Tre gol di Dimarco, Dzeko e Lautaro al cugino imbruttito del Milan, la Supercoppa Italiana è dell’Inter che solleva il trofeo nel cielo di Riad, tra fuochi artificiali e nuvole di soldi che hanno portato il derby molto lontano da San Siro, sua sede naturale. Ma lo stadio milanese è in disgrazia e forse prossimo a essere raso al suolo, per cui spazio a queste avventure del calcio italiano in giro per il mondo a caccia del miglior offerente. Inzaghi solleva un altro trofeo di taglia medio piccola, tra Lazio e Inter si sta infatti specializzando in conquista di traguardi alternativi allo scudetto. Il suo voto all’esperienza nerazzurra è ben oltre la sufficienza, mentre l’immagine dell’Inter è sicuramente quella di Edin Dzeko, ferrovecchio rilucidato in viaggio verso i 37 anni: “Ma ne dimostro 22!”. A facilitare il compito dell’Inter un Milan irriconoscibile, solo parente lontano dei Campioni d’Italia dello scorso anno, ma la batosta non arriva del tutto a sorpresa: Pioli & C hanno attraversato dieci giorni davvero orribili…

Sfido chiunque a citare a memoria gli ultimi cinque vincitori della Supercoppa Italiana, ma tant’è oggi è bellissima e l’Inter di Inzaghi, Dimarco, Dzeko e Lautaro se la godono alla grande. Fenomeni per una sera, tra l’altro prendendo a schiaffi il povero Milan, o meglio il cugino irriconoscibile di quello campione d’Italia. Coppa sollevata in faccia ai rivali di una vita, come dicono i tifosi in maniera molto cruda:  la perfidia, come sempre, rende la vittoria ancor più esaltante.

   Peccato che il pubblico di San Siro – stadio del resto con ferali problemi di apprezzamento presso i due club, che vogliono raderlo al suolo – un tale spettacolo non abbia potuto goderselo, e che la partita sia stata oggetto di pesante business commerciale con Arabia Saudita e Riad. Dunque invece che l’austero Meazza, tutti al King Fahd International Stadium, nemmeno completamente pieno e piuttosto tristarello, con le sue luci spettacolari e tutta la sua tecnologia ma anche privo di anima e passione. Anche se la partita, alla fine, dico io, sempre quella è. E anche se il fuorigioco adesso lo stabilisce una macchina semiautomatica che si chiama SOAT.

  Seguendo l’odore dei soldi e in particolare dei petrodollari, probabilmente per molti altri anni ancora la Supercoppa Italiana si giocherà in quel quadrante del globo, garantendo ai finalisti qualche milioncino in più invece che giocarla nel nostro spelacchiato giardino. In questo caso 7.5 milioni da dividere più o meno in due (meno un 10% alla Lega di Serie A), e nel prossimo futuro, magari, addirittura 23-25, se il calcio italiano accettasse di trasformare la Supercoppa in una Final Four in stile spagnolo. Più baracconata si garantisce e più soldi si fanno. Anche se con ulteriore aggravamento del calendario, e stress dei calciatori globe trotter. Ma di questo insomma chissenefrega: come dicono a Riad, “dare pecunia vedere cammello”.

  Per la Supercoppa Italiana, ovviamente, non si fanno cortei sulle spider dei tifosi milanesi e bagni nelle fontane (a gennaio…), e ci si accontenta di questa primavera anticipata nerazzurra. Un timido risveglio in campionato, la qualificazione in Coppa Italia sia pure ai supplementari col Parma, questa bella Coppa che comunque starà bene in bacheca insieme agli altri 42 trofei vinti.

Edin Dzeko, in viaggio verso i 37 anni“tra poco ne faccio 22” smentisce… – da ferrovecchio messo ai margini, si è trasformato nel leader e soprattutto nell’immagine dell’ Inter di oggi. Mentre Simone Inzaghi si conferma un bel collezionista di Coppe e Coppettuole. Contiamo 4 Supercoppe Italiane e 2 Coppe Italia, tutto equamente suddiviso tra Lazio e Inter. Considerato che comunque scudetti e coppe europee non sono all’ordine del giorno non è male, e la sua gestione nerazzurra supera finora abbondantemente la sufficienza. Certo pensando a Conte, ci vorrebbe lo scudetto, ma al momento non pare proprio aria. Per il resto la tanto bistrattata Inter è comunque presente a questo punto della stagione su tutti i tavoli dove si banchetta.

  Una bella mano all’ Inter gliel’ha data, ovviamente, il cugino imbruttito del Milan. Completamente irriconoscibile rispetto ai campioni d’Italia di un anno fa. Leao, Theo Hernandez e compagnia assolutamente ininfluenti. La batosta, a dire il vero, non era completamente inattesa, essendo arrivata alla fine di dieci giorni horror: pareggio balordo con la Roma a San Siro, eliminazione dalla Coppa Italia da parte del Torino in 10, pareggio faticoso a Lecce, punti regalati al Napoli e -9 in classifica, schiaffi dall’ Inter in Supercoppa. Temo che Pioli in questo momento abbia perso bussola e pure giocatori.

  Gli organizzatori arabi hanno impacchettato la Supercoppa all’Inter tra fuochi artificiali e fanfare in stile Mondiale. Dzeko, Handanovic & C, sono stati felicissimi di sollevarla al cielo. Anche se sulle tribune ormai semivuote, immagino, importasse assai relativamente.

  Il giovane Steven Zhang per ora glissa su possibilità di vendita dell’Inter a cifre iperboliche e sentenzia: “Fino a che ci sarò io il progetto è quello di vincere”. Dopo questa botta di vita, si dovrà tornare con i piedi per terra per cercare di allargare il bottino.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

SINTESI

Tre gol di Dimarco, Dzeko e Lautaro al cugino imbruttito del Milan, la Supercoppa Italiana è dell’Inter che solleva il trofeo nel cielo di Riad, tra fuochi artificiali e nuvole di soldi che hanno portato il derby molto lontano da San Siro, sua sede naturale. Ma lo stadio milanese è in disgrazia e forse prossimo a essere raso al suolo, per cui spazio a queste avventure del calcio italiano in giro per il mondo a caccia del miglior offerente. Inzaghi solleva un altro trofeo di taglia medio piccola, tra Lazio e Inter si sta infatti specializzando in conquista di traguardi alternativi allo scudetto. Il suo voto all’esperienza nerazzurra è ben oltre la sufficienza, mentre l’immagine dell’Inter è sicuramente quella di Edin Dzeko, ferrovecchio rilucidato in viaggio verso i 37 anni: “Ma ne dimostro 22!”. A facilitare il compito dell’Inter un Milan irriconoscibile, solo parente lontano dei Campioni d’Italia dello scorso anno, ma la batosta non arriva del tutto a sorpresa: Pioli & C hanno attraversato dieci giorni davvero orribili…

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
149 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Bombaatomica

.

Modifica il 6 giorni fa da Bombaatomica
astainvista

Bocca, manca le mia risposta a @Grande Romeo, why?

