Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Il biscotto siamo noi. Il flop dell’Under 21 fuori dall’Europeo e dalle Olimpiadi fa scopa con la crisi della Nazionale fuori da due Mondiali consecutivi. E il problema si allarga ulteriormente se consideriamo che alcuni giocatori dell’Under sono gli stessi della squadra maggiore. Tonali è travolto dalla propria vicenda personale del trasferimento al Newcastle, Gnonto è un attaccante cui si è rivolto anche Mancini stesso senza ottenerne granché, mentre il no alla convocazione di Kean, giocatore come tanti, significa che la crisi non solo tecnica è davvero profonda. Di rifondazione in rifondazione e di flop in flop bisogna ormai ammettere solo una cosa: non sappiamo proprio che fare.

Il pericolo maggiore è l’indifferenza, perché di flop in flop si finisce quasi per farci il callo e un’eliminazione in più o in meno non fa più differenza. Il flop dell’ Under 21 agli europei di categoria significa non solo un possibile trofeo mancato e un’altra occasione sprecata, quanto anche una qualificazione olimpica mancata. Piano piano così si arriva nel dimenticatoio.

E non può il flop non fare scopa con i due mondiali mancati della Nazionale e soprattutto col fatto che alcuni giocatori della squadra maggiore fanno parte anche della Under 21. Il ko della squadra di Nicolato, ct che ha giocato l’Europeo stando in sospeso sapendo che la sua avventura era ormai agli sgoccioli, contro la Norvegia è grave tanto più se lo si accosta ancora alle ipotesi di “biscotto” tra Svizzera e Francia circolate alla vigilia. Il biscotto, questo è il punto, siamo noi. L’aver mancato la vittoria con la Norvegia spazza via certe chiacchiere dannose e fa concentrare molto l’analisi sulla qualità dei giocatori. Da Tonali stesso, travolto caratterialmente dalla sua vicenda personale del trasferimento multimilionario al Newcastle, a Gnonto che è un attaccante mediocre cui si è rivolto anche Mancini, al no assurdo e incomprensibile di Kean alla nazionale. Se una nazionale viene così clamorosamente snobbata da un giocatore qualsiasi vuol dire che la crisi è davvero grave.

  E ora la questione più difficile, bisognerebbe dire a questo punto che sarebbe necessaria una rifondazione. Se non fosse che di rifondazioni ne abbiamo già tentate più e più volte. Che cosa si può fare che non sia stato già detto? Bisogna semplicemente ammettere che in realtà non sappiamo proprio cosa fare, e che stiamo tutti aspettando che la divina provvidenza faccia il suo corso.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canai social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

SINTESI

Il biscotto siamo noi. Il flop dell’Under 21 fuori dall’Europeo e dalle Olimpiadi fa scopa con la crisi della Nazionale fuori da due Mondiali consecutivi. E il problema si allarga ulteriormente se consideriamo che alcuni giocatori dell’Under sono gli stessi della squadra maggiore. Tonali è travolto dalla propria vicenda personale del trasferimento al Newcastle, Gnonto è un attaccante cui si è rivolto anche Mancini stesso senza ottenerne granché, mentre il no alla convocazione di Kean, giocatore come tanti, significa che la crisi non solo tecnica è davvero profonda. Di rifondazione in rifondazione e di flop in flop bisogna ormai ammettere solo una cosa: non sappiamo proprio che fare.

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
183 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

scotland16

visto che siamo sempre dentro argomento Under….ieri la Under 19 ne ha presi 5 dal Portogallo….io non ho piu’ parole

scotland16

sontuosa finale europeo U21 Inghilterra-Spagna; per diversi motivi 2 squadre anni luce avanti alla nostra U21 (con fuoriquota)

L'ESORCISTA

Buone vacanze a tutti, ci si rivede a settembre.

Chakkko

Buone vacanze.

Saluti

Nicola Romano

Buone vacanze anche a te Esy .

2010 nessuno

Ciao ESOR!! Mi raccomando in vacanza fatti tanti manicaretti di dolciumi che qua ti ho visto troppo amareggiato 😄😄😄

Mark Renton

Attendo i bilanci di alcune squadre per poi constatare per l’ennesima volta che la covisoc è come quei bulli di quartiere che se la prendono coi più piccoli ma se la fanno sotto a rompere le scatole a chi la fa grossa.
Specialmente i bilanci di due squadre, una di Roma e una di Milano (a cui vengono rinnovati bond di anno in anno).

Waters

Di certo c’è solo che una delle due squadre di Milano si giocherà tutto come quest’anno,l’altra non lo so…

Salud.

malandragem

Nessuno ha mai sfiorato lo scudetto senza vincerlo come l’Inter l’anno scorso già.

Peccato poi per quella finale così tanto dominata…

Waters

Meglio dominare una finale e perderla, piuttosto di stare per mesi nei tribunali… 😏

Salud

RM28

vinta sul campo, direi

Bocca: Fusées 10:1

cosa che la malmata evita accuratamente;

redant

Mi stanno costruendo uno stadio davanti casa, oscurandomi la vista del mare.
Ma dico, mi tocca vedere le panze di Bobo Vieri e C. che giocano a padel per tre giorni, ma non era meglio se si dedicassero almeno al loro sport, il calcio!

Waters

E chissenefrega.

ConteOliver

un saluto al grandissimo Vincenzino D’Amico, giocatore di talento purissimo e persona arguta

mancherai

scotland16

Caro Bocca, il discorso del biscotto e’ partito da un noto quotidiano sportivo nostrano (di colore rosa…). Questo giornale (minuscolo) non ha neanche ammesso questa cultura assurda del sospetto dopo la partita (cultura tipica della mentalita’ italiota). Che poi la nostra U21 con 3 fuoriquota abbia deluso non ci sono dubbi. Vero, con la Francia il pareggio era sacrosanto (gol non visto), ma con la Svizzera l’arbitro ci ha aiutato e non poco. Poi, con la Norvegia si e’ visto il basso livello del nostro gioco ma anche della nostra mentalita’. Bastava alla fine il pareggio (altro che biscotto, la Francia ha stravinto), ma neanche quello abbiamo ottenuto tra incredibili errori offensivi e difensivi. Sono cosi 4 Olimpiadi che falliamo (e stavolta era anche piu’ facile, visto che la Francia e’ gia’ qualificata e l’Inghilterra non andra’), aggiungiamoci 2 Mondiali e la U20 dominata in finale dall’Uruguay….futuro plumbeo, io ho paura pure per la qualificazione all’Europeo. Abbiamo pochi giocatori validi, ancora meno di personalita’. In certi ruoli non abbiamo proprio i giocatori. Le nazionali giocano ognuna uno schema loro ….boh…Vedremo poi se le 3 finali di Coppe europee sono state fuoco di paglia o no…temo di si (i sorteggi ci avevano aiutato non poco). Diciamo che Gravina dovrebbe dimettersi (non riesce neanche a riportare il campionato a 18 squadre, la Francia lo fa da questa stagione); temo invece che ormai il suo obbiettivo sia la dirigenza nell’Uefa e del calcio italiano gli interessi poco. Mancini anche lui ormai mi sembra piu’ interessato a fare pubblicita’ e a farsi lifting che ad allenare, avere idee nuove e creative (e’ ben pagato per quello).

Bel-Ami

Ho letto un’intervista odierna di Gravina: sconsolante. Temo tuttavia che nessuno allo stato voglia (o sia in grado di) maneggiare la patata bollente. Diversamente dalle società di medio-grande cabotaggio, non vedo manager pronti al rimpiazzo. Se fossi nei panni dei controllori, mi affiderei a due/tre cacciatori di teste, ma pare pia illusione. Ruotano i soliti due o tre, come ai tempi di Sordillo o Matarrese. Se non si dimette chi viola apertamente e ripetutamente l’art.54 Cost., vuoi si dimettano questi per inettitudine?

Luc 68

Comunque come scrivo ormai da un po’ in nazionale, qualsiasi età, dovrebbero andarci i giocatori della serie B …. e cosi si si potrebbe perdere ma senza rimpianti …. o forse si vincerebbe. Giocatori e allenatore avrebbero più tempo per gli allenamenti della nazionale e farebbero meno gli snob.
Buona estate

TurinTurambar76

Un pensiero per Vincenzo D’Amico e per la sua famiglia…

condoglianze

darth_anthony

Osservazioni della domenica sera da un ameno luogo di vacanza.

