Il secondo scudetto consecutivo a Milano

Comunque vada, che lo scudetto lo vinca il Milan, più facile, o l’Inter, non impossibile, sarà ancora uno scudetto per Milano che riconquista così parte delle sue antiche e perdute posizioni di potere dei tempi di Berlusconi e Moratti. Un tempo a Milano si vincevano le Champions League, non solo gli scudetti. Ora il gioco è completamente cambiato, il calcio è in mano a operatori finanziari mondiali infinitamente più ricchi e potenti e restare competitivi è sempre più difficile, perché non puoi proprio più sbagliare nulla. Real Madrid e Liverpool che si giocano la vittoria in Champions League, valgono insieme almeno 6-7 miliardi di dollari. Il calcio è un tavolo da poker dove i giocatori sono sempre più ricchi ed è impossibile reggere il confronto. Ormai tutti sono alla continua ricerca di un nuovo proprietario che abbia più soldi del precedente, col quale poter vincere quello che si vinceva prima, ma con molti milioni in meno.

Ascolta “Milano Revolution” su Spreaker.


Che lo vinca il Milan, probabile, o l’Inter, difficile ma non impossibile, comunque sarà il secondo scudetto consecutivo a Milano. E’ come se la storia riprendesse un corso più normale, restituisse qualcosa a una delle capitali del calcio italiano, dopo l’anomalia dei nove scudetti alla Juventus.

  Comunque andrà sarà un altro scudetto “straniero”, lo scudetto di questa new economy del pallone che mischia, a livello mondiale, gestori di fondi, sceicchi, petrolieri, svariate multinazionali e via così, tutti personaggi che hanno col calcio un rapporto assai meno coinvolgente e finanziariamente molto più interessato e disinvolto di quello che potevano avere Berlusconi o Moratti. Che nel calcio avevano interessi diversi: politici e narcisistici Berlusconi, passionali e  familiari Moratti.

  Non vorrei pestare l’acqua nel mortaio con certi discorsi, so bene che il calcio oggi è molto più difficilmente gestibile ad alto livello da singoli signori col portafoglio bello gonfio quali potevano essere i “ricchi scemi” di un tempo, vorrei però solo rilevare come l’innalzamento verticale del business del pallone e la selezione estrema di quelli che possono investirci cifre così sproporzionate, ha cambiato rapporti di forza e possibilità di vittoria. Gli errori costano sempre più caro.

   Stiamo parlando di scudetti, quando fino a una dozzina di anni fa a Milano si sollevavano Coppe dei Campioni e Champions League. Berlusconi e Moratti, che hanno vinto tutto e certo non sono due piccoli imprenditori, sono dovuti scappare da quell’infernale macchina tritasoldi che sono diventate Milan e Inter e in genere tutte le squadre di alto livello. Tanto è vero che Berlusconi si è autoridimensionato al Monza e Moratti si è ritirato a fare il semplice tifoso illustre.

  La finale di Champions League tra Real Madrid e Liverpool oppone squadre che complessivamente valgono 6-7 miliardi di dollari. Per competere a quel livello ma con squadre e budget infinitamente più bassi oggi non devi sbagliare non solo i calciatori, ma nemmeno una rimessa laterale.

 

  Il Milan proprietà di un fondo americano progetta così di autovendersi a un nuovo proprietario e gestore di altri fondi, che sia Investcorp del Bahrain o altri che gli versi un miliardo e passa di euro. L’impressione che dà l’Inter cinese è che aspetti un’occasione simile e nel frattempo gestisce i suoi costi abnormi, vendendo ora un pezzo ora un altro. Né più né meno come potevano fare i piccoli presidenti di provincia.

  Il problema è che è cambiato il tavolo da poker, sono cambiati i giocatori e per quanto si è bravi è difficile giocare con chi ha dieci, venti volte il tuo patrimonio. Non potrai mai smascherare tutti i suoi bluff.

  Presi dalle nostre chiacchiere su Pioli e Inzaghi, Marotta e Maldini, Ibrahimovic e Perisic pensiamo sempre che il calcio sia più o meno quello che conosciamo da decenni, in realtà la sua scala di valori è stata completamente stravolta e le leve del potere finanziario in mano ai più disparati investitori.

  Per cui siamo semplicemente tutti in attesa che arrivi uno con molti milioni in più per tornare a vincere quello che si vinceva prima con molti milioni in meno.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

***

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
256 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

OCKHAM

Dedicata da un juventino deluso al filo americanista Leo 62 e ai tifosi rossoneri in preparazione spirituale all’incontro di domani. Forza Milan!

variante del dragone

mi sfugge il nesso, perché Leo o un milanista dovrebbe identificarsi coi sudisti mericani?
a quanto mi risulta il Milan è la squadra più vincente di Milano e l’unica vera rivale della Domina (per le CL vinte);

OCKHAM

Infatti, è un nesso ironico. Essendo Leo 62 un antiunionista convinto di certo avrebbe tifato per i sudisti. Vero Leo?

Bob Aka Utente11880

Come ho già scritto il turno “decisivo” è stato lo scorso, due partite che potevano nascondere qualche insidia.
Invece no e quindi lo scudo è del Milan, senza scaramanzia, che ha 2 risultati su 3 a favore.
Ho trovato molto simpatico ma poco originale l’intervista del presidente dello Scansuolo che dichiarava che sarebbe stata “una partita vera”: difficile affermare pubblicamente il contrario, dopodiché…

Bob Aka Utente11880

esatto e infatti ci credo.
quanto alla Samp, certamente.

Leo 62

Hanno detto che se la giocheranno a viso aperto e vinca il migliore… mi sembra l’atteggiamento giusto… poi ci sarebbe anche da battere la Sampdoria cugino caro…

astainvista

Con la Sampdoria sarà una rimpatriata per Marotta.
La vedo ben più dura per noi a Sassuolo, Carnevali è stato testimone di nozze di Marotta e il legame tra loro è fortissimo (nato al Milan di Galliani, dove facevano gli “stagisti”), al di là delle trattative di mercato che possono spingere Carnevali ad incentivare la squadra ad una prestazione monstre, magari con qualche extra a buon rendere… Mi stavo giusto chiedendo: ma che differenza passa, in termini economici, tra il primo e il secondo posto?

Bob Aka Utente11880

esatto e infatti ci credo.
quanto alla Samp, certamente.

Giorgio Bianchi

Dottor Bocca mi permetta un piccolo appunto.
In campo calcistico le parole Milano e revolution sembrano fare a cazzotti.
Casomai sembra più consona, associata a Milano, la parola restauration visto che lì si son vinti 38 scudi e 10 CL.

Modifica il 4 mesi fa da Giorgio Bianchi
brunoconti

Si, come er pollo de Trilussa.

In 50 anni una ci ha fatto 8 finali e 5 vittorie.

L’altra è arrivata a una finale facendo la cresta ad ogni turno,
che mano er sacrestano de Santa Maria dell’Orazione.
E pure alla finale ci è scappata la manina ladra.

Ma quale Milano, ma de che stamo a parla’?

Napoli nel cuore

Quale Milano?! Tutta!… indistinguibile melassa di cui vanno ghiotti. Spargi i ceci e prostrati anche tu come i genuflessi à la milanes napolisti, esemplari supini cresciuti nella Napoli austera di coloro che si son pagati un’istruzione e una pensione o degli ”emigrati” di lusso con una solida professione… Essi si zerbinano fino a sublimarsi in tappetini argentati, ognuno il suo metro d’alluminio per la distanza dovuta alle sfilate delle camarille à la milanes a cui devono scatti di carriera: poter far luccicare i loro tacchi val bene un’autocensura… Quest’anno passavano alla Var come gli Unni à la milanes, si stavano a furà l’universo mondo, ma l’esemplare genuflesso napolista tipo… cittu cittu… eravamo in lotta per li scudetto… ma non ci facciamo sentire… abbiamo una reputazione… Milanorevelution-restaurationMilano gnègnègnè… servi di quella città e di un mondo, di un modo (di pensare) che più di tutti ci offende… uno stadio intero, non i soli razzisti e fascisti della curva, ma gli impiegati e carrieristi stipati nel catino, ad ululare al nostro capitano… e quell’accento osceno… e i loro Salvini e “lavali col fuoco”… “ma ci sta”… ho sentito dire a qualcuno di loro… Li riconosci subito vicino alla cuccia accessoriata… barboncini senza coraggio… andare alla battaglia orgogliosa senza guardare in faccia a nessuno non fa per loro, tengono famiglia… gli allungano il guinzaglio solo per abbaiare alla luna sabauda… e lo fanno con quella destrezza addestrata tipica di chi odia l’anima popolare della nostra città… Che tristezza questa inutile Napoli serva. Diego era sceso invano dal cielo.

Giorgio Bianchi

Scusa compagno di tifo, mi potresti chiarire due cose?

La prima, perché usi quella str…. ta di napolista?

La seconda, con chi ce l’hai esattamente?

Mordechai

Sceso dal cielo? Non veniva semplicemente da Barcellona?

malandragem

sarà arrivato in aereo, immagino!

Boris

Hai frequentato anche tu l’Università per Verbosi Inconcludenti di Napoli?

Ci sono le due squadre, una diversa dall’altra. Soprattutto le tifoserie. E una terza cosa, ben diversa, è Milano.

Giorgio Bianchi

Una curiosità brunoconti, tu per chi tifi?

brunoconti

Ma che sei de coccio? C’è bisogno de tifa’ Mila’ per fa’ 2+2 ?

Giorgio Bianchi

Può anche essere che sia come dici per questo mi piacerebbe che mi chiarissi per chi tifi.
Dal nick uno potrebbe pensare che tifi Roma. Da quello che scrivi sembreresti più che milanista uno juventinista col dente avvelenato, anzi avvelenatissimo, un po’ come tutti gli juventinisti,con l’Inter.
Esplicati dai, senza remore

Modifica il 4 mesi fa da Giorgio Bianchi
malandragem

King of apertura mentale e nemesi del pregiudizio strikes again!

brunoconti

Ma che sei der MinCulPop che chiedi la tessera der partito? La prossima volta che trovo un Federale come te ce metto @Van Basten. Te risponno cosi puoi fare rapporto e torni ad occuparti della propaganda per il reclutamento dei balilla e te levamo dai cojoni… Io sono uno dei Re di Roma (c’è solo Francesco prima de me), primo tifoso della Roma, ma tifoso de classe, non rosicone come te. E pure Campione der Monno. Quanno mischavi le cifre delle milanesi, pensavo che li stessi perculando, invece ce credi davero. E poi dicono che non ce sò più i Capoccioni cor fez d’una vorta.