Carlo

Guardate quello che hanno fatto Chiesa e Di Maria stasera nel secondo tempo, e poi ditemi quale squadra nel nostro campionato potrebbe permettersi di fare a meno di due giocatori così ed essere terza in classifica.
Poi aggiungete anche Pogba e Vlahovic, e fate il conto totale.

Leo 62

Eh si certo, contro il Monza in Coppa Italia poi…

Modifica il 7 giorni fa da Leo 62
Mordechai

Guarda che per noi il Monza è … tanta roba! 🙂

Mordechai

Col francese non è dato sapere, ma con il serbo in campo nella prima parte di campionato non mi sembra le cose andassero granchè meglio.

Carlo

quando c’era il serbo mancavano Di Maria e Chiesa

Mordechai

Che palle Carlo, tutte le squadre hanno avuto i loro assenti e/o infortunati, pure il Napoli, che quando Osimhen era impegnato con la nazionale ha messo in campo Simeone e Raspadori e ha continuato a vincere, giocandi forse ancora meglio.
Il fatto è che il Napoli ha un progetto di gioco ben chiaro e collaudato (pure l’Atalanta) e noi invece andiamo avanti sempre ad cazzum, coi giocatori messi in campo alla “come viene, viene”.
Questa è la differenza, altro che Di Maria.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Bravo , è cosi difficile essere obiettivi e non lasciarsi influenzare dal tifo ? .

Nicola Romano

Quindi adesso che sono tornati avete buone speranze per lo scudetto e l E.L . ? .

Carlo

per lo scudetto non so, per l’EL direi di si

Waters

Eh si,peccato mancassero a Napoli..

Salud.

come si stava bene quando c'era lui

Di Maria fa venire i nervi e basta. Perde palla perché fai il giochino con la suola con la squadra scoperta, finisce a terra al minimo contatto senza prendere fallo, tenta la rabona quando ci sono altre opzioni. Non gliene frega niente e si vede.

Mordechai

Sa di essere a Torino solo di passaggio, in transito verso … altrove, si vede chiaramente.

Xavier

Innanzitutto onore e complimenti ai Cugini, che giocando sia bene che “bello” hanno dominato, sapendo sfruttare con sapienza e velocità tutte le attuali pecche del Milan, dallo smarrimento psicologico dell’intera difesa alla inferiorità di un centrocampo che a due, senza Kessie o uno simile, semplicemente non ce la fa, dal solipsismo esagerato di Leao alla stanchezza di Giroud, orfano di Ibra con cui si alternava lo scorso anno formando un’unica punta, di nome Ibroud o Girahimovic, a scelta, che fece 19 gol e, non giocando mai con entrambi insieme ma solo uno alla volta, restò sufficientemente fresca sino alla fine.
Ottimi Dzeko, Di Marco, Chalanoglu, Acerbi, Lautaro, nel Milan sufficienti solo Tatarusanu e Bennacer.

l'esegeta del blog

Ci impiega di meno il peschereccio da Mazara del vallo ad Orano, che Bocca ad aggiornare il blog. Boh, sarà la rete… a strascico…

Lazio Caput Mundi

Dotto’, me sa che martedi sera Di Bello e Abisso (ahò, er siculo nun manca mai se ce sono i berluschini…) ciavranno un gran daffa’ per nun falli riacchiappa’… Tze, j’ho fatto pure la rima…

Dotto’, qua tutti parlano dei vecchietti loro… perché la serie A è diventata ‘no spizio, se sa… ma che giocatore (e che tipo d’omo) è Pedro?!?!!! Uno che ha stravinto de tutto, ma nun molla mai ‘n centimetro! Aveccene!

E pensa’ che i peracottari se ne so’ liberati pe’ tenesse quer pippone de Zaniolo…

(Dotto’, je volevo chiede’na cosa… ma i peracottari ce riescono a vince ‘na partita regolare prima della fine della stagione? Senza ‘n rigoretto, senza caccia’ dar campo chi je pare… Che dice er Nano portogaro, se pò ffa?)

Modifica il 7 giorni fa da Lazio Caput Mundi
Archaeox

Zaniolo si sta balotellizzando…..

inox

Buongiorno Fabrizio
“La NASA progetta un gasdotto lunare per condurre l’ossigeno dai poli”.
Anche me progetto di uscire con Charlize Theron. Inoltre, ho già acquistato il biglietto all’Olimpico in Roma e quello a Istanbul. Non voglio certo perdermi la Benemerita finalista in Coppa Italia e Champion. Fatto abbonamento con la “Mobilieri Ponsacco” serie “D” girone “E” così, posso vedere la Juventus retrocessa per cumuli di illeciti finanziari. No…niente. Sono più probabili le prime tre che l’ultima. D’altronde, hanno il brand.

OCKHAM

Di quel poco di spettacolare rimasto nel calcio che si gioca in Italia si vedono ancora dei bei gol, che a me piacciono e divertono anche se li fanno i giocatori dell’Inter 😉 😉 . Ieri sera, mettendo da parte i grossolani errori che li hanno favoriti, sono stati uno più bello dell’altro, il primo e il secondo a coronamento di velocissime azioni. Bravissimi i tre esecutori. Serataccia del Milan, messo male in campo, lento (Kjaer= Bonucci) e involuto, con la testa chissà dove. Si vedrà se stasera i baldi campioni bianconeri si impegneranno… a dare il colpo di grazia definitivo ad Allegri o rimanderanno ancora l’agonia (fino a domenica sera???).

Modifica il 7 giorni fa da OCKHAM
Mordechai

OT : dal Corsera …
“Eva Kaili è stato torturata!” queste le drammatiche parole del legale della (ex) europarlamentare greca, che aggiunge “Eva ha trascorso 16 ore in una cella al freddo e non le è stato permesso di lavarsi!”

Accipicchia … I “Racconti di Kolyma” di Salamov, al confronto, sono il Corriere dei Piccoli.
16 (sedici) ore al freddo … senza lavarsi : obiettivamente un trattamento disumano; pare addirittura le abbiano sequestrato la pochette per i cosmetici ed impedito di farsi la messa in piega e la manicure. Non so davvero come abbia fatto a resistere.
Povero angelo.
Ma li stramortacci sua!

Leo 62

Sembra poi che sia stata interrogata personalmente da Hercule Poirot…

EroAdAtene

Purtroppo per lei non siamo in Italia o in Grecia, dove adesso starebbe riposando contrita e pentita, in una delle sue ville. Nei paesi civili, più alta è la responsabilità, più alta la pena.

Xavier

Mordechai, gli avvocati fanno il loro mestiere ed esagerano sovente le cose a favore dei propri assistiti.
Io però tra un sistema che gestisce con efficienza ma senza inutile muscolarità l’arresto di un boss condannato per svariati crimini di sangue e un altro che tratta senza cortesia una signora, per giunta straniera, semplicemente accusata di corruzione, preferisco largamente il primo.

