Napoli - Milan 0-1, gol di Giroud

Serie A: gol di Giroud al Napoli, il Milan va al comando

No alla guerra Russia - Ucraina
SERIE A 2021-2022

GIORNATA N. 28

Venerdì 4 marzo 2022

Inter – Salernitana 5-0

(22’ Lautaro Martinez, 40’ Lautaro Martinez I, 56’ Lautaro Martinez I, 64’ Dzeko I, 67’ Dzeko I)

Sabato 5 marzo 2022

Udinese – Sampdoria 2-1

(3′ Deulofeu U, 12′ Udogie U, 13′ Caputo S)

Roma – Atalanta 1-0

(32′ Abraham R)

Cagliari – Lazio 0-3

(19′ Immobile rig. L, 42′ Luis Alberto L, 62′ Felipe Anderson L)

Domenica 6 marzo 2022

Genoa – Empoli 0-0

Bologna – Torino 0-0

Fiorentina – Verona 1-1

(10′ Piatek F, 20′ Caprari rig. V)

Venezia – Sassuolo 1-4

(2′ Raspadori S, 17′ Berardi rig S, 29′ Scamacca rig. S, 34′ Henry V, 71′ Berardi S)

Juventus – Spezia 1-0

(21′ Morata J)

Napoli – Milan 1-0

(49′ Giroud M)

LA CLASSIFICA

Milan 60 (28 giocate), Inter 58 (27 giocate), Napoli 57 (28), Juventus 53 (28),  Atalanta 47 (27), Roma 47 (28),  Lazio 46 (28), Fiorentina 43 (27), Verona 41 (28), Sassuolo 39 (28), Torino 34 (27),  Bologna 33 (27), Empoli 32 (28),  Udinese 29 (26), Spezia 26 (28), Sampdoria 26 (28),  Cagliari 25 (28), Venezia 22 (27), Genoa 18 (28), Salernitana 15 (26)

***

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N. 29

Sabato 12 marzo 2022

Salernitana – Sassuolo 15.00

Spezia – Cagliari 15.00

Sampdoria – Juventus 18.00

Milan – Empoli 20.45

Domenica 13 marzo 2022

Fiorentina – Bologna 12.30

Verona – Napoli 15.00

Atalanta – Genoa 18.00

Udinese – Roma 18.00

Torino – Inter 20.45

Lunedì 14 marzo 2022

Lazio – Venezia 20.45

***

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Bocca (@bloooog_barsport)

 

IL MILAN E I GOL PESANTI DI GIROUD

Basta un gol anche al Milan. Quando si arriva ai momenti decisivi il calcio italiano è quello delle vittorie (o delle sconfitte…) per 1-0. Ma quel gol di Giroud al Napoli è pesantissimo, è un po’ la sua specialità. Fare gol che mandano ko l’avversario: era già successo col Torino, nel derby con l’Inter, con la Sampdoria e con il Napoli.

  Attaccante non molto appariscente, Giroud, ma concreto, solido di sicuro rendimento, di grande esperienza internazionale. Arrivato come anzianotto vice Ibrahimovic a sua volta anzianissimo, ha finito col prendersi la vetrina e diventare lui il protagonista di questo Milan ora tornato primo in classifica. Non si è campioni del mondo a caso.

A  NAPOLI COME AI TEMPI DI SACCHI E MARADONA

  La vittoria pur non abbondante e limitata richiama un Milan antico, glorioso, quello degli epici scontri col Napoli ai tempi di Sacchi e di Maradona. Il Milan l’ha giocata con una certa prudenza, ma anche con un grande spirito di squadra, con una forza psicologica notevole.

  Fabian Ruiz, Insigne, Osimhen, Zielinski quasi non pervenuti se non qualcosa sullo stretto ordinario. Il Napoli non è riuscito a mettere nelle migliori condizioni i suoi giocatori più talentuosi, ha perso il ritmo, ha sentito molto la partita. Anche se in maniera inferiore rispetto a quanto era successo col Barcellona.

DAL BARCELLONA AL MILAN, LA DELUSIONE DI SPALLETTI

Certo la delusione è pesante e incide molto sul morale di tutti, particolarmente di Spalletti che adesso appare abbastanza depresso: “Se non reggi la pressione devi spostarti, devi andare un po’ più in là. Ma da domani si ricomincia con la stessa voglia”. Non lo dice, ma la Juve è abbastanza vicina per mettere ansia a tutti quanti. Anche se si fa finta di non vederlo.

PIOLI E LA CLASSIFICA NON ALLA PARI CON L’INTER

Pioli, da primo in classifica, non può non prendere in considerazione l’ipotesi scudetto, anche se il fardello lo carica per intero sulle spalle dell’ Inter. “E’ la favorita. Mi dispiace che la classifica sia ancora virtuale e che non siano state già recuperate tutte le partite mancanti. Sarebbe più giusto e corretto che tutti fossero allo stesso livello, così da poter giudicare”. Più o meno tutti cercano di sovraccaricare l’Inter di obblighi e doveri. Questo scudetto ai nerazzurri non può sfuggire, agli altri sì.

  Non è ovviamente così. Il Milan ha ricordato l’antico Milan sacchiano e anche questo genera una certa aspettativa. Nel calcio anche le illusioni hanno il loro peso. E comunque non ci si può chiamare Milan ed essere per caso primi in classifica.

***

LEGGI ANCHE: GLI ARTICOLI DI BLOOOOG! SULLA GIORNATA N. 28

LEGGI GLI ALTRI…

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
264 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

2010nessuno

Buongiorno Fabrizio, I tuoi ex-colleghi di Repubblica oggi scioperano tutto il giorno per la vendita da parte dei padroni delle ferriere, del settimanale Espresso. Ma quanti della massa saranno sensibilizzati?

2010nessuno

Non solo è giusto ma è sacrosanto, quello che volevo dire è che mi aspetterei una presa di posizione decisa da parte non solo dei lettori ma anche da parte di tutti quelli che apprezzano e vogliono una stampa libera da condizionamenti padronali, ma questo mio desiderio si scontra poi con un certo scetticismo

Il dubbio

Non ci faccia caso, Bocca. Non solo non capisce mai il senso di un post qui nel nostro spazio digitale, figuriamoci quello che succede nella vita reale.

Enea Belsogno

Il calcio Italiano vive ormai nel suo piccolo mondo, di cui non vuol rendersi conto. Dire che questo Milan ricorda quelli del passato, assomiglia a farsi annebbiare dalla nostalgia. I rossoneri attuali sono la sbiadita controfigura, di quello che furono nella loro storia fatta di grandi imprese. Dall’altra parte è tutto il calcio Italiano ad essere diventato l’ultimo dei grandi campionati Europei. La partita di ieri Napoli – Milan è stata brutta, noiosa, con pochissimi tiri nello specchio della porta. Piena al solito di falli, molti non fischiati, mischie, e non gioco. Il Napoli ha fatto quello che ha potuto, ma dobbiamo tenere a mente nel calcio la tradizione. La squadra partenopea ha vinto lo scudetto solo quando aveva Maradona. Manca di qualità davanti e anche in difesa, ha fatto solo due tiri in porta, di nessuna efficacia è preso banalmente un goal in mischia. È inutile costruire grandi giocatori sui media. Il Milan cosa ha fatto? Un goal appunto su mischia. Ho visto dei rossoneri solo un’azione degna di questo nome sul finire, con un contropiede sbagliato con facilità nel tiro conclusivo. Non so chi vincerà il Campionato, ma queste squadre sono di un basso livello se paragonato alle grandi squadre Europee e a quello che erano 20 anni fa. I migliori tecnici Italiani anche sono all’estero. Il calcio Italiano avrebbe bisogno di riforme serie, che credo nessuno farà. Continueremo a essere felici di vittorie casalinghe nel nostro ormai trascurabile mondo del pallone.

Grande Romeo

Concordo sulla decadenza del calcio italiano, non tanto nel confronto tra epoche diverse che è sempre complicato, quanto per il fatto che siamo passati dal vincere tutte le coppe, giocare finali tutte italiane a non riuscire a raggiungere i quarti.
Siccome io guardo prevalentemente ai risultati, questi sono nettamente deficitari rispetto al passato.

Non concordo sulla felicità. Vincere la competizione a cui partecipi rende felici.
Il tifoso della squadra campione di Bulgaria è felice, io, se a giugno saremo primi o secondi sarò felice di tornare in A. Poi lo so che al mondo c’è qualcuno più forte di me, ma se vinco il campionato, qualunque campionato sia, perché non dovrei essere felice?
Sono stato comunque il più bravo tra tutti quelli che hanno partecipato.

Mordechai

Tutto sostanzialmente condivisibile; come scrivi, tutte le nostre attuali (presunte/sedicenti) big altro non sono che le sorellastre racchie delle belle gnocche di un tempo.
Ognuna di loro, Juve in primis, se si trovasse ad affrontare sul campo la sua versione passata, ne verrebbe letteralmente surclassata.
D’altronde, a parte l’estemporanea e miracolistica vittoria agli Europei, da qualche anno questo passa il convento pallonaro: la fuffa.

nirula's

Aiutatemi a reperire il commento di @nellomascia!

pastafariano

è quello che riportava interi articoli del Napolista?

TurinTurambar76

La vendita dell’Espresso getta luci inquietanti sul gruppo Gedi e sulla sua strategia di tagli e non di una visione d’insieme dell’editoria.
in parte si spiega anche la usa uscita da Repubblica..

un giornale (spiace dirlo)in pieno declino

complimenti al Milan e il Napoli(nulla di nuovo)si spara un’altra volta sui piedi…

nella notte si e’ vista una delle prestazioni piu’ assurde, da parte di Jokic,in una campo da basket..

tamarrogigante

all’Espresso è andata bene che non l’ha comprato la Scottex

Tiziano

La cessione agli agnelli è stato il colpo di grazia ad una testata giornalistica già in declino da un decennio e passa.
Ieri ho letto un pezzo agghiacciante della Aspesi (ci siamo giocati pure lei) dove sosteneva che i trans in guerra devono ritornare ad essere uomini, che le donne non combattono ma partroriscono (nonostante gli eserciti occidentali siano composti da omosessuali, trans e appunto donne) e che l’uniforme sostituirà il trucco e il parrucco dei vanesi occidentali ambigui riportandoci all’essenzialità.
Una vergogna senza fine.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
il radarista

Buon giorno

Credo che il declino di Repubblica sia cominciato prima, da quando Eugenio Scalfari ha cacciato via, in malo modo e senza alcun motivo, la giornalista Barbara Spinelli.
La caduta di Repubblica è stata direttamente proporzionale a quella di Eugenio Scalfari che si è preoccupato poi del suo futuro postmortem chiedendosi continuamente se, dopo morto, sarebbe andato in Paradiso o all’Inferno o se di lui, purtroppo, non rimanesse traccia alcuna. Una sola volta mi sono permesso di scrivergli una e-mail, per chiedere un chiarimento su un suo articolo, e sono stato trattato come un terrorista. Lui è un pezzo grosso e quando ha bisogno di chiarire i suoi dubbi parla direttamente ai papi. Io al massimo discuto con la giornalaia, oppure il fruttivendolo, ma anche col ferramenta, che è tedesco di Germania.

Natalia Aspesi si occupa molto delle vicende di cuore dei lettori e cura una rubrica sul Venerdì di Repubblica. Lei ha sempre presenti le ragioni di chi ha bisogno di conforto. Altrimenti, come farebbe a distinguere il perché delle differenze di comportamento e delle finalità dei sessi diversi? All’uomo il fucile, alla donna il focolare.

