Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Il campionato è chiuso ma continua quello dei clamorosi addii. Il Milan e Maldini alla rottura: il big boss Cardinale non perdona a Maldini gli acquisti sbagliati, da Origi a De Ketelaere, e Maldini voleva da Cardinale più soldi e più autonomia. No, non si poteva proprio fare, incompatibilità totale, il manager ed ex gloria rossonera costretto a sgombrare l’ufficio. Insomma nel Milan campione d’Italia un anno fa, classificatosi quarto ma solo perché la Juve è stata penalizzata di 10 punti, finisce a pesci in faccia. E pertanto la storia della Dinasty Maldini col Milan si chiude clamorosamente qui. Gli americani non è che stiano a perdere troppo tempo con la storia e le questioni di cuore e di affetto. Dunque bye bye Paolino, è stato tutto molto bello.

Saluti illustrissimi. Qui si va di corsa, pure troppo. Spalletti ha anticipato tutti ufficializzando il divorzio dal Napoli prima ancora che il campionato dello scudetto si chiudesse. Nemmeno 24 ore dopo l’addio – sarebbe meglio dire un calcio nel didietro a essere più meticolosi nel racconto – è quello di Maldini al Milan.

  E’ come staccare i quadri dei nonni e degli avi dai muri di casa, è la “cancel culture” degli antichi eroi rossoneri. Maldini non è il manager del Milan, insieme al suo fedelissimo braccio operativo Frederic Massara, è l’icona, la bandiera del Milan. E’ il Milan. Certo assai più di Jerry Cardinale che invece è solo un ricco possidente, probabilmente di passaggio. Uno speculatore che cerca di far soldi sul Milan, come è già capitato ad alcuni da Berlusconi in poi.

  Quando Maldini esordì col Milan, all’epoca di Nils Liedholm, era il 1985, quasi 38 anni fa. E suo padre, Cesare, al Milan ci era arrivato nel ’54. Colonne su cui la storia del Milan è stata costruita. Sono quasi 70 anni di Dynasty maldiniana. Ma gli americani passano abbastanza brutalmente su questi sentimentalismi pallonari, a Maldini avevano già fatto difficoltà a fare un contratto. E nonostante lo scudetto vinto un anno fa adesso a Maldini si rimprovera un calciomercato sbagliato. Figuriamoci come avrebbero potuto recepire, gli americani, le richieste, da parte del dirigente, di una maggiore autonomia e maggiori fondi per il calciomercato. Insomma non era proprio aria.

 Pietra dello scandalo, bisogna riconoscerlo, una lista di nomi non sempre conosciutissimi e piuttosto complicati – Origi, Dest, Vranckx, Adli, Thiaw, De Ketelaere – che hanno fatto singolarmente e complessivamente un buco nell’acqua. Con grande difficoltà di Pioli e del Milan che la qualificazione alla Champions League l’ha afferrata solo perché la Juventus è stata penalizzata, e che nel confronto diretto con l’Inter ha perso addirittura quattro derby su cinque. Insomma una cinquantina di milioni buttati al vento e di cui il presidente Cardinale, appena finito il campionato, ha chiesto il conto. Pare che la squadra, da Leao a Theo Hernandez e fino a Maignan non abbia affatto gradito, ma tutto questo non credo che sposti molto la questione.

  Del resto anche Berlusconi appena arrivato fece i conti con la storia e la memoria del Milan e con Rivera si detestò sempre cordialmente.  E oggi gli americani non vanno troppo per il sottile con la storia e il sentimentalismo. Oh yes, uozzamerica!

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

Il campionato è chiuso ma continua quello dei clamorosi addii. Il Milan e Maldini alla rottura: il big boss Cardinale non perdona a Maldini gli acquisti sbagliati, da Origi a De Ketelaere, e Maldini voleva da Cardinale più soldi e più autonomia. No, non si poteva proprio fare, incompatibilità totale. Insomma nel Milan campione d’Italia un anno fa, classificatosi quarto ma solo perché la Juve è stata penalizzata di 10 punti, finisce a pesci in faccia. E pertanto la storia della Dinasty Maldini col Milan si chiude clamorosamente qui. Gli americani non è che stiano a perdere troppo tempo con la storia e le questioni di cuore e di affetto. Dunque bye bye Paolino, è stato tutto molto bello.