Mordechai

So anche io che è così, io non mettevo affatto a confronto i due sistemi giudiziari, nessuno perfetto e tutti perfettibili, ma volevo solo rimarcare l’enfasi ed il pathos del suo legale …

OCKHAM

Stramortacci anche al suo legale che mi ha fatto piangere dalla compassione.

Modifica il 7 giorni fa da OCKHAM

la civiltà di un Paese si vede anche dalle carceri;
non c’è motivo di tenere un detenuto al freddo e impedirgli di lavarsi;
di sicuro in Belgio si scuseranno o almeno cercheranno di impedire che la cosa possa ripetersi, Initaglia continueremo a infischiarcene dei suicidii;

Mordechai

Non è questo il caso, questa è solo una iperprivilegiata che ha perso il senso della realtà.

astainvista

Ti assicuro che in Belgio la civiltà delle autorità non è a livelli molto alti. Ricordo un sit in di protesta non violento con i radicali a cui partecipai ad inizio anni-80 a Bruxelles. Venimmo menati a manganellate sulle braccia, per un mese riuscii a malapena ad alzare il braccio per lavarmi i denti.

Waters

Fabrizio, è di queste ore la notizia – oppure – non tizia – come direbbe il sommo Luca Giurato – che il calciatore della Roma, Nicolò Zaniolo, è sul mercato, quando ho letto la cifra ho fatto un salto sulla poltrona, 35 milioni….ma come, un petit De Ketelaere?
Eppure in questi anni – tranne che Messi per ovvie diverse caratteristiche fisiche – è stato accostato a tutti i più grandi calciatori, da Kakà a Ronaldo, i piú pessimisti a Glenn Hoddle, naturalmente non si accettavano cifre sotto i 100 milioni di euro.
Poi quell’incapace di Ausilio, ogni giorno sottoposto al pubblico ludibrio per essersi fatto scappare sto fenomeno.
Ah dai 35 bisogna defalcare il 15% quindi si arriva a 30…

malandragem

Eggiá ci avete proprio guadagnato a darlo via per Nainggolan…

Bob Aka Utente11880

A proposito di coppe e coppette. A prescindere da ieri sera, vincere è comunque bello. Come in ogni cosa, c’è una scala del bello che (ad es.) va dal superbellissimo (Triplete !) al bellissimo (CL, scudetto), al bello (SC) al belloccio (CI).
Ma sempre bello è. Ieri sera ero contento per la vittoria, perchè battere il Milan è sempre un’impresa, come lo è stato battere la Juve lo scorso anno. In SC si sfidano due “vincenti” quindi la partita dovrebbe essere sempre “di cartello”.
In sostanza, la vittoria è connaturata alla competizione, così come partecipare è lo spirito olimpico: vanno bene entrambi, ma mi dà più soddisfazione la prima, forse perchè sono più abituato a partecipare che a vincere.

Un titulo 2022-23 (per ora) – ex Due tituli 2021-

Bocca, le risulta che la Juventus abbia messo gli occhi su Daniele Massara?
D’altronde uno che in una sola sessione di mercato è riuscito a rubare alla concorrenza pezzi da novanta come Origi, De Ketelaere, Thiaw, Vranckx, Dest e Adli… merita di andare a fare il professore a casa di chi negli ultimi anni si è riempito casa di rottami… Tutto torna…

Beh almeno i soldi per fare una campagna acquisti ( pochi ma ) ce l’abbiamo…
Voi state a Saldi da due anni…

Modifica il 7 giorni fa da Leo 62
Un titulo 2022-23 (per ora) - ex Due tituli 2021-2

…si, ci prendiamo anche Kessié in saldo…😅

E i soldi per pagargli lo stipendio chi ve li da? il Barcellona? 🙂 🙂
Nel frattempo anche Skriniar vi ha sfanculato, seguiranno Lautaro e Barella, ma tranquillo che Lukaku rimane…

Sai la storia della trave e della pagliuzza? Vogliamo parlare del “ mostro “ che ha ripreso a peso d’oro…….( in tutti i sensi ) 😂😂😂 Lukaku ?

Ciccio, tu tifi Inter, mica Bayern, Real o ManCity … di attrezzi agricoli in squadra ce ne avete pure voi … e infatti in classifica state a pari punti con noi e un punto sotto a loro … tutto torna.

Gianpagliacci

Qui a Tórshavn mi hanno chiesto come mai hanno giocato in una moschea e non a S.Siro.Non sapendo esattamente cosa rispondere mi sono limitato a bere un altro sorso di Föroya Bjór e poi ho fatto un salto nel blu.

gmr61

un amico di un amico che le sa tutte e ha entrature in entrambe le squadre ha detto che hanno estratto a sorte un giocatore che in base alla sua religione aveva la scelta di dove giocare, è uscito Chlanoglu, noto fervente musulmano, e non potendo scegliere la Mecca ha optato per una sede vicina….la realtà è più semplice di quanto qualche dietrologo ipotizzi! buona la birra?

Gianpagliacci

La birra fa schifo, per uno come me che era abituato alla Schorschbock 57, quella che fa 57,5% vol di gradazione alcolica, tanto per capirci…
A proposito, dato che sono una persona raffinata, ci tengo si sappia che costa 275 dollari a bottiglia.
Ça va sans dire…

MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Ahiahiahiahi ladies and gentlemen…

Brasile 1970 vs Cremonese 6-7 d.c.r.
Ajax 1970-73 vs Inter 0-3

Mi sa proprio che dovrò cominciare a farmi crescere un bel paio di baffoni per poterci sghignazzare sotto, allorquando mi capiterà di leggere qualche commento zeppo di sapienza calcistica dei vari capiscers che popolano il bloooog!

Intanto puoi cominciare a sghignazzare di questo commento di un vero capiscer, come lo chiami tu, che ti ripropongo paro paro:
“Chi ne beneficerà di questo Mondiale? Ovviamente la Juve. Avremo due giocatori gasatissimi dopo avere vinto la Coppa ed un Pogba nuovo di zecca, ansiosissimo di dimostrare che con lui in campo in Qatar sarebbe andate diversamente. Segnate, segnate, e a giugno mi direte se ci avrò visto giusto.” Da morire dal ridere. Vediamo se ricordi anche chi lo ha scritto.

MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

E quindi? Siamo a giugno o a gennaio? Siamo alla giornata numero 38 o 18? O perché hai vinto un match nel quale avevamo mezza squadra fuori e quattro goal ce li siamo fatti da soli pensi di aver vinto il campionato? Ma il 2018 non ti ha insegnato nulla? Non ti ha insegnato che eventualmente si festeggia alla fine in quanto puoi sempre beccare tre pere dalla Fiorentina di turno? Oppure nel 2018 tifavi Catania? Impara a leggere e a capire quello che leggi Emilio fido

Io tifo Catania sempre e comunque, caro arribbattuto. E ricordo benissimo cosa successe nel 2018, ma nessun tifoso del Napoli si rese così ridicolo da non riconoscere la classifica, cosa che tu, a parti invertite,sicuramente avresti fatto (lo fai già adesso). Piuttosto ti suggerirei di evitare di scrivere commenti in dialetto, visto che: a) non lo sai parlare, b) non hai molto a che spartire con la mia beneamata città natale (da cui deriva anche il punto a). Prova piuttosto con il piemontese, sicuramente ti viene meglio.
A giugno poi ti ripresenterò di nuovo il tuo stesso commento di qua sopra. Per farti sghignazzare, ovviamente.
Ti vogghiu ccâ saluti.

MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Chi e Ca rici neobarboncinu chi dici. Tu tifi Catania, ma scrivi con la bava alla bocca solo di Napoli, carissimo Emilio fido.
Si fasullu comu e 3 euro.
La toppa è peggio del buco. Cosa cazzo me ne frega a me di cosa riconoscono o meno i tifosi del Napoli. Mica sono un pecorone come te che segue il gregge. Quello con la Salernitana è un errore oggettivo. Non frutto di un’ interpretazione discrezionale. Ora o stuiti u mussu dalla bava Emilio fido.
E se per giugno dovesse andarti male non sparire, visto che sei apparso non appena il Napoli ha cominciato a fare qualche stagione discreta. Ma tu tifi Catania, veru fasullu?

Modifica il 6 giorni fa da MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Mbare, lo dico per il tuo bene, sul serio, fatti visitare. Immagino che la tua età anagrafica sia superiore ai 4 anni e mezzo, quindi se non accetti la realtà gné gné gné, e vivi in un mondo parallelo vuol dire che molto probabilmente hai disturbi seri. Oltretutto sentire un siciliano che tifa juventus dare del pecorone a qualcun altro è come il bue che dice cornuto all’asino. Ma comunque, contento tu, Emilio fido, Andrea Agnelli, e cu je gghié., addivéttiti.
Ti rinnovo l’invito a scrivere in piemontese, almeno così puoi assecondare il tuo sdoppiamento di personalità e magari, chissà, vivere un pochino meglio. Riverecci.

Tu piuttosto pensa all’Atalanta che ha fatto 13 gol nelle ultime due partite… da 13 a 16 il passo è breve…

Mordechai

Hai ragione…a voi tre anni fa v’hanno fatto cinque pere (a zero). 🤪

Leo 62

Che però ci hanno fatto tanto bene…

MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Io penso al rientro di Pogba, Vlahovic, Cuadrado, al recupero pieno della forma da parte di Chiesa. Praticamente ci è mancata tutta la fase di attacco, e siamo ancora lì, moralmente a +1 su di voi e a -8 dal Brasile 1970. Ancora è lunga la storia, mancano 20 giri alla bandiera a scacchi. All’inizio del campionato tu, qualche juventino e qualche antijuventino militante davate la Juve a distanze siderali dalle milanesi e dal Brasile 1970.
Siti tutti a libbru niuru scritti, tempo al tempo.

Si, la storia è indubbiamente ancora lunga, su questo siamo d’accordo… fate ancora in tempo a prenderli tutti quei punti di distacco… più che altro noto che le 5 pere le hai digerite velocemente.

Modifica il 7 giorni fa da Leo 62

“allorquando mi capiterà di leggere qualche commento zeppo di sapienza calcistica dei vari capiscers che popolano il bloooog!”
Non so a quale girò d’angolo era indirizzata questa tua riflessione MJ23, ma comunque parole sante.
Baciamo le mani.

MJ23 - JAN PALACH VIVE - OIOIOIOIOIOI... LUCA VIALLI SEGNA PER NOI

Un paio di capiscers mi hanno risposto. Qualche altro si farà vedere alla prossima sconfitta della Juve😉

tamarrogigante

… e ora sotto col la Champions

Grande Romeo

Ho visto la partita con l’amico aversano grande tifoso del Napoli. Io non ho visto la gara di venerdì ma lui sostiene che il Milan sembrava la Juventus e l’Inter il Napoli con attaccanti meno precisi.
Considerato che vede a senso unico tinto di azzurro (i più scalmanati frequentatori del blog partenopei non gli legano neanche le scarpe in quanto a faziosità) vorrei conferme di attendibilità da chi ha visto entrambe le partite.
Ringrazio anticipatamente.

ah, sostiene pure che Tomori pareva Bremer

astainvista

No, la partita di venerdi tra Napoli e Juventus, almeno nel primo tempo, è stata più equilibrata, ma proprio in quei 45′ si sono viste limpidamente tutte le differenze di gioco e di scelte tecniche. Ieri sera l’Inter ci ha asfaltato dal primo minuto e nella ripresa non hanno voluto infierire. Anche perché gli 11 della Juventus non sono certo inferiori agli 11 del Napoli, mentre quelli del Milan in questo momento (non so se per preparazione tarata sul turno di Champions – flebile speranza o calcolo azzardato? -, per rottura di qualcosa nello spogliatoio, per l’impresentabilità dei reduci del Mondiale o per mancanza di ricambi e un mercato fin qui rivelatosi catastrofico…) sono peggio anche degli 11 del Lecce. La differenza di venerdi sera è stata tutta nel segno tecnico e tattico. Una squadra, un gioco, un identità precisa, Il Napoli, contro 11 singoli rimescolati a caso che lasciavano buchi da tutte le parti (partita col 3-5-2 facendo fare il quinto iperdifensivo a Chiesa che ovviamente si perdeva Kvara, con Alex Sandro a cui veniva chiesto di spezzare la linea a tre uscendo sulla mezzala lasciando buchi assurdi per Politano e Di Lorenzo in sovrapposizione, con Di Maria e Milik piattissimi e allineati che nemmeno provavano a schermare Lobotka, con Rabiot e Mcennie che non sapevano mai chi prendere e rimanevano bassissimi sui rilanci in avanti, era passata al 3-4-3 dopo il 2-0, immediatamente ritirato al 4-4-2 dopo il gol del 2-1, con Kostic a fare il terzino sinistro e Alex Sandro il centrale: una confusione totale impiantata su un’endemica mancanza di idee di gioco), la Juventus.
Mentre il Milan di ieri non c’era minimamente né dal punto di vista fisico né da quello psicologico, dopo il 2-0 ho veramente temuto che potesse finire in extragoleada. Il modo in cui Tonali andava a farfalle su Dzeko (lo sapeva anche mia nonna sarebbe rientrato) e Tomori su Lautaro su un lancio prevedibile da 40 metri, non lasciano sperare in nulla di buono anche dal punto di vista delle motivazioni.
Sulla prestazione individuale, Tomori è stato anche peggio di Bremer. Un conto è marcare un iradiddio come Osimhen sostenuto da continui rifornimenti, altra cosa marcare uno come Lautaro che appena gli fai BUU si rotola simulando per minuti… e lui se lo è fatto sfilare come un categoria allievi.

Grande Romeo

Ok, quindi devo dire al mio amico aversano che non può dormire sonni tranquilli.
Lui e molti suoi colleghi di tifo sono convinti di aver battuto la Juventus in quanto più forti della squadra bianconera, invece hanno semplicemente avuto la fortuna di incontrare una squadra guidata da un’incapace.
Però, visto quanti punti ha il Napoli, di squadre guidate da incapaci ne hanno trovate parecchie finora.

