Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Abbiamo il verdetto: il primo derby milanese di Champions League è bauscia, l’Inter rifila un destro-sinistro al volto del Milan e la partita si chiude subito lì. La squadra di Inzaghi la risolve in una decina di minuti appena con i gol di Dzeko e Mkhitaryan. Se il Real Madrid la sera prima ci aveva fatto vedere tutto il talento del giovane Vinicius, l’Inter ci ha fatto dimostrato che anche l’esperienza e la forza dei grandi giocatori, proprio perché anziani, è fondamentale. Insomma due giovanotti di 37 e di 34 anni hanno portato l’Inter a un passo dalla finale di Istanbul. Attenzione adesso però a non andare troppo in là con le supposizioni e con i castelli in aria. Ma intanto un grande omaggio a Simone Inzaghi che avevamo già dato per morto e sepolto possiamo farlo, anzi, a questo punto, è proprio doveroso.

Simone Inzaghi

Troppo scontato, quasi da non crederci. Che l’Inter avesse recuperato gol, punti, credito, fiducia, un allenatore quasi esonerato e rimesso in panchina per mancanza dei tempi tecnici necessari per la cacciata, e soprattutto giocatori lo sapevamo. Tutti avevamo coscienza di un’ Inter più in palla e di un Milan più depresso. Ma non sapevamo che il divario sarebbe stato così clamoroso, tanto da lasciarci di stucco. Quasi come un match di boxe che dura la prima ripresa e basta, ma poi quello finito al tappeto si rialza e tira avanti barcollando in piedi fino all’ultima ripresa.

  Se è vero che una semifinale di Champions League dura 180’ più recuperi, l’Inter potrebbe davvero averla risolta già nei primi dieci minuti. Dzeko-Mkhitaryan ed è finita. Almeno sembrerebbe. Un derby di Champions League deve stare in piedi anche solo per principio e per prestigio. Il richiamo alla gloria del passato non è valsa al Milan neanche una pacca sulle spalle. Ma la partita è rotolata giù così, la povera difesa del Milan è stata travolta, e tutte le chiacchiere su Leao – gioca o non gioca? vale la pena rischiarlo oppure no? – sono miseramente esaurite nella loro stessa inutilità. Certo la mancanza è stata pesante, ovvio, ma davvero non sarebbe servito a nulla con con un principio di partita giocato in quella maniera. Dzeko, Lukaku & C hanno chiuso la partita sorridendo, correndo, saltando e salutando il pubblico. Di quattro derby giocati quest’anno l’Inter ne ha vinti tre (Supercoppa, ultimo di campionato e l’andata di Champions League): la superiorità è dichiarata prima di tutto dai risultati e poi dalla ricchezza della rosa.

Henrikh Mkhitaryan

  Il problema adesso è non portare il ragionamento troppo in là. Che l’Inter abbia un piede nella finale di Istanbul è verissimo, ma non costruiamoci nemmeno un castello sopra. Tipo: davvero l’Inter può vincere la Champions League? O all’opposto: e se il Milan non si qualifica per la Champions cosa succede?All’ Inter resta forse il rammarico di non averla definitivamente chiusa, di aver mancato il terzo gol. Ma su un risultato così chiunque dei nerazzurri avrebbe messo la firma. Il Milan pur essendo stato inferiore, nel gioco e nella rosa a disposizione, avrebbe potuto tenerla aperta se solo fosse riuscito a trasformare in gol il palo che ha preso con Tonali. Se potrà contare su Leao – di cui ora si parla solo per il contratto rinnovato dopo un estenuante tira e molla – nel derby di ritorno, il Milan potrà dignitosamente giocarsi quel 25-30% di chances che gli restano. Ma con i se e con i ma, banale dirlo però è così, non si va da nessuno parte.

  A Simone Inzaghi va un doveroso omaggio e forse anche qualche scusa dopo essere stato infaustamente spernacchiato per buona parte della stagione. Resta il fatto che l’Inter di Champions League è stata irriconoscibile rispetto a quella del campionato, che troppe occasioni ha perduto. Ma questo fa parte dei misteri del pallone.

  Se il Real Madrid ci ha fatto vedere il calcio stellare e travolgente di un talento come il giovane Vinicius (22 anni), l’Inter ci ha mostrato la classe e la ferocia di Dzeko e Mkhitaryan: giù il cappello di fronte a due grandi giocatori di 37 e di 34 anni. A Roma i tifosi giallorossi si staranno ovviamente chiedendo: scusate ma perché questi due li abbiamo fatti andare via? Insomma due splendidi “vecchiacci“, come piace dire a quelli cui preme far notare che l’età non è solo quella scritta sulla carta d’identità.

  Lasciandovi dunque al mai risolto dibattito su calcio giovane e anziano, freschezza ed esperienza, – dichiaro ufficialmente che il derby è bauscia. Andate in pace, ci si rivede a San Siro per chiudere il conto.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

SINTESI

Abbiamo il verdetto: il primo derby milanese di Champions League è bauscia, l’Inter rifila un destro-sinistro al volto del Milan e la partita si chiude subito lì. La squadra di Inzaghi la risolve in una decina di minuti appena con i gol di Dzeko e Mkhitaryan. Se il Real Madrid la sera prima ci aveva fatto vedere tutto il talento del giovane Vinicius, l’Inter ci ha fatto dimostrato che anche l’esperienza e la forza dei grandi giocatori, proprio perché anziani, è fondamentale. Insomma due giovanotti di 37 e di 34 anni hanno portato l’Inter a un passo dalla finale di Istanbul. Attenzione adesso però a non andare troppo in là con le supposizioni e con i castelli in aria. Ma intanto un grande omaggio a Simone Inzaghi che avevamo già dato per morto e sepolto possiamo farlo, anzi, a questo punto, è proprio doveroso.

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
156 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

roxgiuse

calma che c’è ancora il ritorno.

Quattroquattronovetredue

E da stasera Edoardo diventa Pio.

Luc 68

Come previsto le affermazioni dell’allegrone hanno portato sfortuna …. pareggio sl 97esimo … goal di un difensore….
5 tiri in porta del Siviglia contro solo 2 della Juve …. che dire …. sconfortato

RM28

Grazie Ceferin, ma non serviva, giochiamo già di merda da soli.

Sergiod

Si può dire certamente, il Milan ruba per principio.

2econdo me

Aiutatemi a capire una cosa: perché al giorno d’oggi i giocatori preferiscono buttarsi a terra cercando il rigore invece che trovarsi soli davanti al portiere???

Luc 68

Juventus, Allegri e il Siviglia: “Abbiamo una corazza che non ci sposta più niente”
Quando quest’uomo fa queste uscite io mi gratto e tocco ferro 😓😓😓

Bombaatomica

Chiusasi la magnifica prima fase della Regina delle Coppe, veniamo alle Coppe per sfigati e alle Mortadelle 😂😂

In Europa Ligh, stasera la Juventus se la vedrà con un brutto cliente, il Siviglia.
Trattasi della finale anticipata, viste le altre due ridicole formazioni rimaste ancora in lizza 😂😂😂
Riusciranno i nostri eroi a farci fare una bella figura? Aho, stasera ve tifo. Se perdete, annateven’affanchiullllll da qui fino a fine campionato …. e oltre 😂😂

Ma veniamo all’altro incontro, quello delle due squadre sfigate autoinvitatesi al banchetto come scrocconi 😂😂
Una è 14esima nel peggior campionato d’Europa. L’altra….. vabbè, ma de che stamo a parla’ 😂
Come è caduta in basso sta competizione….

Parlando di squadre e di coppe di merda, non si può non menzionare la Fiorentina 😂😂😂
Già il suo ridicolo inno la dice lunga sulla squadra ma, essendo italiano ….. vabbè, va… voglio tifarla. Ma se poco poco fate una classica figura delle vostre, da tipici grulli bischeri toscani, i calci in culo si sprecheranno 😂😂😂

Mordechai

Estenuante.

Vipe

Test per 2010, Waters ecc. e gli altri.
Secondo voi appena caduto in area cosa ha detto Lautaro alla concessione del rigore?

– Rigore netto!

– Cuadrado chi?

– Maledetto VAR!

Waters

Quadrado maestro..

Salud.

2010 nessuno

Secondo me non ha detto niente di tutto ciò, però deve aver pensato: ” chissà se mi va bene stavolta?”😂
A proposito, chi è @ecc. ? Una new entry del blog?😂😂

Modifica il 11 mesi fa da 2010 nessuno
abbasso la maggioranza

Sarò un pirla ma non sono riuscito a cancellare uno dei due commenti. Scusate.

abbasso la maggioranza

Pef me la chiave della portita è stato l’olandese che ha impedito il gioco di Theo mentre il centrocampo con Diaz e senza Bennacer è troppo leggero per quello dell’iInter. Al Milan è andata di lusso aver preso solo due gol nel primo tempo e questo gli da qualche speranza.

abbasso la maggioranza

Per me l’olandese ha impedito l’unico gioco possibile del Milan con Thro. Diaz è troppo leggero per il centrocampo interista. Al Milan è sndata fin bene di averne prese solo 2 a fine primo tempo avrebbero potuto essere molti di più.

