Italia - Argentina a Wembley

Ben vengano gli schiaffi che l’Argentina di Messi, Lautaro, Di Maria (se la Juve lo prende fa davvero un affare) e Dybala ha rifilato all’Italia, nel match di gala a Wembley, nello stesso stadio dove un anno fa diventammo a sorpresa e meritatamente campioni d’Europa. Ma la realtà di oggi è che l’Italia è precipitata in basso e attraversa una crisi nera dopo la doppia consecutiva eliminazione dal Mondiale, per la quale nessuno ha pagato il conto. Solo tante chiacchiere e nessuna soluzione dei problemi che assillano il calcio azzurro. Donnarumma non fa più tanti miracoli, Chiellini all’addio, pure Bonucci sta preoccupantemente tramontando e in attacco nessuno fa più gol. Insomma un certo clima autocelebrativo, assolutamente fuoriluogo, ha fatto dimenticare all’Italia che qui c’è da ricominciare tutto da capo… 

Ascolta “Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca” su Spreaker.

Martedì 14 giugno 2022

Germania-Italia 5-2, un altro tracollo. Non abbiamo proprio squadra

Donnarumma

Calabria    Mancini    Bastoni    Spinazzola

Frattesi      Cristante      Barella

Politano      Raspadori      Gnonto

Reti: 10′ Kimmich G, 45’+4’nGindogan rig. G, 6′ st Mueller G, 23′ st Timo Werner G, 24′ st Timo Werner G, 33′ st Gnonto I, 90’+4′ Bastoni I.

Sostituzioni: 44′ Luiz Felipe per Politano, 45′ Caprari per Frattesi, 1′ st Sclavini per Raspadori, 20′ Dimarco per Spinazzola, 33′ Scamacca per Mancini.

Si ritorna lì dove avevamo cominciato. Non alle notti europee di un anno fa, ma molto più tristemente alle batoste che hanno caratterizzato questi ultimi mesi di tracollo azzurro: penso a Italia-Macedonia del Nord 0-1 in marzo che ci è costata la qualificazione ai Mondiali, penso alle sberle di Italia-Argentina 0-3 all’inizio di questo tour azzurro post campionato.

  Un paio di partite appena sufficienti con l’Ungheria e con l’Inghilterra avevano già contribuito a creare un nuovo clima positivo per non dire entusiastico intorno alla Nazionale. Sbagliato, è una strada che non porta da nessuna parte, la Nazionale non ha bisogno di una condivisione artificiale. La Nazionale ha bisogno di verità, tutto qui.

  La situazione dunque è questa, Mancini sta cercando una nuova squadra e se affronti la Nations League col proposito di dare uno sguardo ai giovani e agli esordienti, questo succede.

   L’ho detto già all’inizio Mancini sta facendo un lavoro che i club italiani non fanno, si sta sostituendo a loro. I club cercano giocatori all’estero, non si preoccupano affatto dei settori giovanili e dei giovani italiani, hanno interessi egoistici, economici e commerciali, non partecipano certo alla crescita del settore.

  Per ora la realtà ci dice che abbiamo un terreno di coltivazione arido e molto povero, se non gli ridiamo vita presto, con acqua, concime e lavoro, rischiamo di stare fuori non solo dal prossimo, ma anche da molti Mondiali altri ancora.

****

Sabato 11 giugno 2022

Inghilterra – Italia 0-0, l’unico posto sicuro, per ora, è Donnarumma in porta

Donnarumma

Di Lorenzo    Gatti    Acerbi    Dimarco

Frattesi      Locatelli      Tonali

Pessina      Scamacca      Pellegrini

Sostituzioni: 19′ st Esposito per Pellegrini, 19′ Gnonto per Locatelli, 32′ Raspadori per Scamacca, 42′ Florenzi per Dimarco, 42′ Cristante per Pessina

Quarta partita di questo tour de force azzurro, in cerca di giocatori e protagonisti della nuova Nazionale. La rivincita di Wembley, giocata a Wolverhampton, è finita 0-0. Ma oggettivamente i risultati di questa Nations League sono molto relativi, Mancini la sta giustamente usando per fare uno screening dei possibili nuovi azzurri.

Per adesso di sicuro abbiamo Donnarumma in porta, tutto il resto è da definire tra vecchi e nuovi e non c’è niente di sicuro. L’ultimo esordiente è il difensore Federico Gatti, una scommessa per la Juventus che lo ha lasciato al Frosinone e una scommessa pure per la Nazionale.

Prima o poi bisognerà tirare le fila di questo lavoro, ma abbiamo già capito che risolvere il problema di una squadra che fa una gran fatica ad andare in gol occuperà i prossimi anni di lavoro del ct. Si dovranno cercare attaccanti un po’ ovunque, e innaffiare gli orti siccitosi dei Paolo Rossi che non nascono più…

***

Martedi 7 giugno 2022

Italia-Ungheria 2-1, la prima vittoria della ricostruzione azzurra

Donnarumma

Calabria    Mancini    Bastoni    Spinazzola

Pellegrini      Cristante      Barella

Politano      Gnonto      Raspadori

Reti: 30′ Barella I, 45′ Pellegrini I, 16′ st ‘ Mancini aut. I

Sostituzioni: 21′ st Locatelli per Pellegrini, 30′ st Dimarco per Spinazzola, 30′ st Belotti per Politano, 39′ st Tonali per Barella

I risultati in questo momento contano quello che contano. Presi gli schiaffi che ci sono costati di più c’è una squadra da fare. Quella con l’Ungheria possiamo considerarla la prima vittoria del nuovo ciclo di ricostruzione. Continuo a fare fatica a individuare una squadra nuova, quanto piuttosto vedo un ibrido tra passato (abbastanza) e futuro (poco). Non per spoetizzare tutto ma le esaltazioni di Gnonto mi sono sembrate parecchio premature, a occhio in difesa e a centrocampo si può inventare qualcosa ma è  in attacco che ancora si vede troppo poco. Credo che Mancini faccia il possibile, non possiamo chiedergli l’impossibile. Viva i giovani e viva i tanti esordienti, poi vedo che si pescano giocatori dallo Zurigo e dal Frosinone e non nascondo che mi viene un brivido.
 

***

Sabato 4 giugno 2022

Italia – Germania 1-1, la ripartenza di Mancini. Ma chi è veramente da Nazionale?

Donnarumma

Florenzi    Acerbi    Bastoni    Biraghi

Frattesi      Cristante      Tonali

Politano      Scamacca      Pellegrini

Reti: 25′ st Pellegrini I, 28′ st Kimmich G

Sostituzioni: 20′ st Gnonto per Politano, 35′ st Dimarco per Biraghi, 35′ st Pobega per Tonali, 40′ st Ricci per Frattesi, 40′ st Cancellieri per Scamacca.

Punto e capo. Mancini ha ricominciato con una nuova nazionale. O meglio proprio nuova non è, ci sono un sacco di giocatori che prima erano più o meno ai margini della squadra campione d’Europa ma anche non ammessa al Mondiale e adesso non lo sono più per causa di forza maggiore, Di tutta la squadra nuova possono convincermi un paio – Tonali e Frattesi – non di più. Tutti gli altri sono giocatori che già hanno avuto le loro esperienze azzurre senza mai lasciare segni profondi. Escludendo ovviamente quelli che fanno parte della rosa azzurra consolidata (Bastoni, Cristante, Politano, Pellegrini etc…).  Però il gol di Pellegrini è arrivato su cross di Wikfred Gnonto, il giovanissimo attaccante di scuola Inter che ha preferito andarsene a giocare nello Zurigo piuttosto che restare anni nell’ombra e ora una delle pochissime vere novità azzurre. Dopo Gnonto Mancini ha fatto entrare negli ultimi minuti anche un drappello di nuovi giovani azzurri, (Cancellieri, Ricci, Pobega) che necessiteranno di ben altre prove e che ora non sappiamo nemmeno bene se sono veramente da Nazionale.

La Nation’s League, sia pure contro la Germania, ha valore di un amichevole rinforzate, per quanto ci si sforzi di darle un valore maggiore, le stesse nazionali tale la considerano.

***

Mercoledì 1 giugno 2022

Italia-Argentina 0-3: l’ultimo addio all’Italia degli Europei

Donnarumma

Di Lorenzo    Bonucci    Chiellini    Emerson

Pessina      Jorginho      Barella

Bernardeschi      Belotti      Raspadori

Reti: 28′ Lautaro Martinez A, 45’+1′ Di Maria A, 90’+4′ Dybala A

Sostituzioni: 1′ st Lazzari per Chiellini, 1′ st Locatelli per Bernardeschi, 1′ st Scamacca per Belotti, 17′ Spinazzola per  Pessina, 32′ Bastoni per Emerson.

Ben vengano gli schiaffi che ci ha dato l’Argentina a Wembley (3-0), le prodezze di Messi e i gol di Lautaro, Di Maria (se la Juve lo prende davvero fa un bell’affare, posto che giochi sempre così…) e Dybala ci ricordano che dobbiamo veramente ricominciare da capo. Anche se forse l’avevamo dimenticato.

  Non perché sia bigotto o non abbia anche io stesso una concezione leggera e assai poco drammatica del football, ma un certo eccessivo clima di celebrazione azzurra mi è parso del tutto fuori luogo. E’ vero un anno fa eravamo inaspettatamente e meritatamente Campioni d’Europa ma abbiamo anche ben compensato il successo con una débacle passata alla storia come la doppia eliminazione consecutiva dai campionati mondiali. Un record. E la seconda eliminazione, ad opera della Macedonia del Nord persino più umiliante della precedente (con la Svezia, almeno…). L’aver vinto l’ultimo campionato europeo non può giustificare tutto.