Modifica il 4 mesi fa da brunoconti
DDR

Ma chi l’ha detto che se deve esse’ milanista o juventino per avecce sulle palle l’Inter???
Queste le dichiarazioni del mio omonimo Daniele De Rossi, all’indomani dello scudetto perso nel maggio del 2008: “Ci sono state sette-otto partite falsate. È un peccato dovere parlare di questi episodi ma questo campionato non si può ridurre a due partite perché quest’anno è successo il finimondo. Noi abbiamo vinto partite che non meritavamo di vincere e viceversa ma quello è il calcio, invece quanto successo quest’anno non è calcio. I giocatori dell’Inter se lo sono sudato lo scudetto ma un campionato così particolare non si vedeva da tanto tempo. Mi chiedo cosa sarebbe potuto accadere se fosse successo alla Juve ciò che è successo all’Inter.”. E perché Ranieri è un signore, che tante altre c’era d’aggiungerne dopo quello rubato nel 2010, senza di’ delle merdacce biancocelesti che s’erano venduti la partita dell’ ”Oh Nooo!”.
 

Giorgio Bianchi

Senza dubbio, brunoconti tutto attaccato. Senza dubbio alcuno sei tifoso di classe.
Io invece senza dubbi la tua classe non l’ho mai avuta, non ce l’ho e mai l’avrò.

Campioni d'Italia 2020-21

Appunto, tu parli di Arcore e dello stalliere, non di Milano.

Waters

Beh l’artra in 57 anni ha fatto 5 finali vincendone 3…statte attento ar pollo 🐔de trilussa, non staffà come n’amico mio quando ar momento che è arrivato er cappone arrosto, si è dovuto assentà paa andà er bagno, ar ritorno se trovà na misera aletta😀

brunoconti

Limortanguerieri… me stavo a strozza’ co’ cornetto, stavo pe’ mori’…😂

Sembri Celentano nel Rugantino… 😂 metti che io sia Paolo Stoppa-Tortora, segui l’adagio…

Ma te potevo di’ trent’anni,
quaranta proprio pe’ mette’ dentro la Mejo Roma…
Ho detto cinquanta pe’ spacca’r capello,
ma pe’ nun di’ l’infinito tempo,
un tempo che nun se ricorda più manco mi’ zio…
Ma de che vuoi parla’…
Da che ce ricordamo der pallone,
voi questi siete… ’na finalina,
‘na Ciempionz arrabattata …
mannaggia alla Var
(ma che ve faceva a voi la Var?)…
ma quanno te ricapita…

Modifica il 4 mesi fa da brunoconti
Waters

Li mort…..sò annato male, vero?😀😀

brunoconti

Nun lo fa più! 😀

Campioni d'Italia 2020-21

Voi alla vostra finalina ci siete arrivati con la valigetta a Michel Vautrot, nemmeno il Dundee United riuscivate a battere da soli.

brunoconti

Er libbro der perché sta sotto er culo de Pasquino, ma vale ppiù la bbona riputazione che tutto l’oro der monno. E voi siete maestri in questa messinscena.
Però se er vino nu lo reggi, l’uva magnatela a chicchi.

Modifica il 4 mesi fa da brunoconti
Boris

37 – uno era di cartone.

inox

Letta una analisi così bene costruita niente da aggiungere tuttavia a margine, direi che il tutto si può sintetizzare con il più classico dei modi di dire: quando il gatto non c’è, i topi ballano. La Juventus, male messa in campo, non sfrutta la sua forza, fa pena e l’Inter prima e il Milan oggi, colgono l’occasione. Se il prossimo anno avremmo ancora Vlahovic a fare sponde lo rigiochiamo noi e il Milan. La Benemerita sarà molto tosta nel provare a scucire lo scudetto ai rossoneri ricambiando così il trattamento ricevuto dal Milan quest’anno. Certo, se la Juventus si aggiusta, sarà difficile. La Juventus è il principale avversario. Ciò detto, previsione non richiesta per domenica: il Milan perde. L’Inter pareggia. Ciao

Waters

Benemerita sono i carabinieri, forse Beneamata 😀….diceva Viola ” è una questione di centimetri” quest’anno due cappellate con i piedi dei portieri, a parti invertite avremmo vinto noi, in realtà le differenze fra le prime 4 non sono tante, può succedere di tutto, saranno dettagli a decidere..

Il dubbio

La benarmata, ragioniere. E sappiamo anche da chi e come…
Ossequi
 
[Sisi, le cappelate con i piedi… Certo certo, ragioniere: “prima palle e poi piedi” (semicit.)
…e con il culo ciao-ciao…]



Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
luigi.iannelli

“Negli ultimi tre anni avevo già firmato con il Real, ma poi ho scelto di restare alla Juve”, dice con gli occhi ancora lucidi la Joya.
“Anche tu?”, chiederà Bernardeschi.
Il cameriere, portando via i bicchieri, pensa: “Ora capisco la forza del Real”.

alberto_ol

Una domanda per il sommo Waters.
Ho sentito poco fa alla radio che nel 1975 si disputò un partita di calcio tra le troupe di Novecento di Bertolucci e di Salò di Pasolini.

Dato che il sommo Waters ci ha più volte raccontato di aver fatto la comparsa nel film di Bertolucci ero curioso di sapere se venne invitato a giocare.

Per la cronaca finì 5-2 per Novecento.
Qualche hanno fa è stato fatto anche un docufilm sulla partita.

https://www.gazzetta.it/fuorigioco/29-11-2018/bertolucci-pasolini-partita-set-310842265611.shtml

Waters

Caro Alberto purtroppo no, ti direi una bugia, ero stato invitato naturalmente ma avevo già saltato troppe lezioni e non potevo…è un cruccio che mi porto addietro….sarebbe stato stupendo…Bertolucci aveva anche insistito con Franco Maria Ricci – primo cugino di mio padre, amico di Bertolucci e in pratica quello che mi ha raccomandato a dare la comparsa – il fondatore dell’omonima casa editrice, visto che giocavo bene, ma purtroppo non ci fu nulla da fare, mio padre quella mattina mi accompagnò dentro l’aula😀

Bob Aka Utente11880

Un peccato. In ogni caso, e in generale, massimo rispetto per la “cultura”, sebbene in alcuni casi sia una questione di insonnia (U. Tognazzi)

Waters

Certo, a parte il fatto che andammo assieme a mio cugino patentato, con una ragazza ed un altro amico, di Novecento e di Bertolucci non sapevamo nulla – capirai neanche 17 anni – andammo per saltare qualche giorno di scuola e cercare di cuccare qualche ragazza, ho il ricordo di quell’inglese che recitava nella sua lingua, ed era alto una spanna più di tutti – Sutherland – mai visto De Niro, Depardieu e la Sanda una volta….bei tempi ad ogni modo..
Salud.

alberto_ol

Però Gerard lo hai conosciuto anni dopo.

Sono andato a cercare su wikipedia Donald Sutherland è nato in Canada anche se ha iniziato la carriera di attore in inghilterra

2010 nessuno

Buongiorno Bocca , che succede nella trattativa di vendita del Milan al fondo del Barhain? Si è ritirato l’acquirente? Come mai?

2010 nessuno

Ok grazie, si resta in attesa allora

astainvista

In realtà RedBird offrirebbe meno soldi di InvestCorp, proprio perché Elliott manterrebbe una quota piuttosto consistente. La questione della fiducia tra americani, essendoci consistenti fette di guadagno (e ahimè speculazione) legate alla torta della costruzione del nuovo stadio con annessi&connessi, è probabilmente il motivo principale del cambio in corsa. Vedremo, perché come dice lei… tutto cambia pù rapidamente di un riannuvolamento.
Ma se così fosse, ne sarei molto, molto contento.

E tanto per non passare da mitomane, ecco un mio vecchio post in proposito:

astainvista
 1 mese fa

Speriamo che le voci che girano intorno al Milan, circa l’interessamento di un fantomatico fondo mediorientale, siano totalmente infondate. A Milano non si sente il bisogno di una nuova proprietà illiberale e codina.
Pussavia, sciò!

Waters

Beh, dopo trent’anni di Berlusconi, Dell’Utri e Mangano, tutto è possibile.

Salud.

astainvista

Come ti avevo già detto, conosco moltissimi interisti che avevano elevato Berlusconi a loro totem e gli portavano pacchetti di voti con le orecchie. Non conosco milanisti che abbiano inneggiato a Tienanmen.

tom

In questi due anni Inter e Milan hanno lavorato meglio, e giustamente sono arrivati i risultati.
Il prossimo campionato potrebbe essere simile a questo, con qualche possibilità in più per il Napoli, se da quelle parti imparano a gestire meglio i finali di stagione.
Una variabile importante potrebbe essere rappresentata dalla (possibile/probabile) nuova proprietà del Milan. Nel caso in cui vengano immesse immediatamente risorse importanti per la campagna acquisti, in Italia non ce ne sarà per nessuno, e probabilmente assisteremo a un’importante crescita in Europa.
Inter e Juve non hanno disponibilità. La prima farà poche operazioni, col rischio di doversi privare di un paio di big (Perisic quasi certo, salvo rilancio importante della società, con tanto di scuse). Marotta tuttavia sa lavorare bene con scambi, parametri zero e prestiti, e non credo in un indebolimento importante rispetto alla rosa attuale.
La Juve quello che poteva spendere l’ha speso a gennaio. Si punterà su un pieno recupero di Chiesa, ma io ho paura che ci vorrà un annetto, come Del Piero a suo tempo (ci vuole pazienza), e su qualche vecchietto a parametro zero.
Il ricorso dei bianconeri ai parametri zero ha creato disastri, negli ultimi anni. Non in passato, quando arrivarono i Pirlo, i Pogba, i Barzagli (non un parametro zero, ma quasi), i Khedira, i Deni Alves. A me pare improbabile che si riesca a contrattualizzare tutti i nomi che vengono fatti in questi giorni, per i quali tra l’altro nutro forti perplessità tecniche.
Pogba viene da campionati mediocri e costellati di infortuni. Di Maria è integro fisicamente (e comunque fortissimo), ma che motivazioni avrà se, come pare, tra un anno vorrà tornare in Argentina?. Perisic è forte, ma a 34 anni riuscirà a ripetere quello che è stato il suo miglior campionato da quando è in Italia (magari averlo preso tre anni fa, quando Conte lo mise da parte…)?
Acerbi, anche lui 34enne, quest’anno ha giocato in una difesa che è riuscita a incassare più di 50 gol. Non saranno tutti per colpa sua, ma insomma…
Manca infine un terzino sinistro, e il nome che viene fatto è il solito Emerson Palmieri (che fantasia!).
Milincovic Savic a Torino verrebbe di corsa, ma Lotito non accetta scambi. Stessa cosa per Bremer.
Insomma, si cerca l’usato sicuro, col risultato certo di gonfiare il monte ingaggi, e la speranza di donare ad Allegri l’unico tipo di rosa che lui sa gestire, ossia quella formata da campioni fatti e finiti da posizionare bene in campo, e al resto ci pensino loro: una bella scommessa, a mio modo di vedere, ad altissimo rischio di fallimento.

