Lazio sconfitta in Danimarca in Europa League

EUROPA LEAGUE e CONFERENCE LEAGUE – ⚽ – Non c’è solo il grande impiccio della Juventus invischiata nella “trappola Allegri”, il calcio italiano è disseminato anche di molti altri pastrocchi fatti esplodere dall’intermezzo delle Coppa, e in particolare di Europa League e Conference League sempre maledette dagli addetti ai lavori perché si giocano al giovedì. – ⚽ –  La Lazio ne prende addirittura cinque in Danimarca e Maurizio Sarri se ne viene fuori con un “se il problema sono io pronto ad andarmene” e ancora “qui c’è un germe nel gruppo”. Ed è dunque caccia alla “mela marcia”, al “giuda” che si è insinuato nel gruppo. Insomma si torna ufficialmente alla Lazio degli anni 70 e allo spogliatoio spaccato dai clan. Solo che la Lazio di oggi non vince come quella di allora, anzi… – ⚽ – Ed è esplosa anche la Fiorentina. Sembrava che dopo Vlahovic, Vincenzo Italiano potesse fare miracoli e risolvere qualsiasi problemi e invece il giocattolo si è proprio rotto e i giocatori non si possono cambiare come semplici pezzi di Lego. Il tutto mentre a Rocco Commisso questa Firenze ingrata e spocchiosa non va proprio giù: “Oh, io qui ci ho messo 400 milioni!”

EUROPA LEAGUE 2022-2023

Seconda giornata

Giovedì 16 settembre 2022

Roma – HJK 3-0

(47′ Dybala R, 49′ Pellegrini R, 68′ Belotti R)

Midtjylland – Lazio 5-1

(26′ Da Silva M, 30′ Kaba M, 52′ Ferreira rig. M, 57′ Milinkovic Savic L, 67′ Isaksen M, 72′ Sviatchenko M)

CONFERENCE LEAGUE

Seconda giornata

Istanbul Başakşehir – Fiorentina 3-0

(57′ Gürler IB, 71′ Gürler IB, 90′ Traoré IB)

Cinque gol alla Lazio in Danimarca e tre alla Fiorentina in Turchia. Non ci sono soltanto i guai della Juventus, invischiata nella “trappola Allegri” che oggi si portano via tutta l’attenzione del calcio italiano. L’implosione della Juventus è un grande caso, il più evidente, ma non è un caso solitario.

  Le Coppe tranne qualche eccezione sono spesso una pena, una sofferenza, soprattutto quando non è la Champions League. I cinque gol presi dalla Lazio in casa dei danesi del Midtjylland, squadra tra l’altro che nel suo campionato non se la passa benissimo, sono il sintomo della scarsissima adattabilità del calcio italiano alle Coppe inferiori alla Champions League. La chiamano la maledizione del giovedì. Un impiccio mal gestito e mal digerito. La stessa Roma che lo scorso anno ha vinto la Conference League ebbe un percorso fin troppo accidentato.

  Tradizionalmente anche Sarri, che già fa fatica a gestire solo il campionato, non si adatta volentieri alle partite europee che si giocano il giovedì. O non fa turn over o ne fa troppo, o decide che dell’Europa League non gli interessa nulla, oppure la soffre come una tortura. Questo almeno in Italia, perché in Inghilterra col Chelsea fece i conti con una mentalità molto diversa e più coraggiosa e vinse addirittura l’Europa League. Una partita tutto sommato normale, per non dire banale – forse è proprio questo il punto, per le nostre meste squadre in Europa non c’è mai niente di banale – scatena un vero e proprio psicodramma.

  La Lazio di Immobile, Milinkovic e Luis Alberto dà la sensazione quasi di una grande squadra. Ma così non è se Sarri se ne viene fuori con un preoccupante: “Non vedo progressi rispetto agli scorsi anni, se sono io il problema pronto ad andarmene via”. Aggiungendo anche un inquietante: “C’è qualcuno che insinua un germe nel gruppo. Se è un giocatore va venduto subito”. Insomma la classica pecora nera, la mela marcia, o forse addirittura un giuda biancoceleste, che ci riporta quasi ai tempi della Lazio di Chinaglia anni 70 quando di spogliatoi addirittura ce ne erano due per tenere ben distanti i clan rivali. Stavolta lo spogliatoio spaccato e avvelenato non è solo una figura retorica, ma una notizia, un fatto di cui ci riferisce l’allenatore stesso.

  Morale della favola comunque per la Lazio cinque gol presi da una piccola squadra della provincia del calcio europeo e di nuovo le perplessità dei tifosi che ora si getterebbero nel fuoco per le idee del suo allenatore, ora non riescono a sopportare questi black out. Come una preoccupante reazione di rigetto del Sarrismo.

  I giovedì del calcio italiano sono una sofferenza. La Fiorentina del dopo Vlahovic era convinta dell’autorigenerazione, della capacità di cambiare i giocatori come pezzi di Lego, come se passare da Vlahovic a Cabral, a Piatek a Jovic fosse una semplice questione di incastro, e delle possibilità del suo allenatore, Vincenzo Italiano, di sopperire a tutto, inventarsi soluzioni e motivazioni con uno schiocco di dita. Di Italiano c’è chi dice, allo stesso tempo, che sia un fenomeno e chi dice che sia un allenatore di categoria, buono per le squadre di bassa classifica se non addirittura di Serie B.

  Un campionato al ribasso e l’incastro con una nuova Coppa da giocare ha fatto saltare tutto e mandato la squadra in crisi. I gol sono letteralmente spariti. Con Rocco Commisso che sempre più spesso sbatte in faccia ai fiorentini la sua rude logica da imprenditore che ha fatto fortuna in America e qui invece si ritrova a fare i conti col tifo, la passionalità dei fiorentini e l’infida vischiosità del calcio: “Oh, io qui 400 milioni ho messo…”

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

SINTESI

 

EUROPA LEAGUE e CONFERENCE LEAGUE – ⚽ – Non c’è solo il grande impiccio della Juventus invischiata nella “trappola Allegri”, il calcio italiano è disseminato anche di molti altri pastrocchi fatti esplodere dall’intermezzo delle Coppa, e in particolare di Europa League e Conference League sempre maledette dagli addetti ai lavori perché si giocano al giovedì. – ⚽ –  La Lazio ne prende addirittura cinque in Danimarca e Maurizio Sarri se ne viene fuori con un “se il problema sono io pronto ad andarmene” e ancora “qui c’è un germe nel gruppo”. Ed è dunque caccia alla “mela marcia”, al “giuda” che si è insinuato nel gruppo. Insomma si torna ufficialmente alla Lazio degli anni 70 e allo spogliatoio spaccato dai clan. Solo che la Lazio di oggi non vince come quella di allora, anzi… – ⚽ – Ed è esplosa anche la Fiorentina. Sembrava che dopo Vlahovic, Vincenzo Italiano potesse fare miracoli e risolvere qualsiasi problemi e invece il giocattolo si è proprio rotto e i giocatori non si possono cambiare come semplici pezzi di Lego. Il tutto mentre a Rocco Commisso questa Firenze ingrata e spocchiosa non va proprio giù: “Oh, io qui ci ho messo 400 milioni!”

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
103 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

L'ESORCISTA

E sono soddisfazioni….
Grazie amici interisti per avermi fornito in questi decenni il know how per sopportare la stagione calcistica quando la tua squadra del cuore fa cagare.