  1. Punire le plusvalenze, pare, si fa solo se è coinvolta la Juventus. Più che sembrare, è evidente. Stavolta la farà franca la Roma. Milan e Inter proseguono invece nella loro più completa immunità.
  2. L’Ucraina under21 va in semifinale Europei e dunque va alle Olimpiadi. E questi “poveretti” – nel senso più buono del termine – hanno una guerra in casa, i missili sopra le case, probabilmente qualche amico o parente morto al fronte, e si allenano dove e quando possono. Applausi.
  3. Curioso che negli ultimi anni diverse squadre arrivate in A sono poi precipitate quasi subito in C: Benevento, Spal, Crotone, Pescara, Carpi, solo per citarne qualcuna. Forse bisognerebbe rivedere il format dei campionati, dalla A alla C, ma servirebbe un Tom Cruise perché trattasi di una Mission impossible.
Quattroquattronovetredue

Anche tu tiri in ballo la Roma parlando di plusvalenze, voglio pensare che lo fai in buona fede e perciò cerco di spiegarti perché ti stai sbagliando.
Se la Roma acquista Tahjrovic per 300.000€ e dopo un paio d’anni lo vende all’Ajax per 8,5ml, realizza una plusvalenza di 8,2ml: quale sarebbe l’imbroglio secondo te? Vedi qualche scambio sospetto di giocatori dalla valutazione pompata? Stesso identico discorso per Klujvert al Bournemouth (11ml), Perez al Celta Vigo (5,5ml), Volpato (7,5ml) e Missori(2,5) al Sassuolo, tutte semplici cessioni senza alcuno scambio di giocatori. Perciò di che cosa stai parlando? L’unico vero imbroglio sulle plusvalenze la Roma lo fece a suo tempo proprio con la Juventus scambiando Luca Pellegrini con Spinazzola, pensa un po’. La verità è che Pinto ha avuto la bravura di chiudere tutte queste operazioni entro il 30 giugno per rispettare delle regole imposte dall’Uefa alla Roma, probabilmente a ragione, ma che non sono state invece applicate per altre Società, e qui ci sarebbe da parlare per ore. Certo che se poi cerchi di vendere Rugani, Alex Sandro, De Sciglio e Arthur e farci pure plusvalenza, conviene che prima ti fai una bella camminata fino al Divino Amore, oppure ti rivolgi direttamente a Moggi, hai visto mai? Spero di averti chiarito la questione, buona giornata.

scotland16

chiarissimo e condivisibile al 100%

rd1959

Il problema è che questo pianto greco non lo fanno solo i tifosi – che sarebbero in qualche modo giustificati – ma lo stanno facendo giornalisti, commentatori e fanzine di fede juventina, e a me sembra anche un po’ puerile. In pratica è una regressione alla beata infanzia, quando risulta difficile accettare le punizioni, e si cerca chiede che vengano puniti anche gli altri…

Io credo che la questione nasca da un’affermazione di Carnevali, che ha “aiutato la Roma” chiudendo i due acquisti di Volpato e Missori prima del 30 giugno, mentre gli Zuliani di turno hanno subito pensato che l’aiuto consistesse nel regalare quattrini alla Roma. Ricordo che la Roma aveva a suo tempo ceduto con le stesse modalità al Sassuolo Pellegrini e Frattesi, e il Sassuolo ci ha fatto delle belle plusvalenze, che non mi sembrano fittizie. Quando Rivenderà Volpato nmagari per una trentina di milioni ne riparleremo…

scotland16

Zuliani ormai e’ la parodia di se stesso; non e’ piu’ un giornalista e neanche un tifoso con un minimo di senso critico; e’ annebbiato dal tifo, “rosica” sempre , per giustificare certe affermazioni rivanga episodi oscuri di decenni prima. Grave per uno che si considera, appunto, giornalista. Totalmente squalificato.

RM28

Bellissima analisi… da quanto capisco la differenza tra “plusvalenza” e “illecito” sta nel fatto che se non scambi giocatori è tutto ok, se invece nella trattativa inserisci qualche contropartita è illecito.
Corretto?
Oppure c’è qualcosa che mi sfugge?
Perché se è così avremmo qualcosa da dire anche sullo scudetto del Napoli

Bel-Ami

Per comprendere basta controllare i documenti societari. Se c’è stato il pagamento appostato in conto economico, qual è l’inghippo?

EroAdAtene

La massima serie è diventata troppo cara per le società medio-piccolo. Ci arrivano svenandosi e poi non ce la fanno a mantenere il parco giocatori, che se ne vanno dopo la retrocessione in B e quindi la rosa diventa insufficiente anche per quel campionato.

tom

Bocca, la Roma ha fatto 30 milioni di plusvalenze, in modo da rispettare i parametri UEFA. Li ha fatti con la collaborazione del Sassuolo (Carnevali: “tra società ci si aiuta nelle difficoltà”). Silenzio totale dalla Figc e dalle Procure. Non si tratta di plusvalenze per motivi di bilancio? Non è un “sistema” alla luce del sole, senza bisogno di intercettazioni, le stesse usate come pretesto per riaprire un procedimento archiviato ai danni della Juve, e cavalcate tambur battente dai media?
PS: non so se lo sai, ma a quanto pare il procuratore che nelle sue funzioni odiava i bianconeri è stato trasferito a Cuneo. Evidentemente non tutti la pensano come te, in merito…

Modifica il 9 mesi fa da tom
scotland16

ma se la Juve per anni ha fatto i “giochetti” con Atalanta (per decenni) , Udinese (Mandragora valutato una follia), Genoa (Sturaro, uno scandalo) e tante altre squadre …quello tra Sassuolo e Roma e’ un normale rapporto tra societa’ ; tra l’altro farei notare che sulla vendita di Frattesi all’Inter , la Roma ha una percentuale regolare e stabilita a suo tempo.

RM28

Ancora con sta bubbola di Sturaro… quando è stato venduto al Genoa, il giocatore aveva totalizzato oltre 70 presenze in serie A, 17 presenze in Champions e 4 presenze in Nazionale, a 25 anni… insomma, non proprio l’ultimo dei peones.
Per dire, Casadei è stato valutato il 25% in più senza avere neanche una presenza in serie A…
Quanto a Mandragora, quello che ti dimentichi di dire è che la Juve l’ha venduto all’Udinese a un prezzo forse alto (20 milioni), ma due anni dopo l’ha ricomprato a 15… dove sta lo scandalo?

Modifica il 9 mesi fa da RM28
scotland16

Mandragora serviva a sistemare i bilanci, prima da un lato poi dall’altro…Sturaro..per favore …uno qualsiasi, uno dei circa 100 giocatori inutili in serie A…sappiamo bene che certe presenze in CL erano agli ultimi minuti…tattiche…sulla nazionale..beh nell’Italia degli ultimi anni hanno giocato cani e porci….almeno 50 giocatori che nel periodo 1980-2010 neanche sarebbero stati chiamati come aiuto-massaggiatori dai…Casadei problema Chelsea…

tom

Guarda caso la percentuale che il Sassuolo deve riconoscere alla Roma corrispondere a quello che la Roma deve pagare al Sassuolo per i due ragazzini. L’unica differenza è che per quelli che tu chiami “giochetti” la Juve è stata sanzionata. Quando sono le altre a farli sono “normali rapporti tra società”. Sembra quasi che tu stesso creda a quello che dici.
E comunque, giusto perché tu lo sappia per plusvalenze sospette allo stato attuale sono indagati Dan e Ryan Friedkin, e James Pallotta, oltre agli ex amministratori delegati Umberto Gandini e Guido Fienga, l’ex vice presidente esecutivo ed ex direttore esecutivo Mauro Baldissoni e alcuni dirigenti. Le operazioni sotto la lente di ingrandimento della Procura riguardano le stagioni che vanno dal 2017 al 2019 e sono relative alle cessioni di Marchizza e Frattesi al Sassuolo, di Tumminello all’Atalanta, di Luca Pellegrini alla Juventus. E contestualmente, gli arrivi in giallorosso di Defrel dal Sassuolo, Spinazzola dalla Juventus e Cristante dall’Atalanta. E poi quelle di Cetin, Cancellieri e Diaby al Verona per acquistare Marash Kumbulla. Tutte operazioni effettuate col club ancora quotato alla Borsa.
Tranquillo comunque, non vi faranno niente, ma almeno finitela di farei i verginelli.

Modifica il 9 mesi fa da tom
Quattroquattronovetredue

Ma tu leggi quello che scrivi? La Roma al Sassuolo non deve pagare una beata mazza, i due ragazzini li ha venduti e i 10 milioni li ha incassati, così come gli altri 10 per Frattesi. E questo rende l’idea delle frescacce che alcuni di voi scrivono continuamente, ma fai pure finta di niente. Per fortuna di tifosi juventini obiettivi ne conosco diversi, e riesco a dialogare con loro da persone civili.

tom

Si, è vero, ho scritto male. Ma nulla di incivile, quindi attento a quello dici. Non mi va di ritornare sul concetto, che ho formulato male, ma vedo che ignori scientemente quanto di corretto ho scritto sulle indagini. Magari prova a discutere di quello, con i tuoi amici “civili”.

scotland16

siete fissati con il “comblotto” anti-juve….e basta dai; siete storicamente la squadra dei potenti e sempre aiutata nei momenti difficili…e dai; basterebbe ricordare quando Agnelli er a presidente federazione (spareggio Juve-Inter), quando rubacchiavate scudetti (ne sanno qualcosa Milan, Lazio, Roma e Fiorentina)…quando decisioni assurde vi aiutavano (Pjanic con l’Inter , rigore Cuadrado sempre contro l’Inter). Ora , perche’ nell’ultimo anno siete, forse, stati trattati non benissimo da arbitri e federazione, allora fate il pianto greco ..e dai.

scotland16

e quanti meno…ehhh, gli juventini (non quelli “razionali” e sportivi..e obbiettivi) si stanno agitando e sono furiosi…molto bene

Waters

Ma che dici?
Ora non te ne cavi piu😀

Salud

tom

A me sembra che il pianto greco per nove anni l’abbiano fatto altri, con le solite motivazioni da prima elementare che anche tu non ti esimi dal tirare in ballo.

Quattroquattronovetredue

Se per te cessioni e plusvalenze sono la stessa cosa, è inutile confrontarsi. Il Sassuolo in particolare ha acquistato due promesse del vivaio pagandole pure poco, e cedere Missori per 2,5 a mio parere è stato un errore, ma evidentemente andava fatto per rispettare delle regole, regole che la tua Società ha calpestato per anni. E mo’ basta, vi hanno dato appena un buffetto e ancora vi lamentate, non se ne può più.