Modifica il 4 mesi fa da tom
OCKHAM

I giovani, per farli crescere e juventinizzarli, Allegri li dovrebbe anche allenare. Preferisce non dover correre questo rischio, “gestire” soltanto e riposare. AA, che o pensa in grande o non pensa proprio (lo faceva per lui Marotta), gli ha consegnato le chiavi di casa e gli paga anche profumatamente il… disturbo per la comoda (e lunga) sistemazione.
Bremer, S. Milinkovic Savic e, se gli verrà data fiducia impiegandolo da subito sperando che mantenga le promesse, il già acquistato Federico Gatti, potrebbero bastare, il prossimo anno, per rinforzare difesa e centrocampo. Incassando la somma del riscatto si potrebbe eventualemente anche cedere De Ligt, magari al Barcellona se del caso in parziale scambio con Frenkie De Jong.

monica

Caro amico(si fa per dire😅)approfitto per chiederti una cosa,anche se non sono fatti miei,giusto per curiosità. Ma se dicevano che dibala voleva troppi soldi,come si spiega il presunto interesse per perisic e di Maria,che non vengono certo a prendere un tozzo di pane e sono pure più vecchi,anche se campioni? Mi pare evidente che con Dybala ci sono altri motivi per non rinnovare,che ne pensi?

tom

La ragione più semplice mi sembra questa: per Dybala avresti dovuto sottoscrivere un contratto lungo (non un paio d’anni, come per gli altri da te citati), senza la garanzia di tenuta fisica, che negli ultimi tre anni è stata deficitaria. In più, credo ci sia del personale per il comportamento del giocatore e del suo entourage, ma in casa bianconera sono bravi a nascondere queste cose.

Modifica il 4 mesi fa da tom
Pirogov

Te ne devo dare atto: il tuo commento sul predominio delle milanesi si staglia qui come un’immortale rosa nel deserto. Analisi originale, articolata, approfondita. Gronda competenza tecnica, finanziaria, geopolitica e sociologica da ogni tuo neurone (sticazzi, dici poco…).
Altro che sti gobbi mannari che parlano di ostriche e mercati immobiliari internazionali.

Modifica il 4 mesi fa da Pirogov
Pirogov

Ovviamente per Nick. Cancellato, ma pubblicato comunque. Vabbè, repetita juvant

pastafariano

strane cose accadono nel bloggo;
avevo segnalato che una risposta a Frattini era sparita pur non potendola sospettare di insultaggine, al massimo di insulsaggine, infatti riproposta pari pari è passata;
ora è sparito un post con un link a un video youtube, a quanto pare metal e soul sono ammessi, il prog no;
poi sono spariti due post in cui rispondevo al disperato grido d’aiuto di Ciccillo/Nick/Scodella/… scusandomi per non aver ancora postato: contrariamente a lui ho anche da fare oltre a bloggare e scrivo quando ho qualcosa da dire;

Modifica il 4 mesi fa da pastafariano
laura

Sono spariti anche alcuni miei post, in uno rispondevo a una vaga minaccia con offese annesse da parte del solito personaggio ma non credo che suggerire il ricorso al correttore ortografico sia diventato motivo di cancellazione, negli altri si trattava di banali affermazioni senza nessun perculamento. Boh….

brunoconti

Fatevene ‘na ragione, l’ingegnere der blog è laziale, ma je piace solo scrive’ poesie.

il ghiro

I Casi Nostri – Quasi alla Fine
1.)   Finalmente c’è Caputo!
Dopo tanto cazzeggiare pare che sia stato finalmente individuato il vice Ciro. Dopo le tante voci estere (Solbakken, De Ketelaere, Palavecino, K. Felix, Minamino,) fino ai gemellini del gol, gli ex-interisti Pinamonti e Bonazzoli, al Cholito Simeone ed allo stagionato “Ciro” Mertens, alla fine si scopre che chi ottiene il massimo gradimento di Sarri risponde al nome dell’ancor più stagionato Ciccio Caputo. Il simpatico bomber pugliese rientra nelle grazie del Comandante, come tutti coloro che hanno militato sotto di lui nel mitico “Empoli di Sarri”. Dopo Bari ed Empoli Ciccio ha fatto gol anche con le maglie di Sassuolo e Sampdoria, ha uno stile di gioco che assomiglia molto a quello del nostro Ciro, ha un unico inconveniente, la carta di identità, il nostro conta già ben 35 primavere. E’ vero che il pane di Altamura è buono anche raffermo, ma stavolta la pagnotta potrebbe essersi indurita forse troppo, stiamo a vedere se la dentiera del vecchio Comandante saprà superare anche questo ostacolo, speriamo bene.
2.)   Libertà di Stampa
L’aggressione subita dai due giornalisti romani da parte dei gorilla assoldati dai giocatori giallorossi per proteggere la loro preziosa privacy è veramente un bruttissimo segnale. Il fatto è stato duramente stigmatizzato dall’Ordine dei Giornalisti, ma il resto dei colleghi della stampa della Capitale ha sottaciuto l’accaduto, l’ordine di scuderia era di minimizzare per non turbare la vigilia dell’epocale evento per la squadra del Mou, la finale di Conference di Tirana di mercoledì prossimo. Se la stessa cosa fosse successa in occasione di una cena dei giocatori laziali ci sarebbe stata la rivoluzione per il vile attentato neo-fascista alle libere istituzioni, invece stavolta quasi un generale silenzio-stampa. Fortuna che le aquile di Formello, gridando e starnazzando come le oche del Campidoglio, hanno dato l’allarme, ora non si può più far finta di niente, i due giornalisti minacciano azioni legali: “Ci vedremo in Tribbunale!!!”
3.)   Ramsey II
Il Faraone gallese, tornato a giocare nel Regno Unito sotto le bandiere blu dei Glasgow Rangers, non ha mancato di segnare ancora una volta con il suo indelebile marchio la finale di Europa League. Il povero allenatore Van Bronkhorst aveva fino all’ultimo cercato di evitare di doverlo schierare nella partita decisiva, ma ai supplementari, ormai a corto di energie e forze fresche, lo ha dovuto comunque buttare nella mischia. Il simpatico ex-bianconero ha corricchiato per il campo nei pochi minuti finali, poi si è riseduto in panca già esausto, non sapeva il meschino che l’olandese lo aveva inserito come quarto nella lista dei rigoristi per i Rangers. Richiamato bruscamente in gioco, è andato sul dischetto con la determinazione di un tacchino il giorno del Thanksgiving Day, ed ha sfoderato un rigoretto centrale e molle che anche il Trappolone non ha avuto difficoltà a respingere di piede. Missione compiuta!!!
4.)    Gender Reveal
In casa Zaccagni-Nasti c’è grande euforia e tanta confusione, un giorno si litiga, l’altro si fa pace, un giorno si annunciano rotture e litigi, l’altro si dichiara amore eterno. Ma questo è l’amaro destino degli influencer, un duro mestiere che impegna 24/7 per figurare degnamente sui social e per non deludere i milioni di follower che spasimano per conoscere “the last news” dei nostri eroi. Dopo l’intervento decisivo dello Zac sul malcapitato Cuadrado che ha portato alla Lazio il gol del pareggio, un altro intervento sempre dello stesso Zac è stato altrettanto determinante, tanto determinante che la povera Chiara è rimasta “sott’ a bbotta mbrissiunata” e gli sta scodellando una creatura. Ovviamente quello che fino alla fine deve rimanere rigorosamente segreto è il sesso del nascituro; infatti questo verrà svelato nientemeno che in un apposito evento ufficiale, il cosiddetto “Gender Reveal Party”, che si terrà, udite udite, proprio allo Stadio Olimpico di Roma, un posto appartato e riservato a pochi intimi, come si conviene ad un evento così personale e familiare. Sabato lo Zac festeggerà poi l’evento con i vecchi e i nuovi compagni, veronesi e laziali. Ad Maiora!
5.)   Il Tempo è Tirana
Così diceva sempre il mio vicino di casa, Aldo Biscardi, quando voleva interrompere le amene cazzate sparate da uno dei suoi immarcescibili ospiti, che la stava tirando troppo in lungo. Il Grande Rosso, che aveva raccolto l’eredità da Ameri e Bartoletti, per poi lasciarla nelle inesperte mani del modesto Varriale, era solito togliere la parola ai simpatici cazzeggiatori con un perentorio “Il Dembo è Diranno!”. Ora veramente è il tempo di Tirana, la finale di Conference incombe come la spada di Damocle, o di Temistocle come direbbe l’amico Convenevole. La Roma è attesa a Tirana dall’affetto di tutti gli albanesi, non credo che i locali faranno il tifo per il Feyenoord, nonché dall’inattesa sponsorship del presidente sqipetaro Edi Rama, ex sindaco di Tirana, un noto voltagabbana, che ora tifa Roma, ma a suo tempo si fece fotografare con la maglia della Lazio. La notizia-bomba è che forse la Coppa verrà consegnata alla squadra vincitrice, in rappresentanza della FederCalcio Albanese, nientepopodimenoche dall’ex-stopper laziale, il roccioso Lorik Cana, grande amico del nostro Igli Tare. Mi piacerebbe vederlo consegnare la coppa a Peppino Mourinho, conoscendolo per me piuttosto ci fa pipì dentro. Ennesimo cartellino rosso per lui!

