Curva dell'Inter, svuotata a forza dagli ultras nerazzurri

L’inquietante caso della curva dell’Inter svuotata a forza di minacce e sotto l’uso di prepotenza e violenza dagli ultras nerazzurri in segno di lutto per l’omicidio del capo ultras, ucciso in un regolamento di conti della malavita milanese. Le proteste degli spettatori cacciati via sono cadute scandalosamente nel vuoto. La polizia ha lasciato che il reato venisse portato a termine, sotto il ricatto di eventuali più gravi incidenti. Inaccettabile anche che gli steward non abbiano fatto niente, e che l’Inter non abbia subito dato solidarietà e assistenza agli spettatori – famiglie con bambini comprese – così assurdamente e inaccettabilmente danneggiati. L’episodio una volta di più testimonia il controllo mafioso del territorio dello stadio da parte degli ultras e soprattutto l’inquietante e dimostrata ormai connessione tra movimento ultras e criminalità organizzata.

C’è un evidente ulteriore arretramento nella civiltà negli stadi. E un’avanzata della violenza, di fronte a una lotta contrastante insufficiente e talvolta addirittura inesistente. L’episodio di Inter – Sampdoria è inquietante. Gli ultras alla notizia dell’omicidio del capo ultras Vittorio Boiocchi, – pluripregiudicato con 26 anni di carcere sulle spalle, ucciso a Milano poco prima che iniziasse la partita, in un regolamento di conti della malavita – hanno sgomberato a forza la curva. Boiocchi aveva molti traffici inerenti la gestione delle partite allo stadio di San Siro. Controllava i parcheggiatori abusivi, esercitava il pizzo sui commercianti etc.

  Gli ultras hanno deciso di uscire e abbandonare lo stadio, e, pur essendo in netta minoranza, hanno costretto con la minaccia tutti – comprese famiglie con bambini – a uscire. Anche chi non voleva. Nonostante cioè gli spettatori avessero pagato un biglietto e fossero ovviamente contrari a lasciare la curva. Opporsi per alcuni ha significato essere minacciati, maltrattati e malmenati.

  L’episodio ha destato ovviamente molta indignazione e solleva molti punti di discussione.

  1. E’ INACCETTABILE che gli ultras, una minoranza rispetto al tifo globale, abbia il controllo totale del territorio della stadio, e possa disporre addirittura di cosa fare in una curva intera. Chiamiamo le cose col loro nome: trattasi questa di attività mafiosa.
  2. E’ INACCETTABILE che polizia e forze dell’ordine abbiano lasciato che il reato – perché di reato ovviamente si tratta – venisse perpetrato senza intervenire per evitare incidenti peggiori. Si tratta in questo caso di un vero e proprio ricatto della violenza. Certi ultras vanno identificati, perseguiti a livello penale, e ovviamente esclusi dallo stadio tramite Daspo (ma questo è veramente il minimo). Non si può lasciare che reati continuino a essere commessi in curva senza che la legge intervenga all’istante per impedirlo. Senza contare che una volta commesso il reato e una volta sfollatasi la curva la maggior parte dei delinquenti che hanno fatto questo se la caverà perché in grado benissimo di darsela a gambe senza venir mai identificata. Dunque il problema è “l’assenza della legge in curva”. Di fatto consegnata dallo Stato stesso agli ultras.
  3. E’ INACCETTABILE come queste situazioni si ripetano da anni all’ Inter come in molte altre società, senza che queste abbiano veramente mai tagliato nettamente i ponti con certe frange violente e fuori legge. Addirittura si assiste a solidarietà e alleanze fra curve e frange ultras che praticano lo stesso tipo di attività violenta. La Curva Nord della Lazio ha omaggiato il malavitoso interista ucciso. Ancor più grave il fatto che l’Inter non abbia subito preso posizione condannando l’episodio, schierandosi e offrendo assistenza e rimborsi agli spettatori danneggiati da questo comportamento criminale. Anche Lega di Serie A e Federcalcio non hanno immediatamente preso posizione.
  4. E’ INACCETTABILE in toto l’idea che se il controllo delle tribune e delle curve è demandato agli steward poi nel momento del bisogno la violenza venga ugualmente e incontrastatamente praticata senza che gli steward abbiano né forza, né preparazione, né competenza e autorità per intervenire. Molto banalmente, se devono fare un semplice esercizio di presenza gli steward non servono.
  5. E’ INACCETTABILE che si lasci che ultras e criminalità organizzata si connettano organicamente. E a un livello criminale sempre più alto. Dalla Juve al Milan, dalla Roma al Napoli: la sequenza di capitifosi pregiudicati e coinvolti in svariati affari criminali (traffico di droga, strozzinaggio, scommesse) è lunghissima. Citiamo solo i due casi più recenti e più estremi.  L’omicidio di Baiocchi fa il paio con quello nel 2019 di Fabrizio Piscitelli, detto Diabolik, capo ultras della Lazio e malavitoso dedito al traffico di droga. Anche lui fulminato alle spalle in un parco romano, con un colpo alla testa da un killer argentino. E’ chiaro come oggi il controllo degli stadi si sia elevato ormai a un livello altamente criminale.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
177 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

molonlave

IMPUNITA’!!! in questo paese hanno elaborato che tanto puoi fare ciò che vuoi, resterai impunito. In casi come questi, andavano rimossi in ordine da sinistra a destra : il Prefetto, il Questore, Il Generale comandante la Legione Carabinieri.
Poi con l’acquisizione dei video, si sarebbero dovuti mandare in carcere ( no la Daspo, che è sta daspo), i mandanti e gli autori del fatto.
Ma tutto questo in un paese serio, no in un paese dove il permesso per far cominciare le partite la polizia lo chiede ( e per fortuna lo ottiene) da Genny “A CAROGNA”!

L'ESORCISTA

Bocca e lei il Daspo nel blog a chi lo da?
🤭🤭🤭🤭

Modifica il 1 mese fa da L'ESORCISTA
L'ESORCISTA

Ora capisco perché da qualche giorno Waters straparla, ha comprato questo delizioso panettone gourmet…

Screenshot_2022-11-02-13-52-31-63_a23b203fd3aafc6dcb84e438dda678b6.jpg
Waters

Mai retrocessi ne penalizzati.
Vanto nel mondo dell’Italia intera

alberto_ol

Caro Waters,
senza entrare nel merito, ma almeno l’accento lo vogliamo mettere?

Di solito non correggo gli errori di ortografia (anche perché i miei commenti sono pieni di errori di battitura) però questo commento Lei lo ha copiato così tante volte che poteva fare lo sforzo di scriverlo correttamente.

L'ESORCISTA

Nel mondo solo noi, orgoglio ITALIA

IMG_20221102_123715.jpg
Waters

Mai retrocessi ne penalizzati.
Vanto nel mondo dell’Italia intera.

Bob Aka Utente11880

Mi sembra che il tono di alcuni commenti stia prendendo una deriva discutibile, tanto più se postati in una discussione che vuole censurare la violenza (fisica e verbale). Non sono un avvocato, quindi riporto soltanto, per conoscenza:

Cassazione penale sez. V, 08/11/2018, n.12546

In tema di diffamazione, il “blogger” risponde del delitto nella forma aggravata, ai sensi del comma 3 dell’art. 595 c.p., sotto il profilo dell’offesa arrecata «con qualsiasi altro mezzo di pubblicità», per gli scritti di carattere denigratorio pubblicati sul proprio sito da terzi quando, venutone a conoscenza, non provveda tempestivamente alla loro rimozione, atteso che tale condotta equivale alla consapevole condivisione del contenuto lesivo dell’altrui reputazione e consente l’ulteriore diffusione dei commenti di un terzo a commenti diffamatori.

Mi pare di capire che invece la possibilità di agire direttamente nei confronti dell’iscritto al blog che ha postato il commento offensivo sia meno “automatica”, a causa dell’anonimato che caratterizza l’iscrizione al blog.

Tuttavia:

Cassazione penale , sez. V, 12/07/2018 , n. 42630

Se il social network non collabora nell’identificazione dell’autore del reato, le indagini devono essere approfondite per individuare chi ha scritto il post.

Per ultimo, questo ci riguarda direttamente:

Cassazione penale sez. V, 15/10/2020, n.36026

Gli “sfottò” che intercorrono durante una partita di calcio non sono minimamente equiparabili agli insulti proferiti on-line, dopo la partita stessa, specie se coinvolgono persone estranee al contesto sportivo.

Vedete voi …

avvocato specializzato nel diritto del web

Riportare di connivenze con la malavita, di tifoseria fascista e razzista, non rileva giuridicamente data la robustissima documentazione a favore, anzi.

Al contrario, un passo come questo

“Innanzitutto sui fatti di sabato sera non c’è stata nessuna denuncia ed a nessuno è stato torto un capello”

potrebbe essere stralciato da un legale delle vittime di taglieggiamenti, violenze ed estorsioni (anche di qualcuna di quelle fatte sgomberare a forza, sabato scorso), eccependone il linguaggio ed il messaggio tipicamente mafiosi.

Grazie per il promemoria.

