Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Stai bloccando le Ads!!!

Ciao, un po’ di pubblicità a te non costa nulla, a noi consente di ammortizzare almeno in parte i costi di Bloooog! e mantenerlo attivo. Per favore disattiva l’estensione che blocca gli annunci e poi ricarica la pagina.
Grazie da Bloooog!, il tuo Bar Sport.

Germania 2024, la Nazionale italiana di Spalletti ai Campionati Europei di calcio

L’Italia giorno per giorno agli Europei di Germania 2024

le partite dell’italia a euro 2024

L’ Italia giocherà le seguenti partite del GRUPPO B:

L’ITALIA GIORNO PER GIORNO

Domenica 30 giugno 2024Gravina e Spalletti: “Non ci dimettiamo”

Si chiude tutto e si torna a casa. L’aereo della Nazionale rientra mestamente in Italia dopo un Europeo totalmente fallimentare. Prima di partire ultima conferenza del presidente della Federcalcio Gabriele Gravina e del ct Luciano Spalletti dal ritiro azzurro in Germania. Entrambi affermano di voler tirare avanti, nessuno dei due, nel più classico e riuscito degli schemi, ritiene di doversi dimettere.

Sabato 29 giugno 2024

Mai in partita con la Svizzera, Italia già eliminata agli ottavi

Giornata che passerà alla storia del calcio azzurro, come una delle più tristi e nefaste. Italia mai in partita con la Svizzera e brutalmente eliminata con un gol per tempo già agli ottavi e dopo una qualificazione strappata per miracolo. Il secondo gol a ripresa appena cominciata ha letteralmente tagliato fuori gli azzurri dalle speranze di recupero e chiuso il discorso. Spalletti ha confermato la formazione annunciata con numerosi cambiamenti, ma l’Italia è stata timida, non ha mai giocato, non ha mai tirato in porta e soprattutto non è stata in grado di opporsi al dominio svizzero. Il ct Spalletti subito sul banco degli imputati.

IL COMMENTO DI BLOOOOG!

Venerdì 28 giugno 2024

Contro la Svizzera dentro Mancini, Fagioli, Cristante ed El Shaarawy

Partenza per Berlino. Spalletti alle prese con la formazione da mandare in campo anticipa che ci saranno quattro o cinque cambi. Si torna verso la difesa a quattro, inserimento di Mancini al posto di Calafiori in difesa, fuori Dimarco per i soliti problemi, centrocampo a tre con Barella, Fagioli e Cristante. In attacco torna titolare Scamacca affiancato sulle ali da Chiesa ed El Shaarawy.

  Probabile formazione (4-3-3): Donnarumma – Di Lorenzo, Mancini, Bastoni, Darmian – Cristante, Fagioli, Barella – Chiesa, Scamacca, El Shaarawy.

Giovedì 27 giugno 2024

Verso una rivoluzione per il match con la Svizzera

Nazionale al lavoro in un clima di forte problematicità, c’è la consapevolezza che la squadra nelle attuali condizioni è troppo debole e incerta. In prospettiva dell’ottavo con la Svizzera a Berlino ci sono molti problemi da risolvere. In difesa la squalifica di Calafiori, a centrocampo Jorginho fuori condizione, e all’attacco i soliti problemi di produzione di occasioni e di gol. Si va verso una piccola rivoluzione, sia nello schema che nell’alternanza dei giocatori.

Mercoledì 26 giugno 2024

Lo scampato pericolo

Completato il quadro degli ottavi  di Euro 2024. Si rafforza il clima di scampato pericolo, senza il gol di Zaccagni e dunque col pareggio contro la Croazia, l’Italia non si sarebbe qualificata tra le migliori quattro nazionali terze classificate.

Martedì 25 giugno 2024

Alta tensione Spalletti

Giornata caratterizzata dalle polemiche sulla qualificazione in extremis agli ottavi e dalle tensioni tra il ct e i media. Spalletti nega che ci sia stato un patto con i giocatori per stabilire modulo e atteggiamento in campo. “Se qualcuno racconta le cose interne fa il male della nazionale. Se ci sono persone che mi prendono di mira divento una belva. Io sono sempre sotto pressione e non ho bisogno che mi si dia sempre altro veleno. Uno può fare l’analisi ma non prenderci per il culo perché abbiamo perso una partita”. Insomma Nazionale in ebollizione nel giorno del riposo post partita che ha qualificato l’Italia agli ottavi contro la Svizzera.