Cuore ross-azzurro

Parole sante. Gli hanno pure spedito a Cuneo il procuratore cattivo cattivo che si è azzardato a mettersi contro la real casa…e ancora non gli basta. Un eterno chiagni e fotti

Modifica il 9 mesi fa da Cuore ross-azzurro
tom

Un procuratore non di deve “mettere contro”. Ma siamo all’ABC, inutile spiegarlo a un ultras,

tom

Le plusvalenze sono la differenza in positivo tra il valore a bilancio del bene e il prezzo di vendita. L’una è la conseguenza dell’altra, quindi, semmai, è inutile confrontarsi con quelli come te, che non sanno cosa sia una plusvalenza. Primo.
Secondo: la Juventus non ha calpestato nessuna regola, perché sulle plusvalenze non ne è stata ancora scritta nessuna (a parte quelle varate pochi giorni fa dall’UEFA, ma che ovviamente non possono essere retroattive).
Terzo: l’esclusione dalla Campions per regole che NON sono state infrante allo stesso modo di qualsiasi altra squadra di serie A, non è un “buffetto”. Ma se per te la narrazione deve essere questa, parlane pure con i tuoi compagni di tifo, e non con chi ne capisce qualcosa.

Nicola Romano

Amico mio, io pure penso che la vita sia fatta anche da altre cose, ma forse siamo noi che sbagliamo .

Mordechai

Gnocca, pappa&bumba di sicuro.
🙂

Bocca: Fusées 10:1

gli è che è praticamente impossibile distinguere l’una dall’altra;
quanto al buffetto, è costato una quarantina di milioni come minimo e pregiudicato l’andamento della stagione scorsa e della prossima;
chiamalo buffetto;

Modifica il 9 mesi fa da Bocca: Fusées 10:1
Quattroquattronovetredue

Sei educato e perciò ti rispondo volentieri: “buffetto” rispetto a tutto quello che abbiamo letto, tutti noi, in questi mesi, e non mi riferisco certo alle intemerate di Ziliani. A me non sembra che sia stata usata la mano pesante nei confronti della Juventus, ma comprendo anche che i suoi tifosi la pensino diversamente, per carità. Però mi infastidisce quando viene tirata in mezzo in modo gratuito la squadra per cui io faccio il tifo, e che con le plusvalenze farlocche non ha attualmente nulla a che fare; se hai la pazienza di leggere la mia risposta qui sopra a Darth Anthony capirai quello che intendo dire. Un saluto.

Bocca: Fusées 10:1

non ho seguito le chiacchiere sulla Roma né mi interessa farlo, mi annoierebbero come mi annoiano le discussioni su rigore sì rigore no;
quanto a quello che hai letto e, aggiungo io, sentito e visto sulla Juve mi sembra uguale a quello che si è letto, sentito e visto in farsopoli, salvo che poi, a prescrizione scattata, è saltato fuori che le pressioni sui designatori le facevano tutte le società, tranne due, e qualcuna, non la Juve, anche sugli arbitri;
ma secondo i non juventini la Juve è causa di tutti i mali del calcio italiota, le altre società sono tutte gigli di campo;

Modifica il 9 mesi fa da Bocca: Fusées 10:1
RM28

Non sai leggere
Comunque alla Roma sono dei dilettanti, sarebbe bastato vendere al Lille e avrebbero incassato tutti i soldi che servivano.
Per info chiedere a DeLamentis

Modifica il 9 mesi fa da RM28
il ghiro

Che orribile giornata il 1 luglio, per me “dies signanda nigro lapillo”.
Sono morti ieri uno dei miei più cari amici, Vittorio P.B., un ex collega IBM, e uno dei calciatori da me più amati, il lazialissimo Vincenzo D’Amico. Li avevo visti entrambi di recente, Vincenzo, incrociato a via Cola di Rienzo, non lo avevo quasi riconosciuto. La “malabestia” se li è portati via entrambi, io per ora tengo botta da 13 anni, tiremm innanz.
Ma cambiamo in fretta argomento, ragazzi, c’è ancora qualche scampoletto di calcio giocato da commentare.
Gli azzurrini piccini piccini picciò (tutti 2004 più tre 2005) si ritrovano a Malta, non in vacanza, ma per i Campionati Europei di categoria, che si svolgono su due gironi eliminatori. L’Italia U19 deve scontrarsi con Portogallo, Polonia e i padroni di casa, nell’altro girone se la giocano Spagna, Norvegia, Islanda e Grecia.
Tra i convocati ci sono 3 juventini e 3 romanisti, 2 viola e 2 sassolini, ma sono rappresentate quasi tutte le squadre di A (meno ovviamente la Lazio). Solo tre giocano invece all’estero, in Germania (Chiarodia), Portogallo (Ndour), Spagna (Koleosho), in attacco vi sono alcuni dei più noti ed affermati come il monzese Vignato, l’interista Esposito III e il sassolino D’Andrea.  Chissà che schieramento e che formazione adotterà il caro vecchio Alberto Bollini, detto Coccia Pelata, ex C.T. delle giovanili della Lazio per svariati anni.
Ovviamente non si hanno informazioni dettagliate sui ragazzi delle altre squadre, sarà tutta una sorpresa, non credo ci sia una favorita già individuata sulla carta, a questa età la tradizione conta fino ad un certo punto.

gmr61

Mi sarebbe piaciuto conoscerti da ” collega”, visto che negli anni 90 ero a Roma, ma forse sarebbe stato difficile, io ero nell’Industria e , se ben ricordo , tu eri nella P.A.

il ghiro

Veramente ho fatto per 2 anni il capo SE nella filiale Industria di Andrea Favorito, ru con chi eri?

gmr61

Andrea Favorito è un nome che non mi è nuovo, ma forse era prima che arrivassi io

gmr61

Dopo Novedrate, inizio 90 , ero SE ( sistemista VM) e il mio capo era Rodolfo De Gasperis, il direttore di Area era Rigo ( veniva dalla PA e mi aveva assunto lui, ma era passato nell’Industria e quindi lo seguii) ,poi passai con Piotti ( Agip e altre del petrolifero), poi nel 92 diventai SR nella filiale Farmaceutica ( capo a Milano) , mi inventai la logistica con il Magazzino Abbott, e poi con Enzo Ceruso ( e li ho “battuto” molto la Pontina……), e poi e poi e poi……..

il ghiro

Mio caro, sono di una generazione precedente, corso base estate ’68 ancora a Rivoltella, poi Sistemi Difesa (SE e SR) con Bertollini, 2 anni ad Atene (logistica esercito greco), Banche RM, Industria, SB. Chiusura al Lab SW, prima LSS e poi ACG. Ricordo bene Rodolfo e anche Severino Rigo

monica

bollini mister anche delle giovanili fiorentina,e i due ragazzi viola che ha portato sono molto interessanti

Quattroquattronovetredue

Il calciomercato domina i titoli sportivi e con le sue frescacce aiuta a dimenticare per un po’ i problemi seri, perciò ben venga, in fondo sembra di giocare con i soldi degli altri. Dico la mia su Frattesi: Carnevali ha rotto le palle. Il giocatore è buono, ha margini di crescita, ma la valutazione del Sassuolo è assolutamente fuori scala: se valesse realmente certe cifre già l’avrebbero preso in Premier League, e invece sono quasi due anni che gira questo tormentone allucinante. Frattesi, che è romano e romanista, un anno fa sarebbe tornato a Roma di corsa, ma la percentuale del 30% sulla rivendita a favore della Roma, e in definitiva perciò uno sconto, invece di semplificare l’affare è diventata un ostacolo: il buon Carnevali ha voluto fare il furbo e il ragazzo è rimasto dove stava. Essendo scontato che se anche trovassero il pollo disposto a scucire 40 milioni al Sassuolo ne arriverebbero 28, la situazione intanto si è parecchio incancrenita: Frattesi adesso a Roma ci verrebbe di malavoglia, illuso da immaginari contratti milionari e dalla vetrina della Champions, e Carnevali dichiara serafico che se non gli danno almeno 40 cocuzze, che sempre 28 diventerebbero, non ha nessuna necessità di cederlo. Ecco, se lo tenesse bello stretto, deluso e incazzato nero, e magari a gennaio una ventina di milioni qualcuno li offrirà, e -30% fa 14, un affarone.
Buona domenica a tutti.
P.s. Un pensiero per Vincenzino D’Amico, talento mai del tutto espresso, ricordi di tanti anni fa.

scotland16

Il Sassuolo e’ societa’ sana ; perche’ dovrebbe abbassare la quotazione? Se le cosiddette grandi non hanno un euro mica e’ colpa sua?

mario rossi

Bocca ma i fautori dell accoglienza sempre e comunque staranno prendendo appunti da quello che accade in Francia? E darmanin quello che ci dava lezioncine di efficienza sarà all altezza di affrontare quella che è ormai diventata la guerra civile francese?
Vedere i franzosi nella merda è sempre divertente anche se poi mi frega il giusto, per dire oggi c è il palio della Madonna di provenzano che è molto più interessante di quello che accade in Francia quindi si fa così per dire.

Modifica il 9 mesi fa da mario rossi
scotland16

Guarda che quelli di cui parli sono francesi nati in Francia da genitori o nonni stranieri (peraltro generalmente delle ex colonie), non sono immigrati diretti; un po’ di studio non farebbe male. Pogba e Mbappe’ (nati in Francia) sono molto piu’ francesi di Retegui, Toloi, Jorginho e altri (che sono diventati italiani ..a 25 anni), poi se vai nelle periferie italiche (di solito peggio ridotte di quelle francesi come infrastrutture) ti accorgerai che lo stato e’ assente e le mafie la fanno da padrona…eppure in genere sono quasi tutti bianchi italiani…Inoltre farei notare che in Francia il cittadino medio, pur avendo tenore di vita piu’ alto del nostro (e servizi di gran lunga migliori) protesta perche’ vuole difendere i suoi diritti. Noi siamo un popolo di pecore (e infatti noi abbiamo avuto la dittatura per 20 anni e poi Berlusconi..la rivoluzione la fecero loro mentre noi avevamo il papa re e franceschiello a Napoli).). Per dire, in Francia tutti in piazza per le pensioni portate da 62 a 64 anni..in Italia siamo andati direttamente a 67 ma in piazza 4 gatti e a scioperare pochissimi….