Bombaatomica

Mah, passiamo dai 10 milioni per un pippone terrificante quale Muriqi a un 35enne sul viale del tramonto.
Ma prendere un attaccante giovane e promettente, no? Tipo Success o Deulofeu?

Sull’aggressione ai giornalisti dice bene, Ghiro. Se fosse accaduto in casa LAZIO, titoloni di giornali a tutto spiano. Si sa che la LAZIO fa sempre notizia 😄👍

Su Tirana, parliamo di uno squallore unico…. Veramente, una competizione senza ne capo ne coda. Una Mitropa Cup. Ma in Mitropa almeno le contendenti avevano vinto il campionato di serie B.
Qui parliamo delle squadre classificatesi al settimo posto… Insomma, una Coppa che non vale una ceppa ma fatta passare da quel genio comunicatore di Mourigno come la Madre di tutte le Coppe 😄😄

Modifica il 4 mesi fa da Bombaatomica
il ghiro

Bomba, io dai friulani mi porterei via Udogie, Molina, Beto, mentre Deulofeu lo prenderei solo se si adattesse a giocare a centrocampo, tipo Luis Alberto, Success non mi convince. Grazie del commento, un abbraccio biancoceleste.

R.T.

Ghiro, guarda che Pozzo vende a caro prezzo, scuola Lotito direi.
E Lotito quei soldi non credo sia disposto a pagarli.

il ghiro

Ma certo, carissimo, si fa così, per scherzare tra noi, non c’è un becco di un quattrino in cassa, me lo immagino.

ConteOliver

Ramsey-Van Bronchorst:
in realtà pare l’incauto mister l’avesse fatto entrare proprio per tirare il rigore, in quanto rigorista affidabile

eh Giovannino Giovannino, ma allora te le cerchi

😆 😆 😆

Nick

Fantastico questo bar. In un thread in cui si parla predominio delle milanesi e campeggia una bella foto con la Coppa che manca alla sponda gobba di Torino dal lontano 1996 (ben 26 anni) i gobbi mannari ci stanno sfruculiando l’anima con il mercato del pesce bianconero.
Veramente bislacca la fauna del gobbloooog.

Modifica il 4 mesi fa da Nick
pedrito el drito

a te difettano i neuroni da ben più anni.

Pirogov

Te ne devo dare atto: il tuo commento sul predominio delle milanesi si staglia qui come un’immortale rosa nel deserto. Analisi originale, articolata e approfondita. Gronda competenza tecnica, finanziaria, sociologica e geopolitica da ogni tuo neurone (sticazzi, dici poco…).
Altro che sti gobbi mannari che parlano solo di ostriche e mercati immobiliari internazionali.

Bob Aka Utente11880

Sta di fatto che la vituperata (ma tanto agognata, believe me , Milano) si porta a casa primo e secondo posto in campionato, CI è SC: tu cosa proponi ? Grazie

variante del dragone

un anno sabbatico mo’ terminato;
il prossimo temo sarà brassicae oleraceae acidum per voi, spiacente;

Bob Aka Utente11880

Te lo auguro caro collega. Ma cosa te lo fa dire ?

variante del dragone

la statistica;

Pirogov

Propongo i miei complimenti alle milanesi.
Al Milan, perché ha dimostrato pazienza, grande occhio nel costruire la rosa (miglior rapporto costi/benefici) e un ottimo progetto di ringiovanimento.
Alla Inter, perché… perché… uhm, al momento non mi sovviene nulla. Nel caso, ti farò sapere 😉
Sul fronte Juve, ti propongo una dirigenza allo sbando e un gioco sconclusionato: un caso esemplare di come la presunzione, unita al nepotismo e al nonnismo, possa in un amen rovinare il buon lavoro di anni.
Ciao

Bob Aka Utente11880

Grazie Pigorov se ti viene in mente qualcosa fammi sapere. Magari potresti parlare bene …. aspetta ….

Il dubbio

Analisi degna di cotanto predominio, peraltro.

L'ESORCISTA

E va via pure Bernardeschi, lui si che non ha mai davvero convinto, pagato 40 pipponi va via a ZERO, ovviamente… Pure per questo uno straccio di squadra che ci dava 10 mln non si sarebbe potuta trovare?
Ora si vocifera di Raspadori, praticamente un nano da giardino, capacissimi di prenderlo a 50 e darlo via gratis fra 4 anni, senza contare che adesso ritorna il pagliaccio Gallese reduce dalla grande impresa di fallire l’unico tiro in porta che ha fatto negli ultimi 4 anni.
Questo qui altro che articolo 18, questo ha un posto fisso che neanche Zalone in quo vado…
Allegri ha ragione sul circo, solo che non ha capito che lui lavora proprio per il circo dei somari.

roxgiuse

il problema è che per cederlo avresti dovuto vincolarlo ad una cifra di ingaggio per la quale poi non saresti più riuscito a cederlo. Ormai è così, Berna vale un aggravio di 4 mln/anno sul bilancio, se non paghi il trasferimento puoi contrattualizzarlo a 2 netti, se paghi il trasferimento ti costa 8/anno e lo lasci dov’è, cioè alla juve che lo tiene altri 4 anni.

luigi.iannelli

“reduce dalla grande impresa di fallire l’unico tiro in porta che ha fatto negli ultimi 4 anni”

😂 😂 😂 Bellissima.

Con quest’altra, invece, pretendevi un po’ troppo.

uno straccio di squadra che ci dava 10 mln non si sarebbe potuta trovare?

Sicuramente molti presidenti commettono anche errori di valutazione, ma da qui ad avere l’anello al naso o essere proprio tonni, ce ne vuole. Certo, poi ci sono allenatori come Mancini che convocandolo perfino in Nazionale contribuiscono ad intorbidire anche di più le acque del buon senso.

L'ESORCISTA

Carissimo Luigi, Federico non è proprio da buttare, il ragazzo c’è non è da Juve ma non è proprio scarso, sono sicuro che in una squadra di media classifica ci starebbe benissimo, io lo rivedrei alla viola con Italiano che mi pare proponga un bel calcio, oppure al Sassuolo o al Bologna, insomma qualche euro lo si poteva ricavare suvvia.

achille

Il valore del cartellini e’ ormai inficiato dai salari mostruosi pre covid e dalla spaccatura tra le 5-6 societa’ europee ultra ricch e le altre. Il cartellino di un Bernardeschi potrebbe pagarlo il PSG ma ovviamente ne puo’ scegliere tanti altri prima di lui. Le altre, ormai, per giocatori di quel tipo (con emolumenti fuori mercato e non piu’ giovanissimi e quindi considerati a torto o a ragione non migliorabili), aspettano la scadenza. Se si muove a zero Pogba, non mi meraviglio che lo facciano Dybala e Bernardeschi. Magari arriva il Newcastle di turno e compra il cartellino di giocatori di questo tipo, ma sono eccezioni

Quando i salari saranno ridotti piu’ o meno a un terzo della media attuale, i cartellini riprenderanno a valere qualcosa… Il cartellino del nano da giardino portera’ soldi al Sassuolo ma l’ingaggio e’ piu’ o meno il 20% di Bernardeschi e l’eta’ e’ bassa

Modifica il 4 mesi fa da achille
Mordechai

Pure Lionel Messi, visto lo scarso tonnellaggio, sarebbe un nano da giardino?

L'ESORCISTA

Perdonami se sono rude ma quando uno paragona Messi a Raspadori vuol dire che lui e il calcio non sono compatibili.
Non è un’offesa per carità magari sarai ferratissimo con tennis e formula uno, ma scrivere una roba del genere…
Non offenderti perché mi piaci e sei fra quelli che leggo sempre.

Mordechai

Esor, evidentemente ho equivocato, pensavo che l’espressione “nano da giardino” fosse riferita proprio alla quantificazione del soggetto in cm/kg. in senso stretto.
Poi, è ovvio che che Lionel non potrà mai competere con Raspadori…
che non so manco come si chiama di nome…
🙂
Ciao.

L'ESORCISTA

😘

malandragem

A me sta simpatico, però a questo punto Berna lo vedrei bene in Svizzera

Waters

Sei pronto per Zelig over 70 😂😂

L'ESORCISTA

😂😂😂
Malandra per me tu sei un ghost writer.
Mi tolgo il cappello.

malandragem

è che mi sembrava la sua collocazione naturale!

2010 nessuno

Eddai ESOR, arrabbiato va bene ma scappellarsi qui in presenza di tutti…

L'ESORCISTA

Sono proprio uno sporcaccione…
😂😂😂

tamarrogigante

…tutto quel giallo nella foto…

ConteOliver

ci va bene una cravatta gialla 😉

Modifica il 4 mesi fa da ConteOliver
tamarrogigante

e il cappottino cammello

OCKHAM

Quanto a simpatia della faccia e peso delle coppe vuoi mettere Berlusconi!

Il dubbio

Simpatico come trent’anni di futuro buttati nel cesso.

Modifica il 4 mesi fa da Il dubbio
OCKHAM

Sveglia! e,se non arriva a togliersi il dubbio e a capire glielo spiego: come politico l’ho sempre avversato più di ogni altro, ma ciò non toglie che consideri la sua faccia più simpatica di quella di M.M e più prestigiosi i trofei conquistati dal Milan. Mi chiedo come si fa a equivocare fino a questo punto. Mah!