Oggi è la “festa della donna” e qui fa freddo e nevica. Le mimose vengono dall’estero ed il fioraio le vende in bei cestini cinesi, alcuni anche di ceramica. Mia moglie è stata chiara: “Per me la festa della donna è tutti i giorni. Non ti permettere di regalarmi fiori oggi perché è una stupida speculazione”.
“Ma guarda che oggi è il tuo compleanno”.
“Lo so e sto preparando un pranzo speciale, ma niente fiori. Piuttosto, prima di pranzo, prepara un bell’aperitivo, di quelli che conosci tu. E che sia forte.”

Buona giornata e saluti

Il mattino ha loro in Bocca

Complimenti e auguri a tua moglie, hai accanto una donna decisamente intelligente.
Saluti.

Modifica il 6 mesi fa da Il mattino ha loro in Bocca
Tiziano

Radarista, Scalfari ce lo siamo giocato pure lui da un pezzo.
Alla repubblica resto malinconicamente affezionato per tanti motivi, per le sue firme ed ex firme a penna e a matita (del resto non è un caso che sono qui ancora ospite di bocca),

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
il radarista

Ciao

Ed io sono con te. Fino a che ci sarà anche un solo giornalista di dinistra, io ci sarò sempre.

Buona serata (sono un po’ bevuto).

Nicola Romano

Gia’ ? .

Tiziano

ahaha, ogni tanto ci vuole 🙂

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
commentanonimo

Premesso che avendo vissuto all’estero ed avendo a che fare con molti stranieri, anzi quasi solo con stranieri, professionalmente, anche se essenzialmente occidentali e cinesi, e ritengo l’Italia un paese con notevoli eccellenze…quando si arriva al livello della stampa è difficile per me dare un giudizio pienamente positivo. Libertà ce ne è molta, ma i nostri giornalisti sono incapaci di distinguere, mediamente, fatti da opinioni. E questo oserei dire in genere. Se si vogliono sapere come stanno veramente le cose meglio leggere la stampa anglosassone in genere, ed alcune testate tedesche. Per quello che riguarda Natalia Aspesi scrive molto bene, è una gran professionista ma devo ammettere che sia lei che Scalfari dicono una marea di cazzate in maniera forbita da anni.

Dab

Mah più che di Scalfari, che penso dopo avere lasciato la direzione nelle scelte operative del gruppo contasse pochino, il problema maggiore è stato la proprietà (come sempre il pesce comincia a puzzare dalla testa), il passaggio ai figli di De Benedetti è stato secondo me nefasto: a De Benedetti certamente facevano piacere i ricchi dividendi che il gruppo portava, ma, almeno per quello che può capirne un esterno, amava profondamente il giornale, i figli sembravano essere lì solo per il grano.

Il passaggio a Exor poi ha completato l’opera, trasformando Repubblica in una copia sbiadita del Corriere; come aveva capito Scalfari (e Montanelli nel suo piccolo) quasi mezzo secolo fa al Corriere fai concorrenza facendo un giornale alternativo, specie se non si ha, come Repubblica, una forte connotazione regionale.

Il tutto poi si è intrecciato con la oggettiva crisi mondiale della carta stampata a cui si è tentato di dar risposta, come spesso accade non solo nell’editoria, tagliando i costi col risultato di rendere ancora meno appetibile il prodotto avvitandosi in una spirale che sinceramente sembra senza possibilità di risalita.

Riguardo Aspesi, con tutto il rispetto, si tratta di un articolo che avrebbe avuto poco senso anche 80 anni fa, basta leggere il magnifico libro di Svetlana Alexievich (Nobel nel 2015) sull’epopea delle donne sovietiche durante la seconda guerra mondiale.

Modifica il 6 mesi fa da Dab
Mordechai

Ma poi, ci arrivi sobrio al pranzo?
🙂

il radarista

Salve

E’ una bella domanda. Lucio Battisti: – (Che sensazione di leggera follia …).

Buona serata e saluti

Leo 82

La Aspesi alla fine è diventata l’altra faccia della Fallaci…

Mordechai

Verissimo, anche se però la Fallaci, sul piano puramente “letterario”, era di livello di gran lunga superiore.
La Aspesi è ormai palesemente una vecchia carampana, con poco/nulla da dire.

Dab

Come si dice riguardo i prodotti finanziari, i rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Scherzi a parte comunque la Aspesi, come Scalfari, che è illeggibile e da un paio di lustri, si è guadagnata il diritto di scrivere quello che vuole a mio parere 🙂

Modifica il 6 mesi fa da Dab
Tiziano

“si è guadagnata il diritto di scrivere quello che vuole a mio parere”

certo, ma se i concetti sono quelli è meglio che lo faccia su “libero” o “la verità”.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Il dubbio

Ah perché la Aspesi si è rincoglionita solo da quando è arrivato il Gruppo Gesi… Minchia!

Tiziano

eppure “una testata giornalistica già in declino da un decennio e passa.” è una specifica comprensibile pure per chi ha acquisito il livello A1/A2 della lingua italiana.

Per le problematiche della nuova direzione (perfettamente in linea con il pezzo destrorso della Aspesi) ti rimando all’ottimo commento di Dab poco sotto.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Il dubbio

Dai stai tranquillo , io non contesto il (bel) prezzo di . Contesto quello che hai scritto tu, e cioè che la Aspesi (hai presente: una singola persona, una specie di nonna Belarda delle banalità?) abbia cambiato Pelle, quando invece scrive e dice le stesse insopportabili minchiate da decide d’anni, anche se il peggio lo ha sempre dato nelle ridicole intervistine televisive.
Provaci tu con il corso, A1 dovrebbe funzionare, semmai aiutati coi disegnini, che là ci sai fare. Ciao 🙂

Tiziano

Niente disegnini, con te mi bastano i gesti 🙂

Dab

Secondo me il covid ha fatto bene a Jokic, Dimagrito e che regge 40 e passa minuti è una cosa illegale, ci starebbe anche il secondo MVP, anche se la concorrenza è feroce.
Comunque anche il vecchietto col 23 ha fatto una discreta partita.
PS hai visto la prima puntata della serie di HBO sui Lakers dello showtime? Pensavo molto peggio.

Modifica il 6 mesi fa da Dab
TurinTurambar76

Purtroppo no..

gia’ la concorrenza e’ feroce ma si dimentica sempre che Denver gioca senza due dei suoi giocatori più forti..
e sono abbastanza sicuro che se Jokic giocasse a Los Angeles o Chicago vincerebbe il premio a mani basse

Ianmisugi

Scusa Turin, ma chi lo ha vinto lo scorso anno? Adoro Jokic, ma se quest’anno premiassero Embiid non ci sarebbe nulla di cui scandalizzarsi.

Piuttosto le ultime notizie che ho letto sui due lungo degenti risalgono a quale settimana fa e ESPN diceva letteralmente che per il playoff potrebbe rientrare uno dei due, tutti e due o nessuno dei due… ci sono notizie più aggiornate?

Leo 82

Come lo vedi Jokic al Milan?

Dab

Mah il fatto di non avere compagni potrebbe anche essere un vantaggio dal punto dell’MVP, (ad esempio il fatto di avere Harden peggiorerà sicuramente le possibilità di Embid)il problema che il 60% di vittorie ed il 6° posto ad ovest storicamente non sono abbastanza per l’MVP, alla fine credo sarà una cosa a 3 tra Curry, Embid e Giannis, a meno che non vogliano dare un premio alla carriera a Paul visto anche il record dei Suns.

Dab

Assolutamente, anche solo per immagine non puoi cedere la rivista da cui è nato tutto.
I giornali sono certamente in crisi (non solo quelli di Gedi) e la soluzione?

Eliminare le firme storiche del giornale (senza contare quelle che se ne sono andate appena hanno visto l’andazzo) perché costano troppo, ridurre la qualità e la quantità dell’offerta non sostituendo i giornalisti, stravolgere la linea del giornale, che bene o male ha sempre guardato a sinistra, nominando un direttore che con la storia di Repubblica centra come i cavoli a merenda o avere ex ministri di Berlusconi che fanno editoriali,, riempire il sito di infomercial e di marchette tipo la gloriosa vita di Musk in 200 puntate, aumentare il prezzo e poi si stupiscono che vendono la metà del Corriere.
Da quello che ho letto la prossima mossa sarò far diventare la stampa un giornale regionale ed eliminare Giannini che è un po’ troppo di sinistra. Mah

Modifica il 6 mesi fa da Dab
Luc10 Dalla

Se Giannini è un pò troppo di sinistra allora meglio non essere di sinistra.
D’altronde se si considera ancora il PD un partito di sinistra qualcosa vorrà pur dire…

Dab

hai presente Molinari? Giannini è praticamente uno di servire il popolo a confronto 🙂

Luc10 Dalla

Anche questo è vero…ma da quando c’è Molinari ho smesso di leggerla del tutto quindi mi fido di te 😉

2010nessuno

Bravo Dab, ben scritto.
E certo che l’orientamento che aveva Repubblica, quello con cui era nato ed era andato avanti per tanto tempo, era ovvio, purtroppo, che non avrebbe durato, rispetto al giornaletto aziendale che aveva in mente la proprietà…….

Dab

Il problema è che si sparano nei piedi, un giornale moderato c’è e c’è sempre stato in Italia, il Corriere, se ne fai una fotocopia (in peggio oserei dire) compro l’originale. Ormai Repubblica la compro solo per per affetto visto che è stata il mio giornale da quando facevo prima liceo, c’è rimasta pochissima gente che sinceramente vale la pena leggere (Serra, Bonini, Mauro, Robinson ogni tanto e stop)

cipralex

Ma la giustizia sportiva quella che ha dato lo scudetto di cartone ha deciso quando si recupera Bologna- Internazionale di Milano o accoglie il ricorso di quest’ultima per vincerla a tavolino? Visti i precedenti secondo me accoglie….

Leo 82

Facile… magari @Ambrogino ha qualche informazione…

Xavier

Leggo alcuni commenti un po’ strani.
A dire il vero, rigore su Osi a parte, che ci poteva stare, come però anche un rosso diretto a Koulibaly, Ospina ha fatto 2/3 parate determinanti contro una sola (forse) di Maignan, quindi dire “partita bruttissima da 0 a 0” è palesemente inesatto; quello si poteva dire per il Derby di Tim Cup, non per ieri.
Detto questo, decisiva l’idea di Pioli, da molti noi Milanisti invocata da tempo, di giocare col trio Kessie/Bennacer/Tonali, rinforzando così la squadra nel settore nevralgico del gioco, dove il pur talentuoso Diaz, improbabile sostituto del tuttocampista Chala, sarebbe stato presumibilmente travolto dalla fisicità dei centrocampisti Azzurri.

Leo 82

Caro @Xavier qui c’è gente che l’ha presa male e vanno capiti, un solo napolista va detto, ma particolarmente ridicolo e frattaglie miste di poco conto ma ben note, che il padreterno abbia pietà del loro fegato… Per il resto c’è necessità del centrocampo a tre nelle partite più toste, ma è da Empoli che lo facciamo, e credo che con l’arrivo di Adli lo faremo anche il prossimo anno. Diaz va bene a partita iniziata per dare vivacità davanti, ma rimane il fatto che non sostituire Calhanoglu sia stato un errore e di quelli gravi.