Lunedì 24 giugno 2024

Croazia-Italia 1-1, l’Italia agli ottavi di finale con la Svizzera con un gol di Zaccagni al 98°

L’Italia va agli ottavi di finale contro la Svizzera, pareggiando con la Croazia (1-1). Partita drammatica e non giocata certo bene dall’Italia che trova il gol qualificazione con Zaccagni all’ultimo secondo di partita, al 98° minuto di gioco. La Croazia si è fatta parare da Donnarumma un rigore di Modric, che poi ha segnato il gol del vantaggio che stava per qualificarla. In extremis il pari che ha salvato l’Italia e che la manda a giocare gli ottavi di finale contro la Svizzera.

IL COMMENTO DI BLOOOOG! DI CROAZIA-ITALIA 1-1

Domenica 23 giugno 2024

Contro la Croazia dentro Darmian, Cristante, Cambiaso e Retegui? Se passiamo, la Svizzera agli ottavi

“Ciontro la Spagna abbiamo subito un dolore, adesso ci aspettiamo la reazione” dice Luciano Spalletti. Siamo alla vigilia della partita decisiva per la continuazione del nostro Europeo. Nazionale a Lipsia per affrontare la Croazia.

Spalletti si è deciso per una variazione del modulo e dei cambi di formazione, ma non Joriginho e Di Lorenzo che sono stati i più criticati. Spalletti sembra proprio voler ripartire da loro. Poi si ipotizzano quattro cambi: Darmian per Dimarco che comunque ha recuperato dal problema al polpaccio e va in panchina, Cristante per Pellegrini, Cambiaso per Frattesi, Retegui per Scamacca.

Probabile formazione (4-1-4-1): Donnarumma – Di Lorenzo, Bastoni, Calafiori, Darmian – Jorginho – Cambiaso, Cristante, Barella, Chiesa – Retegui.

Se dovessimo passare il turno come secondi del nostro gruppo, incontreremmo la Svizzera, seconda del gruppo A dietro la Germania.

Sabato 22 giugno 2024

Spalletti verso la rivoluzione della Nazionale

Brutta tegola per Spalletti, ai già noti problemi di assetto e di costruzione della Nazionale si aggiunge adesso l’infortunio di DiMarco. Non assorbito un ematoma al polpaccio e non giocherà contro la Croazia.

Dallo sconforto alla reazione e alla pianificazione della partita decisiva con la Croazia. Le scorie del ko con la Spagna restano ma si cerca di andare oltre, Spalleti e il suo staff lavorano forte alla modifica della Nazionale che tanto ha deluso nella seconda partita dell’ Europeo.

Si prospettano cambi in ogni settore. A parte la scontata assenza di Dimarco, forti indiziati alla sostituzione Di Lorenzo, Jorginho e Scamacca e magari anche altri. Candidati all’ ingresso Cambiaso, Darmian, Frattesi, Retegui, forse Zaccagni.

Non sono escluse sorprese. E non si esclude nemmeno un cambio di modulo per proteggere meglio la difesa,

Possibile formazione dell’Italia: (4-2-3-1): Donnarumma – Darmian, Bastoni, Calafiori, Cambiaso – Cristante, Fagioli – Chiesa, Barella, Pellegrini – Retegui

 

Possibile

Venerdì 21 giugno 2024

Buffon: “La paura non ci deve essere”

Gianluigi Buffon, capodelegazione azzurro, prova a raccogliere i cocci della Nazionale dopo il ko con la Spagna. “Probabilmente non eravamo da 9 per aver battuto l’Albania, non siamo da 4 adesso per aver perso con la Spagna. C’è sorpresa e c’è amarezza, ma dalle sconfitte se ne può uscire, a livello di morale siamo forti e siamo tranquilli. Donnarumma senza quell’autorete sarebbe stato da 10 in pagella. Contro la Croazia abbiamo due risultati su tre, la paura non ci deve essere“.

Gli azzurri hanno avuto una mezza giornata libera per stare con le proprie famiglie, domani l’allenamento decisivo per scegliere la formazione anti Croazia Spalletti, molto criticato per aver presentato una Nazionale in brutte condizioni psico-fisiche, effettuerà sicuramente molti cambi.

Giovedì 20 giugno 2024

Spagna-Italia 1-0

L’entusiasmo e l’ottimismo dell’Italia prendono una brutta secchiata d’acqua a Gelsenkirchen, dove la Nazionale viene battuta dalla Spagna alla seconda partita dell’ Europeo. Italia sostanzialmente mai in campo e letteralmente dominata dall’avversari, le va meglio nel risultato nel senso che perde solo per 1-0 (autogol di Calafiori) soprattutto perché Donnarumma ha impedito che la sconfitta assumesse proporzioni più imbarazzanti. Tutti male, da Di Lorenzo disastroso a Di Marco, da Jorginho a Scamacca. L’Italia non ha mai tirato in porta. Critiche anche a Spalletti per aver riproposto pari pari la squadra che aveva battuto l’Albania all’esordio (4-2-3-1: Donnarumma – Di Lorenzo, Bastoni, Calafiori, Dimarco – Barella, Jorginho – Chiesa, Frattesi, Pellegrini – Scamacca) ma completamente scarica e senza gli adeguati correttivi che imponeva il confronto con un avversario molto più forte.