Il dubbio

Non ho equivocato. La faccia di Berlusconi è ripugnante, la può trovare simpatica solamente chi promuove un’idea di società dove andare a troie sia un diritto inalienabile di ogni maschio beta autoleletto a maschio alfa. La storia di trent’anni di Milan, drogata da un’immissione di pinnuli di nessunissima provenienza (cit) – inimmaginabile allora e infinitamente più fuori mercato di quanto facciano ora gli sceicchi -, indissolubilmente legata alla sua scalata economico-politica, è stata necessaria per crearsi un’aurea da vincente, che in tutti gli altri campi era già compromessa da tempo (da subito, a dir la verità), e che non sarebbe mai potuta edificarsi (in tutti sensi) se non con l’aiuto malavitoso della infinita schiera dei suoi sodali. Le star della TV e del fotboll, abilmente ingaggiate, lo hanno tenuto a galla pescando a strascico pesci piccoli (ma evidentemente tanto gonfiati da equipararsi nientemeno che ”al rasoio di Occam” ) come te. E quella assoluzione dei “io non lo ho votato, ma…”, che sa più di autoassoluzione se non di connivenza, è la causa principale di quei trent’anni di futuro buttati nel cesso.

Sulla faccia di Moratti stendiamo un velo pietoso, ha buttato tutto il suo patrimonio per poter avere un’intervista alla vigilia di ogni Juve-Inter, che altro si può aggiungere?

OCKHAM

Captatio benevolentiae (di utenti omologhi, altrettanto acuti). Bravo. Mi hai aperto gli occhi sull’uomo, che mi ero illuso di conoscere, ma, nonostante il mio rasoio me l’ha fatta…in barba per trent’anni. Ci volevi tu a schiarirmi le idee.

Il dubbio

aura, ovviamente.

Mordechai

Concordo…SB è quello che è (e che è stato) però, certo, antipatico non è…
MM, al confronto, è sapido quanto una minestrina col dado.

OCKHAM

Con quella bocca levantina….e quel modo di parlare da “sor bauscia”,.mai potuto soffrire. Appassionato ma incompetente.

Mordechai

Qualcuno lo defini’ : petroliere ecologista. Mi pare azzeccatissimo. La quintessenza del progressista salottiero.

gmr61

Se ben ricordo qualcuno diceva che il fratello bravo era quello che gestiva la Saras, a lui lasciavano il calcio per fare meno danni possibile

OCKHAM

Bravo anche a ottenere agevolazioni fiscali, a spese del contribuente, per l’indebita equiparazione dell’attività di raffinazione della Saras a una fonte …alternativa (come le pale eoliche ah! ah!).

Leo 62

Più che altro era il fratello intelligente…

Waters

Vero, anche se può ringraziare lo stalliere Mangano e i suoi accoliti.

OCKHAM

Un altro perspicace, ma essendo interista ……

Bruegel il vecchio

Certo che sprizzi intelligenza da tutti i pori….eson…

Il dubbio

Eh si… una rasata e via…

(Ossequi ragioniere, si ricordi che le voglio bene.)

Waters

Ma nella foto li aveva sistemati i denti Massimo, – a proposito ieri erano 77 tanti auguri – o erano ancora gialli?

unclemarvo

Milan, Inter, Procuratori, Miliardi.. non importa: oggi si commenta una cosa sola, la Coppa Uefa di ieri sera con tanto di ringraziamento ufficiale all’Eintracht. Danke, Danke, mille volte Danke.
La coppa ai Rangers sarebbe stata un sacrilegio.

Siviglia toglie, ma Siviglia – quasi 20 anni dopo – si ricorda di restituire.

L'ESORCISTA

Di un po’ ex farfallone 🦋 🤭, la vita matrimoniale come va?
E in UK sta cazzo di guerra come viene percepita?
😘

unclemarvo

Ciao caro tutto bene grazie! Tornato una settimana fa da una 3 settimane di semi viaggio di nozze (Colombia e poi Miami per la f1), quindi soprattutto la vita matrimoniale procede perfettamente (chi l’avrebbe mai detto 😂😂).
Questa settimana non potevo, ma weekend prossimo spero di dover essere a Pisa 🤞😉

mario rossi

Voce attendibilissima da Parigi.
Icardi al Milan, si firma lunedì per ovvi motivi.
Prestito con diritto a 30

Il soldato Ryanair

Oddio…. allora questo spogliatoio lo vogliamo proprio spaccare a tutti i costi..
Tifo sfegatatamente per il mancato arrivo.
Icardi non è né il giocatore né (soprattutto) l’uomo di cui ha bisogno il Milan.
Guai in vista

CoCa1969©

Marione, proprio ieri un collega si momento a Parigi mi ha detto la stessa cosa, sentita da tifosi del PSG che danno la cosa come già fatta!…
E quindi mi torna la Wanda 😍 e – perdippiù – in rossonero?!?

WLF 😉

L'ESORCISTA

Si porta dietro pure i 300 malavitosi argentini o quelli li lascia a Parigi?

Apolide dell'orda

Per me la Wanda sta bene vestita di qualunque colore.

Bob Aka Utente11880

Vestita ?

2010 nessuno

Ciao CoCa,
E mo, se la cosa fosse certa, mi dispiace ma sono proprio c… vostri.

Calabrese Juventino

Se il Monza torna in Serie A, su Icardi (e non solo) si butta il Berlusca, e la trattativa la farà direttamente lui. 😎

gmr61

Onestamente non so se sia un bene per il mio Milan uno come Maurito, ma nel caso fosse possibile trattare con la sua agente (!) anche per il Poggibonsi lo farei volentieri…….

Aigor

Proprio quello che serviva a noi cugini che già iniziamo a sfogliare la margherita pensando a quale big cedere…
Se il Milan prendesse un attaccante da 20/30 gol a stagione, relativamente giovane o comunque nel pieno della maturità, che in Italia ha già dimostrato di essere devastante, e che adora Milano, quanto dicevo l’altro giorno in riferimento alla società rossonera va addirittura rivisto al rialzo.
Colmano l’unica lacuna che avevano in rosa quest’anno, e diventano potenzialmente devastanti anche in Europa (se partono dalla prima fascia nei sorteggi della CL, poi…)

Bob Aka Utente11880

Parli di me ? 😉

Waters

Ciao, ad ogni buon conto Giroud sarà l’anello debole, ma ad ogni buon conto i gol pesanti li ha fatti vedi Napoli e derby..

Aigor

Ciao carissimo,
Non sottovaluto Giroud che ha avuto un ruolo fondamentale nella straordinaria stagione rossonera, per personalità, esperienza, mentalità vincente, e come dici giustamente per gol pesanti, pesantissimi.
Penso però che con un attaccante giovane, integro e prolifico come Icardi (che da quando è andato via temo sempre torni da una delle nostre rivali), farebbero un ulteriore salto di qualità, non credi?
Un saluto!

Waters

Se torna in Italia prendiamo il 15% come per Zaniolo e non è male, indubbiamente è un buon terminale, ma le mie voci lo danno più in zona Firenze che a Milano..

Ciao…la prossima volta che ci vediamo ne ho una bella – per modo di dire – da raccontarti sull’Australia.

Grande Romeo

Beh, a firenze ci sarebbe da raccogliere una pesante eredità che aspetta di essere raccolta da ormai 35 anni.
E con l’arrivo di Icardi ci sarebbero tutte le caratteristiche per raccoglierla

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Ci sarebbe da dire subito che se è questo l’interesse per l’Europa che nel migliore dei casi, ma non quest’anno, ci potremmo permettere, intendo quello dell’Europa League, vuol dir davvero che non siamo mentalizzati sul problema e non sappiam nemmen chi siamo. Se la finale di ieri non vien neanche presa in considerazione, ma sostituita da un dibattito – “no, il dibattito no!”cit. – su Milan e Inter che nell’ultimo decennio in Europa han fatto nulla o quasi, allora sarebbe meglio chiuderla qui. Lo dico perché secondo me noi non abbiamo ben capito dove il nostro calcio si sta posizionando, sia come movimento nazionale (due mondiali di fila senza parteciparvi, roba da Romania o Bulgaria) sia come club (perdita di contatto con il treno delle grandi e medie europee). Non son tanto le vittorie che mancano da anni, quanto il fatto che non andiamo oltre gli ottavi di Champions da tempo, escluso l’exploit dell’Atalanta nell’anomalissima estate covid, mentre fino a cinque anni fa piazzavamo regolarmente ogni 3-5 anni una finalista e/o una semifinalista della massima competizione. La cosa si specchia fedelmente in un campionato di serie A davvero mediocre, dove vince chi combina meno guai.

Quattroquattronovetredue

Tutto giusto o quasi, ma quattro anni fa un’italiana la semifinale di Champions l’ha giocata, pur senza indossare una maglia a strisce. Se hai vuoti di memoria, ti do un indizio: è la stessa che l’anno scorso ha giocato la semifinale di Europa League, e la settimana prossima giocherà la finale di Conference League. Con buona pace dell’Atalanta e del Covid.
Ciao

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Mi sa che lei ad avere vuoti di comprensione. Che cosa esattamente le faceva escludere la Roma dalle semifainaliste della massima competizione, leggendo questo paragrafo:

“Lo dico perché secondo me noi non abbiamo ben capito dove il nostro calcio si sta posizionando, sia come movimento nazionale (due mondiali di fila senza parteciparvi, roba da Romania o Bulgaria) sia come club (perdita di contatto con il treno delle grandi e medie europee). Non son tanto le vittorie che mancano da anni, quanto il fatto che non andiamo oltre gli ottavi di Champions da tempo, escluso l’exploit dell’Atalanta nell’anomalissima estate covid, mentre fino a cinque anni fa piazzavamo regolarmente ogni 3-5 anni una finalista e/o una semifinalista della massima competizione.

Quattroquattronovetredue

Visto che mi dà del lei, faccio altrettanto, e le rispondo con la stessa educazione che ho usato in precedenza, ma stavolta senza ironia. Si rilegga le ultime righe per le quali ha usato anche il grassetto, e si renderà conto che qualcosa non torna: secondo lei, con l’eccezione dell’Atalanta, non andiamo oltre gli ottavi di Champions da tempo, ed è inesatto, perché ci siamo andati nel 2018, con la Roma. Però, giustamente, essendo il termine “tempo” assai vago, lei aggiunge in seguito “fino a cinque anni fa piazzavamo…”, e anche qui è inesatto, perché quattro anni sono inferiori a cinque, se la matematica, come sostiene la vulgata popolare, non è opinione. L’ho convinta? Se poi lo avesse semplicemente dimenticato o volutamente ignorato sono giustamente affari suoi, io propenderei per la seconda ipotesi.
Distinti saluti

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Si, mi correggo, intendevo fino all’intera stagione pre-covid: avevo pensato e scritto cinque anni, cifra tonda, ma in effetti son quattro. Temo ora, che tutto l’impianto del mio discorso sul movimento del calcio italiano – che ovviamente aveva come base e bersaglio quello di non considerare le gesta della Roma in Champions League (sic!) – vada a pallino.

