Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

SERIE A, giornata n. 35 – ⚽ – La festa del Napoli è infinita, ma a parte la gioia e l’emozione al Maradona il dopo Napoli-Fiorentina è una dimostrazione di potenza ed efficienza. La dichiarazione che lo scudetto non è un miracolo ed è stato fortemente voluto. In pratica l’esibizione di un nuovo apparato, in contrapposizione ai vecchi apparati di potere del calcio. – ⚽ – La Juventus vince a Bergamo contro l’Atalanta con i gol dell’inglese Iling Junior, che Allegri ha lanciato titolare, e Vlahovic. – ⚽ – La classifica Champions ora è più compatta, ma anche più ristretta: Roma e Atalanta sono fuori? – ⚽ –   Milano batte Roma 2-0. L’Inter vince a Roma con i gol di Dimarco e Lukaku. L’Inter rientra alla grande nella corsa Champions League, la Roma se ne allontana. Un brutto sgarbo per l’ex Mourinho. – ⚽ – All’improvviso si risveglia il Milan: a San Siro due schiaffi di Bennacer e Theo Hernandez alla Lazio di Sarri, brutta, fiacca e quasi non scesa in campo. La squadra rossonera sente aria di derby e ritrova se stessa. La classifica in zona Champions diventa sempre più corta. La brutta notizia per Pioli è il ko di Leao.

SERIE A 2022-2023

GIORNATA N. 34

Sabato 6 maggio 2023

Milan – Lazio 2-0

(17′ Bennacer M, 29′ Hernandez M)

Roma – Inter 0-2 in corso

(33′ Dimarco I, 74′ Lukaku I)

Cremonese – Spezia 2-0

(41′ Ciofani C, 77′ Vasquez C)

Domenica 7 maggio 2023

Atalanta – Juventus 0-2

(50′ Iling-Junior J,  90’+8′ Vlahovic J)

Torino – Monza 1-1

(46′ Sanabria T, 86′ Caprari M)

Napoli – Fiorentina 1-0

(74′ Osimhen rig. N)

Lecce – Verona 0-1

(71′ Ngonge V)

Lunedì 8 maggio 2023

Udinese – Sampdoria 2-0

(9′ Pereyra U, 34′ Masina U)

Empoli – Salernitana 2-1

(37′ Cambiaghi E, 63′ Caputo E, 85′ Piatek S)

Sassuolo – Bologna 1-1

(15′ Berardi S, 42′ Dominguez B)

***

CLASSIFICA

Napoli 83 (34), Juventus 66 (34), Lazio 64 (34), Inter 63 (34), Milan 61 (34), Atalanta 58 (34), Roma 58 (34),  Fiorentina 46 (34), Udinese 46 (34), Bologna 46 (34), Monza 46 (34), Torino 46 (34), Sassuolo 44 (34), Empoli 38 (34), Salernitana 35 (34), Lecce 31 (34), Verona 30 (34), Spezia 27 (34), Cremonese 24 (34), Sampdoria 17 (34).

PROSSIMO TURNO

GIORNATA N. 35

Venerdì 12 maggio 2023

Lazio-Lecce 20.45

Sabato 13 maggio 2023

Salernitana – Atalanta 15.00

Spezia – Milan 18.00

Inter – Sassuolo 20.45

Domenica 14 maggio 2023

Verona – Torino 12.30

Monza – Napoli 15.00

Fiorentina – Udinese 15.00

Bologna – Roma 18.00

Juventus – Cremonese 20.45

Lunedì 8 maggio 2023

Sampdoria – Empoli 20.45

***

Domenica 7 maggio 2023

Napoli, la festa infinita, la dimostrazione di potenza, e i dubbi di Spalletti e Giuntoli

Una festa infinita, la partita con la Fiorentina, per altro  vinta con un rigore di Osimhen quando non ce ne sarebbe stato nemmeno bisogno, è solo un pretesto, dopo è un happening che sembra la cerimonia inaugurale delle Olimpiadi. La festa del Napoli va al di là di tutto. Aurelio De Laurentiis e la società per una volta fanno sfoggio di tutto il loro apparato, ostentando potenza e facce rimaste sempre nell’ombra. Quasi a dire, guardate che non è un miracolo, Questo scudetto ce lo siamo costruito noi col lavoro e la competenza di queste persone. E’ stata la contrapposizione di un apparato nuovo, contro altri apparati più noti, ma che al confronto potrebbero anche apparire superati.