IL COMMENTO DI BLOOOOG! SU SPAGNA-ITALIA

Mercoledì 19 giugno 2024

Spalletti: “Contro la Spagna non ci snaturiamo e non ci cambiamo di abito”

Siamo ormai arrivati alla vigilia di Spagna-Italia a Gelsenkirchen. Luciano Spalletti sembra promettere di non voler cambiare squadra e soprattutto di non stravolgerne formazione e principi. “Se si dà il pallino agli avversari, da una partita come questa se ne esce male . Si tenterà anche di comandare il gioco, vedremo se saremo bravi a farlo contro una delle squadre più forti. Mostriamo che anche la scuola italiana è importante. Siamo vestiti da Giorgio Armani che è conosciuto in tutto il mondo: si va in campo tentando di giocare con lo stesso abito visto contro l’Albania, mantenendo la voglia matta di fare la partita pur confrontandoci con una delle scuole calcio più importanti. Non vogliamo aver rimpianti di non aver fatto le nostre cose: si va vestiti bene, ma disposti anche a sporcarsi, qualora ce ne fosse bisogno”.

Teoricamente dunque Spalletti non dovrebbe cambiare nulla rispetto alla partita con l’Albania, confermando per intero la formazione. (4-2-3-1): Donnarumma – Di Lorenzo, Bastoni, Calafiori, Dimarco – Barella, Jorginho – Chiesa, Frattesi, Pellegrini – Scamacca. Ma l’inserimento di Cristante è ancora possibile, e anche un cambio di modulo (3-4-2-1) con gli stessi uomini.

Martedì 18 giugno 2024

Da Mancini a Cristante, Spalletti studia novità

Italia chiusa nel ritiro di Iserlhon a studiare a fondo la Spagna (sessione del mattino) e in preparazione tecnico tattica a porte chiuse al pomeriggio in una giornata di freddo e pioggia. Si pensa ancora che Spalletti possa cambiare l’assetto difensivo con l’inserimento di Mancini, a centrocampo possibile l’inerimento di Cristante per dare un po’ di cambio ai titolari. Non certo a Barella, considerato l’uomo in più.

Lunedì 17 giugno 2024

Con la Spagna si cambia schema e si rafforza la difesa. Frattesi: “I miei modelli Perrotta e Marchisio”

Testa subito alla partita con la Spagna di giovedì 20. Partita molto diversa e soprattutto molto più difficile e impegnativa rispetto a qiella con l’Albania. Si conferma l’ipotesi di un rafforzamento in chiave difensiva dell’ Italia, quindi cambio di modulo, passaggio al 3-4-2-1, spostamento di Di Lorenzo e Dimarco sulla linea di centrocampo, inserimento di Mancini e o Buongiorno (al posto di Calafiori), sacrificato in attacco Pellegrini L’Italia insomma potrebbe essere questa: Donnarumma – Mancini, Buongiorno, Bastoni – Di Lorenzo, Jorginho, Barella, Dimarco – Chiesa, Frattesi – Scamacca

Frattesi tra i protagonisti del gruppo: “All’Inter non ho giocato tantissimo, ma la gestione di Inzaghi è stata giusta e corretta, dobbiamo considerare che ‘Inter veniva dalla finale di Champions League. Con Spalletti c’è stato tempo per lavorare all’inserimento in azzurro. Far parte di un blocco certamente aiuta. I miei modelli sono Perrotta e Marchisio, Rodri è uno dei centrocampisti più forti del mondo”.

Domenica 16 giugno 2024

Barella l’uomo in più

Entusiasmo e grandi elogi per l’Italia. Grande attenzione e ammirazione per Barella, il Tardelli di questa Nazionale. Si punta ancora sul gruppo interista (Bastoni, Dimarco, Darmian, Barella, Frattesi). Testa già alla partita con la Spagna. Spalletti pensa a un consolidamento della difesa, con Mancini o Buongiorno.