Quattroquattronovetredue

Su Milan-Inter avete detto già tutto (a me è piaciuta), perciò scrivo qualcosa su quella di stasera che più mi interessa. I bookmakers danno favorita di poco la Roma, che io penso che stia invece fifty-fifty, ma che paradossalmente credo abbia a favore due risultati su tre, e mi spiego. Dato per scontato che chi dovesse vincere stasera avrebbe già un piede nella finale, io penso che in questo momento la Roma sia in notevole difficoltà, e se cercasse di fare la partita rischierebbe tantissimo sul contropiede di avversari velocissimi, soprattutto contro Cristante e Mancini, troppo macchinosi in campo aperto. Mourinho, che su questo ha esperienza da vendere, probabilmente la impostera’ sul motto del “primo non prenderle”, e giustamente, perché al ritorno la situazione tattica sarà invertita e soprattutto Dybala e Wjinaldum avranno recuperato ulteriormente, almeno si spera. Perciò mi aspetto una partita brutta e con le squadre bloccate per chiara scelta tattica, e una chip sullo 0 a 0 me la giocherò. Ma se Xabi Alonso dimostrerà di non essere un allocco e cercherà di fare lui la partita per vincerla, incurante dell’ambiente caldissimo, allora per noi saranno dolori. Poi un gol casuale può ovviamente sparigliare tutto in qualunque momento, ma è certo che con la difesa attuale sarà tosta davvero, vedremo.

TurinTurambar76

Grande partita a parte i primi 5 minuti…

forza Roma e contentissimo per Edo

Mordechai

Io pure m’aspetto un apartita brutta…quella della Juve.
🙂

2010 nessuno

E andiamo Mordechai, io invece mi auguro che stasera vada bene alla Juventus e a tutte le altre italiane.

Quattroquattronovetredue

Stasera io e l’amico zebrato ognuno a casa sua, poi domani ci sentiremo. Stiamo in ritiro.

Il pugno di Krunic

Finita la lista degli insegnanti di ginnastica romeni si passa al Var accecato dal DNA Champions.
Pensare che Pioli ha avuto anche la faccia tosta di lamentarsi dell’arbitraggio.

103631533-054e59da-78cb-4b27-9f04-af3c9208c222.jpg
Modifica il 11 mesi fa da Il pugno di Krunic
La Faccia come il cuculo

Ma davvero vuoi parlare di VAR?

2010 nessuno

Si va bene, il pugno dato intenzionalmente nelle costole dell’interista l’abbiamo visto tutti, e se per caso la Federazione internazionale rivedendo le immagini adotterà provvedimenti vabbè, sennò va bene comunque, martedì c’è solo un discorso da chiudere.

redant

Ieri sera ho visto un altro sport rispetto a martedì.
O meglio, senza togliere meriti ai cuginastri, il Milan non è proprio sceso in campo.
Subito due sberle, poi qualche altro episodio fortunato (palo di Chala, rigore cancellato…) hanno messo in piedi uno spettacolo prima raccapricciante, poi al limite del dignitoso.
Tutto ciò che è stato fatto di sbagliato in stagione e tutto quello che poteva andare male, ieri sera, è successo: campagna acquisti non all’altezza, formazione e modulo che funzionano con solo le solite pedine, assenze, atteggiamento in campo, garra, forma fisica, piagnistei, arbitro all’inglese non proprio favorevole ai ns svenimenti.
Pioli avrà mille giustificazioni a questo punto della stagione, ma un derby così, perso malamente, non è nemmeno commentabile.
Ringrazio l’Inter per non aver infierito; purtroppo, se capiterete con il Real, il mio cuore rimane per Carletto e gli spagnoli e non avrete scampo, ma se, come penso, finirete a Istanbul con il Man.City, vi auguro tanta fortuna a non fare figuracce come quella nostra di ieri sera e magari di giocarvela.

Luc 68

Buongiorno a tutti
Ho visto la partita. Vorrei fare qualche considerazione.
1) Facendo il confronto con l’altra semifinale le italiane si muovono alla metà della velocità. Questo significa che costringono anche l’avversario a rallentare …. ma se all’avversario gli si da la possibilità di partire in velocità allora non ci sta partita. Da qui la necessità di non provare neanche a difendere alto. L’eventuale finalista, mi dispiace dirlo, dovrà fare una partita ALLEGRIANA.
2) Milan, gli manca Leao e si sente, ma non ha giocato male … anzi. Al ritorno dovrà permettere a Diaz di essere più offensivo senza fargli fare troppa corsa. Il ragazzo è bravo ma non ha una condizione sufficiente per questi livelli. In difesa si devono dare una svegliata, sul primo goal il difensore subisce quasi fallo e non oppone neanche una difesa passiva. Sul secondo dormivano in 3 almeno …. la difesa si è aperta come una cozza.
3) Inter … secondo me Inzaghino non ha sbagliato formazione … ma come ha detto qualcuno, forse se metteva Lukaku la buttava dentro un altro paio di volte in più. Hanno una buona condizione e apparentemente riescono anche i passaggi. La cosa che non mi è piaciuta è che erano estremamente fallosi. Con i nuovi standard e un altro arbitro avrebbero finito in 10. Occhio al ritorno Pioli non è un cretino e se si abbassano troppo nel primo tempo rischiano.

Saluti a tutti e …. speriamo che anche le altre si comportino bene.

2010 nessuno

Commento da gobbo, non c’è dubbio, se parliamo di falli ce ne sono stati da entrambe le parti, vedi i cartellini gialli o magari il pugno volontario dato da Krunic. Però i giocatori più delle proteste di rito non hanno fatto e non c’è stata cattiveria , ne liti .

d9d9

Ho temuto ne prendessimo cinque e finisse a “sassulata”. Ci è andata bene. Come la mettevi mettevi l’Inter ci è superiore e lo ha dimostrato più volte in questo campionato. Non siamo capaci di fare la partita per aggravata mancanza di interpreti. E allora doveva essere catenaccio ad oltranza nella speranza di un gollonzo in contropiede al ritorno con Leao in campo. Invece abbiamo provato a giocare e siamo stati annientati malamente. Chi entra entra è, apparentemente, più scarso dell’equivalente interista. Sembrava Inter contro Tonali. Per come la vedo il ritorno sarà altrettanto tragico. La palla comunque è rotonda e la speranza non si compra.

2econdo me

Inzaghi ha azzeccato la formazione? Al contrario, l’ha sbagliata. Avesse messo Lukaku dal primo minuto sarebbe finita 5 a 0, invece adesso il Milan ha ancora possibilità di recuperare. Non facciamo passare per geni dei buoni mestieranti.

Al di là di come sta gestendo la squadra in questo finale di stagione, a Pioli va dato il merito di non aver scaricato le proprie responsabilità su una rosa corta e non all’altezza come farebbe un Antonio Conte qualsiasi.

Modifica il 11 mesi fa da 2econdo me
mario rossi

Nel casting per il nuovo tecnico dell inter il nome in cima a tutti è il tuo me lo ha detto marotta

Il soldato Ryanair

The day after.
A conti fatti, il risultato con due gol di scarto è complessivamente giusto.
Su troppi aspetti ieri tra Milan e Inter non c’è neppure stato confronto, e a poco servono attenuanti e alibi. Se non giriamo tutti a mille, questi siamo.
Certo, se la sorte avesse voluto sarebbero bastati 10 cm per collocare il tiro di Tonali in rete e dare più pathos alla partita di ritorno, ma forse meglio così. Meglio trovarsi martedì di fronte alla “Mission Impossible”, piuttosto che elucubrare tattiche e strategie su come fare un golletto per riequilibrare e poi si vedrà.
Fossi in Pioli, punterei a sgombrare la mente dalle tossine di ieri e motiverei il gruppo ad un assalto del tipo “Braveheart” contro l’esercito regolare dell’Inter. E sovvertire l’esito del film con un finale imprevedibile e sorprendente (*).
Detto questo, mi consolo pensando che ieri il Milan è stato troppo brutto per essere vero: poca grinta, poca reattività, paurosi corridoi centrali con tanto di tappeto rosso nei quali i cugini entravano senza neppure chiedere permesso. E bontà loro che in un paio di occasioni ci siamo salvati alla bella e meglio.
Difficile trovare nell’Inter qualcuno che non abbia fatto appieno il suo lavoro, mentre nel Milan salvo il salvatore Maignan, lo stakanovista Giroud (quanti chilometri ha fatto per pressare…) Tonali, che nel bene e nel male ha tentato di non abbassare la bandiera, e il volenteroso Origi meno bisticciato del solito col pallone.
Troppo tentennanti i due difensori centrali, sotto i suoi standard Theo, fuori tempo Diaz che ha sempre dato alla palla quel tocco in più che consentiva agli interisti di murarlo.

(*) Chessò, un gol di Deke….