2econdo me

Dovresti un pochino valutare cosa ha fatto la Francia in giro per il (terzo)mondo nei secoli scorsi per capire perché il tessuto sociale francese non c’entra nulla con quello italiano. Hanno quel che si meritano. Credevano di sfruttare le colonie senza pagare il conto prima o poi?

scotland16

noi nelle sole 2 colonie avute abbiamo gasato e distrutto ….Etiopia e Libia, con criminali come Graziani del quale , in un oscuro paese del Lazio (Affile) addirittura c’e’ un mausoleo

Obizzo da Montegarullo

Le svelo un segreto: sono praticamente tutti cittadini francesi da un paio di generazioni almeno, sa, le colonie…

Nicola Romano

Amico mio mica vorremo ( succede anche questo ) continuare anche adesso a dare la colpa dei sbarchi alla sinistra ? Io sto ancora aspettando la chiusura dei porti, i blocchi navali e la recinsione delle spiagge. Quanto ai francesi neanche a me stanno simpatici, ma una cosa che ho imparato e’ che gli esempi imbecilli trovano piu’ seguito di quelli intelligenti .

Nicola Romano

Infatti per ora pare si stia accodando la Svizzera .

Bocca: Fusées 10:1

per sproloqui extra calcistici si prega di recarsi nellla security room –>

Mozilla

Ma il sig. Rossi sproloquia anche quando si parla di calcio. Lui sproloquia naturalmente.

RM28

Per sproloqui tipo quello di Mario si prega di astenersi

Bocca: Fusées 10:1

nel caso vi dimenticaste di quello che dovrebbe essere il focus del bloggo:
21.00 Malta-Italia (Europei Under 19) – RAI SPORT

monica

accidempoli a te! mi hai fatto credere che fosse ieri,e invece trasmettevano un’altra cosa! 😉
in realtà c’è stasera su rai2

Bocca: Fusées 10:1

spero che l’altro programma fosse buono ;-P
me n’ero accorto qausi subito di non aver messo la data, ma troppo tardi per editare, dato che [autocensura];

2010 nessuno

È morto Vincenzo D’Amico, anche lui per questo maledetto male, spero che non abbia sofferto troppo, e ora riposi in pace.

Bel-Ami

È come se una maledizione incombesse su quella grande Lazio. R.I.P.

Nicola Romano

Mi associo al ricordo ,effettivamente tra i protagonisti di quel primo scudetto molti non sono invecchiati,d’ accordo col romanista del piano di sopra, probabilmente con i mezzi che aveva avrebbe potuto fare di piu’ .

Bocca: Fusées 10:1

Nessun commento giunge per Giuntoli?

2010 nessuno

In effetti sto seriamente pensando se stanotte riuscirò a dormire senza prnsare a Giuntoli… riuscirò?

2010 nessuno

Anzi no, aspetta, pensando al rinnovo della società sportiva juventina su ispirazione di un fac simile anni ’70, mi è venuto in mente uno slogan: ” Giuntoli, Giuntola’, giuntoliamo la società” 😄

Bocca: Fusées 10:1

stanotte non farai dormire me, pensando se riuscirai o no a dormire;

nirula's

Sono già tutti in ferie, compreso il nostro master blog.
Comunque, tranquillo, é il vero “colpo” di mercato.
O no?

From Naples

Lo faccio io : Giuntoli= ridimensionamento.

Bocca: Fusées 10:1

Giuntoli o non Giuntoli ci sarebbe lo stesso;
se è davvero bravo sarà meno doloroso;

From Naples

Era una cosa che dovevate fare quando andò via Marotta. Comunque non è mai troppo tardi.

Bocca: Fusées 10:1

Più che andare fu costretto ad andare e fin quando c’era lui non c’era bisogno di alcun ridimensionamento, semmai il contrario.
Con lui tutto quello che sborsò Elkann fu un centinaio di milioni, i guai cominciarono quando Agnelli si mise in testa che poteva gestire sul serio la società.

il ghiro

I Casi Nostri – Pronti! Al posto! Viaaaa…
1.)  Claudius Cunctator
Sarà pure per colpa del maledetto ”Indice di Liquidità”, ma il Senatore per ora tiene un piede sul freno e uno sulla frizione, dell’acceleratore manco se ne parla. Sarri vuole avere fin dall’inizio del ritiro ad Auronzo almeno la metà dei sei-sette giocatori da lui segnalati, altrimenti si rischia di brutto. Per ora, al primo giorno di inizio del calciomercato, mentre le altre protagoniste della Serie A un qualche segno di vita lo hanno già dato, per la Lazio sia l’EEG che l’ECG sono totalmente piatti, il paziente non dà segni di vitalità apparenti, dopo l’uscita di Tare anche la tanto annunciata ristrutturazione e le nomine nel settore tecnico della Società si fanno attendere. Ma il Comandante avrà la pazienza necessaria a convivere con il nostro Claudius Maximus, il Temporeggiatore? Pochi giorni ancora e lo sapremo. “Dice il proverbio che chi troppo temporeggia, può passar da una reggia a una sc(orr)heggia.”
2.)  Liberate l’Orso!
Non si tratta di un appello per la liberazione dalla cattività della “perfida” JJ4, la presunta assassina del povero Andrea Papi, ma di un invito al Presidente Lotito a chiudere rapidamente la trattativa tra Lazio e Bologna per l’acquisto del bravo Riccardo Orsolini. I rossoblù chiedono per il loro giovane e validissimo esterno la modesta cifra di 15 mln, la metà del costo di Berardi, e il noto  “braccino corto” di Lotito ne offre neppure la metà, 7 mln, pare che il “paisà” proprietario del Bologna, Saputo il valore della nostra offerta, sia scoppiato a ridere fragorosamente ed abbia poi commentato: “Guagliu’, ccà nisciuno è fesso!”
3.)  Il cartell(in)o dei (N)Marcos
Dipende di quale Marcos stiamo parlando, purtroppo il valore del nostro centrocampista Marcos Antonio nell’arco della stagione si è svalutato, il nostro Liquirizia ha giocato poco, spesso male, non è riuscito a convincere Sarri nel ruolo di mediano centrale, che adesso sta cercando di convincere Lotito a venderlo ad un prezzo adeguato, per sostituirlo con un regista difensivo di ben diverso spessore, vedremo chi. L’altro Marcos di cui tanto si parla da un po’ è tale Marcos Leonardo, un ventenne brasileiro, punta centrale del Santos e del Brasile U20, una bella faccetta pulita, fisico solido e compatto, buona velocità, giocate efficaci, discreto fiuto del gol, forte di piede e di testa. Sembrerebbe un ottimo acquisto da far crescere con pazienza e serenità alle spalle di Ciro, ma ora vediamo cosa esce fuori dal mercato, insomma il solito sporco Marcotraffico. Di “Leonardo” ritrovati all’estero ne abbiamo anche troppi, ragazzi, riprendiamoci almeno questo.

malandragem

Leggo “indice di liquidità” e mi vien da pensare al proverbiale dito accusatore ritratto da Dalì

Un caro saluto mitico Ghiro

il ghiro

Ciao malandrino, buon letargo anche a te

Bocca: Fusées 10:1

di che letargo parli? ti tocca lavorare;
lunedì comincia l’europeo under 19 eppoi dal 20 luglio il mondiale femminile;
noi siamo nel Gruppo G con Svezia, Sudafrica, e Argentina;
curioso quello che leggo nel sito uefa:
Gruppo E: Stati Uniti (padroni di casa), Vietnam, Paesi Bassi, Portogallo;
la manifestazione si svolgerà in Australia e Nuova Zelanda, c’è stata un’annessione, un’invasione di cui non so nulla?

il ghiro

Caro @CrazyMan, forse gli U19 riesco a vederli, ma il mondiale Women, tra l’altro agli antipodi, quindi con dirette in orari notturni, il letargo me lo concilia di sicuro.

Bocca: Fusées 10:1

almeno per la fase ai gironi non puoi contare su questa scusa, iniziano alle 8, 9:30 e 9;

il ghiro

Mannaggia, mi hai fregato, avanti con le girls, ma senza la Sara Gama mi diverto di meno

Bocca: Fusées 10:1

Dispiace anche a me e non solo perché è nella Juve, ma rispetto la decisione di Bertolini che la giudica inadatta al gioco che vuol fare.
Purtroppo per infortunio manca Rosucci che spostata per forza di cose dal centrocampo in difesa in questa stagione aveva fatto prestazioni magnifiche.

2010 nessuno

Ehi Malandragem, il piatto (quello del vinile) piange, che ci proponi?

Nicola Romano

Io sempre di quell’ anno proporrei ” you can do It” dei Geordie di Brian Johnson ,versante rock ,”Why can’ t we live together ” di Timmy Thomas versante romanticoni, mea culpa non so postare i video .

malandragem

Ciao 2010
Sul piatto sbatto – perché tu lo ammiri – un 45 giri! (Cit.)

