Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Inter - Udinese 4-0, gol di Çalhanoğlu, Dimarco, Thuram, Lautaro. Inter prima con 2 punti sulla Juve

L’Inter fa 4 gol all’Udinese: Çalhanoğlu, Dimarco, Thuram e Lautaro. Sola in testa con 2 punti sulla Juve. Nerazzurri super in difesa e a valanga in attacco: tutto il contrario della Juve…

Ascolta “Inter e Juve, la differenza è tanta. Ma non si sente… (ep. 31, 10 dic. 2023)” su Spreaker.

Çalhanoğlu, Dimarco, Thuram, Lautaro: l’Inter a valanga sull’ Udinese. E a rimarcare una differenza dalla Juventus che va ben al di là dei due punti che ha di più in classifica. Se la Juventus è essenza e calcio ridotto all’osso, l’Inter oggi è esuberanza pura.

  I gol sono a getto continuo, Lautaro procaccia rigori con mestiere e molta astuzia, basta lasciarsi cadere al momento giusto…, e rifinisce le partite nella perfezione. 14 gol in 15 gare sono un bell’andare e soprattutto una squadra spinta avanti con forza e sicurezza insieme a Thuram e gli altri. Aggiungiamoci gli elogi per Çalhanoğlu, Dimarco, Mkhtaryan: c’è per caso qualcuno che oggi nell’ Inter sbagli qualcosa di troppo o sia deludente? 

Formazioni e gol

Inter – Udinese 4-0

  Trentasette gol (contro i ventitre della Juve). Gli attaccanti come sempre rubano la scena ben più dei loro colleghi di altri reparti, ma è la difesa la vera, grande, solida base interista. Gli appena sette gol presi sono un dato ancor più impressionante dei 9 della difesa juventina che già ci ha tirato via degli aggettivi superlativi.

  Ai voti e ai giudizi l’Inter è molto superiore alla Juventus, nei fatti la differenza è assai inferiore e lo scontro diretto comunque ci ha mostrato un’altra realtà. Nel senso, sono validi e vincenti entrambi i metodi e ognuno rimarrà affezionato al proprio. Forse l’Inter sta costruendo qualcosa di più solido e duraturo per il futuro, e lo metterà alla prova anche in Champions League. Man mano che si va avanti ci si aspetta che la squadra di Inzaghi riconfermi anche la straordinaria stagione dello scorso anno in Coppa.

  E’ sicuro che Simone Inzaghi stesso abbia fatto un grande salto di qualità nella gestione del gruppo, della stagione, degli equilibri di squadra. “I primi quattro mesi – dice –  li abbiamo fatti nel migliore dei mondi, ora dovremo essere bravi a manenere il livello e sappiamo anche che dovremo affrontare delle difficoltà. Starà a noi affrontarle e superarle”.

Leggi anche:

Inter, Vade retro Napoli!

   Il timore come per un ciclista in fuga, è che l’Inter stia impegnando tutte le proprie energie sulle prime salite della corsa. Ma forse è soltanto un’illazione, un dubbio, un’ombra dovuta più che altro alla voglia di non ripetere gli errori dello scorso anno quando l’Inter fu Doctor Jekyll e Mister Hyde: straordinaria in Champions League e traditrice in campionato.

  Elogi, record e la stessa valanga di gol – vincere 1-0 o 4-0 è la stessa cosa direbbe Catalano Allegri –  comunque fanno solo un calcio virtuale. Solamente uno scudetto o una Champions sollevata al cielo, questo è certo, possono dare a tutto questo un senso compiuto. 

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

SINTESI

L’Inter fa 4 gol all’Udinese: Çalhanoğlu, Dimarco, Thuram e Lautaro. Sola in testa con 2 punti sulla Juve. Nerazzurri super in difesa e a valanga in attacco: tutto il contrario della Juve…

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
175 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

ConteOliver

mah…

Modifica il 2 mesi fa da ConteOliver
Remoto

Buongiorno a tutti.

Al netto di “rigorini”, VAR ecc., in queste ultime settimane ho visto un’Inter interessante, capace di esprimere un gioco che oggi chiameremmo “europeo”: azioni in verticale (non noiosamente in orizzontale) e capacità di arrivare in rete dopo un possesso palla e un numero di passaggi che ricordano il modo con cui i migliori club del continente interpretano il calcio e che a noi italiani fa sgranare gli occhi.
Unica eccezione contro la Juventus: sarà anche poco divertente il gioco dei bianconeri, ma il pressing sui difensori dell’Inter che dovevano impostare l’azione mi è sembrato impressionante (con gli attaccanti e i centrocampisti di Allegri in linea e allo stesso tempo a uomo su Acerbi e compagni: l’ho visto fare solo a Guardiola nella finale di CL e ai tempi del Barcellona, ma con una fase offensiva ovviamente molto diversa); così come la capacità di stare tutti sotto la linea del pallone e di raddoppiare con un’intensità mostruosa la marcatura in fase difensiva, senza mai lasciare il minimo spiraglio, a parte l’azione del gol dell’uno a uno. In pratica, non è stato permesso all’Inter di giocare in modo “europeo”.
È un bel duello, quello tra Inter e Juventus, proprio per questi motivi: due modi differenti di interpretare il calcio, ma entrambi molto efficaci. A distanza di un terzo di secolo, la querelle Brera/Sacchi non è finita. E forse non finirà mai…

cipralex

Ma chi? Allegri? Quello del non gioco? Quello che non allena? Quello ideologico?
Mo’ son c…i tuoi…

Remoto

Spero di non aver capito bene. Cos’è? Una minaccia? Ho espresso un’opinione, non credo di avere offeso qualcuno.

2010 nessuno

No, non si preoccupi è solo uno un po’ troppo preso dal tifo per la propria squadra, che prende troppo sul serio.

tamarrogigante

La inter a valanga, ma il.primo sassolino lo lancia sempre il varbitro

malandragem

valanga dolosa, lmao

malandragem

leggo i commenti di waterz e mi chiedo da quanto abbia iniziato a sniffare colla appena sveglio…

monica

Onestamente il rigore dato all’inter vale quello dato al frosinone,se c’era uno c’era anche l’altro. Io non ne avrei dato nessuno dei due,ma oggi va così. Vorrei solo che ci fosse sempre lo stesso metro di giudizio,se abbiamo deciso che si fischiano anche i rigorini ok, allora che si fischino tutti

monica

Ops…ho detto una bischerata,è stato tolto per fallo precedente! ☺️vabbe,,ci siamo capiti! Comunque l’avrebbero dato!

ROS

….chiedo ai tifosi della roma…ma onestamente non provate imbarazzo con un allenatore ed una squadra così?… senza gioco, assenza totale di sportività, senza dignità. Che schifo.

ConteOliver

purtroppo non tutti possono permettersi un Lord come Mazzarri in panchina, o un presidente come il cinepanettonaro

certe fortune solo a voi 😉

ROS

…vero. Differenze abbissali tra noi e voi, in ogni campo.

malandragem

“Differenze abbissali tra noi e voi”

ma allora almeno uno sguardo al palmares e alla classifica l’hai dato!

cugino di campagna

Il peggiore di tutti. Un uomo di una bassezza morale indefinibile.

Leo 62

Ecco, quando dicevo che abbiamo fatto una cazzata a dare via Saelemekers intendevo una cosa del genere… a destra potevamo dare via quella mezza sega di Calabria ed invece abbiamo dato via lui…

Lorenzo

Guarda, parli bene perché oggi ha imbroccato la prima partita buona dell’anno (ne ha fatti ammonire 4 alla Salernitana). Ma tu dici solo perché non l’hai visto quest’anno. Una boccia persa.

Leo 62

Fallo giocare con una certa continuità e poi ne riparliamo… non è che intorno a lui ci sono quelli della Honved. A noi garantiva degli equilibri tra settori del campo che adesso senza di lui sono scomparsi.
Doveva entrare nei meccanismi di gioco della sua nuova squadra che sono sicuramente più intelligenti di quelli che aveva con Pioli al Milan.