  Volti poco noti a circondare la faccia più nota di tutti, quella di Osimhen, il Ninja mascherato della squadra che ha vinto lo scudetto. Festeggiato lo scudetto per giorni, resta sullo sfondo qualche ripicca, classica di queste situazioni. Spalletti ha ringraziato De Laurentiis perché lo ha avvertito di aver esercitato l’opzione sul prosieguo del rapporto, ma gli è stato fatto per mail certificata. Dopo aver detto la notte della vittoria matematica che “Il presidente non deve dirlo a voi, certe cose deve dirle a me”. Le carte e gli strumenti sono tutti dalla parte del Napoli, l’allenatore probabilmente vorrà avere più voce in capitolo sulle strategie di mercato e non sentirsi obbligato a vincere un altro scudetto o andare ancor più in la Champions League. Che De Laurentiis continua a dire di voler vincere. Le stesse. Gli stessi dubbi e le stesse inquietudini riguardano Cristiano Giuntoli, il deus ex machina di questo scudetto, assai richiesto sul mercato (anche dalla Juventus…). La frase di Giuntoli“comunque la garanzia del Napoli è la continuità di Aurelio De Laurentiis” – è suonata strana nella notte di festa.

  Ha proprio ragione Spalletti, quando vinci, il difficile è sapere godere appieno del successo. Francamente non riesco proprio a vederlo un divorzio dopo una storia del genere, ma non sarebbe certo la prima volta nel calcio (ricordate Mourinho dopo il Triplete interista?). Di solito la vittoria si apprezza di più se c’è un adeguato ritocco all’ingaggio. Sarebbe assai ingeneroso, comunque, mettersi a speculare su dettagli del genere in una notte così. Una delle tante in cui festeggiare lo scudetto.

Atalanta e Roma, si fa dura: ma ci sarà anche un terzo tempo…

La classifica è sempre densa come il piombo, ma per quanto riguarda la qualificazione alla Champions League è più ristretta.  O almeno pare. Tutti e tre gli scontri Champions sono finiti 2-0: a favore di Milan, Inter e Juventus. Roma e Atalanta ne escono particolarmente attardate in classifica. Ma le chiacchiere sulle partite giocate stanno a zero, si ragiona ormai soprattutto sulle prossime. Giornata per giornata, punto a punto. Il tutto mentre ci si mette in mezzo anche il derby Milan-Inter di Champions League. Ma soprattutto, ben sapendo di cosa bolle nella pentola della giustizia sportiva, anche un quinto posto può avere la sua importanza.

IN 6 PER 3 POSTI: IL CAMMINO PER IL POSTO IN CHAMPIONS

CLASSIFICA 35a 36a 37a 38a
JUVE 66 Cremonese EMPOLI Milan UDINESE
LAZIO 64 Lecce UDINESE Cremonese EMPOLI
INTER 63 Sassuolo NAPOLI Atalanta TORINO
MILAN  61 SPEZIA Samp JUVENTUS Verona
ATALANTA 58 SALERNITANA Verona INTER Monza
ROMA 58 BOLOGNA Salernitana FIORENTINA Spezia

In maiuscolo le partite in trasferta

Sabato 6 maggio 2023

Il pugno di Milano

Milano batte Roma 2-0. Nella giornata post scudetto in cui tutte le squadre interessate a conquistare un posto in Champions League si scontrano tra loro Milano assesta un doppio colpo: prima al ventre e poi al mento. Il Milan colpisce la Lazio con Bennacer e Theo Hernandez, l’Inter manda al tappeto la Roma dell’ex Mourinho con Dimarco e Lukaku.

  Siamo alla vigilia del primo derby di semifinale di Champions League di mercoledì, la notizia è che il Milan tutto sommato non è a pezzi come pensavamo, che è psicologicamente risollevato in quanto rientrato nel giro dei primi quattro posti, che non parte favorito certo contro l’Inter, ma insomma c’è partita e può aspirare legittimamente alla finale di Istanbul. E comunque, cosa dicevamo prima di Milan-Napoli, quarto di finale? Il problema casomai può essere l’infortunio di Leao certo, ma detto che la speranza non è affatto perduta nessuno, tantomeno Pioli, si fascerà la testa con troppo anticipo.

  Ancora più pesante la vittoria dell’ Inter a casa di Mourinho. Per l’Inter è la quarta vittoria consecutiva in campionato (Empoli, Lazio, Verona, Roma), il rientro in quota Champions League è un vero e proprio ribaltone. Dimarco a parte, il risveglio di Lukaku è ormai un dato di fatto, di Inzaghi non ne parliamo più: praticamente resuscitato. L’icona interista Mourinho, che alla vigilia aveva anche tentato la carta della propria squalifica sparando a zero sull’arbitro di Monza-Roma, ha guidato la squadra sotto la curva per dare e chiedere furbamente l’applauso. La sua Roma, piuttosto acciaccata e vittima di grandi papere difensive, si aggira al sesto-settimo posto: la Champions è ormai quasi una chimera.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