Ultimamente ascolto tanto questo

2010 nessuno

Urca, roba fine!

inox

Buongiorno Fabrizio

Va bene. Ho verificato la validità, per la prossima stagione, del mio abbonamento alla Mobilieri Ponsacco serie “D” girone “E” quindi, sono tranquillo. Quando la Prestigiosa viene da queste parti non me la perdo per nulla al mondo. E’ vero, ero sicuro di vederci la Juventus ma loro sai, hanno il brand e poi, patteggiano e scorreggiano e scorreggiando, patteggiano. Tutto bene, tutto apposto peccato ci sia un problema: i cinesi anzi, il cinese. Costui gira per Milano con una McLaren Speedtail da 1.036 Cv e 1.150 Nm di coppia, che fa gli 0-300 km/h meno di 13 secondi del costo di 2 (due) mln di euro inoltre, ha appena incassato 100’000 (centomila) euro per la finale di Champion e invece di comprare, vende e svende. Sempre una scelta o meglio, un bivio: Lukaku o Brozovic? Hai detto niente! Dai Lukaku al Milan così, in coppia con Leao, quando ci giochi contro devi rinforzare i pali della porta e difenderla assieme alla “Wagner” ora che sono a spasso. E non solo il cinese squinternato ma troviamo anche l’arabo paraculo. Vendo Brozovic, c’è l’accordo e questo ritorna e abbassa l’offerta. Nemmeno i pusher sulla Nomentana. Dice si, prendiamo Frattesi al posto del croato secondo in *europa, nel suo ruolo, solo al connazionale Modric. Ma per piacere! Certo che il Sublime Marotta, nuovo Penelope (fa e disfa), ne deve vedere delle brutte e come faccia a rimanere non lo so. Per i soldi. Il cinese se lo tiene stretto stretto altrimenti. Bona. Sei al Forte? Dalla Daniela?

*no refuso. Volutamente minuscolo in segno di disistima profonda.

Mordechai

Devi essere un fenomeno a dare o numeri al tabellone della tombola.

Bocca: Fusées 10:1

E’ reciproca.

Quattroquattronovetredue

Galliani, parlando di Berlusconi: “La felicità che ti dà lo sport non te la dà niente altro”.
Mah, non so se lui sarebbe d’accordo.

EhEh

Bhe si vede che lo faceva per sport…

Modifica il 9 mesi fa da EhEh
2econdo me

Manca sopra ogni cosa il carattere. Le giovani ””””””promesse”””””” nostrane sono costruite nelle scuole calcio, gonfiate da una stampa compiacente e spinte dai procuratori. Purtroppo il talento è un’altra cosa. Uno dei giocatori simbolo dell’era che stiamo vivendo è Zaniolo: se ne parla così tanto che uno s’aspetta la reincarnazione di Pelè e poi si trova davanti un burino ipertatuato che non cambia di una virgola le sorti delle partite. Anche Tonali non scherza, ma almeno in questo caso qualcuno ha abboccato.

Bocca: Fusées 10:1

Non essendo milanista non l’ho seguito in molte partite ma in quelle che ho visto per me non è un prospetto ma un giocatore già pronto per grandi squadre e in crescita costante.
Agli europei era spompato, credo abbia fatto oltre cinquanta partite, eppure ha innescato molte azioni promettenti e fatto più di un assist, se non ricordo male.

Bocca: Fusées 10:1

Leggo sulla Stampa nella breve intervista a Gentile:
“Ai miei tempi tenevo i procuratori lontano, alla porta: mi chiamavano, chiedevano spazio per questo o quello…ma in campo andava chi dava di più e meglio degli altri.”
Poi gli chiedono perché l’hanno defenestrato e lui: “Forse perché ho vinto troppo.”
Ma credo abbia pesato di più quanto affermato nella frase precedente.

Modifica il 9 mesi fa da Bocca: Fusées 10:1
inox

Buongiorno Fabrizio

Vendere per sopravvivere: la dura realtà dell’Inter che sta per cedere Onana allo United.

Al riguardo ho chiamato la segreteria della “Mobilieri Ponsacco” serie “D” girone “E”.

Buongiorno signorina.

Buongiorno. Comunque sembro signorina ma sono signorino.

Mi scusi. Capisco. Anch’io sono gay ma non praticante.

Non sa cosa si perde, signore. Nel caso, quando vuole, mi trova a questo numero. Mi dica.

La ringrazio per l’attenzione purtroppo per lei, a me mi piace la mozza. La chiamavo riguardo al mio abbonamneto per la prossima stagione. E’ probabile sia iscritta l’Inter e non la Juventus. L’abbonamneto è sempre valido?

Nessun problema. Certamente non cambia nulla. La Juventus d’altronde, lo sappiamo, la sfanga sempre. Più ne combinano e più gli va di culo. A proposito, mi creda: lei dice “purtroppo per lei” guardi….rimedio tanti di quei cazzi che non ha idea. Mai quanti i reati bianconeri comunque sempre in numero considerevole insomma, non mi lamento e non è per vantazione.

Non nutro alcun dubbio a riguardo signorina….mi scusi……signorino. Allora alla prossima stagione. Grazie

A lei. Arrivederci.

Arrivederci. Dicevo……che orario fa di ufficio? Mi dia il suo numero di cellulare. Pronto? Pronto? Pronto?

tuu-tuu-tuu-tuu-tuu

comevolevasidimostrare

L’umorismo de’ pisani è imbarazzante come un buco ne’ calzini.
La mancata promozione in serie A è stata festeggiata da tutte le Contrade, tranne una.
p.s.
Niente Provenzano, il Campo ieri era una palude

Modifica il 9 mesi fa da comevolevasidimostrare
Mordechai

Mio Dio.

2010 nessuno

Vogliamo provare con un esorcismo, Mordechai?😄

Bocca: Fusées 10:1

A quanto ho capito fa parte delle specie protette.
Un mio post di risposta è stato cestinato, senza avere nulla di offensivo, credo.
Era l’equivalente di “chi non salta bianconero è” che non solo lui ma altri scrivono senza essere censurati.
Posso dire che la moderazione di questo blog mi lascia un po’ perplesso?

Mordechai

Bah…non so, di sicuro non lo vorrei come condomino e se mi capitasse come vicino di ombrellone, mi farebbe venire voglia di settimana bianca.
Il calcio non c’entra manco una mazza (per lui “fava”, è toscano), secondo me non ha molti amici.

Bocca: Fusées 10:1

Is the new Godella, sì.

tom

Che cosa si può fare che non sia stato già detto? Bisogna semplicemente ammettere che in realtà non sappiamo proprio cosa fare, e che stiamo tutti aspettando che la divina provvidenza faccia il suo corso.”

Si possono silurare i vertici del calcio nostrano, ad esempio.

NO VAR - NO WAR

Leggo, sempre se è vero, che Brozo ha chiesto la buonuscita all’Inter…effettivamente per quel poco che gli arabi gli daranno ha tutte le ragioni di questo mondo! Un giorno dovrà pur finire tutto questo spreco

Modifica il 9 mesi fa da NO VAR - NO WAR
2010 nessuno

Quando finirà il petrolio, forse, @ NO VAR

il ghiro

Caro Fabrizio, ti rivolgo un appello veramente accorato sperando in un tuo intervento.
Da quando mi sono riassociato al tuo Bloooog!, il tuo Bar Sport che tanto mi intriga e che ho seguito nel tuo passaggio da caposervizio sportivo di Repubblica a battitore libero a partita IVA e collaboratore del Tirreno, bene, da allora avevo dovuto rinunciare a ingentilire i miei commenti con l’immagine del Ghiro, il mio animaletto totemico.
Poi finalmente quest’anno ho deciso che non potevo farne a meno. Per cui, seguendo i suggerimenti e le istruzioni di alcuni gentili avventori del Bar Sport, che avevano preso a cuore il mio caso pietoso, ho deciso di riprovare ad inserire l’icona in cima ai post. Ma purtroppo devo aver commesso qualche errore fatale, perché l’animaletto è finalmente ricomparso, ma ad un prezzo assai doloroso. Infatti ho completamente perso lo “storico” dei commenti che nel tempo avevo postato dall’inizio del nuovo Bloooog! Oggi infatti se clicco sul mio nickname in cima al commento, mi compare il mio breve C.V. (la Comment Author Biography) che avevo aggiunto al mio profilo in quella occasione, ma in compenso mi indica uno squallido ZERO per i tre contatori della Last Activity, sia per lo storico dei commenti, sia per gli eventuali pollici su o giù da me associati per giudicare i commenti altrui.
Certamente la colpa è mia, nonostante il mio glorioso passato di informatico (41 anni di IBM buttati nel cesso!) devo aver commesso qualche bestialità, per cui ora risulto un novellino, nonostante abbia inondato il blog di minicronache di partite di calcio, di poesiole e di filastrocche, di Casi Nostri e Loro, di acuti commenti tecnici e di cazzate madornali.
E qui arrivo alla mia preghiera; sono certo che qualcuno dei tuoi “maghetti del blog”, smanettando all’interno dei marchingegni che governano il funzionamento dell’intera baracca, sarà in grado di riannodare i collegamenti che io ho improvvidamente interrotto e consentirmi così di riprendere più facilmente il dialogo con gli amici che dovessero aver mai commentato i miei commenti.
Caro FaB, perdonami per la rottura di scatole, ma per migliorare il servizio del nostro Bar Sport questo passo per me sarebbe fondamentale, per cui ti ringrazio anticipatamente e ti saluto caramente,
Il tuo amico Ghiro
P.S. A proposito, se volessi far correggere dai tuoi collaboratori anche il sottocitato titoletto con le info sul tuo indirizzo INSTAGRAM (e non INSTRAGRAM), sarebbe meglio, provvedi anche a quello, forza, dai…

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Vipe

E io allora che vorrei postare foto e commenti come fa Eso e manco riesco a inserire la foto del profilo…

Bocca: Fusées 10:1

Non ci credo.
Di’ piuttosto che manco ci provi.

