Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Straordinario Sinner, l’Italia torna a vincere la Coppa Davis 47 anni dopo il Cile con Panatta & C.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canai social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
47 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

inox

Buongiorno Fabrizio

Sinner sta a Djoikovic come McEnroe a Borg. L’alba di Sinner e il tramonto di Djoikovic come l’alba di McEnroe fu il tramonto di Borg. Questa vittoria in Davis è uguale a quella del 1976 in Cile. C’è il pezzo mancante: Urss allora la Russia oggi. Quantomeno questa non è insanguinata e non ha bisogno di bugie per ogni dove. In Cile, sopra, sui campi a giocare i maiali, negli scantinati, a torturare. L’ingresso di rosso vestito della nazionale italiana una mutanda pulita su un sedere pieno di escremento umano. Ovviamente troppo anche il “tocco” di colore: divisa rossa indossata solo per poco tempo. Troppo disturbante per il dittatore e i torturatori. Pare gli ricordasse il colore del sangue disturbandogli il sonno sicuramnete ma particolarmente, il pranzo.

Waters

Cominciamo col dire che è una Davis meritata, abbiamo comunque battuto il numero uno al mondo – e uno dei più forti tennisti di tutti i tempi – e una squadra molto forte come la Serbia – Kezmanovic non lo batte nessuno dei numeri due italiani, solamente Berrettini al meglio – a mio parere con un peso specifico nettamente superiore a Cile 76, dove la vera finale si svolse a Roma sulla terra battuta contro l’Australia, 3 2 con vittoria decisiva di Panatta in 4 set contro Newcombe, se non erro.
Superficie fortunata, ovviamente sull’erba non avremmo avuto chances, ma in altre finali avevamo la superficie contraria, ma il Cile che usufruí del boicottaggio URSS era una squadra molto mediocre e venne spazzato via con facilità.
Ci è andato tutto bene, oltre alla storica vittoria di Sinner contro Djokovic con i famosi quattro match point annullati, ieri Arnaldi é stato in balia di Popyrin per tutto il terzo set con bel 8 palle break annullate, in pratica in tutti i games tranne uno…

Leggo anche di vittorie seriali di Davis, ci andrei con i piedi di piombo, oltre ad avere sempre Sinner in questo stato di forma, occorre il miglior Berrettini, lasciando stare la Russia, con Spagna e Stati Uniti i nostri secondo con Shelton o Fritz e Davidovich Fokina non hanno scampo, dura anche con Germania, Serbia, e Canada.

Salud.

malandragem

dalla serie: saltare con disinvoltura sul carro del vincitore

RM28

a me risultava che nemmeno Sinner avesse scampo contro Shelton 😉

Quattroquattronovetredue

Nel 1976 l’ultimo singolare fra Panatta e Newcombe al Foro Italico si concluse di lunedì, e andai a vederlo con un amico carissimo: la cosa più bella che ricordo è che c’era il sole e avevo vent’anni.
Ciao

Dove sta Zazza

ho seguito tutti e due gli incontri.
Un plauso ad Arnaldi che ha vinto il vero match decisivo.
Ha retto di testa contro se stesso e il suo servizio che non funzionava.
Spostando bene l’avversario i punti sono arrivati lo stesso, era un confronto solo apparentemente alla pari Popiryn ha già un titolo ATP vinto ad Umago quest’estate, tra l’altro battendo proprio Arnaldi in semifinale.
L’Italiano quest’anno salta tra i primi 45 da oltre il 150 posto in classifica atp.
Grandissima stagione anche la sua.

Di Sinner cosa dire, dopo la partita di sabato con Djokovic ha apparentemente scherzato il n°12 del mondo. Il futuro pronosticato dagli addetti ai lavori quando era ancora minorenne oggi è diventato presente.

Grandissima gioia, ho esultato e mi sono perfino un pò commosso.
Gioco a tennis da 40 anni ed ero un bambino all’epoca di Panatta e Bertolucci, i miei eroi.
Poi adoravo Lendl e Mc Enroe, il primo perchè sembrava un robot, il secondo proprio per l’esatto contrario, imprevedibile e fumantino. che partite tra loro… poi arrivarono le stagioni degli svedesi (Wilander Nystrom Sundstrom Jarrid) e mi innamorai di Edberg.
Cambiarono racchette e cambiò il gioco, nell’epoca dei pallettari (Muster Courier e qualche spagnolo) x fortuna apparve Sampras… beh poi è storia recente.
Per chi ama il tennis tutta la vita Federer, ma anche dopo questa stagione ormai conclusa (a parte qualche torneo minore in giro per il mondo) possiamo tranquillamente affermare che Djokovic è davvero il più incredibile di tutti, per longevità, atletismo, costanza e capacità tecniche e mentali.