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
44 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

il ghiro

O.T. Fiorentina – West Ham
Si scontrano stasera a Praga due squadre di grandi tradizioni calcistiche, anche se meno titolate, ricche e famose di altre; la Viola vinse un paio di scudetti negli anni ’50-‘60, gli Irons nemmeno quelli, ma ben tre Hammers giocavano nell’Inghilterra mondiale del ’66 (Moore, Peters e Hurst). Nei rosso-azzurri hanno militato con successo Di Canio e Tevez, G.F. Zola li ha allenati per un biennio. Oggi hanno in rosa vecchie conoscenze come Emerson Palmieri, Ogbonna, Scamacca e l’ex-Milan Paquetà. L’allenatore, lo scozzese Moyes, fresco di riconferma dopo una stagione deludente, aveva ottenuto rinforzi dalla Ligue1 (Areola, Aguerd, Kehrer) e dalla Premier (Ings, Cornet, Downes). Temo alcune loro bestiacce sempre pericolose in Coppa, come Rice, Soucek o Lanzini, ma confido anche in Italiano e nella sua grande saggezza tattica. Peccato l’assenza di Castrovilli tra i viola e di Scamacca tra gli Irons.

Obizzo da Montegarullo

Il dott. Cardinale è proprietario degli Athletics, sbaglio o è quella franchigia che è una vita che non vince una cippa?

Sì, ho controllato su Wiki, l’ultima World Series l’ha vinta nel 1989 e l’ultimo titolo serio, quello di League, nel ’90, recentemente sta facendo incetta di “titoli” di Division che a livello sportivo valgono circa zero (sono delle classifiche avulse interne su gruppi di cinque squadre) ma che probabilmente, non sono così addentro ai meccanismi del baseball, portano un po’ di soldi. Assimilare una squadra di calcio ad una fabbrica di scarpe, forse questo vuole fare Cardinale al Milan…
Egoisticamente, da benamante :), mi sta anche bene, un’Udinese (lo dico con tutto il rispetto) in più e una squadra davvero forte di meno, ma da vecchio appassionato sono un po’ triste.

Bombaatomica

Giusto 👍
Togliessero 10 punti alla Salernitana 😂😂

Pirogov

Trovate le differenze:
– la proprietà Milan, per liberarsi di alcuni dirigenti apicali (giusto o ingiusto che sia) li licenzia in 30 minuti, sic et simpliciter;
– la proprietà Juve, per ottenere il medesimo effetto, nel 2006 trama con federazione e magistratura per farsi spedire in B e nel 2023 trama coi medesimi per farsi sbattere fuori dall’Europa.
Non oso pensare a cosa trameranno a inizio 2024 per licenziare Allegri.

Calasalumi

Maldini è stato la storia del Milan, ok, adesso però bisogna costruire il futuro.

almayer

L’inimmaginabile è avvenuto. 3 anni splendidi dopo anni di incubi e basta un cardinale per scardinare il tutto, uno che manco sapeva che il Milan avesse vinto 7 Champions e s’è fatto prestare i soldi da Elliott per comprare il Milan. Via Maldini & Massara, prevedo che molti dell’ossatura (Maignan, Theo, Tonali, Leao) possano subire lusinghe altrove, e a ragione. Milan, Anno Zero.

Vipe

Sintetizzando: al Milan c’ è Cardinale; Maldini papa senza la trafila d’ obbligo? E dai.

Er Mobilia

Guarda te la vita…

Maldini era convinto che questa stagione fosse stata di underperformance dei suoi gioielli e voleva raddoppiare la posta, Cardinale invece mi sa che ha valutato lo scudetto per caso come una overperformance di Maldini e di qualche giocatore e ha deciso di darci un taglio.

Ai posteri l’ardua sentenza ma Maldini ha imparato sulla sua pelle uno dei cardini della finanza – you’re only as good as your last trade…le bandiere sono per gli stadi, nei CdA al massimo fanno da tappezzeria. Spiace per lui ma se ne farà una ragione e sarà pronto per il prossimo giro di giostra, questo Cardinale non vestirà di bianco.

Leo 62

Ma ancora co’ ste stronzate de Overperformance ed Underperformance Mobì? un passetto avanti o anche indietro?… qualcosa fuori dal catatonismo?…

Er Mobilia

Scusa, dimenticavo che non parli inglese. Traduco: oggi la gazza fa la lista degli acquisti di Maldini: qualcheduno ottimo, un paio medi e poi una manica di pippe che ha reso molto sotto le aspettative, magari dopo una buona stagione. Cardinale avrà pensato che Maldini più che naso ha culo e che dargli di nuovo dei soldi da spendere fosse un azzardo. Così capisci meglio?