L'ESORCISTA

Ma perché?

Bocca: Fusées 10:1

Una curiosità: modera solo lei il blog o con altri?

il ghiro

Ok, FaB, grazie, tornerò alla carica tra una quindicina di giorni, buona vacanza e a presto.

TurinTurambar76

In Italia funziona poco e il calcio rispecchia il paese..

ci salvano ogni tanto gli alti(perché siano pur sempre un popolo a tratti geniale)ma e’ inutile nascondersi…

quoto il commento di OsservatoreItaliano

Mordechai

Se il calcio rispecchia il paese, da qualche anno pure la Germania extracalcistica parrebbe alla frutta.
Non mi pare proprio che lo sia.

Leo 62

Se c’è qualcuno che sta alla frutta, questi sono loro Ugo… fidati…

abbasso la maggioranza

Più che un biscotto i nostri sono sembrati un budino

siefbi

Tanta retorica sul fatto che la convocazione in nazionale sia un onore, ma non si considera che, perché questo sia vero, è necessario che giocare in nazionale porti benefici tangibili ai giocatori e oggi, per tante ragioni, questo non è necessariamente sempre vero (in particolare se la nazionale è quella U21).
Continuare a far finta di ignorare che il calcio non sia più (e da un pezzo) solo sport, ma anche (e soprattutto) spettacolo e business, vuol dire ignorare che i giocatori si fanno (giustamente?) due conti e sul piatto della bilancia di una convocazione a fine giugno della nazionale “minore” mettono il periodo estivo di riposo dopo una stagione lunga, gli impegni ben più remunerativi con gli sponsor, i possibili infortuni e l’impatto che questi potrebbero avere sulle negoziazioni di mercato o i rinnovi contrattuali (siamo proprio sicuri che i club vedano così male il rifiuto di una convocazione in nazionale?).
E’ triste tutto questo? Probabilmente sì, ma ignorare la realtà non aiuta a trovare una soluzione (un po’ come quelli che pensavano di tirare in cassa 1,1 miliardi e poi si sono svegliati tutti sudati e con le terga doloranti).

Bocca: Fusées 10:1

Dimentichi che la nazionale è una vetrina dove la merce ha un pubblico internazionale di potenziali acquirenti.
Di sicuro i club farebbero a meno di inviare i propri calciatori -salvo che non prevedano di venderli.
E non dimentichiamo i procuratori, sempre disposti a esporre la merce al pubblico più ampio.
Il vero problema sono le troppe partite ma su pressione delle tv nessuno è disposto a diminuirle, salvo fare false promesse, quante ne abbiamo sentite?

siefbi

Non lo dimentico, ma contesto che una partita a fine giugno della U21 sia una vetrina così imprescindibile per giocatori come Kean (che ruota tra Juventus, Everton e PSG) e Tonali (che è appena stato comprato per una cifra senza senso dal Newcastle)

il ghiro

ITALIA U21 – NORVEGIA U21 0 – 1
Altro che biscotto, stavolta abbiamo fatto noi la frittata. I galletti hanno fatto il loro, sbatacchiando gli svizzeri con un secco 4-1, ma noi non abbiamo fatto il nostro, per gli azzurrini era una gara da vincere a qualunque costo, pena l’eliminazione dal torneo. Nicolato ha schierato la sua formazione migliore, fuori Pirola e Udogie, dentro Lovato e Parisi, restano in panca anche Bove, Esposito e Miretti, davanti fiducia al duo Pellegri-Gnonto. (S)Fortunatamente il C.T. norvegese Smerud non può schierare il “drago” Haaland, né la sua riserva Strand Larsen, impegnati con la nazionale maggiore, altrimenti sarebbero stati ka$$i ancora più amari, in attacco ci sono un paio di nostre vecchie conoscenze, il centravanti della Salernitana Botheim e l’esterno sx del Sassuolo Ceidi, per il resto solo nomi sconosciuti che militano in patria o in squadre di medio rango in Belgio, Olanda, Danimarca, fa eccezione il portiere Klaesson (Leeds), in panca all’inizio il dotatissimo esterno Oscar Bobb, giovane riserva del Manchester United. Arbitra il belga Lambrecht, niente VAR.
Si comincia sotto una pioggia battente, giallo a Evjen duro su Parisi, cross di Bellanova, testa fuori di Gnonto, poi testa di Pellegri ancora sballata, tiraccio di Daland, tiro al volo di Ricci deviato fuori, i due “barboni” sulla nostra panca non riescono a decifrare la partita, tiro fuori di Hove, su cross di Bellanova Tonali anticipato di testa da Daland. Pari tra Francia e Svizzera, a quel punto eravamo ancora dentro.
Ripresa: Giallo a Ricci, tiraccio di sx di Bellanova, tiro murato di Pellegri, tiraccio di sx di Rovella, Carnesecchi devia un gran tiro di Elsjen, buon contropiede, Pellegri lancia Gnonto, che tira sull’esterno della rete, entrano Bobb e Nusa per Jatta e Evjen, Cambiaghi e Colombo per Gnonto e Pellegri, Nusa scende e scambia a dx, salta Ricci e crossa rasoterra per Botheim, tiro sbucciato, ma la palla finisce dentro, 0-1. Entrano Sahraoui per Cejde, Cambiaso e Miretti per Bellanova e Rovella, due contropiedi di Cambiaghi, uno murato, uno sballato, entrano Cancellieri per Scalvini, Zafeiris e Kamanzi per Kitolano e Wolfe, traversa di Cambiaghi solo a due metri dalla porta, poi Carnesecchi salva in uscita prima su Hove, poi ancora su Nusa, infine para una punizione di Zafeiris, giallo a Cancellieri, ma non succede più niente e siamo fuori dagli Europei Under21.
Partita molto modesta degli azzurrini, poca efficacia negli schemi di gioco e nel controllo della palla, sul piano tecnico siamo inferiori ai norvegesi, abbiamo operato in contropiede ma con poca lucidità in tutti i reparti, la qualificazione bisogna meritarsela sul campo.
Le pagelle: Carnesecchi 7; Okoli 5, Lovato 5, Scalvini 5 (Cancellieri 5); Bellanova 6 (Cambiaso 5), Ricci 5, Rovella 5 (Miretti 5), Tonali 6, Parisi 6; Pellegri 5 (Colombo 5), Gnonto 6 (Cambiaghi 5). C.T. Nicolato 5.
Buona impressione sollevata dai bianchi scandinavi, solidi dietro, ottimi dribblatori davanti specie gli esterni Jatta, Ceide, Nusa e Bobb, ma tirano poco e male, gol a dir poco fortunoso, i migliori il potente Daland e l’inesauribile regista Kitolano, ottimo play, gioca nello Sparta Rotterdam, fossi in Sarri lo comprerei subito, può tranquillamente giocare al posto di Marcos Antonio. L’arbitro mi è sembrato un tantino pro-Norvegia, leggermente protettivo per loro e sfavorevole per noi, ma forse mi sto sbagliando. Amici, fateci caso, Kitolano è praticamente l’anagramma di Nicolato, quando si dice il caso bizzarro…
Finiscono così le partite ufficiali di calcio giocato,
tuffiamoci quindi tra le delizie del nostro calciomercato.
A tra poco.

luigi.iannelli

Credo che “Il biscotto siamo noi”, sia la sintesi perfetta a quest’ultima figura di menta. Il bicchiere, però, è anche mezzo pieno perché i contribuenti hanno risparmiato un po’ di soldi pubblici alle prossime Olimpiadi.
Amen.

***
Che avrebbe potuto essere l’estate dei grandi abbandoni era scritto da un pezzo, da molto prima della matematica certezza della conquista dello scudetto. Tempi nei quali già erano evidenti le incrinature nel rapporto fra Spalletti, Giuntoli ed il presidentis.
La risposta di Spalletti alle domande della stampa era abbastanza eloquente:
“E’ la società che deve chiamarmi. Per ora non l’ha ancora fatto”. Ancora più eloquente era quella del presidentis: ”Spalletti ha un contratto, non vedo dove sia il problema”.
Per Giuntoli, idem con patate.
Poi, almeno per scelta di Spalletti, il finale a tarallucci e vino. Ha deciso di farsi un anno sabbatico rinunciando perfino alle sue spettanze per il 2024.
Qualcosa non mi torna perché non mi risulta che anche Spalletti, per quanto bravo ed amato, fosse soprannominato Mahatma. Probabilmente, invece, il suo contratto prevedeva, oltre a nessuna spettanza anche il pagamento di una penale se lui l’avesse rescisso prima della scadenza. Probabilmente lui voleva almeno sapere quali fossero i programmi della società e, magari, partecipare alle scelte sulla campagna acquisti. Cosa condivisibile in una “SSC”(Società Sportiva Calcio), ma non nella “ADLSC” (A.De Laurentiis Sportiva Calcio). Quindi, l’accordo è stato trovato con un salomonico ciascuno per la sua strada, lasciandoci con un reciproco sorriso di facciata, un reciproco ringraziamento pubblico di facciata e, in cambio del silenzio, ti risparmio la penale. Così tutti vissero felici e contenti. Di certo, chiamare “accordo” una cosa che prevede che l’allenatore vincente se ne vada è un uso abbastanza strano del dizionario.
In ogni caso, se le cose fossero andate così, cosa ci sarebbe da eccepire? Nulla perché quando si firma un contratto si accettano tutte le clausole sottoscritte. Per questo un contratto andrebbe letto prima di firmarlo, soprattutto quando si ha a che fare con chi si è costruito un business più su questo che sui suoi reali risultati. Tant’è che il Napoli, nei suoi vent’anni, alla domanda se ha fatto più risultati calcistici che business, la risposta credo sia banale e fin qua non ci piove. Se poi, ci domandiamo se tale business ha prodotto più risultati al Napoli o al suo presidente, credo che la risposta sia ancora più banale e su questo di sicuro non ci piove.
E’ anche vero che se vuoi leggerti ed intercettare tutte le trappole disseminate in un tale contratto ti servirebbe almeno un anno solo per quello, sempreché ti fai aiutare da uno che ne capisce davvero, altrimenti non ti basterebbero neanche tre anni.
Così alla fine, lasci perdere la rottura di balle di leggerti un contratto che ti sarebbe più ostico dell’Ulysses, lo firmi ed ora puoi disporre di un buon anno per capire quanto ti è costata quella firma e, soprattutto, pentirti per non aver almeno fatto una telefonata a chi in due minuti avrebbe potuto dirti con precisione il numero di pagina, l’articolo ed il paragrafo dove c’era il trappolone. Bastava che chiamassi Sarri perché lui c’era cascato prima di te.
Ora tocca a Giuntoli, la cui sola colpa è che assieme a Spalletti, si dividono fifty-fifty, ciascuno per il proprio ruolo, il merito di questo scudetto e, questo non piace a chi vorrebbe il cono di luce solo e tutto per sé.