Screenshot_2022-09-18-14-36-33-44_a23b203fd3aafc6dcb84e438dda678b6.jpg
myway

Ieri gioivo leggendo su ‘Repubblica’ mr. Gabriele Romagnoli, per me “l’erede incompleto” dei sabati e delle domeniche di Gianni Mura… Scriveva il nostro:

L’Udinese è la sorpresa, ma è una favola che piace a pochi

“Quali squadre hanno fin qui mostrato il gioco migliore? Facile: Napoli, Milan, Udinese. E adesso, scova l’intruso. Indizio: indossa il bianconero “sbagliato”, inatteso. L’Udinese vince da 4 partite e oggi contro l’Inter si presenta all’esame per “nuova Atalanta” o “impossibile Leicester”. Quanto ci piacerebbe una favola italiana che manca dai tempi di Vialli e Mancini. E quanto non la vorremmo, in realtà.

E più o meno scrivevo io pochi giorni fa (mi scusi Romagnoli se contamino la sua bella penna): «In Premier, il “caso Leicester” è stato possibile per tanti motivi, ma anche per un motivo di natura etica. Erano sicuri che se nelle ultime 8-10 giornate di campionato ci fosse stato un fischio a loro favore glielo davano. In Italia non sarà mai così (chiedete all’Atalanta di due-tre anni fa). La Premier vuole essere credibile agli occhi del mondo e ci riesce sempre. E tra noi (paese del calcio-scommesse) e loro anche in questo c’è ancora purtroppo una distanza etica incolmabile». 

Continuava ieri Romagnoli:
“L’Udinese avrebbe tutti i requisiti. È una società sana; si è clonata, ma all’estero evitando i pasticci creati da altre. Non ingaggia allenatori magici. Ha allevato un vice (Gotti) fino a farne un titolare. Via lui, un altro vice (Cioffi). Vai lui, ha preso dalla B uno (Sottil) che ha vinto soltanto in serie minori (a Siracusa e Livorno). Ha fatto plusvalenze con De Paul e Udogie (rimasto in parcheggio). Non ha cambiato schema, ma modo di applicarlo. … …
Eppure. Tranne i suoi tifosi nessuno vuole veramente che una squadra di seconda fascia faccia il gran salto. Se oggi l’Udinese vincesse, i titoli non sarebbero per il suo “pokerissimo” ma per la “crisi” dell’Inter. La bella favola deve avere un limite, abitare in pagine interne o negli ultimi highlights: non vende. Ma c’è di più: nessun altro nella stessa condizione spera veramente nell’outsider, perché è la dimostrazione del suo fallimento. Date le stesse condizioni di partenza, se raggiunge risultati molto diversi proclama che un’altra classifica era possibile. L’ascensore sociale non compensa la lotta di classe, non la placa. Lo fa, molto di più, il cinismo dei finali: Juventus, Inter, Milan, ogni morte di papa una romana, chiuso. Meglio condividere tutti la zona grigia che catapultarne uno in Champions. … ”

Non poteva dirlo meglio.
Nessun complotto, sia chiaro! Ci mancherebbe altro … Viva la rivoluzione!

Modifica il 8 giorni fa da myway
L'ESORCISTA

Il discorso dell’ascensore sociale lo condivido a pieno, quello che non mi convince è: ” se c’era un fischio glielo davano” allora dopo non gli hanno fischiato più nulla?
“La premier vuol essere credibile” quindi ogni tanto si fa vincere una cenerentola?
Alla fine della fiera quindi ci vogliono sempre gli arbitri, però non è complotto?
Persino in calciopoli non vi fu alcuna partita truccata e arbitro condannato tranne De Santis in due partite.
Lo dico per ragionarci, ma i campionati li decidono gli arbitri?
E gli arbitri da chi prendono ordini?

astainvista

A quale campionato dell’Atalanta e a quali episodi ti riferisci? Io mi ricordo del bel gioco di Gasperini certo, ma soprattutto di tantissime scarpate MAI punite, assestate agli avversari in qualsiasi parte del corpo, per bloccare gli uno contro uno a cui sarebbe stata sottoposta. Uno schema piuttosto redditizio.

Quella del Leicester fu una favola fantastica, mi ricordo tutto, partita per partita, allora seguivo praticamente solo la Premier (indovina perché… 🙂 …ti do un indizio, 2015-16 nel mezzo dei nostri anni più bui). Anche se non vogliamo ammetterlo, la squadra di Ranieri godette di molti episodi arbitrali favorevoli e non sarebbe comunque bastato se il caso non avesse fatto sì che quella stagione le Big inglesi non si fossero suicidate già a febbraio e come unica concorrente fosse rimasta solo la squadra emblema delle megapippe di tutto il mondo, il Tottenham (mai vinto un campionato inglese, sarebbe stato molto più sorprendente avessero vinto loro! Poi addirittura rimontata dalle altre pippe dell’Arsenal), guidato da quella megapippa di Pochettino. Fu una favola annunciata e baciata da un caso più unico che raro.

Anche le cose che dice Romagnoli, al di là della piacevolezza della scrittura, sono delle balle risibili. Se l’Udinese corresse per lo scudetto, avrebbe uno stuolo di tifosi a sostenerla, tolti ovviamente quelli della/e squadra/e con cui si troverebbe a concorrere per il titolo. Io, ti confesso addirittura, che qualora dovessero battagliare per il titolo con il Milan, vacillerei nella mia fede…

Quando le favole di Verona e Sampdoria (quella dei blucerchiati un bel po’ meno favola, perché era a tutti gli effetti una SuperBig da tempo) presero corpo e si capì che potevano vincere, tutta Italia li sostenne – io e altri milanisti facevamo la ola! -, tranne i tifosi dell’Inter (seconda in entrambe le occasioni) e della Juventus (in corsa quasi fino alla fine nell’anno del Verona) con cui si trovarono a battagliare per il titolo.

Raccontale giuste le favole… 😉

P.S. Sto godendo come due ricci per le 3 pere che hanno appena rifilitato ai cuginastri. 😀

Modifica il 8 giorni fa da astainvista
Mordechai

Allegri : “… con i giocatori che ho, stiamo facendo bene…”.
Non ho manco la forza di commentare parole del genere.
Gli risponderei solo con un rutto.

Leo 62

E’ una cosa che aiuta molto il gruppo…

Quattroquattronovetredue

Sai mica se anche Agnelli ha pagato in anticipo gli stipendi di ottobre per motivarli?

inox

Buongiorno Fabrizio.

La mossa a sorpresa di Mourinho che sorprende Gasperini Il tecnico portoghese blinda Trigoria e chiude l’allenamento anche alle telecamere del club. Non vuole concedere alcun vantaggio all’Atalanta

Allora 2 fisso.

inox

Buongiorno Fabrizio.

Bologna-Empoli 0/1. “In mezzo al bene e al male c’è un vasto campo chiamato “Quando mi fa comodo”. (Fabrizio Caramagna).