Leo 62

Non è questione di inglese Mobì è questione di cervello e riuscire in uno sforzo, che per te immagino debba essere immane, a mettere in mezzo all’analisi ( altro parolone ) anche il fatto che Moncada che di quei acquisti era corresponsabile invece è stato promosso… ( si chiama 2+2 e lo insegnano alle elementari… ) ma guarda un po’… gli stessi della lista della Gazza, che solo per essere stata fatta dalla Gazza non significa una Mazza…
E questo a parte il fatto che parlare di Overperformance da parte di una squadra che per due anni e mezzo ha fatto benissimo, e pure quando ha fatto male è arrivata in Semifinale di Champions League ( ok il culo nei sorteggi ma Tottenham e questo Napoli due anni fa corca che le battevamo…) supera ogni possibile interpretazione… altro che Rocco.
Maldini è stato mandato via solo perché chiedeva più investimenti e più autonomia di spesa, ed era una figura troppo ingombrante per le logiche di Red Bird ( che secondo me sono di merda… )
Così dovresti avere capito… spero…

Er Mobilia

Effettivamente non è un problema di lingua è che proprio non capisci quello che leggi.

Ho scritto che Maldini pensava di aver fatto bene e voleva più soldi da spendere come diceva lui. Cardinale invece pensa che nel complesso non ha fatto così bene e lo ha cacciato; forse così ci arrivi.

Tu hai scritto che Maldini ha fatto benissimo (evidentemente i 35 pippi per cdk e la mancanza di un centravanti affidabile avendone comprati quattro non ti colpiscono comunque so’ opinioni) e che probabilmente ha difeso troppo Pioli. Che se sarà al suo posto a inizio stagione sarà l’ennesima dimostrazione che non capisci proprio nulla. Come al solito il tempo dirà chi ha ragione.

Ah e Moncada era un galoppino, altrimenti se era così importante dovremmo concludere che Maldini non lo era e non è quello che scrivi. Riesci a contraddirti in 10 cmq, un record perfino per te.

Leo 62

Niente da fare Mobì, sei una mezza sega e non ci puoi proprio fare nulla… Pioli sarà ( purtroppo ) al suo posto perché devono lasciare una continuità con la precedente stagione e non avere contro i giocatori, poi casomai lo fanno fuori appena farà qualche altro casino. Moncada è uno dei migliori talent scout calcistici al mondo ( non so se sai chi è Mbappé… ) ed è stato promosso ad uomo mercato, e di quelli arrivati ne ha scelti almeno sei ( ed infatti si parlava di MMM non di MM ). Io capisco che sai benissimo cosa significa essere un galoppino, ma non è il caso di Moncada…

Leo 62

Che le cose tra la proprietà ( al momento non ancora Cardinale… o non del tutto…. ) e Maldini non andassero bene si era capito da tempo. Non credo nemmeno che sia una cosa relativa alla campagna acquisti passata, il differenziale tra giocatori clamorosamente azzeccati e giocatori sbagliati era ancora tutto dalla parte di MM, e buona parte di quelli di quest’anno vanno visti il prossimo ( secondo la logica utilizzata con Tonali e Leao ).
E’ qualcosa legato alla filosofia generale ( come appare chiaro dalla promozione di Moncada ) di gestione e dei poteri che Maldini voleva e che chi di dovere non gli ha voluto riconoscere. Tagliare ora invece che trascinarsi il problema è indice di idee chiare, e spero che l’epurazione, se epurazione deve essere non finisca qui e coinvolga anche Pioli. Se questa stagione è stata considerata ( giustamente ) negativa, non si può passare sopra agli inaccettabili buchi di rendimento avuti durante la stagione.
Paolo ha fatto benissimo fino a che c’è stato dimostrando di essere un grande uomo di calcio, criticarlo per quello che ha fatto in questi anni al Milan significa non sapere di che si parla… Theo, Maignan, Kalulu, Tomori, Thiaw e Giroud li ha presi lui e Cdk è ancora da vedere se lo ha sbagliato. Il suo problema è di personalità, ed evidentemente con gli americani ( chiunque essi siano ) per permettertelo non devi sbagliare mai nulla. Non mi stupirei nemmeno se i rapporti si siano incrinati sulla difesa a tutti i costi di MM su Pioli che la proprietà avrebbe invece voluto cambiare e non mi stupirei nemmeno se tutto fosse nato a Gennaio, dopo la preparazione invernale toppata.
Comunque sia la persone passano, il Milan resta e andiamo con lo scouting… se Cassano è contrario evidentemente deve essere stata una cosa giusta…

