, per un fallo identico a quello per cui allo scadere del primo l’Inter era passata in vantaggio con un doppio rigore, viene fischiato un fallo di Bastoni su Zacaria. Durante il check del Var, Mazzoleni ”non trova l’immagine giusta” del piede di Zakaria pestato da Bastoni sulla linea dell’area di rigore. Capita.
 
Se qualcuno pensa che ricostruire i fatti sia da ”odiatori seriali” o da “tifosi bambini”, secondo me ha un problema davvero grave con la lingua italiana. In un passato ormai lontano era bastata una piccola parte di questi episodi, perché non si parlasse d’altro, perché scoppiasse la rivoluzione sui media e nel Palazzo, qui pare invece che non sia successo nulla. Incredibile.

Modifica il 5 mesi fa da astainvista
Bob Aka Utente11880

tu citi (per la miliardesima volta): 8 episodi su più di 3000 minuti giocati, al netto delle coppe, secondo te favorevoli all’Inter
tu non citi (per la miliardesima volta): gli episodi sfavorevoli all’Inter
dove sta il valore di questa dedizione al dettaglio che, vista la tua caparbietà forse potrebbe essere meglio indirizzata ?

Leo 62

Episodi sfavorevoli all’Inter, ma quali?… trovameli cugino, sono curioso….

astainvista

Ma per la miseria, giusto a mezzogiorno avevo chiesto a , che si produceva nella tesi della “compensazione”, di citarmene qualcuno, almeno uno di consistente subito dall’Inter (non certo la baggianata del derby, smontata dalle immagini stesse)… Sollecitato da lui, ma non ce n’era bisogno perché li avevo già ampiamente documentati senza reticenze, ne ho citati di favorevoli al Milan (Roma-Milan, Napoli-Milan), come di sfavorevoli (Milan-Spezia, Milan-Udinese), ma non ne ricordo mezzo che abbia svantaggiato in modo serio l’Inter… Oh, in questo mitico do ut des, sarà stato documentato almeno un episodio dove siate stati danneggiati e privati di qualche punticino, no? Sto ancora aspettando… Vuoi provarci tu?

P.S. Per la verità io non cito solo otto episodi. Cito otto partite, alcune delle quali hanno visto comularsi più episodi decisivi favorevoli all’Inter. Alcuni che, se sanzionati, avrebbero inficiato l’esito positivo di partite a venire. E non solo, se vai a controllare bene sono proprio capitati tutti quando ce n’era più bisogno, perché in incontri di campionato precedenti o successivi a importanti gare europee o perché durante il periodo nero di crisi nerazzurro. Ho anche tralasciato episodi importanti come la mancata espulsione di Dzeko in Inter-Napoli… A stare molto stretti, parliamo di almeno 8-10 punti a ufo…

Non è una questione di minuti giocati, più o meno di 3000’… è che mi è stato insegnato che le partite equilibrate, tese o rognose vengono spesso decise dagli episodi. E guarda caso, tutte queste otto (un quarto di quelle disputate finora!) sono state decise o comunque interferite da gravi errori arbitrali a senso unico.

Questo campionato è totalmente falsato, festeggiatelo, ma almeno non rompete le scatole coi vostri moralismi d’accatto.

Bob Aka Utente11880

tranne che per le ultime due righe, che non aggiungono ma tolgono valore al tuo commento, ti ho letto con interesse.
vuoi un pisodio dubbio che ci ha sfavorito ? il rigore (da playstation -cit.-) a favore della juve per il fallino su A. Sandro alla fine della partita di andata. remeber ?

astainvista

Eeehhhmmm… mi sa che ti ha già risposto lo juventino qua sotto, non aggiungerei altre randellate alle parti basse… 😉
@ Bob, rassegnati… La mia era solamente una domanda retorica: di episodi che abbiano sfavorito l’Inter… NON SE NE TROVANO !

Le ultime due righe non erano rivolte direttamente a te, ma a tutto il mondo Inter…

Modifica il 4 mesi fa da astainvista
Bob Aka Utente11880

guarda se hai tempo e voglia la mia risposta a Boris

astainvista

Caro , mi sei simpatico e non mi va nemmeno di polemizzare con te. Se non fossi tu, penserei alla malafede, ma sarà solo un po’ di confusione…
Nessuno e nessun milanista si è mai lamentato del rigorino pro-Inter né della ripetizione del rigore sbagliato, son successe ben altre cose in quella partita. Nel mio elenco dei favori all’Inter, quella partita è raccontata così:
 
Juventus-Inter: Irrati non espelle Lautaro che al secondo minuto tira un calcione coi tacchetti sull’occhio di Locatelli alzando la gamba tesa a quasi due metri d’altezza. Mazzoleni al Var ”non trova l’immagine giusta” per correggerlo. Capita. A Lautaro non viene nemmeno dato il secondo giallo, quando, pochi minuti dopo, entra a gamba tesa in ritardo su Chiellini. Capita. L’Inter non riesce a fare un tiro in porta, sembra assolutamente senza nerbo, psicologicamente sfiduciata dopo due mesi di crisi nera. Nel secondo tempo, per un fallo identico a quello per cui allo scadere del primo l’Inter era passata in vantaggio con un doppio rigore, viene fischiato un fallo di Bastoni su Zacaria. Durante il check del Var, Mazzoleni ”non trova l’immagine giusta” del piede di Zakaria pestato da Bastoni sulla linea dell’area di rigore. Capita.
 
Il rigorino alla Juve all’andata e il vostro (tale e quale) al ritorno, sono normale amministrazione, non costituiscono alcun ”caso arbitrale”. Ciao

Boris

Scusa , ma sei serio???!!! Cioè, voi avete avuto un rigore identico nella partita di ritorno (l’arbitro aveva visto il contattino del piedino di Morata con tuffo ritardato di Dumfries all’incrocio tra la linea di fondo e quella dell’area grande, e non lo aveva concesso, ma poi è stato chiamato alla Playstation e taaac…) e hai pure il coraggio di dire che il nostro (scarpatina in ritardo di Dumfries a Alex Sandro, concesso con la stessa precisa modalità Var) non doveva essere fischiato???!!!
Ma non capisci che te le stai dando sui maroni?
Con tutto quello che ere successo prima e dopo, nella partita di ritorno???!!! Il doppio rosso per Lautaro incredibilmente lasciato in campo e il rigore di Bastoni su Zakaria, cioè un fallo già fischiato, ma lasciato colpevolmente fuori area, perché una volta ancora al Var non era arrivata l’immagine chiarificatrice?