Nicola Romano

Adesso pure tu parli di fegato, non e’ che ti stai michelizzando? Buon giorno .

Luc 68

Da tifoso Juve sono passato dall’esaltazione dei primi scudetti di Conte, al sogno Champions (solo sogno) con Allegri, al voler desiderare la luna (gioco e spettacolo) rinnegando Allegri, a rivedere in Allegri la persona umile che mattone dopo mattone ricostruisce una squadra come se dovesse combattere per la salvezza. Ragazzi dite quello che volete ma io sto ricominciando a divertirmi ….. malgrado Allegri. E devo dargli anche ragione perché sta facendo il meglio che può con mezza squadra infortunata, ragazzini che si devono fare le ossa e beghe societarie con giocatori a cui qualcosina si dovrebbe riconoscere (sempre che abbia ragione il ragazzo e tenendo conto che i guai grossi negli ultimi 3 anni li ha fatti la società). Ma vi immaginate se dovesse arrivare seconda ad 1 punto dall’inter? Sarebbe bellissimo 🤣🤣🤣

R.T.

Sarei felicissimo se si arrivasse ad 1 punto dall’inter, a patto che i nerazzurri non vincano lo scudetto….

Nick

non vi restano che queste frustrazioni da minchioni sfigati. Che pena, tu in particolare.

R.T.

Il bue che da’ del cornuto
all’ asino… in quanto a pena , con quello che hai scritto con i tuoi vari nick dovresti solo guardarti allo specchio e sputarti addosso.

P.s. : e’ l’ultima volta che perdo tempo a risponderti, d’ora in poi appena scorgero’ i tuoi post scrollero’ lo schermo per passare avanti, tanto scrivi sempre una pletora di caxxate.
Sarebbe bello se uno degli informatici di Bocca potesse inserire una funzione Spam dove far finire i post di quelli che mi stanno sui marroni come te.
A mai più risentirci sfigherrimo e ti auguro un feroce mal di pancia stasera (solo sportivo, sia chiaro, non mi sono mai sognato di augurare del male a nessuno e non inizierò certo con te)

Luc 68

🤣🤣🤣🤣

Bombaatomica

Tirando le somme della 28esima di campionato, cosa ci resta?
Ci resta la stupefacente prestazione della LAZIO, da stropicciarsi gli occhi. Una bella squadra, che sprizza passione 🦅❤️⚽️ una squadra fatta per divertire, per far apprezzare il giuoco del calcio. La partita di Cagliari potrebbe essere presa come modello per commercializzare la Serie A in mercati appetibili (Asia, America) 😄👍
È ovvio che, se invece continuiamo a proporre partite oscene come quella di ieri sera a Napoli, manco in Nepal ci comprano la serie A 😂😂😂😂

Cosa altro ci propone la giornata calcistica appena terminata?
L’Inter vince e convince. Speriamo che la sbornia di cazzate le sia passata….

Di quell’inguardabile e oscena gara tra Napoli e Milan ne abbiamo già ampiamente parlato. Meglio stendere, ora, un velo pietoso di silenzio e dimenticare in fretta 😂😂😂
Però sono convinto che il Napoli alla fine sculera’ lo scudo. Pioli e i rossoneri hanno già sculato troppo per i miei gusti 👎

L’Atalanta gioca male e la roma scula. Peccato 🤷🏻‍♂️ A Roma già parlano di scudetto 😂😂😂

Altra partita che resterà negli annali come tra le più brutte mia giocate in serie A è Juventus-Spezia, dove i liguri meritavano il pari. Aho, mi si è paralizzata la faccia a forza di sbadigli 😂😂😂

I viola sono poca roba senza Vlahovic. Non li temo.

Avviati ormai verso il baratro chiamato “serie B”, il Genoa, la Salernitana e il Venezia.

Xavier

A Bomba, t’aspetto a Ponte Milvio al bar dietro l’edicola dei Versaci il giorno del nostro scudo. Ovviamente paghi te. Ci sarà anche Leo.

Leo 82

Prendo un volo privato da Baku e porto il conto a Bomba… con 10.800 Euro se la cava… poi andiamo da Nazareno…

Bombaatomica

Se il Milan vince lo scudo metto la cicuta nei cocktail 😂😂😂

Lo scudo è del Napoli.

Leo 82

Se prendono l’Immodium per tempo per non farsela sotto durante la partita, forse…

Mordechai

Bomba, se le faccine fossero a pagamento, saresti sul lastrico.

Bombaatomica

Danno più enfasi alle mie sacrosante parole 😂😂

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Bravo Bomba il solito commento esplosivo .

Gli immortali

Questo campionato, al di là del livellamento verso il basso, non manca di pathos. Alternanza in testa tra Milan, Napoli, Inter; discontinuità di risultati ogni domenica. Anche la Iuve si concede una flebile speranza. Speriamo in una lunga volata finale. L’unica costante è la difficile situazione finanziaria di tante squadre e la mancanza di una governance di livello che riporti il ns. campionato ai fasti di un tempo. Oggi la Premier è
la lega più ricca e spettacolare, la Bundesliga è il campionato sostenibile dal punto di vista finanziario, la Serie A e la Liga ridimensionati e in profondo rosso.

Bombaatomica

Però devo dire che questo campionato, sebbene orientato al ribasso, è più appassionante.
Si, vero, le tre squadre hanno alti e bassi, vincono con il City e il Bayern Monaco ma poi perdono con la Campagna Puteolana 😂😂😂

Ma vuoi mettere quando le danze venivano guidate dalla Juventus, rendendo il campionato italiano il più noioso, apatico, schifoso dell’emisfero terracqueo?

Xavier

Bomba, ogni tanto però pure te me rinsavisci.
Abbraveo!

tom

Ammetto che vedevo meglio il Napoli del Milan. A me va bene comunque, Ma ho paura che gli altri si stiano riprendendo bene, e difficilmente molleranno l’osso.

Ribadisco: per me niente titolo per la Juve quest’anno. Detto questo, sottolineare le prestazioni non corredate da gol di Vlahovic mi sembra poco utile, anche perché se di palle giocabili non gliene arrivano, inutile prendersela con lui (e comunque ci mette il piede nell’azione del gol), così com’è inutile sottolineare qualche mezzo errore di De Light o qualche sbavatura di Cuadrado, Danilo, Bonuci e Chiellini (quando ci sono) e Locatelli. Sono questi i giocatori che stanno portando avanti la carretta, e che per ora ci tengono in zona Champion. Pretendere che non facciano errori è impossibile e scorretto, se si considera come NON gioca la Juve quest’anno, come NON riposino quasi mai, come NON abbiano sostituti all’altezza.
Ci sono partite dove De Ligt da solo tiene in piedi la difesa, ma sbaglia mezzo appoggio e si becca la sufficienza striminzita o addirittura il 5. Stessa cosa per Vlahovic: si vede che si batte, si da da fare, fa sportellate, incoraggia i compagni, tenta di smarcarsi (ormai a ogni partita ha un difensore a lui dedicato, incollato come la pece, e anche questo ha consentito il gol di Morata ieri, ad esempio). Neanche Ronaldo segnava sempre, e neanche il Messi preferito dai più (specie quest’anno).

Leo 82

A proposito della giornata di ieri una cosa che mi ha colpito è stata l’ennesima sbroccata di quel provocatore e picchiatore di De Roon, uno schifo d’uomo oltre che di giocatore, uno che prende in giro gli altri quando vince e si incazza quando perde. Aveva già fatto una cosa del genere l’anno scorso alla fine di Atalanta-Milan, adesso ha fatto il bis… una bella squalifica di 6 giornate ci starebbe tutta… tra lui e quell’altro infame di Hateboer fanno a chi sta messo peggio. Certo per Gasperini sono perfetti, ma tra Atalanta da una parte e Juventus e Napoli dall’altra non avrei dubbi su chi preferire fuori dalla prossima Champions… e mi sa tanto che finisce così…

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
nirula's

Al netto di alcuni termini che definire offensivi é poco, credo che – nel merito- tu abbia ragione.

Leo 82

E considera che l’ho modificato perché era troppo pesante…

luottardi

Rigore immenso su Osihmen, i milanisti usi a piangere rubando e a rubar piangendo, stavolta tacciono

Modifica il 6 mesi fa da luottardi
Leo 82

Ecco prendi esempio e taci anche tu…

Napoli nel cuore

Il problema, purtroppo, è che siamo noi napolisti a tacere, società in testa! A noi va bene prenderlo in quel posto dalle milanesi, non si capisce perché!

Gli immortali

hai dimemticato l’andata e il fallo di Koulibaly su Bennacer!

pastafariano

non si tratta di torinesi;

L'ESORCISTA

Ecco, hai centrato il punto, perché?
Perché con alcuni vi calate le braghe e con “altri” scatenate l’inferno?
Ma tanto lo so come va a finire Juve terza e napoletani inferociti contro chi?
Indovina un po’.

Leo 82

Semplice @Esor perché quando all’andata rubano loro tutto a posto, ed infatti si lamenta uno solo, quello che ha centrato il punto, deve essere per l’abitudine di farsi le punture in faccia…

L'ESORCISTA

😂😂😂
Senti Leo ma con l’aumentare delle vittorie e dei punti del Milan, crescerà parimenti il tuo turpiloquio?
😂😂😂
Perfino in s.room sei riuscito a beccarti…
Pensa se il Milan vinc…ehm ehm taciamo per scaramanzia.
🤭🤭🤭

Modifica il 6 mesi fa da L'ESORCISTA
Leo 82

Tu augurati che il Milan vinca se no vince l’Inter…

Bob Aka Utente11880

Ho visto la partita e effettivamente dico che il Milan ha meritato la vittoria, sia per la determinazione che ci ha messo, sia per l’inconsistenza dell’attacco napoletano.
Il giudizio sul merito del Milan mi sembra ampiamente condiviso nei commenti del blog.
Talmente condiviso che mi pare che l’episodio del fallaccio in area su Osimehn nel primo tempo sullo 0-0 passi assolutamente in secondo piano, derubricato a “rigore evidente non dato”.
Cari colleghi napoletani se a voi va bene così … io credo che a rigore dato (e segnato) la partita poteva girare in un altro modo.
Complimenti comunque ai cugini, lepri ritrovate.

Tiziano

è chiaro che non va bene, il fatto è che inevitabilmente ci ritroveremmo a parlare di Orsato e francamente dopo anni di polemiche ne ho le scatole piene di dibattiti su di lui.
brinderò con un bicchiere di acqua del rubinetto quando smetterà di arbitrarci.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Il dubbio

Intendi dire che avevi già speso troppe parole per parlarci del mancato fischio del fuorigioco sul gol del decisivo 0-1 di Mertens in Atalanta-Napoli, 21 gennaio 2018, arbitro Orsato (di quella partita è disponibile anche la strepitosa ricostruzione dei vertici dell’AIA: “non si poteva annullare perche in fuorigioco di troppo poco…” 😀 )… e dei due mancati fischi/revisioni VAR, entrambi in pochi minuti di Napoli-Bologna, 28 gennaio 2018, ancora sull’1-1 (arbitro Mazzoleni, VAR Orsato) per la parata a volontaria a braccio tesoe pugno chiuso di Koulibaly sulla linea di porta su tiro a colpo sicuro di Dzemaili non punita con il rigore e per l’oscena simulazione di Callejon premiata con il rigore decisivo?
Come avevi brindato allora?