P.S. Allo stesso modo, le ricordo che era stato lei ad accumunare le gesta della sua squadra in EL e, addirittura, in Conference League (non so nemmeno se ci sia un acronimo: CL non può davvero essere…), con il mio discorso sulla perdita di competitività ai massimi livelli della massima competizione.

Saluti comuni

Bombaatomica

Milano Capitale del calcio italiano.
Torino quartiere periferico 😄
Roma bassifondi.

I quattrini portano campioni e trofei.
Ma non sempre. Ci sono eccezioni, come il Leicester di Ranieri o la finale di ieri sera. Uno squallore, due squadre costruire con quattro soldi ma finaliste.

La prima finale di Coppa (l’Europa Ligh) va all’Aintract di Frankfurt ai rigori.
Una finale patetica. Sembrava di assistere ad una gara di Terza Categoria.

Forse avrebbe meritato di vincere l’Aintract nei 90 minuti regolari, ma i Rengers se so magnati pure i seggiolini sugli spalti al 118esimo. Un miracolo del portiere tedesco salva le chiappe dei crucchi.

Sto Kostic è un buon giocatore. Sarri c’aveva visto giusto la scorsa estate.
Ma complessivamente parliamo di due squadre carenti in organico, idee, passione. Due ciofeche, insomma.

Proprio vero, però: Cempions a parte, stanno giocando le finali di Coppa delle pippe immani.
Te vie’ voglia de assiste ad una gara de bocce…. in canotta bianca, ciavatte de pelle marrone e mani giunte dietro la schiena 😂😂😂

Modifica il 4 mesi fa da Bombaatomica
Mordechai

I Rangers carenti di passione? Ma tu sei pazzo. Rispetto a voi sono come i Nirvana rispetto al Coro dell’Antoniano.

Bombaatomica

Perché portavano tutti la casacca blu allo stadio? A parte all’inizio della gara, non si sono più sentiti cantare fino al gol, di culo (scivolata del difensore centrale tedesco come ultima uomo….).
Tifoseria veramente patetica.

Ricordo che in finale di Coppa delle Coppe 1999 abbiamo cantato dal primo all’ultimo secondo.
E perché in finale con il Manchester Iunaited? I tabloid inglesi titolarono “i veri inglesi erano gli italiani” 😄👍

Mordechai

Bombè…letteralmente non sai di che cosa parli, davvero.
So di infilarti uno stiletto accuminato en el corazon, ma pure i (tifosi) romanisti, rispetto a voi (e pure a noi, per certi versi) sono di altra categoria.
Voi, a parte il lancio di quel povero gallinaccio ammaestrato nell’aere, roba da denuncia peraltro, non siete mai riusciti ad andare.
Daje su…

Bombaatomica

La tifoseria romanista COSA ha più di noi? Mi illustri, di grazia.
Cantano di più? Ballano il minuetto? Fanno coreografie spettacolari? Inventano canti poi copiati da altre tifoserie?

Sono dei peracottari….

Sai quale è la verità? E che hanno un enorme seguito da parte di chi fa televisione e cinema. Dunque un grosso seguito mediatico-propagandistico.

Tanto per fare un esempio: i fratelli Vanzina hanno sempre fatto film con protagonisti romanisti, dove la roma vinceva sempre e la LAZIO e i suoi esponenti secondari soccombevano regolarmente e in maniera ridicola….

Ti potrei portare centinaia di esempi sulla stessa falsariga….

Orsù!!! 😂😂

Quattroquattronovetredue

Ciao Bomba, so che è un momento difficile per te e quelli come te, che per fortuna non rappresentate tutti i tifosi di quella sponda, ma una domanda devo fartela: ma davvero pensi che siete perculati per le porcherie girate dai Vanzina? Ma se già negli anni ’50 lo faceva Sordi: “Ao’, ma che sei lazziale?”.
È solo un problema legato al nome, avete scelto quello sbagliato, ma te l’immagini Russell Crowe che combatteva per l’Impero Laziale? O il Sacro Laziale Impero? Dai, su, i Vanzina… È solo La Storia, e non puoi farci niente.
A proposito: sai mica se esiste un tifoso del Celtic che si fa chiamare Atomicbomb@ e rompe le palle a quelli dei Rangers?
Ciao, stammi bene

Bombaatomica

Ahahah a 44932, ancora non hai capito che avete un potere mediatico spaventoso?
Te faccio un altro esempio. Mettete a sede e nu rompe 😂😂

Parliamo di totti.
Quando giocava, era un giocatorucolo qualsiasi. Nella classifica per il Pallone d’oro, al massimo che è arrivato era 158esimo 😂😂😂
Mo che ha smesso di giocare, tra poco je danno il Pallone d’oro alla carriera (1 scudetto, 2/3 Coppe Italia e 473 figure di merda 😂😂😂).
Ha o non ha un potere mediatico spaventoso? E così la roma stessa. Ma ma non perché i Vanzina mostravano – falsamente – che eravate lì mejo….. che ridicoli…. Ma perché l’elite in RAI, giornalisti di spicco, attori, cantanti fancazzisti, sono romanisti.
E per anni è stato così.

Negli anni ‘50, Alberto Sordi ha fatto una battuta. E ci sta. Ci
E ci sta fare battute su milanisti e interisti.
Ma dagli anni ‘70 in poi, so arrivati i mistificatori della realtà.

Aho, se oggi scendesse in alieno e sentisse parla’ un romanista, penserebbe che la roma ha vinto 374 Coppe Campioni e 4927 scudetti 😂😂😂😂😂

gmr61

In effetti SPQL suonava male,,,,,,, in bocca al lupo per la finale , che poi letta come finale di CL ha sempre un suo fascino!

Mordechai

Bombè, sono stato negli anni decine di volte all’Olimpico, ho visto non so quante volte la Juve contro le due romane…embè…tanto per fare un esempio semplice semplice, ogni volta che i romanisti iniziavano a cantare a squarciagola “Grazie Roma…”, non dico che mi si rizzassero i peli, ma poco ci manca…
La tifoseria romanista, per me almeno, è di gran lunga la più calda e fideizzata d’Italia.

Bombaatomica

Mordeca’, a me me fanno pena, invece. Zero originalità. E tu giudichi una tifoseria per l’inno che canta? L’ha fatto Venditti, non Cicciobbbello da Canicattì 😂😂
Ma vuoi mettere quei ridicoli inni di Milan, Juve, Inter, Fiorentina, eccetera? Vergognosi.
Meno male che teniamo botta con VOLA LAZIO VOLA 😄👍🦅❤️⚽️

Il calore di una tifoseria lo vedi dai molteplici canti, per quanto tempo cantano i tifosi, dalla coreografie, dall’unione delle curve.
Io tutte le volte che assito ai derby fuori casa, sono sempre più convinto che sono sopravvalutati. Cantano all’inizio della gara per 10 minuti e SOLO quando segnano.

Gli do atto che seguono poi di noi la squadra, sia se vince sia se perde. Punto.
Per il resto fanno cagare.
E li conosco bene.

Mordechai

Bombe’, siete poca cosa, come squadra e come tifoseria.

malandragem

se vogliamo parlare di tifosi e passione, nessuno – e dico nessuno – potrà mai eguagliare l’Armata Piranesi dei bei tempi che furono.

chissà se qui c’è qualcuno che veniva a tifare Saima

Zenyatta Panatta

Qualcuno c’è…

malandragem

mitico!
che spasso e che ricordi
chissà quante volte abbiamo cantato insieme forse

…ora l’idolo lui è
come Kevin LaVallee
Paul Beraldo e Rick Bragnalo
che del ghiaccio sono i re!

BO-CHABOT-CHABOT-CHABOT
BO-CHABOT-CHABOT-CHABOT
BO-CHABOT-CHABOT-CHABOT
BO-CHABOT-CHABOT-CHABOT

Zenyatta Panatta

Bragnalo… sembrava avesse bisogno più di una stampella che di una stecca, e ci ha fatto vincere lo scudetto del Forum… bei tempi.

Lazio Caput Mundi

Pe’ quella devi aspetta’ mercoledi prossimo.

Quattroquattronovetredue

Ieri ti domandavi come mai al posto loro non ci fosse la Lazio: per lo stesso motivo per cui non c’era la Puteolana, col massimo rispetto per quest’ultima.
A Bomba, ma statte zitto pe’ ‘na vorta mai?

Bombaatomica

Quest’anno, per una serie di circostanze fortuite, sono arrivate in finale di Europa Ligh la seconda in classifica del campionato scozzese (m’hai detto caxxo 😂😂) e nientepopodimeno che la 11esima in classifica della Bundersliga. Aho, proprio la crem de la crem in Europa 😂😂😂

E in Mitropa Cup? Vabbè…. ma de che stamo a parla’.
Mourigno la sta a fa passa’ per la finale de Coppa del Mondo 😂😂😂

Mordechai

Da quando in qua vincere 3 a 1 a Barcellona è…fortuito?

Lazio Caput Mundi

La ggiuve de Pirlo c’ha vinto 3-0, fai te…

Bombaatomica

Dipende. Contro quel Barcellona c’avrebbe vinto pure il Canicattì. Non esageriamo. Il Barcellona di Guardiola, di Messi, Iniesta, ecc era stellare. Questo di oggi fa cagare.

Mordechai

Fa cagare? E’ secondo nella Liga dopo il Real. Voi, a occhio e croce, al livello del Levante (che è retrocesso).

Bombaatomica

Aho, siamo quinti in classifica con un centesimo del Budget delle squadre del Nord e un cinquantesimo di roma e Napoli.