Corriamo intanto a prenderci in campionato un piazzamento Champions, che per l’anno prossimo sarà tutta salute. Per il resto, ne riparleremo martedì sera.
Salutoni

gmr61

Un gol di CDK è solo nei film di fantascienza

Il soldato Ryanair

Come è fantascienza che il Milan visto ieri possa ribaltare questa Inter.
Ma a quello ci appigliamo, tanto è gratis e la fede è pur sempre fede…

Archivista

O nel Subbuteo.

Giorgio Bianchi

Sarò sincero, non ho visto il derby ieri sera, ma un film con Anna Hataway che mi è anche piaciuto.
Non ho guardato la partita perché mi è molto bruciata, lo confesso, l’eliminazione subita ad opera dei rossoneri nei quarti.
L’ho reputata una vera ingiustizia sportiva perché nonostante abbiamo giocato l’andata senza nessun centravanti(tutti infortunati) ed il ritorno con Osimhen appena al rientro, abbiamo fatto entrambe le gare e la scalogna ci ha impedito di fare più gol. A parte ovviamente le due cappellate dei difensori del Napoli.

Devo confessare anche che non mi aspettavo una vittoria così facile dell’Inter e quindi devo fare i dovuti complimenti a loro per l’accesso quasi certo alla finale.

A mio parere sarebbe meglio per loro che in finale arrivasse il City per il semplice motivo che Ancelotti è molto più scafato ed esperto di Inzaghi e certamente non cadrebbe nel tranello di gettarsi in avanti a capofitto esponendosi ai micidiali contropiede dell’Inter o, nella remota ipotesi del Milan, come invece succederebbe col City, come visto a Madrid.

Leo 62

C’erano per caso pure Christian Bale, Gary Oldman e Michael Caine?…

Giorgio Bianchi

Nessuno di questi. One day finale tragico ed imprevedibile.
Un po’ come la gara del Milan

Leo 62

Più che altro in quel caso di tragico c’è stato l’inizio…

mario rossi

“L ingiustizia è una maestra rigida ma impareggiabile” (david foster wallace)

MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Qual era il film con Anne Hathaway?

Il Diavolo Veste Kvara

Leo 62

🙂 🙂 🙂

MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

🙂

malandragem

“Non ho guardato la partita perché mi è molto bruciata, lo confesso, l’eliminazione subita ad opera dei rossoneri nei quarti.”

Se può essere di consolazione siete in tanti, compresi quelli che non lo vogliono ammettere e che avevano già prenotato dopo le indicazioni del Maestro.

Eliminazione del tutto inspiegabile poi quando si ha il più bel giuoco europeo.

Come mai secondo te vincete solo in Italia?

Antonio Trilussa

Commento tagliente, anche se “ingiustizia sportiva” proprio nun se pò sentì.
Vero è che la Champions è questione di dettagli e di situazioni (l’unica certezza è che la Juve perde le finali), deve ingranare tutto nei momenti giusti. E il Napoli oggettivamente manca dell’esperienza per sfruttare le occasioni che si presentano, quando si presentano. Ora che sa cosa vuol dire vincere può cominciare a dire la sua.

Mordechai

“Come mai secondo te vincete solo in Italia?”

Poi non dire che non è vero che te le cerchi. Riflettere due secondi prima di esternare certe perle, no?
🙂

Giorgio Bianchi

Non dar retta mordechai so ragazzi ….🙈
Piuttosto ma tu lo sai che vuol dire lmfao?🤣🤣

malandragem

Riflettere tu invece, e magari cercare di capire il senso proprio no, eh?

Che non sarebbe difficile capire che sto sic et simpliciter riproponendo le minchiate che ci siamo sentiti dire da una vita, giusto per vedere cosa ne pensano quelli che si credevano tanto sgaggi a scriverle…

Mordechai

Eh…nel caso nostro, però, quella frase ha un senso.

Maxx

Non ho capito il discorso sull’ingiustizia sportiva…

ConteOliver

no c’è nulla da capire, infatti

è la classica rosicata da tifoso napocalittico

anche a me è sembrata un’ingiustizia perdere 7 finali di Champions’, e in particolare quelle contro Dortmund, Real e Milan degli anni 90-2000, ma anche quella contro l’Amburgo nell’83, 4 finali in cui eravamo nettamente la squadra più forte

però è successo, per assenze, sfortuna, qualche “svista arbitrale”, ecc…

è lo sport, bellezza, non un’ingiustizia 😉

Giorgio Bianchi

Vedi caro Conte, capisco che tu da insigne giurista sia (o almeno credi) onnisciente, ma dal mio umile posto, vorrei darti qualche utile suggerimento per evitarti scivoloni vari.
Intanto credo che da insigne giurista dovresti evitare di essere velatamente o meno offensivo verso chi non conosci.
Capisco che nella facoltà di legge non si insegnano le buone maniere, ma essere rispettosi sarebbe il minimo.
Ma lasciamo perdere, certe cose o si hanno o non si hanno.
Venendo allo specifico, tu hai affermato con superiore certezza che :”non c’è nulla da capire è la classica rosicata di un tifoso napocalittico”
Allora vorrei capire una cosa, dal tuo punto di vista, un tifoso del Napoli, come me,nel momento nel quale la sua squadra vince alla stragrande, stracciando la concorrenza, una concorrenza che con ben 5 squadre si sta giocando le semifinali di tutte le coppe europee, dopo la bellezza di 33 anni invece di avere, come diciamo noi :” il cuore nello zucchero” ha tempo di rosicare per una eliminazione ai quarti, tra l’altro mai raggiunti prima, nelle non frequentissime occasioni nelle quali , al contrario della tua squadra del cuore, vi ha partecipato

Caro Conte, comprendo che voi tutti siate ossessionati dalla CL, e per voi juventisti vincere il campionato è un po’ come prendere un caffè la mattina,ma ti posso garantire che noi tifosi del Napoli, non abbiamo nessuna ossessione verso nessuna competizione. Certo anche a noi vincere fa piacere, ma senza averne l’obbligo. Altrimenti non saremmo cosi tanti ovunque, a festeggiare un traguardo per noi storico.
Detto questo, anche se avresti dovuto capirlo vedendo le 2 gare, ti spiego perché ho detto che ho trovato ingiusta l’eliminazione ad opera di una squadra che attualmente ha 22 punti in meno del Napoli (praticamente il doppio di quelli che aveva la Juve quando perse la finale con loro, come ricordava qualcuno affermando che erano più forti) e che al contrario del Napoli ha raggiunto i quarti con uno stentato 1-0 e 0-0 facendo le barricate a Londra, a parte il girone abbastanza stentato pure quello.
Mentre il Napoli ne dava 4 al Liverpool vicecampione 6 a domicilio all’Ajax e 6 globalmente ai Rangers, oltre 5 ai tedeschi.
Ma quello che da l’idea ancor più nel dettaglio sarebbe l’andamento delle gare dove non tenendo conto di sciocchezze come il possesso palla ed il numero dei passaggi,
Abbiamo che il Napoli ha fatto 39 tiri in porta 10 nello specchio ed ha collezionato 26 calci d’angolo.
Il Milan invece ne ha fatto 18 tiri in porta dei quali 6 nello specchio e solo 4 calci d’angolo.
Raffrontando questi numeri si comprende l’andamento delle due gare. Se poi ci aggiungi che in quella a Milano avevamo Elmas centravanti ed in quella a Napoli Osimhen al 30% si e no e che in quelle condizioni comunque ha segnato, capirai che il milan è passato per una grn botta di culo. E pure bene il perché di quella mia affermazione che tu sbrigativamente hai definito rosicamento.

Ps il termine napocalittico che hai usato lo trovo una boiata pazzesca. Che poi che vuol dire.

ConteOliver

E niente, l’hai presa bene…

Spiace, anzi, spiaze

Sei realmente nello zucchero che al minimò sfottò reagisci come avessi bevuto un bicchiere di aceto

N apocalittico ti offende?

Tesoruccio…

Ma facci il piacere Giorgio, davvero

Sei sempre lì ad offendere chiunque e poi alla prima velata presa per il culo cacci fuori tutto il peggio

È solo un gioco

Si vince, si perde, e si va oltre

Ma abbiamo ben capito che tu e diversi altri non ne siete proprio capaci

Ti consiglio di frequentare un blog/forum di napocalittici DOCG, che così ve la cantate e ve la suonate…

Come direbbe Mr. Wolf “vi fate i pomp… a vicenda”

😉

Giorgio Bianchi

Tesoruccio , io offendo ? E vediamo, trovami un mio post nel quale ho offeso qualcuno come hai fatto tu in questa risposta ridicolmente risentita, dai…
Sei il classico juventista, come per i falli de vostri giocatori che non lo sono mentre quelli degli altri sono da espulsione, allo stesso modo i tuoi sono sfotto’ quelli degli altri sono offese.

Comunque se proprio vogliamo dirla tutta caro azzeccagarbugli siete più tu e i tuoi cotifosi che vi fate, non quello di cui mi accusi, ma molto peggio con quelle lunghissime e ridicole masturbazioni mentali sulle sentenze della giustizia sportiva.
Concludendo ti rispondo al modo del grande Totò : avvoca’, ma ci facci il piacere.

