Mondiali Qatar 2022, Brasile - Svizzera 1-0, gol di Casemiro

Mondiali Qatar 2022 – Il Brasile stende la Svizzera, un solo gol ma bellissimo di Casemiro. In questo Mondiale non si vedono grande spettacolo e grandi partite delle big, ma il Brasile resta sempre una certezza. Anche se a livello di gol e di divertimento ci ha tradito: i gol arrivano dalle partite che non ti aspetti e che non sono il core business della manifestazione. Il ct Tite ha italianizzato il Brasile che non si è disperato per la mancanza di Neymar, i fuoriclasse del Real hanno appreso la lezione da Ancelotti che è il numero 1 al mondo nella miglior sintesi tra spettacolo e risultato. Insomma se il Brasile rimane con i piedi in terra, senza eccedere col samba….

Lo dico molto pacatamente, finora questo Mondiale mi ha convinto molto poco. Sarà lo scetticismo con cui lo stiamo affrontando: senza l’Italia e in piena stagione del calcio, per cui già in partenza suona male. Non è un Mondiale per cui vale la pena emozionarsi, figuriamoci soffrire, che poi è quello che ci piace di più.

  Non metto in mezzo ora la questione dei diritti, sull’opportunità di andare a giocare in Qatar etc – adesso teniamo il profilo sociale e umano da parte – parlo proprio della qualità del calcio, dello spettacolo, e soprattutto del sentimento e l’attrazione fatale che ci sono dentro.

  Finora mi sono davvero divertito in pochissime partite, lo dico in una sera in cui tre o quattro gol me li sarei aspettati in Brasile-Svizzera e non in Camerun-Serbia o Corea del Sud – Ghana. Ci danno l’abbondanza di gioco, spettacolo, gol lì dove francamente non ce ne frega molto.

  Per il Brasile o la Francia o Germania-Spagna, interrompi quello che stai facendo, ti organizzi, ti scavi un buco nel lavoro, non prendi impegni di famiglia, nessuno ferma un pomeriggio di normale attività per Camerun-Serbia o Corea del Sud – Ghana. Che fanno corredo del Mondiale, ma non ne sono il cuore, la sostanza o direbbe qualcuno più evoluto il core business.

  Tanto meno interrompe la propria attività per partite del genere un giovane in tutt’altro impegnato che già vuole le partite in sintesi e non se lo sogna proprio di fermarsi per due ore e un quarto (tanto ci vuole adesso) per una partita il cui esito poi non avrà, quasi sicuramente, alcuna conseguenza sull’esito finale del Mondiale. Il super allargamento del Mondiale a 48 squadre per la prossima edizione di Canada, Stati Uniti e Messico, allargherà ancor di più il senso di distacco e indifferenza da troppe partite. Ma certi treni in corsa non li fermi, da Lorenzo Casini per la Lega di Serie A a Gianni Infantino per la Fifa, vale per il piccolo giardinetto del nostro umile calcio, al top del campionato mondiale.

   Credo che alla fine, stringi stringi, e anche depurando il lotto delle pretendenti da qualche big (il Belgio è giù sulla buona strada, la Germania rischia), il Mondiale sarà sempre questione delle solite note. Con la consueta sorpresa che però, come tale, resta pur sempre marginale e ancora non è identificabile, almeno a livello di quarti in poi.

  Il Brasile italianeggiante che chiude a doppia mandata la sua difesa non esprime francamente bellezza, ma fiducia. Casemiro lo fa vincere con un gran gol diagonale, forte ma anche piazzatissimo. Ci ho visto dentro la mano di Tite, ma soprattutto la mano di Ancelotti che di questa sintesi tra spettacolo e risultato è forse il maestro assoluto.

  Finora il Brasile è la Nazionale che mi ha ispirato e convinto di più, col Mondiale non ci giocherella e la perdita di Neymar non lo ha sconvolto più di tanto. Anzi forse ha rafforzato il suo nuovo cinismo. Vent’anni senza un Mondiale vinto valgono bene un calcio nel fondo schiena a chi si trastulla sempre con samba, che quando è eccessivo e ripetitivo è insopportabile.

***

CLICCA PER ACCEDERE A RISULTATI, CLASSIFICHE, TABELLINI, VIDEO ETC

Mondiali Calcio, Qatar 2022. Risultati e Classifiche

***

SINTESI

Mondiali Qatar 2022 – Il Brasile stende la Svizzera, un solo gol ma bellissimo di Casemiro. In questo Mondiale non si vedono grande spettacolo e grandi partite delle big, ma il Brasile resta sempre una certezza. Anche se a livello di gol e di divertimento ci ha tradito: i gol arrivano dalle partite che non ti aspetti e che non sono il core business della manifestazione. Il ct Tite ha italianizzato il Brasile che non si è disperato per la mancanza di Neymar, i fuoriclasse del Real hanno appreso la lezione da Ancelotti che è il numero 1 al mondo nella miglior sintesi tra spettacolo e risultato. Insomma se il Brasile rimane con i piedi in terra, senza eccedere col samba….