SINTESI

SERIE A, giornata n. 35 – ⚽ – La festa del Napoli è infinita, ma a parte la gioia e l’emozione al Maradona il dopo Napoli-Fiorentina è una dimostrazione di potenza ed efficienza. La dichiarazione che lo scudetto non è un miracolo ed è stato fortemente voluto. In pratica l’esibizione di un nuovo apparato, in contrapposizione ai vecchi apparati di potere del calcio. – ⚽ – La Juventus vince a Bergamo contro l’Atalanta con i gol dell’inglese Iling Junior, che Allegri ha lanciato titolare, e Vlahovic. – ⚽ – La classifica Champions ora è più compatta, ma anche più ristretta: Roma e Atalanta sono fuori? – ⚽ –   Milano batte Roma 2-0. L’Inter vince a Roma con i gol di Dimarco e Lukaku. L’Inter rientra alla grande nella corsa Champions League, la Roma se ne allontana. Un brutto sgarbo per l’ex Mourinho. – ⚽ – All’improvviso si risveglia il Milan: a San Siro due schiaffi di Bennacer e Theo Hernandez alla Lazio di Sarri, brutta, fiacca e quasi non scesa in campo. La squadra rossonera sente aria di derby e ritrova se stessa. La classifica in zona Champions diventa sempre più corta. La brutta notizia per Pioli è il ko di Leao.

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
73 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

Giorgio Bianchi

Non so quanti abbiano visto la gara del Maradona tra Napoli e Fiorentina, ma in ogni caso volevo sottolineare il grandissimo gesto di sportività dei giocatori della Fiorentina che hanno fatto ala all’ingresso in campo dei giocatori del Napoli che giovedì hanno conquistato il campionato con 5 giornate di anticipo. Bravi. Bravi davvero!! E poi come vogliamo definire la eleganza del twitt di complimenti della Juve che ha mostrato a tutti perché viene definita e merita d’essere definita”vecchia signora”.

ConteOliver

sulla prima parte sono d’accordo con te

sull’offenderti perché, nel tuit di congratulazioni, si sia fatta un po’ di ironia, sinceramente, meno.

Non mi risulta il Napoli si sia mai complimentato con la Juve

Anche negli anni in cui è arrivato decine di punti sotto…

fatevi un esamino di coscienza e… “stateci” 😉

darth_anthony

Speriamo si torni a fare il calendario normale dopo questi due anni di caos: partita di andata e ritorno nella stessa sequenza, come si fa in tutto il mondo e in tutte le serie. Una novità di cui non si sentiva il bisogno, che non aggiunge nulla, anzi toglie anche qualcosa alla regolarità del torneo.

Shuffle please

Penso che hai cento anni. Il calendario shuffled si fa da tanti anni in Inghilterra e serve anche a non acchittare le partite come una volta prestabilendo già i risultati utili dell’andata e del ritorno. Comunque stai tranquillo perché il tuo parere conta ….din din….meno di zero.

monica

Perdonami,in che modo toglie regolarità? Può piacere o non piacere,ma le partite sono assolutamente casuali,non credo sia stato fatto apposta-per esempio-che le pretendenti alla champions si siano incontrate tutte nello stesso giorno.

2010 nessuno

Certo che la curva dell’Atalanta va squalificata, senza pietose scuse di giustificazione, come successo in altri casi….

Il mattino ha loro in Bocca

caro Dusan, per lor signori, bastava ripetere il gesto di Matri dopo ogni gol, semplicemente allargando un pò le dita.

ConteOliver

Mi aspetto ammonizione di Vlahovic tolta, con tanto di scuse di Gravina, più squalifica curva Atalanta, a meno che non riescano a trovare, come ha fatto la Juve allo Stadium, tutti gli animali che stavano urlando…

scommetto non succederà è che sarà pieno di fenomeni, anche qui dentro, che troveranno modo di fare dei distinguo

al solito

inspiegabile il recupero ad oltranza di quel pessimo arbitro che è Doveri, servo del sistema, che se non avessimo raddoppiato, al 98, avrebbe fatto proseguire un recupero già esagerato (5minuti non ci stavano) ad oltranza

oramai la fanno sporca sempre, arbitri e FIGC, e senza che nessuno si scomponga minimamente

semplicemente imbarazzanti

Nicola Romano

Come al solito ci accorgiamo solo di quello che ci fa comodo .

ConteOliver

parli per te, immagino, oppure sei distratto nel leggere i miei commenti sul tema razzismo (e, nello specifico, anche quelli recentissimi post Juve-Inter di Coppa)
tertium non datur

Laura

Che bello vedere segnare Dusan dopo una intera partita di insulti razzisti da parte della curva della Atalanta ( ci farà sicuramente un post dedicato, vero Bocca?). Intanto agguantato secondo posto, dopo una prestazione abbastanza convincente.

Bocca, se non mi vuole lo dica pubblicamente e spieghi il perché

Intendevi un thread? l’ha fatto.

Il mattino ha loro in Bocca

ma dai, in fin dei conti, la seconda volta, erano “meno udibili”…

commentanonimo

Già, Bocca che facciamo? E soprattutto vedremo in azione Gravina oppure no?