Ps Napocalittico non mi offende minimamente, lo trovo solo una cosa ridicola da ragazzini di terza elementare.

Modifica il 11 mesi fa da Giorgio Bianchi
Leo 62

Il girone stentato perché abbiamo battuto 4-0 le due altre formazioni che c’erano oltre il Chelsea, Giorgio?… e poi che discorsi fai, i giochi si fanno a Marzo/Aprile in Champions non a Settembre… ed a Marzo/Aprile non ne avete tradizionalmente più da anni… ed anche quest’anno è andata così… con tutta la doppia preparazione leggera che vi ha avvantaggiato.
Poi se..se…se… la sai quella se mio nonno avesse avuto le ruote… tre partite abbiamo fatto in venti giorni, noi 6 voi 1… e pure a tempo scaduto, e questo è quanto… il culo l’abbiamo avuto senza dubbio, ma nei sorteggi.
Poi, a dirla tutta,se foste passati voi, con quest’Inter per come sta ora, non avreste avuto grandi possibilità, vi abbiamo solo anticipato un po’ la delusione.

Modifica il 11 mesi fa da Leo 62
Giorgio Bianchi

Certo, tu sicuramente hai più esperienza di me in CL da tifoso del Milan. Tu hai visto la tua squadra del cuore vincerne 8 o 9, non ricordo, la prima addirittura nel 62, la ricordo benissimo con una doppietta di Altafini a Londra contro il Benfica, per la quale pur non tifando Milan, gioii moltissimo, mentre la mia squadra la prima volta che si affaccio’ a questa competizione ( più o meno 25 anni dopo) fu estromessa dal Real pur avendo LUI in campo.
E le altre tre o quattro volte che vi ha partecipato, grazie a questa nuova formula, pur non facendo mai figure barbine, mai ha eccelso.
Però nello specifico, credo che corretto sarebbe riconoscere che nelle coppe, non sempre, ma spesso conta la buona sorte e il Milan, contro di noi, ne ha goduto a profusione. Non credo si tratti di preparazione, del resto 39 tiri in porta a 18 la dicono tutta e sicuramente che ne avevamo più di voi, semplicemente di non poter disporre della formazione migliore. Cosa che è successa anche al Milan in semifinale, con gli esiti che sappiamo.
Su cosa avrebbe fatto il Napoli con questa Inter, non mi sento in grado di prevederlo, comunque non è che siccome vi ha battuto sia diventata una corazzata, è sempre la squadra che ne ha perse 11 in campionato.

Modifica il 11 mesi fa da Giorgio Bianchi
Leo 62

Si Giorgio, il discorso che fai è corretto, ed ammetto che in Champions contro di voi ci è anche girata bene, ma quello che voglio dire è che una cosa è il Campionato, che ha le sue logiche, ed in quello avete dimostrato una superiorità indiscutibile, un conto è la Champions, dove serve anche la storia e l’abitudine, al di là degli specifici giocatori, ed in questo Milan ed Inter sono più avanti del Napoli. Per questo ero ottimista al momento del sorteggio, tra tutti quelli che ci potevano capitare ( Real, City, Bayern, Chelsea ) voi eravate quelli con meno abitudine a questo tipo di confronti… poi certo gli infortuni che avete avuto hanno contribuito ad indirizzare la sfida, come è successo poi a noi contro l’Inter. Poi chiaro che se il Napoli prende continuità anche in Champions, cosa possibilissima vista la base che avete al momento, e che spero AdL voglia mantenere, allora le cose cambieranno anche in Coppa, ma credo ci voglia ancora un po’ di tempo e di continuità, che chiaramente vi auguro.

Giorgio Bianchi

👍per la continuità anch’io lo spererei, ma dubito molto…😉

Modifica il 11 mesi fa da Giorgio Bianchi
Leo 62

Nettamente più forti di una squadra con quel Dida, Nesta, Maldini, Cafu, Gattuso, Seedorf, Pirlo, Rui Costa, Pippo Inzaghi e Sheva?… beh insomma… al limite eravate alla pari…ed infatti è finita ai rigori.

malandragem

Decisamente più forte, direi, come testimoniano gli 11 punti in più in classifica a separare la Juve campione d’Italia a fine stagione e il Milan terzo; stessa cosa dimostrata da come le due squadre arrivarono in finale, una dando lezione di calcio al Real Madrid e l’altra stenticchiando un pareggio dopo l’altro e passando solo grazie alla regola dei gol in trasferta.

Leo 62

In Campionato era più forte, ma non in Champions… in Champions in una Finale il Milan ha SEMPRE qualcosa si più della Juventus, anche solo a battere i rigori alla fine, ad esempio…
E poi l’anno dopo il Campionato l’ha vinto il Milan, quello stesso Milan.
Quindi in generale c’era equilibrio, come si nota leggendo i giocatori delle due squadre, tutti di altissimo livello.

Mordechai

Se è per questo, con un distacco in classifica ancora più netto, il Milan ha buttato fuori dalla CL il Napoli.
Quindi?

Mozilla

La Juve era nettamente e nettamente favorita ma ha perso.

Leo 62

Contro il Milan non era favorita per niente, contro il Real nemmeno, erano in tutte e due i casi gare molto equilibrate e difficilmente pronosticabili… negli altri casi si… era favorita e nemmeno poco, ma è notorio che la Juventus nelle Finali di Champions ha un problema di testa.

Giorgio Bianchi

Se non hai visto le due partite non te lo posso spiegare.
Se invece hai visto le due partite a maggior ragione non te lo posso spiegare.

Lorenzo

Ovviamente riesco a perdere i primi 15 minuti…
Inter superiore in tutto,poteva finire 4-0 (ma anche 2-1) e nessuno avrebbe da ridire. Nel secondo tempo però non ho capito a cosa giocassero. Hanno lasciato veramente tanti spazi al Milan, seppure in teoria dovevano stare tranquilli dietro e ripartire.
Lukaku gioca poco ma penso abbia fatto sponda bene su ogni singolo pallone arrivato. Non una volta che riuscissero a sbilanciarlo e fargli sbagliare l’appoggio.
I commentatori inglesi sostenevano che i 3 di centrocampo dell’Inter non hanno nulla da invidiare a quelli del Napoli (e avevano Brozovic in panca). Che ne pensate voi?
Diaz avrebbe bisogno di un Montero qualsiasi che gli facesse capire cosa sono i falli veri. Cioè, il 95% dei calciatori ne avrebbe bisogno, ma lui in particolare. Irritante.
Arbitro che a me è piaciuto molto. Non capisco come il VAR non sia intervenuto per il pugno di Krunic. Plateale, antisportivo e stupido, ma graziato.
Giusto revocare il rigore a Lautaro, ma altrettanto giusto non dare il giallo. Il contatto, seppur minimo, c’è stato. Non penso sia al di là di ogni ragionevole dubbio che l’argentino potesse cadere.

Claudio Mastino 62

Ottima partita dell’Inter che vince con pieno merito dopo una gara condotta quasi perfettamente, il punteggio finale sta anche stretto ai nerazzurri, sarebbe potuto essere più largo ma un po’ per sfortuna, ( vedasi il palo di Calhaglonu ), un po’ per la bravura di Maignan , un po’ per imprecisione, ( vedasi l’occasione di Gagliardini nel finale), l’Inter non ha segnato il terzo goal che avrebbe probabilmente chiuso i giochi in vista del match di ritorno .
Il Milan per dirla tutta ha avuto due grandi occasioni nella ripresa con il palo di Tonali e con un tiro a giro di Messias ma se avesse segnato sarebbe stata una vera beffa per l’Inter considerando l’andamento della gara.
Grandissima prestazione di Dzeko, il migliore dei suoi , autore di un gran goal e di diverse ottime giocate che hanno aiutato la sua squadra a salire , ad alzare il baricentro ed a rendersi pericolosa nella fase offensiva, ottime anche quelle di Miki e di Darmian che se l’è cavata egregiamente anche quando è stato spostato sulla fascia sinistra, più che buone le prove degli altri comprese quelle dei subentrati De Vrij, che nel
finale è stato bravissimo a sventare
un’ azione offensiva del Milan molto pericolosa , e Lukaku .
Insufficienti a mio avviso solo le prestazioni dei subentrati Correa, ma non è una novità, l’argentino è quasi sempre inutile e dannoso alla squadra e Gagliardini , che come ho accennato prima ha sprecato una grande occasione nel finale per siglare il tre a zero.
Nel Milan il migliore è stato senz’altro Tonali, il vero trascinatore del Milan , ma i suoi sforzi sono stati pressoché inutili, è stato poco assecondato dai suoi compagni di squadra ; ottima come
al solito la prova di Maignan , autore di un grande intervento su
Dzeko nella ripresa , discreta quella di Saelemaekers che fino a quando è rimasto in campo si è dato molto da fare.

cipralex

Come già detto e ampiamente verificato il Milan è competitivo solo e soltanto se giocano gli undici titolari in perfetta forma atletica.