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

 

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
19 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

il ghiro

FWC – Q22 Day Nine
Da oggi tocca scegliere cosa guardare, perché la partite si giocano due alla volta nello stesso orario.
Stavolta tocca a Olanda – Qatar e USA – Iran, le altre due me le immaginerò.
Contro il Qatar? Orange-Squash. Qatar torna a casa dopo le due sconfitte, ma non ha giocato affatto male, può essere un discreto banco di prova per verificare la forma dei tulipani. Van Gaal schiera De Roon per Koopmeiners e Depay per Bergwjin, fasi di studio iniziali, attacchi e contrattacchi, poi Gakpo spara una botta da fuori che lascia di stucco Barsham. Nella ripresa segna ancora l’Olanda con Frenkie De Jong pronto a battere in rete dopo la parata di Barsham su Depay, un terzo gol di Berghuis è annullato, ma gli orange schiacciano i qatarini dominando la partita, i padroni di casa non li hanno mai impensieriti seriamente. P.S. La notizia è che KK ha segnato il gol della vittoria del Senegal sul Costarica e va agli ottavi. Bravi anche loro!
Iran: USA e Getta. Cerchiamo di rimanere con la sfida nell’esclusivo ambito sportivo, calcistico per la precisione. Guai a trasportarla sul piano politico, ma anche etico, sociale, religioso, non si giocherebbe mai più. Gran spinta USA che cerca il vantaggio, il pari gli serve a poco, gran lavoro sulla dx di Dent, Musah e McK, ma senza grandi sbocchi, verso la fine del primo tempo finalmente la prima azione efficace, palla lunga di McK per lo scatto felino di Dest, che di testa smarca Pulisic davanti a Beiranvand, gol bellissimo. Gol di Weah annullato, nel secondo tempo occasioni da ambo le parti, l’ultima per l’Iran salvata sulla linea da Carter-Vickers, Taremi chiede un rigore inesistente, e Lahoz non abbocca. Passano gli Stati Uniti, gli ayatollah restano là. P.S. L’Inghilterra nel frattempo ha sistemato i conti coi gallesi, tre pallini e la testa del girone.

Leo 62

Ha ragione Fabrizio a dire che nel Brasile di Tite si vede la mano di Carletto, sembrano il Real Madrid di questi ultimi anni… per il resto la Serbia che avanti 3-1 si fa fare due contropiedi dal Camerun è l’emblema della follia autolesionista che talvolta si annida nel calcio. Adesso ci sono alcuni sedicesimi di Finale da giocare tra cui spiccano quelli tra Croazia e Belgio ( due squadre che la scorsa edizione erano nelle quattro finali ) Polonia ed Argentina e Ghana ed Uruguay, poi ci sono anche Iran-USA ed Ecuador-Senegal.
Finito il secondo turno rimangono in evidenza quelle del primo: Brasile, Francia, Spagna ed Inghilterra, difficile che vinca una diversa da queste. Tra le africane sta emergendo il Marocco ( ma sempre attenti al Ghana ) e tra le asiatiche si conferma l’Arabia Saudita, nonostante la sconfitta con la Polonia, non male, da quello che ho potuto vedere, nemmeno l’Ecuador.

unclemarvo

Ciao Leo. Ieri sera Inghilterra maestosa, un attacco stellare con mille opzioni con un Kane versione assist man (il ragazzo ha lo sguardo e la parlata da persona poco vispa, ma ha un’intelligenza calcistica superiore).
Il Brasile anche loro molto bene e molto accorti, nonostante una difesa di ottuagenari ma che per adesso basta e avanza.
Non mi sento invece di associarmi ai peana per la Spagna, che ha esagerato col costarica (anche se con due gol dopo il 90mo e contro un Navas invecchiato di 10 anni tutto insieme da quando fa panca al Parigi): trovo il loro modo di difendersi troppo alto e rischioso; e contro una squadra con attaccanti veloci (di certo non Müller o Gnabry: trallatro perché la Germania non ha schierato Kai non si capisce) rischia l’imbarcata.
Finale fra Brasile e vincente del quarto Inghilterra Francia, con preferenza Inghilterra per adesso. Ciao.