Il soldato Ryanair

Buondì,
La penso uguale, anche su Deke che secondo me smaltiti timidezza ed impacci affronterà il prossimo campionato con più piglio e dirà certamente la sua.
Su Pioli andrei più cauto. Sono in gran parte merito suo la crescita del gruppo, la coesione, l’assenza totale di invidie, gelosie e polemiche che hanno contribuito in maniera determinante alle vittorie di una squadra che tecnicamente è meno dotata di tante altre, in Italia ed in Europa, ma si è rivelata superiore in forza di volontà e carattere.
Le carenze tecniche della rosa sono sotto gli occhi di tutti, e sono noti i ruoli da puntellare, rinforzare o addirittura cambiare.
Giusto per buttarla là, secondo me la stessa squadra, ma con Kessie, sarebbe arrivata molto molto più lontano. Con Verratti addirittura lontanissimo.
Salutoni

Leo 62

Ciao @Soldato Ryan, certamente Pioli in assoluto ha fatto un bel lavoro, ma quest’anno secondo me ha un po’ perso la bussola, magari se ha capito dove ha sbagliato farà meglio il prossimo anno, anche se ho qualche perplessità.
Su Kessié poi siamo d’accordissimo, non sostituito del tutto… con lui facevamo secondi facili e forse stavamo in Finale di Champions…

malandragem

Taac… cosa avevo detto due settimane fa?

Trebaffetti

OT: vediamo come la giustizia sportiva deciderà di essere afflittiva in questo caso: Lazio sotto alla Juve e Salernitana in B?

E gli stanno facendo un favore facendo uscire la cosa a fine campionato e non durante.

https://roma.repubblica.it/cronaca/2023/06/06/news/lotito_lazio_salernitana_inchiesta_plusvalenze_bankitalia-403390181

ConteOliver

credici…

ammenda, da pagare in 37 anni, e tre pater-ave-gloria

alè…

d9d9

Spiace per Maldini che rimane sempre una bandiera. Ma le bandiere non mettono i soldi. Questo Cardinale fino ad ora non si era mai sentito e la faccia era sempre di quel lestofante di Scaroni che si guardava a scrocco le partite. Francamente se io metto i soldi voglio risultati ed ogni investimento nella mia misera azienda lo devo ponderare. Considero , da tifoso onesto, che questa stagione sia stata appena sufficiente grazie alla qualificazione in extremis per altrui demeriti. Non basta l’ottimo piazzamento in Champions vanificato da magrissime figure con l’Inter per le quali subisco tutti i giorni prese per il culo dal mio amico Gianluca. La campagna acquisti dello scorso anno è stata, a dire poco disastrosa. Fossi in Jerry non comprerei nessuno e continuerei così. Forse farei rientrare qualche giovane attaccante. Fare gruppo!

doctordodo

Indubbiamente al fondo americano i risultati sportivi non interrano minimamente.
Conta solo il vil denaro, se Origi e CDK
si fossero rivelati come un ottimo investimento Maldini sarebbe stato confermato, invece hanno perso valore e Maldini va a casa
Appena realizzato una plusvalenza per loro soddisfacente, venderanno la baracca.

redant

Dispiace per Maldini, grande giocatore e buon Direttore Sportivo, oltre che “Bandiera” della società.
Continuerò a stimarlo, anche se gli rimprovero qualche errore di troppo in questa stagione.
Che la scelta di mandarlo non sia solo motivo di tensione o derivi solo da interessi personali della nuova dirigenza, ma sia occasione di accrescimento per la società.
Mi auguro che il Milan, sostituendolo degnamente, ne benefici e possa migliorarsi.
Grazie Paolo.

Bombaatomica

Il quinto posto del Milan in campionato la dice lunga sullo scudetto sculato lo scorso anno.