Modifica il 1 anno fa da commentanonimo
R.T.

Io invece, cara Laura, avrei avuto piacere se Dusan fosse stato espulso invece che ammonito per troppa esultanza , in modo da vedere il comportamento di Gravina…

Bocca, se non mi vuole lo dica pubblicamente e spieghi il perché

Se non ricordo male Lukaku fu espulso per somma di ammonizioni, non direttamente.
Direi che l’arbitro ha applicato le direttive.
Si può giudicare che siano stupide ma ricordiamoci che sono state pensate per non esacerbare gli animi.
Rimango fermo nella convinzione che con i mezzi odierni è facile scovare e punire severamente i colpevoli come è stato fatto allo Stadium.
Gli altri stadi non sono attrezzati? bene, si imponga di farlo, pena la non iscrizione al prossimo campionato.

Modifica il 1 anno fa da Bocca, se non mi vuole lo dica pubblicamente e spieghi il perché
L'ESORCISTA

Cara Laura, non solo Bocca ci farà un bel thread sul razzismo, ma l’Atalanta prontamente individuerà i responsabili e li caccerà a vita dallo stadio, il prefetto emetterà i relativi Daspo e la stampa si indignerà per gli insulti al giocatore bianconero.
Tutto questo nella prossima vita, quando al posto dei veri delinquenti (citazione dei sommi Giraudo, Moggi, Bettega, santi subito) ci saranno persone perbene.

mario rossi

Comunque ragazzi questo iling junior è un talento scintillante. Lo avevo già ammirato nella nextgen e mi aveva stupito la personalità con cui, buttato in campo al da luz a nemmeno 19 anni, aveva spaccato la partita portando quasi la juve alla rimonta.
Per dire alla sua età leao scaldava la panca dello sporting altro che champions, e già ora a 19 anni iling mi pare tatticamente più intelligente del portoghese con una varietà di colpi superiore oltre che capace di una distribuzione più continua e omogenea delle sue abilità nell arco del match.
Davvero bravo da applausi

Quattroquattronovetredue

Almeno stavolta Allegri lasciatelo in pace. Il primo gol nasce da uno schema elaborato dopo una sua visita al Ghetto di Roma: il gol d’inciampo.

comevolevasidimostrare

…il compitino d’un leone da tastiera

Quattroquattronovetredue

Ma perché tanta acredine, ma fare un sorriso è così difficile? Mica ho scritto che è una pippa, solo che è un gol abbastanza casuale, è più la palla a colpire lui che viceversa, tutto qua. Leone da tastiera poi è una di quelle banalità che fatico a capire, in questo caso poi… Ti voglio confessare una cosa: commenti come il tuo mi fanno passare la voglia di seguire questo blog, che sta scivolando sempre più in basso. Pensa che volevo fare la battuta, quando ho visto Izzo del Monza che baciava l’erba a fine partita, che ringraziava perché l’arbitro non aveva concesso 5 anni di recupero, apriti cielo! Mi sa che vi saluto tutti e mi dedico ad altro, molti di voi saranno contenti e liberi di insultarsi reciprocamente. Comunque ti ringrazio per aver almeno scritto due parole invece di usare i pollici, almeno questo. Ciao.

Ermenegildo Segna

No, no, resta. La battuta è proprio bella, va nella categoria ‘fine e impegna’.
Mica da tutti, neh

Luc10 Dalla

Dai numeretto resta. Tu sei uno dei pochi che continua a fare battute. Anche se non sempre sono divertentissime 😘

Luc10 Dalla

Certo che chi ha fatto il calendario quest’anno è proprio un fenomeno: dopo tante giornate anonime in cui la partita clou era magari Bologna-Juve o Milan-Cremonese ti mettono tutti gli scontri diretti tra le prime dello classe in una giornata sola. A ‘sto punto allora metteteci pure un Napoli-Fiorentina….come?
Ah, no, scusate come non detto😜

Shuffle please

Le prime della classe? Forse le seconde, le terze, le ripetenti, 3 partite orrende di fine stagione giocate al risparmio per le energie di coppa. Barzellette….

Marte969

Il Genoa è tornato!!
Speriamo di toglierci qualche soddisfazione anche in A.
Un saluto

Bocca, se non mi vuole lo dica pubblicamente e spieghi il perché

Complimenti (la Samp è una delle mie seconde squadre), ma non vi secca un po’ di non fare il derby?

Il derby è sempre il derby, ma un paio di anni di purgatorio ai doriani non possono fare che bene!!