Sabato 15 giugno 2024

Italia-Albania 2-1

L’Italia comincia il suo Europeo battendo l’Albania 2-1. Ma al pronti via è subito incubo, dopo appena 23” di gioco Albania in gol a causa di una rimessa sbagliata di Dimarco. Poi nel quarto d’ora successivo il pari di Bastoni e il sorpasso di Barella. Come formazione d’esordio, Spalletti ha scelto il 4-2-3-1: Donnarumma – Di Lorenzo, Bastoni, Calafiori, Dimarco – Barella, Jorginho – Chiesa, Frattesi, Pellegrini – Scamacca.

IL COMMENTO DI BLOOOOG!

Venerdì 14 giugno 2024

Donnarumma: “Girone difficile, serve subito il massimo”. Spalletti: “Attenzione, l’Albania ci conosce molto bene”

La vigilia dell’esordio europeo è d’obblico per il capitano azzurro. Ai precedenti Europei, quelli che abbiamo vinto, il capitano era Chiellini, oggi è Donnarumma, il protagonista della notte di Wembley: “Proviamo a ripercorrere le notti magiche di tre anni fa. Io, Jorginho, Barella e tutti i veterani cercheramo di dare forza e convinzione alla squadra. Siamo in un gruppo difficile, bisogna partire bene subito, con l’Albania non ci si può permettere di giocare nemmeno all’80%”.

E’ stata poi la volta di Spalletti: “Con l’Albania non è una gara semplice. Sylvinho le ha dato gioco e concretezza, Giocatori come Ramadani, Asllani, Bajrami, Hysaj, Djimsiti ci conoscono molto bene. L’emozione è tanta, ma non siamo soli, abbiamo 60 milioni di italiani che giocano con noi”.

Possibile formazione Italia (4-2-3-1) contro l’Albania: Donnarumma – Di Lorenzo, Calafiori, Bastoni, Dimarco – Jorginho, Barella – Chiesa, Frattesi, Pellegrini – Scamacca.

Giovedì 13 giugno 2024

Scamacca: “La responsabilità della maglia numero 9 non mi pesa”

Gianluca Scamacca, 25 anni, attaccante romano, che ha già avuto un bel peregrinare nel mondo del pallone, una settantina di gol. Abbiamo cercato a lungo un attaccante per questa nazionale e l’Atalanta lo ha sgrezzato e preparato non solo per vincere l’Europa League ma anche per metterlo al servizio di Luciano Spalletti. A lui si riferiva il ct quando non lo convocò perché non gli piacevano i comportamenti e il suo stare appiccicato alla Playstation fino a notte fonda. “La maglia numero 9 comporta responsabilità, ma non mi pesano, le responsabilità appartengono ai giocatori forti. Se sono qui è merito di Gasperini, che mi ha fatto fare il salto. Gli devo moltissimo. A marzo non ho fatto parte delle convocazioni per le partita negli Usa con la Nazionale, ma mi meritai di non esserci: Spalletti, definendomi ‘pigro’, mi ha spronato e stimolato“.

Al canale dell’ Uefa ha parlato anche Federico Chiesa, oggi al centro del mercato. “Spalletti mi ha paragonato a Sinner e mi ha fatto molto piacere. Con Scamacca partiamo molto dall’esterno e sembriamo funzionare. Siamo in un girone di ferro, bisogna ingranare subito. E magari ripetere l’impresa del 2021”.

Nella formazione dell’Italia contro l’Albania in rialzo le azioni di Di Lorenzo, che potrebbe giocare sia come “braccetto” di destra nella difesa a 3, sia esterno destro nel centrocampo a 4. Rientrati pienamente in gruppo anche Fagioli e Barella.

Mercoledì 12 giugno 2024

Buffon: “Questa Nazionale è sottostimata”. Di Lorenzo e il divorzio dal Napoli: “Ho parlato con società, non sono triste: queste sono stronzate”

A Casa Azzurri si fa vivo Gigi Buffon, alla sua prima grande manifestazione da capodelegazione della spedizione azzurra: “Questa è una Nazionale presumibilmente sottostimata. Ed  è molto competitiva. C’è un grande spessore umano e tecnico, almeno quattro o cinque giocatori fanno parte del gotha internazionale del football. Gigio Donnarumma è un punto fermissimo di questa squadra, contro la Bosnia ha fatto una parata decisiva. La sua presenza dà sicurezza alla squadra, perché quando è in difficoltà sa di avere un baluardo alle spalle“.

Ha parlato anche Giovanni Di Lorenzo, oggi al centro non tanto per la sua presenza in campo o meno contro l’Albania, quanto perché protagonista del mercato. Il capitano del Napoli, che l’estate scorsa aveva addirittura firmato un prolungamento di contratto fino al 2028, ha chiesto la cessione a De Laurentiis e vuole andar via. La Juventus è la principale candidata ad accoglierlo. “E’ un onore essere allenati da Spalletti, che ho apprezzato lo scorso anno nella stagione dello scudetto e da Antonio Conte al Napoli oggi. Ho parlato con la società, sono sereno. Hanno detto che sono triste ma queste sono stronzate”.