Senza il crollo mentale della Serpe, che ha porto lo scudetto ai rossoneri su un piatto d’argento con le posate d’oro, a quest’ora staremmo a parlare di tutt’altro.
E invece no! Lo scudetto “maledetto” gli si è ritorto contro ed è piombata la mannaja tra capo e collo di dirigenza e tifosi.
Via Maldini, via Massara, tra non molto via Pioli, acquisti fallimentari, fornitori che bussano alla porta, conti da pagare, le pezze al culo 😂 processo del Politburo a Spezia 🤭🤭🤭 insomma, una bagnarola che fa acqua da tutte le parti.

Questa è musica per le mie orecchie 😂😂

jleon

Stai ancora rosicando duro per la coppa vinta dalla Roma l’anno scorso?? Povero cucciolone laziale, stessi scudetti della fiorentina, le coppe vinte grazie ai soldi rubati del faccendiere cragnotti. Pensa alla tua squadra di buffoni con la curva neo-nazista. Senza Tare che capisce davvero di calcio, arriverete nella parte destra della classifica. Chissà se riuscirete a chiudere il girone di champions con almeno 3 punti? Preparo i pop corn da adesso. Saluti anche a quell’ignorante di sarri.
Forza Roma sempre!!!

Modifica il 10 mesi fa da jleon
Bombaatomica

Arrivi tardi, caro Esorciccio. Come Bonucci su Immobile, che insacca 🤣🤣

Che l’affare “pippa-Muriqi” fosse stato poco chiaro lo aveva scoperto anche REPORT in una nota puntata sul calcio.
Oltre a Tare, furono invischiati il fratello diplomatico arbanese ed altri addetti ai lavori, il tutto all’insaputa di LoTirchio che dovette sganciare ben 20 cucuzze per quel pippone immane. Cioè, una valutazione 20 volte maggiore del prezzo reale.
Transfermarket: valutazione Muriqui la pippa, 900 mila lire e 3 gettoni (aho, c’è scritto proprio così 😂😂😂).

Poi la mafia, Diabbbolik, gli alieni…
Smetti di farti le canne o lo dico a tua moglie 😂😂😂

cipralex

Cardinale è un “poveraccio” che cerca solo di raccattare due lire.

Inoltre ,se ho ben capito, deve ancora finire di pagare Eliott.

Auguro al Milan di liberarsene quanto prima.

Maldini, giocatore immenso, si è anche dimostrato bravo e fortunato manager, riuscendo a fare le nozze (scudetto) con i fichi secchi dei pochi euro a disposizione.

Belle prese quelle di Maignan, Hernandez, Tomori, Tonali, Bennacer, Leao e, direi, anche Thiaw.

Quest’anno ha nuociuto più che il flop di De Kateleere la partenza non compensata di Kessie.

ConteOliver

concordo

Waters

Per via del curriculum?

Salud.

ConteOliver

in linea di massima condivido tutto e, soprattutto, vedo in Kessie non sostituito degnamente il maggior problema

cipralex

Chi si somiglia si piglia

Bob Aka Utente11880

Antico proverbio cinese: “Più ti allontani dal punto in cui la memoLia stoLica Lisiede, e quindi la conoscenza e la Liconoscenza, più le tue chiap… sono a Lischio”.

gmr61

Credo sia tutto coerente con la logica americana , business first, e qui si vedono le differenze culturali tra un popolo con tradizioni millenarie ( sgangherate, ma importanti) ed uno che ritiene ” antico” un palazzo del 1850 ( vita vissuta, non quella millenaria…..)
Però certi aspetti emotivi spesso sono indipendenti dai risultati sia economici che di campo, vedere quest’anno sempre lo stadio pieno nonostante risultati altalenanti, stadi pieni in serie B (con la Cavese ad es.), non solo per il Milan, dovrebbe far capire che il ” prodotto calcio” in Italia va maneggiato con una attenzione diversa , anche dallo sport americano.
Come tifoso sono perplesso, ma facendo leva sulla parte razionale mi viene da pensare che questi qua avranno già il piano per il post M&M, mi auguro anche che sapranno gestire i mal di pancia di molti giocatori
Adesso ci sarà la prova sul mercato, è vero che sono anche io stato tra più critici sui risultati di quest’anno, però alcuni giocatori, poi esplosi, sono venuti anche per il carisma e il nome di Maldini, ad esempio non credo che anche il nostro amico Andrea non avrà notato errori di mercato del suo ” Mostro”
Adesso la sensazione è di essere ” come color che sono sospesi”, potrebbe succedere di tutto, o forse niente, tocca solo aspettare, ma rispetto allo scorso anno dove le frizioni c’erano già e solo lo scudetto le aveva frenate almeno le decisioni sono state prese subito così da gestire ( low cost o meno) al meglio il mercato, quello si spera
A proposito ; ah mortaretto, e se vi fregassimo Sarri? Nella mia lista metterei Italiano/Sarri/De Zerbi, ma……..