  All’evento negativo è seguito il classico processo farsa in cui dal tutti colpevoli si è passati rapidamente a nessun colpevole:il presidente della Federcalcio Gravina, il ct Mancini, gli attaccanti che non hanno fatto gol, i difensori che li hanno presi, tutti quelli – da Donnarumma in avanti – che hanno rapidamente perso lo spirito  di Wembley 2021. Si sono invocati provvedimenti, rinnovamenti, ringiovanimenti, maggior considerazione in tutte le serie per i giocatori cosiddetti azzurrabili, riorganizzazione delle scuole del talento calcistico, diminuzione delle squadre di serie A, maggior spazio e maggior rispetto per la Nazionale, per sapere fin dall’inizio che tanto non si sarebbe fatto nulla di tutto ciò. Ora possiamo nasconderci dietro il dito dei due rigori sbagliati da Jorginho nelle qualificazioni oppure dirci la verità e non nascondere la polvere sotto il tappeto. Siamo veramente combinati male.

  Il calcio italiano è ostaggio degli interessi e delle prepotenze di certi presidenti di club che mai concederanno un’unghia per tutto questo.

  In un processo reciproco di autogiustificazione e di rimozione psicologica del problema ci siamo avvicinati a questo giugno azzurro (dopo la partita con l’Argentina, quattro di Nations League, due con la Germania, una con l’Inghilterra e una con l’Ungheria) in un incomprensibile clima di festa e di autocelebrazione. L’addio di Chiellini all’azzurro, il ritorno a Wembley, l’Argentina con cui giocarsi un presunto e ingiustificato scettro di dominio mondiale: per la Finalissima 2022  i Campioni del Sud America contro i Campioni d’Europa. Per scoprire, ma in realtà lo sapevamo già, che oggi con Messi, Lautaro e Di Maria abbiamo poco a che fare. E infatti non c’è stata partita.

  Oggi Donnarumma non fa più dieci miracoli a partita, Chiellini è ai saluti dopo 117 partite azzurre, Bonucci sta rapidamente declinando (per poco non fa un clamoroso autogol), non è più una garanzia e anzi ogni tanto gli arbitri lo graziano (gomitata in faccia a Messi), davanti abbiamo attaccanti che fanno gol solo con i loro club.

  C’è da ricostruire questa Nazionale, e nessuno le darà una mano. Basta con la favola dei campioni dell’Europeo, forse è stata davvero solo una parentesi. La realtà è quella degli eliminati dal Mondiale, non c’è nulla da celebrare e c’è da risalire la voragine dove siamo precipitati. Facciamocene una ragione.

***

Ciao a tutti, invito caldamente ognuno a iscriversi ai canali social di Bloooog! e ai miei personali, così da facilitare i contatti interpersonali e poter anche guardate video, ascoltare audio, leggere notizie e commenti, poter meglio parlare anche di altri temi nel nostro Bar Sport.

  Un caro saluto Fabrizio Bocca

SOCIAL BLOOOOG!

WHATSAPP BLOOOOG! (numero dedicato)

+39 351 7262156

Facebook logo per sito Bloooog!

FACEBOOK / BLOOOOG!

https://www.facebook.com/www.bloooog.it

FACEBOOK / FABRIZIO BOCCA

https://www.facebook.com/fabrizio.bocca.33

Instagram per Bloooog! il Bar Sport di Fabrizio Bocca

INSTRAGRAM/ bloooog_barsport

https://www.instagram.com/bloooog_barsport/

INSTRAGRAM/ FABRIZIO BOCCA

https://www.instagram.com/f.bocca/

Twitter per Bloooog!

TWITTER/ FABRIZIO BOCCA

https://twitter.com/fabriziobocca1

Youtube logo per Bloooog!

CANALE YOUTUBE/ FABRIZIO BOCCA

https://www.youtube.com/channel/UCOIa8A0H4LBfnkYyzQuZsHw

Bloooog! il Podcast su Sprekaer

BLOOOOG! IL PODCAST SU SPREAKER

 

Seguimi anche su:

Giornalista sportivo, a La Repubblica dal 1983 al 2022, sono stato per 12 anni capo dello Sport. Prima e dopo sempre sport e calcio, dai campi di periferia fino ai Mondiali, da Gianni Brera fino a Internet, da San Siro a New York, da Wembley all'Olimpico, dalla carta alla TV. Autore di Bloooog!, il Bar Sport, per 14 anni dentro Repubblica.it. Ora in maniera assolutamente libera, autonoma, indipendente, senza filtri.

Iscriviti
Notificami
guest
914 Commenti
Nuovi
Vecchi Piu' votati
Inline Feedbacks
Leggi tutti i commenti

variante del dragone

felice Bloomsday a tutti i bloggaroli e i loro animali!

il ghiro

Come l’amico Andrea, anche io, in attesa del thread sul Calciomercato promesso dal FaB del FaB, apro le ostilità sull’argomento.
I Casi Loro – CacioMercato
1.)   Ariecco il Polpo
Pare che la Juve faccia sul serio, Paul Pogba ritorna a casa, dopo i sei anni allo United, Allegri gongola, sperando in qualche stagione del francese ancora ad alto livello, per la Juve un Polpo Grosso, e per le altre un Polpo Basso. Se solo gli acciacchi gli dessero tregua, in fondo ha solo 29 anni, molti dei problemi del centrocampo bianconero si risolverebbero, certo Pirlo e Marchisio non ci sono più ma è sempre un bel vedere il guineano che caracolla trasportando la palla da un’area all’altra o che lancia con i suoi precisi assist il centravanti di turno, insomma un vero Polpo Gobbo!!!
2.)   Ariecco Lukaku
Altro cavallo di ritorno per l’Inter di Inzaghi, per il dopo Dzeko si punta sul figliol prodigo Romelu Lukaku, lui nel Chelsea ha giocato solo un anno ma ha già nostalgia delle galoppate sul prato di San Siro con i lanci di Brozo e Barellik e le difese bucate come colapasta. In U.K. non ha fatto sfracelli, ma col gioco difesa e contropiede di Simone, vedi schemi per Ciro, dovrebbe tornare a fare danni anche in maglia nerazzurra e rilanciare una Inter da scudetto e magari un pensierino per la Champions. L’importante è non indebolirsi troppo negli altri settori, leggi uscite di Skriniar, De Vrij e Bastoni dietro e di Lautaro e Correa davanti. Ma il bravo Marotta sa il fatto suo e sta già provvedendo sul mercato, lo si vedrà a breve, anzi a Bremer.
3.)   Ariecco Batman
Dopo Ibra, ormai consolidato divo della TV italica, il Milan è sulle tracce del famoso SuperEroe della Marvel. Almeno questo credevo di aver letto sui principali giornali sportivi italiani. Ma poi mi sono reso conto dell’equivoco, si parlava del solito “caso Bosman”, che viene tirato fuori ogni volta che si deve giustificare il basso livello ormai raggiunto dal nostro calcio. Invece non era manco quello, scopro che esiste un certo Sven Botman, uno sconosciuto stopperone olandese di 22 anni, che a detta di molti è già ora il miglior incrocio tra De Vrij e De Ligt. Non solo ma proviene da quello stesso Lille, che al Milan ha già fornito il portiere francese Maignan, il miglior acquisto della scorsa campagna acquisti. Se tanto mi dà tanto, anche questo sellerone potrebbe essere un colpo da maestro di Maldini, si andrebbe ad affiancare a Kalulu e Tomori  permetterebbe l’uscita dei più anziani e logori Kjaer e Romagnoli.

Waters

In questo thread sordo e grigio, diventato ormai un bivacco di manipoli, il 👹mostro offre a tutti l’occasione di riscattarsi.
Quest’uomo vende Lukaku a 110 milioni sull’unghia, l’anno dopo lo riprende in prestito per un anno pagandogli l’ingaggio e forse non tutto.
Andiamo a riprendercelo,ragazzi.

Leo 62

Andrea, prestito non meno di 20 milioni per un anno, più 6 di ingaggio, poi se lo vuoi riscattare devi spendere 70 milioni ulteriori che non hai… uno che spende 26 milioni per un anno al massimo per un giocatore da recuperare, e per fare questo deve vendere uno o due giocatori di quelli importanti sia per fare fronte a questa operazione sia per pagare l’ingaggio a Dybala che è un’altra grossa incognita, sia per trovare i 100 milioni che ti permettono di sopravvivere un altro anno, è semplicemente uno che non pensa di avere un futuro dove lavora.
Ciao.

Waters

Ma no, si tratta di prestito secco, nessun prezzo di acquisto verrà formalizzato quest’anno. In pratica Dybala e Lukaku vengono pagati con la cessione di Pinamonti al Monza del nano. Salud.

Dab

sono almeno 30 tra parentesi non beneficia del decreto crescita quindi 6 netti fanno un po’ più di 10 lordi, per un anno d’affitto non pochi.

marcello

L’Italia presentata l’altra sera in campo è stata semplicemennte impresentabile. Gara che non fa testo, se non per la statistica e l’umiliazione. Meglio far vincere ai tedeschi queste gare che quelle che contano davvero 😉
Però, bisogna riflettere sul fatto che si debbano pescare giocatori in serie B, o in Svizzera per poter allestire una formazione…

mario rossi

Bocca è tornato quel pirla di cheeseburger!😂😂😂

Modifica il 3 mesi fa da mario rossi
nirula's

L’Italia di Mondino Fabbri schierava in Inghilterra la seguente formazione: Albertosi Burgnich Facchetti Rosato Salvadore Leoncini Meroni Lodetti Mazzola Bulgarelli Pascutti.
Riserve: Rivera, Guarneri, ecc.
L’Italia di allora era più forte di quella attuale, eppure Mondini fu martirizzato.

Borgellino

Ecchisene…. Altri tempi, c’entrano zero con oggi

mario rossi

Ti mancano dei pezzi mi sa, e non solo di storia.
Quell’italia perse con la corea e il fatto che fosse più forte è eventualmente un’aggravante.