Formazione anti Albania ancora in alto mare, ma c’è una schiarita sulle condizioni di Barella, che ormai ha completamente recuperato e il cui rientro in gruppo per l’allenamento è previsto per giovedì. Rientrato l’allarme di Frattesi, che si è fermato un giorno per precauzione. Fermo ancora invece Fagioli. Ancora dubbi dunque per il centrocampo da schierare nel match d’esordio di Euro 2024.

La formazione più gettonata dai media è questa. Ma ci sono ancora molte possibili alternative. Italia (3-4-2-1): Donnarumma – Darmian, Buongiorno, Bastoni – Cambiaso, Cristante, Jorginho, Dimarco – Frattesi, Chiesa – Scamacca

Martedì 11 giugno 2024

L’Italia è in Germania, per Spalletti i dubbi sono tutti a centrocampo

Via all’operazione Euro 2024. L’ Italia è tornata in Germania col cuore e i ricordi del trionfo 2006, anche se non è certo più una Nazionale di quel valore. Non ci sono più campioni del livello di Buffon e Cannavaro, Pirlo e De Rossi, Totti e Del Piero. Gli azzurri, accolti dall’entusiasmo dei tifosi Italia in Germania si preparano nel ritiro di Iserlohn in Renania, alloggiano presso l’Hotel Vierjahreszeiten e si allenano allo Stadio Hemberg con annesso palazzetto dello sport, in vista dell’esordio con l’ Albania, sabato 14 giugno (ore 21) al Westfalen Stadion (Iduna Park) di Dortmund. 

Per Spalletti sono ancora molti i dubbi e le incertezze in preparazione dell’esordio. Soprattutto a centrocampo. Resta il dubbio sulle condizioni fisiche di Barella, in forte discesa le azioni di Jorginho, in salita quelle di Frattesi. Anche Frattesi e Fagioli, oltre a Barella hanno fatto allenamento differenziato. Proprio a causa dei numerosi problemi a centrocampo, Spalletti ha provato Calafiori, difensore centrale del Bologna, come centrocampista.

Spalletti ha garantito sul recupero di Barella, che a questo punto potrebbe partire titolare. I test della nazionale fanno propendere a questo punto per una difesa a 4, e la maggior parte dei giocatori principali e più collaudati in campo. Possibile formazione Italia: Donnarumma – Darmian, Buongiorno, Bastoni – Di Lorenzo (o Cambiaso), Fagioli (o Jorginho), Barella (o Cristante), Dimarco – Frattesi, Chiesa – Scamacca

***

I NUMERI DEI 26 AZZURRI

1

Gianluigi DONNARUMMA, 2 Giovanni DI LORENZO, 3 Federico DIMARCO, 4 Alessandro BUONGIORNO, 5 Riccardo CALAFIORI, 6 Federico GATTI, 7 Davide FRATTESI, 8 JORGINHO, 9 Gianluca SCAMACCA, 10 Lorenzo PELLEGRINI, 11 Giacomo RASPADORI, 12 Guglielmo VICARIO,13 Matteo DARMIAN, 14 Federico CHIESA,15 Raoul BELLANOVA, 16 Bryan CRISTANTE, 17 Gianluca MANCINI, 18 Nicolò BARELLA, 19 Mateo RETEGUI, 20 Mattia ZACCAGNI, 21 Nicolò FAGIOLI, 22 Stephan EL SHAARAWY, 23 Alessandro BASTONI, 24 Andrea CAMBIASO, 25 Michael FOLORUNSHO, 26 Alex MERET

***

Open Bar, la chat diretta di Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

***

SOCIAL BLOOOOG!

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

***

fatti un giro dentro Bloooog!

Lunedì 24 giugno 2024

Croazia-Italia 1-1, Zaccagni manda la Nazionale azzurra agli ottavi con un gol al 98°. Per il rotto della cuffia…

Domenica 23 giugno 2024

Notte prima degli esami: è uscito il tema sull’Italia…

Venerdì 21 giugno 2024

Perché un Nico Williams non ce l’abbiamo anche noi nell’Italia?

Giovedì 20 giugno 2024

Il sovranismo azzurro di Spalletti va a sbattere contro la Spagna

Mercoledì 19 giugno 2024

L’Italia di Spalletti contro la Spagna: perché pensare al catenaccio è una vergogna? 