Bombaatomica

Sarri torna da De Laurentis? Ahahah 😂😂
Adesso che è partito quella sciagura di Tare, Sarri ha mani libere 😄😄

rd1959

Maldini è stato un fuoriclasse sul campo, ma da quando ha smesso di giocare ha messo in mostra un ego davvero ipertrofico, prima dando per scontato che il Milan avrebbe dovuto necessariamente fargli fare il dirigente, rifiutando quindi sdegnato tutte le proposte del Milan berlusconiano di fargli fare il dirigente-bandiera, con poche o nessuna responsabilità operativa. Quando finalmente gli hanno dato compiti da dirigente vero si è inventato esperto di mercato e ha sgomitato anche un bel po’, fin quando ha fatto il vuoto attorno a sé facendo fuggire chi gli stava accanto tranne il fido Ricky Massara.

L’estate scorsa ha sbagliato tutti gli acquisti, poco da dire. Qualcuno sostiene che magari nella prossima stagione faranno bene, come accadde a Tonali, ma io credo che i grandi colpi si fanno con quei giocatori che arrivano e sono subito in grado di dare un contributo pesante, pensiamo a Oshimen, Kvaratskhelia, Kim e Anguissa nel Napoli, o Maignan e perfino il vecchio Giroud nel Milan. Di Tonali si sapeva che era un eccellente centrocampista, non piaceva a Pioli che lo voleva molto meno di cervello e di piedi, e molto più di muscoli, quindi Tonali ci ha messo un po’ ad adeguarsi, ma questi nuovi arrivati non hanno mostrato davvero nulla di buono in un’intera stagione di una cinquantina di partite.

Nulla d’irreparabile, succede di mettere a segno buoni colpi e succede anche di sbagliare. Direttori sportivi di ben’altra esperienza rispetto a Maldini, come per esempio Marotta e Sabatini, o Giuntoli e Pradè hanno toppato qualche scelta, ma il problema di Maldini è sempre l’ego fuori controllo. Quando, alla fine di una partita, forse quella dell’eliminazione dalla Champions, si è presentato davanti alle telecamere sostenendo che il Milan aveva fatto una stagione eccellente e che ora spettava alla proprietà mettere mano al portafogli e rinforzare la rosa ho pensato che la sua sorte fosse segnata. Al posto di Cardinale, anche io lo avrei sollevato immediatamente dall’incarico. Siamo alla fine di una stagione in cui hai fatto 16 punti meno della precedente in campionato, conquistando l’accesso alla prossima Champions solo grazie alla penalizzazione della Juventus, e arrivato per una serie di congiunture astrali alla semifinale di Champions sei stato preso a pallonate dall’Inter, hai fatto spendere alla proprietà 35 milioni per De Katelaere, e preso altri giocatori che si sono rivelati perfettamente inutili alla causa, e vai a battere di cassa con quella sicumera?

A volte un profilo più basso e un comportamento più accorto sarebbero molto utili. Se un giornalismo come sempre prono davanti al potente di turno lo avesse incensato meno forse Maldini ne avrebbe tratto giovamento, sempre ammesso che il suo ego sia in qualche modo scalfibile.

gmr61

Spesso non sono d’accordo con te che manifesti un’antipatia di fondo nei confronti del Milan ( forse è solo un’impressione sbagliata, ma tant’è) però stavolta concordo con il cuore del tuo ragionamento, senza dimenticare i meriti di Maldini il suo ego lo ha sicuramente penalizzato nel rapporto con gli americani e il suo sguardo la sera dell’ultima partita al saluto di Ibra diceva tutto.
In fondo un pò di pragmatismo suggerisce di pensare che i conti si vedranno alla fine, vediamo come verrà assemblata la squadra, chi sarà il DS ( Tare?) , il Mister, che clima si realizzerà e che risultati ( non solo sportivi ma anche di gioco) dopotutto siamo tifosi al bar e non nelle segrete stanze delle società

Archivista

Maldini e Massara hanno fatto l’impossibile. Se il Milan dell’anno scorso ha portato a casa qualcosa, stringendo i denti e altre cose meno nobili (cfr. Inox), il merito è tutto loro.