Tiziano

Toh, così ti levi il Dubbio e rileggi quello che ho scritto di quella partita all’epoca nel vecchio Blooog

Schermata 2022-03-07 alle 18.41.26.png
Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Il dubbio

Grande critica a Orsato, esposto alla gogna con nome e cognome.

Tiziano

ma hai problemi di comprensione del testo? Oltre a definirlo un rigore ingiusto criticavo l’arbitro Mazzoleni che non ha ascoltato il var Orsato.
Prima di rispondere, LEGGI e soprattuto rispondi ai commenti in maniera pertinente.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Il dubbio

No, credo sia il contrario. La chiamata di Orsato te la sei inventata di sana pianta. Orsato, infatti, non avrebbe mai e poi mai richiamato un arbitro che aveva visto (si fa per dire…) e fischiato un fallo a pochi metri di distanza. Il protocollo non lo prevedeva. E lui non lo fece. Tutto molto semplice: Orsato può risultare sprezzante e sgradevole, ma è molto lineare nei suoi comportamenti. Mazzoleni, invece, e molti arbitri durante quel campionato 2017-2018, si alternarono (a Bergamo, a Crotone, a Udine, al San Paolo con Bologna e Chievo… ecc ecc…) in autentiche spericolate prodezze: quello che tu non hai capito, infatti, è che la malafede, in alcuni di quei casi, c’era eccome.

E già che ci sei, invece di fare il supponente, cerca di capire quello che ti viene risposto. Ovvero un paradosso. Bonne nuit 🙂

Tiziano

Embè? A me danno fastidio pure quando sbagliano a nostro favore, una ragione in più per non averlo tra i piedi.
Semmai, questo certifica ulteriormente che è più scarso di come viene raccontato.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Il dubbio

Se sei Back Var alla finale dell’ultimo Mondiale, se ti fanno arbitrare la finale di Champions 2020 e se agli ottavi di quest’anno, la partita più delicata (Real-PSG) tocca a te, più che di racconto, trattasi di reputazione.
Ma di sicuro, tu ne capisci molto di più.

Tiziano

Evidentemente solo tu puoi criticarlo quando sbaglia a favore del Napoli come hai fatto poco sopra e contemporaneamente fare la cheerleader di Orsato a corrente alterna.
(oddio, stiamo ancora parlando di orsato, che barba, mi fermo qua)

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Il dubbio

Anche i grandi arbitri sono criticabili, io però ti prendevo per il culo. 🙂

Tiziano

Seee vabbè, il naturale approdo al gne, gne, gne. 🙂

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Leo 82

Ma se è per quello cugino, prima era stato derubricato un altrettanto evidente fallaccio da rigore su Bennacer, senza contare un’evidente espulsione mancata a Koulibaly… così per completezza. E comunque le lepri di fatto siete sempre voi.., come dice Inzaghino lo potete solo perdere… e va detto che ci state mettendo tutto l’impegno possibile…

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
Napoli nel cuore

Ottima predisposizione a sfidare il senso del ridicolo. Affermare che la grossolana simulazione di Bennancer (che si aspettava che Koulibaly entrasse, svelando miseramente che era già pronto al tuffo) potesse essere considerata calcio di rigore, ti rende di diritto un campione della specialità. Il fallo di Koulibaly su Giroud era da ammonizione netta, ma nulla di più. Purtroppo quando vien colpita la gamba non protetta sotto il parastinco, ci si può ferire, ma questo non aumenta di per sé la gravità del provvedimento disciplinare.
Si capisce comunque che cerchi di non far parlare del rigore clamoroso di Kalulu su Giroud, come il criceto sulla ruota ti dai un gran da fare, ma non vai da nessuna parte. Continua pure, è molto divertente vederti dimenare.

Leo 82

Leggere un buffone come te che parla di senso del ridicolo non ha prezzo. Di quel rigore non parla più nessuno se non chi vuole fare polemica, vi poteva essere dato solo per aiutarvi visto che non andavate da nessuna parte, ma l’aiutino ve l’avevano già dato all’andata, il resto è solo vittimismo chiagni e fotti, di cui evidentemente sei campione.
Oltre al fatto che le uniche occasioni pericolose dell partita le ha avute il Milan e voi nemmeno mezza, quindi se pure ve lo davano e segnavate magari per voi era pure peggio. Fai i conti con la realtà, come i tuoi cotifosi più intelligenti di te ( e capisco che ci vuole poco… ).

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

L’obbiettività e sportività di Leo sono conosciute ovunque .

Eccone uno con il senso del ridicolo ancora più basso…

Bob Aka Utente11880

astuto cugino
Inzaghi è stato costretto, dall’OVRA, a dire simile cazzata mesi fa, ma nel frattempo si è resettato, garantisco io x lui

gab

secondo me piu’ che koulibaly era osimhen che poteva avere il secondo giallo

Napoli nel cuore

Finalmente qualcuno lo dice!!!
Ecco: “fallaccio in area su Osimehn nel primo tempo sullo 0-0”, cioè l’episodio che avrebbe fatto girare una partita (orrenda) destinata allo 0-0 (o allo 0-1 su gollonzo).
Trovo incredibile che i miei compagni di tifo si nascondano, allora hanno ragione a prenderci per il culo per la nostra mono-ossessione! Ma senon protestiamo per un rigore netto come questo, quando???

L'ESORCISTA

Bravo, hai tutto il mio rispetto!

Leo 82

Ti devo avvisare che ho mandato un commando di Azeri a staccare la corrente al reparto surgelati del tuo supermercato… come avvertimento…

cipralex

Max approfitta del momento favorevole che gli lascia a disposizione solo due cambi. Squadra tranquilla nelle sue certezze. Permette anche a Wojciech di prendersi qualche merito dopo le critiche delle prime giornate.
Calendario alla mano lunedi 4 aprile saremo secondi a non più di 5 punti dalla capolista Milan.
Di li alla fine (sic!) una passeggiata…..io ho buone sensazioni…..

Leo 82

Ciao , se bastano 77 punti per vincere lo scudetto fai bene ad averle…

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
cipralex

Ciao Leo. Mah, di qui alla fine difficile che lasciamo punti….forse un paio all’ultima a Firenze, ma solo a scudetto già vinto 😉

Gli immortali

Quindi l’Inter è fuori dai giochi?

cipralex

Da inizio stagione

Mordechai

Naturlich.

il ghiro

NAPOLI – MILAN 0 -1
Per la sfida coi rossoneri, chi vince va in testa, nel Napoli di Spalletti rientra Lobotka, nel Milan di Pioli rientrano Calabria, Kalulu e Tonali. Arbitra il veneto Orsato, al VAR il romano Valeri.
Grande parata di Ospina su Tomori, ma a gioco fermo, giallo a Pioli per proteste, poi a KK durissimo su Giroud (taglio sulla tibia), tiretto di Leao, giallo a Rrahmani, giallo a Giroud che si vendica sul povero Ospina in uscita, poi solo schermaglie a centrocampo. Nel It prevalenza Milan con bei duelli individuali, prevalgono Tonali su Zielinski, Kessie su Ruiz, Lobotka su Bennacer, davanti il Napoli è pericoloso solo con Osimhen, a cui sono diretti i lunghi lanci della difesa, Politano e Insigne fanno poco, impegnati da Theo e Calabria, mentre il Milan fa sempre passaggi in avanti, spesso il Napoli li fa all’indietro, poi lancione per il moretto, sempre bastonato dagli altri due moretti rossoneri. sulle fasce Messias se la vede con Mario Rui e un dirompente Leao prevale su Di Lorenzo, al centro botte da orbi tra KK e Giroud, Rrahmani osserva ma non infierisce. Maignan e Ospina inoperosi per ora.
Ripresa: Al 3’ arriva il gol fortunoso, punizione di Tonali respinta dagli azzurri, Tonali riprende e tira sghembo, ma lo zampone di Giroud a centroarea corregge il tiro in porta spiazzando Ospina, 0-1. Poi tiro di Bennacer deviato da Ospina, spinge confusamente i Napoli, esce Giroud infortunato, entrano Rebic, Krunic per Tonali e Ounas e Elmas per Politano e Insigne, entra Mertens, tiro fuori di Ounas, mischia in area, giallo a Theo e Osimhen, entrano Florenzi e Saelemaekers, poi Anguissa e Lozano, tiretto fuori di Lozano, giallo a Maignan, para Maignan su Osimhen, poi Ospina su Theo, arriva Ibra per Leao, giallo a Ounas e a Florenzi, salva Ospina su Saelemaekers, lotta greco-romana nel triangolo del corner, ma il Milan riesce a portarsi a casa i meritatissimi tre punti.
Le Pagelle Napoli: Ospina 6; Di Lorenzo 6, Rrahmani 6,5, Koulibaly 6,5, Mario Rui 6,5; Lobotka 6 (Lozano), Fabian Ruiz 5 (Mertens); Politano 5 (Ounas), Zielinski 5 (Anguissa), Insigne 5 (Elmas); Osimhen 7. All. Spalletti 6.
Le Pagelle Milan: Maignan 6,5; Calabria 7 (Florenzi sv), Tomori 7, Kalulu 7, Theo Hernandez 7; Tonali 7 (Krunic 6), Bennacer 6; Messias 6,5 (Saelemaekers sv), Kessie 7, Leao 7 (Ibra sv); Giroud 6,5 (Rebic 6). All. Pioli 7.  
Bene anche Orsato, sempre sul pezzo, molto prodigo di gialli, lascia giocare, ma poi interviene a castigare i cattivi.

Leo 82

Bennacer 6 @Ghiro?… forse il migliore del Milan, su di lui anche un rigore… Messias invece massimo 5,5…

il ghiro

Caro Leo, nel I tempo Lobotka ha incartato Bennacer, l’unico in difficoltà dei suoi rispetto a Tonali e Kessie, nel secondo tempo Lobotka molla, era rientrato da uno stop e Bennacer riprende fiato, Il rigore di KK su di lui non c’era proprio. Un abbraccio..

gab

ghiro
per me politano e’ da 4.5 e zielinski 3, insigne merita 6 perche’ purtroppo il napoli di spalletti non fa il 433, in cui 2 giocatori a piedi invertiti come insigne e politano si troverebbero bene, ma fa un 4231, che per l’assenza di fatto di zielinski si trasforma in un 441, con insigne che gioca lontanissimo dalla porta e copre anche il ruolo di centrocampista di sin che un allenatore non fissato coi moduli, fermi restando fabian centrale e lobotka a dx, prevederebbe demme o anguissa a sin del centrocampo a 3, consentendo a fabian, insigne e politano di esprimersi al meglio.

il 7 a osimhen e’ eccessivo, si batte, si impegna, certo avrebbe bisogno di qualcuno piu’ vicino (insigne e politano, se vuoi fare 433, mertens se vuoi fare 442)…massimo , ma proprio massimo, 6.5

Modifica il 6 mesi fa da gab
il ghiro

Caro gab, sono con te, Spal non adotta il 4-3-3, lo schema più adatto ai giocatori che ha il Napoli davanti e a centrocampo. Il ruolo di Zielinski come trequartista è sballato, lui lo giustifica perchè è uno dei pochi tiratori rapidi che si ritrova, Ruiz e Insigne ci provano troppo poco.e hanno bisogno di spazio e tempo, “categorie” rare oggigiorno. Solo la difesa laziale gliele ha concesse ultimamente.