Gianpagliacci

Io mi sono divertito un mondo, perchè ho guardato Inghilterra – Ungheria.

Giorgio Bianchi

La prima cosa che mi viene in mente è che questa Germania in formazione tipo praticamente, se riesce a far fare 2 reti ad una accozzaglia di giocatori mediocri che giocavano insieme per la prima volta, tanto forte non deve essere.
Non penso che possano ambire a vincere il mondiale. D’altronde anche l’Inghilterra che prende 4 gol a zero in casa dall’Ungheria manco mi pare un gran che.
Se pensiamo che la Francia dopo 4 gare è ultima nel suo girone, forse non è che gli altri stiano tanto bene. Ci sarebbe la Spagna che comunque sembrerebbe in palla, ma i mondiali, questi mondiali assurdi si giocano a fine anno quindi potrebbe succedere di tutto.
La seconda cosa è che magari con meno eccessi, se Mancini avesse salutato i campioni d’Europa subito dopo l’europeo, forse al mondiale ci andava.
Tuttavia, non tenendo per l’Italia, le mie simpatie andrebbero ad una tra Spagna ed Argentina
Se vincesse una di loro, sarebbe un po’ rimediare all’anomalia di una Francia che ha vinto gli stessi titoli dell’Argentina e addirittura uno più della Spagna. In termini storici una assurdità.
Per quanto riguarda la scarsità di talenti italici, sono convintissimo che dipenda molto dal fatto che sono davvero pochi quelli che giocano titolariin squadre forti in A.
Se la Bosman garantisce la libera circolazione in europa dei lavoratori, certamente non vieta che una federazione possa imporre un minimo di giocatori autoctoni alle società a lei affiliate.
La FIN per esempio lo fa nella pallanuoto imponendo che su sette componenti la squadra ne scendano in acqua non meno di quattro autoctoni. Se lo fa la FIN, con ottimi risultati (siamo campioni del mondo) non si capisce per quale strano ed assurdo motivo non lo faccia pure la FIGC.

Modifica il 3 mesi fa da Giorgio Bianchi
Leo 62

Ti sei scordato il Brasile, altro che Argentina…

gab

Vero Leo, la nazionale Argentina pensa di essere come quella brasiliana ma è più simile all’Uruguay

Giorgio Bianchi

No, non dimentico i brasiliani, ho solo espresso una preferenza personale.

gab

Ma dai,
La Spagna è sempre stata scarsa tranne che per 4 anni 2008-2012 in cui è stata formidabile, ti ricordi come venisse perculata perché nemmeno ai mondiali 82 era riuscita a far davvero bene.
La Francia come ricordavamo con Boris ed altri, da platini in avanti è stata spesso formidabile

Borgellino

La Spagna “scarsa” dopo il 2012 non si puó leggere

gab

Se la spagna e’ stata forte dal 2014 in poi allora noi siamo stati fortissimi!!

Giorgio Bianchi

Il calcio spagnolo è sempre stato un movimento all’avanguardia che a parte l’europeo del 60 o 64 non ha vinto a livello di nazionali sempre per motivi imprevedibili ed ha sempre sfornato ottimi giocatori. Cosa che è anche attestata dalle vittorie dei club. Anche prima della Bosman. Quelli francesi non hanno mai vinto un cazzo a parte il Marsiglia una sola volta.
Lo sport nazionale francese è il rugby molto più del calcio.
Vero che da Platini in avanti, con l’innesto di molti francesi nuovi sono stati migliori,però a pensare che non hanno vinto neanche un mondiale di Rugby e addirittura 2 di calcio, cosa che li porrebbe davanti alla Spagna e a pari dell’Argentina ed Uruguay mi appare una vera anomalia, se non stortura.
Purtroppo se la Federazione non fa nulla per modificare le storture della Bosman applicata all’italiana, fra non molto saremo come era la Francia prima della nouvelle vague.

Dab

Il problema del Rugby è che fortuna ed episodi hanno un peso enormemente inferiore al calcio, il 99% delle volte anche in partita singola vince la squadra più forte. Per vincere un mondiale devi essere indiscutibilmente la squadra più forte (forse l’unica eccezione sono stati i mondiali in sud africa finiti ai supplementari), nel calcio non è detto (secondo me nel ’98 eravamo più forti noi e sarebbe bastato un rigore in più od un tiro di Baggio 10 cm più a destra per eliminare la Francia, fortuna appunto).

Bombaatomica

Passata l’incazzatura, torniamo a ragionare a mente fredda.
Ai tanti detrattori della Nazionale, che continuano a dire che l’Italia ha sculato agli Europei li mando affff….. ehm…. rispondo in maniera pacata 😂 mentre degusto – col mignolo alzato – una deliziosa tazza di tè Darjeeling, quello vero, non la ciofeca venduta ai grandi magazzini 😂

Dopo la splendida cavalcata delle Walkirie che ci ha portato ad incassettinare il secondo titolo Europeo, la Nazionale ha proseguito con buone partite macchiate da 3 episodi:
A) rigore sbagliato a Svizzera in una partita stra-dominata;
B) rigore sbagliato al 92esimo a Roma, sempre contro la Svizzera;

… (e già questi due episodi, di per se gravissimi, fanno capire che, se anche solo uno dei rigori entrava, stavamo a prenota’ i voli per Doha. La Svizzera sta ancora a accende i ceri a San Guglielmo Tell 😂😂)

C) spareggio perso con la Macedonia dopo 40 tiri in porta e gol preso al 90esimo sull’unico tiro in porta dei macedoni.

Ora, certo, noi siamo l’Italia e la qualificazione ai Mondiali, specie dopo un Europeo vinto, sarebbe dovuta arrivare giocando in ciavatte anziché con gli scarpini 😂
Ma la palla è rotonda, come soleano dire gli antichi Padri Latini 😂😂 E questo ha dimostrato che se la palla non vuole entrare (la sfiga), puoi pure prende a capocciate er muro.
Non eravamo brocchi prima, non lo siamo ora.
E’ chiaro che la Nazionale andava svecchiata con nuovi innesti. Ma questi ultimi, da molti additati come la soluzione al problema, sono stati spesso la causa delle disfatte recenti (leggi Bastronzi, Mancini, Calabrisiella mia, Pippadori, Stamazza 😂😂).

Quindi, lasciamo lavorare il CT, invece di dargli addosso come i montoni che caricano. Sosteniamo la Nazionale e basta piagnistei. I piagnistei teneteveli per quelle ridicole squadre che tifate 😄👍
Qui servono tifosi veri, come i LAZIALI. Non le mammolette 😄

Modifica il 3 mesi fa da Bombaatomica
gmr61

perchè te rovini sempre in fondo?

Bombaatomica

È più forte di me 😂😂😂

Leo 62

Vai meglio a mente calda @Bomba, sempre stronzate sono, ma meno riflettute…

Feld

ahahahahahahha

luigi.iannelli

Sì, ma se a “mente fredda” dici: “lasciamo lavorare il CT, invece di dargli addosso come i montoni che caricano” e un po’ prima dici: “sono stati spesso la causa delle disfatte recenti (leggi Bastronzi, Mancini, Calabrisiella mia, Pippadori, Stamazza” e più sotto dici: “Ma se lo facciamo giocare a 40 metri dalla porta, ovvio che poi non tira mai (Immobile)”, mi spieghi chi è che fa le formazioni e gli schemi di gioco?
Non è che sei più lucido a “mente calda”.😂😂😂

Bombaatomica

E’ qui che casca l’asino, Ianne’ 😂😂
Io dico che Mancini va lasciato lavorare e che la Nazionale va sostenuta. Gli esperimenti vanno fatti, ci mancherebbe altro. Ma se alcuni di questi dimostrano l’insussistenza, la pochezza, è giusto sottolinearlo.
Immobile a 40 metri dalla porta è un esperimento azzeccato?
La coppia centrale Mancini/Bastronzi?

Adesso lassateme Laura’.
C’è una delegazione in arrivo 😄👍

luigi.iannelli

Appunto Bomba, che la Nazionale vada sostenuta è un discorso, ma che uno che sono 3-anni-3 che è capocannoniere debba considerarsi un esperimento piuttosto che l’incapacità di un allenatore ad utilizzarlo per bene è ben altro. Capirei perfino Scamacca, Raspadori o, addirittura, Insigne, Bernardeschi o Gnonto come falsi centravanti, ma qui la barca da che faceva acqua solo in prua adesso la fa anche a poppa. Che poi siamo arrivati al finto centravanti vuol dire che si è bevuto il cervello. Il Mancio continua a muovere le pedine a cazzo, ma gira e rigira, a dama ci arriva solo coi rigori. Le formazioni sono scelte sue, a meno che non gliele fa Poste Italiane, ma non credo perché tanta gente anziché in Nazionale starebbe a fare la fila fuori.

marcello

Sono molto d’accordo!

No Var

Quindi Allegri, a più riprese, pare che abbia rinunciato al Psg, Real….a guadagnare di più, a vincere qualche Champions. Tutto questo per rimanere (per dopo ritornare) alla Iuve, collezionare scudetti e di recente anche brutte figure. Da buon italiano predilige il posto sicuro, 5 anni di contratto!

Bombaatomica

Confermo.
Un po’ come lavorare nel Pubblico o nel Privato in Italia.

Nel Pubblico (Juventus) tiri a campare mentre nel Privato (PSG) “pretendono” risultati 😂😂

Dab

visto quello che hanno prodotto per la modica spesa di qualche miliardo di euro non sembra, ci han messo 10 anni per liberarsi di Leonardo.

Chiunque Capisca Di Calcio

Dell’Italia mi ha deluso più che altro il fatto che non abbiano vinto un contrasto che uno e abbiano perso palle in quantitá industriale. Sembrava di guardare pulcini contro adulti. Spinazzola un disastro, speriamo riesca a ritornare quello di prima. Ma aveva veramente senso farlo giocare, non è che gli serva a niente entrare in forma visto che adesso andrá in vacanza

Modifica il 3 mesi fa da Chiunque Capisca Di Calcio
convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Mi scuso per avere scritto due volte a breve distanza la parola magari, effettivamente l’effetto è cacofonico .