L’altra sera al saluto di Ibra, sì, Maldini aveva una faccia un po’ così. Però ho creduto che ripensasse al giorno del suo proprio addio, alla contestazione dei curvaioli fetenti di allora, e masticasse amaro per quello.

Senza fare melodrammi – per me, il Milan finisce qui. Un fast food che passa di mano in mano, finché qualcuno deciderà che si chiude baracca.

Archivista

Ah, sicuro: se Maldini desse retta a te, rimarrebbe lì seduto zittino e tranquillo a scaldare la poltrona. Ma non è quello che aveva in mente lui. Tu chiamala, se vuoi, ipertrofia.

mikecas

e magari anche “pocaggine”… 😉

Sergiod

Ciao Renato, sono d’accordo con te, purtroppo, specie sull’ ego dì Maldini e l’andamento stagionale del Milan 2022-23

Sergiod

Quando domenica sera non ho visto Cardinale presentarsi sul campo del Meazza per il saluto a Ibra ho avuto il presentimento che al Milan ci fosse una tempesta in arrivo, riferita a Maldini e Massara.
Purtroppo così è stato, non conosco nulla delle dinamiche del club, il mercato del Milan ha portato ottimi e buoni giocatori ma anche alcuni davvero inguardabili (Dest,Origi, Vrancx, Ballo-Toure’, Lazetic, Bakayoko, Florenzi a fine carriera e il misterioso CDK).
Mancava anche un secondo portiere di livello, la rosa nel complesso era mediocre, l’attacco senza alternative a Giroud, i risultati della stagione si son visti.
In CL grazie a Chine’ e soci, fuori malamente dalla CI, in semifinale CL grazie ad una strepitosa parata di Maignan su tiro ravvicinato di Di Lorenzo e al rigore mancato da Kvara, i cugini nerazzurri ci hanno surclassato in Supercoppa e in CL, pur dispiacendomi per Maldini e Massara, persone perbene e quasi mai sopra le righe, capisco la decisione della proprietà e mi auguro che il Milan possa restare almeno sugli standard attuali. Siccome io non metto i soldi non posso e non devo pretendere ma solo sperare che la situazione attuale venga sistemata.
Sarà una estate complicata, forza Milan!

Waters

A me Maldini è sempre stato simpatico, un avversario non un nemico, quando te lo trovi di fronte hai l’impressione di trovare uno molto forte ma leale.
Credo che tutto sommato sia da valutare positivamente la sua esperienza come dirigente, ha sempre avuto una proprietà molto attenta ai conti, ovvio, risani e rendi il prodotto Milan appetibile sul mercato, gli americani vogliono fare soldi,se riescono.
Fra le cose eccellenti non dobbiamo dimenticare l’acquisto di Maignan dopo l’addio di Donnarumma,giocatore che ha come minimo raddoppiato il valore di mercato,inoltre Giroud,Tonali ed Hernandez,Leao non so se l’ha acquistato lui.
Quest’anno indubbiamente ha fatto male, e alla richiesta di ulteriori investimenti la società ha risposto picche,sembra.

Salud.

mario rossi

Quest anno i nuovi non hanno reso ma non è detto che l anno prossimo non esplodano, una annata negativa può accadere. Aggiungerei che di certo non hanno sbagliato a prendere leao tomori magnan kalulu etc negli anni precedenti secondo me semplicemente questo tipo è un altro pezzente tipo zhang e di tirare fuori soldi non ha alcuna voglia e ha preso la palla al balzo

Sergiod

Caro Mario, sinora nel volley femminile 3 club di A2 hanno rinunciato all’ iscrizione così come 5 di B1 e 6 di B2.
Giacinto Callipo, noto imprenditore nel settore del tonno, ha rinunciato alla partecipazione del suo club alla Superlega di volley maschile mdopo aver ottenuto la promozione.
Più che di pezzenti io parlerei di investitori che pensano al proprio interesse e a non buttar via soldi.
Anche il calcio, dalla C in giù, attraversa una grande crisi.
D’altra parte le valutazioni e gli ingaggi milionari degli atleti ti sembrano una normalità nel mondo attuale?
I mecenati sono in via di estinzione.

EroAdAtene

Obbiettivamente non possiamo dare torto a Cardinale. Di quelli citati,non ne hanno indovinato uno.

44
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x