Se poi, degli undici, mancano l’unico in grado di “ragionare” e l’unico capace di qualche giocata stiamo al livello del Sassuolo.

Ieri sera poi ha toppato Kajer con conseguente tragico caos della linea difensiva.

L’Internazionale di Milano si conferma squadra di livello mediocre, con un gioco scontato e prevedibile e con una difesa inadatta a certi livelli.

Di buon livello solo la prestanza atletica ed il culo, off course.

In finale ne prende 6.

…..io ho buone sensazioni…….

Mordechai

Non l’ho vista, ma il risultato non mi sorprende.
Con Giroud in forma precaria e Leao in panca, l’attacco del Milan, senza ironia, è al livello di quello di una squadra di medio-bassa classifica, tipo l’Empoli.
Inter al top (o quasi) della condizione al momento giusto, bravo Inzaghi.

Xavier

Complimenti ai Cugini, ancora una volta superiori in questa stagione (lo sarebbero stati anche l’anno scorso, invero, ma si suicidarono a Bologna).
Dzeko e Mikhitaryan, intramontabili marpioni pieni di classe, si sono risparmiati per il clou della stagione e ora danno un apporto di qualità e intelligenza ancora di grande livello europeo, Lautaro, Barella e Chala sono grandi giocatori e in panca hanno gente come Brozovic, Lukaku, Handanovic e De Vrji, oltre agli infortunati Goosens e Skrinjar.
Tanta roba.
Il mio Milan mi pare sia già un mezzo miracolo vederlo (ex) Campione d’Italia e nelle prime quattro d’Europa, avendo una Rosa buona ma non certo eccezionale, perché ha sbagliato tutta la campagna acquisti (tranne Thiaw).
Aggiungendoci l’assenza ieri del nostro uomo più forte la fine, forse, era già nota, anche se il mancato terzo gol dell’Inter rende la partita del 16 maggio non ancora un pro-forma, a condizione, ovviamente, che Leao stavolta sia in campo.
L’Inter secondo me avrà grandi chance se in finale ci sarà il MC, bello ma un po’ prolisso, come spesso accade con Guardiola, meno col Real Madrid, perché vecchi marpioni contro vecchi marpioni, Courtois, Rudiger, Modric, Kroos e Benzema sono superiori ai Nerazzurri.
Il mio Milan deve pensare al quarto posto in Campionato e poi non sbagliare la prossima campagna acquisti, il che gli consentirebbe di essere molto competitivo l’anno prossimo su tutti i fronti.

Modifica il 11 mesi fa da Xavier
Lwo 62

Secondo me invece con Il City l’Inter rischia l’imbarcata ( e pure noi l’avremmo rischiata ) e con il Real più compassato qualche possibilità ( poche ) ce l’avrebbe… a me il City quest’anno sembra maturo il giusto e ha una bestia davanti ( chi lo ferma? Acerbi? De Vrij? Bastoni?… ) e le cazzate le ha fatte nella Champions passata… poi certo… sono inglesi.
Ma milanese contro inglese a Istanbul… ci sono precedenti…

Mordechai

Concordo. In una ipotetica finale col ManCity, l’Inter qualche pur sparutissima speranzella potrebbe pure covarla, ma contro il Real non avrebbe scampo.

RM28

Si, ok, il MC sarà anche un po’ prolisso, ma ci gioca un certo Haaland. Con una difesa come quella dell’Inter, o con una qualsiasi difesa italiana, rischia di farne cinque alla volta

Xavier

Non direi, Rudiger non mi pare affatto superiore ai centrali dell’Inter (ma neppure del Milan, della Juve, della Roma, della Lazio o del Napoli) e l’altro ieri non gli ha fatto toccar palla.

Modifica il 11 mesi fa da Xavier
Luc10 Dalla

Un arbitro perfetto…stavo guardando la partita con un amico interista e abbiamo pensato entrambi che con un arbitro così anche Roma Inter dell’altro giorno sarebbe stata una bella partita invece che uno spezzatino di falletti, rotolamenti (seguiti da improvvise guarigioni) e perdite di tempo sfiancanti.

ConteOliver

Inter praticamente perfetta, due lampi, un terzo mancato di poco, e tanti saluti

gestione tranquilla e praticamente zero rischi

oggi come oggi tra le due milanesi non c’è davvero confronto: il momento di forma delle due squadre è agli antipodi

il ritorno a questo punto sembra scritto, ma se recuperano Leao e fanno la partita della vita, che con il Milan in CL è un’eventualità da mettere sempre in conto…

comunque Inter meritatamente in vantaggio di 2 gol, e forse sono anche pochi per quel che si è visto

ottimo anche l’arbitro, il cui unico errore è il mancato giallo a Lautaro, autore della solita, indecente simulazione

PS: manca anche un bel rosso a Krunic, per pugno a Bastoni

Modifica il 11 mesi fa da ConteOliver
RM28

Guarda, Leao ieri sera sarebbe servito come il ghiaccio agli eschimesi, l’Inter è stata molto attenta a lasciare poco spazio, e in una situazione così bloccata il portoghese rende pochissimo (mica tutti sono polli come quelli del Napoli… 😉).
Al ritorno mi aspetto un’Inter ancora più bloccata, diciamo che forse il Milan potrebbe uscirne con il miglior Giroud e il miglior Diaz, che ieri sera si è visto pochissimo.
PS sul rosso a Krunic non sono d’accordo, il gesto c’è stato, ma non è stato particolarmente violento, magari ci stava l’ammonizione.
Bastoni, come i suoi compagni di squadra, è specialista della simulazione, a un certo punto ieri sera sembravano tutti colpiti da qualche morbo, erano continuamente per terra.

ConteOliver

Krunic era già ammonito

il secondo giallo ci stava tutto

gesto gratuito e cattivo

2010 nessuno

Ah quindi se Bastoni accusa il pugno volontario che Krunic gli ha dato è un simulatore? E come si chiama questo mondo tutto tuo dove il milanista per un fallo volontario così non meriterebbe il rosso, perché ” non particolarmente violento” ? E fammi capire, qual’e’ il metro per giudicarne una violenza da espulsione? Una costola rotta? E ti lamenti delle parole di Gasperini?

Archivista

Come violenza da espulsione, che ne diresti del gomito di Mkhitaryan sulla faccia di Diaz? Che ha anche fruttato l’ammonizione per proteste di Krunić.

RM28

Ho detto che Krunic meritava l’ammonizione, ma non l’espulsione.
Bastoni è uno che fa sceneggiate.
Non c’è niente di difficile da capire, cosa c’entra Gasperini?

Pavipollo

a Krunic sarebbe stata la seconda amonizione (e sarebbe stata meritata, visto il gesto olontario ed assurdo) con conseguente espulsione.

RM28

ok, scusa, non avevo notato che era già ammonito. In ogni caso concordo, gesto abbastanza stupido

Laura

Buongiorno a tutti, non ho visto la partita ieri per impegni di lavoro ma stamattina, guardando una sintesi sul TG, mi è sembrato che i giocatori dell’Inter sulla maglia non avessero lo sponsor. E’ stata una mia impressione o è veramente così? Qualcuno mi aiuta a togliermi il dubbio? Grazie anticipatamente.
Basandomi solo sulla sintesi striminzita di stamani mi sembra che non ci sia stata gara ieri, Milan completamente irriconoscibile rispetto alla doppia gara dei quarti con il Napoli. I due goal dell’Inter molto belli, il rigore su Lautaro correttamente revocato dal VAR.

Maxx

Ciao Laura. Si, ti confermo che davvero ti sembrato che non avessero lo sponsor!

Laura

Grazie Maxx.

E forza Inter, liberaci dal male!

Semifinale decisa in 11 minuti.
Per Pioli e i suoi sarà impossibile schiodare l’Inter dalla sua tattica preferita della difesa bassa e contropiede. Dico di più…con questo ritmo, questa forza fisica e questa convinzione, l’Inter può dire la sua anche in finale, soprattutto se riesce a passare in vantaggio come ieri sera.
Una prece per il Milan ed i suoi bulletti in campo in panchina e nelle tv che ieri hanno dimenticato di portarsi l’arbitro al loro servizio e non hanno potuto impunemente devastare le bandierine, urlare in faccia all’avversario di turno, caprioleggiare ottenendo punizioni e ammonizioni e falciare facendola franca, per poi commentare con spocchia “però la partita ……”

La Faccia come il cuculo

Veramente buttarsi per terra, falciare e farla franca, è da sempre la vostra specialità: oltre che portarsi da casa arbitro e VAR.

Maxx

Un commento scevro e imparziale

RM28

Ma sei serio? 🤣
Se c’è una squadra che protesta, urla contro l’avversario e “caprioleggia” quella è proprio l’Inter.
Ieri sera non ne ha avuto bisogno

E forza Inter, liberaci dal male!

Io ho ancora negli occhi la capriola di Tonali al limite dell’area di ieri e quella con cui Theo ha fatto espellere Anguissa nei quarti.

Laura

Suvvia, hanno ancora il ritorno e altre 4 partite di campionato per dare l’assalto alla terna arbitrale. Non siamo troppo esigenti 🤣🤣.