Modifica il 2 mesi fa da Leo 62
Lorenzo

Dieci partite giocate, fra cui tutte le ultime sette da titolare. Ora, così come per Ndoye, non dubito la voglia di sbattersi, ma mentre lo svizzero non vede la porta, Saele non vede la palla. Si intristisce, inciampa, sciabatta, fa un po’ pena. Questa è l’impressione che mi ha fatto. Spero tantissimo tu abbia ragione, dico solo che finora questo è il primo squillo che ha dato. Vedremo se sarà in grado di dare continuità.

cugino di campagna

All’@Obizzo che così obbiettava…

Obizzo da Montegarullo
 Rispondi a  cugino di campagna
 18 ore fa
Guarda, secondo me hai un problema di vista, perché le “buone occasioni” dell’Udinese le hai viste solo tu perché si sono concretizzate in un tiro di Pereira fuori di un metro con Sommer in controllo
E ti ricordo che è finita 4-0 (quattro a zero) e che se Perez è un salame non è colpa né del VAR né dell’Inter. Vuoi che te la dica tutta? Ho sinceramente sperato che non concedessero il rigore (che c’era, grazie Perez) per vedere a quale (articolo a scelta) si sarebbero attaccati quelli come te che ormai non fanno altro che coprirsi di ridicolo con questa storia del VAR a senso unico. Che cazzate ne fa, hai voglia se ne fa, ma alternativamente a discapito e a favore di tutti.

…così rispondo…

Due buone occasioni, entrambe scaturite dal lato destro dell’attacco udinese, dove Bastoni e Di Marco giocavano quasi come ali sovrapposte. Occasioni descritte come “clamorosa” la prima di Pereyra e come “potenzialmente clamorosa” la seconda di Ferreira, non da me, ma dal telecronista Maurizio Compagnoni e dalla “seconda voce” Luca Marchegiani.
 
Sul fatto che la partita sia finita 4-0 non ci sono dubbi, così come non ci sono dubbi sul fatto che dopo 35 minuti, senza quella chiamata (che non esiste proprio nel protocollo Var, per una trattenuta vista benissimo dall’arbitro e la cui entità era stata giudicata trascurabile), la partita sarebbe proseguita sullo 0-0. Quanto a lungo nessuno può dirlo: può darsi che l’Inter prima o poi sarebbe riuscita a sfondare, ma sarebbe potuto anche accadere che, alla terza o alla quarta sortita, Pereyra o Ferreira avrebbero aggiustato la mira.
 
A proposito di chi si copre di ridicolo:
. io non credo affatto che tu volevi che l’arbitro (o almeno il Var) segnalasse il placcaggio di Lautaro Martinez su Lobotka e annullasse il gol dello 0-1 di Çalhanoğlu a Napoli…
. così come non credo affatto che tu volevi che l’arbitro (o almeno il Var) decretesse il rigore di Acerbi su Osimhen sempre a Napoli…
. così come non credo affatto che tu volevi che l’arbitro (o almeno il Var) invalidasse il gol del pareggio di Lautaro a Torino per la precedente ostruzione diretta sull’uomo di Darmian nei confronti di Chiesa…
. così come non credo affatto che sullo 1-0 di stradominio della Real Sociedad, tu volevi che al 75′ venisse assegnato dall’arbirto (o almeno dal Var) il rigore per il pugno in faccia di Pavard su un attaccante spagnolo su azione di calcio d’angolo…
. così come non credo proprio che tu volevi che al 30′, sullo 0-0 di Inter-Benfica l’arbitro (o almeno il Var) fischiasse rigore per il clamoroso fallo di Barella su un portoghese che stava per battere a rete dal vertice sinistro dell’area piccola…
. così come non credo affatto che tu non volevi che l’arbitro non fischiasse la mezza spinta di un difensore del Salisburgo su Frattesi per il rigore che vi diede il gol della vittoria per 2-1…
. così come non credo affatto che tu volevi che l’arbitro (o almeno il Var) fischiasse il rigore per il placcaggio-wresling di Carlos Augusto sullo 0-0 di salisburgo-Inter…
. forse posso credere che, dato il carattere da amichevole della sfida, non eri tanto interessato che l’arbitro (o almeno il Var) togliessero il rigore del 3-3 dell’Inter a Lisbona contro il Benfica per quel meraviglioso tuffo di Thuram…
. di certo, non credo affatto che tu non volevi quel rigore-Var di ieri sera che ha sbloccato una partita inchiodata sullo 0-0…
. di sicuro lo voleva Inzaghi (“scatenato”, come ha testimoniato il commentatore da bordo campo) e ancora di più Lautaro che aveva già la palla in mano e l’aveva messa sul dischetto, in linea diretta con la sala vostra sala Var privata.
 

Obizzo da Montegarullo

Guarda, i telecronisti devono vendere un prodotto e per loro anche un tiro fuori di un metro col portiere in controllo (la cosiddetta “occasione” di Pereira) è un’occasione clamorosa, lasciamo perdere quella successiva. Credo che dovrebbero imparare a dosare meglio gli aggettivi perché se quella è “clamorosa”,quando prendono un palo o il portiere fa un mezzo miracolo come la definiamo?
Sul fatto che io sperassi che non dessero il rigore puoi credermi (perché è vero) oppure pensare ad un artificio retorico, tanto per me fa lo stesso.
Sul resto non ti rispondo intanto perché esuliamo dall’argomento e poi anche perché ho di meglio da fare, vengo qui ogni tanto per passare qualche decina di minuti e mi manca il tempo.
Tempo che invece tu hai in abbondanza mi pare, tanto almeno da confezionare dei veri e propri dossier che, ahimè, ormai non sono più contenuti in nostalgiche e polverose cartelle come ai “bei tempi” di Andreotti, ma in molto più asettici file di excel.
Comunque a nome di tutti gli interisti ti ringrazio per l’attenzione… 🙂

cugino di campagna

Nessun problema, mi immaginavo che avresti cambiato discorso.🙂

Alessandro60

Ancora con questa solfa, questa è paranoia totale. Perché non guardi alla tua squadra, avete l’allenatore più pagato della serie A, avete la squadra con il monte ingaggi più alto della serie A, eppure producete un gioco di una schifezza totale. Pure i tifosi juventini dopo dieci minuti cambiano canale.
Noi siamo la squadra con il miglior attacco, la squadra con la migliore difesa, la squadra (a detta di molti) con il miglior gioco e stiamo facendo un buon girone in Champions League. Nonostante tutto questo continui imperterrito a parlare di VAR e di arbitri…

cugino di campagna

Pioli guadagna 3,5ml netti l’anno. Il monteingaggi del Milan è il quarto o il quinto della serie A. Su Allegri e sul gioco che produce, invece, non potrei essere più d’accordo.

Ma vedo che anche a te, come all’@Obizzo, piace cambiare discorso.

Lasciamo perdere il campionato, dove comunque il Var, solo per voi applica un regolamento a parte.

In Champions non avete mai vinto con più di un gol di scarto, avete avuto tre rigori a favore (uno era un mezzo rigore, un altro una simulazione premiata), ma soprattutto vi è stato consentito di non andare sotto in ben tre partite per tre clamorosi calci di rigore non concessi: (irrimmediabimente con la Real Sociedad, nel primo tempo in casa col Benfica e a Salisburgo). Sai quando è stata l’ultima volta che l’Inter in Champions era stata capace di ribaltare e vincere una partita in cui era andata sotto anche di un solo gol? Col PSV Eindhoven e l’allenatore era Spalletti, più di 40 partite fa!

Priova afinire (giustamente, secondo la regola!) sotto… e poi vediamo… Comodo così, giocare sempre sul velluto, sapendo che la “sorte” non può toccarvi…

Tu la butti in corner e ti capisco, ma così fai un torto enorme all’incessante lavorio di lobbying messo in campo, a tutti i livelli, dal magmatico mondo interista.