Sicuramente Max ci mette del suo, però quando incontri squadre forti ti capita che giocatori bravi ti facciano saltare i piani che avevi fatto perché riescono a superare gli ostacoli che avevi cercato di fargli trovare lungo il cammino.

Poi, ovviamente, ci sono partite completamente cannate dagli allenatori e quindi niente vieta che la sconfitta della Juventus sia solo colpa di Allegri (non avendola vista posso dirti nulla).

Io continuo a pensare che i giocatori contino di più degli allenatori: ad esempio, secondo me, se aveste potuto schierare Kessie anche in questa stagione sareste più vicini al Napoli di quanto non lo siate senza di lui (e con lo stesso mister della passata stagione)

astainvista

Boh… dicevi di non averla vista… e invece hai tanti pareri… Avevi chiesto e, cortesemente, ti ho detto la mia, ma tu riraccontatela pure come ti pare…
Ciao

Xavier

Juve meno peggio del Milan, decisamente: in fondo ha fatto un gol, ha preso una traversa e per una decina di minuti verso la fine del primo tempo sembrava persino potersela ancora giocare.
Noi invece una beata mazza, salvo un bel tiro di Leao e 5 minuti di buone iniziative in avvio di ripresa.
E inoltre la Juve giocava fuori casa, noi in campo neutro.
Napoli e Inter molto convincenti entrambe, invece.

Modifica il 7 giorni fa da Xavier
astainvista

No, la partita di venerdi tra Napoli e Juventus, almeno nel primo tempo, è stata più equilibrata, ma proprio in quei 45′ si sono viste limpidamente tutte le differenze di gioco e di scelte tecniche. Ieri sera l’Inter ci ha asfaltato dal primo minuto e non ha infierito nel secondo. Anche perché gli 11 della Juventus non sono certo inferiori agli 11 del Napoli, mentre quelli del Milan in questo momento (non so se per preparazione puntata sul turno di Champions – flebile speranza o calcolo azzardato? -, per rottura di qualcosa nello spogliatoio, per l’imprensentabilità dei reduci del Mondiale o per mancanza di ricambi e un mercato fin qui rivelatosi catastrofico…) sono peggio anche degli 11 del Lecce. La differenza di venerdi sera è stata tutta nel segno tecnico e tattico, una squadra, un gioco, un identità precisa, Il Napoli, contro 11 singoli rimescolati a caso che lasciavano buchi da tutte le parti (la Juventus era partita col 3-5-2 facendo fare il quinto iperdifensivo a Chiesa che ovviamente si perdeva Kvara, con Alex Sandro a cui veniva chiesto di spezzare la linea a tre uscendo sulla mezzala e lasciando buchi assurdi a Politano e a Di Lorenzo in sovrapposizione, con Di Maria e Milik piattissimi e allineati che nemmeno provavano a schermare Lobotka, con Rabiot e Mcennie che non sapevano mai chi prendere e rimanevano bassissimi sui rilanci in avanti, era passata al 3-4-3 dopo il 2-0 subito, immediatamente ritirato al 4-4-2 dopo il 2-1 con Kostic a fare il terzino sinistro e Alex Sandro il centrale: una confusione totale impiantata su un’endemica mancanza di idee di gioco), la Juventus.
Mentre il Milan di ieri non c’era minimamente dal punto di vista fisico né psicologico, dopo il 2-0 ho veramente temuto che potesse finire in extragoleada. Il modo in cui Tonali andava a farfalle su Dzeko (che lo sapeva anche mia nonna sarebbe rientrato) e Tomori su Lautaro su un lancio prevedibile da 40 metri, non lasciano sperare in nulla di buono anche dal punto di vista delle motivazioni.
Sulla prestazione individuale, Tomori è stato anche peggio di Bremer. Un conto è marcare un iradiddio come Osimhen sostenuto da continui rifornimenti, altra cosa marcare uno come Lautaro che appena gli fai BUU si rotola simulando per minuti… e lui se lo è fatto sfilare come un pollo.

cipralex

Ti rispondo io che @Grande Romeo c’ha da fare:cosa prendi di così buono che ti fa vedere le cose che racconti?

Il mattino ha loro in Bocca

io ho visto la partita di ieri sera e non quella di venerdi scorso per cui non saprei fare paragoni, però posso dirti che, ieri sera, ad un certo punto, che il Milan sembrasse la Juve l’ho pensato davvero.

Mordechai

Tomori pareva Bremer con colica renale ed i due risultati sono, a spanne, del tutto speculari.

gmr61

Perdere una partita ci sta, ma in questo modo, senza reazione, con i reparti scollati, con giocatori stanchi o fuori forma fa pensare anche a uno spogliatoio in difficoltà, si vede che manca il giusto ” animus pugnandi” e poi anche il mister ci mette del suo, ostinandosi con il suo modulo, cambiando solo gli interpreti, ma non avendo risposte ( non so da quante parti si chieda il centrocampo a 3)
Con fatica va detto : complimenti all’inter , che Dimarco e Lautaro sono braci si sapeva, ma che Tomori facesse un errore da serie D è veramente un brutto indicatore
Vediamo se il futuro leverà le nubi dal cielo, o se pioverà…….

Modifica il 8 giorni fa da gmr61
Mordechai

Mala tempora currunt, amico del ’61, mala tempora currunt…
🙂

gmr61

Forti…non braci….maledetto T9, anche se forse ci poteva stare!

Archaeox

Forse era bravi…

cipralex

Eh niente, dev’essere che anche Pioli s’è scordato di “istruire la squadra al gioco collettivo e a leggere le situazioni scalando in avanti” (cit), è per questo che Lautaro fa quel terzo gol del cazzo……o no?

Mordechai

Ho visto solo un gran bel Tomori, l’amico Leo spero condivida.
🙂

Leo 62

Sembrava Bremer…

gmr61

io gli avrei fatto fare a fine partita 10 giri di campo, ma fuori dallo stadio e al buio…….