Si, altrimenti non si spiega. Dopo la cacciata abominevole di Mihajlovic la squadra non ha risposto. E per forza, è scarsa. Ma non si può dire: l’americano ha fatto buoni incassi e dopo, fichi secchi e l’allenatore, allora, è scemo. Eh no! Non prendi Thiago Motta che sta a Mihajlovic come me sto a Brad Pitt. E’ vero, l’anno scorso ha salvato lo Spezia e poi, da furbo, se ne è andato ben sapendo che un altro anno con quel “culo” non gli sarebbe stato concesso. Dice: si, ma ieri il Bologna ha perso perché è stato sfortunato. Eh! Mica tanto: con quelle pippe in difesa dopo il primo quarto d’ora poteva essere sotto di tre reti. Reso, con gli interessi, per il “furto” combinato con la Fiorentina.
Spezia-Sampdoria 2/1. Entri allo stadio “Picco” e ti controllano anche il buco del culo senza vasellina e poi? duecento facinorosi tifosi doriani “appaiono” in gradinata e subito si prendono a male parole con gli ex gemellati di tifo. Boh! Lo Spezia “scula” contro una squadra balorda che di più non si può. Caputo, per tutta la partita, in perfetto “deserto dei tartari”. Sabiri superiore il resto, vai a capirci qualcosa. Lo Spezia continua con il minimo del minimo sindacale. Anche ieri un tiro, due goal. Per me sono le gran piattate di *mesciua e scorregge comunque siamo già ben su in classifica guardando all’ingiù.
Torino-Empoli 0/1. Al “Meazza” un grande Torino al “Grande Torino” un piccolo Torino. Ma, porca la miseria! Quando giocano contro di noi sono tutti grandi. Ma come mai?

*Piatto “povero” della tradizione spezzina, nasce dall’uso di mescolare i legumi raccolti sulle banchine dalle mogli dei lavoratori che scaricavano le navi. Ceci, fagioli e chicchi di grano “scappati” dalle fenditure dei sacchi si trasformavano in zuppe nutrienti, da condire appena con olio e pepe. Si, ma non venite appositamente. Un tempo il golfo più bello del mondo poi ci pensa Cavour a dare il via al disfacimento compiendo il progetto pensato da Napoleone un altro finocchio con il culo degli altri. Bene le “5 Terre”. Un palcoscenico a cielo aperto. Portatevi panino e birra da casa altrimenti saranno indimenticabili per altre ragioni.

Leo 62

Pensavo che il Milan contro il Napoli dovesse coprirsi di più a centrocampo, ma fino a ieri si parlava solo di sostituire Leao con Saelemekers a sinistra tenendo Messias a destra… soluzione che contro questo Napoli non mi convinceva proprio, saremmo andati sotto a centrocampo più di una volta. Ora però sembra che Pioli parta con un centrocampista in più ( in questo caso Krunic vicino a Benna e Tonali ) con Saelemekers e CdK dietro a Giroud, il che fa anche pensare ad una specie di 4-4-2 in fase difensiva, saremmo più coperti e meno aggressivi, ma più compatti, e mi sembra che sia il caso.

Bob Aka Utente11880

Ah beh

Leo 62

No?…

d9d9

“La mortificazione della rovesciata”
opera non astratta, purtroppo, del grande artista d9d9
Campionato 2022-2023

parola espulso.jpg
Tiziano

Posso anche comprendere il tuo punto di vista ma questa immagine c’entra poco o niente con Leao e Mazzocchi, dato che non ci sono facce di calciatori centrate da una pedata (infatti è lo spazzone di un difensore e non un tiro in attacco).
I calciatori continueranno a farle come accade da sempre (raramente e non per gli arbitri ma per la difficoltà tecnica di eseguirla in mezzo ad areee affollate da cristi alti due metri).

Modifica il 9 giorni fa da Tiziano
Mordechai

Se non sbaglio quello in rovesciata è Carlo Parola, rocciosissimo stopperone degli anni ’50.

Tiziano

Foto che ha unito generazioni di ragazzini. Tutti la ricordiamo con affetto.

d9d9

Certo che non sbagli, e se anche tu come me collezionavi le figurine panini questa è l’immagine iconica presa in prestito e simbolo del calcio per noi italiani…e non l’ho scelta io per fissarla nell’immaginario di ogni bambino! Ma certo oggi il regolamento limita il gesto più nobile e spettacolare che un calciatore può fare perchè può essere espulso!

logo.jpg
d9d9

L’arte è metafora e specchio dei tempi…

Tiziano

… pure le le polemiche calcistiche non scherzano in quanto a contemporaneità 😀

Modifica il 8 giorni fa da Tiziano
OCKHAM

Dybala continua a segnare e sta mostrando una voglia di giocare, un entusiasmo, una vitalità atletica che non aveva alla Juventus. Invece ora alla Continassa pare che, più o meno tutti, giocatori, staff, dirigenti, siano caduti preda di tristezza, rassegnazione, fatalismo.
Anche quest’anno si ha l’impressione che la programmazione della preparazione sia stata sbagliata. Forse la trasferta precampionato negli Stati Uniti, per comprensibili ragioni economiche, ha contribuito a incidere negativamente sulla condizione atletica e ha avuto un peso specifico sull’alto numero degli infortuni.
Non c’è nessun’altra squadra in Italia, men che meno all’estero, che corra altrettanto poco, male e che finisca la benzina dopo 20 minuti. La spiegazione dei cattivi risultati credo vada trovata soprattutto qui. Quando si arriva sulla palla sempre in ritardo rispetto all’avversario e manca lo spunto per smarcarsi tutto il gioco rallenta, la difesa lascia troppi varchi e le azioni di attacco rimangono sterili.

il ghiro

(Su richiesta di d9d9)
I Paladini di Roberto Mancini
Qualche breve considerazione sulle ultime convocazioni azzurre di Mancini:
1.    Due soli i “novissimi”, ma non giovanissimi, Provedel e Mazzocchi, più un “seminuovo”, Vicario;
2.    Sono aumentati gli “esteri”, si aggiungono ai già ‘assaggiati’ di lungo corso, Donnarumma, Verratti, Jorginho e Palmieri, o più recenti, Grifo e Gnonto, anche gli ultimi emigrati, Luiz Felipe e Scamacca:
3.    Molte defezioni per infortuni: Florenzi, Berardi, Chiesa, Ricci, Castrovilli, o per recuperi da infortuni: Sensi, Zaniolo. De Sciglio, Spinazzola;
4.    Qualche sorpresa tra gli esclusi: alcuni sono fuori per raggiunti limiti di età, Chiellini, ma forse anche Sirigu e Belotti, altri per oggettiva difficoltà di valutazione, Insigne, Bernardeschi, Joao Pedro, altri ancora per uno scadimento di forma, a giudizio del C.T., Cragno e Gollini, Calabria, Scalvini, Mancini e Biraghi, Frattesi, Pessina e Locatelli, Zaccagni, Caprari, Pinamonti e Kean;
5.    I criteri adottati sono di difficile valutazione, nelle convocazioni convivono giocatori ‘attempati’ come Bonucci e Acerbi, o comunque già ‘temprati’ come Toloi, Cristante e Immobile, a fianco a giovani teneri ed inesperti come Gatti, Cancellieri e Zerbin;
6.    Sorprende l’avere ignorato giocatori giovani e in crescita come il torinista Buongiorno o la mancata ‘promozione’ di Okoli, Udogie, Fagioli e Minetti, già abbondantemente sperimentati da Nicolato in U21;
7.    Qualche nome che avrei gradito vedere o rivedere: Darmian, Bonazzoli, Augello, Parisi, G.M. Ferrari, Orsolini, Mandragora;  
8.    Una ultima curiosità: il ‘brasiliano’ Strefezza, un incrocio tra Politano e Caprari, ma più tecnico e potente, può essere convocato dall’Italia?

d9d9

Grazie Ghiro, la leggo sempre con piacere. Forza Lazio e sempre ManciniOut!