RM28

ho trovato una chiara immagine di “Sommer in controllo”, se può servire c’è anche scritto che è proprio in controllo

SOMMER.jpg
Obizzo da Montegarullo

Che vuoi che ti dica, se questa secondo te la possiamo definire una “clamorosa occasione”…
Il tiro sbagliato di De Ketelaere a porta vuota, quella si che è una clamorosa occasione.
Bon ragazzi, ora vado a cena, statemi bene e divertitevi con le clamorose occasioni alla Pereira. 😉

RM28

Ma no dai, era una bella occasione, ma ho messo la foto solo perché mi ha fatto ridere il “Sommer in controllo” 🤣

cugino di campagna

Controllo visivo all’Handanovic.

il radarista

Lo giuro. Non voglio parlare male di DeLa. E’ andato negli spogliatoi per rincuorare i giocatori e gli ha promesso un premio se batteranno il Braga. Ma il Premio Scudetto, lo ha versato o solo promesso? Forse non lo ha neanche promesso perché puntava alla Champions League. Lo scudetto è stato vinto con troppa faciltà, non si danno premi per una cosa così semplice.

malandragem

https://footballnews24.it/calcio/serie-a/de-laurentiis-scudetto-a-napoli-si-vince-gia-con-lessere-napoletani/

DeLa ha detto che si “vince già con l’essere napoletani”, provate a chiedere un premio anche per quello, Radarista.

inox

Buongiorno Fabrizio

Eccola la! Come un semaforo rosso al largo del canale di Sardegna, il frigo riscaldante al Polo Nord, il cane in chiesa, la Juventus. E non ha obblighi di nulla. Stagione interlocutoria, si ritrova a ridosso della Prestigiosa. Formazione bianconera compatta, tutti per uno. Due tiri, un goal. Poi prova te a farglielo. Ti concede una, due possibilità, magari anche in contropiede ma se sbagli, perdi. Il Napoli sbaglia e perde l’Inter non sbaglia e pareggia. Vincere non sia mai! Meglio sul campo i bianconeri che dal commercialista. Mettici anche il centenario di non so che cosa e la vedo complicata. Eppure l’Inter ha quasi l’obbligo di vincere: la rosa migliore (la Juventus quarta-quinta rosa), il terzo anno di Inzaghi l’ultimo, forse, di Marotta e l’ultimo, speriamo, anche del cinese oramai scomparso. Non buono. A maggio scade il prestito. Male. Essere in mano al governo cinese uguale essere in mano agli americani. Si, perché anche il Milan deve dimostrare di più e di meglio dopo i soldi spesi e invece, ogni partita, becca ripartenze avversarie uno contro uno. Ieri l’Atalanta poteva farne altri quattro. Fortuna che il belga innominabile è davvero un bidone. Il Napoli con Natan bloccato dentro la sua metà campo ha metà spinta precisa precisa. Mancano gli inserimenti da dietro, il georgiano troppo largo come dalla parte opposta. Questo per fare allargare la Juventus senza riuscirci e così, spesso, Osimhen è solo contro tutti. Mazzari tristo a bordo campo non è un belvedere. Alla prossima aspettiamoci una qualche responsabilità metereologica.

Cry me a river

Buona Domenica!
Devo dire che un Inter come quella del primo tempo ieri sera non me la ricordo: qualità delle giocate, intensità, velocità, coralità. (Penso fosse goBBo, e si e’ basato a commentare la partita, sugli highlighs, definendo il gioco in contropiede e folate! LOL) E’ stato un assedio senza precedenti con l’Udinese che cercava in tutti i modi di non capitolare con salvataggi all’ultimo in scivolata, fino all’inevitabile capitolazione delle tre reti in 7 minuti. Quello che succederà, lo vedremo, ma intanto io mi godo questa splendida squadra. La Real S. è una squadra che mi ha più colpito quest’anno. L’ho vista contro Real e Barcellona, e in coppa con il Salisburgo. Impressionante! Il Barca ha vinto al 95 esimo 1-0 senza quasi vedere palla, nello stile Juve. Vincere martedi sarà durissima. Altrimenti pace, ci riserviamo uno scontro duro già agli ottavi, ma intanto noi ci siamo. E poi la Lazio in un calendario che ci ha riservato in 6 partite, Atalanta, Juve, Napoli e Lazio fuori..alla faccia del Calendario agevole…come Franco Ordine diceva alcune settimane fa..ma ora nn si espone! Ammazza che tipi oh!
c ya!

Mordechai

Riuscire a tirare in ballo ls Juve pure per una partita di CL la dice lunga

cipralex

Ho potuto guardare solo oggi juve- Napoli.

Il primo tempo c’è andata bene, poi,fatto il gol, abbiamo controllato la partita abbastanza bene.

Kostic largamente insufficiente, Locatelli abbastanza.

Comunque è un chiaro segnale di conferma.

Continua l’illusione dell’Internazionale di Milano.

La caduta sarà rovinosa.

Io ho buone sensazioni.

comevolevasidimostrare

“La connessione al sito https://www.bloooog.it non è sicuraIn genere ti connetti a questo sito in modo sicuro, ma questa volta Chrome non è riuscito a utilizzare una connessione protetta. Un utente malintenzionato potrebbe tentare di intercettare o modificare la connessione di rete. ……..”

Da ieri pomeriggio, nel suonare il campanello di “casa bloooog”, mi appare questo messaggio. Domanda: è successo anche a voi? Rispondetemi, perr cortesia.

O.T.
Vincere 4-0 o 1-0 non è la stessa cosa e le emozioni che ne derivano sono diametralmente opposte.
Alla Scuola d’Applicazione di Torino c’insegnarono, tra le altre cose, che le vere vittorie son quelle con pochissime vittime. Il nemico sconfitto te ne sarà grato e riconoscente per il futuro.
Segnare un gol e poi trincerarsi coi pullman disposti a cerchio per difendere il fortino, è cosa sana, bella, palpitante….fino alla fine 👨‍✈️
…segue Inno Nazionale ed Osterie 4 7 e 20.

luottardi

Ormai e’ un sistema collaudato.
E’ la formula vincente dell’inter da qualche anno in qua.

Il VAR ad cappellam sblocca il risultato e le avversarie che gia’ devono dar da farsi per compensare il gap tecnico/economico collassano come mammole.

Lottare contro tal gap e il VAR allo stesso tempo stroncherebbe infatti anche un cavallo.

E se sbagliasse il rigore, verrebbe fatto ripetere, rinfreschiamoci la memoria del precedente con la povera Udinese che con l’Inter proprio vanta un passato di ‘errori arbitrari’
forse sono i suoi colori a determinare l’accanimento che subisce negli scontri con l’inter

https://www.youtube.com/watch?v=gO2yu4cFwOk

Obizzo da Montegarullo

“Ormai e’ un sistema collaudato.
E’ la formula vincente dell’inter da qualche anno in qua….”
Visto che è vincente perché cambiare?

malandragem

Quando non ti ricordi che giorno è ma vedi che c’è una partita dell’Inter… vai tranquillo, è vartedí.

Waters

Ammazza che battuta 😀😀😀

RM28

cosa vuoi, è proprio un poveraccio (cit.)

Alabama's Challenge

Certo, avrebbe potuto dire “viagra“, così per alzare il livello…🤗

ConteOliver

😆

NELLO MASCIA

FALLI DA DIETRO –
COMMENTI ALLA 15° GIORNATA DEL CAMPIONATO 2023-24
 
Viva l’Italia anti-juventina!
Gridano sugli spalti dello Stadium i tifosi azzurri.
Chissà se la Digos correrà a identificarli.
 
Terza tappa di un ciclo terribile.
Terza sconfitta consecutiva.
 
Eppure la squadra c’è.
E’ messa bene in campo.
Domina per tre quarti della gara.
Gioca un gran primo tempo.
Attacca, caparbia.
Fraseggia e palleggia.
Produce calcio, a sprazzi anche bello.
Registra un possesso palla dilagante.
Schiaccia la Vecchia.
 
Ma niente, non segna.
 
E’ questo il guaio.
Vince chi fa muovere la rezza.
Il calcio è un gioco così.
 
Kvara si divora letteralmente una sorta di rigore in movimento, su strepitoso invito di Osi.
Una cosa che non si può guardare.
 
Il capitano fa praticamente lo stesso, anche se riesce a trovare un paio di giustificazioni decenti.
Lui non è un attaccante.
E il portiere dalle mille consonanti compie un autentico miracolo.
 
La Vecchia – si sa – non perdona.
Cambiaso ha dieci metri di spazio per crossare in totale libertà. Il Kosovaro – in bambola ormai da marzo – si fa aggirare come un pollo allo spiedo da quel muratore prestato al calcio a nome Gatti, ed è subito sera.
 
Dopo di che, tutti nel bunker a difendere il corto muso.
Al diavolo il possesso, al diavolo il bel gioco.
Al diavolo il calcio.
La Vecchia è questa.
 
Terza batosta consecutiva.
Per fortuna il ciclo terribile è passato.
 
Ma ha lasciato bitorzoli violacei dalle proporzioni gigantesche.
Ora bisogna guardarsi le spalle.
Vedere di non perdere di vista almeno l’obbiettivo minimo.
La Champions.
Sennò sarà disastro vero.
 
Che peccato, a pensarci.
 
In settimana la festa per Fra Cipolla ormai ufficialmente Scugnizzo.
Alla provocazione dell’Impomatato, che ricorda al mister la responsabilità, ormai da napoletano, di non tradire più, il tecnico di Certaldo tira fuori dall’ombra alcune delle motivazioni di quella che è stata una fuga collettiva.
 
Con questo Patron narcisista e megalomane, era vivere come in un film horror.
 