Bob Aka Utente11880

Liberando i famosi coccodrilli killer del Sultano

gmr61

‘Sagerato……sarebbe bastato qualcuno di quei simpatici spettatori

Mordechai

… e scalzo.

inox

Buongiorno Fabrizio

Come va? Come butta? Seratona Inter. La Benemerita, Prestigiosa, Mai Retrocessa si aggiudica la Super coppa. Basta il nome: la coppa super seconda solo alla “Coppa Del Nonno”: zabaione, stracchino, pistacchio e grillo di campo triturato a scaglia grande. Prestazione coniugata fra il passato contiano e il presente inzaghiano. Squadra bilanciata in ogni reparto, tutti per uno e uno per tutti, velocità, dedizione.  Così è un bel vedere poi, pensi a lunedì p.v., all’Empoli e una ruga lungo il viso appare. Ma non stasera, stasera solo ilare momento. Con tutto questo ben di dio fa specie l’assenza del “nazista canterino” Brozovic e del “Suriname’s boy” Dumfries. Fosse per gli olandesi sarebbero solo palude e tulipani purtroppo, al contrario, dettano la danza. Il Milan, un disastro. Pioli non ci prende, inutile girarci intorno. Il solito gennaio, febbraio spenti rossonero. A fronte di una condizione sicuramente non buona sia fisica che mentale Pioli non cambia a morire. Pur di mantenere il solito assetto preferisce Messias. Il centrocampo a due non regge, squadra spaccata e briscole come se non ci fosse un domani. E fai il 4/3/2/1 metti Leao e il Belga dietro a Giroud. Mette Kiaer, boccia Kalulu e poi toglie Kiear e mette Kalulu. Meglio per noi. Appuntamento per la Partita dell’ano (no refuso): 05 febbraio 2023. Meno 17 giorni. Nota di colore. Nel senso di colore grigio, tetro, che odora di morte: sugli spalti non c’è una donna che è una. Ne vedi tre a sfacchinare coppa e medaglie altrimenti, solo energumeni barbuti brutti come la notte passata da soli senza nemmeno il peluche da abbracciare e fuori urla e fischia il vento, scarpe rotte eppure bisogna andar.

gmr61

Mi tocca darti ragione su tutto, calcio ( da una vita chiedo il centrocampo a 3, ma Pio Li non legge il blog…) e assenza di donne, che ho notato e mi ha fatto specie…

L’allenatore della Dinamo Zagabria

Ma quindi il Milan due partite di fila di fatto continua a non sbagliarle, no?

gmr61

Due mai….al massimo tre! E sperando non sappiano contare oltre….

Pavipollo

Da dopo il mondiale guardare giocare il Milan fa male agli occhi, roba da cilicio. Prima almeno ogni tanto si vedeva qualcosa di buono. Vabbè, ha da passà a nuttata (mi scusino gli amici napoletani se l’ho scritto male). Complimenti ai cugini che ieri ci hanno surclassato, speriamo di rifarci a febbraio ma senza un miracolo ne dubito.

Leo 62

La Supercoppa italiana l’ho sempre considerata poco più di un’amichevole ed è il tipo di Coppa che ultimamente l’Inter non si fa scappare, quindi considerato come stiamo adesso, ma meglio adesso che tra due mesi, è una delusione contenuta e prevedibile. E’ il modo che è inaccettabile.
Messi male in campo e molli, se lo facciamo con il Lecce poi magari la riprendiamo ma in un Derby non te lo puoi permettere. I giocatori sono bloccati mentalmente e poco reattivi fisicamente, ma il problema mi sembra più mentale che fisico, come se la squadra si fosse fermata alla rimonta subita con la Roma, e non ne faccio una questione di singoli, tutti male, si entra male in campo, si manca di precisione e si prendono subito gol che smontano un po’ tutti.
Credo che ci siano dei problemi di gestione di Pioli che da una parte ha perso il polso della situazione e dall’altra si ostina a non coprire meglio la difesa con un terzo centrocampista. Anche la scelta di Messias per Saelemekers mi sembra poco centrata, squadra troppo sbilanciata e leggera contro un avversario fisico.
La qualità per uscirne c’è, ma serve anche una svolta tattica, anche veloce, e capire cosa è stato sbagliato nella post preparazione, forse troppo pesante, e serve recuperare le sicurezze perdute. C’è ancora tempo, ed in campionato siamo sotto di un punto rispetto all’anno precedente, in Champions siamo passati dopo tanti anni, quindi testa bassa e pedalare…

astainvista

D’accordo sul valore della Supercoppetta, lasciamla pure ai campioni di categoria, ma prestazione inquietante (seguita ad altre inquietanti) che non promette nulla di buono. Al di là del mercato (rivelatosi fin qui catastrofico), la sensazione è che si sia rotto qualcosa a livello di spogliatoio e di aspettative sul proprio rendimento individuale e collettivo. E Pioli non riesce più a metterci una pezza. L’unica speranza è che abbiano tarato la preparazione sul turno di Champions, dando per scontato un piazzamento nelle prime quattro. Calcolo pericolosissimo, spero non azzardato, nel caso sia stato fatto.

Leo 62

Si, c’è decisamente qualcosa che non gira e credo che Pioli abbia le sue responsabilità. La formazione schierata ieri era inguardabile. Insiste con schemi che vanno bene se tutti stanno in forma, cosa che al momento non è, ed in questo modo sacrifica la squadra al suo integralismo tattico. Penso che i giocatori non apprezzino.

Bob Aka Utente11880

Che sia finita l’adrenalina, che l’anno scorso non vi ha difettato ? Ci credi che ci ho messo molto a capire se giocava Giroud (sono arrivato alla TV a partita iniziata) ? capisco che la SC non sia il Mondiale, ma quello di ieri sera, uno spettro … così come Leao, molto poco rispetto alle aspettative

Leo 62

Fino all’87° della partita con la Roma sembrava il solito Milan, poi è scattato una specie di click e tutti hanno perso le loro sicurezze, non voglio dire motivazioni. Poi che siamo arrivati allo scudetto presto rispetto a quello che era il nostro modello di crescita è vero, e probabilmente da difensori del titolo non abbiamo la testa per reagire alle difficoltà, che in una stagione ci sono sempre, mentre quando eravamo l’outsider tutto andava più liscio. A questo aggiungi che penso ci sia stata una seconda preparazione pesante… forse troppo.

Bob Aka Utente11880

In più, i vs reduci dal mondiale sono probabilmente tra i più delusi, penso ai francesi ma anche al portoghese, e questo immagino non genera euforia nello spogliatoio. Mentre i reduci argentini (nostri e della Juve ad es.) sembrano avere ben altra garra in corpo …

Mordechai

“… considerato come stiamo adesso … è una delusione contenuta e prevedibile. E’ il modo che è inaccettabile …”
Sic et simpliciter : vi hanno crepato. Punto.

carlogobbo

Vero
E vero anche che già oggi solo il Napoli può perderlo, ma dopo il 5 febbraio Milan o Inter saranno del tutto fuori dalla lotta scudetto
O entrambe in caso di pareggio
Quindi il tempo non è tanto, anzi

Leo 62

L’Inter è già fuori, noi quasi… l’obiettivo è fare più punti dell’anno scorso che, chiaramente, per come va il Napoli, potrebbe non bastare a vincere il Campionato…

Sergiod

Ottima Inter e Milan che secondo me ha qualità inferiore ad almeno altre tre squadre, ha un paio di calciatori sulla fascia sinistra, riserve nelle proprie Nazionali, che sono sopravvalutati.
Giocare con due soli centrocampisti (quanto manca Kessie) , due soli marcatori difensivi con due esterni capaci solo di avanzare, avere un centravanti, non più giovane , senza valide alternative e tanti comprimari significa faticare e soffrire.
Se la scelta societaria è tenere i bilanci a posto allora va bene così e vendiamo pure i due presunti fenomeni che sono giocatori individualisti e dal rendimento incostante.
Il mio pessimismo continua😊

Waters

Il problema potrebbe essere che questa Supercoppa – fra qualche mese – ce la potremmo ritrovare nel sedere😂😂

Salud.