Bob Aka Utente11880

Preso e grazie a lei della precisazione. Peraltro il repertorio degli insulti e delle valutazioni espressi in questa discussione, non solo sulla CN ma anche più in generale sulla rettitudine dei tifosi interisti, che non sono solo la CN, è vario e ben colorito.
Quindi potrebbe esserci abbondante materia da valutare.
Tralascio ovviamente gli insulti personali, anch’essi immagino potenziale materia del contendere.
Buon lavoro

gemellaggi

Minghia! Con l’accento giusto e l’accompagnamento dello scacciapensieri, suonerebbe come si vorrebbe far suonare. Non è che a suo tempo avevano mandato qualcuno al confino a Salsomaggiore?

astainvista

Coda di paglia in erezione, che spettacolo sfigherrimo!

Mai visto nulla di simile, senso della dignità sotto la suola degli stivali.

Bob Aka Utente11880

Asta relax. Non difendo nessuno e non ho code di paglia, erette o meno. Non censurare a prescindere: tu non hai l’impressione che i toni siano troppo accesi in questa discussione ? vuoi andare avanti così, tipo OK Corral ?

astainvista

Qualcuno ha sentito che diceva che gli fanno schifo i mafiosi, i razzisti e fascisti che riempiono la curva dell’Inter? Qualcuno ha sentito chiedere alla propria società di rinunciare al tifo di quella feccia?
Secondo voi si deciderà a farlo o continuerà così, all’OK Codard…?

Bob Aka Utente11880

qualcuno ha sentito Bob intimare a qualcun altro di dire o fare qualcosa ?

L'ESORCISTA

Bob è un mio amico, io amo Bob, Bob è il migliore.
Boooob, ricordati degli amici (cit.)
😂😂😂😂

Bob Aka Utente11880

Sempre. ma ricordatene anche tu ….

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Pazzesco! Dal ribaldismo stile Ventennio al “ti mando l’avvocato”, ma non ancora una parola di condanna di quei tifosi razzisti, fascisti e con strettissimi legami con la malavita. E soprattutto nessuna sollecitazione alla società Inter di prendere provvedimenti in merito.

Va detto che parliamo di un utente che si è cimentato nella censura dei fatti di Firenze e che più volte sollecitato, ha fatto finta di non aver letto la corposa (quanto parzialissima) documentazione sulla storia decennale della sua tifoseria, che gli avevo allegato.

Va soprattutto detto che parliamo di un grande estimatore di Giulio Andreotti.

Bob Aka Utente11880

AH, anche tu ti attacchi dove non devi. Io censuro solo la violenza verbale di certi post, tutto qui. Non minaccio nessuno, anche perchè sinora le discussioni che ho avuto, anche con te, non sono mai trascese oltre certi limiti.
Per quanto riguarda il tuo post di cui accenni anche sopra, e che hai anche riportato nel blog, certamente evidenzi fatti assolutamente censurabili, tanto più alla luce dei fatti di sabato.
Rimango comunque dell’idea che anche alcuni dei tuoi co-tifosi (parlo di quelli in carne e ossa allo stadio, non di quelli del blog) non sono degli stinchi di santo. Chiodo non scaccia chiodo.
Quanto a Andreotti: non l’ho mai votato, ma non sono neppure stato tra chi lo incolpava di ogni malefatta. Citarlo ogni tanto non significa esserci andato a letto.

redant

Gli strumenti ci sono, purtroppo manca la volontà…

L'ESORCISTA

Anche di proposte ce ne sono, in particolare una…

IMG_20221102_124140.jpg
EhEh

Non c’e’ molto da discutere sui fatti avvenuti: sono criminosi.
E non perche’ avvenuti in questa o quella curva. Perche’ lo sono e basta.
E leggi comuni applicabili a riguardo ci sono: non ne servono di speciali.

Pero’ c’e’ un altro aspetto che mi preoccupa anche di piu’.
Non riusciamo a far funzionare il sistema per come e’ oggi:
non si riescono ad avere giudizi equi in tempi congrui e si e’
pensato di demandare alla polizia il lavoro che non si riesce
a far fare in tribunale: abbiamo creato il daspo che permette
alla polizia – senza un giudizio – di comminare una pena,
perche’ spinti da situazioni del genere.

Non contenti di questo, stiamo anche demandando i compiti di polizia
agli steward, come abbiamo gia’ fatto con quelli di polizia e vigili urbani
agli ausiliari del traffico.

Quindi qui stiamo dicendo ai primi (polizia) che devono fare il lavoro degli altri (giudici),
e ad altri ancora (steward) che devono fare il lavoro dei primi…
senza per altro ottenere il risultato sperato.

Gia’ questo mi sembrerebbe assurdo di per se’, se non fosse che nel fare cosi’ si danno
non solo spettanze ma anche l’autorita‘ di limitare liberta’ e diritti delle persone comuni.
E spesso a persone non formate e selezionate per le proprie doti a fare questo.

Non credo che ci sia qualcuno che avrebbe a che ridire se questi figuri sparissero
dalle proprie curve, ma la storia ci dovrebbe insegnare come in queste cose si sappia
dove si inizia e non si sappia quasi mai dove si andra’ a finire.

Per Non Dimenticare

PER NON DIMENTICARE

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.

Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.

Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.

Poi vennero a prendere i comunisti,
ed io non dissi niente, perché non ero comunista.

Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Bertold Brecht, Martin Niemöller, Prima di tutto vennero a prendere gli zingari

Gia’ ci sono stati casi riportati dai giornali di societa’ calcistiche che di propria iniziativa hanno dichiarato di aver dato il “daspo a vita” a qualche tifoso. E’ una violazione palese del diritto. Sono eventi pubblici e le societa’ calcistiche non hanno alcuna autorita’ per limitare l’accesso ad un evento pubblico. Non sono loro a poterlo o doverlo fare.

Capisco come la gestione della sicurezza di questi eventi venga percepita come un peso per le amministrazioni locali (leggi un costo), e per le societa’ stesse.
Ma questi stessi eventi sono fonte di reddito e di introiti per loro e per lo Stato.

Spesso si e’ detto che le partite sono di domenica o di sera e si devono pagare gli straordinari.
Ora mi domando: ma se il calcio e’ una delle prime industrie d’Italia e se necessita di lavoratori specializzati che debbano lavorare con questi orari (forze dell’ordine), perche’ non prevedere contratti con questa flessibilita’ e questi orari?
Non e’ che devo pagare ad un ballerino o ad un attore lo straordinario perche’ lo spettacolo e’ di domenica o di sera, o in un giorno festivo. Se e’ per questo non lo si paga nemmeno ad un astronomo che veda le stelle con un telescopio ottico.

Lo spettacolo, perche’ questa e’ una delle due nature dello sport calcio, deve essere prodotto quando gli altri non lavorano. E’ nella sua natura senno’ non ci sarebbero spettatori. E una delle componenti di questo spettacolo e’ l’impianto di sicurezza.
E’ cosi’ assurdo sperare che si creino delle posizioni lavorative e dei contratti specifici per le forze dell’ordine per supplire questa mancanza? Magari senza incorrere in un ostracismo da barricate da parte dei sindacati interessati?

Questo ben inteso non prescinde dal fatto di dover perseguire legalmente chi ha sbagliato nella fattispecie. Ma il provarlo di fronte alla giustizia sara’ estremamente difficile, proprio per come ci siamo (dis)organizzati fino ad oggi.

Grande Romeo

Le forze dell’ordine hanno già un orario di lavoro che si spalma sulle 24 ore.
Non è un problema di orario ma di quantità.
Sono in numero non sufficiente a garantire tutti i servizi richiesti e quindi qualcuno che dovrebbe fare riposo deve andare al lavoro, o chi ha lavorato di mattina torna a lavorare anche nel pomeriggio, ecc.

L'ESORCISTA

Orgogliosi di questi ragazzi, mai retrocessi ne penalizzati.

Screenshot_2022-11-02-11-00-00-37_40deb401b9ffe8e1df2f1cc5ba480b12.jpg
Waters

Mai retrocessi ne penalizzati.
Vanto del mondo dell’Italia intera

L'ESORCISTA

Altro che Barilla e Ferrari…
Vanto d’Italia nel mondo

Screenshot_2022-11-02-10-58-37-08_40deb401b9ffe8e1df2f1cc5ba480b12.jpg
malandragem

Altro che Barilla e Ferrari…

Waterz immagino direbbe Parmalat!

vanto, orgoglio e simbolo di operosa onestà (come l’Inter)!

L'ESORCISTA

Il nostro orgoglio, vanto d’Italia nel mondo e nelle galassie, soprattutto quelle finanziarie….

IMG_20221102_180850.jpg
Waters

Grande uomo

Mordechai

Meno grande del flop che ha fatto.