Sydneysider

quoto tutto!!! 😀

d9d9

toh, guarda…

Leo 62

In fondo l’espulsione di Leao serve a rendere la partita di domani più equilibrata…

Giorgio Bianchi

Si potrebbe dire come ha fatto un tuo cotifoso con un mio cotifoso: smettetela di piagnucolare, siete campioni d’italia, giocate in casa, scendete in campo e dimostrate che siete più forti. Insomma tipo pan per focaccia, o più banalmente ricordarvi che vi è stato abbonato un rigore contro commesso da Kiaer contro la Sampdoria. Oppure farti notare che Leon ha preso a calci la faccia del difensore avversario pur avendolo visto, contrariamente al giocatore della Salernitana. Infine sentire un tifoso di una striscoata lamentarsi degli arbitri fa letteralmente scompisciare dalle risate. Ebbasta no? Quanno ce vo ce vo.😂😂

astainvista

Mi sono già espresso circa i due gialli a Leao (meritati entrambi) e anche sul fallo da rigore commesso da Kjaer (c’era). Essere onesti serve per poter giudicare anche in casa d’altri in buonafede, quando è il caso. Non proprio la tua specialità. Quanto alle strisciate, a proposito di rigori contro, ti rimando ad una certa classifica nella quale siete insuperabili.

Giorgio Bianchi

Allora, visto che anche tu insisti con certe fesserie te lo ripeto, per l’ultima volta. Trovami un post nel quale mi lamento per qualche decisione arbitrale a danno della mia squadra ed avrai ragione a dire quello che mi rinfacci. Uno solo! Dai, che ci vuole! Per quanto riguarda il resto vedo che hai intrapreso la stessa strada ridicola dei due comici del blog. Peggio per te!!

astainvista

Alludi sempre. Spesso in malafede. E lo fai in continuazione per gli episodi dubbi delle altre squadre (o per i cosiddetti “favori”). Al contrario di come faccio io: pane al pane e vino al vino, anche per gli episodi che ci riguardano. Non ti ho mai letto ammettere che una decisione a vostro favore fosse sbagliata. La classifica dei rigori fischiati contro del Napoli è davvero notevole, direi fuori scala, non è che puoi negarlo.
Di comici sul blog ce ne sono tanti, il primo della lista, trolletti a parte, è sicuramente il napolista che va in giro a a far figuracce tutti i giorni, quello che adesso ha preso pure il nome del Re. Non saprei, il secondo sei tu? Di veramente comico trovo il sillogismo che, siccome “le strisciate” vincono di molto di più, siano anche le più aiutate – un pettegolezzo, una vulgata, detta così senza pezze d’appoggio -, mentre le classificahe dettagliate (per esempio dei rigori a favore e contro, delle ammonizioni e delle espulsioni, delle chiamate Var dubbie e delle NONchiamateVar dubbie) non varrebbero nulla. Uno stranissimo modo di ragionare, anzi no, quello più in voga, molto populista.

Giorgio Bianchi

Vedi delle tante cose che dici tutte contestabilissimre, a cominciare dalle chiamate al var per le quali la spiegazione più logica sarebbe quella suggerita dal giornale, ma che ovviamente confermando quella che tu chiami vulgata. a voi tifosi strisciati non piace punto.
Per arrivare alle classifiche dei rigori che sono assurde dato che i rigori sarebbero più da pesare che da contare, ma anche questo a voi strisciati non piace. Per proseguire coi comici che tu hai capito benissimo chi sono: i fanatici delle classifiche che dimostrerebbero addirittura che il Napoli sarebbe favorito anzi favoritissimo!!!
Ma devo dire che anche tu con questa risposta ti stai avviando sulla stessa scivolosa china.
Per concludere con le mie presunte allusioni sui favori arbitrali. Ti ribadisco e ti esorto dimostramelo riportando un mio commento nel quale parlo di arbitri che danneggiano il Napoli. DAI TROVAMELO. ANCHE SOLO UNO IN CUI ALLUDO. CORAGGIO!!!
Altrimenti fai più bella figura, non dico a scusarti, per carita, ma riconoscere che sei in errore. CORAGGIO!

astainvista

Ma figuriamoci se perdo tempo a cercare nella spazzatura. Alludi… alludi… e fai pappa e ciccia con i peggiori utenti del blog pur di alludere. Lo sanno tutti qua dentro.

Giorgio Bianchi

Quindi parli senza avere né proporre riscontri. Quindi a sensazione!! Non vao a cercare perché sai che non ce ne sono né di piagnistei né di allusioni.
Vabbuo’, ma lo sapevo. Dalle mie parti quelli come te li chiamiamo in un certo modo….
E pappa e ciccia coi peggiori, anzi no coi peggiori comici del blog la fai tu.
A proposito il Napoli poco fa ha vinto a S. Siro grazie ad un rigore. Che dici c’era o non c’era?
Ps forza Milan😎

astainvista

…coraggio…

astainvista

Ancora più sinteticmente, aspettiamo…

astainvista

Riproviamo, più sinteticamente…

Si, il rigore c’era, ha fatto bene il Var a correggere l’arbitro. Così come c’era il rigore del possibile 2-2 per la Lazio in Lazio-Napoli a pochi minuti dal termine dell’incontro, che però il Var (a proposito di NONchiamateVAr…) non ha corretto: che dici, c’era o non c’era?

Aspettiamo…

astainvista

L’ultima volta era pochi giorni fa – vado a memoria perché non ho voglia di rovistare nella spazzatura (e là è pieno di tuoi allusivi contributi) -, hai rimaneggiato con soddisfazione le schifezze di uno dei più ributtanti utenti mai apparsi sul blog che, guarda caso parlava proprio di “strisciate”, il troll del Catania. Naturalmente ricordo nitidamente quando alludevi (e se alludevi!) sulla sacrosanta decisione di espellere Meret per un fallaccio su Ronaldo in uscita spericolata da ultimo uomo ad impedire una chiara occasione da gol, anche perché fu imossibile non imbattermici, tanto ti eri reso ridicolo, come spesso accade, rialludendovi di continuo anche successivamente. E così via, te l’ho già detto, non mi far guardare nel bidone dell’immondizia…

E anche qui non ti smentisci, sai perfettamente quello che avevo scritto sopra e che, contrariamente a te, scrivo sempre anche sugli episodi che riguardano la mia squadra: Mi sono già espresso circa i due gialli a Leao (meritati entrambi) e anche sul fallo da rigore commesso da Kjaer (c’era). Essere onesti serve per poter giudicare anche in casa d’altri in buonafede, quando è il caso. Non proprio la tua specialità.”, ma fai finta di non saperlo alludendo a una mia presunta ipocrisia, che in realtà, come sanno tutti qui dentro, è la tua caratteristica peculiare.

Si, il rigore c’era, ha fatto bene il Var a correggere l’arbitro. Così come c’era il rigore del possibile 2-2 per la Lazio in Lazio-Napoli a pochi minuti dal termine dell’incontro, che però il Var (a proposito di NONchiamateVAr…) non ha corretto: che dici, c’era o non c’era?

Giorgio Bianchi

Non credo che tu te ne renda conto, ma ti stai facendo ridere dietro con questi farfugliamenti ridicoli. Giusto i 2 supercomici e qualche altro come loro ti possono prestare attenzione.
Solo per tua informazione, la mia battuta con ” cuore rossazzurro” si chiama ironia. Ironia, capisci? Non allusione.
L’espulsione di Meret per fallo metafisico su Ronaldo era troppo esagerata per tacerne, un po’ come la non ammonizione di un tal Pijanjc.
Impara a leggere milanista ma forse anche juventinista di più.
E con questo ti saluto una volta per tutte.