Kit Carson but can change if unappropriate

e la Samp in B! 😀

Mordechai

La mia seconda squadra da sempre…bravi!!!

mario rossi

Bocca vedo solo gli highlights perchè per solidarietà coi gobbi ho disdetto anche io DAZN.
In 60 secondi ho visto due bei gol dell’inter favoriti però da due errori della Roma e due miracoli di Onana, chissà come finiva a portieri invertiti.
Anche quei pochi secondi mi sono stati sufficienti per ammirare un gesto fenomenale di tecnica e coordinazione motoria di quel campione che è pellegrini, giocatore di cui, per motivi misteriosi e per fortuna della roma, si parla pochissimo. Colpisce male col primo piede, il tiro viene ribattuto e lui in un amen ritrova coordinazione e fa cambio piede sparando una bordata che onana leva dal sette. Fenomeno, adoro questo giocatore che ha tutto: corsa, tecnica, garra, tiro e grandi margini di miglioramento nella continuità, negli eccessi di temperamento e nella furbizia tattica.
Molto bravi, sempre vedendo gli highlights, lautaro e dumfries che trovano due grandi corridoi pur favoriti da errori della difesa avversaria.
Molto ottimista sulla roma: 1)il leverkusen è un colabrodo che gioca tutto in avanti, di solito queste squadre jm le incarta. 2) rientrerà qualcuno, mi pare winaldum e forse smalling e sono tornati dybala e belotti 3) di solito in coppa specie all’olimpico la roma ha fornito extrarendimento o qualcuno direbbe overperformance.
Meno ottimista sull’inter. Il milan dei primi sessanta minuti del sanpaolo (parlo di cl ma credo che anche in campionato sia stato su quegli standard) è la miglior squadra d’europa e può fare paura anche a manchester e real, a condizione di trovare una squadra che gioca un po’ sbilanciata come il napoli, che è esattamente ciò che secondo me farà inzaghino.

Modifica il 1 anno fa da mario rossi
commentanonimo

Real-City e Milan-Inter sono due grandi semifinali di Champions, affascinanti. Personalmente scommetterei che l’italiana che esce dalla semifinale vincerà la Coppa. Oggi l’Inter sembra un pò più forte davanti, e lievemente favorita. Ovviamente, da juventino, mi auguro vinca il Milan, ma se l’Inter andrà in finale si tiferà obtorto collo Inter. Certo…sarebbe bello vederla al Meazza, un sold out rapidissimo e prezzi alle stelle. Qui si apre veramente un discorso sociale, certo per il calcio si può rinunciare, poi ci sono quelli come Bocca (frecciata) che parlano del Napoli calcio che vince lo scudetto come fosse una banda di migranti che fan la fame, e non dei ricchi strapagati pure loro ma:
è veramente giusto che ci sia un divario così grande tra i ricchi ed i poveri, oggi? In sintesi, da quando ho boicottato DAZN per altri motivi, da juventino, sto molto meglio a non finanziare una marea di mantenuti del calcio.

Bombaatomica

Se Atene piagne, Sparta nun ride.
La nostra sconfitta a Milano con il Milan è scritta nel libro del Destino, marchiata a fuoco.

Ma la sconfitta stavolta è meno amara in quanto, in Etruria, la Roma scaja 0-3 con l’Inter ahahah 😂😂😂
Grazie amici per aver bastonato questi peracottari 👍😂
Con chi se l’è presa Murigno stavolta? Con la scarlattina, l’arrivo della mosca tze tze o con la moria delle vacche? 😂😂😂

Ora giochiamoci la Cempions 👍

Laura

Ma non era zero a due?

Mordechai

Ve la siete già giocata.

Cuore ross-azzurro

Quando finalmente se ne andrà Mourinho, speriamo per non tornare mai più, sarà un enorme guadagno per la Roma e per il campionato italiano. Capisco benissimo perché in Inghilterra non vedevano l’ora di sbarazzarsene

Er Palletta

E ai giornalisti e ai bloggaroli non pensi?

Bombaatomica

Nulla di nuovo.
Tutto sotto controllo. Certo, 3 sconfitte in 4 gare ammazzerebbero pure un cavallo ma questa è la LAZIO. Soffrire per conquistare qualcosa fa parte del nostro DNA.
NOI non abbiamo culo come altre…. baciate dalla Dea Fortuna per tutto il campionato (leggi Napoli) o dalla sorte che a noi ci è avversa.

Prendete il Milan, ad esempio.
Fa cagare, ha fatto schifo per tutto il campionato. Domenica scorsa ha pareggiato in casa 1-1 al 98esimo contro l’ultima in classifica.
Ma quando vede la LAZIO, non so per quale legge meccanica della fisica quantistica, scula. Sempre. Incondizionatamente.

Guardate ieri i due gol, soprattutto quelli di Hernandez….. roba che manco Pelé e Maradona messi insieme sarebbero capaci di farlo.
3 tiri, 2 gol.

Apposta dico: niente di nuovo, amici. L’ennesima sculata rossonera contro di noi. Che ci vuoi fare. Il mondo va così.

gmr61

A Bo, come al solito ….facce ride!