Un paluso a Fognini, vincendo di misura ieri un piccolo ATP 100 si riavvicina alla 100° posizione atp e forse potrà giocare le qualificazioni in Australia, bravo!

Modifica il 6 mesi fa da Dove sta Zazza
guido

ma quale plauso? mannaggia a Arnaldi che con la sua vittoria sofferta ci ha privato della sesta partita di Sinner in quattro giorni (si fa per scherzare ovviamente)

Quattroquattronovetredue

Non si dovrebbe mai generalizzare, è vero, però… Panatta si congratula con affetto, Pietrangeli rosica: chissà per quale squadra fanno il tifo questi due?

RM28

Ancora più triste quando Pietrangeli è andato ad alzare la Coppa Davis… 🤦‍♂️

Vipe

Pietrangeli?
Magari non il solo?

il ghiro

ROMA – UDINESE 3 – 1
Per Mou ancora fuori Smalling e Sanches, rientra Pellegrini, Karsdorp e Spinazzola sulle fasce. Per Cioffi fuori il Tucu Pereira, giocano Ferreira, Ebosele e Zemura esterni, Thauvin in appoggio a “ercolino” Success. Arbitra il molisano Massimi.
Testa di Bijol alta, testa di Mancini larga, poi punizione di Dybala, palla telecomandata per la testa di Mancini che la sbatte in rete, 1-0. [ATTENZIONE, RAGAZZI, ARNALDI PORTA IL 1° PUNTO ALL’ITALIA]
Giallo a Samardzic per fallo su Dybala, poi anche a Pellegrini per fallo su Ebosele, Thauvin ha la peggio in uno scontro con Payero, tiraccio di Success.
Ripresa:  Mancini ci riprova, tiretto di Pellegrini, ci provano Lukaku, Thauvin e Walace, poi su bel cross da sx di Pajero il francese azzecca una precisa capocciata che batte R.P., 1-1. Mou corre ai ripari, entrano il Faraone e Azmoun, poi Lovric sostituisce Samardzic acciaccato, altra testata di Cristante a lato, entrano anche Zalewski e Bove, poi Kabasele e Lucca, e la Roma ritorna avanti. Palla da Bove ad Azmoun, a Lukaku che mette in azione Dybala, Paulo si porta avanti la palla e poi glaciale di piatto sx la mette fuori della portata di Silvestri, 2-1. Entrano Kamara, poi Kristensen per Dybala, giallo a Foti, testata fuori di Cristante, la partita si chiude con il terzo gol romanista, lungo da Mancini a Lukaku che la protegge poi tocca a Bove, assist per il Faraone che piazza un tiro a giro imparabile, 3-1.
Ottima prova di Dybala, del rientrante Pellegrini, di un ritrovato Paredes e dei subentranti Zalewski e El Shaarawy, discreta la difesa, buoni Lukaku e Bove, nei friulani il migliore è Walace.
ATTENZIONE, RAGAZZI, CON SINNER ABBIAMO VINTO LA COPPA DAVIS. GRANDI!!!!!!!

guido

e veniamo al tennis.
Riassumiamo:

  • due settimane di partite ininterrotte (come un Major o Slam come si dice impropriamente); con un viaggio aereo in mezzo;
  • 10 partite (in uno Slam ne bastano 7);
  • 7 partite contro top 8, di cui 4 contro il numero 1 (in uno slam te ne capitano al massimo due o tre, se sei sfortunato);
  • partite anche tutti i giorni (in uno Slam hai sempre un giorno di riposo);
  • Sinner ha giocato sei set contro il numero 1 in un giorno e ne ha vinti 4, quindi anche la storia “5 su 3 è un altro sport” (ma de che?) non vale più,