Modifica il 5 giorni fa da Giorgio Bianchi
d9d9

Partendo dal fatto che per il teorema dei due carabinieri non siamo cotifosi, se leggi il post più sotto non mi lamento se il regolamento dice che quel fallo va sanzionato, mi lamento se ravvedo palesemente, come fa Leao, disparità nell’attuarlo anche se a fare la rovesciata fosse stata fatta che ne so…da Ronaldo quando giocava nella juve(già Ronaldo le sapeva fare bene). Ma ho scritto di più ed ho sottinteso: Leao è stato espulso con l’arbitro in bambola che ha ravvisato volontarietà nel gioco pericoloso(volontarietà?!?!?!?) e Leao salterà l’importante partita col Napoli. Questo a danno del Milan e dello spettacolo! A parti invertite se fosse successo a Osimen o Kravastellia avrei maldigerito lo stesso. Io mi indigno non tanto per le valutazioni diverse, quanto perché un piede a martello, un tackle ritardato e disperato, una gomitata spaccanaso, un calcione da frustrazione e falli cattivi o pericolosi sono trattati allo stesso modo di una spettacolare rovesciata volante. Gli inglesi impazzivano per Parola che ne faceva due a partita e avrebbero fatto carte false per averlo nel loro campionato. Gli stessi inglesi che ammiriamo per il gioco, gli arbitri dei quali difficilmente fischiano per spezzare il gioco per minchiate nostrane. Come si fa a mortificare una rovesciata volante? Semplice: con una spettacolare espulsione, sigh. Ma poi di Leao…che è un bravo ragazzo…l’avesse fatta Skriniar o De Vrai che in tutto il campionato scorso hanno collezionato la bellezza di 6 ammonizioni in due!!! Ha già, che c’entra, loro sono difensori. E non parliamo di rigori per favore, non è il tread giusto questo!

Giorgio Bianchi

Beh, di rigori ne parlo quasi mai, se l’ho fatto stavolta era al solo scopo di farti notare che, COME TUTTI, dai un peso diverso alle decisioni degli arbitri a seconda se sono favorevoli o contrari alla tua squadra.
Le rovesciate sono un gesto tecnico spettacolare e difficile, queste, in ogni caso non prevedono che si prenda la faccia di un avversario invece del pallone, cosa che Leao ha fatto e d il giocatore della Salernitana no! Quindi i due gesti non sono identici.
Ma poi, voi siete i campioni in carica , non siete Leondipendenti o non dovreste esserlo e siete abbastanza forti da battere il Napoli (una squadra totalmente rinnovata e senza il suo centravanti titolare) agevolmente, o dovreste! Allora dimostrate di esserlo sul campo senza piagnistei preventivi.

Modifica il 8 giorni fa da Giorgio Bianchi
luigi.iannelli

A parti invertite se fosse successo a Osimen o Kravastellia avrei maldigerito lo stesso.”

Infatti, c’entra poco chi è stato il calciatore espulso o chi, eventualmente, beneficerà dell’espulsione. Qui, se una rovesciata come quella viene interpretata come “gioco pericoloso” e punita addirittura con il giallo, significa che, un po’ alla volta, ci stanno togliendo il calcio.

ROS

….Comandante “nostro”…so chi è il germe da lazie…è fetécchiatomica!😁

d9d9

Scusate se posto qua e a qualche super esperto intelligentone può dare fastidio sebbene non ci sia un tread(o come lo chiama lui che è troppo avanti) apposito. Ma Mazzocchi che ha fatto una splendida rovesciata prendendo in faccia il difensore ieri è stato poi mostrato il cartellino rosso come è stato fatto con Leao? Quelli sono gesti atletici spettacolari spalle alla porta che un attaccante dotato può osare fare ed un difensore che lo marca da dietro può percepirne l’intenzione e tentare l’anticipo di testa assumendosene il rischio o tentare di sbilanciarlo assumendosi un altro rischio. Quel gesto non va, a mio avviso, mai sanzionato!!! Gioco pericoloso è ben altro. E’ intenzionale prima di tutto. Mettiamo tutù agli attaccanti e leghiamo le mani dietro la schiena ai difensori e così avremo la danza classica e non il calcio.

Intanto grande intervista tramandata da Sconcerti ad Allegri per come se la ricorda…:
https://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/22_settembre_17/allegri-spiega-perche-juventus-crisi-77ff76c2-35ee-11ed-a61e-565e99394797.shtml

a voi i commenti…
Mi chiedo se sia il tread giusto questo..?!?

mazzocchi.jpg
Pavipollo

A me sembra che gioco pericoloso sia gioco pericoloso, indipendentemente dall’ intenzionalità. Poi quella per un difensore di rinviare la palla spiovente in area di testa è una cosa normale, meno normale tentare una rovesciata volante, quindi a mio avviso chi si prende un rischio non è il difensore (che ci sia un attaccante che gli dia un calcio in faccia tentando la prodezza) ma è l’attaccante (che ci sia un difensore che fa il suo normale lavoro), quindi per me il giallo a Leao ci stava (di certo non il rosso come addirittura alcuni anche qui avrebbero voluto). Detto ciò su Mazzocchi non mi esprimo perché non ho visto l’azione, ma se anche lui a dato un calcio in faccia al difensore allora probabilmente anche lui andava ammonito.

il ghiro

Monza – Juventus
Mentre il Ghiro indolente si abbronza
sopra un gozzo al largo di Ponza,
nel frattempo allo stadio di Monza
il Berlusca con la sua patonza
affrontava una Juve un po’ sbronza
e da allor a me, ponza e riponza,
quest’idea nella testa mi ronza:
“Vuoi veder che la squadra del Monza
lascia i punti alla Juve, ‘sta stronza!”
Morale: Cosa deve fare un povero vecchio per guadagnarsi l’appoggio della Confindustria per riuscire nella scalata al Quirinale…
Il Ghiro
P.S. Stava neglio nel thread sul “povero Silvio”, ma va bene anche qua.

Bombaatomica

Sei un grande, Ghiro. Non potevi che essere LAZIALE 😂👍

Mordechai

E manco usa faccine…

Bombaatomica

È un mio copirait 😂

Bombaatomica

Buongiorno a tutti 🙋‍♂️
Nuovo giorno, nuovi propositi positivi 😄

Basta a parla’ della sconfitta in Coppa 👎 In fondo anche i nostri Padri Latini presero scoppole clamorose, come a Canne, Carre e Teutoburgo. Ma poi si sono sempre rialzati dimostrando al mondo intero chi comandava 👍😄 I Grandi guardano sempre avanti gridando “alla riscossaaaaa”!!!!

Per cui, amici, continuiamo ad amare tutti insieme questa LAZIO, sosteniamola, tessiamo le sue Lodi, decantiamo le sue gesta al grido AVANTI LAZIO 😄🦅❤️⚽️

Modifica il 9 giorni fa da Bombaatomica
Pavipollo

Ah, ecco, lo sospettavo che ti facessi delle Canne…

Modifica il 9 giorni fa da Pavipollo
malandragem

La difesa della Lazio è un groviera?
Caccia al gouda!