Leo 62

A Bombaa amo fatto solo ‘na sgambata de salute, co voi adesso basta e avanza… che t’avevo detto, manco quarti fate…

ROS

…tu insisti…io ripeto…Napoli fortunato?…allora tu vero idiota!

inox

Buongiorno Fabrizio

La Rai si perde la guerra civile in Francia, le manifestazioni contro la guerra in Ucraina ma non si lascia sfuggire la commedia dell’incoronazione di Carlo III (terzo). A proposito: qualcheduno sa chi reggeva il mento della Regina Consorte? La Rai è un po’ come capita in questo ambulatorio per non vedenti: si apre la porta e un signore domanda ai seduti in attesa: c’è il dottor Rossi? Qualcuno risponde: non si è visto stamani. E’ un peccato e un peletto di sfortuna che il Napoli abbia vinto il campionato con così largo anticipo ora che la Prestigiosa si stava rifacendo sotto. La Roma per il non gioco che ha fa anche troppo. Mimetizza il vuoto con folate isteriche che nemmeno al torneo dei bar sulla spiaggia. E poi ha in Ibanez il loro vero punto di forza per l’avversario. Comunque anche il “Vate” sempre più vater. Belotti unica punta è un errore. Affiancagli da subito Abraham e subito dietro Pellegrini altrimenti il tanto amato dai torinisti è preso nel mezzo ai difensori interisti. La Mai Retrocessa non si danna nemmeno più di tanto. Discreta sgambatura in preparazione a quella sera la…..si….quella la….dai…..come si chiama?…… Culeto 0.0? Benissimo. O biglietto per Istanbul o biglietto solo andata a pulire le stalle verticali olandesi. Fortuna vuole che l’urina è accuratamente divisa dallo sterco. E ci vogliono imporre a noi i loro metodi di allevamento. Qui, di verticale,  c’è bisogno di una cosa sola. La Lazio peggiore dell’anno in Milano le prende dando inizio alla uscita dai quattro posti. Vattela a pesca come funzionano i ragazzi di Sarri. Dalle stelle alle stalle ad intermittenza come una lucina di Natale. A proposito, il Natale p.v., lo Spezia in serie “B” e verso la scomparsa calcistica. Saluto l’impresa del Genoa. Il Pisa, pendente come la Torre, perde in casa con il Frosinone. Occhio! Pisa, e mia vai fori dar seminato! e dai palyoff.

Bob Aka Utente11880

Sinceramente mi dispiace che Big Rom ci lasci a fine campionato

2010 nessuno

Ciao BoB, io umanamente sono dispiaciuto per le difficoltà che possa aver attraversato tra infortuni e fuori forma in cui ritornare, ma, cinicamente pensando al quadro intero della squadra, preferirei un attaccante più agile, uno del quale puoi contare su quella quindicina di gol a campionato, più gli altri eventuali nelle coppe, nazionali e europee, dovessimo parteciparvi ancora. In ogni caso vediamo che succede se riesce a segnare con continuità per tutto il resto del campionato, ma soprattutto nei prossimi impegni in CL e CI .

Leo 62

Anche a noi…

2010 nessuno

Ironia?😎

Bob Aka Utente11880

E perché, cugino, pensi sia veramente così scarso che se rimanesse sarebbe un vantaggio per tutta la serie A ?

Leo 62

Diciamo che oramai sembra uno con problemi a tenere la forma per una stagione intera…

Bob Aka Utente11880

Diciamo che è un uomo che è caduto e ha avuto la forza di provare a risollevarsi. Nel mondo reale non è da tutti.