Mordechai

Mi riferivo alla Liga, Bombe’…forse forse con l’Alaves potreste giocarvela, ma ‘ndo annate su…

Quattroquattronovetredue

Chiedete a Lotito di comprarvi il capitano dell’Eintracht, si chiama Rode: da voi starebbe come un topo nel formaggio.
Ciao

Quattroquattronovetredue

Già. E per una serie di circostanze sfortuite non ci siete arrivati voi. Sarà per un’altra volta.

il ghiro

Purtroppo sottoscrivo ogni virgola del tuo articolo, caro FaB, devo ammettere con grande dispiacere che le cose stanno proprio come scrivi tu, morti i vari Berlatti e Morusconi per il calcio di alto livello, ci ritroviamo con un pugno di bottegai a combattere con mostri della finanza di diversi generi e forme. Una lotta impari…

Carlo
Bombaatomica

Pure nel caso Suarez hanno pagato tutti, tranne la Juventus.
Aho, i Giudici hanno persino condannato il portiere dell’Universita’ degli Stramieri di Perugia, cioè quello che ha aperto la porta a Suarez 😂 e il galoppìno che è andato a prendere due cappuccini e cornetto al bar da offrire al cannoniere uruguagio, insieme a un par de fette de cuccumella 😂😂😂😂😂

Carlo

Bomba, te lo dico con simpatia, non ci hai capito una mazza… as usual 🤣

Bombaatomica

Bene. Io sono qui per imparare 😂
Mi illustri, Egregio 👍😄

Il dubbio

Certo che passare da “sarà l’ultimo post” a primo lavoro, occupazione full time, ce ne corre…
Ossequi

ConteOliver

ti fo una rivelazione:
Suarez parla italiano meglio di Ciruzz’ vostro… 😉

L'ESORCISTA

Mamma mia, ma sei parente del Cervo alias Nicola Romano detto era banderuola?
Mi pare che tu abbia le identiche capacità cognitive. Ogni tanto posa il fiasco e respira.

Bombaatomica

Dico solo la verità, Esorciccio, e spesso la verità fa male.

I giudici hanno condannato in primo grado dei pesci piccoli…. Ma i mandanti – quello che avevano l’interesse a tesserare l’uruguagio come comunitario e che hanno imbastito tutta questa storia (le intercettazioni parlano chiaro) – li volemo inchioda’?

Qui tra un po’ fanno paga’ la LAZIO pure su questo… 😂😂😂

Boris

Non so a Torino o a Roma, ma metà della popolazione di Milano s’azzuffa per lavorare gratis negli studi legali (o in quelli di architettura). Chiunque, anche l’ultimo sfigato stagista, potrebbe agilmente spiegarti che “avere interesse a una cosa” non significa affatto averla promossa per trarne vantaggio in modo illegale. È per questo motivo che Paratici e Chiappero non sono stati nemmeno indagati per il reato in oggetto, ma per “aver reso false informazioni al pubblico ministero”, procedimento sospeso fino alla definizione del fascicolo principale, come previsto dal codice (leggi: scagionati; non accade praticamente mai che la chiusura del fascicolo, faccia ritornare sulle posizioni prese). Mentre esponenti dell’Università per stranieri di Perugia che avevano interesse a fare pubblicità ad un ateneo che versava e versa in cattivissime acque e che probabilmente si sono avvalsi della manovalanza di esaminatori esterni, sono stati indagati e poi rinviati a giudizio e condannati in primo grado.
È un po’ così- caro @Bomba – che funziona la giustizia: attraverso la lettura delle carte, l’accertamento delle responsabilità, il vaglio delle prove, la notifica dell’avviso della conclusione delle indagini e il proscioglimento, viceversa il rinvio a giudizio, il processo e l’eventuale condanna di primo grado (e così via). Per fortuna i tempi di Matteotti sono lontani, anche se i chiari di luna di un Italia destrorsa e mezzo putiniana, non fa stare molto tranquilli.
Capitolo a parte sarebbe poi capire perché uno straniero che parlava italiano in modo più che accettabile, con un lavoro che non avrebbe attivato alcun contenzioso di concorrenza sleale, non dovesse passare agilmente un test B1 di lingua italiana. Probabile che qualcuno ci abbia voluto mangiare sopra – siamo pur sempre in Italia -, parrebbe quelli che sono stati condannati dal Tribunale di Monza. Ma tu puoi tranquillamente allinearti alla propaganda giornalistica di serie D che stampava prime pagine a raffica allora come per il caso plusvalenze poco tempo fa, non ti mancano certo gli emoji.

Bombaatomica

Tu vivi proprio sulla luna. Oppure sei di una partigianeria da far schifo!

Paratici è stato intercettatooooooo. Parlava con la sua amica Ministraaaaaaaaa.
Solo che i pesci grossi cor kaiser che pagano. Mettiamoci l’anima in pace.
Ma non me veni’ a racconta’ il compitino scritto che con quello forse fai breccia su poveri stolti…..

Tutto nasce dal far prendere la cittadinanza a Suarez con un esame farsa – le cui domande furono trasmesse via email in precedenza – e tu mi parli di “vantaggi per l’Ateneo”? Cioè, stiamo rigirando la frittata, adesso?
Quello non spiccicava una sola parola di italiano. Ma lei hai lette le intercettazioni (carta canta) e te stavi a fa ‘na canna cantando “O sole mio”?
Hanno trovato l’esecutore materiale. Non i mandanti. Come sempre, in Italia…..

Boris

Stai calmo @Bomba. Ofelè fa el to mesté! – l’hai mai sentita? Chi fa l’avvocato e chi fa il cazzone: secondo te, a naso, qual è il tuo ruolo? L’intercettazione con la ministra De Micheli, amica di infanzia di Paratici, non è stata neanche ammessa nel fascicolo. Le cose che si sono detti non hanno alcun valore processuale. La pubblicità che l’Ateneo avrebbe attratto tramite questo “caso” è, guarda un po’, uno dei capitoli del fascicolo. Ci sono le carte e ci sono i cazzoni, te l’avevo già detto?
In ogni caso, ma questo c’entra il giusto, Suarez parla anche meglio di Cassano e di Immobile, non so se Cassano passerebbe un B1, ma Suarez l’avrebbe passato in scioltezza.
Tu vai bene per i tavolini di Trastevere o a tempestare di emoji il blog, ma, come ti ho già detto, la giustizia non si amministra più come ai tempi di Matteotti. So che voi laziali siete rimasti là, ma insomma… fatevene una ragione. Potete sempre sperare in Putin…

Il dubbio

Ma quali laziali! Qui l’unico che si è studiato tutto il fascicolo è il ragioniere (ossequi rag.), che non ci abbia capito una cippa – more solito -, è tutto un altro paio di maniche.
 

L'ESORCISTA

C’è Beppe Sculli, ex calciatore di LAZIO e Genoa, nipote del boss Giuseppe Morabito “u Tiradrittu”, c’è il “trafficante” siciliano Carlo Zacco, il cui padre, “Nino il bello”, negli anni Ottanta fu proconsole milanese di Cosa nostra. E c’è Girolamo Piromalli, detto Mommino, habitué dei locali della movida e nipote del nonno omonimo a capo […]

Sempre in prima fila è vero bombetta?
Ma com’è che tutti i mafiosi vengono da voi?
Mannaggia che sfortuna

Modifica il 4 mesi fa da L'ESORCISTA
Bombaatomica

Se è per questo pure Iaquinta, cannoniere della Juventus, è stato condannato per Ndrangheta insieme al padre….
Non veni’ a rubbbba’ in casa de la de ladri 😂😂

Vogliamo fare a gara su chi ruba di più? 😂😂😂😂

Boris

Ma per reati di quando non stava più a Torino da tempo…
A parte che con quella faccia, poteva sole essere un imbecille. 

Modifica il 4 mesi fa da Boris
Nicola Romano

Non gli rispondere male a Esy, finge di essere cattivo, ma in fondo al suo ❤️ e’ come lupo de lupi il lupo buonino .

Il dubbio

In effetti, non conviene ragioniere. La beneamata (da chi?) può vantare molti più facsi e molti più delinquenti a piede libero (e te pareva..) della Lazio. Non c’è gara.
Ossequi

L'ESORCISTA

Nessuna gara nel furto come in tutti gli altri reati siete imbattibili.