Ma ti rendi conto di quello che stai dicendo? Boh… a me parevi uno a posto, sono stupefatto!

Modifica il 5 mesi fa da Boris
Bob Aka Utente11880

no sto solo dicendo che i due sono simili, non che all’andata non andava fischiato e al ritorno si. visto che il secondo genera tutto questo scalpore, scalpitiamo anche x quello dell’andata, per par condicio

Boris

, scusaaa???!!! Non c’è stato alcun scalpore per il rigore di Morata su Dumfries accordato all’Inter! Nessunissimo scalpore nemmeno per le vergogne successe prima e dopo, per la mancata espulsione di Lautaro e per il mancato rigore a Zakaria. Anzi, dove si sia concentrato lo scalpore dei media (pazzesco!) a proposito delle due partite, te lo dimostrano le due prime pagine della Gazzetta all’indomani dei due incontri…


 
 
Dai , va bene essere ”fregati”, ma presi anche per il fondelli no, eh…!

Modifica il 4 mesi fa da Boris
Leo 62

Gioco, Set e Partita…

Bob Aka Utente11880

ma figurati ! non ti ci mettere anche tu, dannato cuginastro

Leo 62

HAi visto, gioco set e partita e ho fatto 6-2…

Boris

Non ci fare caso, certi tifosi juventini soffrono della Sindrome di Stoccolma…
Per esempio: stasera Bocca apre su un possibile fallo non fischiato in occasione del gol del pareggio di Dybala, mentre dopo gli sfracelli di Irrati e Mazzoleni nella partita che poteva riaprire il campionato (allora perfino per la Juve pessima di Allegri!), nemmeno una fotina dell’operazione all’occhio di Lautaro a Locatelli e del fallo dentro l’area di rigore di Bastoni su Zakaria, lasciato fuori area. Un asettico “fa tutto il var” e via. A loro piace così, gli piace stare rinchiusi dentro al caveau.

P.S Ho rivisto le immagini sopra e ribadisco per filo e per segno la ricostruzione. Sfido chiunque a darne una diversa. Anzi sarei curioso di sapere da cosa abbia visto…

2010nessuno

Ma perché non ricordiamo tutti gli errori arbitrali commessi in tutto il campionato a danno o a favore di volta in volta di questa o delle altre squadre eh? In realtà questi sono i soliti discorsi oziosi, il valore ed i risultati vincenti espressi da una squadra in tutto il campionato, e questo vale per tutti, non dipendono esclusivamente da qualche episodico errore arbitrale qua e là, e tutte le volte ci si deve sorbire queste manfrine dove sembra che i direttori di gara sbaglino a esclusivo vantaggio di quella è solo quella squadra, così come a svantaggio di quell’altra e solo quell’altra e ho letto gente qui dentro che si è sperticata in veri e propri trattati di filosofia, politica, scienze motorie e balistiche e di criminologia, pur non praticando nella vita nessun mestiere o professione attinenti a dette scienze, nella pervicace dimostrazione del proprio punto di vista.
E che cazzo, è solo calcio.

Il dubbio

Maria Vergine che ipocrtita! È stato qui nove anni di fila a tirare palate di merda senza la minima ragione che non fosse quella d’aver collenzionando 231 punti complessivi di distacco (e i suoi aiutanti, quelli che ne avevano collezionati di meno, se ne eran beccati 130), e mo’ con la gerla pienza zeppa di aiutoni che gli si piegano le ginocchia, viene pure a fare il moralista…
 
Io questi della Inter non li reggo.

Leo 62

E’ netta nella sua immaginazione, in realtà i cugini la superiorità netta ce l’avevano l’anno scorso, quest’anno ballano due, tre punti da una parte o dall’altra, senza errori strani erano fuori gioco da tempo… certo, molto per colpa di Inzaghino…

Modifica il 5 mesi fa da Leo 62
rd1959

Ma non avevamo sempre sostenuto che protestare per le decisioni arbitrali è da perdenti? Come ho scritto a un tuo compagno di tifo, Xavier, sono stati commessi tanti errori in questo campionato, e alcuni hanno favorito l’Inter. Ma non sono mancati errori che hanno favorito anche il Milan, basta aver voglia di vederli.

Dopodiché, e ho scritto anche questo, non ho mai pensato – mai! – che l’andamento dei campionati fosse governato da un Potere Metafisico che, di volta in volta, decide di favorire una squadra piuttosto che un’altra. Non l’ho pensato neanche quando al Milan sono stati assegnati in meno di due stagioni 28 rigori a favore – un numero incredibilmente elvato – e appena 10 a sfavore, anche considerando la fase difensiva della squadra di Pioli, tradizionalmente molto maschia.

Si tratta di accettare gli espisodi come vengono, Xavier, tanto più che non si può dire, francamente, che il Milan sia stato danneggiato davvero, dai… Solo con lo Spezia l’arbitro commise l’errore di concedere al limite dell’area, a partita quasi finita, una punizione molto cercata da Rebic, fischiando troppo velocemente. A quel punto, a gioco e avversari fermi, Messias tirò e la mise dentro. Ma se il Milan ha perso quella partita, sarebbe opportuno che ve lo faceste entrare in testa, è soprattutto perché nel primo tempo il Milan fallì un rigore generosissimo concesso per uno sfioramento ai danni di Leao, e perché dopo l’episodio del gol segnato a gioco fermo la difesa rossonera si fece trovare impreparata da un contropiede dello Spezia – lo Spezia, non il Liverpool!

Avete giocato un eccellente campionato, io credo che continuare a invocare danneggiamenti per voi e favori per l’Inter sminuisca anche il percorso che il Milan ha fatto.

Xavier

Caro rd, se al posto di Messias e di Belotti ci fossero stati Zaniolo ed Abraham, ci sarebbe stato il coprifuoco nella nostra Città e Mourinho si sarebbe incatenato nudo ai cancelli di via Allegri 14, e lo sai benissimo.

astainvista

Io credo che si sarebbe fatto trafiggere come San Sebastiano, imbalsamare ed istallare sul pianoforte a coda di Venditti poi trainato da Trigoria al Circo Massimo per le Quarantore itineranti del maggico popolo adorante.