Sarri non lascia decidere al…caso!

pastafariano

volevi scrivere cacio, mi sa;

Pavipollo

Oppure al queso 😁

malandragem

@ridate l’avatar al ghiro!

bella notazione di entrambi!

io avevo optato per caso rifacendomi all’etimologia latina, per aggiungere il gioco significati con la parola italiana

buona giornata

Modifica il 8 giorni fa da malandragem
pastafariano

è un falso amico: deriva da casus nel senso di caduto, accaduto, cacio da caseus che a quanto pare alludeva a coeso;
nat. ho gugglato, l’etimologia non mi suonava bene, però cacio da caduto poteva andare bene, in fondo il formaggio si fa dalla parte di latte che cade sul fondo;

Luc 68

Mbhe … allora il Lecce si candida per il quarto posto? Ragazzi 2-1

Bel-Ami

Mi garberebbero opinioni sulle odierne convocazioni di Mancini, e magari un paragone rispetto a quelle di De Giorgi.
Davvero c’è ancora bisogno di ricorrere ad anziani spompati, a centrocampisti che hanno già dato, a chiamate di facciata o a chiare pippe come Emerson Palmieri? Comprendo le difficoltà in un campionato incistato di stranieri e poco proclive ai giovani, ma una programmazione seria per i mondiali prossimi no? Spero la nostra Nazionale interessi ancora.

d9d9

Mancini…puah e ptuh…vergogna delle vergogne e non mancherò puntuale di rimarcare quando cominceranno i mondiali!

d9d9

Ghirooooooooo,
Ma un Manciniout quando?

Quattroquattronovetredue

Sinceramente non le ho neanche lette, perché in questo momento meno penso alla Nazionale e ai Mondiali e meglio mi sento. Ciò non toglie che le tue osservazioni siano pienamente condivisibili, e il discorso sarebbe lungo; se penso però che Pellegrini e Zaniolo guarderanno le partite in tv mentre quella immane pippa di Vina sarà in campo giuro che mi sento male. Che Mancini possa ancora vivere di rendita per la vittoria agli Europei trovo sia un grave errore, mancare la qualificazione col girone che avevamo è per me imperdonabile e fra un paio di mesi ci renderemo conto pienamente del danno economico e di immagine che ha subito l’Italia.
A proposito, ma veramente l’attuale Nazionale dell’Uruguay è ridotta così male? Per me è un mistero.
Ciao

shnirele

… del resto, che ci fosse del marcio in Danimarca, l’aveva preannunciato Shakespeare…
Sarri l’ha solo confermato.

Sunako Nakahara

Come ho scritto altre volte in passato, credo che il lassismo che traspare a tutti i livelli nella gestione della società sia il problema fondamentale della Lazio. Un presidente che pensa a tutto tranne che al club, un direttore sportivo che ha dimostrato da tempo di essere inadeguato al ruolo, un allenatore che va in conferenza stampa a dire che non capisce quali siano i problemi (altro che “germe”, ieri nello spogliatoio c’era un’epidemia in corso). In un simile contesto ambientale, per quale motivo chi scende in campo dovrebbe sentirsi responsabilizzato? 
Sul piano tecnico, queste prime due uscite europee mi hanno purtroppo costretta a rivedere al ribasso il mio giudizio sul mercato estivo. Questo Gila, che in precampionato sembrava un giocatore irruente ma accettabile, è ormai avviato ad entrare nel club della “Piccola bottega degli orrori” (raggiungendo leggende del calibro di Mauricio, Cana, Novaretti, ecc). A centrocampo l’oggetto misterioso Marcos Antonio non è molto considerato da Sarri, e finora non ha offerto sprazzi di quella qualità che gli veniva accreditata. La mia sensazione è che sia utile come una forchetta per mangiare il brodo, ma spero di sbagliarmi. Ieri sera mi aspettavo di vedere in campo Casale, che contro il Verona non aveva sfigurato, ma Sarri ha deciso di sperimentare una rivoluzionaria “difesa ad 1”. Perchè schierare contemporaneamente Radu (che ha appeso gli scarpini al chiodo da almeno 4 anni, e che era in debito di ossigeno già dopo aver salito la scaletta degli spogliatoi), Hysaj e il sopracitato Gila, ha significato lasciare al povero Romagnoli l’onere di contenere da solo tutti gli attaccanti avversari. E non capisco come sia possibile pensare che un pacchetto difensivo così male assortito possa ben figurare in un impegno ufficiale, anche contro avversari sulla carta non irresistibili. 
Ovviamente le responsabilità di questa pessima figura non sono soltanto dei difensori. Nel naufragio generale salverei soltanto il portiere, che non poteva fare miracoli. 
Sarebbe lecito attendersi una reazione di orgoglio immediata, ma non sono ottimista. Mi auguro soltanto che domenica i giocatori si ricordino che essere dei “professionisti” contempla anche degli obblighi, e non solo il vantaggio di percepire una lauta retribuzione.

Bombaatomica

Qui urgono dei distinguo, caro Bocca.

La Juventus ha un monte ingaggi pari al debito estero del Turkmenistan 😂😂 Di Maria, Vlahovic, Pogba, Allegri, Paredes. Aho, questi “magnano”. Pogba, poi, deve pure da’ li sordi al fratello che l’ha sequestrato cor machete 😂😂😂
Mamma Fiat è partita per vincere tutto ma se la stanno prendendo ander sacco.
Allegri è incacciabile per via dei 9 testoni l’anno.
Ma, ora che ci penso: non è che vanno male perché li tifo io nelle Coppe? 😂😂😂

La Fiorentina faceva cagare prima e fa cagare adesso. È una povera squadretta da mezza classifica 👎
La piazza dovrebbe bacia’ i piedi de Commisso, altro che contestarlo. Quello ha veramente cagato 400 testoni per la Viola!!!!
Ma si sa che la Fiesole è robaccia…

La LAZIO, la squadra ammirata da mezzo mondo 😂 merita un capitolo a parte ❤️🦅
A mente fredda, possiamo dire che ieri sera ha girato tutto male.
Giocatori svogliati, Gila titolare anziché cor fratino a porta’ l’acqua agli assetati 😄 sfiga pazzesca, arbitraggio scandaloso (da essere radiati a vita).

Al Comandante je so cascate le braccia. Non puoi prendere 5 gol da una squadra di pescatori di merluzzi. Neanche nella peggiore delle ipotesi.
E non credo che ci sia qualcuno che remi contro. Ma se in difesa giocano contemporaneamente Gila e Hysaj, le rogne te le vai a cerca’ …..
Le stagioni passate non c’hanno insegnato gnenteeeeeee? Le pippe in difesa nun le volemooooooooo!!!!!

Comunque sempre avanti LAZIO ❤️🦅👍⚽️

Modifica il 10 giorni fa da Bombaatomica
Il mattino ha loro in Bocca

..tu n’avessi azzeccata una…

Leo 62

Però tu una certa vicinanza ai danesi ce la dovresti avé, loro merluzzi te branzini ma sempre pesciaroli siete… al limite tu da bravo lazzziale ce metti pure er pecorino sopra…

Mordechai

Dopo un 1 a 5, parlare di arbitri è davvero surreale.

Bombaatomica

È stato tutto un insieme: difesa imbarazzante (Gila e Hysaj), arbitro, sfiga.
Se no non prendi 5 pappine.

Mordechai

Complotto plutomassogiudaico quindi.