Comincia timidamente a emergere qualche verità sul mistero di una gestione post trionfo davvero dissennata.
 
La Grande Rinuncia.
 
La scelta di abbandonare il progetto di un ciclo vincente.
 
La scelta di progressivamente demolire il magnifico tempio vincente appena costruito.
La scelta cosciente di indebolire la squadra.  
Non sostituendo adeguatamente Kim e neanche il Mariachi.
 
Prima o poi uscirà fuori il perché vero di certe decisioni che oggi appaiono solo autolesionistiche.
L’analisi è appena iniziata.
 
Si aspetta il sabato per i risultati delle milanesi.
 
Che partita al vecchio Brumana!
La Dea rimaneggiata domina i Diavoli e vince con merito.
 
Muriel ci ricorda ancora una volta perché da giovane fu accostato a Ronaldo il Fenomeno.
Il suo gol della vittoria, di tacco, è un autentico capolavoro.
 
Per John Malkovic poche soddisfazioni.
Un ritrovato Jovic e il ritorno al gol di Giroud.
Urge un bagno di umiltà in zona Milanello, anche rapidamente.
 
Come se non bastasse ci si mette anche il Salvinaccio.
Che urla sui social: “Vergognosi! Ogni partita è peggiore della precedente.”
 
Tutto troppo facile per i Suninter a San Siro.
I friulani cedono senza neanche combattere.
 
Non che avrebbe cambiato le cose, ma il rigore del vantaggio è davvero qualcosa di divertente.
 
Ma ancora più divertente è il Toro che, arrabbiato, scaraventa letteralmente il pallone addosso all’arbitro.
Marco di Bello abbassa mesto il capo e se ne va.
 
Indizi.
Devono vincere i cinesi.

Mi sa che la Premier, nella trattativa per l’abbandono della Via della Seta, abbia inserito anche lo scudetto a Zhang.

tamarrogigante

Sono tanti sti falli da dietro eh, e fanno male male. Te non ti si presta, ti si butta

malandragem

Maestro è un piacere vederla precipitare sempre più in basso.

Con quell’incipit La Russa è già in piedi a spellarsi le mani per lei, com’è scafato a coltivarsi amicizie e consensi importanti!

Però, lasci dire, l’antifascismo è cosa troppo seria per ridurlo a strumento delle sue guitterie da due soldi, cerchi di capirlo se le riesce…

Comunque la parte del tristerrimo le riesce alla grande…una naturalezza da fare sembrare che non stia nemmeno recitando!

RM28

“Viva l’Italia anti-juventina!
Gridano sugli spalti dello Stadium i tifosi azzurri.
Chissà se la Digos correrà a identificarli.”
Commento da autentico imbecille

Fever Pitch

Prima monarchici, poi fascisti, quindi di nuovo monarchici, infine missini, poi democristianoni in odore di mafia infine berlusconiani con la coccarda e la camorra. Di questa Napoli maggioritaria, tu sei il portavoce.

cugino di campagna

L’ultima che hai detto.

La cosa divertente è stata quando Di Bello si è reso conto di essere stato preso in mezzo, tanto palese era che la comunicazione fosse tra i giocatori dell’Inter e la sala Var privata.

Mordechai

Muratore prestato al calcio…
Che finezza. Si vede che sai perdere con stile.
Che bello vedervi (di nuovo) millemila punti dietro.
E non per la squadra Napoli, ma per “tifosi” come te.

malandragem

Il bello è che poi vuole pure vestire i panni dell’eroe del popolo, che canta le lodi della squadra del popolo e quack quack quack…

Alabama's Challenge

Abbi pazienza, ha sofferto molto per la tratta dei muratoti sulla via di Lille…🤗

R.T.

Muratore prestato al calcio? E’ vero, Gatti faceva il muratore, ( lavoro duro e nobile che non si improvvisa) ma ho inteso un tono dispregiativo nelle sue parole, Maestro… mi raccomando non se ne abbia a male se qualcuno la definisce guitto prestato al palco.

Il mattino ha loro in Bocca

“Viva l’Italia anti-juventina!
Gridano sugli spalti dello Stadium i tifosi azzurri.
Chissà se la Digos correrà a identificarli.”
solo per questo ti sei guadagnato il diritto di eseere definito una me..a!
non ti devi permettere!!…e l’ospite dovrebbe farsene carico…

Fever Pitch

Avrebbe già dovuto!

R.T.

Sottoscrivo

Modifica il 2 mesi fa da R.T.
RM28

Troppo diVARio fra Inter e Udinese

ConteOliver

del resto il titolo del pezzo è, giustamente, “Inter a VARanga” 😉

o no?

😆

Luc 68

Scusate un’imprecisione
Nella frase : … In queste condizioni le situazioni in cui la squadra forte potrebbe o dovrebbe subire un rigore (quindi i suoi difensori sono per così dire più spregiudicati) aumentano notevolmente. …”
Intendevo scrivere: ” In queste condizioni le situazioni in cui la squadra forte potrebbe ricevere a favore o dovrebbe subire un rigore (quindi i suoi difensori sarebbero per così dire più spregiudicati) aumentano notevolmente. ”
Per chiarezza.
Caro Dottor Bocca se volesse fare lei la sostituzione ci risparmieremmo un post 😁😁😁

tom

Alcuni invocano il VAR a chiamata. Per me non servirebbe a nulla: prenderebbero comunque decisioni assurde e nel resto dei casi gli arbitri farebbero il bello e il cattivo tempo. Come contro il Napoli: per me quello non dato da Orsato alla Juve era rigore, per il resto d’Italia non bianconera non meritava neanche il replay. Marelli su DAZN se n’è uscito dicendo che il giocatore era di spalle, quindi niente rigore, mentre in uno dei rari fermo immagine che girano per il web si nota che si volta per guardare dov’è il pallone. Bocca manco si sogna di farne menzione. ADL sarebbe al contrario impazzito, e tutta l’Italia si sarebbe unita in coro con l’accusa che la Juve RUBBA, se l’episodio fosse stato a maglie invertite.
Questa cosa ormai la stiamo ripetendo talmente tante volte che sta diventando un luogo comune. Ma la Juve è antipatica, è il potere, gioca male, corto muso, ecc. (il pensiero di Bocca al riguardo si può riassumere in pochi aggettivi), e tanto basta. Quindi battiamo le mani a quegli altri, e chi se ne frega dei debiti record e dei presidenti raminghi in cerca del soldo per tenere in piedi la baracca di cartone. È stato già assegnato uno scudetto da terzi e prescritti, e uno senza pagare gli stipendi. Non ci saranno problemi ad assegnarne un altro con i debiti più alti del mondo, il patrimonio netto negativo e gli sponsor che spariscono misteriosamente senza pagare dopo che i contratti sono serviti per l’iscrizione al campionato. E poi, vuoi mettere? Hanno perfino i giocatori furbi che si prendono i rigori ad ogni alitata. Questi si che meritano gli applausi…

PS: Bocca, tre gol all’Udinese, a Udine, li ha fatti perfino l’ “essenza del calcio del calcio ridotta all’osso”. Per la precisione.

Cry me a river

Horto muso…enjoy!!! E per boxing day…maalox..ad offerte speciali.

Mordechai

Maalox per cosa? Per un paio di punti di meno in classifica? Avete forse vinto qualcosa, finora? È il caso di dire…non succede, ma se succede…

tom

Cerca di capirli, non vedono l’ora di capire cosa si prova a scimmiottare le umiliazioni subite in un decennio.

Luc 68

Ho sentito molti parlare di rigori presunti e inesistenti a favore dell’Inter. Secondo me, da juventino, queste cose vengono da gente che rosica ed è normale. Una squadra forte che crede nei propri mezzi è lapalissiano che ci debba provare sempre e comunque a vincere quindi ad osare al limite. In queste condizioni le situazioni in cui la squadra forte potrebbe o dovrebbe subire un rigore (quindi i suoi difensori sono per così dire più spregiudicati) aumentano notevolmente. L’arbitro è chiaro che possa fare un errore (che poi errore potrebbe anche non essere, magari ha sbagliato prima a non concedere qualcosa che c’era) su 10 episodi.
Non mi rimane che fare i complimenti all’Inter perché tiene botta. Che che se ne dica il campionato risulta essere interessante e non scontato. Conto in un rientro della Roma nelle prime quattro e un Mourinho che ne farà vedere delle belle nel girone di ritorno. Mi sta deludendo parecchio Sarri, temo che la sua mancanza di pragmatismo da un lato e di uomini giusti dall’altro non porterà lontano la Lazio. Il Milan è strano potrebbe fare sfracelli ma sembra si accartocci su se stesso. Buona domenica a tutti🙂🙂🙂

Modifica il 2 mesi fa da Luc 68
hce

scontato per il primo posto;

commentanonimo

Io non rosico. Mai stato invidioso che sian soldi o scudetti. Sempre parlare solo per se’ nella vita. La giustizia e’ omogeneita’ altrimenti non si chiama goustizia ma privilegio

commentanonimo

L’Inter si dimostra la squadra più forte d’Italia oggi, dominando e meritando. Strano episodio al Var che interviene dove in teoria non dovrebbe e Lautaro, che si fa cadere su un pallone che non avrebbe mai preso, va direttamente sul dischetto. Come se sapessero già dell’esito.