Modifica il 5 mesi fa da astainvista
astainvista

Ma infatti, è lei che si ripete la solfa dei torti solo contro il Milan…
 
…errori che hanno favorito il Milan, basta aver voglia di vederli:
Napoli-Milan (rigore su Osimhen non concesso)
Roma-Milan (rigore dato a Ibra molto dubbio, rigorino su Pellegrini non dato)
…errori che hanno sfavorito il Milan, basta aver voglia di vederli:
Milan-Spezia (gol vittoria di Messias reso ininfluente dalla mancata applicazione della norma del vantaggio)
Milan-Udinese (gol del pareggio di mano di Udogie convalidato)
Normale amministrazione, un po’ di qua un po’ di là, roba che può succedere in tutti i campionati.
 
Lista favori (e che favori!) all’Inter:
Sampdoria-Inter: Orsato lascia correre un fallo lampante di Chala su Damsgaard e Irrati al Var ”non trova l’immagine giusta” e non lo corregge quando, immediatamente dopo, l’azione conduce al gol di Lautaro. Capita.
Lazio-Inter: Irrati arbitro e Mazzoleni al Var non espellono almeno tre giocatori dell’Inter (tra cui Lautaro, Handanovic e Dumfries) responsabili di ”comportamento violento”, i quali, ovviamente, non vengono squalificati per almeno tre giornate come il ”comportamento violento” (violentissimo nella fattispecie) prevede. Le immagini della rissa vengono viste in tutto il mondo, ma Mazzoleni al Var non riesce a ”trovare le immagini giuste”. Capita.
Sassuolo-Inter: nei minuti di recupero, sul risultato di 1-0 per il Sassuolo che ha letteralmente dominato il primo tempo, l’arbitro Pairetto lascia correre un netto fallo di Handanovic che, dieci metri fuori area, stende Defrel lanciato a rete con chiara occasione da gol. Valeri al Var ”non trova l’immagine giusta” per correggerlo. Capita.
Empol-Inter: verso la fine del primo tempo c’è un clamoroso calcione di D’Ambrosio a Bajarami, i due sono soli al limite dell’area piccola. Chiffi non vede o vede male, ma Valeri al Var ”non trova l’immagine giusta” per portarlo a rivedere l’azione al monitor. Capita.
Atalanta-Inter: sul risultato di 0-0, quando mancano 10 minuti al termine della partita, Massa non vede un chiaro fallo di mano di D’Ambrosio che col braccio aperto para un colpo di testa di Freuler ad un metro dalla linea di porta. Il Var Di Paolo “non trova l’immagine giusta” per correggerlo e portarlo al monitor. Capita.
Inter-Venezia: i lagunari sono inaspettatamente in vantaggio, Dzeko devasta la faccia di Modolo con una gomitata da ammonizione, l’arbitro Marchetti lascia correre e l’azione si conclude con il gol del pareggio. Capita.
Torino-Inter: Guida, incredibilmente, non vede il calcione di Ranoccia a Belotti al centro dell’area di rigore. Massa al Var ”trova l’immagine giusta” e dice ”vai tranquill, prima palla. Confermo: prima palla e poi piede”. Capita.
Juventus-Inter: Irrati non espelle Lautaro che al secondo minuto tira un calcione coi tacchetti sull’occhio di Locatelli alzando la gamba tesa a quasi due metri d’altezza. Mazzoleni al Var ”non trova l’immagine giusta” per correggerlo. Capita. A Lautaro non viene nemmeno dato il secondo giallo, quando, pochi minuti dopo, entra a gamba tesa in ritardo su Chiellini. Capita. L’Inter non riesce a fare un tiro in porta, sembra assolutamente senza nerbo, psicologicamente sfiduciata dopo due mesi di crisi nera. Nel secondo tempo, per un fallo identico a quello per cui allo scadere del primo l’Inter era passata in vantaggio con un doppio rigore, viene fischiato un fallo di Bastoni su Zacaria. Durante il check del Var, Mazzoleni ”non trova l’immagine giusta” del piede di Zakaria pestato da Bastoni sulla linea dell’area di rigore. Capita.
 
Mi citerebbe un torto consistente subito dall’Inter? Per favore: non la castroneria del derby, le immagini le ho già postate sopra a @Ianmisugi…
Uno solo, grazie… in questo mitico do ut des, sarà stato documentato almeno un episodio dove siano stati danneggiati e privati di qualche punticino, no?
 

Modifica il 5 mesi fa da astainvista
Xavier

Io non vedo la cosa così sbilanciata come dice il Confratello Asta, ma realisticamente credo che l’Inter 3 o 4 punti di troppo, causa arbitri, li abbia.
Che poi sia la squadra più forte, lo penso anche io, ma basterebbe che Milan-Spezia fosse finita come era giusto o che il Torino avesse avuto il sacrosanto rigore su Belotti ed ecco che la più forte, forse, perderebbe il titolo.
Lascio anche stare il mani di Udogi, perché il pari dell’Udinese in effetti era comunque nell’aria, lascio stare Juve-Inter, perché non caratterizzato da errori eclatanti ma solo da dettagli, lascio stare il fuorigioco geometrico di Giroud col Napoli, perché riequilibrato dal rigore non dato a Osimehn al ritorno, posso ammettere che quello su Ibra a Roma fosse dubbio, ma i due casi cui sopra fanno 4 punti netti netti…

Modifica il 5 mesi fa da Xavier
Bob Aka Utente11880

ok. mi citi x cortesia un campionato scevro da possibili errori arbitrali ? sembra che siano successi tutti quest’anno …

Carlo

Beh, oddio, la Juve in linea di galleggiamento non direi, dalla 5 alla 33 giornata è la squadra con più punti in classifica, ossia da settembre ad oggi ha fatto meglio di tutte le altre.
Per Donnarumma sono almeno quattro anni che dico che ha limiti tecnici evidentissimi. Per me è più forte anche Perin.

Leo 62

Ma quanto è divertente vedervi tirare fuori la classifica dalla 5a al 33a… fai attenzione a Terzappi però…
Se vogliamo parlare di classifiche che hanno un senso però, meglio guardare quella dell’intero girone di ritorno, se questa sera vincete a Sassuolo siete in testa insieme al Milan, quello che secondo Er Mobilia è in Overperformance da due anni… altrimenti siamo avanti noi pure su quella…
Quanto a Perin, vale all’incirca Meret…

Modifica il 5 mesi fa da Leo 62
Fulvio Terzappi

Mi hai mai sentito dare rilevanza alle classifiche parziali, anche quando fossero favorevoli alla Juve?