il ghiro

Risultato finale: Milano batte Roma 4 – 0
(due cronache al costo di una).
*****
MILAN – LAZIO 2 – 0
Formazione-tipo per quel diavolaccio di don Pioli, non ne manca uno, stavolta niente Milan B, tutti presenti, ‘tacci loro. Sarri invece deve fare a meno di Cataldi e Vecino, gioca Marcos Antonio, rientra Romagnoli, sciolti i dubbi per Zac e il Mago. Mi sa che il Comandante non ha letto i miei suggerimenti. Arbitra il riminese (?) Rapuano (cognome di chiara origine sannita, un vero romagnolo doc!), al VAR il bergamasco Mazzoleni.
Rossoneri in maglia oliva, in segno di pace, ma di loro bisogna sempre diffidare, ‘timeo Danaos’. Theo scalcia il Pipe, un paio di leggerezze del Sergente, problemi per Pipe e Leao, che deve uscire precauzionalmente, entra Saelemaekers, perde palla ancora il Sergente, Zac atterrato, scambio tra Theo e Giroud che spara alto. Poi succede proprio quello che prevedevo, Bennacer pressa il peso-mosca Liquirizia che perde palla al limite, palla a Giroud che la ripassa all’algerino tutto solo in area per un appoggio sghembo in rete, 1-0. Giallo a Romagnoli, per uno scontro aereo con Giroud, e a Marusic duro su Theo, esce Maignan su Ciro, poi prende palla Theo, si libera di un moscissimo Sergente che lo lascia andare via, il Diavolo Rosso va dentro da solo in mezzo a cinque difensori, nessuno lo contrasta, è tuo, no è tuo, e lui spara il sx nell’angolo alto, 2-0, un uno-due micidiale. Giallo a Calabria duro su Zac, tira da fuori Saelemaekers, salva di testa Casale. Dominio del Milan sul piano fisico e psicologico, l’uscita di Leao ha caricato loro e scaricato i nostri, Maignan praticamente non ha fatto una sola parata.
Ripresa: entrano Kalulu e Thiaw per Calabria e Kjaer, tira a lato da fuori Bennacer, tiraccio di Messias, entrano Lazzari e Pedro per Marusic e Zac, scivola Lazzari e si storce un braccio, Casale in scivolata su Theo prende un giallo e un calcione in faccia, su corner di Tonali Thiaw di testa va appena alto, entrano Pellegrini e Basic per Hysaj e il Sergente, poi Rebic per Giroud, Ballo-Touré per Theo, Cancellieri per Ciro, gol di Rebic annullato per f.g., gran palla del Mago per Pellegrini che spara sull’esterno della rete, ennesimo giallo inesistente di Rapuano a Pellegrini che toglie la palla a Rebic, giallo anche a Thiaw, su corner del Mago Romagnoli di testa la manda alta. Ultimo tentativo del Mago che inventa un corridoio per Pedro, perfetto assist servito a Basic che liscia la palla. E su questa ennesima cazzata del croato si chiude oggi la prova penosa e pietosa della Lazio, e ora tocca vincerle tutte le quattro partite mancanti.
Vi risparmio le pagelle, sono troppo imbufalito per un giudizio minimamente obiettivo, bene il Milan, male Rapuano, molto scadente ma anche molto casalingo, da subito ha fatto innervosire i laziali che hanno perso la trebisonda troppo presto, la metà dei cartellini sono pure invenzioni.
ROMA – INTER 0 – 2
Mou presenta una Roma rabberciata per le assenze, il Faraone è il settimo infortunato, la panchina è una corsia del Policlinico, Celik è squalificato, rientra Matic, Cristante va a fare lo stopper centrale, entra Camara in mediana, Belotti unica punta. Nell’Inter rientrano Onana e il Calha, fuori D’Ambrosio e Miki, davanti Correa fa coppia con Lukaku, riposano anche Lautaro e Dzeko. Arbitra il napoletano Maresca, al VAR l’abruzzese Di Paolo.
Si comincia con un dx di Pellegrini troppo largo, il capitano tira di nuovo dal limite, deviazione in corner, giallo a Mancini duro sul Calha, tiro centrale del Calha da fuori facile per R.P., poi lancio di Brozo a Dumfries, cross rasoterra per Dimarco che da sx infila R.P., 0-1. La partita si fa spigolosa e spezzettata, scontri duri e continui, a terra Pellegrini, Maresca, che non ama ammonire, dovrebbe però almeno richiamare i giocatori.
Ripresa: Tunnel di Bastoni, da Lukaku a Correa, che tira a lato, e poi sbaglia anche un facile assist a Lukaku, tiretto di Zalewski, attaccano i giallorossi, il VAR non dà rigore per un mani di Darmian, poi Onana alza un tiro di Ibanez, giallo a Darmian, entrano Bellanova e Lautaro per Dumfries e Correa, giallo a Lautaro, entrano Miki e deVrij, poi Dybala e Abraham, lancio di Bastoni, pronto l’anticipo di Ibanez sulla palla, ma poi gli scappa un clamoroso assist per Lautaro, tocco a Lukaku pronto al tiro, un bel fendente nell’angolo, 0-2.  Tiraccio sballato da Dybala, esce Barella per Gagliardini, subito giallo per lui, traversa di Lautaro, ciabattata alta di Camara, entrano i babies Pisilli, Missori e Tahirovic, sulla punizione di Pellegrini a fil di palo la partita si chiude con la sudata ma meritata vittoria dei nerazzurri. Bene Pellegrini e Mancini, discreti Bove e Cristante; ottimi Acerbi e Dimarco, buoni Onana, Bastoni, Barella, Brozo e Calha. Rivedibile Maresca, di manica troppo larga, consentire interventi così duri non protegge a sufficienza l’incolumità dei giocatori.  

Chakkko

Vittoria importantissima per l’Inter che nel giro di quattro partite sistema una classifica assai deficitaria appena una decina di giorni fa. Partita tesa, spigolosa, bruttina che i nerazzurri riescono a fare propria approfittando degli errori di una retroguardia romanista menomata dalle assenze (e, visto l’errore nel raddoppio di Lukaku, anche da una presenza). Bello il filtrante di Brozovic per Dumfries nell’occasione del gol di Di Marco per l’unica azione nerazzurra degna di nota del primo tempo; nel secondo tempo la Roma ha aumentato la pressione sfruttando un centrocampo più fisico ma senza creare grossi pericoli, fino all’errore fatale di Ibanez. In generale, la Roma ha tirato troppo poco verso la porta di Onana, e col solo Pellegrini; più cinici gli avanti nerazzurri.