Mercoledì 19 giugno 2024

Musiala ancora in gol, Germania Luftballon è già agli ottavi degli Europei. Ma chi se l’era filata la Germania?

Martedì 18 giugno 2024

Germania 2024, le pagelle di Ronaldo sono come quelle di Totti: mai sotto il 6

Martedì 18 giugno 2024

La guerra santa del “pezzotto” e i pirati del calcio tv

Lunedì 17 giugno 2024

Germania e Inghilterra, micragnose di gol e di gioco. E Mbappé si rompe pure il naso

Domenica 16 giugno 2024

La Francia e gli appelli anti destra razzista di Thuram e Mbappé. La Nazionale Italiana e il tabù della politica: cosa succederebe da noi?

Sabato 15 giugno 2024

L’Italia batte l’Albania, lo shock del gol subito dopo 23”, Spalletti in giacca da camera e la Nazionale “Lonfo” alla Fosco Maraini

Venerdì 14 giugno 2024

Via a Germania 2024, la goleada dei tedeschi e la parabola di Lineker

Venerdì 14 giugno 2024

Germania 2024, la realtà è che siamo arrivati agli Europei senza sapere che Italia mandare in campo

Giovedì 13 giugno 2024

Ibrahimovic fa l’uomo immagine del Milan, forse non conta ma lo impegna sul ritorno alla vittoria in Italia e in Europa

Mercoledì 12 giugno 2024

Thiago Motta allenatore della Juventus, ormai non più agnelliana ma elkaniana

Mercoledì 12 giugno 2024

Mezzo Friedkin per la Roma e mezzo Friedkin per l’Everton

Domenica 9 giugno 2024

L’Italia parte per gli Europei in Germania con un 5- in pagella

Venerdì 7 giugno 2024

Calciomercato, l’affare Zirkzee dal Bologna al Milan e la scandalosa commissione del suo procuratore. Un milione a ricciolo…

***

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
56 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

[…] CARO DIARIO AZZURRO, L’ITALIA GIORNO PER GIORNO […]

The Big Lebowski

vedendo le partite dell’Atalanta in Europa League, sono rimasto molto colpito da un giovanotto di grandi doti non solo fisiche ma anche atletiche, tecniche e soprattutto tattiche che ha dominato la fascia sinistra contribuendo decisamente alle vittorie.
noto incredibilmente che non ha un posto nella lista dei convocati.
mi riferisco a tale Ruggeri, certo che se ne abbiamo di migliori possiamo stare tranquilli, personalmente ne dubito fortemente.

carta vetrata

lo mettiamo al posto di Dimarco?

Waters

Sarà contento suo padre Enrico…

Salud

ROS

dott. Bocca attendo un suo “spontaneo” invito… esteso ovviamente ai partecipanti al blog. Meritiamo o no…almeno na pizza?, tutta sta pubblicità …e che palle…

2econdo me

Non ti preoccupare ti apparirà una pizza sullo schermo ma per 5 secondi

Modifica il 1 mese fa da 2econdo me
Nicola Romano

Mi fa piacere che qualcuno segua anche l’atletica ,e che qui oltre al calcio finalmente non si parli solo di tennis, anche ieri sera che spettacolo ! .

carta vetrata

L’atletica leggera dà una pista di distacco sia al calcio che al tennis, agli occhi di chi ama lo sport. Anche le serie dei decathleti, con giavellotti che arrivano a stento a 50 mt sono affascinanti. o i 1500 dei decathleti, fisici impotenti che arrncano a caccia di punteggio. Sport puro. E il cameratismo non ipocrita tra atleti della stessa disciplina, specie lanci e salti, si sostengono a vicenda.

Mordechai

Davvero.
A parte i nostri, m’hanno veramente impressionato le due finali dei 400 ostacoli ed il triplo. Livello mostruosamente alto.

Nicola Romano

Non malaccio anche Sito finche’ ha avuto benzina ai 300 metri, laBattocletti , Tamberi l’ esuberante , Furlani, Ali, e altri , ovviamente c’ e’ chi e’ andato male per pochezza oggettiva o momentanea come Tortu a cui manca sempre ( quando e ‘ da solo ) un centesimo per fare l’euro , ma ci sta .

Mordechai

Tortu? Ansia da prestazione, mi sa. Bell’atleta, però un pò fragilino caratterialmente, lavorare in gruppo con la staffetta, invece, lo esalta.

monica

Ieri mi sembra che abbia fatto una gran frazione alla staffetta

2010 nessunoo

E intanto che ci si rode inutilmente per il calcio , guardate che roba i nostri ragazzi dell’atletica a Roma! E Gimbo! ieri sera ho fatto il tifo come ai derby!

carta vetrata

a me l’atletica leggera piace più del calcio. Potessi, lavoro e resto permettendo, vedrei perfino le qualificazioni del peso femminile.