Leo 62

Ma infatti Fulvio, pensavo che lo cazziassi…

Mordechai

Non peggio di Tatarusanu, comunque

Leo 62

No, quello no…

il dubbio

Galliani, è lei?
Mi traccia una parziale eliminando febbraio e marzo dell’Inter, poi due etti di crudo, le partite in casa con le piccole di Milan e Napoli e un tiramisù senza caffè?

Grazie.

rd1959

Caro Carlo, non è certo una Juve sfavillante. Vedo che le mitiche classifiche avulse fanno proseliti, ma a parte questo molte di quelle vittorie sono state anche un po’ casuali, e non è da Juventus davvero forte il percorso fatto quest’anno… Se la Juve ha fatto più punti di tutti dalla 5a alla 33a giornata è anche perché Inter, Milan, Napoli, per non parlare della Roma e dell’Atalanta, hanno perso punti sanguinosi un po’ ovunque. Infatti sarà quarta, a meno che il Napoli non metta in scena qualche altro harakiri. Per la Juventus arrivare quarta, ma anche terza, peraltro in un campionato livellato verso il basso come questo, non può essere considerato un risultato di cui menare vanto, secondo me… Ciao!

Totonno58

La partita di ieri sera, purtroppo per me, ha mostrato in modo direi plastico, tangibile, che c’è una distanza sostanziale tra l’essere una buona squadra ed una compagine da scudetto…il Napoli si è squagliato, come tante volte abbiamo visto negli ultimi anni, mentre le nostre rivali tirano fuori gli attributi e dominano la partita, ben oltre i propri limiti…ieri sera ho vissuto la certezza che il Milan sarebbe passato prima del fischio finale…la Lazio davvero si vedeva che se la faceva addosso ad ogni azione avversaria, fino a confezionare il gol di Tonali…ho una certa età per cui davvero spero di vedere, prima o poi, un Napoli con tanto di spina dorsale, per dimenticare gli scudetti persi in albergo, gli ammutinamenti, le paure di vincere ecc.ecc…

Carlo

👍

Modifica il 5 mesi fa da Carlo
Fulvio Terzappi

Stefano Pioli che ritrova parola ferma e fiera
– lamentosa o addirittura smarrita dopo le sconfitte –
quando vince.

il dubbio

Mio figlio maggiore mi ha detto una cosa che mi ha fatto molto ridere:

“Pioli sembra allo stesso tempo gay e omofobo”.

Perdonatelo, ha solo 15 anni, ma ha ereditato lo humor nero del padre… 🙂

Mordechai

Gay e omofobo non sono sempre …antitetici.

Xavier

Non direi, un signore sempre, a differenza della stragrande maggioranza dei suoi colleghi italioti e assimilati.

Modifica il 5 mesi fa da Xavier
Il dubbio

Un signore di ‘sta cippa… me lo ricordo a far picchetto per un ora abbondante in mix zone allo Stadium, curando di far sfilare fino all’ultimo sfigato interista in processione per protestare per un rigore immaginario sulla linea di fondo, per un non-fallo di Mandzukic per cui il loro capitano tatuato (da lì a poco fatto sloggiare coi soliti sistemi mafiosi, facendo appendere lenzuola minacciose fuori dalla abitazione dove viveva con la famiglia) si era sbracciato in mondovisione reclamando un corner… una partita stravinta con un missile terra-area di Cuadrado che contò nove nitide occasioni da gol a una… quella dove a fine partita il loro capitano centrò con una pallonata l’arbitro. E la settimana dopo a San Siro, il signore uscì dalla panchina a salutare la curva che aveva organizzato una tragicomica pañolada… al grido di “Uno-di-noi-Pioli-uno-di-noi!”… prima di concludere il campionato a 31 punti dalla vetta.
“Pioli uno di noi!”, lo volete pure voi adesso…? Tenetevelo!
Un vero ruffiano della peggior specie italiota.

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Xavier

Caro dubbio, non avendomi né rubato né procurato la fidanzata, io mi occupo solo del Pioli Rossonero, che rispetto a eterni esagitati come Conte, incazzati perenni come Gattuso, ipocriti aziendalisti come Inzaghino, filosofi toscani di campagna come Sarri e Spalletti, descamisadi per finzione scenica come Allegri, vittimisti populisti come Mourinho o Mazzarri etc etc, mi sembra dotato di migliore aplomb e sportività.

Modifica il 5 mesi fa da Xavier
Il dubbio

Stai sereno, di fidnazate non te ne può rubare, con quella falsissima cantilena da pretone, le ragazze appena sveglie girano l’angolo prima che riapra bocca. Quindi, se non ti interessano le gattemorte, non riuscirà a procurati di meglio.
Meglio gente genuina che si incazza, anche superpolemica come Spalletti, ridioli piacioni come Allegri, cafoni come Sarri, perfino maneggioni populisti come Mourinho, perfino – e qui faccio fatica a resistere – mezzeseghe disagiate come Inzaghino… Come ti ho descritto sopra, Pioli è un ruffiano vendicativo della peggior specie italiota.

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Xavier

Le gattemorte, ora che mi ci fai pensare, hanno il loro perché, talvolta, sai?

Fulvio Terzappi

Negacion de la evidencia

Mordechai

Quando vince pare un Lord, quando perde un pescivendolo.
Come tutti.

Leo 62

Eehhh caro Fulvio, anche i santi si incazzano quando devono vedere certe cose… poi arriva la Dea giustizia ed uno si rimpannuccia…

rd1959

Ah ah ah, se Tonali non avesse segnato al 92° minuto – è la “zona Milan”, la nuova “zona Cesarini” – avrebbe trovato certamente un rigore non dato, un’ammonizione non comminata, un fallo laterale o un calcio d’angolo invertito… Lo capisco, intendiamoci: dopo una carriera qualunque come calciatore e una carriera modesta come allenatore, con otto tra esoneri e dimissioni, credo sia un record assoluto – ha il suo Milan in piena corsa per lo scudetto, ed è stato bravo a trasmettergli una garra davvero invidiabile e una solidità colpessiva eccellente avendo una rosa molto compatta di giocatori di medio livello.

Credo che la corsa delle due milanesi sia l’unica nota di un qualche interesse per quel che rimane di questa stagione davvero modesta, anche per colpa delle squadre che stanno dietro a Inter e Milan, naturalmente.

Xavier

Pioli rubò la fidanzata anche a te come al grande trainer Parmigiano?