Modifica il 2 mesi fa da commentanonimo
malandragem

in che senso “strano”?

cosa c’è di strano in un VAR che, utilizzato per chiamate su cui per protocollo non potrebbe intervenire, regala rigori all’Inter?!?

luottardi

Se Bocca si unisse a una campagna per introdurre il VAR su challenge farebbe cosa buona e giusta.
Forse così si uscirebbe da questa china antisportiva che il VAR attuale ha instaurato.

La sala VAR è in pieno delirio di onnipotenza e si arroga il diritto di condizionare le partite.

Il challenge ridà il pallino in mano alle squadre.
Due challenge per tempo e basta (indicando cosa indagare, ad esempio fuorigioco di tizio, fallo su Caio, ecc)

Modifica il 2 mesi fa da luottardi
Obizzo da Montegarullo

Nel rugby hanno provato, e non in un campionato secondario ma nel superugby, un paio d’anni fa ma hanno cassato subito l’esperimento.

Modifica il 2 mesi fa da Obizzo da Montegarullo
luottardi

Mi pare invece che sia in uso nella NRL da almeno tre anni

biglebowski

Giusta osservazione, d’altra parte mi pare sia così in tutti gli sport dove esiste la possibilità di rivedere, mi pare: tennis, volley, basket

tom

La chiamata per il VAR non servirebbe a nulla.

Modifica il 2 mesi fa da tom
luottardi

Dipende da qual e’ il tuo fine/i. Se e’ eliminare gli errori ovviamente no. Se il fine e’ restituire una dimensione piu’ sportiva, limitando attori arbitrari extra e anche ridurre gli errori, hell ya!
PS
Fare commenti perentori senza spiegare le proprie ragioni e’ leggermente arrogante

tom

Riguardo il PS hai ragione, infatti ho subito spiegato la mia posizione nel mio post più in alto, che purtroppo è finito lontano dal tuo, per via della contemporanea pubblicazione di altri post. Se ne avrai voglia, ti invito a leggerlo.

Bombaatomica

Altri 2 punti buttati per la LAZIO che regala il pari ad un Verona inconsistente, un Verona da serie B.
Si, siamo a Natale ed è la stagione dei regali, ma non vi pare che ne abbiamo fatti a bizzeffe finora? Salernitana, Lecce, Genoa, Bologna, Milan, Juventus, Udinese, Verona, ecc…. la lista è lunga dei regali elargiti (vabbè, con la Juve non è stato un regalo ma un furto in piena regola…).

Sono spossato, distrutto, annichilito, annientato.
Queste gare non solo ti lasciano con l’amaro in bocca ma esanimi, a terra. Non hai neanche piu il coraggio di alzare un mignolo per commentare l’incommentabile.
Quest’anno va cosi. Il buongiorno si è visto dal mattino (Lecce-LAZIO 1-2 con due gol nel finale in 2 minuti… e LAZIO-Genoa 0-1 quando l’assedio a Forte Apache condusse ad un nulla di fatto). Quei primi 6 punti persi fecero subito scattare il campanello d’allarme su una stagione finora risultata disastrosa.
La peggiore LAZIO degli ultimi 10 anni.

Non ci resta che la Cempions Ligh.
Andiamo a Madrid a prenderci il primo posto!!!! 😁⚽🦅💘

R.T.

🖕

Mordechai

Con la Juve sono stati tre furti in piena regola. Tre pere belle mature.

Luc 68

Un caro saluto da uno juventino … grazie del regalo 😁😁😁

Bombaatomica

La splendida nonché convincente vittoria dell’Inter ai danni di un’Udinese scialba e distratta non può che far piacere a noi LAZIALI, vista la vicinanza con i nostri amici 😁 Amici che però si trasformeranno in nemici la settimana prossima in vista dello scontro fratricida LAZIO-Inter. L’amata LAZIO ha bisogno urgente di 3 punti, dopo averli regalati a Genoa, Lecce, Salernitana, Bologna, Juventus, Milan, cioè a pippe immani.
Per cui, amici interisti, fatece largo che passamo noi, ‘sti giovanotti de sta Roma bella 😁
In tutto ciò, poi, la cosa bella è che Juventini, Napolisti, Milanisti e compagnia bella tiferanno LAZIO. Ohhhhhh, per una volta indosseranno la prestigiosa maglia biancazzurra e si sentiranno finalmente FIERI DI ESISTERE, sentiranno l’appartenenza ad un gruppo sociale, con una identità ben definita, sentiranno la passione che sgorga nelle vene dei LAZIALI 😂😂😂

Intanto il Milan perde e siamo tutti contenti 😂😂😂👍

Mordechai

Guarda, sulla “identità ben definita” nessun dubnio, purtroppo.

2010 nessuno

Bomba scusa eh ma sei ingiusto con l’Udinese, ” scialba e distratta”, perché? Che altro avrebbe potuto fare con una squadra che le segna, dopo il rigore, quegli altri gol così, tirando il freno poi per gran parte del secondo tempo?

tom

Vi scanserete comunque. Al cuor non si comanda.

il radarista

Caro Bombaatomica vivo un contrasto di pensieri che solo uno psicologo esperto potrebbe chiarire, sia pure con difficoltà. Tifo Maurizio Sarri e, a dir poco, non amo la Lazio.

Luc 68

Mi raccomando fate il vostro dovere e non vi scansate😄😄😄

mario rossi

Bocca nelle 2 stagioni precedenti inzaghino aveva spesso affrontato bene gli squadroni. 2 anni fa fece anche una ottima prestazione con un liverpool nettamente superiore insomma bisogna ammettere che contro le grandi non ha mai sfigurato nemmeno quando ha perso. Il problema sono state le decine di punti gettati al vento in campionato per la incapacità di tenere alta la concentrazione e la precisione contro le “piccole”.
Presto per dire che sia superato questo problema, la sconfitta interna col Sassuolo e la rimonta da 2-0 a 2-2 subita in casa contro il bologna ci ricordano che la inzaghite è un virus dormiente ma sempre pronto a ravvivarsi ma prestazioni come questa e quella contro il Frosinone un mese fa fanno ben sperare.
Ora sperabilmente battere la real sociedad per vincere il girone altrimenti pazienza d altronde non è certo la cl l obiettivo stagionale.

Zenyatta Sinner

Scottato dall’esperienza Waters, stavolta ho provveduto velocissimamente a scommettere tutti i miei averi su un rigore concesso all’Inter sullo 0-0.
Con i proventi della vincita ho potuto finalmente offrire al mio cane quelle crocchette di cinghiale in salmì su cui salivava da mesi.
Già che mi trovavo in agenzia, mi sono portato avanti col lavoro e ho scommesso, con tutto il mio essere, sulla vittoria dell’Inter in Champions League – lo so, mi piace vincere facile.

Parlando di calcio giocato, il Gagliardini Award (ovvero il premio assegnato a chi sbaglia un goal nella maniera più invereconda possibile) vede già due candidature importanti, quella di Kvaratshkeila e quella di De Ketelaere. In questo momento, la classifica avulsa premierebbe il belga, in quanto la sua esecuzione non è stata influenzata da alcun nervosismo pre-esistente. Ma il cammino è ancora lungo e tutto può succedere, specialmente se le voci di un ritorno di Bernardeschi alla Juve fossero fondate.

Cry me a river

Ehhhhh ancora anco…. Avoglia a piangere..

anti gobbo sempre

Prima di Bernardeschi dovreste comprare rei bravi gastroenterologi

Mordechai

Dopo nove anni,chissà quanti ne hai conosciuti.

anti gobbo sempre

Ciccio, dato che sembri duro di comprendonio, te lo ripeto per l’ennesima volta : quei famosi nove anni hanno fatto più male a voi che a noi. Guarda bene che categoria di tifosi bislacchi è venuta fuori

Modifica il 2 mesi fa da anti gobbo sempre
Mordechai

Buonanotte, cipollotto.