Mordechai

Che spettacolo! E, perchè, la Battocletti? E pure Sibilio, che ha fatto un tempone enorme, dopo incidenti ed infortuni in serie negli ultimi anni?
Davvero, al netto di qualsiasi eccesso retorico, un grande e bellissima Italia.
Nell’atletica, nel nuoto, nella pallanuoto, nel rugby, nel volley, nel tennis, nella scherma, nel judo, nel canottaggio …
E poi, si torna a sti quattro fregnoni in calzoncini che prendono a calci una palla.
Ma per favore!

Leo 62

Sinceramente dopo l’oro ad un italiano nei 100 metri alle Olimpiadi pochi minuti dopo l’oro nell’Alto, e pochi giorni dopo quello alla 4x 100 pensavo di aver visto tutto nello sport… in effetti mi mancava un italiano N. 1 del Tennis… adesso non saprei che chiedere… forse l’Italia del Rugby che vince il Sei Nazioni e poi veramente ho visto tutto… o forse l’Italia prima al medagliere delle OLimpiadi… no forse quello è troppo 🙂 🙂

Modifica il 1 mese fa da Leo 62
Mordechai

E tutto questo pur essendo, almeno in parte, di sicuro meno strutturati, a livello impiantistico, rispetto ad altri paesi, europei ed extra europei.

inox

Buonanotte Fabrizio

Bene l’atletica. Come non puoi voler bene a questi ragazzi/e. Hai sentito l’intervista della Folorunso, un amore. E la Battocletti? Bella. Poi è andata dal Presidente attorniato persino da peggiori di lui. Sempre che sia possibile. Per gli sboroni, invece, forza Albania. Asllani pensaci tu. Manca la Russia che si guardano bene nemmeno di menzionare i fini dicitori del nulla spiaggiati da tempo sulle rive dell’impero. Cosa ci azzecca Israele con il bidone europeo? Dopo la vergogna eterna del silenzio dell’occidente sui loro crimini ci tocca vederli anche con le loro magliette sgambettare a destra e a manca…..no……solo a destra. Vomito. Lo stesso discorso vale per gli ucraini con la loro giornata nazista del 20 febbraio 2014. E niente, è così. Vi ricordate il discorso della Meloni in parlamento all’ indomani della strage? Ora lei, con quell’altra a più nazionalità incorporate superiori al numero dei miei denti, dopo essere tate sfanculate dalla metà degli italiani stanno li con il pallottoliere invece di indire per domenica p.v. un referendum si/no europa. A Carrara manca lo stadio per la “B”. Subito legge regionale retroattiva e imporre una tassa sugli utili dell’estrazione marmifera finalizzati alla *messa in regola dell’impianto. Sai che ti voglio bene Fabrizio? Quando ci vediamo ci baciamo.

*si va bene altro che messa ma nemmeno un vespro e una quaresima e una Pasqua servirebbero.

Mordechai

“Poi è andata dal Presidente attorniato persino da peggiori di lui. Sempre che sia possibile”
Manco lui ti va bene. Manco Mattarella.
Senti, Cienfuegos all’amatriciana, una volta per tutte esprimi i tuoi “desiderata” : chi vedresti al suo posto al Quirinale? Così, tanto per farci un’idea …

carta vetrata

Camilo Cienfuegos! Il vero eroe cubano, da Grandma in poi, più di Fidel e perfino del Che. Non sia blasfemo, please

2econdo me

Uno che nomina cavaliera del lavoro Marina Berlusconi su richiesta di un ministro FI non piace nemmeno a me

Nicola Romano

Be qualche volta un bastoncino tra le ruote del governo potrebbe anche mettercelo, altrimenti che ci sta a fare ?

Mordechai

A me tutto pare, tranne che remissivo.

Mordechai

“Cosa ci azzecca Israele con il bidone europeo?”
C’azzecca quello che c’azzeccano Australia e Nuova Zelanda nei giochi asiatici.

Carta vetrata

Incredibile Tamberi. A 2,29 e 2,33 aveva già perso, era fuuori. E poi ti supera al primo 2,34 e 2,37. Attributi a mongolfiera. Veramente monumentale questo qui.