Bob Aka Utente11880

Ah ecco dov’era finito, sono anni che lo cerco …

L'ESORCISTA

Ma almeno era assicurato?
🤣🤣🤣

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Come sempre si da un sacco di spazio a questa brava gente, come sempre ci si accapiglia a seconda del tifo, io invece preferirei parlare delle due partitelle di stasera, per l’Inter è di fatto un’amichevole, per il Napoli quasi, c’è il rischio soprattutto per la prima di una gita premio , da affrontare senza patemi, il che puo’ portare sia ad una prestazione negativa per scarso impegno, sia ad una prestazione notevole , potendo giocare in piena tranquillità . Il Napoli è da un bel pò una squadra molto umorale, capace di grandi prestazioni nei gironi,ne sa qualcosa anche lo stesso Liverpool, soprattutto quelli di Champions affrontati con tutto l’impegno, e di solenni fetecchie (anche nella più abbordabile E.L. ) quando si gioca ad eliminazione diretta , quest’anno l’aria e soprattutto la fame sembra diversa, ma siamo appena ad un terzo del cammin di nostra stagione, e quindi è meglio usare prudenza . Il Liverpool viene dalla sconfitta casalinga col Leeds ultimo in classifica (prima ), forse il turn over ? forse la testa già al Napoli ? Forse la stanchezza avendo giocato tre volte in mezzo alla settimana causa recupero giornata del Lutto ? Certo il portiere avversario ha parato assai , gli azzurri dovrebbero avere autostima e morale al massimo e vista l’andata non troppa paura, il pubblico farà la sua parte , ma non scende in campo, mi si perdoni il vezzo, come appassionato di musica inglese anni 60 “You’ll never walk alone ” in quella versione la considero la migliore canzone del 1963, immagino che cantata dallo stadio intero o quasi, sarà molto emozionante ,ma pure lei non fa gol , per cui come sopra dicevo c’è la possibilità che i nostri l’affrontino come un ‘amichevole ,pensando magari già all’Atalanta, ma io mi auguro che il Napoli se la giochi come ha sempre fatto finora, ma il vero esame sarà agli ottavi col dentro o fuori , sperando che la forma rimanga questa o giù di li .

tom

Ora, mi raccomando, cari professionisti della comunicazione, scongelate nei prossimi giorni qualche vecchio personaggio per chiedergli del rigore di Juliano su Ronaldo, lasciategli ripetere per l’ennesima volta che “succedevano cose strane”, e assecondateli sulla retorica del “giusto risarcimento” e dello “scudetto più bello”, senza mai controbattere sulle magagne saltate fuori poco dopo e chirurgicamente prescritte; sorvolate sul bell ambientino in curva; fate finta che non sia mai esistita la recente, candida ammissione dell’ex patron, che ingannato dall’età che avanza confessa di aver chiesto al suo subordinato di fare qualcosa con gli arbitri…

Modifica il 1 mese fa da tom
inox

Buongiorno Fabrizio

Altra topica interista: Lukaku torna, una “sveltina” e poi, rotto. Restiamo, come sospesi, in attesa di quali, fra Romelu e altri attuali rabberciati, ce li ritroviamo nel più indecente mondiale di sempre (Argentina a parte). Il Verona vende anche la mamma e la nonna e la zia ritrovandosi il deserto in attacco e giustamente ultimo. La Roma, solita. Per 1 (una ) ora in superiorità numerica segna allo scadere i goal partita con i subentrati. In questo il “Vate” dimostra coraggio: tutti dentro alla “speraindio”. Ieri sera ha funzionato. Continua lo scalmanio in panca e in campo dei giallorossi. Proteste, rovinose cadute, cappannelli che nemmeno alle “Capannelle”. Gioco: zero. Agiografia perpetua ad ogni ovvio tocchettio di palla romanista. Il fattore “Z”. “Z”, chi lo conosce davvero, sono gli ucraini massacrati per conto terzi. Volpato ovviamente “predestinato”. Il Bologna, purtroppo, sbanca il mozza……voglio dire, Monza. Battuta. Mozza qui equivale a come dire….la fi…no, non la piga anzi….si la piga ma con la “f”.

Maxx

I gol allo scadere sono in fuorigioco, si sa. Se poi ne fai pure due è comportamento antisportivo.

astainvista

Bocca, è un vero peccato che abbia sciolto la partnership più iconica del blog, lasciandoci orfani del membro più intelligente del duo.

L'ESORCISTA

Aspetta, sei sicuro che sia lui quello più intelligente?
🤣🤣🤣

Waters

Godella lotta con noi😀😀

Er Mobilia

Tutte le curve sono piene di gente infrequentabile ma i tifosi prescritti col ditino alzato dimenticano convenientemente due cose.
La prima è di qualità. A Bergamo e Verona sono mediamente “solo” razzisti, a Roma (i laziali ovviamente ma i romanisti non scherzano) sono “solo” fascisti, a Napoli sono “solo” delinquenti. Ma solo a Inter sono allo stesso tempo razzisti fascisti e delinquenti.
Sarà pure vero diranno i prescritti qui ma noi che c’entriamo?
A parte lo schifo di condividere un interesse con gente del genere, la seconda differenza è cosa fa la società. Agnelli ha dissolto la curva rimettendoci soldi e punti (addio effetto Stadium), Lotito sarà un decennio che gira con la scorta, Pallotta passò i suoi guai, DeLa da sempre non ha rapporti col tifo organizzato per cui in città è sputazzato.
E l’Inter? Moratti dice non sono razzisti ce l’hanno solo con Zoro, Marotta (che a Torino teneva buoni gruppi in odore di criminalità dando loro biglietti e anche per questo è stato cacciato) invece utilizza la curva per far capire a Icardi che è meglio andarsene, il cinesino non dice nulla (troppo scemo pure per questo) e la società ci mette due giorni a fare un comunicato stitico come le facce della dirigenza.
Ecco cari tifosi prescritti questo è quello che vi si imputa: di non chiedere conto alla società di fare quello che va fatto, nascondendovi sempre dietro a un dito invece di nascondervi voi per la vergogna. Ma del resto essendo voi senza vergogna nessuno si stupisce, ci si limita a percularvi perché senza Cartoonia e i suoi villains sarebbe tutto un po’ più triste.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Fa sempre piacere conoscere il pensiero di chi capisce tutto ed è al di sopra delle umane miserie.

L'ESORCISTA

Ti limiti al piacere, non pretendiamo che tu capisca, as usual.

L'ESORCISTA

Bocca lei con questo post si mette contro Waters, l’Inter non si tocca è patrimonio dell’UNESCO, orgoglio d’Italia nel Mondo.
Passi spazzare suo fratello Godella, ma insinuare qualcosa sulla immacolata Inter, proprio no.

Waters

Mai retrocessi ne penalizzati.
Un vanto per l’italia nel mondo.

Mordechai

OT : a Bercy Sinner è stato disfatto in due set da un qualificato, Sonego anche lui KO, in corsa solo Musetti che ha battuto seccamente il sempre pericoloso Cilic.
A parte il pischello di Carrara (per me in proiezione il migliore dei nostri), gran brutto finale di stagione per il tennis italiano. Per un motivo o per l’altro, quasi tutti in fase declinante.

OCKHAM

Non disperiamo. Chi ha giocato a tennis sa quanto possono incidere gli infortuni sulla preparazione e quindi sulla condizione, non solo fisica ma anche mentale. Sinner lo ritroveremo sicuramente, mal che vada tra il decimo e il ventesimo posto (ora è 15mo). Per Berrettini prevedo maggiori difficoltà.

lallo

la cosa fantastica è che il governo criminalizza i rave quando da decenni si svolgono rituali e manifestazioni parafasciste e paramafiose ogni domenica negli stadi in tutta “legalita”

commentanonimo

Vero ma mi chiedo: quanti di questi che vanno ai rave han votato? Facile sorprendersi oggi ma a milioni se ne sono sbattuti le balle di votare perche la politica e’ inutile…Quello vorrei sapere.

2econdo me

quant’erano belli gli stadi vuoti durante la pandemia?

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Caro Bocca, giorni fa, dopo le animate polemiche seguite a Fiorentina-Inter, che per la prima volta eludevano dallo scempio commesso da arbitri&Var in campo per concentrarsi anima e corpo sulle scaramucce e gli scontri in tribuna, dai tifosi Viola venne un’unanime stigmatizzazione del comportamento di certi tifosi del Franchi. Allora, mi rivolsi ad un utente interista, a cui dovetti ricordare che da parte loro, non era mai venuta alcuna reprimenda delle connivenze tra tifo di stampo razzista e parafascista e paramafiosi e la società…

“𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!” (cit)
Rispondi a Bob Aka Utente11880
6 giorni fa

“La Curva Nord Milano può contare su migliaia di affiliati” (volantino firmato Curva Nord Milano)

”Gli episodi che inquadrano la Curva Nord di Milano al centro dell’emisfero neofascista sono i più svariati. Dalla nota sgrammaticata con cui la tifoseria nerazzurra ha difeso i cori razzisti rivolti a Lukaku dai tifosi del Cagliari (pubblicata sul portale della società), ai fischi e gli ululati nei confronti del difensore Koulibaly del Napoli e Kessié del Milan, sino agli striscioni in omaggio all’ex capo ultrà laziale “Diabolik” e a Daniele Belardinelli, ex leader dei Blood&Honour di Varese, gruppo di estrema destra che deve il nome alla traduzione in inglese del motto della Gioventù hitleriana. Negli ultras interisti compaiono Gli skinhead e Gli irriducibili, questi ultimi formati da molti esponenti dell’estremismo Skin88, oltre ai Boys San che traggono l’acronimo “San” dalle squadre d’azione di Benito Mussolini.” (da Orizzonti politici)

Personalmente ricordo un incredibile striscione contro lo jus soli “Non esistono negri italiani” esposto su tutta la lunghezza delle curva e mai fatto rimuovere dalla dirigenza.