Sydneysider

No, piu’ semplice, gli altri hanno sculato 😂😂😂 (scusami Mordechai ma qui la faccina ci vuole che qualcuno nel blog potrebbe non capire l’ironia)

pastafariano

ci vuol molto a capire chi è il giuda?
non fo nomi ma indico a dito: petardo comico sta ancora festeggiando la vittoria della sua vera squadra;

Forza Panino

Five to one baby
One in five
No one here gets out alive now

rd1959

Leggo i nomi che compongono la rosa della Lazio e mi sembra una rosa complessivamente modesta, da sesto/settimo posto in serie A e da ottavi di Europa League. Io vedo solo tre giocatori da squadra con ambizioni: Milinkovic-Savic, che tutti considerano un grande giocatore ma è curiosamente giunto alla sua ottava stagione nella Lazio senza che nessun club più importante sia mai andato a prenderlo, nonostante non credo abbia un ingaggio straotosferico; Luis Alberto, che ogni mercato estivo vorrebbe andare via ma gioca nella Lazio da sette anni e Immobile, che avrà pure una tecnica modesta ma ha anche un gran bel fiuto per il gol. Gli altri sono giocatori che talvolta gratificano l’occhio ma raramente fanno cose davvero risolutive o, almeno, utili, come per esempio Felipe Anderson, e altri che sono disposti al sacrificio ma non sono proprio campioni, per essere gentili.

Premesso questo io credo che Maurizio Sarri sia l’arma più importante della Lazio. Perché lo sia davvero è tuttavia necessario che tutta la rosa faccia quel che lui dice di fare, altrimenti non funziona. O, meglio, funziona molto meno: dopo le belle cose che ci ha fatto vedere prima con l’Empoli e poi con il Napoli, alla Juve e al Chelsea gli si sono rivoltati contro ma, avendo rose molto buone, Sarri ha comunque vinto uno scudetto e l’Europa League. Se gli si dovessero rivoltare contro i giocatori della Lazio la qualità della rosa non consentirebbe di ottenere neanche lontanamente, almeno a mio modo di vedere, gli stessi risultati. Sarebbe un peccato perché con l’Inter e il Feyenoord la lazio ha giocato due partite di grande qualità.

Però è necessario che Sarri si dia una calmata. Già qualche giorno fa aveva fatto dichiarazioni discutibili, quelle dopo la pesante débacle in terra di Danimarca sono ai miei occhi assurde e fuori luogo. Se pensa che all’interno della rosa ci sia una mela marcia, e questo “germe” sia così potente da essere responsabile della sconfitta di ieri sera, deve agire all’interno dello spogliatoio e parlarne con la proprietà e la dirigenza, non lavare i panni in pubblico. Se pensa che una parte della squadra gli remi contro deve agire di conseguenza, ma non in piazza, nei luoghi deputati, che sono gli stessi che ho citato prima. Se sa chi è “il germe” deve metterlo prontamente fuori rosa ed esporlo al giudizio di proprietà, dirigenza e tifoseria. Se non riesce a risolvere il problema deve dimettersi, e non vedo con il budget a disposizione chi potrebbe prendere la Lazio che sia migliore di Maurizio Sarri.

Io credo, francamente, che l’umiliante sconfitta di ieri abbia motivazioni molto più semplici. La Lazio, che naturalmente non ho visto, è scesa in campo con qualche seconda linea, convinta di poter passeggiare comunque su quelle pippe danesi, come avevano passeggiato sul Feyenoord. Gli avversari invece correvano il triplo, avevano ben altre motivazioni e la Lazio si è trovata in doppio svantaggio dopo pochi minuti. Quando le partite sono impostate male, quando in campo ci vanno calciatori modesti e quando si scende senza aggressività ma con tanta presunzione poi cambiare passo è difficilissimo, quasi sempre impossibile, e si prendono le imbarcate. Nulla è perduto, né nel girone di Europa Legue né in campionato, dove la Lazio è nel gruppone delle fuggitive e ha solo tre punti di ritardo dalle capoliste, ma è indispensabile che Sarri la smetta di lanciare messaggi che non fanno altro che destabilizzare l’ambiente.

God save( Carlo di Borbone)

Intanto vi precedono in classifica..

C'era una volta il calcio

Sarrismo sinonimo di mancanza di sportività, autocritica e modestia….

inox1

Buongiorno Fabrizio.
Nel mentre rimaniamo come sospesi in attesa di conoscere il germe, la Lazio si sputtana. Evidentemente giocate solo contro l’Inter. Felice per il “fuggiasco notturno” Italiano. Cambiando squadra era convinto di chissà cosa è invece si ritrova a giocarsi la retrocessione con lo Spezia e altre due o tre sfigate. Ben gli sta. Come era? La ” la conference” é roba da squadrette e righello? Infatti, si vede. Su Comisso, l’americano alla Saputo e uguali a quelli dello Spezia della serie, ” cosa siete venuti a fare”, non si vende il “migliore” e prendo in cambio degli scarponi e poi mi lamento pure. Qui non è come una guerra per procura qui, se fai il furbo, la squadra paga #fiorentinainseriebsara’bello.

Luc10 Dalla

Intanto Saputo e Commisso sono uguali tra loro come una pizza Margherita e una 4 Formaggi (con tanto gorgonzola).
Saputo non è venuto in Italia per buttare via i soldi ma per fare business, con risultati apprezzabili per noi bolognesi: nessuno gli ha mai chiesto di farci andare in Champions o in Europa League ma semplicemente di farci restare in Serie A senza patemi d’animo. Ogni anno vende i migliori vendibili mantenendo però un ossatura decente di squadra, vedi Arnautovic capocannoniere.
Ma poi che vuoi tu da ‘sti americani. Tieniti i cinesi con le pezze al culo e beccati sto #quantotirodeancorailgoldisansone

Grande Romeo

#nobellobellissimo

d9d9

🤣 🤣 🤣

IMG-20220916-WA0005.jpg
pastafariano

c’è un thread apposito, capo;
cerca di controllarti e non sbrodolare troppo;

Quattroquattronovetredue

Sarri che cerca una mela dopo aver raccolto cinque pere. Unico.

commentanonimo

😁😁

Pavipollo

Sono basito dalla dichiarazione di Sarri sul “germe nella squadra”. Ma come si fa a dire una cosa del genere ai giornalisti? Posso solo immaginarmi le seguenti ragioni:
1) veramente non sa chi sia la “mela marcia” e, quindi, ha completamente perso il polso della squadra e della situazione;
2) sa benissimo chi è la mela marcia ma non è capace di isolarla in silenzio e con qualche scusa e, quindi, ha completamente perso il polso della squadra e della situazione;
3) sa benissimo chi è la mela marcia e vorrebbe isolarla in silenzio e con qualche scusa in attesa che la società la venda, ma la società glielo impedisce, quindi spera di costringerli a farlo contando nella pressione mediatica e dei tifosi causata dalla sua dichiarazione;
4) è un cretino che apre la bocca senza sapere le conseguenze di quello che dice.
In qualunque caso comunque, fossi Lotito, mi preoccuperei di averlo in panchina…

Leo 62

5) vuole farsi licenziare…

Pavipollo

Per farsi pagare lo stipendio a sbafo? Da Lotito? Campa cavallo!

alberto_ol

Secondo me è la 4, ma non avrei usato il termine cretino che mi sembra offensivo.
Diciamo che ha dei limiti nella comunicazione e che dovrebbe capire che non sempre si può dire quello che si pensa.

Luc 68

Cosa sta pensando … quiz!!!

Screenshot_20220916-112817_WhatsApp.jpg
Vipe

… non facile come Culetti e Champagne…

redant

@Bomba, a proposito di figuracce in Europa…

almayer

Avrà sculato?