2010 nessunoo

No carta un momento: dopo 2,29 Tamberi ha fatto 2,31 e l’ucraino invece li ha falliti quindi il nostro già a 2,31 era vincitore, poi ha gareggiato solo contro se stesso .

carta vetrata

Ho capito, ma dopo due errori e l’avversario che aveva superato la misura, la pressione era al massimo eppure ha chiesto la misura superiore. E pure dopo aver vinto, ha superato altre due misure. Dai, senza troppo sottilizzare, è un fenomeno di determinazione. Non ricordo troppe robe simili anche in altri sport. Bellissimo anche Sibilio nei 400 hs, contro il mostro Warholm. pensavo cedesse nel rettilineo finale, aveva una muta di cani a fianco: invece non solo ha retto, ma ha anche recuperato diversi metri a Warholm. La Battocletti ha dominato la sua gara, sempre in controllo, ha affondato quando ha voluto. Tortu è come il Castrogiovanni nel rugby anni fa: la prossima gara sarò migliore. Anche qui, meglio tacere. Mostruosi anche i due triplisti, specie il secondo passo, il più difficile dove perdendo velocità devi dare ancora spinta, livello atletico straordinario.

Mordechai

E’ uno di quelli che vien fuori proprio nelle occasioni importanti.
Grandissima personalità.

Carta vetrata

E alla fine, dopo sei anni di tentativi infruttuosi, Juan Jesus ha ottenuto la cittadinanza italiana. Deve aver trovato la chiave giusta. La pantomima olezzava da subito, gli si leggeva in faccia. Cui prodest? Adesso sarà tutto più chiaro, anche ai verginelli. Prossimo passo la candidatura, magari con Vannacci, in reciproca legittimazione.

monica

OT
Lo dico adesso prima che finisca.
Gara del salto in alto completamente falsata,una cosa ridicola. Non esiste che un atleta debba aspettare che passino i corridori sulla pista prima di fare il suo salto,qualcuno ha saltato completamente deconcentrato. Ma non c’era lo spazio per mettere il materasso in un altro verso??

carta vetrata

più che altro c’erano troppe partecipanti alla gara dei 10.000, saranno state una trentina, una cosa inverosimile. Coi distacchi, la pista era sempre occupata. Però Tamberi l’impresa l’ha fatta lo stesso. Determinazione e concentrazione contano più degli alibi. Avesse perso, poteva accampare questa scusa, credo non l’avrebbe mai fatto. Un pò troppo esibizionista per i miei gusti, però vivaddio un fenomeno.

Nicola Romano

Diciamo che l’ organizzazione ha avuto le sue pecche , veramente spettacolare tra queste la pistola che non sparava .

2econdo me

La cosa che più mi lascia più perplesso è che sembri manchi l’amalgama, la grinta, la determinazione che aveva la squadra di Mancini all’inizio di quell’europeo. Molte cose non mi hanno convinto, molti giocatori sono interessanti in prospettiva forse, ma ora non saprei bene come valutarli.

Secondo me alle prime difficoltà questa squadra si scioglie. Forse è troppo acerba ancora, troppa gente che gioca da poco insieme, troppo poco carattere e tanta, tanta difficoltà a far gol con buona pace di Scamacca.

Modifica il 1 mese fa da 2econdo me
Bombaatomica

A me la cosa che dispiace di piu è la folla oceanica che in Germania – terra di emigranti – seguirà gli Azzurri. Gente che ama l’Italia veramente, che ha lasciato il Paese per motivi economici ma è rimasta legata al Bel Paese da profonde radici.
Gente che spenderà bei soldoni per assicurarsi un posto in prima fila. Lo farei anche io, se giocassero da queste parti, figuriamoci dove la presenza degli italiani è da sempre numerosissima. All’estero è piu bello seguire i propri colori.

Speriamo di giocarci il passaggio del turno all’ultima gara contro la Croazia. Almeno il minimo sindacale, cioè il passaggio alla fase ad eliminazione diretta, quando si incontrerà proprio la Germagna, i barbari, i crucchi…. i seguaci di quel traditore di Arminio….
Dobbiamo vendicare Teutoburgo!!!!!! 😁😁

Bombaatomica

Secondo me, invece, i dubbi di Spalletti sono: “meglio fare rientro in aereo all’aeroporto di Montefiascone dove atterrano solo gli animali da transumanza 😂 oppure atterrare in Barbagia, seguire la mulattiera che porta al mare e imbarcarsi su mezzi di fortuna”? 😂😂😂😂😂😂

Mordechai

Brutti, sporchi&cattivi.
More solito.

2econdo me

Ti sei dimenticato la cosa più grave. Brocchi. Una buona parte.

Mordechai

Scommetto fin d’ora che si arriva in semifinale.

Nicola Romano

Buon segno, di solito ci azzecchi sempre .

56
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x