Personalmente ricordo un incredibile “Noccioline e banane la paga per l’infame”, striscione esposto qualche anno fa dai tifosi nerazzurri a San Siro contro Zoro, giocatore del Messina (già insultato pesantemente con cori razzisti nella partita d’andata, tanto che il giocatore voleva uscire dal campo). Striscione accompagnato dai soliti uh uh uh di scherno e da cori di pari livello. «In questo caso il razzismo non c’ entra, è stata soltanto una manifestazione di stupidità da parte di un gruppo che pensa di essere stato ingiustamente danneggiato per quello che accadde nella gara di andata. Per questo motivo non temo assolutamente la squalifica del campo. Gli ultrà ce l’ avevano con la persona» (Massimo Moratti). Cioè, per Massimo Moratti “noccioline e banane la paga dell’infame” non era razzismo.

Su wikipedia viene riportato: “Orientamento politico – Dal punto di vista politico, i gruppi di tifo organizzato dell’Inter sono prevalentemente schierati su posizioni di destra o estrema destra“.

Qui puoi sbizzarrirti a leggere di Franco Caravita, Franchino il Re dei Boys, che a suo tempo la società nerazzurra aveva piazzato dietro lo sportello della Banca popolare, per vendere biglietti e abbonamenti e che dopo arresti, processi e condanne per agguati violenti e legami con la mafia (https://www.palermotoday.it/cronaca/mafia/mafia-san-siro-inter-curva-nord-palermitani.html), ancora la scorsa estate era a capo della delegazione che chiedeva rassicurazioni di mercato a Marotta. Ma se vuoi approfondire con la lettura dei pezzi di Paolo Berizzi, ottimo cronista di Repubblica, potrai saperne di più anche di Baiocchi, Ciccarelli, Grancini ecc ecc.”

Ero stato facile profeta, purtroppo.

Ora, volevo chiederle, caro Bocca…
Ma che cos’è, da cosa dipende questo senso di impunità che si respira in ogni intervento di qualsiasi utente interista del blog?
Questo ribalismo da gerarchi in carriera, senza una presa di coscienza della gravissima situazione, senza percepire come una ferita che la totalità del loro tifo organizzato sia ridotto a quei riti paramafiosi?

Sono sinceramente allibito.

Innanzitutto sui fatti di sabato sera non c’è stata nessuna denuncia ed a nessuno è stato torto un capello,mentre a Firenze ad un malcapitato tifoso interista gli è stato tirato un pugno in faccia,stereotipo anche il fatto dell’appartenenza di destra, mia figlia è di sinistra e frequentava la curva nord,quindi?

francamente

Ma tu sei il waters dei manicaretti? o un suo clone? perchè bestialità maggiore di questa non potevi scrivere. francamente

bruno conti

Ma tu sei fuori di testa! Ma non capisci che ci stai dicendo che le persone perseguitate dalla malavita organizzata a cui non è stato torto un capello perché magari hanno pagato per paura evitando la denuncia, non hanno mai avuto nulla da temere? Cioè che intrinsecamente neghi che chi invece ha denunciato violenze e tentate estorsioni abbia dovuto subire terribili ritorsioni, fino alle più tragiche conseguenze? O che nel migliore dei casi non hai nulla da eccepire di fronte alla tua tifoseria (un enorme gregge incanalstosi verso l’uscita ad onorare il malavitoso!) di omertosi genuflessi al peggior fascio-razzismo malavitoso?
E ci tieni pure a farci sapere che tua figlia frequentava quell’ambiente?! Boh… senza parole!
Waters, dai retta, piantala qui…. facciamo finta che hai fatto solo una enorme figura di merda.

Trebaffetti

e la mafia non esiste

Boris

Solo d’estate.

astainvista

Dovevi mettere (cit).

Mi sa che non hanno colto… 🙂

Mordechai

Quindi tua figlia è l’eccezione che conferma la regola.

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Avevo sperato che tu fossi solo un omino piccino piccino, tragicamente ridicolo. Invece sei un soggetto pericoloso.
A Firenze si può denunciare perché si tratta di idioti rincittrulliti, gente stupida ma alla fine innocua, mentre i poveri disgraziati che obtorto collo hanno dovuto lasciare il loro posto sotto minaccia di delinquenti paramafiosi che compongono la curva dove tua figlia si trova a meraviglia, sapendo di essere senza protezione della società (e delle forze dell’ordine), non hanno il coraggio di denunciare. Da mezzo secolo. Impressionante che tu abbia rivendicato l’omertà come merito, ma ti si addice.

Modifica il 1 mese fa da "𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)
commentanonimo

La assenza di denuncia non e’ solo assenza di crimine ma connivenza o paura o non fiducia nelle istituzioni. Tipicamente il pizzo non e’ denunciato o per paura di ritorsione o per connivenze con la polizia. Questa e’ la interpretazione piu’ plausibile di cosa e’ successo sabato. La connivenza connla polizia e’ in genere di destra, per quello vengono puniti i rave e lasciate impunite le curve

laviola

Allora non è successo niente? Vedo che ci allineiamo alla gazzetta e a questo bell’articolo che dice non essere successo niente ma forse si e non si può escludere che arrivino denunce e video di violenze…(qualcuno mi spieghi a che serve un articolo così…). Anche se non fosse successo niente di rilevante penalmente il fatto è di una gravità assoluta. Al di là di ogni tifo…spero…

Archivista

Ma siete tutti mancini, in famiglia?

Waters

Si

Archivista

Tout se tient alors.

il ghiro

OT
HELLAS VERONA – ROMA 1 – 3
Sulla strada della Roma il derelitto Hellas Verona ultimo in classifica, la lupa dovrebbe farne un solo boccone, ma Salerno docet, mai prendere sottogamba le derelitte. I veronesi sono privi di Ilic, Lazovic, Piccoli, Coppola, Doig e Hrustic, ma il nuovo allenatore Bocchetti li ha caricati a dovere. Mourinho ritrova Zaniolo e Celik ma perde Spinazzola, Dybala e Wujnaldum ancora fuori, fiducia in Zalewski e Camara per provare il sorpasso prima del derby. Arbitra il marchigiano Sacchi, al VAR il napoletano Maresca.
Dopo le prime palle di assaggio, grande azione Roma, da Zaniolo a Karsdorp, taglio per Abraham che salta Montipò e si divora il gol sparando sul palo. Giallo a Ceccherini, Abraham schiaccia di testa fuori, giallo a Cristante, tiraccio di Veloso, poi corner rasoterra indietro da Veloso a Faraoni, tiro deviato da Dawidowicz che spiazza Rui Patricio, VAR ok, 1-0. Entra Dawidowicz durissimo su Zaniolo, dopo il VAR Sacchi estrae il rosso. Tameze perde palla, Camara lancia Abraham, che tira sul palo, ma Zaniolo è pronto a insaccare, 1-1. Chiude una ciabattata di Faraoni.
Ripresa: Entrano Hien e Lasagna per Ceccherini e Kallon, il Faraone per Cristante, fuori Zalewski e Zaniolo che rischia il giallo per simulazione, entrano Belotti e Volpato, tiretto di Belotti, entrano Matic per Mancini e Magnani per Veloso, giallo a Hongla, botta del Gallo parata da Montipò, scontro di testa tra Gallo e Faraoni, sbaglia Lasagna, entra Djuric per Henry, Karsdorp spinge Lasagna in area, non c’è niente per Sacchi, giallo a Hien, traversa di Matic su corner di Pellegrini, entrano Somurodov Sulemana per Hongla, tiretto di Pellegrini centrale, poi va via a sx Matic, poi cross all’indietro a Volpato che piazza il piatto sx nell’angolo, imparabile, 1-2. Ancora Volpato fa uno splendido assist al Faraone che salta Montipò e appoggia facile in rete, 1-3. Para Rui Patricio su Sulemana e la Roma porta a casa tre punti preziosissimi ai danni di un Verona tenacissimo e mai domo.
Prova così così dei giallorossi, sugli scudi i soliti noti Smalling e Pellegrini, stavolta buono il contributo dalla panchina, Matic e particolarmente il giovane Volpato, credo di origine padovana, un talentino molto pregevole. Il solito dirompente Zaniolo, papà padovano anche lui, sempre unico sia nel bene che nel male. Oggi ha ottenuto il rosso del suo marcatore, ma dovrebbe imparare che le partite non si vincono da soli, forse proprio il più giovane collega gli può insegnare qualcosa, basta con le lotte contro i mulini a vento, si rischia sempre di farsi male seriamente. Basta, non voglio ripetermi. Gli scaligeri hanno cercato di portare a casa almeno il pari, ma la lotta era impari a tanghi completi, in dieci è diventata quasi impossibile, gli onori militari agli uomini di Bocchetti.

achille

OT:
W Allegri

Hell Piero

Se in Inghilterra provi solo ad alzarti fuori tempo, vieni freddato da uno stewart, se fai di peggio sanno chi sei dove vivi e chi frequenti, e a casa non ci torni.
Qui il delirio.
Ovviamente se la Juve sbatte fuori dallo stadio il tifo organizzato tutti a parlarne male o con i sorrisetti stupidi della domenica sportiva.
Ovviamente ci sono magistrati che vogliono mettere ai domiciliari Agnelli, in questo caso di magistrati neanche l ombra..
E poi gli “addetti ai lavori” si meravigliano.