FB_IMG_1663324541771.jpg
Wallysan

Alla fine di questo giro di valzer, sono evidenti alcune cose a mio parere:
1) Milan squadra migliore, per continuità di risultati e per mentalità;
2) Inter possibile seconda, ma troppi cali; Inzaghino non è adatto a questa società?
3) Occhio al Napoli; alla fine potranno avere il fiato corto, ma intanto la squadra c’è, la guida un vecchio marpione, ed ha una città che spinge forte;
4) Roma a sprazzi, c’è molta qualità ma poca abitudine a certi livelli; farà divertire, mina vagante;
5) Juve: per potenziare vale il Milan e anche più, ma qua stanno volando coltelli. Allegri la rischia, a mio parere giustamente; se danno una scossa a breve e imbroccano l’allenatore giusto può ancora fare molto bene.

Leo 62

Il potenziale della Juventus potrebbe essere uguale a quello del Milan se Pogba e Di Maria fossero quelli del 2018, superiore in nessun caso, il Milan è più forte per 9/11 della squadra titolare ed è molto più forte di rosa e di gruppo, oltre a tutto questo ha un gioco e margini di miglioramento notevoli. Insomma al di là del tifo mi stupirei se a fine stagione ballassero meno di 10 punti tra le due squadre. Pensare che sia solo una cosa di gruppo non aiuta a capire il gap che si è creato in questi anni. Rimane vero che secondo me, con alcuni rientri, nella seconda parte di stagione farà meglio e si garantirà l’accesso alla Champions, nel caso in cui uscisse dalla Champions ( ma non è detto ) ci sarebbe da giocare l’EL con buone possibilità ma con molte forze che andranno via.

unclemarvo

La Juve se aggiusta le cose in tempo potrebbe essere anche la favorita per il titolo. Ha 10 punti in campionato (che potevano essere 12), e se esce dalla champions capace libera energie per la seconda parte di stagione (quando avrà anche i ritorni importanti di chiesa pogba etc). E comunque per me rimane la favorita per la EL dovesse retrocedere li.
Siamo a meno di un mese dall’inizio della stagione, di una stagione atipica (non assistevamo sempre a campionati più pazzi e incerti l’anno dopo i mondiali? quest’anno capiterà ai gironi di ritorno), tante squadre (tipo Juve o napoli) hanno cambiato tanto; io di conclusioni già da ora non riesco a parlarne. Ci sta a settembre di fare qualche figuraccia, la Roma l’anno passato perse 6-0 a bodo e poi ha vinto quella competizione, per esempio.
Ciao.

Wallysan

Hai ragione, ci sta.
Ma di sicuro non hanno l’animo sereno in questo momento, in queste condizioni fare i miracoli è dura

unclemarvo

Cosa racconta commisso? Avrà anche messo 400 (boh), ma quanto ha incassato?

Maxx

Bocca, almeno un accenno alla vittoria della Roma nel suo articolo poteva farlo. Inoltre dice che la Conference è maledetta dagli addetti ai lavori, ma l’anno scorso l’abbiamo vinta. Di gioie internazionali il calcio ce ne sta dando poche, in generale, almeno diamo risalto a quelle che ci sono. Poi sono d’accordo che battere l’Helsinki in casa non è come vincere al Bernabeu, ma sempre meglio che prenderne 5 in Danimarca..o no?!? 😉

Bombaatomica

Aho, vero, amo preso 5 stoccafissi in faccia. Ma l’arbitro c’ha messo del suo.

A voi, invece, l’arbitro v’ha dovuto dare una mano espellendo un fiocinatore de narvali.
Il primo gol, infatti, è arrivato solo dopo l’espulsione, anello secondo tempo. Se no, po esse che senza quell’espulsione facevate la solita figura come cor Godo Glimt 😂😂

Luc10 Dalla

Ma perchè dovete sempre andare così a Nord voi romani per fare ste figure barbine? Non vi conviene fermarvi prima qualche volta, che so io, subito dopo aver valicato gli appennini…

il ghiro

SARRIOUT
Adesso se ne esce fuori con la teoria del germe, ma il nostro Comandante non si rende conto che in squadra non ci sono GERMI, ma VERMI. Alcuni giocatori sono da sempre totalmente inadeguati per giocare a questi livelli, un nome a caso Elseid Hysaj, tanto caro a Sarri, come pure il collega Vecino, altro ex-empolese ripescato dal Comandante. Altri sono molto volenterosi ed impegnati ma frenati da limiti tecnici o fisici evidenti che ne limitano la carriera, vedi Lazzari, Marusic, Basic, Marcos Antonio, Cataldi, Zaccagni. Altri sono troppo teneri e inesperti, leggi Gila, Casale, Cancellieri, Maximiano, Romero, che vanno guidati dai compagni e dall’allenatore con mano sapiente ed capace. Altri ancora sono molto esperti, anche troppo, ormai logorati da una lunga ed onorata carriera, come Radu, Pedro e anche i più giovani Romagnoli e Immobile. Altri infine hanno problemi di carattere, di spina dorsale, di dignità personale, le doti tecniche possono non discutersi, ma tutto il resto è ampiamente discutibile, alludo ai Milinkovic Savic, Luis Alberto, Felipe Anderson. Questa è oggi la Compagnia dell’Anello, come noterete ho salvato Provedel, neo-arrivato, e il povero Patric, oggi riscoperto, ma un tempo vituperato, insieme con gli Acerbi e i Luis Felipe, per colpe non sue, come ora è evidenziato da fatti inoppugnabili. E basta con l’utilizzo di giocatori fuori ruolo, per favore.     
ALLEGRIOUT
Tutti coloro che seguono con qualche interesse il mondo del calcio italiano conoscono a memoria l’indirizzo romano della sede della FIGC. La federazione abita in una elegante palazzina del quartiere Salario vicino al Parco dei Daini della splendida Villa Borghese, per chi è pratico di Roma. La palazzina della FIGC ha l’ingresso, indovinate un po’, sembra quasi una combinazione fortuita, ma forse anche no, al nr. civico 14 di “VIA  ALLEGRI“, un vero messaggio subliminale. Forse il Presidente Gravina sta dando un suggerimento al Presidente Agnelli, il bravo Massimiliano ora dovrà fare i conti anche con l’ostracismo della Federazione.
Ormai tutti ce l’hanno con lui, anche la sua compagna, l’attrice Angiolini, lo ha mandato a spasso, ormai l’unica Ambra che gli rimane fedele è l’Ambra Jovinelli, il vecchio teatro romano di riviste e varietà, già palco per Petrolini, Cacini, Fabrizi e la Magnani, dove lui potrà continuare le sue gag e i suoi siparietti comici tipici dei postpartita juventini.

almayer

C’è del marcio in Danimarca…

Bel-Ami

Mi permetto una lieve correzione: quartiere Pinciano (sai com’è). 😂😉

rd1959

Vero, ma in effetti è appena fuori dai limiti del quartiere Salario. Il nostro Ghirone ha sbagliato di 200 metri, forse anche meno…

il ghiro

Caro Renato, ci sono nato in via Salaria, conosco bene la zona, certo che quartiere Pinciano, come quartiere Parioli, fa molto più “fino”, e allora Pinciano sia. Grazie a te e a Sunako per l’acuta disamina dei nostri guai. Complimenti a Paulino Dybala.

Bel-Ami

Sempre col sorriso e a mo’ di battuta, ça va sans dire.

Rosario Frattini #A56

Un libro, molto bello, che racconta e fa capire tantissimo di quella squadra, quei calciatori e quegli anni.

le canaglie.jpg
103
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x