Rosario Frattini

Fab rispondo qui alle questioni poste nel video, anche perché non saprei come fare altrimenti.
Francamente io credo che in questa stagione Ibra sia stato poco decisivo ( forse addirittura Quagliarella ha reso di più) e che Giroud alla sua età sia piuttosto ,l’ eccezione che non la regola. Forse dipende dal fisico, dalla complessione, dal modo di gestirsi, non so. Il suo coetaneo Dries Mertens, per il quale stravedo sia chiaro, non riesce ad essere decisivo come il francese che pur distanzia di parecchie lunghezze come talento. Vero è che il belga è reduce da un infortunio alla spalla forse un po’ trascurato e che ha richiesto un intervento chirurgico da cui forse non si è ripreso. Altri trentaseienni decisivi non ne vedo in giro. Credo che il loro apporto sia importante per quel che riguarda le cosiddette dinamiche di spogliatoio, di cui tutti parlano senza mai spiegare bene in cosa consistano, e per l’ apporto di esperienza e mentalità che possono trasmettere. Vorrei ricordare che Ancelotti premette per ingaggiare Ibra, che lui riteneva il personaggio più che il calciatore in grado di far fare al gruppo Napoli, storicamente carente in termini di personalità e mentalità vincente, il salto di qualità necessario. Operazione che saltò per l’ opposizione strisciante di una parte della squadra, i senatori, e perplessità di dirigenza e di De Laurentiis in prima persona, che un conoscitore profondo di cose napoletane mi ha detto fosse incerto sull’ opportunità di dare molto spazio e potere contrattuale ad un personaggio come Raiola, che all’ epoca mi pare gestisse ancora Insigne oltre che Ibra. Una parte della critica napoletana con Massimiliano Gallo ed il Napolista in prima fila ancora oggi rimpiangono il mancato ingaggio dello svedese come esiziale per le sorti del Napoli in quella stagione e nelle successive. Francamente io non la penso così anche se devo ripetere che il grande limite del Napoli, ma fin dai tempi della “grande bellezza” sarrista”, aggiungici un altro po’ di virgolette, sia proprio un limite caratteriale che diventa agonistico negli incontri clou.
Se poi l’ attuale struttura del Milan, una gruppo di bravi giovani con due fuoriclasse molto anziani alla loro guida, sia frutto di un lucido progetto perseguito con coerenza e tenacia dalla dirigenza lo possono sapere più i milanisti del blog che non io. Se così fosse , comunque, tanto di cappello.
Sugli altri temi non mi pronuncio: non ho studiato abbastanza. 🙂

Il dubbio

Ascoltati i punti di Bocca, di una cosa son sicuro: guardando la Juve di Allegri, comunque vada, imprechererò…
Bella Bocca, ce se vede.

astainvista

Si, però lui ti stava perculando per quel post-futuro semplice di Sarri… “impreche…re…re…imprechere…rà… imprecherererà…”
🙂 bello 🙂

Bella la funzione audio 😉 😀

Modifica il 6 mesi fa da astainvista
antonio@ammendola

Dopo l’eliminazione dalla coppa per mano del Barça, e la vittoria a Roma contro la Lazio, ieri sera al Maradona era di scena il Milan, in un match scudetto ad alta tensione. Si sentiva nell’aria un po’ di profumo di retrò anni ’80 e cioè quando il Napoli di Diego Maradona sfidava il Milan soprattutto degli olandesi per vincere il campionato. Le aspettative del popolo azzurro erano altissime: un “31 dicembre” del pallone a Napoli, una bolgia all’esterno dello stadio( prima della gara ho dato un’occhiata ad un tv napoletana!) coi tifosi partenopei che speravano di colorarsi( oltre d’azzurro) almeno per una notte anche di tricolore. La gara. La partita è viva, intensa con entrambe le squadre concentrate, in palla: i gol però non arrivano ma in una gara così importante ci sta anche di andare all’intervallo sullo zero a zero o, comunque, con un risultato di parità. Nella ripresa i ritmi di gioco sono più bassi, a tratti si assiste, nel tempo, ad una partita nervosa( la posta in palio era veramente troppo alta!) col Napoli che gioca benino ma con un Milan che sa essere cinico e che grazie al gol di Giroud riesce ad espugnare l’ex San Paolo. Zero ad uno, quindi. Il Napoli ora è terzo: le gare per portarsi a casa questo benedetto campionato ci sono, è innegabile. Ma ieri ho avuto la sensazione che lo scudetto se lo giocheranno le milanesi: col pubblico che ti sostiene( ieri era una bolgia anche all’interno dello stadio!) devi prenderti i tre punti e pensare, ora siamo a marzo e ci si può pensare, a conquistarlo lo scudetto. E invece gli uomini di Spalletti steccano: e coi rossoneri proprio non si poteva steccare ieri sera!
NO WAR! Punto.  

Maxx

Partita di una bruttezza unica, sopratutto date le aspettative. Il Milan la vince con merito in quanto ha le idee chiare di ciò che deve e sopratutto non deve fare, sin dal primo minuto.
Il Napoli si trova contro una squadra che mira sopratutto a bloccare il gioco, con tanti muscoli e aggressività e si perde nell’impossibilità di trovare i tempi del fraseggio. Insigne sparisce e così tutta la costruzione di gioco. Risponde al Milan con lo stesso metro, ma meno efficacemente, essendo più predisposta alla manovra che alla interdizione.

Ne esce una partita inguardabile, con il solo gol di Giroud come lampo. Orsato a mio modo di vedere molto male. Nessun grave errore, ma nel voler lasciar correre spesso manca nel sanzionare punizioni evidenti, cosa che fornisce alibi a certi giocatori di fare quello che vogliono.

Koulibalì tenta di portarsi a casa la caviglia di Giroud, rimediando solo un giallo.
Theo passeggia sulla caviglia di Insigne, dopo averlo anticipato, senza che neanche venga fischiato il fallo. E’ il risultato dei tanti tuffi e mani in faccia che si sono visti che portano al paradosso che, quando il fallo c’è davvero, nessuno crede alle espressioni di dolore del giocatore. Sinceramente pensavo che Giroud stesse esagerando, ma il taglio che ha subito mi ha fatto cambiare idea. Non mi è simpatico, ma tanto di capello per essere rimasto in campo e aver segnato!

Oshimen va fuori di testa e prima aggredisce Theo ad azione in corso e poi bullizza Florenzi. Non puoi permettere certe cose ! Era da buttar fuori, ma dal punto di vista comportamentale Orsato ha gestito malissimo.

Alla fine il Milan gioca a perder tempo. Ci sta, lo fanno tutte. L’atteggiamento però cob cui lo ha fatto, con provocazioni continue e sfacciate, era da punire. I minuti finali sono fatti per essere giocati, non per fare a chi ce l’ha più grosso.

Purtroppo il calcio nostrano si sta attorcigliando attorno ad atteggiamenti che azzerano lo spettacolo.

Ieri ho visto la Juve…orribile! il secondo tempo ha visto uno Spezia padrone del campo e una Juve che ha subito un forcing assolutamente scarso di qualità. Lo SPezia che se poi si trova con un risultato in mano diventa iperostruzionistica un millisecondo dopo. Vlahovic nel secondo tempo ha toccato meno palloni di quanto ne toccava CR7. Del resto non è lui che risolve questo problema.

Di Roma Atalanta ho già detto: partita brutta anche se qualche, poche, occasioni da gol in più si sono viste.

Bombaatomica

Vorrei farti notare, caro Maxx, che l’artefice del NON gioco nei 5 minuti finali, il Re dell’antiaportivita, l’Imperatore della provocazione più becera, è stato il fu francesco totti.

Quando la roma sculava, nei 5 minuti finali il gioco era completamente interrotto da questa brutta mancanza di sportività, rinchiudendosi nella bandierina del calcio d’angolo.
Il vostro idolo era antisportivo, attaccabrighe, codardo, rosicone, burino. Non poteva che essere romanista 😄👍

Maxx

Madò bomba, quanto è grande il rosicamento del tempo che fu?

Io al 90esimo mi ricordo soprattutto l’autogol di Negro.

Gli immortali

In linea con le prestazioni della Giuventis

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Col dovuto distacco ,visto che mala tempora currunt , faccio il mio modesto commento, meno male che a detta del mister avevamo (al contrario del Milan ) tutta la settimana per allenarci, infatti dopo un’inizio promettente i rossoneri prendono il sopravvento, guardavo da lontano distrattamente ascoltando le notizie della guerra, ma mi è parso che il Napoli non azzeccasse quasi nulla davanti ,massima imprecisione ed inconsistenza offensiva, lo stesso Osimhen si dava da fare ma vuoi perchè non è ancora lo stesso, vuoi perchè ormai lo conoscono, vuoi perche troppo solo o male assistito (pure nelle gare casalinghe ? ) non combinava granchè, spero di sbagliarmi, ma mi sembra un pò involuto, ricordandolo all’inizio della stagione, lo score del primo tempo se non erro era di 2 tiri fuori e qui riciclo la mia ignobile battuta più che uno score una scoreggia, ci poteva essere forse almeno un rigore, ma l’arbitro non l’ha visto e il Var non c’era e se c’era dormiva . Preso il gol ,si è visto finalmente un tiro diretto in porta, e dopo la mezzora addirittura qualche altro tiro fuori, mentre Ospina al contrario con 2/3 bei interventi ha tenuto aperta la partita . Che dire ? E’ evidente che nella squadra c’è un dna perdente che si tramanda come per osmosi da mister a mister ,da giocatore a giocatore, che fa si che ad ogni impegno decisivo,la squadra se la faccia sotto, il mister Spalletti se non altro è l’allenatore perfetto per una squadra si perdente, la situazione di classifica sarebbe ancora recuperabile se la squadra avesse attribbuti decenti e non della consistenza della panna sciolta, più realisticamente dovremmo farcela visto il vantaggio su Roma e Atalanta che hanno ancora (soprattutto la prima )qualche impegno europeo e Lazio e Fiorentina la cui marcia non pare irresistibile, almeno per il quarto posto,ma si sa come il Napoli sia capace di tutto .

malandragem

OT energia e crisi

breaking news

Milano: dirigenza interista a sostegno del fabbisogno energetico italiano

per risolvere eventuali problemi che la crisi ucraina potrebbe determinare nel settore energie, pare che Zhang, sfruttando strutture già disponibili in città, si sia detto disposto ad attivare le vecchie centrali a cartone.

Nick

Sono in arrivo stufe alimentate a delinquenza e furti. Italia fuori dalla crisi energetica, in forte rialzo le quotazioni in borsa della rubentus.