2010 nessuno

Cara Laura, fin’ora tra campionato, Coppa Italia e CL , 6 vittorie su 6 partite, con tanti gol fatti e solo uno subito, e i ” caprioleggi” lasciano il tempo che trovano .

L’Avvocato (della Signora)

bello spot per il calcio italiano questa semifinale tutta meneghina. complimenti a INTER e MILAN: ieri serata di gala a Milano, con San Siro che è tornato ad essere La Scala del calcio. ci voleva proprio… speriamo che la coppona torni in Italia! 🤞

Archivista

Scusate, ma sul serio Pioli ha dichiarato che per 7 minuti l’Inter non è entrata in area? Che fossimo messi male si sapeva, e pazienza, ma fino a questo punto…?

Maxx

E’ stato modesto. L’intervallo credo duri 15 minuti

Archivista

Ah, ecco. Volevo ben dire.

gmr61

Sembra abbia detto che fino al 7.o minuto eravamo ancora meritatamente 0-0, senza parole!

Maxx

Più biscione che blasone!

commentanonimo

Inter superiore ma non ne sono stato sorpreso. La classifica di A dice che il Milan e’ quinto con una differenza reti molto peggiore di una bistrattata juve, lazio ed inter. Sul campo le gerarchie sono primo il napoli, dietro lazio, juve e inter e poi piu indietro il milan con la roma. Poi la forma, la partita secca possono cambiare tutto e cosi’ un milan in palla ha battuto un napoli calante. Dubito che 8 giorni bastino al Milan per riprendersi. L’Inter la coppa la puo’ vincere. Parte chiaramente sfavorita come il Dortmund o l’Amburgo con noi anni fa ma in una partita secca…e la difesa e’ comunque forte.

Maxx

quindi, secondo la classifica attuale, ieri si è giocata Napoli Inter e ha vinto il Napoli!

commentanonimo

Ah ah, non proprio, però un pò sì, dai. Da juventino secondo me se togli Dumfries e metti Hakimi, togli Lukaku e metti Vlahovic l’Inter se la può giocare con tutti nella partita secca. Per noi gobbi è diversa, ci mancano i laterali bassi che sono brocchi, totalmente e il centrocampo continua ad essere scarsino. Il Milan senza Leao davanti perde veramente molto, e a centrocampo perdere Kessie è stato una grande perdita.

inox

Buongiorno Fabrizio

W Inter. C’è qualcuno già a informarsi degli orari e costi per Instanbul. Occhio! Dobbiamo giocare contro il 20 % di possibilità del passaggio dei rossoneri. La superiorità mostrata poteva concretizzarsi con un goal in più. Calma. Culetto allentato sino a sabato poi, di nuovo chiappe strette. Come si dice: meglio aver paura che piglialle. Lo dico: i poteri forti remano contro La Prestigiosa. *Da pochi giorni tolta la regola del goal vale doppio in trasferta. Proprio a poche ore dall’inizio di Milan Inter. Solo un caso? Curiosa coincidenza? Le coreografie rossonere sempre belle da vedere.

*vero. Una belinata. Una delle tante.

Maxx

No, non è un caso. E’ una frottola!
E’ un anno che c’è questa regola.

Lorenzo

Sta cosa del gol in trasferta che non vale più doppio da poco l’ho sentita di straforo anche ieri nello stream inglese che guardavo. Ma non è già da mio mo’ che è così? O ho sentito male ieri e tu stai scherzando?
Comunque, anche se fosse, va solo a favore del Milan la vecchia regola. Col vecchio sistema, il Milan sarebbe passato con una vittoria con due gol di scarto non 0-2. Adesso con quel risultato andrebbe ai supplementari.

gmr61

pensa che se vincessimo al ritorno 3-1 saremmo noi ad essere penalizzati dalla nuova regola sui gol in trasferta……… ( nuova serie di fantascienza su Netflix!)

Archivista

Orari e costi per Istanbul, eccoli qui. Non è mai troppo presto, però credimi: può costare carissima.

ConteOliver

da due anni (giugno 2021) hanno tolto ‘sta regola del gol fuori casa che vale uguale, alla faccia dei pochi giorni…

è “appena” la seconda stagione, quella che si sta chiudendo, che vede i gol in trasferta valere uguale a quelli in casa, per quanto riguarda la Champions

distratto… 😉

Leo 62

Al termine di una stagione fatta di alti e bassi il Milan perde i pezzi, e purtroppo perde quelli importanti, prima Leao adesso Bennacer, ed è troppo, anche perché Giroud è stanco dopo aver tirato la carretta tutta la stagione e Theo ieri non c’era proprio. L’Inter sta meglio fisicamente e mentalmente e sa meglio cosa deve fare, e soprattutto lo fa subito. Calabria su Dzeko nell’occasione del primo gol dice tutto, il ritardo di Krunic e Tonali nel tornare dietro sul secondo gol dice il resto. Abbiamo fatto tantissimo ad arrivare fino a questa semifinale che già ci premia oltre i nostri attuali meriti, ma rimane l’impressione che Pioli abbia gestito male la rosa, arrivando con alcuni giocatori stanchi e quindi a rischio infortuni, ed altri non pronti per avere giocato troppo poco. Origi è uno di questi, nelle ultime partite è in ripresa, e se avesse giocato di più prima, invece di logorare Giroud, quando era rientrato fuori fase dopo i Mondiali, forse adesso ce l’avremmo pronto. Stesso discorso per Theo e perché no Leao, anche lui rientrato male dai Mondiali.
Non penso che a questo punto, ci siano molte possibilità di rimonta, l’Inter sta obiettivamente meglio di noi, ed è arrivata meglio a questa semifinale, ma certo serve Leao e serve giocare con la testa sgombra, quella che ieri proprio non c’era.
Non era questo per noi un obiettivo credibile, e dall’altra parte del tabellone c’è troppa roba, ma proprio per questo non essendoci nulla da perdere si può provare a buttare il cuore oltre l’ostacolo, la squadra di ieri era veramente troppo bloccata.

Modifica il 11 mesi fa da Leo 62
Maxx

Pioli mi sembra stia comunque facendo bene. Semmai è Inzaghino che è stato bravo a gestire la sua rosa, disponendo di una panchina più lunga oltretutto. Ad ogni modo vedo ancora un 40% 60% per il passaggio del turno. Se il Milan segna per primo cambia tutto. Non mi affiderei piuttosto ad un Leaho acciaccato come unica soluzione, perché è esattamente quello che si aspetta Inzaghi

Leo 62

Inzaghi meglio di Pioli nella gestione, ma secondo me è la stagione nel suo complesso che Pioli ha gestito malino… poi certo sono tre anni che i risultati vengono, ma ho come l’impressione che Pioli abbia dato al Milan il massimo che poteva, non poco sicuramente, e più di quello che ci si poteva aspettare.
Credo che non abbiamo più del 15% di possibilità, ma appunto non è questione di Leao, ma di un atteggiamento complessivo, e non soffrire la fisicità dell’Inter. Mi dispiace per Kjaer ma al ritorno in difesa serve Thiaw che è un armadio e io guarda un po’ davanti proverei con le due punte dando spazio ad Origi…

Bob Aka Utente11880

La butto lì.
Hai detto più volte che lo scudetto è arrivato con un anno più o meno di anticipo, rispetto al percorso atteso di crescita.
Se fosse così, allora il perfezionamento della squadra potrebbe essersi interrotto ad un punto non ottimale, perché si poteva pensare (o si poteva sostenere) che non ci fosse nulla da toccare nella squadra che ha vinto il campionato. Se non ritocchi. E difatti adesso si addebita ogni scivolone del Milan agli “errori di mercato”, evidenziando i limiti di una squadra definita imperfetta, come se le altre (Napoli a parte) fossero queste corazzate ..

Leo 62

Ragionamento che ci sta , stiamo un po’ facendo i conti con quello scudetto arrivato un po’ presto, e con il fatto che per tenere i conti a posto si debbano fare delle scommesse… ma non è che ogni scommessa ti paga subito… Leao e Tonali sono venuti avanti in un Milan da cui nessuno si aspettava molto, ora Vranckx ( che a me piace molto ) e Cdk hanno i riflettori puntati ogni volta che entrano in campo. Origi sta facendo un primo anno tra infortuni e cali di forma esattamente come il primo anno di Rebic, ma allora ce ne accorgemmo solo noi. Di Brahim ora si dice che è uno dei titolari di questa squadra, ma i primi due anni sembrava uno fuori contesto… in questa logica uno come Thiaw impressiona per come è entrato subito in gioco, ma è un’eccezione.
Poi aggiungi che, va bene non tenere Calhanoglu ( per un milione di differenza… io l’avrei tenuto… ), ma far andare via Kessié, ha oggettivamente creato problemi, soprattutto perché Pioli, che ha molti meriti, ha capito troppo tardi che quel centrocampo a due era retto dal Presidente… con Tonali e Benna che giravano e quindi non si logoravano… senza ce ne vogliono tre, e quindi CdK serve fino ad un certo punto, o va spostato in un’altra zona, meno centrale, dove peraltro ha già giocato.
Ora spero anche che in società non si sopravvaluti questa Semifinale di Champions, nella realtà noi a questi livelli non siamo nemmeno da Quarti, abbiamo solo avuto molta fortuna nei sorteggi, soprattutto quello con il Napoli, ma anche il Tottenham negli Ottavi.
Qualcosa si azzecca subito, come Maignan ed appunto Thiaw, o anche Kalulu che spesso sbaglia ma per l’età che ha e quanto è costato è stato un mezzo capolavoro, altri li devi saper aspettare, altri falliranno… nella realtà, pure con uno scudetto ed una Semi di Champions questo è un progetto che ha bisogno di almeno altri tre anni di crescita e di scouting fatto bene.