Per i singoli, tra i migliori Brozovic, Di Marco ed Acerbi; Darmian un jolly tuttofare; Lukaku su, Correa giù (e come ti sbagli!). Nella Roma mi sono piaciuti Pellegrini e Matic; Cristante generoso; Belotti troppo solo.

Saluti

Leo 62

Dedicato a chi dice che Theo è sopravvalutato… al Milan servono in campo SEMPRE alcuni giocatori, uno è lui, un altro Maignan, un altro Bennacer, poi c’è Leao. Chiaro anche che se ci sono pure Tonali e la coppia di difesa è Kjaer/Tomori è meglio…
Per questo l’infortunio di Leao preoccupa, probabile che l’andata la debba saltare, ma Saele ( giocatore meno determinante di quelli sopra citati, ma insieme a Krunic oramai è una sicurezza ) a sinistra potrebbe essere una soluzione interessante per aprire più spazi a Theo, che quando c’é Rafa deve cercare spazio più verso l’interno…
Fisicamente ci siamo, mentalmente abbiamo qualche discontinuità, ma se non giochiamo contro squadre chiuse la possiamo sempre portare a casa.
In generale l’impressione è che le romane siano alla frutta, milanesi stabili, Atalanta in crescita e Juventus non si capisce bene…

Modifica il 1 anno fa da Leo 62
gmr61

Ovviamente per non darla ragione all’amico gourmet i favoriti per l’ E-Derby sono loro, onestamente Saele a sinistra , sarà stata l’emergenza, sembra una buona invenzione di Mastro Stefano.
Sembra davvero che nella volata per il secondo posto ( ci vorrebbe un De Zan a commentarla ) si siano alzato sui pedali Juve-Inter-Milan ( in ordine di arrivo) ma avete notato, al netto della Juve e delle sue possibili penalizzazioni, che il Monza potrebbe andare in Europa? ( cravatta gialla non si smentisce mai…..)

Leo 62

Favoriti loro senz’altro… come il Napoli ed il Tottenham.

Mordechai

Sulla Juve non mi pronuncio, non dipende solo da “essa*, ma che soprattutto la Lazio sia fuori dai giochi è poco ma sicuro, non lo sanno manco loro come hanno fatto ad arrivare…lassù.
L’ho scritto millemila volte a quel cazzaro di Bombetta, bene che vada arrivano quinti. Bene che vada. Ciao, buona domenica.

Leo 62

Ciao Ugo, come gli ho detto più di una volta ar Bombetta… manco quarti… la Juve invece a questo punto la definirei bella in tiro…

Quattroquattronovetredue

“Aveva tentato la carta della propria squalifica “… siamo al delirio.

Mark Renton

Due squilli di Milano abbattono le romane. Per la Lazio terza sconfitta nelle ultime quattro partite. Per la Roma, prosegue il momento negativo in campionato intervallato solo dalla qualificazione in semifinale di Europa League.
Domani atalanta juve con i bergamaschi che cercheranno di restare incollati alla zona Champions e i bianconeri che proveranno a riprendersi il secondo posto.

Per la Roma, di questo passo, rimarrà solo l’Europa League per sperare di giocare la prossima Champions a discapito di chi arriverebbe quarta in campionato.

Leo 62

Per la Roma di questo passo problemi a trovarne undici che scendono in campo…

ROS

…è incredibile come mou..riesce ad abbindolare i romanisti…la squadra non ha gioco….spesso prende “paliatoni”…e loro lo applaudono…😁

Waters

Ho visto un gran bel Milan, corto, difesa perfetta, un Hernandez semplicemente strepitoso, onestamente credo che Leao sarà della partita….mercoledi ci vorrà un miracolo…

Salud.

gmr61

Con quel Lukaku siete voi i favoriti, non celiare carissimo

Leo 62

Favoriti voi Andrea, non c’è dubbio… Lukaku di nuovo decisivo, Di Marco immarcabile…

Modifica il 1 anno fa da Leo 62
Nicola Romano

Sicuramente se passate ,in finale sara’ una passeggiata .

Waters

Si, infatti Real o City sono due squadrette😂

Salud

Nicola Romano

Volevo dire , dopo il miracolo .

Antonio Trilussa

A Roma si direbbe che stai a fà er cinese!

Pavipollo

Più che svegliarsi il Milan si è addormentata la Lazio… Che Lotito abbia dato il solito ordine di scuderia?

Sergiod

Non essere pessimista eh, basto io😀

Nicola Romano

Probabilmente sono i pesanti allenamenti in settimana .

2010 nessuno

Ironia?

Nicola Romano

Noooooo.

73
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x