Cry me a river

Due parole sul capitano.
E’ evidente il salto di qualità compiuto da Martinez in questa stagione. Paradossalmente il tradimento di Lukaku ha liberato il capitano dalle ultime catene che lo frenavano e la fascia di capitano al braccio l’ha responsabilizzato ulteriormente rendendo la maglia nerazzurra come una seconda pelle e quindi parte di se stesso. Innegabili sono anche i suoi progressi tecnici e l’essere diventato campione del mondo con la nazionale argentina.
grandissimo ed il suo goal voluto e cercato, simply beautiful!

cugino di campagna

Bellissimo soprattutto quando ha preso il pallone e lo ha scaraventato addosso a Di Bello. Il segnale per la sala InterVAr.

anti gobbo sempre

Tra i pregi di questo ragazzo inserirei anche la generosità. Difficilmente un capocannoniere cede il rigore ad un compagno. Superlativa la sua rete, strappa la palla a centrocampo e la va a mettere nell’angolino. Un giocatore così bravo e giovane fa aumentare l’agitazione dei castori gobbi. Che goduria nel bloooog

Modifica il 2 mesi fa da anti gobbo sempre
mario rossi

Non è che li cede semplicemente non sa tirarli e li lascia a chi invece è capace. Non sempre vedi anno passato in cui volle tirare un rigore nonostante lukaku fosse in campo. E ovviamente sbagliandolo

2010 nessuno

No guarda che per i rigori c’è stato un accordo a priori per farli tirare a Chalanoglou, perché il turco dal dischetto è una sentenza mentre Lautaro li può sbagliare, a volte.

cugino di campagna

Le gerarchie, per favore. La sentenza è al Var!

Waters

La scorsa stagione dai mondiali sino alla finale di Champions ha giocato sempre con un’infiltrazione alla caviglia, da qui gli alti e bassi, soprattutto un mondiale non all’altezza, anche se ha contribuito non poco a farlo vincere all’Argentina…
Ciaoo

Mordechai

Ai mondiali, in realtà, ha giocato poco o nulla.

cugino di campagna

Ha perso il posto da una riserva diciannovenne con i brufoli.

Waters

Rigore decisivo con l’Olanda

Mordechai

Davvero? Basta questo per “ha contribuito non poco”?

malandragem

l’ha vinto praticamente da solo il mondiale, come Materazzi (cit.)

Expo

Ho visto highlights (versione estesa internazionale con commentatore inglese) e non la partita intera.
Non entro nel merito del rigoriello da VAR, perché si verseranno fiumi di inchiostro (virtuale) con i soliti noti gli uni contro gli altri.
Commento tattico: l’Udinese si schiera in difesa bassa ad aspettare gli interisti (schema Allegri?). Nonostante questo, l’Inter riesce a giocare in contropiede e a folate anche contro questo schema.
Dopo aver sbloccato il risultato, Udinese in bambola e l’Inter gliene appioppa altri due con lo stesso schema.
Secondo tempo, l’Inter riposa sul 3-0. L’Udinese mette un po’ il muso avanti e fa qualche azione con cross per Lucca, ben marcato dai 3 difensori (piú Darmian e DiMarco). Gol annullato per fuorigioco visibile anche a occhio nudo.
Infine, quarto gol di Lautaro ancora in contropiede.

Che dire: ricordo quando parlavano di Udimessa. Se cerchi di aspettare l’Inter per negargli il gioco in contropiede, non puoi prendere 4 pappine tutte in contropiede.
Comunque, l’Inter ha meritato almeno per il volume di gioco espresso: 17 tiri totali, di cui la metá in porta, con 75% di possesso palla.
Visto molto “calcio maschio” (per non dire spinte e calcioni), ma fischiati solo 15 falli (9 dell’Inter) e un cartellino giallo (all’Udinese). Altro sport rispetto alla partita di ieri, anche se alcuni Napocalittici hanno lanciato strali di “calcioni” a Kvara. Mah!

il radarista

Da Napolista incurabile, dopo aver visto gli High Light ho trovato la partita per intero e l’ho vista. Kvaratskhelia non solo ha preso calcioni ma anche pugni nello stomaco. Il bravo Gatti, quando vede il georgiano si scatena e gliene dà più che può. Risultato? Kvaratskhelia nervoso e ammonito e Gatti vincente e felice. Chi ha un gatto lo sa, è sornione e astuto.
Buona domenica.

Expo

Caro @il radarista, una partita dura 90′. L’episodio dell’ammonizione a Kvara arriva a fine primo tempo (45mo) mentre lo svarione tutto solo avviene al 28mo.
Sinceramente non riesco ad attribuire l’errore del giorgiano ad un supposto nervosismo per aver subito falli e calcioni.
E anche se fosse, é il suo gioco da portatore di palla e dribblatore.
Gli avversari si adattano con quello che possono.
Sai, Gatti é appena un muratore, si arrangia come puó.

Cry me a river

Hahaha contropiede e folate!!! Hahaha

2010 nessuno

Hi hi hi, mi associo Cry , hi hi hi..

Mordechai

Come sei sciocco, Stefano.
😅😅😅

2010 nessuno

Sarà, ma meglio , ogni tanto, questa leggerezza, che essere troppo seri e cadere irrimediabilmente nel ridicolo, o no?

Mordechai

Chiaro che si buonanotte

Divincodino

L’Udinese quest’anno è ben poca cosa ma ogni tanto all’Inter piace complicarsi le partite in casa contro avversari abbordabili, beh oggi non è stato questo il caso.
Gara subito in mano, gestita con convinzione, ritmo alto, gioco convincente, due azioni clamorose da gol prima del rigore, che poteva starci o anche no….ma chi ha visto oggi la partita per intero si è accorto benissimo che anche senza questo episodio il risultato sarebbe stato sempre il solito, troppo il divario attuale.
Nell’Inter tutti in forma, colui che mi ha più piacevolmente sorpreso è stato Bisseck, giovane lungagnone che non ha assolutamente paura quando viene messo titolare e si dimostra spesso intraprendente, bravo.
Il migliore però per me Calhanoglu, un altro giocatore rispetto al fratello scarso di 4-5 anni fa, bravo anche ad Inzagni per come l’ha valorizzato e coinvolto.
Ora martedì la partita più difficile della stagione, ma ho delle strane sensazioni a riguardo.
Inzaghi di solito cerca di dosare gli sforzi di ognuno, risparmiando fatiche inutili…beh non ho capito per esempio perché Lautaro è rimasto in campo tutta la partita oggi. Ho come la sensazione che martedì si proverà a vincere ovviamente, ma senza dannarsi troppo, poiché l’obiettivo vero è un altro quest’anno. Ma magari sono io a pensare male…

cugino di campagna

Strane sensazioni? Ma con un Var simile, non c’`è nulla da temere, su! Quello europeo di Ceferello è ancora più certificato di quello nazionale. Per ora un 5 su 5 nelle prime 5 del girone. L’elenco lo trovi in testa.

EroAdAtene

Il turco non è mai stato scarso. Era Pioli e i suoi predecessori che non lo sapevano gestire.

luottardi

e’ inutile senza aiutino non ce la fa a sbloccare il risultato
ci vuole sempre la telefonata in sala VAR stile lollobrigida
del resto lo stile inter e’ lo stile larussa

l’adagio e’ sempre quello

Una vita da Mediolano
a recriminar su azioni
Nati senza pudore
lavorare sul rancore

Una vita da Mediolano
venuti su decisi
a vincere senza emozione
solo scudetti di cartone

Una vita da Mediolano
a rubare ed accusare
che natura non ti ha dato
l’ironia che peccato
Li sempre lì,
Lì avvezzo,
a rubar col VAR
stai li, stai li’…

il ghiro

La NerAzzurreide
Grandi emozioni nel derby lombardo tra Atalanta e Milan, vittoria all’ultimo battito cardiaco, ma supermeritata della Dea, che prima segna due volte con “Faina” Lookman, reti inframezzate dal solito golletto di “Testina d’Oro” Giroud. Nella ripresa Pioli cambia qualcosa, Milan a due punte, dentro Bennacer e Jovic, lo slavo pareggia il conto, ma Gasp ha sempre l’asso nella manica e lo sfodera nell’ultimo quarto d’ora, con Miranchuk entra in campo lo spiritello Ariel, pardon, Muriel, che estrae dal cilindro l’ennesimo coniglio, un colpo di tacco incrociato che beffa lo sconsolato e incolpevole Maignan, il migliore dei suoi. E la partita finisce meritatamente con la vittoria dei nerazzurri per 3-2, risicata per le occasioni sciupate nel primo tempo da CdK e Lookman o salvate da un super-Maignan.
*****
La vittoria dei bergamaschi è un ottimo auspicio per gli altri nerazzurri alle prese a San Siro con gli ostici friulani. Gli uomini di Inzaghi partono a spron battuto con un palo interno di Lautaro a Silvestri battuto, ma per passare hanno bisogno, guarda caso, del VAR, che segnala a Di Bello la trattenuta di Perez sul Toro, Calha spiazza Silvestri, poi in sequenza arrivano i gol di Dimarco (gran fucilata mancina) e di Thuram (appoggio in rete da un passo). Nella ripresa i nerazzurri fanno un po’ i “venezia”, lezione di accademia calcio ai friulani che non ci stanno e vanno caparbiamente alla ricerca del gol della bandiera, ma vengono puniti in contropiede da quel satanasso di Lautaro, che altrettanto caparbiamente vuole chiudere la partita col suo gol, una gran botta dal limite, per un perentorio 4-0 che li riporta in cima alla classifica.