Il dubbio

Ma che vuoi che rubi… con quel tono da pretone monocorde preimpostato (indisponente e fasullo come quello di Mondonico) le fa addormentare…

Leo 62

A proposito chissà che direbbe ora del “povero Luciano”…

Maxx

Bomba complimenti per la coreografia della Lazio ieri! In pieno stile aquilotto tifare per la squadra di Milano. Andata bene, no ?!? 😀

Complimenti al Milan che la porta a casa al 92esimo. Come dissi per la mia gloriosa e indomita compagine, vincerla nel recupero non è culo, bensì frutto di un atteggiamento mentale vincente. Lo dimostra il Milan, lo dimostra la Roma, sebbene debba fare i conti con il proprio organico non da primo posto, non lo dimostra il Napoli, che invece la squadra l’avrebbe, ma gli manca la testa. Per testa intendo Luciano Spalletti per cui questi cali di concentrazione a fine stagione sono il suo marchio di fabbrica. Non è un caso che non ha mai vinto nulla.

Bombaatomica

“Non è culo”, sentenzia l’esperto in sculate 😂😂
Caxxxata di Marusic, cross, cazzata di Acerbi, spinta di Tonali a scaraventare via Acerbi, liscio di Hysaj, sculata.

Te questa la chiami “carattere”? Ar 93esimo? 😂😂😂

Leo 62

Il Milan ieri era nelle condizioni peggiori possibili per giocare la partita, è partito contratto, il duo di centrali ha fatto un errore all’inizio esattamente come contro l’Inter e abbiamo preso il gol. Ma la Lazio non è l’Inter e nel secondo tempo è scomparsa dal campo come mi aspettavo che facesse ( ed ho anticipato ad un amico con cui seguivo la partita da lontano ) visto che alcuni giocatori avevano saltato due allenamenti ed alcuni uno. Soprattutto ieri sera era ispirato Leao che quando sta così è semplicemente un’altra categoria per il campionato italiano, la strappata con assist per Giroud dell’1-1 è stata una cosa dell’altro mondo, sembra semplice perché la fa sembrare semplice lui, ma uno del genere se gira è semplicemente inarrestabile. Lo vuole il City ed è chiaro perché, ma io me lo terrei stretto un altro paio di anni, non è un centravanti ed alcuni paragoni che vengono fatti sono impropri, ma quello su Henry è il più vicino se solo cominciasse a vedere di più la porta.
Va anche detto che alla sua età Henry non era nemmeno la metà dell’attuale Leao.
La vittoria arriva con il piedone di Tonali che tira la zampata decisiva, ed anche qui c’è il segno del destino, Sandrone è stanco, ha tirato la carretta tutta la stagione, ma se consideriamo che è costato meno di Locatelli si possono fare ulteriori considerazioni sulla bontà dell’azione della società in questi anni. Vittoria di volontà, più che altro, il gioco è ancora farraginoso, ma continuo, e la mancanza di Bennacer in mediana si è fatta sentire. Sulla trequarti già si è detto, ma il prossimo anno dovremmo essere a posto anche in quel settore.
Il solito ineffabile Mobilia ci era venuto a dire qualche giorno fa che si erano sgonfiati il Napoli e poi pure il Milan… per il Napoli ci ha preso, per il Milan deve attendere un altro po’ e continuare a fare il tifo per l’Inter… ridurlo a questo punto non ha prezzo… come si dice quando uno dovrebbe rimanere zitto e continua imperterrito a fare brutte figure aggratis?…
P.S. Ieri sera sul Caspio intesi rumori di caduta di trespoli ad ovest… non so se gli amici di Milano hanno avuto la stessa sensazione…

Bombaatomica

“Er Milan giocava nelle condizioni peggiori…..”.
Ma se ai giocatori della LAZIO j’e’ preso er Morbo de Montezuma per due giorni. Se so cagati l’anima, non allenandosi per tre giorni e te parli di condizioni sfavorevoli per il Milan?

A Leo, ma mo so io che te ce manno co ma mano arzata 🙋‍♂️😂😂😂

Leo 62

A Bombaaa appena torno a Roma te vojo vedè insieme a Xavier a Ponte Milvio e te corco de pizzoni, ogni vorta che provi a dì ‘na cosa te meno… te faccio diventà un tamburo…

2010nessuno

Ciao Leo,
Ma lo sai che adesso che mi ci fai pensare, rumore di “trespoli” in caduta l’abbiamo avvertito anche noi? 😄😄

Smiley
2010nessuno

Con questi post non fai altro che confermare la maleducazione che ti contraddistingue e niente altro. Ti ho già detto che ti ignoro quindi fai altrettanto e vedrai che sarai più contento.

astainvista

Si, ma quelli che hai sentito tu erano quelli seduti al Var…

Modifica il 5 mesi fa da astainvista
Leo 62

A ‘sto giro non si sono potuti inventare niente… non volava nemmeno una mosca sull’Olimpico, di quelle che possono disturbare un portiere…

TigerJack

…se solo cominciasse a vedere la porta, cosa vuoi è solo un piccolo dettaglio per chi di mestiere fa l’attaccante; però potrebbe sempre prendere lezioni da Chiesa, quando è nel suo semestre buono, su come si calcia in porta😂

Leo 62

Calciare in porta lo sa fare benissimo, ma spesso fa la cosa più complicata invece che la più semplice… non che non segni abbastanza già ora, è che può fare di meglio, ed in quel caso, altro che Chiesa…

Il dubbio

Per me Leao è forte, ma non sono sicuro che diventerà un grande o addirittura un grandissimo alla Tierry Henry, se dovessi scommettere direi di no. Non mi convince il suo atteggiamento.
Per ora Leao, ha lo stesso minutaggio e lo stesso, quasi identico, score di Morata (11 gol e 8 assit lo spagnolo, 12 gol e 7 assist il portoghese).

Modifica il 5 mesi fa da Il dubbio
Leo 62

In realtà non ne sono sicuro nemmeno io… ha potenzialità enormi, alla Henry appunto ma mi sa che non ci siamo con la capoccia…

mario rossi

Perchè non lo hai anticipato qui invece che “a un amico”?
Era semplice, bastava scrivere “la lazio scomparirà dal campo”, 20 secondi al massimo.

Modifica il 5 mesi fa da mario rossi
Leo 62

Mai sentito parlare di scaramanzia, Mario?… mi sono limitato mandare un sms durante la partita. In compenso sull’ OPN ho “anticipato” il risultato esatto… quello lo puoi anche andare a vedere.