Perdonato

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Dopo tre partite dignitose, direi anche buona quella con gli ungheresi, almeno fino all’autogol di Mancini, tenuto conto del momento e del livello dei nostri, passo indietro (gigantesco) ieri nel ritorno coi tedeschi . Come se non bastasse l’attacco che non segna, ci si è messa pure la difesa che non marca, lasciando innumerevoli volte gli attaccanti avversari liberi nella nostra area, probabilmente troppi cambi tra una partita e l’altra, scoraggiante contro un’avversario che non credo valesse l’Argentina dello 0-3, la pochezza dei nostri (soprattutto gli esordienti o semi esordienti ) a questi livelli , quanto a Donnarumma ha parato , senza fare miracoli, ma la visione dei suoi rinvii e’ fortemente da sconsigliare ai cardiopatici, siccome l’ottimismo è il sale della vita, credo che Scammacca se dovesse segnare e quindi giocare più tranquillo potrebbe migliorare (certo non diventerebbe Lewandosky ) , Gnonto non mi dispiace, anche se un pò troppo celebrato, mi pare tenuto conto dell’età meglio di Raspadori, che proprio non reggo, peccato che servirebbe un centravanti di peso e centimetri, possibile che in serie B non ce ne sia uno che sgrezzato quanto possibile possa venire utile alla bisogna ? Qualcuno ha parlato di un’europeo vinto per c… pardon volevo dire disposizione astrale favorevole, certo ha contribuito anche quella , ma ci abbiamo messo del nostro, quella squadra non era male, ma se ci togli Chiellini, Bonucci (di allora ) , Chiesa (una sfilza di juventini magari mi guadagno qualche pollice ) e magari Verratti , rimane poco, è evidente che la strada sarà lunga, ma in compenso in salita e magari scivolosa .

Bombaatomica

Il centravanti di peso ce l’abbiamo già. Si chiama Ciro Immobile!
Passategli la palla che ci pensa lui a buttarla dentro.

Ma se lo facciamo giocare a 40 metri dalla porta, ovvio che poi non tira mai.
Con la LAZIO so tre volte che è capocannoniere e Scarpa d’oro.

Giulio

Che dire? L’Europeo è stato un vero miracolo sportivo perché è evidente che non siamo i primi in Europa e che non lo eravamo neanche prima. Una serie di irripetibili circostanze fortunate, unite alla contingente dabbenaggine di avversari come Francia, Belgio, Inghilterra e Germania, ci ha portato in finale e ci ha consentito addirittura di vincerla, pur non essendo noi di sicuro i più forti in Europa. Del resto il calcio, ed è per questo che affascina, conserva degli aspetti misteriosi e insondabili. Come dimostra anche l’attuale stato semi comatoso della Francia campione del mondo.

Maxx

Spiega! Se una nazionale diversa dall’Italia sta facendo pena, tipo Inghilterra o Francia, è perché sta passando un periodo a vuoto, ma agli europei era nettamente più forte di noi. Se noi perdiamo una partita dopo aver rivoluzionato la squadra allora siamo scarsi da 10 anni e vinciamo solo per culo, anche se la vittoria chiamasi Campionato Europeo…

Bombaatomica

Perché la Franza non ha sculato gli ultimi Mondiali con:
1) Italia NON qualificata
2) Germania, campione uscente, ultima nel girone di qualificazione (sconfitte con Messico e Corea der Sud…)
3) Spagna fuori ai calci di rigore con la Russia…

In pratica la Franza si è ritrovata in finale vincendo solo contro l’Argentina…

E perché, nel Mondiale 1998 non siamo stati buttati fuori dalla Francia nei Quarti ai calci di rigori?

“Bombato’ – diceva mi nonno – senza culo non te s’encula nessuno” 😂😂

almayer

Ti dimentichi il Belgio.

gab

Bomba la Francia era dal lato forte del tabellone, furono Croazia ed Inghilterra dal lato debole che senza Germania e Spagna (Spagna-russia fu probabilmente una delle più brutte partite della storia dei Mondiali) andarono più avanti del previsto…l’Argentina prima di incontrare la Francia aveva fatto letteralmente schifo…

Feld

Diciamolo
ai nostri “calcioattori”, di questa competizione, frega zero virgola..

Elia Beili

Ma il furore agonistico di Kimmich potrebbe essere rappresentativo di una attitudine complessiva del popolo germanico?

Maxx

Non lo so, ma di sicuro non lo è l’elasticità di Neur!

Carlo

Dunque, fatemi capire: meno di un anno fa due squadre si giocavano la finale del campionato europeo, e sappiamo com’è andata a finire.
Ieri sera le stesse due squadre hanno giocato, con gli stessi allenatori, due partite di Nations League: una ha perso 5-2 in Germania, con una squadra imbottita di esordienti, l’altra ha perso 0-4 in casa con l’Ungheria.
Risultato: l’allenatore della prima è un idiota che non potrebbe allenare nemmeno i pulcini dell’Indomita Treviso, e cosa gli è venuto in mente di lasciare a casa Chiellini, Baresi, Del Piero, Totti, Rivera e Meazza per convocare ragazzini senza nessuna esperienza.
Il fatto che sia il momento migliore per lanciare un nuovo ciclo in vista dei mondiali 2026, è irrilevante, noi dobbiamo giocare TUTTE le partite per spezzare le reni all’avversario…
Francamente chi vi capisce è bravo.

Leo 62

La differenza è che uno sta per andare a fare i Mondiali, e chi fa male prima dei mondiali poi, qualche volta…. l’altro prima di farsi ridicolizzare da Argentina e Germania è stato eliminato nella fase preliminare, da Svizzera prima e Macedonia del Nord poi… non è che ci fosse molto da capire.

Carlo

Appunto perché non stiamo andando a fare i mondiali magari è il caso di provare a far giocare gente nuova, no? E’ questo che non capisco, criticate Mancini perché in una fase come questa lascia a casa i senatori e chiama i giovani. Cosa doveva fare, far giocare Bonucci contro la Germania???
E comunque, saremo anche stati ridicolizzati, come dici tu, ma abbiamo pareggiato con l’Inghilterra e battuto l’Ungheria, oltre al fatto che contro la Germania le statistiche parlano di 17 tiri a 14, non abbiamo parcheggiato l’autobus davanti alla porta.

Maxx

Mi aspettavo un seguito sull’inghilterra…

Oscar Rafone

Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, nella prima storica debacle contro la Germania la nazionale non ha schierato giocatori juventini
L’onore è salvo

OCKHAM

Bella a vedersi, e con una certa nostalgia (se si confronta con la trasandatezza di Kyrgios), la completa divisa bianca old style di Benjamin Bonzi nell’incontro perso ieri sera contro Tsitsipas (7-6 (1), 1-6, 6-3) al primo turno del torneo Halle Open. Un po’ di eleganza, a mio parere, non guasta mai.

Leo 62

Che poi Bonzi veste sempre di bianco classico quando gioca sull’erba. Old Style.

OCKHAM

I politici sono inguardabili, la televisione è inguardabile, il cinema è inguardabile, l’arte contemporanea è inguardabile, la nuova musica amata dalle folle rompe i timpani, persino le donne, sciatte, impudiche e ineleganti, sono diventate inguardabili. Anche l’amato calcio, con la balorda trovata della costruzione del gioco da dietro, il tran tran monotono dei passaggi arretrati, la mancanza di tecnica individuale e di fantasia, è ormai inguardabile, specie in Italia (e, non me ne abbia Bocca, incommentabile).
Ogni giorno notizie di atroci delitti, guerre, distruzioni, povertà, fame. Che mondo di merda. Meno male che ci sono ancora le montagne, i laghi e il mare, anche se godibili solo nelle stagioni morte, senza o con poco turismo, la musica del 7/800, le stelle, i fiori, i …cani, quelli a quattro zampe. Buona estate e buona salute a tutti.

Leo 62

Questa volta ti quoto su tutta la linea… soprattutto la montagna e la musica del 7/800…

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Mi permetto di aggiungere meno male che c’è anche la musica del 900 ,buona notte e buon sonno (se ci riesci ).

Ti riferisci a Britten Stravinsky e Shostakovic immagino…

Maxx

Si però anche la montagna…che palle!!! 🤣🤣🤣

Luc 68

Ciononostante … io ho buone sensazioni ….. sai perdere in malo modo una partita che é poco più di un’amichevole mi tocca poco … spero di vivere abbastanza da vedere perdere i tedeschi una semifinale dei mondiali/europei per 1-0 al 120 esimo su rimbalzo sulla nostra traversa dopo un rinvio diretto del portiere tedesco …. non so se mi spiego 😁😁😁

Maxx

E’ possibile, visto che loro si qualificano. 😖

Sydneysider

Ridicoli
Io un portiere che perde il pallone per giocarlo con i piedi non lo faccio giocare per alcuni mesi.
A Mancini gli toglie le castagne dal fuoco Smalling, Bastoni ha due badanti: De Vrij e Skriniar. Metterli insieme come centrali, contro la Germania ….
Gol di Muller, Cristante sembra un turista per caso, gli sta a 1 metro o due e non accenna alcuna reazione.
Mancini continuo ad avere l’impressione che non abbia alcuna idea di cosa fare, altro che fare il lavoro dei club Bocca.
Ho messo pollici su a tutti coloro che lo hanno criticato.

Voi in Italia belli tranquilli ve la cantate e ve la sonate, fuori sei circondato da gente che ti fa i risolini di compatimento e la senti la sconfitta. Brucia. Una Nazionale con 4 stelle ridotta cosi’ e nessuno fa niente.