Bombaatomica

Ha parlato Zarathustra…. La voce della verità…. 😂😂😂

Ma con che faccia ti presenti a dire queste maga stronzate? 😂😂👎

Modifica il 4 mesi fa da Bombaatomica
il ghiro

O.T. per la Finale di Europa League
Eintracht Frankfurt – Glasgow Rangers 6 – 5 (dopo i calci di rigore).
Allo stadio Ramón Sánchez-Pizjuán di Siviglia Eintracht e Rangers si combattono per il titolo della Europa League, favoriti i tedeschi, ma gli scozzesi non mollano mai. In teoria i laziali dovrebbero fare il tifo per gli aquilotti tedeschi, ma le due tifoserie si sono più volte scontrate in occasione degli incontri di coppa; nonostante Eintracht in tedesco voglia dire “Concordia”, i rapporti sono sempre stati molto movimentati. Poi a me piace tenere per i più deboli, i Rangers in questo caso, nonostante io simpatizzi per il Celtic, colpa del Paoletto Di Canio che vi militato per 1 anno.
Glasner deve fare a meno di Hinteregger, Ilsanker ed Herrero Garcia, recupera Lindstrom, gli altri ci sono tutti. Per Van Bronkhorst, fuori Helander, Hagi e Morelos, partita di contenimento e di furiosi contropiede. Arbitra lo sloveno Vincic, al VAR l’olandese Van Boekel.
Dopo 5‘ Rode becca un calcio in testa da Lundstram, taglio in faccia, Vincic risparmia il giallo, va dentro Knauff che dal limite tira ma McG devia in angolo, Aribo tira fuori di un soffio, tiro di Kostic alto di poco, galoppata di Kostic cha cicca il tiro finale, testata di Lundstram che Trapp manda in angolo, gran tiro di Jack appena alto. Sostanziale equilibrio, anche se il pallino lo tiene in mano l’Eintracht.
Ripresa: Tira da fuori Tuta, a fil di palo, girata di Lindstrom deviata appena fuori, scontro in area Rangers, per l’arbitro tutto Ok, contropiede palla buona per Kent che svirgola il tiro, sbaglia Tuta, la ruba Aribo che gela Trapp in uscita 0-1. Entra Hasebe per Tuta, Knauff rimette in girata al centro, tira Lindstrom, salva Bassey col fianco, tutto ok, giallo ad Aribo, Kamada sbaglia la colombella alta sulla traversa, cross rasoterra di Kostic e zampata di Borrè che brucia McG, 1-1. Entra Hauge per Lindstrom, giallo a Wright, entrano Davis e Sakala per Jack e Wright, palla da Rode a Hauge, alto sulla traversa, traversone di Kostic lungo per tutti, entra Jakic per Rode.
I T.S. Arfield alto sulla traversa, liscia Bassey, ma recupera, sbaglia il tiro Knauff, entra Lenz per Ndicka, entra Sands per Aribo,
II T.S. Entra Hrustic per Sow, tiro di Barisic para Trapp, tiro fuori di Hrustic, para Trapp su Kent, tiro alto di Jakic, entrano Roofe e Ramsey per Barisic e Sakala, Roofe crossa per Kent, salva Trapp e Davis sbaglia il tiro finale, punizione di Tavernier, para Trapp.
Si va ai CALCI DI RIGORE – Il tedesco Trapp contro lo scozzese McGregor:
1.     Tavernier Gol – Lenz Gol – 2. S. Davis Gol – Hrustic Gol – 3. Arfield Gol – Kamada Gol – 4. Ramsey Puttanata!!! – Kostic Gol – 5. Roofe Gol – Borrè Gol
A te dico, Grazie Ramsey, sei entrato apposta al posto di Sakala per battere il rigore, perfetto!!!

PAOLO68

mi accodo al tuo “Grazie Ramsey”, avendo lavorato a Francoforte x un periodo, alloggiato a Preungesheim periferia nord ovest (me pare), tifavo sfacciatamente x i tedeschi.

Sono stato proprio bene quei 3 mesi.

Grande gioia a Sachsnausen (lungo Meno cuore pulsante della città) scorreranno litri di birra a giorni di distanza….

cipralex

Io vedo molto meglio il Milan, sia per quanto riguarda la proprietà, che bazzica comunque “il giro giusto dei fondi che contano”, sia dal punto di vista tecnico ove hanno dimostrato ottima competenza mettendo insieme una discreta squadra a costi decisamente contenuti. A differenza dei cugini non sono costretti a vendere e possono aggiungere qualche pezzo che migliori la qualità complessiva (per come gioca ora Pioli io francamente non mi lascerei scappare l’occasione Dybala).
L’Internazionale di Milano ha timbrato il cartellino decennale lo scorso anno approfittando, comme d’habitude, di congiunture particolari e per i prossimi dieci non se ne parlerà più.
Io ho buone sensazioni……

CoCa1969©

Sarò (anzi, saremo) tra i pochi, ma anch’io vedrei bene Dybala in rossonero…

Il soldato Ryanair

Dybala è miiiooo, l’ho scoperto io, lo supporto e difendo io sul Blog da mesi e mesi.
Me lo auguro in rossonero sin da quando Zampa lo zebrò inopinatamente.
Speriamo che stavolta Paolino Maldino piazzi lo scatto vincente…
Attendo con ansia le prossime settimane

Ueppa

Un 4-2-3-1 con Leao Dybala e Icardi centravanti sarebbe (sulla carta) tanta roba e, a quel punto, potrebbe avere pure senso tenere Salamella e Messias come equilibratori.

Il dubbio

Se hai una batteria di tank da piazzare dietro, ci può anche stare per spezzoni di partita.

Ueppa

Beh, credo che Tomori – Kjaer – Kalulu rappresentino un buon inizio 😁

Waters

Ciao Corrado, il mostro l’ha sotto mano già da un anno, a luglio firmerà con l’Internazionale Fc Milano, speriamo sia un buon affare, qualche dubbio ce l’ho.

ConteOliver

caro Wafers, te lo dico con simpatia, dato che insisti con certi “epiteti” e “iperboli”:

per “mostro” ti riferisci a quell’ex dirigente Juve che nel 2010 (dopo l’accordo già raggiunto da Bettega con club e giocatore) preferì tenersi Iaquinta e 25 milioni invece di prendersi Gareth Bale dal Tottenham?

si, parlo proprio di quel Gareth Bale che 3 anni dopo sarebbe andato al Real per 100 cucuzze

“mostri infallibili” non ce ne sono e mai ce ne sono stati

anche Moggi, che di calcio e calciatori ne capiva molto di più di chiunque altro della sua epoca (soprattutto del buon Marotta) ha preso belle cantonate, oltre ad aver pagato diverse mazzette ai procuratori “amici”, alla Paco Casal

Marotta non è diverso, anzi… 😉

Modifica il 4 mesi fa da ConteOliver
CoCa1969©

Ciao Andrea,
dell’interesse dell’Inter su Dybala lo sappiamo tutti… la mia era solo una fantasia da tifoso, giusto per dirne una in pratica…
Poi, sul Paulito argentino, penso che tutti abbiano i dubbi più sul fattore fisico e caratteriale che tecnico, in fondo il talento penso sia cristallino, peccato – appunto – per i suoi punti deboli, che sono poi quelli che hanno decretato l’addio dalla Vecchia Sciùra torinese.
Che ne penso invece di Maurito in sponda rossonera, se si fa?
Mi piacerebbe avere la tua opinione (mentre io mi tengo quella su Wanda).
Un saluto

Waters

Non mi pare il giocatore adatto, neanche per Pioli, preferisce i giocatori alla Giroud che si sbattono e si fanno il mazzo aiutando i reparti, arriverà un giocatore del genere con 10 anni in meno.
Ciao.

Mordechai

Tutto giusto e tutto vero…però, se si lavora con intelligenza e competenza, si possono ottenere comunque risultati più che buoni, come il Villarreal ha dimostrato.
Oppure, spendere/spandere, ripetutamente, millemila miliardi di euro e, come il PSG ha (ripetutamente) dimostrato, beccare sanguinose cinghiate sulle gengive.

Massimo

A me sembra che le milanesi abbiano raggiunto l’apice e che più di questo non possano fare. Complimenti a chiunque vinca il campionato, ma sia per Inzaghi che per Pioli potrebbe essere l’occasione della vita e poi il ritorno alla normalità. Dico questo non considerando il valore tecnico o le pseudo valutazioni dei calciatori (Leao 100 milioni…), ma guardando i continui cambi e aggiustamenti societari. Mi sembra ci sia poca progettualità a lungo termine e anche l’Inter, che sembrava quella che stava più cercando una stabilità verso l’alto, pare, come dice Bocca, stia solo aspettando che uno di questi fondi si faccia avanti. Magari mi sbaglio, ma non mi sembrano situazioni promettenti. Sarà un caso, ma da quando sono entrati soldi esteri, anche l’Atalanta sembra essere involuta. Forse è solo finito un ciclo anche per loro, però le società di calcio, almeno in Italia, sono riuscite a essere grandi quando hanno esaltato i punti forti della proprietà tradizionale. Quando hanno cominciato le “grandi” acquisizioni, hanno al massimo portato uno scudetto all’Inter e niente altro. A proposito, non so perché, ma ho sempre trovato buffo il nome Joe Tacopina, sembra uscire da un fumetto di Jacovitti. In attesa degli elogi per i vincitori a fine settimana, in bocca al lupo ai pretendenti. Sono curioso di vedere la vincente, chiunque sia, partire a settembre come testa di serie in Champions League…

Leo 62

Il Milan è una squadra giovane con ampie potenzialità di miglioramento, se mette a posto qualche problema davanti e viene una proprietà con potenzialità migliori sul mercato può solo migliorare da adesso, ma anche così hanno dimostrato di saper prendere bene e spendere poco, quindi progettualità massima… le altre non so… a partire dalla Juventus.

Modifica il 4 mesi fa da Leo 62
Apolide dell'orda

Potrebbe essere l’occasione della vita e poi il ritorno alla normalità”: ricordo di aver letto la stessa cosa a proposito della prima Juventus di Conte.

Bob Aka Utente11880

Per quello che vale, concordo

Waters

Caro Fabrizio, ieri sera mentre gustavo delle splendide ostriche rosa, coltivate nella “Sacca di Scardovari” parliamo di delta del Po, col metodo del sommo ostricoltore bretone Tarbouriech, ossia, messe in verticale sui canneti, accompagnate da un Giulio Ferrari riserva del 2016, pensavo le stesse cose…
La rinascita di Milano – in campo nazionale – è data soprattutto dall’ingaggio di grandi professionisti come Marotta o Gazidis, credo che se riusciranno a costruire lo stadio, non facile a dire il vero, il dominio sarà accentuato, vedremo le nuove proprietà, é molto probabile che avremo tantissime proprietà americane, anche a Milano non solo in tutta Italia.
Se penso che ad un paio di chilometri dall’aeroporto Sanchez a Madrid, hanno costruito il Wanda stadio dell’Atletico in un paio di anni, c’è da mettersi le mani nei capelli.
Il futuro potrebbe anche essere l’azionariato dei tifosi, come è già in essere da anni al Bayern o al Barca, non mi pare che in Italia i tempi siano maturi.
Per ora il gap fra le principali squadre inglesi, tedesche e spagnole sarà destinato ad essere ampliato, i 26 anni della Juventus senza l’ausilio di una coppa in bacheca, i 15 del Milan, e gli 11 dell’Internazionale Fc Milano, sono destinati ad aumentare drasticamente ed inesorabilmente.
È anche vero che per anni abbiamo goduto di una bolla senza precedenti, parlo degli anni che vanno dall’85 a circa la fine del secolo scorso, dove le squadre italiane facevano incette di Coppe ed il loro dominio era abbastanza clamoroso, anche una piccola società come la Samp fece una finale di Champions.
Quindi è una ruota che gira, per noi è girata molto, e non è detto che si rimetta a girare.

Salud.

Fulvio Terzappi

Il Fondatore “ucciso nella culla”
😜