Fulvio Terzappi

Tranquillo… E’ poco più di un’amichevole, quindi – alla peggio – Te la troverai, ma “amichevolmente”…

EroAdAtene

Ma CDK lo vogliamo dire che è una mezza pippa? Ogni tanto capita a tutte le squadre…

Mordechai

CDK è una pippa e mezza, flop conclamato dell’ultimo quinquennio.

EroAdAtene

Il che porta a fare due considerazioni riguardo a tutte le pippe presenti in serie A: son ciucci gli osservatori o son corrotti dagli agenti? altrimenti non si spiega…

Mordechai

Non so…il campionato belga d’altronde è davvero poca roba, lontano anni luce non solo da Premier e Liga, ma pure dalla stessa serie A, roba quasi da terzo mondo calcistico, non a caso i nazionali giocano tutti all’estero.
DKT avrà pure fatto mirabilie da quelle parti, ma qui, almeno finora…

TurinTurambar76

Un abbraccio a tutti quanti amici del blog e a Fabrizio..

purtroppo causa lavoro e scoperta Twitter ho avuto poco tempo

Waters

Ciao, fatte sente ogni tanto.

Bombaatomica

L’umiliazione di stasera del Milan ad opera di un Inter stratosferica 😄 la dice lunga sul culo avuto dai rossoneri nell’ultima parte dello scorso campionato.

Questa sera abbiamo assistito ad una gara tra una grande squadra di serie A, acclamata, applaudita, amata, ed una di serie D, patetica, spocchiosa e ridicola 😄
Pippe 🎵🎶
Siete 🎶🎵
E pippe resterete 🎵🎶

Bravi, amici gemellati interisti.
La LAZIO sta sempre con voi 😄👍

🔊🔊COMUNICAZIONE DI SERVIZIO
Domani partirò per lidi lontani.
Il mio peschereccio d’altura mi porterà a +6 ore di fuso dall’Italia per alcuni anni.
Tranquilli: vi delizierò sempre delle mie perle di saggezza e dei miei commenti super partes 😂😂😂 ma …. a scoppio ritardato 😄
Buon proseguimento e…. Avanti LAZIO 🦅❤️⚽️👍

gmr61

beh, in effetti se perdessimo pure con voi ( faccio notare che negli ultimi anni vi abbiamo sempre asfaltato) sarebbe un problema conclamato, occhio però a non essere la nostra medicina….ohhh, ma 6 ore? Bhutan, Bangladesh…..o cosa? x anni?

Bombaatomica

Vi aspettiamo sempre a pie fermo anche se…. dici bene: siamo sempre stati la vostra cura benefica per fare punti facili…

Sud-est asiatico.
Ma non me fate dire altro. Altrimenti me fregate le zone pescose 😂😂

Er Palletta

Ho guardato la carta dei fusi orari: vai a fare l’ambasciatore d’Italia (e della Lazio) in Vietnam?

Mordechai

Magari si ferma a Ortona (CH).

Mordechai

Direzione Cambogia?

Quattroquattronovetredue

A pesca di Pangasio per la mensa di Formello.

Sydneysider

Io pensavo che a Formello ci si nutrisse solo con piatti di lenticchie

Mordechai

Che notoriamente sono millemila volte meglio del pangasio…l’ho asseggiato una volta, pareva polistirolo.

Bob Aka Utente11880

Ma il gol di Lautaro ?

EroAdAtene

Semplicemente superbo. Solo al rallentatore mi son reso conto che colpisce con il piede da dietro. Che classe!

astainvista

Volevi dire Tomori, BoB…? Su una punizione da 40 metri, cose mai viste…

2010 nessuno

Ehh, tipico del ragazzo BoB, ogni tanto ti tira fuori di queste perle, come anche il gol che fece al Liverpool l’anno scorso, però a me è piaciuto di più quello di Di Marco, per la bellezza di tutta l’azione.

EroAdAtene

Altro giocatore non da poco. Riesce a fare dei lanci lunghi e precisi.

C'era una volta il calcio

L’Inter ha dimostrato di essere più forte e si appresta a fare mercato. Eppure hanno una montagna di debiti.
Noi non compriamo nessuno anzi speriamo di vendere qualche bidone. Eppure abbiamo un bilancio discreto.
MAHHH i misteri del calcio italiano.

Modifica il 8 giorni fa da C'era una volta il calcio
il ghiro

MILAN – INTER 0 – 3
Partita senza storia stasera al King Fahd, Simone Inzaghi la incarta all’amico Pioli grazie ad una migliore lettura del match, una determinazione ed una maggior voglia di vittoria, tutti i giocatori interisti hanno prevalso sui loro avversari diretti in modo soverchiante. Pioli e Inzaghi avevano fatto le loro scelte per la SuperCoppa, nel Milan Kjaer, Messias e Diaz, nell’Inter Acerbi stopper, Darmian e Dimarco sulle fasce, Miki con Barella a centrocampo e Dzeko accanto a Lautaro. Arbitra il napoletano Guida, al VAR l’abruzzese Di Paolo.
Comincia subito in discesa per l’Inter con il gol di Dimarco che infila il Tata dopo una veloce azione combinata tra Dzeko e Barella, 0 – 1. Dopo una reazione del Milan con tiro di Leao deviato da Onana, passa di nuovo l’Inter con Dzeko che riceve un lungo lancio di Bastoni, stoppa e salta Tonali, poi batte di dx sul palo lungo, 0 – 2. Milan allocchito, il Tata salva ancora un paio di volte, giallo a Barella, Onana mai impegnato.
Ripresa: Tiri centrali di Leao e Bennacer che Onana assorbe senza problemi, cominciano le sostituzioni (Gosens, poi Origi, Kalulu e CdK, poi ancora Correa e Gagliardini), tiro di Leao ancora centrale, gialli a Calha e Theo, e la partita si chiude su un lungo lancio di Skriniar addomesticato da Lautaro che si divincola dall’abbraccio di Tomori, se la aggiusta di sx poi spara nell’angolino di esterno dx, imparabile per il Tata, 0 – 3. Entrano Dest e Rebic, poi de Vrij e Asllani, giallo a Tonali, la partita termina su un tiro-cross piuttosto fortuito di Rebic che sbatte contro la traversa, poi solo il tripudio nerazzurro, Handa solleva il Coppone in un Fuorigrotta islamico.
Le pagelle illustrano e spiegano molto chiaramente l’esito così netto e indiscutibile della gara:
MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu 6; Calabria 6 (Dest sv), Kjaer 5 (Kalulu 6), Tomori 5, Theo Hernandez 5; Bennacer 6, Tonali 6; Messias 5 (Origi 5), Brahim Diaz 5,5 (CDK 5), Leão 5; Giroud 5 (Rebic sv). All. Pioli 5.
INTER (3-5-2): Onana 6; Skriniar 7, Acerbi 6,5, Bastoni 7 (de Vrij sv) ; Darmian 6,5, Barella 7 (Gagliardini sv), Calhanoglu 7 (Asllani sv), Mkhitaryan 6,5, Dimarco 7 (Gosens 6); Lautaro Martinez 8, Dzeko 7,5 (Correa 6). All. Inzaghi 7
Maresca ha arbitrato all’inglese, manica larga, pochi fischi e pochi gialli, ma buona autorevolezza in campo, aiutato dalla correttezza dei giocatori, qualche reazione nervosa tempestivamente sedata.