Modifica il 6 mesi fa da Nick
remo

Oltre alle vecchie centrali a cartone non dimenticare quelle a passaporti (meglio se falsi) 😂😂😂

Nick

hai visto troppi film di james tont

d9d9

Ho difficoltà a capire quando una partita è bella. Ho 50 anni e ogni domenica mattina alle 8 insieme ad altri 23(si, giochiamo 12 contro 12), giochiamo una partita scapoli-ammogliati con tanto di terna arbitrale. Animosità, agonismo appannato e bestemmie non mancano. Le quote infortunio sono bassissime e raramente finiamo come abbiamo cominciato. Ebbene, ultimamente ci si lamenta perché le partite finiscono 8-7 o 9-6 fra svarioni, papere e cali fisici. Tutti concordano che sono partite bruttissime. Ma io mi diverto e da fuori, noi che andiamo alla moviola, e qualche volta ci siamo ripresi con le telecamera, sembra divertente comunque. Mi dicono che quando non si andava, qualche partita fa, oltre il 2-2 o il 4-1 erano partite belle tirate e combattute. Molti dicono che le partite ultimamente in campionato fanno schifo come ieri Napoli-Milan o comunque quelle che spesso sono tirate fino alla fine o non si trova il bandolo della matassa. Io ho visto una bella partita ieri: Milan intraprendente e tatticamente ordinato che ha tentato di vincere. Ho visto un Napoli che si è sbattuto con un Osimenh ringhioso e gagliardo ed una compagine che ha provato con i mezzi a sua disposizione e non ci è riuscita. Di episodi vive ogni partita e in un campionato si compensano prima o poi…certo tranne il gol di Muntari(quello mai). Le partite ed il giuoco della Juve invece? Mi piacciono sempre per la pochezza espressa e la capacità delle avversarie di provare a fare il leone col coniglio. Io aspetto la Coppa dei Campioni ogni anno ed al momento giusto saprò regalare a questo blog momenti di inedito sbeffeggio. Signor Bocca, promesso, userò audio, video e tutti i mezzi per prendere più pollici giù possibili!🤣🤣🤣

pastafariano

suvvia, perché maramaldeggiare sulla malmata? andare oltre la fase a gironi è già un buon risultato e rimane la favorita per lo scudetto;

Leo 82

Pinguino te l’ho detto anche nell’altro thread, il tuo nick dovrebbe essere Campione d’Italia 2012-2020 nel 2011 abbiamo vinto noi, e l’anno dopo ve l’abbiamo regalato… come regaleremo questo all’Inter… siamo generosi…

pastafariano

e ti ho risposto che essendo notoriamente di memoria Labile sono ricorso a Wikipedia che dava per vinto il campionato 2011-12;
cmq era un nick provvisorio perculatorio, vo a cambiare;

Modifica il 6 mesi fa da pastafariano
Pirogov

Migno – Vietti – Bastianini
Tutto il resto è noia.

Mordechai

Prima Samp – Juve e Verona – Napoli, poi Juve – Salernitana e Napoli – Udinese.
Ergo, per l’equinozio di primavera saremo a terzi a pari punti coi ciuccetti.

pastafariano

e cosa conterebbe?

Mordechai

Che arrivare terzi sarebbe meglio che arrivare quarti. Marzullo approverebbe.

pastafariano

meglio in cosa? si va in CL in ogni caso;
momento, ci sono soldi in più?

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Forse piu’ la buonanima di Catalano .

Mordechai

No, Catalano era troppo arguto per le basse questioni pallonare.
Più adatto, quella scamorza umana di Marzullo.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Perdonami l’insistenza, ma mi pare che Marzullo sia più da domanda che da citazione .

Mordechai

Marzullo riesce a trasformare le domande in citazioni.

R.T.

Buongiorno Ugo
1) parlare di ste’ cose porta sfiga
2) con la Samp la vedo dura ( spero di sbagliarmi) anche perché credo la testa sarà al Villareal
3) Da friulano ti assicuro che l’Udinese è poca cosa ( nonostante i pareggi con noi e il Milan).
Personalmente dopo questi 2 turni di campionato sarei già contento di aver mantenuto il vantaggio sull’ Atalanta ( e magari aver passato il turno in Champions 😀) … altro che agguantare il ciuccio!
poi la sosta e magari si recupera qualche giocatore in vista del 3 aprile
Buona Giornata
R.

Mordechai

Personalmente, giuro, mai ho creduto nella sfiga; di gatti neri o specchi rotti me ne sono sempre sbattuto allegramente.
E’ così.
Quella è una mia previsione “ragionata”; il Verona è tosto assai ed il Napoli, pure contro l’Udinese (che non ha nulla da perdere) rischia l’osso del collo, l’emotività e la frustrazione potrebbero fregarli.

Archivista

Friulano di dove? Se l’hai detto in passato, scusa, me lo sono perso.

R.T.

Diciamo 1/2 friulano dai… Goriziano con genitori del paese di Zoff

Archivista

Bellissima zona. Io ho bazzicato più la linea del Tagliamento, dal Cadore in giù, ma a Gorizia ci voglio tornare presto.

Leo 82

Ci sei mai andato a mangiare da Gianni?

Mordechai

Ma il Cadore non è in Veneto?

Archivista

Gran parte sì, ma le sorgenti del Tagliamento si trovano praticamente al confine fra le due regioni (e il comune di Sappada è diventato friulano da qualche anno).

Ianmisugi

Mah… io mi contenterei di stare ancora a +3 sull’Atalanta.

Claudio Mastino 62

Vittoria scontata quella del Milan a Napoli per quello che si è visto in
campo, i rossoneri hanno vinto se pur di misura senza eccessivi patemi. Ci sarà un motivo per cui Spalletti non ha mai vinto niente, ha in pratica regalato il centrocampo al Milan, che ha giocato con un uomo in più in quella zona nevralgica , Zielinski non ne ha strusciata una, veramente inguardabile e Politano ed Insigne più o meno lo stesso lasciando il povero Osimhen da solo a lottare sempre con due difensori rossoneri ; il nigeriano è fortissimo , un grande centravanti
ma ha dovuto fare un lavoro ancora più ingrato di quello che ha fatto Vlahovic nelle ultime partite con la Juve che almeno ha ricevuto diversi palloni giocabili dai vari Morata, Cuadrado, Locatelli e Danilo poiché gli unici tentativi offensivi del Napoli sono stati
quelli di cercarlo con lanci lunghi a scavalcare il centrocampo avversario . Inoltre er pantera ha effettuato troppo tardi le sostituzioni, non ha saputo correggere il chiaro predominio del
Milan che ha controllato agevolmente l’andamento della gara per tutti i novanta minuti.
Ottima la prestazione di Ospina , autore di almeno tre grandi interventi, chiaramente la bella deviazione di Giroud sul tiro di Calabria era imparabile. Buone anche le prove di Koulibaly e Osihmen, sufficienti quelle di Lobotka, Di Lorenzo e Mario Rui, insufficienti gli altri.
Indipendentemente da tutto a mio avviso c’era un rigore su Osimhen ma il Var non è intervenuto.

Modifica il 6 mesi fa da Claudio Mastino 62
gab

ciao claudio mastino, la vedo esattamente come te, come ho scritto piu’ sopra in risposta al ghiro.
spalletti ha molte responsabilita’
Questa vittoria del Milan taglia ancora una volta fuori la Juve e anche il Napoli, per lo scudetto tifo i rossoneri perche’ Pioli lo merita, ha lavorato bene dovunque e’ andato, ha nettamente battuto spalletti, ha messo su un bel centrocampo bennacer (per me il migliore ieri) tonali kessie’

Modifica il 6 mesi fa da gab
Claudio Mastino 62

Ciao gab, sono d’accordo con te per quanto riguarda Bennacer, il migliore in campo dei suoi.
Pioli, da buon mestierante l’ha incartata ar Pantera che non ha saputo correggere l’iniziale schieramento totalmente sballato, Insigne costretto a fare il difensore, Osimhen lasciato completamente da solo ed allo sbaraglio come ho già scritto e Zielinski e Politano praticamente nulli. C’è anche da dire che il Milan non ha fuoriclasse ma tutti
ottimi giocatori, compresi quelli
in panchina e Pioli, con i cinque
cambi che ha a disposizione è sicuramente avvantaggiato.
L’Inter invece, tanto per fare un esempio ha in panchina Ranocchia , Vecino, D’Ambrosio, ecc., che non sono all’altezza dei
titolari. Per concludere Osimhen è fortissimo , ha un’elevazione mostruosa, mi ricorda quando salta di testa il goal di Pelè
ai mondiali del settanta, quello
di Cristiano Ronaldo con lo United a Roma in Coppa dei Campioni ed alcuni goal di Santillana in Coppa contro il Borussia M. e contro l’Inter.

Mordechai

Da quel che ho visto in TV, effettivamente il Milan m’è sembrato padrone della situazione, ha preso il controllo ed ha lasciato al Napoli solo le briciole. Vittoria chiara e non discutibile.
Il Napoli, invece, era palesemente…in affanno, quasi in apprensione, si sono giocati malissimo l’occasione casalinga.

Ianmisugi

Il Milan si dimostra più squadra e vince con pieno merito. Anche prima del gol si era fatto preferire per mentalità ed organizzazione e Pioli si conferma il più bravo nello sfruttare i 5 cambi per mantenere costante il livello della prestazione nei 90′.

Ieri sera, vedendo il Milan mi è venuto in mente un vecchio mantra di Velasco: pensare alle proprie debolezze è il modo migliore per predisporsi alla sconfitta. Massimizzare ciò che si ha di buono è il segreto per ottenere grandi risultati. Mi sembra che il Milan faccia questo: convive con i propri difetti, ma è resiliente e alla lunga porta la partita dalla sua. In poche parole, è una squadra. Non so se basterà per vincere, ma certamente desta ammirazione.

Una nota sull’arbitraggio. Ieri Orsato ha fatto vedere di essere un arbitro di classe, prendendosi la responsabilità di non fischiare quasi mai e lasciando che l’intensità della partita lievitasse. Per me quello su Osimhen era rigore netto, ma questo non cambia il giudizio.

PS ma quante volte risorge Osimhen in una partita dopo essere stato ferito a morte? A un certo punto ieri mi aspettavo che all’intervallo cangiasse l’acqua in Gatorade.

gab

ianmi verissimo quello che scrivi su pioli e i 5 cambi.
il milan non ha veri fuoriclasse (ma leao e’ cresiuto tantissimo quest’anno e maignan dietro mi sembra sicuro), ma una rosa fisica e omogenea per cui, come nell’italia di mancini, i giocatori possono dare il massimo per 60-70 minuti sapendo che poi uscendo in 5, forze fresche possono egregiamente sostituire questi 5.

al contrario nell’inter la differenza tra gli 11 titolari e i panchinari e’ abissale, probabilmente sarebbe avvantaggiata dai soli 3 cambi

Leo 82

Veri fuoriclasse in Italia proprio non ce ne sono @gab… ci sono ottimi giocatori ed il Milan quest’anno ne ha almeno otto ( Maignan, Theo, Tomori, Tonali, Bennacer, Kessié, Leao e Giroud ) oltre ad un ex fuoriclasse. Di questi ci sono almeno quattro possibili campioni e uno ( Leao ) che potrebbe diventare un fuoriclasse. Il prossimo anno se arrivano quelli che dicono ( per ora sicuro solo Adli ) saremo anche più forti e con una panchina più lunga.

Ianmisugi

…o della Juve, con Allegri che continua a predicare “halma” come quando gli avversari finivano bolliti al 55’…

malandragem

Si però, dai…va detto, Spalletti è proprio un babbo!

Cosa vai a promettere l’immortalità, una rottura di maroni di strazio atroce invecchiare all’infinito.