Leo 62

Ciao Zione anche io la vedo così… Spagna non del tutto convincente e forse ancora troppo giovane… li vedo bene al prossimo Europeo. Oggi data un’occhiata veloce alla Danimarca ( non che pensassi che contassero per carità ) ed insieme al Belgio mi è sembrata un modello di impotenza calcistica niente male. Certo c’è di peggio, tipo Messico e Galles.
Per la Finale continuo a tenermi Brasile ed Inghilterra.

il ghiro

FWC – Q22 Day Eight
Il Sergente nella me…lma. Tanta Serie A in campo stamane, sia nel Camerun, ma soprattutto nella Serbia, tra titolari e panchina sono in 11, praticamente una squadra intera. La Serbia gioca col Senegal a ‘gatto&topo’, con sorniona aria di sufficienza, con passaggi laschi e retropassaggi sbagliati, Mitrovic prende un palo e sbaglia un gol fatto, finché su corner regalato dalla difesa ci pensa l’italo-camerunese Castelletto a farli ritornare coi piedi per terra, insaccando da 2 passi nella rete dello zio Vanja. Prima della fine del tempo però i serbi si risvegliano e segnano una rapida doppietta con una testata di Pavlovic e una zampata di sx da fuori area del Sergente che piega le mani a Epassy. Poi va a segno ancora Mitrovic dopo una bella azione corale serba, ma entra Vincent Abubakar, che si carica sulle spalle la squadra, prima segna lui con uno splendido cucchiaio, gol prima annullato, poi convalidato al VAR, poi regala il gol a Choupo-Moting. Ma da dove l’hanno tirato fuori ‘sto Abubakar, ammazza quanto è forte!
Sali…su Kudus e scappa. I sudcoreani di Kim & Son e i ghanesi dei fratelli Ayew, considerate le cenerentole del girone, hanno messo alla frusta portoghesi e uruguagi, ora sono allo scontro diretto, chi perde esce. I rossi attaccano ad un ritmo forsennato, guadagnano corner a bizzeffe, ma alla prima occasione, una mischia in area su punizione, li punisce una zampata di Salisu. Poi arriva anche il secondo con una spizzata di testa di Kudus. Nella ripresa due colpi di testa di Cho portano in parità i coreani, ma l’orgoglio del Ghana è enorme e arriva il secondo gol di Kudus. Poi fa le barricate e porta a casa i tre punti, fuori gli Ayew e dentro difensori, barricate fino alla morte, parate di Ati Zigi e salvataggi sulla linea, e finalmente arrivano i tre punti.
La Clemenza di Tite. Seconda partita del Brasile, verifica importante per una nazionale priva del suo asso migliore, fuori gli infortunati Neymar e Danilo, dentro Fred e Militao, Svizzera con Rieder per Shaqiri, confermo il giudizio di Cassano:’Richarlison è una gran pippa’, Brasile in pressione, Svizzera sulla difensiva, ha riscoperto il suo celebre ‘verrou’, tutti arroccati dietro, Sommer salva su Vinicius, para su Raphinha, Brasile gioca molto prevedibile, passaggi lenti, solo Vinicius strappa ma senza qualità, su disattenzione difensiva elvetica Vinicius buca Sommer, ma era in f.g. ma infine arriva anche quello buono, lo segna Casemiro dopo un rapido scambio in area svizzera, al giudizio di Cassano aggiungo il mio: ’Anche Vinicius è una gran pippa’. Fossi in Tite li prenderei a calci in culo entrambi, uno sempre in f.g., l’altro sbatte contro i difensori. Bravi gli altri.
Che fai, Paggio Fernandes? Aggiustamenti nelle due formazioni, tre sostituzioni nel Portogallo, quattro nell’Uruguay. Dietro i grandi vecchi Pepe e Godin a guidare le difese, davanti i mostri sacri Ronaldo e Cavani a sostenere con Felix e Nunez gli attacchi, in mezzo grandi palleggiatori i portoghesi e grandi interditori gli uruguagi. Costa salva su un Bentancur scatenato, Rochet salva su CR7, nella ripresa invade il campo un solitario sbandieratore arcobaleno, poi cross perfetto di Fernandes per la testa di CR7, che finta ma la palla entra lo stesso. Liscio di Cavani, tiretto di Nunez, entra Rafa Leao, poi il Pistolero Suarez e Maxi Gomez, palo per lui, salva Costa sul basco, poi Pagani si inventa un rigore (mani di Gimenez in caduta), Rochet spiazzato da un ispirato Bruno Fernandes, che tira ancora due volte, salvataggio di Rochet e palo finale. Breve flash sulla carriera e la crescita di Bruno Fernandes: Boavista->Novara->Udinese->Samp->Sporting->Manchester Utd. Parabens, Bruno!!