Capita a tutti di parlare a vanvera, basta non insistere quando tutte le evidenze sono contro di te (e magari non dire “come avevo predetto”). Ciao amico Waters

monica

perdonami, come si direbbe a firenze “i’ cche c’entra il cu@@@o con le 40 ore”?? 😀
non mi sembra esattamente corretto mettere sullo stesso piano due partite -anche se hanno fatto 6 set in poco tempo- con una partita singola in cui si giocano 5 set di seguito

guido

era per rispondere a chi dice che Sinner non regge le partite lunghe e i tornei di due settimane.
Però hai ragione, non c’entra niente, era solo l’esaltazione del momento

monica

Ok. Capito

guido

correggo: i set contro Djokovic sabato sono stati “solo” 5 (e ovviamente volevo dire 3 su 5, non il contrario). Scusate sono ancora in confusione

guido

Dopo che per anni abbiamo parlato abusivamente di tennis nello spazio del calcio, fatemi citare il calcio, parlando di tennis. Ho visto l’inizio di Juve-Inter con un occhio alla premiazione di Malaga, poi sono passato in toto sul calcio: dopo due settimane di adrenalina folle, ho rischiato di addormentarmi. Due azioni degne di Sinner, i due gol, bellissimi, ma poco altro. Armadi a due ante che si accasciavano al minimo contratto che in metropolitana a Milano dovrebbero rantolare tutti per terra in confronto. Mi chiedevo, ma qual è la differenza? Ho trovato: i tennisti guadagnano solo se vincono, non solo loro, ma tutta la squadra. E quindi la soluzione è di pagare i calciatori solo in base al risultato della partita (vittoria, pareggio, gol fatto, gol subito, cartellino) e se uno sta in terra più di dieci secondi, sostituito.
p.s. Cuadrado non lo sopportavo quando era alla Juve, figuriamoci adesso

Chakkko

Complimenti per l’esaltante vittoria. Sono incredibili i progressi fatti da Sinner nell’ultimo anno (e poi dicono che cambiare allenatore non serve…).

2econdo me

“noi contenti vinto coppa” j.sinner

Nicola Romano

Amm vinciut a coppa , simm e chiù Forte .

guido

2econdo me Sinner usa il congiuntivo meglio di te

2econdo me

gne gne

Mordechai

Di gran lunga.

RM28

Vero, era meglio il solito “mbè, dai, semo contenti, eggnente, amo vinto ‘a coppa e stamo apposto così”
Sinner parla la nostra lingua meglio della maggior parte degli sportivi italiani.

2econdo me

ti stanno sulle palle i romani?

RM28

Tanto quanto a te stanno sulle palle gli altoatesini. Che poi Sinner parla molto meglio di quanto tu insinui.

2econdo me

e chi telo dice che mi stanno sulle palle?

Mordechai

quello da “generone” come possono non stare sulle palle?

Obizzo da Montegarullo

Oggi ad un certo punto mi è perfino dispiaciuto per il malcapitato De Minaur, letteralmente bullizzato nel secondo set da un Sinner indiavolato.
Ma il capolavoro Jannick l’ha fatto ieri, si narra che fino a Venerdì scorso Djokovic avesse perso solo quattro partite, della sua interminabile carriera, dopo non aver sfruttato una palla break, non era mai successo che la perdesse avendone a disposizione tre. E non aveva mai perso due volte nello stesso giorno, tanto meno contro lo stesso giocatore.
Ora, assunto che il serbo sia un “benchmark” affidabile e anche di un certo pregio, direi proprio che Sinner è sulla buona strada per diventare un fuoriclasse, un campione e di gran lunga il miglior tennista italiano lo è già.

Modifica il 6 mesi fa da Obizzo da Montegarullo
Leo 62

Pensa che solo tre mesi fa mi avevano dato contro per averlo detto… e Panatta? e Pietrangeli?… come se non fosse chiaro cosa stava per succedere…

guido

amici, voi siete troppo morigerati. Io sto con Panatta: Sinner non “diventerà il numero 1”, Sinner è già adesso il numero 1. Poi speriamo arriverà la classifica a certificarlo, ma cosa deve fare più che battere 3 volte in due settimane il numero 1 e trascinare DA SOLO l’Italia alla Davis?
Va bene, voliamo bassi: diciamo che nei mesi tra settembre e novembre 2023 è stato per distacco il miglior tennista del Mondo.
Vi ricordo le parole del capitano olandese che fotografano perfettamente come viene visto Sinner all’estero:
Domanda: “quando ha capito che le cose si mettevano male”
Risposta: “quando ho visto Sinner scendere dall’aereo”