Dab

tra parentesi ho notato che Desciglio ha 40 presenze in nazionale, credo spieghi molto dei risultati degli ultimi 15 anni.

Leo 62

Urca se è vero…

tom

Quando si affrontano partite di questo tipo con ragazzini che giocano a stento in serie A, i risultati sono questi. Bene fa Mancini a provarli tutti, ma i risultati sono quelli delle partite di allenamento tra la formazione titolare e la primavera. L’Italia è la primavera, a scanso di equivoci.

Sydneysider

…. se non gli ridiamo vita presto, con acqua, concime e lavoro …
Bocca non ho idea di quanta acqua e lavoro necessitiamo ma, ad occhio, mi pare che di concime ne abbiamo a iosa

Maxx

Siamo alle solite! Dopo la vittoria sull’Ungheria lodi sperticate per il coraggio di Mancini, capace di aprire un nuovo corso, di rischiare con i giovani ecc. ecc. ecc.
Oggi leggo di partite con Inghilterra, Germania e Ungheria, che ci avevano dato il primo posto del girone, “appena sufficienti” e poi la solita sequela di pessimismi universali e di estereofilia gratuita, pronti a cambiare registro alla prima vittoria.

Certo potevamo giocare in Germania con Bonucci e Chiellini, Veratti e Jorginho e magari Belotti davanti e avremmo perso per 2 – 0, con tutte le scuse del mondo e senza aver costruito nulla. Ieri si sono viste alcune cose positive. Ne abbiamo presi 5 per disorganizzazione difensiva, per qualche errore dei difensori, a mio parere causati dalla prima, e delle papere di uno dei “senatori”, ossia Donnarumma che non solo ha regalato un gol, ma sembrava non esserci proprio in porta. Se Neur ha parato l’impossibile, anche quando non ce ne era bisogno, vedi l’occasione di Gnonto in fuorigioco, il nostro Gigio è stato preso da bradipite acuta. Il rigore lo spiazza nel senso che se stava fermo lo prendeva con una mano. Un altro gol si butta in anticipo dalla parte sbagliata…e via dicendo.
Le note positive sono che con la nazionale che ha giocato contro l’argentina non avremo costruito una sola occasione da gol. Ieri invece ne abbiamo avute eccome. Come all’andata del resto, in cui Mancini (Gianluca) ha più volte impensierito di testa Neur, cosa per noi non consueta. Ieri delle belle azioni a portare la palla in area. Purtroppo Raspadori non sembra essere del livello che ci si aspettava. Non è un cecchino e quando avrebbe dovuto andare in contrasto con Neur, che è uscito di piede, ha tirato indietro la gamba. Cosa che invece non ha fatto Gnonto in un altra occasione. Ecco, questa sono indicazioni preziose. Caprari non sembra, ma è forse presto per dirlo, da nazionale.
Certo con Chiesa e uno SPinazzola con una condizione decente il discorso cambia.
Frattesi ieri ha fatto male. Non ha seguito l’inserimento del centrocampista nel primo gol e non ha saputo proporsi, ma nelle occasioni precedenti mi era piaciuto.

Se vogliamo costruire una squadra per il 2026 bisogna osare! La nazionale trova spazio solo a fine stagione, con i giocatori scoppiati. Se avessimo dato a Mancini la possibilità di provare e testare qualcuno prima della partita della Macedonia magari non la si perdeva. Giustamente ora fa il suo lavoro, sfruttando gli spazi e i tempi che gentilmente la federazione gli concede.

Chiunque Capisca Di Calcio

Sono d’accordo con poco di quello che scrivi.

Contro l’Ungheria ha giocato bene e si meritava le lodi, contro la Germania ha fatto una partita disastrosa e si merita le critiche. Ci sta.

I gol non sono stati causati da “disorganizzaione difensiva”, i tedeschi ci hanno dominato e ci hanno messo sotto, due tre passaggi di prima ed erano davanti al portiere, come se i nostri non ci fossero. Troppo rosea la tua visione.

L’unica cosa con cui concordo è che nonostante tutto anch’io spero di non vedere più in nazionale Bonucci, Immobile e Belotti. Queste sono le nuove generazioni e questi devono giocare, in attesa che nasca un Haaland anche da noi.

Bob Aka Utente11880

D’accordo con , oggi qui si tranciano giudizi come ai Girarrosti San****ta si tranciano alette di pollo fritto.
Una sola cosa però: se stai cercando la formula magica per trasformare la pietra in oro, e ogni volta cambi tutti o quasi gli elementi senza mantenere un nucleo costante per valutare l’effetto dell’elemento aggiunto o tolto, è difficile arrivare alla formula giusta “con metodo”, e ti affidi piuttosto al caso, sperando che crei “lui” il giusto intruglio a tua insaputa. O no ?

2010 nessuno

Ciao Maxx, e mettici pure un Bastoni inguardabile, non solo per lo stupido fallo da rigore.

Xavier

“Se vogliamo costruire una squadra per il 2026 bisogna osare! La Nazionale trova spazio solo a fine stagione, con i giocatori scoppiati. Se avessimo dato a Mancini la possibilità di provare e testare qualcuno prima della partita della Macedonia magari non la si perdeva. Giustamente ora fa il suo lavoro, sfruttando gli spazi e i tempi che gentilmente la federazione gli concede”.

Condivido pienamente, purché però “provare e testare” abbia una funzione programmatica e non invece di sola gratificazione di giovani promettenti, anziani valorosi, partecipanti diligenti alle collegiali per fare numero, procuratori amici, etc. etc.

In medio stat virtus, anche in questo caso: Mancini da settembre dovrà fare delle scelte, in certi casi anche dolorose, sia riguardo alla parte dei Campioni d’Europa che non potrà anagraficamente essere utile nel nuovo Quadriennio, sia alla parte dei 50 (!) da lui fatti esordire in Nazionale che però o non sembrano ancora all’altezza della situazione o sono comunque “impallati” da pari ruolo più validi o più esperti.

Quindi, ripartire da una trentina di uomini in Rosa, non di più, fatte salve ovviamente esplosioni impreviste alla Cabrini/Rossi o situazioni di forza maggiore.

Altrimenti sarà inevitabile il perpetuarsi del caos tattico visto ieri: se cambi 7/8 uomini ad ogni partita, qualche volta può andarti anche bene, ma alla lunga, salvo che tu non disponga di tanti campioni intercambiabili, non ti consente di formare un team affidabile.

Io tra i 30 terrei con certezza Donnarumma, Cragno, Spinazzola, Di Marco, uno solo tra Acerbi e Bonucci, Bastoni, Di Lorenzo, Barella, Tonali, Locatelli, Chiesa, Pellegrini, Berardi, Scamacca, Gnonto.

Per i restanti non saprei, al momento; bisognerà seguirli nella prossima stagione.

gab

Xavier io non portrei nemmeno berardi…
D’accordissimo col Conte qui sotto

ConteOliver

ma infatti la Nation’s League è solo una serie di amichevoli mascherata da torneo, per dare – GIUSTAMENTE – un certo peso e sostanza a queste gare internazionali altrimenti prive di senso.

Come ho scritto qualche giorno fa, quella della Nation’s League è stata una scelta corretta: le solite e stantie partite amichevoli tra nazionali, infilate nei buchi di un calendario sempre più fitto, con 10 sostituzioni a cominciare dal 50° minuto, squadre stravolte nei secondi tempi (per poter almeno “provare” a vedere di che pasta sono fatti i volti nuovi), impegno e appeal pari a zero, davvero non servivano a nessuno.

Con questa formula si è data una parvenza di importanza ad uno pseudo-torneo che assomiglia molto alle qualificazioni (per europei o mondiali), ma che in realtà non mette nulla di concreto in palio, consentendo csì ai CT di fare le loro prove ed esperimenti, oltre al necessario “scouting”, in un contesto più credibile e serio.

Bene la Nation’s League, quindi, e bene fa il Mancio ad utilizzarla per quel che è.

Carlo lll

Poteva andare peggio. 🤣🤣

Dab

5 o più gol li abbiamo presi 10 volte nella storia, l’ultima 65 anni fa, complimenti 🙂

Modifica il 3 mesi fa da Dab
carlogobbo

beh, non dimentichiamo i 4 in finale europeo dalla Spagna dove, vado a memoria, forse un pò si fermò per decenza
E fu comunque un record per una finale; in fatto di “verguenza”, quella ne batte molte

Dab

Spagna che andava a vincere il terzo trofeo consecutivo, fatto mai mai accaduto prima non una Germania nella fase peggiore della storia. NE abbiamo presi 4 anche dal brasile nel 70 ma non è proprio la stessa cosa. Questa fa il pari con lo Zambia a Seul ma almeno erano olimpiadi.

mario rossi

Bocca parlando con altri abbiamo convenuto che se vai sotto di 5 gol e non hai nemmeno un ammonito vuol dire che la partita non è stata proprio preparata alla morte. Minimo minimo qualche entrata tagliagambe ci voleva, giusto perchè gli avversari si interrogassero se era il caso di rovinarsi le vacanze facendo fisioterapia.
Invece niente è stata presa come fosse una amichevole mentre per loro non lo era a cominciare dalla formazione titolare. Spiace ma mancini davvero poco difendibile.

ConteOliver

dissento totalmente

Mancini si prende gli spazi che il calendario gli da per fare i suoi esperimenti.

Una volta c’erano le inutili amichevoli infilate di straforo tra un impegno di campionato ed un ritiro estivo

Oggi c’è questo torneo, che mette in palio un trofeo che vale poco, ma che essendo comunque un trofeo risulta certamente molto più utile per chi deve osservare e stimolante per chi deve giocare, rispetto alle noiosissime amichevoli in cui il primo pensiero è non farsi male.