Carlo

“Va anche detto che alla sua età Henry non era nemmeno la metà dell’attuale Leao”
Leo, ti esponi sempre a queste figure, non so perché… all’età di Leao (22 anni) Henry aveva 105 presenze con 20 gol in campionato francese, oltre a 24 presenze con 8 gol nelle coppe, e 11 presenze con 3 reti nella nazionale francese.
Era stato nominato, a 17 anni, miglior giovane del campionato francese.
I problemi di Henry sono iniziati dopo, ahimè quando è venuto da noi 😪

Leo 62

Io invece non so perché rispondi quando non sarebbe il caso, ( e non è la prima volta ) non so che età hai, e se ti ricordi Henry a 22 anni, spero di no così ti posso giustificare. Quando arrivò alla Juventus Henry era una promessa quanto Trezeguet con cui giocava insieme al Monaco, e le cifre che dici tu non significano nulla se non ti ricordi i giocatori. Giocatore molto grezzo e con collocazione difficile, carattere non semplice.
Le potenzialità di Leao sono direttamente quelle di un crack, quelle di Henry erano quelle dell’ottimo giocatore, poi è diventato decisamente un campione solo con l’esperienza all’ Arsenal e quello che è diventato dopo non ammette discussioni, anche se al Barcellona fece bene soprattutto il secondo anno. Rimaniamo ai 22 anni… vuoi fare le cifre? facciamole: Leao a 22 anni ha 91 presenze in Serie A con 21 gol e 13 assist ( quindi una media migliore di Henry in un campionato più difficile ) mentre in Ligue 1 ha 24 partite 8 gol e 2 assist nel solo anno che ci ha giocato. Se Leao non farà meglio di Henry (che all’ Arsenal trovò la sua dimensione ma andò incontro a qualche alto e basso durante la carriera ) sarà solo per limiti di testa e convinzione. Tra non molto lo vedremo in Premier e ce ne accorgeremo.

carlogobbo

beh, limiti di testa nello sport moderno non è cosa di poco conto
E secondo me qualche piccolo scricchiolio si vede anche nell’approccio di varie partite al Milan
Assolutamente da valutare in una top, se ci arriva, con un paio di concorrenti tosti nel ruolo; allora si vedrà di che pasta è fatto

Leo 62

Per me ha ancora margini di miglioramento enormi…

Carlo

Henry me lo ricordo bene, la Juve lo comprò perché a 22 anni sembrava il doppio più forte di Leao

Leo 62

Era semplicemente molto adatto al campionato inglese… il potenziale di Leao è molto più grande.

Fulvio Terzappi

Sono davvero ammirato Leo
Ma come fai a sapere sempre ed anticipare esattamente tutto prima?

Smiley

Qui dentro abbiamo i campioni mondiali di quelli che lo avevano previsto prima ma lo scrivono dopo.

Leo 62

Magari qui non c’era niente da prevedere, visto che l’aveva detto anche Sarri prima della partita. E’ l’osservazione di Terzappi che, come spesso gli capita, non c’entra una minchia… L’unica cosa che ho previsto è il risultato esatto della partita 1-2 … e quello è verificabile, gol di Immobile compreso. Il resto uno non lo dice prima anche per scaramanzia.
Ad esempio ne ho una anche per Milan-Fiorentina… ma ve la dico dopo…

Fulvio Terzappi

Mi disturba un po’ illordarmi a rispondere ad un commento di questo volgare tenore, “come spesso capita”, segnato dal Tuo stile elegante

Ma, francamente, sembra davvero che non Ti rendi conto di quello che dici, probabilmente nell’eccesso di verbosità da adrenalina.

Tu che sei appassionato di filosofia e, quindi, capirai (?) di logica…

Come fai a dire che il mio commento “non c’entra una minchia”
(oh my lord, Vi trovo in forma…)
quando ha evidentemente ad oggetto la Tua preveggenza?

Quella stessa che dichiari e (auto)celebri nel commento cui mi riferivo.

Prova a rileggerTi, Ti copincollo per agevolarTi:
“come mi aspettavo che facesse ( ed ho anticipato ad un amico con cui seguivo la partita da lontano )”

Leo 62

Ma che tu la faccia spesso fuori dal vasetto Fulvio, è un dato di fatto, è dai tempi di Higuain che lo centri poco… non vedo cosa c’entri la preveggenza che tu continui a mettere in mezzo come i cavoli a merenda, e soprattutto perché parli a sproposito di logica.
Vediamo se riesco a farti usare sul serio la logica, la frase intera ( che tu non a caso non citi per intero ) era questa:
Ma la Lazio non è l’Inter e nel secondo tempo è scomparsa dal campo come mi aspettavo che facesse ( ed ho anticipato ad un amico con cui seguivo la partita da lontano ) visto che alcuni giocatori avevano saltato due allenamenti ed alcuni uno.”
Come ti ho risposto poi anche sotto, non c’è nulla di preveggente, bastava leggere i giornali ed aspettarsi un effetto ampiamente anticipato dallo stesso Sarri nel pre-partita. Nella frase di cui sopra c’è una causale alla fine, leggila: POICHE’ alcuni giocatori etc..etc..etc… premonizione un cazzo Fulvio, era una previsione. Chiaro che scrivendo quella frase ho giocato al gatto con il topo con tutti voi che avete risposto uno ad uno come bravi sorci, tutti quelli che mi aspettavo, visto che avevo a disposizione il testimone della cosa ed avevo anche preso il risultato della partita. Quindi de che premonizione stamo a parlà, Fulvio, una previsione e pure di quelle facili non è una premonizione… quando non ci si mette di mezzo il VAR le cose si possono prevedere senza grossi problemi.
Certo non per te che due anni fa dicevi che il Milan era una squadra di pippe… e che saranno mai sette risultati utili e così via… non farmi ricordare su, Fulvio… fai il bravo…

Fulvio Terzappi

Leo

Hai scritto anticipato ed io ho parlato di anticipazione.
Non ho mai scritto premonizione,
ma preveggenza (capacità di prevedere eventi futuri)

Sarai senz’altro “uno che sa” in:

calcio, tennis, automobilismo, ippica, musica classica, do minore, filosofia, geopolitica (vado in SR, ma scappo subito), rapporti di potere con le fidanzate
e mi piace fermarmi qui.

Ed anzi, “uno che sa” è riduttivo.

Ma il significato delle parole è uno
e quello fai fatica a rigirarlo come nelle Tue consuete piroette.