Forse l’eterna giovinezza sarebbe stata una motivazione più stimolante per i suoi ragazzi

Nick

Marinettigem cos’è ? Hai scritto la nuove versione di zang tumb tumb ?

malandragem

Una peculiarità dello sfigherrimo che certo hanno colto in tanti: scambia sempre una autoumiliazione come questa, il ridursi a ragliare idiozie di una stupidità sconcertante (sempre e comunque credendo e forse sperando di indispettire qualcuno mentre sfoggia al mondo tutta sua inutilità esistenziale e tutti ridono della sua mediocrità) per esibizione di arguzia…

Mordechai

Sai cosa, pur con tutta la loro perfidia (calcistica, intendiamoci), Leo o Waters spesso mi strappano una risata,a volte fanno battute fulminanti.
Mai lui, davvero, faccio fatica a capirlo.
Oddio, non che mi sforzi più di tanto, diciamo la verità.

malandragem

Guarda, credo che proprio la sola cosa da capire sia quella già evidente al primo sguardo: costui è uno sfigherrimo totale e da competizione che ti fa quasi sentire in imbarazzo per lui ed al posto suo (già che non gli riesce) ogni volta che se ne esce con qualcuna di queste minchiate alle quali affida i suoi malriusciti tentativi di provocazione e rivalsa sul mondo intero.

Non starei a colpevolizzarmi per “non sforzarsi” a cercare di capire un mentecatto che a sessantaquattro (64) anni si riduce a scrivere in rete “al massimo tu puoi alzare le tue mutante marroni” (mutante, sic…tutto originale) credendo di aver compiuto azione intelligente…un livello di idiozia da far impallidire il più infantile degli undicenni…

Mordechai

64 anni? Scherzi?
Magari è pure nonno.
Io, giuro, pensavo fosse in età prepuberale.

malandragem

…immagino, lo so che non ci si crederebbe ma la tragicomica realtà è questa…

Giorgio Bianchi

Beh io è dall’inizio del campionato, anzi da prima che iniziasse, che vado dicendo che questo è l’anno del Milan. Noi siamo questi. Quelli che arrivati al dunque se la fanno sotto. Vincere questa partita avrebbe significato mandare in depressione l’avversario come è successo al Napoli che ora vede a rischio anche il posto champions che sarebbe il traguardo massimo possibile per questa squadra. Vediamo che altri disastri siamo in grado di combinare da qui alla fine.
Vittoria meritata del Milan che avrebbe potuto segnare ancora e solo la bravura di quella “pippa” di Ospina l’ha evitato.

Napoli nel cuore

Ma “se la fanno sotto”, cosa?! È stata una partita da 0-0, orrenda (diciamolo), che nel caso fortutio una delle due avesse trovato un gollonzo di rimbalzo su un tiraccio sbucciato e indirizzato alla bandierina del corner, sarebbe potuta finire 1-0. E quella chance (di spedire un calcio di rigore sulla bandierina del corner) la doveva avere il Napoli al 13′ del primo tempo, per il netto fallo in area di rigore di Kalulu su Osimhen. Mettiamo che Insigne non l’avesse buttata alla bandierina, ma in rete: a quel punto chi se la sarebbe fatta sotto? E tu saresti un tifoso del Napoli?

Modifica il 6 mesi fa da Napoli nel cuore
mnar53

Unica cosa positiva aver visto negli ultimi minuti una idea della squadra del prossimo campionato: via Insigne, Politano riserva, due ali Lozano e Ounas capaci di incidere, Zielinski fuori-Elmas dentro quando le partite sono toste (cioè quasi sempre). E probabilmente Fabian Ruiz ceduto: che sia la volta buona per un terzino sinistro tipo, chessò, Theo Hernandez?

Su Osimhen ormai giocano sempre in due. Solo che per approfittare di ciò occorre qualcuno che salti l’avversario o degli scambi in velocità. Cose che per l’appunto si sono viste solo negli ultimi minuti.

Leo 82

Alla fine va come l’anno scorso, il Napoli vince le due a Milano ed il Milan le due a Napoli, trattasi di due squadre che si esprimono meglio fuori casa ed è normale che sia così. Spalletti aveva buone sensazioni prima della partita ma sarebbe stato meglio se se le fosse tenute per lui, è un po’ come Inzaghino che dice che lo scudetto lo possono perdere solo loro… ma starsene zitti che ‘ste cose portano male no???, appena l’ho letta ho capito che avremmo vinto.
Il Napoli come ho detto più volte non è mentalmente pronto per lo scudetto, come non lo era il Milan dell’anno scorso ( e probabilmente nemmeno quello di quest’anno se no non avrebbe perso tutti quei punti con le piccole… ), è partito per entrare in zona Champions e credo che ce la farà, non penso nemmeno che la Juventus lo possa riprendere per il terzo posto, ma poi cambierebbe poco. Se ADL il prossimo anno mette mano al portafoglio se ne può riparlare, ma sembra che oltre ad Insigne vada via pure Fabian Ruiz e questo non depone bene. Spalletti sta facendo un buon lavoro, ma ce n’è altro da fare sulla testa dei giocatori, Osimhen ad esempio è forte ma fa anche un gran casino, in generale mancano un po’ di palle che invece il Milan (che negli ultimi due anni ha battuto a casa loro il Napoli due volte, la Roma due volte, la Juventus una volta oltre ad aver vinto due Derby) decisamente ha. Nel Milan bene la coppia di centrali giovane e fortissima, bene la mediana e ottimo Giroud sempre al posto giusto, Leao mette in costante apprensione la difesa del Napoli e benissimo Theo, chi critica questi due farebbe bene a considerare sport meno impegnativi del calcio da seguire. il mini torneo tra le tre che si giocano lo scudetto dice Milan 7 Inter 5 Napoli 4, ma purtroppo ci sono anche gli scontri con le altre, ed al Milan mancano per vari motivi almeno 6 punti che avrebbero già chiuso i giochi. Così ha ragione Pioli, favorita l’Inter che di fatto sta a 61 e sta per uscire dalla Champions… ma ad inizio stagione mi aspettavo che ce lo saremmo giocato ‘sto scudetto… e ce lo stiamo giocando…

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
gab

ma guarda Leo il Napoli farebbe meglio a vendere osimhen che fabian ruiz, che spalletti ha veramente utilizzato male…inadatto al centrocampo a 2, soprattutto se gioca vicino a lui lobotka, che secondo me e’ forte, basterebbe che alla sua sinistra giocasse demme o anguissa per un 433 classico in cui con tale protezione potesse dedicarsi solo al lancio o al tiro da fuori.
Osimhen mi sembra un casinista manesco, molto molto fumoso e tendente all’infortunio, devastante solo se lanciato in contropiede. per 70-80 mln adl lo vende subito.
Fabian mi sembra invece pronto per una grandissima squadra, se schierato alla pirlo con 2 bei centrocampisti (marchisio/pogba/vidal, ma anche allan/hamsik) vicino, ed e’ difficile che arrivi un’offerta superiore ai 30-40 mln, perche’ e’ un ruolo meno appariscente. poi certo se si vuol fare la plusvalenza…

Leo 82

Il problema è che quello che ha offerte in Premier ( giustamente ) è proprio Fabian Ruiz… Osimhen sembra anche a me un casinista ma è giovane e può crescere.

Bombaatomica

A Leo, non fa troppo er galletto. Ieri solo un tiraccio sbilenco vi ha permesso di portare a Milanello o 3 punti. Tre punti immeritati, ovviamente. Quella partitaccia doveva finire 0-0 essendo stata il festival della noia, di come NON si gioca a calcio 😂😂😂

Il Napoli ha fatto la figura del pollo, come qualche anno fa quando andò a vincere a Juventus (gol de capoccia di Kulibali) per poi perdere in casa col Caltanissetta 😂😂😂
Ciuchi di nome e di simbolo 😄👍

Mah…. Mi dispiace, però.
Meglio lo scudo a Piedigrotta che a Milanello.

Comunque niente è perduto per i partenopei. E voi in tasca non avete ancora niente…. se non una montagna di debiti 😂😂😂😂

Leo 82

Guarda Bomba se c’è una cosa che proprio non abbiamo sono i debiti… proprio zero… su quelli ancora i maestri siete voi… lascia perde lo scudetto che non è per voi… che dici ce la fate a fa’ sesti oppure er portoghese ve se bomba? ( tanto per rimanere in tema… )… per me fate settimi…

Bombaatomica

Quarti, se il Milan crolla 😂😂😂
guf…. guf…. guf….. 🦅⚽️

Modifica il 6 mesi fa da Bombaatomica
Fulvio Terzappi

Complimenti al Tuo Milan, Leo, per la bella mentalità di ieri sera!
(per una volta, non ruzziamo)

Poi, speriamo che il Tuo vaticinio (almeno uno… 😜) sulla immaturità con le piccole,
oltre a rivelarsi giusto, si protragga.
(vedi che torniamo subito a registri più consoni)

Leo 82

Grazie Fulvio, ma tu speri che io ci prenda sull’immaturità con le piccole perché speri che vinca l’Inter?…

mario rossi

Ma quando hai capito che avresti vinto la hai anche giocata su betwin?

Modifica il 6 mesi fa da mario rossi
Leo 82

Essendo stato un giocatore di quelli pesanti adesso gioco pochissimo e quasi mai sul calcio, anche per questioni di scaramanzia. L’ultima giocata l’ho fatta su Sinner agli Australian Open a 40 contro uno e ci ho messo giusto 100 Euro per provarci.
Se fosse stata su OPN avrei messo 1-3, ma più che altro il fatto è che tra Milan e Napoli è favorita sempre quella fuori casa…

sagrazio

Pioli ha dichiarato che, siccome l’ Inter deve recuperare una partita, il campionato è falsato.
Quindi sarebbe stato meglio per il Milan se si fosse giocata Bologna-Inter quando al Bologna mancava mezza squadra per il Covid. E l’Inter avesse vinto facilmente.
O forse bisognerebbe far scegliere direttamente a Pioli la data del recupero.
O forse sarebbe meglio non far giocare più la partita così i 3 punti non vengono più assegnati.
Ci illumini Pioli, su cosa sarebbe meglio fare per lui per risolvere il problema!

Leo 82

Non farla più giocare andrebbe bene… ci pensi tu?…

astainvista

La coda di paglia in erezione è uno spettacolo più raccapricciante che sgraziato.
La partita venne rinviata per evidenti priorità di sicurezza sanitaria.
Sarebbe stato sufficiente attenersi al regolamento, che prevede di disputare le partite rinviate alla prima data utile. L’Inter, invece, utilizzando cavilli indegni (ricorsi di ricorsi bocciati: ricordiamo che il ricorso chiede lo 0-3 a tavolino, a proposito dell’attenzione alla salute pubblica sbandierata dal presidenti cinese) ha già bruciato diverse date utili. Nulla di nuovo, il solito lavorio di segreteria in cui sono ineguagliabili maestri.

Leo 82

Standing Ovation per la coda di paglia in erezione… in effetti i cugini sulla questione del recupero con il Bologna hanno un po’ esagerato… è per questo che Giroud li ha puniti… solo per questo…

Modifica il 6 mesi fa da Leo 82
remo

Ottimo commento Astainvista. Volevo solo aggiungere, per mettere un punto esclamativo su quello che dici, di voler ricordare la questione della Supercoppa Italiana che guarda caso si è giocata quest’anno in casa di una delle due contendenti (quella dei falsari, naturalmente) dopo che si è sempre giocato in campo neutro, preferibilmente all’estero per questioni economiche.
In più hanno avuto anche il coraggio di festeggiare……vincendo a pirete e petnacchie al 120 minuto.
Speriamo di non doverli affrontare di nuovo in finale di Coppa Italia altrimenti ci toccherà giocare questa volta sul campetto di Appiano Gentile (stai sicuro che si inventeranno di nuovo qualche altra minchiata)

il radarista

Buon giorno *Napoli – Milan 0-1*

Come ampiamente si sapeva, il Napoli, nelle occasioni che contano, viene a mancare. Il Milan interpreta meglio la partita e merita la vittoria che, con o senza rigori, arriva puntualmente. Il bravo Ospina evita un passivo peggiore.