Osservatore Italiano

Spero che adesso si finisca di emettere sentenze definitive sulla scorta di 2-3 risultati peraltro neppure esaltanti che nessuno statistico serio prenderebbe in considerazione per formulare ipotesi di trend.
L’Italia è una squadra di modesti pedatori a cui non si può chiedere di più.
Nessun talento puro, nessuna stella che brilla in modo sfolgorante.
Pochissimi che buttano il cuore dentro le partite.
Troppa immaturità.
Oltre al buon Barella, se non si buttano dentro almeno Chiesa, Verratti e Zaniolo al top della forma (anche Spinazzola, tra i pochi con dell’inventiva è capace di saltare l’uomo, è ben lontano dall’esserlo) stiamo ben lontani dall’essere non dico forti ma almeno competitivi.
Peraltro, caro Mancini (allenatore che stimo) il calcio è un gioco di squadra dove l’amalgama, la lubrificazione perfetta degli automatismi è fondamentale, praticamente imprescindibile. Capisco la necessità di esplorare nuove soluzioni (e quindi rischiare un po’) ma era proprio necessario farlo ieri, con questi pulcini bagnati, smarriti e senza alcuna personalità o nerbo? Contro la Germania poi?
Gli emigranti che vivono lì non avevano bisogno di pretesti per uno sfottò che verrà perpetrato per decenni.

2010 nessuno

Caro Osservatore, tutto giusto sull’amalgama, c’è da domandarsi però quando Mancini avrebbe potuto farla, precedentemente a questo torneo, visto il tempo che (non) gli ha concesso la Federazione e l’ostruzionismo dei club sempre e solo interessati al loro (piccolo) orticello.

Xavier

Su Verratti, spesso rotto e che gioca in un torneo del tutto non allenante, e su Zaniolo, bello ma alquanto incompiuto, ho notevoli perplessità.
Tra l’altro far convivere Chiesa, Zaniolo, Pellegrini e una punta vera mi pare presupporre Tardelli e Gattuso insieme a centrocampo.

gab

Zaniolo centravanti è un mio pallino da sempre, ma secondo me con le esagerazioni fuori dal campo in nazionale giocherà poco…

Sydneysider

e lo sguardo di sufficienza degli australiani che vanno al mondiale, ne vogliamo parlare?

Rosario Frattini

Una giornalista, della Rai udite,udite, fa a Donnarumma una domanda sui suoi errori palla al piede, che oramai stanno diventando una costante.
IlbuonGigio si sorprende e non gradisce una domanda che non sia una delle solite banali e asessuate acuì sono abituati i calciatori italiani e reagisce piuttosto sgradevolmente a mio parere. Il che dimostra come i nostri calciatori siano inadeguati anche a livello culturale a livelli di competizione che ai loro livelli sono semplicemente normali.
It’s a long, long Way to Tipperary..

2econdo me

Finalmente qualcuno ha gridato ‘il re è nudo!’. è dura sentirsi sbattere in faccia la verità, soprattutto quando ne va di mezzo la tua carriera. Io non ho mai visto un portiere così impacciato coi piedi ed il fatto che venga considerato il più forte al mondo (ma non mi sembra eccezionale nemmeno con le mani) è sintomo di un sistema autoreferenziale che ha perso il contatto con la realtà. La colpa è nostra che andiamo allo stadio e paghiamo gli abbonamenti ai canali televisivi

Modifica il 3 mesi fa da 2econdo me
Chiunque Capisca Di Calcio

In realtà non è successo niente di che, e comunque il tipo è lì perché un bravo portiere, non é damerino dell’800 a una convegno sul galateo. Mi sembri il solito boomer che cerca scuse per lamentarsi dei più giovani

Tiziano

Quel “a testa alta” pronunciato da Donnarumma mi è sembrato tanto narcisista quanto stupido.
Quando uno fa una cazzata mi aspetto che incassi le critiche in maniera matura e ragioni interiormente per migliorare.

Modifica il 3 mesi fa da Tiziano
Il soldato Ryanair

Salve,
Io invece in Donnarumma ho notato una certa insofferente sfuggevolezza, unita ad una malcelata “grandeur” da (presunto) big del calcio.
Diceva “abbiamo sbagliato, adesso dobbiamo guardarci negli occhi” e nel frattempo occhi al cielo dava maleducatamente la nuca alla giornalista e il profilo alla telecamera.
Al momento della domanda incriminata ho avuto la percezione di un sussulto non di orgoglio ma di reazione alla Marchese del Grillo, o da bulletto da quartiere che per camuffare un errore gonfia il petto e fa vedere i muscoli che altri non hanno.
Dimentica il nostro Gigio che da quasi un anno inanella papere e magre figure col suo club, e che i soldi, anche se tantissimi, non danno alcuna patente di infallibilità.
Tornasse tra gli umani, sorridesse bonario di più anche quando – come ieri – dimostra di valere un decimo di quello che , e non c’era alcun bisogno degli occhi della tigre.
Salutoni

Bob Aka Utente11880

Sia come sia, l’importante è che Paperumma prenda consapevolezza dei propri piedi e delle loro potenzialità, una volta per tutte.

2010 nessuno

Ben detto Bocca anche se quel “lungi da me girare il dito nella piaga..” della sua collega, e da catalogo come faccia di tolla….voleva eccome se voleva, e lei Bocca ha capito che anche Donnarumma deve averla Intesa così.

Ruggero

La lingua batte dove il dente duole: anche all’Europeo s’era visto un Donnarumma molto superficiale nei passaggi rasoterra ai difensori.
L’idea del portiere che fa il play è una moda, come lo sono o sono state il 4-2-3-1, il 3-5-2, ecc., ma non tutti hanno i piedi di Neuer. Donnarumma quel talento non ce l’ha, quindi non rischi: nel dubbio, un calcione alla palla e se la vedano a centrocampo.

gab

d’accordissimo

Rosario Frattini

Probabilmente mi sono spiegato male. Io volevo sottolineare soprattutto la sorpresa di Gigio nel sentirsi fare una domanda vera , neppure scomoda. Cosa a cui evidentemente non è abituato. Gente del calcio che reagisce scompostamente e peggio di Donnarumma ce n’è e ce ne sarà sempre. Per i giornalisti purtroppo ho l’impressione che valga sempre la suddivisione che ne fece Arpino: “iene” e”belle gioie”.
Un saluto.
Rosario

il ghiro

Come chiudere in… bruttezza
GERMANIA – ITALIA 5 – 2
Ultime decisioni dei due C.T.: Klopp sceglie al centro Süle e ai lati Klostermann e Raum, sulle fasce Hofmann e Sanè, davanti il solo Werner. Mancini risponde con un undici di lotta e corsa (senza tanta birra in corpo), in difesa coppia Mancini e Bastoni, affiancati dai due cursori Calabria e Spina, a centrocampo conferma per il jollone Cristante e per i due incursori Barella e Frattesi, in attacco i tre porcellini hanno una seconda opportunità, vediamo se la sanno sfruttare. Arbitra il rumeno Kovacs, al VAR l’olandese van Boekel.
Schermaglie a centrocampo, ma le seconde palle sono sempre tedesche, para Neuer su Raspadori, poi palla lunga per Werner, da Raum a Kimmich che si infila in area, raccoglie l’assist e infila Gigio senza pietà, 1-0. Raum è una spina nel fianco a sx, non a caso il cognome vuol dire ‘Spazio’, Politano non lo copre, per ora dominano i tedeschi, troppi errori dei nostri. Ciabattata di Barella in tribuna, l’inesperienza degli azzurri è troppo evidente, tira centrale Sanè, para Gigio su Werner, botta alla caviglia di Bastoni, entra Luiz Felipe per Politano, si alza Calabria, poi Bastoni strapazza Hofmann, rigore per la Germania, batte centrale Gündogan, 2-0. Per ora una Italia modesta e con poche idee, non mi pare si possa ancora fare a meno contemporaneamente di Acerbi, Pellegrini e Locatelli.
Ripresa: Entrano Scalvini e Caprari per Frattesi e Raspadori, tiro a lato di Cristante, Scalvini fuori di testa, Cristante ancora alto, lunga manovra tedesca poi palla a Müller che azzecca il tiro decisivo, Gigio sbilanciato preso in contropiede, 3-0. Neuer salva su Barella, salva anche Gigio, ma c’erano due f.g. Solita cazzata di piede di Gigio, che salva su Werner, giallo a Rudiger, sbaglia Caprari in area, tiraccio di Barella, entra Gnabry, le trame tedesche ‘affettano’ la difesa azzurra, assist di Gnabry al centro per Werner che la tocca in rete, 4-0. Ennesima cazzata di Gigio, palla a Werner che buca il nostro portiere, 5-0. L’Italia è fuori dalla partita, entrano Musiala e Nmecha, palla da Calabria a Dimarco, tiro parato da Neuer sui piedi di Gnonto che lo infila, 5-1. Giallo a Sanè, tiretto di Calabria, entrano Tah e Stach, mini-invasione di campo a beffare la Gestapo, botta di Dimarco, salva Neuer, poi su corner di Dimarco Bastoni di testa anticipa Neuer (5-2) e rende la batosta un filo meno dolorosa, si fa per dire.
Le pagelle: Donnarumma 4; Calabria 5, Mancini 5,5 (Scamacca sv), Bastoni 6, Spinazzola 5 (Dimarco 6); Frattesi 4 (Scalvini 6), Cristante 5, Barella 6; Politano 4 (Luiz Felipe 6), Raspadori 5 (Caprari 6), Gnonto 6. C.T. Mancini 5.
I migliori della Germania il solito eterno fuoriclasse Neuer, i registi Kimmich e Gündogan, il furbo Müller e il potente Raum, bene l’arbitro rumeno. Ricominciare da queste macerie sarà assai duro per tutti, l’approccio alla Fulvio Bernardini tipo ‘avanti un altro’ stasera ha mostrato i suoi limiti, ma oggi c’è solo voglia di vacanze.