Mordechai

È pure vero, però, che inglesi ogni volta che vanno in trasferta combinano casini indescrivibili.

Waters

” Freddato da uno stewart”
Cioè, ti fa la pelle?

Carlo

Non mi sembra il caso di fare lo spiritoso

Mordechai

Che poi a ridere è solo lui.

astainvista

Perché è simpatico live.

Mordechai

Sì, un vero spasso.

Maxx

A me fa schifo che molti utenti del blog, anziché condannare l’accaduto e gli artefici, invochino vendetta nei confronti della società nerazzurra, dalla squalifica a vita della curva, non degli attuali occupanti di cui si sanno nomi e cognomi, o addirittura della squadra! Ossia trasformiamo una vergogna sociale in un utile strumento per colpire un avversario “sportivo”. Mi chiedo davvero se ci sia tanta differenza di atteggiamento

Boris

Non capisco se sia un post qualunquista quanto pochi altri o un tentativo apprezzabile di capire cosa fare.

Io non so chi abbia invocato cosa, so che esistono dei fatti (tra i quali questo è solo l’ultimo incredibile capitolo) e delle responsabilità, diffuse, ma precise.

Quali sarebbero gli attuali occupanti della curva di cui si sanno nomi e cognomi?

Li conosci tu, tutti?

Quelli che sono usciti di propria sponte, orgoglio da primati ad omaggiare un andrange-mafio-camorrista pluripregiudicato erano migliaia, parli di quelli?

Vergogna sociale???!!!

Ti posso chiedere dove vivi, perché ho come il sospetto che non vivi a Milano, vero?

Ma tu lo sai quante volte questa feccia si è resa responsabile di atti vergognosi con la società che gli ha sempre tenuto bordone? E tutto ciò è accaduto in un ambiente circoscritto – lo stadio di Milano -, con alcuni (moltissimi) che “agivano” e alcuni che, silenti assentivano?

È come se tu ci dicessi che trovi “senza palle” il comportamento di Pallotta che tentò di recidere a brutto muso il legame con la frange violente e malavitose del tifo romanista (e in parte vi riuscì, a costo di rinunciare al tifo allo stadio per lungo tempo) o da mammolette quello della dirigenza juventina che li ha addirittura portati a processo costituendosi parte civile, pagando un prezzo altissimo per ciò che concerne la mancanza di supporto sugli spalti, fino all’anticlimax (che dura ormai da più di quattro anni) di giocare in casa in campionato o in Champions e sentire solo il tifo di duecento tifosi veneziani o mille israeliani… mentre trovi virile il comportamento di tutte le dirigenze dell’Inter che hanno rinnovato nel tempo il legame omertosi con quei delinquenti?

A me fa un po’ schifo questo atteggiamento, ma sono punti di vista.

Tra l’altro credo che sia molto apprezzato dal nuovo governo in carica, che introduce oggi un nuovo reato per rendere impossibile riunirsi per un rave party (ora un rave, poi vedremo: basterà essere più di 50 dissenzienti…), mentre non opporrà mai nessuna resistenza alle scorribande e ai riiti di gruppi fascio-razzisti-malavitosi, grande serbatoio di voti.

Modifica il 1 mese fa da Boris
Maxx

Prima di inalberarti dovresti capire il senso dell’ intervento a cui rispondi.

Boris

Non mi sono affatto inalberato, sono arrivato al punto vero della questione. E lo sai.

Maxx

Si certo, sono profondamente colpito

Boris

Il problema è che il senso del tuo intervento non lo hai capito nemmeno tu, perché un senso non ce l’ha. Se non quello di togliere responsabilità ai soggetti che per primi dovrebbero rendere conto del comportamento delle loro tifoserie, ovvero le società. È un concetto molto semplice condiviso da tutto il blog, negato pervicacimente solamente da Godella&Waters.

Ma tu continua pure con le generiche “vergogne sociali”… salvo contraddirti adducendo che tutti (a maggior ragione la sicietà che li lascia prosperare per tornaconto) conoscono nomi e cognomi dei respinsabili.

Lascia perdere, non ingarbugliarti più di così, torna ai corsi di vela per fighetti. Qui parliamo di carogne.

Maxx

Dovresti fare qualcosa per la tua acredine. Se non cogli il senso non fa nulla, ma questa acredine ti rovina la digestione. Sul contenuto parti da solo per la tangente, non hai bisogno di interlocutori.

Boris

Io capisco che essere sbugiardati in pubblico possa essere spiacevole, ma continuare a tenere bordone ai godellas solamente perché hai avuto la sventura di condividere con loro un coniglio in umido, sfiora l’autocastrazione.

Per tornare nel merito, premesso che io non ho letto nessuno che invocasse alcunché, se ti riferivi alla “responsabilità oggettiva” che ha determinato squalifiche e 0-3 a tavolino per infrazioni o situazioni incomparabilmente meno gravi di questa, beh allora non c’è dubbio che la società Inter sia da sempre a conoscenza di chi siano i malavitosi che tu affermi “tutti conoscano”, dato che li ha perfino ricevuti in sede come partners di tifo e ad alcuni di loro ha trovato mansioni e collaborazioni.
Ma anche qui dobbiamo intenderci: la possibilità che la giustizia sportiva dia contro l’Inter sono pari a quelle che questo governo si occupi di fare qualcosa per debellare la violenza negli stadi. Zero.

Tu chiami “acredine” il senso di giustizia ed equità, perché non riesci a dare un nome al senso del ridicolo che in questa vicenda hai ampiamente oltrepassato.

Chiudo rinviandoti a quello che ti suggerisce il Viola qui sotto. Se vorrai avere ancora mie attenzioni, ti costerà un rombo alla griglia. Saluti.

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Scusa, mi era partito l’invio, ma il messaggio era destinato in cima al thread. Non sono riuscito a toglierlo in tempo, chiedo scusa.

Ne approfitto ora per rispondere a te. Io non ho letto nessuna invocazione di vendetta nei confronti della società, quanto una richiesta stringente ai tifosi e, soprattutto alla società, di spendere finalmente qualche parola inequivocabile contro i reiterati comportamenti di una tifoseria inqualificabile. Io non ho letto un solo tifoso interista prendere le distanze da quegli infami, anzi rilanciano buttandola in vacca… e non si è ancora capito se la società dopo decenni di silenzio si è finalmente decisa a dire qualcosa che non assomigli ad un silenzio-assenso.

Tu non sei d’accordo nel chiedere una parola di ferma condanna?

Modifica il 1 mese fa da "𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)
"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Caro Bocca, giorni fa, dopo le animate polemiche seguite a Fiorentina-Inter, che per la prima volta eludevano dallo scempio commesso da arbitri&Var in campo per concentrarsi anima e corpo sulle scaramucce e gli scontri in tribuna, dai tifosi Viola venne un’unanime stigmatizzazione del comportamento di certi tifosi del Franchi. Allora, mi rivolsi ad un utente interista, a cui dovetti ricordare che da parte loro, non era mai venuta alcuna reprimenda delle connivenze tra tifo di stampo razzista e parafascista e paramafiosi e la società…

“𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!” (cit)
 Rispondi a  Bob Aka Utente11880
 6 giorni fa

“La Curva Nord Milano può contare su migliaia di affiliati” (volantino firmato Curva Nord Milano)

”Gli episodi che inquadrano la Curva Nord di Milano al centro dell’emisfero neofascista sono i più svariati. Dalla nota sgrammaticata con cui la tifoseria nerazzurra ha difeso i cori razzisti rivolti a Lukaku dai tifosi del Cagliari (pubblicata sul portale della società), ai fischi e gli ululati nei confronti del difensore Koulibaly del Napoli e Kessié del Milan, sino agli striscioni in omaggio all’ex capo ultrà laziale “Diabolik” e a Daniele Belardinelli, ex leader dei Blood&Honour di Varese, gruppo di estrema destra che deve il nome alla traduzione in inglese del motto della Gioventù hitleriana. Negli ultras interisti compaiono Gli skinhead e Gli irriducibili, questi ultimi formati da molti esponenti dell’estremismo Skin88, oltre ai Boys San che traggono l’acronimo “San” dalle squadre d’azione di Benito Mussolini.” (da Orizzonti politici)

Personalmente ricordo un incredibile striscione contro lo jus soli “Non esistono negri italiani” esposto su tutta la lunghezza delle curva e mai fatto rimuovere dalla dirigenza.