Modifica il 9 mesi fa da luigi.iannelli
siefbi

Boh, io continuo a pensare che in una piazza come Napoli (ma vale pure per Roma) se vinci uno scudetto la cosa più intelligente che puoi fare è andartene subito di corsa: la probabilità che tu possa ripetere l’exploit è sostanzialmente nulla, come pure quella di riuscire a monetizzare la cosa (almeno a Napoli). Te ne vai da vincente, sarai ricordato per sempre dai tifosi e monetizzi altrove.

luigi.iannelli

Sarei d’accordo con te se Spalletti avesse scelto di “monetizzare altrove”, ma un anno sabbatico (non retribuito) non è monetizzare e nemmeno cavalcare l’onda del successo. Per lui è una perdita secca.
(E’ un piacere ritrovarti… W LA F1CA 😁😁… Ti ricordi quando dicevo che quel giovane talento, Fernando, sarebbe diventato un fenomeno? Se continua così, credo che vincerà almeno 10 titoli nei prossimi 15 anni)

siefbi

Bei tempi, c’era ancora il grandissimo Zuc

Osservatote Italiano

Bocca, ma dove vogliamo andare?
In un’Italia corrotta e autoreferenziale come sempre e come in tutti i campi…
Il calcio non sfugge a questa regola.
Continuiamo a sfrondare le foglie, qualche volta a tagliare i rametti, ma è il tronco che non va. E sono tanti anni.
Sono sbagliate le strategie a medio e lungo termine. È sbagliata la gestione dei vivai. È sbagliato tutto.
Non c’è più neanche l’imbarazzo o la vergogna a fermare certi personaggi.
E nessuno può fare niente.
Merito-Autoreferenzialità 0-4.

inox

Buongiorno Fabrizio

Era meglio morire da piccoli con i peli del culo batuffoli oppure diventare under 21 e continuare, caparbiamente, a fare schifo. Ah! già! La Var prima, la traversa poi. Sempre colpa dell’altrove. Ci vediamo al Forte Dei Marmi dalla Daniela? Intanto candidato all’oscar quale migliore musica non protagonista lo speaker polacco di Chorzow con il brano: “Stringimi forte e stammi più vicino, e chi non salta è un gobbo juventino”.

Waters

A Forte dei Marmi – luogo che ho bazzicato moltissimo, soprattutto da Lorenzo, il celeberrimo ristoratore oltre che donnaiolo e giocatore incallito, famosa la sua frase, “il pesce ha 24 proprietà, ogni ora ne perde una” fra i suoi piatti celebri “le bavette sul pesce, e la catalana di crostacei” come saprai nacque l’Inter del triplete, il nostro Massimo nazionale venne fermato da un barista che gli disse “Presidente, ci manca solo un giocatore che ci dia accelerate in mezzo al campo, e questo giocatore è Snejder del Real, Moratti prese sul serio questo consiglio, si attivó con Branca, chiese a Mourinho che disse,” magari” mentre il giocatore che era ai margini al Real accettò con entusiasmo, e dopo una settimana era in campo nel derby, e diede spettacolo.

Salud.

Bob Aka Utente11880

Per quanto più umili, anche le focaccine di Valè meritano un ricordo …

inox

Grazie Maestro. Ti voglio bene. No, non sapevo del colloquio con il barista eppure anch’io, come te, bazzico Forte Dei Marmi praticamente da sempre. Sarò passato davanti a “Lorenzo” non meno di 500 volte. Ciao

Waters

Ti dirò di più, il nostro Massimo quando tornava dal Forte per Milano con l’autista amava fermarsi in un albergo ristorante che si chiamava Impero, a Fornovo Taro ad un chilometro dal casello autostradale, era famoso per il carrello dei bolliti, e Massimo ne va matto – ci credo, tanta roba – quindi mangiava assieme all’autista poi tornava a Milano,solitamente la domenica sera…una volta mi imbattei anch’io – imbeccato dal titolare – di una serata indimenticabile, chiacchierammo in cinque o sei fino a mezzanotte…

Salud.

siefbi

Minchia i bolliti de l’Impero di Fornovo! Tanta, tanta, tanta roba! Con il vaso della mostarda lasciato lì e fai un po’ tu

Mordechai

Ad un km dal casello, minchia…bella location.

Mordechai

Lorenzo l’ha poi chiamata la Polizia?

EroAdAtene

Manca la parte atletica. I nostri giocatori, e si vede nelle coppe (Inter esclusa, devo dire…), si allenano meno perchè appena arrivano alla serie A o alla Nazionale si considerano già delle star e quindi social, belle donne, eventi, ma sudare sudano poco.

Cuore ross-azzurro

Ti vorrei ricordare che anche Roma è fiorentina sono arrivate in finale di cuore europee, tanto quanto l’Inter. E il Milan è arrivato in semifinale.

Modifica il 9 mesi fa da Cuore ross-azzurro
EroAdAtene

Si, ma io intendevo il vigore atletico. L’Inter a giocato alla pari con il City anche da questo punto di vista, mentre le altre due son sembrate fiacchine…

Quattroquattronovetredue

Zaniolo: “Champions o no, la Juve è il mio sogno!”
È no, fidati.

alberto_ol

Spesso si dice che il problema dei giovani calciatori italiani è che giocano poco, ma tra i giovani di questa under ce ne sono tanti che hanno parecchie presenze in serie A, alcuni che hanno giocato già in nazionale maggiore, altri sono considerati pezzi pregiati nell’imminente mercato.
Tonali è già stimato uno dei migliori centrocampisti europei ed è stato da poco pagato 80 milioni per giocare in premier.
Non so cosa pensare.
O è stato un periodo di scarsa forma collettiva oppure forse sono un po’ sopravvalutati.

siefbi

Oppure è fine giugno e, semplicemente, non gliene frega una beata cippa, in particolare a quelli che sono già nella nazionale maggiore (consapevoli che il posto difficilmente lo perderanno) e soprattutto a quelli che sono pezzi pregiati del mercato (meno partite, meno rischio infortuni, meno problemi potenziali nelle negoziazioni in corso).
I calciatori sono ventenni con le passioni dei ventenni, sono ricchi e saranno pure ignoranti come capre, ma di sicuro non sono sprovveduti.

Bocca: Fusées 10:1

Tonali ha fatto 48 presenze nel Milan, più quelle in nazionale, ovvio che fosse in grande forma.
Gli 80 milioni li vale tutti, con i prezzi che girano.
Io avrei aggiunto qualcosina in più pur di vederlo nella mia squadra.

monica

Mah..l’altra sera non mi è piaciuto per niente,da uno valutato 80 milioni ti aspetti che faccia di più…

mario rossi

“INCUBO”.
Poi vai a leggere ed è una mancata qualificazione dell’under 21.
Con l’understatement lei Bocca non ha un gran rapporto.

Luc10 Dalla

Appena sento parlare di “Rifondazione” faccio gli scongiuri

Bocca: Fusées 10:1

Peccato non poter aggiungere un’altra finale alla serie di questa stagione.
Il caso ha determinato il risultato, colle occasioni mancate di poco e con la traversa.
Ma c’è da riflettere molto sul calo nei secondi tempi, solo in parte fisico.
Purtroppo continua a mancarci, non solo in questa ma in tutte le nazionali, un grande attaccante.
A questo proposito, sono rimasto deluso dal tanto strombazzato Daland, avrà segnato decine e decine di gol in questa stagione ma ieri non mi ha per nulla impressionato.

il ghiro

Caro , ti avverto che stai confondendo il pur bravo stopper della nazionale norvegese under21 Jesper Daland, che gioca nel Cercle Brugge in Belgio, con il molto più famoso bomber, capocannoniere della Premier, Erling Haaland, centravanti del Manchester City. In Transfermarkt Jesper quota 3 mln, Erling 180 mln. In Nazionale Jesper ha fatto1 gol, Erling ne ha fatti 24.

Modifica il 9 mesi fa da il ghiro
Bocca: Fusées 10:1

Anche il ghiro a volte dormicchia +___+
Bello l’anagramma che hai scovato.

il ghiro

Maledetto, non avevo colto la sottile ironia. Il ghiro non dormicchia, “letarga” proprio. Un abbraccio

Luc 68

Tonali…. chi?

puntadispillo

Tempo orsono, un giornalista di fama ha scritto – più o meno – così: ” Ho visto giocare Sivori e Nicolé. Ho sentito che la Juventus starebbe trattando Gnonto,
Non scriverò più della Juve”.
Chiaro?