Er Palletta

Klopp?

gab

non mi pare si possa ancora fare a meno contemporaneamente di Acerbi, Pellegrini e Locatelli” e ci metterei chiesa, ma anche scamacca almeno tiene la palla e fa salire la squadra

l’approccio alla Fulvio Bernardini tipo ‘avanti un altro’ stasera ha mostrato i suoi limiti”
ghiro d’accordissimo. la rosa deve essere di 25 giocatori, non di 50…onestamente giocatori arrivati troppo tardi come caprari, o troppo presto come cancellieri e zerbin hanno poco senso…

comunque per non retrocedere in lega B abbiamo ancora vantaggio con l’inghilterra, e credo che tutto sommato Mancini si era fatto questo conto. puntare su 25 giocatori e concludere bene la Nations League per affrontare delle buone qualificazioni europee che cementino il nuovo gruppo, come aveva fatto mancini nel primo ciclo. sono certo che sia un risultato assolutamente raggiungibile.

Leo 62

Bella figura di merda.
Fa bene Fabrizio a mantenere lo stesso thread, alla lunga “Italia anno zero” rende sempre bene l’idea. Dopo le tre pappine dall’Argentina le cinque dalla Germania che ad un certo punto si è pure fermata e ci ha fatto fare due gol, se non è solidarietà europea questa.
Non ricordo qui dentro chi diceva che tutto sommato gli schiaffi previsti non erano ancora arrivati… bastava avere pazienza, a Settembre periodo in cui di solito facciamo ridere, arriveranno gli altri, possibile anche che arriviamo ultimi e retrocediamo.
Penso sia la prima sconfitta con la Germania in partita ufficiale al 90° e Mancini si prende anche questo record, oltre a quello di non essersi nemmeno qualificato per i Mondiali. Ventura era stato mandato via per meno.
Il bicchiere mezzo pieno è dato dal fatto che le partite con Argentina e Germania ci dicono chiaramente che è stato meglio non andare ai Mondiali, sarebbe stata l’ennesima eliminazione al primo turno, come nel 2010 e nel 2014.
Si conferma infine che l’Europeo era stata una clamorosa botta di culo.

Elia Beili

Non mi sono sembrati così solidali. Volevano farci il sesto e ne hanno presi due di rimessa. Volevano talmente farci il sesto che quel tizio, dopo aver provato più volte a intimidire Gnonto (o così almeno mi è sembrato), era talmente accanito che ha provato a fare il sesto a tempo scaduto tirando dal cerchio di centrocampo. Altro che solidali…

Maxx

Come il Milan quest’anno! è la stagione delle botte di culo!

Leo 62

Non parliamo della Roma nella Coupe des échappés de la maison…

comevolevasidimostrare

👍

TurinTurambar76

Ma non concordo sull’Europeo(la fortuna ci vuole)sul resto sono totalmente d’accordo..

ormai ci hanno ridotto a delle pecorelle(e mai siamo stati leoni)e ci va bene tutto…

Sdenko

Ho idea che Flick gliela ha incartata a Mancini, ha messo in mezzo 2 ali che sanno trattare la palla,, Sane’ e Muller, 2 registi arretrati, Kimmich e Gundogan, 2 terzini capaci di attaccare. Calabria, che probabilmente si aspettava Sane’ ala, è stato un pesce fuor d’acqua, sempre fuori posizione, il centravanti Werner a sinistra portava fuori dal vivo della difesa Mancini, Bastoni per il momento sa giocare solo a 3, Frattesi e Politano erano già in vacanza, Crisante nullo in copertura e inesistente in costruzione, Raspadori non ha il fisico per fare la punta centrale..

Michele

A parte che c’è modo e modo di fare esperimenti e che c’è modo e modo di perdere le partite, l’impressione è che Mancini abbia smarrito completamente la bussola, vuoi per colpa sua (troppi e confusi cambiamenti in simultanea che hanno stravolto ogni possibile idea di gioco) vuoi per l’oggettiva mancanza di giocatori alternativi di livello internazionale. E siccome siamo l’Italia, e non Malta o Gibilterra, è evidente che anche nella ricostruzione non puoi prescindere dai risultati e che se fai figure di palta ti becchi le inevitabili feroci critiche.

TurinTurambar76

Ma non devi fare sperimenti contro la Germania

TurinTurambar76

un disastro epocale dietro un altro

mai si era perso contro la Germania in partite ufficiali mai..

una formazione mandata in campo allo sbaraglio da un allenatore in totale confusione.

via a calci nel sedere lui è Gravina

Chiunque Capisca Di Calcio

L’Italia di Conte aveva perso contro la Germania sia in amichevole (4 a 0) che in una partita ufficiale (ai rigori).

variante del dragone

la nostra era una formazione sperimentale, la tedesca credo quella del prossimo mondiale;
due gol sono venuti per nostri errori gratuiti e Neuer ha fatto il fenomeno, contrariamente a Donnarumma che ha fatto delle buone parate ma regalato una rete;

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Una sola ?

gab

esatto

TurinTurambar76

Senti non sperimenti contro i tedeschi

Dab

Abbiamo preso 5 gol dalla peggior Germania della storia (eliminazione ai gironi ai mondiali, mai successo, e ottavi agli europei con 2 sconfitte ed una vittoria e retrocessa in NL), non cerchiamo di difendere l’indifendibile.

Modifica il 3 mesi fa da Dab
EroAdAtene

Bocca, non è che le società cercano all’estero proprio perché consapevoli della scarsità dei nostri giovani calciatori? Non sarà per caso che questi a 15-18 anni pensino solo ai social e ai tatuaggi invece che a prepararsi fisicamente e tecnicamente? Non sarà che anche il calcio esprima la pocha voglia di sudare e lavorare delle nuove generazioni? Mi sa che nel tunnel, quello tipo Manica, ci siamo appena entrati.

Luc 68

A volte mi sembra che tu abbia ragione 🤨🤨🤨🤨

Chiunque Capisca Di Calcio

Ecco un altro boomer che vuole solo lamentarsi della gioventù. Ma sapete fare altro?

Quindi secondo te i giocatori della Germania e dell’Argentina non appartengono alle nuove generazioni? Non hanno i tatuaggi? Ma poi che minchia c’entrano i tatuaggi, guarda che te li puoi fare in estate e poi restano lì per sempre, eh. Non è che Messi, che ne é coperto, invece di allenarsi passi le giornate a ripassarsi i tatuaggi con il pennarello per non farli sbiadire, eh.

Ma poi non sono le stesse nuove generazioni che hanno vinto gli Europei?

Modifica il 3 mesi fa da Chiunque Capisca Di Calcio
2econdo me

Stasera c’era in campo una nazionale-laboratorio vs una squadra già pronta per il mondiale. Tuttavia non capisco queste rotazioni isteriche di esordienti ad ogni partita. Si cerca disperatamente ed in fretta materiale nuovo, lo capisco, ma il criterio quale sarebbe? Mancini ci vuole spiegare perché ha schierato un attacco di tre nani contro i giganti tedeschi? Perché ha riproposto il povero Gnonto falso nueve? Ci spiega l’utilità di Cristante? Donnarumma è davvero il miglior portiere che possiamo permetterci? Non sarebbe meglio uno che sappia giocare il pallone coi piedi invece di questo imbranato quotato 70 milioni? è stata messa in campo una formazione sgangherata e questo è il risultato, una goleada così non è giustificabile. Se è vero che l’Italia è un cantiere, Mancini sembra il pensionato un po’ rimba che resta a guardare senza capire bene cosa accada. C’è molta strada da fare ed è tutta in salita, temo…

Modifica il 3 mesi fa da 2econdo me
Bombaatomica

Gli esordienti – se in orbita Juve/Milan – si capisce eccome perché vengono fatti giocare in Nazionale!

Se invece sei di proprietà del Caltanissetta non esordisci in Nazionale nemmeno se sei l’erede di Maradona 😂😂

ConteOliver

il criterio di queste rotazioni (che non sono isteriche) è quello di provare i giocatori.

chiediamo al CT di cercare “la nuova nazionale”, però poi non vogliamo che faccia lo scouting.

oggi il calendario ti concede questo pseudo-torneo in luogo delle solite noiosissime amichevoli con 10 sostituzioni, che non servivano e non servirebbero veramente a nulla.

molto meglio così e bene fa Mancini a prendersi questa opportunità.

Modifica il 3 mesi fa da ConteOliver
Tiziano

Potevamo fare peggio. Tipo come hanno fatto gli inglesi.

Chiunque Capisca Di Calcio

Definisci “peggio”. Gli inglesi vanno ai mondiali.

convenevole da prato al secolo Nicola Romano

Bella consolazione, oppure arifamose coll’ aglietto .

Boris

Che però di ‘sta roba qua non gliene fregava una mazza (e si è visto in tutte e quattro le partite), anche perché loro, tra non molto, si giocheranno i mondiali.

luigi.iannelli

Stasera, dopo l’andata ho guardato anche la partita di ritorno della Germania perché ero curioso di capire se Flik aveva deciso di far giocare il suo calcio oltre al Bayer anche alla Nazionale e infatti sta portando avanti la sua idea di calcio e fa bene perché se riesce a registrare qualche imprecisione e stop di troppo – anche se le Nazionali non hanno la continuità dei club – già con questa Germania ed il gioco di Flik al mondiale non ci sarà trippa per nessuno. Certo, l’avversario era quello che era ma, con quel Sané i tedeschi, in entrambe le partite da un lato hanno giocato in 10 e dall’altro lato gli avversari hanno giocato in 12. Non ho mai visto un giocatore più inutile e controproducente. Per quanto riguarda noi, che dire se non sottolineare il narcisismo di un allenatore che manda al massacro una squadra di ragazzini senza neanche un copione o un libretto d’istruzioni. Come se non bastasse, il narciso che, ben conosce come funziona il set televisivo e non manca occasione di alzarsi, gesticolare, scuotere la testa per scaricare sempre sugli altri i propri errori e soprattutto quella responsabilità delle scelte che competono proprio a lui.
Speriamo che il dopo europeo finisca in fretta, perché la ricerca ossessiva di visibilità e di presunzione di questo allenatore ha ormai stufato.