Personalmente ricordo un incredibile “Noccioline e banane la paga per l’infame”, striscione esposto qualche anno fa dai tifosi nerazzurri a San Siro contro Zoro, giocatore del Messina (già insultato pesantemente con cori razzisti nella partita d’andata, tanto che il giocatore voleva uscire dal campo). Striscione accompagnato dai soliti uh uh uh di scherno e da cori di pari livello. «In questo caso il razzismo non c’ entra, è stata soltanto una manifestazione di stupidità da parte di un gruppo che pensa di essere stato ingiustamente danneggiato per quello che accadde nella gara di andata. Per questo motivo non temo assolutamente la squalifica del campo. Gli ultrà ce l’ avevano con la persona» (Massimo Moratti). Cioè, per Massimo Moratti “noccioline e banane la paga dell’infame” non era razzismo.

Su wikipedia viene riportato: “Orientamento politico – Dal punto di vista politico, i gruppi di tifo organizzato dell’Inter sono prevalentemente schierati su posizioni di destra o estrema destra“.

Qui puoi sbizzarrirti a leggere di Franco Caravita, Franchino il Re dei Boys, che a suo tempo la società nerazzurra aveva piazzato dietro lo sportello della Banca popolare, per vendere biglietti e abbonamenti e che dopo arresti, processi e condanne per agguati violenti e legami con la mafia (https://www.palermotoday.it/cronaca/mafia/mafia-san-siro-inter-curva-nord-palermitani.html), ancora la scorsa estate era a capo della delegazione che chiedeva rassicurazioni di mercato a Marotta. Ma se vuoi approfondire con la lettura dei pezzi di Paolo Berizzi, ottimo cronista di Repubblica, potrai saperne di più anche di Baiocchi, Ciccarelli, Grancini ecc ecc.”

Ero stato facile profeta, purtroppo.

Ora, volevo chiederle, caro Bocca…
Ma che cos’è, da cosa dipende questo senso di impunità che si respira in ogni intervento di qualsiasi utente interista del blog?
Questo ribalismo da gerarchi in carriera, senza una presa di coscienza della gravissima situazione, senza percepire come una ferita che la totalità del loro tifo organizzato sia ridotto a quei riti paramafiosi…?

Sono sinceramente allibito.

L'ESORCISTA

Praticamente quello che è successo con calciopoli.

Carlo lll

Posto l’opinione del mio amico Antonio che condivido parola per parola.

-“La vicenda è mafiosa, ma siccome è accaduta a Milano non sarà mai usata la parola mafia: il caso dei tifosi cacciati dalla curva dagli ultras interisti per onorare un loro capo con alle spalle condanne penali per 35 anni e 26 anni di carcere scontati, ucciso probabilmente per un regolamento di conti, mi fa venire in mente di quanto luridi, stomachevoli, nauseabondi, e razzisti furono i media ttaliani quando a Roma fu ucciso Ciro Esposito.

Nell’immediatezza e per giorni si cercò disperatamente l’equazione napoletano pregiudicato = in fondo se l’era cercato.

Fallito questo tentativo, i media tentarono di indagare la famiglia di Ciro fino alla 7ª generazione cercando qualcuno che avesse che sò magari un precedente, una multa per divieto di sosta, ma nulla.

Ma miracolo ttaliano…apparve Genny ‘a carogna, e la notizia non era più che un ragazzo perbene in procinto di entrare in uno stadio per assistere ad una partita di calcio era stato ammazzato a sangue freddo da quel pezzo di m@@@@ di De Santis, ma che Genny ‘a carogna, lui sì pregiudicato, arrampicato su di un cancello dello stadio chiedeva alla polizia notizie di Ciro…ed i napoletani per i media divennero tutti Genny ’a carogna, ma i romani non sono mai diventati tutti De Santis così come i milanesi non saranno mai mafiosi.-”

Antonio Russolillo

Modifica il 1 mese fa da Carlo lll
Napoli nel cuore

Piano, piano ci stare arrivando, bravi. ‘E Camarille à la milanes, chest’è…

Sul gazzettame à la milanes è già sparita la notizia, a favore dell’amichevole di Monaco…

Schiena dritta, schiena dritta!

commentanonimo

Fatemelo dire. Non capisco, sebbene gli interisti mi stiano molto poco simpatici, perchè si debbano criticare gli interisti per quello che è successo. Alla fine sono bulli (criminali) interisti che hanno sbattuto via dalla curva interisti (per bene). Si divide tutto per “interisti” e rimane bulli che hanno sbattuto via gente per bene. Certo, la domanda è perchè certi criminali a Milano si concentrano nella curva nerazzurra, o a Roma di più in quella laziale, a Napoli c’è una sola squadra e da come hanno nominato lo stadio, e mi pare di ricordare che Diego non frequentasse gran brava gente…insomma. A Torino mi pare fosse solo una questione di soldi invece…Sintesi. Stadio=bulli e soldi sporchi. Polizia, occhi chiusi e forse tasche aperte? Fin che la violenza rimane lì, si chiudono gli occhi. Il problema è che bisognerebbe stralciare il tifo dalla criminalità a prescindere dalla squadra in cui si tifa.

Carlo

Beh, forse dovresti spiegare a waters che non è il caso di difenderli, certi criminali. È questo che si rimprovera ai tifosi interisti, di sentirsi moralmente superiori anche quando sarebbe il caso di fare silenzio o, meglio ancora, di scusarsi

ROS

….curve?…ó fatt è serio statème a sentí…😁

doctordodo

L’addetto VAR di torino-Milan dovrebbe cambiare mestiere.
L’arbitro può essere impallato e non aver visto il fallo, ma l’erroe dell’addetto VAR con tutte le riprese a disposizione è inammissibile.

achille

Ormai 40 anni fa, rimaneva menomato Sandrino il mazzolatore

https://www.youtube.com/watch?v=kybpyngt4d4

Modifica il 1 mese fa da achille
mario rossi

mario rossi

mario rossi

Chissà se è andato il messaggio audio

Modifica il 1 mese fa da mario rossi
Archivista

Pollice verde per l’accento xeneize.

inox

Buongiorno Fabrizio

In attesa del minuto di silenzio in memoria del “Maria Goretti dei penitenziari”, mi appresto alla prossima in casa, mangiando fagioli di Bigliolo e riverirlo, nel silenzio dello stadio, con una scorreggia questa si, solenne. E’ un accadimento criminale e come tale va trattato: l’Inter parte lesa ma Zhang ( unico cinese in Italia che non parla italiano ), attardato con la sua Lotus Speedtale per le vie di Appiano evita, amplificando così, la ripugnanza. Rimane per sempre l’aspetto simbolico, trascendente: queste rumente se ne vanno lasciando la Beneamata sola, così, come si abbandona un cane in autostrada. Oh! Merde! Venerano il papa e non dio. A proposito, quasi vigilia di “Ognisanti”: dolcetto o scherzetto? Scherzetto per la Lazio. Di solito disegna gioco del calcio, ieri, non sono riusciti a fare una “O” con un bicchiere. Allucinante l’ammonizione a Milinkovic Savic. Regalone alla Roma. Mourinho e la sua danza in panchina, macumba invisibile funzionano, se pure a distanza, scoppio anticipato in tempo perfetto per domenica p.v. . Scherzetto al Milan. Sconfitto da un ottimo Torino. Pioli non ci capisce nulla spaccando così il giocattolo fra le mani del bimbo; sotto di due reti toglie Leao (stupore per il guardone), insiste con il solito modulo, centrocampo a due che, inevitabile, scoppia anzitempo. Da fiducia al belga che lo ripaga con sei passaggi sbagliati su quattro tocchi. Gabbia non è da Milan. Buono per lo Spezia. Inoltre, per una sera, fa la Juventus: si appropria di un goal che nemmeno a Vinovo orchestrano. E l’arbitro non vede e nessuno lo aiuta. Abisso ( un nome un destino) è quello del rigore “mano col petto di D’Ambrosio” in Fiorentina-Inter. Il Milan non ha bisogno di questo e poi, quando giochi a capocchia, è giusto che tu perda. In fondo ma anche in cima, è un gioco. Punto.

Waters

Caro fratello Luca G.
Il lupo non è cattivo come ce l’hanno descritto nelle favole, il lupo azzanna solo quando ha fame,l’uomo invece morde per invidia,gelosia,rivalità, e questo lo rende colpevole.
Dobbiamo essere consci della nostra grandezza, di essere la squadra più famosa al mondo,mai retrocessa,mai penalizzata, un vero gigante del calcio.
Ti porto l’esempio dell’iper di Assago, il calciatore Tarantino che fermò il folle omicida, è stato citato dai media come ex calciatore dell’Inter,nonostante vi abbia giocato 5 minuti.

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Te sei proprio un omino piccino piccino. Così ti permettervi di apostrofare Firenze e i fiorentini, nonostante sul blog, avessi trovato solamente Viola che avevano stigmatizzato i fatti del Franchi…

“Waters
7 giorni fa
Non so voi ma al sottoscritto questi fiorentini hanno rotto i ” maroni”, sempre questa innata aggressività di un perenne guelfi e ghibellini, la purezza della fiorentinità contro gli infedeli,il resto d’Italia, l’estrema maleducazione allo stadio, sembrano degli invasati, al cospetto Conte-:Antonio – è un’educanda quei striscioni inneggianti all’Heysel, le offese infamanti a chi cambia maglia vedi Chiesa e Vlahovic, mi ha rotto anche la pappa al pomodoro e la bistecca taroccato che viene dalla appaga, fiorentina de che, mi ha rotto Renzi, mi ha rotto Sconcerti, anche oggi ha detto la sua cazzata quotidiana ” i vigliacchi che hanno aggredito il tifoso dell’Internazionale Fc Milano sono stati provocati dall’arbitro” ma questo ci è o ci fa.
Ma questi qua che c…o vogliono, ho persino il sospetto che abbiano taroccato l’unica cosa per cui valga la pena andare a Firenze, il lampredotto.”