I giornali sportivi parlano di un Insigne incapace di impostare azioni di gioco in avanti ma Spalletti lo ha messo in difesa. Come quando in Corea Del Piero venne malamente impiegato da Trapattoni e questi glielo disse chiaramente “Mister, ma se vogliamo vincere, devo giocare all’attacco”. In quel momento il Trap andò in confusione e si rivolse alla Madonna di Lourdes.

Insigne non ha avuto bisogno di dire niente a Spalletti, che era già in confusione di suo, e così la squadra è andata avanti, anzi, indietro, per tentativi. Leao e Bennacer hanno fatto sfracelli e Theo neanche si è messo a scherzare. Lobotka è stato caricato di troppe responsabilità e Zielinski non rende come l’anno scorso. Gli errori della difesa sono cresciuti con la costruzione dal basso ed il Milan ha avuto la possibilità di evidenziare la sua buona condizione.

Non dico una grande squadra, ma una buona squadra che aspira a qualcosa, non può impostare la sua vittoria su lancio lungo verso Osimhen controllato sempre da almeno due difensori. Il povero Osimhen arriva alla fine della sua partita distrutto e senza aver realizzato niente. Non certo per colpa sua.

Ora siamo terzi ma non significa nulla. Le tre più forti del campionato hanno vinto e faranno corsa a sé. Anche quest’anno saremo spettatori. Certo, un quarto posto si libera e per quello potremo concorrere con Atalanta, Lazio e Roma. Ma, mi chiedo, per fare cosa?

Buon campionato a tutti, specie a chi lo merita. Buona giornata e saluti

pastafariano

hai dimenticato di scrivere esplicitamente sul prossimo inevitabile venturo sicuro scudetto della Juve;

Leo 82

Capisco la delusione di un po’ di gente, e non mi riferisco ai napolisti, obiettivi come al solito, tranne qualche eccezione da cirrosi epatica, per il resto un po’ di mosceria, su ragazzi!!! la vita continua… a proposito di fegato devastato ma qualcuno ha notizie di Ambrogino?… è vivo? sta ancora cercando il costume da Bruce Lee?

2010nessuno

Ciao Leo
Mah riguardo ad Ambrogino sai che mi vado convincendo sempre più che fosse il solito gobbo infiltrato sotto mentite spoglie? Sbaglierò, però……. 😄

Leo 82

Ciao Stefano, ne ero convinto anche io, ma poi la cugina milanese mi ha detto che lo aveva già beccato in altri blog che faceva il deficiente allo stesso modo ed era dell’Inter ( oppure diceva che lo era … boh… ).

EroAdAtene

Una sola considerazione, e cioè l’assurda ammonizione a Giroud. Lui salta correttamente, Ospina esce e impatta su di lui. Che cavolo di decisione è? Boh!

Tiziano

Riscrivo il commento che mi è stato “mangiato” dal blog (non accadeva da un po’).

Ho passato quasi un’ora a rincuorare telefonicamente mio padre che, seppur moderatamente, sperava che questo Napoli fosse in grado di lottare per lo scudo.
Ma tant’è, il Milan ha vinto meritatamente, quindi niente storie.
Al massimo ripeterò che da inizio stagione sostengo che ‘sta squadra, come nella migliore tradizione De Laurentissiana, è stata costruita per competere al massimo per la zona champions.
Tolti Anguissa e l’allenatore, sono gli stessi calciatori che meno di un anno fa hanno gettato alle ortiche un’intera stagione in una partita tanto facile sulla carta quanto surreale nell’approccio.
Per non parlare del fatto che troppe partite quest’anno sono state il brutto remake di quel Napoli-Verona.

Ora abbiamo un calendario non semplicissimo con un paio di scontri diretti per la zona champions, quindi se questa è la tenuta caratteriale del gruppo mi viene da pensare che sarà tutto tranne che un finale di stagione sereno.

Ps: Spalletti per quanto bravo non è di certo un campione di audacia e di lettura in corso delle partite.

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Calabrese Juventino

Ciao Tiziano, il cambio di allenatore però può cambiare anche di molto i destini di una squadra e mi sembra di aver letto qua dentro che Spalletti era stato un miglioramento non da poco rispetto a quello precedente. Se non ricordo male anche tu sei stato molto critico nei confronti di Gattuso, Se Spalletti non è riuscito a risolvere o ha risolto solo in parte i problemi di personalità della squadra, allora forse i giudizi positivi che si davano all’inizio forse sono stati troppo prematuri.

gab

d’accordo con calabrese.
spalletti lo conosciamo, e’ quello.
gattuso e’ probabilmente un po’ troppo spigoloso e poco diplomatico per fare l’allenatore, ma dagli osimhen una giornata in piu’ in inverno e ti arriva in CL come quest’anno spalletti. trattato troppo male, ringhio, puo’ ancora dare molto di piu’ rispetto a quello che potra’ dare spalletti, che pero’ per le ambizioni (?) di adl di eterno piazzato tra le 4 e’ perfetto, il CV parla chiaro

Tiziano

Beh, iniziare un campionato con otto vittorie consecutive può essere fuorviante anche per i più critici. Ma a dicembre, dopo tre sconfitte consecutive in casa (nemmeno ai tempi di Donadoni le ricordo) i segnali erano chiari.
Su Gattuso: la qualità del gioco non è lontanamente paragonabile all’impostazione spallettiana e tra i due mi tengo senza ombra di dubbio il toscano.

Napoli nel cuore

Una domanda molto semplice, anzi due o tre.
Ti sembra che il Milan abbia creato gioco e palle gol tali da giustificare la vittoria (arrivata solo per un gollonzo casuale)?
Perché nessuna menzione del rigore enorme negato a Osimhen, che avrebbe potuto portarci sull’1-0 e indirizzare l’andamento della partita? Non ti pare, mai come questa volta data la bruttezza della partita e l’assenza di occasioni da gol, l’episodio determinare su cui gira la partita? O è solamente un tuo bisogno di porgere l’altra guancia e fare “bella figura”?

Leo 82

Perché, la vittoria del Napoli all’andata su cosa era arrivata se non con un gollonzo casuale? o lì eravate stati bravi… ma piantala di renderti ridicolo e ringrazia i tuoi co-tifosi che provano a renderti innocuo… fattene una ragione a vai a casa…

Napoli nel cuore

Ah, davvero…? Io ricordavo un bellissimo gol di testa di Elmas su calcio d’angolo, del tutto simile a quello siglato da Firmino in Inter-Liverpool. Nella stessa porta, tra l’altro.
Ti vedo molto ferrato sulle argomentazioni, quasi come nell’insulto libero, continua così…

Leo 82

BELLISSIMO GOL DI TESTA? gli è rimbalzata addosso quasi per sbaglio e tu lo definisci bellissimo? e fai il paragone con Firmino? ma a te ti dovrebbero proibire di vedere una partita di calcio, qui l’unico insulto che gira sei tu, ma al calcio… e poi l’insulto quale sarebbe: ridicolo? cerca di non essere ridicolo… facci il piacere e vai a casa che si sta facendo tardi…

Tiziano

Cosa ci guadagno a scrivere per fare “bella figura”?
I likes di certo non migliorano la mia delusione.
Piuttosto te la faccio io una domanda:
il napoli ti ha mai dato l’impressione di poter vincere la partita?

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Napoli nel cuore

No, ero convinto finisse 0-0, lo ho detto pure a mio figlio che guardava la partita con me. Aggiungendo che se, per un caso fortuito, qualcuno avesse fatto gol, sarebbe finita 1-0. Ecco, il clamoroso rigore di Kalulu su Osimhen, poteva fare del Napoli quel qualcuno. In altre occasioni avremmo invaso blog e social con ben altro atteggiamento e la società avrebbe fatto fuoco e fiamme e le gazzette non parlerebbero d’altro. Non capisco perché non ci possiamo far sentire per evidenziare un episodio, ancor di più per uno inequivocabile come questo.

Io ho risposto alla tua domanda, risponderesti cortesemente alle mie?

Anzi, ne aggiungo una: ti avrebbe fatto schifo un pareggio?

Tiziano

implicitamente ti ho risposto. in una partita da pareggio, senza una netta prevalenza di occasioni da goal, chi la butta dentro vince con merito (tolto il fatto evidente che il milan ha fatto il gioco che gli era congeniale e noi no).

Modifica il 6 mesi fa da Tiziano
Napoli nel cuore

Sai benissimo di non aver risposto, sul risultato di 1-0 ci doveva andare il Napoli.

Leo 82

Si per decreto divino… vedi che sei ridicolo?…

Leo 82

Ciao Tiziano, il Napoli diversamente dal Milan soffre un po’ gli scontri diretti, che tende a perdere o pareggiare, e le partite da vincere ad ogni costo, e c’è una certa mancanza di garra, ma sono processi lunghi, che hanno bisogno di tempo e convinzione, con i giusti interventi questa squadra sarà più competitiva l’anno prossimo. Non credo nessuno potesse credere allo scudetto quest’anno, che comunque direi che sta andando molto bene.

Tiziano

Bhe sì, se chiudiamo la stagione tra i primi quattro sarà sicuramente un anno più che positivo dopo il quinto e il settimo posto della precedente gestione gattuso.

[…] Serie A: gol di Giroud al Napoli, il Milan va al comando – Il Bar Sport di Fabrizio Bocca 45 minuti […]

d9d9

Un bel Milan. Ho sofferto ma con moderazione. Una prova matura di squadra. Straordinario Hernandez che non ha sbagliato nulla. Difesa attenta e centrocampo dominante. Leao deve avere l’ordine di provare ad entrare e fa bene perché riesce e funziona ottimamente la sovrapposizione col suo collega di fascia. Più evanescente l’altra fascia con Calabria non al meglio e Messias che non sa e non può fare il Leao ma è un dignitoso mestierante. Modulo azzecato da Pioli che ha annullato la manovra del Napoli. E mi dispiace per il Napoli. Che dire dell’attacco? Girù bravo proprio per impegno. Lo osservavo attentamente ed ha fatto un gran lavoro sporco tornando e dettando i tempi da riferimento dell’attacco: attaccante furbo e di livello. Poteva finire 2-0 se salamella non aveva i piedi montati al contrario. Tonali sufficiente, Bennacer ottimo e propositivo, Kessì bravo sulla bandierina nel finale. Non so se il Milan vincerà lo scudetto ma ha vinto a Napoli e sculato a Internescional, se poi infortuni torti arbitrali e cazzate con le squadrette fossero state contenuti avrebbe avuto dieci punti in più…ma anche mio nonno se aveva tre palle era un flipper…
Comunque bisogna fare molta attenzione alla Juve…tze

Campioni d'Italia 2020-2021

…torti arbitrali, tipo il rigorissimo negato ieri al Napoli, tipo i magheggi di Roma-Milan e Milan-Roma di Maresca e Chiffi, tipo le meraviglie di Valeri in Bologna-Milan, tipo il rigore su Morata non fischiato in Mikan-Juventus ecc ecc…?

astainvista

Straordinaria chiamata a raccolta dei gobbi per salvare il salvabile… Fino a questo punto arrivate, senza vergogna! Vai a fare un