Chakkko

Ottima prestazione e vittoria meritatissima per un’Inter attenta, concentrata e capace di sfornare anche belle azioni in velocità. Male il Milan, spento, scollegato tra i reparti, mai veramente pericoloso tranne sporadici spunti di un Leao più svagato del solito.

Per quanto riguarda i singoli, bene tutti i nerazzurri, ovviamente, ma vorrei sottolineare la prestazione del turco: corsa, qualità e tanta sostanza a protezione della sua difesa, con interventi anche dentro la propria area. Nel Milan, come detto, qualche tiro di Leao e poco altro (a cominciare da Pioli, che ha lasciato troppo campo ai centrocampisti nerazzurri).

Saluti

P.S. Aveva ragione l’amico a predicare calma nel giudizio sulle partite immediatamente precedenti. Chapeau!

Claudio Mastino 62

Non c’è niente da fare, il Milan è sempre destinato a prendere il gelato con il cono poiché le Coppe le prendono sempre le altre squadre. Caro , che ti dicevo di Dzeko, hai visto che goal e che partita che ha fatto ? È un grandissimo, magari fosse venuto alla Lazio. Il Milan ha vinto lo scudetto lo scorso anno solo ed esclusivamente per demerito dell’Inter e le colpe sono tutte di Simone Inzaghi. Nella squadra rossonera i tanto acclamati Leao, Theo Hernandez e Giroud sono riserve nelle loro rispettive nazionali, Leao è la riserva di Joao Felix, Theo ha giocato i mondiali perché si è infortunato il fratello che è molto più forte come difensore, Giroud per via dell’assenza di Benzema, anche Tomori non è titolare nella Nazionale inglese, il commissario tecnico gli preferisce difensori che hanno piedi migliori dei suoi.
Pioli si ostina a giocare con un centrocampo a due quando il Milan dovrebbe giocare con un centrocampo a tre , lo scorso anno gli è andata bene perché l’Inter si è suicidata, ma i suoi limiti sono ben chiari.

Modifica il 7 giorni fa da Claudio Mastino 62
Chakkko

Verissimo, Dzeko mi è sempre piaciuto quasi più come “regista” d’attacco che come centravanti vero e proprio anche se, ovviamente, i gol li ha sempre fatti. Solo per restare alle ultime partite, gli dobbiamo le vittorie contro Atalanta, Napoli e Milan. Peccato per la carta d’identità.

Saluti

Bob Aka Utente11880

=== HANNO ALZATO LA COPPA ED È STATO BELLISSIMO ! ===

Waters

Grande partita dal valore enorme, tre gol splendidi con un Dzeko da clonare, ho piacere soprattutto per Chala…e siamo a 43 trofei…tanta ma tanta roba….male il Milan, credo che oltre alla determinante assenza da Maignan si senta particolarmente anche quella di Kessie,futuro nerazzurro?

Salud.

C'era una volta il calcio

e che trofei

Waters

Si fa quello che si può, forse c’è n’é uno che non ti ha fatto dormire😏

Salud.

astainvista

Non li sa nessuno i nomi, una coppetta da nulla, per un po’ se la giocava la Juventus contro quella che aveva battuto in finale di Coppa Italia e ci stava pure che la perdeva, per dire il livello. Una roba coi tronisti come spettatori.

L’ho guardata solamente per capire a che stato di sfacelo eravamo arrivati in vista del proseguio di stagione. Sfacelo che avevo ampiamente previsto:

(astainvista
Rispondi a  Waters
 10 ore fa
Piuttosto, siete pronti e testati per cose alla vostra altezza? Stesera farete un solo boccone dei nostri resti in quella terra di libertà e progresso e alzerete di nuovo la Coppa (ma che dico Coppa: la SuperCoppa!) che fa per voi.
Congratulazioni anticipate. )

Però è anche peggio di quanto pensavo. I reduci dal mondiale impresentabili, Tonali e Tomori in bambola. Pioli senza rete. E mica è finita qui, domenica c’è la Lazio…

L’allenatore della Dinamo Zagabria

Anche l’uva comunque non mi sembrava chissà quanto matura o dolce.

astainvista

Può essere che per alcuni sia così @mario, ma per me che l’ho vista maturare (e l’ho scritto in tempi non sospetti: non mi riferisco solo a ieri prima della partita, ma anche quando la vincemmo noi contro la Juventus vice-campione d’Europa), non ha mai avuto un aspetto e un profumo minimamente appetitoso. Contenti voi, Inzaghino di quelle e delle Coppette Italia da 5 turni casalinghi, sta facendo incetta… peccato si sia perso per strada il grappolo più succoso…

Waters

Ma la volpe non era carnivora, una volta? 😊

mario rossi

Bocca si fa un gran parlare dello scambio icardi leao e come diceva mia nonna “quando si sentono le campane vuol dire che la chiesa è vicina”.
Ma secondo lei in questo scambio psg milan, anche per quanto visto stasera, il conguaglio a favore di chi è?

2010 nessuno

E dai mario che li spaventi davvero 😄

Leo 62

Più che altro Mario deve smetterla di mangiare pesante…

Un titulo 2022-23 (per ora) – ex Due tituli 2021-

Certo, aver contro i Tonali, i Tomori, i Theo e i Tatarusano è t-t-t-tant-t-t-tissima roba… ma quando è entrato Kaká, con quel 90 sulla maglia, che pauuuraaa! L’abbiamo scampata…

Dominio assoluto che lascia ancora più interdetti per come Inzaghi sia riuscito a perdere lo scudetto dello scorso anno contro questi scappati di casa.

C'era una volta il calcio

Fate la raccolta di coppette….noi almeno 7 le abbiamo di valore

2010 nessuno

E noi solo tre di quel tipo, ma la prossima che arriverà chissà quale sarà: la quarta o l ‘ottava? La Storia, come sempre c’è lo dirà.

2010 nessuno

Ce lo dirà

C'era una volta il calcio

Non sono deluso ma rassegnato. Squadra inferiore all’Inter con scarsa qualità ( vero Leo?), difesa impresentabile. Il mio tarlo è sempre lo stesso…quando mai alzeremo una Champions?

Leo 62

Se avessimo scarsa qualità non avremmo vinto il Campionato l’anno scorso, è che siamo nel punto più basso di stagione e sembrano tutti i cugini scarsi di quelli buoni… L’inter ha dato la sua linea che non è molto, ma in questo caso è bastato.

gmr61

quindi se siamo i cugini scarsi hanno messo in campo l’inter B? così non vale allora……conflitto di interessi!

Archaeox

Milan non pervenuto

149
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x