Ed ora nemmeno una parola di condanna (anzi strafottenza da piccolo gerarca sull’onda del governo amico, addirittura il bullismo da quarta elementare, in combutta con un trol – finalmente ribannato -, a storpiare i nomi di altri utenti), per atti vergognosi MAI visti da nessun’altra parte negli stadi italiani. Fattelo dire, faresti pena se avessi tredici anni, alla tua età fai spavento.

” da piccolo gerarca sull’onda del governo amico”

Ti consiglio maggiore attenzione, dare del fascista ad una persona – in una discussione che non riguarda la politica ma nello specifico,lo sport, ha delle conseguenze da un punto di vista penale – è grave, valuterò attentamente la questione col mio legale, e nel caso gireremo la questione alla polizia postale.

Luc 68

Mi dispiace ma devo dare ragione a Viola

Carlo

Sei un piccolo gerarca e anche ridicolo…
Ah, e per la cronaca la.parola “fascista” l’hai usata tu… coda di paglia?

Waters

Che fai offendi?
Come un Leo qualunque?
E piangi come una mammoletta,quando giustamente ti fa totò, ridiculess.

Carlo

Quindi fammi capire, se Leo mi insulta lo fa giustamente, se lo faccio io non va bene? Ma toglimi una curiosità, non è che sei interista?

"𝐀𝐇! MA È 𝐕𝐈𝐎𝐋𝐀!" (cit)

Anche come gerarca vali una cicca, l’avvocato te lo confermerà. Consiglia piuttosto la signorina di sinistra di denunciare i fascisti i razzisti e i malavitosi a cui è seduta accanto in quel letamaio della curva nord.

La signorina sono anni che non va, è il peggio erano i fiorentini.

Roberto

“di essere la squadra più famosa al mondo ” ah ah ah manco Totò avrebbe trovato una boutade così spassosa , ma non basta , no tu rincari la dose “un vero gigante del calcio ” come no , gigante dai piedi d’ argilla , non so se sei più patetico o ridicolo ma in fondo in fondo sei solo un bauscia ricordati però di usare il tovagliolo dopo le tue sparate …

Waters

Caro Roberto, in fondo sei un buon ragazzo, semplice ed ingenuo, ma c’è posto anche per te in questo universo.

Roberto

Come si dice dalle mie parti “il faut de tout pour faire un monde” sarò anche semplice ed ingenuo ma tu sei veramente un omino piccolo piccolo e pure arrogante mais ne perdons pas l’espoir, purtroppo c’è posto pure per te ,cazzo se ne farei a meno

Carlo

Che intervento di merda

Waters

Intervento che non offende nessuno,scritto con la solita educazione del quale sono impregnato fin dall’infanzia.

astainvista

Offende tutti. A cominciare dalle vittime della criminalità organizzata, dei razzisti e dei fascisti. Un intervento da suprematista bianco della bassa, bassissima, Padania.

Luc 68

Waters sono stato indeciso se scriverti o no …. poi dopo attenta riflessione mi son detto di si … gli scrivo.

MAVVAFF……

Tu confondi l’uomo con la maglia …. come succede spesso a i giornalisti. Con una differenza. I giornalisti devono farlo per vendere e per catturare la memoria dei lettori …. ma tu perchè… mi chiedo perché.

Che tristezza

L'ESORCISTA

E se casomai uscissi indenne dalla seconda ti posto l’ultima…

IMG_20221030_100853.jpg
Waters

Mai retrocessi ne penalizzati, vanto d’ Italia nel mondo.

R.T.

Smoking bianchi fin dai tempi del lodo Colombo…

L'ESORCISTA

Come Andreotti mai condannato, 7 volte presidente del consiglio.
Vanto d’Italia nel mondo.
😂

Modifica il 1 mese fa da L'ESORCISTA
Mordechai

Per tanti, a quei tempi, pure Lucky Luciano fu un vanto nel mondo. Dipende dai punti di osservazione.

Hell Piero

Niente da fare, è ancora troppo poco, l’inda illibata è..

L'ESORCISTA

E se c’è la fai ti tocca pure questa…

Screenshot_2022-10-30-10-06-30-27_a23b203fd3aafc6dcb84e438dda678b6.jpg
Waters

Mai retrocessi ne penalizzati,vanto d’Italia nel mondo.

L'ESORCISTA

E vabbè però te le cerchi…
Mi raccomando calmino, non insultare altrimenti ti tocca di nuovo l’umiliazione alla Nick, dai su puoi farcela.

Screenshot_2022-10-30-10-06-10-63_a23b203fd3aafc6dcb84e438dda678b6.jpg
Waters

Mai retrocessi ne penalizzati,vanto d’Italia nel mondo.

astainvista

Alla persona sciocca, il riso serve come il pane per coprire il ghigno rancoroso.
Non avevamo dubbi che quel tuo perbenismo benestante, questa ironia da cafone, fosse solo la facciata per coprire la connivenza con i razzisti, i fascisti e i malavitosi che riempiono le vostre fila. Un italiano modello.

Waters

Alla persona sciocca certo,ma io sono al contrario una persona intelligente.

Il mattino ha loro in Bocca

io non so se tu lo sia veramente (intelligente), di certo, stai dimostrando il contrario.

Mordechai

Davvero?

cipralex

Io direi che una cazzata simile è difficile da pensare e ancor di più da scrivere.
Complimenti sinceri.

Mordechai

Per lui è stato facile.

Mordechai

In quella faccenda c’ha rimesso la pelle un poveraccio che stava lì a tirare su quattro soldi, come cazzo fai ad ironizzarci sopra…un minimo di decenza, porca mignotta.

Waters

Che c’entra,non renderti ridicolo.

Mordechai

E sì che sei pure un mezzo babbione. Ma vergognati, per una volta.

Waters

Hai perso la testa, ma perché offendere?

Mordechai

Tu la testa mi sa che non l’hai avuta, se non per “spartire le recchie”.
Qui il tifo non c’entra una ceppa, fosse stato uno juventino a scrivere quell’idiozia mi avrebbe fatto ugualmente girare le palle.
Ci sono mille modi per ironizzare e fare gli spiritosi, ma prendete “ispirazione” da una tragedia in cui un poveraccio c’ha perso la vita, è veramente una cosa stronza. E manco te ne rendi conto.

il ghiro

O.T. Tornerò sull’argomento Curve e Tifoserie, i più vecchi del Bloooog sanno come la penso sugli Ultras della nostra Nord e dei rapporti passati e presenti con la S.S. Lazio.
Ma ora vorrei svelenare l’atmosfera con una seconda poesiola a completamento e corredo della precedente, è di fatto un “Errata Corrige”.
Genealogia arbitrale
 
Chiedo venia, non era di Ravello
il fischietto Gianluca Manganiello,
ma l’origine è comunque campana,
il sospetto perciò non si allontana,
se la sezione dell’AIA è Pinerolo,
ciò non esclude un possibile dolo.
Indagando l’alberello genealogico
e seguendo un banale filo logico,
scopro che i veri natali del soggetto
posson spiegare il ‘delitto perfetto’,
la sua famiglia vien da Ariano Irpino,
notoriamente in provincia di Torino.
Non è la prima volta che il figuro
ci penalizza colpendoci duro,
già l’anno scorso ci fu il patatrac,
giocammo il derby senza il nostro Zac
ammonito ingiustamente col Venezia
e castigato per una vera inezia.
Stavolta a detta di imparziali testimoni,
pronti a firmare le loro affermazioni,
ieri sera si è ripetuto il misfatto,
davanti al pubblico che resta esterrefatto;
l’innocuo scontro tra il Sergente e Bronn
si è trasformato, per quel figlio di migno…n,
in feroce aggressione a mano armata
dal bieco serbo al tunisino perpetrata,
e allora è pronto a uscire dal taschino
inesorabile il giallo cartellino,
a nulla valgono le proteste laziali
si leggon chiare le parole dei labiali,
colpisce ancora l’ignobile sicario,
ma si ignora chi fosse il mandatario.
Anche se all’arbitro di origine campana
una misteriosa ditta lusitana
consegna oggi, in quel di Pinerolo,
non una cassa di Barbera o di Barolo,
ma un gigantesco barile di Porto,
con un biglietto che qualche malaccorto
lascia in vista, e la firma è palese,
vi si può leggere in perfetto portoghese:
“Muito obrigado le digo a você,
estou sempre ao seu serviço, Josè.”
 
                                             Il Ghiro

Carlo lll

C’hai 60 anni e vai ancora dietro a stè cose?
Stai invecchiando male . A questo punto Ho più simpatia per Saturnino..

il ghiro

Caro Carlo, grazie per il complimento. Tra una settimana ne faccio 84, invecchierei ancora meglio se queste porcate non mi facessero venire il mal di fegato. Naturalmente sto scherzando, la pellaccia dura mi fa prendere queste disavventure con estrema leggerezza, il tifo non mi ha mai accecato, ho solo un filo di presbiopia.