Modifica il 2 mesi fa da il ghiro
Chakkko

Ottima partita di un’Inter volitiva e tecnica che fin dall’inizio ha messo in chiaro la sua voglia di vincere al cospetto di un’Udinese dall’atteggiamento forse troppo attendistico che ha cercato di coprire il più possibile gli spazi. Nonostante questo ci siamo mossi bene creando azioni pericolose anche se abbiamo sbloccato la gara solo su un calcio di rigore procurato da Lautaro ma poi abbiamo dilagato mettendo al sicuro il risultato già prima della fine del primo tempo.
Il secondo tempo non ha avuto proprio storia perchè l’Inter ha ovviamente cercato di controllare la gara e l’Udinese non ha mai dimostrato di poterla riaprire, nonostante i molti cambi anzi è pure arrivato il quarto gol di un Lautaro caparbio nel recupero del pallone e fulminante nel tiro finale.

Per quanto riguarda i singoli, benissimo tutti, ovviamente, con particolare menzione di Lautaro (tantissimo movimento), Barella (pare tornato ai suoi livelli) e Bastoni (ha spinto molto pure lui). Dimarco su quel diagonale è diventato quasi una garanzia; Darmian è ammirevole per l’impegno.

Saluti

Waters

Vabbè, la Lazio meritava il titolo anche perché già quell’anno i bilanci della Juventus no erano chiarissimi, anche se chi arrivó ad un solo punto fu la Inter di Conte…

Vipe

Caro Waters commenti e posti di più rispetto all’ annuncio dell’ altro giorno che, me ingenuo, sembravo sincero.
Ora le domande:
Un raptus?
Scherzavi? ( tradotto ci hai preso per il culo )
Fine recondito?
Leggerezza da social-blog?
Sicuro risponderai. Ma “ non prendermi in braccio “.

Mordechai

Ora la risposta : è un cazzaro.

Waters

” Preso per il culo”?
Ma quando mai, sono estremamente volubile, per esempio al sabato decido di andare al mare a Sestri Levante, al mattino di domenica vado a Merano..🙂

ConteOliver

Un bambino in pratica…

Waters

Bisogna sempre restare bambini…se vuoi ti insegno come si vive…

Mordechai

A fare il bagno? Bravo.

Waters

Alle Terme, certo…

Bombaatomica

Caro Waters, il destino ha sempre remato contro la LAZIO.
Nel 2020 meritavamo il titolo…. e quando stavamo ad un passo dal prenderlo, arriva un’epidemia che non si vedeva dalla Peste Nera del 1347….

Nel 2022 meritavamo il titolo ma perdiamo contro squadre finite in serie B…

Nel 1999 ci mise lo zampino Galliani rubando il titolo alla LAZIO, la squadra nettamente piu forte.

Ma sempre a testa alta! 😁

Waters

Stasera sono stato leggero, fregola di Oristano cotta come un risotto, con crema di zucca, burrata di Andria e a guarnire qualche acciughe del mar Cantabrico, infine una piccola porzione di zuppa inglese, con corollario di uno dei grandi Sauvignon italiani, il Quarz della cantina Terlano che bontà…
Un Internazionale superlativa, una macchina da guerra che funziona benissimo, stasera voglio esaltare il nostro grande allenatore, Simone Inzaghi, quando mi sono accorto che era il miglior allenatore italiano e uno dei più grandi al mondo? Nel 2020 l’anno del Covid quando giocó punto a punto contro Juventus ed Inter con una squadra ed un budget nettamente inferiori, quella Lazio

Acab54

A due giornate dalla fine i punti erano sette.La Juve avendo il titolo in tasca le gioco’ in bermuda e infradito.

Waters

Io non avrei giocato in infradito, vista l’elevata propensione al “crimine”, con due personaggi come Agnelli e Paratici tutto era possibile…

malandragem

chissà perchè però il pregiudicato è il signor Gabriele Oriali, patteggiatore di condanne penali a seguito dei reati commessi da dirigente dell’Inter.

Alabama's Challenge

E anche qui, parleranno le sentenze della agistratura ordinaria. Vedremo se il A4 nero di Paratici verrà considerata una prova o se si faranno una grassa risata. Idem per AA.
Per ora l’unico criminale accertato, condannato in via definitiva al carcere, è Oriali. L’altro criminale che stava per andarci giudicato per “falso in bilancio”, era Moratti, peccato che il sodale Berlusconi lo abbia depenalizzata la sera prima con una leggina ad personam.
Poi ci sarebbe Zang, ricercato in tutto in tutto il mondo dalla magistratutra di Hong Kong: attendiamo che essa si possa pronunciare, prima di metterlo nella lista nera(azzurra).🤗

malandragem

secondo me waterz ha iniziato a farsi bicchierini di vernice appena sveglio…

Mordechai

Vedo che la lunghissima assenza dal blog t’ha parecchio rinfrancato.

Alabama's Challenge

Era un torneo così punto a punto… che il 4 luglio del 2020, dopo il derby di ritorno (Juventus-Torino 4-1), al termine della 31sima giornata, l’Inter stava a -11 punti dalla Juventus di Sarri e la Lazio era in caduta libera, stracotta, senza essere riuscita a vincere una sola partita delle ultime 6 disputate.

Come ci dicevi nel tuo recentissimo post di addio? Ah si, testuale: “Probabilmente anch’io sono diventato vecchio e non ci raccapezzo più…” – dalla una sbirciatina a Wiki🤗

Modifica il 2 mesi fa da Alabama's Challenge
2010 nessuno

E senza voler infierire….

anti gobbo sempre

Il gobbo giace sul cuore della terra trafitto da un’illusione di sorpasso, ed è subito malox

Anche contro l’Udinese fanno capolino il passaporto di Recoba e il mitico Oriali ?

PS Inter: miglior attacco e miglior difesa del campionato. Rifatevi gli occhi con la differenza reti

Modifica il 2 mesi fa da anti gobbo sempre
EroAdAtene

Ok, se sei interista può starci il pernacchia, ma altrimenti un”occhiatina alla classifica non sarebbe male. Se Poi, per cado, sei pure un tifoso viola o del Torino, le risate salgono spontanee…

addetto alla Var-Gogna

Cosa c’entrano Mazzoleni&Co con due pregiudicati come Recoba ed Oriali?!

Trebaffetti

Non per deluderti, ma allo juventino medio frega veramente poco delle partite dell’Inter, non esistono gli anti-interisti, è un dato di fatto.

Invece esistono gli anti-juve, ed è un ruolo che richiede un certo masochismo perché negli anni ogni vittoria della Juve per loro deve essere stata una sofferenza. E se le sommi tutte queste piccole sofferenze, ecco che si spiegano tanti dei personaggi che vediamo, addirittura c’è ci costruisce la propria identità sull’essere anti-juve pensa quanto poco altro ci deve essere.

anti gobbo sempre

La frase “non esistono anti-interisti, è un dato di fatto” la dice lunga sullo stato confusionale dei gobbi.

PS hai studiato italiano nello stesso istituto del gatto col ciuffo ?