Bob Aka Utente11880

Beh cugino che dire di più ? che quando prendi 2 gol in 10′ e subito dopo ti esce un giocatore la partita (che affronti senza il tuo campionissimo) è veramente in salita. Dopodichè mi fanno specie le zero parate di O’Nano (al netto del palo e di un innocuo tirastro a fine partita).

Leo 62

Se imposti una partita di contenimento perché davanti sei zoppo, ed entri così molle da prendere pronti via due gol, poi dopo non è che puoi sperare nei miracoli… francamente uscito Bennacer e due gol sotto avrei fatto altre scelte, ma forse sarebbe stato peggio… non ci credevano proprio, e probabilmente sentivano in maniera inconscia di essere arrivati al limite.

gmr61

Complimenti all’Inter, ha giocato meglio e strameritato
Tutti insufficienti, forse si salvano Tonali e Saele per l’impegno
Quando sul corner ho visto Dzeko staccarsi da Tomori e cercare Calabria ho avuto brutte sensazioni , e infatti……
A destra ci hanno asfaltati e non siamo mai riusciti a giocare a centrocampo
Mancando poi l’unico che a centrocampo poteva avere idee si é visto il nostro non gioco , adesso con il ritorno siamo a 15-85 , ad essere ottimisti.

Simone Ramella

Caro Fabrizio, come una sorta di pena di contrappasso, in questo primo round di semifinale al Milan è andato tutto storto, proprio come era capitato al Napoli nel turno precedente.

Mi riferisco, in particolare, all’assenza di Leao, che forse non sarebbe bastato a spostare gli equilibri ma che ha privato la squadra di Pioli della sua arma migliore in fase offensiva, proprio come al Napoli era mancato Osimhen nella gara di andata dei quarti, che alla fine è risultata decisiva.

Aggiungo l’infortunio capitato a inizio gara a Bennacer, così come nella partita di ritorno dei quarti al Maradona si erano infortunati Politano e Mario Rui, e anche l’atteggiamento dell’arbitro, che nella gara di andata contro gli azzurri di Spalletti mi era parso decisamente più favorevole ai rossoneri.

Le decisioni di Gil Manzano non hanno condizionato il risultato finale del Meazza, però il suo arbitraggio all’inglese, che in generale non mi dispiace, in diverse circostanze mi è sembrato un po’ troppo all’inglese. Inoltre ho avuto anch’io, come Pioli, l’impressione che l’arbitro abbia gestito la partita con due pesi e due misure, anche nella somministrazione dei cartellini gialli, sanzionando falli simili in modo diverso.

La differenza tra i quarti con il Napoli e la prima partita di semifinale con l’Inter è che in questo caso ha vinto la squadra più forte. Non solo in virtù di una rosa qualitativamente migliore – anche quella del Napoli lo è – ma anche grazie a un’impostazione tattica che ha messo subito in grande difficoltà il Milan, cosa che invece non è quasi mai riuscita alla squadra di Spalletti.

Nei quarti di finale a comandare il gioco è stato quasi sempre il Napoli, con un lungo fraseggio che però si è puntualmente schiantato contro il muro difensivo rossonero. Contro l’Inter, invece, il Milan ha avuto un maggiore possesso palla, ma la squadra di Inzaghi lo ha messo spesso in crisi con veloci verticalizzazioni, facilitate dalla bravura di Dzeko nel tenere palla e smistarla ai compagni. Nell’intervista post partita lo stesso centravanti bosniaco ha rivendicato questo ruolo, importante tanto quanto il bellissimo gol che ha sbloccato il risultato.

Nello stesso ruolo mi è piaciuto anche Lukaku, che nel secondo tempo è entrato in campo con lo spirito giusto mettendosi al servizio della squadra, ma in generale tutti i giocatori nerazzurri hanno dato l’impressione di avere una marcia in più rispetto a quelli del Milan, dal punto di vista dell’intensità e dello spirito agonistico.

Penso anch’io che l’Inter fra una settimana potrebbe rimpiangere di non essere riuscita a segnare il gol del ko definitivo, che avrebbe meritato. Inzaghi può tirare un sospiro di sollievo per il tiro di Tonali che si è stampato sul palo, che avrebbe potuto rovinare una serata quasi perfetta per i nerazzurri. Pioli, invece, può consolarsi al pensiero che, se la dea bendata tornasse a sorridere al Milan (magari con l’aiuto di Leao), segnare due gol nell’arco di 90 minuti non è un’impresa impossibile. All’Inter, del resto, ne sono bastati 10.

Il soldato Ryanair

Buondì,
Disanima perfetta, condivido in toto.
Stavo anch’io scrivendo dei perfetti parallelismi con la partita contro il Napoli, ergo risparmio inchiostro…
Un’unica aggiunta vorrei farla sull’arbitro, che mi è sembrato un po’ troppo inglese a non punire le sbracciate e le gomitate iniziali degli interisti in faccia ai nostri (un giallo subito avrebbe bene avvisato tutti i contendenti) e un po’ troppo deciso a concedere il rigore su quel tuffo plateale di Lautaro, che andava anche ammonito per simulazione aggravata dalla richiesta di giallo a Kjaer. Colpisce il fatto che stava proprio là a dodici centimetri dall’azione…
Situazioni che, comunque, non avrebbero cambiato il risultato, dato che il Milan ieri non era per nulla in partita.

Simone Ramella

Sì, le mie perplessità sull’arbitro riguardano proprio la valutazione di alcuni interventi, soprattutto degli interisti, che avrebbero meritato maggiore severità, anche se in altri casi ho apprezzato il fatto che non si sia fatto abbindolare dalle scenate dei calciatori. Non ho commentato l’episodio del rigore su Lautaro perché non ho capito bene cosa sia successo davvero. A me è sembrato che Lautaro si fosse messo nelle condizioni di calciare da una buona posizione, quindi sul momento mi è sembrata poco plausibile una simulazione (e credo che l’arbitro abbia ragionato nello stesso modo). Forse ha sentito un leggero contatto con Kjaer e ha ceduto alla tentazione di esagerare la caduta, come sono abituati a fare tanti attaccanti del nostro campionato. Detto che il rigore è stato giusto annullarlo, così come l’ammonizione al giocatore del Milan, sull’opportunità di ammonire Lautaro mi resta qualche dubbio.

Bob Aka Utente11880

Cioè chi tira un pugno è meno sanzionabile di uno che, forse, accentua una caduta ?

Simone Ramella

Perdonami Bob, il pugno di Krunic a Bastoni me l’ero dimenticato, anche se in diretta mi aveva colpito tanto quanto il commento dei telecronisti di Prime Video che, se non ricordo male, l’hanno derubricato a semplice buffetto. Per l’arbitro era impossibile vederlo, ma è grave che il Var non sia intervenuto per segnalarglielo.

Cuore ross-azzurro

Sottoscrivo ogni singolo punto. Sono esattamente le stesse cose che ho pensato io.

Maxx

sta sbocciando un amore!

EroAdAtene

Inguardabile il Milan. Errori tecnici e tattici, nervosismo, mancanza di idee. Non è possibile che la sola assenza di Leao possa giustificare una prestazione del genere. Inter brava e cattiva, secondo me, se passa e gioca la finale con questo piglio, qualche possibilità di vincere ce l’ha.

cipralex

……la briscola durante il viaggio di ritorno, forse….

Leo 62

Secondo me Pioli da tempo non ha più il controllo della situazione e non ha grandi soluzioni tattiche, solo idee estemporanee… se gli saltano i giocatori migliori ( e qui gliene sono saltati due ) non sa cosa fare, mentre l’Inter sa fare solo un tipo di partita ma lo sa fare bene.

Bombaatomica

Che Inter…. che spettacolo agli occhi degli estimatori del calcio!!!!
Bravo Inzaghino per aver dato lustro a questa formazione zoppicante non si affacciava più alla ribalta europea da 10 anni. Ci volevano gli insegnamenti di un LAZIALE doc per regalare agli amici interisti queste delizie per le pupille 😄👏

Così possiamo riassumere la semifinale di andata di Cempions Ligh tra Milan e Inter. Uno 0-2 che sta stretto alla Serpe, se consideriamo un rigore negato, un palo clamoroso, miracoli a ripetizione di Maignan. Aho, il portiere francese sembrava un pugile suonato per le pallonate che ha preso in faccia 😂😂

E il Milan? Ha fatto da spettatore non pagante (portoghese, per giunta 😄), lo sparring partner della serata, umiliati davanti al suo pubblico, presi a pallonate i faccia, a calci sui cojoni 😂😂😂

Avete fatto gli imbecilli con la LAZIO? Vi siete impegnati come se fosse la finale di Coppa del Mondo? Bene.
Ora pagate dazio, deficienti!!!!