Archaeox

Richarlison ha fatto uno stop indegno e poi si è inventato un’acrobazia che gli è andata bene: 20% prontezza, 80% fortuna.

commentanonimo

Il calcio e’ fatto anche di culo. Ne abbiamo avuto a tonnellate nell’ europeo e nel 2006. Zero nel 2000. E se jorginho metteva dentro 1 solo su 2 rigori c’eravamo noi e non la Svizzera e la avremmo battuta 1 a 0 come loro.

Waters

È stato meglio aver avuto culo ai mondiali e all’Europa,molto più culo..

camiseta do Brasil

Boccone amaro per i tresco-bolsonaristi sostenitori del fascio-dittatore seduti in tribuna, che già pregustavano il mezzo passo falso. Ronaldo Nazário, Cafu, Kaká oltre a Rivaldo e Ronaldinho e naturalmente il convalescente simulatore di democrazia Neymar, erano stati grandi sponsor del cuadillo uscente, che in campagna elettorale si era di fatto vergognosamente appropriato del simbolo nazionale delle camiseta do Brasil.
Ora che i leal-lulisti capitanati da Tite, Casemiro e Danilo, con al seguito Richarlison, Alex Sandro, Bremer ecc stanno ridando onore al simbolo comune, si sono viste facce di circostanza sugli spalti.
Avanti così, abbasso la peggio ex-gioventù pallonara.

Forza Brasile, forza Verdeoro.

Tresca

Sono stato funzionale al blog del Sig. Bocca e sono stato bannato,ho attirato l’attenzione di orde di sinistrorsi in mala fede e aumentato gli accessi al suo blog dall’altra parte del mondo. La realtà è che chi si è messo contro le mie affermazioni ha solo comprovato di essere limitati e disonesti dentro, mentre chi vi scrive ha voluto mostrare la verità dei fatti, di quanto succede in Brasile – viviamo in una ditatura del giudiziario perpetrata da un corrotto chiamato lula . Non lo accettate, ma vediamo più avanti quanto durerà il nuovo governo, sempre che salga al potere. Al massimo il Brasile arriva fino ai quarti come al solito, e ben gli sta a quelli della cbf.

Cuore ross-azzurro

Confessa che sei anche un profondo ammiratore di quel fulgido esempio di rettitudine che è berlusconi. Mi chiedo se hai figli come fai a giustificare davanti a loro il tuo appoggio sfegatato a una bestia (senza offesa per gli animali) capace di dire a una donna: “Non ti stupro perché non ne vali la pena!” Per non parlare del fatto che ha permesso ad allevatori, coltivatori di soia e industria del legno di distruggere senza alcun limite una delle foreste più importanti del mondo, consentendo addirittura a questi saccheggiatori di armarsi per aggredire e uccidere chi invece quella foresta la vuol difendere a tutti i costi. Continua pure a schiumare rabbia, è la cosa più utile che puoi fare nella tua vita.

Carlo

IO VI RACCONTO LA VERITA’!!! SEGUITEMI E IO VI SALVERO’!!! 🤦‍♂️

Archaeox

La sconfitta di un criminale come Bolsonaro è un’ottima notizia per l’umanità.
Anche perchè viene dopo la sconfitta di un altro criminale come Trump.
Purtroppo la lista è ancora lunga: Putin, Kahmenei, Xi, Kim, Castro, Maduro…
Tutta teppaglia della stessa risma.

Modifica il 1 mese fa da Archaeox
Le Perle di Vujadin

tretzkista

il Brasile “stende” secondo Bocca la Svizzera;
la deriva social del Nostro è inarrestabile;
io ho visto un piccolo Brasile come prima una piccola Germania, il che mi fa sperare che il primo non ci distacchi ancor di più e che la seconda non ci sorpassi;
forza Franza o Spagna, curate la nostra magagna!

Calasalumi

Più che steso, l’ha battuta con un gol capolavoro. UN gol, appunto. Non mi è parso proprio che la Svizzera fosse molto inferiore al Brasile, anzi, per quasi 90 minuti se l’è giocata alla pari.

Archaeox

Vero: il gol è stato bellissimo, la velocità di esecuzione del passaggio e del tiro quasi sovrumane.

calasalumi

Beh, da tifoso è stato emozionante vedere la Svizzera tener testa al Brasile per quasi 90 minuti. Certo, nel pareggio un po’ ci speravo (abbiamo incontrato il Brasile solo due volte prima di stasera, l’ultima volta in Russia al mondiale scorso, e avevamo sempre pareggiato) ma alla fine vabbé, il Brasile sono loro, tanto di cappello. Peccato non ci fosse Neymar, sarebbe stato ancora più emozionante… Ora l’importante è passare il turno, incrocio le dita. Oh, non fate scherzi, ho scommesso 10 franchi sulla vittoria finale della Svizzera 🙂

Quattroquattronovetredue

How I wish we were there…

19
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x