Bocca: Fusées 10:1

Spero mantenga il proposito, visto che non ha capito che la Juve deve fare le nozze coi fichi secchi.

L'ESORCISTA

iLvIcEpReSiDeNtE UeFa

Screenshot_2023-06-29-09-27-17-83_a23b203fd3aafc6dcb84e438dda678b6.jpg
L'ESORCISTA

iLcAlCiOdELpOpOLo

IMG_20230629_092814.jpg
Bocca: Fusées 10:1

Somiglia al filotto delle finali CL perse dalla Juve.

NO VAR - NO WAR

La piccola Norvegia ci sbatte fuori senza tante recriminazioni. La peggior partita di questo “sfortunato” europeo, vedi match contro la Francia. Si conferma l’attuale pochezza del ns. vivaio e l’inadeguatezza psico-tecnica nelle partite decisive dove spesso rimediamo figuracce. Ora sotto con il calciomercato…non illudiamoci non avremo altre 3 squadre in finale!

Mordechai

Tutto giusto.
E condivisibile.
È fuori pure la Germania, comunque.
Siamo in buona compagnia.

RM28

In realtà non sono per nulla d’accordo con la disamina di Fabrizio.
Ho visto le ultime due partite dell’Europeo e la squadra non mi è dispiaciuta, contro la Svizzera avremmo potuto farne cinque o sei nel primo tempo, purtroppo nella ripresa ci siamo addormentati.
Da quanto ho letto contro la Francia abbiamo fatto un’ottima figura, e solo per merito di Gravina non abbiamo portato a casa almeno un pareggio che avremmo meritato abbondantemente.
Discorso diverso contro la Norvegia: storicamente abbiamo sempre fatto grande fatica contro le squadre del Nord Europa che giocano bloccatissime dietro e sembra che difendano sempre lo 0-0. Nonostante questo ce la stavamo cavando tutto sommato abbastanza bene, al netto di TROPPI errori tecnici che nelle altre partite non avevo visto. Probabilmente c’era un po’ di stanchezza e un po’ di nervosismo per la posta in palio.
La Norvegia però non avrebbe MAI segnato se non ci avesse messo del suo Nicolato: all’ingresso di Nusa, che avevo visto giocare una mezzoretta contro la Francia, ho sperato che prendesse subito le contromisure, perché non ci vuole Marotta per capire che il 2005 è molto forte e soprattutto è uno che è capace di saltare l’uomo quando e come vuole.
Detto fatto, tempo tre minuti e Nusa si è trovato in uno contro uno con Ricci, non proprio il miglior difensore del mondo, a cui è andato via con una facilità disarmante e ha messo in mezzo l’unico pallone decente della serata.
Nonostante tutto, se a cinque minuti dalla fine non avessimo preso una traversa francamente incredibile staremmo qui a parlare di altro.
Ah, vorrei ricordare che nei quarti non ci saranno nemmeno Olanda, Belgio, Croazia e Germania, mentre avanzano squadre come Israele e Georgia.
Insomma, non sono questi i problemi del nostro calcio, giocatori di livello tutto sommato continuiamo a sfornarne (altrimenti perchè Tonali e Casadei sarebbero in Premier?), e non possiamo andare avanti con la bubbola che abbiamo vinto l’Europeo per puro culo. Un torneo del genere non si vince solo con la fortuna.
Sono altre le cose che dobbiamo mettere a posto, tipo un governo del calcio non più composto da pagliacci.

Modifica il 9 mesi fa da RM28
Fandango

Bah, non ricordo mirabolanti vittorie dopo gli europei per Grecia e Danimarca.
La realtà è che a volte i pianeti si allineano e succedono cose impensabili, ma poi il loro moto procede e tutto torna alla normalità.
Per l’Italia c’è un centrocampo valido, una difesa inesistente fossilizzata troppo a lungo sulla ex difesa bianconera e un attacco asfittico dove neanche il bomber laziale era capace di buttarla dentro.
Se anche le nuove generazioni non offrono nulla sarà una lunga agonia a guardare vittorie altrui.
Il resto sono solo chiacchiere da bar.

scotland16

Grecia e Danimarca assieme hanno 1/6 degli abitanti Italia; la Grecia fu un miracolo…la Danimarca quasi. Noi siamo l’Italia , un paese “grosso” In Europa come abitanti, tradizione calcistica e mezzi economici nel calcio…e’ un paragone che non ci sta. Cmq Grecia e Danimarca vinsero senza mai andare ai rigori

Michele

“Avremmo potuto..se..nonostante tutto”…Purtroppo nel calcio contano i gol e i risultati e non le chiacchiere. E’ innegabile che ieri i nostri giovincelli abbiano fatto una partita scadente, in continuità con il secondo tempo visto contro la Svizzera. E di fatto andiamo a casa, non andiamo alle Olimpiadi e, per l’ennesima volta siano qua a leccarci le ferite. Eliminati da una nazionale non certo trascendentale come la Norvegia, contro la quale sarebbe bastato anche solo un pareggio. Mi sembra sufficiente per essere discretamente sconfortati.

Obizzo da Montegarullo

La riposto di qua:
I nostri under si spengono mestamente contro una non irresistibile Norvegia giocando una gara di una pochezza tecnica e tattica che dopo la gara con la Francia non avrei ritenuto possibile.
Prestazioni modeste da parte un po’ di tutti (per qualcuno molto modeste), non faccio nomi perché non è il caso di infierire. Con una difesa colabrodo ed un attacco stitico come quelli degli azzurrini, tra l’altro rinforzati con qualche pezzo dalla maggiore, dove vuoi andare? Responsabilità di Nicolato o materiale scarso? Probabilmente un po’ tutte e due…
Purtroppo con le Nazionali ultimamente non ci siamo proprio; ok, l’under 20 è arrivata in finale ma, al netto del campo arato di fresco su cui hanno giocato, contro i ragazzi uruguayani non c’è stato praticamente mai un dubbio su chi l’avrebbe vinta, anzi c’è da stupirsi che abbiano perso solo 1-0..

Che fare, Bocca? Bella domanda, intanto prendere atto che il “materiale” umano è quello è (non c’è una punta che sappia cosa fare dopo i sedici metri, ovvero buttarla dentro con una certa costanza e i difensori sembrano quelli del biliardino) poi, magari, tornare all’antico, molto antico. Quanti danni ha fatto Sacchi… 🙂

commentanonimo

Vista. In chiaro. Prestazione inqualificabile. Tatticamente ok. Tecnicamente I fondamentali ci sono. Ma si ferma lì. Mezza squadra che dimostra, come in A, un degrado fisico che non tengono non I 90, ma I 50-60 minuti, tolto Tonali e tolto Bellanova, peraltro lui tolto pure dal Mister e non si è capito per cosa. E manca la testa. Mezza squadra che non sembra sul pezzo. Che poi l’ultimo azzurro che ho visto in trance, sul pezzo, come se giocare per l’Italia fosse il massimo, perchè è quello che deve essere (!!!) è stato De Marco, l’interista.
E negli ultimi 20-30 metri dove gli schemi vanno implementati con un pò di fantasia e cattiveria il nulla. Rinnovamento? Beh, Mancini ci ha anestetizzato, ma tutto il management del calcio è un carrozzone di raccomandati (e di lacchè di Ceferin?) che fa pena. Se il pesce puzza dalla testa non si va lontano.

Modifica il 9 mesi fa da commentanonimo
Waters

De Marco non si può leggere, è pur sempre il miglior giocatore italiano.

Salud.

2010 nessuno

C’è poco da mettere i pollici versi, l’appunto di Waters è sacrosanto.

Cuore ross-azzurro

Dopo De Lorenzo, ovviamente😉

Mordechai

Preferisco pure io il … vostro.

commentanonimo

da wiki: La disnomia è la difficoltà o incapacità a richiamare alla memoria la parola corretta quando è necessaria… Mai stato sul pezzo con nomi e cognomi. Sorry.

Cuore ross-azzurro

👍😉

Waters

Certo, errore veniale😏..

Waters

Il primo tempo è stato buono, purtroppo il centravanti non è riuscito a mettere dentro un solo pallone su quei quattro o cinque cross di Bellanova, il migliore assieme a Parisi nel primo tempo, poi tutta la squadra è crollata nel secondo tempo creando solo quella traversa piuttosto casuale.
Ma in Italia nelle giovanili non gioca nessuno in attacco? Quale è stato l’ultimo centravanti decoroso?Boh? Ma avete visto sto Pellegri come è lento?
Peccato perché a me con la Francia l’Italia era piaciuta, comunque 80 milioni per Tonali è una barzelletta,bravo Milan devo dire a venderlo.

Salud.

commentanonimo

Eh ho capito W. ma le partite durano due tempi…questa storia dell’abbiamo 60 minuti sulle gambe per un professionista e calciatore che gioca con passione per andare alle Olimpiadi non si puo’ piu’ sentire. Ultimo centravanti forte forte Balotelli. Poi Kean non sembrava male…ma la testa non c’era. Rimane che per giocarsi la ammissione alle olimpiadi ti aspetteresti lacrime e sangue da un giocatore ma evidentemente nin e’ cosi. D’altra parte quanti giovani votano? Abulici.

Bocca: Fusées 10:1

Grazie per avermi dato del giovane.

NO VAR - NO WAR

Perché 100mln per Lukaku o 40mln per Frattesi….

2010 nessuno