Secondo me, scusa se mi permetto,
Ti frega un pò l’emotività (solo quando parli di calcio, ovviamente)

Guarda:
il Tuo amore per il Milan Ti ha visto esaltato in anni da sesto/settimo posto…

Posso ben capire il Tuo stato emotivo adesso…

Dài… solo altre quattro giornate…
Gattone
(“ho giocato al gatto col topo…” sic !
MCSM ?)

Modifica il 5 mesi fa da Fulvio Terzappi
Xavier

Guarda che l’anno scorso Leo è stato secondo, non “sesto/settimo”…

Leo 62

Lascia perdere l’emotività Fulvio che pure tu scatti come un furetto appena uno ti tocca…
Diciamo che sono andato a pesca di tonnetti e ne ho presi un paio di quintalate… valeva la prima risposta, quella qua sotto… ma come fai ad anticipare? risposta: leggendo il giornale.
Dai su che quest’anno ti dà una mano l’Inter… sai che soddisfazione…

Leo 62

Basta leggere ed informarsi Fulvio, che 8 giocatori della Lazio avessero saltato chi due chi un allenamento era scritto sui giornali, ne deriva che è dura che reggano tutta la partita, e Sarri lo aveva anche anticipato nella conferenza stampa pre-match.
Poi che qui dentro c’è gente che segue le cose a cazzo di cane e le interpreta ancora di più alla cazzo di cane, andando per simpatie ed antipatie è un’altra cosa…
P.S. Tutto bene? il trespolo è ancora a posto? caduta contenuta?…

Modifica il 5 mesi fa da Leo 62
Maxx

Oltretutto è ammirevole il garbo con cui non ci umilia dichiarando le sue premonizioni prima che accadano, ma ce le rivela solo a cose fatte, così che nel dubbio ci si possa rinfrancare

Leo 62

L’ho comunicata a partita in corso ad un compagno di tifo, a te chi te se fila a MAxxx… e poi non era una premonizione ma una constatazione, capisco che la differenza sia ardua da cogliere, ma provaci…

gmr61

Rispondo ad uno per tutti , visto che siete intellettualmente disonesti e malfidati : l’sms ce lo siamo scambiati a fine primo tempo, oltre alla caduta fisica della Lazio mi contestava la mia ipotesi di rebic 3quartista, cosa che invece pioli ha provato salvo poi ricredersi tant’è che lo ha messo poi a sinistra ha avuto ragione.
( scusa Leo, non mi andrebbe mai di raccontare cose private, ma “ quando ce vò, ce vò!)

Leo 62

Grazie Giovanni, ma la cosa divertente è anche quando ( tipo ) mi dicono che parlo sempre dopo, e che la cosa non è verificabile, poi vanno all’ OPN e scoprono che ho preso pure il risultato esatto. Ma con certa gente il concetto di onestà intellettuale funziona poco, se ci fai caso stanno uno dietro l’altro tutti in fila… cor nummeretto come diciamo a Roma.

rd1959

“Intellettualmente disonesti e malfidati”: mi chiedo se ti rendi conto che si tratta di un insulto, rifilato senza esitare a persone che neanche conosci. Da una persona in genere educata, che se non ricordo male ha anche cantato in un coro a Salisburgo, è lecito aspettarsi un comportamento diverso, di qualità migliore. Evidentemente la maleducazione si sta facendo strada anche laddove sembrava non poter trovare spazio.

Quando vi abituerete ad accettare che qualcuno possa avere opinioni diverse dalle vostre, e che si possa anche scherzare sul calcio e perfino sul Milan, dal momento che tutti gli utenti del blog accettano di leggere ogni giorni lodi sperticate – e scritte con un tono serissimo e ultimativo – per qualsiasi giocatore, tecnico, dirigente e anche per qualsiasi proprietario del Milan? Te lo scrivo in amicizia, gmr61…

Modifica il 5 mesi fa da rd1959
Fulvio Terzappi

sono rimasto sorpreso anche io dal registro di gmr61: non me lo aspettavo… beneficio della mosca al naso…

gmr61

Ciao Renato ( se non sbaglio) , qua di insulti ne ho visti di tutti i tipi, poi mi fa saltare la mosca al naso che si metta in dubbio qualcuno, le opinioni possono essere diverse, ma i fatti andrebbero accettati
buona giornata
Giovanni

Leo 62

Caro Giovanni, qua dentro accettare i fatti è una cosa difficile… a tratti difficilissima… da due anni e mezzo.

gmr61

Dopo il resoconto , perfetto as usual del Ghiro, posso solo dire che la vittoria di ieri é strameritata ( basta contare le conclusioni del Milan , tante, e quelle della Lazio, 1 sola in porta, quella del gol).
Partiti male, come nel derby , poi però lentamente é uscito fuori lo spirito di un gruppo che non si vuole arrendere, hanno lottato con meno foga del solito,ma ragionando di piu, cercando di sfruttare meglio Leao ( che è sembrato persino ascoltare i compagni : quando si è lanciato con i suoi dribbling e ha concluso, senza vedere giroud che gli chiedeva palla solo in mezzo e lo ha ripreso, poi nel secondo tempo con azione simile lo ha trovato et voilá, gol fatto.
Anche a me l’ultimo cambio sembrava strano, però i fatti hanno dato ragione e merito a Pioli ( che ha spiegato come il voler rimettere, specialmente Rebic, nella sua posizione naturale)
il gol,al 90.o ( goduria pura per un tifoso…) é stato cercato , rebic va a prendere una palla con determinazione, poi il centrale della Lazio fa un errore, ma vogliamo parlare dei nostri errori in occasione del gol di immobile ?
Cosi teniamo accesa la lotta per il titolo, siamo dietro ancora, però…..
Ultima considerazione, dedicata a uno solo ( agli altri, specialmente il Ghiro, non mi permetterei mai)
” A BO’….v’amo purgato pure stavolta, siete piú SCARSI!!!! Stacce..😂😂😂 “

Bombaatomica

Gmr, ate sculato pure stavolta 😄

Leo 62

La tenacia di Rebic nell’ultima azione è stata bellissima, mi sembra un giocatore recuperato alla causa e che sarà utilissimo nello sprint finale. Bellissimo anche vedere i ragazzi andare a gioire sotto la curva tutta rossonera, sembrava di stare a San Siro… vittoria di tenacia e di volontà, contro tutto e tutti.
Ad inizio stagione avevo detto che l’Inter aveva la migliore rosa, il Napoli il migliore undici ed il Milan il migliore gruppo, e con quello stiamo combattendo.

gab

Il Milan sta facendo veramente bene, e anche stasera è primo (non do mai per scontati i punti delle gare ancora da giocare)

Antonio Juve

Al gol di Tonali ho urlato di felicita’ come un bambino. Il pericolo che la Lazio si avvicinasse alla Juve era scampato (c’e’ Juve Lazio alla penultima giornata 3 giorni dopo la finale di Coppa Italia, quindi bisogna tenere i Laziali a meno 7), oltre al Milan che tiene la seconda squadra di Milano dietro in classifica.