Modifica il 11 mesi fa da Bombaatomica
Tersa

Hernandez tanto prepotente, al limite del bullismo, nei quarti e con la Lazio, quanto pavido e solitario nella semifinale di andata.

Bombaatomica

La legge del contrappasso: hai fatto il bulletto con una LAZIO incerottata? Hai voluto fare il gol della vita in una gara che contava come il due di coppe quando regnava il giocatore dell’Inter Bastronzi? 😂
Bene, ieri sei stato bullizzato, non hai strisciato palla nella peggior prestazione della tua carriera 👍😄

il ghiro

MILAN – INTER 0 – 2
Un’assenza a testa, al Milan manca Leao, don Pioli sceglie Saelemaekers, all’Inter manca Brozo, Simone sceglie Miki, inoltre gioca Dzeko e non Lukaku. Arbitri spagnoli a San Siro, in campo Gil Manzano, al VAR Martinez Munuera, anche se, con il Real nell’altra semifinale, avrei preferito un arbitro non spagnolo.
Al 7’ corner del Calha, si avventa sulla palla Dzeko e di sx la scucchiaia in rete anticipando Calabria, 0-1. Dopo tre minuti altra splendida azione in velocità dei nerazzurri, la palla viaggia da Barella a Dimarco, assist da sx per Lautaro che con una finta spalanca la porta davanti a Miki, l’armeno non si fa pregare e infila di piatto dx a centro porta, spiazzando imparabilmente Maignan, 0-2. Al 15 gran botta da fuori di Calha finisce sul palo interno e Maignan salva di piede la ribattuta di Miki, poi Barella sparacchia alto. Entra Messias per un azzoppato Bennacer, ciabattata alta di Dzeko, tentativo velleitario di tacco di Calabria. Al 31’ Lautaro si libera in area di Tomori, ma poi si abbatte a terra, Gil prima fischia il rigore, poi Martinez lo richiama al VAR e Gil lo cancella, niente giallo al Toro per simulazione. Tiraccio alto di Lautaro, spizzata a lato di Dumfries, giallo a Krunic per proteste.
Ripresa: entra Lukaku per Dzeko, primo tiro del Milan con Diaz appena a lato, lo imita Messias, poco dopo si sgancia Bastoni e serve Dzeko che si mangia un gol fatto, Maignan salva in angolo, tiretto a lato di Tonali. Entrano Thiaw e Origi per Kjaer e Saelemaekers, Brozo per Miki, giallo a Tomori, sfortunato palo esterno di Tonali con una botta secca da fuori, tiro facile da fuori di Brozo, entra Lukaku e de Vrij per Dzeko e Dimarco, poi Gagliardini e Correa per Calha e Lautaro, infine Kalulu e Pobega per Calabria e Diaz, Gagliardini goffo in area Milan, la partita si chiude mestamente per il Diavolo su una girata di Pobega facile per Onana, meritato successo interista messo in berta prestissimo e difeso con sagacia e determinazione.
I migliori Tonali e Saelemaekers nel Milan, il trio difensivo, Barella, Miki, Dzeko, ma in genere l’Inter ha fatto una partita molto solida, l’assenza di Leao ha notevolmente influito. Ma bravo Simone, il punteggio poteva essere ancora più pesante.

Chakkko

Bella partita e vittoria importante dell’Inter nella semifinale di andata del derby di Champions. Ottimo primo tempo, correttamente approcciato sotto tutti i punti di vista: tecnico, tattico e temperamentale, con un uno-due Dzeko-Mikhi che tramortiscono il Milan e gli impediscono quasi di abbozzare una qualsivoglia azione di risposta per tutta la prima frazione. Secondo tempo più in difficoltà, sia a causa dell’ovvio calo di energie fisiche dopo il dispendio precedente sia, soprattutto, a causa della reazione veemente, ma forse troppo confusa (pesante l’uscita anzitempo di Bennacer) di un Milan volenteroso ma spuntato.
I nerazzurri hanno retto, anche grazie al palo, ed hanno costruito almeno altre due occasioni per colpire (netta quella capitata sui piedi di Dzeko e neutralizzata da Maignan) nonostante la qualità e l’intensità della manovra siano calate notevolmente, fino al sospirato fischio finale.

Per quanto riguarda le prestazioni dei singoli, tutti positivi i nerazzurri con particolare menzione per Dzeko, Mikhi e Acerbi; Dumfries ha neutralizzato Hernandez (con l’aiuto di Darmian); Di Marco bene davanti, un po’ meno dietro; Bastoni nell’unico errore si fa pericolosamente scappare Messias nel secondo tempo.

Il Milan è parso troppo penalizzato dall’assenza di Leao, dall’uscita di Bennacer e dall’evanescenza di Giroud e di Hernandez. Male l’atteggiamento nel primo tempo, più determinato nel secondo con la crescita di Tonali e gli inserimenti di Messias.

Saluti

Bob Aka Utente11880

Bene ma peccato non aver sfruttato le numerose occasioni, un Milan così scarso non ti capita una seconda volta e il ritorno sarà tutta un’altra storia. Comunque contento.

Waters

A dire il vero un Milan così scarso è capitato proprio negli ultimi due derby,1/0 3/0 addirittura risultati stretti a noi,comunque hai ragione tutto ancora in bilico.

Salud.

Bob Aka Utente11880

Non è x scaramanzia che dico che sarà come ripartire da 0-0, tutte e due ci giochiamo la stagione.

EroAdAtene

Se non rientra, e bene, Leao, la vedo dura per il Milan. Che l’Inter sventa e prenda tre goal mi sembra improbabile.

Bob Aka Utente11880

Dipende quanto tempo di mette il Milan a segnare

Archivista

Di questo passo, tipo un anno, un anno e mezzo?

Bob Aka Utente11880

Dipende a quale unità spazio-temporale ti riferisci. Ci sono galassie nelle quali un anno e mezzo passa in un soffio.

Sergiod

Inter molto più forte del Milan, complimenti.
Sul Milan mi sono già espresso in questi mesi e non voglio essere noioso. Ora i rossoneri possono solo sperare nella eventuale penalizzazione della Juventus per poter accedere alla CL, altrimenti la stagione sarebbe davvero fallimentare.
Questa è la realtà, ovviamente a mio parere.

2010 nessuno

E adesso, se al ritorno non abbiamo infortunati e i giocatori non arrivano stanchi…..
Comunque che due gol i due…. vecchietti!

il ghiro

Caro @2010 nessuno, beffardo il destino, gli ex-laziali Inzaghi ed Acerbi per arrivare alla finale devono appoggiarsi ai gol di due ex-giallorossi Dzeko e Miki. Se aspettavano quelli di Correa, campa cavallo….

Modifica il 11 mesi fa da il ghiro
2010 nessuno

Ahh ghiro! Ora che me lo fai notare, è vero, che scherzi che fa il calcio a volte…

Tersa

Stasera pare che il Milan abbia esaurito tutto il credito di arbitri rumeni e polacchi e di fortuna goduto nei quarti. Dopo 15 minuti l’Inter è in vantaggio di 2 goal con belle giocate. Il Milan non meritava di giocare la semifinale e l’Inter ha fatto giustizia vincendo facilmente con superiorità.

Maxx

Perché non avrebbe meritato la semifinale?

Leo 62

C’ha ancora i bruciori del quarto di Finale…

Sergiod

Sono in tanti, visti i likes e li capisco

Leo 62

Eh si @Sergio, ma prima se ne fanno una ragione e prima campano meglio… se no devo pensare che gli abbiamo pure rovinato lo scudetto 😉 😉

Giorgio Bianchi

Seee certo come no ci avete rovinato la gioia per lo scudetto
Ti faccio vedere quanto ce l’avete rovinata…😊

Pavipollo

Rossoneri pessimi, forse pensavano fosse un’amichevole estiva. La Inter ci ha triturati per 40 minuti e poi controllato la partita giocando in pantofole. Complimenti ai cugini.

NO VAR - NO WAR

Diciamo che l’Inter si è accontentata…certamente ha una squadra e una rosa superiore però noi prendiamo goal al primo tiro….siamo sfigati. E poi senza Leao non abbiamo fantasia. Arrivare in semifinale è stato tanto. Speriamo nella prossima campagna acquisti

Tersa

Mi spiace tanto per Ambrosini che dopo aver commentato i quarti in modo impeccabile da vero tifoso milanista stasera non ha potuto ripetersi

Er gringo

Io direi che stasera si è ripetuto. Telecronaca scandalosa la sua insieme a quella di Piccinini

156
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x