Totonno58

Diamogli solo il tempo di vincere qualche slam e non potremo esentarci dal dire che è il “numero 1 italiano di tutti i tempi”…magari il confronto con Pietrangeli sarà difficile ma, rispetto a Panatta ha una cosa in più (e lo dico con un briciolo di invidia, perchè Adriano è stato forse il mio idolo sportivo per eccellenza, extracalcio…)…ha una concentrazione naturale di ghiaccio…non credo gli verrà mai quella “paura di vincere” che faceva andare in tilt Panatta per almeno venti minuti nei tanti match che contavano nella sua meravigliosa carriera…spesso si dice che i suoi match più grandi ed ispirati sono coincisi con delle brucianti sconfitte…Alexander a Sidney 77, Duprè a Wimbledon 79, Connors Usa 78, senza calcolare alcuni black-out in alcune trasferte di Davis, senza i quali saremmo arrivati dritti in finale…come ha detto lui stesso, certe cose a Sinner non accadranno mai perchè “nessuno gli ha spiegato cos’è la pressione”…sempre immenso, Adriano, anche quando parla!

guido

non ho fretta. Per la storia e per la classifica aspettiamo pure.
Io però parlo di ADESSO, Autunno 2023:
25 partite
2 perse (di cui una con Djokovic)
23 vinte (di cui 3 su Djokovic, due in singolare una in doppio)

EhEh

Buondi’ Totonno, si tramanda che a mandare in tilt Adriano non fosse tanto la pressione durante la partita quanto la passione profusa la notte prima… (o la mattina, o qualche momento prima di andare in campo, o quando finiva che in campo non ci andava proprio…). Anche in quello icona degli anni ’70. 🙂

Nicola Romano

Hanno pareggiato bene così .

Luc 68

Secondo me gli altri tennisti italiani dovrebbero allenarsi come Sinner.
Bravissimo

guido

secondo me, pure i calciatori

ROS

…👏bravi. Accontentati anche gli sportivi del rolex…😁

Leo 62

Se è vero che una delle cose che indica la grandezza di un giocatore di Tennis è portare al proprio paese una Coppa Davis, JAnnik Sinner da Sesto Pusteria c’è riuscito a soli 22 anni, prendendo il testimone, quarantasette anni dopo, da Adriano Panatta.
Tra poco prenderà anche quello della vittoria Slam e tutti dovranno ammettere che si tratta del tennista italiano più forte di sempre. Cosa che oramai è già evidente
Nel frattempo un pensiero per chi lo aveva criticato per non avere giocato il girone di qualificazione, a partire dai cialtroni della Gazza…

Mordechai

Sinner 22 anni, Arnaldi 22 anni, se poi Musetti, 21 anni, la finisse di fare il bell’addormentato nel bosco, potremmo dominare per almeno un quinquennio.

guido

per dominare, abbiamo bisogno che Berrettini torni in forma. Con lui possiamo lottare anche con la Russia. Nel frattempo ci facciamo bastare Sinner

Leo 62

Ne vinceremo altre Ugo, in assoluto due Davis per il nostro movimento tennistico sono poche, soprattutto se pensi alle 6 della Spagna… certo se ci fosse la Russia sarebbe tutto più difficile, loro sono più forti anche di noi.

Modifica il 6 mesi fa da Leo 62
Mordechai

Vero, la Russia è molto forte, anche se poi a parte Medvedev, ingiocabile per i nostri che non si chiamino Sinner, gli altri tutto sommato sono abbordabili, il “vero” Musetti (ammesso che esista…) non partirebbe del tutto battuto contro Rublev.
Almeno credo.
Boh.
🙂

Leo 62

Hanno anche Kachanov, Safiullin ( che ha delle potenzialità incredibili ) KAratsev e poi in ascesa pure Kotov e Shevchenko.
Medvedev primo singolarista, Rublev secondo e doppio Safiullin/Kachanov… non andiamo da nessuna parte con nessuna combinazione e Sinner con Medvedev comunque se la rischia… terza scelta lo stesso Kachanov che come singolarista ha dei quarti Slam oppure Karatsev… insomma meno male che non c’erano 😉 🙂

Mordechai

Mi sa che c’hai ragione in effetti …

2010 nessuno

Grandissimo Sinner ma grandi tutti i ragazzi della squadra!

Nicola Romano

Sono d’ accordo, tornando al calcio , al momento siamo la terza squadra del Lazio, sembrerebbe difficile entrare nelle prime sedici d ‘ Europa .

47
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x