Divincodino

“Non esistono gli anti Inter, è un dato di fatto” si candida come battuta dell’anno. Praticamente metà di coloro che scrivono qui smentiscono la sua frase, e sono stato basso…

Alabama's Challenge

Qui dentro ci scrivono dalle trenta alle cinquanta persone. Un campione troppo raffinato (in tutti i sensi), definitivamente non rappresentativo dei gonzi presi all’amo dal “racconto mediatico”, quello che ha forgiato il “sentimento popolare” TAJ.
Le redazioni di giornali e TV sono tutte in mano ad interisti e romanisti (spesso gente di un livore inenarrabile), qualcosa di milanista rimane in Mediaset. Infatti, nemmeno in queste tre stagioni post Conte, dove hanno fatto di tutto per farvi vincere (sono ormai centinaia le Varrate che vi hanno lasciato in piedi), è mai stato alimentato il minimo sentimento popolare anti Inter, anzi…🤗

Trebaffetti

liberi di sentirvi perseguitati, ma non mi pare che ci siano fuochi d’artificio quando perde l’Inter, o persone con nick “anti Inter” o altre manifestazioni simili

Obizzo da Montegarullo

Parecchio basso…

cugino di campagna

La partita non voleva incanalarsi nella direzione sperata, si era al 35′ e l’Udinese si era pure permessa di confezionare due buone occasioni… e poi…

Dottore, cosa ne dice?

La solita Var privata colpisce ancora, altro che peccato originale.
La sbloccano sempre loro, oramai una sentenza.

I commentatori verranno messi in quarantena: “per una trattenuta il Var non interviene mai a cambiare la decisione dell’arbitro, arrogandosi di stabilirne l’entità”… eppure dovrebbero sapere bene con chi hanno a che fare…

II commentatore a bordocampo: “Inzaghi voleva assolutamente il rigore!!!”.

Spettacolare, invidiabile sinergia.

Çalhanoğlu capocannoniere.

(Si, lo so, lo so… il Milan… ma a me piace vedere il calcio spettacolo, per quello guardo l’Inter. E quelli all’InterVar sono un vero, inimitabile spettacolo.)

P.S. Per i rosiconi, osservare l’ora di invio: dopo il colpo di Mazzoleni (esattamente come a Napoli e tutte le altre volte), come è ovvio, non aveva più senso seguire la partita. 

Modifica il 2 mesi fa da cugino di campagna
Clay

Vista sulla tv Brasiliana . I commentatori non si capacitavano come stessero ancora sullo 0-0 tante le occasioni dei nerazzurri . Superiorità schiacciante e bel gioco . Ma sai , questi sono imparziali …. e sul rigore hanno immediatamente detto che c’ era …

cugino di campagna

Tranquillo, nemmeno al Var se ne capacitavano.

Infatti al 35′ stavano ancora 0-0 e senza quella chiamata-Var (l’ennesima a sbloccare, o a non compromettere, le partite dell’Inter) non sapremo mai se l’avrebbero sbloccata da soli. Io dico di no.

Il telecronista Maurizio Compagnoni e la “seconda voce” Luca Marchegiani, che vedono tutte le partite della Serie A, ma invero non sono esperti di Samba, hanno così commentato – in diretta – quella chiamata del fido Mazzoleni: “per una trattenuta il Var non interviene mai a cambiare la decisione dell’arbitro, arrogandosi di stabilirne l’entità”.

Si sbagliavano, se gioca la VarInter si può.

Obizzo da Montegarullo

Guarda, secondo me hai un problema di vista, perché le “buone occasioni” dell’Udinese le hai viste solo tu perché si sono concretizzate in un tiro di Pereira fuori di un metro con Sommer in controllo
E ti ricordo che è finita 4-0 (quattro a zero) e che se Perez è un salame non è colpa né del VAR né dell’Inter. Vuoi che te la dica tutta? Ho sinceramente sperato che non concedessero il rigore (che c’era, grazie Perez) per vedere a quale (articolo a scelta) si sarebbero attaccati quelli come te che ormai non fanno altro che coprirsi di ridicolo con questa storia del VAR a senso unico. Che cazzate ne fa, hai voglia se ne fa, ma alternativamente a discapito e a favore di tutti.

cugino di campagna

Due buone occasioni, entrambe scaturite dal lato destro dell’attacco udinese, dove Bastoni e Di Marco giocavano quasi come ali sovrapposte. Occasioni descritte come “clamorosa” la prima di Pereyra e come “potenzialmente clamorosa” la seconda di Ferreira, non da me, ma dal telecronista Maurizio Compagnoni e dalla “seconda voce” Luca Marchegiani.
 
Sul fatto che la partita sia finita 4-0 non ci sono dubbi, così come non ci sono dubbi sul fatto che dopo 35 minuti, senza quella chiamata (che non esiste proprio nel protocollo Var, per una trattenuta vista benissimo dall’arbitro e la cui entità era stata giudicata  trascurabile), la partita sarebbe proseguita sullo 0-0. Quanto a lungo nessuno può dirlo: può darsi che l’Inter prima o poi sarebbe riuscita a sfondare, ma sarebbe potuto anche accadere che, alla terza o alla quarta sortita, Pereyra o Ferreira avrebbero aggiustato la mira.
 
A proposito di chi si copre di ridicolo:
. io non credo affatto che tu volevi che l’arbitro (o almeno il Var) segnalasse il placcaggio di Lautaro Martinez su Lobotka e annullasse il gol dello 0-1 di Çalhanoğlu a Napoli…
. così come non credo affatto che tu volevi che l’arbitro (o almeno il Var) decretesse il rigore di Acerbi su Osimhen sempre a Napoli…
. così come non credo affatto che tu volevi che l’arbitro (o almeno il Var) invalidasse il gol del pareggio di Lautaro a Torino per la precedente ostruzione diretta sull’uomo di Darmian nei confronti di Chiesa…
. così come non credo affatto che sullo 1-0 di stradominio della Real Sociedad, tu volevi che al 75′ venisse assegnato dall’arbirto (o almeno dal Var) il rigore per il pugno in faccia di Pavard su un attaccante spagnolo su azione di calcio d’angolo…
. così come non credo proprio che tu volevi che al 30′, sullo 0-0 di Inter-Benfica l’arbitro (o almeno il Var) fischiasse rigore per il clamoroso fallo di Barella su un portoghese che stava per battere a rete dal vertice sinistro dell’area piccola…
. così come non credo affatto che tu non volevi che l’arbitro non fischiasse la mezza spinta di un difensore del Salisburgo su Frattesi per il rigore che vi diede il gol della vittoria per 2-1…
. così come non credo affatto che tu volevi che l’arbitro (o almeno il Var) fischiasse il rigore per il placcaggio-wresling di Carlos Augusto sullo 0-0 di salisburgo-Inter…
. forse posso credere che, dato il carattere da amichevole della sfida, non eri tanto interessato che l’arbitro (o almeno il Var) togliessero il rigore del 3-3 dell’Inter a Lisbona contro il Benfica per quel meraviglioso tuffo di Thuram…
. di certo, non credo affatto che tu non volevi quel rigore-Var di ieri sera che ha sbloccato una partita inchiodata sullo 0-0…
. di sicuro lo voleva Inzaghi (“scatenato”, come ha testimoniato il commentatore da bordo campo) e ancora di più Lautaro che aveva già la palla in mano e l’aveva messa sul dischetto, in linea diretta con la sala vostra sala Var privata.

Alabama's Challenge

Ma cosa vai a pensare… guarda che tutto questo è…

“un po’ come un rimpallo, un ciuffo d’erba, un colpo di vento, un rimbalzo strano, qualcosa che insomma capita e per quanto ti danneggi devi accettarne la presenza. Per il semplice fatto che sei su un campo di calcio esposto alle intemperie e agli eventi umani e non in una teca di vetro in qualche laboratorio scientifico. Si gioca a pallone, qui, non si fanno esperimenti di fisica nucleare” (stra-cit).

Cose così mirabilmente espresse, naturalmente, valgono anche all’esatto opposto, purché in direzione ostinatamente amica.🤗

Fever Pitch

Seconda stella (a destra)
questo è il cammino…

Guglielmino degli Ubertini

Sì, ma poi la strada la trovi da te, o ti occorre un altro aiutino?

cugino di campagna

La seconda che hai detto.

Vipe

Questa seconda stella ( molto ) a destra ormai sbiadita, sono passati più di 40 anni.

IMG_5680.jpeg
anti gobbo sempre

Caro poeta del bloooog se aggiungi anche le sentenze passate in giudicato (sportive e non) allore fai un firmamento

Clay

….e poi la Champions
Lì vicino ….

Obizzo da Montegarullo

Raga’, però così mi fate toccare, eh!
Stiamo giocando bene, è vero, ma da qui a vincere qualcosa ce n’è di strada…

175
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x