Leo 62

Alla fine per una volta stiamo dalla stessa parte Antonio…

Mordechai

Più per demerito di quegli altri, che per merito vostro, però.
😀
Visto il pupo di Murcia? Sempre più impressionante e arrembante, tempo poche settimane e si lascia alla spalle pure Berrettini…Sinner già lo vede in lontananza.

Leo 62

Impressionante sul serio, ma Sinner lo batterà presto.

Antonio Juve

ma anche piu’ di 1 volta

il ghiro

LAZIO – MILAN 1 – 2
Sarri a ranghi completi, fuori solo Pedro, rientrata l’emergenza dei giorni scorsi, ma giocano Patric e Radu in sostituzione di Luiz Felipe e Marusic, che restano in panca. Attenzione al solito problema dei cartellini gialli, ben quattro sono in diffida: Immobile, Patric, Luiz Felipe e Marusic. Anche Pioli conferma gli undici di Coppa Italia, unica variante Brahim Diaz per Bennacer, torna in panca Ibra. Dopo la resa dei giallorossi il Milan ha l’obbligo di vincere, i laziali invece hanno l’obbligo morale di battere i rossoneri per favorire il loro vecchio allenatore e la squadra “gemellata” dal tifo. Arbitra il napoletano Guida, al VAR il vicentino Orsato. San Gennaro, aiutece tu.
Al 4’ la prima azione della Lazio, scende il Sergente a dx, assist perfetto a Ciro che la sbatte dentro, 1-0. Poi passaggio scriteriato all’indietro di Patric, rinvia Strakkino su Messias, rimpallo e il portiere la ferma con le mani fuori area, giallo per lui, Tonali spara sulla barriera. Cross morbido di Messias, Giroud la gira fuori, poi Felipe taglia dentro per Ciro, ma Maignan esce e anticipa, tiretto del Mago facile per Maignan, mischia in area Lazio, tocco di mano del Mago, tutto ok, giallo a Tomori duro su Ciro, scatta a sx Leao, tiro appena fuori, ancora Kessie, tiro facile per Strakkino, scatto di Lazzari, tiro sciagurato, ancora tira Leao centrale su Strakkino, duro Kessie sul Sergente che prende un colpo in faccia, esce per la medicazione. Gran palla per la testa di Giroud ma palla fuori, una gran botta di Theo su punizione, si salva Strakkino di pugno, assalto Milan, ma colleziona solo angoli. Per ora la Lazio dietro tiene, anzi spreca un paio di ripartenze, Milan sempre pericoloso con Leao, lo “curano” in tre, bene il Pipe, si gioca su una sola fascia, a dx Lazio, a sx Milan, un po’ in ombra il Mago e Zac.
Ripresa: scontro Calabria-Zac, poi palla lunga da Theo a Leao, che scatta sulla sx, poi crossa indietro per Giroud che infila Strakkino, 1-1.  Giallo a Leiva, il Milan gioca con maggiore grinta, cross da sx di Leao, sparacchia fuori Messias, entrano Cataldi e Basic per Leiva e il Mago, poi va via bene Messias saltando Radu, ma manca il gol di un soffio, entra Marusic per Radu,  Leao tenta il pallonetto su errore di Strakkino,  entrano Rebic e Ibra, tiraccio del Sergente, entra Krunic, giallo a Cataldi, entrano (ahimè) Hysaj e Luiz Felipe, giallo a Kalulu, va via Leao e tira ma Strakkino salva deviando in corner, giallo a Ibra, la Lazio non riesce a ripartire, gran tiro di Theo appena fuori, entra Saelemaekers, al 93’ si impiccia goffamente la scarsa difesa della Lazio, assist di Ibra per Tonali, che tocca in rete, Strakkino non ci arriva, 1-2.  Beffata la Lazio, che non avrebbe meritato la vittoria, ma non merita la sconfitta.  Partita a scacchi tra i due allenatori, Padre Pioli scambiava le ali Rebic e Leao per mettere in difficoltà Marusic e Hysaj,    
Le pagelle: Strakosha 7; Lazzari 6 (Hysaj 5), Patric 6,5 (Luiz Felipe sv), Acerbi 6,5, Radu 6 (Marusic 5); Milinkovic-Savic 6,5, Leiva 6 (Cataldi 6), Luis Alberto 5 (Basic 5); Felipe Anderson 6,5, Immobile 6,5, Zaccagni 5. All. Sarri 5.
Nel Milan tutti hanno giocato con notevole impegno e grinta, i migliori i soliti: Theo, Tonali, Leao, ma il livello medio è stato molto elevato, buono l’apporto di Calabria, Kessie, Giroud, un po’ deludente Diaz, gran recuperi sulle seconde palle, difesa coriacea, pochi errori, Maignan mai impegnato seriamente, Ibra ha voluto metterci il suo tocco con l’assist finale a Tonali. Nulla da dire sull’arbitraggio (forse un giallo a Kessie per la gomitata?), ci siamo fatti male da soli. Seguiranno i commenti tecnici sulla partita, sbollita la rabbia.

Xavier

Ghiro sempre grande sportivo.

EroAdAtene

Non so se era la difesa laziale scarsa o il suo talento, ma ieri sera Leao ha dato dimostrazione di cosa vuol dire il controllo del pallone e i piedi buoni. Poi magari fa errori di gioventù, ma è un ottimo giocatore.

Leo 62

Lo sto dicendo da due anni che questo è fortissimo, potenziale crack, ma l’anno scorso c’era un tuo cotifoso che senza aspettare che maturasse un po’ lo prendeva per i fondelli, insieme a Tonali… ossia l’arte di rimanere zitti…

Modifica il 5 mesi fa da Leo 62
Maxx

Leao è fortissimo fisicamente, ma tatticamente un disastro. Se perde un minimo di forma fisica diventa inutile.
Tonali sta facendo esattamente quello che dissi tempo fa, che tu non hai capito al solito.