Chiunque Capisca Di Calcio

Flick, non Flik

Leo 62

Tutto giusto Luigi, ed aggiungi che non si capisce se faccia più danno il Mancini in panchina o quello in campo.

Chakkko

Mi sovvengono solo due parole: confusione ed impotenza. Troppi esperimenti, forma fisica carente e, probabilmente, anche la scarsa voglia di zampettare su un campo di calcio a questo punto del mese, quando gli altri sono già in vacanza da un po’ aiutano a spiegare la brutta prestazione della Nazionale stasera, tra buchi clamorosi in difesa, un centrocampo senza senso ed un attacco improponibile. Se poi pure il portiere si mette a regalare il pallone agli avversari, la notte diventa ancora più scura. E per fortuna che ci hanno regalato due gol alla fine per mascherare l’imbarazzante differenza.

Saluti

Carlo lll

🤣🤣🤣🤣

Bombaatomica

Come previsto nel precedente post, poca qualità in campo e troppi esperimenti conducono l’Italia ad una debacle senza precedenti. Tie’, t’ho fatto pure la rima baciata 😂

Disastro Calabria e Bastronzi. 2 in pagella (1+1, ovviamente…). L’1 di Bastronzi vale solo per il gol altrimenti sarebbe stato da 0.
Mancini improponibile in Nazionale: 0 spaccato!
Cristante inguardabile.
Spinazzola che fa scendere in campo er fratello… Del buon giocatore visto agli Europei ne è rimasto il ricordo.
Pochezza di idee e il coach completamente in bambola.

E’ brutto farsi umiliare così a causa di esperimenti inconcludenti, senza ne’ capo ne’ coda.
Si, prova nuove idee Manci’ – è giusto – ma non mandare in campo un’accozzaglia di seghe. Mica giochi col Turkmenistan. Non ti sono bastate 3 pappine con l’Argentina? E annamo, su….. sii bbbbono!

Bel-Ami

Di Luis Felipe che pensi?

Bombaatomica

Una pippa immane. E lo dico da LAZIALE.
Mi dispiace solo che va via a parametro zero dopo che la LAZIO lo ha scovato dalla serie D brasiliana. Dovrebbe bacia’ i piedi della squadra Capitolina altrimenti a quest’ora stava a scarica’ le cassette de Papaya ai mercati generali de Rio 😂😂😂
E invece c’ha dato una coltellata alla schiena….

Chiunque Capisca Di Calcio

> Bastronzi

Gesú che livello…

Chiunque Capisca Di Calcio

Dopo la mancata qualificazione ai mondiali e la figuraccia con l’Argentina arriva un’altra batosta con la Germania.
Strano perchè secondo chiunque capisca di calcio ci aspettavano solo risultati lusinghieri.

mario rossi

Musini smunti a Baku

Modifica il 3 mesi fa da mario rossi
Leo 62

Sbagliato obiettivo… riprova, sarai più fortunato…

Quattroquattronovetredue

Germania-Italia, intervallo. Sono andato a controllare, in serie C giocano un paio di Segantini che, per quanto scarsi possano essere, nessun telecronista chiamerebbe mai “Sega”: e allora perché Adani chiama Raspadori, che è oggettivamente una mezza pippa, “Raspa”? Mi sembra poco rispettoso.
Poi entra Luis Felipe, in Nazionale, e mi sovviene Ungaretti: balaustrata di whisky per appoggiare stasera la mia malinconia.
Buonanotte
P.s. Appena presa la terza pappina, e Adani ancora blatera.

EroAdAtene

Adani blatera a prescindere. È come quelle vecchie scatoline a cordino della mia infanzia, comunque lo tiravi, sempre muggito era.

Bel-Ami

Ma anche Mancini: difendi la sconfitta con un improponibile 3-5-2 quando hai visto che i due esterni neppure ce la fanno? Non vorrei fosse anche lui in bambola, a chiamare in Nazionale laqualunque (Caprari?!?).
OT NBA: quarto tempo feroce dei Warriors, difese rugbistiche, pochi tiri da tre e la riscoperta delle penetrazioni (evitare doppi sensi, please).

Dab

pochi tiri da tre entrati più che tentati, specie per GS che ha tirato con un orrido 22%, La scelta di Boston di contestare in ogni modo i tiri da tre anche a costo di concedere penetrazioni facili non ha pagato infatti GS ha fatto un bel 32 su 48 da 2 (66%) e 50 punti in area.
Troppe palle perse per Boston, la differenza nella partita è tutta lì, se concedi a GS 13 tiri in più perdi anche in una serata no per Curry (prima volta dopo secoli senza un tiro da tre realizzato)

Come sempre i playoff, e le finali in particolare sono un altro sport rispetto alla regular season: il più delle volte una serie la vince la miglior difesa piuttosto che il miglior attacco.

Modifica il 3 mesi fa da Dab
variante del dragone

uhm, ma ‘sto Bastoni credeva fosse una partita del campionato italiota?

EroAdAtene

Credeva di essere nellInter e poter giocare anche con le mani

Bombaatomica

Brutto primo tempo degli Azzurri, sotto 2-0 contro la Deutschland. E ci dice pure bene..

Mancini mi sorprende: in difesa schiera la coppia centrale Mancini-Bastronzi. Due pippe!!! Aho, e’ scorso un brivido lungo la schiena. Senza Acerbi si fa dura….
Poi il Mancio ci propina Cristante davanti alla difesa e Spinazzola che ormai è l’ombra del buon giocatore visto agli Europei.
Ho capito, va…..

Calabria una pippa pazzesca!
Cojooooo’, te sei un terzino destro, non un attaccante. Copri la posizione tua e nu romp’er caxxxo, deficiente! Il primo go’ e’ colpa tua!!! 👎
Poi Bastronzi causa un rigore ridicolo. Ma quanto sei pippa? Quantoooooooooo!!!!!!

Frattesi sopravvalutato. Sei della roma. Che pretendi? Non puoi essere che una sega immane! 😄👍
Vabbè, capisco Mancini che voglia fare degli esperimenti, ma mettere insieme un’accozzaglia di pippe schifose mi è parso troppo audace. Siamo presi a pallonate, Manci’. Sveja!!!!

Raspadori nullo. L’occasione sciupata su cross di Politano fa capire la pochezza di questo pseudo attaccante. Che vuoi fa?!!!! Frega’ er posto a Immobile? Ahahah 😂😂😂 Gnogno troppo solo per essere giudicato.

Modifica il 3 mesi fa da Bombaatomica
gab

Bravo bomba, mancini il difensore è una sciagura, e bastoni mi sembra buono solo nella difesa a 3…si sta gonfiando il prezzo per cercare di cederlo al Tottenham…infatti speravo che giocassero titolari acerbi e gatti

Sul quinto gol grave errore di donnarumma…

il ghiro

ITALIA U21 – EIRE U21 3 – 1
All’Under21 basta il pari per qualificarsi, ma io mi aspetto una bella partita dei nostri azzurrini ed una vittoria brillante, i presupposti ci sono tutti, si gioca in casa, il pubblico ascolano si aspetta gol e bel gioco. Arbitra l’ungherese Bogàr, no VAR.
Subito opportunità per noi, Pellegri ruba palla e tira in diagonale, para di piede Maher, scappa Cambiaghi a sx ma tira male; poi Bogàr fischia il rigore per fallo di Mc Guinness su Okoli, Rovella trasforma, 1-0. Va via Pellegri, ma tira a lato, a terra Maher poi si riprende, il gioco staziona a centrocampo, poi prende palla Cambiaghi a centrocampo, si gira e spara col dx un rasoterra molto angolato che beffa un disattento Maher, 2-0. Gran tiro da fuori di Cambiaghi, Maher devia oltre la sbarra.
Ripresa; Rovella non tira, tira alto Cambiaghi, poi Bogar fischia il rigore contro di noi e gli irlandesi lo segnano, 2-1. L’Italia si spaventa e si ferma, cerca di congelare la palla, i nostri non corrono più, il caldo è feroce, entrano i cambi da ambo le parti, e finalmente il terzo gol arriva con il neo-entrato Quagliata che spiazza Maher per il 3-1. Qualche contropiede sprecato scioccamente e la partita termina così, col cerchio magico a centrocampo e l’inno di Mameli cantato a squarciagola: “Poropò, poropò, poropoppoppoppoppò…”. So’ ragazzi, a Mattare’, tocca abbozza’. Tutti da lodare per grinta ed impegno i nostri, niente pagelle.

Leo 62

@Xavier e @Bomba

Ma poi il 18 alle 10 se l’annamo a fa ‘sto cappuccio e cornetto condito da un po’ de pernacchie oppure no?…

Bombaatomica

Rega’, per me è impossibile!
Sto sotto trasloco. Dobbiamo posticipare e fare durante la settimana, se possibile.

Bombaatomica

L’8 lujo va bene 👍
Io me presento co una sciarpa de la LAZIO ar collo pe riconoscese.

Voi come ve presentate? con una rosa in mano?
😂😂😂

Modifica il 3 mesi fa da Bombaatomica
Leo 62

Co du’Spigole pe pijatte a schiaffi… e scarpe rossonere.
Va bene l’8 allora… @Xavier confermi?…

Leo 62

Allora dobbiamo spostare alla settimana dal 4 all’8 Luglio se per voi va bene, io non ci sto dal 19 al 30. Fateme sapé…

Waters

Viene anche Claudio Mastino?

OCKHAM

Non è vero

ConteOliver

ma ci credo!

914
0
Cosa ne pensi? Lasciami un commentox
()
x