Modifica il 1 mese fa da il ghiro
Carlo lll

Stai facendo della dietrologia e non te ne rendi conto. Proprio per l’età che c’hai dovresti aver superato queste cose, altrimenti buttiamo il giocattolino e diamoci alla settimana enigmistica.
Detto ciò, nulla di personale. Ciao.

Modifica il 1 mese fa da Carlo lll
il ghiro

Vostra Maestà mi perdoni, ma io non faccio dietrologia, ma satira. Dovreste ben conoscere la differenza tra tragedia e dramma satiresco. Consentitemi vi prego di non buttare via il giocattolino, ci sono troppo affezionato, ci gioco ormai da tanti anni, lo stesso vale per l’enigmistica che coltivo di pari passo (Domenica Quiz e non Settimana Enigmistica, per favore) e non in alternativa. Non credo comunque di dover temere chiamate in giudizio da parte del Pinerolese o della A.S. Roma. Ovviamente, nulla di personale. Complimenti per il Napoli, gran bel gioco e gran bella squadra quest’anno, Liverpool non lascerà traccia. Mi inchino alla Vostra Maestosa Borbonicità.

d9d9

A proposito di criminali, puntiamo un altro dito!

WhatsApp Image 2022-10-31 at 11.18.11.jpeg
Hell Piero

La vignetta è anche carina, certo è che se un dito viene puntato è sempre e solo verso una squadra, guarda un po’ ..

Lorenzo

Di tutto questo schifo, a me fanno specie un paio di cose:
– come in effetti bomba abbia ragione, il gemellaggio Lazio – Inter è veramente forte;
– come questi soggetti, in un palcoscenico che più pubblico non si può, con telecamere ovunque, si sentano tranquilli nel picchiare chi non si allinea, nella presunzione di rimanere impuniti.
Mi sarei immaginato minacce di regolamenti di conti della serie “so dove abiti”, ma mai uno sberleffo così completo delle autorità (che poco autorevoli sono, come indica Bocca).

alberto_ol

Concordo totalmente con il nostri ospite.

Ammiro anche il suo coraggio per essersi espresso così chiaramente in un blog dove il 90% degli utenti non usa il suo vero nome.

Modifica il 1 mese fa da alberto_ol
cipralex

Guarda Doc,sono tre i misteri di questo Paese che non avranno risposta:

– perché gli ultras di ogni colore, tutti noti alle forze dell’ordine, possano continuare impunemente a fare il cazzo che vogliono.
-perché si evadono un centinaio di miliardi di euro l’anno senza che nessuno faccia mai un cazzo.
-perché si possa dire di aver vinto uno scudetto dopo essere arrivati terzi.

Bob Aka Utente11880

L’ultimo mistero è il più facile: la matematica E’ un’opinione

doctordodo

La curva dell’ Inter va chiusa per l’intera stagione : la FIGC deve cominciare a dare segnali di tolleranza zeo

Hell Piero

Ciaone

Trebaffetti

Bruttissima storia, sono proprio curioso di vedere come andrà a finire, ma tutto sommato non mi stupisce che la polizia non sia intervenuta.
Non so che reato sia costringere qualcuno a fare qualcosa con la minaccia della violenza, ma mi sembra molto grave. Inoltre tutti i reati commessi dovrebbero essere intestati all’Inter per la responsabilità oggettiva giusto?
Certo una cosa del genere non deve poter succedere

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Completamente d’accordo ,mi permetto di aggiungere che quando ci sono di mezzo i tifosi del calcio, specie se stranieri si lasciano divertire per paura di danni maggiori, quando sono i studenti a protestare ,come ultimamente all’università, i medesimi vengono randellati senza problemi, naturalmente il governo non centra , credo nemmeno ancora ci fosse, però come dire, temo che qualcuno sappia fiutare bene l’aria che tira .

Mordechai

Se e quando si verificheranno casi analoghi “presso” altri stadi ed altre tifoserie, bene si farà ad allargare lo sguardo altrove, senza omissioni e/o esclusioni.
Il caso in questione, purtuttavia, si è verificato in un luogo specifico ed a causa di una tifoseria specifica, meglio quindi focalizzare lo zoom proprio lì.

Boris

L’Inter è da sempre connivente con questi delinquenti, da sempre.
Nei quarant’anni che ricordo io, ci sono state migliaia di occasioni in cui un silenzio assordante della società e delle dirigenze succedutesi, è stata l’unica risposta a manifestazioni di razzismo, fascismo intrinseco, violenze varie.
A due giorni di distanza dall’incredibile avvenimento, l’Inter non ha nemmeno preso una posizione ufficiale, solo una generica “condanna delle violenze”.

I peggiori moralisti, i peggiori protettori dello status quo.

L'ESORCISTA

Ma cosa dovrebbero dire secondo te?
Poi magari scappano dette certe cose e la toppa diventa peggio del buco…

Screenshot_2022-10-30-10-07-09-43_a23b203fd3aafc6dcb84e438dda678b6.jpg
Mark Renton

I biglietti sono nominativi, giusto? Quindi per la Digos risalire ai responsabili non dovrebbe essere un problema.
Posso capire che un morto vada onorato, anche se il suddetto non era uno stinco di santo. Limitarsi a seguire in silenzio tutto il secondo tempo non sarebbe stato sufficiente?
Spero in un daspo a vita per i responsabili, anche se probabilmente al massimo sarà di pochi anni.

Belli i tempi del COVID, con gli stadi vuoti senza questi individui, vero?

Rosario Frattini #A56

Io sottolineerei anche l’ acquiescenza da parte delle forze dell’ ordine ( che non si fanno certo scrupolo di manganellare studenti all’ Università o fare la faccia feroce contro ragazzi che partecipano ad un rave party, categorie che, comunque le consideriamo, sono, come dire, meno inclini ed addestrate all’ uso della violenza) e la connivenza e la chiara volontà di non prendere provvedimenti da parte delle autorità preposte al controllo dell’ ordine pubblico e della Legalità e delle Istituzioni sportive. Oltre tutto, data l’ aperta , dichiarata ed ostentata vicinanza o appartenenza dei gruppi ultras all’ estrema destra non credo proprio che il nuovo Governo voglia intervenire contro di loro. Come i precedenti d’ altra parte senza molte distinzioni:

2010 nessuno

Dove l’hai visto la faccia feroce con i partecipanti del Rave, tu Frattini? E stata portata avanti una trattativa come riportato passo,passo anche dagli organi di stampa, parlando e convincendo i partecipanti ad andarsene , così come hanno fatto,tra l’altro ripulendo anche il luogo, senza che ci siano stati scontri o contrasti di alcun genere
Guarda che, aldilà delle frasi fatte, spesso chi opera sul campo,delle forze dell’ordine, dimostra più criterio di chi li comanda politicamente, e questo nonostante leggi fin troppo permissive, certamente fatte da chi legifera guardando alla propria coda di paglia, che comunque permettono, anche poi grazie a sentenze dove la severità viene applicata al minimo sindacale, a chi delinque di cavarsela quasi sempre con poco.

Bob Aka Utente11880

👍

comevolevasidimostrare

👍 👍

Rosario Frattini #A56

Infatti nel caso di Modena le forze dell’ ordine si sono comportate con cervello e misura, e , suppongo, ignorando le disposizioni superiori di un Ministro ansioso di mostrare i muscoli e la faccia feroce di un governo che, forte del consenso elettorale dei perbenisti come te, non aspettava altro che rilanciare la sua volontà di “legge ed ordine” che si traduce “forza coi deboli e debolezza coi forti”.
Mi aspetterei, se fossi un illuso, presto interventi contro i rave party che avvengono quasi quotidianamente nelle zone della “movida” di tutte le città italiane dove gli esercenti di locali occupano gratis spazi pubblici e, spesso, privati sparando (pessima) musica a tutto volume e torme di giovani e meno giovani ubriachi, strafatti, rumorosi ed invadenti tengono in ostaggio i residenti impedendo l’ esercizio di elementari diritti, come la mobilità, il riposo, la privacy o l’ agibilità dei mezzi di soccorso.
Ah, ma in questo caso, a differenza dei frequentatori dei rave, i soggetti sono ben vestiti e spendono soldi, il che fa la differenza, pare, tanto più che ora hanno la Santanché come angelo custode

Il mattino ha loro in Bocca

👍

Luc 68

La debolezza di uno stato si misura in queste situazioni a prescindere della provenienza della tifoseria.

comevolevasidimostrare

Anche a Firenze grossi problemi per contenere i facinorosi che, fino a pochi anni fa erano quasi tranquilli, fatta salva la partita al Franchi con la Juve.
Ormai non si trova più uno stadio dove godersi in santa pace una partita.
Le società fanno poco, per arginare questi squallidi episodi. Sto quasi pensando che i tifosi siano un peso. Tra spese varie, ingaggio steward, multe, riparazioni danni da vandalismo, gli incassi vanno in fumo e ci si affidi solo sugli sponsor, diritti TV e pubblicità varia. Amen

177
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x